Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Acqua del rubinetto, accorgimenti necessari?

Di più
11/01/2018 16:06 #12082 da Caminante
Buonasera a tutti, ho deciso di fare a meno sia dell'acqua imbottigliata sia di quella bella "calcarosa" che esce normalmente dal rubinetto di casa, quindi la scelta è caduta obbligatoriamente su qualche tipo di filtro da apporre all'uscita del rubinetto. Da qui in poi mi perdo, non riesco a fare chiarezza del quadro dell'offerta, degli effettivi vantaggi ed eventuali svantaggi. All'acqua di casa mia vorrei togliere sicuramente il calcare ed ogni residuo macroscopico ma, temendo che non basti, mi piacerebbe riuscire anche a ripulirla dal cloro e da altri elementi nocivi. Se fosse solo per il calcare basterebbe un filtro meccanico da sostituire ogni tanto, ma anche lì credo che trattenga solo le parti più grosse di calcare (opinione mia basata sul nulla); ma poi veramente l'acqua del rubinetto è così buona che non necessita di alcuna "precauzione" per essere consumata, per alimentarcisi?
In definitiva vi chiedo un aiuto, non riesco ad addentrarmi nell'argomento ed ogni informazione sia teorica ma sopratutto pratica è ben accetta. Per esempio non riesco a comprendere se unire ioni d'argento ai carboni attivi rende questi filtri "sicuri", oppure se gli ionizzatori funzionano o più semplicemente sapere se vi siete posti il problema e come l'avete affrontato, io vivo a Roma e teoricamente l'acqua dovrebbe essere buona ma il mio cervello non riesce più a conciliare ciò che pensa con quel che vede e sente.
Spero di essere riuscito a spiegarmi e di non essere il solo a cui possa tornare utile questo argomento.
Un grazie anticipato

p.s. con la funzione "cerca" non ho trovato nulla nel merito, nel caso mi fosse sfuggito un thread in cui se ne parla ringrazio chi vorrà segnalarmelo

Di più
12/01/2018 10:53 #12091 da miles
Ho un amico biologo, ora in pensione che per lavoro ha analizzato acque e cibarie per tutta la vita.
Un po' di cose me le ha spiegate.
Intanto dovresti far analizzare quello che ti esce dal rubinetto.
Ora a roma non ho idea da quale bacino o sorgente prelevate.
In ogni caso l'acqua viene trattata e sarebbe importante sapere con quale tecnologia.
L''ideale sarebbe fare più analisi durante l'anno, per capire se con il variare delle stagioni i valori restano più o meno gli stessi.
Diciamo che il valore fondamentale è la conducibilità elettrica, che praticamente ti dice quanti sali ci sono disciolti.
Perchè l'acqua sia buona dovrebbe essere sotto i 100 milligrammi per litro.
Comunque fino ai 400 è accettabile, insomma la puoi bere tranquillamente, senza rischiare di ritrovarti con i calcoli ai reni dopo
qualche anno.
Purtroppo un po' di cloro ci sarà sempre, dipende da come viene trattata per renderla potabile.
A questo punto potresti decidere per un filtro solo meccanico, per renderla meno dura,
oppure un filtro a osmosi inversa, che elimina ogni impurità compreso il cloro.
Sappi cmq che sia i filtri che l'impianto costano abbastanza, e alla fine non c'è moltissima convenienza
rispetto all'acqua minerale delle bottiglie. Se non quello dell'impatto ambientale.
Ringraziano per il messaggio: Caminante

Di più
12/01/2018 21:19 #12108 da Caminante
Ciao Miles, grazie, quindi se ho capito bene, se voglio ripulirla solo dal calcare mi basta un filtro meccanico (che sarebbe quello con una serie di retine, giusto? e non quello a carboni attivi, no?) se invece voglio togliere anche il cloro allora serve un impianto a osmosi inversa, giusto? Dell'osmosi inversa non mi piace sopratutto che a quanto ho capito per avere un litro da bere o cucinare servono 3 litri in ingresso al macchinario, se ne avessi conferma sarebbe una discriminante non da poco. Forse potrei mettere un buon filtro meccanico per il momento e cercare di saperne di più su questi sistemi a osmosi inversa. Quale tipologia di filtro meccanico im consigli?
Per l'impatto ambientale, non è roba da poco, purtroppo, troppa plasticaccia in giro

Di più
12/01/2018 21:53 #12109 da miles
Perfetto.
Se vuoi togliere solo il calcare basta un filtro meccanico.
I carboni attivi, ma anche alcuni tipi di resina fanno da potabilizzatore(ma per l'acqua del rubinetto non servono è già potabile)
Con l'osmosi inversa togli qualunque impurità, fino ad ottenere a secondo della regolazione acqua praticamente distillata.
Devi comunque farti una domanda specifica prima: questa acqua purificata ti serve solo per bere?
Perchè per cucinare, va benissimo quella del rubinetto.
Io abito in campagna e nn ho l'acqua dell'acquedotto, ma di un pozzo di mia proprietà.
Ho un rozzo filtro meccanico, che non mi dà nessuna garanzia di potabilità, ma non mi sto a crucciare più di tanto.
A me piace l'acqua gassata per cui per bere la compro.
Per lavarmi e cucinare uso quella del pozzo.
Mai avuto problemi.
Ringraziano per il messaggio: Caminante

Di più
12/01/2018 22:58 #12111 da Fabrizio70

io vivo a Roma e teoricamente l'acqua dovrebbe essere buona ma il mio cervello non riesce più a conciliare ciò che pensa con quel che vede e sente.


Io pure , cosa ti serve sapere esattamente ?

Lavoro all'ACEA e se ti servono info chiedi pure , partendo dal principio la maggior parte dell'acqua di Roma arriva dalle sorgenti del Peschiera



Per sapere esattamente da quale acquedotto sei servito ( ce ne sono altri minori ) puoi andare su questa pagina e cliccando sulla zona dove abiti puoi scaricare il PDF di riferimento:

www.acea.it/it/acqua/ato-2/mappa-qualita-acqua-acea-ato-2

Per disinfettare viene usato l'ipoclorito di sodio in soluzione al 10/15 % visto che è obbligatorio , senza oltre al rischio salmonellosi ti ritroveresti i tubi intasati dalle alghe , qui una scheda di spiegazioni per l'uso topico

www.my-personaltrainer.it/benessere/ipoclorito-di-sodio.html#9

Durante la giornata in molti punti della rete vengono effettuati diversi campionamenti che poi vengono mandati al laboratorio di Grottarossa per essere analizzati , da questo punto di vista siamo più sicuri delle acque minerali vendute in bottiglia , per quello che riguarda la qualità ti sfido a trovare un'altra metropoli servita da sorgenti naturali in montagna.

Detto questo se la preoccupazione principale è una questione di gusti il consiglio giusto è di prendere l'acqua di rubinetto dentro una bottiglia e metterla in frigo , la bassa temperatura ha un'effetto "magico" e la permanenza in frigo permette la sedimentazione di eventuali impurità.

Per quello che riguarda il cloro alle concentrazioni che escono dal rubinetto non ci sono controindicazioni particolari , milioni di romani bevono acqua senza problemi.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Ringraziano per il messaggio: Caminante

Di più
13/01/2018 18:23 #12121 da Caminante
@ Miles e Fabrizio70
grazie mille per le informazioni, ora elaboro. Intanto grazie

Di più
13/01/2018 22:03 - 13/01/2018 22:08 #12125 da OrtVonAllen
Argomento accattivante e piuttosto complicato.
Dire acqua del rubinetto non significa nulla! QUALE? quella del Trentino con tubature in nylon o a Napoli con un tratto fatto con tubi di piombo? L'analisi viene fatta nel bacino di captazione e non dopo Km di tubature.

Poi ci sarebbero gli "esperti" che mi inquietano con affermazioni simili.
Fabrizio70

Per disinfettare viene usato l'ipoclorito di sodio in soluzione al 10/15 % visto che è obbligatorio

La stessa normativa definisce le acque destinate al consumo umano nei seguenti modi:
« Le acque trattate o non trattate, destinate ad uso potabile, per la preparazione di cibi e bevande, o per altri usi domestici, a prescindere dalla loro origine, siano esse fornite tramite una rete di distribuzione, mediante cisterne, in bottiglie o in contenitori. » qui c'è la legge: www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/01031dl.htm
Figurati se a Gualdo Tadino o a Plesio ci cacciano tutto quel cloro, te la vedi la fontana di montagna trattata con agenti chimici.

L'osmosi inversa è brevetto militare USA..bere dal fango, quando manca la potabile! Qualcosa di simile è possibile catturando umidità dall'aria, micropulviscolo permettendo.

Addirittura con un "sano" sacchetto di plastica in qualche ora si può estrarre l'evaporazione delle foglie di una pianta.
Ora tornando al dramma delle città è palese ci sia chimica, a Dubai, è meglio lavarsi i denti con l'Evian!

Se la migliore è la Lauretana, Sant'Anna, poi comunque ci son grattacapi: dalle parti della prima, nella zona ci son cinghiali oltre la soglia di radioattività, e la seconda microinquinanti di nicchia.
Le bottiglie di pet fanno schifo, comunque meglio in inverno. Quelle di vetro costano troppo però...

Abitassi sulle dolomiti viva il rubinetto, a Gela, direi di no!

Attenzione, se l'acqua avesse per davvero una memoria...già ci sarebbe una variabile in più!
Ultima Modifica 13/01/2018 22:08 da OrtVonAllen.

Di più
14/01/2018 09:49 - 14/01/2018 10:10 #12133 da Fabrizio70

Figurati se a Gualdo Tadino o a Plesio ci cacciano tutto quel cloro, te la vedi la fontana di montagna trattata con agenti chimici.


Per Plesio essendo l'acquedotto a gestione comunale non sono riuscito a trovare i dati , per Gualdo Tadino :

www.lacquachebevo.it/

Fontanella Via Matteotti - GT28 - Acquedotto S. Marzio Rocchetta

Cloro residuo libero (Cl2) 0.1 mg/l

La normativa non impone l'uso del cloro ma il rispetto di determinati parametri all'uscita del rubinetto dell'utenza:

1. I valori di parametro fissati nell'allegato I devono essere rispettati nei seguenti punti:
a) per le acque fornite attraverso una rete di distribuzione, nel punto in cui queste fuoriescono dai rubinetti utilizzati per il consumo umano;

OMISS

Escherichia coli (E. coli) 0

Enterococchi 0

OMISS

(AVVERTENZA)

Fermo restando quanto disposto dall'articolo 8, comma 3, a giudizio dell'autorita' sanitaria competente, potra' essere effettuata la ricerca concernente i seguenti parametri accessori:

1) alghe;
2) batteriofagi anti E.coli;
3) elminti;
4) enterobatteri patogeni;
5) enterovirus;
6) funghi;
7) protozoi;
8) Pseudomonas aeruginosa;
9) Stafilococchi patogeni.

Tali parametri vanno ricercati con le metodiche di cui all'articolo 8, comma 3. Devono comunque essere costantemente assenti nelle acque destinate al consumo umano gli enterovirus, i batteriofagi anti E.coli, gli enterobatteri patogeni e gli stafilococchi patogeni.


Dato che il limite di responsabilità della rete da parte del distributore si ferma al contatore quest'ultimo si deve far carico anche delle eventuali mancanze dell'utente , per questo viene usato il disinfettante tra quelli previsti dalla norma UNI EN 805:2002

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849
Ultima Modifica 14/01/2018 10:10 da Fabrizio70.

Di più
14/01/2018 10:02 #12134 da Cheto
Da molti anni studio il tema del trattamento dell'acqua del rubinetto.

Vi sono diversi metodi di trattamento, alcuni li ho testati, altri no. (scusa, non metto i link, perché credo che non si possa fare pubblicità, ma basta una ricerca veloce su Internet e si trova tutto).

1. Iniziamo con quanto consiglia Vadim Zeland (in Transurfing vivo, cap. 8 e cap. 15 e in altri libri)
cito: I filtri [per l'acqua] sono per le persone poco informate, che abboccano facilmente a "convincenti" richiami pubblicitari [...] Di fatto l'acqua contiene delle sostanze che non si possono eliminare con una semplice operazione di filtraggio: sali di metalli pesanti, radionucleidi, sostanze chimiche di ogni tipo e persino veleni, derivanti da materiali in decomposizione provenienti dai cimiteri cittadini. [...] Dunque, fate attenzione nell'utilizzo dell'acqua filtrata, e prima di consumarla abbiate cura di lasciarla comunque riposare in un recipiente aperto non meno di ventiquattro ore.
L'inquinamento chimico dell'acqua, tuttavia, è ancora il minore dei mali. Il danno peggiore, infatti, è dovuto all'inquinamento informativo. [...] L'acqua pura memorizza tutto il negativo di una grande città come se fosse un nastro magnetico.


Zeland consiglia l'uso di un "elettroattivatore", che è un dispositivo di produzione russa/bielorussa, e altri ammennicoli, tra cui il corallo rosso e la shungite. Trovi tutto cercando su Google.
Zeland consiglia anche un metodo "fai da te", facendo bollire acqua in pentola smaltata, aggiungendo pietruzze di silicio nero, poi congelare, ecc. ecc. ecc. (procedimento complicatissimo, per ottenere un'acqua fenomenale... ma le cui proprietà guaritrici sono valide solo per 7 ore) ... ma qui, direi di lasciar perdere, a meno che non si abbia assolutamente niente da fare tutto il giorno.

2. L'acqua Grander. Si mette un apparecchio all'entrata principale dell'acqua e si è a posto. Semplice. L'acqua è vitalizzata ed informata, e ha ottime qualità.
Esiste un gran numero di apparecchi più o meno simili, a base di magneti, campi elettromagnetici, ecc.

3. L'acqua diamante. Sistema fenomenale, semplice, ma richiede un po' di disciplina per crearla in continuazione. Non posso citare qui le qualità e gli effetti di quest'acqua per non passare per ciarlatano, ma funziona!. È ottima per detossificarsi, anche dopo le vaccinazioni, e può rappresentare una ottima soluzione d’emergenza quando non si dispone di acqua di qualità decente.

4. La trasformazione dell’acqua mediante forme pensiero, immagini o simboli. Vedi, per esempio, le ricerche di Masaru Emoto o “Curarsi con i codici vibrazionali” di Erich Körbler.
Sempre in quest’ordine di idee si possono valutare i recipienti di Nature's Design e altri mille produttori.

5. Gli ionizzatori produttori di “acqua Kangen”. Si tratta di un sistema di trattamento che mi ha sempre attirato, ma che non ho mai provato a causa dei costi esagerati e del sistema di vendita piramidale.

6. I tubi generatori di vortici (secondo Viktor Schauberger)

7. L'acqua solare azzurra secondo il metodo ho'oponopono

Attualmente uso regolarmente acqua trattata con i sistemi 2, 3, 4 e 5. Ho usato in passato anche la shungite e l’acqua solarizzata azzurra.
Difficile dire se il fatto che io goda di buona salute sia dovuto all’acqua che bevo o ad altro.
Ringraziano per il messaggio: Caminante, kempis

Di più
14/01/2018 10:37 #12136 da Fabrizio70

Vi sono diversi metodi di trattamento


Ti sei dimenticato di aggiungere:

8 Con la sola imposizione delle mani...


Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849

Di più
14/01/2018 11:28 #12137 da Cheto
Sì, naturalmente.
L'acqua può essere trattata anche con il fluido dalle mani, per coloro che hanno questa capacità.
Ma lo consiglierei solo per uso proprio, non per il consumo di terze persone.
Masaru Emoto aveva fatto degli esperimenti interessanti, per esempio, sull'acqua benedetta.

Di più
14/01/2018 18:35 #12140 da miles
Esticazzi!!
Siamo arrivati all'acqua benedetta.:cool: :cool:

Di più
14/01/2018 20:29 - 14/01/2018 20:32 #12142 da Cheto
Cari Fabrizio 70 e Miles,
vi ringrazio per la simpatica presa in giro.
È vero: di ciarlatani ce ne sono molti, ma forse anche in ambito sedicente scientifico.
Il ricercatore Masaru Emoto non mi sembra comunque paragonabile ai due burloni da voi presentati.
Articolo sul metodo di Masaru Emoto

Il dottor Masaru Emoto, scienziato e ricercatore giapponese, ha messo a punto una tecnica per esaminare al microscopio e fotografare i cristalli che si formano durante il congelamento di diversi tipi d'acqua. Ha poi fotografato l'acqua esposta a parole scritte, a musica, preghiere, parole pronunciate, acqua di montagna, acqua inquinata, ecc. Si è visto che i cristalli dell'acqua trattata muta di struttura quando si inviano messaggi. L'acqua sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri positivi forma dei cristalli bellissimi simili a quelli della neve, l'acqua sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri negativi reagisce creando strutture amorfe e prive di armonia. L'acqua è infatti in grado di registrare la vibrazione di una energia estremamente sottile, definita nella cultura giapponese Hado.

Nella pagina linkata è possibile vedere un cristallo d'acqua prima e dopo l'offerta di una preghiera.
Nutrirsi di acqua e cibo sano può cambiare in modo profondo e duraturo il nostro stato di coscienza e la nostra salute.
Quanto avviene nelle sfere eterica, astrale, mentale e spirituale influisce in modo preponderante sulla materia; e quindi anche sull'acqua.
Ultima Modifica 14/01/2018 20:32 da Cheto.

Di più
15/01/2018 00:15 #12144 da Caminante
@ Cheto
grazie per l'elenco davvero esauriente, ma da quel poco che ho intuito sono tutti metodi per "energizzare" l'acqua, o qualcosa di simile, sbaglio? E per il cloro, il calcare (sono certo ci sia un nome più appropriato) e altre eventuali impurità nocive che faccio? Non metto in dubbio la validità delle tesi del Dottor Emoto, ma non sarebbe meglio "trattare" acqua "pulita"?
Poi, sull'acqua diamante mi hai veramente incuriosito


@ OrtVonAllen
grazie per essere intervenuto, io sono di Roma, come detto nel post di apertura, e voglio fare a meno dell'acqua imbottigliata, stesso post. Con i cinghiali mi hai fatto divertire ma ora voglio chiederti: so cosa faresti se tu vivessi sulle dolomiti oppure a Gela, ma se invece vivessi a Roma, che faresti, sacchetto plastico? Voglio dire, concretamente?

Di più
15/01/2018 12:21 #12154 da miles

L'acqua sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri positivi forma dei cristalli bellissimi simili a quelli della neve, l'acqua sottoposta alle vibrazioni di parole e pensieri negativi reagisce creando strutture amorfe e prive di armonia.


L'acqua è un fluido e quindi non solo viene attraversata dalle onde sonore, ma le amplifica.
Se qualcuno ha fatto immersioni subacquee sa di cosa stiamo parlando.
In natura le strutture molecolari si modificano in continuazione, sia che facciano parte di un solido, di un gas o di un liquido.
Sono sensibili al calore, o anche all'attraversamento di un onda sonora, oppure al movimento come nel caso di un liquido.
E' chiaro che se andremo ad osservarle ci appariranno diverse.
Ma la loro struttura non cambierà di certo.
Un pezzo di acciaio temprato, sarà più duro, ma sempre acciaio rimane.
L'acqua ha questa capacità di mantenere per qualche tempo una sorta di memoria molecolare,
e l'esempio del congelamento postato più su ne è una dimostrazione.
Ma questo non significa che se bevo quell'acqua questa possa avere su di me qualche effetto diverso, da quella
che abbia un altra memoria .

Di più
15/01/2018 18:55 #12161 da funky1
Non sono un chimico o un esperto delle qualità dell'acqua, ma qualcosa su calcare e processo di demineralizzazione ne so perché lavoravo nel marketing di un'azienda che produce sistemi a osmosi inversa e umidificatori.
Attenzione: ok eliminare i sali in eccesso, ma bere acqua demineralizzata, come quella che si ottiene attraverso il processo di osmosi inversa, a lungo andare è nocivo per la salute. Ovviamente non solo non apporta sali minerali, che in una certa misura sono necessari, ma anzi priva il corpo di elettroliti.

Di più
15/01/2018 23:31 #12163 da OrtVonAllen
funky1

il processo di osmosi inversa, a lungo andare è nocivo per la salute.

Infatti fu inventata dai militari per assetarsi di acqua di fogna!

Caminante

grazie per essere intervenuto, io sono di Roma, come detto nel post di apertura, e voglio fare a meno dell'acqua imbottigliata, stesso post. Con i cinghiali mi hai fatto divertire ma ora voglio chiederti: so cosa faresti se tu vivessi sulle dolomiti oppure a Gela, ma se invece vivessi a Roma, che faresti, sacchetto plastico? Voglio dire, concretamente?

Ci sono acquedotti romani di eccellenza, funzionano dal tempo dei romani senza particolari infestazioni, alghe & Co.
Poi anche no, dipende da dove arriva il fluido, pompato da quel povero lago? Dal Tevere?
Poi sinceramente meglio la Laureana che il rubinetto. Prendi i sassolini imprigionati nel diffusore del rubinetto e fai un'analisi di metalli e pesticidi, comincerai a far il caffè con l'imbottigliata.

Di più
16/01/2018 00:13 #12165 da fefochip
l'acqua di roma ha una qualità ottima solo che è un po troppo ricca di calcare per quanto mi riguarda.
avendo avuto già due coliche renali opto per diversificare bevendo acque non troppo "dure", anche se
alla luce delle mie nuove conoscienze in ambito microbiotico sono convinto che integrando vitamina K2 il problema
dell'acqua dura si risolve. (da leggere in tal senso il mio articolo sulla k2)
per chi la ama gassata basta procurarsi un gasatore e si ottiene un ottima acqua.
io uso un filtro a carboni attivi che leva un po di cloro che aivoglia a dire che non si sente , io lo sento specie in certi momenti in cui probabilmente la clorazione aumenta per qualche motivo.
levare il calcare è cosa molto complicata senza depauperare l'acqua da elementi importanti.
bere acqua distillata non è per nulla salutare e l'osmosi inversa è una tecnica troppo spinta.
il trattamento dell'acqua è una cosa complessa anche se sembra semplice.

segnalo per fabrizio70 che non bisogna essere prevenuti anche se si è convinti di sapere tutto sull'acqua.
recentemente ho parlato con roberto germano (collaboratore di del giudice) che insieme a un team di ricerca ha scoperto una cosa incredibile.
l'acqua distillata in certe condizione produce un residuo secco ! l'hanno chiamata "acqua secca"

poi c'è tutto il discorso della memoria dell'acqua.
quindi tutta la pletora di trattamenti dell'acqua diciamo "energetici" possono avere un senso
diciamo che è molto difficile studiare scientificamente questi aspetti tuttavia esperienze come quelle di massimo citro che
ha efficacemente trasportato in acqua pura i principi di farmaci ha dell'incredibile anche questo.

un saluto a tutti
fefochip

la verità non si scopre, si capisce.

Di più
16/01/2018 02:44 - 16/01/2018 02:48 #12167 da Cheto
Per il calcare ci sarebbero gli anticalcare magnetici (vedi su Google o https://www.vialattea.net/content/588/ articolo molto datato e con i link non funzionanti)
Ce n'è installato uno grosso all'entrata principale dell'acqua dell'istituto dove lavoro, e funziona senza problemi da una ventina d'anni.
Pare che possano creare dei problemi quando installati su impianti sanitari datati e molto incrostati, perché disincrostano piano piano le tubature, intasando i filtri dei lavandini o creando altri problemi.
Ultima Modifica 16/01/2018 02:48 da Cheto.

Di più
16/01/2018 03:10 - 16/01/2018 03:14 #12168 da Cheto
Dal mese prossimo avrò la possibilità di provare l'acqua energizzata con l'Elios (o anche Helios) di Ighina Istruzioni ELIOS . Stiamo a vedere.
Tanto per andare un po' in OT, pare che se in Italia si installassero poche decine di valvole antisimiche di Pierluigi Ighina, e si mettessero in determinati punti strategici non ci sarebbero più terremoti. Basta. Finito.
Né l'HAARP né altre tecnologie potrebbero più nuocere. Il problema sarebbe risolto.
(Per favore, non uccidetemi e fate i bravi con le fotografie per prendermi in giro. Grazie.) :wink:
Ultima Modifica 16/01/2018 03:14 da Cheto.

Di più
16/01/2018 09:30 #12171 da Fabrizio70

Ci sono acquedotti romani di eccellenza, funzionano dal tempo dei romani senza particolari infestazioni, alghe & Co.


Infatti ci crescono direttamente gli alberi...



Ovviamente tali acquedotti NON SONO POTABILI , servono per i servizi di innaffiamento , per questo non vengono clorati.

Prendi i sassolini imprigionati nel diffusore del rubinetto e fai un'analisi di metalli e pesticidi, comincerai a far il caffè con l'imbottigliata.


Cioè i "pesticidi" sono legati a dei solidi e non all'acqua ?

Intanto comincia col pubblicare le analisi pls...

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849

Di più
16/01/2018 09:47 - 16/01/2018 09:50 #12172 da fefochip
@ cheto
per quanto riguarda gli anticalcare magnetici c'è una disputa scientifica in corso.
c'è chi dice che funzionano c'è chi dice di no.
la posizione ufficiale dice che non funzionano gli "alternativi" dicono di si
io ovviamente sono dalla parte degli alternativi perche sono un pioniere e me lo sono installato.
l'unica accortezza è che devi prevedere un metodo di pulizia del filtro perche con l'andare del tempo le particelle ferrose attaccandosi al magnete
possono intasarlo.
(a onor del vero non ho notato una diminuzione sostanziale degli intasamenti dovuti al calcare, forse perche ho tubature in plastica? boh)
detto questo , il sistema funzionerebbe per evitare che il calcare si aggreghi nelle tubature , rompigetto ,ecc non certo per fare si che il calacare magicamente
sparisca e quindi per rendere meno durà l'acqua quello magnetico non è un sistema percorribile.

la verità non si scopre, si capisce.
Ultima Modifica 16/01/2018 09:50 da fefochip.

Di più
16/01/2018 09:50 #12173 da Fabrizio70

segnalo per fabrizio70 che non bisogna essere prevenuti anche se si è convinti di sapere tutto sull'acqua.


Non so tutto sull'acqua , conosco parecchie cose ma se ne aggiungo di nuove non mi dispiace , ad esempio grazie a questo thread ho scoperto che il ghiaccio naturale è amorfo , è il ghiaccio cristallino ad essere l'anomalia..

poi c'è tutto il discorso della memoria dell'acqua.


Non voglio intervenire su questo argomento per evitare di andare OT ma personalmente la ritengo una str... , se vuoi discuterne è meglio aprire un altro thread.

Il lusso non può mai essere soddisfatto perché, essendo qualcosa di falso, non esiste per esso un contrario vero e reale in grado di soddisfarlo e assorbirlo.
Wilhelm Richard Wagner-1849

Di più
16/01/2018 09:55 #12174 da fefochip
@ Fabrizio70
e dell'acqua secca (roberto germano) cosa mi dici , sapevi anche quello? hanno pubblicato eh , sono scienziati e non sedicenti maghi di frattocchie
www.waterjournal.org/uploads/vol8/elia/WATER.2016.5.Elia.pdf
per quanto riguarda la memoria dell'acqua se la ritieni una stronzata mi pare inutile discuterne

la verità non si scopre, si capisce.

Di più
16/01/2018 10:02 #12175 da miles

il processo di osmosi inversa, a lungo andare è nocivo per la salute.

Infatti fu inventata dai militari per assetarsi di acqua di fogna!


Ma prima di dare aria ai denti informarsi?
L'osmosi inversa è un processo fisico meccanico, e sfrutta il sistema con cui i reni filtrano il sangue.
Praticamente è la capacità di un solvente di trasferire molecole in un soluto, sfruttando la differenza di pressione,
che viene appunto denominata pressione osmotica.
I militari casomai hanno sfruttato questo principio della fisica, ma non hanno inventato nulla.
Vorrei anche sapere per quale motivo sarebbe dannoso alla salute.

Di più
16/01/2018 10:03 #12176 da Ghilgamesh
@Fefo

Strano, forse dovresti fartelo regolare dal tizio che te lo ha instalalto, perchè il calcare te lo scrosta tutto ... poi dipende anche da quanto tempo ce l'hai, che lo fa con calma, ma lo fa.

Mi ha parlato di quel sistema un mio amico idraulico, che li considerava "baracchini di merda", poi andando da un cliente per fargli la revisione della caldaia, si è accorto che quella, invece di pesare svariati chili, come tutte, per il calcare accumulato, era leggerissima!
Il calcare non c'era! E era una caldaia di 20 anni!
Allora, chiedendo lumi al proprietario, ha scoeprto che aveva quel "coso" ... ha deciso di provarlo ... se l'è montato in casa e dopo du mesi di prova, ora lo vende!

Lui si è trovato benissimo ... e ho conosciuto due persone che se l'erano fatto installare rimaste favorevolmente soddisfatte.

Il "problema" è che quello "scioglie" il calcare, per il calcare è spettacolare, ma SE hai altre cose, come il cianuro ai castelli romani o l'amianto a Carpi, ndo sto ora ... te serve altro.

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Di più
16/01/2018 10:07 - 16/01/2018 10:13 #12177 da Ghilgamesh
@Miles

Perchè è praticamente acqua distillata, MANCANO i sali minerali presenti nell'acqua normale e NECESSARI alla vita ... dato che la vita si è sviluppata bevendo acqua normale, non distillata.

Sali minerali ed elettroliti puoi integrarli in altri modi ... ma se non lo fai, bene bene non ti fa.

Come se tu mangiassi arance a cui hanno tolto la vitamina C ... o la integri in altri modi, o alla lunga lo scorbuto ti viene!

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
Ultima Modifica 16/01/2018 10:13 da Ghilgamesh. Motivo: corretto errori di scrittura

Di più
16/01/2018 11:22 #12178 da miles

per quanto riguarda la memoria dell'acqua se la ritieni una stronzata mi pare inutile discuterne

La memoria dell'acqua non è una stronzata, ma un pricipio della fisica, che funziona con tutte le sostanze,
che siano solide o liquide.
Più che altro,quello che si fa un po' fatica a dimostrare, è come un processo che cambia solo la disposizione
molecolare, ma NON la composizione chimica, possa essere benefico per la salute.

Di più
16/01/2018 11:43 #12179 da miles

Perchè è praticamente acqua distillata, MANCANO i sali minerali presenti nell'acqua normale e NECESSARI alla vita ... dato che la vita si è sviluppata bevendo acqua normale, non distillata.


Guarda che i moderni impianti a osmosi inversa, hanno una regolazione automatica, per cui puoi decidere
il grado di salinità dell'acqua prodotta.

Di più
16/01/2018 13:18 #12182 da Ghilgamesh
No, in reltà alcuni e più costosi metodi moderni, permettono la miscelazione fra osmosi inversa e acqua microfiltrata ... ma di suo, avrebbe poco senso permettere una regolazione della filtrazione ... se io lo metto perchè voglio togliere il cianuro o l'amianto, MA poi per poter avere i sali minerali dovessi "allentare " il filtro, oltre ai sali mi possono arrivare anche le cose che volevo scartare ... sarebbe inutile.

E comunque hai chiesto perchè la normale acqua a osmosi inversa farebbe male, mica hai parlato di nuovi sistemi, se parlava della storia della scoperta ... scusa se t'ho risposto! ^__^

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Tempo creazione pagina: 0.131 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO