Gruppo di lavoro sui vaccini

Di più
22/07/2017 04:17 #10076 da _gaia_
Buongiorno (buonanotte in effetti) a tutti, vorrei chiedere il vostro aiuto per trovare riferimenti e fonti affidabili, da inserire in un “test” che possono fare genitori e medici, per verificare le proprie conoscenze in materia di vaccini e vaccinazioni.

Serve una grossa mano quindi ringrazio in anticipo chiunque vorrà collaborare fornendo bibliografia scientifica o link utili in tal senso (grafici, dichiarazioni ufficiali, ricerche pubblicate ecc).

Ringrazio anche se avete suggerimenti su come modificare le domande o aggiungerne.

(PS: potrò accedere a internet solo dal tardo pomeriggio di sabato).

_____________________________________________

QUANTO NE SAI DI VACCINI E VACCINAZIONI?

Rispondi a queste domande e controlla le risposte sul retro, poi chiedi al tuo pediatra o medico di fiducia di rispondere anch’essi al test, riportato nell’ultima pagina.


1. Se un bimbo immuno-soppresso, che non può vaccinarsi, frequenta una scuola dove ci sono soltanto bambini vaccinati, può venire contagiato a scuola da una delle malattie contro cui gli altri bimbi si sono vaccinati?
SI
NO

2. Se un bimbo si vaccina contro l’epatite B, è sicuro per i genitori stargli accanto?
SI
NO

3. Malattie come scarlattina, vaiolo e morbillo sono state debellate dalle vaccinazioni di massa.
VERO
FALSO

4. In Italia la farmacovigilanza relativa ai vaccini è di tipo:
ATTIVO
PASSIVO

5. Somministrare un vaccino a un bimbo che ha già anticorpi specifici per quella malattia è del tutto innocuo.
VERO
FALSO

6. Somministrare dosi multiple di vaccini diversi non presenta rischi, anche per bimbi di pochi mesi di vita.
VERO
FALSO
(es. Over-immunization-an ever present problem , Prevalence of hyperimmunization against tetanus in Italians born after the introduction of mandatory vaccination of children with tetanus toxoid in 1968 )

7. Vaccinarsi contro una malattia infantile equivale ad avere contratto naturalmente quella malattia ed esserne guarito producendo i relativi anticorpi: si diventa immuni a vita.
VERO
FALSO

8. La vaccinazione è sicura e non comporta squilibri nel sistema immunitario del neonato.
VERO
FALSO

9. Il vaccino contro il Papilloma virus (anti-HPV) immunizza contro la maggior parte dei ceppi che possono causare il cancro della cervice.
VERO
FALSO

10. Il vaccino contro il Papilloma virus è sicuro e non si sono registrate gravi reazioni avverse.
VERO
FALSO

11. I vaccini contro poliovirus, tetano, difterite, pertosse, Haemophilus influenzae, epatite B e morbillo prevengono la trasmissione delle relative malattie.
VERO
FALSO
(vd. intervento del senatore Romani il 12 luglio 2017)

12. Con alti livelli di vaccinazione contro il morbillo nella popolazione, il morbillo diventa una malattia che colpisce i vaccinati, e persistono focolai di morbillo anche con soglie di vaccinazione di massa al 99%.
VERO
FALSO
(trovare ricerca citata dal senatore Romani)

13. Le case farmaceutiche non sono legalmente responsabili di eventuali danni derivati dai vaccini da esse prodotti.
VERO
FALSO

14. In molti vaccini sono state trovate micro- e nano-particelle di metalli pesanti, non bio-compatibili, di elementi non dichiarati fra gli ingredienti sul foglietto illustrativo di quei vaccini.
VERO
FALSO
(trovare le ricerche pubblicate dalla dott.ssa Gatti)

15. Il vaccino esavalente è sicuro e non presenta rischi per la salute del vaccinato.
VERO
FALSO

16. Se ci si vuole vaccinare contro la difterite, è possibile farsi somministrare il vaccino singolo anziché quello multiplo.
VERO
FALSO

17. È scientificamente provato che somministrare più vaccini (anche 10 o 12) nei primi anni di vita, con i relativi richiami, è sicuro e non presenta gravi rischi per la salute.
VERO
FALSO
(non esistono pubblicazioni scientifiche né sperimentazioni in tal senso)

18. In Italia esiste una legge che prevede risarcimenti per i danneggiati da vaccino.
VERO
FALSO
(legge 210/92)

19. L’Italia è stata scelta nel 2014 come capofila mondiale per la promozione delle vaccinazioni di massa per un periodo di 4 anni.
VERO
FALSO

20. La quasi totalità dei vaccini previsti dal decreto Lorenzin è prodotta da un’unica casa farmaceutica, la GlaxoSmithKline.
VERO
FALSO

-> L'idea è quella di riportare in seconda pagina le risposte correte, seguite da una breve spiegazione e dalle relative fonti.

________________________________________________________
Perché ci sono due scuole di pensiero. E io seguo la terza.

Di più
22/07/2017 09:08 - 22/07/2017 09:12 #10078 da Calipro
Risposta da Calipro al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Mi permetto di aggiungere qualcosa:

21. Inoculare quattro vaccini insieme equivale a inoculare i singoli vaccini uno alla volta a distanza di tempo uno dall'altro
vero
falso

22. Esiste soltanto un tipo di vaccini: non esistono vaccini/sieri omeopatici contro le malattie
vero
falso

23. I bambini non vaccinati, come i bambini nei campi ROM, sono mediamente più sani di quelli americani che hanno fatto tutte le vaccinazioni
vero
falso

24. A Londra c'è stata un'epidemia di morbillo tra il 2013 ed il 2014 con duecento morti
vero
falso
Ultima Modifica 22/07/2017 09:12 da Calipro.

Di più
22/07/2017 12:46 - 22/07/2017 13:21 #10079 da kamiokande

_gaia_ ha scritto: Serve una grossa mano quindi ringrazio in anticipo chiunque vorrà collaborare fornendo bibliografia scientifica o link utili in tal senso (grafici, dichiarazioni ufficiali, ricerche pubblicate ecc).


Cerco di dare un contributo ai primi tre punti.

QUANTO NE SAI DI VACCINI E VACCINAZIONI?

Rispondi a queste domande e controlla le risposte sul retro, poi chiedi al tuo pediatra o medico di fiducia di rispondere anch’essi al test, riportato nell’ultima pagina.


1. Se un bimbo immuno-soppresso, che non può vaccinarsi, frequenta una scuola dove ci sono soltanto bambini vaccinati, può venire contagiato a scuola da una delle malattie contro cui gli altri bimbi si sono vaccinati?
SI
NO

Se il vaccino è basato su virus vivo depotenziato sì, comunque è scritto nei bugiardini, per esempio quello del Priorix a pagina 2:

Una volta vaccinato, il suo bambino deve cercare di evitare per almeno 6 settimane dopo la vaccinazione, fin
dove possibile, uno stretto contatto con i seguenti individui:

- individui con una ridotta resistenza alle malattie,
- donne in gravidanza che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella.
- neonati da madri che non hanno avuto la varicella o che non sono state vaccinate contro la varicella.


e negli articoli scientifici:

Subclinical measles infection in vaccinated seropositive individuals in arctic Greenland
I.R. Pedersen*, C.H. Mordhorst*, G. Glikmann* and H. von Magnus*
Measles vaccination was performed in the arctic district o f Scoresbysund, Greenland in 1968, which had never been exposed to natural measles. More than 90% o f the total population was vaccinated and a 94-100% seroconversion was obtained. During a serological survey to examine the immunity status o f the vaccinees, it was discovered that a temporary increase in measles antibodies took place in the majority o f the population 2-4 years after the vaccination. This was not accompanied by clinically observed measles. Most likely, it was due to an inapparent measles infection in a population considered highly immune after vaccination.
(ovvero i vaccinati possono diventare portatori sani della malattia)

2. Se un bimbo si vaccina contro l’epatite B, è sicuro per i genitori stargli accanto?
SI
NO

Dipende, se il vaccino contiene un virus vivo attenuato sì (vedi prima domanda), ma non mi risulta che l'HBVaxPro in usa in UE sia tra questi ma potrei sbagliarmi.

3. Malattie come scarlattina, vaiolo e morbillo sono state debellate dalle vaccinazioni di massa.
VERO
FALSO

Sulla scarlattina non ho dati ma su vaiolo e morbillo si:

Herd Immunity: History, Theory, Practice
Paul E. M. Fine
The disappearance of smallpox from many regions despite the continued presence of large numbers of unvaccinated susceptibles was evident from the historical record (as had been noted by Farr (41) more than a century ago). [...] However, it was recognized by 1970 that variola virus could be eliminated from populations more effectively by a policy of active case detection, contact tracing, and the breaking of individual chains of transmission by quarantine and ring vaccination than by relying entirely upon herd immunity from mass vaccination programs (69).

FATALITY RATES OF SMALL-POX IN THE VACCINATED AND UNVACCINATED
R. P. Garrow
It will be observed that in each year the fatality rate was greater among the vaccinated than among the unvaccinated. In a total for these years of 11019 cases, 4010 occurred among the vaccinated, - with 13 deaths - a fatality rate of 0.3 percent - and 6915 occurred among the unvaccinated with 4 deaths - a fatality rate of 0.06 percent. That is to say,the fatality rate among vaccinated cases was just five times great as among un vaccinated cases.

Failure to Reach the Goal of Measles Elimination Apparent Paradox of Measles Infections
Gregory A. Poland, MD, in Immunized Persons Robert M. Jacobson, MD

Conclusions: The apparent paradox that as measles immunization rates rise to high levels in a population, measles becomes a disease of immunized persons. Because of the failure rate of the vaccine and the unique transmissibility of the measles virus, the currently available measles vaccine, used in a single-dose strategy, is unlikely to completely eliminate measles. The long-term success of a two-dose strategy to eliminate measles remains to be determined.

Herd Immunity and Measles
John P. Fox From the Department of Epidemiology, School of Public Health and Community Medicine, University of Washington, Seattle, Washington

The basic concept of herd immunity is directly applicable only under very special conditions. The agents of disease must be restricted to a single host species within which transmission occurs by relatively direct contact, and infection induces solid immunity. Also outbreaks must occur only in randomly mixing populations. In free-living populations, susceptibles are not distributed homogeneously but tend to cluster in subgroups defined by age and by such factors as ethnicity and socioeconomic status. The requisite for occurrence of epidemics, namely a large enough number of susceptibles in frequent contact with each other, exists in virtually all large populations, regardless of the total proportion of the population that is immune. Experience with measles illustrates these conditions. Total prevalence of immunity of >=90% in developing countries does not prevent annual epidemics among the susceptibles, most of whom are children younger than three years of age. Where vaccination is widely practiced, as in the United States since 1962, measles has continued to occur in poorly immunized subgroups that are characterized by low educational level and economic status, very young age, or religious beliefs forbidding acceptance of vaccine. Ultimate success of a systematic immunization program requires knowledge of distribution of susceptibles by age and subgroup and maximal effort to reduce the concentration of susceptibles throughout the community rather than aiming to reach any specific proportion of the overall population.

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 22/07/2017 13:21 da kamiokande.

Di più
22/07/2017 14:09 - 22/07/2017 15:33 #10081 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
3. Malattie come scarlattina, vaiolo e morbillo sono state debellate dalle vaccinazioni di massa.

Tabelle OMS
Pertosse in America

la malattia aveva gia subito una riduzione del 92% di mortalita' prima dell'introduzione del vaccino, e nessuna sostanziale variazione osservabile susseguente, il “trend” di diminuzione continua con la stessa tendenza

Pertosse Inghilterra

diminuzione del 99% della mortalita' prima dell'introduzione del vaccino, nessuna variazione susseguente causa l'ormai irrisoria pericolosita'


Morbillo

Riduzione del 100% di mortalita' prima dell'introduzione del vaccino, nessun possibile effetto riscontrabile dopo lo stesso causa l'ormai accertata non pericolosita' della malattia


Tutti i grafici osservabili per tutte le malattie, pericolose o meno, mostrano lo stesso inequivocabile risultato: nessuna variazione riscontrata dopo l'introduzione della terapia preventiva
Quello che e' in realta' accaduto sono le epidemie di vaiolo e poliomielite avvenute in concomitanza con le vaccinazioni di massa, che hanno colpito nella stragrande maggioranza (quando non la totalita') dei casi le persone vaccinate
Emblematico il caso di Leicester, in Inghilterra, dove all'epoca avevano una "copertura vaccinale infantile" del 95% ed ebbero una delle peggiori epidemie della storia
La polazione intera scese in piazza per rifiutare la vaccinazione antivaiolosa obbligatoria
Nonostante le previsioni di una catastrofe sanitaria, la citta ebbe il minor tasso di mortalita' di tutte le zone dove i la vaccinazione forzosa venne invece eseguita
Suzanne Humpries, MD drsuzanne.net/dr-suzanne-humphries-vaccines-vaccination/

Tabelle non inserite per ragioni di spazio
www.vacciniinforma.it/2015/02/22/vaccini...i-mai-visionati/2048
www.comilva.org/leradicazione-della-poli...diante-vaccinazione/
www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3606
Ultima Modifica 22/07/2017 15:33 da ahmbar.
Ringraziano per il messaggio: Plinio

Di più
23/07/2017 10:02 #10083 da _gaia_
Risposta da _gaia_ al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Grazie a tutti per i contributi e i suggerimenti.
Per i grafici, molto efficaci, stavo cercandone in buona qualità tratti da studi o da siti scientifici, sempre nell'intento di cercare fonti non attaccabili con la solita fallacia ad personam.

Quella sull'epatite B era riferita in particolare a un caso che mi pare di aver sentito raccontare a Montanari (oppure al senatore Romano, ora non ricordo), in cui un padre morì per essere venuto a contatto con le feci del neonato, vaccinato contro l'epatite B.
Questo anche nel solco delle domande che affrontano due aspetti, il primo piuttosto di moda: l'immunità dei vaccinati proteggerebbe anche gli immuno-soppressi. Ecco, a me pare che a nessuno interessi nulla degli immuno-soppressi (la maggior parte delle persone non sapeva nemmeno esistessero, prima di averli sentiti nominare in questa campagna pro-vax), ma li utilizzi per far passare l'idea che l'obbligo vaccinale è cosa buona e giusta. E questo per me è qualcosa di spregevole, e per certi veri anche di criminale.
Il secondo aspetto è che le vaccinazioni hanno una durata nel tempo, per cui se volessimo davvero proteggere tutti i bambini dovremmo vaccinare tutta la popolazione, adulti compresi, perché se hanno ottenuto un'immunizzazione da vaccino non sono più coperti e possono essere portatori tanto quanto i bambini non vaccinati. (Però se tenti di introdurre l'obbligo anche solo per certe categorie come medici e docenti si solleva il putiferio).

Un altro aspetto da affrontare sarebbe anche quello dell'efficacia dei vaccini: facendo il vaccino, ci si illude di essere "a posto", di essere immunizzati, quando invece potrebbe non essere vero perché c'è sempre una percentuale di persone la cui fisiologia non reagisce come previsto. Oppure ancora dei picchi di malattia registrati dopo alcune campagne vaccinali, ma forse il test diventerebbe troppo lungo e pesante.
Per non parlare poi dell'anti-HPV, che dà l'illusione a ragazzine e mamme di avere ottenuto una protezione a vita contro la maggior parte dei ceppi, quando se non erro ne copre solo 4, di cui 2 potenzialmente pericolosi.

Non mi è possibile mettere mano oggi alle ricerche e al file ma credo che domani avrò tempo, intanto grazie infinite ancora.

________________________________________________________
Perché ci sono due scuole di pensiero. E io seguo la terza.

Di più
23/07/2017 14:49 - 23/07/2017 14:51 #10084 da kamiokande

Quella sull'epatite B era riferita in particolare a un caso che mi pare di aver sentito raccontare a Montanari (oppure al senatore Romano, ora non ricordo), in cui un padre morì per essere venuto a contatto con le feci del neonato, vaccinato contro l'epatite B.

Credo che tu ti confonda con la poliomielite.

http://www.nydailynews.com/new-york/staten-island-dad-22-5m-polio-case-lederle-laboratories-article-1.369105

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 23/07/2017 14:51 da kamiokande.

Di più
23/07/2017 15:13 #10085 da Calipro
Risposta da Calipro al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Secondo me le domande sono troppo difficili da capire per l'italiano medio.
Rischi che il tuo test venga preso in considerazione da una frazione di persone.

Trovo più proficuo fare delle domande ad effetto che mettano in evidenza il meccanismo malato e interessato dei vaccini.
Una volta instillato il dubbio, la persona si informerà. La documentazione è a senso unico e si trova ovunque.

Per i grafici io addirittura ne mostrerei uno senza le date sotto e chiederei:
"Il ministero ha detto che col vaccino questa malattia è stata sconfitta. Secondo te quando è stato introdotto, nella popolazione, nel grafico qui sotto?"

Poi si mostra la risposta e si dice: "Le malattie si combattono soprattutto con l'igiene. Aumenta l'giene e diminuisce la malattia. Il vaccino è solo qualcosa in più, che non a caso nei Paesi civili è facoltativo. E qui sotto hai visto perché"

Di più
23/07/2017 22:33 #10087 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
L'epatite B si trasmette solo per via ematica.

Di più
24/07/2017 09:07 #10092 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Bella l'idea gaia, ma credo che le domande dovrebbero essere 5 in tutto e mirare unicamente a mostrare all'inconsapevole genitore quanto l'hanno preso per il culo.

Tipo:

1) Dopo la vaccinazione della varicella il tuo bambino diventa infetto e non può frequentare altri bambini o anziani, e deve stare in casa da scuola per 6 settimane
VERO
FALSO

2) Il premio nobel per la Medicina Luc Montagnier è dell'opinione che vaccinare bambini nei quali sia in corso un infiammazione probabilmente conduce all'autismo
VERO
FALSO

3) I conservanti a base di mercurio servono solo nei vaccini con multiplo principio attivo: i vaccini singoli ne sono privi
VERO
FALSO

4) C'è consenso internazionale: la teoria dell'immunità di gregge è solida, e non è mai stata smentita dai fatti
VERO
FALSO

5) La somministrazione di 10 vaccini pediatrici in rapida successione è già stata scientificamente testata e non presenta particolari rischi o problematiche
VERO
FALSO

Di più
24/07/2017 12:25 #10094 da czar
Risposta da czar al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Io sono d'accordo per le 5 domande, ma eviterei ogni possibilità di appiglio a polemiche nelle risposte.

Ad esempio la domanda 5 proposta da Sertes

"La somministrazione di 10 vaccini pediatrici in rapida successione è già stata scientificamente testata e non presenta particolari rischi o problematiche"

io la riformulerei così

"La somministrazione di 10 vaccini pediatrici in rapida successione è già stata scientificamente testata?"

magari scegliendo cose molto facili da inserire poi nelle risposte.

Ad esempio

" L'immunità del gregge funziona per il Tetano e l'epatite ?"

Basta poi mettere la citazione del metodo di trasmissione della malattia....

comunque un ottima iniziativa

Di più
24/07/2017 18:16 #10109 da Sisifo358
Tabelle e grafici sui vaccini e la situazione precedente alle vaccinazioni sono attendibili? Tutte fanno riferimento a omsj.org che sembrano di parte ( free vax ).
Sarebbero importanti anche perché come ogni immagine è facilmente comprensibile da chiunque.
Grazie

Il sonno della Ragione genera mostri.

Di più
24/07/2017 19:24 #10110 da _gaia_
Risposta da _gaia_ al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Siete fantastici, grazie per i suggerimenti e le correzioni!
In effetti sarebbe più utile formulare domande molto più semplici, anche l'idea del grafico "muto" mi piace.

Nei prossimi giorni se riesco a ritagliarmi il tempo cerco di modificare il tutto, nel frattempo se trovate altri riferimenti scientifici vi ringrazio.

________________________________________________________
Perché ci sono due scuole di pensiero. E io seguo la terza.

Di più
27/07/2017 14:05 #10141 da Sisifo358
Qua c'è una carrellata di fake news sui vaccini della Lorenzin ( interessante anche il sito in generale )
https://www.liberamenteservo.com/vaccini-lorenzin-e-sempre-smentita-si-smentisce-mai/

Il sonno della Ragione genera mostri.

Di più
27/07/2017 16:49 #10142 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Segnalo le 55 schede giornaliere che ho realizzato giorno per giorno nel corso degli ultimi due mesi. In ciascuna ci sono le relative fonti.


www.facebook.com/Sertes/posts/10213523717515999


Inoltre vi lascio una vignetta che ho realizzato, riscrivendo in modo più efficace il Decreto Legge Glaxorenzin:

Ringraziano per il messaggio: Al2012

Di più
27/07/2017 16:51 #10143 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
I vaccini ai militari
www.assis.it/vaccini-ai-militari/#more-3965

"L’approvazione del Decreto vaccini è coincisa con la pubblicazione della Relazione della Commissione d’inchiesta sull’uranio impoverito, che ha riguardato anche la somministrazione vaccinale nei militari.

Riportiamo alcuni brani delle conclusioni perché sono la migliore risposta ad alcune improvvide dichiarazioni cui abbiamo assistito durante il dibattito in Senato (quali l’assenza delle reazioni avverse alla pratica vaccinale, l’innocuità di ripetere la somministrazione vaccinale in soggetti già immunizzati, l’assenza di rischi legati all’iperimmunizzazione, l’ininfluenza del vaccino sull’equilibrio immunitario dei bambini, l’efficacia vaccinale, l’inutilità degli esami pre-vaccinali).

Ci auguriamo che si tenga conto delle osservazioni della Commissione (approvate all’unanimità) nel dibattito che si svolgerà alla Camera sull’approvazione del decreto riguardanti le vaccinazioni obbligatorie ai bambini.

O queste cautele devono riguardare solo i militari, Signori Onorevoli? (...)"

Di più
27/07/2017 17:06 #10145 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
In merito alla vaccinazione di soggetti già immuni naturalmente o già vaccinati segnalo, l’intervento di Mg

www.luogocomune.net/LC/index.php/21-medi...azione#comment-46273

Di più
27/07/2017 17:26 #10146 da jupiter
Risposta da jupiter al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
una domanda basilare sarebbe... ma giusto per capire chi si ha davanti

-negli ultimi 3 anni ci sono stati casi accertati di morte o effetti collaterali piu' o meno permanenti collegati ai vaccini?

se risponde si allora e' aggiornato altrimenti e' sufficiente mostrare il rapporto aifa 2014 2015 2016...

se continua a dubitare allora, le altre domande sono solo aria fritta per l'ascoltatore....

Di più
27/07/2017 23:03 - 27/07/2017 23:09 #10150 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Molecular Mimicry as a Mechanism of autoimmune desease
www.infoautismo.it/autismo.in/portale/in...f-autoimmune-desease

Relazione vaccino MMR ed autoimmunità SNC
www.infoautismo.it/autismo.in/portale/in...-ed-autoimmunita-snc

Correlazione fra virus del morbillo e anticorpi anti-mbp nell'autismo
www.infoautismo.it/autismo.in/portale/in...nti-mbp-nell-autismo
Ultima Modifica 27/07/2017 23:09 da Al2012.

Di più
28/07/2017 00:06 #10151 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Burioni e Gramiccioli: vaccini, danni da vaccino ed autismo, quale verità?
www.infoautismo.it/autismo.in/portale/in...erture-del-17-5-2016

Di più
28/07/2017 17:20 #10161 da mc
Risposta da mc al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Ciao a tutti:
Visto che è cavie che questo governo lobbistico sta cercando perchè non offrire la propria disponibilità per una ricerca parallela in cui vengono studiati gli individui non vaccinati a confronto con quelli vaccinati?
Non esiste un gruppo di studio che preveda individui non vaccinati a cui fare test compatativi?

Il comilva non potrebbe proporre qualcosa del genere in collaborazione con altri enti e pretendere una esenzione per motivi scientifici?

In questo modo non si potrebbero proteggere i dissenzienti, magari esaltandone anche i meriti sacrificali in nome della scienza? Dopo tutto per questi individui noi siamo le vittime certe di malattie pericolosissime come il morbillo... Che non vaccinandosi per la scienza si sacrificherebbero per la comunità intera?

Un idea.
Non saprei a chi proporla, magari a voi viene in mente un modo.


Di più
29/07/2017 01:26 #10167 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini

Visto che è cavie che questo governo lobbistico sta cercando perchè non offrire la propria disponibilità per una ricerca parallela in cui vengono studiati gli individui non vaccinati a confronto con quelli vaccinati?
Non esiste un gruppo di studio che preveda individui non vaccinati a cui fare test compatativi?

Il comilva non potrebbe proporre qualcosa del genere in collaborazione con altri enti e pretendere una esenzione per motivi scientifici?


In quello che suggerisci c’è una logica scientifica, nel senso che si può confrontare gli effetti dei vaccini sulla salute, è una osservazione, che è la base della Scienza.

Il problema è che detto confronto non si deve fare perché la logica non è scientifica, ma “economica/criminale”

Di più
29/07/2017 01:41 #10168 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
A proposito di criminali, vorrei che leggeste il seguente articolo che parla, oltre alla nota ricerca di Montanari, anche della Moms Across America, una associazione no profit che si occupa di contaminanti alimentari che ha finanziato una ricerca per scoprire se nei vaccini vi sono tracce di glifosato ….

Vaccini inquinati: micro e nanoparticelle metalliche e glifosato
www.infoautismo.it/autismo.in/portale/in...talliche-e-glifosato

Di più
30/07/2017 16:48 - 30/07/2017 16:53 #10188 da mc
Risposta da mc al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
@Al
Capisco cosa mi dici e nel frattempo ho avuto modo di ripensare alcune cose riferibili a quanto mi fai notare.
E se si organizzasse il tutto non come in contrasto con le vaccinazioni?
Da un punto di vista medico, un essere umano "non trattato chimicamente" può avere un suo valore scientifico rilevante, data anche la massiccia inoculazione che si prospetta.
Non è necessario che si proponga un trial per dimostrare lo stato migliore o peggiore di salute, si può proporre il monitoraggio statistico di un campione non contaminato per poter evitare, per esempio, sovrapposizione con altri tipi di contaminanti.
Dalle contaminazioni alimentari a quelle ambientali, basterebbe un laboratorio di ricerca istituzionale che si occupi di ricerca statistica che necessiti di questo tipo di caratteristiche nella popolazione.
Senza contare la possibilità che i genitori potrebbero partecipare attivamente alla raccolta dei dati, sgravando in buona parte i costi. Una adesione volontaria per la Scienza (e per evitare contaminazioni :-) ).

Magari il comilva potrebbe fornire l'infrastuttura ed avere i suoi interessi nel farlo, ripeto, ma senza presentarla come una offensiva al mondo dei vaccini.

Se guerra di scienza dev'essere, che guerra di scienza sia.
La domanda è: sarebbe possibile, ufficialmente, ottenere esenzioni a scopo scientifico?



Ciao


Ultima Modifica 30/07/2017 16:53 da mc.

Di più
01/08/2017 13:20 #10212 da Marauder
Risposta da Marauder al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Ciao.

Io penso che un pdf di 2 pagine, fronte e retro, da divulgare in modo che tutti possano stamparselo e portarselo all ASL con il sunto del lavoro che state facendo sarebbe perfetto: poca roba, info condensate, un piccolo vademecum di cosa fare e cosa no.

Vista la mole di informazioni occorre una selezione non facile.
Inoltre sarebbe mica male prendere appuntamento dal proprio medico e discuterne con lui.

A corredo raccolte in un document piú corposo le spiegazioni dei fatti, le bugie raccontate, ma eviterei l'argomento radiazioni per evitare che si chiudano a riccio: magari in un secondo tempo :)

Bye

You'll not see this coming.

Di più
01/08/2017 22:40 #10217 da Marauder
Risposta da Marauder al topic Gruppo di lavoro sui vaccini
Una domanda per Giusavvo.
Un'associazione di medici il COAS, ha scritto una cosa interessante:


www.coasmedici.it/index.php?option=com_c...2:nazionali&Itemid=5

In ogni caso la Assicurazione Aziendale dovrebbe coprire del tutto un danno derivante da vaccino. Eventualmente sarà il genitore che non farà effettuare il vaccino al piccolo, quando il medico non firmerà la assunzione di responsabilità.

Pare che quindi esista una assicurazione aziendale, un documento con dei termini specifici, tra i quali include il danno da vaccino: questa dichiarazione può essere utile in qualche modo?

Grazie

You'll not see this coming.

Tempo creazione pagina: 0.229 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO