Forum

Commenti Recenti

rss

Se vi chiedessero "quante persone sono morte nell'attacco alle Torri Gemelle?", la maggioranza di voi risponderebbe "circa 3.000".

Invece la cifra è di almeno 5 volte superiore.

Sono già oltre 15.000 le persone morte in seguito all'attacco delle Torri Gemelle, se si contano anche tutte quelle morte di cancro negli anni successivi, per aver respirato l'amianto che era contenuto nella struttura dei due grattacieli.

Per tutte queste persone - soccorritori, pompieri, poliziotti, normali cittadini - il governo americano aveva stanziato circa 7 miliardi di dollari, che avrebbero dovuto ricompensare le vittime e i loro parenti nel corso degli anni.

Ma ora - vergogna dentro la vergogna - il fondo ha comunicato che i soldi stanno per finire, e che da oggi i rimborsi verranno dimezzati per tutti i nuovi malati.

Più di 5 miliardi sono già stati spesi fino ad oggi per rimborsare i morti e i danneggiati da malattie respiratorie, e ne restano soltando un paio prima che il fondo si esaurisca.

Purtroppo il mesotelioma si rivela a volte solo dopo molti anni, per cui non è possibile sapere quanti ancora si presentaranno agli sportelli governativi per reclamare il compenso per la malattia.

Ma il governo americano, il grande governo dei giusti, di quelli che si ricordano sempre di mandare le "risorse umanitarie" quando c'è una nazione da piegare al proprio volere, non riesce a trovar dei soldi aggiuntivi per i morti e i malati delle Torri Gemelle. Morti e malati che loro stessi hanno creato.

Il fondo è quello che è, e a quelli che ancora devono venire non resterà che spartirsi le briciole di ciò che rimane.

God bless America.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

allpet66
#1 allpet66 2019-02-21 11:31
Evviva la grande America :-(
Marzo
#2 Marzo 2019-02-21 11:36
Il sogno americano.
ZORG
#3 ZORG 2019-02-21 12:20
Sono un po di anni che non vado negli Stati Uniti, ma sarei curioso di vedere se il loro indomito patriottismo è restato immutato.
Rimasi molto colpito dalla loro smisurata fede nella patria, nonostante le varie vicende che ben conosciamo.
nib
#4 nib 2019-02-21 12:40
Che tristezza
mik300
#5 mik300 2019-02-21 12:42
niente testimoni (tutti morti),
niente reato..
facile, no?
starburst3
#6 starburst3 2019-02-21 12:55
Qualcuno se ricordera' sicko provera' a cercare di curarsi a Cuba, sempre meglio di niente e sempre che il fratello di Castro sia come lui a meno che negli states, i "grandi" states qualcuno impedisca di andare a Cuba con la scusa di un embargo sanitario.
L'eliminazione di massa di testimoni rasenta il genocidio,se lo ricordino i "maestrini" di casa nostra quando con aria di sufficenza ci spiegheranno che la democrazia stars and stripes e' la migliore del mondo.

IN RED WE TRUST
charliemike
#7 charliemike 2019-02-21 13:06
Potrebbero tirare fuori i soldi che si sono fumati nell'attacco al Pentagono.
edo
#8 edo 2019-02-21 13:06
Complottisti... lo sa anche mentana che tre grattacieli prima o poi cadono e si solleva una gran polvere. Inutile parlarne... Salvini indossa una nuova divisa, ecco una notiziona.
Michele Pirola
#9 Michele Pirola 2019-02-21 13:07
Se si rivedessero le guerre intraprese e si bloccassero tutti i fondi usati per finanziare quelle rivelatesi inutili si potrebbero usare quei fondi per pagare i danneggiati dall'11/9
Solone
#10 Solone 2019-02-21 13:09
Io questo non lo vedo un così grande scandalo, tecnicamente trattasi di disgrazia (prescindendo dai reali autori), gli stati non sono assicurazioni contro le disgrazie, sette miliardi di dollari non sono noccioline. La gente muore e si ammala ogni giorno e non viene risarcita.
Andoram
#11 Andoram 2019-02-21 13:38
#10 Solone

Citazione:
Io questo non lo vedo un così grande scandalo, tecnicamente trattasi di disgrazia (prescindendo dai reali autori), gli stati non sono assicurazioni contro le disgrazie, sette miliardi di dollari non sono noccioline. La gente muore e si ammala ogni giorno e non viene risarcita.
Non sono noccioline ma la risposta sta nella frase di Massimo nell' articolo:

Citazione:
Ma il governo americano, il grande governo dei giusti, di quelli che si ricordano sempre di mandare le "risorse umanitarie" quando c'è una nazione da piegare al proprio volere, non riesce a trovar dei soldi aggiuntivi per i morti e i malati delle Torri Gemelle. Morti e malati che loro stessi hanno creato.
Si pensa a garantire la "democrazia" in giro per il mondo ma non si garantisce la salute ai propri cittadini.

Pensate su W.P. si cita la trama del documentario...strano ma vero.

Michael Moore in questo documentario analizza con un occhio critico il Sistema di assistenza sanitaria degli Stati Uniti d'America, introdotto nel 1971 per iniziativa dell'allora Presidente Richard Nixon. Sebbene ufficialmente questo sistema fosse stato introdotto con la nobile intenzione di garantire le migliori cure sanitarie del mondo oggi è di fatto in mano alle grandi e potenti lobby delle assicurazioni e del farmaco, divenute ricchissime grazie a scelte, talvolta attuate senza il minimo senso di umanità, negando il più possibile le cure mediche spesso vitali ai clienti o attuando minimi cavilli contrattuali. Gli enormi profitti furono spesso utilizzati per finanziare membri del Congresso e il presidente Bush: in una scena appaiono diversi membri del congresso seduti in fila sopra le cui teste appaiono targhette con l'importo del finanziamento ricevuto dalle case farmaceutiche per avere una legislazione favorevole. Grazie all'azione corruttiva, le assicurazione mediche e le case farmaceutiche hanno guadagnato, nel 2003, il totale controllo del mercato sanitario americano. ect.

it.wikipedia.org/wiki/Sicko
Andoram
#12 Andoram 2019-02-21 13:39
Rimosso
bandit
#13 bandit 2019-02-21 13:42
senza considerare che fu il governo stesso a dichiarare la zona accessibile mentre l'aria era ancora piena di veleni.
redazione
#14 redazione 2019-02-21 14:22
SOLONE: Citazione:
Io questo non lo vedo un così grande scandalo, tecnicamente trattasi di disgrazia
Sbagli. Come ti ha detto bandit, l'EPA dichiarò la zona agibile, mandando migliaia di persone a respirare i fumi tossici, mentre sapevano benissimo che erano velenosi.

Infatti il governo non risarcisce "la disgrazia", ma il fatto di aver mentito ai soccorritori.
Pyter
#15 Pyter 2019-02-21 14:23
Fin da quando gli stati son nati, le disgrazie sono sempre state assicurate.

I rimborsi sono stati dimezzati perché fissati sul periodo di decadimento delle polveri d'amianto che è del 50% ogni diciotto anni.
Michele Pirola
#16 Michele Pirola 2019-02-21 14:36
Solone
Se mi cade un meteorite in testa non ci possiamo fare nulla, al massimo dici che sono sfortunato. Invece se il Governo dichiara la mia casa molto robusta, in realtà però è fragile e mi cade un meteorite in testa allora sì che c'è da arrabbiarsi
Solone
#17 Solone 2019-02-21 15:31
Citazione:
Infatti il governo non risarcisce "la disgrazia", ma il fatto di aver mentito ai soccorritori.
Ed hanno risarcito con 7 miliardi. Bisogna anche considerare che il fattaccio non è avvenuto a Radiator Spring. Poi è necessario conoscere gli esatti dettagli della questione, non credo che i soccorritori, sapendo che l'aria non era esattamente di bosco (cosa che per capire la quale non era necessario chidere all'USEPA) potessero o avrebbero voluto, non intervenire. Quando c'è un incendio i vigili del fuoco o i sanitari non intervengono perchè l'aria è inquinata? Avete sentito delle vittime del Vajont risarcite con, non dico 7 miliardi di dollari, ma almeno 7 miliardi di lirette? O la ricostruzione del Belice, per la quale lo stato italiano ha incassato miliardi in accise straordinarie? Ribadisco: tale fatto non mi appare affatto scandaloso rispetto a tutto ciò che accade nell'Impero.
charliemike
#18 charliemike 2019-02-21 15:56
#10 Solone 2019-02-21 13:09
Citazione:
Io questo non lo vedo un così grande scandalo, tecnicamente trattasi di disgrazia (prescindendo dai reali autori), gli stati non sono assicurazioni contro le disgrazie, sette miliardi di dollari non sono noccioline. La gente muore e si ammala ogni giorno e non viene risarcita.
Sono tutti f...chi, con il culo degli altri.
Duluoz
#19 Duluoz 2019-02-21 16:42
Per non parlare dei soldi che dovrebbero spendere per il muro con il Messico.
Jurij
#20 Jurij 2019-02-21 17:49
FuoriOnda : Massimo guarda che la televisione Svizzera non cancella tutti i documentari su YouTube; quello sul sommergibile Kursk lo si può trovare tutt’ora. Significa che è qualcun’altro che elimina certi video scomodi.
youtu.be/Mp-AiYpGgQI
Saluti.
horselover
#21 horselover 2019-02-21 17:50
i soldi servono per fare grande "l'america"
aledjango
#22 aledjango 2019-02-21 18:45
Sono anni ormai che seguo praticamente ogni giorno luogocomune, e ogni anno quando sta per arrivare l'11 settembre, spero sempre che qualcuno di "potente" dica la verità sull'accaduto... Adesso siamo lontani da settembre però secondo voi.. 18 anni di battaglie a che risultati hanno portato? Cioè secondo voi nella percezione della gente è cambiato molto? A quanti siamo riusciti a far cambiare idea? Io penso a non più di 10 persone..
Scusate se sono andato OT..
bernuga
#23 bernuga 2019-02-21 18:57
#3 ZORG

"Sono un po di anni che non vado negli Stati Uniti, ma sarei curioso di vedere se il loro indomito patriottismo è restato immutato.
Rimasi molto colpito dalla loro smisurata fede nella patria, nonostante le varie vicende che ben conosciamo."


Io ci vado ogni 15 giorni e si, nella stragrande maggiornaza dei casi é rimasto immutato, del resto non hanno un QI tra i migliori al mondo, sono bombardati dalla disinformazione dei piú squallidi media, tipo CNN e FOX, per finire mangiano merda tutti giorni.
Cum grano salis
#24 Cum grano salis 2019-02-21 19:41
La Costituzione degli U.S. ha un bell'incipit : We the people.
In queste sole tre parole io vedo racchiusi i tanti pregi ed i tanti difetti di quella grande nazione, una cartina al tornasole dello stato dell'unione. La singola formichina dentro la colonia di milioni di formichine statunitensi non conta nulla o conta poco come persona, conta solo per quel che realizza nell'inseguire il suo sogno americano di competizione dentro la colonia. Ce ne sarebbero state di occasioni ad esempio per avere un'assistenza sanitaria statale in 40 anni o per avere un'abolizione della vendita sconsiderata delle armi, se solo il popolo avesse preso coscienza di sè, come comunità. Ma fin quando non lo fa, niente cambierà, e chi rimane incastrato fra gli ingranaggi del sistema è costretto a soccombere, ultimo fra gli ultimi nel paese più ricco del mondo. Nella competizione evidentemente non ci si vede come popolo ma come unione di singoli, come ricorda la bandiera che rappresenta un'unione di stelle figlie delle 13 colonie originali. Quando qualcosa coinvolge gran parte della colonia, allora sembra che si svegli lo spirito patriottico che normalmente invece rimane sopito al di fuori di sé, tanto che sia necessario ricordarselo in ogni momento facendo ostentazione di bandiere praticamente ovunque : quando ci sono stato io, ma veramente non ci potevo credere, e non capivo a chi dovevano fargliele vedere tutte 'ste bandiere se non a loro stessi, a nord c'è il Canada ed a sud il Messico, non è che ci sia da confondersi sul dove ci si trova come poteva essere, che so, dentro la Yugoslavia post bellica. Con l'uragano Katrina o altre emergenze che minacciano o coinvolgono più globalmente la colonia, come dicevo, allora capita che scatti facilmente l'empatia e la generosità verso l'altro concittadino, e si assiste anche a mobilitazioni di generosità in grande stile. Ad un certo punto, come per la guerra in Vietnam o le rivendicazioni delle minoranze di colore, si riesce ad assistere ad una vera presa di coscienza come popolo, come i We the people che alzano la voce per cambiare le cose facendosi sentire. Ma per il resto, eventi epocali come l'introduzione faticosa dell'Obamacare, non è stato poi lo spunto sufficiente per una sua estensione, che invece viene vista solo come un aumento della spesa pubblica complessiva, e Trump sappiamo come la pensi al riguardo, quando la spesa ha solo fini umanitari. Fortunatamente una massa critica di oppositori sembra essersi risvegliata alla fine, e per ora si è evitato lo smantellamento della riforma. Invece saremo costretti ancora a sentire di sparatorie con armi d'assalto in luoghi pubblici e le solite lacrime di coccodrillo il giorno dopo, col sottinteso a chi tocca non s'ingrugna.
Ora questi poveri disgraziati che non verranno risarciti, in questo contesto, hanno solo due alternative secondo me : o riescono a smuovere pubblicamente le coscienze 'patriottiche' facendosi sentire e forte (ed ottenere paradossalmente molto di più di quel che servirebbe, con l'aiuto di tutta la nazione federata), oppure li attende un triste destino nel dimenticatoio della vita frenetica, senza ferie, di tutte le altre formichine indaffarate a rendere più ricca, ma con sempre più disparità, la colonia più forte del mondo.
ZORG
#25 ZORG 2019-02-21 19:56
#22 aledjango
Citazione:
A quanti siamo riusciti a far cambiare idea?
I media sono uno strumento di informazione passiva, loro parlano e la gente ascolta.
Questo portale è uno strumento di informazione inter-attiva, vieni ti documenti e discuti.
Per venire qui ti serve il "dubbio". Chi ha fede non ha dubbi, anche chi è stupido non li ha.
Insomma non credo che la comunità di LC crescerà molto di numero. :-D

#23 bernuga
Citazione:
mangiano merda tutti giorni
Non è cambiato niente!
Mi mancano SOLO le obuffate di Alaskan king crabs. :-D
k29
#26 k29 2019-02-21 20:08
Quindi lo stato amerikano si prende le colpe di questi morti? ma la famosa richiesta dei danni all'arabia esaurita, che fine ha fatto?
Calipro
#27 Calipro 2019-02-21 21:21
#22 aledjango

La differenza la vedi nelle discussioni sui forum e dal vivo.
All'inizio ci credevano quasi tutti alla VU. Adesso quasi nessuno: puoi vederlo ad es. nei commenti a qualsiasi video sull 11/9. Sono rimasti solo i debunkers e i bot a difendere l'indifendibile.

Ormai per i debunkers sta diventando controproducente blaterare sull'11 Settembre. Preferiscono parlare di altri temi, invece di spendere quel poco di reputazione che hanno inutilmente.

Siamo arrivati all'ultima fase, dove l'argomento non funziona nemmeno più come attacco personale:
-anni fa: "ah ma tu sei di quelli che credono all'11 Settembre, alle scie chimiche, agli UFO e al finto allunaggio"
-oggi: "ah ma tu sei di quelli che credono alle scie chimiche, alla terra piatta e alla pericolosità dei vaccini"
-domani: "ah ma tu sei di quelli che credono alla terra piatta"
Ghilgamesh
#28 Ghilgamesh 2019-02-21 21:52
Unica cosa su cui non sono d'accordo: Citazione:
Ma il governo americano, il grande governo dei giusti, di quelli che si ricordano sempre di mandare le "risorse umanitarie" quando c'è una nazione da piegare al proprio volere, non riesce a trovar dei soldi aggiuntivi per i morti e i malati delle Torri Gemelle. Morti e malati che loro stessi hanno creato.
Tecnicamente si, avendo organizzato loro l'attentato, sono responsabili, MA mica lo ammetteranno mai!

E l'altra motivazione, mi sembra risibile ... non aver avvisato che l'aria era aria demmerda?!
Ma davvero ce serviva uno che te lo diceva?
Du grattacieli se so POLVERIZZATI ... pure non ci fosse stato amianto, non credo servisse Piero Angela pe capì che respirà quaa merda, nun te faceva bene!
Michele Pirola
#29 Michele Pirola 2019-02-21 21:58
Bernuga
Scusami l'OT, ma veramente ogni due settimane vai negli Usa? Beato te che puoi permettertelo :-)
redazione
#30 redazione 2019-02-21 22:01
ALEDJANGO: Citazione:
A quanti siamo riusciti a far cambiare idea? Io penso a non più di 10 persone..
Io credo che almeno un quarto degli italiani abbia dei seri dubbi su quello che è successo l'11 di settembre. Poi quanti veramente abbiano capito cosa è successo non saprei, ma anche solo aver instillato il dubbio secondo me è molto importante.

(Questo vale ovviamente per la massa delle persone. Se poi guardi solo a quelli che frequentano internet, le percentuali diventano pesantemente a nostro favore).
redazione
#31 redazione 2019-02-21 22:06
siamo in onda su centro suono sport - centrosuonosport.it/index.php/on-air/
carlog
#32 carlog 2019-02-21 23:42
Citazione:
Più di 5 miliardi sono già stati spesi fino ad oggi per rimborsare i morti e i danneggiati da malattie respiratorie, e ne restano soltando un paio prima che il fondo si esaurisca.
In linea generale, e non solo nel caso specifico, se di norma, ovvero per legge, dovessero essere risarciti tutti i danni provocati e tutti i danneggiati, per una mera questione matematica, non ci può mai essere un fondo minimamente sufficiente che basterebbe per il risarcimento di ogni cosa e di ognuno.
Pensiamo ai vaccini, per esempio.
Al di là delle buone intenzioni e le previsioni per un equo indennizzo, i danni e danneggiati sono sempre tanti e i soldi per risarcire tutto e tutti sono sempre e comunque fin troppo pochi.
Dal Vangelo secondo i danni e i danneggiati.
Beoti i danneggiati che hanno subito danni, perché per loro si aprirà il regno de-cessi.
Beoti i beoti.
ZORG
#33 ZORG 2019-02-21 23:43
#31 redazione

Una rimpatriata :-)

Bravi come sempre!
Ste_79
#34 Ste_79 2019-02-21 23:59
Citazione:
#22 aledjango Cioè secondo voi nella percezione della gente è cambiato molto?
Distinguiamo, magri in coloro che si interessano degli argomenti di attualità, politica e geopolitica, quelli un po più attivi diciamo qualcosa può essere cambiato. Ma questa è una minoranza.
Quindi siamo una minoranza nella minoranza.

Per quanto riguarda la maggioranza di persone invece, quelle comuni per intenderci non è cambiato nulla. La mia piccola esperienza è tragica ma non ha una rilevanza statistica ovviamente.
Inoltre ormai l 11 settembre è diventato un evento troppo lontano, quindi anche se uscisse la verità nei canali ufficiali in pochi ci prestererebbero attenzione e non avrebbe una grossa rilevanza a livello emotivo.

Ormai la memoria storica è a brevissimo termine, non dura nemmeno 5 anni credo. Gli eventi si susseguono ad una tale velocità che è impossibile dare un minimo di rilevanza ad un evento, perchè subito è sostituito da un altro..
bernuga
#35 bernuga 2019-02-22 01:06
#29 Michele Pirola
"Scusami l'OT, ma veramente ogni due settimane vai negli Usa? Beato te che puoi permettertelo"


Si, vivo in Messico e ci vado per lavoro, specialmente in Texas.
Primus eccetera
#36 Primus eccetera 2019-02-22 01:41
#22 aledjango
Citazione:
Cioè secondo voi nella percezione della gente è cambiato molto? A quanti siamo riusciti a far cambiare idea? Io penso a non più di 10 persone..
Premesso che non sono una persona particolarmente sociale (evito faccialibro e ho tuttora uno di quei vecchi telefonini a manovella)
la mia statistica personale è più alta di quella di Mazzucco
tra le mie conoscenze stimo almeno un 40% di persone certe che la versione ufficiale sia una cagata pazzesca
e dell'altro 60% una buona metà ha seri dubbi
Il punto è che oramai son passati 18 anni, inoltre ieri la juventus ha perso a madrid (oppure l'altroieri salvini s'e' messo una nuova casacca, come ha giustamente evidenziato qualcun altro in questo thread)
Si fa una fatica pazzesca a riportare l'attenzione su un fatto così lontano
Vedi le scarse reazioni a questo
luogocomune.net/.../...
(e non parlo di scarsa reazione su LC, ma a livello di percezione comune)
se fra un anno o due il meccanismo giuridico americano che s'e' messo in moto dovesse arrivare a conclusioni che sono oggettivamente prevedibili, cioè di un ribaltamento pressoché totale della "storia" narrata ufficialmente, la nostra brillante classe giornalistica, capace di scambiare la bandiera del Kekistan per neonazismo, venderà tranquillamente la novità ai suoi compratori senza minimamente sentirsi in colpa per aver bucato la notizia originale (che è del 7 nov 2018).
Ma la gente sente puzza di marcio, non è così stupida come si crede. E' stata abituata per decadi a bersi le "notizie" ma inizia a svegliarsi, aledjango non dirmi che davvero tra le tue conoscenze senti ancora molti dire "l'ha detto il tiggì'" (o il corriere o la repubblica o l'osservatore romano, per quel che fa)

Mazzucco ci prova, poveraccio, che deve fare
Vorrebbe fare il regista e gli tocca fare il giornalista

Credo che spetti a ciascuno di noi essere, con brutto termine inglese, un piccolo opinion leader, e provare a dire alle nostre cerchie, "prova un po' a leggere questo, prova un po' a guardare quest'altro, prova a formarti un'opinione tua"

Poi guarda...uno che ci ha provato a salvare il mondo, è stato inchiodato su una croce. Io non aspiro a nessuna delle due cose.
Ma maciullarsi il cuore pensando "saremo riusciti a far cambiare idea a non più di 10 persone", questo no, dai.
aledjango
#37 aledjango 2019-02-22 08:01
Primus eccetera
Forse mi sono espresso male: IO ho fatto cambiare idea a 10 persone.. e chiedendo a voi cercavo di tirarmi su di morale.. Perché purtroppo credo che la massa non sia così intelligente.. Sarà che conosco proprio tanta gente, molti dei quali ti dicono che han letto sui giornali e ho visto in tv...
veljanov
#38 veljanov 2019-02-22 08:47
Massimo, credi che almeno sull'argomento Attivissimo possa essere d'accordo con te? O magari secondo lui il combustibile degli arei + i materiali tossici delle torri possono nuocere solo per un tempo prestabilito, passati i 17 max 18 anni se continui a stare male è un tuo complottare contro te stesso?
ZORG
#39 ZORG 2019-02-22 11:55
#35 bernuga
Guardo il tuo avatar .. poi leggo che vivi in Messico e ogni 15 giorni sconfini ..
Ho capito che lavoro fai! :hammer:




Scherzo eh .. ;-)
Michele Pirola
#40 Michele Pirola 2019-02-22 12:34
Bernuga
Ah ok, credevo vivessi in Italia
Cum grano salis
#41 Cum grano salis 2019-02-22 12:42
Se tutto va come deve andare, e se gli aventi diritto dovessero iniziare veramente ad alzare la voce se non altro in maniera virale sui social, col rischio di incuriosire i nati a cavallo e dopo il 2000, troveranno subito quei pochi spiccioli (in confronto al PIL) affinché l'argomento non diventi mainstream, mettendo a tacere la cosa, e le nuove generazioni rimarranno nell'ignoranza : cosa che torna utile quando poi si trovano a votare la prima volta e dopo 8 anni di Obama (non che fosse un santo, ma ci siamo capiti) :-)
Alien2012
#42 Alien2012 2019-02-22 13:51
Rimosso
fabula
#43 fabula 2019-02-22 19:17
In effetti non è poi così strana come notizia, per il paese dell'aquilotto: non rientra forse lo smantellamento dell'Obamacare tra i primissimi provvedimenti dell'amico del popolo Trump?
Mentre vengono razionati i fondi alle vittime si spendono bei miliardi di dollari sonanti nella costruzione del muro al confine col Messico: forse il palazzinaro dalla testa cotonata è più a suo agio con i muri che con l'assistenza sanitaria ai connazionali.
redribbon
#44 redribbon 2019-02-22 22:07
Citazione:
Io questo non lo vedo un così grande scandalo, tecnicamente trattasi di disgrazia
Atto terroristico pianificato, che lo Stato americano non ha saputo evitare (ufficialmente eh),
quindi dovrebbe essere obbligato a risarcire i danneggiati dall'atto terroristico,
proprio come in Italia si risarciscono le vittime di terrorismo, anche se un pò in ritardo (siamo in Italiaaa), tipo questo:
milano.repubblica.it/.../...
e come le vittime dell'areo abbattuto da un missile a Ustica:
contropiano.org/.../...
altrimenti che ci sta a fare il Ministero dell'Interno, con tutte le diramazioni, compresi i servizi segreti, se poi non è in grado di difendere i propri cittadini?

Oltre al risarcimento del danno derivato dall'atto terroristico deve esserci un'altro risarcimento dovuto al fatto che non hanno protetto la salute di quegli inviati sul posto, che è quello in questione, non dovrebbe avere limiti, altrimenti è un insulto al patriottismo di chi ha sacrificato la vita per gli USA.


Citazione:
Avete sentito delle vittime del Vajont risarcite con, non dico 7 miliardi di dollari, ma almeno 7 miliardi di lirette?
Non è il paragone adatto, comunque si, anche se in tremendo ritardo, e specialmente alle vittime umane perché a loro fu rifilata una fregatura, tramite trattativa stragiudiziale privata, ed anche per mezzo della commorienza scovata da Giovanni Leone per ridurre i risarcimenti, www.archivio900.it/it/articoli/art.aspx?id=7905
ma alla fine le aziende coinvolte e lo Stato hanno dovuto sborsare per risarcimento parecchi miliardi, 99 miliardi di lire, di cui 77 al comune di Longarone.

temi.repubblica.it/.../...

dentroilvajont.focus.it/il-dopo-vajont.html
halastor
#45 halastor 2019-02-25 10:09
Cosa sono 7 mld di dollari in una nazione con un sistema sanitario scandalosamente gonfiato da rimborsi assicurativi ridicolmente alti? Non sono niente.....niente di niente!!! Ce ne sarebbero voluti 10 volte tanto. Ancora ridiamo quando pensiamo all'estratto conto assicurativo di alcuni amici, che lavorano a New York , dopo le cure per una piccola fattura al braccio del figlio...quasi 6000$ e a detta loro l'ospedale non era nemmeno uno dei migliori.

In Italia ne avrebbero fatte 4 operazioni co sti soldi

vergogna!!!
Armin
#46 Armin 2019-02-28 12:31
Cari amici,
gli anglosassoni sono famosi per minimizzare. Se permettete, da tecnico, faccio notare delle incongruenze
nel racconto americano.

In ciascuna delle due torri c'erano 100.000 (centomila!) tra impiegati e utenti. Era l'11 settembre, era martedì, giorno lavorativo, intorno alle 9.00 del mattino ....... Per scendere, tutte queste persone, a piedi, da 3 scale strettissime in ogni torre.... non ce la potevano fare, salvo che per i piani bassi. Al Pirellone di Milano, durante un'esercitazione, dai piani alti, a piedi, si impiegano 30 minuti circa (le due torri erano di altezza 4 volte il Pirellone).
Inoltre sono crollati sotto le macerie delle due torri altri 12-14 grattacieli più bassi. I due aerei avevano uranio negli alettoni (circa 500 kg cadauno), ed è vaporizzato su New York ........
La nuvola conseguente l'attacco ha coperto un terzo dell'isola di Manhattan (10.000.000. di persone).
Decalagon
#47 Decalagon 2019-02-28 12:57
Citazione:
I due aerei avevano uranio negli alettoni (circa 500 kg cadauno), ed è vaporizzato su New York ........
Fonte?

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO