Forum

Commenti Recenti

rss

Gli Stati Uniti stanno nuovamente cercando di riassorbire il trauma vissuto dopo la sparatoria di Parkland, la scuola della Florida dove sono state uccise 17 persone dal solito squilibrato mentale.

Ma quello che sta succedendo in questi giorni negli Stati Uniti è qualcosa a cui non si era mai assistito prima. Mentre in passato, dopo ogni sparatoria, si riaccendeva il dibattito se limitare o meno la grande facilità con cui è possibile acquistare le armi, oggi invece il dibattito si è spostato sull'ipotesi che per contrastare altri possibili atti di violenza nelle scuole sia necessario armare gli insegnanti.

Sì, avete capito bene. Donald Trump ha detto che secondo lui bisognerebbe armare gli insegnanti, perché in questo modo potrebbero reagire immediatamente ad un eventuale attacco, e quindi salvare potenzialmente molte vite dei loro studenti.

In altre parole, si dà per inevitabile il fatto che qualcuno possa entrare in una scuola armato con un mitragliatore semiautomatico, e si cerca la soluzione migliore per fermarlo, invece di togliergli a monte la possibilità di avere quell'arma.

Naturalmente, Donald Trump è ostaggio del NRA, la potentissima lobby delle armi che gli ha finanziato la campagna elettorale, e che ora lo tiene letteralmente per i coglioni.

Ma la cosa più sconvolgente è che ci sarebbe addirittura - secondo i sondaggi - una buona percentuale di americani che è d'accordo con questa soluzione.

Con la testa, quindi, l'America è ancora rimasta ai tempi del Far West, dove vinceva chi era più rapido a sparare.

E a questo punto non bisognerebbe stupirsi più di tanto se gli americani accettano di buon grado - anzi, probabilmente, in segreto approvano pure - la politica imperialistica degli Stati Uniti nel mondo. Andare in casa d'altri e imporre il proprio potere con la forza non è altro che l'estensione naturale di quel principio antico che valeva per i cowboy del 1800, e che evidentemente vale ancora oggi quanto ieri.

Abbiamo alla guida del mondo una nazione di pistoleri - nelle mani e nel cervello - guidate da uno squilibrato mentale con il parrucchino che è convinto che una maestra di geografia debba portare la pistola carica sotto l'ascella per poter difendere i propri studenti nel caso di un attacco da parte di un altro squilibrato mentale come lui.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

NoPlace
#1 NoPlace 2018-02-22 18:23
Teoria delle 100 scimmie...

statoquantico.it/.../

in teoria una buona cosa, ma applicabile anche in questo caso negativo
miles
#2 miles 2018-02-22 18:34
Ha già smentito di avere detto di voler armare gli insegnanti.
Resta cmq il fatto che rimango convinto che prima o poi gli ammericani
si ammazzarenno mezzi in un folle tutti contro tutti scatenato da qualche
pretesto futile e senza senso.
Giuggiolo
#3 Giuggiolo 2018-02-22 18:49
no ... ha specificato:"solo quelli già addestrati!!!"....(fonte studio aperto)... giusto per non incorrere in fake...
mik300
#4 mik300 2018-02-22 18:51
ma il problema non è trump,
è tutta la società americana..
produttori di armi e consumatori di pallottole..

il povero prof con la sua beretta
che può fare contro il pazzo
col kalashnikov e bombe a mano?
o si prevede che tra i requisiti per l'assunzione
c debba essere un addestramento militare tipo navy seals?
con armamento adeguato, ovvio..

sic stantibus rebus
se proprio si vuole andare avanti così
la soluzione ideale sarebbero guardie armate
e metal detector all'ingresso,

come in ogni edificio pubblico sensibile..
procedure d'emergenza, collegamento diretto
con la centrale, ecc.
cioè se uno tenta di entrare a scuola armato,
viene abbattuto subito,
non capisco perchè non sia stato ancora previsto..

ma forse costano troppo..
per quello i soldi (pubbblici) non ci sono..
quello è il guaio..
DanieleSpace
#5 DanieleSpace 2018-02-22 19:28
Ma dal punto di vista del marketing è geniale, non fa una piega. Vendere le armi agli oppressi e agli oppressori, alle vittime e ai carnefici.
Non serve neanche contrastare le stragi alla radice, poiché questo giustifica più polizia, più armata, più addestrata. Quante migliaia di pallottole deve spare un poliziotto al corso, prima di diventare un vero agente ?
Più vittime --> più armi
Più terrorismo --> più guerre preventive, sorveglianza e ogni genere di abuso, in nome della lotta al terrorismo
Più malattie --> più medicine e vaccini
Va da sè che eliminare le sparatorie, il terrorismo, le guerre e le malattie, risulterebbe in un danno economico quantificabile.

Una bella botta di ottimismo eh ? :-)
frostyboy
#6 frostyboy 2018-02-22 19:51
Un'altra proposta demenziale per ridurre queste tragedie è quella di vietare il commercio del bump-stock , un meccanismo da 100 dollari che trasforma un fucile in una mitragliatrice. Così invece di ammazzarne 17 ne ammazzano solo 7 ed in più si vendono più mitragliatrici!
Problema risolto.
clausneghe
#7 clausneghe 2018-02-22 19:54
Tranquilli, che il Supremo prima di prenderli li fa impazzire, si sa.. ;-)
Babilonia capitale dell'impero Anglosionista vive gli ultimi giorni.
Nel caos e nella follia come è naturale che sia.
Un pezzo interessante che vi spiega come sono malati i figli di Babel

aurorasito.wordpress.com/2018/02/21/stati-uniti-le-patologie-del-piu-grande-stato-fallito/

aurorasito.wordpress.com/.../...
GianRa
#8 GianRa 2018-02-22 20:09
Trump , che genio ! Bambini e ragazzi andranno a scuola con giubbotti corazzati elmetto e mitraglietta per autodifesa naturalmente . Magari anche qualche granata da far esplodere nell'intervallo.

La notizia di oggi é che Stefano Montanari (lo scienziato famoso nel mondo per molte ricerche fra le quali quella che ha svelato la presenza di alluminio nei vaccini dei bambini) é stato denunciato per truffa e gli hanno sequestrato tutti i pc contenenti importanti dati delle sue ricerche.
Disperato e attonito ha telefonato a radio studio 54 nella famosa trasmissione di Gheri Guido ascoltabile qui itunes.apple.com/.../...
Davide71
#9 Davide71 2018-02-22 20:17
Ciao a tutti:
Trump è proprio scemo ma finora non ha dichiarato guerra a nessuno e non mi pare che vi siano altri Paesi islamici che siano andati a fuoco.
Oddio, c'è il problema dei Rohinghya, per cui la tanto cara all'Occidente Aaung San Suu Ki non ha mosso un dito, ma la faccenda non è proprio recentissima; tuttavia è stranamente venuta alla ribalta sotto Trump, come è venuta alla ribalta la storia degli stupri a Hollywood, il muro in Messico che ha costruito Obama, le Fake News, i Cattivi Russi e via discorrendo.
Mrexani
#10 Mrexani 2018-02-22 20:59
Trump non ha tutti i torti, se le vittime scelte da questi stragisti non fossero tutte rigorosamente disarmate, in barba alla famosa diffusione di armi in usa, probabilmente i pazzi e chi ce li manda, ci penserebbero due volte prima di dar sfogo alle loro pulsioni stragiste.
Con ció non voglio dire che gli adolescenti e i loro insegnanti debbano legalmente andare armati a scuola. Ma, dio santo, almeno i bidelli si :-D .
Spiderman
#11 Spiderman 2018-02-22 21:00
Oddio, anche il ragazzotto che è entrato nella scuola della Florida, non è che sembrasse poi proprio tanto equilibrato. Detto questo, credo che rimanga vero quanto detto da Aristotele (ogni popolo ha il governo che si merita) e gli yankee non sono esclusi.
peonia
#12 peonia 2018-02-22 21:36
"E a questo punto non bisognerebbe stupirsi più di tanto se gli americani accettano di buon grado - anzi, probabilmente, in segreto approvano pure - la politica imperialistica degli Stati Uniti nel mondo. Andare in casa d'altri e imporre il proprio potere con la forza non è altro che l'estensione naturale di quel principio antico che valeva per i cowboy del 1800, e che evidentemente vale ancora oggi quanto ieri."

Quoto..
maurixio
#13 maurixio 2018-02-22 21:58
Citazione:
Abbiamo alla guida del mondo una nazione di pistoleri
Piu che quest'ultima io direi una nazione di sottoinformati. Questo deduco dai fatti.
Dopo l'11 9 i neocons non molleranno tanto facilmente l'osso mondiale e un cazzone al governo che sembra faccia di tutto per attirare su di se l'attenzione fa comodo. Anche le stragi scolastiche( realista non complottista) possono fare comodo.
OrtVonAllen
#14 OrtVonAllen 2018-02-22 22:27
Beh, dai, siamo seri...ciò è irrealizzabile!
Ci sono insegnanti donne (vere femmine) e situazioni come lo sport (venerato in America), che non esiste imbracciare un mitra in un allenamento di basket piuttosto che...

Spesso la società dei consumi esagera una cosa per mettere la pulce nell'orecchio, dopo di ché, retrocedendo di un poco, infila comunque il "messaggio" e prima o poi...c'è una "crepa" piena di infiltrazioni umide!
Maurizio Antolini
#16 Maurizio Antolini 2018-02-22 23:00
A parte la "proposta", che Trump avrebbe fatto, (per giunta pare che l'abbia gia' smentita), la quale se fosse vera non meriterebbe neppure di essere commentata, primo per i motivi citati da Massimo, legati al buon senso, e poi per una questione puramente pratica...... Qual'e' il professore o la professoressa armato/a? Ah eccolo, primo colpo a lui, e poi via con il tiro a segno.
Qui c'e' un enorme errore di fondo, ed e' legato al fatto che non e' disarmando i cittadini che si risolvono i problemi, anzi si ottiene l'effetto contrario.

Prima di tutto, e Massimo lo dovrebbe sapere visto che ha vissuto per parecchi anni in America, l'affermazione che appunto in America la vendita delle armi e' libera e' assolutamente FALSO! Dipende da stato a stato, ad esempio se a Chicago voglio acquistare una pistola non posso, secondo le nuove leggi, posso acquistare solo armi a canna lunga. Se voglio un revolver o una semiautomatica, devo fare 16 Km, entrare in un altro stato dove e' permesso, e acquistarla li, poi magari, quando rientro in citta' potrei avere problemi per il possesso di quest'arma per il divieto sopra citato.

Un altro esempio, se vivo a New York, posso si acquistare una pistola, ma non e' che entro in un negozio di armi la scelgo e la compro, non e' possibile. Devo dare il mio nome con tutti i dati anagrafici, poi il negoziante mandera' tutto l'incartamento all'ufficio di polizia preposto, dove verranno fatti dei controlli, fedina penale, se ho avuto qualche ricovero legato a problemi psicologici, se ho problemi di droga o di alcolismo, o se faccio uso di antidepressivi o altre sostanze psicotrope per uso medico. Quindi, se e' tutto in ordine, dopo circa una decina di giorni, solo se tutto e' in regola, rilasciano un attestato al negoziante dandogli l'autorizzazione a vendermi l'arma che sara' opportunamente registrata. Attenzione, non e' che poi posso girare portandola con me, negativo, la posso tenere in casa o in macchina, nel secondo caso separata dal caricatore, dentro il portello del cruscotto.

E' vero che ci sono altri stati dove la vendita e' piu disinvolta, diciamo, ma anche qui ci possono essere restrizioni diverse tra stato e stato, ad esempio in alcuni del sud la posso portare con me purche' non sia occultata, ma ben visibile dentro la fondina, in altri no. In Tennessee patria protettore delle armi da fuoco, li ci sono persone che vanno al supermercato con l'M16 in spalla, certo una regolamentazione sarebbe opportuna, piu' controlli, cercando di non mettere le armi in mano a persone disturbate come quest'ultima, (pare che avesse dei disturbi bipolari, e di autismo), anche se penso che questo pazzo non abbia acquistato l'arma presso un negozio.

Quello che secondo me e' il problema e' il fatto che in alcuni stati americani, si possono acquistare fucili automatici, che io sappia in quasi nessuno stato del mondo questo e' possibile, un Uzy, o un Ingram MAC-10, si possono acquistare ma con un inibitore di raffica, in pratica funzionano in modalita' semiautomatica, bisogna premere il grilletto per ogni singolo colpo. Questo difatti e' uno dei punti piu' controversi riguardanti la vendita di armi negli USA.

Caro Massimo, se io fossi un criminale, e arrivasse una legge che vietasse a chiunque di possedere armi da fuoco, io ne sarei piu' che felice, perche' tanto non la comprerei di certo in un negozio, magari perche' ho una fedina penale lunga come la bibbia.

Ai delinquenti, delle leggi non gliene frega un cazzo, cosi' come agli squilibrati, e le armi continueranno a procurarsele comunque, i divieti almeno in questo caso non risolvono nulla, anzi.
Spesso sento dei commenti che veramente mi stupiscono, ma dico se un idiota si da fuoco dentro casa, vietiamo l'uso dei cerini a tutti? Se un'altro affoga nella vasca, leviamo l'acqua?
Io consiglierei di leggersi Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene.

"Falsa idea di utilità e' quella che sacrifica mille vantaggi reali per un inconveniente o immaginario o di troppa conseguenza, che toglierebbe agli uomini il fuoco perche' incendia e l’acqua perche' annega, che non ripara ai mali che col distruggere. Le leggi che proibiscono di portare armi sono leggi di tal natura; esse non disarmano che i non inclinati ne determinati ai delitti, mentre coloro che hanno il coraggio di poter violare le leggi piu' sacre della umanita' e le più importanti del codice, come rispetteranno le minori e le puramente arbitrarie, e delle quali tanto facili ed impuni debbon essere le contravvenzioni, e l’esecuzione esatta delle quali toglie la liberta' personale, carissima all'uomo, carissima all’illuminato legislatore, e sottopone gl’innocenti a tutte le vessazioni dovute ai rei? Queste peggiorano la condizione degli assaliti, migliorando quella degli assalitori, non iscemano gli omicidii, ma gli accrescono, perche' e' maggiore la confidenza nell’assalire i disarmati che gli armati. Queste si chiamano leggi non prevenitrici ma paurose dei delitti, che nascono dalla tumultuosa impressione di alcuni fatti particolari, non dalla ragionata meditazione degl’inconvenienti ed avantaggi di un decreto universale".

IN OGNI FORMA DI DITTATURA E DI TIRANNIA PER PRIMA COSA SI DISARMA IL POPOLO, VIETANDO L'USO DELLE ARMI APPUNTO CON LA SCUSA DI PROTEGGERLO, IN REALTA' SI VUOLE LASCIARE QUESTO PRIVILEGIO SOLO AD UNA ELITE AFFINCHE' POSSA PREVARICARE E VESSARE SENZA IL RISCHIO CHE A QUALCUNO VENGA L'IDEA DI RIBELLARSI.
frostyboy
#17 frostyboy 2018-02-22 23:18
@ 10 Mrexani

Armare i bidelli?
Ma chi lo ha detto che i bidelli o i professori siano tutti sani di mente? Fino a prova contraria lo sono anche gli studenti eppure spesso sono loro che fanno stragi. Quindi più gente armi, più è probabile che armi dei potenziali pazzi. Il problema non si risolve armando più persone, ma disarmando tutti. Mi sembra cosī ovvio che chi pensa il contrario lo fa per interesse o per stupidità.
Quante volte abbiamo assistito in Italia a stragi familiari fatte da persone considerate buone e tranquille. Tutti possiamo impazzire , ci sono situazioni improvvise, inaspettate e traumatiche che possono portare a reazioni incontrollate. In questi casi meglio non avere armi vicine.


@ 16 Maurizio Antolini

Quello che scrivi non lo condivido per niente. Vedo che se esperto di armi e da quello che scrivi si deduce quello che neghi. In USA comunque la metti non è poi tanto difficile procurarsi armi. E poi i paragoni ironici che fai sono poco pertinenti. È ovvio che si può morire con l'acqua o con il fuoco con l'amanita falloide o con l'automobile o con la pasta che ti va di traverso. C'è però la differenza che il normale uso di acqua, cerini , automobile e pastasciutta non portano alla morte , mentre le armi Sono fatte per uccidere.

Infine quando armi qualcuno non è detto che questi rimanga sano di mente a vita. In Italia ci sono state stragi fatte da persone appartenenti alle forze dell'ordine in servizio o in pensione e comunque gente che aveva porto d armi ed arma in modo assolutamente legittimo.
Insisto che il problema può essere limitato e tenuto sotto controllo (non eliminato, purtroppo) disarmando tutti quelli che non usano l'arma per lavoro.
Maurizio Antolini
#18 Maurizio Antolini 2018-02-22 23:29
#17 frostyboy
Citazione:
Il problema non si risolve armando più persone, ma disarmando tutti. Mi sembra cosī ovvio che chi pensa il contrario lo fa per interesse o per stupidità.
Complimenti, ecco un altro esempio di fredda e lucida razionalita'. Quindi vediamo io sarei o uno interessato, oppure come affermi un idiota giusto? Perfetto disarmiamo tutti bravo, ora vediamo io sono disarmato, mi entrano in casa qualcuno armato, (lui non lo sai, ma non lo puoi disarmare, perche' a lui delle leggi non gliene frega un beneamato cazzo, e ha tanti amici criminali come lui che gli procurano tutte le armi che vuole), quindi mi rapina, magari mi violenta la figlia cosi' tanto per passare il tempo e poi mi spara pure perche' gli sto antipatico. Che faccio vengo da te? Anzi meglio te lo mando, dicendogli che tu volevi che tutti fossero disarmati.
Io ci penserei prima di dare dell'idiota a qualcuno, soprattutto quando si fanno affermazioni come quella che hai fatto, non penso neppure che tu sia in malafede, sei proprio un'altra cosa, e mi fermo qui.
Andoram
#19 Andoram 2018-02-23 00:10
Americani...

"Più è facile accedere a un’arma, e più è probabile che venga utilizzata in crimini più comuni di un’omicidio. Nel 1999 gli studiosi dell’università di Berkeley Franklin Zimring e Gordon Hawkins pubblicarono un libro intitolato Crime Is Not the Problem (“non è la criminalità il problema”) in cui dimostrarono che i dati sui crimini più comuni che avvengono negli Stati Uniti erano simili ad altri paesi occidentali. A variare era il numero di morti in seguito a questi crimini: scoprirono per esempio che un abitante di New York aveva la stessa probabilità di essere rapinato di un londinese, ma che era 54 volte più probabile che fosse ucciso durante la rapina. In Giappone, un paese in cui le armi sono quasi inesistenti, hanno avuto un ruolo in soli 13 casi di morte in tutto il 2013. Nello stesso anno, negli Stati Uniti, le armi hanno avuto un ruolo in 21.175 suicidi, 11.208 omicidi e 505 morti accidentali."

Link dove leggere tutto l'articolo, impressionante vedere il grafico con il confronto con altri paesi.

ilpost.it/.../perche-stati-uniti-sparatorie-armi
fefochip
#20 fefochip 2018-02-23 00:25
niente , qui tocca tenere duro in attesa che si ammazzino tutti l'un l'altro.
se continuano cosi non è nemmeno un traguardo troppo lontano
horselover
#21 horselover 2018-02-23 00:42
pensare che la gente con pistole e fucili possa difendersi dai corpi armati dello stato non sta in piedi per esempio i freemen e i davidiani sono stati eliminati anche se armati. inoltre non credo che si possa sostenere che gli usa sono l'unica democrazia al mondo perchè consente di tenere le armi. sono anche loro una dittatura solo che invece del partito unico ne hanno due e la gente può scegliere tra cacca e merda (trump e clinton)
Maurizio Antolini
#22 Maurizio Antolini 2018-02-23 02:14
#17 frostyboy
Citazione:
Quello che scrivi non lo condivido per niente. Vedo che se esperto di armi e da quello che scrivi si deduce quello che neghi. In USA comunque la metti non è poi tanto difficile procurarsi armi
Da quello che scrivi si deduce quello che neghi.......Non capisco cosa vuoi dire. Riguardo al fatto che in USA non sia poi tanto difficile procurarsi armi, quale sarebbe la novita'? Guarda ti comunico una cosa, qui in Olanda dove vivo io, e' vietato portare armi, ma ne puoi trovare quante ne vuoi, Dove vivo io basta farsi una trentina di Km, andare a beverwijk (zwarte markt), e ti puoi comprare una Tokarev, con un pacco di proiettili per meno di 400 Euro, tieni presente che e' un'arma doppiamente illegale perche' e' da guerra, e questo e' solo un esempio. Ovunque si trovano armi illegali, anzi piu' sono vietate e piu' il mercato e' fiorente. Pero' secondo il tuo ragionamento, una persona per bene se vuole averla per difesa personale, non la puo' avere, e' giusto cosi' vero?
Citazione:
Insisto che il problema può essere limitato e tenuto sotto controllo (non eliminato, purtroppo) disarmando tutti quelli che non usano l'arma per lavoro.
Quelli che la usano per lavoro...E quali sarebbero? a parte la polizia naturalmente?! Quando vivevo in Italia, molti anni fa, avevo una societa' e spesso giravo con denaro, e assegni circolari,spesso con in macchina delle schede molto costose, a volte processori o Ram, pacchi da 300, avevo il porto di pistola, hanno cercato di rapinarmi due volte, fortunatamente non c'e' stato bisogno di sparare. Poi vivevo in una villa isolata a Cerveteri, una notte hanno cercato di entrarmi in casa, avevo i miei figli che erano bambini la piu' piccola aveva 4 anni, a uno di questi gli ho sparato, e lo rifarei altre 100 volte a quel figlio di puttana. Secondo te invece era meglio se ero disarmato giusto?
Ma dimmi chi e' che deve decidere se io mi posso difendere o no?! Chi tu?
Io ti auguro veramente, di non trovarti mai in una situazione del genere, MAI, perche' non sai cosa significa, non lo potrai mai immaginare cosa vuol dire quando ti sparano addosso e sei con i tuoi figli, hai la tua opinione d'accordo, ma non sputare sentenze senza sapere di cosa parli.
afabbri73
#23 afabbri73 2018-02-23 03:06
Hai ragione Massimo, ma tu m'insegni... "Armare gli insegnanti per difendere gli studenti", non ti ricorda "armare i piloti per difendersi dai dirottatori"? Sul fatto che Trump sia stupido, è appurato, ma non mi sembra più squilibrato di quanto lo fossero i suoi predecessori. Ti consiglio un film: "Miss Sloane", oltre descriverti il mio ideale di donna, tratta proprio la questione delle armi sotto il profilo lobbistico. Magari non è quel genere di film di cui tu vai pazzo, ma mi sembra in grado di offrirti una discreta sintesi.
nygandy
#24 nygandy 2018-02-23 06:16
@ maurizio antolini

Buongiorno Maurizio.

Tutto abbastanza condivisibile quello che dici, ma c'è un distinguo da fare.
Credo che il problema che viene sollevato non sia tanto quello di sottrarre le armi ai "delinquenti abituali" intesi come malviventi disposti a tutto per procurarsi un'arma al fine di delinquere a scopo di rapina, omicidio per motivi legati al patrimonio, alla criminalità, etc... (su di loro sono d'accordo ci si possa fare poco...).

Il tema però riguarda una riflessione sulla diffusione delle armi (pertanto la stessa esistenza "su piazza" di armi di vario genere) all'interno di una comunità, cosa per cui diventi più consequenziale che una devianza psichica o una ossessione possano travalicare la sottile linea della follia fino a permettere il compimento di stragi come quelle delle scuole o dei cinema...

Un esempio: il criminale non andrà a fare la strage a scuola, cioè su un soft target che non c'entra nulla con la sua sfera di interessi, non ne ha nessun ritorno economico o gerarchico rispetto a una dinamica "criminale", il "folle" sì, perché così sarà soddisfatta la sua devianza.

Ecco, limitare questi eventi "inutili", questo è un tema...
Alien2012
#25 Alien2012 2018-02-23 07:31
NRA: 'The only thing that stops a bad guy with a gun is a good guy with a gun' Speaking at a press conference a week on from the mass shooting at Sandy Hook Elementary School, NRA President Wayne LaPierre says guns are only bad when in the wrong hands.
NRA: 'The only thing that stops a bad guy with a gun is a good guy with a gun'
La sola cosa che ferma un Cattivo con un arma è un Buono con un arma
Speaking at a press conference a week on from the mass shooting at Sandy Hook Elementary School, NRA President Wayne LaPierre says guns are only bad when in the wrong hands.
Lo diceva President Wayne LaPierre nel 2012.
Lui è Presidente della NRA La National Rifle Association (in acronimo NRA, in precedenza American Rifle Association).

E' un problema d'Identità Nazionale e di Storia; quindi per la nostra cultura non riusciremo mai ne a capirli ne a giudicarli.
Loro i WASP (Bianco Anglo-Sassone Protestante) si basano ancora sui dettami che Padri Fondatori (Schiavisti e Responsabil dei Genocidio dei nativi americani) e quelli dei Padri Pellegrini della Mayflower it.wikipedia.org/wiki/Mayflower

E' un pò come se noi ci ispirassimo, ancora, a Garibaldi mercenario e massacratore (in Sud America books.google.it/.../
e a Mazzini (Capo della Massoneria Europea) per la conquista dell'Indipendenza.
Probabilmente visto il loro isolazionismo sono rimasti fermi al Far-West. Noi Europei subendo eventi esterni (Guerre, Dittature, Democrazie etc etc) siamo cresciuti, anche perchè noi ci portiamo dietro una Storia che dura da millenni, la loro storia invece inizia 11 novembre 1620 (arrivo della Mayflower Cape Cod )
Tanto per capire it.wikipedia.org/wiki/XVII_secolo nello stesso periodo succedevano queste cose in Europa e nel resto del Mondo
Personaggi significativi
Armand-Jean du Plessis duca di Richelieu (1585-1642), cardinale, politico e vescovo cattolico francese, noto come Cardinale Richelieu.
Oliver Cromwell (1599-1658), generale puritano inglese, dittatore in seguito alla Guerra civile inglese.
Luigi XIV (1638-1715), sovrano di Francia (1643-1715), detto il Re Sole.
Johannes Kepler (1571-1630), astronomo e matematico tedesco, celebre per le Leggi di Keplero (1608-1619), le tre leggi del movimento dei pianeti
Francesco Bacone (1561-1626), filosofo inglese empirista, scrisse il Novum Organum (1620)
John Locke (1632-1704), filosofo britannico, esponente del liberalismo e dell'empirismo: Lettera sulla tolleranza (1689); Saggio sull'intelletto umano (1690)
Isaac Newton (Woolsthorpe, Lincolnshire, 1642 - Londra, 1727), matematico, fisico ed astronomo inglese, autore del Philosophiae Naturalis Principia Mathematica, (1687) che espone la teoria della gravitazione universale.
Galileo Galilei (Pisa, 1564 - Arcetri, 1642), fisico ed astronomo italiano, fondatore della fisica moderna, autore del celebre Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo (1632)
René Descartes (Cartesio) (La Sibyllière, Indre e Loira, 1596 - Stoccolma, 1650), filosofo e matematico francese, il fondatore della filosofia moderna
Gottfried Wilhelm von Leibniz (Lipsia, 1 luglio 1646 – Hannover, 14 novembre 1716), teologo, filosofo, matematico, scienziato, glottoteta, diplomatico, giurista, storico, bibliotecario ed avvocato tedesco, autore dei Saggi di Teodicea (1710) e fondatore assieme ad Isaac Newton del calcolo infinitesimale.
Blaise Pascal (Clermont-Ferrand, 1623 - Parigi, 1662), teologo, filosofo, matematico e fisico francese, autore dei Pensieri (1669)
William Shakespeare (Stratford-upon-Avon, 23 aprile 1564 – Stratford-upon-Avon, 23 aprile 1616), sonettista e drammaturgo inglese, tra i capolavori: l'Amleto (tra il 1600 e il 1602)
Molière (Parigi, 15 gennaio 1622 – Parigi, 17 febbraio 1673) (Jean-Baptiste Poquelin dit Molière), autore drammatico e commediografo francese: tra i capolavori spicca la commedia de Il misantropo (1666)
Diego Velázquez (1599-1660), pittore spagnolo, pittore ufficiale sotto Filippo IV, autore de Las Meninas(1656)
Michelangelo Merisi da Caravaggio, pittore italiano (Milano, 1571- Monte Argentario, 1610), di fama universale, la cui influenza pittorica diede vita al Caravaggismo
Gian Lorenzo Bernini, (Napoli, 7 dicembre 1598 – Roma, 28 novembre 1680), pittore, architetto e scultore italiano.
Johann Sebastian Bach (Eisenach, 31 marzo 1685 – Lipsia, 28 luglio 1750) compositore tedesco, di fama universale
Antonio Vivaldi (Venezia, 4 marzo 1678 – Vienna, 28 luglio 1741), compositore italiano, esponente di spicco del Barocco veneziano
Baruch Spinoza (Amsterdam, 24 novembre 1632 – L'Aia, 21 febbraio 1677), teologo e filosofo Olandese, esponente di spicco del razionalismo seicentesco e autore dell'opera filosofica Ethica


Non sapere che cosa sia accaduto nei tempi passati, sarebbe come restare per sempre un bambino. Se non si fa uso delle opere delle età passata, il mondo rimarrà sempre nell’infanzia della conoscenza.
(Cicerone)

Lui descriveva gli USA tanto tempo fà
starburst3
#26 starburst3 2018-02-23 07:50
Un altra comica tirata fuori da donald polentina trump, le societa' che fabbricano armi rivogliono con gli interessi,loro e i loro azionisti,i soldi spesi per le presidenziali,lui ancora non si decide a iniziare una guerra tipo iraq o afghanistan,non tanto per gli armamenti quanto per l'impiego di "capitale umano" in modo da abbassare la pressione sociale interna e chiamare tutti gli ipocriti statunitensi (e sono moltissimi) alla fratellanza patriottica contro un nuovo nemico,mandando soprattutto montati e pregiudicati (di cervello) al fronte.
Devo riconoscerlo ammesso sia vero, la mossa di eleggere donald polentina trump e' stata geniale,i conservatori negli u.s.a. non sono mai stati cosi' in ribasso!
Armare i professori!! Solo quelli gia' addestrati eh! :-D GENIALE!!! :hammer:

IN RED WE TRUST
redazione
#27 redazione 2018-02-23 08:07
MAURIZIO ANTOLINI Citazione:
Prima di tutto, e Massimo lo dovrebbe sapere visto che ha vissuto per parecchi anni in America, l'affermazione che appunto in America la vendita delle armi e' libera e' assolutamente FALSO!
Io non ho mai detto che "la vendita delle armi è libera". Io ho parlato di "limitare o meno la grande facilità con cui è possibile acquistare le armi". C'è una grossa differenza. Leggi meglio quello che scrivono gli altri, prima di accusarli di dire il falso.
gnaffetto
#28 gnaffetto 2018-02-23 08:12
che sia una societa' malata (e la nostra la insegue..) si vede anche dai dati: questo archivio tiene traccia delle sparatorie.

www.gunviolencearchive.org/

solo nel 2018 ci sono stati 34 casi di mass shooting, solo che se i media li raccontano tutti poi non fanno piu' notizia.

raccogliendo eventi per l'archivio sul "terrorismo" ( www.docdroid.net/UuPa2eX/eventi.pdf ) mi sono imbattuto su un caso , universita' del texas , 17 morti fatti da Charles Whitman, un ex marines . Il fatto rimanda a mk ultra e al massiccio uso di droghe.

ecco, io penso che la droga sia un pesante complice a questo clima da far west, ti fa imitare cio' che il film holliwoodiani ti piantano nell'immaginario....
Adonis
#29 Adonis 2018-02-23 08:34
Redazione

Citazione:
Naturalmente, Donald Trump è ostaggio del NRA, la potentissima lobby delle armi che gli ha finanziato la campagna elettorale, e che ora lo tiene letteralmente per i coglioni.
Pienamente d’accordo con te Massimo. Ed è questo il vero annoso problema che poi va ad inserirsi nella mentalità americana in cui sembra prevalere una preoccupante nostalgia del far west. Che un ragazzo di 18 anni abbia la possibilità di crearsi una vera e propria armeria in casa la dice lunga e sarebbe interessante anche capire dove cacchio li vanno a prendere tutti questi soldi visto che le armi in genere hanno costi elevatissimi. Sul fatto poi di armare gli insegnanti questa è veramente una stronzata stratosferica (per dirla con Carlo Verdone). Resta il fatto che Trump è un imbecille, il classico utile idiota succube di lobby senza scrupoli. Poi quando vado dicendo che il mondo è sostanzialmente governato da poteri occulti e che i vari presidenti o potenti di turno sono solo dei prestanome, mi dicono che sono uno che vive di fantasie, un povero scemo complottista.
NoPlace
#30 NoPlace 2018-02-23 08:56
una enorme Battle Royale
LICIO
#31 LICIO 2018-02-23 09:19
La cosa potrebbe funzionare a condizione che metta in cattedra ROBOKOP... :perculante:
fabiomln
#32 fabiomln 2018-02-23 09:29
Condivido totalmente l'articolo.
Che gli statunitensi siano fuori di testa è immediatamente percepibile.
Ammesso e non concesso infatti che debba valere il diritto di difendersi anche con le armi, mi si può spiegare perché per difendersi ci sia bisogno di un mitragliatore e non basti una pistola?
f_z
#33 f_z 2018-02-23 10:30
Divagando un pochino rispetto al tema...
Ho l'impressione che con la fine del capitalismo "della produzione di massa", sostituito dal "capitalismo finanziaro di elite", i padroni del mondo stiano escogitando un sistema per eliminare una buona parte di questa "plebaglia inutile" che si e' venuta a "formare" a causa della loro criminale avidita'.

Quindi per i loro disegni temo che puntino presto a farci ammazzare l'un l'altro.
Rox2
#34 Rox2 2018-02-23 10:54
Avevo pensato di intervenire, poi ho visto il post #16 Maurizio Antolini che ha già detto quasi tutto.
Visto che sono d'accordo anche sulle virgole, aggiungo solo una notizia a conferma.

Controllando le statistiche degli ultimi 15 anni, ci si accorge di un fatto curioso: negli stati americani dove le armi sono più libere, c'è stato un solo episodio di "strage scolastica"; tutti gli altri sono avvenuti dove ci sono maggiori ristrettezze.
C'è una spiegazione molto plausibile, a quello che potrebbe sembrare un controsenso.

Supponiamo che io sia un delinquente, con qualche rotella fuori posto; se volessi divertirmi ad ammazzare un po' di gente per strada, a scuola, al supermercato, non andrei mai a farlo nel Tennessee... perché i cittadini onesti (armati fino ai denti) mi sforacchiano appena ci provo.
Preferirei un territorio dove tutti sono disarmati, indifesi, dove quindi posso fare il tiro a segno completamente indisturbato, almeno fino all'arrivo deila Polizia.

Comunque (mia personalissima opinione) considero impensabile che tali normative possano essere in mano ai singoli stati.
Se un californiano può andare liberamente fino al Massachusetts, attraversando 10-12 confini senza alcun controllo, il fucile che ha nel bagagliaio non può essere legale qui e vietato lì.
Posso capire una legge sui rifiuti, sulle tasse, sulla sanità... Ma questa andrebbe uniformata.
mik300
#35 mik300 2018-02-23 11:12
mi autocito

Citazione:
ma il problema non è trump, è tutta la società americana.. produttori di armi e consumatori di pallottole.. il povero prof con la sua beretta che può fare contro il pazzo col kalashnikov e bombe a mano? o si prevede che tra i requisiti per l'assunzione c debba essere un addestramento militare tipo navy seals? con armamento adeguato, ovvio.. sic stantibus rebus se proprio si vuole andare avanti così la soluzione ideale sarebbero guardie armate e metal detector all'ingresso, come in ogni edificio pubblico sensibile.. procedure d'emergenza, collegamento diretto con la centrale, ecc. cioè se uno tenta di entrare a scuola armato, viene abbattuto subito, non capisco perchè non sia stato ancora previsto.. ma forse costano troppo.. per quello i soldi (pubbblici) non ci sono.. quello è il guaio..
corriere.it/.../...

Lo sceriffo sulla sparatoria in Florida «La guardia armata della scuola si è nascosta, non è intervenuta»
L’agente Peterson era in servizio nel liceo assaltato ed era stato anche avvertito sulle intenzioni sanguinarie dello studente postate su Instagram. Sospeso, si è dimesso

allora è previsto..
ma uno non basta..
a mezzo servizio per giunta,
quello poi se sente colpi di mitra,
si imbosca ovviamente,
lui tiene famiglia a casa..
ce n vogliono almeno 3 per ogni scuola..
(preferibilmente ex-contractors e mercenari,
reduci dall'iraq, afghanistan, veterani, ecc. )
pagandoli il necessario..
e equipaggiati alla bisogna,
giubbotti antiproiettile, mitra, ecc.
non beretta e distintivo..
sarebbe un bel reimpiego
x i disoccupati di guerra
(che poi senza far niente danno di matto),
potenzialmente questo scoraggerebbe il 90% dei psicolabili in giro
(matti si, scemi no..)
a fare kazzate del genere,
braccino corto?
non c sono i soldi??


x quanto riguarda il maggiore controllo
sull'accesso alle armi sono d'accordo,
ma è solo un pannicciolo caldo
sul morituro a breve..
che facciamo con le milioni di armi in circolazione??
le si cerca casa per casa?
anche pagandole un tot alla consegna presso le autorità,
come con la spazzatura riciclabile,
uno pensa: "io consegno, ma il mio vicino?
e se quello esce pazzo e mi spara?
come mi difendo?"

purtroppo non so se sia possibile tornare indietro,
in una società egoista, individualista, insicura su tutto
(oggi lavoro, domani chissà..)
e con punta fiducia nel prossimo
(e nemmeno in sè stesso),
quando il latte è versato,
è versato,

no?
o si può invertire il corso del tempo?
Senna
#36 Senna 2018-02-23 11:18
Citazione:
Supponiamo che io sia un delinquente, con qualche rotella fuori posto; se volessi divertirmi ad ammazzare un po' di gente per strada, a scuola, al supermercato, non andrei mai a farlo nel Tennessee... perché i cittadini onesti (armati fino ai denti) mi sforacchiano appena ci provo.
Magari se provasse ad entrare a casa loro, ma per strada, a scuola o al supermercato, pensi che tutti stiano tutto il giorno in attesa del coglione di turno in cerca di stragi e pronti a difendersi? Non cambierebbe nulla, la gente non farebbe in tempo a reagire!
redazione
#37 redazione 2018-02-23 11:27
ROX2: Citazione:
Supponiamo che io sia un delinquente, con qualche rotella fuori posto; se volessi divertirmi ad ammazzare un po' di gente per strada, a scuola, al supermercato, non andrei mai a farlo nel Tennessee...
Se tu non avessi in casa un arsenale da guerra, non ti verrebbe in mente di andarlo a fare nè nel Tennessee nè da nessuna altra parte.

Come dicono in America: "It's the guns, stupid".

TdC Ghost
#38 TdC Ghost 2018-02-23 11:32
Basta pensare che in 500 anni dalla loro esistenza, gli Stati Uniti hanno avuto solo una ventina di anni di pace, e pure discontinui, per il resto erano sempre in guerra con qualcuno. Purtroppo hanno una societa' basata sulle armi e sulla guerra...e Israele li tiene pure per le palle.
allpet66
#39 allpet66 2018-02-23 11:48
Basta aspettare n anni e si faranno fuori tutti da soli.....
mik300
#40 mik300 2018-02-23 11:55


caspita ..
il lussemburgo è terzo..
io credevo che fossero tutti banchieri
dediti a finanza, mignotte, vino e ferrari,
invece si sparano tra di loro..

il giappone viceversa è ultimo..
ma lì il tasso di suidici è molto alto o sbaglio?
cioè non fanno in tempo ad ammazzarsi tra di loro
perchè si suicidano prima..
o forze la yakuza utilizza ancora la katana
per regolare i conti,
chissà..
sarà per quello?

chiedo scusa..
ma la francia????
solo quartultima??
con tutti i morti ammazzati a parigi,
bataclan, nizza,
ecc. ecc.
dovrebbe essere prima in classifica..
o i terroristi non contano?

ma come vengono fatte queste ricerche?
bah..
starburst3
#41 starburst3 2018-02-23 12:15
Noto dal grafico che l'italia e' seconda,pensa se ci fosse una legge sulle armi come gli u.s.a.!!! :-D Altro che farwest,altro che 150 anni di unita',pensa le liti per un incrocio,un parcheggio,le assemblee condominiali :-D
Fratelli coltelli :hammer:

IN RED WE TRUST
f_z
#42 f_z 2018-02-23 12:24
L'Italia e' seconda anche perche' densamente popolata da un gruppo criminale chiamato "cacciatori".
mabel
#43 mabel 2018-02-23 12:32
Non credo si tratti di squilibrio mentale,
Piuttosto di "segnale", "messaggio".
Quello del: "occhio a non rompere troppo i coglioni con la storia dello stop alle armi facili e libere x tutti altrimenti alziamo maggiormente la possibilità di usarle a tutti."
Questo, come anche tutti gli altri, sn avvertimenti. I soliti usa-canaglia!
DanieleSpace
#44 DanieleSpace 2018-02-23 12:55
La seguente tabella è carina, anche perché cita le fonti:


Le statistiche dei morti per arma da fuoco sono incredibili. Ho letto di recente che a quanto pare c'è un forte ostruzionismo anche sulla raccolta dati di questi crimini, se trovo l'articolo lo pubblico.
Non è quindi chiaro se i numeri sono veri, potrebbero essere addirittura più alti.

C'è una cosa che mi ha sempre incuriosito. L'America è il più grande produttore di armi del mondo. Ne produce di tutti i tipi, calibri, ecc. Negli anni '90 l'esercito americano ed alcuni corpi speciali, adottarono come pistola d'ordinanza la Beretta 92 FS, di fabbricazione italiana. Ora, sarà sicuramente stato un'eccellente prodotto ma io mi domando: possibile che nella tana degli armaioli, si renda d'ordinanza una pistola italiana ?? Cioè, sarebbe come se in tutte le caserme italiane (Italia, patria della pastasciutta), in mensa si cucinassero spaghetti e sugo americani.
Come diavolo ha fatto la Beretta ad accaparrarsi un appalto del genere ? Il livello di qualità della pistola era davvero così inarrivabile pure per gli americani, oppure l'Italia ha dato qualcosa in cambio ?? Qualcosa di grosso, presumo
:-o
bushfamilyguy
#45 bushfamilyguy 2018-02-23 12:59
Io pero' metterei come causa principale di queste stragi le medicine. Poi le armi.
I pazzoidi che compiono questi eccidi sono sempre sotto effetto di psicofarmaci, che in america vengono somministrati come da noi le tic-tac da tenera eta'.
Un pazzo "al naturale' normalmente ha molte difficolta' ad organizzare azioni del genere.
Con gli "sparatori" alla fine si scopre sempre qualche boccetta di pillole con il loro nome sull'etichetta.

Poi se vogliamo essere un pochino dietrologi si puo' sempre pensare che siano quasi tutti dei candidati manchuriani, ma ben lungi da me fare complottismo in un blog come questo...
f_z
#46 f_z 2018-02-23 13:00
Citazione:
#44 DanieleSpace 2018-02-23 12:55

Come diavolo ha fatto la Beretta ad accaparrarsi un appalto del genere ? Il livello di qualità della pistola era davvero così inarrivabile pure per gli americani, oppure l'Italia ha dato qualcosa in cambio ?? Qualcosa di grosso, presumo
Mmmm...chissa', magari una bella base NATO?
Mrexani
#47 Mrexani 2018-02-23 13:30
Se si vuole andare veramente alla radice del problema oltre a trovare soluzioni immediate ma apparenti come armare o disarmare tutti, bisognerebbe chiedersi, perchè esistano pazzi con pulsioni stragiste? Perchè il pazzo non ha optato come molti altri per una, che so, sterile tossicodipendenza?
Forse è abbandonato, depresso, o probabilmente vive in una merda di societá capace di distillare il peggio dagli esseri umani ?
Ah domanda retorica...
frostyboy
#48 frostyboy 2018-02-23 13:35
@ Antolini
Dopo esserci insultati a vicenda ed avere capito che siamo agli antipodi, ti chiedo cosa ne pensi della tabella postata da #44 Danielespace dove si nota che oltre 11.700 americani sono stati uccisi, in un solo anno, con armi da fuoco da parte di altri americani. Come lo spieghi e come lo risolveresti questo problemino?

@# 41 Starbust3
Concordo pienamente!
Maurizio Antolini
#49 Maurizio Antolini 2018-02-23 13:58
#27 Redazione
Citazione:
Io non ho mai detto che "la vendita delle armi è libera". Io ho parlato di "limitare o meno la grande facilità con cui è possibile acquistare le armi". C'è una grossa differenza. Leggi meglio quello che scrivono gli altri, prima di accusarli di dire il falso.
Scusa Massimo, ma chi ha affermato che tu avresti detto che in America la vendita della armi e' libera?! Per favore fammi vedere dove l'avrei scritto.
Io ti ho semplicemente citato come esempio a supporto semmai, tu hai vissuto parecchi anni in America, quindi dovresti sapere che cio' che molti affermano non e' vero, ALTRI non te! E per altri intendo tutti quelli che affermano appunto che in America puoi entrare al supermercato e comprarti un arma, e questo ribadisco E' FALSO!.
Io l'ho dimostrato piu' volte quando sbaglio mi scuso, non ho problemi, ma stavolta mi dispiace, l'accusa che mi muovi e' completamente fuori luogo, e mi trovo costretto a rimandarti l'ultima tua affermazione, "Leggi meglio quello che scrivono gli altri, prima di accusarli di dire il falso", appunto. Tu non c'entravi nulla assolutamente, quello che ho scritto era in generale, nessuno in particolare in questa chat. Almeno fino ad ora
macco83
#50 macco83 2018-02-23 13:58
Jim Jefferies -- Gun Control:
Maurizio Antolini
#51 Maurizio Antolini 2018-02-23 14:34
#48 frostyboy
Citazione:
Dopo esserci insultati a vicenda ed avere capito che siamo agli antipodi, ti chiedo cosa ne pensi della tabella postata #44 Danielespace
A parte che non mi risulta ci siamo offesi, abbiamo espresso in modo piu' o meno "vivace" i nostri punti di vista.
Riguardo alla tabella che mi chiedi di prendere in considerazione, avrebbe anche dovuto aggiungere morti per incidenti stradali, circa 35.000 all'anno. Cosa vuol dire, che gli americani si sparano tra loro? E allora?! Veramente pensi che se si vietasse la vendita delle armi, si risolverebbe il problema? Sarei curioso di sapere quanti sono i morti ammazzati in risse con le mazze catene e coltelli, in quella statistica non sono citati. Cos'e' dopo tagliamo l'arrosto con i coltellini di plastica?! Approposito, anche con questi si puo' uccidere lo sai? Anche con una carta di credito o con un osso di pollo. Non dico che cio' che affermi sia del tutto sbagliato, anche io sono per una regolamentazione e controlli piu' severi, e come afferma #34 Rox2 Citazione:
Comunque (mia personalissima opinione) considero impensabile che tali normative possano essere in mano ai singoli stati. Se un californiano può andare liberamente fino al Massachusetts, attraversando 10-12 confini senza alcun controllo, il fucile che ha nel bagagliaio non può essere legale qui e vietato lì. Posso capire una legge sui rifiuti, sulle tasse, sulla sanità... Ma questa andrebbe uniformata.
Queste sono proposte intelligenti da considerare queste e altre, non il disarmo totale come affermi tu. Questo secondo il mio punto di vista.
Senna
#52 Senna 2018-02-23 14:54
Citazione:
E per altri intendo tutti quelli che affermano appunto che in America puoi entrare al supermercato e comprarti un arma, e questo ribadisco E' FALSO!.
Nel 1990 ho vissuto 1 anno a Boston e le armi venivano tranquillamente vendute nei centri commerciali, l'ho visto personalmente e mi colpì molto; presumo ci volesse allora come oggi il porto d'armi. Oggi non so se abbiano cambiato le leggi di vendita e non vengano più vendute nei centri commerciali, ma nel 1990 era assolutamente così.
Maurizio Antolini
#53 Maurizio Antolini 2018-02-23 15:23
#44 DanieleSpace
Citazione:
C'è una cosa che mi ha sempre incuriosito. L'America è il più grande produttore di armi del mondo. Ne produce di tutti i tipi, calibri, ecc. Negli anni '90 l'esercito americano ed alcuni corpi speciali, adottarono come pistola d'ordinanza la Beretta 92 FS, di fabbricazione italiana. Ora, sarà sicuramente stato un'eccellente prodotto ma io mi domando: possibile che nella tana degli armaioli, si renda d'ordinanza una pistola italiana ?? Cioè, sarebbe come se in tutte le caserme italiane (Italia, patria della pastasciutta), in mensa si cucinassero spaghetti e sugo americani. Come diavolo ha fatto la Beretta ad accaparrarsi un appalto del genere ? Il livello di qualità della pistola era davvero così inarrivabile pure per gli americani, oppure l'Italia ha dato qualcosa in cambio ?? Qualcosa di grosso, presumo
Su quello che hai scritto, (in parte vero), ci sono comunque da fare delle precisazioni.

Primo, la Beretta 92 S-1, (evoluzione della 92 S), e la Beretta M9 in dotazione all'esercito, non sono state acquistate dall'Italia, per l'America. Gli americani hanno acquistato il brevetto. Se le costruiscono a casa loro, e sono personalizzate, il calibro, 9x19 e' molto piu' vivace, il castello non e' interamente in alluminio e scandio, ma parzialmente rinforzato in acciaio, cosi' come il carrello. I motivi principali per cui furono scelte, circa trent'anni fa erano tra gli altri la quasi impossibilita' d'inceppamento, l'area di espulsione del bossolo e' ampiamente vasta, e secondo e piu' importante, la doppia azione, che consentiva di portare il colpo in canna senza che il cane fosse attivo, quindi evitando il rischio di spari accidentali, pur avendo l'arma pronta al fuoco senza dover scarrellare.
In piu' capacita del caricatore di 16 colpi, vista la sua bifilarita' piu' uno in canna. Non sembra ma gli italiani fanno dei prodotti d'eccellenza, e in questo settore sono in molti ad invidiarci.
Comunque ti comunico che dal 20 gen 2017 - L'esercito ha detto addio alla Beretta. La nuova pistola sara' svizzera-tedesca La Sig Sauer P320 Quindi dopo 32 anni, l'esercito americano manda in pensione la Beretta M9 e punta su una pistola della Sig Sauer come arma di ordinanza.

C'e' inoltre da dire che anche prima, l'FBI e alcuni corpi speciali come i Navy Seal, usavano altre pistole come appunto la Sig Sauer, non 320, ma la P226 o la P227 Versione 45ACP, piu' anche la Glock di fabbricazione Austriaca, di vari calibri dal 9x19 per il modello 17 alla 40 S&W G22 e G23, alternativa ottimale alla troppo "vivace" 45ACP, visto la leggerezza dato che tutte le Glock hanno il castello in polimero, e non in acciaio.

E comunque quando parli di vendita di pistole per gli states, vorrei ricordare che stiamo parlando di 400.000 pezzi
Credimi non c'e' nessun mistero o favore occulto, quella pistola ha una balistica interna eccellente sotto quasi tutti i punti di vista, presenta secondo me solo un difetto, se cosi' lo vogliamo chiamare, se viene puntata, chi sta dall'altra parte potrebbe, (sempre che ne abbia il coraggio) mettere il palmo della mano sulla volata della canna e premere, la pistola non puo' piu' sparare, basta farla arretrare di qualche millimetro e il grilletto si sgancia, ma a parte questo dettaglio Chapeau.
Maurizio Antolini
#54 Maurizio Antolini 2018-02-23 15:32
#52 Senna
Citazione:
Nel 1990 ho vissuto 1 anno a Boston e le armi venivano tranquillamente vendute nei centri commerciali, l'ho visto personalmente e mi colpì molto; presumo ci volesse allora come oggi il porto d'armi. Oggi non so se abbiano cambiato le leggi di vendita e non vengano più vendute nei centri commerciali, ma nel 1990 era assolutamente così.
Quello che dici e' assolutamente vero, a parte che dal 1990 le leggi sono cambiate, ma io non ho mai affermato che in nessuno stato non puoi acquistare un arma, io mettevo in evidenza che solo in alcuni stati la vendita e' disinvolta, e questo e' un fatto, ma sono la minoranza, in tutti gli altri non e' possibile come invece molti affermano
f5e
#55 f5e 2018-02-23 15:52
E' solo coerente con il proprio governo, non è forse proprio la politica USA armare chi deve difendersi da se stessi. Almeno lui è onesto nelle sue provocazioni.
Intanto non ha ancora scatenato nessun nuovo conflitto al contrario dei suoi precedenti, è questo è già un cambiamento epocale.
afabbri73
#56 afabbri73 2018-02-23 16:05


Stati uniti sono 50 stati. Prova a fare un raffronto tra Stati Uniti ed Europa.

Copio/incollo un post datato 3 ottobre 2017

Media Omicidi Volontari/Crimini Violenti ultimi 10 anni (escluso 2017). Fonti: Europa (EuroStat/Altre Fonti), Stati Uniti (FBI/Altre Fonti)

- Europa 7.400 omicidi circa su 2.630.000 circa di crimini violenti (0,28% sul totale dei crimini “violenti”)
- Stati Uniti 16.800 omicidi circa su circa 1.200.000 milioni circa di crimini violenti (1,4% sul totale dei crimini “violenti”)
- Detenzione armi da fuoco Stati Uniti: 101 armi ogni 100 abitanti (regolarmente licenziate_detenzione/porto)
- Detenzione armi da fuoco Europa: 15 armi ogni 100 abitanti (regolarmente licenziate_detenzione/porto)



In proporzione in America si uccide meno rispetto ai mezzi a disposizione per farlo:

- Popolazione Stati Uniti: 323 milioni
- Popolazione unione Europea: 503 milioni

Gli Stati Uniti hanno il 35% in meno di popolazione rispetto all'Unione Europea



15 armi da fuoco ogni 100 abitanti su 503 milioni di popolazione totale in Europa (UE):

- 7.400 omicidi su circa 75 milioni di armi detenute: 0,00009867 omicidi per arma

101 armi da fuoco ogni 100 abitanti su 323 milioni di popolazione totale negli Stati Uniti:

- 16.800 omicidi su circa 326 milioni di armi detenute: 0,00005153 omicidi per arma

In proporzione alle armi detenute, in Europa si commettono circa il 50% di omicidi in più che negli Stati Uniti.

- Circa 2.630.000 crimini violenti su 503 milioni di abitanti in Europa: 0,00523

- Circa 1.200.000 crimini violenti su 323 milioni di abitanti negli Stati Uniti: 0,0037

In proporzione alla popolazione, in Europa si commettono il 29% di crimini violenti in più che negli Stati Uniti.

Il rapporto è fatto sugli omicidi volontari in totale, quindi quelli strettamente relativi alle armi da fuoco sono sicuramente meno, quel che importa è l'omicidio rispetto ai mezzi che si hanno a disposizione per commetterlo.

-------

Aggiornamento ore 03.05

Si confermano i dati dell post precedente, salvo alcune correzioni: il tasso di mortalità in Europa è il doppio, con la differenza che negli Stati Uniti circolano 357 milioni di armi su 323 milioni di abitanti (112 armi da fuoco ogni 100 abitanti), mentre in Europa circolano 81 milioni di armi su 503 milioni di abitanti (15 armi da fuoco ogni 100 abitanti).

In testa alla classifica per cecchinaggio c'è l'Italia, seguita da Francia e Germania.

Fonti:
1 www.flemishpeaceinstitute.eu/.../
2 flemishpeaceinstitute.eu/.../...
3 ec.europa.eu/.../...
4 www.washingtonpost.com/.../?utm_term=.bd715a53e198
5 www.atf.gov/file/89561/download
6 fas.org/sgp/crs/misc/RL32842.pdf
7 www.disarmo.org/rete/a/44346.html
8 ucr.fbi.gov/crime-in-the-u.s
9 ec.europa.eu/.../...
10 www.fbi.gov/.../2016-crime-statistics-released
Maurizio Antolini
#57 Maurizio Antolini 2018-02-23 16:14
#24 nygandy
Citazione:
Un esempio: il criminale non andrà a fare la strage a scuola, cioè su un soft target che non c'entra nulla con la sua sfera di interessi, non ne ha nessun ritorno economico o gerarchico rispetto a una dinamica "criminale", il "folle" sì, perché così sarà soddisfatta la sua devianza. Ecco, limitare questi eventi "inutili", questo è un tema...
Trovo questo tuo intervento ineccepibile. E' vero, questo e' il vero problema, e l'unica cosa che si puo' fare e' imporre regole piu' rigide quando si rilasciano autorizzazioni a qualcuno, soprattutto se e' uno giovane. Non e' facile e questo lo capisco, ma attenzione non dimentichiamo una cosa importante, in quasi tutti gli eventi drammatici che hanno portato alla morte di persone innocenti nelle scuole o nei centri commerciali o in qualche cinema, questi erano armati con armi automatiche, non registrate e comunque non in libera vendita.

Quindi ripeto, vietare a priori l'acquisto di un'arma, non risolverebbe comunque il problema, ma sembra che questo non lo si voglia capire, si continua a gridare, basta con le armi, vietiamone la vendita' ovunque, e poi?! Cosa facciamo con i ricettatori? Glielo vietiamo anche a loro?
Ma perche' un ragionamento cosi' elementare non riesce ad essere assimilato.
Pavillion
#58 Pavillion 2018-02-23 17:05
Il vero squilibrato mentale è Trump

Ops,
Equlibrata la convenienza di "Colui" che vera-o la-o rese!
Anche spartirsi la convenienza necessita di equilibrio!

E ora un tuffo nei commenti iniziando dagli ultimi ... di iersera.
mik300
#59 mik300 2018-02-23 18:07
non capisco tutte le diatribe
dei commenti precedenti,
armi colpevoli, armi innocenti,
ecc.

sul fatto che le pistole/mitra uccidono
più facilmente che un coltello da cucina
(a meno di essere un ninja nipponico)
siamo tutti d'accordo,
il fatto è che eliminare la diffusione di armi negli states
è impossibile..

tuttalpiù si può limitare un poco,
ma neanche più di tanto..
clausneghe
#60 clausneghe 2018-02-23 18:11
Vedo che anche qui sopra, su LC intendo, la teoria che "le armi è bello" trova parecchi sostenitori, armati è il caso di dirlo, di pur ottime ragioni, dal loro punto di vista.
Ma scendendo terra a terra, sappiate che così come il fuoco non si combatte con il fuoco la violenza non si può vincere con la violenza, che non è mai legittima, almeno in via di principio.
Non uccidere ce lo ricordiamo?
Poi, il fatto che più pistole significa più sicurezza è una cretineria assoluta.
E non parlatemi di persone idonee a portare le armi, perchè se andiamo a vedere non tanto lontano, ma qui in Italia, ci accorgiamo che gli omicidi con pistola sono perpetrati in larga maggioranza da gente delle forze dell'ordine o guardie giurate, e quasi sempre consumati nell'ambiente domestico.
Ed erano idonee certificate,prima.
Chi ha una pistola nella fondina avrà sempre la mano pronta a prenderla.
Se un tizio litiga di brutto con un altro tizio disarmato come lui finisce a pugni o sassate come massimo, ma se sono uno o entrambi armati finisce col morto,quasi sempre.
Una volta tirato il grilletto è fatta, non puoi tornare indietro, diventi un omicida, pensaci..
p.s. Non si pensi che io non conosca le armi, le conosco molto bene, le ho maneggiate da militare e sono stato cacciatore per vent'anni,inoltre vi posso fare a memoria l'elenco completo o quasi dei 223 diversi tipi di arma usati-testati dai Russi nel teatro?(sob) Siriano.. :-D
redazione
#61 redazione 2018-02-23 18:32
MAURIZIO ANTOLINI: Citazione:
Tu non c'entravi nulla assolutamente, quello che ho scritto era in generale, nessuno in particolare in questa chat.
Allora scusami, da come avevi scritto la frase sembrava che ti riferissi a me. Incidente chiuso.
Maurizio Antolini
#62 Maurizio Antolini 2018-02-23 18:38
#60 clausneghe
Citazione:
Chi ha una pistola nella fondina avrà sempre la mano pronta a prenderla. Se un tizio litiga di brutto con un altro tizio disarmato come lui finisce a pugni o sassate come massimo, ma se sono uno o entrambi armati finisce col morto,quasi sempre.
NON E' VERO! Quello che stai dicendo e' FALSO !
Non puoi generalizzare in questo modo, non lo accetto. Non sei l'unico ad aver maneggiato un'arma e ad averla usata. Io ho avuto il porto di pistola per anni, non solo la licenza di caccia, ma il porto d'armi, quello che devi per legge rinnovare ogni sei mesi, con tutte le documentazioni e le rotture di cazzo di rito....Certificati medici, diritto all'idoneita', giustificativi per l'uso e il possesso di una pistola, divieti come ad esempio il non poter entrare in luoghi affollati, come cinema, portandola con te.

E una cosa la devi sapere io ogni volta che il porto d'armi mi veniva rinnovato dopo minimo l'attesa di un paio di mesi dovevo rientrare nell'ordine d'idee di portare un'arma con me. Cambia tutto, non e' un gioco, io sono una persona che come si dice a Roma non regge la botta, reagisco, eppure te lo posso garantire perche' mi e' capitato, se venivo in qualche modo provocato, e per caso ero armato, io evitavo in tutti modi il confronto, mi e' successo, litigio in macchina l'altro che scende e io che SCAPPO a mo di codardo, e proprio per i motivi da te citati, non tanto per la reazione in quel particolare frangente, ma per la possibilita' che l'altro ti possa prendere l'arma, e in quel caso lo scenario sarebbe completamente diverso.

Lo ripeto accetto tutte le opinioni, ma per favore non generalizzate, non e' onesto!
redazione
#63 redazione 2018-02-23 18:55
AFABBRI: Citazione:
Stati uniti sono 50 stati. Prova a fare un raffronto tra Stati Uniti ed Europa.
Mi stupisce che una mente matematica com e la tua faccia un errore del genere. Bisogna fare un raffronto INTERNO ad ogni paese: X omicidi per ogni 100.000 abitanti. Non puoi confrontare uno stato con l'altro, nè dividere per 50 le cifre americane solo "perchè sono 50 stati".

Ogni X abitanti ci sono Y omicidi per arma da fuoco. Dovunque tu sia nel mondo. Punto.

Cacchio, il futuro nobel per la matematica che fa una cappella del genere? :-)
xio75
#64 xio75 2018-02-23 18:55
Credo che la classifica di omicidi sia un po' parziale nel senso che non figurano alcuni stati tipo quelli del centro-sud america come Mexico-Brasile-Venezuela....
OrtVonAllen
#65 OrtVonAllen 2018-02-23 18:57
Oltre al mio commento #14 OrtVonAllen, direi, buttata là, che Trump sembrava telecomandato, poi usare quel ciccione di poliziotto che si immagina, fuoco contro fuoco, e aggiunge CHIARAMENTE non per tutti. e dopo sempre su €uronews, una negra improbabile che difende il DIRITTO a non sparare...buon D'io, siamo alla frutta guasta!
maurixio
#66 maurixio 2018-02-23 19:05
E vero che se sei minacciato con un arma devi avere un arma per difenderti, ma questo si puo reprimere con adeguate leggi, molto piu severe.
Personalmente metterei sta gente che delinque in condizioni tali che scontata la pena avranno lavorato il doppio con una zappa in mano in terreni argillosi.
Questo avrebbe di sicuro un effetto psicologico diverso dal fare il carcere oggi così com'è.
Se diciamo no alla fabbricazione di armi diciamo no alla guerra e tanto mi basta. Non è una questione morale ma di buon senso.
Che poi Trump stia mettendo un bersaglio sul maestro o sul bidello pare abbastanza evidente, perche non mette proprio i marines??...anzi da il posto da insegnante ai militari.
afabbri73
#67 afabbri73 2018-02-23 19:19
#63 Redazione
Non mi sono sbagliato. Il mio è un raffronto tra macroaree. Stati Uniti - Unione Europea. Poi è ovvio che se prendi stato per stato gli indici cambiano. Ma se prendo in considerazione l'Italia, io la rapporto con, ad esempio, la California, o la Florida. Gli errori sono altri, però dovresti spulciare tutte le fonti :D

Un errore ad esempio può esserlo il rapporto fra omicidi ed armi detenute, perché mi riferisco agli omicidi in generale rispetto alle armi da fuoco detenute: non tutti gli omicidi sono commessi con armi da fuoco. In relazione al numero di abitanti, noi europei siamo leggermente più violenti. Un altro errore è che non ho tenuto conto dei suicidi.

commento successivo morti su 100.000 abitanti
DanieleSpace
#68 DanieleSpace 2018-02-23 19:38
#53 Maurizio Antolini

Ti ringrazio per tutti i dettagli tecnici sulla Beretta. Ma quando dici in un altro post :

Citazione:
Approposito, anche con questi si puo' uccidere lo sai? Anche con una carta di credito o con un osso di pollo.
ti sbagli . È la solita fallacia logica che praticano più o meno volontariamente o in malafede, gli appassionati di armi.
Dire "tanto se gli togli le armi, l'uomo uccide lo stesso" è una fesseria mondiale.
Se mi vuoi smentire puoi sempre postare un articolo di una strage di massa perpetrata da qualcuno, con un osso di pollo.

Poi è chiaro che episodi di violenza ce ne saranno sempre. Ma dato che già c'è la violenza, già ci sono gli omicidi, già ci sono i mentalmente instabili, è chiaro che meno armi circolano, meglio è .
Il problema è la facilità con cui lo strumento pistola uccide. Basta strizzare un dito. E hai 15 colpi nel caricatore. E puoi avere 100 caricatori.
Non parliamo poi delle armi automatiche. Guardacaso, paesi che hanno bandito le armi da fuoco sono quelli con le morti per armi da fuoco minori e questa statistica è talmente ovvia che ai fan sfegatati di pistole e fucili non piace, diranno sempre che è l'uomo che uccide e non la pistola.
Senna
#69 Senna 2018-02-23 19:40
Citazione:
#60 clausneghe
Hai perfettamente ragione!!
afabbri73
#70 afabbri73 2018-02-23 20:39
@Redazione

Segue commento precedente...

murders (x100k) UE 1,414
murders (x100k) Europa 2,203
murders (x100k) Europa-no UE 2,99

murders (x100k) US 4,8

15 armi da fuoco ogni 100 abitanti (UE) su 503 milioni di abitanti
112 armi da fuoco ogni 100 abitanti (US) su 323 milioni di abitanti

In America uccidono 3 volte tanto con le armi da fuoco, noi europei uccidiamo solo in modo diverso, ma in proporzione, rispetto ai mezzi che abbiamo a disposizione per uccidere, uccidiamo di più, e siamo più propensi a commettere crimini violenti.

E' solo un modo diverso di vedere il crimine.

La domanda, un po' provocatoria, è: se in Europa avessimo la stessa quantità pro capite di armi che hanno negli Stati Uniti, a quanto ammonterebbe il tasso di omicidi?

Detto questo, Trump, e qui non ci piove, è solo un bamboccio che quando ha un braccio infilato su per il culo parla per lui il ventriloquo. Quando non ha il braccio infilato su per il culo twitta. Per me ti sta sul cazzo perché se ci fosse stata la Clinton al suo posto avresti avuto più materiale sul quale lavorare. Trump invece ti da solo modo di insultarlo.
redazione
#71 redazione 2018-02-23 20:41
DANIELESPACE: Citazione:
Se mi vuoi smentire puoi sempre postare un articolo di una strage di massa perpetrata da qualcuno, con un osso di pollo.
Ah ah ah ah!!!!!! :hammer: :hammer: :hammer: Splendida! :-D :-D
clausneghe
#72 clausneghe 2018-02-23 20:43
Citazione:
Lo ripeto accetto tutte le opinioni, ma per favore non generalizzate, non e' onesto!
Antolini, tu farai parte della ristretta minoranza dai nervi d'acciaio, evidentemente e non scherzo! :-)
Cmq quello che ho detto io non è falso, semmai è opinabile, che è un'altra cosa.
Tu hai parlato di uccidere un umano con un osso di pollo e anche se in via del tutto materiale ciò è possibile, vorrei vederti te o chiunque altro accoppare uno a ossate...Quanto ci metti? Ah, ma gli tagli la carotide, dici? ;-) Vabbhè..
La differenza tra un osso di pollo e una pistola è che se ti vengono cattivi pensieri con la pistola puoi uccidere o ucciderti con un semplice clik, con l'osso puoi lo stesso tentare ma è probabile che arrivi prima la croce bianca :perculante:
Ciao e proteggiti dai virus e batteri, che quelli non li fermi manco col cannone :pint:
p.s. Mi sembra che hai un caratteraccio poco incline al "volemose ben" avere una discussione con te "de visus" mi renderebbe un po inquieto.. d'altronde chi come nikname presenta una pistola (brutta tra l'altro) che ti guarda, dice molto di se stesso...
Maurizio Antolini
#73 Maurizio Antolini 2018-02-23 20:47
#68 DanieleSpace
Citazione:
Se mi vuoi smentire puoi sempre postare un articolo di una strage di massa perpetrata da qualcuno, con un osso di pollo.
Trent’anni fa, 912 persone, i famosi seguaci della congregazione religiosa del tempio del popolo, si suicidarono in massa nella loro comune di Jonestown, nella giungla della Guyana, bevendo un cocktail al cianuro, secondo gli ordini del loro capo, il reverendo Jim Jones.
Ci sono tanti modi di uccidere o di far uccidere.
Citazione:
Poi è chiaro che episodi di violenza ce ne saranno sempre. Ma dato che già c'è la violenza, già ci sono gli omicidi, già ci sono i mentalmente instabili, è chiaro che meno armi circolano, meglio è .
Certamente, anch'io sono per il controllo, assolutamente, ma quello che dici, "meno armi ci sono in circolazione, e quindi meno omicidi", non puoi fare una mera sottrazione matematica, sfortunatamente non e' cosi' che funziona, se vai a Caracas, li ci sono sicuramente meno armi chesso' che a Boston, ma credimi la gente si ammazza tutti i giorni, guarda le statistiche, e comunque continuo a ripetere non e' questo il problema, il problema sono le armi ILLEGALI, quelle bisogna a tutti i costi contrastare, quello e' il vero problema, non i negozi dove si possono acquistare legalmente. Poi sul come e quando acquistarle se ne puo' parlare ma se non si affronta per primo il problema della vendita illegale non se ne viene fuori. E questo vale per tutti i paesi.
aledjango
#74 aledjango 2018-02-23 20:57
Chiedo perdono pr l' OT.
Ho visto che i media danno risalto a un commento della schifonzin che ci fa sapere che ci sono 164 casi di morbillo con due morti.. Ho fatto un rapido calcolo.. è viene fuori che lo 0,0002 % della popolazione si è ammalata di morbillo, mentre la mortalità è dello 0,000003% ... ora contando il fatto che i due che sono morti molto probabilmente avevano altre patologie..... perché cazzo la fanno blaterare sta deficiente??? Pandemia!!!!
clausneghe
#75 clausneghe 2018-02-23 21:00
Citazione:
Citazione:
Se mi vuoi smentire puoi sempre postare un articolo di una strage di massa perpetrata da qualcuno, con un osso di pollo.
Proprio osso di pollo no, però..
Tanto per fare l'avvocato del Diavolo rispondo io e ti dico che c'è un articolo anche se moolto datato, dove un tizio di nome Sansone fa strage con un osso, una mascella d'asino pare..l'articolo lo puoi trovare sulla Bibbia :-D
Certo che pollo...magari struzzo, ecco, è già più fattibile.. :perculante:
E poi ci vogliono i Sansoni, mica i Bruscolini..
JProctor
#76 JProctor 2018-02-23 21:04
DANIELESPACE:

Si è fermato... ma avrebbe potuto continuare...
Maurizio Antolini
#77 Maurizio Antolini 2018-02-23 21:08
#72 clausneghe
Con questo osso di pollo avete veramente rotto....Che palle, vi piace tanto e'?! Era un modo di dire, ma l'osso vi piace piu' della carta di credito...e vabbe'. Adesso che vi siete fatti le vostre risate, anche Massimo che vedo si sta sbellicando, veniamo al tuo P.S.
Citazione:
p.s. Mi sembra che hai un caratteraccio poco incline al "volemose ben" avere una discussione con te "de visus" mi renderebbe un po inquieto.. d'altronde chi come nikname presenta una pistola (brutta tra l'altro) che ti guarda, dice molto di se stesso...
Da un nick tu capisci il carattere e il temperamento di una persona? Complimenti, difatti anch'io avevo capito che Calvero era una strafica con delle tette stupende.
Guarda io non ti conosco e tu non mi conosci, e non ritengo opportuno parlare di me qualora lo volessi, e lo sai perche'?! Perche' le mie rimarrebbero soltanto parole, e nient'altro. Una persona puoi cominciare a dire di conoscerla se la frequenti, senza farti influenzare dalle parole, ergo, tutto il resto sono solamente chiacchiere.
Riguardo alla pistola brutta che ti guarda come dici, e' quello che c'e' scritto sulla volata della canna, che la rende "spiritosa", almeno per alcuni.....SMILE WAIT FOR FLASH. Ma evidentemente fanno piu' ridere le ossa di pollo
Davide71
#78 Davide71 2018-02-23 23:47
Ciao a tutti:

a me 'ste stragi scolastiche puzzano lontano un miglio di operazioni pianificate. Se anche non fosse io la storia del "lupo solitario" con una sua storia personale non me la bevo.
Poi vi dico che non ho idea di cosa e perché succede, ma io sono convinto che ci sia un filo conduttore che con la libertà di armamento USA non c'entra.
frostyboy
#79 frostyboy 2018-02-24 01:11
@ Antolini
Vedo che ti sei appassionato molto a questo argomento, ma credo che le tue motivazioni siano poco condivise.

Più armi in giro e più omicidi da arma da fuoco mi sembra una cosa ovvia. Certo che puoi uccidere pure con un coltello, ma i coltelli, le ossa di pollo, le pietre, i veleni , le fionde o le corde per strozzare non si possono vietare, le armi si. E poi uno studente svitato come la fa una strage in una scuola, senza un'arma?
Infine ti invito a riflettere come mai in Giappone, dove quasi non circolano armi, ci sono stati solo 13 omicidi con armi contro gli 11.000 degli Stati Uniti nel 2013 ? Ci sarà una relazione con la diffusione delle armi, no?
Senna
#80 Senna 2018-02-24 07:29
Citazione:
In America uccidono 3 volte tanto con le armi da fuoco, noi europei uccidiamo solo in modo diverso, ma in proporzione, rispetto ai mezzi che abbiamo a disposizione per uccidere, uccidiamo di più, e siamo più propensi a commettere crimini violenti.
I dati dei tuoi conti da dove li hai presi? E come li hai calcolati?

Citazione:
murders (x100k) US 4,8
Già questo dato dice tutto, ogni 100mila abitanti 4,8 uccisi? Quasi il doppio o triplo rispetto all'Europa?
Come avresti calcolato che in Europa si uccide più che negli USA?
clausneghe
#81 clausneghe 2018-02-24 10:32
JPROCTOR
Che video!
Capita a fagiuolo, come suol dirsi..e conferma le mie parole, vedi che lo ha colpito alla gola?
Bastardo dentro, non c'è dubbio.
Cmq sempre meno di Rambo che addirittura senza armi, con la sola mano, strappa le carotidi ai comunisti cattivi.. :perculante:
Ma loro sono artisti, nel campo..possiamo dire lo stesso di bidelli maestri maestrine pedofilini pretazzini e rimbambinini vari? :-D
No di certo.
pierodeola
#82 pierodeola 2018-02-24 10:33
Secondo me si sta parlando inconsapevolmete di troppe armi,di Trump squilibrato ma non si vuol parlare del vero ammalato che è il popolo americano ormai ridotto a una condizione sociale insostenibile aiutata anche dal continuo diffondersi della droga con regia del governo che dala stessa ricava i soldi per fare querre e attentati in tutto mondo. Invito ad asaminare il comportamento delle truppe USA sui campi di guerra; loro non sono i criminali del governo ma sono i criminali della gioventù americana.Da questi non si può sperare nulla di buono ,è la massa del popolo che tende volentieri a delinquere fin dai tempi della conquista della terra dei nativi. Di questo non tiene conto nessuno.
mik300
#83 mik300 2018-02-24 11:18
#64 xio
Citazione:
Credo che la classifica di omicidi sia un po' parziale nel senso che non figurano alcuni stati tipo quelli del centro-sud america come Mexico-Brasile-Venezuela....
si infatti..
e il messico?
la colombia??
il venezuela??
ecc.
dove sono?
e l'africa?

dovrebbero essere primi,
altro che USA..

vuoi vedere che hanno escluso a priori
i delitti per criminalità generica e specifica
(cartelli della droga, ecc)
e incluso solo civili incensurati
che una mattina si alzano e ammazzano gente???
los zetas e i seguaci di pablo escobar
non fanno testo..



questa roba non ha alcun valore statistico
nè sociologico..
non significa niente,
solo dati manipolati
per ottenere un risultato preciso..


include europa, usa, giappone. australia,
la cosiddettà società occidentale,
cioè "eletta",
di quello che succede nel mondo,
degli altri, fotte niente..
redazione
#84 redazione 2018-02-24 12:04
MAURIZIO ANTOLINI: Citazione:
Trent’anni fa, 912 persone, i famosi seguaci della congregazione religiosa del tempio del popolo, si suicidarono in massa nella loro comune di Jonestown, nella giungla della Guyana, bevendo un cocktail al cianuro, secondo gli ordini del loro capo, il reverendo Jim Jones. Ci sono tanti modi di uccidere o di far uccidere.
Secondo la leggenda narrata dei giornali andò così. Invece pare che sia stata la CIA a farli uccidere, con un COLPO D'ARMA DA FUOCO ciascuno. (Oooops, mi sa che hai scelto proprio l'esempio sbagliato).

Jonestown: il più grande suicidio di massa... del giornalismo mondiale.
www.luogocomune.net/.../2303-jonestowni2299

***

Citazione:
Con questo osso di pollo avete veramente rotto....Che palle, vi piace tanto e'?! Era un modo di dire, ma l'osso vi piace piu' della carta di credito...e vabbe'. Adesso che vi siete fatti le vostre risate, anche Massimo che vedo si sta sbellicando
Dài, la battuta di Daniele è geniale. Se però sei permaloso, ti prometto che non riderò più.
redazione
#85 redazione 2018-02-24 12:11
XIO: Citazione:
questa roba non ha alcun valore statistico. nè sociologico.. non significa niente, solo dati manipolati
"Manipolati" è una parola grossa. E' vero che mancano i dati di Sudamerica, Africa ecc, ma le statistiche nel mondo occidentale sono comunque quelle. Quindi, le proporzioni di omicidi per arma da fuoco pro-capite fra Europa e America rimangono invariate, giusto?

Persino il Canada, che è la nazione più simile agli USA - ma ha delle leggi sulle armi molto più restrittive - mostra una differenza ENORME dal punto di vista statistico: 0.50 contro 3.7. E' PIU' DI SETTE VOLTE.
starburst3
#86 starburst3 2018-02-24 12:20
#84 Redazione
Rispetto alla notizia del suicidio di massa,all'epoca un giornale satirico italiano "il male" avanzo' l'ipotesi che la "moria" fu agevolata se non addirittura promossa dall'f.b.i.di concerto con la c.i.a. , infatti secondo quel giornale nessuno sarebbe dovuto uscire vivo da li'.
Ripostando la prima pagina di quel numero del male,vi chiedo di fare attenzione alle persone disegnate in secondo piano in basso a destra dove si puo' notare un uomo vestito da agente dell'f.b.i. che spara con un mitra a delle persone che stanno cercando di fuggire.
www.dailybest.it/.../jonestown

IN RED WE TRUST
Pavillion
#87 Pavillion 2018-02-24 12:54
#85 Redazione
Dài, la battuta di Daniele è geniale. Se però sei permaloso, ti prometto che non riderò più.


!!!!!!
Mi chiedo quanto ingegnosa fu l'antolin "genialità" che permise a Daniele di mettere in mostra la sua geniale battuta.

Immagino di essere un fantasma che neanche si vede:
Totale utenti online :: 18 Utenti e 770 Ospiti Online
Al2012, Crotti, Curziorufo, JProctor, Maurizio Antolini, Mricciu, Polidoro_, RustyN4il, TdC Ghost, TheNecrons, horselover, imike, marocg, mik300, motopoeta, peonia, veritassaphinho
!!!!!!
masuc
#88 masuc 2018-02-24 12:58
anno :1968
luogo:paesino entroterra calabrese, aspromonte
chi: mio cugino (non per modo di dire)
lui aveva una pistola sicuramente mai dichiarata e la portava sempre con sè
dopo una bevuta al bar del paese ha litigato con un suo coetaneo.
risultato: tira fuori la pistola e lo uccide. Scappa e si nasconde per una settimana e poi si costituisce; 20 anni in prigione.
altro caso. fratello di un mio amico., anch'esso calabrese ma trapiantato a Milano. Lavorava, moglie con figli, brava persona.
la moglie lo lascia e va a casa dei suoi. Lui li raggiunge ma prime prende il fucile da caccia. apre il suocero, litigio, colpo di fucile, suocero morto, lui 22 anni in galera...
e si potrebbe continuare.
Fermo restando la personalità istintiva e rozza dei tipi, senza accesso ad una arma al massimo si sarebbero presi a pugni e se la sarebbero cavata con un paio di giorni di ospedale.
Per questo motivo sarebbe opportuno limitare il numero di armi da fuoco in circolazione. Anche fra le cosiddette forze dell'ordine.
mik300
#89 mik300 2018-02-24 12:59
@mazzucco
Si, avevo capito che la ricerca riguardava
Solo la società occidentale,
Della Cina, Indocina, Russia,
Bric e brac, forte niente.

Ma gli omicidi comprendono tutte le tipologie criminali e non
O contemplano solo il vicino di casa che esce pazzo e ti spara?
Mi piacerebbe saperlo.
Da quel punto di vista il caso del Canada potrebbe indicare solo
Un tasso di criminalità inferiore..
Forse non dipende solo da leggi più restrittive sul porto d'armi.
Cioè la malavita e il terrorista non vanno al commissariato
A fare domanda di porto d'armi..

Sia chiaro che comunque io sono
Per il divieto di circolazione delle armi,
Con un apparato di polizia in grado di proteggere il singolo cittadino..
Certezza della pena, ecc

Gli states evidentemente esagerano..
Accesso lecito ad ogni tipo di arma, basta pagare..
Uno di un bazooka che se ne fa?
È chiaro che poi parte la corsa agli armamenti
A chi ce l'ha più grosso..
Le industrie di armi ringraziano..

Si può regolamentare il fenomeno e limitarlo,
Tornare indietro, c vogliono parecchi decenni..

X cominciare io vieteterei acquisto e detenzione a chi ha meno di 25 anni.
giusavvo
#90 giusavvo 2018-02-24 13:15
Io mi concentrerei più sulle cause piuttosto che sui mezzi (arma da fuoco).
Non sembra che il numero degli omicidi in un paese, sia direttamente proporzionale al grado di severità della legislazione sulla vendita delle armi.
Credo che la vera causa sia da ricercare nella ignoranza e diseguaglianza sociale, come ben dimostra lo studio riportato da Kate Pickett e Richard H. Wilkinson ne "La misura dell'anima. Perché le disuguaglianze rendono le società più infelici". O come sembra pure suggerire questo studio delle NN.UU. qui: italiansinfuga.com/.../....
Più alte sono le diseguaglianze più alto è il tasso della violenza.
Lupo Solitario
#91 Lupo Solitario 2018-02-24 13:39
Crimini e reati commessi in USA oggi :

Crimini e reati commessi in Europa oggi :

Le faccine tristi sono morti uccisi-le pistole sono scontri armati - le stelline sono sceriffi in azione.
non c'è paragone .........
Maurizio Antolini
#92 Maurizio Antolini 2018-02-24 14:09
#79 frostyboy
Citazione:
Più armi in giro e più omicidi da arma da fuoco mi sembra una cosa ovvia. Certo che puoi uccidere pure con un coltello, ma i coltelli, le ossa di pollo, le pietre, i veleni , le fionde o le corde per strozzare non si possono vietare, le armi si. E poi uno studente svitato come la fa una strage in una scuola, senza un'arma?
Quale parte del, "Vietare la vendita legale di armi non fermera' comunque chi ne fa un uso improprio acquistandole ILLEGALMENTE", non e' chiara?! Mi sembra di parlare con la dinastia di Attivissimo, a domanda diretta arrivano sempre le stesse risposte....Le armi vanno abolite...No alla vendita comunque. Ma come pensate di fermare il commercio illegale?
Citazione:
Infine ti invito a riflettere come mai in Giappone, dove quasi non circolano armi, ci sono stati solo 13 omicidi con armi contro gli 11.000 degli Stati Uniti nel 2013 ? Ci sarà una relazione con la diffusione delle armi, no?
Il Giappone e' vero che e' uno dei paesi nel quale viene commesso ogni anno il minor numero di reati con armi da fuoco. Questi risultati si devono a una legge molto rigida che ne regolamenta il possesso quindi circolando poche armi di conseguenza si verificano pochi episodi di violenza con le armi. Ma l’efficacia della legge non e' dovuta solo alla sua rigidita', (in Giappone regolata rigidamente dalla sua introduzione nel 1958), ma dal fatto che col passare del tempo ha di fatto plasmato e influenzato la mentalita' delle persone, generando un forte tabu' sull’utilizzo improprio delle armi da fuoco, sia da parte dei civili che della polizia, convinzioni fondate molto antiche e radicate nella cultura locale.

Pero' guardiamo un po di statistiche.

Totale crimini
Anno - Italia - Giappone
2004 - 2.417.716 - 2.562.767
2005 - 2.579.124 - 2.269.293
2006 - 2.752.275 - 2.050.850

Omicidi
Anno - Italia - Giappone
2004 - 764 - 1.419
2005 - 648 - 1.392
2006 - 663 - 1.309

Qui ecco il totale dei crimini commessi in due paesi presi ad esempio Italia e Giappone, e la tabella degli omicidi.
Riguardo alla seconda come si puo' notare il Giappone stravince come numeri ma giustamente essendo il doppio di noi come popolazione e avendo un numero doppio di omicidi per quantita' siamo alla pari.

Riguardo ai crimini dobbiamo chiarire una cosa per leggere i dati:

-La tabella italiana contiene tutti i crimini che sono stati denunciati alla polizia Italiana.

-La tabella giapponese contiene tutti i crimini per cui vi e' stata una azione giudiziaria infatti l'azione in Giappone e' discrezionale cioe' la polizia decide se procedere o no. Spesso i casi di violenza e vandalismo non vengono registrati ma solo trascritti in dei casellari personali di ogni Koban che la polizia potra' utilizzare in un futuro per rompere le scatole.

Quindi abbiamo stabilito che in Giappone circolano pochissime armi, eppure riguardo a crimini e omicidi
mi sembra che non siano secondi a nessuno, magari si scannano con le Katane, o i coltelli da Sushi, che facciamo vietiamo anche quelli?
Shuran
#93 Shuran 2018-02-24 14:12
@Redazione
Citazione:
Gli Stati Uniti stanno nuovamente cercando di riassorbire il trauma vissuto dopo la sparatoria di Parkland, la scuola della Florida dove sono state uccise 17 persone dal solito squilibrato mentale.
Trauma creato ad arte dalla copertura mediatica morbosa e onnipresente sui media nazionali USA, talmente pronta e capillare (sebbene molto superficiale ai fini strettamente informativi) da far venire più di un dubbio a chi, tolte le fette di salame sugli occhi, si accorge del fatto che ad arrivare per primi sul luogo del misfatto sia stata... (rullo di tamburi)... l'FBI (i cui uffici più vicini sono ad almeno 40 minuti di strada), battendo tutti sul tempo (appena 10 minuti dal momento in cui è scattato l'allarme antincendio della Marjory Stoneman Douglas High School). Davvero efficienti. Bravi! :perculante:

Marjory Stoneman Douglas (April 7, 1890 – May 14, 1998) was an American journalist, author, women's suffrage advocate, and conservationist known for her staunch defense of the Everglades against efforts to drain it and reclaim land for development.

Marjory Stoneman Douglas (7 aprile 1890 - 14 maggio 1998) è stata una giornalista americana, autrice, sostenitrice del suffragio femminile e ambientalista nota per la sua fedele difesa delle Everglades contro gli sforzi per drenarle e reclamare terreni per lo sviluppo.

Dunque, la cara Marjory era contraria a drenare le paludi delle Everglades... hmmm... tutto mooooolto casuale :hammer: :perculante: ;-)

Non potrei mai pensare che fosse un messaggio diretto a chi dice di voler drenare la palude di Washington, concordi con me Massimo? È tutto molto casuale, un po' come quando 2 aerei ben piazzati riescono a far cadere tre grattacieli, sono cose che possono capitare... :perculante:
Citazione:
In altre parole, si dà per inevitabile il fatto che qualcuno possa entrare in una scuola armato con un mitragliatore semiautomatico, e si cerca la soluzione migliore per fermarlo, invece di togliergli a monte la possibilità di avere quell'arma.
Infatti, data l'illegalità della cocaina in quasi tutto il mondo, quasi nessuno più riesce a procurarsela e il numero di usufruitori di tale sostanza è in continua discesa... ah, no, aspetta, è proprio l'opposto, ma va bene così, non è necessario che la realtà storica convalidi le proprie ipotesi, se ci si da ragione da soli :perculante:

D'altronde, caro Massimo, non riesco a capire tutte queste star di Hollywood che si circondano di guardie armate ed addestrate, non vorrai mica dirmi che loro ritengano inevitabile la possibilità che qualche malintenzionato cerchi di sparargli contro? Basta rendere illegali le armi da fuoco e tutto il male nel mondo scomparirà, o no? :-D

Comunque ti faccio i complimenti per l'articolo molto equilibrato e privo di attacchi personali ingiustificati a "4 10 20" (D J T), che ho già provveduto a salvare offline per poterlo rileggere e gustare in futuro, dato che il tempo è gentiluomo e i fatti che si svilupperanno nell'arco di questo 2018 in quel di Washington saranno ricordati e scritti sui libri di storia dei figli dei miei figli tra qualche decina d'anni.

Cordiali saluti :hammer:
Shuran
#94 Shuran 2018-02-24 14:28
A proposito, Massimo, non è che per caso guardi molta CNN? Perché questo spiegerebbe l'odio cieco e ingiustificato che mostri ogni volta nei confronti di Trump, e poi, a mio avviso, saresti giustificato nella tua visione "offuscata" relativamente agli eventi che si stanno svolgendo in questi mesi negli USA (da dopo il 21 Dicembre, solstizio d'inverno ;-) )

Altrimenti davvero non capisco come mai le parole che usi per criticare "The Donald" siano così simili a quelle di Anderson Cooper ed altre teste parlanti dell'operazione Mockingbird.
horselover
#95 horselover 2018-02-24 14:40
trump in inglese familiare vuol dire "tipo in gamba". come è facile prendere in giro gli elettori usa (e pure persone di casa nostra)
Maurizio Antolini
#96 Maurizio Antolini 2018-02-24 14:48
#82 pierodeola
Citazione:
Secondo me si sta parlando inconsapevolmete di troppe armi,di Trump squilibrato ma non si vuol parlare del vero ammalato che è il popolo americano ormai ridotto a una condizione sociale insostenibile aiutata anche dal continuo diffondersi della droga con regia del governo che dala stessa ricava i soldi per fare querre e attentati in tutto mondo. Invito ad asaminare il comportamento delle truppe USA sui campi di guerra; loro non sono i criminali del governo ma sono i criminali della gioventù americana.Da questi non si può sperare nulla di buono ,è la massa del popolo che tende volentieri a delinquere fin dai tempi della conquista della terra dei nativi. Di questo non tiene conto nessuno.
Non posso che quotare.
Citazione:
#90 giusavvo 2018-02-24 13:15 Io mi concentrerei più sulle cause piuttosto che sui mezzi (arma da fuoco). Non sembra che il numero degli omicidi in un paese, sia direttamente proporzionale al grado di severità della legislazione sulla vendita delle armi. Credo che la vera causa sia da ricercare nella ignoranza e diseguaglianza sociale, come ben dimostra lo studio riportato da Kate Pickett e Richard H. Wilkinson ne "La misura dell'anima. Perché le disuguaglianze rendono le società più infelici"
Idem come sopra.
Citazione:
#78 Davide71 2018-02-23 23:47 Ciao a tutti: a me 'ste stragi scolastiche puzzano lontano un miglio di operazioni pianificate. Se anche non fosse io la storia del "lupo solitario" con una sua storia personale non me la bevo. Poi vi dico che non ho idea di cosa e perché succede, ma io sono convinto che ci sia un filo conduttore che con la libertà di armamento USA non c'entra.
Ci ho spesso pensato anch'io, e ritengo che dovrebbe essere un punto su cui riflettere
Shuran
#97 Shuran 2018-02-24 14:54
#95 horselover

Non avevo mai sentito questa interpretazione della parola trump, a quanto mi dice wordreference.com "trump" come sostantivo è l'equivalente della briscola, in generale il seme che sovrasta gli altri (una generica "outranking card").

Nello slang UK indica un peto, una scorreggia (sempre secondo wordreference.com). Non riesco a trovare sul web riferimenti a tale parola usata con il significato di cui ci hai informati tu, horselover, mi sapresti indicare una fonte da cui si evinca l'utilizzo della parola "trump" con l'accezzione da te proposta? Grazie in anticipo.

Per approfondimento:

www.urbandictionary.com/define.php?term=Trumps

www.quora.com/.../

www.wordreference.com/enit/trump
horselover
#98 horselover 2018-02-24 15:08
un vecchio dizionario che ho in casa e che purtroppo manca della copertina e delle prime e ultime pagine,
afabbri73
#99 afabbri73 2018-02-24 15:15
DanieleSpace
#100 DanieleSpace 2018-02-24 15:59
#99 afabbri73

Bello il grafico ! Visto che gli Stati Uniti non sono un paese del terzo mondo, bensì un paese "sviluppato", si evince che gli USA, in fatto di morti per arma da fuoco, se la giocano con i paesi del terzo mondo.
Se invece nel grafico metti i paesi sviluppati, ottieni quello che si vede nel commento #56 o #83 , che è esattamente il contrario di quello che dice il tuo grafico.
Entrambi i grafici, presumiamo che siano corretti.
Le statistiche dicono tutto ed il contrario di tutto, occorre interpretarle come si deve.
afabbri73
#101 afabbri73 2018-02-24 16:30
@#100 DanieleSpace
Esatto, questo è quello che volevo far capire con i miei commenti, le statistiche lasciano il tempo che trovano. Se tu dovessi fare un check up completo, scopriresti che il numero di omicidi è inversamente proporzionale al numero di armi regolarmente detentue. Il maggior numero di decessi per armi da fuoco sono in paesi dove ci sono meno armi regolarmente detenute. I morti per armi da fuoco negli Stati Uniti è prticamente diminuito di 2 terzi dal 1981 ad oggi. Questo grafico è il più recente che ho trovato in pochi secondi di ricerca:

Quel che c'è da dire è che sono aumentati (e di tantissimo) i suicidi con armi da fuoco.

Poi ci sono altri grafici che mostranto quanto dopo un attentato stragista aumentino drasticamente le vendite di armi, quindi possiamo dire che strumentalizzare gli attentati stragisti fa bene all'economia dei fabbricanti. Coi numeri ci puoi giocare come vuoi. Le statistiche sono solo ad uso e consumo di chi voglia proporre o strumentalizzare un argomento, ma del tutto partendo sempre da un punto di vista molto parziale.

ps l'Europa dei 48 non è formata da paesi del terzo mondo, ma non è che sia tanto distante dagli Stati Uniti riguardo il tasso di omicidi. La media recita 4.8 a 3 per ogni 100 mila abitanti. Però in US ci sono 112 armi ogni 100 abitanti, in Europa solo 15 per 100 abitanti. Ah! e non trascuriamo il fatto che molti omicidi (la stragrande maggioranza) vengono commessi con armi provenienti dal mercano nero.
gnaffetto
#102 gnaffetto 2018-02-24 17:33
@ #91 Lupo Solitario

per cortesia hai il link di dove hai preso le immagini, cioe' il sito ?

grazie in anticipo
Maurizio Antolini
#103 Maurizio Antolini 2018-02-24 18:29
Allora dopo tutta questa lunga maratona, posso trarre le mie personalissime conclusioni:

1) Massimo non e' che non sopporta Trump, lo odia, gli sta inequivocabilmente sul cazzo

2) L'osso di pollo, ha avuto un inaspettato quanto strepitoso successo, (a dir poco)

3) clausneghe, e' riuscito a trovare un articolo dove un tizio faceva una strage con un osso, una mascella d'asino. Articolo addirittura risalente al testo biblico

4) Sempre clausneghe abbiamo scoperto che e' capace attraverso l'immagine su un nick a estrapolare non solo la personalita', ma addirittura a prevedere le attitudini nonche' le tendenze del proprietario appunto del nick

5) Ho scoperto di essere praticamente l'unico, fatta eccezione per uno, sicuro (#34 Rox2), piu, forse un paio che anche se tiepidamente supportano le mie tesi, a pensare che l'abolizione delle armi, tout court non sia una soluzione.
Vi piace vincere facile e'?....La musichetta non riesco a inserirla

6) Ancora aspetto qualcuno che, oltre ai gia' ripetuti luoghi comuni, mi sappia una volta per tutte dire come intenderebbe risolvere il problema della vendita illegale di armi. Ma come si dice la speranza e' l'ultima a morire

7) E infine, non ho ancora sentito dire DA NESSUNO....Me compreso, come si potrebbe risolvere, o quanto meno affrontare il problema. Naturalmente partendo dal presupposto che....Lo zucchero fa male perche' alza la glicemia e puo' portare al diabete e a altre patologie cardiovascolari...Ergo, eliminiamo lo zucchero.
Tengo a precisare, e' semplicemente una metafora, prima che qualcuno cominci a dissertare parlando di stragi con ossi di pollo o sacchi di zucchero.

Buona riflessione a tutti :pint:
Lupo Solitario
#104 Lupo Solitario 2018-02-24 18:54
Gnaffetto

questo è il link dove ho preso le immagini :
syria.liveuamap.com/

si apre su quello che succede in Siria ma puoi attraverso il menù scegliere qualunque paese del mondo.
Non so quanto attendibile ma sicuramente di più dei nostri notiziari.
Spero ti sia utile
maurixio
#105 maurixio 2018-02-24 18:58
Mi sa che la colpa non è delle armi o di chi le usa. Ma delle pallottole. Bisognerebbe fare la conta al pallottoliere per capirne di più.
Resto tuttavia convinto( Beccaria permettendo)che le pene non sono tali da dissuadere gli avventurosi dal commettere crimini.
Vivere una vita di lavoro puo essere peggio.
gnaffetto
#106 gnaffetto 2018-02-24 19:58
#104 Lupo Solitario
Ti ringrazio !
Michele Pirola
#107 Michele Pirola 2018-02-24 20:52
In America il diritto di avere un'arma addirittura l'articolo numero 2!!!! Assurdo! Spero cambino presto!
Chiunque volesse approfondire:
iene.mediaset.it/.../...
clausneghe
#108 clausneghe 2018-02-24 21:02
La soluzione?
Mettete dei fiori nei vostri cannoni, ye,ye-ye... :pint:
Pavillion
#109 Pavillion 2018-02-24 21:03
#103 Maurizio Antolini 2018-02-24 18:29
Allora dopo tutta questa lunga maratona, posso trarre le mie personalissime conclusioni:

1) Massimo non e' che non sopporta Trump, lo odia, gli sta inequivocabilmente sul cazzo

2) L'osso di pollo, ha avuto un inaspettato quanto strepitoso successo, (a dir poco)

3) clausneghe, e' riuscito a trovare un articolo dove un tizio faceva una strage con un osso, una mascella d'asino. Articolo addirittura risalente al testo biblico

4) Sempre clausneghe abbiamo scoperto che e' capace attraverso l'immagine su un nick a estrapolare non solo la personalita', ma addirittura a prevedere le attitudini nonche' le tendenze del proprietario appunto del nick

5) Ho scoperto di essere praticamente l'unico, fatta eccezione per uno, sicuro (#34 Rox2), piu, forse un paio che anche se tiepidamente supportano le mie tesi, a pensare che l'abolizione delle armi, tout court non sia una soluzione.
Vi piace vincere facile e'?....La musichetta non riesco a inserirla

6) Ancora aspetto qualcuno che, oltre ai gia' ripetuti luoghi comuni, mi sappia una volta per tutte dire come intenderebbe risolvere il problema della vendita illegale di armi. Ma come si dice la speranza e' l'ultima a morire

7) E infine, non ho ancora sentito dire DA NESSUNO....Me compreso, come si potrebbe risolvere, o quanto meno affrontare il problema. Naturalmente partendo dal presupposto che....Lo zucchero fa male perche' alza la glicemia e puo' portare al diabete e a altre patologie cardiovascolari...Ergo, eliminiamo lo zucchero.
Tengo a precisare, e' semplicemente una metafora, prima che qualcuno cominci a dissertare parlando di stragi con ossi di pollo o sacchi di zucchero.

Buona riflessione a tutti :pint:

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
>|<
Perchè no!
a_mensa
#110 a_mensa 2018-02-24 21:16
Rischio di essere accusato di benaltrismo, ma il solo leggere la vasta gamma di commenti, sono indotto a pensare che si stia guardando le dita, e non la luna.
Mi spiego.
Viviamo una società estremamente fragile, dove non occorrono cose particolari per commettere stragi, massacri.
50 litri di gasolio buttati su un tratto di autostrada a curve e in discesa, dove vi sia gran traffico di autocarri ... una strage.
sbullonare 10 mt di rotaia, in curva, su linea ad alta velocità, e per farlo basta la chiave.
Ogni parcheggio sotterraneo sotto edifici, è una bomba ad alto potenziale, solo da innescare ...
etc .... etc ...
perchè nessuno compie atti terroristici così facili da realizzare ? e parlo anche degli USA ?
Perchè si sveglia il solito squilibrato che imbraccia un mitragliatore e va a far fuori un po di disarmati?
Questo dovrebbe essere il tema da analizzare, visto che NON è la voglia di ammazzare gente che li spinge, ma ammazzarli IN UN CERTO MODO.
Avete mai sparato? che sensazione avete, nel premere il grilletto? un'automobile o una motrice, sono armi anche più deleterie, se usate in certi modi nelle nostre città.
Ma un'arma ha una valenza psicologica particolare ... il proiettile è una estensione della propria virilità, della propria forza, del proprio POTERE.
Ecco la differenza che compensa anche abbondantemente la certezza di venire abbattuto.
E allora chi sono questi individui, frustrati, annullati, emarginati ... che nessuno vuole, cui nessuno da più peso, valore, e che per redimersi hanno bisogno di affermare la propria identità, riprendersi, anche per poco, una dignità umana?
Decine,centinaia o migliaia di individui che rispondono a questa descrizione, tutti potenziali squilibrati, cui manca solo di svegliarsi storti la mattina.
Questo è il frutto della società competitiva, che genera scarti umani, tanti scarti umani, troppi scarti umani, dove la solidarietà è ormai un termine senza senso, e gli "scarti umani" sono identici esternamente a tutti gli altri ... solo mentalmente diversi.
E continuiamo a considerarli eccezioni ... non mancherà molto che diventino maggioranza.
Maurizio Antolini
#111 Maurizio Antolini 2018-02-24 21:32
#110 a_mensa
Quello che hai scritto e' stupendo. Ti riserverei 90 minuti di applausi.
Citazione:
Questo è il frutto della società competitiva, che genera scarti umani, tanti scarti umani, troppi scarti umani, dove la solidarietà è ormai un termine senza senso, e gli "scarti umani" sono identici esternamente a tutti gli altri ... solo mentalmente diversi.
Straordinariamente vero, in poche frasi sei riuscito perfettamente ad inquadrare la nostra societa', altro che divieti e regole, tu hai centrato in pieno il problema, e l'hai fatto magistralmente.
Ti faccio i miei complimenti
redribbon
#112 redribbon 2018-02-25 00:59
Le statistiche sulle armi e sugli omicidi da armi nel mondo:
docs.google.com/.../edit#gid=0
se ordiniamo per numero di armi per 100 persone (click sulla h della colonna h ---> ordina foglio A-Z)
otteniamo che i paesi con più armi pro capitate (quelli sopra 30) sono, a parte gli USA e salvo qualche eccezione, gli stati europei ed il Canada,
e tutti gli stati europei hanno un basso tasso di omicidi da arma da fuoco per 100.000 abitanti,
la Francia lo 0,06, la Norvegia lo 0,05, la Germania lo 0,19,
mentre gli USA sono l'anomalia con circa il 3.
Quindi secondo le statistiche il problema non sono le armi in sé.
Poi sono d'accordo che andrebbero ridotte di parecchio negli USA, e selezionato meglio chi le può avere, probabilmente si avrebbe un calo degli omicidi,
sperando che il ragazzo fuori di testa, non avendo un arma, non scelga di arrotare qualche studente con l'auto, o falri a pezzi col macete,
tra l'altro l'ultimo aveva caratteristiche comuni ai serial killer, come l'infanzia difficile e l'abitudine di torturare gli animali.
Ma è evidente che occorre rivolgere l'attenzione anche oltre le armi, come già diceva qualcuno, nella società americana che evidentemente ha qualcosa di marcio dentro.
Rivolgerei la mia attenzione all'importanza dei valori, della famiglia in cui crescere amati dalla mamma (femmina) e dal papà (maschio), della fede o comunque di una certa visione positiva della vita, della comunità in cui riconoscere costantemente questi valori, e quindi della solidarietà nella stessa comunità, ed anche nello Stato che dovrebbe rispecchiare questi valori,
invece, come testimonia anche l'articolo di Blondet del 1 febbraio www.maurizioblondet.it/.../ cosa sono diventati gli USA?
Una penosa plutocrazia che sparge a più non posso egoismo e competizione, e si rifiuta di riconoscere la società, che può anche crepare.
E questo è il modello che certi politici stanno cercando di importare in Europa (con gli Stati Uniti d'Europa).
a_mensa
#113 a_mensa 2018-02-25 02:47
#112 redribbon

Citazione:
Una penosa plutocrazia che sparge a più non posso egoismo e competizione, e si rifiuta di riconoscere la società, che può anche crepare.
Una penosa plutocrazia che ha deciso che sulla terra stiamo diventando troppi, troppi per tenerci tutti assoggettati, troppi per non correre il rischio ci si rivolti contro, troppi per poterci utilizzare ...

L'altra via sarebbe quella di un volontario controllo delle nascite, ma per questo occorrerebbe consenso, e non dominio, occorrerebbe cultura, e non stupida ignoranza, occorrerebbe democrazia vera e non oppressione .... ma se togli il potere, che gusto ci sarebbe??
a_mensa
#114 a_mensa 2018-02-25 02:51
#111 Maurizio Antolini
grazie, ma era già quasi tutto scritto ... bastava estrarlo.

Come disse il Canova in risposta ai complimenti per la sua ultima scultura ... "era già tutta nel blocco di marmo .... bastava togliere cosa c'era di troppo."
afabbri73
#115 afabbri73 2018-02-25 03:43
#112 redribbon
Ma se fai caso alla percentuali di omicidi da arma da fuoco: USA 60% - Italia 66,7%

Andoram
#116 Andoram 2018-02-25 08:41
Negli stessi Stati Uniti andando nel dettaglio nei vari singoli Stati vi sono differenze significative in relazione alla percentuale di armi per abitanti.

IN TESTA LA LOUISIANA. Situata al secondo posto come numero di armi da fuoco pro capite tra gli Stati del Sud, la Louisiana conquista il triste primato di Stato americano con il più alto tasso di mortalità per armi da fuoco con un valore di 19 vittime su 100 mila.

Alle sue spalle altri due Stati del Sud, il Mississippi (18,3) e Alabama (16,9).

Tra i Paesi del Nord, come nella classifica sul possesso delle armi, 'vince' ancora una volta il Wyoming, seguito del Montana.

I PIÙ SICURI HAWAII E RHODE ISLAND. Lì dove circolano meno armi ci sono anche meno morti legati al loro possesso. È il caso delle Hawaii (2,6) e di Rhode Island (3).
In generale tutti gli Stati del Nord est del Paese hanno un tasso molto basso rispetto alla media nazionale, come il Massachusetts (3,2) e Connecticut (5).

Per chi vuole approfondire il link dell' articolo in questione.

www.lettera43.it/.../197438
a_mensa
#117 a_mensa 2018-02-25 09:08
E forse il tema sarà leggermente OT, ma quando si parla di squilibrati, si sa da dove si inizia ma non dove si va a parare.
Un uomo sgozza i suoi due figli, poi si toglie la vita ...
Una madre si butta dalla finestra abbracciando suo figlio lattante ...

Interviste a vicini, panettiere, verduraio, e tutti riconoscono che erano "persone normali" e nessuno avrebbe potuto immaginare stessero per compiere gesti tanto aberrati.
Ecco, è proprio quel "persone normali" che mi fa rabbrividire.
Se prima di commettere simili gesti diventassero, che so io, verdi, allora chiunque potrebbe dedurre che quella persona sta diventando anomalo, un cosi detto "squilibrato".
Invece no, fino al gesto che rende evidente la loro anomalia, essi appaiono ... anzi, sono "normali".
Non diventano verdi, ma nella loro mente i problemi cominciano a susseguirsi senza discontinuità, senza tregua. I pensieri relativi ai problemi, non lasciano spazi liberi mentre la TV ti annuncia che senza l'ultimo Ipad non sei nessuno, se non hai l'orologio xy sei un fallito, se non usi il tal deodorante vieni evitato come la peste ... e tu non hai ne l'Ipad, ne l'orologio e tantomeno puoi permetterti quel deodorante ... ed allora ti senti come in un pozzo, nel quale stanno scaricando sopra di te quintali di merda.
La sequenza dei problemi, senza spazi di speranza, diventa ossessione, e l'ossessione diventa insopportabile, così in un rigurgito d'amore e protezione, copri bene tuo figlio prima di buttarti dal balcone.
Hanno ridotto le nostre case ad arnie, ben chiuse da due o tre serrature, nelle quali isolarsi, proteggerci da tutto il male che c'è fuori.
Il nostro unico appiglio con un mondo ormai estraneo è la TV, che facendo finta di consolarci, ci avvelena ulteriormente, creando sempre nuovi, inutili, desideri.
Buttate la TV, e suonate al vostro vicino per invitarlo a bere un caffè.
L'istinto sociale non lo si soddisfa con i social, con stupidi programmi di intrattenimento, quando nella realtà si tende a chiudere fuori della porta, ogni residua socialità.
Parlate al vostro vicino, e magari scoprirete che è vicino all'ossessione, che magari potete interrompere il loop continuo dei suoi problemi, che magari potete anche darvi una mano reciprocamente.
Ci hanno isolati, ci hanno mostrato come l'isolamento fosse auspicabile e protettivo, ci hanno inculcato il terrore per il prossimo, e non quello scintillante da palcoscenico, ma quello fuori dalla porta, del nostro simile in competizione con noi, distruggendo proprio quel tessuto sociale del quale invece ne sentiamo una naturale attrazione, lasciando aperto, come unico canale verso il resto del mondo reale, solo la TV.
E tutto questo lo hanno sostituito con la TV, che non controllate, non gestite, ma solo subite, con le sue sempre maggiori dosi di veleno atte a farvi sentire sempre più degli inutili insoddisfatti.
Così diventerete, se non lo siete già, dei perfetti neo-normali.
redribbon
#118 redribbon 2018-02-25 09:28
Citazione:
113 a_mensa
L'altra via sarebbe quella di un volontario controllo delle nascite, ma per questo occorrerebbe consenso, e non dominio, occorrerebbe cultura, e non stupida ignoranza, occorrerebbe democrazia vera e non oppressione .... ma se togli il potere, che gusto ci sarebbe??


Aspettative anarchiche a parte, il potere mi sa che non si può togliere, se non ci fosse sarebbero probabilmente i cittadini a richiederlo, a fare un re e pretendere che abbia le guardie per tenere a bada i cittadini più irrequieti e recalcitranti a rispettare le regole comunitarie.
Ma la democrazia vera esclude il potere?
Michele Pirola
#119 Michele Pirola 2018-02-25 09:39
Redribbon hai un Pm
clausneghe
#120 clausneghe 2018-02-25 09:45
Se questo Partenopeo disgraziato non avesse avuto la pistola non avrebbe accoppato un altro disgraziato solo un po più ricco,per miserabili 100€
E se gli avesse tirato un femore alle spalle forse il malcapitato non sarebbe defunto all'istante :perculante: :cry: (ridiamo per non piangere)


Anche se mi secca ma vi linko l'ansia ansa.it/.../...

p.s @Mensa bello scritto il tuo che però fa a pugni con l'episodio linkato, leggilo se vuoi..
redribbon
#121 redribbon 2018-02-25 09:59
Citazione:
115 afabbri73
Ma se fai caso alla percentuali di omicidi da arma da fuoco: USA 60% - Italia 66,7%
Che corrispondono in valore assoluto a 417 omicidi in Italia e 9146 negli USA, di cui il 100% sono circa 625 omicidi in Italia e 15243 negli USA,
rapportati alle rispettive popolazioni di 60,6 milioni in Italia e 323 milioni negli USA fa un tasso di 1,031 omicidi ogni 100.000 abitanti in Italia e 4,719 negli USA, significa, se questi dati sono (del 2009-2010) costanti nel tempo, ma in realtà in Italia sono ulteriormente scesi negli ultimi anni,
che gli USA sono rispetto all'Italia una società molto violenta, dove si ammazza quasi 4 volte di più che in Italia,
se gli USA avessero il medesimo tasso di omicidi dell'Italia dovrebbero avere circa 3331 omicidi invece che 15243!
a_mensa
#122 a_mensa 2018-02-25 10:12
#121 redribbon

Citazione:
p.s @Mensa bello scritto il tuo che però fa a pugni con l'episodio linkato, leggilo se vuoi..
"l'ultimo filo d'erba è quello che ha rotto la schiena all'asino" .... una mente ossessionata, vede l'ultima angheria come enorme, insopportabile.
La famosa goccia che fa traboccare il vaso.
Non potremo mai sapere quale sia, per ogni individuo, il suo livello di ossessione, se non parlandogli, se non cercando empaticamente di conoscere quanto sia vicino a "traboccare".
E' l'isolamento, la incomunicabilità, che rende ogni persona una bomba vicina a scoppiare.
Questa parcellizzazione delle comunità, questo individualismo sempre più esasperato, questo ammansire notizie aberrate senza più distinzione di luogo e distanza, amalgama il tutto in un insieme propedeutico al seminare terrore.
Se un fatto, avvenuto a Messina, viene percepito come fuori della nostra porta, allora appare come mille fatti analoghi, tutti appena fuori dalla porta di ognuno.
E si perde il senso delle proporzioni.
starburst3
#123 starburst3 2018-02-25 10:21
Adesso basta!!Con questa storia di donald polentina trump fuori di cervello. Lui ha visto lungo,siamo noi terrestri un unico popolo di "migranti" o che cerchiamo di esserlo, la storia del muro sul confine con il messico viene da lontano... :-D



IN RED WE TRUST
Senna
#124 Senna 2018-02-25 10:37
In realtà i morti per arma da fuoco negli USA per 100.000 abitanti sono quasi 11, dei quali ca. 6/7 sarebbero però suicidi.
mik300
#125 mik300 2018-02-25 11:47
#99 fabbri

ah ecco appunto.......................................................................

e mi pareva strano...

horselover
#126 horselover 2018-02-25 12:25
manca il dato su quanti sono stati uccisi da poliziotti
Pensoso
#127 Pensoso 2018-02-25 16:10
questo per la favoletta di chi crede che Trump non sia dalla parte dei poteri forti, solo perchè dice qualcosa di qualunquista o di xenofobo
afabbri73
#128 afabbri73 2018-02-25 17:40
L’unica cosa certa è che i numeri fanno dare i numeri :hammer:
Bender
#129 Bender 2018-02-25 21:01
#2
Magari.. ma purtroppo non capiterà mai. Le conseguenze delle loro azioni ricadranno sempre e ancora su altri popoli ancor più che sul loro.
afabbri73
#130 afabbri73 2018-02-26 01:16
#126 horselover

Su questi link trovi i datii US
1) killedbypolice.net/
2) www.washingtonpost.com/.../police-shootings-2017
horselover
#131 horselover 2018-02-26 06:39
mi sembra di capire che negli usa la polizia ammazza più degli squilibrati
afabbri73
#132 afabbri73 2018-02-26 07:45
#131 horselover

Citazione:
mi sembra di capire che negli usa la polizia ammazza più degli squilibrati
una cosa del genere. Ma molti meno neri di quel che si pensa e sui quali fanno tanta propaganda.

ps
ho anche i dati della worldbank.org in formato excel, ma non so come pubblicarli.
Tizio.8020
#133 Tizio.8020 2018-02-26 22:52
#44 DanieleSpace

La Beretta vinse sì l'appalto, ma le armi le fabbricava in USA, ad Accokeek, nel Maryland.
Scordati l'dea che gli americani ti facciano portare da loro prodotti esteri!

Cit. da Wiki:

Il prodotto che ne derivò fu una versione semiautomatica della Beretta Mod. 92FS, adottata con la sigla "M9". La Beretta M9 venne adottata negli anni Ottanta dall'esercito degli Stati Uniti d'America ed è tuttora prodotta nel Paese dalla Beretta USA Corp., sita in Accokeek (Maryland), azienda della Beretta Holding. L'arma venne adottata dall'esercito nel 1985, ed entrò ufficialmente in servizio nel 1990.[2]


it.wikipedia.org/wiki/Beretta_M9
Tizio.8020
#134 Tizio.8020 2018-02-26 23:01
#53 Maurizio Antolini

Scusa, ho risposto a DanieleSpace senza leggere tutto il resto.
Non è esatto: non hanno "acquistato il brevetto", hanno solo preteso che le armi fossero costruite da loro.
Maurizio Antolini
#135 Maurizio Antolini 2018-02-27 00:24
#134 Tizio.8020
Citazione:
Scusa, ho risposto a DanieleSpace senza leggere tutto il resto. Non è esatto: non hanno "acquistato il brevetto", hanno solo preteso che le armi fossero costruite da loro.
Figurati, nessun problema. Comunque era esattamente quello che volevo dire, o meglio, se io prendo un modello di pistola, che ha un particolare tipo di chiusura, ad esempio stabile geometrica, o a canna rototraslante, non posso riprodurre lo stesso modello usando lo stesso nome, ci sono dei brevetti, che mi vincolano, non e' che si sono comprati la Beretta, hanno comprato la possibilita' di riprodurre quel modello, in piu' apportando delle modifiche. La legislatura che regola queste cose e' piuttosto contorta, la conosco bene perche' ci stavo dentro, se in Italia ad esempio vuoi prendere una Colt 1911 45, se ne vuoi comprare una dovresti passare ad esempio da societa' come la cabot gun, che le producono anche per l'Italia, e se le fanno pagare, ci sono riproduzioni modello vintage, che costano non meno di 6.900 Euro, eppure ci sono un sacco di "imitazioni", hanno sigle diverse e anche i dettagli la differenziano dall'originale, persino la Tanfoglio ha fatto dei modelli simili. Questo per dire che non e' che gli americani fanno delle imitazioni o hanno gli operai italiani con la fabbrica in America che costruiscono la Beretta, loro le possono riprodurre e modificare come gli pare, sembra la stessa cosa ma credimi non lo e'
mia357
#136 mia357 2018-02-27 06:41
L'imperatore è nudo
Perdona il mio pessimo italiano, sto usando questo commento per esprimermi e al stesso tempo migliorare la mia espressione in italiano. Con un po 'di fortuna e Google Translate, sarò almeno intelligibile.

Mentre sono certamente d'accordo sul fatto che il nostro presidente sia un idiota, e la sua idea di insegnare gli insegnanti all'uso delle armi sembra ridicola, queste sparatorie sono orchestrate da coloro che vogliono cambiare il 2 ° emendamento che ci permette di avere armi da fuoco. Non sono organici e questi poveri attentatori sono capri espiatori, nello stesso modo in cui Lee Harvey Oswald era un 'patsy' nell'assassinio di Kennedy.

La prova che questa ultima sparatoria di Parkland è un altro 'evento in scena' è forte. In questo momento c'è un clamore in Florida per rimuovere lo sceriffo (Scott Israel, primo sceriffo ebreo nella storia della Florida tinyurl.com/ycse4nzk) a Parkland perché 4 dei suoi ufficiali erano in attesa e non hanno fatto nulla mentre la polizia di Coral Gables (un'altra città) è intrata a scuola. tinyurl.com/yc7nfesk Sebbene lo scrittore dell'articolo non faccia la connessione, sembra piuttosto ovvio che normalmente si sarebbero esibiti eroicamente poiché c'erano già stati "esercitazioni" in quella stessa scuola e agli insegnanti fu detto che QUELLO GIORNO aspettarli un "codice rosso". tinyurl.com/y7vtrs9k Pertanto, è stato come 11 setiembre, un 'che non intervenisse'.

Chi era il ragazzo Nikolas Cruz? Bene, è stato due volte orfano e recentemente accolto da una coppia "premurosa" che non sapeva nemmeno quante pistole ha portato nella loro casa. Davvero?? Si prega di osservare la sua foto patetica! tinyurl.com/y73peetr

Nel frattempo, la gente riportava questo ragazzo all'FBI tinyurl.com/ycv8tl4e e prevedeva che avrebbe commesso un atto del genere. La polizia era stata chiamata a casa sua 39 volte. tinyurl.com/yd5nt7wa Ovviamente era sul radar di tutti. In effetti, questa ragazza dice che stava camminando nel corridoio CON CRUZ mentre stava accadendo. Hanno sentito colpi da un'altra parte dell'edificio. E lei gli disse che era sorpresa perché si sarebbe aspettata che lui fosse l'assassino in caso di una sparatoria a scuola. tinyurl.com/y8dvad84 Ora, un'insegnante Stacey Lippell è uscita e ha descritto di aver visto il tiratore nel corridoio, vestito come un ufficiale SWAT, e all'inizio pensò che fosse un poliziotto! Allora, perché questa clip di YouTube viene rimossa così come molti altri?

E chi sono questo studente David Hogg e tutti i suoi amici attori? tinyurl.com/ybnlqx24 Oh, e il suo padre è del'FBI? tinyurl.com/y96ntqh9 Ad è un sostenitore di Hillary? E il giovane David è stato di recente nello studio della CNN? Ecco la sua fantastica serie di interviste con i suoi compagni di classe che commentano il attacco. tinyurl.com/ybltv9tl Leggi i sottotitoli, in realtà è una presentazione di controllo delle armi da fuoco! (Intervistando alle 9:32 ... nella mattinata del 14 febbraio. Ma aspetta !! la sparatoria è avvenuta alle 14:40 …)

Ho letto di Gladio e degli attacchi in Italia negli anni '70 e '80. Questa "strategia della tensione" non si è mai fermata. Se guardate Sandy Hook, la "sparatoria a scuola" nel 2014, vedrai che era anche teatro con un messaggio di controllo delle armi. James Fetzer ha pubblicato il suo libro 'Nobody Died at Sandy Hook' e lo offre gratuitamente per il pubblico. www.naturalnews.com/.../NobodyDiedAtSandyHook.pdf

Non sono una appassionata di armi e sono turbata da questa società violenta in cui vivo. Sfortunatamente, con la stampa corrotta come è adesso, producendo "notizie" in modo sceneggiato hollywoodiano, puoi fidarti dei tuoi stessi occhi? Tutti questi tiratori di scuola prendono medicina psichiatrica. È così come sono preparati per questi ruoli patsy /candidato di Manciuria? Primo, trova un ragazzo confuso, poi mettilo sotto controllo mentale, infine, posizionalo sulla scena del crimine. Guardi a James Holmes, il presunto tiratore d' Aurora Colorado del 2014 tinyurl.com/ycj385og È ovviamente drogato.

Guardi la fila di persone che adesso doppo la sparatoria stanno comprando gli armi da fuoco in Florida tinyurl.com/ybxpfoa2. È l'effetto opposto rispetto a quello che ci si aspetterebbe ... a meno che c'e molte persone come me che non credono che il nostro governo ci manterrà al sicuro.
Bender
#137 Bender 2018-02-27 12:13
tgcom24.mediaset.it/.../...

Still hope out there?
peonia
#138 peonia 2018-02-27 12:26
AUTORIMOSSO PERCHE' O.T
Gheli
#139 Gheli 2018-02-27 15:36
Mia 357 #136 Più o meno è l'impressione che nutro da un po' di tempo. Queste sparatorie pazze sono guidate a qualche scopo e posso ben immaginare a quale!
NiHiLaNtH
#140 NiHiLaNtH 2018-02-27 21:56
Citazione:
Still hope out there?
giusto disarmiamo il popolo americano

solo i poliziottti e i militari possono averle per proteggerci dal male

:hammer: :hammer:

Citazione:
Più o meno è l'impressione che nutro da un po' di tempo. Queste sparatorie pazze sono guidate a qualche scopo e posso ben immaginare a quale!
schifoso complottista così offendi le vittime
:-D :-D


Citazione:
mia357
è sempre così mia SEMPRE

ma a quanto pare a diversi utenti certe operazioni criminali vanno bene finche servono a sostenere la loro ideologia
Maurizio Antolini
#141 Maurizio Antolini 2018-02-27 22:00
#140 NiHiLaNtH
Citazione:
giusto disarmiamo il popolo americano solo i poliziotti e i militari possono averle per proteggerci dal male
Spero vivamente che tu stia scherzando
Sebafree
#142 Sebafree 2018-02-27 23:52
Io lo vedo solo come un'altro modo per speculare sulla vendite di armi...


Mi immagino il dialogo del tipo:

Trump: -C'è stata un'altra sparatoria nelle scuole. Che faccio?-

Lobby: -Faccia pure quello che vuole, basta che non si vada contro i nostri interessi (occhiolino)(occhiolino)...-

Trump: -Si ma in qualche modo devo mettere a tacere queste paure. La gente comincia a dubitare che valga la pensa di permettere il mantenimento di un'arma per un civile...-

Lobby: -Potresti armare i prof a scuola!-

Trump: -Ottima idea!! la propongo subito!-

(ma la coerenza? :-? )
NiHiLaNtH
#143 NiHiLaNtH 2018-02-28 00:05
Citazione:
Spero vivamente che tu stia scherzando
non le hai viste le faccine?


Citazione:
Lobby: -Faccia pure quello che vuole, basta che non si vada contro i nostri interessi (occhiolino)(occhiolino)...-
ma si dai freghiamocene della costituzione
Maurizio Antolini
#144 Maurizio Antolini 2018-02-28 01:00
#143 NiHiLaNtH
Citazione:
non le hai viste le faccine?
Azz....mi ero preoccupato LOL
:hammer:
clausneghe
#145 clausneghe 2018-02-28 16:47
Non per fare l'avvoltoio, ma se l'appuntato dei C.C. avesse avuto il manganello invece della pistola, sarebbe riuscito ad ammazzare moglie e figlie e a uccidersi lui stesso?
Ed era un carabiniere, si badi.

www.ilfattoquotidiano.it/.../4192405
mik300
#146 mik300 2018-03-01 13:59
toh..!
mi autocito

Citazione:
Si può regolamentare il fenomeno e limitarlo, Tornare indietro, c vogliono parecchi decenni.. X cominciare io vieteterei acquisto e detenzione a chi ha meno di 25 anni.
corriere.it/.../...

Trump: fermiamo la lobby delle armi
Walmart vieta la vendita agli under 21

Il presidente invita i deputati ad una legge bipartisan: «Non siate intimoriti dalla Rifle Association». Rientrati a scuola i sopravvissuti alla strage di Parkland del 14 febbraio

a quanto pare trump
non è così matto..

a mio modo di vedere
lui fa quello che può,
avendo (quasi) tutti contro..
Pavillion
#147 Pavillion 2018-03-01 16:12
a mio modo di vedere lui INIZIA quello che può, avendo (quasi) tutti contro..
il fine iniziale? disarmante, disarmarli.
(un massacro annunciato) bellamente.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO