Salve, potete rispondere a questo?

Di più
28/01/2019 21:30 #25394 da Marauder

Decalagon ha scritto: incredibile come learjet si sia volatilizzato

Naaah, sarà una virata standard

You'll not see this coming.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 17:02 - 29/01/2019 17:03 #25418 da redazione
Learjet: Non ho capito. Io metto il blocco a questa discussione, finchè tu non avrai risposto alle domande del film, e tu apri un altro thread?

Ma dove credi di essere, a Gardaland?

Rispondi alle domande, se vuoi proseguire QUESTA discussione, oppure sparisci per sempre. (L'altro thread è stato cancellato, ovviamente).
Ultima Modifica 29/01/2019 17:03 da redazione.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 18:35 - 29/01/2019 18:38 #25426 da finzi78
Per correttezza Massimo:
il thread che hai eliminato l'aveva già creato prima che tu mettessi lo stop a questo.
Ma ovviamente ciò non cambia la faccenda, anche perché prima di aprire discussioni a vanvera mi sembrerebbe il minimo chiedere a chi di dovere se sia il caso o meno.
A volte vengono aperti thread con il preciso scopo di creare confusione. Una volta sgamati, é giusto che finiscano nel cesso

In the land of the blind, the one-eyed man is king
Ultima Modifica 29/01/2019 18:38 da finzi78.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 18:45 #25428 da redazione
Non lo sapevo.

Comunque è lo stesso, come dici tu. Le discussione devono ripartire dalle domande del mio film, non si può ogni volta ricominciare da zero.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 20:56 #25431 da miroshima
In realtà ha risposto, ma non qui bensì nel forum dove l'ho conosciuto

forumlibero.com/Threads?action=getByThre...d=2973620#msg2973620

penso che non abbia postato qui le risposte per timore di venire bannato.

Comunque non dice nulla di che, sostanzialmente le sue risposte sono "bisogna chiedere agli esperti", incollo qui:


> 21 - Come ha potuto la fusoliera, che è la parte più fragile di tutto l'aereo, penetrare la facciata quasi per intero, mentre le ali, gli stabilizzatori e la coda, che sono relativamente più robusti, si sarebbero frantumati in 1000 pezzi irriconoscibili?

> 22 - Sai spiegare dove sia finito il cuore dei due motori Rolls Royce, che sono fatti con leghe talmente robuste da essere ritenuti praticamente indistruttibili?

> 23 - Poichè, come dice il Pentagon Building Performance Report, "la struttura dell'aereo è stata quasi certamente distrutta prima di aver percorso una distanza pari alla lunghezza dell'aereo", e poichè "è altamente improbabile che una qualunque porzione significativa della fusoliera abbia mantenuto la sua integrità strutturale da quel punto in avanti", puoi spiegare cosa abbia prodotto il foro circolare nel muro del terzo anello del Pentagono?


Domande da porre a:
- Ingegneri aeronautici (tra cui, nello specifico, quelli che lavorano per la Boeing)
- Ingegneri strutturali (tra cui, nello specifico, quello che hanno lavorato sul pentagono)
- Investigatori di incidenti aerei

Praticamente se hai 4 lauree + esperienza di lavoro in tutte queste, riesci a rispondere alla domanda, altrimenti no.

> 24 - Dato che il margine di fluttuazione fra le due telecamere si tradurrebbe in una differenza massima di 7 metri e mezzo nella posizione dell'aereo, puoi dare una valida spiegazione per la forte differenza fra i due fotogrammi corrispondenti delle due telecamere?

Domanda da porre a:
- Ingeneri elettronici e ingegnerei informatici (tra cui, nello specifico, quelli che hanno lavorato per progettare il sistema di videosorveglianza del pentagono

La domanda la faccio io: che qualifica hanno Mazzucco e Ordine per fare domande di cui nemmeno capiscono il significato? Nella scienza funziona così: una persona competente, che si è fatta un culo della madonna a studiare una cosa, avanza una tesi producendo materiale di qualità (con esperimenti e calcoli) e poi qualcuno di altrettanto competente risponde con altri calcoli o esperimenti.

Mazzucco e Ordine invece si immaginano le cose e poi pretendono che qualcuno smonti scientificamente le loro fantasie... e dopo che qualche persona competente, in un momento di noia, risponde a una qualsiasi delle loro fantasie, la riempiono con un camion di merda. Dopo che hai spalato anche il camion di merda, ne arriva subito un altro, giusto il tempo di immaginare altre cazzate ed è fatta.

Questo è il motivo per cui gli scienziati in generale non danno retta ai complottisti. Magari in un momento di noia li degnano di attezioni, poi li lasciano per il loro brodo, a produrre fantasie dentro la loro echo chamber.

Ci sono tipo 300 spiegazioni possibili alle domande poste sopra, ma solo un'indagine scientifica può trarre delle conclusioni. Il problema è che nessuno fa un'indagine scientifica per rispondere a un documentario. La scienza risponde alla scienza, non ai cazzari.

I complottisti vogliono risposte scientifiche alle loro cretinate, perché non capiscono che anche mandarli affanculo è una risposta seria. Non hanno nessun rispetto per l'istruzione e per la scienza, perciò non meritano rispetto.
Credono di avere delle competenze per via dell'effetto Dunning-Kruger: it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Dunning-Krug ...

Comunque, fare domande in generale non è un difetto, ma un pregio. Nel senso che le persone curiose, che hanno voglia di imparare, fanno domande.
E così per esempio un appassionato di aviazione potrebbe voler sapere che cosa succede a un aereo se supera la VMO (velocità massima operativa) e tante altre cose.
Però c'è differenza tra un curioso, che vuole imparare, e una persona che, in maniera arrogante, pone domande di cui nemmeno capisce il significato e le rende volutamente complicate per produrre camion di merda al solo scopo di "aver ragione su una cosa fino a prova contraria".

La cosa comica riguardo a sta storia del pentagono è che i complottisti si fanno problemi riguardo a come abbia fatto l'impatto aereo di un 757 a produrre danni fino all'anello C del pentagono (Ordine non riporta la domanda, ma anche questa c'è nel documentario), ma poi sostengono in maniera piuttosto esplicita che a colpire il Pentagono sia stato un aereo più piccolo... quindi un aereo piccolo può fare quei danni, ma un 757 no. Rotola dal ridere

Un minuto di silenzio per migliaia di cervelli che si sono spenti.




p.s Ordine è il mio nickname di quel forum, maggior ragione spero che ora mi crediate quando vi dicevo che non sono venuto qui con l'intenzione di trollare.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 21:27 #25432 da charliemike

miroshima ha scritto: In realtà ha risposto, ma non qui bensì nel forum dove l'ho conosciuto

forumlibero.com/Threads?action=getByThre...d=2973620#msg2973620

penso che non abbia postato qui le risposte per timore di venire bannato.

Comunque non dice nulla di che, sostanzialmente le sue risposte sono "bisogna chiedere agli esperti".


In sintesi non ha risposto a nessuna domanda.
Si è limitato ad abbaiare da lontano.

Buffone e pure vigliacco.


Countdown to 1984
Ringraziano per il messaggio: Decalagon, Pavillion
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 21:36 #25433 da Decalagon

In sintesi non ha risposto a nessuna domanda.


Ma che strano eh.

Ora però chiederei a miroshima dove ha letto le risposte alle domande del film, e perché lui le valuta come risposte accettabili che spiegano nei dettagli ciò che viene chiesto.

Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità, la Vita. E grazie a Shenron risorgo quando mi pare.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 22:03 #25436 da miroshima

Decalagon ha scritto:

In sintesi non ha risposto a nessuna domanda.


Ma che strano eh.

Ora però chiederei a miroshima dove ha letto le risposte alle domande del film, e perché lui le valuta come risposte accettabili che spiegano nei dettagli ciò che viene chiesto.


???
Non capisco, di quali risposte stai parlando? A parte Learjet (che poi alla fine non l'ha fatto) non ho mai letto nessuno che ha provato a rispondere alle domande del film.
Io ho aperto la discussione perchè le obiezioni che poneva Learjet su quello specifico argomento ovvero Hanjour e la traiettoria aerea mi sembravano quantomeno meritevoli di essere ascoltate, ma non ho mai scritto che lui avesse ragione. Poi il thread è inevitabilmente divagato. I
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/01/2019 22:45 - 30/01/2019 08:54 #25439 da finzi78
(piccola parentesi, scusate)

@ Miroshima
Mi tocca fare ammenda. Ho preso una cantonata accusandoti di postare con due identità. Rileggendo ho visto che ho scambiato un tuo quote di Learjet per una tua affermazione, in quella confusione di richiami.
Quindi mi scuso, non ho problemi a farlo.

Detto questo, penso che ti sia reso conto che "portare" qui Learjet sia stata una perdita di tempo.

Ovviamente non ha risposto alle domande del documentario.
Secondo lui bisognerebbe chiedere agli esperti anche per pulirsi il culo.
Quando poi si chiede agli esperti, non vanno bene perché complottisti.

Il solito debunker, niente di nuovo.

Senza rancore, spero.
Ciao

In the land of the blind, the one-eyed man is king
Ultima Modifica 30/01/2019 08:54 da finzi78.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 02:10 - 30/01/2019 02:17 #25441 da Primus eccetera
@miroshima

ma poi sostengono in maniera piuttosto esplicita che a colpire il Pentagono sia stato un aereo più piccolo... quindi un aereo piccolo può fare quei danni, ma un 757 no.

A me non interessa fare polemiche.

Però il film di Mazzucco l'ho visto e rivisto, possibile che io non mi sia mai accorto dell'ipotesi di learjet nella citazione?
Vengono citati, si, per dovere di cronaca, alcuni testimoni che han visto un aereo più piccolo.
Ma non ricordo proprio che venga fatta l'illazione che l'oggetto che ha devastato il Pentagono sia quell'aereo (più piccolo di un Boeing).
Anzi....tutto l'impalcato del film non verte su "spiegazioni alternative", e questo concetto Mazzucco lo ha ribadito ad nauseam.
Il fatto di mettere in luce una o più incongruenze di una data versione dei fatti, non implica il doverne dare una versione alternativa.
Per quella, sono necessarie informazioni che sono state secretate (le 80 e passa registrazioni video del Pentagono, per citarne una di tantissime).

Inoltre, chi lo dice che un eventuale aereo più piccolo (ma di tipo diverso da un commerciale che è una velina di alluminio; o credi che tutti gli aerei siano costruiti secondo gli stessi criteri e standard di resistenza meccanica?), se progettato per sfondare 6 pareti, non lo possa fare?

Personalmente ho un'idea diversa, ritengo più probabile che lì abbiano fatto schiantare un missile, probabilmente disarmato o con una testata di piccole dimensioni, ma non vedo perché un aereo militare non possa avere parametri di robustezza tali da superare di gran lunga un jet commerciale. O, alternativamente, visto che tutti sono affascinati dalla "strada" di pali della luce abbattuti in traiettoria, un jet di grosse dimensioni, si, ma non di tipo commerciale. Vedi sopra, son costruiti in maniera diversa (e non ti vengono a raccontare come)
Se schianti un'auto contro una parete in calcestruzzo, si sfracella l'auto, e la parete resta in piedi, ma prova ad immaginare di lanciarle contro un autoblindo, o un carro armato. A una velocità di 6, 700 km/h.
Ultima Modifica 30/01/2019 02:17 da Primus eccetera.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 02:54 #25442 da mg
Risposta da mg al topic Salve, potete rispondere a questo?

abbiano fatto schiantare un missile, probabilmente disarmato o con una testata di piccole dimensioni


Il danno è talmente simile a quello che fa una testata a carica cava (HEAT) che sembra proprio sia stata usata una testata a carica cava (il vettore decidete voi ma di sicuro non era un boeing di linea).

:cool:
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 03:26 - 30/01/2019 04:26 #25443 da Learjet45
Rieccomi.

Non sono sparito, come qualcuno afferma, ho semplicemente perso interesse per il forum, perché non si può fare una libera discussione in un forum in cui non solo l'admin si comporta in maniera autoritaria, ma addirittura ti accusa di essere il sockpuppet di un altro utente senza nemmeno fare delle verifiche (una cosa che un admin dovrebbe poter fare facilmente).

Miroshima ha fatto copia-incolla del mio commento alle domande in forumlibero.com. Per sua personale iniziativa, ha copiato la mia risposta qui (senza il mio permesso).
Io non smentisco quanto ho scritto nell'altro forum, ma visto che la risposta "studiate capre!" non vi piace, faccio anche io qui sotto qualche discorso da bar del tutto improvvisato proprio come il vostro, con la differenza che io lo ammetto perché so di non essere un investigatore di incidenti aerei e non soffro dell'effetto Dunning-Kruger.

21 - Come ha potuto la fusoliera, che è la parte più fragile di tutto l'aereo, penetrare la facciata quasi per intero, mentre le ali, gli stabilizzatori e la coda, che sono relativamente più robusti, si sarebbero frantumati in 1000 pezzi irriconoscibili?


Un determinato pezzo di un determinato aereo può essere resistente finché volete, ma la resistenza non è infinita.

La maggior parte degli incidenti aerei avvengono durante l'atterraggio, quando l'aereo vola e velocità più ridotte che in crociera.





Inoltre, sebbene tendenzialmente si usi il termine "precipitare" per qualsiasi incidente aereo, va detto che in gran parte dei casi gli incidenti non avvengono in "caduta libera", bensì si tratta di incidenti in cui i piloti hanno sotto controllo l'aereo con difficoltà e cercano di ridurre la forza dell'impatto.
Se possibile, i piloti tentano un atterraggio di fortuna. In alcuni casi, negli atterraggi d fortuna si salvano tutti i passeggeri, in altri ne muiono pochi, in altri la metà, in altri la maggior parte e in altri tutti quanti.

A dipendenza della forza dell'impatto, l'aereo subisce più o meno danni e così anche i passeggeri all'interno.

Proprio perché gli incidenti aerei non sono una questione binaria, in molti casi la forza di impatto non è così elevata da far polverizzare l'aereo. In alcuni casi l'aereo è spaccato in due, tre o quattro pezzi (e in questi casi, tendenzialmente ci sono diversi sopravvissuti tra i passeggeri).
In altri l'aereo si spacca in 200 pezzi e le parti più resistenti restano più o meno integre e tendenzialmente in questi casi ci sono da 0 a pochi sopravvisutti.

Infine, negli incidenti aerei più gravi l'aereo si polverizza e non c'è nessun sopravvissuto.
È questo il caso, per esempio, del volo Swissair 111, che ha impattato sull'oceano a 300 nodi di velocità e si è sbriciolato in milioni di pezzi, così come pure i passeggeri al suo interno.
In questo caso, soltanto la parte interna dei motori e il carrello sono rimasti più o meno integri.

I motori quindi sono indistruttibili? No, ovviamente anche questi sono distruttibili, solo non così facilmente.
Il volo Swissair 111 è uno dei più gravi incidenti aerei della storia dell'aviazione ed è stata calcolata una decelerazione di 350g al momento dell'impatto.
In gran parte degli incidenti aerei, la decelerazione non è così violenta, ed è per questo che (benché molti pensino il contrario) la mortalità degli incidenti aerei non è del 100%, ma considerevolmente più bassa. Per questo motivo, prendendo come esempio un incidente aereo randomicamente selezionato, si noterà che l'aereo è ancora tutto sommato riconoscibile.

Tornando al volo Swissair 111, a ridurlo in quello stato è stato un impatto di 300 nodi sull'acqua.

Proviamo a immaginare quindi (immaginare, appunto, perché è esattamente questo quello che fate voi) che cosa comporta un impatto di quasi 500 nodi, praticamente perpendicolare, su una parete rinforzata.

L'aereo si sbriciola e i motori si frantumano in pezzi. Qualche pezzo ancora riconoscibile si trova, come appunto il rotore del compressore che abbiamo visto nelle immagini, ma è assurdo sostenere che i motori rimangano intatti a prescindere dalla violenza dell'impatto solo perché in incidenti aerei normali (che sono molto meno violenti) gli aerei non vengono ridotti in stati così pietosi.

22 - Sai spiegare dove sia finito il cuore dei due motori Rolls Royce, che sono fatti con leghe talmente robuste da essere ritenuti praticamente indistruttibili?


Vedi risposta alla domanda precedente.



Questo è un pezzo del cuore.

Un PEZZO, appunto, perché i motori non hanno una resistenza infinita e un certo punto si spaccano anche quelli.

23 - Poichè, come dice il Pentagon Building Performance Report, "la struttura dell'aereo è stata quasi certamente distrutta prima di aver percorso una distanza pari alla lunghezza dell'aereo", e poichè "è altamente improbabile che una qualunque porzione significativa della fusoliera abbia mantenuto la sua integrità strutturale da quel punto in avanti", puoi spiegare cosa abbia prodotto il foro circolare nel muro del terzo anello del Pentagono?


Sicuramente un aereo più piccolo. :peace:

Perché ovviamente un 757 non può fare questi danni, ma invece un aereo più piccolo sì.

Dato che il margine di fluttuazione fra le due telecamere si tradurrebbe in una differenza massima di 7 metri e mezzo nella posizione dell'aereo, puoi dare una valida spiegazione per la forte differenza fra i due fotogrammi corrispondenti delle due telecamere?


Su questo non rispondo, perché non ho NESSUNA competenza in merito a sistemi di videosorveglianza.

Ora che ho fornito una spiegazione da bar come la vostra, siete contenti? Oppure pretendete una risposta scientifica a delle domande che non sono poste in maniera scientifica, cioè che sostengono una determinata tesi senza fare nessuna simulazione e nessun calcolo?
Ultima Modifica 30/01/2019 04:26 da Learjet45.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 05:55 - 30/01/2019 05:59 #25444 da finzi78

ma addirittura ti accusa di essere il sockpuppet di un altro utente senza nemmeno fare delle verifiche (una cosa che un admin dovrebbe poter fare facilmente).

Mazzucco non ti ha mai accusato di questo. Leggi bene i suoi post prima di fare la vittima.
Ho già spiegato poco sopra che l'errore é stato mio e mi sono scusato con l'utente Miroshima. Ora mi scuso anche con te.
Questione chiusa, si spera.

Ciò posto, non vedo alcuna differenza tra le risposte che hai dato nell'altro forum e quelle "da bar" che hai dato qui: in entrambe i casi non hai risposto. Hai detto di non essere in grado di farlo.
Questione chiusa, di nuovo.

Quindi, mi sa tanto che la discussione finisce qui.

In the land of the blind, the one-eyed man is king
Ultima Modifica 30/01/2019 05:59 da finzi78.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 09:16 #25445 da peterpan3
Germanwings 9525, schiantato contro una montagna, in picchiata e accelerando:



L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco dicono qui: ioppublishing.org/researchers-use-mathem...anwings-flight-9525/
Ringraziano per il messaggio: Learjet45
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 09:35 #25446 da charliemike
@Learjet45 #25443

Innanzitutto vorrei avere chiaro in mente una cosa:
in che modo bisogna formulare le domande in modo che ti vadano bene?
Quando ti si chiede p.es.:

Come ha potuto la fusoliera, che è la parte più fragile di tutto l'aereo, penetrare la facciata quasi per intero, mentre le ali, gli stabilizzatori e la coda, che sono relativamente più robusti, si sarebbero frantumati in 1000 pezzi irriconoscibili?

Cosa ci deve essere di scientifico? Si sostiene che alcune parti sono più fragili di altre e vuoi i calcoli strutturali?
Allora ti semplifico la domanda:
Come ha potuto la fusoliera, che è la parte più fragile di tutto l'aereo, penetrare la facciata quasi per intero, mentre le ali, gli stabilizzatori e la coda, che sono relativamente più robusti, si sarebbero frantumati in 1000 pezzi irriconoscibili?
Ti piace di più così?
I fatti da spiegare sono questi:
Abbiamo un presunto Boeing che impatta a 45° contro una facciata in cemento armato rinforzato, produce un danno inferiore alle sue dimensioni, si frantuma in una miriade di frammenti ma riesce a penetrare all'interno per ben tre anelli costituiti da pareti e colonne di cemento armato che ne avrebbero ulteriormente frantumato "come una grattugia" la struttura, ed infine riesce a rimanere solido a sufficienza da produrre un foro di 3 (tre) metri sulla parete dell'ultimo anello, ma di quello che ha prodotto il foro nessuna traccia.
Ti piace o devo scomodare un ingegnere in fisica per mettere un po' di formule che dubito capiresti in ogni caso?

Domanda 23:

Perché ovviamente un 757 non può fare questi danni, ma invece un aereo più piccolo sì.

La battutina sarcastica te la potevi risparmiare.
A parte che nessuno sta sostenendo che sia stato un aereo più piccolo, un missile o la slitta di Babbo Natale, e che con questa frase stai tentando di ribaltare l'onere della prova, e visto che ti piacciono le spiegazioni scientifiche, dimostra tu come sia possibile, dati alla mano, che un qualsiasi aereo in alluminio sia in grado di penetrare ben tre anelli e colonne di cemento armato e rimanere sufficientemente integro da praticare un foro di tre metri sull'ultima parete (e scomparire nel nulla).

Domanda 24:

Su questo non rispondo, perché non ho NESSUNA competenza in merito a sistemi di videosorveglianza.

Un po' di onestà non guasta.

Ora che ho fornito una spiegazione da bar come la vostra, siete contenti? Oppure pretendete una risposta scientifica a delle domande che non sono poste in maniera scientifica, cioè che sostengono una determinata tesi senza fare nessuna simulazione e nessun calcolo?

Qui nessuno ha spiegato nulla. Non saremmo ancora qui a discuterne.
Qui si fanno solo domande sulle incongruenze della VU.
Domandare è lecito e rispondere è cortesia.
A parte pochi, qui nessuno è competente in aeronautica, ingegneria strutturale, fisica, edilizia o altro, e penso siano rari quelli che sanno tutto di tutto.
Io, come molti altri, mi faccio delle domande da ignorante e chiedo a chi sa più di me, ma soprattutto chiedo a chi non vede incongruenze in quanto, per forza di cose, ha la spiegazione al fatto.

Tu invece ti sei limitato a denigrare la domanda 21 (e 22) senza però rispondere concretamente.
Hai detto, in sintesi, che si sono frantumati, ma non spiega l'enorme danno al Pentagono, tantomeno il foro di uscita al terzio anello.


In conclusione vorrei fare notare che nella vicenda di Ustica, il DC9 è stato abbattuto in mare, ciononostante sono stati ritrovati quasi tutti i pezzi frammentati al punto da ricostruirlo quasi totalmente, cosa che non è successa nel caso del Pentagono dove i frammenti sarebbero dovuti essere belli comodi sul prato antistante e/o all'interno della struttura.
www.scenariglobali.it/inchieste/strage-d...esi-di-un-mistero-2/


Countdown to 1984
Ringraziano per il messaggio: Marauder, ben.zanotto
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 10:53 - 30/01/2019 11:52 #25448 da charliemike

peterpan3 ha scritto: Germanwings 9525, schiantato contro una montagna, in picchiata e accelerando:



L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco dicono qui: ioppublishing.org/researchers-use-mathem...anwings-flight-9525/

Ma il GermanWings, non è quell'aereo dirottato dallo stesso pilota drogato che aveva manifestato in passato impulsi suicidi, in crisi depressiva (caratteristiche fondamentali per un pilota di aereo di linea), che si è chiuso in cabina di pilotaggio lasciando fuori i colleghi?

Anche qui abbiamo un aereo che scompare nel nulla e un numero irrisorio di frammenti, quasi come a Shanksville (dove invece l'aereo si è scavato la fossa da solo).
Evidentemente la Storia "insegna".

L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco

Certo, bisognava pur giustificare in qualche modo la mancanza di bruciature nel punto di impatto. Non potevano certo dire: "Oh, cazzo! Ce lo siamo dimenticati di sbruciacchiare il prato."


Countdown to 1984
Ultima Modifica 30/01/2019 11:52 da charliemike.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 11:32 #25450 da Decalagon
ahahahahahahah! learjet è grandioso, riesce a rispondere senza fornire alcuna spiegazione richiesta!
Mitico learjet.

Per esempio alla domanda sui motori ha letteralmente ignorato le interviste dei piloti dove dicono che il cuore dei due motori rolls royce si sarebbero dovuti trovare, dato che sono due blocchi in acciaio e titanio.

Oppure pretendete una risposta scientifica a delle domande che non sono poste in maniera scientifica, cioè che sostengono una determinata tesi senza fare nessuna simulazione e nessun calcolo?


Pretendiamo una risposta scientifica, dato che la versione ufficiale è stata smentita in maniera scientifica (ma questo una persona normale lo capisce solo guardando il film, cosa che tu non hai fatto). Ma è evidente che non ne sei capace.

Ciao learjet.

Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità, la Vita. E grazie a Shenron risorgo quando mi pare.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 12:51 - 30/01/2019 12:57 #25455 da ahmbar
learjet45

Proviamo a immaginare quindi (immaginare, appunto, perché è esattamente questo quello che fate voi) che cosa comporta un impatto di quasi 500 nodi, praticamente perpendicolare, su una parete rinforzata.

L'aereo si sbriciola e i motori si frantumano in pezzi. Qualche pezzo ancora riconoscibile si trova, come appunto il rotore del compressore che abbiamo visto nelle immagini, ma è assurdo sostenere che i motori rimangano intatti a prescindere dalla violenza dell'impatto

Non per niente nessuno ha mai detto, nel film o qui, che i motori dovessero rimanere intatti....sai per caso trovare un post o uno screenshot dove si sostiene una simile sciocchezza?
Hai proprio bisogno di interpretare a tuo modo le cose per evitare di riconoscere quanto sia inverosimile lo scenario con un Boeing protagonista...


Vediamo se mettendo dei paletti si riesce a farti capire dove sia la vera assurdita' tangibile del racconto che ci e' stato propinato

I motori, le ali ed il timone di coda sono piu' resistenti della fusoliera?
SI

L'impatto sarebbe stato cosi' violento da sbricilare ali e timone di coda (tu stesso hai sostenuto di "....vedere nella foto l'impronta del timone di coda sulla facciata" ) ed a ridurre 2 motori di 2,6mt di diametro a questo?

Ok

Ci siamo sino a qui? La violenza dell'impatto e' stata tale da sbriciolare anche le parti piuì resistenti di un Boeing, e' una cosa pienamente plausibile


Pero' succede anche che la fusoliera, a differenza delle ali, del timone di coda e dei motori, non solo non si sarebbe sbriciolata come le restanti parti molto piu' resistenti, ma addirittura avrebbe mantenuto una compattezza tale dopo l'impatto da riuscire ad abbattere una serie di colonne in cemento armato ed a bucare un ulteriore muro di cemento



Quello che e' piu resistente si sarebbe distrutto senza fare ulteriori danni all'interno, e, nel contempo, quello che e' piu' fragile ed inconsistente avrebbe invece mantenuto una notevole integrita'......
Serve essere un professore o un "esperto" per notare che non possono essere reali entrambe?


Anche tu infatti non hai risposte, e devi inventarti affermazioni che nessuno ha mai sostenuto per evitare di affrontare il problema posto nel film
Ultima Modifica 30/01/2019 12:57 da ahmbar.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 14:01 #25461 da peterpan3

charliemike ha scritto:

peterpan3 ha scritto: Germanwings 9525, schiantato contro una montagna, in picchiata e accelerando:



L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco dicono qui: ioppublishing.org/researchers-use-mathem...anwings-flight-9525/

Ma il GermanWings, non è quell'aereo dirottato dallo stesso pilota drogato che aveva manifestato in passato impulsi suicidi, in crisi depressiva (caratteristiche fondamentali per un pilota di aereo di linea), che si è chiuso in cabina di pilotaggio lasciando fuori i colleghi?

Anche qui abbiamo un aereo che scompare nel nulla e un numero irrisorio di frammenti, quasi come a Shanksville (dove invece l'aereo si è scavato la fossa da solo).
Evidentemente la Storia "insegna".

L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco

Certo, bisognava pur giustificare in qualche modo la mancanza di bruciature nel punto di impatto. Non potevano certo dire: "Oh, cazzo! Ce lo siamo dimenticati di sbruciacchiare il prato."


Intendevo che è singolare come l'impatto contro una montagna avesse devastato un motore esattamente come l'impatto contro il Pentagono

Numero irrisorio di frammenti ? A pag 29 del report BEA c'è una foto che mostra la quantità assurda di frammenti, sparsi per kmq

www.bea.aero/uploads/tx_elyextendttnews/...15-0125.en-LR_03.pdf

Qui sotto un altra foto per dare l'idea:



Altro che Shanksville... O anche Pentagono.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 14:10 #25462 da Learjet45

peterpan3 ha scritto: Germanwings 9525, schiantato contro una montagna, in picchiata e accelerando:



L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco dicono qui: ioppublishing.org/researchers-use-mathem...anwings-flight-9525/



L'impatto di Germanwings in effetti è un buon paragone.

Un paio di foto.












Nel caso del pentagono, i pezzettini si sono mischiati alle macerie del Pentagono e quindi si ha ancora di più la sensazione che l'aereo sia sparito, salvo fatto per alcuni pezzi che comunque dimostrano che c'è stato un impatto aereo... cioè, dimostra a tutti tranne che ai complottisti.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 14:43 - 30/01/2019 14:45 #25463 da finzi78

Nel caso del pentagono, i pezzettini si sono mischiati alle macerie del Pentagono e quindi si ha ancora di più la sensazione che l'aereo sia sparito, salvo fatto per alcuni pezzi che comunque dimostrano che c'è stato un impatto aereo... cioè, dimostra a tutti tranne che ai complottisti.


Non sei in grado di rispondere alle domande del film per tua stessa ammissione, quindi dovresti farla finita di postare, come ti era stato chiesto dal moderatore.
E invece no, continui imperterrito, fingendo di ignorare le osservazioni che ti sono scomode, fatte da chi ha ancora la pazienza di farsi portare a spasso.

E continui ad alzare fumo peggio della legna fradicia.
L'incidente Germanwings è un buon paragone con il Pentagono? E chi lo dice? Tu?
Perché, sei un perito di incidenti aerei? Sei un pilota di linea? Sei un costruttore di aerei di linea? Insomma, sei un esperto in qualcosa, dato che sei tu a dire che solo il parere degli esperti conta?

Sì. Sei un esperto di videogame. Quindi, secondo la tua stessa logica, dovresti solo TACERE.

Arriverà uno stop prima o poi, spero.

In the land of the blind, the one-eyed man is king
Ultima Modifica 30/01/2019 14:45 da finzi78.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 14:52 #25464 da Learjet45

ahmbar ha scritto: learjet45

Proviamo a immaginare quindi (immaginare, appunto, perché è esattamente questo quello che fate voi) che cosa comporta un impatto di quasi 500 nodi, praticamente perpendicolare, su una parete rinforzata.

L'aereo si sbriciola e i motori si frantumano in pezzi. Qualche pezzo ancora riconoscibile si trova, come appunto il rotore del compressore che abbiamo visto nelle immagini, ma è assurdo sostenere che i motori rimangano intatti a prescindere dalla violenza dell'impatto

Non per niente nessuno ha mai detto, nel film o qui, che i motori dovessero rimanere intatti....sai per caso trovare un post o uno screenshot dove si sostiene una simile sciocchezza?
Hai proprio bisogno di interpretare a tuo modo le cose per evitare di riconoscere quanto sia inverosimile lo scenario con un Boeing protagonista...


Vediamo se mettendo dei paletti si riesce a farti capire dove sia la vera assurdita' tangibile del racconto che ci e' stato propinato

I motori, le ali ed il timone di coda sono piu' resistenti della fusoliera?
SI

L'impatto sarebbe stato cosi' violento da sbricilare ali e timone di coda (tu stesso hai sostenuto di "....vedere nella foto l'impronta del timone di coda sulla facciata" ) ed a ridurre 2 motori di 2,6mt di diametro a questo?

Ok

Ci siamo sino a qui? La violenza dell'impatto e' stata tale da sbriciolare anche le parti piuì resistenti di un Boeing, e' una cosa pienamente plausibile


Pero' succede anche che la fusoliera, a differenza delle ali, del timone di coda e dei motori, non solo non si sarebbe sbriciolata come le restanti parti molto piu' resistenti, ma addirittura avrebbe mantenuto una compattezza tale dopo l'impatto da riuscire ad abbattere una serie di colonne in cemento armato ed a bucare un ulteriore muro di cemento



Quello che e' piu resistente si sarebbe distrutto senza fare ulteriori danni all'interno, e, nel contempo, quello che e' piu' fragile ed inconsistente avrebbe invece mantenuto una notevole integrita'......
Serve essere un professore o un "esperto" per notare che non possono essere reali entrambe?



La fusoliera sarà anche più fragile, ma è anche la parte più lunga.

Quindi, dopo che un metro di fusoliera si è sbriciolato, ne rimangono ancora tanti da sbriciolare.
Metro per metro, lo scavo nell'edificio aumenta sempre di più.

Le ali e il timone invece si disintegrano velocemente una volta che subiscono l'impatto.

Torno comunque a ripetere che su queste cose non si fanno chiacchere da bar. Si fanno simulazioni e calcoli.

Comunque, le ali hanno anch'esse penetrato l'edificio. Se è vero che il buco delle ali è più corto rispetto alle ali stesse, forse è semplicemente perché le punte delle ali si sono sbriciolate rapidamente (praticamente sul colpo) a differenza delle parti più interne che sono più spesse e forse anche più solide.

In quanto alla coda, è la parte più in fondo, quindi la sua energia cinetica al mometto dell'impatto era minore rispetto al resto dell'aereo. Può darsi che la parte anteriore dell'aereo abbia disperso tanta energia quanta ne bastava per far sì che l'energia cinetica rimanente nella coda non fosse sufficiente a permettere alla coda di scalfire la parete resistente del pentagono.
Si può anche ipotizzare che la parte dell'edificio che ha colpito la coda fosse più resistente.

Ce ne sono tante di spiegazioni possibili, solo che voi avete già stabilito a chiacchere che non c'è nessuna spiegazione.

Anche tu infatti non hai risposte, e devi inventarti affermazioni che nessuno ha mai sostenuto per evitare di affrontare il problema posto nel film


Un conto è dire "io non so spiegare XY", un altro è dire "io non so spiegare XY e quindi gombloddo!".

Come ho scritto nell'altro forum, la curiosità, il voler capire, sono qualità positive, ma è diverso voler capire una cosa rispetto a fare domande volutamente complicate per sostenere che finché non viene data una risposta la teoria del complotto resta valida.

Inoltre, cerchiamo di non prenderci in giro: se qualcuno afferma che il segno delle ali sul pentagono è troppo piccolo, implicitamente si sostiene che l'apertura alare dell'aereo fosse più piccola rispetto a quella di un 757... e quindi che si sarebbe trattato di un aereo più piccolo. Tu questo l'hai detto esplicitamente.

Se l'energia cinetica di un boeing 757 non sarebbe sufficiente a creare danni fino all'anello C, mi spieghi in che modo un velivolo più piccolo invece ce l'avrebbe? Mi sembra che la vostra tesi sia un minestrone di roba le cui parti si contraddicono, non si incollano insieme.

Quando vi si fa notare una contraddizione, sgattaiolate, rinnegando una cosa che avete detto 5 o 6 post fa.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 14:58 #25465 da Learjet45

finzi78 ha scritto:

Nel caso del pentagono, i pezzettini si sono mischiati alle macerie del Pentagono e quindi si ha ancora di più la sensazione che l'aereo sia sparito, salvo fatto per alcuni pezzi che comunque dimostrano che c'è stato un impatto aereo... cioè, dimostra a tutti tranne che ai complottisti.


Non sei in grado di rispondere alle domande del film per tua stessa ammissione, quindi dovresti farla finita di postare, come ti era stato chiesto dal moderatore.
E invece no, continui imperterrito, fingendo di ignorare le osservazioni che ti sono scomode, fatte da chi ha ancora la pazienza di farsi portare a spasso.

E continui ad alzare fumo peggio della legna fradicia.
L'incidente Germanwings è un buon paragone con il Pentagono? E chi lo dice? Tu?
Perché, sei un perito di incidenti aerei? Sei un pilota di linea? Sei un costruttore di aerei di linea? Insomma, sei un esperto in qualcosa, dato che sei tu a dire che solo il parere degli esperti conta?

Sì. Sei un esperto di videogame. Quindi, secondo la tua stessa logica, dovresti solo TACERE.

Arriverà uno stop prima o poi, spero.


Comincia a tacere tu allora, visto che non solo non non sei perito di incidenti aerei, ma non capisci niente di aerei (non hai scritto niente di interessante, intelligente o rilevante in questa discussione, sei solo qui ad agitarti come una checca isterica).
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 15:01 #25466 da Learjet45

charliemike ha scritto:

peterpan3 ha scritto: Germanwings 9525, schiantato contro una montagna, in picchiata e accelerando:



L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco dicono qui: ioppublishing.org/researchers-use-mathem...anwings-flight-9525/

Ma il GermanWings, non è quell'aereo dirottato dallo stesso pilota drogato che aveva manifestato in passato impulsi suicidi, in crisi depressiva (caratteristiche fondamentali per un pilota di aereo di linea), che si è chiuso in cabina di pilotaggio lasciando fuori i colleghi?

Anche qui abbiamo un aereo che scompare nel nulla e un numero irrisorio di frammenti, quasi come a Shanksville (dove invece l'aereo si è scavato la fossa da solo).
Evidentemente la Storia "insegna".

L'aereo era così veloce che il kerosene non ha preso fuoco

Certo, bisognava pur giustificare in qualche modo la mancanza di bruciature nel punto di impatto. Non potevano certo dire: "Oh, cazzo! Ce lo siamo dimenticati di sbruciacchiare il prato."


Questo post è epico, bisogna fare uno screenshot.

Quando si prende un esempio per smentire il complotto, anche l'esempio portato diventa un complotto.

Quindi i complottisti hanno sempre ragione, i loro schemi di ragionamento sono tautologici: appena arriva una prova degna di considerazione, quella prova diventa anch'essa parte di un complotto.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 15:04 #25467 da Luxio

In quanto alla coda, è la parte più in fondo, quindi la sua energia cinetica al mometto dell'impatto era minore rispetto al resto dell'aereo. Può darsi che la parte anteriore dell'aereo abbia disperso tanta energia quanta ne bastava per far sì che l'energia cinetica rimanente nella coda non fosse sufficiente a permettere alla coda di scalfire la parete resistente del pentagono.


Formula dell'energia cinetica: 0.5 x m x v2

Ora qualcuno mi spieghi come fanno le varie parti di un aereo ad avere energie cinetiche diverse.
Ringraziano per il messaggio: ben.zanotto
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 15:35 #25470 da Ghilgamesh
Mammamiamamma lear che confusione stai facendo!

Inoltre, cerchiamo di non prenderci in giro: se qualcuno afferma che il segno delle ali sul pentagono è troppo piccolo, implicitamente si sostiene che l'apertura alare dell'aereo fosse più piccola rispetto a quella di un 757... e quindi che si sarebbe trattato di un aereo più piccolo. Tu questo l'hai detto esplicitamente.


Si, sarebbe il caso ... intanto in molti hanno parlato anche di un missile, quindi, implicitamente, leggi selettivamente quello che ti fa comodo ... MA il punto principale, rimane che i segni sono TROPPO PICCOLI per un boeing!

Questo è un FATTO che TU giustifichi con la minor velocità delle ali all'impatto ... erano così poco veloci che non hanno lasciato manco un graffio sulla facciata, MA al contempo erano così veloci da disintegrarsi!
Si, perchè le ali non si vedono!

Come i motori!

Che nelle simulazioni ufficiali, hanno DOVUTO farli SPARIRE, perchè altrimenti i danni NON tornavano con quelli riscontrati!

Io non so cosa ha colpito un pentagono, un missile o un aereo più piccolo, MA un monomotore, spiegherebbe il foro circolare alla fine, un motore è decisamente più probabile sfondi il cemento armato di una fusoliera, per questo alcuni pensano a un aereo più piccolo ... MA te non ti sei fatto il problema!


Per te è normale che una fusoliera, praticamente cava, passi, perchè "lunga", e i motori spariscano perchè... beh, perchè te l'hanno detto ... e poi semo noi quelli che soffrono dell'effetto Dunning-Kruger!

Se ti piace fare il fico, prenditi una laurea in fisica, calcolati il coefficiente di penetrazione della fusoliera di un boeing e dei suoi motori ... poi vedi che stavi solo dicendo stronzata .. .e magari, seguendo il tuo consiglio, taci!

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 16:40 - 30/01/2019 16:45 #25474 da Roberto70
Il problema learjet45 e’ che tu ragioni con il sale fino e dimentichi (fa comodo eh) il sale grosso.
Il sale fino sono i calcoli, le giustificazioni, i dettagli che posti che potrebbero fuorviare un lettore poco attento o chi non ha ancora visto il capolavoro di Mazzucco

Il SALE GROSSO sono:

la mancanza dell’ aereo nei fotogrammi dell’ unico video ufficiale rilasciato
SENZA AEREO PASSEGGERI tutto il resto crolla

la buca che inghiotte l’aereo degli eroi
SENZA AEREO PASSEGGERI tutto il resto crolla

Se l’aereo sta veramente in quella buca perché nessuno ha pensato di scavare per recuperare i corpi (o quello che resta)? Un bello scavo per tirare fuori l’aereo degli EROI sarebbe andato in diretta MONDIALE e invece niente
Ultima Modifica 30/01/2019 16:45 da Roberto70.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 16:51 #25475 da finzi78

Comincia a tacere tu allora, visto che non solo non non sei perito di incidenti aerei, ma non capisci niente di aerei (non hai scritto niente di interessante, intelligente o rilevante in questa discussione, sei solo qui ad agitarti come una checca isterica).


Uuuuuuhhh....
E qui rimango, caro.
Figurati se mi faccio zittire da un nerduccio campioncino di videogiochi.
Non hai risposto alle domande, perché non ne sei in grado.
Per questo dovresti tacere, non certo perché te lo dico io.
Ma ci vorrebbe una cosa che non sai dove sta di casa: onestà intellettuale.

Vai pure avanti ciccio

In the land of the blind, the one-eyed man is king
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 17:31 - 30/01/2019 18:01 #25479 da ahmbar

In quanto alla coda, è la parte più in fondo, quindi la sua energia cinetica al mometto dell'impatto era minore rispetto al resto dell'aereo. Può darsi che la parte anteriore dell'aereo abbia disperso tanta energia quanta ne bastava per far sì che l'energia cinetica rimanente nella coda non fosse sufficiente a permettere alla coda di scalfire la parete resistente del pentagono.
Si può anche ipotizzare che la parte dell'edificio che ha colpito la coda fosse più resistente.

Evidenzio solo questa parte del tuo post , perche' cio' che si evince dimostra la tua completa ignoranza di cio' di cui vorresti discutere: non conosci la fisica, non conosci il rapporti ufficiali, non conosci nulla delle ricerche fatte su ogni singolo punto del racconto del terrorista dirottatore....pero' sei pronto ad affibbiare il termine "complottista" (che, secondo te, dovrebbe dimostrare l'inattendibilita' di quello che dice il tuo interlocutor)e e permetterti cosi' di ignorare/invalidare le sue affermazioni

Tu puoi fare tutte le ipotesi che vuoi, ma poi le devi dimostrare, la struttura del primo piano, tanto per riprendere la tua ultima ipotesi (vecchia di piu' di 15 anni, oltretutto), per giustificare l'ingiustificabile era identica a quelle sottostanti: stesse finestre, stessi rinforzi, stesso materiale

Questo e' cio' che succede alla parte frontale di un aereo quando colpisce un terribile uccello, che e' notoriamente piu' robusto di una semplice parete rinforzata di cemento armato e doppi vetri antirpoiettile


Nel nostro caso il muso dell'aereo non solo sfonda il fragile (piu' di un uccello, evidentemente) muro , ma mantiene cosi' tanta integrita' ed energia da riuscire a travolgere numerose colonne di cemento armato e fare un buco di 3mt in un'altra parete



Eppure.....com'e che giustificavi la non penetrazione di ali, motori e timone di coda?

Può darsi che la parte anteriore dell'aereo abbia disperso tanta energia quanta ne bastava per far sì che l'energia cinetica rimanente nella coda non fosse sufficiente a permettere alla coda di scalfire la parete resistente del pentagono.

Ma se l'ha dispersa , tanto da non permettere piuì ad ali, motori e timone di coda di sfondare anch'essi il muro, dove sara' mai l'energia necessaria alla parte piu' fragile per continuare il percorso attraverso colonne di cemento armato e sfondare un ulteriore muro?




Ti ho gia ricordato che l'evento NON E? RIPRODUCIBILE, non lo e' nell'approccio , non lo e' nell'impatto e, tantomeno, nei danni interni
La tua sciocchezza della carlinga che continua a fare i danni (perche' e' lunga......), e' stata ritenuta tale anche in due delle simulazioni governative, idem dicasi anche per la "coda che si disintegra, si vedono i anche i segni sul muro", in tutte le simulazioni entra a vele spiegate nell'edificio,
Dovresti idavvero nformarti prima o leggendo i link e i rapporti che ti sono stati inviati, invece di continuare a lanciare ipotesi senza riscontro e/o valore


E trovo decisamente sospetto ed indicativo che le simulazioni si smentiscano una con l'altra e in cui TUTTI E TRE GLI ENTI INCARICATI hanno falsificato i danni e/o i dati per ricostruiree quello che altrimenti non puo' essere riprodotto come ci hanno raccontato


Per te omunque ha stato Hanjour!, quindi chi se ne frega se non si puo' replicare nemmeno in cgi, giusto?
c'e' il dna, ci sono i testimoni, ci sono i lampioni....
Ultima Modifica 30/01/2019 18:01 da ahmbar.
Ringraziano per il messaggio: Marauder, finzi78
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/01/2019 17:41 - 30/01/2019 22:13 #25483 da finzi78
@learjet

Ricordiamo insieme solo alcune delle tue perle in questa epica discussione:

1) volare nella realtà é più semplice che al simulatore. Lo dicono i piloti.
Quali?... non si é saputo.

2) la manovra sul Pentagono non era niente di particolare. Lo dicono i piloti.
Quali?... non si é saputo. Lo dice anche Learjet, che l'ha provata in cameretta con il pc.

3) per un pilota che non aveva mai pilotato un aereo di linea, era più semplice sfrecciare a 850 kmh rasoterra e colpire la facciata del Pentagono piuttosto che schiantarsi dall'alto sul suo tetto, che ha una superficie dieci più volte più estesa della facciata. Lo dicono i piloti.
Quali?... non si é saputo.
Invece i piloti veri, in diretta RAI, hanno dichiarato che la manovra avrebbe creato grossi problemi anche a piloti con i coglioni e che la cosa più naturale sarebbe stata schiantarsi dall'alto sul tetto. Ma quelli sono piloti complottisti che si trovano all'interno della "echo chamber", quindi non sono attendibili.

4) il motore di un Boeing 757 che - secondo la ricostruzione ufficiale - solca un prato a 850 kmh non lascia segni evidenti perché é liscio.Tutt'al più "pettina" il prato.

È tutto scritto nelle pagine precedenti.
Queste sì che sono dichiarazioni interessanti, rilevanti e intelligenti.

Vai cosí, Maverick.
Ma chi te ferma?

In the land of the blind, the one-eyed man is king
Ultima Modifica 30/01/2019 22:13 da finzi78.
Ringraziano per il messaggio: ben.zanotto
L'argomento è stato bloccato.
Tempo creazione pagina: 0.298 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO