Forum

Commenti Recenti

rss

E' stupefacente la discussione che si è riuscita a creare attorno all'arresto di Cesare Battisti. Un criminale viene arrestato e riportato a casa sua, dove viene a scontare l'ergastolo. La notizia dovrebbe finire qui.

Ma invece di celebrare semplicemente un successo della giustizia, ora i media si scatenano a discutere sul fatto che il suo arresto sia stato "troppo spettacolarizzato".

La sera del rientro di Battisti i talk televisivi non parlavano d'altro. Su ogni canale, da Rai3 alla Sette a Rete 4 si discuteva il fatto che i ministri dell'interno e della giustizia avessero "fatto passerella" all'aeroporto di Ciampino. Mentre oggi si critica il fatto che il ministro Bonafede abbia pubblicato un video di tre minuti che mostra le ultime fasi del rientro di Battisti. "Che squallore davvero - hanno commentato sui social - Uno dei punti più bassi della Repubblica. Siete riuscite a dare il palcoscenico ad un assassino che non si meritava tutta questa pubblicità".

Il problema di cui non ci si rende conto è che lo stesso "palcoscenico" che viene criticato oggi per la spettacolarizzazione della notizia è quello che la notizia l'ha creata. Quando la televisione va a intervistare Battisti a casa sua in Brasile, e gli permette di fare il bullo davanti alle telecamere perchè lui si ritiene sotto protezione inattaccabile, si sta creando il mostro di cui poi le televisioni saranno "obbligate" ad occuparsi quando avverrà il suo arresto.

Nel cinema c'è un meccanismo che si chiama set-up and pay-off, ovvero "preparazione e risoluzione". Nella fase del set-up tu costruisci le aspettative che coinvolgono emotivamente il pubblico, e poi al momento del pay-off "ripaghi" - letteralmente - quelle aspettative con la risoluzione del problema.

Se non costruisci prima il set-up, non puoi avere il pay-off. Se non crei prima il dramma della perdita del figlio da parte di Lori del Santo, poi non puoi dare Lori del Santo in pasto al pubblico nel Grande Fratello.

Idem per Battisti: se i telegiornali non ci avessero segnalato per mesi interi le comparizioni, gli spostamenti, gli avvistamenti e le fughe continue di Battisti, oggi il suo arresto sarebbe stato una semplice notizia di tre righe in quinta pagina dei giornali.

Invece oggi il pay-off è stato esattamente proporzionale al set-up. hanno semplicemente ripagato lo spettatore delle aspettative che gli avevano costruito nel subconscio.

Quindi, non solo la macchina che oggi denuncia la spettacolarizzazione è la stessa che ieri l'ha costruita, ma poi non ci si può lamentare che il politico di turno utilizzi quella macchina per trarne un vantaggio in termini di popolarità.

Se l'arresto di Battisti è stato preparato fin dall'inizio come evento mediatico, è logico che poi i politici vogliano sfruttare l'evento mediatico a proprio favore.

Ma la macchina televisiva divora perennemente sè stessa, e si dimentica completamente di aver creato lei l'evento che oggi cerca di criticare. Il problema è che il pubblico vive "dentro" a quella scatola, e da fuori non riesce a vederla. Dentro quella scatola "esiste" il mito del fuggitivo Battisti, e dentro a quella scatola si celebra la sua cattura, con relative polemiche per la sua spettacolarizzazione. Avviene tutto lì dentro. Un fenomeno autoreferenziale assoluto, che solo quei pochi che riescono ad osservarlo da fuori riescono ad indentificare.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

fefochip
#1 fefochip 2019-01-16 09:57
però, l'unico antidoto, l'unica cosa da fare in questo contesto è ignorare questo circo.

perche non per fare benaltrismo, ma di ingiustizie da sanare francamente ce ne sono di magnitudini molto piu grandi
e lo spazio mediatico che si è dato a questo mascalzone umilia le persone che tutti i giorni si trovano di fronte a problemi impellenti ed enormi che
noi come italiani non riusciamo minimamente a sanare.

non cadiamoci anche noi e tiriamo dritto, lasciamo questo spazio deserto, protestiamo così
Sertes
#2 Sertes 2019-01-16 10:20
Ma se questa è la prima cosa giusta che fa sto governo di incapaci e collusi!
Quando un terrorista internazionale che è scappato per decenni viene preso, la notizia va data in lungo e in largo.
Magari fosse il primo di una lunga lista, magari qualcuno di suddetti giornalisti in cerca di scoop avesse chiesto ai due fenomeni: adesso ci direte anche la verità sulle stragi, ora che al governo ci siete voi? Ustica? Bologna? Le stragi del 92?
Riaccenderei la televisione volentieri
Zina
#3 Zina 2019-01-16 10:28
La cosa che fa più ridere di tutto questo teatrino è che poi ti arriva uno come Tajani che avrebbe dato un occhio per essere al posto di Salvini a fare la sfilata dire "che vergogna, che indecenza! Hanno fatto la passerella, hanno approfittato..." quando il primo che lo avrebbe voluto fare sei proprio tu. Siete tutti dei buffoni. Non ho altro da dire

PS: grazie a Massimo che ha spiegato tecnicamente il fenomeno da circo mediatico sul caso di Lori Del Santo. Adesso so anche il nome di quello che avevo percepito senza sapere cosa fosse
clausneghe
#4 clausneghe 2019-01-16 10:30
A me questa vicenda ricorda da vicino i "due minuti d'odio" narrati da G.Orwell nel suo romanzo distopico e profetico, ma ormai superato dai fatti, "1984".
Il Regime ha dato in pasto al popolaccio il mostro e la gente gode a vederlo in prigione, meglio se torturato, come si usava nel medio evo.
Che sia davvero colpevole importa poco, è (era) un "comunista" terrorista e questo basta.
Non è cambiato nulla dai tempi ancestrali, l'uomo è una bestia che ha bisogno di vedere il prossimo soffrire, ha bisogno costante di un capro espiatorio, per dimenticare il suo abbruttimento.
Oggi, qui da noi, nell'Italia governata dal "governo del cambiamento" Cesare Battisti incarna il colpevole di tutti i mali, il Goldestein de noaltri.. :oops:
Adonis
#5 Adonis 2019-01-16 10:43
REDAZIONE
Citazione:
Se l'arresto di Battisti è stato preparato fin dall'inizio come evento mediatico, è logico che poi i politici vogliano sfruttare l'evento mediatico a proprio favore.
Le colpe dei media sono indiscutibili, per cui quanto affermi in questa tua riflessione non fa una grinza. Le polemiche si sono scatenate sostanzialmente per il modo in cui i politici di turno hanno cavalcato l’onda di questo arresto, per la pacchianeria con cui lo hanno fatto. Ovvio che poi hanno inzuppato il loro biscotto le cosiddette opposizioni strumentalizzando l’accaduto e quindi via a tutte le polemiche possibili.
C’è modo e modo di sfruttare un evento a proprio favore e quello di Salvini e Bonafede con post, musiche in sottofondo, foto impettiti, ecc. appare quanto meno patetico. Sono andati all’aeroporto a fare che? Pare che non l’hanno manco visto Battisti. Credo ci sia un’eleganza per tutte le cose, uno stile da seguire, una sobrietà che in questo caso è andata a farsi benedire. E poi lascia non poco perplessi tutta questa enfasi circa questo arresto. Hai ragione quando affermi che: Un criminale viene arrestato e riportato a casa sua, dove viene a scontare l'ergastolo. La notizia dovrebbe finire qui. Ma questo evento ad ora rappresenta una per Lega e M5S un assist preziosissimo per continuare la loro propaganda senza fine… tra poco ci saranno le europee.... e qualcuno rischia di saltare in aria.... intelligenti pauca....

#2 Sertes
Citazione:
Ma se questa è la prima cosa giusta che fa sto governo di incapaci e collusi!
Giusto ma ripeto: sto governo di incapaci e collusi ha avuto un culo grosso così perché se Bolsonaro non veniva eletto col cavolo che Battisti tornava in Italia… il caso si sarebbe chiuso e Battisti sarebbe caduto nel dimeticatoio trentennale….Quello che indispone è che si stanno appropriando di un evento fortuito che ha giocato in lor favore per cui tutta sta prosopopea, sto spettacolo dato risulta un’indecenza…
saccente
#6 saccente 2019-01-16 10:53
#Sertes
come se fosse stata una cosa decisa dal governo..

#Massimo
quando il pay-off e il set-up coincidono, vuol dire che lo script ha trovato un insieme di interessi convergenti e ben delineati.. le strategie in gioco sono abbastanza ovvie, le tecniche pure.
gli intenti:

- evitare di parlare in Italia di Francia ( da due mesi analizzo i giornali francesi, le notizie delle principali testate .. esemplare attuazione di tutte le tecniche di depistaggio mediatico )
che sta costruendo l'unione personale con la Germania, che guarda un po assurgerà a membro permanente del consiglio sicurezza delll'onu).

- rompere il sodalizio della Francia (ma chi è la Francia dietro?), con il terrorismo di Sinistra, Battisti è solo uno dei tanti che proteggeva, veicola il messaggio, senza dover mandare sms.
conta anche avvisare gli agenti francesi travestiti da imprenditori e politici nostrani e magistratura che si devono preparare a proteggere quegli interessi ( per capire chi sono basta l'elenco delle
onorificenze della Legion D'onore assegnate... ovviamente non se ne troveranno cenni sui media italiani, nonostante il prestigio)
es: FRANCO BASsANINI EMMA BONINO CARLO DE BENEDETTI MASSIMO D’ALEMA PIERO FASSINO ENRICO LETTA ROMANO PRODI BEPPE SALA WALTER VELTRONI CLAUDIO SCAJOLA
- io ti assurgo e io ti distruggo è il messaggio che deve passare.. la francia si è presa la maggiorparte delle privatizzazioni volute dall'europa, siamo cosa loro, non a caso il miglior petrolio italiano lo estraggono loro, ma non era interesse nazionale..?

ps: un po tardi, ma buon anno, un abbraccio a tutti, senza LC e i suoi commentatori sarebbero stati mesi difficili...
onemanband
#7 onemanband 2019-01-16 10:54
Secondo me siamo oramai allo sputtanamento totale di tutto il teatrino.
Sembra l'apoteosi finale di una tragicomedia fatta apposta per intrattenere (eh si un format vero e proprio) il popolino.
Salvini (da ministro dell'interno) si prende il merito della cosa (ma lo avrebbe fatto qualunque altro ministro degli interni al suo posto) evabbe ci sta.
Le opposizioni (e anche qualcuno della maggioranza) rosicano di brutto e arrivano a dire delle cose letteralmente "da codice penale".
I media ci sguazzano dentro guardandosi bene di parlare del VERO avvenimento e cioe' del fatto che la Francia si e' dovuta arrendere per la prima volta alle pressioni subite.
Ma fino a sabato eh, perche' tanto poi ritorna il campionato....
Solone
#8 Solone 2019-01-16 10:59
Il lato positivo di tutto questo can can è che: è timidamente emersa qua e la, una riflessione sul fatto che la Francia, da sempre, ha ospitato, coccolato, retribuito, protetto, un'infinità di delinquenti italiani, anche quando non stavano fisicamente in Francia. Battisti è uno di questi (un caffè amaro lo attende). Quindi, passi che i servizi britannici, da sempre, giochicchino con l'Italia in chiave antifrancese, antitedesca, antirussa ed antitaliana stessa. Passi che l'Impero dal '43 giochicchi con l'Italia in chiave ... Passi che la Germania dal 476 giochicchi ... Ma che la Gallia, oltre che i trucchetti politici ed economici, usi anche i serviziacci cattivi ... beh! ... questo paese ha davvero necessità di una profonda ripulita.
saccente
#9 saccente 2019-01-16 11:01
#Solone
cos'è che dovrebbe passare? sei sobrio?
Solone
#10 Solone 2019-01-16 11:06
Passa nel senso che: nun ce poi fa gniente, vuoi sfidare l'Impero ?
Fang
#11 Fang 2019-01-16 11:14
La scatola di casa mia si è rotta qualche anno fa. Un po' per pigrizia, un po' perché non avevo soldi da spendere, un po' perché le notizie le seguivo già sulla rete, non ne ho comprata più un' altra e non ho più il problema di cui parla Massimo. Però è sorto un problema,diciamo così, sociale. Quando mi trovo a parlare con gente o con amici che hanno ancora la scatola come fonte di riferimento, non ci capismo più avendo percezioni differenti della realtà.
robcoppola
#12 robcoppola 2019-01-16 11:37
Dal mio punto di vista, Battisti rientra nella imponente collezione di storie mediatiche funzionali solo alla distrazione di massa.
BELLINI
#13 BELLINI 2019-01-16 11:45
Ma sì, è tutto per fare spettacolo, ascolti e propaganda.
Tutto sommato, ci sta.
Altrimenti a cosa servirebbe la TV??
Il set up sulla Russia è un po' più preoccupante perché il pay off è la guerra.
onemanband
#14 onemanband 2019-01-16 11:45
#12 robcoppola

Anche, ma Battisti e' un criminale che in carcere ci doveva stare da un bel po' dopo tutto quello che ha combinato.
Aironeblu
#15 Aironeblu 2019-01-16 11:59
Sertes Citazione:
Ma se questa è la prima cosa giusta che fa sto governo di incapaci e collusi!
Adonis Citazione:
Giusto ma ripeto: sto governo di incapaci e collusi ha avuto un culo grosso così perché se Bolsonaro non veniva eletto col cavolo che Battisti tornava in Italia… il caso si sarebbe chiuso e Battisti sarebbe caduto nel dimeticatoio trentennale….Quello che indispone è che si stanno appropriando di un evento fortuito che ha giocato in lor favore per cui tutta sta prosopopea, sto spettacolo dato risulta un’indecenza…
Saccente Citazione:
come se fosse stata una cosa decisa dal governo..
Qualcuno crede che sotto un governo Boldrini o Gentiloni, Bolsonaro avrebbe fatto il suo "regalo di Natale" al nostro paese?
Dietro la latitanza di Battisti c'e' stata sempre la protezione della rete di intelligence francese, che ha violato la sovranita' del nostro paese permettendo ad un terrorista, omicida plurimo, condannato in via definitiva all'ergastolo, di rilasciare interviste in accappatoio con sorriso beffardo e martini in mano.
Riportarlo in Italia a scontare la condanna ha senz'altro richiesto uno sforzo di collaborazione tra governi e servizi di due paesi "amici" uniti da uno stesso indirizzo sovranista, sforzo che non avrebbe potuto esistere sotto la gobba di Gentiloni o di qualunque altro globalista filo-francese.
Insomma, l'estradizione di questo criminale stragista ha un forte significato politico, ed e' piu' che normale che i ministri dell'interno e di grazia e giustizia festeggino il successo, mentre i protettori occulti del latitante rosichino e sputino veleno dai loro giornali.
polaris
#16 polaris 2019-01-16 12:11
Per essere un sito di complottisti vedo commenti molto mainstream sul caso Battisti.

In questo articolo Bertani prova a offrire una visione alternativa della vicenda.
Aironeblu
#17 Aironeblu 2019-01-16 12:13
O forse l'hanno arrestato per decorrenza dei termini?

CESARE BATTISTI
Eta' 63 anni + Latitanza 37 anni = QUOTA 100
Sertes
#18 Sertes 2019-01-16 12:17
Citazione Aironeblu:
Riportarlo in Italia a scontare la condanna ha senz'altro richiesto uno sforzo di collaborazione tra governi e servizi di due paesi "amici" uniti da uno stesso indirizzo sovranista

Sovranista il governo marrone? LOL!
La sovranità monetaria non la perseguono
L'uscita dall'unione europea nemmeno
Per i vaccini si sono piegati ad imposizioni estere della famosa riunione negli states del 2014 (ribadito anche nel DDL 770)
Se la NATO fa crimini di guerra noi invece che denunciarli rinnoviamo la nostra stima ed alleanza (Luigi Di Maio)
Gli F35 che compriamo per la nostra difesa possono volare solo se ricevono un segnale d'ok da una base americana
Le sanzioni decise a Washington ci sono ancora
Il Vaticano ancora non paga l'ICI sugli immobili commerciali falsamente accatastati come religiosi
...e dove mai sarebbero sovranisti, questi cialtroni collusi?
Adonis
#19 Adonis 2019-01-16 12:58
#12 robcoppola
Citazione:
Dal mio punto di vista, Battisti rientra nella imponente collezione di storie mediatiche funzionali solo alla distrazione di massa.
Totalmente d’accordo con te. In questo momento il governo avanza in modo asfittico e ha bisogno estremo di distrarre l’opinione pubblica da temi che sono ancora in alto mare e di cui non si vede una soluzione almeno a breve scadenza. Primo tra tutti il RdC che sta diventando una farsa adnkronos.com/.../...
Video, twitter, proclami vari, scenette…. ormai da giorni di politica vera e propria non si parla più… Due palle così co sto Battisti e stop… abbiamo capito sta in carcere, bene, bravi bis, ma chiudiamo sto siparietto una volta e per tutte.
f_z
#20 f_z 2019-01-16 13:09
Citazione:
#16 polaris
2019-01-16 12:11
Per essere un sito di complottisti vedo commenti molto mainstream sul caso Battisti. In questo articolo Bertani prova a offrire una visione alternativa della vicenda.
Grazie della segnalazione.

Ricordavo che Battisti era accusato di due omicidi commessi in quasi contemporanea ma a 300 km di distanza l'uno dall'altro, e questo la dice lunga sulla attendibilita' delle accuse.

Per quanto ne so e' probabilmente un capro espiatorio come Bossetti: non per niente condivide le stesse attenzioni mediatiche, mentre per quanto ne so un vero terrorista criminale di nome Zorzi fa da decenni i cazzi suoi in Giappone...
Aironeblu
#21 Aironeblu 2019-01-16 13:12
@Sertes
Al momento il nostro governo non e' sicuramente un governo sovranista, sono d'accordo.
Infatti ho parlato di "indirizzo sovranista" condiviso con il Brasile, non di sovranita' realizzata: prima di recuperare la sovranita' persa in 37 anni di svendite e tradimenti (dal 1981 in qui) c'e' da lavorare parecchio...
Fortunatamente l'indirizzo sovranista condiviso col Brasile e' condiviso anche da altri partners che si sono sganciati dall'agenda globalista, tra cui gli USA, il cui aiuto sara' necessario se vogliamo iniziare a uscire dalla gabbia europea, a costo di sottostare a condizioni a volte molto fastidiose.
Del resto questo governo non si e' trovato nelle mani un paese nuovo e vergine da plasmare a proprio piacimento partendo da zero, ma ha ereditato una situazione disastrosamente negativa che richiedera' decenni di duro impegno per il reset. I debiti tocca pagarli, anche se li hanno accumulati i tuoi predecessori.
Primus eccetera
#22 Primus eccetera 2019-01-16 13:14
Brillante articolo che inquadra bene la storia
Grazie Massimo
starburst3
#23 starburst3 2019-01-16 13:19
I media mainstream ci stanno facendo passare ancora una volta come stolti che devono guardare il dito anziche' la luna, una cortina fumogena creata da mascalzoni della notizia per proteggere mascalzoni che hanno aiutato altri mascalzoni ad evadere dalle patrie galere o addirittura ad evitarle mediante latitanze di lusso.
L'informazione ufficiale allineata e coperta con i nostri collaborazionisti/mezzadri al soldo dei "partiti" francesi ed inglesi con le loro filiali italiche, stanno facendo in modo di girare la frittata evitando di mettere in evidenza chi e' stato battisti e di quali misfatti si e' macchiato, lui e i suoi compari di bande armate (rosse e nere), invocando un garantismo peloso tanto quanto la loro voglia di accoglienza.
Troppe coscienze zozze, troppi ricordi da nascondere, troppe connivenze che devono restare nell'oblio o al massimo uscire fuori sui media e social "complottisti",troppi accordi sottobanco tra lo stato o almeno tra la maggior parte dei suoi esponenti passati e presenti e questi rivoluzionari da operetta, un'accozzaglia di utili idioti, ex banditi ed infiltrati ben pagati e ben protetti dall'intelligence nato ed ex patto di varsavia.
Almeno su questo blog, dopo aver rimarcato se e' stato lecito o meno spettacolarizzare l'evento battisti affrontiamo ancora una volta la pagina della strategia della tensione ricollocando questi individui al posto che meritano e diciamo una volta per tutte ai nostalgici di certe politiche che e' finita!!!! :-x Fortunatamente le cose non sono andate come avrebbe voluto loro e i loro padroni (giunte militari di destra o rivoluzioni comuniste), purtroppo per noi i danni sono stati fatti lo stesso e ce li ritroviamo tra le palle anche adesso.

IN RED WE TRUST
robcoppola
#24 robcoppola 2019-01-16 13:20
Aironeblu
#25 Aironeblu 2019-01-16 13:22
Polaris #16 Citazione:
Per essere un sito di complottisti vedo commenti molto mainstream sul caso Battisti. In questo articolo Bertani prova a offrire una visione alternativa della vicenda.
Basta leggere l'incipit di Bertani:
Citazione:
un ministro dell’Interno – fascista e razzista – ha fatto una telefonata ad un capo di Stato brasiliano, anch’egli fascista e militarista.
per capire quanto valgano le considerazioni successive. Le ideologie mantengono sempre la loro capacita' di deformare la realta' per adattarla a qualche assunto aprioristico, anche quando sono morte e sepolte. Viva i proletari armati!
starburst3
#26 starburst3 2019-01-16 13:25
#24 robcoppola

Inquietante! Non si riesce a capire quale dell'uno sia il lato oscuro dell'altro :-D Oppure sta' a vedere che sono fratell...astri ;-)

IN RED WE TRUST
Michele Pirola
#27 Michele Pirola 2019-01-16 13:28
Tutti che stanno ringraziando il Presidente del Brasile Bolsonaro, ma almeno sanno che l'accordo di estradizione l'ha firmato il Presidente Temer (quello vecchio del Brasile)? Lo status di rifugiato politico a Battisti lo aveva revocato un anno e mezzo fa Temer. Inoltre l'estradizione è stata dalla Bolivia all'Italia. Bolsonaro non ha fatto nulla quindi, avrei potuto esserci anch'io a fare il Presidente, ma non avrei cambiato nulla
starburst3
#28 starburst3 2019-01-16 13:37
#27 Michele Pirola

Ma se deve essere cortina fumogena, che cortina fumogena sia, anche tralasciando che temer politicamente e' all'opposto di bolsonaro, quando uno e' un delinquente rimane delinquente,anche se fa' informazione.

IN RED WE TRUST
aledjango
#29 aledjango 2019-01-16 13:44
Sono semplicemente contento!
Non sono pazzo, sono contento perché non sapevo nulla degli ultimi sviluppi del caso battisti. Quindi non avendo subito il set-up non me ne frega un cazzo del pay off. Il non guardare telegiornali è porcherie varie da anni sta avendo il suo effetto. Molto bene :-D
Adonis
#30 Adonis 2019-01-16 14:29
I media fanno schifo ma questi pure non scherzano….

Le parole di Selfini...

"Chiederei agli inquirenti, agli avvocati, ai magistrati, di fare tutto nel massimo riserbo e nel massimo silenzio. Non dovrebbe trapelare - spiegava a Panorama - nessuna notizia, fino al processo non dovrebbe uscire nulla sui giornali. Poi non bisogna mai esibire un catturato. Se devi portare via uno, lo porti via di nascosto, la notte. Vedi Bossetti, per esempio", sosteneva.

Quando Salvini diceva "mai esibire un catturato"
adnkronos.com/.../...
ElSamueL
#31 ElSamueL 2019-01-16 14:29
Stavo scrivendo il post ma ho chiuso la pagina per sbaglio sigh.

Ho visto la 7 del 14, da notare con che arroganza conduceva la gruber contro il ministro bonafede.

Non che mi stia simpaticcissimo ma non lo ritengo colpevole di aver presenziato al rientro di battisti in italia.

In primo luogo lui al momento rappresentava l'istituzione quindi lo ritengo un dovere di un ministro della giustizia, in secondo luogo qualunque forza politica avrebbe fatto lo stesso, dopo un caso simile per farsi pubblicità.

Mi viene da ridere se penso alle conseguenze se lui non ci fosse andato. Titoloni nei giornali tipo"arresto battisti , istituzioni non sono presenti" "vergona governo, nessun rispetto per le vittime" eccettera.

Diciamo che nel circuito dell'informazione italiana non si aspettavano di avere un "pay-off" con queste forze politiche al potere ("ma come.. Abbiamo montanto il caso e preparato tutto per i nostri partitini e questi qui hanno il culo di prenderlo!! non è giusto :hammer: ")


Poi ricordiamoci delle europee. Le forze politiche al governo ora hanno autorità e legittimazione in più in ambito internazionale "risolvendo" il caso battisti. L'opposizione sta rosicando di brutto e pure i giornaloni :hammer:
Pyter
#32 Pyter 2019-01-16 14:34
Con questa storia di Battisti sono riusciti a far passare in secondo piano che i cinesi stanno tentando di piantare i cetrioli sulla luna.
hvsky
#33 hvsky 2019-01-16 14:47
Non fa una piega !
Michele Pirola
#34 Michele Pirola 2019-01-16 14:56
@straburst
Già, se uno è un delinquente lo è a prescindere dal colore politico.
Comunque ho visto l'intervento di Carpeoro a Border Nights. Parla dei servizi francesi. In effetti un po' ha ragione e dici che sono stati sconfitti, però dice anche che Battisti adesso non ha più nessun aiutante e quindi rimarrà giustamente in galera.
Non concordo su tutto, ossia secondo me qualche amichetto che cercherà di farlo evadere ce l'ha ancora e quindi riuscirà a scappare. Magari non in Francia, ma nel nord Europa
Pyter
#35 Pyter 2019-01-16 15:55
Nonostante Massimo abbia cercato di distogliere l'attenzione con Cesare Battisti, continua il successo di pubblico e di share sulla terra piatta.
Pyter
#36 Pyter 2019-01-16 15:58
... e questo nonostante Battisti sia arrivato dalla Bolivia senza fare scalo a Parigi.
redazione
#37 redazione 2019-01-16 16:09


Minchia che paura. (Di Draghi, non di Battisti).
ZORG
#38 ZORG 2019-01-16 16:14
#36 Pyter

Beh ormai ci sono + politici filofrancesi in Italia che in Francia.
I politici italiani hanno fatto gli interessi della Francia, quelli francesi no!
Che non si dica che gli italioti non sono altruisti!

#37 redazione

Se é vero che gli Eletti si ingroppano tra di loro per non contaminare la linea di sangue .. poi finiscono per somigliarsi un po tutti!
Balanzone
#39 Balanzone 2019-01-16 16:22
Che i media vadano avanti a forza di spettacolarizzazioni non dovrebbe risultare sorprendente, perchè avviene da decenni ormai. Ogni cosa degna del più minuscolo interesse viene pompata finchè non attira l'attenzione di un cospicuo numero di utenti. E così si vende lo spazio pubblicitario. Embé, che c'è di nuovo? Non capisco l'interesse di questo thread, caro Massimo, salvo attribuirlo ad un rigurgito di vomito nel vedere all'opera per l'ennesima volta questa schifezza di giornalismo-show...
Pavillion
#40 Pavillion 2019-01-16 16:29
#32 Pyter 2019-01-16 14:34
Con questa storia di Battisti sono riusciti a far passare in secondo piano che i cinesi stanno tentando di piantare i cetrioli sulla luna.


_
Perversione lunatica mediatica
Cetrioli e Cotone!

Sulla Luna la vita è germogliata per la prima volta
Si tratta di una piantina di cotone spuntata da un seme portato dalla sonda cinese Chang'e-4. Non era mai successo che un vegetale nascesse su un corpo celeste diverso dalla Terra.
www.lettera43.it/.../228145
redazione
#41 redazione 2019-01-16 16:43
BALANZONE:Citazione:
Che i media vadano avanti a forza di spettacolarizzazioni non dovrebbe risultare sorprendente, perchè avviene da decenni ormai. ... Embé, che c'è di nuovo? Non capisco l'interesse di questo thread
In questo caso non è successo semplicemente che i media spettacolarizzino qualcosa, ma che DENUNCINO la spettacolarizzazione, dopo averla creata loro stessi. Qui sta la differenza. Qui sta la "perversione" di cui parlo nel titolo.
zlatorog
#42 zlatorog 2019-01-16 17:13
E' veramente un circo ridicolo...
Fra l'altro una bella vittoria di nulla per la giustizia italiana l'aver assicurato alla giustizia uno che ha latitato per 40 anni godendosi la vita in Brasile ben coperto dai servizi. Ormai la sua carcerazione ha ben poco senso, la sua vita se l'è fatta. Incarcerare un vecchio che ormai non ha più nemmeno una cellula di quell'assassino di 40 anni fa mi appare più una sconfitta che una vittoria.
E' solamente la celebrazione dell'incapacità di 40 anni della giustizia Italiana...
starburst3
#43 starburst3 2019-01-16 17:20
#42 zlatorog
Citazione:
Ormai la sua carcerazione ha ben poco senso, la sua vita se l'è fatta. Incarcerare un vecchio che ormai non ha più nemmeno una cellula di quell'assassino di 40 anni fa mi appare più una sconfitta che una vittoria.
L' omicidio e la complicita' in omicidio non hanno scadenza o come dicono gli addetti ai lavori , prescrizione ,...giustamente,, se fosse per me lo sbatterei in galera anche se avesse 100 anni, i danni che ha provocato non si possono riparare, lui si e' assunto una responsabilita' nel togliere vite o fiancheggiando chi le ha tolte, se l'assumesse fino in fondo.

IN RED WE TRUST
mike57
#44 mike57 2019-01-16 17:32
Citazione:
Il problema di cui non ci si rende conto è che lo stesso "palcoscenico" che viene criticato oggi per la spettacolarizzazione della notizia è quello che la notizia l'ha creata. Quando la televisione va a intervistare Battisti a casa sua in Brasile, e gli permette di fare il bullo davanti alle telecamere perchè lui si ritiene sotto protezione inattaccabile, si sta creando il mostro di cui poi le televisioni saranno "obbligate" ad occuparsi quando avverrà il suo arresto.
Se si guarda il dettaglio la/le conclusioni sono giuste, ma se si sale in cima alla montagna si puo vedere cosa succede in valle.
E allora forse il dettaglio lo si potrebbe inserire in questo contesto:
www.prassiconsolidata.it/2019/01/13/proxi-war/
Nomit
#45 Nomit 2019-01-16 17:37
Citazione:
Nel cinema c'è un meccanismo che si chiama set-up and pay-off, ovvero "preparazione e risoluzione". Nella fase del set-up tu costruisci le aspettative che coinvolgono emotivamente il pubblico, e poi al momento del pay-off "ripaghi" - letteralmente - quelle aspettative con la risoluzione del problema
Dovevi insegnare ai creatori di LOST, oggi il mondo sarebbe un posto migliore (siano maledetti in eterno).
ZORG
#46 ZORG 2019-01-16 17:54
Secondo me Battisti ha espresso il desiderio, come molti esuli, di trascorrere gli ultimi anni nella sua nazione natale.
Si farà qualche mese di galera (suite con vista mare), poi andrà ai domiciliari.
Oppure verrà graziato dal nostro amato Presidente.
Potrebbe anche insorgergli la "solita" malattia, tale da renderlo incompatibile con il carcere.
Di sicuro sarà colto da sovraesposizione mediatica, tale da farci sperare in una sua dipartita rapida (e molto dolorosa)!
Pavillion
#47 Pavillion 2019-01-16 18:06
#41 redazione
In questo caso non è successo semplicemente che i media spettacolarizzino qualcosa, ma che DENUNCINO la spettacolarizzazione, dopo averla creata loro stessi. Qui sta la differenza. Qui sta la "perversione" di cui parlo nel titolo.

_
Da spettatore casuale la perversione di cui parli nel titolo l'ho vista ri-proiettata in questo fermo immagine:
"Nel cinema c'è un meccanismo che si chiama set-up and pay-off, ovvero "preparazione e risoluzione". Nella fase del set-up tu costruisci le aspettative che coinvolgono emotivamente il pubblico, e poi al momento del pay-off "ripaghi" - letteralmente - quelle aspettative con la risoluzione del problema".
starburst3
#48 starburst3 2019-01-16 18:07
#46 ZORG

Abituato come' a vendersi al miglior offerente (ricordiamo che le sue origini sono di delinquente comune innammorato dei soldi), avra' trattato,lui o chi per lui, il suo rientro.
Tranquillo, avra' anche il suo posticino di lavoro, a differenza di molti suoi coetanei che hanno fatto una vita a sgobbare onestamente e che adesso si ritrovano esodati o disoccupati, a riprova del fatto che spesso il crimine paga.

IN RED WE TRUST
Melfi
#49 Melfi 2019-01-16 18:35
Condivido la denuncia, e faccio notare che quando la rai ospitò i casamonica, nessun politico manifestò pubblicamente il proprio sdegno...
horselover
#50 horselover 2019-01-16 18:40
negli anni '70 qualcuno ha fatto credere che la proprietà privata stava per essere abolita e qualcuno ha pensato di cominciare a praticare l''obiettivo. con la scusa del terrorismo furono sospesi i diritti civili e vennero approvate leggi speciali. i processi erano farse gli imputati rifiutavano di difendersi ritenendo illeggitimi i tribunali. con il perdono dei " pentiti" (cioè chi denunciava altri) e con la tortura hanno inflitto pene esemplari a qualche sfigato convinto di fare la "lotta di classe". ciò ha consentito di bloccare ogni tipo di opposizione a usa e nato fino ancora ad oggi. battisti è un soldato di un esercito sconfitto i cui generali scrivono sui giornali. io sarei in imbarazzo a essere d'accordo co repubblica corriere etc, con mattarella salvini etc con rai mediset etc.se francia brasile e altri paesi hhanno cocesso asilo è perchè i processi erano "strani"
BELLINI
#51 BELLINI 2019-01-16 19:35
#37
Penso che siamo tutti d'accordo nel dire che Draghi ha fatto più danni di Battisti.
Ieri abbiamo visto le comiche con Draghi che ha detto che l'economia sta andando peggio di quanto la BCE aveva previsto, che la BCE ha sbagliato a fermare il QE e che serviranno nuovi stimoli.
Juncker invece ha detto che l'UE ha sbagliato con la Grecia per la troppa austerità e la poca solidarietà.
Insomma, i vertici delle istituzioni UE ammettono di aver sbagliato, ma nessuno che alza il culo e se ne torna a casa.
Perché isolare Battisti? Diamogli qualcuno con cui chiacchierare
pencri93
#52 pencri93 2019-01-16 19:52
@Adonis

Citazione:
Giusto ma ripeto: sto governo di incapaci e collusi ha avuto un culo grosso così perché se Bolsonaro non veniva eletto col cavolo che Battisti tornava in Italia… il caso si sarebbe chiuso e Battisti sarebbe caduto nel dimeticatoio trentennale….Quello che indispone è che si stanno appropriando di un evento fortuito che ha giocato in lor favore per cui tutta sta prosopopea, sto spettacolo dato risulta un’indecenza…
Lo fanno tutti i politici, qualche mese fa c’è stata la “guerra” ai Casamonica e la Raggi è venuta a raccontarci dell’operazione XY, ma sostanzialmente tutto è stato fatto per rimetterli in riga dopo che avevano sporcato fuori dal vaso e dall’alto qualcuno ha voluto ricordargli in cosa consista il crimine di questo tipo: una giostra che si regge in piedi per concessione di personaggi molto più in alto di loro che li sfruttano quando hanno bisogno.

Lo fanno in continuazione con dati economici a rialzo che dipendono da cause diverse da quelle che ci raccontano. Anzi, prima o poi fra un burattino e l’altro qualcuno avrà la fortuna di ritrovarsi al potere in un ciclo economico di espansione, e ci saranno schiere di persone “con la giusta quantità di giudizio” ad osannare il governo di turno.
zlatorog
#53 zlatorog 2019-01-16 20:29
#43 starburst3

Certamente, ma alla fine per vecchiaia o motivi di salute o qualche amnistia finirà per farsi ben poco carcere, mentre se fosse stato arrestato 40 anni fa avrebbe avuto la pena che per 4 omicidi si sarebbe meritato...
Invece ha vissuto piuttosto bene, ha avuto 3 figli (mi sembra) e insomma si è goduto la vita anzichè stare in carcere.
Rinchiuderlo ora è ormai ben poco...
BELLINI
#54 BELLINI 2019-01-16 20:38
Con questi arbitri non riesco a capire come abbia fatto la Juve a pareggiare 2 volte.
La Storia si ripete.
È troppo evidente, cazzo!!!
Rebelde
#55 Rebelde 2019-01-16 21:08
Non penso si tratti principalmente di set-up and pay-off che comunque viene usato spesso dai media...
qui si tratta di palese manovra politica di immagine a favore di salvini.
Con questa furbesca spettacolarizzazione del fatto la lega aumenta voti in vista delle imminenti elezioni amministrative.
Vincerà la lega con alta percentuale e comincerà il crollo del governo portandoci a nuove elezioni politiche.
Alle politiche si chiuderà definitivamente il cerchio iniziato tanti anni fa dove, vincendo la lega e la nuova destra,
tornerà rinnovato il fascismo italiano mai morto nelle menti malate della maggioranza degli italiani che lo avranno votato.
ARULA
#56 ARULA 2019-01-16 21:12
E come se non bastasse...
saccente
#57 saccente 2019-01-16 22:21
# Arula
impressionante, solo le sopracciglia non tornano..

#Solone
quindi passi quello che l'impero desidera.. ah ma allora sei demoscristiano..

#55 Rebelde
Forse ti sei perso che era protetto dai servizi segreti francesi.. sono loro che hanno mollato l'osso.. il residuo è di chi cavalca l'onda
nygandy
#58 nygandy 2019-01-16 22:54
# Redazione

In questo caso non è successo semplicemente che i media spettacolarizzino qualcosa, ma che DENUNCINO la spettacolarizzazione, dopo averla creata loro stessi. Qui sta la differenza. Qui sta la "perversione" di cui parlo nel titolo.


Infatti infatti
La cosa davvero più esilarante (seppure nella tragicità di questi eventi) che ho letto mi è capitata su Repubblica.it dove si è gridato allo scandalo perchè la passerella preparata per i politici per Battisti, NON ERA STATA PREPARATA PER IL RITORNO DELLA SALMA DI ANTONIO MEGALIZZI...

Ma che c'entra....
Ah già ... c'entra c'entra... perchè Repubblica aveva provato in tutto i modi a usarlo e farne vilipendio gridando alla "shoah" antieuropeista...
nygandy
#59 nygandy 2019-01-16 23:08
#27 Michele Pirola

Michele c'è un particolare però...
Bolsonaro aveva fatto di Battisti un tema di campagna elettorale e in un modo o nell'altro la sua elezione e le conseguenze politiche e anche giudiziarie che si presentavano all'orizzonte, e che sventolava a destra e a manca, devono avere spinto (perchè questo è successo) Battisti a commettere un errore: già una prima volta si era presentato al confine con la Bolivia (fermato prima di passare disse di essere stato vittima di un complotto).
E che fa Battisti... si sente nuovamente braccato e scappa di nuovo in Bolivia (paese dove non ha documenti e per il quale è clandestino o quantomeno straniero ricercato e non protetto più da alcun atto governativo per quanto pregresso come invece era in Brasile).
Secondo me quindi Bolsonaro c'entra parecchio... perchè ha "costretto" Battisti a fuggire verso una metà peggiore dell'origine dalla quale partiva.
Che poi l'Italia abbia scelto di non sottoporlo di nuovo ai Tribunali brasiliani e di trovare il modo di farlo espellere direttamente verso l'Italia è stata solo una mossa strumentale per comminare l'ergastolo e non i 30 anni di carcere previsti dal trattato con il Brasile...
... ma Bolsonaro non si è offeso... chiederà una ricompensa per questo...
Primus eccetera
#60 Primus eccetera 2019-01-17 01:52
#50 horselover
Mi stupisci.
Sei sempre icastico e intelligente
Davvero ti limiti a definire un assassino come un "soldato"?
Remarque lo conosci
Questi non erano soldati (oltretutto, senza uniforme. Cioè, per definizione, giustiziabili.)
Tutt'al più erano imbecilli drogati di marxismo, ma faccio fatica a crederci, non è un oppiaceo
E ce ne vuole, se non ti sbattono addosso un'uniforme e ti fanno marciare, a far fuori un altro essere umano
assassino lo sei
altrimenti la storia della bibbia era differente
"è stato il serpente a dirmi di mangiare la mela!"
E' stato il generale a dirmi di stenderne 3 o 4? ma per piacere.
Adonis
#61 Adonis 2019-01-17 06:24
Certo che questa buffonata targata Salvini-Bonafede circa l'arresto di Battisti sta avendo una risonanza enorme' D'altronde se la sono cercata indossando financo divise che, veramente, erano del tutto fuori luogo. Che pagliacci.....
E poi ripetere quel mantra del marcire in carcere non fa certo onore a istituzioni che si definiscono democratiche e vicino ai cittadini. Mamma mia che squallore....

L'ordinamento penitenziario prevede di proteggere i soggetti tradotti dalla curiosità del pubblico e sanzioni disciplinari: certamente il legislatore non poteva supporre che fossero i vertici delle Istituzioni a non rispettarla". E rispunta intervista di Salvini nel 2015 a Panorama: Non bisogna mai esibire un catturato"

www.ilfattoquotidiano.it/.../4901836
Michele Pirola
#62 Michele Pirola 2019-01-17 07:45
Nygandy
Boh, può essere. Anche se penso che Battisti sia fuggito da solo in Bolivia. Come hai detto te era già fuggito in passato, quando ancora Bolsonaro non era presidente e sinceramente io un anno e mezzo fa manco sapevo chi fosse. Se mi avessero fatto il nome di Bolsonaro io lo avrei scambiato per un cantante o altro
sa
#63 sa 2019-01-17 09:36
A proposito della forza plasmante le menti emessa dalla tv, per avere un riscontro immediato, sperimentale senza fare alcun studio particolare, si può fare così. Nel momento della trasmissione della pubblicità togliere l’audio e osservare attentamente le immagini e l’inverso, chiudere gli occhi e ascoltare; per chi è abituato ad assorbire senza filtri l’effetto forse sarà minore ma ci si renderà ugualmente conto di come viene ritenuto l’essere umano: un totale deficiente.
Pavillion
#64 Pavillion 2019-01-17 10:46
Pavillion
#47
Da spettatore casuale la perversione di cui parli nel titolo l'ho vista ri-proiettata in questo fermo immagine:
"Nel cinema c'è un meccanismo che si chiama set-up and pay-off, ovvero "preparazione e risoluzione". Nella fase del set-up tu costruisci le aspettative che coinvolgono emotivamente il pubblico, e poi al momento del pay-off "ripaghi" - letteralmente - quelle aspettative con la risoluzione del problema".

_
Fui catturato da quel fermo immagine e corretto e/o non corretto che sia diedi, prima di andare in diretta, una forma "giocosa" al fermo immagine: una matrioska contenente °thinck thanck quinto potere una pertica e...

°non so come si scrive
polaris
#65 polaris 2019-01-17 12:51
Aironeblu

La Cassazione è chiara: "Questo pentito è uno specialista nei giochi di prestigio tra i suoi diversi complici, come quando introduce Battisti nella rapina di viale Fulvio Testi per salvare Falcone […] o ancora Lavazza o Bergamin in luogo di Marco Masala in due rapine veronesi. Del resto, Pietro Mutti utilizza l'arma della menzogna anche a proprio favore, come quando nega di avere partecipato, con l'impiego di armi da fuoco, al ferimento di Rossanigo o all'omicidio Santoro; per il quale era d'altra parte stato denunciato dalla DIGOS di Milano e dai CC di Udine. Ecco perché le sue confessioni non possono essere considerate spontanee”.

Inoltre Salvini non è certo un comunista né un moderato e per quanto riguarda Bolsonaro...beh, è Monti col mitra.
starburst3
#66 starburst3 2019-01-19 07:20
A dimostrazione del fatto che molti latitanti politici sia di destra che di sinistra erano infiltrati e prezzolati:
Moro, l’ex Br Lojacono: “Accetterei di scontare la mia pena in Svizzera. L’Italia non ha mai chiesto la mia estradizione”
Adesso qualcuno venga a spiegarmi , ma senza scrivere cazzate! Come puo' un "combattente" duro e puro, diventare cittadino svizzero e vivere in uno dei paesi con il costo della vita piu' alto essendo accusato di banda armata, naturalmente la svizzera, la grande e democratica svizzera lo sta' proteggendo da un processo ingiusto!Infatti e' nota la sua "neutralita'" su certe questioni, essendo da tempo immemore rifugio e crocevia dello spionaggio internazionale, rifugio che si fa' pagare profumatamente, chi sta' pagando per lojacono?
Perche' la nostra grande magistratura fino ad ora non ha mai chiesto l'estradizione? Attendiamo dal nuovo pool :roll: notizie su tutti i latitanti tutt'ora in giro per il globo, per quanto riguarda le anime belle che invocano ad ogni pie' sospinto garantismo, anche la sola partecipazione a banda armata e' reato grave e se fosse per me lo considererei tradimento non dello stato ma dei suoi cittadini, perche' con azioni violente hanno cercato di instaurare una dittatura che avrebbe avuto conseguenze devastanti. Andassero a parlare con qualche famigliare delle vittime di questa guerra a bassa intensita' o con quelli che sono rimasti invalidi a vita e cominciassero a pretendere garanzia di giustizia per loro, cominciassero a guardare la luna anziche' il dito.
www.ilfattoquotidiano.it/.../4907920

IN RED WE TRUST
Doncler
#67 Doncler 2019-01-20 02:00
Si ok, ma la scelta della "passerella" non l'ha fatta la TELEVISIONE, ma è stata una scelta politica. Postare il video sul profilo FB del ministro Bonafede è una scelta politica. Allora la questione è quanto la politica si sia appropriata delle strategie televisive e di come le sfrutta.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO