Forum

Commenti Recenti

rss

Teme la «colonizzazione» della Cina per un accordo che non c'è mentre tace sulle 113 installazioni militari USA in Italia

di Fabrizio Verde

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini dice no ad accordi con la Cina che possono «creare interferenze con il consolidato posizionamento internazionale dell’Italia» e addirittura configurare una «colonizzazione».

Se la questione non fosse molto seria ci sarebbe davvero da ridere di fronte all’ennesima uscita anti-cinese di Matteo Salvini.

Il leader leghista manifesta la sua preoccupazione circa un’eventuale «colonizzazione» dell’Italia. Il discorso è condivisibile ma c’è un piccolo problema che sembra sfuggire al padano convertito al nazionalismo: l’Italia è già colonizzata. Dagli Stati Uniti non di certo dalla Cina.

La presenza militare statunitense in Italia inizia nel 1951 a seguito della sottoscrizione di un'intesa. Nelle 113 installazioni militari statunitensi presenti sul nostro territorio opererebbero circa 13 mila militari. Cifra che raggiunge le 16 mila unità se a questi aggiungiamo il personale amministrativo.

Qualcuno ha mai ascoltato Salvini denunciare questa che di fatto rappresenta una vera e propria occupazione militare?

Solo silenzio da parte del solitamente loquace leghista anche sugli ordigni nordamericani dispiegati in Italia in funzione anti-russa. Il numero più alto di armi nucleari statunitensi schierate in Europa: 70 ordigni su un totale di 180. E siamo gli unici con due basi atomiche: quella dell'Aeronautica militare di Ghedi e quella statunitense di Aviano (Pordenone). Due primati che comportano spese pesanti a carico del governo di Roma: spese che, a 25 anni dalla fine della Guerra fredda e degli incubi nucleari, appaiono ingiustificabili, come denunciava L’Espresso nel 2014.

Ufficialmente l’arsenale nucleare non esiste. Tanto Washington quanto Roma non hanno mai ammesso la presenza di queste armi letali sul territorio italiano, ma 20 ordigni si trovano presso la base bresciana di Ghedi, mentre altri 50 ad Aviano, custoditi nei bunker USA.

Ancora più risibile la preoccupazione per quel che riguarda i dati sensibili e la tecnologia 5G. «Il trattamento di dati sensibili è interesse nazionale. La sicurezza dei dati non può essere un discorso meramente economico», ha aggiunto Salvini.

 

Anche in questo caso: si può essere preoccupati per la tecnologia utilizzata dalla Cina quando non è mai emerso nemmeno un sospetto che la Cina voglia servirsi della tecnologia o delle infrastrutture 5g per rubare dati sensibili?

Al contrario di quanto invece fatto dagli Stati Uniti. Forse Salvini dovrebbe andare a rileggersi quanto emerso grazie alle coraggiose denunce di un whistleblower come Edward Snowden. Grazie a lui è emersa l’immensa attività di spionaggio effettuata dall’agenzia statunitense NSA. «La più grande, più potente, più tecnologicamente sofisticata agenzia di spionaggio che il mondo abbia mai conosciuto», ebbe a definirla la rivista statunitense New Yorker.

Finanche le comunicazioni della cancelliera tedesca Angela Merkel furono intercettate.

Secondo quanto rivelato dal quotidiano tedesco Der Spiegel all’epoca dello scandalo, gli Stati Uniti possedevano circa 80 centri di spionaggio in Europa, comuni a CIA e NSA, tra cui uno a Roma.

Infatti anche l’ex Presidente del Consiglio italiano SIlvio Berlusconi finì per essere intercettato.

«Che sia gravissimo non c'e' dubbio» ebbe a dichiarare Matteo Salvini, leader dell’allora Lega Nord. «Che debbano dare spiegazioni anche... Ma già che ci sono gli americani ci dicano pure perchè dal 2011 l'Italia non ha più un governo legittimamente eletto».

Adesso in Italia un governo legittimamente eletto c’è. Matteo Salvini ne è esponente di punta. Evidentemente una volta arrivato nella cosiddetta stanza dei bottoni il padano folgorato sulla via di Roma ha deciso di farsi portatore delle istanze di quei poteri che dalla fine della seconda guerra mondiale di fatto colonizzano l’Italia.

Al contrario del Movimento 5 Stelle che pur tra limiti e contraddizioni mostra con l’apertura alla Cina di puntare agli interessi dell’Italia molto di più dell’autoproclamato sovranista Matteo Salvini. Il quale ha deciso di farsi portabandiera del vecchio servilismo filo-atlantico che ha storicamente caratterizzato buona parte della classe dirigente italiana.

Fonte

Aggiungi Commento   

Cum grano salis
#1 Cum grano salis 2019-03-12 18:42
Il problema che ha Salvini con la Cina è quello che abbiamo un po' tutti noi :
non si capisce che dicono
non si capisce che scrivono

Se ci intercettano e ne parlano fra loro o pubblicano tutto, neanche ce ne accorgiamo.

Idem con il mondo arabo, se mai volesse andare oltre il kebab.
horselover
#2 horselover 2019-03-12 19:27
sono cambiati solo i culi sulle poltrone
BELLINI
#3 BELLINI 2019-03-12 19:31
Ho capito male o ad un certo punto scrive una roba del genere: gli americani sono cattivi perché hanno già spiato e continueranno a spiarci.
I cinesi invece sono dei fessi e se potranno spiarci non ci spieranno.
Ahahahah
Gli italiani sono italiani. Con i piedi in due scarpe.
Il porto di Genova agli americani e quello di Trieste ai cinesi.
AlexFocus
#4 AlexFocus 2019-03-12 19:40
Scusate se sono pignolo, ma a me risultano 120 basi palesi e 20 nascoste della NATO per le quali paghiamo un tributo tra i 72 ed i 100 milioni di euro al giorno... ecco, qui gradirei una precisazione da chi conosce il vero importo di questa tassa di guerra che paghiamo ormai da 76 anni cioè da quel maledetto 8 settembre 1943 che qualche imbecille chiama "liberazione", il momento in cui i liberatori demo(no)cratici ci hanno occupato, senza più lasciarci liberi di autodeterminarci.
Quando finirà la schiavitù imposta dagli schifosi anglo-assassini?
hurricane87
#5 hurricane87 2019-03-12 20:03
#4 AlexFocus
commento molto interessante ti ringrazio
dove potrei cercare qualche dato in più?
juss
#6 juss 2019-03-12 20:11
l'avevo già pubblicato, ma questa sezione è più adatta

dedicato ai capi leghisti

horselover
#7 horselover 2019-03-12 20:12
sono quasi sicuro che a sigonella e ad augusta ci siano ordigni nucleari
zlatorog
#8 zlatorog 2019-03-12 20:20
Io sono sempre dell'idea che dal momento in cui si arriva al governo arrivano diverse manine sulle spalle.
LICIO
#9 LICIO 2019-03-12 20:32
Provate ad indovinare chi firmò la stoneaxe...ma lui il grande truffolo e chi sennò ???
pencri93
#10 pencri93 2019-03-12 20:59
@AlexFocus

Citazione:
Scusate se sono pignolo, ma a me risultano 120 basi palesi e 20 nascoste della NATO per le quali paghiamo un tributo tra i 72 ed i 100 milioni di euro al giorno
Cioè, scusami, noi pagheremmo fra i 26 ed il 36 miliardi l'anno?

Potresti cortesemente indicarmi una fonte?
Rebelde
#11 Rebelde 2019-03-12 21:26
Tra l'altro questo fantoccio di salvini vuole rispolverare la legge bossi-giovanardi sulla droga!
PERCHE'? PERCHE' DEVONO ALZARE IL PREZZO!
Io ricordo molto bene la legge bossi-fini, quella che se ne è sbattuta del referendum popolare sulle droghe leggere del 1993. Imposero una legge repressiva considerando le droghe leggere uguali a quelle pesanti. MA ATTENZIONE ATTENZIONE, in quella legge veniva stabilità una particolarissima singolarità.....infatti, in realtà, vi era una differenza tra il possesso delle droghe leggere e quelle pesanti. Pensate un pò, veniva permesso il possesso di, BADA BEN BADA BEN, 0,25g per la cannabis e 0,50g per la cocaina! Si si, avete capito bene, il doppio per la cocaina! Infatti, guarda caso, subito dopo l'avvento di quell'infame legge l'italia fu invasa da un mare di cocaina che fino a quel momento era ancora considerata una droga per ricchi ma "stranamente" ne crollò il prezzo dimezzandolo. Ora, ditemi voi se la logica non impone una sola conclusione... ovvero quella che lo stato è narcotrafficante e/o colluso col narcotraffico! LEGALIZE IT
Parsifal79
#12 Parsifal79 2019-03-12 21:44
Sono già 13 i Paesi Ue che hanno siglato un memorandum di intesa con la Cina, quindi non siamo i primi, ma solo per l'Italia si è alzato un polverone incredibile.
Non so di preciso cosa comporterà questo memorandum, ma se USA e burocrati UE si dicono preoccupati, allora deve essere una cosa positiva.
funky1
#13 funky1 2019-03-12 22:24
Citazione:
Adesso in Italia un governo legittimamente eletto c’è.
Cosa avrebbe questo governo che lo rende più "legittimamente eletto" dei precedenti?
Blade1960
#14 Blade1960 2019-03-12 22:39
funky1:
Cosa avrebbe questo governo che lo rende più "legittimamente eletto" dei precedenti?
Che i precedenti ci sono stati imposti.(Monti-Letta-Renzi)
redribbon
#15 redribbon 2019-03-12 22:41
Salvini sta facendo, ehm no, seguendo quello che vogliono gli americani, questo è evidente, sono gli americani che osteggiano la via della seta cinese, che osteggiano un concorrente temibile come Huawei, che non vogliono il gasdotto nordstream2... gli americani non accettano l'evidenza di un mondo multipolare e pretendono di essere sempre loro a comandare il mondo. Il "libero mercato" va bene finché garantisce alle multinazionali americane di essere quelle leader, ma se col libero mercato sono i cinesi a diventare primi (Huawei) e ad avere molteplici benefici, non solo economici, ma anche geopolitici, come con la via della seta, allora il "libero mercato" non va più bene e deve essere ribaltato.
E Salvini non è Mattei, Moro o Craxi

Citazione:
Di sovranismo è facile parlare ma, quando sono in questione gli interessi nazionali del paese, allora bisogna muoversi con coerenza e chi lo fa deve essere consapevole che corre dei rischi. Gli stessi rischi che a suo tempo corsero personaggi della Storia italiana come l’ing. Mattei, come Aldo Moro e come Bettino Craxi. Tutte persone che non hanno fatto una bella fine.
www.controinformazione.info/.../

Mi sa che le elites americane ed occidentali si illudono se credono di essere sempre loro a dettare al mondo come vivere, come e con chi commerciare, cosa credere...
www.controinformazione.info/.../
sartori
#16 sartori 2019-03-12 23:12
quando il popolo capirà che ai politici va chiesto PRIMA del voto che cosa intendano fare una volta eletti, che le sedi di partito devono diventare una palestra di democrazia e non un posto di indottrinamento per trinariciuti, che il parlamento deve restare aperto per uno o due mesi all'anno perchè se no diventa una fabbrica assurda di "leggi" (leggificio?), che occuparsi di politica NON è una professione....
allora le cose cominceranno a cambiare.
sono sempre stupito nel constatare come QUASI tutti vadano a votare per gente che poi non riconoscono come loro rappresentanti: ma non vi sembra strano?
funky1
#17 funky1 2019-03-12 23:31
Blade1960:Citazione:
Che i precedenti ci sono stati imposti.(Monti-Letta-Renzi)
Complimenti per la profondità di analisi. In che modo Conte sarebbe stato imposto meno di Renzi? In altri termini:
1- chi cazzo lo conosceva Conte?
2- la Lega era in una coalizione di centrodestra, non era apparentata con il M5S.
edo
#18 edo 2019-03-12 23:32
Agli usa scoccia assai che i sistemi per il 5g non siano i loro, perche' di quelli il loro governo ha le chiavi.
Ma la cina li ha superati tecnologicamente e la russia militarmente.
Qualcosa sta cambiando negli equilibri di forza... nell'attesa che l'umanita' non basi piu' gli equilibri sempre e solo su quella... finora non ha prodotto altro che disequilibri!
Det.Conan
#19 Det.Conan 2019-03-13 00:09
Sapete benissimo come la pensi sugli USA ecc.
Ma dei cinesi e soprattutto della dirigenza politica cinese non c'è da fidarsi.
Probabilmente il Nuovo Ordine Mondiale Cinese o come lo chiamano con i loro ideogrammi :hammer: :-? è altrettanto abominevole e mostruoso di quello che hanno in mente i loro rivali.
La storia della Cina degli ultimi 70 anni è un concentrato di orrori, tragedie per decine di milioni di persone e depravazioni che poche volte il genere umano ha raggiunto.
Det.Conan
#20 Det.Conan 2019-03-13 00:13
Il problema è che ci vorrebbero dei "complottisti cinesi" :-D (possibilmente non al soldo delle potenze avverse alla Cina) che raccontassero i retroscena e gli altarini di quel sistema di potere tirannico.
Ma sembra non ci sia nulla di simile a quello che succede qui in Occidente.
Mi sa che ha ragione chi ha scritto il primo commento a questo thread.
"Nessuno" capisce come parlano e come scrivono e perciò è come se vivessimo nello stesso momento storico con due civiltà totalmente separate che non comunicano davvero fra loro.
starburst3
#21 starburst3 2019-03-13 06:24
Riposto qui da commenti liberi del 09/03/2019

Dezzani ci ha preso ancora una volta.
Salvini ha venduto il cu...ore a bannon, ricorda molto una pubblicita' anni 70...chi mi ama mi segua!

Quello di salvini non l'ho trovato ma penso che non sia asssolutamente un problema ;-) Era tanto per rendere l'idea!
Cina o u.s.a. siamo sempre al franza o spagna...ecc.
federicodezzani.altervista.org/.../
federicodezzani.altervista.org/.../

IN RED WE TRUST
Azrael66
#22 Azrael66 2019-03-13 06:57
Correva il 2013 quando Arcoiris pubblicò questo lungo ma esaustivo video che metteva in luce la presenza delle basi americane in Italia e soprattutto le spese per mantenerle:
Parsifal79
#23 Parsifal79 2019-03-13 07:32
#17 funky1

Le precedenti maggioranze si mantenevano perchè dopate da un premio di maggioranza abnorme, giudicato poi incostituzionale da una sentenza.

Citazione:
In che modo Conte sarebbe stato imposto meno di Renzi?
Conte porta avanti il contratto firmato dai due partiti di maggioranza, che si basa sui programmi di entrambi, non una sua personale agenda di riforme economico/lavorative lacrime e sangue non sottoposta al voto prima delle elezioni.
Renzi ha fatto il job act e ha tentato una riforma costituzionale con i voti di Bersani, il quale non mi risulta ne abbia mai accennato nel suo programma elettorale del 2013.
robcoppola
#24 robcoppola 2019-03-13 09:01
#19 Det.Conan

La Cina diventa un pericolo se noi siamo il problema (alla pari di chi ci ha svenduto allegramente finora agli USA, all'€uropa, alle banche, alla finanza, ... aiutati/protetti/sostenuti dai media con rarissime eccezioni).

Può diventare un'incredibile opportunità se l'approccio è responsabile, cioè attivando tutte le contromisure necessarie a non farci travolgere in modo passivo dalla sua potenza economica.

Dalla Cina abbiamo molto da imparare soprattutto dal punto di vista della creatività, intraprendenza e preparazione tecnica.
Noi ce la cantiamo e suoniamo da soli senza produrre niente di interessante nel mondo, vivendo sui successi personali di alcuni geni del passato.
Loro sono il presente e il futuro con cui dobbiamo (volenti o nolenti) confrontarci.
Ecco la playlist sulla Cina dal punto di vista di un italiano che ci vive circa da una quindicina d'anni
www.youtube.com/.../
eugenio cassi
#25 eugenio cassi 2019-03-13 09:12
A parte Salvini, una cosa è certa: la Cina si è comprata mezza Africa per esempio e continua a comprare. La loro economia è imperniata sull'esportazione molto spinta e sull'intervento dello Stato insieme alle imprese; e quindi lo Stato cinese dà i soldi alle imprese che lavorano con l'estero senza guardare in faccia a nessuno. Non mi risulta che il Giappone abbia fatto così nemmeno negli anni '80 e '90. Si certo, quando investivano in Europa usavano soldi dello Stato, ma non avevano intenzione di comprarsi gli Stati dove impiantavano industrie. La Cina sta facendo esattamente questo: si sta comprando gli Stati esteri. Cosa glielo impedisce ? Niente, a meno di leggi ad hoc che non conosco. Per esempio di leggi che impediscano che tutto quello che è sul territorio nazionale possa essere venduto se non in % piccola perché il resto è dello Stato. Come voler comprare banche tedesche per esempio: impossibile visto che sono partecipate almeno al 40%, tutte, dallo Stato tedesco. Occorre una legge simile prima che ci troviamo cinesi senza saperlo; ma anche francesi o tedeschi quando scoppierà l'euro e ci chiederanno indietro 700 miliardi di debito pubblico.
redazione
#26 redazione 2019-03-13 09:17
STARBURST: Citazione:
ricorda molto una pubblicita' anni 70...chi mi ama mi segua!
Quella pellicola l'ho caricata io, fisicamente, nella macchina fotografica di Toscani. Fu il mio primo lavoro come assistente.

Toscani fece alcuni scatti con l'85mm, poi si avvicinò alla modella e passò al 50 mm. Io (newbie assoluto) gli chiesi: "che differenza fa, visto che l'inquadratura è la stessa?"

Lui fece con le mani un gesto rotondo, e mi rispose: "La forma del culo. Cambia la prospettiva".

In un istante avevo capito tutto della fotografia di moda.
Satirus
#27 Satirus 2019-03-13 09:19
#redribbon

Sottoscrivo ogni parola. Anche se la chiosa sembra suggerire che Salvini sia più intelligente dei citati vista la misera fine che hanno fatto. Citazione:
E Salvini non è Mattei, Moro o Craxi
Il problema è proprio questo, l'Impero ha potenza fuori portata del nostro paesucolo, l'unica cosa che possiamo fare è: essere i cagnetti preferiti. Con Ciermania, Franza e UK, l'Impero è molto generoso e tollerante, basta convincerli (con le buonissime) ad esserlo anche con noi.
robcoppola
#28 robcoppola 2019-03-13 09:31
#25 eugenio cassi

Penso che il Giappone non abbia colonizzato mezzo mondo semplicemente perché è anch'esso una colonia (degli USA...).
Il Giappone ha ampiamente mostrato la sua natura aggressiva in precedenza, soprattutto durante la seconda guerra mondiale.
La Cina sta conquistando/colonizzando paesi del 3°mondo, privi di competenze, semianalfabeti, con governi addirittura peggiori di quelli che hanno devastato l'Italia nell'ultimo 30ennio.
Roberto70
#29 Roberto70 2019-03-13 09:48
Il made in Italy è poco conosciuto in Cina

ilsole24ore.com/.../...

quindi invadere il loro mercato dopo che loro hanno invaso il nostro per decenni (al 90% con ROBACCIA) è NECESSARIO per far aumentare il pil.
Parsifal79
#30 Parsifal79 2019-03-13 09:49
in questo ventennio di apertura italiana causa mancanza di capitali, sia privati sia pubblici, la Cina ha messo a segno un colpaccio dietro l’ altro, arrivando a quasi 650 imprese italiane partecipate e un giro d’ affari che l’ anno scorso ha toccato i 18 miliardi di euro. Il tutto senza contare i titoli di Stato italiani nel portafoglio di Pechino.

Tra i gioielli della corona cinese spiccano gli elettrodomestici della Candy, l’ alta moda di Krizia e un gruppo di alto livello tecnologico nel biomedicale come Esaote. Del resto, lo storico presidente dell’ associazione Italia Cina è stato da sempre un grande manager come Cesare Romiti, che quando era alla Fiat aveva cominciato a comprare acciaio e componenti da Pechino. E tutti questi ricchi business sono sempre stati portati a compimento senza farsi troppe domande sui diritti civili, sulle esecuzioni di massa o sulle persecuzioni contro i preti cattolici.

Oggi nessuno di coloro che lanciano l’ allarme sulla Cina ricorda che nel 2017 China national chemical si è portata a casa la Pirelli investendo circa 7,3 miliardi, ma avendo l’ astuzia di lasciarne la guida a Marco Tronchetti Provera. Al manager della Bicocca nessun esponente politico ha osato, all’ epoca, obiettare alcunché.

E men che meno i giornaloni che oggi mettono in guardia Conte.

E poi non si può dimenticare che in Ansaldo energia ci sono 400 milioni di euro freschi pompati da Shangai electric, mentre China state grid ha comprato il 35% di Cdp reti sborsando 2,8 miliardi ed entrando così, indirettamente, nella filiera di comando di Snam, Italgas e Terna.

L’ operazione su Cdp reti, come settore presidiato, l’ ha fatta il centrosinistra e obiettivamente non è la stessa cosa che vendere una casa di moda. Se invece si vuole inquadrare meglio il contesto europeo degli investimenti cinesi, prima di affermare che l’ Italia rischia di diventare il ventre molle dell’ Eurozona bisogna ricordare che tra il 2008 e il 2018 noi abbiamo ricevuto investimenti cinesi per 15,3 miliardi, ma siamo stati sopravanzati dalla Germania con 22 miliardi e dal Regno Unito con 47 miliardi.

Gli investimenti degli altri saranno tutti rigorosamente in settori non strategici, oppure siamo gli unici polli?

infosannio.wordpress.com/.../...

strano che solo ora siano preoccupati dagli affari cinesi. :roll:
starburst3
#31 starburst3 2019-03-13 09:59
#26 redazione
Citazione:
Quella pellicola l'ho caricata io, fisicamente, nella macchina fotografica di Toscani.
Non solo ma hai visto fisicamente anche la modella!! ;-) A proposito...chi era? Se non sono indiscreto?
Citazione:
Lui fece con le mani un gesto rotondo, e mi rispose: "La forma del culo. Cambia la prospettiva".
Deve aver pensato cosi' anche salvini quando ha incontrato bannon :-D

IN RED WE TRUST
redazione
#32 redazione 2019-03-13 10:00
Donna Jordan.
robcoppola
#33 robcoppola 2019-03-13 10:05
#21 starburst3

Io parto da una constatazione molto semplice: non esiste una sola fonte al mondo che sia affidabile al 100%.

È tutto inquinato da qualche tipo di interesse.

Anche se una persona parte con le migliori intenzioni si scontra con questo problema ineliminabile (causato da tanti fattori a cominciare con la natura stessa dell'essere umano).

Quanto sopra viene aggravato da dinamiche di potere e quindi di controllo presenti in tutto il mondo.

Pertanto diffido di persone che si presentano al mondo come illuminati (dezzani, barnard, blondet, ....) che partendo da assunzioni di vero/falso + processi di deduzioni arrivano a rivelarci la realtà a noi nascosta.
starburst3
#34 starburst3 2019-03-13 10:05
#32 redazione
Citazione:
Donna Jordan.
Mai nome fu cosi' azzeccato.

IN RED WE TRUST
starburst3
#35 starburst3 2019-03-13 10:32
#33 robcoppola

Giusto. Ma se permetti faccio due considerazioni anche io :
La prima riguarda la fonte, considerando che tra il mainstream e non, girano personaggi che ne azzeccano una su cinque, trovarne uno che ne azzecca tre o quattro su cinque gia' e' qualcosa, Dezzani e' un protav, sulla questione ha scritto che se l'opera non verra' completata il piemonte dovrebbe sentirsi autorizzato a staccarsi dall'italia, al che in un post gli ho consigliato lui e chi per lui di accodarsi a lombardia , veneto ed emilia romagna e di togliere il disturbo.
Ma e' un ottimo analista geopolitico e negli anni sono diventato piu' pragmatico, prendo quello che mi serve cercando di farlo con quelli bravi.
La seconda, a mio modesto parere, lui non da parvenza di considerarsi illuminato, ma questo fa' parte delle opinioni personali, certo che la verita' non sta' mai da una parte sola, sta' a noi capire quale e', ce ne sono anche troppi che la "buttano in caciara" spandendo newsfk a destra e a manca, le persone che ci insinuano dubbi sono quelle utili, a patto che il dubbio ci spinga a capire. Altrimenti diventa la ricerca del profeta che ha la verita' in tasca, ricerca inutile e dannosa...sempre a mio modesto parere.

IN RED WE TRUST
mik300
#36 mik300 2019-03-13 10:44
se lo stato padronale, USA,
fa la guerra alla cina..
anche le colonie si devono adeguare..

facile, no?
f_z
#37 f_z 2019-03-13 10:50
Citazione:
#11 Rebelde 2019-03-12 21:26
Ora, ditemi voi se la logica non impone una sola conclusione... ovvero quella che lo stato è narcotrafficante e/o colluso col narcotraffico!
Questa e' la stessa conclusione a cui sono giunto io da tempo. Basta dare un'occhiata ai dati sul consumo di droga in un paese qualsiasi e si capisce che quelle quantita' non possono essere trasportate da quattro sfigati che se le nascondono nelle mutande (e che sono gli unici che vengono arrestati come spacciatori).
Ci deve essere qualcuno che porta intere navi cargo cariche di tonnellate di droga che nessuno controlla e che viene allegramente smerciata alla luce del sole.

Del resto, qual era il motivo principale dell'invasione dell'Afganistan?
baciccio
#38 baciccio 2019-03-13 10:52
Autorimosso.
f_z
#39 f_z 2019-03-13 10:55
Il problema della occupazione militare usa e' IL PROBLEMA. Punto.
Tutto il resto e' conseguenza.
Sertes
#40 Sertes 2019-03-13 10:56
Citazione starburst3:
le persone che ci insinuano dubbi sono quelle utili, a patto che il dubbio ci spinga a capire.

No, le persone che ti portano i fatti e ti mettono in condizione di formarti un opinione tutta tua sono quelle utili.

Barnard è un cazzaro di prima categoria quando ti racconta che l'undici settembre non può essere un auto-attentato perchè Bush è stupido. Oppure quando ti racconta che in uno stato a moneta sovrana le tasse esistono per arginare lo strapotere dei ricchi. Però quando parla della Palestina Occupata ti racconta fatti che ha vissuto in prima persona, anche sulla sua pelle, comprovati da tanti racconti identici al suo di persone che non avrebbero nulla da guadagnare e molto da perdere nel parlare contro il sionismo.

Quindi? Molla le persone e segui i fatti.
Sertes
#41 Sertes 2019-03-13 11:05
Citazione Fabrizio Verde:
Al contrario del Movimento 5 Stelle che pur tra limiti e contraddizioni mostra con l’apertura alla Cina di puntare agli interessi dell’Italia molto di più dell’autoproclamato sovranista Matteo Salvini. Il quale ha deciso di farsi portabandiera del vecchio servilismo filo-atlantico che ha storicamente caratterizzato buona parte della classe dirigente italiana.

Fabrizio Verde finge di dimenticare quanto è servile il Movimento 5 Stelle con il padrone statunitense, sia nel voltafaccia sull'acquisto degli F35, sia nel voltafaccia riguardo la rimozione delle sanzioni alla Russia, sia di quando in piena formazione del governo italiano nell'aprile 2018 gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia hanno compiuto il loro bombardamento della Siria con 103 missili cruise, e il rappresentante politico del M5S Di Maio invece che condannare l'aggressione militare illegale secondo le leggi internazionali e secondo la Costituzione italiana, ha preferito essere connivente, auspicando che tali atti non dovessero più rendersi necessari in futuro, e ribadendo che l'Italia è alleata degli Stati Uniti, ma che tra i tanti alleati che ha, gli Stati Uniti sono l'alleato preferenziale. Una vergogna nazionale, e in totale tre casi di amnesia selettiva per Fabrizio Verde.
starburst3
#42 starburst3 2019-03-13 11:21
#40 Sertes

Stavamo parlando di Dezzani nello specifico, gli analisti geopolitici li devono prevedere i fatti, sulla giustezza delle loro previsioni e delle loro analisi (fatti), si basa la loro bravura ed affidabilita'.
Citazione:
Però quando parla della Palestina Occupata ti racconta fatti che ha vissuto in prima persona anche sulla sua pelle,
Difatti ho molta stima di GrimaldI,un altro che ha vissuto in prima persona molto piu' di barnard, anche se non sono d'accordo sulla sua visione del risorgimento italiano.
Citazione:
No, le persone che ti portano i fatti e ti mettono in condizione di formarti un opinione tutta tua sono quelle utili.
Le metto al secondo posto, al primo metto quelle che mi provocano dubbi, sono malfidato di natura.

Citazione:
Quindi? Molla le persone e segui i fatti.
Gia' lo faccio da tempo,grazie.

IN RED E TRUST
Det.Conan
#43 Det.Conan 2019-03-13 11:31
Il problema non è questo accordo sulla Via della Seta che i cinesi farebbero anche senza nessun accordo ufficiale con l'Italia.
Ma ripeto, la Cina di oggi non è certo l'avanguardia del pensiero umano, scientifico o artistico che dir si voglia.
La loro dirigenza politica è formata da un gruppo di potere autoproclamatosi tale che governa con pugno di ferro più di un miliardo di persone.
Noi non sappiamo quasi nulla delle vere dinamiche di potere e del back office di quello che succede in Cina. Nulla.
Ma rileggendo la storia degli ultimi decenni di una cosa possiamo essere sicuri : di certo non è gente che agisce "per il bene dell'umanità".
Anche Mao a suo tempo faceva all'estero la parte del pacione simpatico mentre all'interno milioni di persone venivano brutalmente ammazzate.
Bisognerebbe rileggersi gli scritti di Tiziano Terzani in ordine cronologico dagli anni '70 fino alla sua morte.
Partito con la speranza di trovare nei popoli asiatici in generale un modello di civiltà diverso e migliore rispetto all'Occidente, alla fine, gli ultimi anni della malattia li passò isolato in Toscana o sull'Himalaya descrivendo uno spaccato allucinante di quelle che erano state le sue esperienze in Cina, India e Giappone.
Ovviamente le sue analisi riguardano vari aspetti della vita di quei popoli, non tutti negativi ma di certo lui aveva ben capito che non è dall'Asia che arriverà "il progresso e la salvezza del genere umano".
Il livello di consapevolezza (anche spirituale oserei dire) dei popoli occidentali è secoli avanti rispetto all'Oriente.
Tutte quelle cazz..e sulla spiritualità orientale non le ho mai digerite ed approfondendo la questione ho avuto solo conferme della fuffa che si cela dietro quel marketing.
Senza la simbiosi avuta con l'Occidente tutta l'Asia Orientale vivrebbe ancora nel Medioevo (nella sua accezione peggiore).
E non è che l'India sia meglio della Cina.

Fine OT.
Ma fa bene Di Maio a firmare l'accordo alla facciaccia degli yankee :hammer:
robcoppola
#44 robcoppola 2019-03-13 11:58
Sulla Cina come su tanti altri argomenti è sbagliato dare giudizi definitivi.
Non riusciamo a capire cosa è vero o falso da noi, in occidente ma anche in Italia stessa, come possiamo pensare di capire l'oriente ?
Quello che noi sappiamo dell'oriente è profondamente inquinato dalla propaganda occidentale, da punti di vista, da opinioni personali.
Non sappiamo niente o al massimo poco. Qualcosa la si può apprendere vivendoci per anni in quei luoghi. Ma anche in questo caso sarà insufficiente a capire dove sta la realtà. Ci si può al massimo avvicinare cogliendo/intercettando i luoghicomuni/stereotipi attraverso i quali produciamo giudizi sbagliati/fuorvianti.
juss
#45 juss 2019-03-13 12:17
hehe selfini....ha finito i meridionali (ora prende voti pure da loro anche se 20 anni fa l'italia, secondo loro, finiva dopo il Po)...ha finito gli africani...ha finito i talebani....ha finito i venezuelani...e ora si attacca ai cinesi. selfini...quando ti sentiremo dire "fuori gli americani dall'italia???
redazione
#46 redazione 2019-03-13 12:30
OT: Perfavore, diamo una mano a Federico Povoleri (musicband), mettendo un like al suo libro "Le Ombre" qui:

facebook.com/.../...

Più like riceve, più tempo gli daranno di visualizzazione del suo promo sui monitor delle stazioni metro.

Grazie.

(Qui la ns recensione al suo libro luogocomune.net/.../... )
Cum grano salis
#47 Cum grano salis 2019-03-13 12:39
Citazione:
#20 Det.Conan
Il problema è che ci vorrebbero dei "complottisti cinesi" :-D (possibilmente non al soldo delle potenze avverse alla Cina) che raccontassero i retroscena e gli altarini di quel sistema di potere tirannico. Ma sembra non ci sia nulla di simile a quello che succede qui in Occidente. Mi sa che ha ragione chi ha scritto il primo commento a questo thread. "Nessuno" capisce come parlano e come scrivono e perciò è come se vivessimo nello stesso momento storico con due civiltà totalmente separate che non comunicano davvero fra loro.
Hai perfettamente colto il punto di ciò che intendevo dire.
Navigo su internet dal '96, e nel tempo ho cercato informazioni veramente di tutti i tipi e posso dire che, statisticamente parlando, sono approdato veramente ovunque, deep web compreso.
Ma quando si tratta del mondo cinese, arabo e indiano, le volte che mi è capitato si contano sulle dita di una mano. E parlo di lingue che diffondono la cultura e le conoscenze di qualche bella miliardata di persone, una notevole fetta di umanità, non solo quel centinaio di milioni come ad esempio il giapponese. Già con il russo in qualche modo si riesce a smanettare tra tastiera, alfabeto e Google traduttore e si può tirare fuori il ragno dal buco per avere quello che ci serve. Ma per il resto, e parlo per la stragrande maggioranza di noi, questi mondi in movimento costante ci sono ignoti al di fuori delle notizie mainstream. Già il governo cinese censura la rete e filtra le notizie, i nostri media occidentali censurano e filtrano e distorcono a piacimento quello che gli arriva, e a noi non resta che farcene un'idea, ci è preclusa la possibilità di una ricerca indipendente come facciamo qui nelle news, ad esempio, su ogni argomento, linkando questo e quell'altro.

Il grosso problema è che questa bella fetta di umanità, bene o male l'inglese lo legge e/o lo parla, quindi loro volendo sanno tutto di noi e noi invece sappiamo solo le versioni ufficiali mainstream (tipo i suicidi degli operai alla Foxconn).
Il rapporto fra 'noi' e 'loro' è quindi fortemente sbilanciato, in caso di una paventata colonizzazione.

Quando andiamo in un negozio dei cinesi, se capita che si parlino da un reparto all'altro perché abbiamo chiesto ulteriori informazioni su un prodotto, siam proprio sicuri che dietro un sorriso chiedano sempre "Com'è che funziona questo aggeggio, che lo vuole sapere un gentile e cortese cliente?" oppure può essere che dicano pure "Senti un po', perché non vieni qui tu a smazzartela con 'sto rompic... del ca... che mi sta sfracassando le p.... da mezz'ora?"

O la mia è solo una becera cultura del sospetto Zen? :perculante:
BELLINI
#48 BELLINI 2019-03-13 12:58
Boeing 737 Max, l'altra versione della Storia.
Ogni volta che c'è una strage, bisogna valutare la possibilità di un complotto.
Boeing leader mondiale nella costruzione di aerei ha di fatto un unico concorrente, l'europea Airbus con cui i cinesi hanno siglato delle joint venture per la costruzione di aerei in Cina.
Anche la Cina ha una compagnia che costruisce aerei e da poco ha stretto un accordo con l'italiana Leonardo e con altre aziende per poter cominciare a costruire aerei validi, ma il divario con Boeing e Airbus è enorme.
Boeing ha consegnato 350 Boeing 737 Max e ha altri 5000 ordini in tutto il mondo per questo aereo.
Facciamo finta che questi aerei vengano ritenuti pericolosi, cosa farebbero le compagnie aeree? Chiederanno risarcimenti? Disdetteranno i loro ordini?
A casa mia se cade un aereo, come prima cosa ci si chiede chi cazzo è quello che lo pilotava.
Trump ieri ha tweettato: non pretendo che il mio aereo sia pilotato da Einstein ma almeno da un pilota sì. Cosa serve il pilota se non per disattivare il pilota automatico e pilotare l'aereo?
Dopo l'incidente in Etiopia, il primo Paese al mondo a tenere a terra questi aerei è stata la Cina seguita poi anche dall'Europa.
Negli Usa non si fanno nessun problema.
L'incidente è avvenuto pochi giorni dopo l'attacco informatico americano in Venezuela e senza alcuna prova, la colpa è stata attribuita a Boeing sulla base di un altro incidente avvenuto sempre in una zona di influenza cinese come il Sud Est asiatico.
Cum grano salis
#49 Cum grano salis 2019-03-13 14:54
Che ci sia in Cina un ministro Salvini-san al motto di :
Perculiamoli a casa loro?
:hammer:
Det.Conan
#50 Det.Conan 2019-03-13 15:21
Forse mi sono lasciato calcare la mano e la mia è sembrata una invettiva anti-cinese immotivata :hammer:
Però sono d'accordo con cum grano salis.

Partiamo sempre dal presupposto che (quasi) tutto ciò che faccia l'Occidente sia sbagliato mentre ciò che fanno gli "altri" dovrebbe essere innocente e puro.
Così, per principio.
Che tra l'altro, la cosa è di un razzismo involontario come per dire "solo noi abbiamo la civiltà e possiamo dominare il mondo".
Ma chi l'ha detto?! La Cina era una potenza mondiale quando negli USA c'erano solo pellerossa e bisonti :-D
Questo perché sappiamo "abbastanza" del back office del nostro potere e ciò che sappiamo è abominevole.
Ma ciò non toglie che potrebbero esistere benissimo altri back office altrettanto mostruosi che però sfuggono ai nostri radar in quanto "alieni" alla nostra cultura e scrittura.
Per quanto mi riguarda potrebbe benissimo esistere un NWO cinocentrico delle loro elites che preveda l'instaurazione del dominio mondiale della razza han.

L'Occidente ha svenduto le sue fabbriche e il suo know-how tecnologico all'Oriente.
E se ne pentirà a caro prezzo di questo.
Cum grano salis
#51 Cum grano salis 2019-03-13 15:42
#50 Det.Conan
Gli ftalati nei giocattoli ed il cromo esavalente nelle borse, oltre al resto, ci dovrebbe sempre ricordare che la nuova Via della Seta dovrebbe essere occasione di crescita reciproca e non accettazione incondizionata dovuta alla sproporzione enorme di uomini e mezzi o per meri motivi di risanamento di bilancio.
In sintesi, una Via della Seta da percorrere adagio e con i Piedi di Piombo. :-)
eco3
#52 eco3 2019-03-13 15:54
Citazione:
Qualcuno ha mai ascoltato Salvini denunciare questa che di fatto rappresenta una vera e propria occupazione militare?
Vogliamo ricordare che l'occupazione è conseguenza della sconfitta subita nell'ultima guerra mondiale? Sconfitta che segnò la perdita definitiva della piena sovranità nazionale.
Poi si può denunciare quel che si vuole... per quello che vale
BELLINI
#53 BELLINI 2019-03-13 16:22
Coincidenze
Cina investe in Etiopia e crea 2 milioni di posti di lavoro
Fonte La Repubblica marzo 2018
In cambio mettono una bomba sul bestseller della Boeing da 500 miliardi di dollari di ordinativi per distruggerne l'immagine e potenziare le joint venture con Airbus. Fanno pesare agli Usa la loro forza con la possibilità che se in mezzo mondo viene vietato il 737 max, Boeing è nella merda fino al collo ma Airbus fa soldi a palate.
Come reagiranno gli Usa?
Però noto che le vostre discussioni sono molto interessanti. Buonanotte
E voi sareste quelli svegli?
Ahahahah
Siamo messi bene
Ahahahah
robcoppola
#54 robcoppola 2019-03-13 16:39
Uno degli aspetti più interessanti del rischio cinese è che, guardacaso, riunisce tutti quei fenomeni attirati da progetti/investimenti fallimentari con debito finale a carico dello Stato (tipo TAV, olimpiadi, mondiali ...), a quanto pare salvini vuol farne parte.
Oppure tutti quelli che hanno svenduto la nostra economia e ridotto i nostri diritti, il nostro welfare ecc ... negli anni precedenti.
Poi osservando meglio scopriamo che sono praticamente gli stessi.
E potevano mancare i media? Non sia mai :-)
El_Barbudo
#55 El_Barbudo 2019-03-13 16:54
Faccio l'avvocato del diavolo.
Ma non potrebbe essere che stiano facendo tutta questa menata sulla sovranità e la sicurezza dei dati e quello e quell'altro perché il 5g è troppo cancerogeno anche per i loro standard e rischierebbero in futuro di trovarsi implicati in cause legali per danni?
In fondo si tratta di un'infrastruttura cinese verso la quale avremmo solo degli interessi economici (più loro che nostri).
Quando si tratta di "opere" made in USA, la faccenda cancro viene tirata fuori a danno già avvenuto; le varie Cassandre zittite o sbeffeggiate al primo "Bheo!" e le cause legali per eventuali risarcimenti affossate dalla prescrizione, ma stavolta i rischi per la salute legati al 5G sono venuti fuori che ancora l'infrastruttura non è stata neanche implementata (solo qualche esperimento qua e là). Dal momento che i nostri "sovrani" non hanno interessi militari nella cosa, perché dovrebbero sorbirsi le menate future del genere "lo sapevate, ma ve ne siete disinteressati per soldi!" con tutti annessi e connessi?
Forse hanno pensato che vale la pena perdersi il treno del 5G e sviluppare un "6G" che sarà altrettanto cancerogeno (ma questo lo impareremo dopo, loro nel frattempo ci diranno che è sicuro anche per allattarci i bambini), ma almeno il guadagno rimarrà a "Casa Nostra".
BELLINI
#56 BELLINI 2019-03-13 17:28
Non so se essere felice o essere triste.
Quando diventi il numero 1 non hai più nessuno da superare.
Ahahahah
Tutti pensano di essere il protagonista del film ma forse solo uno lo è veramente.
In effetti mi sento un po' Neo.
Morfeo però fa dormire tutti.
horselover
#57 horselover 2019-03-13 17:53
si usano due pesi e due misure nel dare giudizi, se si guardano i fatti la cina non è peggio dei paesi occidentali e per certi versi è anche meglio se gli stati li compra anzichè rubarli
paglia53
#58 paglia53 2019-03-13 17:54
Citazione:
Barnard è un cazzaro di prima categoria quando ti racconta che l'undici settembre non può essere un auto-attentato perchè Bush è stupido
forse, pero' vorrebbe riaprire le indagini, quello si ( anche se e' "fermo" ad inganno globale )
Ho letto il Rapporto sull’11/9 di Thomas H. Kean e Lee H. Hamilton, con le conclusioni della Commissione d’inchiesta statunitense. Quelle conclusioni sono inaccettabili, poiché piene di voragini e omissioni. Ho sempre sostenuto che le indagini su quegli attentati vanno riaperte, e non ho dubbi su questo
che poi non sia d'accordo con la demolizione controllata etc etc secondo me diventa secondario, lui chiede la verita' su quel giorno e la riapertura delle indagini va appunto in quel senso li.
pensa se il "movimento per la verita' per l'11 settembre", invece che andare dietro alle demolizioni etc etc avesse spinto per la riapertura della indagini, io dico che avrebbe funzionato meglio, invece, per anni, e' andata avanti una "guerra" tra debunkers e complottisti che alla fine ha concluso niente; oggi forse avremmo raggiunto un qualche risultato in piu'.

Paolo Barnard su 11 settembre
non c’è bisogno di scatenare scenari selvaggiamente fantasiosi per inchiodare Bush-Cheney alla croce dell’infamia politica. Basta, e avanza, quello che hanno già fatto. Ne basterebbe un decimo, a dir la verità: Crimini di Guerra (secondo la Quarta Convenzione di Ginevra e Protocolli Aggiunti), Crimine Supremo (secondo i Princìpi di Norimberga), Tortura, Terrorismo di Stato, Attentati alla Democrazia, e altro ancora. Secondo la stessa legge americana (War Crimes Act, 1996) sarebbero passibili della pena di morte per tutto ciò
forum.termometropolitico.it/.../
Sertes
#59 Sertes 2019-03-13 17:59
Citazione Paglia53:
invece, per anni, e' andata avanti una "guerra" tra debunkers e complottisti che alla fine ha concluso niente

Don't feed the troll
paglia53
#60 paglia53 2019-03-13 18:01
certo, chiunque non la pensi come te e' un troll, ovvio e scontato
:hammer:
Cum grano salis
#61 Cum grano salis 2019-03-13 19:34
#57 horselover
Citazione:
si usano due pesi e due misure nel dare giudizi, se si guardano i fatti la cina non è peggio dei paesi occidentali e per certi versi è anche meglio se gli stati li compra anzichè rubarli
Concordo.
Però a ben vedere in entrambi i casi perdiamo il possesso, e ci rimane solo la detenzione, qualificata o meno che sia. E ciò non giova nemmeno ai fini dell'usucapione...

Allora, come dicevo, converrebbe se mai andare molto adagio e, a maggior ragione, con i piedi di Osmio, che pesano il doppio di quelli di Piombo. :-D
horselover
#62 horselover 2019-03-13 20:17
il padrone italiano o estero non cambia molto. l'italia (come l'intero pianeta) non è nostra, noi ci abitiamo
Cum grano salis
#63 Cum grano salis 2019-03-13 20:52
In quest'ottica non cambia molto, anche se preferirei non stare in affitto nella casa che temporaneamente mi ospita su questa terra. Mi possono sempre dare lo sfratto.
Preferisco possederla per quel tanto che mi serve, e quando me ne vado lascio pure le chiavi, che tanto neanche quelle mi posso portare dietro.
horselover
#64 horselover 2019-03-13 20:56
il colonialismo usa si ispira a quello greco-romano dove ciò che conta non è la nazionalità, ma l'adesione a un "sistema". quello cinese da sempre è chiuso in se stesso nelle varie chinatown (ci sono dappertutto) cercando di fare affari. però ho sentito che è stato rispolverato il pericolo comunista, che essendo una dottrina di origine occidentale da molta importanza al lato militare
Cum grano salis
#65 Cum grano salis 2019-03-13 21:42
Concordo con te anche qui :-D
E' che questo neo modello comunista-capitalista, a differenza dell'altro, non ha una eguale lunga storia alle spalle da poter noi prevedere con ragionevole certezza dove andrà a parare nel tempo.
BaBaJaN
#66 BaBaJaN 2019-03-14 01:06
Anche il suo effetto novità é finito.
Avanti un altro.
afabbri73
#67 afabbri73 2019-03-14 04:55
Salvini si è espresso sul timore di una colonizzazione cinese, già in fase avanzata (vedi i contratti sulle terre rare), Trump su quella statunitense, quando non pochi giorni fa ha chiesto all’italia il pizzo per continuare ad essere protetta dalla nato (e questo è un chiaro segnale politico che smentisce l’articolo). Gli Stati Uniti hanno perso ascendenza quando sono scaduti i debiti di guerra e l’italia è tornata padrona del sottosuolo. Sono quasi trent’anni che continuate con questa tiritera, quando è l’Italia a voler essere colonia degli yankee, e non il contrario, e per soli fini commerciali.
BELLINI
#68 BELLINI 2019-03-14 08:36
USA UNDER ATTACK
Scatole nere inviate in Francia.
La Germania si è rifiutata e mi ha fatto venire in mente tre episodi:
1) Dunkirk, quando Hitler poteva sterminare l'esercito inglese ma non fece nulla
2) Ponzio Pilato
3) quando un cattivone ti mette in mano la pistola e per dimostrare che non sei un agente sotto copertura ti chiede di ammazzare un poliziotto ma tu ti rifiuti

Adesso vediamo se la Francia tradirà gli Usa. A fine mese il presidente cinese sarà a Marsiglia

Nel frattempo senza nessuna prova il mondo ha fermato i 737 max e Trump ha dovuto fermarli per dare un segno di disponibilità. Ai complotti si reagisce stando al gioco e non denunciandoli altrimenti si passa per deboli e per pazzi.

Possibile escalation mondiale
Parsifal79
#69 Parsifal79 2019-03-14 09:58
(Franco Bechis – iltempo.it) – Come si diceva un tempo: “Franza o Spagna, basta che se magna”. In questo caso diventa: “Usa o Cina, basta che ci riempiano la pancina”. Sembrano esagerate le reazioni americane alla ipotesi di firma di accordi sulla via della seta cinese. Perché è un accordo commerciale sicuramente rilevante, ma come tanti altri firmati internazionalmente. C’è una avversione a questa scelta del governo di Giuseppe Conte che non convince troppo. Ad esempio il memorandum è stato firmato da altri 13 paesi europei, fra cui il Portogallo e la Grecia. Perché allora la Ue punta il dito e manda un avvertimento solo al governo italiano? E perché anche agli occhi degli americani la Cina non era un problema quando ha iniziato a colonizzare con le sue infrastrutture gran parte dell’Africa? E ancora: perché con i cinesi nasce un problema di sicurezza anche su un accordo commerciale e si sventolano le bandiere della democrazia e dei diritti umani, ma non faceva problema alcuno chiudere accordi con i fondi anche sovrani di Qatar e Arabia Saudita, noti paesi democratici dove i diritti umani vengono prima di ogni altra cosa? Ci si sente più sicuri a fare affari (l’Italia ha dato al Qatar negli anni pezzi di Sardegna, aziende importanti, una compagnia aerea) con paesi che notoriamente finanziavano i gruppi del terrorismo islamico? Ecco, appunto: c’è qualcosa che proprio non torna in questa levata di scudi…
infosannio.wordpress.com/.../...
Raimondo11
#70 Raimondo11 2019-03-14 10:46
Nella Lega chi ha da dire sembra sia Giorgetti piu' che Salvini e lo si vede sempre quando vi sono decisioni importanti da prendere. Salvini parla e propaganda, Giorgetti detta la linea politica effettiva.
BELLINI
#71 BELLINI 2019-03-14 11:36
google.com/.../...
È evidente il problema al software
Ahahahah

Oggi Leonardo da +10% in Borsa. Dicono per il bilancio ma credo che sia arrivata la vocina dei cinesi di stare pronti. L'unico problema è se si incazzano gli americani
m.ilgiornale.it/.../1647527
BELLINI
#72 BELLINI 2019-03-14 12:52
Le scatole nere sono molto danneggiate, tutti a piangere sulla voragine.
1) ho come l'impressione che non ci sia nessuna voragine
2) ma se cade un aereo e le scatole nere si danneggiano, cosa cazzo le fanno a fare?
È tutto normale.
Cum grano salis
#73 Cum grano salis 2019-03-14 13:12
OT
Sempre a cercare di essere puntuali ed a lamentarci dei ritardi altrui.
Le cose cambiano però, quando siamo noi ad essere in ritardo, e la morte puntuale non ti aspetta più...
Sliding doors.

Se c'è rimedio, perché t'arrabbi?
Se non c'è rimedio, perché t'arrabbi?
(aforisma di Confucio, o forse di Aristotele, o di entrambi)


www.lastampa.it/.../pagina.html
BELLINI
#74 BELLINI 2019-03-14 13:24
Mi arrabbio perché si può sempre fare meglio e se non mi arrabbio né io né gli altri avranno lo stimolo per migliorarsi.
Adoro quelli incazzati perennemente perché quelli sono produttivi, precisi, energici, concentrati.
Dopo lo stress li rovina però prima hanno dimostrato di raggiungere il top.
peonia
#75 peonia 2019-03-14 16:33
Sinceramente non sono riuscita a farmi un idea chiara di Salvini, perciò non commento mai ...però a volte mi piace, perlomeno a parole... :-P
questa è una di quelle...

"Salvini: vaccini dannosi, vadano a scuola anche i bimbi non vaccinati
Burioni: «Una bugia pericolosissima»
Il ministro degli Interni si schiera con i novax: sto già discutendo per una soluzione con il ministro Grillo. Rischio caos per le iscrizioni
corriere.it/.../...
BELLINI
#76 BELLINI 2019-03-14 17:00
Secondo voi perchè l'accordo commerciale Usa Cina sta per saltare e Trump ha rimandato o addirittura annullato l'incontro in Florida con Xi Jinping previsto per il 27 marzo?
Tonki
#77 Tonki 2019-03-14 17:01
BELLINI

Quindi i cinesi per una join venture con airbus ( che è interamente europea, che io sappia, prevalentemente francotedesca ) avrebbero fatto saltare i due boing che sono caduti nell'ultimo anno? Insomma, sarebbe un atto di guerra più europeo che cinese, nei confronti degli usa.
E gli usa non lo sanno? Che farebbero? La scatola nera in Francia, dove persino lo stato francese è azionista di airbus mi pare una scelta particolare no?

Leonardo ha firmato con i cinesi per elicotteri, non per aerei, che io sappia.
BELLINI
#78 BELLINI 2019-03-14 17:10
Certo che lo sanno
Il CEO di Boeing è stato in Etiopia. Stanno al gioco. Dicono che aggiorneranno il software perché è una spesa relativamente bassa e non mette in discussione il progetto dell'aereo.
L'obiettivo della Cina è far litigare Usa ed Europa.
È ovvio che se Cina ed Europa dicono che quel aereo non può viaggiare sui loro cieli, gli americani perderanno commesse enormi a favore di Airbus o se Germania e Francia non vogliono esporsi a favore dell'azienda cinese e Leonardo
Su Leonardo leggi il link

#77 Tronki
Grazie
C'è vita su questo pianeta

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO