Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Un interessante cortometraggio di animazione, consigliato per chi ha bisogno di tirarsi un po' su il morale :-)

IN-SHADOW: A Modern Odyssey from Lubomir Arsov on Vimeo.

Lubomir Arsov è un artista disegnatore/animatore nato in Bulgaria e cresciuto in Canada. Qui una sua intervista (in inglese).

[Grazie a Luca M. per la segnalazione].

.

 

 

Aggiungi Commento   

peonia
#1 peonia 2017-11-25 11:27
per me....ne ho proprio bisogno! cacchio c'avevo creduto! :-(
meno male che finisce bene! :-D
jena130
#2 jena130 2017-11-25 11:46
da vedere e rivedere, alcune chicche valgono più di 1000 parole
senoniochi
#3 senoniochi 2017-11-25 12:35
alcuni bei collegamenti, arsov è bravo, ma...

...ma che brutta, inutile catarsi finale: non c'è chiamata all'azione, solo il contentino per chi si sente già "risvegliato"; gli altri penseranno: "se', vabbe', stamo ancora ai figli dei fiori indaco..."

mah, forse più dannoso che utile.
qilicado
#4 qilicado 2017-11-25 12:45
"L'Occulto"! Bel titolo, bel tema, bella musica e bella animazione: ovvero, un capolavoro, arte pura da rivedere e rivedere. :-D
E finisce bene alla fine, con il ricongiungimento dell'albero della vita con l'albero della conoscenza, la rinascita e quindi la veglia.
Le adoro queste cose psichedeliche ;-)
TdC Ghost
#5 TdC Ghost 2017-11-25 13:19
Capolavoro assoluto...lo specchio della realta' ma sul finale ho i miei dubbi...!!!
Redazione
#6 Redazione 2017-11-25 13:26
Anch'io ho trovato il finale un po' forzato. Il resto molto bello.
giu42su
#7 giu42su 2017-11-25 13:58
Ottimo!
Facciamo in modo che sia profetico!
Apriamo cuore e mente!
giu42su
#8 giu42su 2017-11-25 14:00
@#5 TdC Ghost
Citazione:
ma sul finale ho i miei dubbi...!!!
Non bisogna avere dubbi, altrimenti siamo fritti!
La fiammella è ancora accesa in tutti.
Pavillion
#9 Pavillion 2017-11-25 14:08
Vimeo, il suddetto video mi passò davanti e benchè i termini contenessero omeriche rimembranze non vi diedi peso però mo' me lo vedo, in compagnia!
peonia
#10 peonia 2017-11-25 14:11
Mi duole molto constatare, e non è la prima volta qui dentro, che ormai vi siete dati per persi, arresi all'idea che nulla possiamo contro il "Male", che sono più forti, che non valiamo nulla!
che dolore....
ARULA
#11 ARULA 2017-11-25 14:38
@10 peonia
In certi periodi è più difficile essere ottimisti...
flor das aguas
#12 flor das aguas 2017-11-25 14:50
Ottimo, mi è piaciuto molto, anche se le immagini sono molto forti, a tratti disturbanti, ma descrivono benissimo lo squallore e la dissoluzione del male.
Il finale è magnifico, apocalittico, un messaggio di speranza tutto da cogliere. Concordo con giu42su.
#10 peonia, so come ci si sente, ma rimaniamo positivi ;-)
massimo73
#13 massimo73 2017-11-25 15:02
Molto bello, fa pensare.
Pavillion
#14 Pavillion 2017-11-25 15:49
one click, two step
one behind: IN-SHADOW: A Modern Odyssey
one beyond: www.luogocomune.net/LC/video
Matkshonov
#15 Matkshonov 2017-11-25 16:16
Immagini al posto delle parole, efficaci assai.
Non condivido la visione ottimistica del finale, mi dà l'idea che voglia dire una cosa del tipo: tranquilli andrà tutto bene, rinasceremo dalle nostre ceneri.
Sono dell'opinione che non sarà così, se rinascità ci sarà, non sarà cmq una cosa positiva. Ritengo più probabile che la nuova stirpe sarà ancora più schiava e sottomessa, e ancor più felici di esserlo.
peonia
#16 peonia 2017-11-25 16:23
Grazie ragazze.....per noi donne evidentemente è più naturale avere speranza e non mollare mai! sarà che (almeno finora..) diamo la vita?
polaris
#17 polaris 2017-11-25 17:29
Molto bello.

A mio parere i fattori che faranno crollare il sistema sono due: la crisi climatica/ambientale e l'avvento dell'intelligenza artificiale. Dubito che il finale sarà simile all'apoteosi psichedelica del video, anche se lo spero.
hvsky
#18 hvsky 2017-11-25 17:40
Un immagine vale più di mille parole un bel video più di tre enciclopedie.....
Quoto massimo X il finale “forzato”
Adonis
#19 Adonis 2017-11-25 18:10
A me il cortometraggio ricorda molto alcune animazioni del video dei Pink Floyd The Wall....in fondo mi pare che gli argomenti trattati siano quasi simili. Ad ogni modo fa riflettere...e comunque Peonia ha ragione....il male lo si combatte non lo si deve subire passivamente.....di qualunque natura esso sia....
angelo88
#20 angelo88 2017-11-25 18:20
Figata! :-D
1k8
#21 1k8 2017-11-25 18:24
:-o
Teoclasto
#22 Teoclasto 2017-11-25 18:27
Sono d'accordo: un capolavoro!
La Scienza va premiata: www.youtube.com/watch?v=gby4hjLSX9E
Blade1960
#23 Blade1960 2017-11-25 18:27
Messaggio ai giovani. "Fidel e il Che cosa ci hanno insegnato? Che se molli hai perso. Te la devi giocare. Devi lottare"


E' il momento di riprendere in mano la lotta per riprendere in mano il nostro futuro, seguendo le orme di due giganti della storia e del progresso dell'umanità. “Ai giovani, lo ripeto ma è importante, dico: smettete di comprare le magliette, comprate i libri del CHE. Comprendete il suo sogno, quello che lo ha spinto a seguire quella che chiamano Utopia ma che poi da sogno è divenuto realtà. Perché sull’utopia dobbiamo intenderci. “L'utopia è là nell'orizzonte”. Diceva Galeano. Intanto oggi a cinquant’anni dalla sua morte Cuba è ancora lì a resistere e mantenere alta la bandiera di quei principi per cui il Che e Fidel hanno dato la vita. La stessa bandiera poi issata da Hugo Chavez in Venezuela e che il presidente Maduro con la sua resistenza si rifiuta di ammainare, rilanciando il progetto socialista bolivariano.”

www.lantidiplomatico.it/.../5694_22268
nygandy
#24 nygandy 2017-11-25 18:52
A me è piaciuto. Anche il finale, d'altra parte... io ci voglio ancora credere... e sennò... toglieteci pure quello...!
A parte gli scherzi, proviamoci!!!
Se non altro una delle dinamiche più perseguite e riuscite dei nuovi ordini mondiali è quella di spersonalizzare, dividere e demotivare gli esseri umani...
Vale ancora la pena di investire sulla specie umana!
MARCO M5S
#25 MARCO M5S 2017-11-25 18:55
a proposito di video...

vi consiglio un video spassosissimo... avverto i quasi-sofisti che si tratta di VIDEO ORIGINALE con solo aggiunta risate finte...

www.facebook.com/.../1564557270305179
Tianos
#26 Tianos 2017-11-25 19:17
a me ha ricordato i pet goat ii
www.youtube.com/watch?v=vFyNVABonMg
Maurizio Antolini
#27 Maurizio Antolini 2017-11-25 20:43
#3 senoniochi
Citazione:
non c'è chiamata all'azione, solo il contentino per chi si sente già "risvegliato"
Concordo, meglio la fattoria degli animali di orwelliana memoria
flor das aguas
#28 flor das aguas 2017-11-25 21:16
#15 Matkshonov
Citazione:
Sono dell'opinione che non sarà così, se rinascità ci sarà, non sarà cmq una cosa positiva. Ritengo più probabile che la nuova stirpe sarà ancora più schiava e sottomessa, e ancor più felici di esserlo.
:hammer: Evviva la positività! :perculante:

#16peonia
Citazione:
Grazie ragazze.....
prego carissima!
Citazione:
per noi donne evidentemente è più naturale avere speranza e non mollare mai! sarà che (almeno finora..) diamo la vita?
Hai detto bene almeno finora, perchè se continuiamo così tra un po' si faranno solo in laboratorio... :-D
Zardoz
#29 Zardoz 2017-11-25 23:40
Ciao a tutti,

sono nuovo ma lettore da almeno 10 anni. Mi sono appena iscritto perchè non ce la facevo a stare zitto.
Premetto che l'animazione è fantastica, diretta e non ne ha sbagliata una. Anche nella parte finale. Soprattutto nella parte finale. E come doveva finire? Con noi che ci spariamo nelle parti basse l'un l'altro? Quello già provano a farcelo fare quotidianamente. Un finale cosmico e positivo può sembrare sdolcinato e newage ma non-è-così. Quella è la direzione da non dimenticarsi neanche quando si nuota nella cacca, altrimenti che ci stiamo a fare? Il genere umano è capace di cose orribili e sublimi, sottolineare le prime non significa dimenticarsi delle seconde.
E lo dico da depresso cronico.

Rinnovo i saluti a tutti.

p.s. Azz, non riesco a modificare l'avatar...
p.p.s. ...non è vero, l'ho appena cambiato.
Matkshonov
#30 Matkshonov 2017-11-26 00:54
@Peonia @flor das aguas

Bastano pochi secondi di un cartone animato per rendervi euforiche e poi mi scrivete questo?

Citazione:
per noi donne evidentemente è più naturale avere speranza e non mollare mai! sarà che (almeno finora..) diamo la vita?
Citazione:
Hai detto bene almeno finora, perchè se continuiamo così tra un po' si faranno solo in laboratorio...



Non ho parole.... che dirvi....
evviva la positività :pint:
hvsky
#31 hvsky 2017-11-26 01:47
pensavo di andare in OT.....

ma penso che quello che ho da dire sia molto pertinente.......

io ho una piccola attività di ristorazione e con i sabati e le domeniche riusciamo a portare avanti la baracca..... oggi sabato 25-11-17 ore 00:37 torno dal lavoro bucando clamorosamente il famoso sabato sera....

premesso che ormai il lavoro va a dente di sega (su giù su giù e cosi via) il sabato rimane una costante.... ebbene oggi NO....

chiaramente durante la serata mi pongo interrogativi (gli ennesimi) del perchè dello scarso afflusso....

ebbene.... EUREKA....

è stato il maledettissimo black friday di merda.......

penso che con il lavaggio del cervello che ci hanno fatto tutti sapete di che cosa stiamo parlando....

bhè ma è sabato... non venerdì..... cazzo vale per tutto il fottutissimo week-end ..... per uno schifossissimo sconto del 20-30 % la gente ammassata come zombie nei centri commerciali o nelle grandi catene di elettrodomestici (in realtà quello che si vende di più non sono lavatrici o frigoriferi...... ma mega televisori x sparare merda nelle case della gente e fottutissimi smartphone oggetti culto del 22° secolo).....

siamo proprio scimmie (senza offesa x le scimmie) ....

qualcuno potrebbe criticarmi dicendo sono sconti e io compro con i prezzi scontati perchè altrimenti non potrei permettermi certe cose:



e qui si aprono infiniti discorsi filosofici..... sul fatto di capire cosa e perchè certi aggeggi sono diventati indispensabili per noi e ancora sul perchè ci sono sconti che consentono comunque un lauto guadagno alla grande catena.... ciò vuol dire che il resto del anno ci truffano con un ricarico del 300% e in questo week-end si "accontentano" del 270%..... ma noi coglionin ci affolliamo per portare a casa il televisorone ultra piatto full hd e minchie varie....

e poi, e qui che casca l'asino, chi può permettersi di pubblicizzare così massicciamente eventi simili ?

le grandi catene, le grandi case, i grandi marchi......

quale è lo scopo ultimo di tutto ciò ?

distruggere piccole e medie imprese, di ogni genere e categorie e accaparrarsi non gran parte del mercato ma il 100% del mercato....

nessuno potrà competere con questi giganti con infiniti fondi per far pubblicità, assumere personale sottopagato costringendolo a fare orari allucinanti, aperti tutti i giorni a tutte le ore ..... e nel giro di pochi anni faranno piazza pulita di ogni tipo di concorrenza....
e in più hanno la possibilità di plasmare le menti, creare dal nulla necessità, che puoi a mala pena permetterti.... ma che vuoi a tutti i costi,,,, e il gioco del bastone e della carota...... ma in questo caso gli asini siamo noi.....
ma la cosa più desolante è che se lo fanno e riescono a farlo siano noi a permetterglielo...... DOBBIAMO SVEGLIARCI CAZZO !!!

Cominciamo con il porci una domanda:

quante volte durante la giornata compiamo un azione consciamente e quante automaticamente ?
Dipende
#32 Dipende 2017-11-26 08:03
Invece il finale ci sta!...cazzo se ci sta. E' l'unico finale possibile
peonia
#33 peonia 2017-11-26 08:40
cit. "E' l'unico finale possibile" esatto.....non si può andare oltre a meno che si estingua il genere umano e forse anche la Terra....
Jurij
#34 Jurij 2017-11-26 09:43
“Hai detto bene almeno finora, perchè se continuiamo così tra un po' si faranno solo in laboratorio.”

Ma .... se (secondo gli scritti biblici e sumeri) hanno creato la “donna” proprio per non doverci più fare in laboratorio....

Inoltre , vista la percentuale di moria sessuale che esiste nel popolo femminile over 45, se ne deduce che la “spinta sessuale “ sia limitata unicamente alla procreazione (fatta eccezione dei figli creati a scopo di mantenimento, che è un’altra storia).

Cos’è che dicevano i saggi? Siamo qui con l’obiettivo di imparare e di godere il mondo il più possibile...... in ke tristezza siamo finiti.

Mi sento sempre più come Rick Grimes.
clausneghe
#35 clausneghe 2017-11-26 09:47
Beh, il messaggio è molto chiaro: Viviamo in un mondo di merda e l'unica speranza sta nella pineale, dopo che si sarà sgusciata dal corpo, tramite la morte.
Andremo nella luce, ma non tutti.
Solo chi non avrà sporcato con atti immondi il suo "uovo di luce" potrà ascendere... :roll:
Skynet
#36 Skynet 2017-11-26 10:29
Evidentemente sono l'unico ad averlo trovato estremamente banale.

Un messaggio che, come già detto, anche i Pink Floyd hanno veicolato.

Fosse stato fatto 40 anni fa sarebbe stato fantastico.

Perfino Truce Baldazzi dice le stesse cose :D
Pavillion
#37 Pavillion 2017-11-26 11:59
#18 hvsky
Un immagine vale più di mille parole un bel video più di tre enciclopedie.....
Quoto massimo X il finale “forzato”

!
Un immagine vale più di mille parole: IN-SHADOW: A Modern Odyssey
Un bel video più di tre enciclopedie: www.luogocomune.net/LC/video
Tacchi
#38 Tacchi 2017-11-26 12:01
#31 hvsky
Citazione:
è stato il maledettissimo black friday di merda.......
ondate di zombies contenti di farsi inculare negli orrendi centricommerciali.
OrtVonAllen
#39 OrtVonAllen 2017-11-26 12:06
È un po' una scopiazzatura di The Wall, un po' di Corto Maltese e poco più!
Diciamo bello, ma non certo geniale.
Non capisco chi parla di finale, quando è un'accozzaglia di immagini senza una specifica trama. Tutto un déjà vu, ma comunque interessante.


Vedo un rettangolo nero in alto a destra.
Su YouTube non c'è il problema.
qilicado
#40 qilicado 2017-11-26 12:37
#39 OrtVonAllen
Per "The Wall" ti riferisci ai Pink Floyd?
Secondo me l'autore inizialmente aveva in mente solo una serie di immagini allegoriche ispirategli soltanto in parte da tematiche complottiste (controllo globale, vaccini, Big Farm, ecc). Poi rendendosi conto di aver realizzato, mettendole in fila, una sorta di inferno dantesco con tutti i dannati, ha deciso, ma solo in seguito, di chiudere il cerchio rappresentando il purgatorio (l'emersione dalle acque) e poi il paradiso.
Quindi il cortometraggio non è mero complottismo, bensì occultismo. Infatti il complottismo non è altro che un frammento dell'occultismo.
Il cortrometraggio descrive più o meno consapevolmente un determinato percorso iniziatico: il classico viaggio. Non solo Dante e la sua Commedia quindi, ma anche Omero e la via crucis con tutte le sue stazioni. Poiché anche la via crucis, in fondo, ha un lieto fine.
flor das aguas
#41 flor das aguas 2017-11-26 13:13
#30 Matkshonov
mi autocito:
Citazione:
se continuiamo così tra un po' si faranno solo in laboratorio... :-D
Se continuiamo così, cosa che non succederà ;-)

#31 hvsky
Assolutamente daccordo con te, potrebbe sembrare causale ma non lo è. Il black friday è un'altra eredità degli states, e mi ricordo anni fa lì facevano la fila la notte davanti ai negozi, e all'apertura c'era una folla da stadio con relativi schiacciamenti di persone tipo mandria impazzita di bovini, morti e feriti per aggiudicarsi l'ultimo ipad al 30%...
OrtVonAllen
#42 OrtVonAllen 2017-11-26 13:36
Sull'occultismo dovrebbero esserci palesi determinati meccanismi.

___________________________________


Questo video in home, ha ritmi snelli e forse più! Anche troppo veloci!
Assomiglia al film dei Pink Floyd ma é decisamente meno pregevole. Può vantar retorica a cucchiaiate e per analizzarlo va visto tre volte con qualche fermo immagine/rallentatore
...e si vede tanto computer e poca arte!


Inferno Purgatorio e Paradiso io non lo vedo!
Poi il finale dovrebbe sfruttare il triste doppio senso tra lo svegliarsi da un incubo
e aprir gli occhi davanti alla "verità"

Mettere tanti messaggi forti in carrellata è spesso figo, ma controproducente, poi manca di verità prioritarie.
Teoclasto
#43 Teoclasto 2017-11-26 14:16
@#36 Skynet

Mi dispiace deluderti, ma non sei stato l'unico,... e neanche il primo! :-D
Zardoz
#44 Zardoz 2017-11-26 14:24
#39 OrtVonAllen

Citazione:
È un po' una scopiazzatura di The Wall, un po' di Corto Maltese e poco più
...se lo dici tu...

Citazione:
Diciamo bello, ma non certo geniale
...e quindi ci fa storgere la bocca, perchè noi le cose le vogliamo geniali!!

Citazione:
è un'accozzaglia di immagini senza una specifica trama
...diciamo che la trama è lo stile di vita del 80% della popolazione occidentale...

Citazione:
Tutto un déjà vu
...appunto...

Citazione:
Poi il finale dovrebbe sfruttare il triste doppio senso tra lo svegliarsi da un incubo e aprir gli occhi davanti alla "verità"
...in effetti potresti scrivere il tuo di corto, visto che chi ha il finale ha già mezza sceneggiatura.

Citazione:
Mettere tanti messaggi forti in carrellata è spesso figo, ma controproducente, poi manca di verità prioritarie.
questa è troppo difficile per me, mi arrendo...

Senti, non pensare che ce l'abbia con te personalmente.
Questo è il prodotto di un'artista, ben realizzato, con una tematica ben precisa e non in "carrellata", che è lo stile di vita occidentale moderno. Il messaggio è semplice perchè la verità lo è spesso, anche se nascosta. Se ne apprezza lo stile grafico, il montaggio e le musiche che veicolano un punto di vista controcorrente (per la massa) con un indicazione finale di augurio perlomeno. E' e resta un prodotto artistico.
E se non abbiamo scoperto il nuovo Tarkoskij scotchato a Platone pazienza ecchecazz...!!!

Ho una verità prioritaria impellente: non ho ancora pranzato.

p.s. Grazie a tutti per il calorosissimo benvenuto
oniram
#45 oniram 2017-11-26 16:25
Immagino abbiate visto questo, su temi non identici ma parenti:

www.youtube.com/watch?v=VASywEuqFd8
Adonis
#46 Adonis 2017-11-26 18:00
31 hvsky

Nei commenti liberi a proposito di black friday avevo postato un interessante articolo di Diego Fusaro ma non se l'è filato nessuno....hai ragione dobbiamo svegliarci ma come vedi l'impresa è ardua.....
Riprovo a postare....

www.ilfattoquotidiano.it/.../3998591



Benvenuto tra noi Zardoz
Canguro
#47 Canguro 2017-11-26 18:00
Bellissimo video ma ancor piu' belle sono state le frasi di mia figlia di 7 anni...in pratica si era avvicinata al pc e sbirciava il filmato e mi sono detto"provo a spiegarle qualche scena ma ero molto scettico che lei potesse comprendere".
Dopo il video la piccola rivolta verso mia moglie dice:
quelle persone che sorridono sono persone felici "fuori" ma sono tristi dietro la maschera..
Forse la nostra salvezza potrebbe essere quella di sensibilizzare di piu' i nostri figli e le nuove generazioni e tentare di spiegare le cose da un altro punto di vista.
SuperGulp
#48 SuperGulp 2017-11-26 21:52
#36 Skynet
Evidentemente sono l'unico ad averlo trovato estremamente banale.
Un messaggio che, come già detto, anche i Pink Floyd hanno veicolato.


Ho il sospetto che le cose dal tempo dei pink floyd siano un tantinello
peggiorate... "solo na nticchia"!!!!

Banale forse non per tutti, da come parli sembra che tutti siano coscienti
o, come si usa dire, risvegliati.

Purtroppo non è così.
SuperGulp
#49 SuperGulp 2017-11-26 22:15
31 hvsky

Nei commenti liberi a proposito di black friday avevo postato un interessante articolo.....


C'è poco da commentare, discussione ieri con un amico comunista senza se e senza ma, nemico dell'economia
di mercato, consumismo etc... motivo? Mi ha nominato il black friday ed'ho comunicato i conati di vomito che
provocano in me iniziative del genere... Morale, è andato a fare spese.

La lettura del fenomeno di Diego Fusaro non fa una piega, un branco di pecoroni rincoglioniti con scarsa possibilità
siano recuperati all'uso dell'intelletto... commentare fa solo venire un travaso di bile.
hvsky
#50 hvsky 2017-11-26 22:50
ADONIS e SUPERGULP

e io vi dico dove cavolo andremo a finire..... ma cos'è questo il gioco dell'oca...... IO VOGLIO TORNARE AL VIA !!!
smako
#51 smako 2017-11-26 23:57
@ #26 Tianos

Molto molto interessante,... "I PET GOAT II"
Non sapevo,.. mai visto.
Con tanta roba dentro...

grazie!
Pavillion
#52 Pavillion 2017-11-27 00:26
#44 Zardoz 2017-11-26 14:24
da ...se lo dici tu... a p.s. Grazie a tutti per il calorosissimo benvenuto

:-:
Copione impellente!
Ho una verità prioritaria: Grazie a te per essere venuto a trovarci.
Adonis
#53 Adonis 2017-11-27 07:29
#49 SuperGulp

Citazione:
ieri con un amico comunista senza se e senza ma, nemico dell'economia di mercato, consumismo etc... motivo? Mi ha nominato il black friday ed'ho comunicato i conati di vomito che provocano in me iniziative del genere... Morale, è andato a fare spese.
Ecco il vero problema…. in molti vanno contro il sistema solo a parole ma poi nei fatti sono quelli che gli si conformano di più. Definirsi poi comunisti allo stato attuale mi sembra proprio una follia, un anacronismo che definire patetico è poco. Il cortometraggio di Arsov rende bene l’idea di come la massa sia assoggettata inerme e conforme al sistema-potere attraverso quei volti segnati da ghigni terrificanti che si muovono in una sorta di psichedelico mondo intriso di caos… C’è poco da fare, a gran parte dell’umanità piace prenderlo in quel posto e se qualcuno si azzarda a farglielo capire viene tacciato di essere pessimista, paranoico, poco incline a godere del benessere (fasullo) che viene gentilmente offerto da leggi di mercato che definire infami è poco…

#50 hvsky

Citazione:
dove cavolo andremo a finire.....
Dove cavolo andremo a finire???? Bella domanda. Finché la gente continuerà a farsi infinocchiare dalle chimere del sistema-potere non credo che ci siano margini di sano ragionamento. Pasolini, tanti anni fa, aveva preconizzato quanto sarebbe accaduto a livello sociale a causa del consumismo e come, proprio la civiltà dei consumi, avrebbe soggiogato la massa, ivi compresi quelli che allora venivano chiamati proletari. Viviamo nella società del possesso, degli status symbol, dell’apparire e tutto ciò è molto chiaro al sistema che può contare su una grossa fetta di umanità imbecille. Dove andremo a finire??? Purtroppo non lo so ma non vedo margini di luce all’orizzonte….
Dipende
#54 Dipende 2017-11-27 07:33
Io so perché a qualcuno il finale è sembrato forzato, o alquanto “stupido”.
E' colpa della “new age”, o meglio, la colpa sarebbe sempre del solito idiota umano medio, comunque appena qualcuno si mette a parlare di spirito, anima, dimensioni, o qualsiasi cosa riguardi la spiritualità, viene trattato da coglione.
In effetti, chi costantemente parla di queste cose appare più che altro un fulminato...ed in pratica lo è, ma non perché le cose che dice siano stronzate dimostrabili, ma perché è lui stesso un coglione e qualsiasi cosa venga filtrata dalla sua mente verrà espressa come una coglionata.

Voi credete che al mondo discorsi del genere (anima, eternità, dimensioni, alieni...etc) vengano affrontati solo da questa massa di coglioni che aprono un blog e che tengono conferenze e seminari a pagamento? O da coloro che fanno un pacco di soldi pubblicando libri e riviste new age?
Niente di più falso! Esistono un numero imprecisato di persone che hanno “studiato” questi argomenti e lo hanno fatto sul serio, solo che dopo essere arrivati a delle conclusioni (più o meno simili per tutti) il vero ricercatore si ammutolisce, invece di diventare un pagliaccio mangiasoldi.
Infatti non troverete mai uno di loro che apre un blog e non li sentirete parlare alle conferenze, anzi non li sentirete quasi mai parlare di certi argomenti in maniera esplicita in pubblico, almeno fino a quando non capiranno che la controparte sia “degna”.

Io non so come sia nata questa diffidenza derisoria verso chi tratta questi argomenti, ma riflettete un attimo... quanti di voi hanno davvero affrontato la questione senza soffermarsi sul rumore di fondo che ristagna in superficie? Quanti di voi sono andati davvero a fondo alla questione? E coloro che hanno approfondito davvero...hanno ancor voglia di ridere e sbeffeggiare chi fa discorsi del genere?
Io credo di no. Il problema che sorge in seguito è di diversa natura. Come riuscire a discutere di questi argomenti con chi non è “abituato” a trattarli senza passare per coglione, o blasfemo.
E' questo il vero problema, o meglio è un problema solo per chi decide di divulgare le informazioni al pubblico, in genere i ricercatori seri non sentono questa esigenza.

La domanda seguente sarebbe; Perché l'umano medio è un coglione? Perchè qualsiasi cosa tocchi diventa banale, stupida, falsata e perde di ogni significato? E perché tende a sterminare i propri maestri?
Io una idea me la sono fatta e per esporla dovrei parlar di un mucchio di cose “strane” compreso reincarnazione, alieni, spiriti, pianeti esplosi, o resi inutilizzabili e di un grande “gioco” che ci vede tutti coinvolti in grado e maniera spesso assai diversi.

Ritornando al video, il quadro che ci presenta l'amico Lubomir, è l'andazzo che regna su questo Pianeta da millenni. Un manipolo di “demoni” che condiziona una massa di “capre” che prima o poi saranno stesso loro gli artefici della distruzione fisica e morale di una piccola parte di “erranti”, o “geni”, o “puri” o chiamateli come cazzo vi pare, che cercano di dare loro una mano, ma vengono sistematicamente derisi, zittiti, ostacolati e spesso addirittura eliminati dal coglione di turno.
Ciò non ha solo aumentato nei secoli il numero di martiri terrestri, ma ha fatto da contrappeso creando equilibrio (che è assai importante), però nella manifestazione materiale che noi viviamo, il “cattivo” sembra vincere sempre sul “buono”.
Fa parte del gioco, il cattivo essendo tale, ha nettamente più occasioni di giungere ad una posizione di potere, perché delinque, denigra, corrompe, mente e spesso uccide. Da quella posizione è più facile poi controllare/dominare gli altri, buono compreso, che essendo tale difficilmente desidera, o ha le armi necessarie per sopprimere un avversario di tale portata.
E così sarà sempre!! Scordate l'idea di una rivalsa del popolo terrestre, e scordatevi pure l'idea che un salvatore alieno, o divino rimetta le cose a posto.
Fino a quando ci sarà almeno un “cattivo” su questo Pianeta, ma soprattutto fino a quando la stragrande maggioranza delle entità terrestri che noi chiamiamo “gente” rimarrà, o meglio preferirà rimanere capra, non ci sarà alcuna rivalsa materiale che potremmo vedere coi nostri occhi.
La rivalsa sta invece nel finale del video, ma non nel senso che i buoni saranno premiati e i cattivi puniti (i veri cattivi vengono “premiati” quanto i buoni), ma sta nel fatto che non si può rimanere capra per sempre (la spirale evolutiva è inarrestabile per ogni cosa esistente) e la speranza sta nell'illuminazione...che prima o poi arriverà per tutti, non nello stesso istante ovvio, ma c'è un tempo per ogni cosa.
E' solo ed unicamente questa condizione che “metterà tutto a posto” (anche sul pianeta Terra)

“Alla fine andrà tutto bene, e se non dovesse andare bene, vuol dire che non è ancora la fine” Proverbio indiano



P.S. Il cattivo/male inteso come situazione malevola, deve esistere e non solo per dare senso e consistenza al buono/bene inteso come situazione di fraternità e benessere a cui si contrappone, ma per dare un senso a tutte le situazioni di crisi che a quanto pare velocizzano l'apprendimento. Quante volte avete sentito dire che a volte il dolore aiuta? ...o toccare il fondo per poi rinascere? Einstein spesso diceva che è nella crisi che l'umano trova l'ingegno (per tirarsi fuori dai guai)
Non c'è niente di meglio di un cattivo per creare una crisi dolorosa.
Anche quando apparentemente non c'è un vero colpevole malevolo, tipo quando avviene un terremoto, uno tzunami, o qualsiasi catastrofe naturale, spesso la gente tende a dire che la natura è cattiva, (c'è qualcuno che se la prende con delle antenne HAARP installate da cattivi) o c'è qualcuno che se la prende con Dio (che ad un tratto diventa spietato) o col diavolo che è il cattivo per eccellenza, insomma un cattivo ci deve essere per forza, o non potremmo giustificare da incarnati una situazione di crisi che appare malevola e che crea una crisi spesso dolorosa, ma che tutto sommato dovrebbe velocizzare la nostra tendenza ad evolverci ed andare oltre.
Redazione
#55 Redazione 2017-11-27 07:43
DIPENDE: Citazione:
Io so perché a qualcuno il finale è sembrato forzato, o alquanto “stupido”. E' colpa della “new age”, o meglio, la colpa sarebbe sempre del solito idiota umano medio, comunque appena qualcuno si mette a parlare di spirito, anima, dimensioni, o qualsiasi cosa riguardi la spiritualità, viene trattato da coglione.
Ti spiego in che senso ho usato il termine "forzato": non c'è niente di male a parlare di "spirito, anima e dimensioni", ma bisogna farlo all'interno di un discorso strutturato.

Nel film il finale è forzato perchè non esiste nessun ponte narrativo fra il male e il bene. Il film parla del male, e poi alla fine ci appiccica lì il bene SENZA FARE LA TRANSIZIONE NARRATIVA.

Non c'entra nulla l'opinione sulla new-age o sulla spiritualità in generale. Io stesso credo alle anime e alla vita spirituale. Ma se nel film manca un passaggio, vuol dire che manca un passaggio.

Se vuoi raccontarmi che un giorno dal male nascerà il bene va benissimo, ma nel film devi farmi vedere COME.
Dipende
#56 Dipende 2017-11-27 08:06
Io credo che l'autore del video desiderasse terminare il suo lavoro con una nota positiva e ripeto, dal mio e anche dal suo punto di vista l'unica nota positiva di tutta la situazione può derivare da una consapevolezza maggiore che può essere vista come una rivalsa.

Tu dici che manca un ponte narrativo tra il male che lui espone dettagliatamente e il bene che sembra messo lì alla cazzo di cane per fare il finale, ma io credo che il Bene sia talmente superiore, che spesso risulta (specie per noi terrestri) più incomprensibile del male.
In questo caso il bene è la liberazione dai condizionamenti mentali che opprimono l'essere umano e determinano le sue scelte...e questa consapevolezza “esplode” in un attimo, non ha bisogno di narrazione o ponti...anzi questa condizione distrugge tutti i ponti.

Io so che tu credi in una vita spirituale e immaginavo che il tuo “finale forzato” derivasse da un'osservazione tecnica, ma credo anche che per la maggioranza delle persone non sia così, c'è sempre molta diffidenza verso argomenti del genere ed è sempre difficile esporli.

Il video è comunque il punto di vista di Lubomir che sicuramente avrà fatto i suoi studi, le sue esperienze e si sarà fatto un'idea...in definitiva io credo che sia più facile descrivere il male che il bene su questo Pianeta
peonia
#57 peonia 2017-11-27 08:12
Scusate se metto questo video, ,che può sembrare O.T. ma non lo è, infatti riprende il tema del film e propone la soluzione, che dipende solo da noi TUTTI... è quello che il Progetto Mondo Migliore vuole attuare, creato da persone appartenenti ai Clemm (Comitati Locali Etici Mondo Migliore) della Lombardia
IL MONDO DEI BAMBINI
www.youtube.com/.../
fefochip
#58 fefochip 2017-11-27 09:15
#56 Dipende
Citazione:
io credo che il Bene sia talmente superiore, che spesso risulta (specie per noi terrestri) più incomprensibile del male.
mi ha colpito parecchio questa tua affermazione che condivido
è parecchio tempo che vado dicendo che i problemi fondamentali dell'uomo sono due : paura e stupidità

è molto piu facile e immediato vivere da "cattivi" che vivere da "buoni".
non parlo della bonta del coglione parlo della bontà di chi ha capito che amare , donare, essere al servizio degli altri è un quid pluris, una via di elevazione.
chi si fa amare , chi riceve e chi si fa servire e basta è uno sciocco (probabilmente anche impaurito) in definitiva (ovviamente nella la vita attuale sembra paradossalmente il contrario)

per quanto riguarda il filmato la prima parte per quanto mi riguarda è stata parecchio disturbante, le immagini mi facevano male.
la parte "buona" l'ho percepita anche io un po senza "ponte" tuttavia è vero anche che è difficile spiegare il bene perche è a un altro livello di comprensione del male
Sisifo358
#59 Sisifo358 2017-11-27 11:39
Preso dal titolo (semi) fuorviante :-D ho visto il video.
Mi ha suscitato profonda tristezza e anche rabbia, ribellione, voglia di riscossa, e un certo senso di impotenza di fronte a una massa di lobotomizzati.
Mi ha colpito il bambino con i chakra che nasce Divino e viene fin da subito annientato dal Systema.
Come dice Dipende, è un tripudio di Male e come dice Massimo ci vorrebbe un filo conduttore affinché l'ultima parte, certamente positiva, lasciasse emergere una fluidità emozionale. Ho notato Qualcosa che stonava, e come dice massimo è questa cosa che viene "appiccicata" in fondo, ne ho preso coscienza attiva dopo i vostri commenti. Almeno dal bambino coi chakra in poi ci dovrebbe essere trait d'union.
Comunque il video è molto bello, le immagini, ben realizzate, rendono bene l'idea.
Penso che non potrà che finire bene alla fine dei tempi, quando Tutto tornerà Uno. Per ora è così e nel mio piccolo faccio la mia parte.
Sono diventato positivo o forse ho solo scoperto quello che già era in me.

Ho apprezzato anche il video condiviso da Peonia, i bambini sono meravigliosi!
flor das aguas
#60 flor das aguas 2017-11-27 12:00
#55Redazione
Citazione:
Nel film il finale è forzato perchè non esiste nessun ponte narrativo fra il male e il bene. Il film parla del male, e poi alla fine ci appiccica lì il bene SENZA FARE LA TRANSIZIONE NARRATIVA.(...)Se vuoi raccontarmi che un giorno dal male nascerà il bene va benissimo, ma nel film devi farmi vedere COME.

Non credo che serva un ponte narrativo, accade così, all'improvviso e te lo dico perchè ho avuto spesso esperienze simili nel piano astrale con l'ayahuasca.
In questo il finale a mio avviso è geniale, la parte migliore, perchè coglie quel flash che avviene nel momento del "risveglio", quando prendiamo coscienza (luci, colori, innalzamento), con una velocità tale che nemmeno sai come è successo, e d'un tratto il male non esiste più.
qilicado
#61 qilicado 2017-11-27 12:48
#45 oniram
#51 smako
Moby & The Void Pacific Choir - Are You Lost In The World Like Me?
I, Pet Goat II
Eh, questi artisti! Conversano fra di loro e noi non ce ne rendiamo conto. :-D

#42 OrtVonAllen
Citazione:
Sull'occultismo dovrebbero esserci palesi determinati meccanismi.
Scusa, forse sono stato poco chiaro. In questo topic intendo per "complottista" chi fa i complotti e per occultista chi nasconde la verità. Di conseguenza il complottismo è soltanto un frammento dell'occultismo. L'"occulto" è il celato, l'occultismo è l'atto di celare.
Il cortrometraggio inizia infatti con sei maghi che compiendo in segreto (appunto) un rito riescono ad inscatolare le menti dell'intera umanità.

#54 Dipende
Citazione:
Esistono un numero imprecisato di persone che hanno “studiato” questi argomenti e lo hanno fatto sul serio, solo che dopo essere arrivati a delle conclusioni (più o meno simili per tutti) il vero ricercatore si ammutolisce, invece di diventare un pagliaccio mangiasoldi.
Per forza ammutolisce, altrimenti non verrebbe compreso: ti pare che un ricercatore della verità utilizzi lo stesso strumento per nascondere la verità, ovvero il linguaggio? Semmai lascia in giro delle trappole, occultandole per bene, pensando poi: "chissà? Forse qualcuno in futuro ci cascherà!"
Purtroppo con gli occultisti si può parlare soltanto con il loro stesso linguaggio, altrimenti ti prendono per un idiota.

#58 fefochip
Citazione:
per quanto riguarda il filmato la prima parte per quanto mi riguarda è stata parecchio disturbante, le immagini mi facevano male.
E' così che si produce la catarsi. Mai letto Eschilo, Sofocle ed Euripide? A me l'immagine di Clitennestra che scongiura Oreste di non ucciderla ancora mi disturba.
Matkshonov
#62 Matkshonov 2017-11-27 14:32
Citazione:
non c'è niente di male a parlare di "spirito, anima e dimensioni", ma bisogna farlo all'interno di un discorso strutturato.
No, ma dico, si può scriverlo in modo più chiaro di così?

forse così?

NON C'E' NIENTE DI MALE A PARLARE DI "SPIRITO, ANIME E DIMENSIONI", MA BISOGNA FARLO ALL'INTERNO DI UN DISCORSO STRUTTURATO.

Personalmente a queste cose ci credo pure e parechio, ma vedere l'argomento continuamente trattato con tanta superficialità, mi fa imbufalire. Perchè?
Perchè buttato lì così a cazzo e con tanta superficialità, un argomento che è difficilmente dimostrabile, se non per esperienza diretta,dà da intendere che bisogna crederci per fede che tradotto vuol dire che chi ci crede è un boccalone, e visto che sono scettico anche sulla merda che faccio, passare per boccalone mi fa incazz...... e parecchio.
scusate lo sfogo, ma almeno mi sono tolto un rospo dallo stomaco.
Matkshonov
#63 Matkshonov 2017-11-27 15:16
Citazione:
intendo per "complottista" chi fa i complotti e per occultista chi nasconde la verità.
esattamente, pure io l'intendo così, infatti mi dà molto fastidio essere etichettato complottista quando invece sono interessato alla verità, semmai l'etichetta dovrebbe essere "verista" o "truther".
Invece, non so per quale arcano motivo, la cosa funziona al contrario. motivo per cui definisco FAKERS (ovvero:coloro che vedono fakes ovunque) i cosidetti "debunkers", ironia della sorte il termine FAKERS gli si addice in tutti i sensi ed è pure dispregiativo come è giusto che sia.
Al2012
#64 Al2012 2017-11-27 16:00
@ Dipende

Grazie!

Il leggerti per me è un po’ come percepire il “Creando”
Zardoz
#65 Zardoz 2017-11-27 17:11
Ok, sono sempre io,

ora a costo di fare l'antipatico vorrei insistere:
il "ponte" c'è, doloroso, di Jodorowskyano sapore e inizia al minuto 9 (circa). Non voglio fare spiegoni perchè non ho l'autorità e anche perchè la mia interpretazione potrebbe essere oltre che personale, non in linea con le intenzioni dell'autore.
In effetti non lo avevo colto del tutto. Consiglio una seconda visione.
Però un indizio-traccia-suggerimento lo voglio dare, non resisto.

*) Se devi toglierti un cerotto lo fai velocemente e ciò è bene anche quando ti viene tolto per sbaglio da chi te lo aveva messo. Fa comunque male. Fa sempre male.

Spero di essere stato abbastanza criptico. Il corto lo è molto di meno.


p.s.
#54 Dipende
Citazione:
“Alla fine andrà tutto bene, e se non dovesse andare bene, vuol dire che non è ancora la fine”
questa è da tatuarsela.
OrtVonAllen
#66 OrtVonAllen 2017-11-27 17:59
 ZardozCitazione:
...e quindi ci fa storgere la bocca, perchè noi le cose le vogliamo geniali!!
Ma insomma noi chi che sei uno solo.
...e chi non le vorrebbe geniali!

 ZardozCitazione:
...diciamo che la trama è lo stile di vita del 80% della popolazione occidentale...
Dai. ..l'80...

Citazione:
OrtVonAllen: Poi il finale dovrebbe sfruttare il triste doppio senso tra lo svegliarsi da un incubo e aprir gli occhi davanti alla "verità"

 Zardoz...in effetti potresti scrivere il tuo di corto, visto che chi ha il finale ha già mezza sceneggiatura.
Non è vero, la trama è più importante poi se arriva un finale geniale è ciliegina su torta.

 ZardozCitazione:
Senti, non pensare che ce l'abbia con te personalmente.
Questo è il prodotto di un'artista, ben realizzato, con una tematica ben precisa
Con me prendertela?
e personalmente?
Figurati!

Si è un prodotto interessante, Ma La TUA tematica BEN precisa è un deambulare! tematica ben precisa..è "provocazione!"

 ZardozCitazione:
Ho una verità prioritaria impellente: non ho ancora pranzato.
Da capire cosa ne viene fuori!
Zardoz
#67 Zardoz 2017-11-27 19:42
Vabbè, te la sei presa.

Ma hai ragione, ho gigioneggiato con le tue frasi. L'ho fatto per difendere un opera (minore o maggiore non ha importanza), che ritengo valida sotto diversi punti di vista, a dispetto delle tue (legittime) critiche (a mio parere) affrettate e grossolane. Stiamo sul pezzo quindi.
La tematica ben precisa non è mia ma è il triste affresco, partizionato con chirurgica crudezza, del ...ribadisco... Nostro stile di vita. Mio, Tuo, ma inteso come popolazione ok? Ma se tu preferisci correggermi la preposizione articolata (ho letto sul dizionario che si chiama così) e non vederlo, fai pure. Non mi sembra proprio di deambulare da nessuna parte. Come se uno che prende atto dei danni subiti, catalogandoli, perdesse tempo. Riguardo alla "provocazione" non ho capito bene. Per te è valida solo un'opera che provoca una reazione? Se così fosse si contano sulle dita di una mano e ti aspetti davvero troppo dal nostro amico animatore. Per me una buona riflessione può essere sufficente... e la riflessione c'è, inizia dal minuto 9 e fa il suo catartico dovere se uno ha la pazienza di coglierla. In fondo provocare-azione è produttivo se prima c'è una presa di coscienza, credo.

Questo luogo(comune) è l'ideale per confrontarci, quindi mi scuso per aver fatto il furbetto. Sono comunque felice di averti "provocato", perchè hai indirettamente dato valore artistico al mio post precedente ;-)

Il pranzetto è venuto squisito, anche se in ritardo.
OrtVonAllen
#68 OrtVonAllen 2017-11-27 20:20
Se vedessi come hanno creato the dark side of the moon capiresti!
Zardoz
#69 Zardoz 2017-11-27 21:20
#68 OrtVonAllen

Capirei anche se me lo spieghi (spero). Ma non stavamo parlando dell'animazione sopra?

Ad ogni modo l'ho cercato ma non lo trovo. Hai un link?
Dipende
#70 Dipende 2017-11-28 07:40
@Fefo

Citazione:
è molto piu facile e immediato vivere da "cattivi" che vivere da "buoni".
Io credo che sia più facile vivere da coglioni. Fare il cattivo, dal punto di vista spirituale è na faticaccia assurda.
Mi spiego.
Cerchiamo prima di vedere il cattivo dal punto di vista materiale.
Il cattivo basa la propria esperienza di vita sul controllo di ogni cosa. Non solo ama controllare per poi dominare le altre persone, ma ama/deve controllare il suo stato di salute in maniera maniacale perché il cattivo deve a tutti costi essere sempre in forma. Deve farlo perché non può permettersi di ammalarsi/riposare perché la competizione nelle sfere del male è molto accesa. Se un cattivo si “siede” c'è subito un altro cattivo pronto a minacciare la sua leadership e poi deve ricominciare daccapo.
Il cattivo lavora indubbiamente “contro natura”. Le entità sono parte di un concetto iniziale (Creatore) che è fondamentalmente neutro, ma molto intelligente, nel senso che il concetto creativo originale sa che non può basare/originare la sperimentazione materiale sul Male, o la creazione si autodistruggerebbe ogni 5 minuti per cui possiamo dire che tutto il “creando” ha un'anima/essenza fondamentalmente buona per cui il cattivo deve, per forza di cose, lavorare contro natura, per far ciò esistono svariate tecniche.

Il cattivo non può avere rimorsi, o perde di polarità. Il cattivo non prega per avere un conforto quando si sente solo triste e scoraggiato, il cattivo prega unicamente per avere nuove informazioni.
Il vero cattivo non sopprime un'altra entità perché questa gli sta sul cazzo, o perché la odia, o perchè tifa per un'altra squadra, o ha la pelle nera, la sopprime unicamente se quest'ultima è d'intralcio ai suoi piani. Che sia un uomo, una donna, un bambino, una intera scolaresca, 250 passeggeri di un aereo... non importa.

Il cattivo porta avanti un programma molto più rigido e intransigente del buono visto che per polarizzarsi ha bisogno di amare se stesso per il 95% delle volte che interagisce col mondo.
Il vero cattivo vede ogni altro essere (compreso i propri familiari) come una opportunità per scalare la vetta del potere ed ad ogni reincarnazione lavorerà in tal senso. Potrebbe cominciare come mercenario di guerra, o killer della mafia per poi, se fa un buon lavoro, reincarnarsi in generale della guerra, o boss mafioso, per poi reincarnarsi politico senza scrupoli, alto prelato, affarista, o leader di una lobby planetaria, fino ad incarnarsi nel finale in un vero pezzo di merda che potremmo paragonare alle “eminenze grigie” che muovo i fili e creano i cubi rossi...ma per arrivare a ciò deve fare un buon lavoro senza esitare e senza girarsi mai indietro.

Fare il coglione è diverso, uccidere per passione/gelosia, denigrare per invidia, approfittarsi del prossimo per bisogno, giudicare/condannare gli altri per paura, o ignoranza, farsi saltare in aria per un dio, non fa fare punti, serve solo a riempire le patrie galere. Non ti rende un cattivo come si deve, ma solo un coglione manipolato che è troppo piccolo, stupido ed incostante perfino per sperimentare il Male.
Fondamentalmente il coglione medio vive una esistenza (e altre) in maniera neutra, ma creandosi un mucchio di karma che prima o poi dovrà equilibrare. Il coglione tende a delegare le proprie scelte e vorrebbe eternamente farsi i cazzi suoi perché...come si dice? Chi si fa i cazzi suoi campa cent'anni.

Certo, anche vivere da buoni ha e sue rotture di cazzo, specie sul pianeta Terra e specie quando il buono si deprime, o perde le motivazioni necessarie, però vorrei far notare una cosa...

tu scrivi

Citazione:
chi si fa amare , chi riceve e chi si fa servire e basta è uno sciocco (probabilmente anche impaurito) in definitiva (ovviamente nella la vita attuale sembra paradossalmente il contrario)
La cosa che ho da subito compreso è che tutta questa storia è riccamente farcita di eccezioni. Ogni entità è davvero molto originale e, grazie soprattutto al largo uso del libero arbitrio, le combinazioni che vengono fuori sono praticamente infinite. Per questo motivo è sempre “pericoloso” parlare in maniera generale, ma comunque a volte capita che qualcuno s'incarni unicamente per essere amato e sostenuto.
Mi spiego.
Fai conto che tu (Federico) sei venuto qui sulla Terra per servire gli altri. Senti dentro di te una voglia/forza che ti spinge ad essere di aiuto, ad essere amorevole verso il prossimo.
Fai anche conto che sulla Terra non ci fosse alcuno che avesse bisogno del tuo aiuto.
Che ci vieni a fare qui?
Questo per dire che il male spesso fa comodo anche ai buoni che trovano nella situazione/crisi appena creata, l'occasione di aiutare entità in difficoltà ed a volte capita che, chi nella vita da incarnato appare continuamente bisognoso di cure e sostegno e, dal punto di vista materiale sembrerebbe non dare alcunchè in cambio, dal punto di vista spirituale invece ti sta dando unicamente la possibilità di essere di servizio...per farti “fare punti” Non so se sono riuscito a spiegarmi.

A quanto pare su di questo Pianeta i “cattivi” sono in netta minoranza rispetto i “buoni” ma nonostante ciò riescono a creare sofferenza ed ingiustizie e a manovrare l'andazzo planetario come meglio credono senza trovare grossa resistenza. Come ci riescono? Grazie la complicità diretta di alcuni e quella indiretta di tutti noi ovvio.

Comunque sono perfettamente d'accordo con te, la paura condizionata sommata ad una stupidità di comodo è davvero l'arma più potente che il Male ha a disposizione e per liberarsene l'umano (inteso come umanità terrestre) deve cominciare ad acculturarsi a fondo e non superficialmente, dovrebbe fondamentalmente riacquistare un occhio critico libero da tutti i preconcetti creati fino ad ora ed è davvero un lavoro enorme! Fa prima la Terra ad esplodere.
Forse quando l'umano non avrà più bisogno di leader supremi (Dei/Dio, figli di Dei/figli di Dio) il lavoro potrà davvero cominciare.

N.B Inutile dire che questa è solo l'idea PERSONALE che mi sono fatto
OrtVonAllen
#71 OrtVonAllen 2017-11-28 08:53
Un piccolo confronto.


Qui come lavoravano,
Min 16 se si ha fretta.
giuseppedifalco
#72 giuseppedifalco 2017-11-28 15:35
interessante, pero' per me e' troppo cupo e drammatico;
ok, finisce bene ma davvero troppo apocalittico secondo me
Tacchi
#73 Tacchi 2017-11-29 07:55
a me e' piaciuto, trovo ottimi i disegni e le animazioni e i colori, mentre trovo la musica orrenda.
Beh dire che è un genio mi sembra decisamente troppo, i geni sono altri, in altre arti e campi.
paragonato ai video dei pink floyd, the wall, è come paragonare il caffe di cicoria con l'arabica...
e che sound :)
Calvero
#74 Calvero 2017-12-01 03:18
Finalmente ho potuto vedere questo cortometraggio.

Chiamarlo geniale, no.
Né più né meno.
Il genio ridetermina, riformula, sposta i pesi - lì dove mai ti saresti aspettato potessero essere spostati e, nonostante ciò, ora li percepisci tuoi, nonostante mai avessi creduto ti sarebbero potuti appartenere. Non è che [il genio] vede un nuovo orizzonte, li apre: principiandone nuovamente le formule.

Chiamarlo MOLTO BEN FATTO, questo Sì. Assolutamente.

La bravura - che è notevole - riguarda la capacità di assemblaggio e l'abilità di saper identificare con brevi tratti i richiami psicologici, con ottimi antropomorfismi delle cose e delle idee.

La storia, però, non vedo la storia. Vedo i significati, ma manca una storia. Una storia è un rischio, perché obbliga a una fatica immane.

Posso capire, com'è giusto che sia, che se qualcuno sia a dieta di determinate visioni così composte/formulate, discendenti dalle primigenie e già ricostruite in costrutti simbolici/rappresentazioni (come non simbolici) possa apparire molto più speciale di quello che è ...

... in sostanza, né più né meno, tutto il filmato non è altro (e non lo dico in tono denigratorio) che una sintesi delle argomentazioni di David Icke (a cui deve, semplicemente: TUTTO ).

Mi spiego meglio, non è che Icke sia il titolare di dette e/o simili significati/rappresentazioni/simbologie ... assolutamente NO ...

... però Icke è colui che - senza posarsi sui concetti [cretini] della New Age - ha messo ordine a una cosmogonia chiamiamola "archetipica" della faccenda.

Se vi state chiedendo cosa possa significare mettere ordine alla "faccenda", allora guardatevi il video che rappresenta le argomentazioni di Icke :-D

Il tipo è stato molto bravo, ma anche furbetto. Ma vivaddio, ce ne fossero così di furbetti :pint: invece che di stronzetti.

Per il discorso della forzatura del finale, dico la mia, credo che questo sia proprio dovuto alla mancanza di una storia. Uno dirà, e che ci metto? Rispondo che non lo so, ma tant'è. Forse un personaggio più identificabile che creasse quel grado di empatia dovuto, e così lo spettatore trascendeva e trovava più facilmente il percorso di liberazione ...

... perché di questo parla il finale. Ahiò. Prima ancora che del "Bene". Secondo il mio punto di vista, è la liberazione il concetto di BENE - ma non contrapposto a quello di "Male", bensì, il riconoscimento di ciò che di improprio ci zavorra.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO