Forum

Commenti Recenti

rss

Da oggi Luogocomune On Air, una delle trasmissioni più seguite su Colors Radio, non andrà più in onda. Il suo conduttore, David Gramiccioli, è stato licenziato. Le sue posizioni critiche sui vaccini, ripetutamente perorate nelle sue trasmissioni (la nostra, e quelle di altri), unitamente al successo del suo spettacolo "Il Decreto" (la vera storia del decreto Lorenzin), devono essergli costati il posto. Nonostante il suo editore abbia fatto di tutto per proteggerlo, le pressioni esercitate sulla emittente radio devono essere state troppo pesanti per permettere a Gramiccioli di continuare il suo lavoro.

Massimo Mazzucco

.

 

Aggiungi Commento   

a_mensa
#1 a_mensa 2018-09-28 17:40
io credo, che ci stiamo avvicinando al momento in cui chi rappresenta "il potere" e tutti coloro che si adeguano ad esso, potranno essere combattuti solo violentemente.
Hanno invaso le istituzioni, comprandole o minacciandole, e quando in un paese le istituzioni non rappresentano più la popolazione, come asseriva Pertini, c'è solo più una scelta.
C'è solo da attendere che abbastanza persone se ne rendano conto.
gelu
#2 gelu 2018-09-28 17:43
Non ha manco mai nominato Montanari......magari sarebbe successo ancora prima......
La radio perde tante rubriche molto seguite....anche Enrica Perucchietti, Magaldi e compagnia.....
fefochip
#3 fefochip 2018-09-28 17:45
purtroppo si era capito che era nell'aria, lui stesso nell'ultima trasmissione con te lo aveva chiaramente fatto intendere
medicialbe
#4 medicialbe 2018-09-28 17:50
In tutto il mondo l'argomento vaccini è in grado di far saltare il posto alle persone!

Vedi ingannati.it/.../...: Vaccini velenosi? Se lo dici sei FUORI – Il caso di Judy Mikovits

Ricopio il testo:

“Ho sempre avuto tre capisaldi nella mia vita: credevo in Dio, nella libertà in America, e nel metodo scientifico e nella onestà della scienza in genere. Ora credo solo in Dio.”

Dr. Judi Mikovits, Ph.D.



In riferimento al post di ieri, quello in cui sostenevo che se non ci fosse il web e l’informazione veramente libera che vi circola molte notizie non circolerebbero, devo rafforzare il concetto. Eh già, perchè se anche amici informati ed attenti, che non guardano la TV, parlando di vaccini mi dicono “… di quel medico che aveva pubblicato dati falsi e poi ha confessato tutto ed è stato radiato dall’ordine (Wakefield, ne ho parlato qui, qui, qui e qui)” allora significa che il nostro lavoro (gratuito) di diffusione delle notizie “scomode” è non solo indispensabile, ma deve essere spinto ancora, e molto di più.

Così, se Wakefield è il capofila dei medici che per le loro posizioni “a rischio” per l’establishment medico-farmaceutico (ricordo che lui non era contro i vaccini, ma semplicemente aveva detto che servivano ulteriori studi per dimostrare la sicurezza del vaccino trivalente, e questo gli costò il lavoro, la carriera, la fama, ecc.), se ne trovano molti altri che hanno pagato con la perdita del posto di lavoro, la povertà, la radiazione, ecc. come la dr.ssa Judy Mikovits.

Cosa aveva scoperto questa ricercatrice? Un virus di provenienza dai topi, denominato XMRV, sembrava essere collegato al tumore alla prostata e alla sindrome da fatica cronica, o CFS. Ma il problema vero era: come è possibile che questi virus fossero passati dai topi agli esseri umani? E in un peer review article pubblicato nel 2011 indicava proprio nei laboratori che producono i vaccini la causa della diffusione di questi virus, vaccini che, secondo il suo studio, almeno nel 30% dei casi contengono questi retrovirus di tipo gamma che entrano nella popolazione, in particolare nel vaccino trivalente MPR, e come una bomba ad orologeria possono causare diversi tipi di malattie, magari anche a scoppio ritardato, come alzheimer, SLA, ecc..

Era troppo: una notizia del genere poteva minare alle fondamenta un sistema molto redditizio e bloccare la diffusione di vaccini o, quantomeno, renderne la produzione molto più costosa, imponendo l’obbligo di controllare e purificare le produzioni.

E così, senza troppi complimenti, le viene chiesto di ritirare il suo studio, di modificare i dati, di firmare una abiura, cosa che lei non fa (e cita anche il dr.Thompson, quello del CDC che, a distanza di 10 anni, si è poi pentito ed ha dichiarato che in effetti sì, lui i dati li aveva modificati per nascondere la correlazione tra vaccini ed autismo, storia poi raccontata nei particolari del docufilm Vaxxed). Licenziata in tronco, le viene impedito di entrare nel laboratorio che dirigeva e, come se non bastasse, viene arrestata con l’accusa di aver rubato dei bloc notes dal laboratorio (accusa ridicola); viene rilasciata su cauzione, il marito paga 400.000 $ (vende la sua casa e impegna il suo TFR), ora vive disoccupata in afftto con la pensione del marito, ex dipendente statale.

Intervistata da Ty Bollinger, autore del documentario The Truth About Vaccines (l’ordine del tribunale di non parlare della sua storia è stato rimosso dopo 4 anni, l’anno scorso), confessa amaramente come la scienza e la medicina siano in mano ad una vera e propria mafia (medical mafia la chiama lei) che difende interessi di pochi, ad ogni costo e senza guardare in faccia a nessuno, incurante dei diritti di chi si trova sul percorso e, tantomeno, delle conseguenze catastrofiche sulla popolazione che certe scelte possono avere.

Il nostro dr.Gava, fresco di scomunica (radiato dall’ordine dei medici), può stare sereno: primo, è in buona compagnia; ma soprattutto (almeno finora) non è stato ancora incarcerato. Peggio ancora è andata al dottor Jeff Bradstreet, noto sostenitore della correlazione fra vaccini e autismo, stranamente “suicidatosi” con due colpi di fucile e poi -si dice – gettatosi in un un fiume.

E la causa di tutto è sempre il denaro, e ciò che gli uomini sono indotti a fare, per averne sempre di più. Come ha dichiarato uno dei tanti fuoriusciti dall’industria farmaceutica, Peter Rost, ricercatori, università, istituti di ricerca sono tutti col cappello in mano, a chiedere denaro, e le grandi multinazionali del farmaco sono le uniche che possono darglielo…. ovviamente scegliendo a chi e come darlo.

Alla faccia della ricerca scientifica e della ricerca del bene comune.
fefochip
#5 fefochip 2018-09-28 17:53
te l'ho detto, fai una radio luogocomune con lui come conduttore, inziate cosi tanto per simpatia e vedete cosa esce fuori mano mano
BELLINI
#6 BELLINI 2018-09-28 17:54
Ormai l'informazione fa ridere. Lui è troppo serio per farne parte.

Avete presente la notizia di oggi: "Il governo fa 2.4% di deficit e sale lo spread perché questi fanno i debiti e faranno fallire l'Italia".
Provate a prendere i giornali di 20 giorni fa e vedrete che tutti i giornalisti prevedevano una manovra con deficit al 2.2 / 2.4 con Tria che parlava di 1.5 e Salvini e Di Maio che parlavano di sfiorare il 3%.
Più ridicola ancora la pagliacciata dei 5stelle che sembrano aver vinto i mondiali quando in pratica l'unico successo è stato convincere un loro ministro che 2.4 di deficit va bene.
mg
#7 mg 2018-09-28 18:00
Dispiace molto.

Stimo David, a cui ho potuto stringere la mano a Pesaro, ed apprezzo molto il suo lavoro. Assieme a Mazzucco, poi, la miscela diventava esplosiva.

Dovete continuare la trasmissione in qualche modo. E' impossibile che una soluzione non si possa trovare.

Se puoi, Massimo, porta a David tutto il nostro (mio di sicuro, ma spero sia condiviso da tutta LC) sostegno ed incoraggiamento, seppur virtuale.
Decalagon
#8 Decalagon 2018-09-28 18:14
Mi spiace per lui, dico solo che mi ha dato del buffone sotto un suo post dove lodava la Grillo per i suoi "sforzi contro il DL lorenzin", solo per il fatto che gli avevo mostrato degli articoli dove si capiva chiaramente che era pro-vax e pro-obbligo. Poi mica mi ha chiesto scusa quando si è tolta la maschera.
Pazienza.
kappauno21
#9 kappauno21 2018-09-28 18:21
Sono dispiaciuto anch'io, sia per David che, ancora una volta, per la nostra povera italia.
Forza David e forza Massimo, mi permetto di unirmi agli altri amici del sito anche nell'incoraggiamento a proseguire in altro modo la trasmissione (se possibile).
Calipro
#10 Calipro 2018-09-28 18:43
Forse potrebbe essere possibile andare "underground". Con donazioni in bitcoin e con sito non oscurabile (deep web).

Certo, spiace dover pensare a cose del genere per argomenti scientifici per i quali il dibattito aperto dovrebbe far da padrone, essendo nell'interesse di tutti.

Ma è anche vero che il solo fatto di dover creare una "radio vaccino libero" perché altrimenti ti licenziano, dicendolo chiaramente e mostrando che ciò è avvenuto sul serio, potrebbe far nascere più di qualche domanda a chi pensa che la ragione stia tutta dalla parte dei gelatai/gommisti prestati alla virologia.
Ticaisem
#11 Ticaisem 2018-09-28 19:14
Che si chiami Lorenzin o Grillo la sostanza non cambia. Sono pupazzetti manovrati da poteri forti. Poteri in grado di spostare miliardi di miliardi. Gli interessi in gioco fanno spavento. Gramiccioli è un sassolino in una scarpa. Però ha fatto venire il mal di piedi a intoccabili elite. Anche se, secondo me, hanno voluto solo dare un esempio. Il fastidio è minimo per questi squali. Colpirne uno per educarne cento. In bocca al lupo a David.
Canguro
#12 Canguro 2018-09-28 19:36
#1 a_mensa

Citazione:
io credo, che ci stiamo avvicinando al momento in cui chi rappresenta "il potere" e tutti coloro che si adeguano ad esso, potranno essere combattuti solo violentemente.
Da tempo penso che forse potrebbe essere l'unica soluzione. :-x

UN SALUTO AFFETTUOSO A DAVID
fefochip
#13 fefochip 2018-09-28 19:38
scusate ragazzi, preferisco essere tacciato di allarmismo inutile piuttosto che tacere
magari non succede niente ma chi è sulla costa segua l'evolvere della situazione
la verità è che non esistono modelli di predizione per eventi come un uragano nel mediterreno
visto che è la prima volta che si presenta nella storia
quindi qualunque previsione positiva o negativa è potenzialmente errata.
è vero che alcuni gridano alla bufala e magari è cosi, ma magari seguire l'andamento della situazione
potrebbe essere piu prudente
la storia di "al lupo al lupo" è nota
Uragano «Medicane», allerta massima: gli aggiornamenti e gli effetti sull'Italia
leggo.it/.../...
ecco i primi danni
www.meteoweb.eu/.../#1
Sertes
#14 Sertes 2018-09-28 19:54
Povero David, non solo è una delle poche persone più arroganti di me che conosco, ma ci credeva veramente in questo governo.
Quando un mese fa gli portai i fatti che mostravano che già da un anno il M5S era pro-vax e pro-obbligo s'incazzò parecchio, e in modo molto aggressivo arrivò a sfidarmi pubblicamente dicendo di trovarmi un notaio perchè lui ci scommetteva la casa che il M5S avrebbe tolto l'obbligo.
Invece che togliergli l'obbligo, gli hanno tolto il lavoro, appena ha rivelato i retroscena sui nuovi accordi tra il M5S e big pharma.
Ingenuo, ma dal cuore d'oro: è sicuramente quello che in Italia ha fatto e sta facendo di più per salvare vite e salute delle persone.
Speriamo che tenga botta: di Paragone ce ne sono già troppi in questo mondo.

Anzi, sarebbe carino se Foa lo prendesse in Rai.
juss
#15 juss 2018-09-28 20:18
visto come è andata a Foa, Massimo ti conviene mantenere l'appuntamento su bordernight :)
pencri93
#16 pencri93 2018-09-28 20:28
Massimo, quanti ascolti facevate più o meno su Colors Radio ad ogni puntata?
Dusty
#17 Dusty 2018-09-28 20:31
Citazione:
Nonostante il suo editore abbia fatto di tutto per proteggerlo
Proteggerlo da chi? non è l'editore che paga, e quindi decide?

Ci vorrebbe un servizio in stile iene che va ad intervistare la persona che ha avuto potere decisionale in tale vicenda...
amantido17
#18 amantido17 2018-09-28 20:32
Dispiaciuto per Gramiccioli e per il significato di quanto accaduto.

Giusto ora dal tg (bugiardone)1 (a volte lo guardo):
- 2 morti dì morbillo in Sicilia
- 6 morti di morbillo nel 2018
- 4 morti di morbillo in tutto il 2017
- la ministra Grillo dice: la vaccinazione del morbillo dovrebbe essere l'unica obbligatoria

# 1 A Mensa
Mi vengono in mente le parole di Messora, quando raccontava che il suo docente universitario di Milano di diritto pubblico spiegava a lezione che dai documenti riguardanti la scrittura della costituzione risulta chiaro il diritto del popolo di fare la rivoluzione quando le istituzioni non lo rappresentano....
Pyter
#19 Pyter 2018-09-28 20:45
Citazione:
Nonostante il suo editore abbia fatto di tutto per proteggerlo
Commovente, una vera e propria guardia del corpo tipo Bob Kennedy.
peonia
#20 peonia 2018-09-28 21:19
Molto rattristata per questa faccenda, non finirà qui però....

C'entra di striscio, solo per dire che non ci tapperanno la bocca!

Internet è una Rete composta da nodi fisici e virtuali di cui non si conoscono le reali dimensioni. È uno strumento in enorme espansione. Per la prima volta nella storia l'umanità ha accesso a una quantità di informazioni e opportunità pressoché infinite. Donne e uomini non sono mai stati tanto connessi tra di loro. Processi inarrestabili. Strumenti tecnologici che penetrano nella nostra vita quotidiana e vorrebbero soddisfare ogni nostra necessità. Che mondo determinano questi processi? Di chi è Internet? Possono togliercela? Il diritto all'accesso alla Rete deve essere riconosciuto?
Per meglio capire qual è la posta in gioco, Byoblu ha chiesto a cinque esperti il loro parere. Ecco cosa ne pensa: Ugo Mattei.

LA POSTA IN GIOCO - Di chi è internet? Ugo Mattei:
www.youtube.com/.../
sartori
#21 sartori 2018-09-28 21:31
1 a mensa
ciò che affermi lo penso da tempo; ma manca completamente una struttura idonea, anche grazie alla "cultura" buonistica e pacifintistica imperante da decenni
Zina
#22 Zina 2018-09-28 21:43
Non gliene frega niente a nessunoooo! Scusatemi il campionato c'è, Maria De Filippi procede con le sue trasmissioni, i centri commerciali sono aperti, la benzina c'è. Ma che gliene frega al popolo bue se un presentatore di una piccola radio viene licenziato perché è contro i vaccini. La gente si picchia per far fare il vaccino ai figlioli. L'unica rivoluzione la potremmo fare noi quattro gatti che siamo qua e ci farebbero subito fuori con un colpetto di taser. Non vedo l'uscita da questo tunnel mi dispiace. Almeno noi siamo consapevoli di esserci dentro la melma. Non so se è un bene o un male saperlo
Teoclasto
#23 Teoclasto 2018-09-28 21:54
Sembra che anche Enrico Gianini sia stato licenziato...
Un brutto momento: questi vanno avanti inesorabilmente.
Purtroppo, la stragrande maggioranza di quelli che incontro ogni giorno sembra fregarsene della questione, e giusto oggi, al lavoro, ho rischiato una lite con un coglione sinistrato...
Da questo, a peggio...
NoPlace
#24 NoPlace 2018-09-28 21:54
web radio e canale youtube da fare subito. Tutti e tre insieme a Byoblu.

Il morbillo unico obbligatorio....o peccato sul mercato c'è solo MPR.....continuo ad augurare morte a chi si sporca le mani con il sangue dei bambini per soldi (ma anche senza soldi).
Mikahel
#25 Mikahel 2018-09-28 21:59
Mettetevi in contatto con Pamio, magari si può fare una joint venture con la sua trasmissione.

@a_mensa
non voglio deviare il discorso ma citare Pertini, il partigiano o meglio il traditore servo dei capitali sionisti-comunusti, non rende giustizia
pocobello.blogspot.com/.../...
unmondoimpossibile.blogspot.com/.../...
peonia
#26 peonia 2018-09-28 22:19
Mikahel anche Pamio è andato via da Radio Gamma 5! :-(
Pavillion
#27 Pavillion 2018-09-28 22:57
Ci sono rimasto male, quanto mi dispiace, allora data l'aria "Gramiccioli-Massimo", se ne parlava, inviai un mio commento al riguardo. Poco compreso, pazienza.
Mikahel
#28 Mikahel 2018-09-28 23:23
Anche Pamio.... non lo sapevo, è un pò che sono fuori.
Alla fine ce l'hanno fatta, radio Gamma avrà preso i suoi soldi stampati con inchiostro magico evidentemente.
non c'è fine alla corruzione umana.
che schifo.
redazione
#29 redazione 2018-09-28 23:47
DUSTY: Citazione:
Proteggerlo da chi?
Proteggerlo dalle pressioni che arrivavano contro di lui. Inizialmente lo ha difeso, poi ha ceduto.
Citazione:

Non è l'editore che paga, e quindi decide?
Dài Dusty, non fingerti ingenuo. L'editore è quello che stacca fisicamente gli assegni, ma se gli inserzionisti minacciano di toglierti la pubblicità, tu con quegli assegni puo solo pulirti il culo.

Hai mai sentito parlare di un editore puro, che metta lui i soldi PERSONALI per sostenere una TV o una radio?

Da che mondo è mondo i media sono sostenuti dalla pubblicità. E quindi, chi controlla la pubblicità controlla i media.

Perchè secondo te sulla CNN non vedrai mai un serio dibattito sui vaccini? Perchè il 50% delle entrate pubblicitarie della CNN provengono da Big Pharma.
Dariogaga
#30 Dariogaga 2018-09-28 23:48
Citazione:
. Almeno noi siamo consapevoli di esserci dentro la melma. Non so se è un bene o un male saperlo
Caro/a Zina
pillola rossa o pillola blu...e non si torna indietro
SuperGulp
#31 SuperGulp 2018-09-29 00:00
C'è qualcosa nella questione vaccini che mi lascia perplesso,
assodato che le case farmaceutiche ci guadagnano e non poco,
è anche indiscutibile il fatto che stando alle stesse statistiche
ufficiali i rischi per bambini e adulti che non si vaccinano sono
insignificanti, se poi si considerano gli effetti collaterali di una
vaccinazione, si giunge alla conclusione che una vaccinazione, se
efficace, ha un senso solo in caso di vere epidemie.

Ciò che fatico a comprendere è il perchè alcune persone
stravolgano totalmente la propria posizione dall'oggi al domani,
esempio la Taverna, perchè sputtanarsi in questo modo?

La Taverna era semplicemente un attrice in passato?
Oppure, è stata pagata profumatamente, o magari è stata
messa a conoscenza di qualcosa che a noi comuni mortali
non è dato sapere.



... Ma è veramente solo una questione di denaro?
SuperGulp
#32 SuperGulp 2018-09-29 01:02
Citazione:
#22 Zina Almeno noi siamo consapevoli di esserci dentro la melma. Non so se è un bene o un male saperlo
Molto dipende da quanto ci pesa una maggior consapevolezza, se deve essere una sofferenza bhè...
allora meglio l'ignoranza, ma se prende il sopravvento la voglia di trasmetterla ad altri, saremo
anche consapevoli che non la stiamo ignorando, ma contribuendo a diffonderla. Se pur riuscissimo
a risvegliare anche una sola persona, avremmo già fatto la nostra parte e dovremmo esserne felici.
Primus eccetera
#33 Primus eccetera 2018-09-29 01:19
Presente! :-)
zlatorog
#34 zlatorog 2018-09-29 02:24
Sono sempre più convinto che il tema vaccini non è questione di denaro.
1 - sarebbe sufficiente che lo stato comprasse i vaccini per tutti (che poi la gente li faccia o meno non cambierebbe nulla) per garantire cmq il fatturato a big pharma.
2 - Se i vaccini fossero solamente consigliati se li farebbe cmq il 95% abbondante, il rimanente 5 % non se li farà in ogni caso. L'obbligatorietà può convincere soltanto una minima parte dei dissidenti.
3 - La campagna mediatica messa in atto sull'argomento non ha precedenti! Si stanno muovendo risorse ben superiori ai possibili guadagni persi a causa dei dissidenti.

Quindi c'è qualcos' altro...non è questione di soldi e neppure di guadagni futuri.
Questo è un tema evidentemente molto importante per il nuovo ordine mondiale, non sappiamo quale ma si possono fare numerose ipotesi.
Potrebbe essere quella di abituarci ad accettare la violazione del nostro corpo?
O quella di inocularci qualcosa di diverso da un semplice vaccino?
O di sperimentare quanto siamo coglioni in vista di altre future violazioni delle nostre libertà?
Paracelso
#35 Paracelso 2018-09-29 02:59
Sembra strano che un giornalista serio e critico come David sia stato assunto da qualcuno per le sue peculiarità, per poi esserne, dallo stesso: boicottato; estromesso.

Qualcosa non quadra nelle idee e aspettative dell'editore (e negli accordi di presunta carta bianca tra le parti).

Comprendo il discorso sulla pubblicità ma la ''linea'' in accordo con gli sponsor, in genere è definita fin dall'inizio.
Poi,...come finisce...

Boh!
Mikahel
#36 Mikahel 2018-09-29 03:24
@zlatorog

Hai perfettamente rahione, fecero così con la suina, gridarono molto all'allarme [falso] ma poi si intascarono i soldi degli stati senza pretendere la vaccinazione di massa, anche se molti 'dormienti' ci cascarono (ammalandosi).

Da qualche parte lessi che uno degli obiettivi loro, è quello di avvelenarci sempre più, per renderci meno intuitivi, meno ribelli, più malati e così più dipendenti dalle medicine e dai medici.
Questo come minimo è uno dei loro obiettivi.
marcofa
#37 marcofa 2018-09-29 04:46
zeronet.io/
siamo nel 2018 il web non lo fermi piu ,puoi rallentare ,ma non fermare .volete una chicca ,bene scaricatevi zeronet ,anche un bambino saprebbe usarlo.
e` il nuovo web che avanza ne nasceranno a migliaia .in prtatica costruisci il web pagine blog e quanto altro utilizzando il sistema P2P viaggia se vuoi sulla rete TOR ,e ha DNS che non e` censurabile essendo su DNS NAMECOIN che e` una crypto . basta studiarci un po e vedrai quante cose ci puoi fare .e` di una semplicita disarmante
Mikahel
#38 Mikahel 2018-09-29 06:29
@marcofa
magari sbaglio, ma ho sentito che viaggiare su Tor è alquanto rischioso, in quanto si condivido o praticamente tutti i dati con la piattaforma ospitante.
Vero?
se si, che rimedio attuare?
starburst3
#39 starburst3 2018-09-29 06:47
Un giornalista vero paga di nuovo pegno ad un giornalista falso, schiavo del mainstream e degli sponsor (editore),evidentemente questo e' il segno tangibile di quando si dice la verita', come nelle migliori tradizioni di censura,si chiude la bocca al dissenso.
La stessa fine la subi' la trasmissione "forme d'onda" di Seery e Nicoletti nel 2015 da radio TRS, al proprietario non andarono giu' le interviste che la trasmissione fortunatamente continua a mandare in onda.
Le sue parole furono....non voglio avere problemi per quello che dite,voi e i vostri ospiti!
Il segno che la strada e' quella giusta e che tale strada permette di riconoscere gli amici dai nemici,un vero spartiacque ideologico e culturale.
Esprimo la mia solidarieta' a Gramiccioli anche se non condivido in toto le sue posizioni,lo ascolto comunque e ascolto i suoi ospiti che spero continueranno a parlare nelle sue trasmissioni,un posto certo lo trovera', i giornalisti veri trovano sempre il modo di farsi leggere,ascoltare ed apprezzare.
Ad maiora semper, David.

IN RED WE TRUST
mik300
#40 mik300 2018-09-29 08:16
x me qualcuno, l'ordine dei medici, novartis, ecc.
fate voi
avrà minacciato la trasmissione/radio di azioni legali,
l'editore si sarà fatto 2 conti
e avrà mollato il colpo:
"chi me lo fa fare?
questi mi fanno chiudere !
tengo famiglia.."
ecc. ecc.

il fatto che l'abbiano licenziato comunque è sintomo
che le trasmissioni bucavano
altrimenti avrebbero continuato ad ignorare

chiusa una porta si apre un portone
bisogna solo trovare altri canali
di diffusione del messaggio..
GianRa
#41 GianRa 2018-09-29 09:04
Resiste ancora Gheri Guido con la sua Radio e le sue Interviste a Stefano Montanari in podcast

www.radiostudio54.it/tag/gheri-guido/

Naturalmente sopravvive anche lui con grosse difficoltà ,nonostante gli ascolti alle stelle.

Va da se che il governo del cambiamento non ha cambiato nulla . La ministrA Grillo è la stessa Minestra della Lorenzin , con l'aggravante che lei è pure medico e certe cose dovrebbe saperle.
I vaccini fanno male
kappauno21
#42 kappauno21 2018-09-29 09:07
@mic300: escluderei l'ipotesi di minaccia di azioni legali perché non ne ravviso i presupposti, quali sarebbero secondo te ?
Dusty
#43 Dusty 2018-09-29 09:28
Citazione:
Dài Dusty, non fingerti ingenuo. L'editore è quello che stacca fisicamente gli assegni, ma se gli inserzionisti minacciano di toglierti la pubblicità, tu con quegli assegni puo solo pulirti il culo.
Capisco bene, ma normalmente agli inserzionisti interessa solo che la radio abbia grande pubblico, non è che gli interessi molto come la radio riesca ad ottenerlo: più pubblico uguale più persone che sentono la loro pubblicità uguale più potenziali vendite.

Per cui sarebbe interessante sapere: quali inserzionisti in particolare hanno minacciato di ritirare le loro campagne pubblicitarie? Cosa vendono?

Se Gramiccioli è una risorsa per la radio che porta ascoltatori, e se mandandolo via gli inserzionisti perdono pubblico, non so quanto possano essere contenti.

A meno che chiaramente il discorso sia diverso e la radio, invece di vivere di pubblicità, vive di sponsorizzazioni statali o simili.
Denebula
#44 Denebula 2018-09-29 09:31
Sarebbe bello se continuaste con il vostro appuntamento del Sabato almeno su youtube...
Sarebbe un segno che non è così facile mettervi a tacere.
flor das aguas
#45 flor das aguas 2018-09-29 09:52
E' questo il prezzo da pagare per chi non si vende. Condivido quello detto da altri. Provate ad aprire una radio indipendente, magari funziona.
Calipro
#46 Calipro 2018-09-29 11:40
#29 redazione

Se è una questione di inserzionisti, ricordiamoci che anche per loro c'è la concorrenza.

Gramiccioli non va più bene a quelli di Colors Radio? Che si sposti su PandoraTV, che ha gli inserzionisti abituati a certe posizioni sui vaccini:
www.pandoratv.it/.../

Alla fine a PandoraTV non costerebbe nulla: si tratterebbe di aggiungere un link da qualche parte ad una webradio che Gramiccioli potrebbe gestirsi da solo, e monetizzargli l'audience che si porterà dietro.
edo
#47 edo 2018-09-29 12:34
Che schifo. Tutte le voci critiche sono uccise. La dittatura si e' vestita con le paillettes della democrazia e nessuno se ne rende conto.
Zina
#48 Zina 2018-09-29 18:02
Mi ricordo che il discorso sulla consapevolezza lo affrontavamo già più di dieci anni fa quando frequentavo Stampa Libera. Lì ho conosciuto la medicina alternativa, le cure alternative contro il cancro e la pericolosità dei vaccini. Anche se certi percorsi poi si interrompono come è successo per quello di Stampa Libera, e oggi si sta interrompendo quello di Gramiccioli a Colors Radio, ciò che ci ha trasmesso rimane e rimarrà anche in futuro e lo porteremo con noi. Io spero che Gramiccioli continui la sua attività altrove e sicuramente noi che siamo qua lo continueremo a seguire
ELFLACO
#49 ELFLACO 2018-09-29 18:54
Citazione:
A meno che chiaramente il discorso sia diverso e la radio, invece di vivere di pubblicità, vive di sponsorizzazioni statali o simili.
Oppure l'editore è stato convinto con altri mezzi . Vai a sapere quali . Mi vengono in mente al meno una decina senza neanche pensare alla violenza fisica . :-?
1k8
#50 1k8 2018-09-30 14:21
Era ora che Luogocomune on Air si trova su luogocomune.net ;-)
carotene69
#51 carotene69 2018-10-02 11:31
Citazione:
#34 zlatorog 2018-09-29 02:24 Sono sempre più convinto che il tema vaccini non è questione di denaro. 1 - sarebbe sufficiente che lo stato comprasse i vaccini per tutti (che poi la gente li faccia o meno non cambierebbe nulla) per garantire cmq il fatturato a big pharma. 2 - Se i vaccini fossero solamente consigliati se li farebbe cmq il 95% abbondante, il rimanente 5 % non se li farà in ogni caso. L'obbligatorietà può convincere soltanto una minima parte dei dissidenti. 3 - La campagna mediatica messa in atto sull'argomento non ha precedenti! Si stanno muovendo risorse ben superiori ai possibili guadagni persi a causa dei dissidenti. Quindi c'è qualcos' altro...non è questione di soldi e neppure di guadagni futuri. Questo è un tema evidentemente molto importante per il nuovo ordine mondiale, non sappiamo quale ma si possono fare numerose ipotesi. Potrebbe essere quella di abituarci ad accettare la violazione del nostro corpo? O quella di inocularci qualcosa di diverso da un semplice vaccino? O di sperimentare quanto siamo coglioni in vista di altre future violazioni delle nostre libertà?
www.youtube.com/watch?v=NoRpUQl5Tag&t=89s Forse una delle possibili risposte ?

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO