Forum

Commenti Recenti

rss

di Stefano Re

Eccovi servito il nuovo livello di rincoglionimento imposto: “l’autismo è un dono”, “l’autismo è una opportunità”, “l’autismo serve per lavorare”, “l’autismo è il futuro”. Ve lo strillano con prestigiosi convegni, dalle patinate riviste e compagnia cantante, tutti ben foraggiati dalle case farmaceutiche. È la nuova frontiera: stravaccinato e autistico, con contorno di treccine bionde, seduto a guardare serie TV mangiando insetti bolliti. Il perfetto bimbo del radioso futuro che hanno in serbo per voi.

Vi hanno convinto che i bambini sani minaccino la salute pubblica. Vi hanno convinto che la scienza consista nel credere ciecamente a qualsiasi cosa affermi uno stronzo arrogante in camice bianco alla TV, e che farsi domande quando i conti non tornano sia roba per matti. Vi hanno convinto ad accettare come vere epidemie immaginarie, morti immaginari, e ad accettare la cancellazione dei diritti fondamentali per emergenze basate su un rischio venti volte inferiore a quello di venir colpiti dai fulmini.

Vi hanno convinto che sia normale distruggere l’identità sessuale nei bambini, per liberarli dagli stereotipi culturali. Vi hanno convinto che serva a garantire la libertà di orientamento sessuale, a eliminare le discriminazioni, quando non c’entra un emerito niente con queste più che logiche e importanti battaglie – anzi – lavora esattamente nella direzione opposta. Quella di creare confusione ad ogni livello, di cancellare ogni tipo di riferimento, mentre è proprio dai riferimenti che si parte per prendere decisioni, per conoscere se stessi, per assumere il controllo della propria vita. Più che mai quando si parla di orientamento o di identità sessuale.

Vi hanno convinto che sia normale spingere milioni di persone a lasciare le loro terre, che deprediamo economicamente e fisicamente per le risorse prime, avviandole a viaggi infernali in cui vengono sfruttati, derubati e violentati per poi rischiare di affogare su gommoni di fortuna da cui – Alleluya! – i nostri eroici volontari delle ONG possono salvarli, per sbarcarli in paesi che non sono in grado di accoglierli e integrarli, per farli finire schiavi della mafia e venire ancora sfruttati, derubati e violentati, e se gli va di culo ritrovarsi davanti al supermercato a stressarci per un euro facendoci incazzare perché – hey, siamo razzisti!

Vi hanno convinto che sia normale vivere immersi in un debito inestinguibile, usando denaro che nemmeno esiste più e nella sua forma, concreta o digitale, resta di proprietà di enti privati, perché “non c’è alcuna alternativa”. Vi hanno convinto ad accettare che debba restare scarso, e che sia necessario fare dei sacrifici, perché… perché sì. Vi hanno convinto che siate voi a dover cambiare in peggio le vostre vite per fare funzionare l’economia, invece che l’economia a dover cambiare per rendere migliori le vostre vite.

Vi hanno convinto che un anziano debba venire imbottito di medicinali, tagliato e ricucito e tagliato e inzuppato di sostanze radioattive per fargli vivere qualche altro anno in cui imbottirlo di medicinali, tagliarlo e ricucirlo.

Su, forza adesso: mostrate quanto siete intelligenti, fate vedere quanto siete svegli. Fate un’altra bella capriola. “L’autismo è un dono. L’autismo è il futuro.”

Bevetevi anche questa ennesima stronzata, dai.

Fonte

Aggiungi Commento   

redazione
#1 redazione 2019-05-12 21:10
E' da quando ho visto alcune puntate della serie "The good doctor" (un dottore autistico con qualità particolari) che ho cominciato a subodorare che l'autismo diventerà il "new normal".

Stefano ha colpito nel segno, con questo articolo.
peonia
#2 peonia 2019-05-12 21:25
Sono d'accordo! Stefano è un Uomo sveglio e attento, mi piace!!! ma l'avevo già detto, :-P
Purtroppo è tutto maledettamente vero ma dobbiamo combatterlo, non so quanti di voi siano iscritti a RENASOLI....io sì... saremmo una grande famiglia.....
stefano.re/form/
music-band
#3 music-band 2019-05-12 21:42
Senza nulla togliere allo straordinario Stefano Re...

C'era chi lo aveva scritto già un paio di anni fa... E a qualcuno era parso esagerato... (recensione che era stata ripresa anche qui su luogocomune dove aveva generato commenti non proprio lusinghieri)

ilporticodipinto.it/content/la-finestra-di-overton
luke123
#4 luke123 2019-05-12 22:24
L'articolo sarebbe interessante in sè. Peccato che manchino del tutto i riferimenti alle fonti da cui provengono le notizie (allarmanti) citate.
pencri93
#5 pencri93 2019-05-12 22:27
Sì ma chi ha detto che l'autismo sia il futuro?
peonia
#6 peonia 2019-05-12 22:33
Pencri, la prima volta che è stata fatta la previsione che nel 2032 ci sarà un autistico su in America è stato nel documentario VAXXED...non ricordo il nome di chi lo ha detto... dopodichè altri lo hanno ripreso...inoltre è uscito un articolo recentemente,o più di uno, che dicevano autismo è bello.... :-o

eccone uno pubblicato da Wired, che ho già capito da tempo lavora per il nemico...
wired.co.uk/.../...

Vaxxed gloria.tv/video/r4BsfFzfEEQF4WdKgZPSrZizw
ma bisogna riverderlo tutto per arrivarci :-o
qilicado
#7 qilicado 2019-05-12 22:36
Secondo me la finestra può funzionare soltanto se già ci troviamo in qualche modo in un orizzonte di idee orientate in una certa direzione.
Per esempio la politica delle vaccinazioni rientra in un quadro delineato già secoli fa, molto prima di Pasteur e dei vaccini. Il contesto è quello delle società urbane basate sullo sfruttamento agricolo e pastorale e quindi del problema della convivenza fra esseri umani, animali e batteri.
D'altro canto l'ideologia gender avrebbe dalla sua parte una situazione non meno antica. Sarebbe il così detto "binarismo sessuale", ossia quell'illusione percettiva che fa credere colletivamente all'esistenza fra noi di due astrazioni rappresentative del dimorfismo sessuale umano. E' paradossale, ma è proprio la polarità M/F a favorire il proliferare delle identità sessuali.
Nel caso dell'autismo che cosa c'è invece? Sembrerebbe molto più dura mettere lo zucchero alla pillola destinata ad una coppia di genitori con un figlio che non sarà mai autosufficente.
pencri93
#8 pencri93 2019-05-12 22:43
@Peonia

Citazione:
Pencri, la prima volta che è stata fatta la previsione cne nel 2032 ci sarà un autistico su in America è stato nel documentario VAXXED...no n ricordo il nome di chi lo ha detto... dopodichè altri lo hanno ripreso...inoltre è uscito un articolo recentemente,o più di uno, che dicevano autismo è bello.... :-o
Puoi postarlo/postarli per piacere?
peonia
#9 peonia 2019-05-12 22:52
ok, ho aggiunto sopra l'articolo ora ti cerco Vaxxed
gloria.tv/video/r4BsfFzfEEQF4WdKgZPSrZizw

ma bisogna vederlo tutto.. le previsioni per 2032 dicono che l’ 80% dei bimbi maschi potrebbe essere autistico....
pencri93
#10 pencri93 2019-05-12 23:12
@Peonia

Mah, l'articolo non mi sembra nulla di allarmante, ed in ogni caso è vero che molti casi di autismo sono correlati ad un quoziente intellettivo superiore alla media. Non mi sembra che oltre a questo dato vi sia un "elogio" alla condizione autistica.

Una sola cosa mi ha incuriosito: il termine neurodiversità. Per carità, nel contesto di quell'articolo non mi sembra utilizzato in mala fede, ma ha sicuramente il potenziale per diventare uno di quei bei paroloni politically correct usati come cavalli di Troia.
peonia
#11 peonia 2019-05-12 23:15
Peccato che non trovo l'altro articolo... :-( era più enfatizzante,.
starburst3
#12 starburst3 2019-05-13 06:57
#10 pencri 93
Citazione:
Una sola cosa mi ha incuriosito: il termine neurodiversità. Per carità, nel contesto di quell'articolo non mi sembra utilizzato in mala fede, ma ha sicuramente il potenziale per diventare uno di quei bei paroloni politically correct usati come cavalli di Troia.
Mi trovi assolutamente d'accordo specialmente sull'ultima frase del passaggio del tuo post, la cosidetta sanita' mondiale sta cercando di sdoganare malattie facendole passare per normali sapendo benissimo che l'autismo e' la prima causa da vaccini, se autistico e' bello anzi e' un dono sai quanti scemi di guerra diranno...lo voglio anche io un figlio autistico! Hai visto rain man? Un po' come i bambini che vogliono un cucciolo, poi il cucciolo cresce aumentano i problemi e tanti li abbandonano per strada.
Stessa cosa per la "cultura" gender, stanno usando la lgbt come cavallo di troia per normalizzare la pedofilia e l'incesto,prima se ne accorgeranno gli lgbt onesti e meglio sara' per tutti, abbiano il coraggio di ammettere che pedofilia e incesto sono deviazioni sessuali gravi, soprattutto perche' un bambino non puo' scegliere neanche se lo si bombarda 24 ore al giorno con la propaganda gender e l'incesto e' una paraculata vecchia come il mondo,cioe' da quando esistono le cosidette linee di sangue (se lo facevano anche gli dei un motivo valido ci sara'),si c'e' e per loro e' piu' che valido, non dividere soldi e potere con chi non ha linea di sangue "nobile", in pratica con chi non ha soldi e potere ;-) Ah, e' piu' che probabile che dio sia un invenzione umana.
Tornando alla discussione mi pare che le case farmaceutiche abbiano adottato la stessa linea propagandistica, normalizzando l'autismo automaticamente si normalizzano anche le cause,niente piu' tribunali,denunce,processi, vaccini a tutto spiano e se il cucciolo crescendo da' problemi,beh su puo' sempre abbandonare in qualche centro specializzato costosissimo, gli altri ? C'e' la vecchia e cara ruota degli esposti...cazzo! La chiesa cattolica ci ha visto lungo! :-x

Dipinsi l'anima su tela anonima
No Ship
#13 No Ship 2019-05-13 07:01
Io credo che una buona soluzione per non cadere in questi sporchi giochi del sistema è quella di non guardare più la televisione, non leggere più i giornali e non affidarsi più alle mani di sapienti. È ora suonata di pensare con la nostra testa! Se hai un dubbio su qualcosa, informati su quella cosa in modo critico e le tue sensazioni risulteranno esatte. Se sei convinto che una cosa è giusta, vai avanti su quella cosa, se hai bisogno chiedi aiuto ma non consiglio, perché se ti accorgerai di avere sbagliato, chi ti ha consigliato sarà il primo ad allontanarsi da te. Giornali e TV sono i primi consiglieri....
peonia
#14 peonia 2019-05-13 07:08
me l'ero perso Music-band, terribile...
lucred
#15 lucred 2019-05-13 08:35
A me sembra solo un libro che prova a parlare ai genitori di bambini autistici ed invitarli a cercare in loro qualche peculiarità positival
Certo che se fai vedere solo la parte alta della copertina non si capisce nulla e diventa fuorviante tutto il discorso
.
Piero68
#16 Piero68 2019-05-13 08:39
CHAPEAU! grandissimo articolo. Hai sintetizzato in poche righe il vivere del terzo millennio.
Mia moglie è un insegnante di sostegno nella scuola elementare e bambini autistici ne ha visti. Giuro che quando torna a casa e mi racconta alcuni episodi che gli accadono con questi bimbi mi si stringe il cuore. Vorrei che i figli dei potenti fossero "fortunati" come tutti i bambini autistici.
P.S. A chi fa riferimento a film e quant'altro vi assicuro che non esistono solo gli autistici "prodigio". Ci sono anche quelli gravi, i non-verbali, gli oppositivi ecc. ecc. E vi assicuro che sono la maggioranza
ignorans
#17 ignorans 2019-05-13 08:51
Diceva bene quello che diceva : "un giorno l'uomo sano, forte, capace lo metteranno in una teca di un museo"
BELLINI
#18 BELLINI 2019-05-13 09:03
Sicuramente l'autismo non è limitante per i loro piani altrimenti in qualche modo sarebbero intervenuti. Anzi, oggi sembra essere una virtù.
Cosa gli piace tanto dell'autismo.
1) non socializzano
2) portati per la matematica e per gli schemi prefissati
3) psicologicamente fragili che "sbottano" per ogni minimo imprevisto
Probabilmente ci vedono dei perfetti schiavetti che obbediranno agli ordini.
Magari sbaglio, ma credo che il loro problema li tenga chiusi in un piccolo mondo e gli renda ancora più difficile aprile la mente e capire la realtà.
Poi si possono vedere anche altri vantaggi sulla possibilità di vendere farmaci o per ridurre la popolazione (immagino che mediamente faranno meno figli) o per accorciare la vita
Stefano Re
#19 Stefano Re 2019-05-13 09:13
Wired:

Neuroscienza
I CEO finalmente lo capiscono. Il personale sullo spettro dell'autismo è un grande vantaggio.
Poiché le aziende si stanno finalmente avvantaggiando con l'assunzione di una forza lavoro più diversificata, la neurodiversità è stata spesso trascurata. Ma tutto ciò potrebbe essere sul punto di cambiare

Di BÉRÉNICE MAGISTRETTI
Venerdì 10 maggio 2019

wired.co.uk/.../...
redazione
#20 redazione 2019-05-13 09:16
Qui ci sono un paio di articoli (Wired e Reuters) che confermano quanto detto da Stefano:

flor das aguas
#21 flor das aguas 2019-05-13 09:17
Ottimo articolo, grazie a Stefano, come sempre.
Anche a me era venuto un certo presentimento quando ho visto il cartone che danno sulla bbc e anche qui su rte su un bimbo autistico
www.rte.ie/entertainment/2017/0927/907941-rte/
Supernova
#22 Supernova 2019-05-13 09:30
Me ne ero reso conto anche io da tempo :hammer:

Crescendo sempre di più il fenomeno è inevitabile che cerchino di toppare così. Quando il tutto sarà normalizzato si ammetterà finalmente la correlazione tra autismo e vaccini e vedremo le mamme fare la fila per le vaccinazioni pregando che anche il loro pargolo possa ricevere il dono dell'autismo...
Stefano Re
#23 Stefano Re 2019-05-13 09:33
E io che pensavo di scrivere fantascienza:

- È stata una bella idea questa di venire da McDonald a festeggiare il compleanno dei bambini.
- Sì, davvero. I commessi sono molto gentili, ci sono i metal detector e i rilevatori di bombe per gli zainetti e McDonald offre anche il servizio d'ordine paramilitare per farci sentire più sicuri.
- Già, tutto molto bello. L'unica cosa che mi lascia un poco perplessa è la saletta per i bambini autistici, mi sembra un po' piccolina, sono quasi la metà dei bambini, ormai.
- A proposito, devo ancora portare la piccola a fare le sue settanta vaccinazioni, ha già compiuto due mesi, come passa il tempo...
- SIETE IN STATO DI ARRESTO, RESTATE IMMOBILI O APRIREMO IL FUOCO

- La sua situazione, signora, è tutt'altro che semplice, se lo lasci dire.
- Ma, signor giudice, nemmeno so ancora perché sono stata arrestata...
- Guardi che con me non deve mentire, signora, sennò iniziamo male.
- Ma io non sto mentendo, non ho idea del perché...
- Un'accusa di terrorismo non è qualcosa da prendere alla leggera!
- Terrorismo? Ma come, perché?
- Qui le domande le faccio io. Ha o non ha fatto osservazioni specifiche riguardanti i servizi di sicurezza di un luogo pubblico?
- Beh, forse sì, ma non sapevo fosse vietato...
- La legge non ammette ignoranza, cara signora. Stava o non stava fotografando tali sistemi di sicurezza?
- Io stavo fotografando la festa di compleanno di mio figlio!
- Che sia suo figlio è tutto da decidere, cara signora. Ha o non ha fatto dichiarazioni allarmiste riguardo all'incidenza dell'autismo?
- Beh, se ben ricordo ho detto che circa metà dei bambini ormai diventano autistici, ma non è un segreto...
- Oh, bene, inizia ad ammettere i suoi crimini, molto bene. E ha o non ha aggiunto una osservazione riguardo alle vaccinazioni?
- Veramente credo sia stata la mia amica a dirlo...
- Già, sì, la sua complice vuol dire. Ma lei non la ha affatto contraddetta. Diffondere fake news è un reato, anche questo non lo sapeva? Guardi che abbiamo tutte le registrazioni, audio e video. McDonald svolge un ottimo lavoro di collaborazione con l'antiterrorismo.
- Questo è tutto un equivoco, quali fake news? Quale terrorismo?
- Prima ammette, ora nega. Che posso dirle, signora, la sua potestà genitoriale è stata sospesa. Lei per ora torna in carcere, la magistratura farà il suo lavoro.

- Hai sentito di Sara e Lucia?
- Mio Dio, sì! Chi lo avrebbe mai detto?
- Io fatico ancora a crederci: terroriste? Proprio loro che sembravano persone tanto per bene.
- Grazie al cielo le hanno arrestate, stavamo organizzando una cena insieme, sai, una rimpatriata dei compagni di liceo...
- SIETE IN STATO DI ARRESTO, RESTATE IMMOBILI O APRIREMO IL FUOCO

--
Stefano Re - 25 maggio 2017
www.facebook.com/.../10213353026726517
Roberto70
#24 Roberto70 2019-05-13 09:50
Non sapendo come giustificare il DRAMMATICO AUMENTO di casi di autismo

The prevalence of autism spectrum disorder (ASD) in the United States has jumped again — but the real story is behind the numbers.
About 1 in 59 children Trusted Source in the United States have ASD, according to the latest data from the Centers for Disease Control and Prevention (CDC). It’s four times more likely to occur in boys than in girls.

cosa ci dicono gli e$perti?

Experts say better diagnostic testing is part of it.

Beh certo, 2 genitori su 3 prima non si erano MAI accorti di avere bimbi autistici, poi dopo i test sono stati ILLUMINATI dagli e$perti

healthline.com/.../...
fefochip
#25 fefochip 2019-05-13 10:12
purtroppo è roba che viene da lontano

un articolo del 2013
www.lastampa.it/.../pagina.html

ecco invece una serie TV in cui il figlio del protagonista è la chiave di tutto (sempre di quel periodo 2012/2013)
it.wikipedia.org/wiki/Touch_(serie_televisiva)

fate attenzioni alle serie, sono molto peggio degli articoli , influenzano dal profondo l'inconscio ancora di piu dei film perche nelle serie scatta l'affezione per i personaggi
cosa difficile da realizzare in un film che dura un ora e mezza. morale nelle serie si usa molto di piu l'emotività come strumento di manipolazione

gli USA lo sanno bene e hollywood è la loro arma definitiva per conquistare i cervelli del mondo e quindi ...il mondo
fefochip
#26 fefochip 2019-05-13 10:21
scusate qualcuno conosce questo caso?
www.ilfattoquotidiano.it/.../1232033

il medico che ha fatto da perito in pratica ha detto che c'è un nesso causale tra autismo e vaccinazione esavalente

non sarebbe il caso di parlare con questo medico legale? fargli un intervista ? capire che fine ha fatto? come la pensa oggi ? ecc , ecc

ho trovato in questo documento dei suoi indirizzi
colibripuglia.it/.../...

ecco un altro caso
www.ilfattoquotidiano.it/.../204717
il dottor NIGLIO
che dovrebbe essere questo?
uslnordovest.toscana.it/.../Niglio_fabrizio.pdf

insomma trovare casi come questi, metterli in fila e compattare le varie persone che si dimotrano scettiche rispetto alla fede dei vaccini come sostanza innocue....
potrebbe essere un modo per combattere questa guerra?

d'altronde non sappiamo quante voci fuori dal coro cantano "grazie" al mainstream e il lavoro di unirle potrebbe essere una via
madyari
#27 madyari 2019-05-13 10:26
The brave new world....

Gli embrioni che vengono contaminati da diverse sostanze a seconda del risultato impedente che si vuole ottenere.

Le classi sociali verranno determinate non in base alle possibilità economiche, ma in base a quelle mentali e fisiche.

I reietti saranno sempre gli stessi come i padroni...

Stiamo "selezionando" volontariamente i nostri figli attraverso la manipolazione mentale e fisica fin dai primi mesi di vita...

Come per le nostre informazioni personali, siamo noi i primi a consegnare il nostro tesoro in mano al ladro.

Ce ne pentiremo, amaramente...
flor das aguas
#28 flor das aguas 2019-05-13 10:53
Attenti a chiamare qualcuno autistico, potrebbero darvi dei razzisti
Marzo
#29 Marzo 2019-05-13 11:06
L'indrottinamento è cominciato anche con la popolare serie tv "The Big Bang Theory".
Golemw
#30 Golemw 2019-05-13 11:43
Buongiorno a tutti e complimenti per il vs lavoro.
A me siceramente non mi hanno convinto ;-)
pencri93
#31 pencri93 2019-05-13 11:48
Molti discorsi mi convincono poco.

È sconvolgente il potere che hanno le forze dell'ordine, vero anello di congiunzione fra la teoria e la pratica di certi abomini.
redazione
#32 redazione 2019-05-13 12:37
FEFO #26: Visto, grazie, cercherò di contattarlo.

Dall'articolo che hai linkato si legge: "Secondo Scaccabarozzi “quando si parla di scienza bisogna far parlare gli scienziati. E gli scienziati dicono che su milioni di vaccinazioni non c’è un’incidenza preoccupante di autismo”.

Ma allora c'è, l'incidenza da autismo!
Non sarà "preoccupante", ma intanto c'è.

E hai detto un cazzo, Scaccabarozzi dei miei maroni.
Calipro
#33 Calipro 2019-05-13 12:45
#28 flor das aguas

Intendi il concetto di "Neurodiversità" che stanno coniando?

Ma basta confrontare la gente normale e i testapiattisti per trovarla, la neurodiversità.

IMHO il punto è che solo una minima parte degli autistici si dimostra intelligente.
Perciò è inutile dipingere l'autismo come foriero di persone speciali, così come è inutile parlare di gender fluid.

Perché tanto le persone poi si guardano intorno e vedono che è solo una specie di dibattito sul sesso degli angeli: chi ha il sesso incerto non lo si vede mai così come non si vedono autistici veri più intelligenti degli altri.

Coi vaccini stanno avendo successo SOLO perché le malattie non sono visibilmente collegate coi vaccini mentre i malati di morbillo si vedono.
Quindi è facile creare l'illusione che coi vaccini si possono prevenire le malattie.
Roberto70
#34 Roberto70 2019-05-13 13:01
gli scienziati dicono che su milioni di vaccinazioni non c’è un’incidenza preoccupante di autismo”.

Praticamente si è dato la zappa nei piedi da solo!
Scaccabarozzi vallo a dire ai genitori dei bimbi autistici se per loro NON E' PREOCCUPANTE grandissimo pezzo di $cienziato
flor das aguas
#35 flor das aguas 2019-05-13 13:09
#33 Calipro
Si' anche, ma con il solito fine ultimo: la privazione della liberta'.
Stanno distorcendo, contorcendo talmente tanto la realta' da far sembrare uno normale un malato di mente.
Io so poco o nulla dell'autismo, so che sono persone con problemi a relazionarsi, nella maggior parte dei casi vivono in un mondo tutto loro, e cose per noi all'ordine del giorno, possono creare in questi soggetti forte stress e disagi.
Poi non mi interessa se sono meno o piu' intelligenti degli altri, certo ci puo' stare quello col qi elevato, ma non credo sia questo il punto.
Questa apologia dell'autismo serve solo a mio avviso a porci in una condizione di autocensura.
Tra un po' ci verra' negata la liberta' di definire l'autismo una malattia, perche' sara' la norma.
ivi.72
#36 ivi.72 2019-05-13 13:11
Se siamo a questo punto di pazzia è solo perchè usare buon senso e logica nn va di moda dai tempi della legge sull'aborto e il referendum taroccato ad essa annesso.

Avete digerito, e addirittura elevato a progresso, i peggio abomini ed ora i pazzi globalisti-internazionalisti credono di poter imporre la qualunque autismo da vaccini compreso.
Calipro
#37 Calipro 2019-05-13 13:29
#35 flor das aguas

Credo tu stia confondendo la facciata con l'opinione vera di ogni persona.

Pubblicamente ci hanno già imposto molti tabù, come ad es. che non si può dire "negro".
Ma poi, casualmente, la geste si sta spostando politicamente a destra quasi ovunque in Europa.

Lo stesso coi gay: non si può dire "frocio" pubblicamente ma dietro le spalle lo si prende per il culo esattamente come prima.

Coi vaccini è uguale: guai a parlare di correlazione con l'autismo. Però poi le materne alternative spopolano, la Grillorenzin viene linciata regolarmente quando apre bocca e guardacaso NESSUNO si è più azzardato a proporre più vaccini obbligatori rispetto ai 10 attuali (secondo la DeLorenzin dovevano essere 12).

Con l'autismo sarà lo stesso: guai a parlarne male in pubblico, ma in privato se deve capitare è meglio che capiti agli altri.
Liviomex
#38 Liviomex 2019-05-13 13:37
#25 , grazie per il link della Stampa : da informatico mi ero sempre chiesto quale logica da malati di mente stava dietro ad un prodotto tanto reclamizzato quanto squallidamente poco funzionale come SAP BO .
jerimum
#39 jerimum 2019-05-13 14:32
Un ricercatore del MIT nel 2014 ha pubblicato uno studio per cui negli USA di questo passo nel 2025 il tasso di bambini autistici sarà del 50%.
anh-usa.org/.../

Citazione:
Vi hanno convinto che sia normale vivere immersi in un debito inestinguibile, usando denaro che nemmeno esiste più e nella sua forma, concreta o digitale, resta di proprietà di enti privati, perché “non c’è alcuna alternativa”. Vi hanno convinto ad accettare che debba restare scarso, e che sia necessario fare dei sacrifici, perché… perché sì. Vi hanno convinto che siate voi a dover cambiare in peggio le vostre vite per fare funzionare l’economia, invece che l’economia a dover cambiare per rendere migliori le vostre vite.
Qui una rivoluzione è gia iniziata: c'è Bitcoin e il web 3.0 fatto di dApps decentralizzate, per riprenderci la nostra autonomia finanziaria, i nostri dati, la nostra privacy, fuori dal controllo di governi, banche centrali e corporation.
Perla
#40 Perla 2019-05-13 15:09
“L’autismo è un dono”, “l’autismo è una opportunità”, “l’autismo serve per lavorare”, “l’autismo è il futuro”.
Si tratta dell’applicazione alla lettera della «Finestra di Overton» («The Overton Window») per chi ancora non la conoscesse è una vera e propria tecnologia di persuasione delle masse. Stiamo parlando di «ingegneria sociale»: L’imposizione di un modello di rappresentazione per cambiare l’opinione pubblica sul tema autismo. Avviene qualcosa di incredibile all’interno di questa «finestra di opportunità», perché l’idea iniziale viene fatta passare dallo stadio di «impensabile» a quello di un pubblico dibattito, per poi finire nell’accettazione totale da parte della massa, divenendo «normalità».
Stanno applicando questo sistema di persuasione delle masse nei più svariati campi sociali. Occorre restare sempre vigili e cercare di smontare questi modelli imposti almeno con chi abbiamo intorno. Solo la giusta informazione e il libero pensiero potrà aiutarci.
flor das aguas
#41 flor das aguas 2019-05-13 15:43
#37 Calipro
E' la facciata che conta, dai tempo al tempo che se va come dicono loro con propagande varie vedrai poi come le persone cambiano le loro idee (non tutti, ma il popolo gregge si').
Sono tanti i termini che sono stati cancellati dalla nostra lingua perche' ritenuti offensivi, ormai non ci facciamo neanche piu' caso, e secondo me autistico sara' uno di quelli o magari non c'entra niente e sto dicendo una cazzata, ma questa e' l'idea che mi sono fatta.

Per quanto riguarda l'ascesa della destra e' un discorso a parte. Il malcontento sale, sempre piu' persone non sono d'accordo con la piega "liberale" che la societa' sta prendendo e si buttano a destra, dove regnano "valori" quali patria e chiesa...
Il che gli si ritorce contro, perche' la sinistra liberale e progressista avra' cosi' la scusa di urlare al fascismo e censurare tutti in nome di quella liberta', che chissa' com'e' pare ne detengano solo loro il primato.... eh va beh.
Comunque anche tutto questo e' solo un teatrino per noi poveri inferiori, perche' ai piani alti queste distinzioni non esistono.
pencri93
#42 pencri93 2019-05-13 16:02
Citazione:
Un ricercatore del MIT nel 2014 ha pubblicato uno studio per cui negli USA di questo passo nel 2025 il tasso di bambini autistici sarà del 50%.
Senza entrare nel merito dello studio, una domanda/riflessione: sono le sindromi autistiche che stanno aumentando, o semplicemente stanno modificando gli standard per giudicare una persona come "autistica"?

Io, molto banalmente, non vedo più bambini autistici né ne sento parlare, ma ho letto più di qualche articolo su adulti diagnosticati con la sindrome autistica.

Quando leggo quindi che il 50% dei bambini sarà autistico nel giro di 10 anni, io non ci credo, a meno che appunto non si vadano a toccare i criteri diagnostici per l'inquadramento dell'autismo.
madyari
#43 madyari 2019-05-13 16:20
Hanscooper
#44 Hanscooper 2019-05-13 16:36
Mi sembra piuttosto evidente che le iniziative divulgative riguardo l'autismo abbiamo appunto lo scopo di far conoscere la malattia e quindi renderne accettabili i caratteri alle persone che hanno avuto la fortuna di nascere normodotate. Insultare questo genere di iniziative equivale a insultare le persone che con l'autismo devono convivere, loro e i loro cari. Ma capisco che per chi è senza vergogna (e senza cervello) ciò rappresenti la normalità.
zlatorog
#45 zlatorog 2019-05-13 16:37
Curioso...
ho appena scoperto che l'autismo sembra correlato con la confusione in merito all'identità di genere e all'orientamento sessuale...
L'ho letto da diverse parti, cito questo solo perchè è l'ultimo che ho letto anche se non il migliore:
autismocomehofatto.com/.../...
Sembrerebbe quasi che i due temi possano essere collegati.
berna85
#46 berna85 2019-05-13 16:38
Tempo fa'vidi questo video e mi coinvolse emotivamente. L'impostazione del discorso non mi sembra voler imporre nulla sull'ascoltatore.

Sono curioso delle vostre opinioni

[fv]https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2050535798369867&id=301565040380161[/fv]

m.facebook.com/.../

Ps come si posta il video?
madyari
#47 madyari 2019-05-13 16:47
Citazione:
Mi sembra piuttosto evidente che le iniziative divulgative riguardo l'autismo abbiamo appunto lo scopo di far conoscere la malattia e quindi renderne accettabili i caratteri alle persone che hanno avuto la fortuna di nascere normodotate
Quindi, dire che l'autismo è il futuro non significa fare il lavaggio del cervello alle persone, ma far conoscere meglio un disturbo (che neanche gli specialisti conoscono).

Citazione:
Insultare questo genere di iniziative equivale a insultare le persone che con l'autismo devono convivere, loro e i loro cari.
Un insulto a quei genitori e alle persone colpite è continuare a dire che non esiste nessun danno, che autismo è bello, e lasciarli soli, con il loro problema. Continuando a prenderli in giro, girando attorno al problema per non dare risposte, o peggio ancora per non ammettere che non ne sanno un bel c...o di niente, prescrivendo intanto merda chimica che non risolve nulla.

Penso che la vergogna abbia traslocato da un bel pezzo. La stupidità fa paura anche a lei...
pencri93
#48 pencri93 2019-05-13 17:11
@zlatorog


Citazione:
...
La "spiegazione" che viene data nell'articolo è comica, ma al di là dei goliardici nessi causali che vegono inventati, la percentuale di donne transgender (che quindi transizionano verso il genere femminile) è di gran lunga superiore a quella degli uomini transgender (che transizionano verso il genere maschile), una differenza che se non sbaglio si denota anche nell'insorgenza della sindrome autistica.
BELLINI
#49 BELLINI 2019-05-13 17:13
#46 berna85
Tutto bello PERÒ la priorità deve essere combattere le cause che portano all'autismo.
Una volta che si fa ciò si deve certamente cercare di dare ai malati di autismo (perché l'autismo non è un colore della pelle, ma una malattia) le possibilità per vivere al meglio
madyari
#50 madyari 2019-05-13 17:23
Citazione:
Sono curioso delle vostre opinioni
PREMETTO che posso risultare molto "incattivito" riguardo all'argomento in generale. (disturbi mentali più o meno gravi), ma devo ammettere che ho un BIAS molto grande, dato dal fatto di aver visto con i miei stessi occhi bambini che da sani si sono, come dire, "trasformati" ricevendo il sacro dono della "neurodiversità".

Un discorso è rendersi conto che la "neurodiversità" può e deve essere studiata, capita e contestualizzata.

Se vuoi farmi passare un bambino, ragazzino, adulto che , per esempio, deve indossare un elmetto perchè batte la testa contro il muro per due ore al giorno...

O magari far passare il concetto che ad esempio la mancanza di empatia, più che un problema, può essere un vantaggio per l'assunzione di decerebrati che causano sofferenza a migliaia di individui per un po di guadagno senza un battito di ciglio...

Oppure qualcuno ha in mente una bella società fatta di "disabili mentali" (non che oggi manchino) magari indotti chimicamente...

Peccato che tutte le immagini che fanno vedere di questi "prodigiosi geni" sia una percentuale infinitesimale di quegli individui...

Che bello lavorare fianco a fianco di un individuo che da un momento all'altro potrebbe aprirti un terzo occhio sulla fronte perchè nella sua testa eri diventato per qualche istante un temperamatite.

Molliamoli tutti in piazza a giocare, a correre e cantare! Poi dopo un paio di ore andiamo a vedere il risultato...

E' come voler pretendere che Bolt corra i 100 metri contro un atleta para olimpionico in carrozzina e pensare che la competizione sia tra pari...

Me ne faccio poco di un individuo (farsene poco nel senso che non posso interagire in nessun modo o con molta difficolta) che disegna cose pazzesce e bellissime (per fare un esempio), ma non sa qual'è a differenza tra una persona e un pezzo di tufo.

Vorrei inoltre sapere se la disadattata che parla ha un paio di figli con problemi mentali importanti o no. Con quali soldi paga chi li accudisce? Quanto tempo libero ha a disposizione per questo? Fare i froci con il culo degli altri... no buono per niente.

Sarò anche un ignorantone alla N a riguardo di queste tematiche, anzi, lo sono di certo. Ma se potrò avere un figlio, chiamatemi stupido, vorrei tanto nasca e cresca senza tante di queste "neurodiversità" che piacciono a quelli più "colti".


Fra poco mi verranno a dire che inchiapettarsi un cane sarà un modo alternativo per dimostrargli affetto. Che in realtà il cane è proprio quello che ha sempre cercato dal suo padrone... e ci inventeremo un apparato che permetterà al nostro animale di renderci il favore...
gino sighicelli
#51 gino sighicelli 2019-05-13 17:45


fonte anonima, ma dai miei controlli (parziali) sempre e soltanto dati confermati

tra l’altro viene detto che:

30% degli autistici soffre di epilessia
65% ha QI < 70
media aspettativa di vita: 36 anni

1970: 1 su 10000 bambini
1985: 1 su 2500
1995: 1 su 1000
2000: 1 su 150
2008: 1 su 88
2018: 1 su 34

la proiezione della curva dell’autismo ora induce a prevedere:

2023: 1 su 17
2028: 1 su 9
2033: 1 su 5
pencri93
#52 pencri93 2019-05-13 17:54
@Gino Sighicelli

Grazie per il post, molto interessante.
clausneghe
#53 clausneghe 2019-05-13 18:17
Autismo è bello e sopratutto si adatta perfettamente alla promozione del tipo sapiens che verrà, e cioè l'uomo ibrido interfacciato con la intelligenza artificiale.
L'uomo nuovo che sognano i transumanisti di tutto il mondo.. :-)
Ma sarà un uomo spento nell'anima,sarà robotizzato,come un "autistico",ma potenziato,supervisionato(da chi?) e microcippato :-(
Altro che sol dell'avvenir..
gino sighicelli
#54 gino sighicelli 2019-05-13 19:33
#42 pencri93
Citazione:
sono le sindromi autistiche che stanno aumentando, o semplicemente stanno modificando gli standard per giudicare una persona come "autistica"?
Is the Autism Epidemic Real?
October 11, 2016
Dal sito di Robert F. Kennedy, Jr
(Childrens Health Defense (cambiato nome, fino a un anno fa il nome del sito era World Mercury Project))

«
Silberman rarely cites actual science to support his epidemic denial. […]
It’s astonishing that a man could write a 700 page book on autism without coming across the basic science addressing his central assertion that the autism epidemic is an illusion. There happens to be lots of science on that question and the leading studies all debunk Silberman’s hypothesis.
[...]
If the rise were truly due to better diagnostics, as Silberman contends, we would see the increase across all age groups—not just children.

Peer-Reviewed Science Says the Autism Epidemic is Real

[…]
»

childrenshealthdefense.org/.../...
fabster64
#55 fabster64 2019-05-13 20:00
www.facebook.com/events/261211754801035/

A questo evento, Mateja Cernic ha fatto il seguente intervento: “L’autismo è una ferita. Non c’è niente di romantico” spiegando chiaramente cosa sta succedendo. Dovrebbe esserci un video a riguardo
juss
#56 juss 2019-05-13 20:05
amore non preoccuparti per nostro figlio...appena nasce gli facciamo tutti i vaccini e richiami...speriamo prenda l'autismo che così avrà un lavoro.....
Zina
#57 Zina 2019-05-13 22:21
Che si sarebbe arrivati a questo con un pochino di esperienza acquisita lo avevo capito anch'io. Direi che la TV è un'eccellente spia di come dovranno andare le cose. Le serie televisive e i fenomeni di costume sono costruiti a tavolino per orientare il pensiero delle masse. Che il compito fosse stato portato a termine con successo l'ho potuto riscontrare parlando con alcuni parenti con figli autistici (nella famiglia di mia madre sette figli tutti sani, trentadue nipoti tutti nati negli anni ottanta sani, il trentatreesimo nato negli anni 2000 e un pronipote autistici). Questi si vantavano dell'intelligenza dei loro figli con quella particolare sindrome cosiddetta di Asperger (pare che ormai tutti gli autistici siano degli Asperger. Quindi geni assoluti come quello del telefilm e Greta). Quindi questi, nella sfortuna, si sono consolati perché comunque si tratta pur sempre di inteligentoni! I miei figli non li inserisco in questa statistica familiare perché non abbiamo una diagnosi di autismo ma hanno parlato di iperattività e ritardo del linguaggio
Marauder
#58 Marauder 2019-05-14 01:21
Citazione:
If the rise were truly due to better diagnostics, as Silberman contends, we would see the increase across all age groups—not just children.
Ní.
Le due cose non sono esclusive: lo spettro autistico è ampio e ricadervi è facile (dislessia a vari livelli etc per esempio; caso "semplice" e diffuso). Però la % di adulti che fanno test di verifica sulle proprie condizioni e quella dei bambini sono molto diverse, la prima direi nulla o quasi.
Albarosa56
#59 Albarosa56 2019-05-14 08:51
Piccolo OT, ma non tanto...

Chiara, limpida e trasparente la nostra ministra! :-?

m.facebook.com/.../
Azrael66
#60 Azrael66 2019-05-14 09:57
Ritengo sia necessario fare una distinzione tra l'autismo di tipo elettivo e quello indotto dalle vaccinazioni.

Nel primo caso i dati in entrata ci sono, ciò che difetta sono quelli in uscita che non ci sono oppure avvengono sporadicamente, ciò accade perché il bambino è in grado di comprendere e di sentire gli stimoli esterni ma per sua scelta non comunica con l'esterno, lo fa solo quando crede sia opportuno farlo, è una sua decisione, una decisione da essere senziente.

Nel secondo caso, il più grave, i dati in entrata non arrivano dunque egli vive isolato.

Tempo fa Fefochip formulò una teoria tutt'altro che peregrina; nei bambini autistici si riscontra l'assenza quasi completa di mercurio e alluminio nei capelli ed è impossibile che ciò avvenga, poiché tali sostanze inquinanti si trovano ovunque, nell'acqua come nel cibo, dunque l'ipotesi più logica
è che il microbiota dei bambini autistici non sia riuscito a compensare la contaminazione che tutti abbiamo di tali elementi che probabilmente si sono accumulati da qualche parte.
E' probabile che in qualche modo il vaccino alteri sia il microbiota sia la barriera intestinale la quale è in formazione ed educata dal microbiota intestinale.
jerimum
#61 jerimum 2019-05-14 11:42
@pencri93

Citazione:
Quando leggo quindi che il 50% dei bambini sarà autistico nel giro di 10 anni, io non ci credo, a meno che appunto non si vadano a toccare i criteri diagnostici per l'inquadramento dell'autismo.
L'ultima volta che i criteri per definire una persona autistica sono stati estesi è stato nel 1994. Stai usando gli stessi argomenti del CDC, e secondo me di proposito.
pencri93
#62 pencri93 2019-05-14 11:57
Citazione:
L'ultima volta che i criteri per definire una persona autistica sono stati estesi è stato nel 1994. Stai usando gli stessi argomenti del CDC, e secondo me di proposito.
Ma che mi frega, dai, mi interessava sapere dei criteri diagnostici, non delle tue opinioni su ciò che ho scritto.

E non stavo questionando l'aumento in sé, ma la portata di questi numeri, visto che a sentire certe stime sembra che nel giro di 15 anni saranno le persone autistiche a formare gruppi di supporto per i "non-autistici".

Prendo atto del trend, ma certe previsioni mi sembrano esagerate.
pencri93
#63 pencri93 2019-05-14 12:01
@Gino Sighicelli

Citazione:
If the rise were truly due to better diagnostics, as Silberman contends, we would see the increase across all age groups—not just children.
Non credo, i bambini sono sotto osservazione medica molto più degli adulti.

Ripeto, non mi sto interrogando sull'aumento in sè ma solo sulla portata.
redazione
#64 redazione 2019-05-14 12:31
PENCRI: Citazione:
Non credo, i bambini sono sotto osservazione medica molto più degli adulti.
Perchè, se tu avessi uno zio autistico non te ne accorgeresti?

Se la teoria delle "diagnosi più accurate" fosse valida, quando sali su un tram dovresti vedere un adulto autistico su 50.

Hai mai sentito qualcuno che dice "cazzo, come sono aumentati gli adulti autistici ultimamente. Una volta ce n'erano pochissimi, oggi dovunque ti giri ne vedi uno"?
Al2012
#65 Al2012 2019-05-14 12:42
E' utile ricordarla.

TIMELINE autismo e vaccini
autismovaccini.org/timeline-autismo-e-vaccini/
ElSamueL
#66 ElSamueL 2019-05-14 12:46
Non preoccupatevi signori che fra poco inventeremo pure Il Vaccino contro L'autismo, basta iniettarselo prima di tutti gli altri vaccini e il gioco è fatto. E se vi viene l'autismo sappiate che sarà "in forma più lieve" quindi avete fatto bene a vaccinarvi.
Dona2001
#67 Dona2001 2019-05-14 13:26
DOMANDA A GIULIA GRILLO SUL FIGLIO NON VACCINATO:

www.oltre.tv/.../

www.facebook.com/watch/?v=313722359296464
pencri93
#68 pencri93 2019-05-14 13:50
Citazione:
Perchè, se tu avessi uno zio autistico non te ne accorgeresti?
Dipende dalla manifestazione esterna, perché da quello che ho capito non solo esistono sfumature molto diverse fra di loro, ma alcune di esse sono di difficile individuazione fra i "non-medici" e i soggetti che ne sono affetti mostrano comportamenti sostanzialmente nella norma.

Citazione:
Se la teoria delle "diagnosi più accurate" fosse valida, quando sali su un tram dovresti vedere un adulto autistico su 50.
Ma io infatti non ho mai parlato di "diagnosi più accurate", ma di un'eventuale "allargamento" delle maglie nei criteri diagnostici.

Un po' come accade sempre più nell'ambito della psicoterapia, dove un numero via via maggiore di terapeuti ragiona più o meno in termini di "o sei felice come una Pasqua o hai bisogno di uno psicofarmaco".

Semplicemente, nella pratica quotidiana sono cambiati i criteri di inquadramento dell'ansia (per dirne una), al punto che oggi le diagnosi di disturbi ansiosi sono alle stelle.


EDIT: usiamo un'espressione inelegante ma sicuramente chiara: se abbasso gli standard necessari per essere diagnosticati con la patologia X, avrò un numero di diagnosticati maggiore.

Ma questo non ha comunque nulla a che vedere con il concetto di "diagnosi più accurate".

Citazione:
Hai mai sentito qualcuno che dice "cazzo, come sono aumentati gli adulti autistici ultimamente. Una volta ce n'erano pochissimi, oggi dovunque ti giri ne vedi uno"?
Non l'ho mai sentito neanche per i bambini.


Comunque, torno a ripetere che non sto discutendo il trend, ma alcune stime sull'incidenza futura che trovo esagerate.
Zakari
#69 Zakari 2019-05-14 14:32
La neurodiversita’ Non è una definizione “nuova” come pensate voi, perché autismo e asperger rientrano in uno spettro, come le magnitudo dei terremoti, ogni autismo individuale è diverso ...
Io ho 29 anni e a marzo ho provato a fare un test per l’ Asperger e sono risultato essere 50% neurodiverso.
Sono stato un bambino molto particolare, bizzarro, con una fantasia molto evidente ...
Non ho problemi di socializzazione, anche se a volte la comprensione reciproca può essere difficoltosa, ho tanti amici, e sono sempre fuori casa.
Sono più emotivo delle altre persone, però ...non ho problemi di empatia, al contrario, ho problemi a controllare la mia empatia verso le altre persone, perché è eccessiva e coinvolgente.
Ho un IQ di 120...
Potrei definirmi meno maturo dei miei coetanei, mi sento molto più giovane dentro, come se fossi appena entrato nella mentalità da ventenne.
Sono conosciuto come un tipo eccentrico un po’ da tutti.

Comunque una estate ho passato alcune settimane a tenere d’ occhio un bambino autistico per lavoro ed è stata una vera impresa, il bambino non stava fermo un attimo.

L’ autismo profondo non è un dono.

Ad ogni modo, io ritengo che la normalità dell’ uomo sia essere bisessuali. Gli etero puri sono rari.
Credo che la bisessualità esista, anzi, ne ho le prove concrete.
Al2012
#70 Al2012 2019-05-14 14:58




BRNO
#71 BRNO 2019-05-14 15:30
Complimenti all' autore dell' articolo che mi porta ad una riflessione su quanto una malattia si possa considerare un " dono ". La Toffa che se ne uscita con questa affermazione era dovuta ad un' atteggiamento di difesa o doveva passare il concetto che la malattia anche grave si doveva considerare un " dono ". Certamente è un dono si ma, per tutto quello che ci gira attorno senza vergogna e nel pieno dell' ipocrisia.
mik300
#72 mik300 2019-05-14 15:32
L'eccesso di vaccinazioni porta l'autismo,
I vaccini non si possono eliminare (x loro),
Ergo sdoganano l'autismo..

Facile no?

Che poi definire un autistico "normale"
Ce ne vuole..

Ah già.
"Diversamente normali"..
Dimenticavo..
peonia
#73 peonia 2019-05-14 16:25
Stralcio di quanto avevo già postato, mi pare in Commenti Liberi, e dal quale ho tratto quanto segue, dopo aver inviato a Massimo tutto il documento+ altro sulle balle della Lorenzin..

"" DIMOSTRAZIONE SCIENTIFICA DELLA CORRELAZIONE TRA VACCINO MMR ED AUTISMO
Articolo del dott Vijendra K. Singh, PhD Brain State International Research Center-Brain State Technologies, 15150 N. Hayden Road, Suite 106- Scottsdale, AZ 85260USA (Annals of Clinica l Psychiatry 2009;21(3):148-161).
The laboratory testing revealed that the autistic children had a hyperimmune reaction to MMR vaccine but not to the other 3 vaccines that we investigated (Table3). Extensive characterization by immunoblotting technique showed that the MMR antibodies were specifically directed toward the measles subunit of the MMR vaccine but not against the rubella or mumps subunits.22-24 .
(I test di laboratorio hanno rivelato che i bambini autistici avevano una reazione iperautoimmune al vaccino MPR ma non agli altri 3 vaccini che sono stati studiati.Estensive caratterizzazioni fatte con tecniche di immunocampionatura hanno mostrato che gli anticorpi dell’MPR erano diretti in modo specifico verso sottounità di morbillo del vaccino MPR, ma non verso le sottounità della rosolia o della pertosse. 22-24.)

Thus, there is a positive correlation between MMR antibodies and MBP autoantibodies in autistic children, suggesting an etiologic link of MMR-derived measles virus to autoimmunity in autism.22
(Pertanto c’è una correlazione positiva nei bambini autistici tra anticorpi dell’MPR (morbillo,parotite e rosolia) e anticorpi dell’MBP, che suggerisce un collegamento eziologico tra virus del morbillo da MPR e l’autoimmunità nell’autismo.)
Il mimetismo molecolare giustifica la persistenza degli anticorpi IgG contro il vaccino del morbillo quale causa della patologia autoimmune dell’autismo, contro una delle tante fake news che lo negano.
A conferma di quanto sopra scritto riporto solo alcuni articoli, delle migliaia reperibili su siti web PubMed e Medline dedicati solo alla ricerca medica ufficiale, reperibili per tutti anche solo su Google. Chiunque può e DEVE verificare la validità di quanto sopra affermato!
1) Molecular Mimicry as a Mechanism of Autoimmune Disease
ttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC326616 6/ "
2) Acquired autoimmunity after viral vaccination is caused by molecular mimicry and antigen complimentarity in the presence of an immunologic adjuvant and specific HLA patterns.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17630224
3) Molecular mimicry in autoimmunity and vaccinations www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK459460/
4) Vaccine-induced autoimmunity: the role of molecular mimicry and immune crossreaction.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29503439
5) Vaccination and autoimmune diseases: is prevention of adverse health effects on the horizon?
www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5607155/

MI E' STATO DATO DA UN MEDICO, CHE NON CITO PER PRUDENZA, CHE HA ANCHE AGGIUNTO:
"E’ emblematico il caso di un medico dell’Ufficio di Igiene che mi impediva fisicamente che io aprissi la cartella con tutti gli articoli scientifici che dimostravo i rischi vaccinali!!....La Guarigione dalle malattie autoimmuni e degenerative sarebbe possibile grazie alle conoscenze scientifiche attuali, ma questo non interessa a nessuno dei responsabili, pur sapendo che anche loro ed i loro figli e parenti ne possono diventare vittime. .."
giusavvo
#74 giusavvo 2019-05-14 16:42
#3 music-band
Citazione:
(recensione che era stata ripresa anche qui su luogocomune dove aveva generato commenti non proprio lusinghieri)
Ma anche commenti di condivisione
luogocomune.net/.../...
AlexFocus
#75 AlexFocus 2019-05-14 18:02
In "Vaxxed" è Luc Montagnier (professore francese premio nobel 2008 per i suoi studi sul HIV) che monitora l'iperbole sui cui sono riportati i dati sull'incidenza delle reazioni avverse ai vaccini, in particolare l'autismo, il quale fa la terribile previsione che, tra non molti anni, continuando la follia ipervaccinale con sostanze avvelenate (da mercurio, alluminio pezzi di acciaio, peszzi di ceramica, etc.) vi sarà un malato di autismo ogni due nati.
ahmbar
#76 ahmbar 2019-05-14 18:46
Citazione:
L'eccesso di vaccinazioni porta l'autismo
Questo non e' certo, ma solo assai probabile
Quello che e' certo al 1000% e' che i metalli usati nei vaccini portano l'autismo e mille altri problemi neurologici

E non riesco a capire il perche' si continuino ad usare sostanze certamente dannosissime per l'organismo (ci sono migliaia di studi che hanno spiegato per filo e per segno quali patologie inducano alluminio e mercurio, come e quando)
Possibile che in 40 anni non si sia trovata nessuna sostanza che svolga il compito di "adiuvante" per sostituire questi veleni?


E' una questione chimica, irrisolvibile senza le proprieta' fisiche dei metalli?

O siamo di nuovo come ai tempi del piombo nella benzina? ("Senza il piombo il mondo si fermera'!".....salvo poi scoprire che era solo la solita questione di comodita' e/o risparmio per le lobby del petrolio impiegare quel veleno)


Quale che sia la risposta, e' certo anche che chi continua ad usare queste sostanze per produrre i vaccini e' consapevole del fatto che il suo farmaco causera' danni a migliaia e migliaia di innocenti


Dire che l'argomento mi fa' stare male e' un eufemismo
juss
#77 juss 2019-05-14 20:10
Citazione:
#67 Dona2001 2019-05-14 13:26 DOMANDA A GIULIA GRILLO SUL FIGLIO NON VACCINATO:
ma ancora qualcuno che li difende c'è?
qualcuno che ancora crede che ...ok la bugia sui vaccini ma il resto è vero?!?!?!?!!?

ma fate veramente....

giuda grillo e le sue figure di merda...
gino sighicelli
#78 gino sighicelli 2019-05-14 20:33
Alcuni dei casi di letteratura scientifica citati nell’articolo Is the Autism Epidemic Real?
childrenshealthdefense.org/.../...

1)
« A 2014 study by the Journal of Public Health and Epidemiology found that changes in diagnostic criteria did not significantly affect the reported incidence of autism. […] »

2)
« California documented the rapid increase in autism among that state’s children since the 1980s, noting that, as of 2003, that “autism, once a rare disorder, is now more prevalent than childhood cancer, diabetes and Down Syndrome.” No similar rise has been demonstrated in adults. »

3)
« After California’s Department of Developmental Services documented a 273 percent increase in reported cases of childhood autism between 1987 and 1998, the California state legislature commissioned the University of California’s Medical Investigation of Neurodevelopmental Disorders (MIND) Institute at UC Davis to conduct a comprehensive study to determine the reason for this increase. That seminal study specifically tested the hypotheses attributing the increase to expanded diagnostic criteria, or better recognition and rejected those theories as unsupported by science. The study found that the epidemic is real. The lead author of the UC Davis MIND Institute study, Dr. Irva Hertz-Picciotto concluded, “It’s time to start looking for the environmental culprits responsible for the remarkable increase in the rate of autism in California.” »

4)
« A 2009 Columbia University study examined the steady growth of autism in children born between 1987 and 1994 and came to identical conclusions. The autism epidemic is real. »

5)
« Another California study in 2009 examined annual autism increases in the 1990s and early 2000s. The authors concluded that expanded diagnostic criteria, the inclusion of milder cases and better diagnosis, could not explain the dramatic increases seen in the state. »

6)
« A 2004 review article citing more than 50 studies on estimates of autism frequency, found that the large increases in prevalence cannot be chalked up to better diagnostics or case ascertainment. »

7)
« A 2005 retrospective study by Craig Newschaffer surveyed in all U.S. children 6 to 17 years of age between 1992 and 2001 in various disability category classifications—as documented by state departments of education and reported to the federal Department of Education—documented a year by year increase in autism rates, but not other neurological illnesses during that period. »

in questo studio i parametri dell’autismo vennero mantenuti costanti

8)
« A 2009 report by the U.S. Department of Education’s Office of Special Education Programs (OSEP) documented a steep rise in real autism prevalence incidences over the previous decade. In 1992, OSEP first began collecting autism statistics from the states on the number of students identified as having autism and receiving special education and related services under the Individuals with Disabilities Education Act (IDEA). That year, there were 5,208 students ages 6 through 21 reported to have autism nationwide. By 2004, the number had jumped to 166,424. »

9)
« In a 2013 study, researchers for pharmaceutical giant Eli Lilly, the company that introduced thimerosal in the 1930s, confirmed that the increase in prevalence of autism is genuine and cannot be attributed to diagnostic criteria or misclassification. Company scientists suggest that some environmental cause is partly responsible for the epidemic. »

10)
nell’articolo viene infine poi anche citata l’opinione di chi fu direttore del Autism Research Institute dal 1967 al 2003 (Dr. Bernard Rimland):
« “While there are few Flat-Earthers who insist that there is no real epidemic of autism, only an increased awareness, it is obvious to everyone else that the number of young children with autism spectrum disorders has risen, and continues to rise, dramatically.” »

l’articolo poi continua considerando la questione della novità dell’autismo regressivo

[…]

« A 2005 study objectively validated the phenomenon of regressive autism by reviewing 56 home videotapes of children’s birthdays, documenting greater attention and use of vocalizations at 12 months compared to typical children or early onset cases of autism. »

[…]

« Data collected since 1965 by the Autism Research Institute indicate that the onset of autism at 18 months, rather than closer to birth, is a recent phenomenon. »

[…]

consiglio di leggere anche almeno quest’ulteriore e forse ancora più importante parte di Is the Autism Epidemic Real?


#58 Marauder
Citazione:
lo spettro autistico è ampio e ricadervi è facile (dislessia a vari livelli etc per esempio; caso "semplice" e diffuso)
non sono sufficientemente esperto per poterlo affermare con sicurezza sufficiente;
sulla base di quanto ho finora appreso sono però propenso a credere che i casi di dislessia non possano implicare diagnosi di autismo: sono propenso a ritenere che sintomi di dislessia possano implicare solamente diagnosi di ADHD:


21 giugno 2013

« Il sempre più controverso Manuale Diagnostico della Psichiatria ha ampliato la definizione di ADHD [Sindrome da Deficit di Attenzione e Iperattività], restringendo quella di Autismo. »

« per bambini e ragazzi dislessici la normativa scolastica italiana non ritiene opportuno l’appoggio di un insegnante di sostegno. »

autismovaccini.org/.../...

comunque, ritornando a saccheggiare da Is the Autism Epidemic Real?:

« Where are all the adults with classic autism? Where are the hand flapping, head banging, self-abusive, spinning, screaming, rocking, stimming, non-verbal and violent 40, 50, 60, 70, 80 and 90 year olds wearing autism helmets and diapers? Where are the grown-ups at the mall experiencing violent tantrums, seizures and GI tract problems? Extrapolating CDC’s 1 in 68 childhood prevalences to a population of 320 million, there should be 7 million American adults with autism. And they should be easy to find. Here’s what to look for. Twenty-five percent will be non-verbal. Half of them are prone to wandering. Thirty percent have seizures. Many of them will have horrific bowel disease and classic sleep disorders. Most of them will have extreme light and noise sensitivities. They will focus on spinning objects. They will endlessly repeat phrases (Echolalia). They will read without understanding (Hyperlexia). Their heads may be enlarged (Macrocephaly). They will be unable to point their finger or engage in eye contact. We see kids like this every day in our schools, neighborhoods and city streets. Where are the middle aged and elderly banging their heads and screaming?
[…]
CDC has never undertaken a study to show that autism prevalence in adults is the same as in children because everyone—except Steve Silberman—knows that it’s not!
[…]
And by the way, how did all those stupid parents, teachers, doctors and infirmary nurses, in the 1960’s, 70’s and 80’s, somehow miss the enormous population of autistic children—2 percent of all kids—now filling our classrooms?
[...]
How did they miss an illness that now affects 1 in 68 children and 1 in 42 boys?
[N.B: i numeri citati sono quelli emanati dal CDC nel 2015]
»
Azrael66
#79 Azrael66 2019-05-14 20:57
#59 Albarosa56
Oltre ad essersi dimostrata un mostro al cui confronto mengele era un bambolotto di pelouche per via dell'arcinota faccenda vaccini, si dimostra ignorante sulla legge da lei avvallata!!
E dietro campeggia la scritta: "Elezioni europee":...mi raccomando votatela!! Mi raccomando...votateliii!!! :hammer:
toussaint
#80 toussaint 2019-05-15 09:17
L'autismo è un argomento importantissimo per cui è fondamentale essere precisi nell'esposizione.
L'autismo propriamente detto è una condizione di isolamento assoluto dal mondo circostante, sindrome che sta crescendo nei numeri ma che è ancora un fenomeno tutto sommato limitato.
Poi, però, c'è lo "spettro autistico" nel quale si racchiudono una gamma molto modulata di manifestazioni neurologiche assimilabili a quelle dell'autismo.
Incapacità di comunicare, tendenza alla ripetizione continua di parole e comportamenti (le fisime), estrema aggressività, insensibilità e indifferenza, incapacità nel provare emozioni o sentimenti.
Ecco, se prendiamo in considerazione questa gamma allargata (che è dovuta secondo me a diverse gradazioni di intossicazione dei tessuti neurologici), basta andare in qualsiasi scuola elementare per rendersi conto che il fenomeno è in crescita devastante.
Quanto alla pretesa capacità matematica degli autistici, è solo una leggenda, propagandata proprio per far accettare questa patologia dall'opinione pubblica.
In realtà, gli autistici "matematici" sono solo abilissimi nel ripetere all'infinito determinate operazioni, senza capirne assolutamente la logica e anche questa è una caratteristica comune tra i bambini delle elementari.
Eseguono l'addizione col cambio?
Dopo molta fatica sì ma nella classe di mia nipote solo un paio hanno capito il perché.
amantido17
#81 amantido17 2019-05-15 13:28
Il figlio di un'amica di mia moglie è autistico. Il suo stato gli ha complicato e gli complica la vita, lei lo ama molto ma vede la verità, che non è certo descrivibile con termini quali dono od opportunità.

Proprio ieri sera, a cena, parlando ai miei figli, dopo un discorso fatto dal maggiore di 17 anni, criticavo il dilagante politically correct e il cambio lessicale che ci stanno imponendo anche i mass media con parole come:
Non vedente [cieco]
Non udente [soedo]
Diversamente abile (si sente meno ripsetto ad una decina d'anni fa) [handicappato o disabile]
Diversità di genere (teoria gender) [maschio/femmina - uomo/donna]
Immigrato [clandestino]
....etc.
Le cose, le situazioni, gli stati, vanno chiamati, garbatamente cioè senza disprezzo o scherno, con il loro nome, riconoscitui ed affrontati come tali e non filtrati da un perbenismo ignorante (gente comune) o da un'opportunismo da spin doctor (entità che causano o concorrono a creare il problema che intendono sminuire).
Liviomex
#82 Liviomex 2019-05-15 13:51
#80 : occhio però , quando la timidezza , l' aggressività , le fisime e proprie le paure diventano problema neurologico? Purtroppo quando andiamo oltre la definizione in senso stretto di un fenomeno questa si amplifica o si restringe in base all' interpretazione.
flor das aguas
#83 flor das aguas 2019-05-15 16:06
In usa stanno un passo avanti, no pregiudizi di sorta, trattati come tutti gli altri.
Ragazzino autistico di 13 anni ammanettato e arrestato perche' sospettato di aver azionato l'allarme anti incendio a scuola.
Questo signori e' il paese delle pari opportunita'. dio benedica l'america.
davidicke.com/.../...
tommy77
#84 tommy77 2019-05-15 16:21
Stefano Re

Citazione:
Alleluya!


Oh si, LODE AL SIGNORE, in alto i cuori e ritraggasi dall'iniquità chiunque pronunzia il tetragramma divino. :-)

Citazione:
Vi hanno convinto.......
L'hai menzionato ''SOLO'' 9 volte....Ma Mosè scese dal Sinai con le tavole della legge di Dio,scritte con il dito di Dio ed i comandamenti erano 10; quindi parafrasando ed aggiungendo il tassello che spiega la deriva totale della società attuale :

Citazione:
Vi hanno convinto che DIO non esiste e che Gesù non sia mai venuto corporalmente a morire per i peccati.
e siamo a 10 ;-)

Ecco,quello è il problema e tale rimane :

Citazione:
A chi HA sarà dato,ma a chi NON HA sarà tolto anche quello che pensa di avere.AMEN.
E poi ci meravigliamo che ci depredano e ci spogliano e ci saccheggiano e ci fanno a pezzi? Ci siamo,volontariamente,fatti togliere il paradiso e la vita eterna e vorremmo rimanere integri nei nostri diritti ''inviolabili''?
Se accetto di farmi saccheggiare la gioia della Vita e della Vita Eterna,non passerà molto tempo per cui mi toglieranno la Vita,carnale,stessa.Ogni albero che non produce frutto.....è la legge della vita spirituale.

Ma evidentemente,non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire o cieco di chi non vuol vedere.

Il pungolo,che brutta storia,quella del pungolo..........
peonia
#85 peonia 2019-05-16 19:45
Preso ora da Stefano Re un articolo del 2013.... la prima finestra di Overtone?
Mi viene da pensare che il termine autistico sia generale ma quelli con abilità, specie matematiche, che io sappia, sono quelli Asperger....



www.wallstreetitalia.com/.../
miles
#86 miles 2019-05-17 01:10
Forse la visione dell'uomo della pioggia, ha creato una percezione dell'autismo un po' diversa dalla realtà.
Una mia amica fa l'insegnante di sostegno, e si occupa di autismo.
I casi purtroppo sono in costante aumento, ma la quasi totalità , è di ragazzi profondamente
disagiati, con serie problematiche nel rapportarsi con la realtà che li circonda, e pure gravi difficoltà di
apprendimento. Gente che probabilmente non sarà mai in grado di svolgere un lavoro.
Altro che i super specialisti del futuro........
Cimonsini
#87 Cimonsini 2019-05-17 17:07
Non capisco.
Tutta una discussione, tutti esaltati, l'autore di questo testo che a stento nasconde un malessere da crisi artistica perché si tenta di rendere "normale" un problema serio? Perché le aziende vogliono introdurre anche chi non è normodotato nel mondo del lavoro?
Quindi il fatto che in questi anni molte aziende abbiano aperto le porte a ragazzi con la sindrome di Down o addirittura ristoranti abbiano assunto camerieri solo con questo problema è per voi il segno di un misterioso complotto (di chi non lo so, siete voi i complottisti)?
Cioè, fatemi capire, cosa vi sconvolge? L'autore di questo post si rivolge continuamente a "voi" ("vi hanno convinto"..."vi hanno convinto"..."vi hanno convinto"...ripetuto ossessivamente come in un ipnotico tentativo di rimbambimento di chi legge) e "voi" ci cascate con tutti i piedi?

Ma veramente?
:perculante:
polaris
#88 polaris 2019-05-17 18:25
Ieri a L'Eredità, il quiz condotto da Flavio Insinna, ha partecipato come concorrente anche un ragazzo autistico.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO