Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

 Giorgio Tremante, l'uomo al quale dobbiamo la legge 210 per il risarcimento dei danneggiati da vaccino, se ne è andato.

il giornale: la stampa (il minuscolo è d'obbligo), i cui redattori hanno la menzogna nel DNA ne parlano così: "...Tremante aveva quattro figli, due dei quali erano morti dopo essere stati colpiti da malattie respiratorie collegabili, secondo l’uomo e alcuni medici, al vaccino antipolio..." (1)

Anche quando esiste un riconoscimento ufficiale del governo italiano che ha inoltre intitolato un giardino alla memoria con una dicitura inequivocabile (vedi foto), si tenta di negare la realtà. E questa gente è quella che tuona contro le fake news di internet e chiede leggi punitive.

L'Arena invece riporta la notizia con un tono ben diverso e si preoccupa di far firmare l'articolo e intervistare il figlio dalle cui parole emerge una triste verità: "...e la legge Lorenzin che obbliga le vaccinazioni da zero a 16 anni, per lui è stato uno smacco alla verità e una grande delusione, tanto che ha avuto un crollo verticale..." (2)

Ho avuto l'onore di stringere la mano a quest'uomo coraggioso che per più di quarantanni ha lottato instancabilmente contro avversità e poteri molto più grandi di lui perchè la gente conoscesse la verità e non dovesse subire lo stesso destino toccato a lui. Un'anima gentile, sensibile, ma forte e determinata. Posso soltanto immaginare quello che deve aver provato nel vedere questo paese scivolare in un baratro di oscurantismo della ragione, della legge, dei diritti, del senso stesso di "società civile".

Qualcuno disse che la "memoria è importante"; per non dimenticare allora, e per rendere omaggio a una persona che dovrebbe rappresentare un esempio per ogni italiano, è forse giusto ascoltare le sue parole in questa intervista integrale pubblicata oggi per la prima volta.

Grazie Giorgio, nella speranza che in un futuro non lontano le persone capiscano e traggano ispirazione dal tuo esempio.

Music Band

(1) http://www.lastampa.it/2017/11/04/italia/cronache/vaccini-morto-giorgio-tremante-paladino-dei-novax-yQpkh8FZRlPEG79Mul5SvL/pagina.html

(2) http://www.larena.it/territori/citt%C3%A0/addio-a-giorgio-tremante-paladinodelle-battaglie-contro-i-danni-da-vaccini-1.6078260

 

Aggiungi Commento   

Redazione
#1 Redazione 2017-11-11 09:05
Preciso che l'intervista è stata realizzata da Music Band. Al tempo ne pubblicammo solo alcuni spezzoni. Oggi lo facciamo integralmente.

***

Avevo conosciuto Tremante al convegno di Colorsradio sulla libertà vaccinale, l'anno scorso. Mi ha detto: "Vienimi a trovare una volta, in Veneto, così ti racconto tante cose". Mi dispiace di non aver trovato il tempo per farlo.
Nitpicker
#2 Nitpicker 2017-11-11 09:21
Mi sono riascoltato l'intervento di Tremante alla Zanzara dello scorso 23 giugno. Un fiume in piena. Trattato come un vecchio pazzo. Qui sotto il link (il suo intervento è dal min 43 al 52):

radio24.ilsole24ore.com/.../...
Pavillion
#3 Pavillion 2017-11-11 09:48
Ricordando Giorgio Tremante
Oltre il buio splende la luce degli eroi preposti a tirarsi una parte di buio dietro di modo che ve ne resti sempre di meno.

13.30
Posposto premesso
Ricordando Giorgio Tremante
Lo scrissi di getto senza attendere parole pescate e senza aver letto articolo e commenti.
peonia
#4 peonia 2017-11-11 10:12
Grazie
starburst3
#5 starburst3 2017-11-11 11:13
Redazione
Citazione:
Posso soltanto immaginare quello che deve aver provato nel vedere questo paese scivolare in un baratro di oscurantismo della ragione, della legge, dei diritti, del senso stesso di "società civile".
Burke diceva...Perche' il male trionfi e' sufficente che i buoni rinuncino all'azione. E' vero , ognuno si puo' identificare nei buoni e la frase lascia aperta la porta ad ogni interpretazione,oggi la vediamo dalla nostra parte e la facciamo nostra,non solo in memoria di Tremante (quando il destino non e' nel nome),ma perche' quando si passa all'azione la cosa importante e' non dimenticare la rabbia che l'accompagna,perche' buoni si...ma ingenui...

IN RED WE TRUST
aledjango
#6 aledjango 2017-11-11 12:22
Questi sono gli eroi dei giorni nostri... pensate se potessimo avere in mano l'informazione.. sarebbe tra le notizie principali e racconteremmo la sua vita. Invece è in mano alla glaxo &c .. Grazie music band e grazie MM.
gelu
#7 gelu 2017-11-11 13:33
Radio informazione libera gli ha dedicato una puntata.....

spreaker.com/.../...
mik300
#8 mik300 2017-11-11 13:50
I giornalai impiegati..
Senza vergogna..
Poveracci..
"Da malattie respiratorie collegabili, secondo l'uomo.."
Ecc..
Perifrasi di parole x dire "era matto"..
Oltretutto tattica da vigliacchi..
Si isola la vittima dal branco, per colpirla meglio..
Canguro
#9 Canguro 2017-11-11 15:32
Un uomo forte e coraggioso che ha difeso la causa di tutti i
nostri figli, anche dei figli di chi ha ignorato(in buona o cattiva fede) il problema.
Grazie per l'articolo.


#2 Nitpicker

Mi son venuti i brividi ad ascoltare quei pochi minuti alla trasmissione Zanzara...
..come gliele suona!!!
IMMENSO TREMANTE.
Antdbnkrs
#10 Antdbnkrs 2017-11-11 16:39
Purtroppo sono ateo altrimenti ringrazierei dio per aver creato una persona come Giorgio Tremante che ha combattuto per più di 40 anni contro le merde della medicina commerciale e le merde mediatiche tipo cruciani e parenzo ;-)
aledjango
#11 aledjango 2017-11-11 17:45
Ho ascoltato l'intervento a "la zanzara" . Piena solidarietà a Tremante. Ho lo stesso suo difetto.. non riesco bene a spiegare e mi viene voglia di mandarli tutti vaffanculo. Bravo e grazie Tremante. Per quanto riguarda cruciali mi piacerebbe telefonare e a me..... così sfogo la rabbia e magari riesco a scrivere con più calma su LC..... ;-)
aledjango
#12 aledjango 2017-11-11 17:45
Scusate ma il correttore mi ha fatto un disastro....
ByB
#13 ByB 2017-11-11 18:27
addio Giorgio, tu hai perso delle battaglie ma vinto una guerra

www.youtube.com/.../

By B.
NRG
#14 NRG 2017-11-11 18:51
intervista di Salvo Mandarà a Giorgio Tremante, risale a soli 4 mesi fa:




Ciao Giorgio

Grazie
Calvero
#15 Calvero 2017-11-11 20:32
Tremante perde dei figli e indaga la verità, scopre la verità sui vaccini, ma non è sufficiente che innocenti muoiano per comprendere il valore della vita, evidentemente.

Hamer perde il figlio e indaga la verità, scopre la verità sui tumori, ma non è sufficiente che innocenti muoiano per comprendere il valore della vita, evidentemente.

Citazione:
i cui redattori hanno la menzogna nel DNA ne parlano così
Basta Music! Cazzo! è il popolo che se ne sbatte il cazzo della verità, sono i tuoi vicini di casa. E quelli che, come Te, non accettano le menzogne sono solo l'eccezione: che conferma la regola. E la regola è: - che è il popolo il MALE, NO i giornalisti, no i politici. Questa è la verità che bisogna avere le PALLE di accettare. Ognuno sente quello che vuole sentirsi dire, non l'abbiamo ancora capita? ...quando cazzo la vogliamo capire? Basta con queste STRONZATE che siamo ingannati dai Media. Per Dio. Siamo fottuti da una massa di stronzi che non scrivono su nessun giornale e non parlano da nessun pulpito.

I giornali mentono perché il popolo NON VUOLE responsabilità, che è il nome psicologico della verità.

Tu pensi di tirare noccioline alle scimmie, perché piacciono alle scimmie o perché piacerebbero a Te?

Citazione:
Posso soltanto immaginare quello che deve aver provato nel vedere questo paese scivolare in un baratro di oscurantismo della ragione, della legge, dei diritti, del senso stesso di "società civile"
Sai cos'è l'oscurantismo nella società di massa, nella psiche del popolo?

... è la Luce.

End of story
Antdbnkrs
#16 Antdbnkrs 2017-11-11 20:51
Mi e' venuto un dubbio da "stupido" complottista... di cosa e' morto Giorgio? Non vorrei che fosse stato "aiutato" a morire! Gli interessi sono troppi e lui stava dando fastidio con le sue interviste...
Al2012
#17 Al2012 2017-11-11 21:53
Stando a quanto letto nell'articolo del dottore Montanari qualcuno ha rotto la targa di marmo dedicata ai fratelli Tremante.


Addio, Giorgio
www.stefanomontanari.net/addio-giorgio/

"Ci conoscevamo di persona da anni e ci telefonavamo. Ora non ci telefoneremo più perché Giorgio se n’è andato lasciandosi dietro una scia di dolore e un figlio massacrato dalla feroce stupidità umana.

I vaccini antipolio Sabin, una vera e propria arma di distruzione di massa, gli avevano già portato via due figli, Marco e Andrea, e per Alberto la sorte fu forse peggiore: da decenni è relegato a letto con la vita che dipende da una macchina con cui respira.

Giorgio si era battuto per risparmiare ad Alberto la sorte dei fratelli, ma la mistura infernale d’ignoranza, di stupidità, di presunzione e di avidità che, seppure in misura meno aggressiva, pure allora esisteva ha preteso anche il terzo figlio.
Giorgio ha lottato finché il suo cuore ha avuto un battito perché nessuno soffrisse ciò che la sua famiglia aveva sofferto e continuava a soffrire.

E ora? Ora che Giorgio non c’è più che cosa farà Alberto? Ci penserà la signora Lorenzin ad accudirlo?

In un giardino di Verona c’era una targa di marmo su cui si leggeva “GIARDINO FRATELLI TREMANTE – Marco e Andrea deceduti a seguito di vaccinazione obbligatoria.”

Se ho scritto la frase usando un tempo passato è perché l’ultima volta che Giorgio mi telefonò mi disse che quella targa era sta spaccata da qualcuno cui, evidentemente, quel ricordo dava fastidio.

Sì: meglio che nessuno sappia, altrimenti, addio business.

“Che pacchia governare un popolo ignorante!” diceva tale Adolph Hitler, e nulla è cambiato dai suoi tempi.

Dei vaccini non sappiamo ancora tutto, però sappiamo molto. Quanti fratelli Tremante dovremo seppellire ancora?

Giorgio, se mi ascolti e se puoi, illumina le menti dei carnefici."
ARULA
#18 ARULA 2017-11-11 22:38
Ci vorrebbero tante persone con il suo coraggio in Italia.
Uno dei tanti eroi che la storia ufficiale non ricorderà. Perché lui era una persona vera e niente è vero nella storia che ci insegnano.
Spero che almeno noi riusciremo ad attingere un po' del suo coraggio ed a portare avanti le nostre battaglie che erano anche le sue battaglie.
Onore ad un guerriero dei nostri tempi.
Grazie Giorgio Tremante.
maryam
#19 maryam 2017-11-11 23:40
Grazie! Finché ci sono uomini come lui c'è uno spiraglio.....
Al2012
#20 Al2012 2017-11-12 00:03
Cara giornalista Gaia Tortora conduttrice della trasmissione andata in onda il 10/11/17 su Omnibus:

Informazione, scienza, salute e vaccini: siamo tutti somari? Parla Roberto Burioni
la7.it/.../...

Sicuramente lei come giornalista dovrebbe sapere che non c’è quella unanimità scientifica tanto decantata dai personaggi che solitamente occupano gli spazi che media mainstream dedicano ai vaccini, spazi in cui manca totalmente il contraddittorio.

Contrapporre il pensiero di alcuni genitori che hanno scelto di non vaccinare i proprio figlio con il parre di un “professore”.
Non mi sembra un confronto alla pari.
Sarebbe stato alla pari se avesse contrapposto il pensiero di un altro dottore.

Non esprimo il mio pensiero su Burioni, mi fa comunque piacere notare che anche a lei non risulta che ci sia gente che dice che i vaccini "causano la calvizie" e "tante altre cose" ….

Mi fa pena assistere a una così bassa e meschina informazione dove si continua a ripetere il mantra della efficienza e sicurezza dei vaccini.
Mi consolo nel rendermi conto di esser immune a questo tipo “virus”.

Vorrei sapere che tipo di informazione ha lei in merito ai vaccini.

Le vorrei consigliare di leggere alcuni articoli o libri scritti da dottori, professori, uomini e donne che hanno studiato alla università, che hanno anche anni di esperienza nel campo medico e specializzazione in pediatria, no genitori o nonni, ma dottori.
Dottori che hanno un pensiero diverso da quello che continuamente in modo ossessivo e becero divulgate.

Per esempio potrebbe leggere questo libro:

"I Vaccini sono un'Illusione" di Tetyana Obukhanych
macrolibrarsi.it/.../...

“Leggi il capitolo 15 del libro (...)

“Caro Legislatore,

mi chiamo Tetyana Obukhanych e ho un dottorato di ricerca in immunologia.
Scrivo questa lettera nella speranza di riuscire a correggere certe percezioni sbagliate sui vaccini e per aiutarla a formulare una comprensione equa e giusta sulla questione delle vaccinazioni, sostenuta e accertata da nuovi risultati scientifici”.

Sono queste le parole con cui Tetyana Obukhanych, immunologa della Harvard University, si è rivolta al governatore della California, illustrando, in una lettera aperta, come l’attuale iniziativa legislativa destinata a rimuovere tutte le esenzioni vaccinali in California, scritta e presentata subito dopo la pseudo epidemia di morbillo avvenuta a Disneyland, si basi su delle credenze fuorvianti e in parte sbagliate sull’immunità dei vaccini.

Indice dei contenuti:”
(continua la lettura)
Al2012
#21 Al2012 2017-11-12 00:47
Perché la propaganda non perda efficacia occorre censura le voci contrarie e libere.

Censura, diritti e vaccinazioni
www.assis.it/censura-diritti-vaccinazioni/

(grassetto mio)

“Solerti censori dimenticano che la Costituzione tutela la libertà di pensiero e di opinione (articolo 21) e sancisce l’uguaglianza di tutti i cittadini difronte alla Legge (articolo 3).

Tali personaggi vorrebbero privarci di questi diritti, provano in mille modi ad impedire la possibilità di esprimere opinioni differenti sulle politiche sanitarie e vaccinali in vigore a quanti (medici, giornalisti, magistrati, avvocati, genitori) vogliono semplicemente riflettere su queste pratiche, tacendo il fatto che nella comunità scientifica internazionale si discute (e molto) sulle norme che regolano l’obbligo vaccinale, che esistono posizioni critiche, che sono auspicati da tempo da parte di prestigiose Istituzioni sanitarie USA la realizzazione di studi indipendenti sullo studio di salute dei bambini completamente vaccinati e su quello dei non vaccinati.

La censura interviene sull’informazione (tv e giornali), impedisce di assistere a film e spettacoli teatrali, ed è particolarmente attiva nel tentativo di sopprimere persino i dibattiti pubblici con posizioni differenti.

La notizia di un evento del genere previsto nella Sala del Consiglio metropolitano di Napoli in Santa Maria la Nova con la partecipazione del sindaco di Napoli e della Città metropolitana Luigi de Magistris e degli assessori al Welfare e all’Istruzione del Comune di Napoli, Roberta Gaeta e Annamaria Palmieri viene descritto come un attentato alla democrazia, nonostante la presenza di figure quali Paolo Maddalena, Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale e di Ferdinando Imposimato, Presidente on. aggiunto Suprema Corte Costituzionale.

Motivo del tentativo di censura è la partecipazione di Dario Miedico, che evidentemente è un cittadino che non deve avere diritto di parola, dimenticando che, in base al nostro ordinamento, la sua radiazione non è definitiva, in attesa della conclusione dell’iter processuale.
Esistono sempre i garantisti a corrente alternata.

Anche Fabio Franchi non ha diritto di parola.
E’ stato organizzato a Piacenza un Convegno-dibattito su Legge, scienza e informazione, con un confronto su posizioni diverse.

Ai relatori, i dottori Pascucci, Sacchetti e Bianucci (che insieme al presidente dell’Ordine dei medici di piacenza Augusto Pagani) che dovrebbero illustrare le evidenze scientifiche e l’impatto sulla salute dei vaccini è stato rivolto l’invito a boicottare l’evento, a causa della presenza di Franchi: meglio non discutere, meglio non informare i cittadini.

Franchi, inoltre, non dovrebbe partecipare nemmeno ad un altro convegno-confronto a Senigallia, sempre a causa delle posizioni espresse anni fa sull’AIDS, nonostante il tema degli incontri riguardi solo le vaccinazioni.

Il Comune di Napoli non ha fatto passi indietro: ritiene utile “discutere, partecipare con coraggio ai dibattiti, portare le proprie argomentazioni al fine di fornire elementi di consapevolezza critica al maggior numero di persone e cittadini”.

Questa è la base della democrazia perché “le vittime della censura non sono soltanto i personaggi imbavagliati per evitare che parlino.
Sono anche, e soprattutto, milioni di cittadini che non possono più sentire la loro voce per evitare che sappiano”.
L’affermazione di Marco Travaglio, oggetto anch’egli di pesanti censure, dovrebbe fare riflettere i troppi che tacciono su episodi che non sono marginali ma espressione di un feroce attacco ai valori fondanti della Costituzione.


°°°

Di seguito un articolo del dottore Fabio Franchi

ADIUVANTI-A-BASE-DI-ALLUMINIO-FRANCHI
dissensomedico.it/.../...
Michele Pirola
#22 Michele Pirola 2017-11-12 11:00
@tutti,
La Stampa nel suo articolo aveva scritto anche che a dicembre ci sarebbe stata la Cassazione per il ricorso di Tremante contro il Ministero della Salute
www.lastampa.it/.../pagina.html
Michele Pirola
#23 Michele Pirola 2017-11-12 11:00
Comunque gran bell'uomo, molto coraggioso!
stephenW
#24 stephenW 2017-11-12 16:48
@#15 Calvero

Hai estremizzato un po troppo il concetto ma devo dire che ha un senso, ed è in fondo quello che ho sempre pensato. Anche se è grazie a loro che la gente perde interesse e asseconda questo "suicidio di massa" Gli fa comodo così e purtroppo le persone non sono tutte coraggiose,curiose, forti e determinate, ma piuttosto una massa di pecore. E loro sfruttano solo la loro posizione e il loro potere. La maggior parte sono esseri umani seza dignità.
Michele Pirola
#25 Michele Pirola 2017-11-12 20:11
Grazie Al2012, avevo letto una parte di quell'articolo
Canguro
#26 Canguro 2017-11-12 22:28
Grazie Al2012
fringui87
#27 fringui87 2017-11-13 10:31
Per PEONIA o chiunque mi sappia aiutare


Avevi linkato un po di tempo fa un sito in cui erano pesati i rischi delle varie malattie con le vaccinazioni obbligatorie, analizzati uno per uno.. Lo ritroviamo??
f_z
#28 f_z 2017-11-13 11:17
Onore a Giorgio Tremante, un uomo coraggioso che ha lottato per tutti noi.
Purtroppo quelli come lui sono rari come le mosche bianche.
Grazie
peonia
#29 peonia 2017-11-13 11:57
flor das aguas
#30 flor das aguas 2017-11-13 13:29
Grazie Giorgio, che il tuo coraggio serva da esempio per gli altri.
E grazie Music Band!
Michele Pirola
#31 Michele Pirola 2017-11-13 17:42
#29
GRAZIE PEONIA
redribbon
#32 redribbon 2017-11-13 22:58
Ottima intervista in cui vengono a galla i comportamenti subdoli dei politici che scappano di fronte al dilemma:
difendere la salute dei cittadini,
o,
la politica delle vaccinazioni?
Dal comportamento dell'assessore Francesca Martini che dice "non ho tempo",
a Napolitano che lo ha sempre ignorato nonostante le numerose richieste di incontro,
la politica sceglie la seconda strada a testa bassa, e non si fa problemi ad andare contro la salute di alcuni cittadini con la scusa ufficiale di salvarne altri,
nonostante le 4000 reazioni avverse ai vaccini nella sola regione Veneto in un anno,
nonostante Giorgio Tremante ha visto molte persone ridotte in carrozzina dalla semplice anti-tetanica.
Anzi, lo boicottavano!
Difendere i vaccini = ignoranza, regressione di civiltà, masochismo.
Anche la chiesa si dovrebbe vergognare, avrebbe ovviamente dovuto assumere una ferma posizione di opposizione alle vaccinazioni.

Ora il problema è che tutti dovrebbero essere come Giorgio Tremante, sono loro che portano avanti la civiltà, con la sua morte abbiamo perso un patrimonio.
articolo21
#33 articolo21 2017-11-14 01:02
Grazie Massimo per avere condiviso questa intervista.
smako
#34 smako 2017-11-18 01:35
Inserisco qui una segnalazione che ho già riportato nei "commenti liberi" del 13 novembre,
perché certamente più specificamente in linea con il tema di discussione.
E' l'intervento della ministra Lorenzin nella trasmissione "NEMO", su RAI 2, del 16 novembre scorso.

(...) Lucci, sul divano con la ministra Lorenzin, annuncia il report presso una famiglia di VEGANI, con il figlio "VEGANO dalla nascita", adesso 6 anni,
mai vaccinato, per volontà dei genitori. --- pubblicità ---
Parte il servizio, Lucci penetra nella casa e nella vita quotidiana dei due vegani, .... i dialoghi e l'intervista ai genitori la potete immaginare: i muscoli facciali di Enrico, nell'allenatissima opera di simulazione interlocutoria, descrivono e castigano i due malcapitati, presentati nella loro veste di animalisti e anche attivisti (le farine naturali cotte in forno, i loro interventi contro i cacciatori della zona, ...). Peraltro la coppia ha ricevuto anche il consiglio del loro pediatra, contrario ai vaccini. "..e le mosche, a casa, non le ammazzate?" .. "ma neanche le zanzare?"... ... e via dicendo.
Ma l'intervista finisce andando a scovare l'aspetto più conturbante della faccenda....
Dice il padre: ".. un dottore naturista, nostro amico, ha visitato nostro figlio e ha riscontrato in lui i tipici tratti di un BAMBINO INDACO.
Lucci, nel più calmo e spensierato stupore: ".... un bambino che?.... INDACO??".
Segue l'affondamento in diretta dell'immagine della sana - ma pur estremista - famigliola vegana di campagna.
Fine servizio.
.
.
In studio, entra in scena direttamente LA MINISTRA.
Devo dire, niente male come speaker, che, nella più straziante retorica pro-vax, finisce di distruggere i pericolosissimi adepti di una qualsiasi possibile posizione contro i vaccini e glorifica il proprio necessario, salvifico e benedetto intervento per le vaccinazioni obbligatorie.

RAI 2; puntata n. 8, del 16 novembre:

raiplay.it/.../...

1:20:40 Beatrice LORENZIN entra in campo.

1:22:00 Servizio: "Bambino vegano dalla nascita e non vaccinato"

1:31:30 Comizio sulla responsabilità sociale: "Beatrice Lorenzin: perché è importante vaccinare i propri figli"

Dài,
vabbè che
Citazione:
... il popolo NON VUOLE responsabilità.
(CALVERO docet)...

Ma, tutte queste manovre dovranno davvero passare inosservate, anche da tanti dei nostri?

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO