Chandler: "A large plane (Boeing 757) did impact pentagon on 9/11" (Oct.2013)

Di più
23/06/2017 01:59 #9856 da Ippia
Ciao a tutti,

Premessa: Scusatemi se tiro fuori una questione di cui probabilmente si è già parlato a suo tempo, ma mi sembra abbastanza interessante e cercando sia sul vecchio che sul nuovo sito non ho trovato niente a riguardo.

Girovagando online ho trovato sulla pagina di www.scientistsfor911truth.org/ una lettera aperta a Massimo risalente a Ottobre 2013 da parte di David Chandler e altri. Visto che Chandler, se non sbaglio, è considerato una fonte abbastanza autorevole anche nel doc di Massimo riguardo ai tempi di caduta del WTC7, ho pensato che potesse essere significativa, o quantomeno mi interesserebbe, come curiosità personale, sapere che ne pensa Massimo o chiunque altro abbia interesse a rispondere.

Per farla breve Chandler sostiene di aver dimostrato che la teoria ufficiale sul boeing che colpisce il pentagono è compatibile con i suoi risultati scientifici pubblicati in un paper del 2013, e che quindi sbaglia Massimo a sostenere la teoria no-Boeing, oltre a fargli accuse più o meno velate sul fatto di aver ignorato lo studio e sull'aver "manipolato" le scene del documentario in modo da creare il bias nei confronti dello spettatore che la versione ufficiale fosse falsa.

Tiro fuori la questione non per dibattere sulla questione in sé boeing/no-boeing - so che dopo anni di dibattito siete/siamo abbastanza saturi a riguardo -, quanto piuttosto per sapere se ne eravate al corrente e magari conoscere la vostra, e soprattutto di Massimo, opinione sul perché, se in errore, Chandler, che come detto dovrebbe essere un esponente autorevole del movimento per la verità sul 9/11, dal 2013 sostenga, grossomodo, la teoria ufficiale riguardo al pentagono. Se poi qualcuno che conosce la vicenda meglio di me ha anche voglia di rispondere nel merito del paper di Chandler, tanto meglio ;).

Concludo ringraziando Massimo (non fa mai male) per il magnifico lavoro che ha fatto nel corso degli anni, e che provvedo regolarmente a pubblicizzare ad amici e parenti!

Francesco

Di più
24/06/2017 19:13 #9866 da ahmbar

Chandler sostiene di aver dimostrato che la teoria ufficiale sul boeing che colpisce il pentagono è compatibile con i suoi risultati scientifici pubblicati in un paper del 2013, e che quindi sbaglia Massimo a sostenere la teoria no-Boeing,


Puo' anche darsi che i danni siano compatibili con i suoi dati scientifici (vado a memoria, ma ricordo una serie di colonne interne in pieno sulla traiettoria ma danneggiate solo parzialmente da un qualcosa che e' stato poi capace di creare invece un buco enorme nell'ultimo muro, l'assenza dei danni della coda sul muro e sui vetri della facciata, colonne intatte che avrebbero dovuto essere sbriciolate dai motori ed altre inezie del genere)
Quello che Chandler sembra dimenticarsi e' la fase precedente ai danni, l'approccio come ci e' stato raccontato

Il pentagono non e' posto su di un terreno in piano, e' presente un dislivello di diversi metri fra il terreno da cui sarebbe provenuto l'aereo e l'edificio
Un aereo piccolo, anche un caccia di ultima generazione guidato da un top gun, avrebbe enormi difficolta' a 600km a seguire l'ondulazione del terreno in cosi' poco spazio di manovra (ca 1 decimo di secondo) per livellarsi al terreno e seguire il corridoio dei danni come e' stato presentato
L'idea che lo abbia fatto un boeing con un somaro ai comandi che non ha mai volato con un jet e' totalmente' inverosimile

Infatti l'evento non e' riproducibile al computer, tutte e tre le simulazioni che sono state presentate al pubblico hanno dovuto manipolare la realta'

Ci sarebbe poi il piccolo dettaglio delle testimonianze: nessun testimone che abbia visto l'aereo avvicinarsi come e dove ci e' stato raccontato e molteplici (con racconti che si corroborano l'un l'altro a confermarne l'attendibilita') che descrivono un approccio
da una rotta diversa
Con un "corridoio dei danni" ovviamente totalmente incompatibile, pali abbattuti compresi



Io gli consiglierei di dedicare il suo tempo ad esaminare queste macroscopiche incongruenze, invece di spenderlo per evidenziare che chi ha fatto il lavoro era un professionista
Ma non sono in confidenza

Di più
25/06/2017 01:08 #9876 da Ippia
Ciao Ahmbar, grazie per la risposta. Effettivamente sono gli stessi dubbi che ho anche io e che si evincono dalla visione del documentario di Massimo. Ho trovato comunque il paper principale a cui fa riferimento Chandler: www.scientificmethod911.org/docs/Theorie...ative_March_2013.pdf . Non ho avuto il tempo di leggerlo tutto ma se non ho capito male quello che viene sostenuto non è tanto che la versione ufficiale sia corretta, quanto il semplice fatto che ad aver impattato il muro del pentagono sia stato un aereo di grandi dimensioni (e non solo un missile o uno di piccole dimensioni), seguendo un percorso diverso da quello ufficiale, che è ovviamente impossibile - e soprattutto non escludendo l'utilizzo di mezzi ausiliari tipo missile o esplosivi.

In pratica mette a confronto le varie teorie alternative sostenendo che quella del large-plane (più o meno missile/esplosivi) è quella che richiede il minor numero di "staged events" (testimoni, detriti comunque riconducibili a un boeing, palo della luce e muretto esterno, danni interni ecc.); al contrario di quelle explosive/missile-only che richiederebbero un maggior numero di "inscenate", compresi i numerosi testimoni, che, a loro dire, han visto un aereo di grande dimensioni.

Se anche avessero ragione, rimane il dubbio sul perché allora far sparire tutti i nastri e ritoccare i fotogrammi dell'unico video disponibile, e anche sulla fine dei motori (anche se aggiungendo l'eventuale uso di esplosivi mi vien da dire che la loro distruzione possa esser dovuta a quello). Comunque se qualcuno che conosce meglio di me le problematiche ha voglia di darci un'occhiata penso potrebbe capirebbe in pochi minuti se il paper aiuta a rispondere alle domande "irrisolte" (colonne mancanti, percorso di avvicinamento, distruzione dei motori, formazione del buco di uscita) oppure è completamente inutile.

Di più
26/08/2017 11:01 #10518 da DanieleSpace
Beh se davvero fosse stato un Boeing 757, non avrebbero avuto nessuna difficolta a rilasciare una delle decine di videoregistrazioni delle telecamere di sicurezza del pentagono, vi pare ?
Se uno dice il vero, non ha alcun interesse a nascondere le cose

Una teoria del complotto è ridicola solo quando sono ridicoli i suoi moventi.

Tempo creazione pagina: 0.085 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO