Forum

Commenti Recenti

rss

Quando fu eletto presidente degli Stati Uniti, ci domandammo tutti se non fosse solo uno sbruffone, volgare e incompetente, o se invece dietro i suoi atteggiamenti poco eleganti si nascondesse magari un furbacchione stagionato.

A quattro mesi dalla sua elezione una cosa la si può dire con certezza: Donald Trump non ci nasconde assolutamente nulla, ma è semplicemente quello che è: una persona di intelligenza mediocre, assolutamente impreparato ad occupare il ruolo che gli è stato assegnato. E' un uomo chiaramente in balia di forze più grandi di lui, che cerca disperatamente di stare a galla in qualche modo.

Che non sappia minimamente concepire una strategia, lo si è visto chiaramente nel caso del licenziamento di Comey. Credeva semplicemente di liberarsene licenziandolo in tronco, come se si trovasse all'interno di una puntata del suo show televisivo, ma non aveva calcolato il ritorno di fiamma da parte dell'ex-capo dell'FBI, e ora rischia seriamente di essere messo sotto impeachment per aver chiesto a Comey di mettere fine alle indagini sul Russia-Gate.

E ora che è praticamente scappato all'estero, pur di uscire in qualche modo dal vortice delle gaffe quotidiane che lo stava travolgendo a Washington, sta facendo una pessima figura anche sul piano internazionale.

Arrivato a Ryad con in tasca un contratto di vendita di armi ai sauditi per 110 miliardi di dollari, il buon Donald non ha trovato di meglio che fare un discorsetto paternalistico ai suoi alleati arabi, chiedendogli sostanzialmente di "unire le forze per combattere tutti insieme il terrorismo islamico". Chissà le risate che si sono fatti i sauditi sotto i baffi, quando fingevano di annuire compiacenti, mentre sapevano benissimo che erano stati proprio loro a finanziare quello che oggi viene chiamato ISIS.

Non contento, The Donald è riuscito addirittura ad accusare l'Iran di essere loro i fomentatori principali del terrorismo internazionale. E dopo aver scavato ancora più profonda la fossa fra sunniti e sciiti - schierandosi apertamente dalla parte dei primi - Trump è andato in Israele, "per promuovere il processo di pace fra Israele e Palestina".

Dopodichè ha rivelato al mondo il suo piano geniale per raggiungere questa pace in pochissimo tempo: "Incontratevi - ha detto sostanzialmente - e mettetevi d'accordo", dimenticandosi del piccolo particolare che sono almeno tre anni che palestinesi e israeliani non si parlano direttamente. Poi ha indossato la kippah ed è andato ad infilare un bigliettino con su scritto chissà cosa fra le pietre del Muro del Pianto.

Insomma, siamo di fronte ad un totale dilettante, che non ha la minima idea di quello che sta accadendo nel mondo, e che riesce continuamente a sfuggire alle proprie responsabilità con battutine e facile sarcasmo.

Certo, se avesse vinto la Clinton avremmo avuto una vera e propria vipera al comando del mondo. Ma da questo zuzzurellone col parrucchino e la pelle arancione ci saremmo anche potuti aspettare qualcosa di più.

Massimo Mazzucco

 

Aggiungi Commento   

redazione
#1 redazione 2017-05-22 21:36
OT: Se avete ancora problemi con il login fatemelo sapere in PM, oppure scrivendo a redazione[AT]luogocomune.net.

Grazie
Sisifo358
#2 Sisifo358 2017-05-22 21:41
Per il momento va benissimo questo! C'è già anche troppo in giro! :hammer:
Calipro
#3 Calipro 2017-05-22 21:45
Viene da chiedersi: se avessero lasciato vincere le primarie a Sanders (e con esse probabilmente il voto finale) oggi che presidente sarebbe?
Daniel77
#4 Daniel77 2017-05-22 22:05
ho dato una letta alla sua biografia su wiki.

sembra che non riesca a tenere in attivo i suoi affari senza "oliare qualche meccanismo".

la discesa in politica, voluta a tutti i costi, inizialmente per il partito democratico (!!!) indica solo una cosa: gli serve solo per fare i suoi interessi personali.

è un altro berlusconi, esattamente uguale. visione puramente elitaria, soldi potere e dolce vita, e gli altri che crepino di fame. credibilità a livello internazionale pari a zero.

con un'autorevolezza così assente, è ovvio che gli fanno fare quello che vogliono.

ovviamente la clinton lo farebbe di sua iniziativa.

alternative?
Triac
#5 Triac 2017-05-22 22:24
Esattamente il berlusca americano, meglio comunque della guerrafondaia della clinton. Quando diventerà scomodo in modo eccessivo lo affonderanno esattamente come hanno affondato berlusca, qualche movimento di borsa ai suoi danni e cola a picco nel giro di poche ore.
qilicado
#6 qilicado 2017-05-22 22:31
#4 Daniel77
Citazione:
alternative?
Putin e l'uscita dalla NATO. In fondo se non ora quando? Siamo dal 45' sovragestiti dagli USA, direi che i tempi sono maturi per dire basta!
roberto f.
#7 roberto f. 2017-05-22 23:03
Forse Trump non è abbastanza scaltro o preparato per il ruolo di presidente ma sicuramente chi ha riposto fiducia in lui, anche noi quindi, non siamo certamente molto intelligenti. Sarebbe ora di smetterla di credere che una sola persona, anche se circondata dai migliori consulenti, possa cambiare la situazione. La personalizzazione della politica è la causa principale del caos attuale e quindi deve essere assolutamente ostacolata, anzi proibita. In Italia le politica iniziò a peggiorare con Craxi, Bossi, Berlusconi per finire con Renzi. La democrazia ha bisogno di riferimenti ideologici e programmi condivisi e non di piccoli cesari.
massimo73
#8 massimo73 2017-05-22 23:04
Io resto dell'idea, meglio comunque questo a quella criminale, psicopatica della Clinton.
Questo è un neofita della politica ma non credo sia così stupido come molti, anche il nostro Massimo, lo dipingono.
Si spera che non dia più il sostegno al terrorismo islamico che ha dato nei fatti il suo predecessore, Barack Hussein Obama che, ricordiamolo, ha dato il via alla destabilizzazione del medioriente e nord Africa con le cosiddette "primavere arabe" che altro non erano se non il tentativo di installare al comando di diversi paesi quei gentiluomini quinta colonna degli angloamericani, dei fratelli musulmani.
E' chiaramente stato osteggiato dal sistema mediatico mainstream e da buona parte del sistema politico e lo è ancora oggi se è vero che oggi Twitter se non sbaglio è arrivata a scusarsi se nel passato ha favorito la sua vittoria elettorale, diffondendo a loro dire fake news :pint:
Se pensate che con Trump è andata male, provate per un attimo a immaginare Hitlery al suo posto, credo che vi servirà da consolazione.
nygandy
#9 nygandy 2017-05-22 23:16
Non saprei...
Meglio trump della Clinton direi...
... seppure è chiaro che non si va alla casa bianca a cambiare il mondo.
A nessuno farebbero fare ciò che l'establishment non vuole.
Per establishment intendo quel determinato gruppo di potere che gestisce il coacervo di interessi economici e politici che da secoli governano il mondo e non solo gli Usa e pertanto per "diritto" veicolano le scelte di ogni paese che conti qualcosa.
Ripeto: NON C'È MODO di opporsi. Pena l'eliminazione fisica o quantomeno politica.
La buona notizia a mio avviso è che il corpo elettorale americano ha scelto di non votare la Clinton, credo sia un segnale di presa d'atto e di sganciamento dalle dinamiche di asservimento veicolate dal mainstream.
Questa è la buona notizia.
Per il resto non potrà cambiare nulla ancora per tanto tempo.
peonia
#10 peonia 2017-05-22 23:24
e domani e dopodomani Roma bloccata per lui! :-(
Io ancora non ci capisco nulla... :-o , m'ha spiazzata
Davide71
#11 Davide71 2017-05-22 23:45
Ciao a tutti:

"Forse"?
Quello è scemo proprio!
Pensa che adesso s'ispira ai Clinton per la sua strategia politica! Più scemo di così!
npr.org/.../...
Ivanka Trump mette su una Fondazione in cui gli Arabi infilano una montagna di soldi!
Peraltro questo mi ha permesso di scoprire come qualcuno pensi che la Fondazione Clinton sia anche un mezzo per "oliare" i Clinton.
Chi potrebbe mai credere una cosa così orribile? :-x :-x :-x
GuidoA
#12 GuidoA 2017-05-23 00:26
Scilvio 2.0 attenzione! non conviene fare l'upload!
Calvero
#13 Calvero 2017-05-23 03:46
Perché, Bush Junior era un fulmine di guerra?

La domanda è seria.

La risposta anche: - neanche di striscio.

La differenza è che Bush J. era il prestanome del padre.

Se Bush Junior non fosse stato un prestanome, Trump a confronto sarebbe stato Tesla e Einstein messi insieme.

Clinton non faceva gaffe? Infatti basta mettere una segretaria sotto la scrivania a spompinarti e quando serve la gaffe, arriva ugualmente.

Sei integerrimo? Non ti fai spompinare? Non fai gaffe? Non hai capelli catramati alla Fica di Foca? Non sei un inetto? .... allora basta tu sia negro: - il colore copre che è un piacere.

Quanti pupazzi dobbiamo ancora vedere per capire che intelligenti o meno che siano, non potranno fare null'altro che quello che devono fare?

Poi, potrà sempre ritornare un J.F.Kennedy eh, per l'amor di Dio, ci mancherebbe; o un Luther King, per parlare di neri con la N maiuscola, o di un R.Kennedy...

... è solo che, come dire, il comune denominatore che li riguarda, fa sospettare che la cosa non potrebbe funzionare ugualmente.
Aigor
#14 Aigor 2017-05-23 08:34
@Calvero

A volte non sono d'accordo su quanto scrivi, stavolta, però... chapeau!

Aigor
Shavo
#15 Shavo 2017-05-23 08:42
Non ho ancora letto l'articolo ma intanto vi linko questo piccolo tributo a un evento così eccezionale ( non ho potuto caricarlo su Youtube per problemi di copyright)

ben vengano consigli per il titolo :-D

vimeo.com/218579496
starburst3
#16 starburst3 2017-05-23 08:47
Trial Citazione:
Esattamente il berlusca americano
Con i capelli di biscardi!!!!! :-D Meglio lui che la clinton..aggiungo meglio lui che jed bush ;-) Una delle sue "colpe" e' di aver preso soldi dai russi? E quei candidati che prendono soldi dai sauditi? O dal quatar e dagli emirati arabi che certo non brillano per tolleranza? Noi la risposta la sappiamo ma ' e' l'informazione mainstream che tralascia sempre la domanda!


IN RED WE TRUST
Uhr
#17 Uhr 2017-05-23 08:50
.
Alien2012
#18 Alien2012 2017-05-23 08:53
Per me il problema non è tanto Donald Trump ma la guerra interna tra le varie componenti del potere americano (CIA,FBI,NSA,Industria Militare, Circo Mediatico).
Lui è solo un catalizzatore/parafulmine che ha messo allo scoperto il marcio. Cioè ha fatto scatenare queste componenti l'una contro l'altra.
Che l'abbia fatto volutamente o inconsciamente non si sà.
Quello che mi lascia perplesso è che nessuno si sia preso la briga di capire perchè i Democratici hanno perso le elezioni.
Avevano Bernard Sanders e Elizabeth Warren, che avrebbero vinto a mani basse.
Quando accetteranno che la colpa è stata del Potere dei Clinton riusciranno a darsene una ragione rifondare il partito, smettendo di rompere i co#####ni e ridicolizzando qualsiasi cosa che The Donald.
Adesso stanno stancando; non si può più guardare il Late Show di Colbert o altri, in quanto metà è dedicato a queste cose. Stephen Colbert, in diretta, lo ha definito 'Succhiaca##o' di Putin
e l'ha passata liscia.
etrnlchild
#19 etrnlchild 2017-05-23 08:58
Cvd. Come dice Calvero, Trump è un burattino come i suoi predecessori. La questione è che burattino preferiamo? Quello inconsapevole, quello ignorante e cafone, la psicopatica gaudente, i finti pacifisti premi Nobel per la pace, meglio se colorati che fa più Open-minded/multicultural? Lana caprina.

Quelli "buoni" non durano, ce lo dice la storia. Quindi di cosa parliamo?

Trump è perfetto per il periodo decadente che stiamo attraversando perchè mostra ancora di più qual è il ruolo del Presidente. Con la Clinton sarebbe stato meno evidente perchè quella ci crede e ci gode.
mis-under-star
#20 mis-under-star 2017-05-23 09:13
Gentile REDAZIONE,
Secondo me,invece,sta recitando ad arte la parte che gli è stata assegnata..altro che dilettante..e lo sta facendo piuttosto bene,tant'è vero che ha posto un ulteriore puntello verso lo step successivo e definitivo....ovvero la formale unione,a motivo della pseudo dittatura/pace mondiale,delle 3 fedi monoteistiche che discendono dal padre Abrahamo.......

Più che dilettante è un teatrante.....
edo
#21 edo 2017-05-23 10:42
"Incontratevi e mettetevi d'accordo" potrebbe essere una battuta di Woody Allen. Come se di fronte a un omicidio e dovendo identificare un colpevole si dicesse che il caso è risolto: il colpevole è tizio, oppure qualcun'altro.
Rickard
#22 Rickard 2017-05-23 12:56
Redazione
Citazione:
e ora rischia seriamente di essere messo sotto impeachment per aver chiesto a Comey di mettere fine alle indagini sul Russia-Gate.
Certo. Come no.
NiHiLaNtH
#23 NiHiLaNtH 2017-05-23 13:00
Adesso stanno stancando; non si può più guardare il Late Show di Colbert o altri, in quanto metà è dedicato a queste cose. Stephen Colbert, in diretta, lo ha definito 'Succhiaca##o' di Putin

Colbert è stato rimesso a posto dopo aver parlato di scie chimiche nel suo vecchio programma
Anteater
#24 Anteater 2017-05-23 13:36
RedazioneCitazione:
Ma da questo zuzzurellone col parrucchino e la pelle arancione ci saremmo anche potuti aspettare qualcosa di più.
Perché, fosse stato Kennedy, qualcosa sarebbe cambiata? Erano i periodi che si mandavano i soldati senza protezioni a veder cosa combinava la radioattività sul corpo umano...che si pianificata il bluff lunare...

Paradossalmente questo pallone gonfiato(decisamente meglio il Berlusca) per me rappresenta un tipo di "trasparenza"...Ora è chiaro che gli USA difficilmente attaccheranno la Persia direttamente...la furbizia di sdoganare due Stati che possiedono entrambi atomiche "celate"...che sono religiosamente legate a Zoroastro(Persia)...e che per la massa sarebbero due OPPOSTI..quando qualcuno creò i LORO confini a tavolino...
Il libero arbitrio di codesti Stati sono comunque un lasciapassare...e puntar il famoso dito...meglio il medio!

RedazioneCitazione:
...sotto i baffi, quando fingevano di annuire compiacenti, mentre sapevano benissimo che erano stati proprio loro a finanziare quello che oggi viene chiamato ISIS.
Dai come battuta è tollerabile...non che Syriana sia libro di storia...ma far passare per furbi chi è costretto a comprar spazi fittizi per giustificare la propria presenza in Europa è CHIAVE DI LETTURA...
Fly Emirate sponsorizza l'impensabile...Qatar fondation...e tutto il resto, è semplicemente il famoso discorso in quinto potere...il soldi vanno e vengono, ricatti/diktat e l'informazione non è certo araba...basta guardare i TG arabi e già si capisce "tutto"...

Trump il burattino...non avrà mai e poi mai il punto di vista "onesto" di Luogocomune...vedevo lo strazio di chi vedeva in lui il liberatore...vaccini Putin Syria PopulismoVSmainstream...

Se avessi senso di appartenenza, mi vergognerei confidare in uno statista di oggi come rosa dei venti...

"Perfortuna" appartengo al brama del riciclo materiale...ciò che non lo è...me lo assumo!

Slobbysta
Shuran
#25 Shuran 2017-05-23 14:06
Forse Trump è semplicemente uno dei più grandi figli di... della storia recente.

Accordo commerciale bilaterale con l'Arabia Saudita da oltre 300 Miliardi di dollari (300 000 000 000 $) di cui 110 Miliardi per armi. Solo un idiota potrebbe chiudere un accordo così piccolo, scommetto che qui molti di voi avranno chiuso contratti ben più importanti (scusate, ma ogni tanto un reality check sulla propria vita aiuta, io per primo me lo devo ricordare :hammer: )

Durante la conferenza a Riyad ha ribadito che bisogna sconfiggere l'ISIS, ergo è un idiota ed ignorante perché, al contrario di tutti noi qui su LC che sappiamo che i mandanti del califfato sono il Mossad, la CIA e l'MI6, "The Donald" non c'è ancora arrivato (fornitegli una prolunga, please), nonostante gli vengano esposti giornalmente decine di memo d'intelligence e che lui stesso abbia messo i bastoni tra le ruote al terrorismo israeliano proprio di recente.

Di cosa sto parlando? Avete per caso letto che Trump avrebbe rivelato dei segreti al ministro degli esteri russo Lavrov? Vi siete accorti che la parola impeachment ha gaudagnato la prima pagina dei quotidiani e viene ripetuta a pappagallo da tutti i TG nostrani da qualche giorno?

Premesso che il POTUS può declassificare a piacere una qualunque informazione d'intelligence (ovvero, se gli garba può andare in diretta e comunicarlo alla popolazione USA intera), sappiamo per caso che cosa ha condiviso Trump con i demoni mangiabambini russi?

Trump li ha informati che la "Unit 8200" (Unit_8200) ha perfezionato il sistema per poter buttare giù aerei di linea controllandoli in remoto e usando un pc o un tablet a bordo come porta d'accesso secondaria a tutti i comandi a bordo, permettendo una rivisitazione moderna del tanto amato 9/11.

Li ha informati che esiste (o forse esisteva) un piano per usare questa tecnologia per un attacco "false flag" da attribuire all'ISIS da parte dei ragazzotti del Mossad, i quali si sono un pelino arrabbiati e infatti lo vogliono mettere alla forca per essersi impicciato dei loro affari.

Non parliamo poi dell'atto criminale di cui si è macchiato The Donald nel momento in cui ha lanciato i famosi 59 Tomahawk sulla basse aerea siriana. Non è stato per caso quell'attacco ad avere cominciato la terza guerra mondiale? Non c'è ancora stato l'olocausto nucleare globale?

Ah no, scusate, doveva cominciare tutto in Nord Korea, si sa che Kim Jong-un stava per lanciare un missile intercontinentale ma il THAAD in Sud Korea (gentile concessione USA) bloccò tutto e mentre c'era lanciò un paio di MOAB preventive su Beijing. (questa era la favoletta della buona morte per bambini "eletti", noi poveri goyim ci accontentiamo di constatare che nessun olocausto nucleare è mai avvenuto, a buon intenditore...)

Tornando alla Siria, mi pare di ricordare che aerei USA partiti dalla Giordania abbiano colpito un convoglio militare che si dirigeva verso una delle zone desertiche a ovest (mi pare si chiami al-Tanf) per proteggere i propri ribelli moderati dall'esercito siriano.

Sono certo che l'ordine d'ingaggio è partito dallo studio ovale, Trump in persona avrà chiamato i piloti e diretti nell'operazione militare (a volte mi chiedo che li tengano a fare tutti quei generali, tanto poi è solo uno che prende le decisioni e fa tutto, secondo me rubano lo stipendio :perculante: ).

Non mi ricordo di aver sentito questa notizia sui TG nostrani (l'avranno detta in fretta e sottovoce, probabilmente) eppure questo attacco ha portato numerosi danni. Le fonti siriane dicono che ben 4 T-62 sono saltati in aria a seguito dell'attacco, i morti sono nell'ordine delle decine come nell'attacco alla base aerea precedente coi Tomahawk, ma 4 carri armati sono una perdita militare molto più decisiva a confronto dei quattro buchi sul terreno che i 59 terribili missili hanno provocato.
Citazione:
Insomma, siamo di fronte ad un totale dilettante, che non ha la minima idea di quello che sta accadendo nel mondo, e che riesce continuamente a sfuggire alle proprie responsabilità con battutine e facile sarcasmo.
Redazione, credo proprio di essere in disaccordo con te stavolta, il totale dilettante sta riuscendo a deviare tutti i colpi bassi che il Deep State gli lancia quel tanto che basta ad evitare la terza guerra mondiale, ha cominciato il 20 Gennaio, 4 mesi e già ha disinnescato più bombe mediatiche lui che Obama in 2 mandati da 4 anni.

Non dico che sia uno stinco di santo, e nemmeno che sia dalla parte dei più poveri o della classe operaia, ma creerà posti di lavoro con l'accordo stretto con i Saud, dovremo aspettare per vedere i frutti di tale accordo.

Non penso che sia nemmeno un fine stratega, ma sa bene che per giocare a poker e vincere avendo al tavolo un dealer che bara deve trovare un modo per farlo capire anche agli altri giocatori, motivo per cui fa delle sparate apparentemente insensate, come questa sull'Iran principale sponsor del terrorismo (vi ricordo che lui deve rivolgersi al pubblico statunitense, non è mica il presidente della Terra :-P ).

Non mi pare che Trump abbia il copyright su tale affermazione (qualche altro presidente USA aveva già insinuato accuse simili, mi pare fosse... Bush Jr.) e credo di ricordare che l'Iran sia nel mirino di Washington e della sua palude di melma (il famigerato complesso bancario-militare-industriale-mediatico insieme ai cani da guardia delle "agenzie d'intelligence") da qualche annetto

Non ricordo più di preciso quanti anni sono che in USA ed Israele dichiarano che Teheran sia vicina al completamento di un'arma nucleare, ormai la barzelletta dovrebbe essere roba vecchia, ma chi governa il mondo punta sempre sulla scarsa memoria dei cittadini/sudditi nelle questioni importanti, sanno bene che l'unica Storia che il popolo ricorderà saranno i mondiali di calcio e le finali di "ciempion lì" della squadra del cuore (cosa che mi riempie il cuore di tristezza, se solo la gggente fosse meno simile ai prolet di 1984 potrei sperare in un futuro migliore, chissà un giorno che non possa vedere questo sogno realizzarsi).

Insomma, non credo che mr. Donald Trump mi salverà dalle forze del male (da lui citate nel discorso di Riyad) ma penso che non sia così scemo come alcuni credono, anzi... :hammer: 1
toussaint
#26 toussaint 2017-05-23 16:22
Non vi sarà sfuggita la soddisfazione con cui Bibi ha sottolineato il fatto che Trump è stato "...il primo presidente USA che ha fatto visita al Muro del Pianto".
Cosa che ha stupito anche il sottoscritto, visto che davo per scontato lo avessero fatto anche tutti gli altri. Poi ho riflettuto, in realtà la visita al Muro del Pianto significa una cosa ben precisa, ossia esternare ufficialmente non la collaborazione ma la completa sottomissione a Tel Aviv.
Ecco perché gli altri presidenti, seppure sempre genuflessi sulle posizioni dell'alleato sionista, non lo avevano mai fatto.
Dunque, Trump è peggio della Clinton, la jena in gonnella avrebbe fatto casini pro domo sua e pro gli interessi dell'apparato militar-industriale USA.
Trump, invece, è solo un impiegato di Tel Aviv, anzi un impiegato del genero che a sua volta è il vero presidente degli USA.
Jared Kushner, il genero di Trump, guarda caso appartiene alla stessa gens (vedi il cognome) di Bernard Kouchner, il fondatore di Medecins Sans Frontieres, sorosiano doc e apripista del variegato mondo delle ONG...
toussaint
#27 toussaint 2017-05-23 16:32
E ribadisco ai tanti che ancora sperano in un Trump pro Russia.
Quella era una minchiata propagandistica tirata su dai Clinton.
La Russia, al limite, ha solo fatto ciò che ogni buon giocatore di scacchi, come sono i russi, avrebbe fatto.
Per il mio nemico voglio sempre il peggio possibile, e sicuramente Trump sarà un casino per gli USA, da vari punti di vista.
Dunque, avranno messo in azione un po' di spie, un po' di hacker ma nulla di più.
Mentre a Tel Aviv non fotte nulla neanche degli alleati USA, loro perseguono sempre e solo i propri disegni.
E Trump da bravo cagnolino si è già spinto dove Obama non è mai arrivato, 110 miliardi di dollari in armi ai sauditi per foraggiare tutti i terroristi del pianeta, tra cui i ceceni e gli ucraini anti Russia.
Di nuovo l'Iran additato come paese canaglia, mentre Obama in fondo aveva sdoganato Teheran, cosa insopportabile per Tel Aviv.
Spostamento dell'ambasciata USA a Gerusalemme, oltretutto riconosciuta dagli USA come capitale legittima dello Stato di Israele.
Cosa volete di più per individuare in Trump un agente al servizio di Israele?
Aironeblu
#28 Aironeblu 2017-05-23 16:34
@Massimo
Citazione:
Quando fu eletto presidente degli Stati Uniti, ci domandammo tutti se non fosse solo uno sbruffone, volgare e incompetente, o se invece dietro i suoi atteggiamenti poco eleganti si nascondesse magari un furbacchione stagionato
Ciao Massimo, vorrei capire se questa e' un'impressione che ti sei fatto tu indipendentemente (grazie al tuo background americano) o se e' un'opinione "indotta" dal bombardamento quotidiano del mainstream (lo chiedo senza ironia, vorrei saperlo davvero).
Io sono un po' piu' prudente in questo caso nelle mie conclusioni: nel giudicare l'operato di Donald Trump, e nel cercare di capire quali siano le sue intenzioni reali, l'elemento principale che deve essere presente in ogni ragionamento e' che Trump si e' messo contro tutto il sistema di potere consolidatosi in almeno 70 anni, e qualunque iniziativa egli intraprenda non puo' che essere fortemente deviata e influenzata da questa situazione di guerra silenziosa.
Il bombardamento del mese scorso della base aerea siriana ad esempio, aveva fatto credere a tutti che Trump si fosse definitivamente piegato alle pressioni del vecchio potere, ma a qualche settimana di distanza, oggi si capisce chiaramente che e' stata una mossa, probabilmente concordata con la Russia, per accontentare con un po' di spettacoli pirotecnici la fazione russofobica e guerraiola, in modo da ottenere, come ha ottenuto, un po' di tregua dal mainstream e dai quotidiani attacchi mediatici.

Quanto a Comey... a un capo dell'FBI che rifiuta di proseguire nelle indagini sulla Clinton e sulle intercettazioni fatte da Obama nella trump Tower, e intanto contatta Hacker russi per fabbricare prove per il suo impeachment, cosa avrebbe dovuto fare Trump, se non intervenire come presidente degli USA? Poi i media gireranno la frittata in mille modi, ma il fatto e' che Comey stava compiendo gravi tradimenti verso il paese (e verso il diretto interessato)...

Anche la visita in Israele e nel regno Saudita, per quanto deprecabili, hanno una chiave di lettura diversa: con l'elezione di Trump alla casa bianca, la guerra che si e' aperta, e che caratterizzera' i prossimi decenni (salvo attentati alla sua vita), e' la guerra tra i MONDIALISMO e il NAZIONALISMO: trump ha chiaramente dichiarato di voler abbandonare il progetto NWO, per puntare tutte le energie sulla sua Nazione, in accordo con tutti i piu' importanti leaders autonomisti e regionalisti, tra cui al primo posto c'e' (ahime') B. Nethanyau.
L'alleanza con Israele purtroppo sara' una delle colonne irremovibili della politica estera di Trump, con previsioni non certo serene per i paesi islamici della regione mediorentale.
Tre Nethanyau e Soros, pero', e' certamente meno nocivo il primo, il cui obbiettivo e' dominare una regione circoscritta e isolata in Medio Oriente: un'alternativa certo migliore dei piani di Governo Gloale gia' ampiamente portati avanti dalla finanza ebraica attraverso i passati governi Obama, Bush e Clinton.
Io continuo a tirare un sospiro di sollievo che alla Casa Bianca non sia entrata la vecchia megera.
Lux-fiaba
#29 Lux-fiaba 2017-05-23 16:37
Tanto per ridere....
Trump in Arabia Saudita
www.boredpanda.com/.../
toussaint
#30 toussaint 2017-05-23 16:42
@aironeblu:
ah mo' adesso Soros sarebbe anti sionista?
Ma stiamo scherzando?
Il maidan in Ucraina lo ha finanziato Soros mentre (ex?) militari israeliani sparavano alla polizia e ai militari russofoni.
Tant'è che Blondet ci informa che Soros è il finanziatore di Kushner, genero di Trump a cui ha aperto una linea di credito di...udite bene...259 milioni di dollari!!!
www.maurizioblondet.it/.../

P.S.: e a tale proposito è bene ricordare come i banderisti ucraini, amanti delle SS dei cui simboli si tatuano la pelle, odiano i pervertiti, i negri e i russi, ma hanno sempre proferito sperticati elogi per gli ebrei e infatti anche i finanziatori locali dei banderisti sono in gran parte oligarchi ebrei.
Un po' come il famoso Breivik...
toussaint
#31 toussaint 2017-05-23 16:55
Ma il bello è che basta leggere che poi le notizie te le danno loro stessi e il quadro che emerge diventa poi chiarissimo.
Questo sito cerca di difendere Soros dalle accuse di voler soggiogare il mondo sotto l'ombrello sion-progressista chiedendosi come mai accuse uguali e contrarie non vengano mosse dalla galassia cospirazionista internettiana ai fratelli Koch, altri magnati ebrei che finanziano invece le organizzazioni razziste e suprematiste bianche USA:
mazzetta.wordpress.com/.../comment-page-1

Grazie mazze', ora è chiaro che sono sempre loro a finanziare sia i "progressisti" sia i "reazionari".
Da manuale del buon "massone", o buon "b'nai' b'rith".
B'rith come britannia, britannia nazione (ossia anglosassoni, wasp ecc.) ma anche britannia, il piroscafo della regina da cui Soros mosse il suo attacco alle riserve valutarie dell'Italia, complotto terroristico che spiano' la strada all'ingresso, circa 10 anni dopo, del nostro paese nella nefanda UE, di cui Soros è assolutamente un pasdaran...
redazione
#32 redazione 2017-05-23 18:32
AIRONEBLU: Citazione:
Quando fu eletto presidente degli Stati Uniti, ci domandammo tutti se non fosse solo uno sbruffone, volgare e incompetente, o se invece dietro i suoi atteggiamenti poco eleganti si nascondesse magari un furbacchione stagionato

Ciao Massimo, vorrei capire se questa e' un'impressione che ti sei fatto tu indipendentemente (grazie al tuo background americano) o se e' un'opinione "indotta" dal bombardamento quotidiano del mainstream (lo chiedo senza ironia, vorrei saperlo davvero).
Non ho capito bene la domanda. Quando dico "ci domandammo tutti" intendo qui sul sito. Fu una discussione fra i vari utenti, che resta aperta ancora oggi. A quale "opinione" ti riferisci esattamente?
Shuran
#33 Shuran 2017-05-23 18:33
Citazione:
Non vi sarà sfuggita la soddisfazione con cui Bibi ha sottolineato il fatto che Trump è stato "...il primo presidente USA che ha fatto visita al Muro del Pianto". Cosa che ha stupito anche il sottoscritto, visto che davo per scontato lo avessero fatto anche tutti gli altri. Poi ho riflettuto, in realtà la visita al Muro del Pianto significa una cosa ben precisa, ossia esternare ufficialmente non la collaborazione ma la completa sottomissione a Tel Aviv.
toussaint, secondo te mettersi una kippah in testa vicino alle rovine di un tempio rappresenta la completa sottomissione ad Israele?

Capisco il grande simbolismo che evoca il Muro del Pianto, ma ritengo la tua interpretazione di questa operazione di marketing pro Sion un pelino in contrasto con le azioni (meno simboliche, ma con conseguenze ben più tangibili) di Mr. Trump quando ha condiviso informazioni fornite dall'alleato Israele al "nemico" Lavrov.

Il Jerusalem Post parla di una visita "tutta fumo e niente arrosto" ("all pomp and no substance"), mi pare che loro abbiano intuito che le belle parole non pesino quanto i fatti concreti e si lamentano del poco appoggio che Trump da alla loro causa.
Citazione:
Spostamento dell'ambasciata USA a Gerusalemme, oltretutto riconosciuta dagli USA come capitale legittima dello Stato di Israele. Cosa volete di più per individuare in Trump un agente al servizio di Israele?
Scusa toussaint, quando hanno fatto l'inaugurazione della nuova ambasciata? Avvertiamo l'ambasciata che il loro sito internet non è aggiornato, dato che si ostinano ad affermare che il loro indirizzo è 71 HaYarkon Street, a Tel Aviv?
il.usembassy.gov/embassy-consulates/

E niente, il mainstream scorre potente in voi, se equiparate le promesse da marinaio alle azioni concrete continuerete a credere che un messia politico sia possibile, a me la vita ha insegnato che le parole stanno a zero, la Storia di ognuno è fatta di eventi, avvenimenti, di fatti, non pugnette! (come diceva un famoso comico :hammer: )
Anteater
#34 Anteater 2017-05-23 19:11
ShuranCitazione:
toussaint, secondo te mettersi una kippah in testa vicino alle rovine di un tempio rappresenta la completa sottomissione ad Israele?
È come dire che chi usa il preservativo è contro la Chiesa...non è questa la questione...
Condire un israeliano non è così facile, ricordo la gaffe di Zapatero che pensando che il mic. fosse chiuso commentò il suo disagio...Ricapitolando il polendina se "furbo"..si sta cacciando comunque nei guai grossi..e grassi...

ShuranCitazione:
Trump quando ha condiviso informazioni fornite dall'alleato Israele al "nemico" Lavrov...
Ma dai..se la Russia è con l'Iran..la Syria..e la Crimea è di certo il nemico, per la Cina aspettiamo carestie di cibo...non è ancora il momento...
Ricapitolando Trump svolge mansioni manageriali quelle politiche ci sarà un Kissinger nascosto....

Slobbysta
horselover
#35 horselover 2017-05-23 19:16
magari trump è un pasticcione, ma se venisse rimosso non so come la prendererebbero i suoi elettori
RiccardoM
#36 RiccardoM 2017-05-23 21:54
Trump dice una cosa e ne fa un'altra.. gaffe.. stupidaggini...
E' forse il suo modo di interdire quella cricca che vuole fargli le scarpe, di confondere le acque?

Secondo me è presto per dirlo, certo è che se ha messo in piedi il suo impero, fotte meglio lui di Rocco Siffredi, io il mio culo non lo porterei nei suoi paraggi nemmeno con le famose spalle al muro.

Magari "fare il tenente Colombo" è il suo modo di disorientare i nemici interni fintanto che non ha ben consolidato la sua posizione e tagliato un paio di ceste di teste calde. Anche kippa e bigliettino al muro del pianto possono essere un modo per imbonire l'AIPAC.. e magari sotto sotto spalma la vasellina sul regale augello per quando saranno un pò distratti.

Magari eh..

Ma sta facendo troppe figure da babbeo per essere l'imprenditore che è.
Un pò ce lo spingono i nemici per indebolirlo, un pò ci va da solo, chissà fino a che punto finisce la furbizia ed inizia l'idiozia più pura..

Anche se temo che le mie speranze siano proprio ingenue. L'epoca Berlusconi ci ha già insegnato che un ottimo imprenditore può facilmente trasformarsi in un pessimo governate.
Matkshonov
#37 Matkshonov 2017-05-23 23:53
L'intelligenza non è un requisito per far politica
Aironeblu
#38 Aironeblu 2017-05-24 08:41
@Massimo
Citazione:
Non ho capito bene la domanda. Quando dico "ci domandammo tutti" intendo qui sul sito. Fu una discussione fra i vari utenti, che resta aperta ancora oggi. A quale "opinione" ti riferisci esattamente?
A quella con cui titoli l'articolo e lo concludi:
Citazione:
Insomma, siamo di fronte ad un totale dilettante, che non ha la minima idea di quello che sta accadendo nel mondo, e che riesce continuamente a sfuggire alle proprie responsabilità con battutine e facile sarcasmo.
Opinione a mio avviso un po' troppo affrettata, per le ragioni che io e molti utenti bbiamo esposto.
Pero', dal momento che quasi tutta l'informazione su Trump io la ricevo riportata e "condita" dal mainstream, con insinuazioni, manipolazioni, pezzi di discorso estratti dal contesto, accuse inventate e montate e ogni altro genere di tecnica propagandistica, mi chiedevo se tu che sei piu' dentro la cultura USA riesci ad avere qualche canale piu' diretto per poterti fare un'idea piu' precisa e senza filtri del parrucchino a pannocchia.
redazione
#39 redazione 2017-05-24 08:50
AIRONEBLU: Io mi guardo la CNN un'oretta ogni giorno. Lo sento parlare, giorno dopo giorno, e sono arrivato alla conclusione che non sia particolarmente intelligente. Una mia opinione, ovviamente.
redazione
#40 redazione 2017-05-24 08:56
Curiosamente, proprio oggi la CNN si domanda la stessa cosa: "Calculating or naive? Russia probe revelations envelop Trump"

"Calcolatore, o ingenuo?"

edition.cnn.com/.../index.html
Aironeblu
#41 Aironeblu 2017-05-24 09:24
@Toussaint
Citazione:
ah mo' adesso Soros sarebbe anti sionista? Ma stiamo scherzando?
Infatti e' noto come Soros e Netanyahu siano grandi amiconi culo e camicia, quest'estate hanno prenotato per andare a pescare insieme...

Anche gli ebrei, per quanto possano essere compatti contro il resto dell'umanita', hanno le loro divergenze e divisioni interne. Quella che sta emergendo oggi e che caratterizza la violenta guerra di potere nell'apparato USA a cui stiamo assistendo, e' la Divisione tra Mondialisti e Nazionalisti, divisione che come insegna Magaldi parte dalla guerra tra le principali logge massoniche, e che si e' estesa rapidamente anche nella politica di noi comuni mortali.

Da una parte abbiamo il potere consolidato fino all'era Obama nelle mani della Finanza Globalista, quasi totalmente di stampo giudaico (Soros, Rockfeller, Rothschild, Gates, Zuckerberg, e tutti i funzionari a capo delle maggiori organizzazioni trans-nazionali, FMI, EU, WB, per non parlare delle banche... e di tutti i principali Media Mainstream). Questo gruppo di potere, che domina almeno dagli anni '80, ha come obbiettivo quel NWO tanto discusso, in cui l'intero pianeta sarebbe omologato e sottomesso alla loro governo unico (dittatura).

Dalla parte avversaria abbiamo invece quella parte di potere che ha tirato i fili dietro le quinte negli anni '50 e '60, la cui visione era un'organizzazione mondiale fondata sulle Nazioni e sulle relazioni Internazionali, che possono essere nel migliore dei casi, relazioni di cooperazione, e nel piu' probabile dei casi, relazioni di sottomissione, la cui figura piu' simbolica e' stato H.Kissinger.

Dopo 30 anni di dominio indisturbato della fazione globalista, oggi la fazione internazionalista sta cercando di riprendere in mano il controllo della situazione, e tanto D. Trump quanto B. Netanyahu, fanno parte di questa seconda fazione. A Netanyahu non interessa minimamente instaurare un NWO su tutto il pianeta, quello che interessa sono i confini di Israele e l'influenza nella sua regione, ma non si mettera' mai ad accusare Kim Jung Un di costruire armi atomiche, o Vladimir Putin di non rispettare i diritti dei finocchi. E' un ultra-nazionalista a cui interessano le sorti della sua (abusiva) nazione e nulla piu'. L'opposto di Soros, il rappresentante tipo della finanza globalista, un apolide che si preoccupa di mettere le mani sull'intero pianeta finanziando rivoluzioni colorate, manifestazioni "politicamente corrette", flussi migratori e tutto quanto possa servire a distruggere ogni nazione indipendente per omologarla nel piano globalista.

In questa guerra Trump e' chiarissimamente il candidato della fazione internazionalista, e avra' sempre buoni rapporti con Netanyahu, con Putin, e con ogni altro leader nazionalista che rifiuta il progetto NWO.

La chiave di lettura oggi e' globalismo contro nazionalismo, o meglio, visto che "nazionalismo" e' gia' diventato una parolaccia politicamente scorretta, GLOBALISMO CONTRO INTERNAZIONALISMO.
:pint:
Aironeblu
#42 Aironeblu 2017-05-24 09:39
@Massimo

Beh, allora terro' conto di questa tua impressione:
Se quotidianamente ti capita di vedere e ascoltare direttamente D.Trump (conoscendo bene la lingua in modo da percepire le varie sfumature del discorso), il tu giudizio non sara' falsato dalla macchina di propaganda montata per screditarlo.
Grazie.

Questo concorda con l'idea che dietro Trump ci sia una macchina di potere altrettanto solida di quella dei precedenti Bush, Clinton e Obama, ma certamente non la stessa: speriamo nella bonta' dei nuovi manovratori!
Ben Boux
#43 Ben Boux 2017-05-24 09:55
Caro Mazzucco, devo contraddire.
Vi ricordate Amleto? Si fingeva pazzo per poter dire le cose vere. Ecco, Trump agisce come un attore. Ha i suoi interessi, è vero, ma dietro di lui c'è un comitato che comprende anche alieni, ET, che gli dicono cosa fare e dire. Ad esempio per la vicenda Comey la verità è questa: someonesbones.com/.../...
Come la verità sui recenti attacchi in Siria era qualcosa di molto diverso da quanto pubblicato.
In realtè Trump è impegnato a vincere in modo definitivo contro ISIS, e ci riuscirà. Non si rimpianga in nessuno modo la sconfitta di Hillary, non era un serpre, era la facciata del male assoluto, con i sui sostenitoti sarebbe scoppiata la 3° guerra mondiale. Faccio presente che quella NON era l'originale, ma la terza copia o versione. E che sia lei (l'originale ora defunta) che il primo Bill sono imparentati entrambi con i Rockefeller, di cui sappiamo di certo come abbiano usato i vaccini per avvelenare e far ammalare milioni di persone (es. Aids, ecc).
Sarevok
#44 Sarevok 2017-05-24 11:31
L'interpretazione di Blondet.

www.maurizioblondet.it/.../
peonia
#45 peonia 2017-05-24 14:01
Emblematica? :-D :hammer: che si saranno detti??? dalla faccia del Papa, niente di buono...

Pavillion
#46 Pavillion 2017-05-24 15:28
Che bel quadretto.
Un "rinfresco" in merito al quadro immortalato alle spalle del quadretto?
macco83
#47 macco83 2017-05-24 15:58
In pratica e' andato dagli Arabi a vendergli le armi, dagli Israeliani a dire di fare la pace con gli Arabi e poi a confessarsi dal Papa da buon cristiano..!!! Si e' fatto il giro delle religioni..!!!
Pavillion
#48 Pavillion 2017-05-24 15:59
O di come gli interpreti del quadretto siano stati posizionati davanti al "messaggio" inquadrato.
marocg
#49 marocg 2017-05-24 16:08
#45 peonia
Per me, Trump ha appena chiesto la combinazione della cassaforte, dietro al quadro, che e' dietro a questo bel quadretto ...
Shavo
#50 Shavo 2017-05-24 17:25
Citazione:
Un "rinfresco" in merito al quadro immortalato alle spalle del quadretto?
bastasse un rinfresco.. ma io non lo conosco proprio, aiutami!
Pavillion
#51 Pavillion 2017-05-24 17:31
Dato il ?
Era quel che chiedevo anche io.
Shavo
#52 Shavo 2017-05-24 17:39
Citazione:
Dato il ? Era quel che chiedevo anche io.
ah pardon :-D

ahinoi, temo stiamo sopravvalutando le loro intenzioni.. ad ogni modo è un'occasione per imparare qualcosa! Pyter dove sei?
Pavillion
#53 Pavillion 2017-05-24 17:52
#52 Shavo
ahinoi, temo stiamo sopravvalutando le loro intenzioni.. ad ogni modo è un'occasione per imparare qualcosa! Pyter dove sei?



°
In merito all'arte Pyter postò, tempo fa, un suo articolo, non è che potrebbe sorprendermi più di tanto la sua bravura.
giu42su
#54 giu42su 2017-05-25 11:58
Massimo, le parole che si dicono in quegli incontri, a uso telecamere e popolo, sono parole di circostanza. Al suo posto, anche la Hillary o Obama avrebbero fatto lo stesso "discorsetto paternalistico" sull'"unire le forze per combattere il terrorismo". T'aspettavi che gli facesse pubblicamente la paternale sugli aiuti che danno ai terroristi? Dal suo pulpito?
Quello che conta è ciò che si dicono in privato che, oggi più che mai, non corrisponde mai al discorso pubblico.
toussaint
#55 toussaint 2017-05-25 16:22
@AironeBlu:
perdonami, ma penso che tu come altri vi siate fatti un'immagine mitologica del presunto isolazionismo (o come lo chiami tu, "internazionalismo") di Trump.
Spiegami cosa ci sia di diverso, dalla consueta politica sorosiana, nella recente fornitura di 110 miliardi di dollari in armi ai sauditi per fare prima la guerra agli sciiti yemeniti, poi ai ribelli sempre sciiti del Bahrein e della stessa Arabia Saudita (che stanno minacciando molto seriamente il decennale dominio dei satrapi sauditi) per finire con la guerra madre contro Iran, Hezbollah e alauiti siriani.
Soros addestra e finanzia i nazi-ucraini contro i russi, Trump finanzia e addestra i sauditi e l'ISIS contro gli sciiti.
Il tutto sempre per garantire il sacro ordine USraeliano.
Che poi che vuol dire Usrael?
US=NOI
RA-EL=DIO RA
Da chi è composto il centro del domino-dominio?
GB(la dodicesima tribù di Israele)-USA-ISRAELE= MASSONERIA ORIGINALE (TRADIZIONE EGIZIA)
FRANCIA-GERMANIA=UE= MONDO GERMANICO-ARIANO (TRADIZIONE PAGANA)
Uniscili e hai il NWO=IV REICH

edit P.S.:dunque quella che tu vedi come contrapposizione è solo un riallineamento tra le due fazioni per conquistarsi una fetta maggioritaria nel futuro assetto di potere, la UE franco-tedesca utilizza il globalismo, la leva monetaria, l'immigrazione e i diritti umani come arma per ridurre il dissenso all'interno e potersi proporre come un monolite in funzione antirussa (fazione Soros).
Il sionismo neocon ha scalzato il clintonobanismo e si scaglia contro il Fronte della resistenza Terzomondista (sciiti, Iran, certo, ma anche Venezuela e America Latina) per poter rivendicare la conquista del mondo non-europeo ai disegni mondialisti.
Chi sarà stato più bravo potrà rivendicare un maggior ruolo nella struttura di comando mondialista.
Piero68
#56 Piero68 2017-05-26 11:10
La domanda ovviamente è: come ha fatto un uomo così mediocre a diventare, prima ancora di essere Presidente, un imprenditore di successo? Non venitemi a dire grazie alla famiglia perchè il boom la famiglia Trump lo ha avuto grazie a lui, terza generazione Trump, dove il padre aveva si iniziato a dedicarsi al settore immobiliare, ma non certo con successo enorme come ha fatto The Donald.
E non venitemi nemmeno a dire che in Italia abbiamo avuto lo stesso esempio con Berlusconi. Perchè è vero che certe cose sono uguali in tutto il mondo, ma gli USA non sono proprio l'Italia e uno come Berlusconi non sarebbe potuto scendere nemmeno in campo negli USA.
E allora, visto che il campo si restringe, rimangono due opzioni: O Donald Trump non è il farlocco che tutti credono ma è soltanto un furbacchione che ha capito che usare certi atteggiamenti premiano di più (o magari semplicemente è un modo per trackeggiare sui problemi) oppure le solite menate che Trump è il solito burattino in mano a i poteri forti e bla bla bla. Ma se è vero come è vero che il candidato dei Padroni del Mondo era la Clinton e che Trump dimostra sempre più spesso di avere un Q.I. molto limitato, continua a rimanere la domanda.
Come ha fatto un uomo così mediocre a diventare imprenditore di successo prima e Presidente USA dopo??

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO