Forum

Commenti Recenti

rss

Dopo i bombardamenti di quelli che Israele definisce "postazioni iraniane in Siria", l'esercito israeliano (IDF) ha cercato di spostare la battaglia a livello mediatico, pubblicando sul proprio profilo di twitter una cartina geografica della zona, nella quale ha indicato con delle frecce rosse "dove si trova l'Iran" ("where Iran is") e "dove dovrebbe stare l'Iran" ("where Iran belongs").

Ma il popolo di Twitter non si è lasciato sfuggire la ghiotta occasione, ed ha prontamente replicato con un'altra cartina, che ha finito per ritorcersi contro la maldestra propaganda israeliana.

Eccola:

Sulla destra la scritta "Dove si trova Israele" ("where Israel is"), che indica tutte le zone della Cisgiordania in cui si trovano gli insediamenti illegali di Israele, e sulla sinistra una freccia che indica "dove dovrebbe stare Israele" ("where Israel belongs"), ovvero il territorio che gli è stato assegnato dopo la II Guerra Mondiale.

Una pessima trovata, quella dell'ufficio stampa dell'esercito israeliano, il cui effetto negativo non si è limitato alla ritorsione di cui sopra. Qualcun altro infatti ha pensato di sottolineare la politica estremamente "espansiva" del principale alleato di Israele, gli Stati Uniti, mostrando una cartina delle basi militari americane che circondano l'Iran.


La scritta dice: "E i vostri amici? Non sapevo che gli USA confinassero con l'Iran."

Gli israeliani saranno anche bravi a fare la guerra, ma come strategia mediatica hanno ancora molto da imparare.

Massimo Mazzucco

Fonte RT

Aggiungi Commento   

Giano
#1 Giano 2019-01-22 18:36
Redazione Citazione:
Gli israeliani saranno anche bravi a fare la guerra...
:-D :-D Battutona!
starburst3
#2 starburst3 2019-01-22 18:38
Redazione
Citazione:
Gli israeliani saranno anche bravi a fare la guerra, ma come strategia mediatica hanno ancora molto da imparare.
Ma allora la rita? Dove katz la metti?
Vergognatevi!!! Antisionisti che non siete altro!Non lo sapete che la verita' sta' dalla loro parte?
Scusate forse ho avuto una reazione secondaria da vaccino :-D



IN RED WE TRUST
fabiomln
#3 fabiomln 2019-01-22 19:12
Dovrebbe essere corretto .... e sulla sinistra dove dovrebbe essere israele
redazione
#4 redazione 2019-01-22 19:17
FABIOMLN: Hai ragione. Ho corretto, grazie.
ZORG
#5 ZORG 2019-01-22 19:33
Citazione:
Gli israeliani saranno anche bravi a fare la guerra, ma come strategia mediatica hanno ancora molto da imparare.
Il problema é che a forza di piazzare i loro uomini migliori nei governi delle altre nazioni, sono rimasti sguarniti proprio nel loro quartier generale.
Andoram
#6 Andoram 2019-01-22 19:38
Attenzione... si passa poi per antisemiti se si critica troppo.

Poi sopratutto nella settimana della memoria!
odisseo
#7 odisseo 2019-01-22 20:05
COMMENTO RIMOSSO.

Non postare più in questo thread.

M.M.
bernuga
#8 bernuga 2019-01-22 20:07
#6 Andoram

"Poi sopratutto nella settimana della memoria!"

Me ne ero completamente dimenticato.
sartori
#9 sartori 2019-01-22 20:12
israele è solo un cuneo che la city ha piazzato in mezzo agli arabi dopo la prima guerra mondiale (ricordarsi di lawrence d'arabia) e la distruzione dell'impero ottomano, per controllare i giacimenti di petrolio; il nazismo ha poi aiutato.
BELLINI
#10 BELLINI 2019-01-22 20:13
Secondo voi, le bandiere americane corrispondono alle basi americane o sono messe a caso?
sartori
#11 sartori 2019-01-22 20:29
#10 bellini
sono andato a controllare e sono veritiere; l'iran comunque sostriene che sono tutte raggiungibili dai loro missili
ZORG
#12 ZORG 2019-01-22 20:57
#10 BELLINI

Mancano quelle in Siria
sartori
#13 sartori 2019-01-22 22:51
#12 zorg
allo zorg nula sfusgie
ZORG
#14 ZORG 2019-01-22 22:55
#13 sartori

;-)
Pavillion
#15 Pavillion 2019-01-22 23:20
"Ma il popolo di Twitter non si è lasciato sfuggire la ghiotta occasione, ed ha prontamente replicato con un'altra cartina, che ha finito per ritorcersi contro la maldestra propaganda israeliana".


"Sperando di non far troppo scalpore"

"AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH"
"H"
"AHAHHAHAHAHAAHAHAHAHAH"

Mai esporsi in prima persona!
Wally88
#16 Wally88 2019-01-23 08:19
Chi la fa l'aspetti... lol :-D
clausneghe
#17 clausneghe 2019-01-23 09:14
A proposito di propaganda, guardate cosa riesce a titolare la spudorata e menzognera Ansa.it (stop attacchi o bombe su Israele)
stravolgendo del tutto il significato di quanto detto dal ministro Siriano.
Il lettore disattento capisce che è Israele ad essere bombardato..
In quel covo di mediocri pennivendoli di provincia si annidano, dettando legge, molti giornalistucoli kipputi...
starburst3
#18 starburst3 2019-01-23 09:22
#17 clausneghe
Citazione:
A proposito di propaganda, guardate cosa riesce a titolare la spudorata e menzognera Ansa.it (stop attacchi o bombe su Israele)
Per nascita,tradizione e cultura l'ansa e' sempre stata filoisraeliana, fondata dal papa' di paolo mieli con i soldi degli alleati alla fine della seconda guerra mondiale.
Per anni e' stata fatta passare per una delle voci del CNL, cosa forse vera durante l'accupazione tedesca e la resistenza, ma agenzia di notizie pro guerra fredda dopo e tale e ' rimasta.

IN RED WE TRUST
BELLINI
#19 BELLINI 2019-01-23 12:06
Ma i trattati firmati dagli americani, valgono qualcosa o sono carta straccia?
google.com/.../...

Andare d'accordo con certa gente non è proprio così semplice
edo
#20 edo 2019-01-23 15:17
Ho trovato (ancora) imbarazzante la manipolazione mainstream sui bombardamenti. Alcuni titoli erano articolati come se la Siria avesse l'unica colpa di esistere... perchè esistere è una provocazione e se provochi sei (evidentemente) antisemita.
Questo è un articolo che meriterebbe d'essere approfondito: maurobiglino.it/.../... mi sono sempre chiesto quanti milioni vivessero in europa prima e dopo. Sono disposto a passare per antisemita pur di saperlo 8-)

QUI: youtu.be/ti3dhAQPYWE il breve video di Biglino. Premesso che non ne faccio una questione di numero, nel senso che ciò che è successo è abominevole e inumano ed a maggior ragione trovo criminale che i figli di quelle vittime ora si esercitino nella parte dei carnefici con i Palestinesi... e nessuno può dirsi più semita di loro (dei palestinesi intendo). Se non ho capito male, all'epoca dello sterminio la popolazione ebraica in europa era di seimilioni centomila e rotti... oh, li hanno sterminati davvero! Si son salvati solo in centomila. Tornano i conti? Io ho qualche dubbio.
ElSamueL
#21 ElSamueL 2019-01-23 16:10
Citazione:
Ma il popolo di Twitter non si è lasciato sfuggire la ghiotta occasione, ed ha prontamente replicato con un'altra cartina, che ha finito per ritorcersi contro la maldestra propaganda israeliana.
Spettacolare ;-)
BELLINI
#22 BELLINI 2019-01-23 17:11
Spettacolare è anche vedere la pioggia di fischi su Merkel e Macron che i media italiani non nascondono.
Sarà ma Francia e Germania si stanno facendo troppi nemici.
BELLINI
#23 BELLINI 2019-01-23 17:51
C'entra poco, ma è da guardare
Qualche giorno fa ho scritto che i novax in Italia sono il 2.5% e che sono le minoranze a fare le rivoluzioni mentre le maggioranze hanno sempre torto

youtu.be/VNGFep6rncY

"Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini conscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta"
Margaret Mead

Se gli spartani fossero stati il 3% dei persiani, racconteremmo un'altra Storia.
Sì può fare.
mik300
#24 mik300 2019-01-23 20:23
A proposito di israele

Jurij
#25 Jurij 2019-01-24 06:42
Credo che l’arroganza annebbi l’intelletto
toussaint
#26 toussaint 2019-01-24 14:53
Oggi è il giorno della memoria.
Ecco, ne approfitto per ricordare, prima a me stesso e poi a chi vuol leggerlo, che:
SENZA OLOCAUSTO NON SAREBBE MAI ESISTITO LO STATO DI ISRAELE!!!
Dopo di che seguo l'antico insegnamento del mio mai dimenticato genitore che mi esortava, di fronte ad ogni evento storico ma anche quotidiano, a pormi la seguente esistenziale, anzi direi ontologica, domanda:
CUI PRODEST?
edo
#27 edo 2019-01-24 19:36
Guardate che lo ststo d'israele e' ststo pianificato da nazisti e organizzazioni sioniste. Ora sono al cell poi posto il link a un libro che illustra l'ahavara, un progetto andato avanti per qualche anno che prevedeva l'allontanamento degli ebrei dalla germania verso la palestina.
edo
#28 edo 2019-01-25 14:28
Rebelde
#29 Rebelde 2019-01-25 20:33
E' sempre più ovvio che Yahweh, Kemosh e gli altri farabutti
siano ancora in vita e stiano proprio nel centro del male del mondo.... israele!
horselover
#30 horselover 2019-01-26 15:27
se le cose dovessero mettersi male è già pronta una nuova israele in patagonia coi mapuche nel ruolo dei palestinesi
Haytham
#31 Haytham 2019-01-26 16:02
Citazione:
SENZA OLOCAUSTO NON SAREBBE MAI ESISTITO LO STATO DI ISRAELE!!!
Che sia vero o presunto, cambia poco per loro. Se si vuole svoltare, sarebbe ora di abiurare questa vera e propria religione moderna, persino più dogmatica del cristianesimo ai tempi dell'inquisizione. Si porrebbe fine una volta per tutte a questo nefasto servilismo: allora ci si renderebbe conto di quanto sia insignificante questo ghetto incistato in Palestina. Il gioco si regge su di un ricatto (anti)storico, che non si vuol proprio vedere. Il nazismo, come no… piagnucoliamo un altro po' con le pietose sceneggiate di Benigni & co.

A dirla tutta, quantomeno tutti o quasi riconosciamo gli illegittimi intenti egemonici di Israele; tuttavia è solo la punta dell'iceberg. Il problema vero, come già intuito dai più demonizzati personaggi della storia, è l'ebreo internazionale apolide che manovra brillantemente le nazioni dall'interno, con la sua propaganda, le sue banche, la sua editoria… la sua "democrazia".
Ghibellino
#32 Ghibellino 2019-02-01 05:20
Per SARTORI, COMMENTO N. 9: Vuoi per favore spiegare in che modo il nazismo avrebbe aiutato gli Ebrei ad insediarsi in Palestina, quando gli Arabi ed in primis i Palestinesi erano TUTTI FILO-NAZIFASCISTI???!!! Basta con le BUFALE!!!
Tianos
#33 Tianos 2019-02-01 09:10
ghibellino
basta che ti leggi le dichiarazioni di bulford
it.wikipedia.org/wiki/Dichiarazione_Balfour_(1917)
e ilperiodo di dominazione britannica della palestina
it.wikipedia.org/.../...

hai ragione basta con le bufale.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO