Si chiama Colin O'Brady, ed è l'uomo più veloce del mondo. Ha percorso infatti oltre 20.000 Km. a piedi nell'arco di 54 giorni. Partito il 3 novembre da un punto della costa antartica chiamato Messner Point, ha raggiunto la parte opposta del continente antartico, approdando al Ghiacciaio Leverett il 26 dicembre scorso.

E siccome noi sappiamo che la terra è piatta, e che l'Antartide in realtà è come una crosta ghiacciata della pizza che la circonda per intero, questo vuole dire che O'Brady ha tenuto una media di circa 370 km. al giorno (circonferenza approssimativa della terra 40.000 Km.).

Tenendo conto che ha passato circa metà del tempo a riposarsi, e metà a camminare, questo significa che O'Brady ha camminato per 54 giornate alla velocità media di 30 Km. all'ora, per 12 ore al giorno. Praticamente è andato per 12 ore al giorno, e per 54 giorni consecutivi, quasi alla velocità di Usain Bolt sui 100 metri piani (ca. 36 Km./h), senza stancarsi e senza fermarsi mai. Il tutto tirandosi dietro una slitta di 200 Kg, mentre si trascinava sulla neve, contro il vento e la tempesta che notoriamente imperversano sulla crosta esterna della terra.

Pensate, se invece la terra fosse uno sferoide, allora la distanza percorsa da O'Brady sarebbe di soli 1.500 Km., con una media giornaliera molto più ragionevole, di 27 Km. circa percorsi sulla neve.

Ma, appunto, ciò prevede che la terra sia tonda, e questa è pura fantascienza.

Massimo Mazzucco

Il sito di Colin O'Brady

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO