Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Mi chiamo Luisa, sono infermiera da 27 anni, madre di tre figli di 14, 12 e 9 anni, dopo aver lavorato in ospedale, da quasi 20 anni lavoro in un servizio per le tossicodipendenze. Una notte per caso nel 2011, ho visto una replica dello spettacolo “Ausmerzen”, di Marco Paolini, e ne sono rimasta molto turbata. Lo spettacolo descrive quanto avvenuto in Germania contro gli stessi tedeschi:

«Tra il ’39 e il ’41 nella Germania Nazista, prima di altri, vennero uccisi decine di migliaia di tedeschi: erano bambini e persone adulte disabili o malati di mente, vite “indegne di essere vissute”. Aktion T4 (dall’indirizzo della sede operativa della struttura a Berlino, Tiergartenstrasse 4), il nome più noto per una vicenda poco conosciuta e letteralmente insabbiata per decenni dopo la guerra, è la realizzazione, drammaticamente efficiente, di un progetto di eliminazione del “diverso” e dell’”inutile”. Progetto segreto e ideato da pochi, ma nei fatti realizzato sotto gli occhi di tutti, con una regia attenta a cogliere il consenso della classe medica e della popolazione, indotta a credere che fosse la cosa giusta.» Dal sito ufficiale di Marco Paolini www.jolefilm.com

In quel periodo la mia vita era faticosa e un po’ complicata, e ho attribuito il forte impatto emotivo alla mia fragilità di quelle notti insonni, ma negli anni mi sono trovata a ripensare alle parole e alle suggestioni di quella notte. In realtà mi sono sempre chiesta, da quando lavoro, come fosse stato possibile durante il periodo nazista, ma anche nelle dittature argentina e cilena, o comunista, corrompere tante coscienze insieme per arrivare a tali crimini. Lo spettacolo “Ausmerzen” coglie, secondo me, il cuore del problema descrivendo la lenta opera di addormentamento e addomesticamento delle coscienze, che ha portato tanti medici e infermieri ad accettare e sostenere progetti così contrari all’etica professionale e alla natura umana e che ha condotto tanti genitori a consegnare i propri figli perché “imperfetti”.

Pensavo di essere in ogni caso al sicuro come persona e come infermiera da tale pericolo, e invece mi sbagliavo.

In questi anni ho imparato molto lavorando con persone da molti considerati gli ultimi fra gli ultimi, degni di essere “curati”; ho imparato a non giudicare: premessa indispensabile ad una relazione terapeutica efficace; ho imparato ad attendere il tempo dell’altro, nel tentativo di dar vita ad uno spazio protetto, dove un percorso di consapevolezza potesse iniziare; ho imparato a rispettare le idee di chi avevo di fronte, anche se non le condividevo; ho imparato ad aspettare che la persona davanti a me trovasse le parole per formulare i propri bisogni di salute in modo più chiaro…e ho imparato a sostenere percorsi che sembravano senza speranza o senso, ma che, quando originavano dalla parte più profonda della persona, si rivelavano talvolta sorprendentemente efficaci, e quando fallivano, rendevano più facile la proposta di strade alternative.

Ora mi sono trovata a vivere come in un incubo un po’ astratto che via via mostra la sua pericolosità: la legge 119/2017 in merito all’obbligo vaccinale mi ha costretta a prendere coscienza di una situazione complicata, a studiare, a confrontarmi con altre persone, e soprattutto ad ascoltare storie, tante storie, tutte terribilmente uguali nella loro disperata ferocia, quelle dei familiari dei danneggiati da vaccino.

Come madre, insieme a mio marito, abbiamo portato avanti una scelta prudenziale di astensione dai vaccini, fondata su motivazioni familiari. Io stessa ho sperimentato reazioni da vaccino mediamente gravi e oggettive. Inoltre i miei figli sono portatori di un assetto genetico compatibile con la celiachia, al momento mai manifestata.

Come infermiera ho ritenuto di ricominciare da capo, ad approfondire la questione.

Alcuni dati sono emersi però subito alla mia indagine, primo fra tutti la difficoltà estrema a ottenere un confronto su temi inerenti la medicina di stato. Devo necessariamente usare parole forti, quali censura, intimidazione, sino alla minaccia, per finire con la denigrazione sistematica di chiunque si permetta di sollevare dubbi o anche semplicemente di porre domande. Ciò è quanto il personale medico non allineato sta vivendo sulla propria pelle. Mi riferisco in particolare al Piano Nazionale di prevenzione vaccinale (PNPV) 2017/2019, che a pag. 49 riporta come necessarie:«le azioni di deterrenza e disciplina etica e professionale nei confronti dei medici e degli operatori infedeli che non raccomandano o sconsigliano la vaccinazione».

Come infermiera rivendico la necessità di riaprire un dibattito scientifico ed etico aperto e libero. Pretendo di sapere a chi o a cosa devo essere fedele e perché sulle vaccinazioni non sia possibile valutare un percorso di OBIEZIONE da parte di medici e infermieri, come per altre situazioni delicate.

Mi ha colpito soprattutto la superficialità di questa responsabilità difforme, portata avanti da anni, per la quale una madre ha il dovere di controllare le etichette di cibi, la manifattura dei vestiti, i marchi di qualità dei giochi, al fine di verificarne l’adeguatezza, ma NON DEVE fare domande sui vaccini, sui loro componenti, sugli effetti avversi, sulla loro qualità.

Da una parte è stata espressa la necessità, come responsabilità genitoriale, di sorvegliare e limitare il tempo dei bambini di fronte ai vari schermi digitali, a causa del rischio gravissimo di insorgenza di crisi comiziali, dall’altra la Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni ( ISSN 1123-3117 Rapporti ISTISAN  09/13,ISS) a pag. 9 e seguenti afferma che qualora un bambino avesse avuto, per esempio, una crisi epilettica in seguito ad una vaccinazione, può, e dall’attuazione dell’attuale legge DEVE, continuare con le vaccinazioni, al massimo in ambiente protetto, dove cioè ci sia una RIANIMAZIONE. Prescrizione questa che manifesta la consapevolezza del rischio e l’intenzione di ignorarlo.

Io non capisco. Voglio capire. Voglio poterne parlare.

Tutto il resto: il ricatto dell’esclusione dei bambini dalle scuole dell’infanzia, le multe, i tribunali, l’obbligo per alcune categorie professionali, ecc., sono solo una logica conseguenza di questo principio che si sta avvalorando, secondo il quale lo Stato può decidere un intervento sanitario invasivo contro il singolo.

Il fatto che questo non riguardi al momento coloro per i quali il pagamento della multa non comporta un reale danno economico, che potranno aggirare ed ignorare la cosa, pagando se lo ritengono opportuno, organizzandosi altrimenti per i bambini, è solo un segno di questi tempi e forse solo un illusione destinata a fallire, prima di estendersi a tutti.

La manipolazione mediatica per cui si presentano due sole categorie contrapposte: PROVAX E NOVAX, è superficiale, falsa e strumentale, tesa ad innalzare lo scontro sociale.
Io sono contraria come cittadina all’obbligo, perché se c’è un rischio deve esserci una scelta.

Quindi un GRAZIE a Marco Paolini, per l’inquietudine di quella notte, che mai mi ha abbandonato e mi ha permesso ora di riconoscere i segni di questo strisciante e subdolo pericolo che potrei definire il “pensiero unico”, o la “scienza di Stato” a cui tutti, scienziati, medici, infermieri, insegnanti, giornalisti, giudici, …, devono sottostare pena l’esclusione dalla società civile, la perdita del lavoro, ecc. …GRAZIE perché ha portato alla mia coscienza la consapevolezza che certi processi non si avviano da soli e soprattutto non si fermano da soli; nessuna illusione quindi, ma determinazione nell’affermare e perseguire quelli che sono i fondamenti della democrazia e della nostra Costituzione.

Mi è stata chiesta una testimonianza del mio sentire, come madre e come infermiera, e non posso tacere. La mia voce è l’unica cosa che ho per chiedere alla politica il rispetto dell’Art 32 della Costituzione Italiana:

«Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana».

Eccomi qui, dunque, a testimoniare AD ALTA VOCE il mio dissenso.

“Ad alta voce”, non per prevaricare altre voci, ma perché giunga forte e chiaro, perché nessuno possa dire domani “non ho sentito”, perché chiunque legga queste parole trovi la forza, il coraggio e l’onestà intellettuale di interrogare la propria coscienza e di sostenere la necessità di aprire un confronto libero e democratico su questi temi; “ad alta voce” perché sono pronta ad assumermi la responsabilità delle mie parole. Ho condiviso in famiglia questo scritto perché è anche su di loro che ricadranno le conseguenze del mio agire, se ci saranno. Le reazioni sono state diverse come lo siamo tutti, ma la conclusione unanime: «Se la pubblichi, mamma, devi essere pronta a scriverne un’altra e un’altra ancora…fino in fondo».

E ora la parte più difficile, perché non riguarda me, ma voi, voi che leggete.

Vorrei chiedere tante cose ai giornalisti, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai medici e a tutti gli operatori sanitari, ai giudici, e ai politici, ovviamente, ai genitori e a tutti i cittadini ma mi rendo conto che non spetta a me dare risposte, posso solo condividere con voi le mie domande.

Ai colleghi infermieri dico che in questi anni molte cose sono cambiate, e finalmente è arrivata l’istruzione a livello universitario, e ora, anche la conversione dei collegi in ordini professionali.
Eppure l’aria che si respira non è di soddisfazione, pur nelle difficoltà, né di orgoglio per i riconoscimenti così a lungo inseguiti con determinazione e professionalità; fra i colleghi serpeggia invece un senso di svilimento, di mancanza di entusiasmo, di malcelata rassegnazione, certo non per tutti ma per molti.

A me, devo dire, mai è mancato il rispetto verso la mia professione, che in questi anni mi ha portato a confrontarmi con temi difficili.

Accompagnare la persona a fare scelte consapevoli, anche quando non le condividiamo, è difficile ma possibile, e in questi anni la mia professione e il codice etico che ci siamo dati mi hanno sostenuto ogni giorno, così come il confronto quotidiano con i colleghi e con altre professionalità.

Forse sono io in errore, ma dopo tanti mesi, passati a studiare e a tentare di confrontarmi con colleghi timorosi anche solo di ascoltare, sono qui a chiedervi di non rinunciare a discutere queste tematiche, perché sono importanti, perché la storia della nostra professione ci chiama ad essere fedeli solo a chi abbiamo di fronte, in scienza e coscienza, senza farci condizionare da interessi particolari.

Abbiamo solo la nostra voce, ma nessuno potrà tacitarla senza il nostro assenso. Chiudo con il motto del mio collegio, quello di Savona:

“Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola” G.F.

Ringraziando per avermi ascoltata,

In fede,

Luisa Magnone

Fonte COMILVA

[Grazie ad Al2012 per la segnalazione]

Aggiungi Commento   

Redazione
#1 Redazione 2018-02-01 18:16
Non so se Luisa leggerà questi commenti, ma vorrei esprimerle tutta la mia solidarietà per il suo coraggio, la sua sincerità, e la pacatezza dei toni con cui ha espresso il suo sconcerto.

Quando la logica più elementare è costretta a ribellarsi alla realtà dei fatti, è chiaro che siamo di fronte ad una mastodontica manipolazione della verità.
paeven
#2 paeven 2018-02-01 19:21
Grazie Luisa. Quanto sta avvenendo a livello mediatico sul caso vaccini e' semplicemente pazzesco. La scienza e' battuta dai media che creano una verita' fittizia: i vaccini fanno sempre bene!!!
chissa se altre testimonianze di madri con figli non vaccinati possano essere utili all'opinione/informazione (quantomeno) in rete.
Olmomad
#3 Olmomad 2018-02-01 19:28
So che ora si scatenerà la solita bagarre di commenti pro e contro la posizione di Lucia (più pro visto il luogo) ma io che sono d’accordissimo con il principio voglio provare a dare un paio di chiavi di lettura che non ho mai trovato in questo genere di discussioni.
Piccola premessa: sono padre di due bambine che ora hanno 3 anni e quando avevano ancora pochi mesi si sono ammalate di leucemia. Hanno completato il loro percorso di cura durato 2 anni e solo ora cominciano ad affacciarsi alla vita normale dei bambini della loro età perché, per chi non lo sapesse, prima la malattia e poi le cure relative distruggono completamente il sistema immunitario di questi bambini e li costringono a vivere segregati in ambienti controllati, con mascherine, ecc...
Dopo mesi in ospedale lo scorso anno lo hanno passato a casa, ma sempre segregate, potevano frequentare solo spazi all’aperto stando attenti noi ad evitare contatti con altri bambini, quindi niente asilo nido, nessun amichetto, ma neppure feste con i parenti e i cuginetti. Non chiedo che tutti capiscano o riescano ad immaginare quello che significa per una famiglia, ma credo tutti capiscano che bambine così possono avere enormi problemi nello sviluppo di relazioni sociali, ma anche nello sviluppo psichico e cognitivo.
Ovviamente la loro condizione ha impedito ed impedirà ancora per qualche tempo qualsiasi vaccinazione.
Ed eccomi alla prima considerazione che volevo fare: quest’anno finalmente i medici ci hanno autorizzato a mandarle alla scuola materna, anche in considerazione del fatto che, se la nuova legge è fatta rispettare, loro potranno godere della famosa immunità di gregge (attenzione, non lo consigliavano, ma hanno rimosso il veto, per così dire).
La seconda è: come ho detto all’inizio sono in linea di principio d’accordo con Lucia, ma ogni volta che nella mia vita mi sono trovato a riflettere o a discutere sulla libertà in tutti gli ambiti della vita sociale, mi sono sempre di più convinto che la libertà di ognuno di noi deve avere 2 caratteristiche: non deve ledere la libertà di nessun altro e, più prosaicamente, non deve essere a carico di nessun’altro (non deve cioè costare alla comunità né economicamente né tanto meno in costi di altro genere).
Un esempio su una delle battaglie che avevo fatto mie ai tempi dell’università: chiunque è libero di iscrivere i propri figli a scuole cattoliche o di altra confessione, ma la nostra costituzione prescrive che non ci siano costi per lo stato e le nostre leggi garantiscono che la scuola statale sia “laica” (non apriamo poi qui il dibattito su quanto questi principi siano ampiamente aggirati).
Concludo: la libertà di decidere se vaccinare se stessi o meno (già è più complicato quando si parla di decidere per i figli) dovrebbe essere garantita, ma non mi sento di condannare quello stato che tutela chi vuole la propria salute tutelata insieme al diritto di frequentare la scuola pubblica, chiedendo appunto di vaccinare i bambini per poterli iscrivere ad una scuola pubblica. Aggiungo come estremizazione, per amplificare il concetto che vorrei far passare, eventuali costi che derivassero poi dalla scelta di non vaccinarsi non dovrebberò pesare sulla sanità pubblica - lo ripeto, estremizzo solo per ribadire entrambi i principi cardine che secondo me limitano le libertà individuali - è ovvio che se un bambino non vaccinato si ammala di morbillo nessuno può pensare di dire al genitore “ora lo curi a spese tue” sarebbe semplicemente inumano e io non vorrei far parte di una società civile di questo genere.

Un padre di due bambine che non possono essere vaccinate.

PS: spero che prima di sparare al servo delle lobby o più stupidamente al troll, ciascuno rifletta su temi che sono smplicemente molto più complicati di come possono apparire negli slogan di alcuni (anche sedicenti politici).
Al2012
#4 Al2012 2018-02-01 19:32
Qui non è in gioco solo il diritto di scelta tra vaccinare o no vaccinare… sono in gioco i diritti fondamentali sanciti dalla costituzione italiana …

E’ un graduale addomesticamento delle coscienze, è un procedere

Citazione:
(…) la lenta opera di addormentamento e addomesticamento delle coscienze, che ha portato tanti medici e infermieri ad accettare e sostenere progetti così contrari all'etica professionale e alla natura umana e che ha condotto tanti genitori a consegnare i propri figli perché “imperfetti”.
Il solo fatto che una infermiera scriva una lettera come questa, sapendo che questo potrà essere causa di gravi ripercussioni sul suo lavoro, dovrebbe far rizzare i “capelli” a tutti, indipendentemente del pensiero che si può avere nel merito dei vaccini.

Ma cosa fa di così terribile questa infermiera?

Vuole che ci sia un dibattito libero dove gli addetti ai lavori (infermieri, dottori, ricercatori scientifici) possano esprimere liberamente il proprio pensiero senza subire minacce di radiazione o licenziamento o trasferimento, tutti qui mezzucci tanto cari a chi vuole imporre il “pensiero unico”.

Concetto delle azioni correttive espresse chiaramente:

Citazione:
Mi riferisco in particolare al Piano Nazionale di prevenzione vaccinale (PNPV) 2017/2019, che a pagina 49 riporta come necessarie:
«le azioni di deterrenza e disciplina etica e professionale nei confronti dei medici e degli operatori infedeli che non raccomandano o sconsigliano la vaccinazione».
Ho controllato ed è vero
salute.gov.it/.../...

Citazione:
Come infermiera rivendico la necessità di riaprire un dibattito scientifico ed etico aperto e libero.
Anch’io, come cittadino rivendico questo dibattito e non voglio essere etichettato

Citazione:
Io non capisco. Voglio capire. Voglio poterne parlare
Voglio poter informare, voglio lo stesso spazio che viene dato sui mass-media ai “saccenti” che possono dire quello che voglio perché non c’è contradittorio ….

Sono fiero che mia figlia sia etichettata come inadempiente, e son fiero di poter sentirmi vicino a persone come Luisa

Spero tanto che questa tua lettera faccia il giro del web …. E che altri addetti ai lavori, infermieri, dottori, trovino il coraggio che tu hai dimostrato ….

Citazione:
Forse sono io in errore, ma dopo tanti mesi, passati a studiare e a tentare di confrontarmi con colleghi timorosi anche solo di ascoltare, sono qui a chiedervi di non rinunciare a discutere queste tematiche, perché sono importanti, perché la storia della nostra professione ci chiama ad essere fedeli solo a chi abbiamo di fronte, in scienza e coscienza, senza farci condizionare da interessi particolari.


Ma non solo loro ma anche giornalisti, addetti alla informazione, anche voi siete, con il vostro silenzio o chiusura ad un equo contradittorio partecipando al quel ridicolo teatrino di informazione a senso unico, complici di una sistematica censura degna dei regimi autoritari.

Citazione:
"Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola" G.F.
Grazie Luisa, ti auguro la serenità interiore che si meritano i giusti
Spiderman
#5 Spiderman 2018-02-01 19:38
Una lettera piena di coraggio, il coraggio di mettersi contro il sistema e le lobby. I miei complimenti a questa mamma coraggio.
Al2012
#6 Al2012 2018-02-01 19:59
@ Olmomad

In merito alla tematica vaccini ti consideri informato adeguatamente?

Hai fatto delle ricerche proprie e su quali siti di informazione?

Ma ti sei mai chiesto in che modo sono fatti i vaccini e cosa contengono?

Ti sei mai chiesto se i vaccini sono sicuri?

Ti sei mai chiesto come mai ci sono tante reazioni avverse ai vaccini?

Ti sei mai chiesto come mai c’è un aumento vertiginoso delle malattie autoimmuni?

Ma ti sei mai chiesto sei i tuoi bambini corrono più rischi di contagio frequentando bambini vaccinati, specialmente se da poco e con vaccini a virus attenuati?

Ma il nocciolo della questione è l’immunità di gregge!

Ma sei sicuro che la tanto decantata immunità di gregge abbia una veridicità scientifica?

Immunologa della Harvard University smaschera il grande inganno della vaccinazione
autismovaccini.org/.../...
NRG
#7 NRG 2018-02-01 20:12
Citazione:
#3 Olmomad
Concludo: la libertà di decidere se vaccinare se stessi o meno (già è più complicato quando si parla di decidere per i figli) dovrebbe essere garantita, ma non mi sento di condannare quello stato che tutela chi vuole la propria salute tutelata insieme al diritto di frequentare la scuola pubblica, chiedendo appunto di vaccinare i bambini per poterli iscrivere ad una scuola pubblica
dipende dalle informazioni che hai in merito alla famosa "immunità di gregge"... se hai solo quelle date dai giornalai di regime, posso capire il tuo punto di vista, diversamente pure tu condanneresti quello stato che pare racconti parecchie panzane a chi paga le tasse come cittadino


Sai come è nata la storia dell'immunità di gregge?

Sai chi utilizzò per primo questa terminologia ed in quale contesto era stata usata?


www.mednat.org/vaccini/effetto_gregge.htm
Dusty
#8 Dusty 2018-02-01 20:36
Ringrazio Luisa per la testimonianza: giusto oggi sono stato dalla mia pediatra che ci ha convocato perché non siamo mai andati a far visitare i bambini e perché era "preoccupata dal fatto che i nostri bambini non sono vaccinati".

Spiegarle che non ci siamo mai stati perché godono di ottima salute ed a differenza di tutti i loro compagni vaccinatissimi non sono mai stati malati non è ovviamente servito a farle venire il benché minimo dubbio sulla bontà delle vaccinazioni, ed infatti non ha mancato di rimarcare che "lei ed i suoi figli sono stati vaccinati per tutto, e che se fosse stato per lei avrebbe fatto una legge molto più severa per chi non si vaccina".

E' chiaramente stato impossibile impostare alcun dialogo in merito: "non è questa la sede adatta", ha detto, ma alla domanda di quale fosse la sede adatta, perché mi sarei ivi presentato nei tempi e modi previsti, ha opportunamente evitato di rispondere.

"in ogni modo questa è la legge, e se non si vaccina dovrà pagare una sanzione" è la motivazione più forte che è riuscita a costruire.

Mi tocca però riprendere la gentile Luisa perché nella sua esposizione dimostra che questo non è l'unico argomento su cui ha evitato a farsi delle domande ed approfondire a sufficienza. Infatti scrive:
Citazione:
chiunque legga queste parole trovi la forza, il coraggio e l’onestà intellettuale di interrogare la propria coscienza e di sostenere la necessità di aprire un confronto libero e democratico su questi temi
senza rendersi conto che non può accostare la parola "libertà" a "democrazia", in quanto quest'ultima, per definizione, implica l'assenza di libertà e la sottomissione alla volontà della maggioranza, qualunque essa sia.

Il fatto quindi che una maggioranza di persone decida cosa è bene fare o non fare con il nostro corpo, ma soprattutto di come impostare la nostra vita, è esattamente una delle conseguenze principali della democrazia, dove tra l'altro le persone che votano (o delegano a votare) sono quelle in assoluto più ignoranti, ma che svolgono con grande vigore questo "dovere", al punto che molte ritengono riporre una crocetta su di un foglio un "modo per lottare".

Poveri noi.
Michele Pirola
#9 Michele Pirola 2018-02-01 20:38
Ciao Al, era un po' che non ti sentivo. Mi fa piacere che sia tornato :-) . Detto questo, hai letto questo articolo di ieri di Informasalus? Dice che il tribunale di Roma ha stabilito che alcuni bambini non vaccinati possono restare a scuola. Direi che è una notizia molto buona :-)
informasalus.it/.../...
Michele Pirola
#10 Michele Pirola 2018-02-01 20:41
Citazione:
Ma sei sicuro che la tanto decantata immunità di gregge abbia una veridicità scientifica?
Al, se vuoi ti rispondo io: per essere buoni diciamo che ha scarsa evidenza scientifica, nel senso che esistono degli studi, mai smentiti da nessuno e tutt'oggi validissimi, che, non dico negano, ma mettono in discussione o per lo meno in dubbio il concetto di immunità di gregge al 95%
peonia
#11 peonia 2018-02-01 20:43
Grazie a Luisa per la sua onestà e il suo coraggio...
uhura
#12 uhura 2018-02-01 21:04
Grazie Luisa,

se nell'ambiente medico e più in generale nella società tutta ci fossero più persone con la tua delicatezza, la tua competenza ed il tuo spirito critico le Lobby farmaceutiche avrebbero un bel da fare per guadagnarsi la pagnotta.

Riflettevo inoltre sul fatto che proprio attraverso una presa di coscienza da parte di coloro che svolgono professioni sanitarie abbiamo una speranza di spezzare il cerchio dell'accettazione acritica di quanto imposto da coloro che dovrebbero tutelare gli interessi dei cittadini e che invece preferiscono arricchirsi anche a costo di compromettere la salute altrui. Siamo di fronte a veri e propri delitti che andrebbero puniti in maniera esemplare. Si preoccupano di imprimere immagini raccapriccianti sui pacchetti di sigarette ma guai a chiedere - come giustamente fa notare Luisa- maggiori informazioni sui vaccini.

Grazie per la tua testimonianza e grazie per la tua sensibilità. I tuoi pazienti sono molto fortunati ad averti.

Sei un raggio di luce in una giornata nebbiosa.
fefochip
#13 fefochip 2018-02-01 21:17
#12 uhura
Citazione:
accettazione acritica di quanto imposto da coloro che dovrebbero tutelare gli interessi dei cittadini e che invece preferiscono arricchirsi anche a costo di compromettere la salute altrui.

almeno quelli ci guadagnano.
c'è chi lo fa gratis, convinto fino al midollo della bontà delle vaccinazioni o dalla paura che hanno di prendersi malattie da altri non vaccinati, votando e sostenendo questa politica nazista sui vaccini.
luogocomune.net/.../4703-vaccini-la-gabbia-emotiva
uhura
#14 uhura 2018-02-01 21:19
@Fefochip

il guadagno non certo di natura economica ma di innegabile natura psicologica è poter continuare a dormire e continuare a credere che c'è chi pensa a tutelare la salute dei cittadini.... C'è Bugiardina che vuole il bene di tutti i bambini: che le mamme e i papà dormano pure sonni tranquilli
Al2012
#15 Al2012 2018-02-01 21:35
#9 Michele Pirola

Citazione:
Ciao Al, era un po' che non ti sentivo. Mi fa piacere che sia tornato
Forse non mi "senti" per guardi da un'altra parte ....
l'articolo che segnalo lo conosco,....

Ciao.

scusate l'OT ma penso che sia una segnalazione importante per quelli che orbitano intorno a Modena

Vaxxed a Modena? :roll:
www.stefanomontanari.net/vexxed-a-modena/
Michele Pirola
#16 Michele Pirola 2018-02-01 21:42
@Al2012
Ah ok, sorry. In questo periodo mi sono occupato molto di argomenti diversi dalla vaccinazione
OrtVonAllen
#17 OrtVonAllen 2018-02-01 21:52
Il corpo fa da sé gli anticorpi, e i più deboli o meno predisposti, soccombono, è la legge dell'adattarsi! La natura, lenta e "riflessiva", mischia per armonizzare.
Ma l'umanità è ansiosa, l'immortalità era questione adolescenziale ora parrebbe di no!
Il vaccino è sintomo di questo, bypassare l'adattamento e fare in fretta.
Poi in seguito son nate situazioni per avidi, trattare come pollame ammassato da vaccinare l'uomo, inscatolato in alveari, cacciare altro oltre "penicillina", mercurio, sali di alù, e altre porcherie come formaldeide e polisorbato...
E ora, chiediamo di non farci pungere. La cosa più ingiusta, sarebbe votare su ciò, se poi vincesse il 51%, campa cavallo...
clim77
#18 clim77 2018-02-01 22:26
Buonasera Luisa e grazie per la sua testimonianza. Condivido completamente quello che scrive in merito al clima che si respira, a base di censura, intimidazione, minaccia, denigrazione sistematica, a cui aggiungerei – banalmente, ma non troppo – anche disinteresse ed ignoranza di una grandissima parte di società che ancora non è stata toccata direttamente nei suoi limitati interessi.

Leggere la parola “infedeli” nel Piano Nazionale di prevenzione vaccinale fa capire di cosa si tratta: idolatria, non scienza. Avevo postato sul mio blog uno scritto di un famoso medico americano, tratto dal libro “Medicina Macrobiotica” di Michio Kushi, che illustrava abbondantemente questa situazione: lucachiesi.com/blog/i-miei-post/la-medicina-moderna-ha-almeno-10-dei-componenti-essenziali-di-una-religione-o-di-una-idolatria/
La situazione attuale in Italia è forse persino peggiore di quella descritta da Mendelssohn.

Se non è possibile la OBIEZIONE, credo si debba comunque farla, se le azioni che ci viene chiesto di compiere vanno completamente contro la nostra coscienza e contro quella che è la nostra esperienza di vita.
Per noi insegnanti la situazione non è così delicata come per voi infermieri o medici, quindi penso possiamo spenderci anche più di voi per sensibilizzare su quanto sta avvenendo. Io non ho avuto problemi a metterci la faccia più volte, scendendo in piazza anche da solo, o organizzando serate informative; di sicuro, dopo aver letto la sua testimonianza, di problemi ad espormi in prima persona e a dire le cose che ritengo debbano essere dette ne avrò ancora meno.

Tutta questa legge è un cortocircuito logico, seppure mascherato. E’ per questo che dobbiamo non solo parlarne, ma parlarne A VOCE ALTA, urlare tutto quello che è illogico e basato su interessi che non hanno nulla a che vedere con la scienza (che poi: “la” scienza? Quale scienza? Quella che procede per tentativi ed errori sulla pelle dei malati, magari ignari di tutto ciò? Quella che senza macchinari per le diagnosi e medicinali chimici sarebbe semplicemente IMMOBILIZZATA in quasi tutte le sue attività? Quella che non ti sa trovare la causa prima di NESSUNA malattia, anche la più banale, ma è bravissima a dirti cosa devi fare per curarti, anche se la guarigione è solo questione di probabilità?).

Lo Stato NON può decidere un TSO di massa. Quindi sta a noi impedire che si prenda il diritto di farlo. I ricatti, le piccole estorsioni, le minacce, gli obblighi per certe categorie professionali sono la dimostrazione della lungimiranza e della saggezza di chi ha fatto questa legge.

Sulla manipolazione mediatica c’è poco da dire, è effettivamente imbarazzante. Ma credo che si ritorcerà contro chi la sta effettuando, stavolta.
Perché i media tradizionali non hanno fatto il conto con il numero delle persone che non si lasceranno manipolare, non questa volta. Ogni loro giornaliera bugia sta facendo svegliare qualche persona in più, su questi temi.

Insieme fermeremo questo obbrobrio. Tenendo presente che NESSUNO può obbligarci a fare nulla. La responsabilità ultima è sempre nostra.

Mi farebbe piacere sapere le domande che vorrebbe condividere con tutti, in particolare con gli insegnanti. Posso provare a portarle ad altri insegnanti e raccogliere le loro risposte. Naturalmente ci sarà anche la mia, per quello che può valere.

Grazie ancora della sua testimonianza pubblica. Se posso in qualche modo esserle utile, conti pure su di me.
A presto!
yarebon
#19 yarebon 2018-02-01 23:07
una buona notizia almeno per il comune di Roma:

rainews.it/.../...
Luisa Magnone
#20 Luisa Magnone 2018-02-02 00:43
Buonasera, vorrei ringraziare tutti per i commenti e i complimenti ;-) e in particolar modo Olmomad , per la sua testimonianza.
Ogni storia è importante e ci insegna qualcosa, condividere la nostra storia è un occasione di confronto vitale, e se sono storie di dolore e bambini insieme è necessario ancora di più rispetto e cautela.
Le risponderò domenica quando torno a casa, perché voglio poterci riflettere e anche perché scrivere con il cellulare è un'agonia....ho 50 anni in fondo! Intanto la ringrazio, e se è un troll è un problema suo non mio, ma il problema posto è importante e merita in ogni caso una risposta. A domenica
Davide71
#21 Davide71 2018-02-02 01:04
Ciao a tutti,

addormentamento delle coscienze? Ma scherza? All'epoca le coscienze erano state sommerse da una centenaria cultura capitalistica darwiniana per la quale gli unici degni di sopravvivere erano i migliori.
Quello che è successo in Germania all'epoca era solo l'ultimo capitolo di una storia che stava andando avanti in Europa da più di cent'anni e aveva già provocato una catastrofe umanitaria senza paragoni nella storia del genere umano.
Perché non è nei libri di storia? In realtà qualcosa c'è anche. Per esempio tutti sappiamo che la Rivoluzione Francese è stata una sorta di film dell'orrore, ma questo anche grazie al fatto che i libri scolastici sono parecchio filoinglesi.
Ma per esempio dubito molto che un inglese di 11 anni potrebbe reggere 150 di atrocità innominabili compiute dal suo Paese durante la Rivoluzione Industriale e l'espansione coloniale inglese.
Perciò chiunque voglia fare chiarezza su quello che è successo allora si prepari a leggere libri specialistici da solo, e non speri che quello che scopra possa essere portato all'attenzione del grande pubblico.
Mettere in discussione il capitalismo e la Rivoluzione Industriale significa mettere in discussione l'intera ideologia che sta alla base del mondo moderno e soprattutto della sua gerarchia di potere e di chi lo incarna.
Redazione
#22 Redazione 2018-02-02 08:02
Benvenuta Luisa. Felice di averti fra noi.

Massimo Mazzucco
Redazione
#23 Redazione 2018-02-02 08:33
OLMOMAD: Solo uno stupido o un ignorante potrebbe darti del troll, specialmente dopo quello che hai vissuto con le tue bambine.

Ma proprio perchè sei un padre, ti faccio questa domanda: tu davvero ritieni giusto mettere a rischio la salute di altri bambini, solo per proteggere i tuoi?

(Ammesso e non concesso che i vaccini funzionino veramente, sia chiaro) vale il principio mors tua vita mea?

Un altro bambino deve rischiare di diventare autistico, in modo che tua figlia non prenda il morbillo?

Come vorresti consolare un padre che ha avuto il figlio dannneggiato dai vaccini? Dicendogli "è successo affinchè le mie figlie potessero essere sicure?"

Ti rendi conto che con questo ragionamento le tue figlie (in senso lato, ovviamente) stanno venendo usate per ricattare tutto il resto della popolazione?

Quindi, il vero problema non è di obbligare i molti a proteggere i pochi, ma è di rendere i vaccini sicuri PER TUTTI.

E finchè non lo saranno, dobbiamo rispettare il sacrosanto diritto di ogni genitore di scegliere liberamente se vaccinare i propri figli o no.
NRG
#24 NRG 2018-02-02 09:22
Citazione:

#23 Redazione

Quindi, il vero problema non è di obbligare i molti a proteggere i pochi, ma è di rendere i vaccini sicuri PER TUTTI.

E finchè non lo saranno...
Dissento in toto su questa ultima frase... in quanto:

NESSUN VACCINO AL MONDO PREVIENE ALCUNCHÉ, è ora che ce lo mettiamo bene in testa ;-)

La realtà è una sola:

L’atto vaccinatorio in sé è semplicemente una cosa aberrante e priva di senso.

È un letterale insulto alla logica e al buon senso.

Non raggiunge affatto gli stessi obiettivi che si propone, ovvero non ottiene la prevenzione vera di determinate malattie, in quanto determina soltanto un indebolimento del sistema e un abbassamento della reattività immunitaria, sospendendo e ritardando temporaneamente i sintomi delle malattie esantematiche.

Ogni immissione di sostanze esterne per via sottocutanea è poi dannosa e negativa, persino se si inietta della semplice acqua.

Figurarsi poi se al posto dell’acqua si vanno ad immettere tutte le porcherie super-pericolose e super-insidiose contenute nei vaccini presi singolarmente, o peggio ancora nei trivalenti e negli esavalenti dove la mescolanza porta a conseguenze moltiplicate.

Il vaccino più pulito e più perfetto rappresenta quanto di peggio possa esistere per la salute di grandi e piccini.


mednat.org/.../...


Niente si previene e niente si cura se non togliendo e sradicando il milieu interieur compromesso, le fonti di avvelenamento e di sudiciume interno, fisico (alimentazione scorretta, farmaci e droghe ecc...), mentale (pensieri) e spirituale.
peonia
#25 peonia 2018-02-02 09:28
@ OLMOMAD, per aiutarlo a capire quanto il governo ci menta sulle Vaccinazioni obbligatorie "SICURE"... :-(

www.maurizioblondet.it/.../
Antdbnkrs
#26 Antdbnkrs 2018-02-02 09:40
Benvenuta Luisa,

prima di tutto chiariamo una cosa: in questo sito,per me (e credo anche per gli altri) il LEI non esiste anche perche' è piu' difficile "insultare" una persona dandogli del Lei :-D

A parte gli scherzi, Olmomad , volevo farti questa domanda:

Ci fai sapere che
"Piccola premessa: sono padre di due bambine che ora hanno 3 anni e quando avevano ancora pochi mesi si sono ammalate di leucemia."

Lo sapevi che la leucemia delle tue bimbe POTREBBE (non dico E') essere causata dai metalli pesanti presenti nei vaccini?

Leucemia e Nanoparticelle di metalli pesanti

La presenza di particelle solide e inorganiche in pazienti affetti da leucemia mieloide acuta (LMA) e la visualizzazione della loro interazione con componenti del sangue hanno indotto i ricercatori a ipotizzare una correlazione tra la LMA ed esposizioni ad un inquinamento particolato micro e nanodimensionato. Il contatto profondo con questi materiali non biocompatibili e a volte chimicamente tossici potrebbe contribuire al processo della malattia, entrare nelle cellule e interagire con il Dna.

La conferma arriva da un team interdisciplinare composto da medici, biologi, farmacisti, bioingegneri e ambientalisti coordinato dall’ematologo Giuseppe Visani, direttore del Centro trapianti Midollo Osseo dell’Ospedale San Salvatore di Pesaro e dall’ingegnere biomedico Antonietta Morena Gatti del laboratorio Nanodiagnostics di Modena.

www.dionidream.com/leucemia-metalli-pesanti/

Se fosse vero questo, te la sentiresti di OBBLIGARE altri genitori a fare dei vaccini CONTRO la loro volonta (non vogliono rischiare!) in nome di una IMMUNITA' DI GREGGE che è una invenzione di BIG PHARMA?

www.stefanomontanari.net/.../

Ok, magari stiamo dicendo tutte cazzate e hai ragione tu, ma io VOGLIO ESSERE SICURO al 101% se tu questa sicurezza non me la dai IO VOGLIO LA LIBERTA' DI SCELTA.
Escape2013
#27 Escape2013 2018-02-02 09:41
Scusa NRG,

ma porsi in modo talebanico lo reputo solo un favore a chi mal gestisce il tutto.

I vaccini non sono acqua fresca, il loro obiettivo teorico è nobile e potentissimo ma bisogna esigere da chi di dovere (produttori e sistemi sanitari) in modo cristallino come vengono prodotti e somministrati.

Questo è l'argomento di fondo di VAXXED, film che ovviamente è finito rapidamente nel dimenticatoio ma che ritengo affronta l'argomento nel modo più onesto ed efficace.

Sennò è come dire che l'alcol fa male ma senza distinguere se uno si ubriaca di Chianti d'annata oppure di bottiglioni straripanti metanolo.

Un pelino di precisione e cognizione di causa nell'argomentare, please.
NordholzHoya
#28 NordholzHoya 2018-02-02 09:55
Grazie Luisa.
Redazione
#29 Redazione 2018-02-02 10:09
NRG: Citazione:
Dissento in toto su questa ultima frase...
Non c'è bisogno di dissentire. Io stesso ho scritto "Ammesso e non concesso che i vaccini funzionino veramente".

Ma io sto parlando a Olmomad, e NELLA SUA LOGICA questo è il ragionamento corretto da fare.
Giano
#30 Giano 2018-02-02 10:16
Buongiorno Olmomad.
Ti vorrei invitare ad adoperare in futuro la stessa prudenza che hai usato fino ad oggi perché la "immunità di gregge" a cui stai dando credito non risolve i problemi e non diminuisce i pericoli a cui sono soggette le tue bambine.
È vero che oggi frequentando l' asilo i compagnetti sarebbero tutti vaccinati ma allo stesso tempo le bambine entrerebbero in contatto con le maestre, il personale didattico in generale, i bidelli, i genitori dei compagni e i fratelli maggiori dei compagni (che col pagamento di una sanzione tutto sommato modesta possono sottrarsi all' obbligo); tutte queste persone non hanno l' obbligo vaccinale e, se nate prima della metà degli anni ottanta, non sono state sottoposte alla vaccinazione (mi riferisco al morbillo); nel mio piccolo ho fatto una rapida indagine tra le mie conoscenze e, mentre sono stato sorpreso dall' alto numero di bambini vaccinati già da prima che esistesse l' obbligo, ho potuto constatare che nessuna delle persone adulte da me interpellate ha fatto il vaccino, gli immunizzati sono soltanto coloro che hanno avuto la malattia in modo naturale. Questo dato fa saltare per aria la tanto sbandierata immunità di gregge del 95% che esisterebbe esclusivamente in un contesto chiuso e frequentato da soli bambini, ma questo contesto nella realtà non esiste.
Non so se ricordi che nei giorni in cui stava venendo approvato il decreto Lorenzin venne proposto un emendamento che prevedeva l' obbligo vaccinale per tutto il personale sanitario e tutto il personale scolastico; l' emendamento venne respinto perché secondo la commissione bilancio del senato non esistevano le coperture economiche per provvedere alla vaccinazione dei soggetti interessati (un paio di mesi dopo è stato approvato il bilancio della "difesa" che ha stanziato l' equivalente di 64 milioni di euro al giorno per l' anno in corso; stima tu la magnitudo della cazzata sostenuta dalla commissione bilancio). Questo per dire che oltre a stare molto vigile nell' ambiente scolastico, al posto tuo starei molto attento anche negli ambienti sanitari, quelli che si prendono cura delle bambine.
In bocca al lupo.

@Luisa
Complimenti per la determinazione.
fefochip
#31 fefochip 2018-02-02 10:25
#3 Olmomad
il tuo commento merita una riposta pacata, razionale ma al tempo stesso se vieni qui devi essere disposto al dialogo e quindi disposto metterti di fronte alle tue mancanze (perche probabilmente pensi di non averne)
per come la vedo io il tuo discorso è un discorso morale, di principio ...di giustizia insomma che si riassume in questa tua:
Citazione:
sono sempre di più convinto che la libertà di ognuno di noi deve avere 2 caratteristiche: non deve ledere la libertà di nessun altro e, più prosaicamente, non deve essere a carico di nessun’altro
questo discorso apparentemente condivisibile peccato sia fallato nella realtà dei fatti tanto che debba essere riformulato.
prima di riformularlo ti spiego perche è un discorso fallato
1)dire che il mio comportamento non deve ledere la libertà altrui è appunto solo apparentemente un discorso di buon senso che però calato nel quotidiano di una società piena di persone il cui spazio continuamente si interseca e in cui la compressione della tua libertà vuol dire una maggiore mia liberà , in cui, per come è strutturato spesso il mercato il mio guadagno di denaro limita il TUO guadagno di denaro ,ebbene questo tuo principio rimanedo pur cristallino nella sua sostanza perde completamente una sostanzialità quando i confini diventano cosi incerti e fumosi. per dirla brevemente chi stabilisce quale è la mia libertà e quale la tua? io ? te ? un giudice? la legge?
2)il secondo punto nega il concetto di solidarietà e il concetto stesso di società. in una società i comportamenti dell'altro necessariamente ricadono anche sugli altri. non è possibile evitarlo.

in ogni caso ti devo far notare che applicando i tuo stessi principi le tue bambine non dovrebbero essere a carico della collettività perche la loro libertà di vivere una vita normale non dovrebbe essere a carico di nessun altro, con questo principio ogni parcheggio per portatori di handicap dovrebbe essere levato perche rompe le scatole a tutti(è a carico di tutti) , ecc,ecc ...come vedi non è un principio che si può sposare con il concetto di solidarietà in cui purtroppo per te e le tue bambine ne avete estremo bisogno.
seguendo quindi il tuo stesso principio si hanno conseguenze negative per te e per le tue bambine.
questo però a patto che tu capisca una problematica tanto semplice quanto essenziale che è solo tua responsabilità se non ne vuoi prendere atto: i vaccini possono creare dei danni anche gravi come la morte.
questo fatto che viene continuamente negato dalle istituzioni ma che contemporaneamente le stesse riconoscono in sede giudiziale danni e morti da vaccino ribalta dove vorresti andare a parare.
se è vero come dici che "nessuno deve ledere la libertà altrui" allora non è possibile obbligare qualcuno a un trattamento sanitario (perche il vaccino è un trattamento sanitario) potenzialmente (anche se con piccole percentuali , ma come mai non ti metti nei panni di chi gli è capitata la sfiga di essere in queste piccole percentuali?) dannoso se non fatale?

detto questo a mio avviso come ti ho premesso il tuo principio deve essere riformulato e riformulato con un principio tanto semplice quanto ormai ben codificato dalla medicina:
il primo principio per un trattamento sanitario, perche di QUESTO stiamo parlando, è che un trattamento sanitario non deve NUOCERE

a questo punto tu mi sai garantire che i vaccini non nuocciono mai ? in nessun caso, se non con passeggere e innocui effetti collaterali (tipo febbre)?
se lo fai, purtroppo, sei ignorante
se viceversa non ti importa dei danni da vaccino (fino alla morte) che possono avere gli altri allora vuol dire che sei disposto a tutto per dare alle tue figlie una vita "normale" (francamente poi vorrei capire se veramente tu puoi stare tranquillo con due bambine immunocompromesse che possono ammalarsi di qualsiasi cosa e non solo di malattie scomparse come la polio o la difterite ma di una banale influenza come quella che sta imperversando questo inverno con ricoverati e morti) il che è comprensibile da una parte ma immorale dall'altra.
insomma per dirla brevemente se non ti importa dei danni da vaccino sei semplicemente egoista
concludo dicendo che siccome essere egoisti in questo modo è un tabù (nel senso che non si sosterrebbe mai in pubblico una cosa del genere ma spesso si perseguono privatamente fini del genere) allora si preferisce optare per non guardare i danneggiati da vaccino

in sintesi fai una cosa:
questo tuo discorso fallo guardando negli occhi un altro padre come te che però ha due bambini danneggiati da vaccino
fefochip
#32 fefochip 2018-02-02 10:32
#23 Redazione
sorvolando sul resto del tuo discorso che ovviamente mi trova d'accordo ma ti vorrei far notare che probabilmente parti anche tu da premesse errate
Citazione:
Quindi, il vero problema non è di obbligare i molti a proteggere i pochi, ma è di rendere i vaccini sicuri PER TUTTI.
chi ti dice che sia possibile? (a meno che non sia un bluff o ragionamento al limite)
e in ogni caso, nel frattempo?(domada retorica )
uhura
#33 uhura 2018-02-02 10:37
@OLMOMAD


Desidero anzitutto manifestarti solidarietà . Quanto hai scritto non può non toccare il cuore di tutti.

Permettimi però di correggere il tiro del tuo intervento: non si può invocare vaccinazione obbligatoria per tutti se prima non si è pretesa una vaccinazione molto più sicura di quella attuale ed un'informazione adeguata. Ed ancora nutrirei delle perplessità in merito all'obbligo.

Non credo che tu abbia avuto il tempo - negli anni in cui hai seguito le tue bambine alle quali auguro piena guarigione - di documentarti sulla gravità e sull'estensione dei danni da vaccino.
Quando si soffre si pensa di essere gli unici a star male ma ci sono padri e madri di bambini danneggiati da vaccini che non hanno più avuto né pace né allegria.

I casi di bambini autistici sono aumentati esponenzialmente nonostante la medicina ufficiale e le autorità sanitarie continuino a negare la correlazione. Dallo stesso mondo scientifico però si stanno levando molte voci che stanno facendo uscire allo scoperto questa nefandezza.


Comprendo benissimo che tu voglia offrire alle tue bambine una vita normale, ma come ti sentiresti se venissi a sapere che per questa tua richiesta altri bambini hanno subito gravi menomazioni o addirittura sono morti?

Non c'è bisogno che tu risponda qui, basta che lo faccia nell'intimità del tuo cuore.

Auguri di ogni bene :-)
NRG
#34 NRG 2018-02-02 10:39
Citazione:
#27 Escape2013 2018-02-02 09:41
Scusa NRG,

ma porsi in modo talebanico lo reputo solo un favore a chi mal gestisce il tutto.

Sennò è come dire che l'alcol fa male ma senza distinguere se uno si ubriaca di Chianti d'annata oppure di bottiglioni straripanti metanolo.

Un pelino di precisione e cognizione di causa nell'argomentare, please.
youtu.be/rbb1IfPOQKk?t=14m29s

minuto 14 e 29:

fefochip
#35 fefochip 2018-02-02 10:50
#27 Escape2013

purtroppo NRG ha ragione

guardando dall'alto , considerando la società nel suo insieme ...la stiamo ammazzando.
le vaccinazioni di massa indeboliscono, non rafforzano.(purtroppo bisogna prendere atto scientificamente che la scomparsa di certe malattie non è avvenuta grazie ai vaccini)
gli antibiotici indeboliscono, non curano (sempre nell'ottica della collettività, sviluppando antibiotico resistenze arriverà il giorno...)
gli inquinanti (aria, acqua, terra) avvelenano il microbiota (e ovviamente l'organismo nel suo insieme)e con esso si riduce la capacità del sistema immunitario che è intimamente interconnesso e "dialogante" con il microbiota

ci stiamo (o ci stanno come preferite) collettivamente ammazzando
Rolly
#36 Rolly 2018-02-02 10:56
Devo rispondere all'amico @Dusty
Citazione:
senza rendersi conto che non può accostare la parola "libertà" a "democrazia", in quanto quest'ultima, per definizione, implica l'assenza di libertà e la sottomissione alla volontà della maggioranza, qualunque essa sia.
Lei ha accostato la parola "libero" a "democratico" ed entrambe sono relative a "confronto".

Un confronto può essere libero e democratico, intendendo per democratico la definizione più famigliare di "sensibile alle esigenze e rispettosa dei diritti altrui" oppure come ispirato agli ideali della democrazia; in questo caso presumo si intenda la libertà di espressione e la possibilità di avere fonti di informazioni plurime ed imparziali.

Son d'accordo con te che "democrazia" e "libertà" non solo non siano affatto sinonimi ma sono possono essere antitetici, ma il confronto può essere libero e democratico, ma la decisione "democratica" potrà poi scontentare molti, in teoria la minoranza.

Qui da noi, però, sprofondiamo oltre anche il concetto utopico di democrazia: mentre teoricamente si dovrebbe scontentare non più del 49,99% delle persone, in Italia sistematicamente si continua a scontentare molto più della maggioranza delle persone.

Non solo il concetto della democrazia è fallato, ma la sua applicazione è ancora più fallata.
Dusty
#37 Dusty 2018-02-02 11:01
@rolly ti rispondo in pvt che siamo già abbastanza OT e questo articolo merita di non mandare in vacca il thread.
fefochip
#38 fefochip 2018-02-02 11:05
#37 Dusty
Citazione:
rolly ti rispondo in pvt che siamo già abbastanza OT e questo articolo merita di non mandare in vacca il thread.
invece il concetto di democrazia è molto attinente alla discussione, anzi direi che è proprio il nocciolo della questione

#36 Rolly
Citazione:
Non solo il concetto della democrazia è fallato, ma la sua applicazione è ancora più fallata.
perdonami, ti correggo il tiro
non è "fallata" in quanto tale
ma sono fallati i corollari sottintesi della democrazia che sarebbe bella , buona e giusta solo perche "democratica"
democraticamente si può dare torto a persone che hanno ragione secondo il diritto naturale
democraticamente si può condannare a morte un innocente
....
democraticamente si possono costringere le persone a vaccinarsi ....
macco83
#39 macco83 2018-02-02 11:05
#35 fefochip

beh vorrà dire che quando tutto cadrà, i non vaccinati, i più sani (meno antibioticati) e i meno inquinanti (quelli che già nella loro testa vivono in modo più sostenibile) saranno i più forti sopravviveranno e creeranno una Terra migliore. ;-)
Rolly
#40 Rolly 2018-02-02 11:16
@fefochip
Citazione:
perdonami, ti correggo il tiro
non è "fallata" in quanto tale
Di per sé come darti torto? "Democrazia" vuol soltanto dire che si fa ciò che la maggioranza decide di fare. Questo senza che vi sia alcun concetto di libertà; la maggioranza può decidere di far trucidare gli ebre... ehm... una qualunque minoranza, ed è tutto perfettamente democratico.

Ma è fallata nella misura nella quale l'immaginario popolare fa ritenere che la democrazia dia libertà. Di fatto, come Dusty faceva ben notare, la democrazia implica"l'assenza di libertà e la sottomissione alla volontà della maggioranza".
fefochip
#41 fefochip 2018-02-02 11:17
#39 macco83
si , in teoria chi è piu forte ha piu possibilità di sopravvivere, ma non è detto che chi ha preso meno antibiotici sarà piu protetto.
tutta la società che prende antibiotici è una megaincubatrice dove si sviluppano ceppi antibiotici resistenti.
se una persona mai vaccinata che non ha preso mai un antibiotico e che vive tra le caprette di heidi si fa male per un incidente
e deve andare in un ospedale , li è il momento che rischia di piu di contrarre infezioni antibiotico resistenti.
poi che fa? gli antibiotici se li ficca inderposto perche non funzionano. è debilitato dall'incidente e non può fare a meno di cure....

insomma :
gli indiani sono stati decimati dalle malattie degli europei e di certo quelli non facevano vaccini , non prendevano antibiotici e vivevano in un ambiente non inquinato.
uhura
#42 uhura 2018-02-02 11:41
Citazione:
la democrazia implica"l'assenza di libertà e la sottomissione alla volontà della maggioranza"
Quando poi la volontà della maggioranza è viziata da informazioni false e tendenziose ecco là che il giochetto è fatto.

Lo vuole la maggioranza.

La maggioranza di quelli che non hanno capito che sono stati ingannati.
fefochip
#43 fefochip 2018-02-02 11:43
#40 RollyCitazione:
Ma è fallata nella misura nella quale l'immaginario popolare fa ritenere che la democrazia dia libertà. Di fatto, come Dusty faceva ben notare, la democrazia implica"l'assenza di libertà e la sottomissione alla volontà della maggioranza".
mi pare che siamo tutti d'accordo su questo punto
democrazia NON è sinonimo di libertà e giustizia tout court, cosa che spesso viene spacciata dalla propaganda di regime (democratico però 8-) ) e ormai sottintesa dalla massa
fefochip
#44 fefochip 2018-02-02 11:47
uhura ha chiuso il cerchio

forse la giustizia , ma sicuramente la libertà di un paese democratico non è in relazione alle sue "libere" elezioni ma alla sua libera informazione
senza la quale le scelte sono ovviamente pilotate da chi decide cosa è una fake news e da chi radia dall'albo medici che non la pensano come il pensiero unico dominante.
_IO
#45 _IO 2018-02-02 11:48
Buongiorrrnooooooooooo a tuttttttiiiiiiiiii! :-)

@l gentile #41 fefochip

Quando l’uomo si ammala e/o muore? Quando ha poca presa sulla vita: crede (fideisticamente alla Hegel) di morire e quindi il suo avatara si ammala e muore per dargli ragione.

Infatti:

Citazione:
(L'uomo) per nascere esce, e per morire entra.
Di servi della vita, ce ne sono tre su dieci; di servi della morte, ce ne sono tre su dieci; e di coloro che, col sostenere la vita, con ogni loro atto si affrettano verso il loro luogo di trapasso, ce ne sono anche tre su dieci.
Come mai accade questo? A causa del loro eccessivo sforzo per sostenere la vita.
Difatti io ho sentito dire che colui che ha buona presa sulla vita, quando viaggia per la terra, non incontra rinoceronti né tigri; quando va in battaglia, non porta corazza né armi. Nel suo corpo il rinoceronte non trova nessun posto dove conficcare il corno; nel suo corpo la tigre non trova nessun posto dove far penetrare gli artigli; nel suo corpo le armi non trovano nessun posto dove affondare la loro lama.
Come mai accade questo? Perché egli non ha alcun luogo di trapasso.
Quindi gli indigeni, sopraffatti dai conquistatori, sono morti anche a causa del bioma degli estranei, reso assassino dagli indigeni stessi, che si sono “visti” invasi.

:-D
:-D
:-D
fabiomln
#46 fabiomln 2018-02-02 12:05
Stiamo attraversando uno dei periodi più bui della storia dell'umanità.
Quando in un futuro, mi auguro non troppo lontano, si guarderà indietro e si riscriveranno i libri di storia, quest'epoca non potrà che essere contrassegnata come quella più vuota, priva di cultura e di ideali (se non quello del denaro).
Le poche voci fuori dal coro sono quelle 'antiscientifiche', 'spacciatrici di fake news', ecc.
Abbiamo una capacità produttiva che permetterebbe a tutti di vivere in abbondanza lavorando la metà del tempo. Invece il progresso, in questa società mal concepita, genera disoccupazione.
Potremmo guarire da pressoché tutte le malattie (per non dire prevenirle). Invece non le preveniamo perché non genera business e non le 'guariamo' perché meglio curare i sintomi per tutta la vita.
La stessa scienza in molti campi è ancorata a dogmi solo per mantenere rendite di posizione o perché esplorare nuove strade impatterebbe sul business di qualcuno.
E a proposito dei vaccini, veramente si può credere che Big Pharma insisterebbe tanto in pubblicità e in accattivarsi il politico di turno, se veramente, come sostiene, per ogni dollaro speso in vaccinazioni se ne risparmiano 10 spesi per altre malattie. Ma qual è quella multinazionale che rinuncerebbe al 90% di fatturato portando un nuovo prodotto sul mercato?
Ma pensano che siamo veramente tutti dei deficienti???!!!
informativo02
#47 informativo02 2018-02-02 12:12
Sempre in tema di nefandezze mediche, mi piacerebbe sapere cosa ne pensano la Sig.ra Luisa, la Redazione e, perché no, anche il Prof. Chiesi, di u un dibattito che è tanto attuale quanto (relativamente) celato: quello sugli espianti 'organo.
Grazie

nullapossiamocontrolaverita.blogspot.it/.../...

salpan.org/.../...

biuso.eu/.../...

www.agerecontra.it/.../lega-antipredazione-organi
uhura
#48 uhura 2018-02-02 12:13
Citazione:
Ma pensano che siamo veramente tutti dei deficienti???!!!
:hammer:

Se si continuerà con questa pseudo informazione e questa "buona scuola" lo diventeremo .....
OrtVonAllen
#49 OrtVonAllen 2018-02-02 12:21
Già per cose blande, come assicurare la scuola, la Raggi, mettendoci l'orgoglio ha problemi con quella "fissata" della Lorenzin, poi abbiamo pure l'appoggio dei Fratelli d'Italia, non Sorelle..partito misogino?
Ecco, mi ripeto, ma il problema non è gestire l'utero, come le femministe anni 70, ma l'intero corpo!
NRG
#50 NRG 2018-02-02 12:27
Sempre per chi pensa che uno stato si preoccupa della salute di tutti con le vaccinazioni, strumentalizzando in modo errato il concetto di "immunità di gregge", senza sapere che tale termine venne utilizzato laddove una certa percentuale di persone aveva contratto la malattia immunizzandosi naturalmente e non artificiosamente coi vaccini, facciamo anche un'altra riflessione:

Citazione:
2.2.18
VACCINI: UNA MULTA ANNULLA IL CONTAGIO
Pagando con i soldi i genitori dei bambini non vaccinati, in proporzione all'entità della mancanza, sanano tutto, come se non fosse il contagio la preoccupazione principale del legislatore, quanto piuttosto la sanzione amministrativa da comminare ai genitori colpevoli di omissione. Ma se è così, appare ancor più cogente la necessità di rispettare la continuità didattica ed educativa per tutti i bambini, inclusi i non vaccinati. Non a caso è proprio la legge 119/2017 (palesemente incostituzionale) per prima a spostare l'attenzione sulla sanzione, invece che sul possibile esito contagioso.

sulatestagiannilannes.blogspot.com/.../...
Siete ancora così convinti che lo Stato si preoccupi del bene del popolino?
fefochip
#51 fefochip 2018-02-02 12:30
#47 informativo02
rimaniamo sul pezzo che è molto importante o trattiamolo solo dal punto di vista morale/etico e di giustizia cosi rimanendo su temi di principio attinenti

#46 fabiomln
Citazione:
Ma pensano che siamo veramente tutti dei deficienti???!!!
no, basta che la maggioranza che vota lo sia. :hammer:
(non hai letto, mi sa, la discussione che si è svolta sulla democrazia che è appunto attinente al problema)
Redazione
#52 Redazione 2018-02-02 12:35
OLMOMAD: Non solo nessuno ti ha dato del troll, ma diverse persone si sono rivolte a te con argomenti costruttivi.

Spero che tu trovi il tempo per rispondere a tutti.

Dopotutto, hai sollevato un problema non da poco.
fefochip
#53 fefochip 2018-02-02 12:57
#52 Redazione
Citazione:
Dopotutto, hai sollevato un problema non da poco.
sai cosa penso?
in definitiva come lo hai definito tu stesso :
Citazione:
Ti rendi conto che con questo ragionamento le tue figlie (in senso lato, ovviamente) stanno venendo usate per ricattare tutto il resto della popolazione?
questo punto si riassume nel ricatto morale che la lorenzin ha fatto agli italiani

io credo, tuttavia, che non si tratti di "ricatto", ma di "contentino" morale nella maggioranza dei casi

la realtà dei fatti, temo, è che questo ricatto non ha poca presa sulla popolazione (ragionando in generale ovviamente)
la verità è tutta un altra
la maggior parte delle persone in realtà teme le epidemie , le malattie e pensa (da ignorante) che con i vaccini si possono contenere e quindi contenere la probabilità di
essere contagiati
insomma alla maggior parte delle persone (senza una coscienza) non gliene frega un assoluto cazzo delle conseguenze anche letali su una piccola percentuale
della popolazione, basta che loro siano meno a rischio
solo per chi ha una coscienza può funzionare il ricatto morale sempre che sia anche ignorante

riassumendo
1)persona con coscienza + ignorante = manipolata a favore dei vaccini obbligatori (ha buon gioco il ricatto morale)
2)persona senza coscienza + ignorante = manipolata a favore dei vaccini obbligatori
(il "ricatto" serve a sentirsi buoni perche si ha la scusa di pensare al piu debole quando in realtà si pensa solo ai cazzi propri)
3)persona con coscienza che si è informata = contraria alle vaccinazioni obbligatorie
4)persona senza coscienza che si è informata = caso piu unico che raro...chi non ha una coscienza o non gli riguarda il problema non si informa quindi ricade nel secondo caso

poi ci sarebbe chi si è informato davvero, ha una coscienza ed è a favore dei vaccini obbligatori

naturalmente tutti i provax giurano sulla beata lorenzin :perculante: di fare parte di questo gruppo

(per la cronaca ci stanno anche i burioni ovvero senza una coscienza e informatissimi, ma sono una piccolissima minoranza devota ai vaccini obbligatori per interessi economici)
macco83
#54 macco83 2018-02-02 13:01
#41 fefochip

Sì lo so hai ragione, volevo solo essere un romantico ottimista in caso di autodistruzione della civiltà e trovare una nota positiva dal tuo legittimo timore..
OrtVonAllen
#55 OrtVonAllen 2018-02-02 13:03
Vaccini obbligatori ma non per i ricchi: basta pagare una multa - La Notizia Giornale

www.lanotiziagiornale.it › vaccini-obblig...

8 set 2017 · Spunta una falla nella legge: basta pagare una multa per farla franca. ... 4 stabilisce che in caso di mancata osservanza dell'obbligo di vaccinazione “ai genitori è comminata la sanzione amministrativa ...

La cosa buffa è che Google non mi fa entrare nel sito!
flor das aguas
#56 flor das aguas 2018-02-02 13:11
Caro Olmomad,
innanzitutto esprimo la mia piu' profonda solidarieta' per la tua situazione e un augurio di completa guarigione alle tue bambine.
Detto questo, il problema di fondo o meglio l'inganno di fondo, e' la manipolazione funzionale della tanto nominata e abusata immunita' di gregge. Come ha chiaramente detto NRG (e forse qualcun'altro, scusate non ho letto tutti i commenti) questa immunita' di gregge era in origine immunita' raggiunta in modo NATURALE, ecco perche' le nostre nonne nei paeselli portavano i bambini in contatto con quello che aveva contratto la malattia infantile.
Sul concetto di liberta' mia qualora non leda la tua ci siamo, ma come vedi questa distorta visione e comprensione dell'immunita' di gregge, ha portato a puntare il dito contro quelli che non vogliono vaccinare i bimbi, additandoli come egoisti e moltoooo altrooooo. Cosi' ci si fa la guerra tra noi, ma tu guarda sempre il caso...
Un saluto
PS ma poi c'e' davvero ancora qualcuno che crede che i vaccini proteggano dal contagio?!
fefochip
#57 fefochip 2018-02-02 13:14
#54 macco83
Citazione:
trovare una nota positiva dal tuo legittimo timore..
magari fosse il mio di timore, io non conto una minchia
quotidiano.net/.../...
fefochip
#58 fefochip 2018-02-02 13:19
#56 flor das aguas
se leggi tutti i commenti ti renderai conto, a mio avviso, di aver tralasciato il nocciolo della questione che non è tanto l'immunità di gregge (quindi l'efficacia o meno dei vaccini)
quanto i danni da vaccino e quindi il problema etico/morale che ne consegue
Citazione:
PS ma poi c'e' davvero ancora qualcuno che crede che i vaccini proteggano dal contagio?!
la maggior parte della popolazione?
Matkshonov
#59 Matkshonov 2018-02-02 13:34
Grazie Luisa, per aver condiviso con noi la tua esperienza.

@Olmomad
Mi dispiace per le tue "piccole", spero che tu e i tuoi familiari più stretti vi siate tutti vaccinati come si deve onde non mettere a repentaglio la loro salute.
Se mi fai un elenco di cosa vi siete vaccinati ti possiamo aiutare nel trovare quali e quanti vaccini ancora ti/vi mancano. Per quanto riguarda l'asilo non rischiare la loro vita, non è solo una questione di vaccini, lì possono insorgere anche altri problemi, tipo igenici. basta un po' di polvere nell'aria (una finestra aperta o chiusa male) e la situazione potrebbe farsi drammatica, senza considerare poi anche il rischio durante il trasporto, lì basta che un cagnolino faccia il bisognino su una delle ruote dell'auto e potresti ritrovarti in una situazione infetta. Quindi ti raccomando soluzioni casalinghe fintanto che le bimbe non siano pienamente recuperate.
I miei migliori auguri e un bacione "a distanza" alle 2 piccole meraviglie
flor das aguas
#60 flor das aguas 2018-02-02 13:37
#58 fefochip
Citazione:
i danni da vaccino e quindi il problema etico/morale che ne consegue
Si', senz'altro, pero' questo porta al solito dibattito, il bene comune.
Ma qualora il bene comune e' frutto di una manipolazione ad arte, allora non ha senso. Homo hominis lupus. Quindi se ti batti a priori contestando il fatto che l'immunita' di gregge e' una farsa non c'e' nemmeno bisogno di discutere. Tutti i farmaci sono dannosi, e' un fatto. Ma prendiamo l'antidolorifico e ci sfondiamo il fegato consapevolmente per farci passare il mal di testa. Ma se l'antidolorifico non ti facesse passare il mal di testa... beh non credo che lo prenderemmo.
Comunque si', mi devo leggere tutti i commenti, perche' ho sorvolato un po' qua e la'
Edit, in sostanza, ci sono i danni da vaccino, appurato. E oltre tutto non serve a un cavolo! Doppia fregatura
fefochip
#61 fefochip 2018-02-02 13:57
#60 flor das aguasCitazione:
Ma prendiamo l'antidolorifico e ci sfondiamo il fegato consapevolmente per farci passare il mal di testa. Ma se l'antidolorifico non ti facesse passare il mal di testa... beh non credo che lo prenderemmo.
stai facendo l'esempio sbagliato
il FANS è un MIA scelta prenderlo o meno

il vaccino obbligatorio è un TSO
flor das aguas
#62 flor das aguas 2018-02-02 14:12
#61 fefochip
Ok, hai ragione, stiamo parlando di un TSO.
Ma quello che volevo sottolineare e' che se ci battiamo solo sul fatto che i vaccini sono dannosi, questo e' limitativo, a mio modesto parere, perche' apre a dibattiti del tipo "vogliamo vaccini sicuri", e no-vax vs free-vax vs pro-vax vs safe-vax e altre sigle idiote che servono solo a classificare e a dividere la gente. I vaccini non servono a niente, su questo dovremmo riflettere, perche' allora si aprirebbe un mondo! Perdonami ma io ho una visione per il no assoluto. Perche' se fosse solo una questione di sicurezza dei vaccini allora si potrebbe discutere e potrei anche condividere il problema etico del farlo per la collettivita' e quindi chiedere piu' controlli e anamnesi speciali e individuali per i bambini prima che vengano vaccinati, o potrei chiedere il singolo vaccino invece del trivalente, e cosi' via... Ma cosi' non e'. I VACCINI NON SERVONO A UN CAVOLO, e L'IMMUNITA' DI GREGGE E' UNA BUFALA, e in piu' (ovviamente) sono dannosi!
fefochip
#63 fefochip 2018-02-02 14:23
#62 flor das aguas
premesso che a grandi linee sono d'accordo con te.
tuttavia ti esorto a inquadrare il problema in questo modo:

che i vaccini siano potenzialmente pericolosi e nei grandi numeri sicuramente dannosi per qualcuno apre un problema ETICO/MORALE
questa cosa è molto semplice da provare, non basta affermare il contrario di fronte alla tv
che l'immunità di gregge sia una cavolata è un problema SCIENTIFICO un po meno semplice da provare
(anche se in realtà dovrebbe essere provato il contrario ovvero che l'immunità di gregge per i vaccini in questione sia una cosa scientificamente reale)

a mio modo di vedere la scienza non può piegare il diritto quindi l'etica è PRIORITARIA
se il principio di non nuocere , l'etica , i diritti individuali inalienabili dell'uomo si subordinassero alla scienza (ammesso che la "scienza" sia in mano a qualcuno e che sia esatta e la storia insegna che ogni volta la scienza prende cantonate immani) faremo la fine della germania nazista in cui si sopprimevano i piu deboli (cosa che aveva scientificamente un senso perfetto perche rinforzava la popolazione )

poi guarda tu il caso quando la solidarietà conviene ai potenti di turno è sacra e sovrana ,
quando non conviene ai potenti di turno (ovvero la stragrande maggioranza delle volte) la legge del mercato deve prevalere
fefochip
#64 fefochip 2018-02-02 14:38
#3 Olmomad

andando al sodo:

mi spieghi perche dovrebbero morire dei bambini sensibili ai vaccini (come è già successo e continuerà a succedere con delle vaccinazioni di massa)
per permettere alle tue due bambine di rimanere vive?

perche sei disposto a sacrificare (ammesso che i vaccini davvero funzionino e come avrai capito è tutto da PROVARE) BAMBINI DI ALTRE PERSONE che rimarranno
danneggiati gravemente e sicuramente dal vaccino di massa per permettere di fare una vita "normale" alle tue due figlie?

perche ti fa comodo credere a burioni per caso?

davvero credi che i genitori che non vogliono vaccinare i propri figli non vogliano il bene dei loro figli ?
flor das aguas
#65 flor das aguas 2018-02-02 14:40
#63 fefochip
Hai ragione, su questo sono d'accordo anch'io. Si porrebbe il problema di cosa sia etico o no e fino a che punto spingersi in nome della solidarieta' e cosa o chi sacrificare per il bene comune... Non avevo considerato la cosa da questo punto di vista...
Ma mi viene rabbia quando vedo gente in buona fede cercare soluzioni per vaccinazioni "pulite" o "sicure" dimenticandosi completamente del fatto (o ignorando il fatto..) che il motivo per cui ci viene imposto questo TSO e' una farsa.
fefochip
#66 fefochip 2018-02-02 14:46
#65 flor das aguas

hai letto il mio commento #53 fefochip?

io non sono piu convinto di tutta questa buonafede nella popolazione
sono riusciti a fare leva sull'egoismo e non sulla solidarietà

Citazione:
il motivo per cui ci viene imposto questo TSO e' una farsa.
il motivo è esclusivamente economico travestito da bene comune e solidarietà ...come al solito

la cosa "divertente" è che se allo stato non gliene frega un cazzo se le persone non hanno un lavoro , una casa , un'assistenza sanitaria (tranne i vaccini per carità)
mananà ...è colpa del mercato , delle vacche magre , di dio, del destino infausto , dei tempi , ecc
però per i vaccini no cazzo! per quello si trovano i soldi è tutto normale
peonia
#67 peonia 2018-02-02 14:55
sempre per conoScenza di OLMOMAD

dalla dott.ssa Gabriella Mereu (ostracizzata e denigrata, ovviamente)

THE TUNA INJECTION

Alias: non ho la più pallida idea di quanti metalli neurotossici ci siano nei vaccini, però sto tutti i giorni in TV a raccontare agli italiani che sono innocui.

L'ennesimo fenomeno.

Pochi giorni fa un rappresentante di Lascienza ufficiale è stato invitato ad una trasmissione radio in cui il Dott. Fabio Franchi gli poneva una questione semplice semplice:

"Lei sa in quale concentrazione siano presenti i sali di alluminio (neurotossici se sopra la soglia minima) nei principali vaccini pediatrici, e Lei sa quale sia la soglia giornaliera massima?"

La risposta è stata "no, francamente non lo so".
(la frase suonava come "francamente me ne fotto", ma questa è solo una mia percezione uditiva).

Quando il Dott. Franchi gli ha fatto notare che la quantità presente di sali di alluminio nei vaccini è abnormemente superiore alla soglia minima per innescare danni neurologici gravi e permanenti, egli ha confermato che non ne era a conoscenza.

Al ché il Dott. Franchi gli ha indirizzato l'ultima domanda:

“Lei e altri scienziati promuovete la somministrazione dei vaccini senza sapere cosa cazzo c'è dentro?”

La scienza apre bocca e sentenzia, rispondendo in modo preciso ed impeccabile al Dott. Franchi:

"Vai a farti benedire, deficiente".

Lascienza ha parlato.
Lascienza attacca il telefono, e il radio-confronto finisce qui.

Ecco perché tutti hanno paura del confronto con chi ha i dati alla mano.

Ecco perché le uniche volte in cui c'è stato un contraddittorio serio (su LA7 prima dell'epurazione di Gianluigi Paragone), i vaccinisti hanno fatto figure di merda colossali.

In TV oramai vanno solo i professori a fare monologhi pro-vaccinazioni e rigorosamente senza contraddittorio.

Ecco perché non accettano di prendere parte ai confronti TV contro chi si presenta con i dati.

Motivo per cui se gli fai una domanda sulla loro pagina facebook, basata su dati, ti bannano e cancellano il tuo commento (siete forti aoh).

Del resto, sono coloro che dicono che i vaccini sono sicuri allo stesso modo in cui il sole sorge.

Diamine, quanto mi dispiace non aver anche io conseguito una laurea per formulare pensieri così arguti.

Mio padre diceva che se acquisisci informazioni e non rimani ignorante, hai grandi probabilità di controllare il tuo futuro e di non farti imbambolare ("ergo studia").

Per fortuna è sufficiente visitare il sito governativo UK per vedere che dei 470 bambini morti a Londra per morbillo dichiarati dal Ministro, tutti sono miracolosamente risorti, con 0 decessi nel periodo da ella indicato.

Ma loro ti diranno che senza una laurea quei dati non li puoi capire:)

Le cose per fortuna sono più semplici da intendere di come qualcuno le voglia far sembrare.

E' sufficiente andare sui siti governativi per prendere nota della soglia minima tollerabile per chilogrammo, e raffrontarla con i microgrammi contenuti nelle fiale, e allora capisci perché esistano così tanti studi che correlino in modo statisticamente rilevante la crescita della pratica vaccinale con la crescita dei disturbi neurologici, e perché si sia passati da un bambino autistico su 100.000 degli anni '60, a 1 bambino autistico su 62 del 2017, con una linea di crescita grafica che si accoppia alla perfezione con quella della crescita delle vaccinazioni.

Ma anche qui, loscienziato Mentana ci rassicura con un'argomentazione impeccabile ricca di dati: "i vaccini non causano l'autismo, STOP".

NOTARE BENE:

1) La quantità di alluminio presente nei vaccini pediatrici, abnormemente sopra ogni soglia di sicurezza stabilita dall'organizzazione mondiale della sanità, è dichiarata dal produttore del vaccino stesso.
I dati allarmanti del sovra-soglia non sono quindi "stimati", ma certi, e facilmente reperibili su articoli come il seguente.

www.comilva.org/.../

2) i sali di alluminio fanno impazzire ogni cavia. Pubmed è infestata di lavori in tal senso (inconfutati) sulla pericolosità dell'alluminio, anche se soltanto ingerito. La pericolosità dei metalli (mercurio ed alluminio inclusi) trova ampia documentazione, non nella medicina di Vanna Marchi, ma nella medicina ufficiale. Relazioni a senso unico di OMS, CDC e di centinaia di università di tutto il mondo correlano metalli e danni neurologici.

3) Questa estate, Mentana ci ha regalato la sua meravigliosa azione anti medio-evo, pro-vaccinista, citando a pappagallo il fact checking dell'Istituto Superiore di Sanità, che relativamente all'alluminio nei vaccini recita la seguente burla:

“Le quantità di formaldeide, alluminio e altre sostanze sono minime e tali da non causare alcun danno alla salute.”

www.iss.it/pres/?lang=1&id=1789&tipo=6

A parte il fatto che la formaldeide è un cancerogeno certo dal 2016, e che è stata rimossa da ogni prodotto destinato alla larga distribuzione, relativamente all'alluminio, purtroppo il recente calcolo fatto dai chimici del COMILVA (uno dei tanti), dimostra il contrario, e anche in questo caso, nessuno lo ha smentito.

www.comilva.org/.../

dissensomedico.it/.../...

corvelva.it/.../...

Ma non finisce qui: lo stesso ISS, nella medesima pagina di "fact checking", dice che il mercurio nei vaccini in europa non c'è più, e che nessuno abbia mai dimostrato che il mercurio faccia male.

“Nessuno dei vaccini commercializzati in Europa contiene da diversi anni derivati del mercurio, di cui peraltro non è mai stata dimostrata la pericolosità nelle quantità e nelle forme contenute nei vaccini.”

Le cose non stanno proprio così.

In Italia non sono più in commercio vaccini per l’infanzia contenenti thimerosal, ma è ammessa la commercializzazione di vaccini in cui esso sia presente come residuo del processo di lavorazione.

E' bene dire che non è fissato un limite per cui il residuo sia considerato residuo. E' quindi possibile commercializzare ancora vaccini contenenti thimerosal, poiché è sufficiente dire che si tratta di un residuo.

All'istituto superiore di sanità non sanno neanche che il ministero della salute (il palazzo affianco), nel 2007 e a più riprese anche negli anni successivi, ha chiesto alle donne incinte di non mangiare tonno, per rischio contaminazione di derivati del mercurio.

www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp…

Lo stesso fanno tutt'oggi gli istituti di sanità di tutte le altre nazioni.

E' sufficiente una ricerca su Google per "tonno in gravidanza", in ogni lingua, per avere ogni sorta di monito a riguardo.

Ma noi siamo fortissimi, e in Italia ciò che fa male per ingestione, non fa male se iniettato (al contrario di quello che si evince dalla letteratura scientifica internazionale).

Dunque, Italiche Mamme, se volete mangiare un po' di tonno mentre siete in dolce attesa, non abbiate timore.

L'ISS ha la soluzione per voi.

Frullatevi un bel pinna gialla da 4 chili e sparatevelo intramuscolo, perché il mercurio, intramuscolo, si digerisce che è una favola.

E chissenefrega se all'università di Calgary hanno anche realizzato un video al microscopio elettronico in cui si vede come la cellula nervosa venga danneggiata irreversibilmente se esposta al mercurio (in dosi very small).

www.youtube.com/watch?v=XU8nSn5Ezd8

Il video si intitola "come il mercurio causa danni cerebrali".

L'università di Calgary è rinomata per essere anch'essa no-vax...

Ah... lascienzaH
Menomale che c'è l'ISS che ci aiuta con il Fact Cieching...

-----
QUALE MIGLIORE OCCASIONE?

Quale migliore occasione, per una scienza che sa di essere nel giusto, e che combatte gli stolti no-vax medio-evali, di un confronto TV?

Quale migliore momento per portare dati alla mano che possano definitivamente mettere all'angolino i dottori no-vax e renderli ridicoli?

Perché però questo non avviene mai?

Perché perdere questo assist?

Certo che, se nei pochi confronti in cui i provax si presentano, fanno figure barbine come quella di cui sopra, il motivo è presto detto.

Ancora tutta la mia stima al Dott. Fabio Franchi.
zlatorog
#68 zlatorog 2018-02-02 14:56
Olmomad

Ciao, intanto ti esprimo tutta la mia solidarietà per la tua sicuramente difficile e dolorosissima situazione, fra l'altro (purtroppo) sempre più frequente. Riguardo le leucemie infantili, diversi anni fa venni a conoscenza di un fatto piuttosto curioso. Una persona che avevo contattato per acquistare un amplificatore aveva una bambina che soffriva di leucemia e i suoi vicini di casa con i quali non c'era alcun legame di parentela avevano anch'essi un bambino affetto dalla stessa patologia. Ciò che avevano in comune le due famiglie era la presenza a pochi metri dalle loro case di un grande ripetitore tv, che fra l'altro disturbava tutte le apparecchiature elettroniche (uno dei motivi per i quali aveva deciso di vendere l'ampli...era impossibile usarlo a causa dei disturbi indotti dal trasmettitore). Certo poteva trattarsi di una coincidenza ma chiaramente viene da porsi qualche domanda.
A proposito dei vaccini e dei rischi ai quali vengono esposti i bimbi immunodepressi...
Intanto non è infrequente che bambini vaccinati si ammalino ugualmente delle malattie per le quali sono stati immunizzati, inoltre sembra (non ricordo la fonte) che nelle prime settimane dopo aver ricevuto il vaccino essi siano in qualche modo portatori di tali malattie ed esista la possibilità che le trasmettano agli altri (questo è da verificare in quanto si tratta di un articolo letto diversi mesi fa di cui non conosco l'attendibilità).
Ma va messo in conto soprattutto che le vaccinazioni obbligatorie coprono in teoria solo quella decina di malattie, per tutte le altre (centinaia) che potrebbero potenzialmente nuocere ai bimbi immunodepressi non esiste nulla.
Mi viene da pensare alle varie malattie provenienti da altre parti del mondo ad esempio, gli immigrati sono ormai molto numerosi e le malattie delle quali potrebbero essere portatori sono assolutamente sconosciute al nostro sistema immunitario!
A cosa mi serve preservare il mio bimbo da un banale morbillo se poi rischia di contrarre la febbre gialla, il dengue o altro?
Questo vale per ogni bimbo sano e a maggior ragione per gli immunodepressi.
Il problema di questi ultimi è che rischiano di contrarre qualsiasi malattia, e che anche la più banale può avere conseguenze molto gravi. La mia sensazione è che dando per scontata l'efficacia e l'innocuità dei vaccini (cosa tutta da dimostrare visto che gli effetti collaterali a volte anche gravi sono ben elencati sui foglietti illustrativi), rimane che questo cosiddetto effetto gregge protegga solo in minima parte un bimbo immunodepresso. Anche somministrando a tutti i bambini sani, ma anche agli adulti, tutti i vaccini esistenti (spero che la Lorenzin non legga questo commento, non vorrei suggerirle idee per nuove leggi), rimarrebbero in ogni caso scoperte tutte le altre malattie che sono decisamente molto più numerose di quelle per le quali esiste il vaccino.
In sostanza temo che il pretesto di "mettere al sicuro" i bimbi immunodepressi sia appunto soltanto un pretesto per giustificare una legge assai discutibile. Le situazioni come la tua sono molto gravi e difficili e sicuramente non basta inserire i bimbi in classi 100% vaccinate contro alcune (poche) malattie a metterli al sicuro purtroppo. Fra l'altro il fatto di proteggere i bimbi immunodepressi da una piccola percentuale di rischi vale il prezzo di esporre una moltitudine di bambini al rischio per quanto remoto di danni da vaccino? Purtroppo di bambini danneggiati da vaccini ne esistono.
Fra l'altro, quanto è credibile uno stato che si mostra difensore dei più deboli (cosa che sarebbe nobilissima) quando sappiamo bene essere il contrario, forte con i deboli ma genuflesso con i forti (basti pensare alle politiche economiche).
Fra le altre motivazioni della legge Lorenzin, (quelle che ben conosciamo e delle quali si è molto discusso) io ne vedo anche un'altra, ovvero FARE CASSA con le multe! I conti si fanno presto, di genitori contrari ai vaccini ce ne sono pochi ma in numero sufficiente a garantire a suon di 500 € l'anno un gettito di qualche milione. Se ogni anni ci sono circa 500000 nuovi nati e il 5 % di essi non vengono vaccinati, solo per il primo anno si parla di 12 milioni e mezzo, il secondo di 25 etc etc...in sostanza una nuova tassa occulta.
flor das aguas
#69 flor das aguas 2018-02-02 15:05
#66 fefochip
ok, la maggior parte e' sicuramente egoista e pensa ai cazzi suoi, non si puo' negare, ci mancherebbe e' anche umano, si chiama legge di sopravvivenza, ci hanno fatti diventare cosi', la legge del piu' forte, la competizione, il prendi tutto prima che te lo freghino gli altri, la storiella che bisogna faticare e sudare per stare a questo mondo e chi corre piu' veloce arriva al traguardo (che poi e' solo un altro punto di partenza per un altro traguardo!)
Pero' io vedo (anche qui) gente parzialmente informata che riconosce la pericolosita' dei vaccini ma ritiene che l'obbligo sia necessario per evitare epidemie e manifestano e chiedono a gran voce vaccini puliti
PSCome li chiameresti? Semi/Informati con coscienza manipolati a favore dei vaccini ma non obbligatori? :roll:
fefochip
#70 fefochip 2018-02-02 15:15
flor das aguas #69
Citazione:
Pero' io vedo (anche qui) gente parzialmente informata che riconosce la pericolosita' dei vaccini ma ritiene che l'obbligo sia necessario per evitare epidemie e manifestano e chiedono a gran voce vaccini puliti
e con questi si può parlare dicendo :
ok , adesso non riguarda te perche non ti devi vaccinare e non hai figli in età di vaccinazione ,
ma dato per buono il dato da danneggiamento da vaccino come la pensi se estendessero a tutti l'obbligo vaccinale ?
(e c'è mancato un soffio con gli operatori a rischio come infermieri ecc)
scommetti che queste persone di colpo si riverserebbero in piazza?
fefochip
#71 fefochip 2018-02-02 15:18
#68 zlatorog
Citazione:
In sostanza temo che il pretesto di "mettere al sicuro" i bimbi immunodepressi sia appunto soltanto un pretesto per giustificare una legge assai discutibile
"temi"? :hammer: :hammer: :hammer: :hammer: :hammer:
potremmo mettere la tua frase nella treccani come esempio di "eufemismo"
flor das aguas
#72 flor das aguas 2018-02-02 15:25
autorimosso, scusate non era indirizzato a voi, ho fatto confusione
zlatorog
#73 zlatorog 2018-02-02 15:26
Fefo

Citazione:
"temi"? :hammer: :hammer: :hammer: :hammer: :hammer: potremmo mettere la tua frase nella treccani come esempio di "eufemismo"
Hahahahhahahaha :-)
ARULA
#74 ARULA 2018-02-02 15:30
L'ultima "simpatica" perla di Burioni non può mancare in questo contesto...
flor das aguas
#75 flor das aguas 2018-02-02 15:31
#70 fefochip
della serie....
Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.
zlatorog
#76 zlatorog 2018-02-02 15:38
Giusto per rimanere nell' informazione ufficiale, dove nessuno può accusare nessuno di diffusione di notizie false questo è il foglietto illustrativo di Infarix Hexa:

torrinomedica.it/.../...

Oltre ai possibili effetti collaterali porrei l'attenzione riguardo le precauzioni d'uso, comprese quelle riguardo l'anamnesi del neonato da vaccinare. Vi risulta che prima di vaccinare i bimbi essi vengano sottoposti agli esami necessari? Da quello che so vengono vaccinati e basta, ma non avendo figli non so come sia l'iter.
Cmq vale la pena leggersi i foglietti illustrativi dei vari vaccini in commercio, visto che difficilmente il vostro pediatra vi consiglierà di farlo.
flor das aguas
#77 flor das aguas 2018-02-02 15:43
#74 ARULA
piano piano si fanno strada verso il totalitarismo globale di sapore fascista/nazista.
Questo e' un utile idiota che gioca un ruolo importante a favore dell'agenda. Andrebbe querelato per queste affermazioni e sarebbe anche interessante chiedergli come un bimbo non vaccinato possa essere un pericolo per gli altri. Ah gia', l'immunita' di gregge, beeeee beeee beeeee
Ma vabe' sappiamo come funzionano ste cose...
ARULA
#78 ARULA 2018-02-02 15:57
@77 flor das aguas
Citazione:
Ma vabe' sappiamo come funzionano ste cose...
Purtroppo...
Dusty
#79 Dusty 2018-02-02 16:10
Ed intanto continuano a succedere cose come queste (non quella della bimba di 20 giorni, ma delle altre due) dove la correlazione con le vaccinazioni è talmente forte che in via cautelativa si dovrebbe spostare la prima dose oltre i 2 anni, ma l'importante è dare per scontato che non sia possibile:



A tal proposito avevo letto che in Giappone avevano spostato appositamente il calendario vaccinale e l'incidenza delle morti in culla era diminuita moltissimo, ma non ho mai trovato riferimenti in merito, se qualcuno ne sa di più, sarei grato nel conoscere i dettagli.
ben.zanotto
#80 ben.zanotto 2018-02-02 16:17
Mi vorrei inserire nel vostro dibattito per porvi una domanda.
Un mio contatto di FB se ne esce con una battuta (che io ho etichettato "del cazzo") sulle statistiche dei casi di morbillo in Italia nell'anno 2017, 4991 casi contro gli 861 del 2016, ovviamente dando contro a chi non sia a favore della vaccinazione obbligatoria.
Mi reco quindi sul sito "Epicentro" www.epicentro.iss.it/.../aggiornamenti.asp scarico il PDF del bollettino di gennaio 2018 e noto i dati riportati.
A quel punto mi sono bloccato e mi son chiesto: ma sono dati veri o in qualche modo manipolati? Come posso interpretare i dati, i grafici riportati? E come eventualmente mi potrei porre in una discussione che tratti questi dati?

Scusate la, forse, stupida e banale domanda, ma son rimasto un po' così...
ARULA
#81 ARULA 2018-02-02 16:26
@79 Dusty
Quella di 20 giorni non era stata vaccinata, ma di sicuro le avevano fatto la vitamina k alla nascita da protocollo standard...
sartori
#82 sartori 2018-02-02 17:35
anni fa a gubbio con dei ragazzi estimatori del primo grillismo tentai di mettere in piedi un gruppo politico culturale; dopo la prima riunione il numero dei partecipanti crollò. erano interessati solo al web e a discussioni on line che non portavano mai a niente. il 5 stalle ha poi confermato la mia prima impressione.
la politica è conoscenza, programmazione, azione e non un continuo blaterare senza alcun riscontro.
anche la chiesa cattolica ha sempre sostenuto che anche l'azione violenta è ammessa in certe situazioni.
ormai il "cittadino" si è ridotto ad un'ameba.

ricordo che all'ultima riunione del gruppetto c'era un amico che avevo invitato che da anni si lamenta di come vanno le cose; quando gli chiedemmo se avesse voglia di impegnarsi con noi per un programma da portare avanti sul territorio rispose molto sinceramente che a lui in fondo interessava solo la famiglia e la caccia.
Robin 1610
#83 Robin 1610 2018-02-02 17:39
@79 Dusty
Citazione:
A tal proposito avevo letto che in Giappone avevano spostato appositamente il calendario vaccinale e l'incidenza delle morti in culla era diminuita moltissimo, ma non ho mai trovato riferimenti in merito, se qualcuno ne sa di più, sarei grato nel conoscere i dettagli.
giornaledibrescia.it/.../...

qui invece il link a cui fa riferimento l'articolo:
truthlibrary.info/.../...
fefochip
#84 fefochip 2018-02-02 18:24
#80 ben.zanotto
Citazione:
Un mio contatto di FB se ne esce con una battuta (che io ho etichettato "del cazzo") sulle statistiche dei casi di morbillo in Italia nell'anno 2017, 4991 casi contro gli 861 del 2016, ovviamente dando contro a chi non sia a favore della vaccinazione obbligatoria.
è la solita affermazione sfinente del cazzo, non se ne può piu di queste manipolazioni.
dove sta scritto che sarebbe il calo delle vaccinazioni a causare un ondata di morbillo?
purtroppo si da per scontata questa cosa ovvero dell'efficacia della vaccinazione
basta guardare uno dei tanti grafici che ormai si trovano sul web per capire che il morbillo ha un andamento sinusoidale smorzato, crolla per poi avere un picco con tendenza verso zero.
www.omsj.org/wp-content/uploads/1e1.jpg
qui ne avevamo già parlato
luogocomune.net/.../...
se poi su questi grafici ti focalizzi in che anno è stato introdotto il vaccino per il morbillo ti rendi conto (a meno di non avere il cervello grippato) immediatamente
che il morbillo stava scomparendo per i cazzi suoi e il vaccino probabilmente non c'entra nulla, anche se non possiamo essere certi di nulla.
fefochip
#85 fefochip 2018-02-02 18:28
#77 flor das aguas
perdonami non ce l'ho con te , veramente ....
Citazione:
Questo e' un utile idiota che gioca un ruolo importante a favore dell'agenda.
fai un grosso errore a pensare a burioni come a un utile idiota.
una volta che si è capito che i vaccini sono un enorme affare per le case farmaceutiche dovrai anche pensare che qualcuno
è PAGATO per portare avanti l'agenda , a meno che pensi che le case farmaceutiche, che investono miliardi in ricerca su questi vaccini,
si muovono alla cazzo lascianndo al caso o meglio all'utile idiota di turno la propaganda a loro favore.
Olmomad
#86 Olmomad 2018-02-02 18:54
Prima di tutto ringrazio quelli che hanno espresso vicinanza a me e alle me bambine.

Mi ero ripromesso di non risponedere su questo argomento, non per superbia o altro, ma semplicemente perchè parlare di una esperienza personale come questa non è facile, specialmente con la consapevolezza che si espone un fianco molto debole all’ignoranza e alla superficialità di chi (spesso, non sempre) partecipa a questo genere di discussioni.
Di cose da dire ne avrei molte ma ogni capitolo richiede tempo e fiumi di caratteri, quindi tralascio alcune sciocchezze che ho letto (i posti per portatori di handicap la migliore, ma ammetto che non ho ancora letto tutti i commenti sin qui) e sparo un po’ di riflessioni:
- mi ritengo una persona informata, che studia con senso critico ogni argomento che gli si pone all’attenzione, purtroppo i fanatici di tutti gli schieramenti hanno sempre pensato di essere gli unici detentori della conoscenza e negli ultimi anni si è diffusa la sindrome del “informati su internet!” come se il mezzo diventasse sostanza. Internet è la mia principale fonte di informazione, ma ricordo a tutti che per 1 medico che scrive su internet il suo pensiero ce ne sono migliaia che scrivono il contrario e secoli di storia, ricerca scientifica ecc...
- ammesso e non concesso che il processo produttivo dei vaccini sia migliorabile, che gli enormi interssi economici che girano intorni portino a un degrado della qualità o dell’affidabilità o che possano esistere lobby che fanno pressione per diffonderne l’uso, ma da questo a dire che i vaccini non prevengono la diffusione delle malattie ce ne passa o no? La poliomelite nel nostro paese è sparita per il riscaldamento globale? Mettete in discussione anche il lavoro dei padri dei vaccini o solo quelli “moderni”? E ancora, da qui a dire che causano l’autismo e la laucemia vi rendete conto della mole di dati da verificare e le ricerche rigorose da fare prima? Ovviamente ho letto molto sul tema leucemia-vaccini, per ovvie ragioni.

Non vorrei rispondere sul mio problema personale, perchè credo distorca la percezione (“il tuo caso”, “le tue figlie ...”), io la pensavo come ho scritto anche prima di concepire le mie figlie, ma qualcosa la dico perché pare che su un punto non sia stato chiaro: io non ho detto che tutti si devono vaccinare (quindi avvelenarsi) perché le mie figlie stiano bene, ho solo detto che lo stato che almeno sulla carta deve tutelare la salute pubblica deve poter dire che per iscriverti ad una scuola pubblica devi seguire il protocollo di profilassi previsto. Se poi questo protocollo fosse dimostrato non valido si dovrebbe lavorare per migliorarlo, come in teoria si fa dove si fa ricerca.

Ultima, giuro. In questi anni alle mie figlie sono stati somministrati farmaci terribili, con effetti devastanti sul loro piccolo corpo e in alcuni casi glieli ho dovuto somministrare io stesso, hanno avuto in alcuni casi reazioni violente, in altri no, quasi sempre hanno avuto gran parte degli effetti collaterali previsti... Ma sono guarite. Questo per dire che gli effetti collaterali dei farmaci, dall’aspirina al peggior chemioterapico, sono spesso terribili, ma questo non vuol dire necessariamente che il farmaco sia un veleno.
Ovviamente ho letto anche tutto sulle cure alternative e ho apprezzato il video presente qui sul tema, ma non è questo il nocciolo della discussione.
In uno dei siti che mi avete segnalato l’immunologa americana riporta come “eventi avversi gravi” le visite al prontosoccorso, se aveste vissuto accanto alle mie figlie in questi anni, e alle centinaia di bambini che ho visto passare in quei reparti, avreste anche voi qualche difficoltà a considerarli eventi avversi gravi.

Volevo solo darvi un punto di vista evidentemente diverso da quello prevalente (esclusivo?) qui, ma portato da uno che frequenta questo sito, si informa, non bela, ha consapevolezza delle infamie che organizzazioni nazionali e sovrannazionali possono compiere, ma ha anche la consapevolezza che i vaccini nella storia dell’umanità hanno permesso di salvare vite umane.
zlatorog
#87 zlatorog 2018-02-02 19:08
Olmomad

A proposito di quello che scrivevo prima riguardo la possibilità che nelle prime settimane dopo il vaccino i bambini siano infettivi (ma non mi risulta vengano per questo esonerati dalla scuola), ho trovato questa interessante informazione proprio sul foglio illustrativo del Priorix:

Una volta vaccinato, il suo bambino deve cercare di evitare per almeno 6 settimane dopo la vaccinazione, fin dove possibile, uno stretto contatto con i seguenti individui: - individui con una ridotta resistenza alle malattie, - donne in gravidanza che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella. - neonati da madri che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella.

Il foglietto intero è disponibile qui:
farmaci.agenziafarmaco.gov.it/.../...
fefochip
#88 fefochip 2018-02-02 19:28
#86 Olmomad
visto che lo ho detto io
Citazione:
tralascio alcune sciocchezze che ho letto (i posti per portatori di handicap la migliore, ma ammetto che non ho ancora letto tutti i commenti sin qui)
ti ritieni una persona informata e invece
Citazione:
la consapevolezza che i vaccini nella storia dell’umanità hanno permesso di salvare vite umane.
questa è la prima convinzione sciocca che le persone una volta che studiano un po si levano dalla testa, evidentemente non hai studiato abbastanza
Citazione:
La poliomelite nel nostro paese è sparita per il riscaldamento globale?
come dici tu : " ammesso e non concesso" che la polio sia stata sconfitta dal vaccino cosa c'entra questo con TUTTE LE MALATTIE?
la peste è scomparsa con il vaccino? e la spagnola?
queste ultime due non si sa perche siano scomparse ma la cosa sicura è che non sono stati i vaccini.
anche al vaiolo viene dato il merito ai vaccini tuttavia se si studiano i dati non sul manualetto di burioni & Co. si capisce come probabilmente
le condizioni di vita migliorate incluse l'igiene siano stati i veri vincitori sul vaiolo e lo dice l'OMS
ilporticodipinto.it/.../...
però chiaro le fonti che cito dovrebbero essere radiate dall'albo dei medici no?

credo che parlare con te sia inutile come parlare di libertà a uno schiavo che non sa di esserlo.
non hai risposto a una delle domande che ti ho fatto riguardante i principi che ti ripropongo

mi spieghi perche dovrebbero morire dei bambini sensibili ai vaccini (come è già successo e continuerà a succedere con delle vaccinazioni di massa)
per permettere alle tue due bambine di rimanere vive?

perche sei disposto a sacrificare (ammesso che i vaccini davvero funzionino e come avrai capito è tutto da PROVARE) BAMBINI DI ALTRE PERSONE che rimarranno
danneggiati gravemente e sicuramente dal vaccino di massa per permettere di fare una vita "normale" alle tue due figlie?

davvero credi che i genitori che non vogliono vaccinare i propri figli non vogliano il bene dei loro figli ?

(per inciso ti faccio notare che indico le "tue" bambine perche lo hai fatto tu , le hai tirate dentro tu nella conversazione e non puoi esimerti adesso nel rispondere a genitori
che hanno perso i LORO figli CAUSA DELLE VACCINAZIONI o li hanno avuti GRAVEMENTE DANNEGGIATI.)

Citazione:
la consapevolezza che i vaccini nella storia dell’umanità hanno permesso di salvare vite umane.
ma poi questa "consapevolezza" da dove ti viene ? da quello che ti racconta qualcuno no?
ma come mai radiano dall'albo i medici che non la pensano come il pensiero dominante ? te la sei fatta questa domanda?

Citazione:
E ancora, da qui a dire che causano l’autismo e la laucemia vi rendete conto della mole di dati da verificare e le ricerche rigorose da fare prima?
sei intriso di propaganda, non ragioni con la logica piu elementare
si applica il principio di precauzione (anzi si dovrebbe applicare) se c'è un sospetto si evita al somministrazione (figuriamoci coatta).
l'onere della prova la inverti .
non è quello che ha dubbi sui vaccini che deve provare alcunchè ma chi vuole vaccinare obbligatoriamente che deve provare l'innoquità di quello che va a fare al figlio di un altro
Al2012
#89 Al2012 2018-02-02 19:31
@ Olmomad

Citazione:
In uno dei siti che mi avete segnalato l’immunologa americana riporta come “eventi avversi gravi” le visite al prontosoccorso, se aveste vissuto accanto alle mie figlie in questi anni, e alle centinaia di bambini che ho visto passare in quei reparti, avreste anche voi qualche difficoltà a considerarli eventi avversi gravi.
Il brano è questo:

(…) Con quale frequenza avvengono eventi avversi gravi al vaccino?
E’ spesso affermato che la vaccinazione comporta raramente degli eventi avversi gravi.
Sfortunatamente, questa affermazione non è supportata dalla Scienza.
Un recente studio condotto in Ontario, Canada, da parte di Wilson e collaboratori, Adverse events following 12 and 18 month vaccinations: a population-based, self-controlled case series analysis [PLoS One 6: e27897], ha stabilito che la vaccinazione[

in realtà conduce ad una visita di pronto soccorso per 1 ogni 168 bambini, dopo il suo inoculo dei 12 mesi, e per 1 ogni 730 bambini dopo il suo inoculo dei 18 mesi.

Quando il rischio di un evento avverso che richiede una visita in Pronto Soccorso dopo la vaccinazione è palesemente così elevato, la vaccinazione deve rimanere una scelta per i genitori perché possono essere comprensibilmente meno disposti a esporsi a tale rischio immediato al fine di proteggere i propri figli da malattie che sono generalmente considerate lievi oppure alle quali non saranno mai esposti. (…)


Tratto da
Immunologa della Harvard University smaschera il grande inganno della vaccinazione
autismovaccini.org/.../...


Tu sai come si sono concluse le visite al pronto soccorso di quei bambini dopo la vaccinazione?

Pensi che siano solo genitori troppo apprensivi per una febbre elevata?

escludi che tra qui bambini ci sono reazioni avverse anche gravi e invalidanti per tutta la vita?


E del resto dell’articolo cosa ne pensi?
zlatorog
#90 zlatorog 2018-02-02 19:34
Sempre dallo stesso bugiardino:

4. Possibili effetti indesiderati Come tutti i medicinali, questo vaccino può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. I seguenti effetti indesiderati possono verificarsi con questo vaccino:

♦Molto comuni (questi possono verificarsi in più di 1 caso ogni 10 dosi di vaccino):
• dolore e rossore al sito di iniezione
• febbre di 38°C o più elevata*

♦Comuni (questi possono verificarsi fino a 1 caso ogni 10 dosi di vaccino):
• gonfiore al sito di iniezione
• febbre più elevata di 39,5°C*
• irritabilità
• eruzione cutanea (macchie e/o vescicole)

♦Non comuni (questi possono verificarsi fino a 1 caso ogni 100 dosi di vaccino):
• pianto insolito, nervosismo, incapacità di dormire
• stato di malessere generale, sonnolenza, affaticamento
• gonfiore delle ghiandole parotidi (ghiandole presenti nella guancia)
• diarrea, vomito
• perdita di appetito
• infezione del tratto respiratorio superiore
• rinite
• gonfiore delle ghiandole linfatiche

♦Rari (questi possono verificarsi fino a 1 caso ogni 1.000 dosi di vaccino):
• infezioni dell’orecchio medio
• convulsioni febbrili
• tosse
• bronchite

*Sono stati osservati tassi più elevati di febbre dopo la somministrazione della prima dose di Priorix Tetra in confronto ai vaccini per parotite-morbillo-rosolia e varicella somministrati separatamente durante la stessa visita. In poche occasioni le seguenti reazioni avverse sono state riportate durante l’uso routinario dei vaccini:
• dolore alle articolazioni e ai muscoli
• reazioni allergiche. Eruzioni cutanee che possono dare prurito o formare vescicole, gonfiore agli occhi e al viso, difficoltà di respirazione o di deglutizione, improvviso abbassamento della pressione sanguigna e perdita di conoscenza. Queste reazioni possono verificarsi prima di lasciare l’ambulatorio del medico. In ogni caso, se il suo bambino presenta uno qualsiasi di questi sintomi contatti immediatamente un medico
• infezione o infiammazione del cervello, midollo spinale e nervi periferici con il risultato di temporanea difficoltà quando si cammina (instabilità) e/o temporanea perdita di controllo dei movimenti del corpo, ictus cerebrale, infiammazione di alcuni nervi, possibilmente con formicolio o perdita della sensibilità o dei movimenti normali (sindrome di Guillain-Barré)
• restringimento o blocco dei vasi sanguigni
• emorragia puntiforme o a piccole macchie, o lividi più frequenti del normale a causa di una diminuzione delle piastrine
• eritema multiforme (i cui sintomi sono macchie rosse, spesso pruriginose, simili all’esantema del morbillo che cominciano dagli arti e a volte dal viso e dal resto del corpo)
• eruzione simile alla varicella
• fuoco di Sant’Antonio (herpes zoster)
• sintomi simili al morbillo e alla parotite (incluso gonfiore transitorio doloroso ai testicoli e gonfiore delle ghiandole del collo)


Ora mi chiedo...anche una delle reazioni avverse abbastanza comuni come la febbre superiore a 39,5 per quanto transitoria siamo così sicuri che non rechi alcun danno a un bimbo di pochi mesi?
Olmomad
#91 Olmomad 2018-02-02 19:35
Grazie a Matkshonov e zlatarog per i consigli, per fortuna come ho detto, ora la malattia è in remissione e le bimbe hanno un sistema immunitario almeno numericamente adeguato anche se privo di “esperienza”. Noi ovviamente restiamo sul “chi va là”.
fefochip
#92 fefochip 2018-02-02 19:37
#89 Al2012
Citazione:
Pensi che siano solo genitori troppo apprensivi per una febbre elevata?
scusa ma chi se ne frega degli eventi avversi no?
viene prima l'interesse dei bambini immunodepressi che potrebbero essere contagiati da qualcuno non vaccinato
(pure da quelli vaccinati ma è un altro discorso no?)
Michele Pirola
#93 Michele Pirola 2018-02-02 19:39
Hai osato mettere in dubbio la sicurezza dei vaccini? Sei un antivaccinista paranoico che disprezza i bambini!
fefochip
#94 fefochip 2018-02-02 19:41
#90 zlatorogCitazione:
Ora mi chiedo...anche una delle reazioni avverse abbastanza comuni come la febbre superiore a 39,5 per quanto transitoria siamo così sicuri che non rechi alcun danno a un bimbo di pochi mesi?
te lo dico pure a te : chi se ne frega , bisogna proteggere gli immunodepressi
flor das aguas
#95 flor das aguas 2018-02-02 19:46
#85 fefochip
Citazione:
#77 flor das aguas perdonami non ce l'ho con te , veramente ....
Figurati, lo so che in fondo, in fondo, molto in fondo, mi vuoi bene... :perculante:
Magari avro' problemi con l'ialiano, non lo nego.
Ma per come la vedo io, uno che serve i padroni umiliando se stesso e andando contro quella che e' la sua missione (e' un medico, avra' fatto il giuramento di ippocrate, no?!), senza dignita' alcuna e ritegno, mentendo sapendo di mentire, per me e' un idiota, proprio perche' sa quello che fa, ha scelto di servire e obbedire ai suoi stessi carcerieri.
E non temere, quando non servira' piu' verra' licenziato senza pieta'.
Quindi confermo, idiota.
Utile perche' utile a loro ovviamente.
fefochip
#96 fefochip 2018-02-02 19:58
#95 flor das aguas
Citazione:
andando contro quella che e' la sua missione (e' un medico, avra' fatto il giuramento di ippocrate, no?!)
fammi capire: davvero pensi che TUTTI i medici che si iscrivono a medicina hanno come missione curare il prossimo? perche avrebbero "giurato" ?
:hammer: :hammer: :hammer: :hammer:
sei una comica nata
comunque questo è il curriculum di burioni
www.unisr.it/k-teacher/burioni-roberto/
dal suo curriculum si evince che questo non ha curato nessuno ne cura nessuno , insegna ....
flor das aguas
#97 flor das aguas 2018-02-02 20:03
#96 fefochip
Citazione:
dal suo curriculum si evince che questo non ha curato nessuno ne cura nessuno , insegna ....
Ah bene, questo non lo sapevo... :-o
Comunque si', in teoria dovrebbero almeno credere in cio' che fanno con onesta', senza vendersi, e' chiedere troppo?
Mi sa che forse mi sono vista troppi episodi di ER... :-P
Citazione:
sei una comica nata
A dire il vero ero piu' orientata verso il dramma, comunque grazie ;-)
zlatorog
#98 zlatorog 2018-02-02 20:07
Olmomad

Citazione:
le bimbe hanno un sistema immunitario almeno numericamente adeguato anche se privo di “esperienza”. Noi ovviamente restiamo sul “chi va là”.
E fate sicuramente bene a stare all'erta! Ti auguro che le tue bimbe possano far esperire il loro sistema immunitario nel modo il più possibile graduale e naturale e che possano finalmente vivere in modo normale e felice!
Il tuo è un caso in cui la scienza ufficiale ha salvato le loro vite, questa è una bella cosa e che dimostra che la scienza non è tutta marcia per fortuna, ma è importante essere sempre consapevoli che esiste anche l'altro lato della medaglia, e anche a quello va prestata la massima attenzione! Soprattutto quando si parla di bambini!

in proposito ti posto la storia di questo medico, del quale si è già parlato in questo sito ma prima della tua iscrizione.
E' molto utile a comprendere come a volte funzioni la scienza (ma non solo la scienza e non solo nel passato).

it.wikipedia.org/wiki/Ign%C3%A1c_Semmelweis
fefochip
#99 fefochip 2018-02-02 20:08
#97 flor das aguas
Citazione:
Mi sa che forse mi sono vista troppi episodi di ER...
ma guarda che la propaganda è proprio questa
visto che ci sei chiediti:
come mai il 90% delle serie tv su professioni sono su :
avvocati, poliziotti e medici?
flor das aguas
#100 flor das aguas 2018-02-02 20:20
#99 fefochip
era una battuta, che non s'era capita? Lo so che e' propaganda ;-)
La cosa seria invece e' che credo nell'onesta' intellettuale delle persone, dal medico all'idraulico, dovrebbe essere una qualita' indiscutibile per star bene con se stessi e non sputarsi in faccia quando ci si guarda allo specchio, se no sei (non tu ovvio) un idiota.
Anche se adess o che mi ci fai pensare, Burioni e' andato oltre l'idiota, il suo specchio non riflette nemmeno piu' la sua immagine, e la sua coscienza non e' capace di sputarsi in faccia... quindi diciamo che lui ormai non c'e' piu', ce lo siamo giocato.
E' un altra marionetta, quindi manco lo si puo' chiamare piu' idiota, perche' e' vuoto
fefochip
#101 fefochip 2018-02-02 20:43
#100 flor das aguas
Citazione:
E' un altra marionetta, quindi manco lo si puo' chiamare piu' idiota, perche' e' vuoto
eh già
Dusty
#102 Dusty 2018-02-02 20:56
@Robin 1610
Grazie mille per i link, molto utili.

In quello inglese però non funziona il primo link: thelibertybeacon.com/.../...
inoltre quando dice:
Citazione:
The Journal of the American Medical Association, the Lancet and the New England Journal of Medicine have all published reports that support her findings.
sarebbe molto utile avere un link agli articoli in quelle prestigiose riviste, e purtroppo non ci sono.
Il problema è che se giro queste informazioni a chi dico io mi dice che sono tutte inventate di sana pianta se non posso allegare tutte le fonti.
In ogni modo grazie per l'aiuto.

@olmomad
Citazione:
La poliomelite nel nostro paese è sparita per il riscaldamento globale?
Riesci a portarmi uno studio che dimostra in maniera scientifica che la polio è stata debellata grazie al vaccino oppure dobbiamo darlo per scontato, perché tanto la scienza funziona che uno dice una cosa e gli altri gli credono?

Semplicemente guardando questo grafico:

si direbbe che l'introduzione dell'antipolio sia avvenuta quando ormai la diffusione della malattia era in procinto di sparire, ed a questo punto potremmo sostenere che è evidente che la sua debellazione sia dovuta allo sviluppo dei primi mainframe, del resto i tempi si sovrappongono più o meno allo stesso modo...

Ma guardiamo invece la diffusione della febbre tifoide:

Mannaggia, questa è sparita senza un uso massiccio delle vaccinazioni!
Dev'essere proprio stato il riscaldamento globale, vero?

Ora quindi ti rivolgo la domanda: come spieghi i due grafici riportati qui sopra?
Michele Pirola
#103 Michele Pirola 2018-02-02 21:06
Grazie mille Dusty!!!!!!
Robin 1610
#104 Robin 1610 2018-02-02 21:21
#102 Dusty

in effetti il link è stato scritto male;questo è corretto:
www.thelibertybeacon.com/.../

Citazione:
sarebbe molto utile avere un link agli articoli in quelle prestigiose riviste, e purtroppo non ci sono.
questo è il link del New England Journal of Medicine di cui si fa riferimento nell'articolo

www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp078168

questi invece puoi trovarli su amazon scritti da Dr. Viera Scheibner:

Vaccination: 100 Years of Orthodox Research Shows Vaccinations are a Medical Assault on the Immune System
www.amazon.com/.../064615124X

Behavioural Problems in Childhood: The Link to Vaccination
www.amazon.com/.../0957800703

Ciao Dusty
fefochip
#105 fefochip 2018-02-02 21:27
#86 Olmomad
Citazione:
io non ho detto che tutti si devono vaccinare (quindi avvelenarsi) perché le mie figlie stiano bene, ho solo detto che lo stato che almeno sulla carta deve tutelare la salute pubblica deve poter dire che per iscriverti ad una scuola pubblica devi seguire il protocollo di profilassi previsto. Se poi questo protocollo fosse dimostrato non valido si dovrebbe lavorare per migliorarlo, come in teoria si fa dove si fa ricerca.
questa frase mi era sfuggita
fammi capire meglio quindi tu non sei a favore dei vaccini obbligatori o è solo una frase degna del democristiano piu sfegatato?
Al2012
#106 Al2012 2018-02-02 22:22
Anche questo è stato un beneficio del vaccino antipolio

Rolly
#107 Rolly 2018-02-02 22:41
@81 ARULA
Citazione:
Quella di 20 giorni non era stata vaccinata, ma di sicuro le avevano fatto la vitamina k alla nascita da protocollo standard...
Sì, quello sicuramente... E quindi? Mo' le vitamine vanno attaccate ed accusate delle SIDS???
Rolly
#108 Rolly 2018-02-02 23:02
È molto tempo che leggo che il Giappone ha spostato l'età vaccinale a 24 mesi perché ci sarebbe una correlazione fra vaccinazioni (soprattutto DTP) e SIDS (morte in culla).

Anche nell'articolo apparentemente utile ed interessante truthlibrary.info/.../... fanno la stessa affermazione.

Ma io non sono riuscito a trovare UNA traccia che ciò sia vero.

Anzi, secondo pagine ufficiali (sito del Ministero della Salute Giapponese, sezione Istituto nazionale delle malattie infettive) pare che il calendario vaccinale sia simile al nostro:
www.niid.go.jp/.../EN20161001.jpg

Qualcuno che sa mi vuole cortesemente illuminare?

ayarbor
#109 ayarbor 2018-02-03 02:04
Citazione:
...ho solo detto che lo stato che almeno sulla carta deve tutelare la salute pubblica deve poter dire che per iscriverti ad una scuola pubblica devi seguire il protocollo di profilassi previsto. Se poi questo protocollo fosse dimostrato non valido si dovrebbe lavorare per migliorarlo, come in teoria si fa dove si fa ricerca.
Analisi logica sull’immunità di gregge
Dusty
#110 Dusty 2018-02-03 09:00
@rolly
Citazione:
Sì, quello sicuramente... E quindi? Mo' le vitamine vanno attaccate ed accusate delle SIDS???
Qui un po' di informazioni in merito da vaccinipuliti.it/vitamina-k-konakion/ : Rapporto analisi Konakion
cnj
#111 cnj 2018-02-03 11:06
Una persona che scrive una lettera del genere, si firma con nome e cognome, città e professione, merita attenzione e rispetto. Ti stimo fratella!
Al2012
#112 Al2012 2018-02-03 11:08
@ Rolly

Sul diagramma che hai inserito leggo:

Routine/Voluntary??


La meravigliosa salute dei bambini non vaccinati
faustoferrato.blogspot.it/.../...

GIAPPONE

Un periodo interessante in Giappone è stato dal 1975-1980, quando è stata presa la decisione per iniziare la prima vaccinazione a due anni di età invece che a due mesi. Il motivo è che era stato scoperto sempre più un collegamento tra i vaccini e la SIDS (Sindrome della morte improvvisa del lattante)

Uno studio fu pubblicato su Pediatrics che dimostrava come dal 1970 al gennaio 1975, vi erano stati 57 casi di reazioni gravi al vaccino, di cui 37 decessi.
Da febbraio 1975 a agosto 1981 ci sono stati 8 casi di reazioni gravi al vaccino, tra cui 3 decessi.

Sfortunatamente per i bambini e i loro genitori, il piano di vaccinazione giapponese è ormai “normalizzato” di nuovo.
Lo studio dimostra anche che il sistema immunitario è più forte a due anni rispetto a due mesi. Quanto bene avrebbe fatto a questi ragazzi se non fossero stati vaccinati a tutto?

Troviamo la stessa osservazione in uno studio di un giornale di Allergologia e Immunologia Clinica. Degli 11.531 bambini studiati all’età di sette anni, ecco i risultati: vaccinati a due mesi (il 13,8% sono asmatici), vaccinati tra i due e i quattro mesi (il 10,3%), vaccinati dopo quattro mesi, il 5,9%. Ancora una volta, quanto bene avrebbe potuto fare a questi ragazzi se non fossero stati vaccinati a tutto?


°°°

Sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS)
www.vacciniinforma.it/.../2302
fefochip
#113 fefochip 2018-02-03 11:20
a proposito del comportamento di Olmomad ....

tutti a contenersi , a parlare in punta di forchetta a fargli gli auguri per le sue bambine a dispiacersi per il suo dramma.

lui mi pare al contrario non ha avuto una sola parola per i figli delle persone danneggiate da vaccino

quando gli è stato fatto notare che ci sono anche gli altri risponde:

Citazione:
Non vorrei rispondere sul mio problema personale, perchè credo distorca la percezione (“il tuo caso”, “le tue figlie ...”)
capito? finche c'è il SUO dramma, le SUE figlie allora le nomina

se ci sono i figli di ALTRE PERSONE danneggiati da vaccino? sticazzi, meglio non parlare di drammi personali perche distorcono la percezione ...
(e massimo e peonia? -non ricordo c'era un altro amico- sono testimoni con me di quanti ce ne stavano alla riunione con gramiccioli a roma)
Citazione:
ho solo detto che lo stato che almeno sulla carta deve tutelare la salute pubblica deve poter dire che per iscriverti ad una scuola pubblica devi seguire il protocollo di profilassi previsto. Se poi questo protocollo fosse dimostrato non valido si dovrebbe lavorare per migliorarlo, come in teoria si fa dove si fa ricerca.
capito? non ci sono drammi personali di genitori che hanno avuto i loro bambini con danni da vaccino importanti o addirittura la morte dei loro figli.
c'è un impersonale "stato" che deve "tutelare la salute pubblica " impedendo agli appestati non vaccinati di frequentare la scuola per farla frequentare
alle SUE bambine
maryam
#114 maryam 2018-02-03 11:56
Bellissima testimonianza! Grazie. Grazie a Luisa e a Massimo che ha pubblicato

Vi lascio una testimonianza mia.


Quando avevo dodici o tredici anni mia madre mi aprì una finestra sulla storia del mio paese, la Germania, una finestra che non si è più chiusa, ed è quella della lettura non ufficiale di certi eventi.
Mia madre, e non so quale motivo faceva scattare in lei la necessità di aprirsi e condividere con me i suoi ricordi perché ero comunque
molto giovane,  aveva svolto il ruolo di infermiera alla stazione ferroviaria di una cittadina non molto distante da un luogo oggi ufficialmente riconosciuto come luogo di orrore, ma in quei anni la verità era negata.I dettagli che raccontò mia madre non sono mai usciti fuori.
Mi avvisava di non dover parlare con nessuno di quello che stava per dirmi.
Raccontava di treni che si fermavano in quella stazione e loro come infermieri dovevano dare soccorso a soldati che venivano dal fronte.
Con voce bassa, come se nessuno dovesse sentirla mi descrisse le condizioni di questi esseri che non avevano più facce, che erano
ridotti in condizioni pietose. A due passi dalla stazione, per essere precisa a tre chilometri, si trovava a quei tempi  una clinica
psichiatrica. “Dopo che erano ripartiti quei treni,i giorni dopo si vedeva un  fumo che veniva dalla parte dove stava quella clinica e qualche volta si sentiva anche uno  strano odore, se il vento portava...... " mi spiegò mia madre, e quello che mi voleva dire era che là in quella clinica quei soldati venivano uccisi e bruciati.
Ma era forse meglio così, aggiunse, non erano più esseri umani. Ma soffriva, ed era ovvio che soffriva per questi ricordi. Sospettava anche di disabili. Non ne poteva essere sicura, non sapeva con certezza che la sua immaginazione era corrisposta dalla verità. Nessuna voce ufficiale
confermava questo.
Meglio non parlarne mi disse.
Le voci ufficiali continuavano a contrastare ancora per decenni le voci sulle uccisioni nelle ricerche di alcuni storici che riprendevano racconti di persone che
avevano volute testimoniare.
 Oggi è luogo di memoria ufficiale e l’elenco dei uccisi  porta   15000 nomi…. Non so se sono tutti e non so se tra di loro ci sono quei
soldati. Di soldati portati dal fronte non si è mai parlato. Soltanto mia madre. Non lontano dalla clinica si trova un cimitero con soaldati senza nome.

www.olokaustos.org/argomenti/hadamar/index.htm

Sono figlia di quei tempi, sono nata in Germania e sono una generazione che si vergonava di essere figli di questo popolo.
Ci sarebbe tanto da dire.
Nel 2003 soltanto sono entrata in rete, e la prima cosa che ho fatto era indagare sulla storia del terzo Reich. Ho pianto per giorni, ero sconvolta per molti motivi. Avrei voluto abbracciare i miei genitori, ma sono morti tutti i due.
Ho scoperte altre verità non note, per esempio che i primi campi venivano costruiti i primi anni venti, e di Hitler non ce n'era ancora traccia, anzi era in prigione e in trattamento psichiatrico.

Questo mio background è stato rilevante nell' impegnarmi in questi anni, e non solo nella questione vaccinazione, per conto mio erano i cieli che cambiavano lo scatto importante,(2003) e massacrante come impegno ma meglio che far finta di niente. Non voglio che i figli del futuro diranno a me o di me , perché non hai detto nulla, perché non hai fatto nulla. Tuttti gli anni si clebra la giornata della memoria e dicono MAI PIU' , invece sta succendendo. Il nesso che ha tracciato Luisa trovo molto importante!
Al2012
#115 Al2012 2018-02-03 12:25
Nel merito dei bambini immunodepressi è evidente la strumentalizzazione, additando la causa del pericolo di contagio principalmente su bambini non vaccinati, trascurando il pericolo che deriva dai bambini vaccinati e non solo, ma anche adulti.

Come giustamente ha fatto notare Zlatorog (#87), nella legge non vi è alcun riferimento sull’obbligo di trattenere a casa per sei settimane i bambini o adulti che sono stati vaccinati per malattie infettive utilizzando virus attenuati.

Come non c’è alcun riferimento sul fatto che non tutti i vaccinati rispondo allo stesso modo (non siamo automi) e quindi c’è chi non attiva anticorpi, chi li attiva ma solo per due o poco più anni.

I vaccini non danno l’immunità a vita, quindi cosa bisogna fare?
Analisi post vaccinali? Vaccinare periodicamente TUTTA la popolazione in continuazione, e per precauzione, obbligandoli a stare a casa per alcune settimane dopo al vaccinazione.

Sarebbe interessante fare degli studi sistematici, che analizzino il ceppo del virus che causa i focolai epidemici delle malattie infettive per determinarne l’origine.
Perché potrebbe essere (selvatico) selvaggio, come di origine vaccinale, anche questo particolare dovrebbe essere inserito nella legge.

Uno stato che ha così interesse sulla salute pubblica dovrebbe anche accertarsi che le vaccinazioni oltre ad essere sicure ed efficaci non siano la causa scatenate di focolai epidemici.
fefochip
#116 fefochip 2018-02-03 14:02
Citazione:
Sarebbe interessante fare degli studi sistematici, che analizzino il ceppo del virus che causa i focolai epidemici delle malattie infettive per determinarne l’origine. Perché potrebbe essere selvatico, come di origine vaccinale, anche questo particolare dovrebbe essere inserito nella legge. Uno stato che ha così interesse sulla salute pubblica dovrebbe anche accertarsi che le vaccinazioni oltre ad essere sicure ed efficaci non siano la causa scatenate di focolai epidemici.
che io sappia è già così per la polio
i pochi casi di polio in europa ormai non sono piu da polio selvaggia ma iatrogena(leggi anche danneggiati da vaccino)
Al2012
#117 Al2012 2018-02-03 14:34
La diffusione del virus vaccinale del morbillo è la vera causa dei focolai epidemici
disinformazione.it/virus_vaccinale_morbillo.htm
maryam
#118 maryam 2018-02-03 14:55
Visto che le coscienze si stanno svegliando e diverse regioni non chiudono a marzo le porte per i bambini non vaccinati (seguendo l'esempio Raggi)

Burioni: "Li salviamo dalla leucemia e poi muoiono di una malattia come il morbillo"

Dunque facciamo entrare i figli dei genitori che non rispettano la legge e concretamente sbattiamo fuori i bambini più deboli e sfortunati.

www.meteoweb.eu/.../1038853
lalla m.
#119 lalla m. 2018-02-03 17:39
ho trovato molto esaustivo questo video sull'argomento:

www.youtube.com/watch?v=uxltZpFxvVA

Il Lato Oscuro dei Vaccini Obbligatori
ayarbor
#120 ayarbor 2018-02-03 18:35
Comunque, che i vaccini possano scatenare reazioni autoimmuni e con ripercussioni nella sfera neurologica è cosa contemplata dalla medicina ufficiale come vedasi per la encefalomielite acuta disseminata post-vaccinica nella letteratura medica, in cui per questi casi (seppur ritenuti molto esigui, sempre dai dati ufficiali) insorge in conseguenza di vaccinazioni per antirabbico di tipo Semple, epatite B, pertosse, difterite, parotite, morbillo, rosolia, polmonite da pneumococco, varicella, encefalite giapponese e la poliomelite.

Qui un link di esmpio www.epicentro.iss.it/.../Pellegrino.pdf dove si legge a fine pagina:
"La diminuzione nel numero di casi di ADEM riportati per anno è verosimilmente associabile ad una riduzione dell’interesse per questo evento avverso, nota causa di under-reporting."

...mentre, il sito dell'enciclopedia treccani, sotto la voce neuropatologia, indica che
"L'encefalite postvaccinica ancor oggi resta di difficile interpretazione eziopatogenetica"

A riportare questi ‘dettagli’ non proprio insignificanti è anche il Manuale della Merck, gruppo farmaceutico produttore di vaccini, nell'introduzione fatta all’argomento encefaliti (infiammazioni del cervello).

Si legge:

“L'encefalite è l'infiammazione del cervello che si verifica quando un virus infetta direttamente il cervello o quando un virus, un vaccino, o qualcos'altro innesca l'infiammazione. Anche il midollo spinale può risultare coinvolto, con il conseguente disturbo chiamato encefalomielite"
“Encephalitis is inflammation of the brain that occurs when a virus directly infects the brain or when a virus, vaccine, or something else triggers inflammation. The spinal cord may also be involved, resulting in a disorder called encephalomyelitis.”

Nella stessa pagina del manuale ad uso del consumatore, si può apprezzare un’altra "chicca":
"Un virus oppure un vaccino innesca una reazione che rende il tessuto cerebrale oggetto di attacco da parte del sistema immunitario (reazione autoimmune)"
“A virus or vaccine triggers a reaction that makes the immune system attack brain tissue (an autoimmune reaction).”

Sempre nella versione del Manuale Merck questa volta ad uso professionale si legge:

Immunologic reaction
“Encephalitis can occur as a secondary immunologic complication of certain viral infections or vaccinations. Inflammatory demyelination of the brain and spinal cord can occur 1 to 3 wk later (as acute disseminated encephalomyelitis); the immune system attacks one or more CNS antigens that resemble proteins of the infectious agent.
The most common causes used to be measles, rubella, chickenpox, and mumps (all now uncommon because childhood vaccination is widespread)

Encephalopathies caused by autoantibodies to neuronal membrane proteins (eg, N -methyl- d -aspartate receptors) may mimic viral encephalitis.”

Reazioni immunologiche
“L'encefalite può verificarsi come complicanza immunologica secondaria di alcune infezioni virali o vaccinazioni (live-virus vaccines - vaccini a virus vivo).
La demielinizzazione infiammatoria del cervello e del midollo spinale può verificarsi da 1 a 3 settimane più tardi (come encefalomielite acuta disseminata); il sistema immunitario attacca uno o più antigeni del SNC che assomigliano proteine dell'agente infettivo.
Le cause più comuni sono il morbillo, la rosolia, la varicella e la parotite (‘non comuni’ perché la vaccinazione dei bambini è molto diffusa).

Le encefalopatie causate da autoanticorpi a proteine di membrana neuronale (ad esempio, N -methyl- recettori d -aspartate) possono mimare encefalite virale.”




Tutto questo sta ad indicare che il fattore di rischio per i vaccini esiste e che anzi dovrebbe essere approfondito.
agricola
#121 agricola 2018-02-03 20:18
agricola
Premessa; seguo Luogocomune con piacere da qualche anno e devo dire che i temi affrontati li trovo particolarmente importanti, sono un piccolo allevatore che da 30 anni ha scelto di trasferirsi dalla città alla campagna per vivere un sogno autoprodursi il cibo senza veleni , e dato che l'agricoltura biologica non era a quel tempo considerata in alcun modo dal ministero dell'agricoltura ho iniziato semplicemente a fare ciò che ritenevo opportuno per conto mio.
A distanza di qualche anno è giunto un primo regolamento che ha parzialmente riconosciuto la validità di una pratica agronomica che ha accompagnato l'uomo da quando esiste .
Con il tempo le cose possono cambiare sempre che si impari a volerlo veramente , prendendosi le proprie responsabilità .
Il tema dei vaccini mi coinvolge direttamente visto che a suo tempo dopo aver preso coscienza dei rischi ad essi connessi ho deciso ,o meglio abbiamo deciso di comune accordo con mia moglie e nonostante i dubbi dei nonni di non proseguire nelle vaccinazioni di mia figlia, per il secondo figlio non abbiamo nemmeno iniziato l'iter. Come risultato dopo due anni di tira e molla con l'autorità sanitaria, ci siamo ritrovati privati della patria potestà, per l'occasione affidata al sindaco .
A quel punto solo l'aiuto e la solidarietà di altri genitori delle associazioni (comilva ) e di un buon avvocato ci ha permesso di non vaccinare senza dover espatriare , cosa che avevamo quasi messo nel conto.
Vedere a distanza di più di 20 anni riproporsi gli stessi problemi per quei genitori che si sono posti le nostre stesse domande giungendo a conclusioni analoghe fa veramente cadere le braccia.Del resto portare avanti le proprie scelte non è mai stato facile ,specie se vanno contro certi interessi.Si fa un gran parlare di resistenza e giornate della memoria ma mi sembra di capire che stiamo ripercorrendo la stessa strada che ci ha portato a quell'orrore ,se perdiamo la memoria e non vogliamo resistere alle limitazioni delle libertà di cui ognuno di noi ha diritto la strada è quella.
Cara Luisa ,spero ci siano sempre più esseri umani come tè ,solo questo ci potrà salvare. Con il tempo le cose devono cambiare anche se ciò ci costerà parecchio non vedo altra soluzione. RESISTENZA
ayarbor
#122 ayarbor 2018-02-03 21:39
VACCINI E SINDROME POST VACCINICA: PREVENZIONE DAGLI EFFETTI AVVERSI E TRATTAMENTI PER LA GUARIGIONE NEI CASI GIÀ INSORTI.
Il Dott. Tinus Smits sostiene di aver messo a punto una metodologia nel trattamento delle sindromi da post vaccino, ottenendone una completa guarigione, nonché di poterne prevenire gli effetti.



"Questo è un sistema rivelatosi molto efficace per curare l'autismo con risultati sorprendenti!

Il Dott. Smits è giunto a tale conclusione dopo avere usato le terapia CEASE con più di 300 persone affette da autismo ai diversi livelli di gravità.
Dalla sua esperienza ha dedotto che l'autismo è un accumulo di cause differenti. Il 70% delle cause sono i vaccini, 25% sono medicine e somministrazione di altre sostanze tossiche, per il 5% le cause sono malattie.

La terapia è stata chiamata CEASE che letteralmente significa: Completa Eliminazione delle Espressioni dello Spettro Autistico(ndr traduzione letterale).
Questa terapia è il risultato ottenuto dopo aver curato negli ultimi 3 anni oltre 300 bambini e adulti affetti da autismo.
Passo dopo passo tutti i fattori considerati cause dell'autismo (vaccini, medicine somministrate regolarmente, esposizione ad ambienti tossici, conseguenze di malattie) vengono resi a-tossici (metodo di disintossicazione).

Inoltre da subito è stato chiaro il fatto che l'autismo dei bambini non dipende da una sola causa ma è un accumulo di diverse cause.
Durante la gravidanza e durante i primi due anni di vita del bambino il suo cervello è estremamente vulnerabile e dovrebbe essere protetto il più possibile.
Medicine durante e dopo la gravidanza e nei primi due anni di vita del bambino, specialmente vaccini, sono molto tossici per il cervello del bimbo. Perfino malattie e le relative cure, vaccini ricevuti dai genitori del bimbo, possono essere trasmessi al bambino attraverso il campo di energia che ognuno di noi possiede.
Nel "Libro Autismo oltre la disperazione" troverete molti esempi di quanto appena descritto.

Durante le sue ricerche per trovare la completa guarigione il Dott Smits During era via via sempre più stupito di come alcune sostanze, anche quelle non etichettate come tossiche, fossero fattori causanti per l'autismo e altri disturbi dello sviluppo.

Per esmpio il Dottor Smits poté vedere un notevole miglioramento in una ragazza autistica dalla disintossicazione da spray nasale, xylometazolin, che la madre aveva usato regolarmente durante la gravidanza.

Farmaci prescritti, o farmaci da banco, esposizione a sostanze chimiche che sono estranee alla natura del corpo umano e fondamentalmente tossiche sono diventate sempre di più la causa della malattia. Questo non vale solo per i vaccini, ma anche per le cure prescritte dai nostri dottori moderni.
"
Fonte: italia.cease-therapy.com/

-

"Questo indebolimento immunitario si potrebbe ascrivere a uno spostamento dal livello dell'immunità cellulare (legata all'attività dei leucociti) a livello della immunità umorale (quella legata all'attività anticorpale). Le vaccinazioni rinforzano l'immunità umorale e indeboliscono quella cellulare. Se ciò accade quando il bambino ha solo pochi mesi di vita e la sua immunità cellulare è in via di formazione, la conseguenza sarà una forte diminuzione del suo meccanismo naturale di difesa e una maggiore sensibilità a contrarre infezioni in genere.
Johan E. Sprietsma è dell'opinione che se il sistema immunitario dell'organismo viene spostato troppo dal livello cellulare al livello umorale diventa molto meno efficace e qualsiasi disturbo comincia ad assumere un carattere di cronicità.

A causa della sua grande efficacia ed affidabilità questa metodologia ci offre una opportunità eccellente per stabilire la causa di certe malattie.
Possiamo seguire passo dopo passo quale vaccino o medicina sia stata causa di un certo disturbo.
"
Fonte: post-vaccination-syndrome.com/.../...
Matkshonov
#123 Matkshonov 2018-02-03 22:50
@#114 maryam

Purtroppo i giorni della memoria servono solo per le strumentalizzazioni, il resto viene ignorato o messo a tacere. D'altronde già i libri di storia altro non celebrano che immondi criminali che hanno portato allo sterminio di masse e popoli.

Citazione:
#118 maryam
Burioni: "Li salviamo dalla leucemia e poi muoiono di una malattia come il morbillo"
Toh e chi l'avrebbe mai detto :hammer: , guarda caso adesso va di moda tirar in ballo i bambini malati e guariti di leucemia che guarda caso adesso hanno il 90% di probabilità di guarire (e guarda caso sento odore di balla), e guarda caso potrebbero avere problemi solo con le malattie vaccinabili, ma guarda caso di solito i famigliari di questi bambini sono i primi a non vaccinarsi :-o . Guarda caso era da un paio d'anni che sui social imperversavano utenti che guarda caso "vantavano" stragi in famiglia a causa del morbillo :roll: e guarda caso il più delle volte avevano un parente o un amico stipendiati da fantomatiche ditte commerciali per lavorare online :hammer:
Chissà se qualcuno di voi pensa che i tanti "guarda caso" sono di troppo :pint:
Dusty
#124 Dusty 2018-02-04 11:37
Segnalo altro materiale in merito: Colpo di scena sui Vaccini Militari. La denuncia del vice presidente della Commissione d'inchiesta, On. Catalano

di Cinzia Marchegiani
Citazione:
Affermare che la profilassi vaccinale comporta dei rischi e individuarli non sembra piacere
Questa è la frase che più mi ha colpito dell'intervista all'On. Catalano che di seguito potrete leggere.

FreedomPress ha seguito nel tempo i lavori e le audizioni prodotti dalla Commissione d'Inchiesta sull'Uranio Impoverito e Vaccini Militari. Troppi militari caduti non in teatri di guerra, ma in letti di ospedale o presso le proprie casae dopo lunghi calvari sostenuti con dignità dai propri familiari. Cause da accertare sicuramente, molte sono legate al modo inappropriato con cui si vaccinavano i militari prima di ogni missione, o all'esposizione senza alcuna protezione all'uranio impoverito nelle missioni a loro assegnate, ma perché tutti tacevano?

Nel tempo segreti imbarazzanti, testimonianze esclusive sono emersi e messi agli atti grazie all'impegno incessante dei membri della Commissione d’inchiesta Uranio Impoverito e Vaccini Militari presieduta dall’On. Gian Piero Scanu. Commissione che aveva messo al centro dei lavori dell’organismo parlamentare l’indagine sui casi di morte e di gravi malattie che hanno colpito il personale italiano impiegato in missioni militari all’estero, nei poligoni di tiro e nei siti di deposito di munizioni, e anche in relazione all'esposizione a determinati fattori chimici, tossici e radiologici dal possibile effetto patogeno e alla somministrazione di vaccini.
Al2012
#125 Al2012 2018-02-04 12:22
Abbiamo uno “stato” che si preoccupa della salute dei bambini, imponendo un ricatto alle famiglie dei più piccoli da 0 a 6 anni “o ti vaccini o non vai all’asilo” , che, per le famiglie che non possono campare con un mono reddito, di fatto è un TSO, per quelli da 6 a 16 o si vaccinano o pagano la multa di 500.

Che legge del [email protected]@o!

Del resto è lo stesso stato che tergiversa su situazioni gravi di inquinamento tipo la terra dei fuochi, Ilva di Taranto, rifiuti tossici disseminati anche in fondo al mare ed altri di cui il popolo parla e denuncia. Ma lo stato è distratto, è impegnato …. È assente

Lo stesso stato che sovvenzione inceneritori chiamandoli “termovalorizzatori” che, a sentire eminenti esponenti della scienza, hanno un impatto “zero” sui tumori ed altre patologie.
Pensiero espresso ovviamente in prima serata TV senza possibilità di contradditorio , perché questa è “Lascinza di stato”

La libertà di decidere se vaccinare se stessi e i propri figli è un diritto Costituzionale (art. 32), come giustamente Luisa ha riportato nel suo intervento.
Siamo arrivati ad approvare una legge che calpesta non solo diritti costituzionali italiani, ma anche diritti internazionali, con un decreto legge, imponendo la questione di fiducia alla camera per la approvazione!

Citazione:
Un decreto-legge (pl. decreti-legge e abbreviato in d.l.), anche scritto decreto legge, nell'ordinamento giuridico italiano, è un atto normativo di carattere provvisorio avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità e urgenza dal Governo, ai sensi dell'art. 77 e 72 della Costituzione della ...
Questo è stato oligarchico, dove le multinazionali fanno quello che vogliono imponendo la legge del loro mercato.

Quando un burioni può monopolizzare le tematiche vaccinali in un soliloquio televisivo con compiacenti “giornalisti” (si fa per dire), che invece di fare domande fanno solo la claque, significa che gli organi di informazione hanno perso ogni dignità, nel caso l’avverserò avuta.

Non permettere un confronto, un contradittorio, dove pensieri ed esperienze scientifiche possano esprimersi liberamente e pubblicamente, senza essere sottoposte a minaccia di radiazione o esclusione, è una esplicita ammissione di debolezza, di essere consapevoli che si vuole imporre un pensiero unico, un credo …in questo modo non si può fare informazione scientifica, si può solo predicare una religione.
Ma, a quanto pare, a questa costatazione ci arrivano in pochi …
Michele Pirola
#126 Michele Pirola 2018-02-04 13:34
Al2012 :
Citazione:
Abbiamo uno “stato” che si preoccupa della salute dei bambini, imponendo un ricatto alle famiglie dei più piccoli da 0 a 6 anni “o ti vaccini o non vai all’asilo” , che, per le famiglie che non possono campare con un mono reddito, di fatto è un TSO, per quelli da 6 a 16 o si vaccinano o pagano la multa di 500.
Abbiamo anche uno stato che rispetta tantissimo le condizioni di salute e le volontà dei malati terminali processando, punendo, denigrando in ogni modo i medici che osano staccare la spina o semplicemente che osano farli soffrire di meno
Luisa Magnone
#127 Luisa Magnone 2018-02-04 18:46
Buongiorno,
siete un forum veramente attivo e interessante, cercherò di leggere tutti i commenti, ma ho fatto una promessa, e ora o leggo o scrivo...sono arrivata al 45..quindi chiedo scusa se dovessi ripetere quanto già detto.
Secondo me, questa legge ha fatto 2 cose buone, far emergere tutta la complessità della pratica vaccinale , spr. in relazione alle famiglie con danneggiati da vaccini, e portare alla luce la complessità delle persone immunodepresse, finora assolutamente ignorate, entrambe. Detto questo rispetto alle persone con immunodepressione temporanea o definitiva, di qualsiasi grado, necessita considerare più livelli. Il primo livello è sicuramente la strumentalizzazione con cui è stata presentata la questione, infatti fra i vaccini resi obbligatori alcuni non riguardano per nulla gli immunodepressi: tetano, non è infettivo; pertosse e difterite, il vaccino è contro la tossina prodotta dal batterio e non contro lo stesso, che può continuare a circolare; epatite b, spr. per i bambini, prevede un contagio evitabile con misure igieniche che dovrebbero essere adottate già e indispensabili per malattie più gravi come l'epatite C; poliomelite, il vaccino Salk che si somministra ora e che ha sostituito il Sabin (efficace, ma con il piccolo problema che una percentuale si ammalava di polio; la percentuale non la ricordo, ma era tale da indurre al ritiro, sopratutto rispetto al rischio 0 di contrarre la malattia in Italia) non è efficace nel tempo e ha un numero di non responder altissimo.
Quindi, significativi per tutelare le sue figlie, restano 5 vaccini, l'hemofilus, il morbillo,la rosolia, la parotite e la varicella, tutti vaccini con virus vivi e attenuati, che se funzionano, provocano una piccola malattia in chi li riceve, e quindi anche un rischio di contagio, come specificato chiaramente nei foglietti illustrativi, spr. per soggetti immunodepressi.
Devo andare, continuo appena posso, grazie per l'attenzione
Luisa Magnone
#128 Luisa Magnone 2018-02-04 20:14
continuo.. Dunque l'esavalente non ha senso che sia obbligatorio, e l'haemophilus mono valente non si trova, tanto che è stato deciso di soprassedere per i bambini sopra i 4 anni che non possono fare l'esavalente. Per questi motivi penso che la questione sia solo stata strumentalizzata. Inoltre, come certamente sa, le sue bimbe devono essere protette da tutti i virus e batteri, dal raffreddore in su... resta la questione fondamentale del diritto di TUTTI I BAMBINI a frequentare i nidi e le scuole dell'infanzia, ed io aggiungo tutte le scuole, vaccinati, non vaccinati, malati (di epatite b, per esempio), immunodepressi...per far questo sarebbe necessario approntare protocolli efficaci, che, nel rispetto della privacy dei bambini, permettano a personale FORMATO di operare per garantire alle sue bimbe le migliori condizioni possibili. Sulla questione etica, che in realtà è fondante, mi sembra che vi siate già espressi, alla fine si tratta di VITA CONTRO VITA, e non si può obbligare a sacrificare nessuno. Resta la questione sicurezza ed efficacia dei vaccini, cioè della QUALITA' , si potrebbe migliorare? Sicuramente si, ma come ottenere una qualità migliore se non è nemmeno possibile analizzarli, e quando viene fatto per caso, vedi Montanari, scatta la caccia alle streghe?
Concludo ricordando che io sono un infermiera, una vecchia infermiera, e che sono consapevole di aver esposto qui gli argomenti più semplicemente del dovuto, ma che quello che io pretendo è di poter riaprire un dibattito...è troppo?
Al2012
#129 Al2012 2018-02-04 21:02
Cara Luisa come tu sai sicuramente il dibattito non sa’ da fa !

Non accettano alcun tipo di contradittorio in merito alla questione vaccini, ne uscirebbero con le ossa rotte, correndo il rischio che sempre più gente comprenda l’inganno.

Hanno oscurato qualsiasi tipo di dibattito istituzionale, hanno vietato la proiezione del film Vaxxed in una sala del Senato, a cui sarebbe seguito un libero dibattito aperto a tutti, stampa compresa.
Stessa cosa è successo a livello Europeo.
Stessa censura anche in sale cinematografiche private, in molti casi riuscendoci.

Tutto questo è avvenuto nel 2016 prima della via ufficiale alla legge.

Abbiamo la ministra della salute che ha il coraggio di andare alla televisione sia pubblica che privata a sparare notizie false su epidemie mortali a Londra, con 200 bambini morti e una altra con 270 l’anno dopo, e nessuno, ripeto NESSUNO ha provato a denunciarla per proccurato allarme, nessuno a livello istituzionale e giornalistico ha fatto una piega!

Abbiamo un @@@@ rappresentate della così detta “Lascienza” che continua a sparare le sue massime degne di un cabaret di avanspettacolo.

Ai massimi livelli dell’istituzioni, sia politiche sia giudiziarie, c’è un preoccupante oscurantismo, che se non è “omertà” è sinonimo di una ignoranza incancrenita.
Non c’è un lumicino, un segno che ti possa far sperare in un risveglio.

Organi di stampa e di informazione, che dovrebbero controllare il potere, denunciando i soprusi e convivenze con entità estranee alle istituzione, sono solo un megafono per divulgare in continuazione i mantra di una propaganda ….

Quindi rispondendo alla tua domanda

Citazione:
...è troppo?
Si!
Per loro è troppo!!

Ma noi, anche se da soli, continueremo a fare Informazione con la speranza/certezza di riuscire a svegliare qualche nuova coscienza addormentata, che incomincerà a porsi domande a sentire il desideri di ragionare con la propria testa ….

A testa alta
Al2012
#130 Al2012 2018-02-04 21:32
Questo è un spezzone del documentari di Massimo “Cancro le cure proibite” che lancio spesso, perché aiuta a comprendere come sia avvenuta la radicazione di una medicina condizionata ed asservita alla volontà della industria chimica/farmaceutica.

La Guerra dei Dottori - al minuto 2:04




Qui sono raggruppate le Fake News della ministra Lorenzin

Canguro
#131 Canguro 2018-02-04 21:59
Grazie Luisa .

Al2012 grande come sempre.
Antdbnkrs
#132 Antdbnkrs 2018-02-04 23:33
Migliaia di vittime USA per l'influenza e ovviamente l'85% (secondo i me(r)dia) non era vaccinato

www.msn.com/.../vp-BBICZT8
Dusty
#133 Dusty 2018-02-05 06:58
Non so se è vero, ma qui dice che:

President Trump has created a new division within the Health and Human Services Office for Civil Rights, with the express purpose of banning mandatory vaccinations across the country, and ensuring citizens have a right to choose their own healthcare.

Interessante.
NRG
#134 NRG 2018-02-05 10:25
Citazione:
#132 Antdbnkrs 2018-02-04 23:33
Migliaia di vittime USA per l'influenza e ovviamente l'85% (secondo i me(r)dia) non era vaccinato
Medico della CDC: Vaccino antinfluenzale "disastroso" sta causando un'epidemia mortale da influenza
sadefenza.blogspot.com/.../...


cito una parte dell'articolo sopra linkato:

Citazione:
Le multinazionli farmaceutiche offrono ai media un'elevata percentuale delle loro entrate pubblicitarie. Le grandi case farmaceutiche spendono in realtà molto più sulla pubblicità che sulla ricerca. Stiamo parlando di centinaia di miliardi di dollari.

I dollari di Big Pharma si sono acquistati il silenzio dei media mainstream. Non puoi più credere a nulla di ciò che dicono sui farmaci, specialmente sui vaccini.

È chiaro che Big Pharma è disperata e c erca di garantirsi il silenzio dei principali media affinchè non parlino mai di reazioni avverse o di sostanze chimiche tossiche che vengono iniettate con il vaccino antinfluenzale.
Al2012
#135 Al2012 2018-02-05 11:21
@ Dusty

Ho tradotto con google l’articolo che hai segnalato e spero tanto che sia vero e che possa in qualche modo attivare un contradittorio ed eliminare quello odioso obbligo vaccinale che altro non è che una TSO fatta su neonati sani.

Spero anche che possa incrinare lo strapotere del dominio di Big Pharma sulle questioni che riguardano la salute, dando la possibilità di ricevere una corretta ed equa informazione che dia finalmente la possibilità di una consapevole scelta su come prendersi cura della propria salute.

Non mi pare che ci siano accenni sui danni causati dai vaccini che si manifestano con una moltitudine di reazioni avverse più o meno evidenti.
ben.zanotto
#136 ben.zanotto 2018-02-05 12:58
#84 fefochip

La mia intenzione non era assolutamente quella di infastidire o irritare nessuno, almeno questo è il "tono" che ho percepito nella risposta.

Comunque ti ringrazio delle info che in ogni caso mi hai passato :-)
samseed
#137 samseed 2018-02-05 13:15
utilissima conferenza

www.youtube.com/.../
Al2012
#138 Al2012 2018-02-05 15:10
@ Samseed

La tematica sollevata dalla tua segnalazione meriterebbe un degno approfondimento in un articolo dedicato.

Purtroppo non posso visionare video troppo lunghi, altrimenti la 3 TRE mi mette in castigo e per 24 ore praticamente mi impedisce la navigazione (W l'italia della Banda Bassotti)
(scusate lo sfogo)
fefochip
#139 fefochip 2018-02-05 18:34
#136 ben.zanotto
Citazione:
La mia intenzione non era assolutamente quella di infastidire o irritare nessuno, almeno questo è il "tono" che ho percepito nella risposta.
il tono lo hai percepito perfettamente perche non se ne può piu, ma non era certo rivolto a te
mi spiace e mi scuso se ti ho dato questa impressione.
NRG
#140 NRG 2018-02-05 21:42
Journal of Translational Science

Pilot comparative study on the health of vaccinated and
unvaccinated 6- to 12-year-old U.S. children


www.infoautismo.it/studi/JTS-3-186.pdf
Al2012
#142 Al2012 2018-02-07 15:25
Per favore leggete l'articolo che segue e guardate il video .... la schizofrenia dello stato italiano

Vaccini sicuri ai militari. E ai bambini?]/b]
blog.ilgiornale.it/.../...

Dusty
#143 Dusty 2018-02-08 10:14
Simultaneous sudden infant death syndrome: www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17654772

The case(s): Twin girls (3.5-month-old) were found dead by their mother in their crib, both in supine position. The infants were identical twins and delivered at a hospital by cesarean section. Both infants were healthy and did not have any serious medical history. Two days prior to the incident, the twins had received the second dose of oral polio, DPT and the first dose of hepatitis B vaccines and they had fever on the first day of the vaccination and been given teaspoonful of acetaminophen.
Dusty
#144 Dusty 2018-02-08 18:54
Da yournewswire.com/bill-gates-doctor-vaccinate/ :

“Very rich and privileged parents like the idea of herd immunity, but they don’t want to take the risks associated with vaccinations when it comes to their own children. They are worried about adverse reactions including autism.“

In altre parole, da uno studio pubblicato su alphapublications.org, pare che nelle famiglie più facoltose e di cultura più elevata i bambini non vaccinati sono il doppio rispetto alla media.
Dusty
#145 Dusty 2018-02-23 10:11
Intervista al Dott. Antonio Marfella

Al2012
#146 Al2012 2018-02-23 11:09
Luc Montagnier: Vaccinazioni, negare gli effetti indesiderati è un atteggiamento anti-scientifico.

"Il premio Nobel per la medicina Luc Montagnier parla del diffuso atteggiamento da parte della comunità scientifica di negazione delle reazioni avverse alle vaccinazioni, "questo non fa altro che diffondere un atteggiamento anti-vaccinazioni".
L'atteggiamento corretto sarebbe quello di riconoscere il problema e fare ricerca per risolverlo."



Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO