Forum

Commenti Recenti

rss

Molti avranno letto l'intervista a Vladimir Putin pubblicata ieri dal Corriere della Sera. E qualcun altro, forse più attento, avrà letto anche il resoconto della stessa intervista, pubblicato da RT News. Ebbene, se prendiamo per buona "versione originale" pubblicata dai russi, scopriamo che nella versione italiana le parole di Putin hanno subito certe "mutazioni" che, guarda caso, vanno tutte nello stesso senso, ovvero fanno apparire il leader russo molto più difensivo e meno accusatorio nei confronti dell'occidente di quanto risulti dall'originale.[*] Facciamo alcuni esempi tratti dal segmento più importante dell'intervista, quello che riguarda l'attuale crisi internazionale fra la Russia e paesi della NATO. [...] In grassetto il testo originale russo (RT), in corsivo quello del Corriere (CdS). In testo normale i miei commenti. ESEMPIO #1 La domanda del Corriere riguarda la presunta "aggressività" della Russia nei confronti della NATO. CdS: "Nega le minacce alla Nato?" La prima parte della risposta [1] ... RT: "Io penso che solo un pazzo possa immaginare, e solo mentre sogna, che la Russia da un giorno all'altro attacchi la NATO" ... viene tradotta abbastanza fedelmente: CdS: "Solo una persona non sana di mente o in sogno può immaginare che la Russia possa un giorno attaccare la Nato." Mentre la seconda frase [2] ... RT: "Io penso che alcune nazioni si approfittino semplicemente della paura che la gente ha della Russia." ... diventa: CdS: "Forse qualcuno può essere interessato ad alimentare queste paure." In altre parole, "alcune nazioni" sono diventate semplicemente "qualcuno", e cioè "individui" non meglio identificati, sparsi quà e là, che lasciano chiaramente il tempo che trovano. In compenso la terza frase [3], che spiega quella precedente ... RT: "[Queste nazioni]vogliono semplicemente apparire come stati in prima linea, per aver diritto a ricevere aiuti supplementari di tipo militare, economico, finanziario o di altro tipo." ... è completamente scomparsa nell'intervista del Corriere. (Naturalmente, quel "qualcuno" interessato ad alimentare le paure, da solo, non potrebbe mai ambire a finanziamenti internazionali, quindi tanto vale far scomparire anche la spiegazione che segue). ESEMPIO #2 La frase [4] ... RT: "Un missile lanciato dai sottomarini americani, che sono in allerta permanente lungo le coste della Norvegia, ci metterebbe solo 17 minuti a raggiungere Mosca" ha detto Putin, ricordando come questo fatto stranamente non venga definito "aggressione" dai media. ... viene tradotta così: CdS: "Vicino alle coste della Norvegia ci sono i sommergibili americani in servizio permanente. Il tempo che ci mette un missile a raggiungere Mosca da questi sottomarini è di 17 minuti. E volete dire che ci comportiamo in modo aggressivo?" In altre parole, con una semplice mossa di judo, l'accusa di Putin contro i media occidentali scompare, e resta solo la sua frase difensiva, che lo fa apparire come uno che cerca di giustificarsi (del tipo "Non sono stato io signora maestra!"). ESEMPIO #3 La frase conclusiva dell'intervista... RT: "Putin ha sottolineato che non bisogna prendere seriamente la diffusione intenzionale, da parte dell'occidente, delle paure di una aggressione russa, perchè un conflitto militare globale oggi nel mondo è inimmaginabile." E' diventata: CdS: "Voglio dirvi: non bisogna aver paura della Russia. Il mondo è talmente cambiato, che oggi le persone ragionevoli non possono immaginare un conflitto militare su scala così vasta." E cioè, in sintesi, la "diffusione intenzionale delle paure da parte dell'occidente di una aggressione russa" è diventata semplicemente "non bisogna aver paura della Russia". I cattivi sono sempre loro, e noi che siano i buoni non facciamo che prendere atto della loro malvagità. Sono piccole sfumature, ovviamente, e il succo dell'intervista rimane inalterato. Ma in fondo, che cos'è la propaganda, se non una serie infinita di piccolissime "sfumature"? Massimo Mazzucco * Naturalmente, si potrebbe anche suggerire che la traduzione del Corriere sia fedele fino all'ultima lettera, e che a "cambiare" la versione dei fatti siano stati i russi. Mancherebbe però una logica, in un'operazione del genere, anche perchè tutti i concetti "omessi" dal Corriere sono concetti che Putin ha espresso chiaramente già in altre occasioni. Questo il testo in inglese degli estratti citati sopra: [1] I think that only an insane person and only in a dream can imagine that Russia would suddenly attack NATO. [2] I think some countries are simply taking advantage of people’s fears with regard to Russia. [3] They just want to play the role of front-line countries that should receive some supplementary military, economic, financial or some other aid,” Putin said. [4] Meanwhile, it would take only 17 minutes for missiles launched from US submarines on permanent alert off Norway’s coast to reach Moscow, Putin said, noting that this fact is somehow not labeled as “aggression” in the media. [5] Putin stressed that one should not take the ongoing “Russian aggression” scaremongering in the West seriously, as a global military conflict is unimaginable in the modern world.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO