Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Vaccini: documentazione contro

Di più
20/01/2018 11:45 - 20/01/2018 11:54 #12270 da redazione
Questo non è un thread aperto a discussioni. Va considerato come un archivio. In questo thread verrà raccolta ESCLUSIVAMENTE tutta la documentazione disponibile contro la sicurezza dei vaccini.

ATTENZIONE: postate solamente informazioni documentate e verificabili, con gli appositi link. Mettete sempre una riga di titolo, all'inizio di ogni post, indicando di cosa si tratta.

Per la documentazione A FAVORE della sicurezza vaccinale esiste un thread parallelo, chiamato Vaccini: documentazione a favore.
Ultima Modifica 20/01/2018 11:54 da redazione.
Ringraziano per il messaggio: Polidoro

Di più
20/01/2018 14:19 #12279 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic Vaccini: documentazione contro
Dal libro "Verso una medicina di regime", di Domenico Mastrangelo autismovaccini.org/2017/01/25/verso-una-medicina-di-regime/

se si digitano su PubMed, il massimo organo di divulgazione scientifica americano, le parole “vaccine toxicity “ (tossicita' dei vaccini), “vaccine adverse effect” (effetti nocivi dei vaccini) o “vaccine side effects” (effetti collaterali dei vaccini) si ottengono rispettivamente oltre 5.000 , oltre 30.000 ed oltre 33.000 pubblicazioni di articoli scientifici sul tema
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=vaccine+side+effects
E questo nella sola America


Se si analizzano i vaccini con i metodi sviluppati da noi nel corso dei due progetti europei ideati e diretti da mia moglie, si vede con evidenza la presenza di micro- e nanoparticelle innegabilmente patogene. Chi ha nozioni di nanopatologia non può avere dubbi.
È evidente che i controlli eseguiti sui vaccini sia da parte del produttore sia da parte degli enti di
controllo non tengono conto dell’evidenza o, magari, non la vedono neppure. Da qui la perplessità sul grado di affidabilità di quelle procedure. Sull’onestà sospendo il giudizio.---

Stefano Montanari
autismovaccini.org/2017/01/26/vaccini-pu...nes-and-vaccination/


“La federazione che riunisce gli ordini dei medici (Fnomceo) ha dichiarato che i vaccini sono sicuri perchè sottoposti a studi randomizzati in doppio cieco”
Ma di nuovo, se si vanno a cercare le indispensabili prove a supporto , come nel caso delll'immunita' di gregge, queste non esistono:
qui c'e' la fonte di studi citata dall'ordine dei medici
portale.fnomceo.it/fnomceo/downloadFile.dwn?id=150041&version=8
non e' presente nessuno studio di sicurezza e controllo sui vaccini in doppio cieco, chiunque puo' controllare


Mancano gli studi randomizzati in doppio cieco per i singoli vaccini e mancano per le combinazioni di vaccini (trivalente, esavalente). Lo hanno sempre evidenziato le review più importanti sui vaccini (ad esempio la Cochrane Collaboration, spesso citata da ricercatori e medici di tutto il mondo).
In più ora l’Agenzia europea per il farmaco (Ema) impedisce ai ricercatori indipendenti la verifica dei dati suggellati da se stessa (come denunciato dalla Cochrane): quello che Ema produce va accolto a scatola chiusa.


nordic.cochrane.org/sites/nordic.cochran...-to-EMA-over-EMA.pdf
 Fabio Franchi, infettivologo



I “controllori”, le grandi istituzioni mediche mondiali che dovrebbero essere la nostra garanzia di sicurezza perche' in grado di valutare o meno la pericolosita' di un farmaco, vengono sempre piu' spesso aggirati. O stipendiati

Sospeso il presidente dell'AIFA 3 conflitti di interesse con le case farmaceutiche, il secondo legato proprio ai vaccini
www.lastampa.it/2015/11/27/italia/cronac...ngsKc4bI/pagina.html



Un documento “confidenziale rivolto agli enti regolatori”, di 1271 pagine, quasi interamente tabelle, datato 16 dicembre 2011.
Le tabelle mostrano i cosiddetti “eventi avversi dell’Infanrix Hexa Sk”, gli effetti collaterali del vaccino esavalente “emersi nel corso della sperimentazione clinica pre-autorizzazione o successivamente, fra l’ottobre 2009 e lo stesso mese del 2011”. Il perito del Tribunale milanese fa in particolare riferimento a “cinque casi di autismo segnalati durante i trial, ma omessi dall’elenco degli effetti avversi sottoposto alle autorità sanitarie per l’autorizzazione al commercio
www.informasalus.it/it/data/allegati_docsc/2738.pdf

Di più
20/01/2018 14:19 - 20/01/2018 15:13 #12280 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic Vaccini: documentazione contro
Il Cdc, Center Desease control, è il centro che si occupa di sicurezza dei vaccini a livello mondiale.
Il ricercatore, William Thompson, membro del CDC, confessò pubblicamente di aver truccato un’anamnesi vaccinale su 2.448 bambini di cui 624 autistici, apparso su Pediatrics nel 2004. che si concluse con : assenza di correlazione fra autismo e vaccini

Thompson dichiarò successivamente di aver eliminato i dati scomodi capaci di ribaltare la tesi ufficiale, perche' risaltava un'evidente correlazione vaccino/autismo
autismovaccini.org/2015/07/30/scienziato...dio-vaccino-autismo/

Malgrado la conferma reo-confessa di una frode, fonte di una interrogazione parlamentare al senato americano, il lavoro non è stato ritirato, ne' le sue conclusioni cancellate
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Age+at...Metropolitan+Atlanta
E l’autore non è stato radiato .
Il caso e' stato raccontato nel film Vaxxed, dove si documenta come diversi membri del CDC, tutti identificati, erano al corrente o corresponsabili della frode


Tutt'ora radiato risulta invece l'emblema dei medici che stanno cercando di dimostrare quanto la pratica vaccinale possa essere (ed E' ) pericolosa, Andrew Wakefield, eppure....

Le accuse di truffa basate su falsificazioni e interpretazioni errate, propagate dal giornalista Brian Deer, dal politico Evan Harris, dalla stampa di Murdoch e dal British Medical Journal [con l’approvazione del GMC] sono infondate.
Il DR Lewis, incaricato dell'alta corte, ha verificato che i documenti presentati da Deer per supportare l'accusa di falsificazione erano alterati rispetto agli originali, e che i ricercatori hanno seguito tutte le procedure previste

L'alta corte ha definito “vergognoso” il trattamento a cui sono stati sottoposti i ricercatori e trova la sentenza di condanna
carente di motivazione, superficiale e sbagliata nelle sue conclusioni in numerose istanze”. Il giudice ha poi aggiunto che “Sarebbe una disgrazia se queste cose dovessero accadere di nuovo”

www.comilva.org/mmr-e-autismo-il-caso-wa...over-up-scientifico/

quello di Wakefield e' solo uno delle centinaia di studi che descrivono una realta' assai piu' preoccupante di quello che vorrebbero farci credere


 maggiore la percentuale di bambini che ricevono i vaccini raccomandati, maggiore la prevalenza di autismo. Un aumento dell’1% di vaccinazioni è stato associato ad ulteriori 680 bambini che hanno l’autismo. I risultati suggeriscono che i vaccini possono essere collegati all’autismo e incoraggiano uno studio più approfondito prima di continuare a somministrare questi vaccini.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21623535

l' autismo è probabilmente innescato da un virus, e che il virus del morbillo (MV e / o vaccino MMR) potrebbe essere un ottimo candidato. Esso supporta l’ipotesi che una risposta autoimmune causata virus può giocare un ruolo causale nell’autismo.
www.collective-evolution.com/2014/04/09/...combination-vaccine/

una maggiore vulnerabilità allo stress ossidativo e diminuita capacità di metilazione possono contribuire allo sviluppo e la manifestazione clinica di autismo. . La ricerca suggerisce che i metalli pesanti, compresi quelli che si trovano in molti vaccini sono direttamente coinvolti nell’aumento dello stress ossidativo.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21623535

I ricercatori hanno determinato che esiste una relazione significativa tra i livelli di mercurio nel sangue e la diagnosi di disturbi dello spettro autistico.
jcn.sagepub.com/content/22/11/1308.abstract

poiché molti bambini autistici hanno elevati livelli di anticorpi contro il morbillo, si dovrebbe condurre uno studio sierologico sugli autoanticorpi del morbillo-parotite-rosolia (MMR) e della proteina basica della mielina (MBP). Hanno usato campioni di siero di 125 bambini autistici e hanno controllato 92 bambini. La loro analisi ha mostrato un significativo aumento del livello di anticorpi MMR nei bambini autistici. Lo studio conclude che i bambini autistici hanno avuto una risposta anticorpale inappropriata o anormale alla MMR. 
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12145534

Uno studio pubblicato nella Public Library of Science (PLOS) ha stabilito che l’elevazione dello stress ossidativo periferico è coerente con, e può contribuire a più gravi menomazioni funzionali nel gruppo ASD. Sappiamo che lo stress ossidativo è innescato da metalli pesanti, come quelli contenuti in diversi vaccini.
journals.plos.org/plosone/article?id=10....journal.pone.0068444

Uno studio pubblicato dalla rivista Lab Medicine ha stabilito che le vaccinazioni possano essere uno dei fattori scatenanti per l’autismo. ...anomalie immunitarie in molti bambini autistici coerente con la resistenza ridotta alle infezioni e l’attivazione di risposte infiammatorie e autoimmuni. Una resistenza (del sistema immunitario) compromessa può predisporre a danni da vaccino nell’autismo.
labmed.oxfordjournals.org/content/labmed/33/9/708.full.pdf

Potrei continuare per ore ed ore

njvaccinationchoice.org/2015/09/millers-...nts-and-researchers/

www.mednat.org/vaccini/Vaccine-story-Peer-Review-1000.pdf

treasoncast.com/2014/04/05/anti-vaccinat...viewd-research-list/

edgytruth.com/2016/08/21/vaccine-quacker...cine-manufacturers/#

www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26275795


Nel periodo fra il 2013 e il 2014 si e' passati da 3.500 a 8.000 rapporti di danni in conseguenza di una vaccinazione, di questi ca 1/3 e' considerato “danno grave”



Esaminando quindi i soli casi accertati, abbiamo un'incidenza di danni gravi provocati dai vaccini che supera di oltre dieci volte i casi di meningite che stanno facendo gridare all' epidemia proprio in questi giorni, ma di questa vera emergenza medica sui giornali non vi e' traccia
www.dissensomedico.it/files/0-AIFA_Infor..._vers-10-Franchi.pdf
Ultima Modifica 20/01/2018 15:13 da ahmbar.

Di più
20/01/2018 14:51 - 20/01/2018 15:39 #12281 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
Nell'articolo che segue sono elencati 50 studi che la American Academy of Pediatrics "si è dimenticata" di inviare a Trump...

Vaccini sicuri? Ecco i 50 studi che provano il contrario
www.informasalus.it/it/articoli/vaccini-sicuri-studi-trump.php

°°°

Edit:
Come suggerito da Eartahhj QUI

vaccinesafetycommission.org/pdfs/


:ok:
Ultima Modifica 20/01/2018 15:39 da Al2012.

Di più
20/01/2018 15:45 #12282 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic Vaccini: documentazione contro
Studio Commissionato dal governo danese in collaborazione con quello della Guinea bissau per comparare la salute fra bambini vaccinati e non

...confrontando i due gruppi di bambini vaccinati con DTP e bambini non vaccinati, la mortalità del primo gruppo era cinque volte superiore rispetto al gruppo dei non vaccinati. Nella ricerca si forniscono le tabelle e i dati relativi.
www.ebiomedicine.com/article/S2352-3964(17)30046-4/pdf

Tutte le prove scientifiche, al momento disponibili suggeriscono che il vaccino DTP può uccidere più bambini di quanti ne potrebbe salvare evitando di farli ammalare di tetano, difterite o pertosse. In parole povere, il vaccino protegge i bambini dalle malattie coperte dal vaccino ma, al contempo, li rende più suscettibili ad ammalarsi di malattie infettive diverse e non correlate”.
www.assis.it/guinea-bissau-maggiore-mort...petto-non-vaccinati/

Di più
20/01/2018 15:49 #12283 da redazione
Grazie Ahmbar e AL2012, avete colto in pieno lo spirito di questo thread.

Di più
20/01/2018 17:05 - 20/01/2018 17:43 #12284 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
Nota: suggerisco di mettere in evidenza l’argomento trattato nell’intervento, per esempio se si tratta di alluminio ….

ALLUMINIO

Nei vaccini è utilizzato come adiuvante per stimolare una maggiore infiammazione nell'organismo che lo riceve ...

L’alluminio è tossico a più livelli:

Neurotossico
Genotossico
Immunotossico
Pro-ossidante e induce stress ossidativo
Pro-infiammatorio

Ma c’è altro:

E’ un distruttore endocrino
Deprime il metabolismo del glucosio
Interferisce con molti altri processi cellulari essenziali, quali l’omeostasi del calcio
Interferisce nei vari meccanismi ATP-dipendenti, sulle segnalazioni dei recettori di membrana e sulla funzione mitocondriale

Adiuvanti in Alluminio e disordini neurologici
autismovaccini.org/adiuvanti-in-allumini...sordini-neurologici/

L’articolo è lungo e tratta i seguenti argomenti:

Cosa rende il cervello particolarmente suscettibile alla tossicità dell’Alluminio?

Alluminio come adiuvante nei vaccini: quanto è sicuro?

Alluminio assunto con la dieta e Alluminio iniettato con il vaccino: qual’è la differenza?

La persistenza a lungo termine degli adiuvanti in Alluminio nel corpo

Attivazione da parte dell’Alluminio dell’inflammasoma NLRP3 e il suo ruolo nelle malattie autoimmuni-infiammatorie

Accumulo corporeo e rischi per la salute associati all’esposizione agli adiuvanti di Alluminio per tutta la vita

Conclusioni


°°°
Edit:

L’articolo è tratto dal quarto capitolo del libro ““Vaccines and Autoimmunity” prodotto dal Prof. Yeuda Shoenfeld che non è certo un ciarlatano.
Il Prof. Yeuda Shoenfeld è clinico israeliano che ha dedicato oltre trent’anni allo studio del sistema immunitario umano ed è autore di innumerevoli studi ….

L’Alluminio nei vaccini causa Autismo
autismovaccini.org/2017/12/01/lalluminio...ccini-causa-autismo/
Ultima Modifica 20/01/2018 17:43 da Al2012.

Di più
20/01/2018 17:17 #12286 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
ALLUMINIO

ADIUVANTI A BASE DI ALLUMINIO E PRINCIPIO DI PRECAUZIONE
www.dissensomedico.it/adiuvanti--dosi-sicure-.html

Quali le dosi prive di rischi?

di Fabio Franchi, 16 ottobre 2017 (revisione 30/10/2017)

SOMMARIO

La tossicità dell’alluminio è indiscussa sia sotto forma di ione che nei suoi composti reattivi. Due di questi (idrossido di alluminio e fosfato d’alluminio) vengono utilizzati come adiuvanti nei vaccini. Il problema è stabilire il limite al disotto del quale la tossicità sia irrilevante. Gli enti internazionali preposti alla valutazione hanno stabilito il livello massimo consentito per dose vaccinale (0,85-1,25 mg) ma ... (continua qui)

Di più
20/01/2018 18:47 #12288 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
ALLUMINIO – SINDROME ASIA

ASIA sta per: Autoimmune/Infiammatoria Indotta da Adiuvanti.

Articola in cui viene messo in evidenza la correlazione delle malattie autoimmuni indotte dalla stimolazione cronica del sistema immunitario da sostanze che possono portare una reazione come gli adiuvanti.

Il Dr. Shoenfeld e i vaccini
www.medicinapiccoledosi.it/vaccinazioni/...sta-al-dr-shoenfeld/

“Il professor Yehuda Shoenfeld è il fondatore e capo del Centro Zabludowicz per le malattie autoimmuni dello Sheba Medical Center, che è affiliato alla Facoltà di Medicina Sackler di Tel-Aviv, Israele.
E’ anche l’operatore storico del Laura Schwarz-Kipp Chair per la ricerca delle malattie autoimmuni a Tel-Aviv.
I suoi lavori clinici e scientifici si concentrano sulle malattie autoimmuni e reumatiche, ed ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui un “Life Contribution Prize” in Medicina Interna in Israele 2012.

Negli ultimi anni, il professor Shoenfeld ha notato che quattro condizioni: siliconosi, la sindrome della Guerra del Golfo (GWS), miofascite macrofagica (MMF) e dei fenomeni post-vaccinazione, sono stati collegati con una precedente esposizione ad un adiuvante, e che i pazienti si presentavano anche con sintomi clinici simili.
Nel 2011, questo ha portato il professor Shoenfeld a suggerire che queste condizioni comparabili dovessero essere raggruppate in una sindrome comune ‘ASIA’, che sta per Sindrome Autoimmune/Infiammatoria Indotta da Adiuvanti.

In questo D & R si parla al professor Shoenfeld su ASIA, e discutiamo le sue raccomandazioni per quanto riguarda ulteriori ricerche in questo campo. (…)”

Di più
21/01/2018 00:17 #12297 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
Desidero segnalare un sito che mi dà l’impressione di essere bene documentato ….
È un “mare” di informazione su cui navigare ….

Autoimmunity reactions
autoimmunityreactions.org/


In quello che segue è possibile esaminare diversi grafici relativi alla malattie infettive
Grafici
www.dissolvingillusions.com/graphs/

Di più
21/01/2018 12:55 - 21/01/2018 15:29 #12301 da Polidoro
Libro L'Intossicazione da Vaccino di Fernand Delarue, Feltrinelli 1979 (non più in commercio)

Ricco di grafici, statistiche, bibliografia.

http://www.mediafire.com/file/621s7i695xw4p1q/225_Delarue_2.zip
testo ed immagini
Ultima Modifica 21/01/2018 15:29 da Polidoro.

Di più
21/01/2018 16:04 #12302 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini: documentazione contro
INUTILITA' del VACCINO ANTI-POLIO

La vaccinazione anti-polio è una delle 4 vaccinazioni obbligatorie della legislazione previgente, che è stata confermata obbligatoria anche nella 119/2017

Tuttavia l'intera unione europea è stata certificata polio-free dall'Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) già da 15 anni (21 giugno 2002)

L'Italia, inoltre, è un paese libero dalla polio dalla seconda metà degli anni '80

Fonte: Sito web del Ministero della Salute
www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_...=dalministero&id=621

Di più
21/01/2018 16:43 #12303 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini: documentazione contro
VACCINO ANTI EPATITE B

La vaccinazione anti epatite B è una delle 4 vaccinazioni obbligatorie della legislazione previgente, che è stata confermata obbligatoria anche nella 119/2017

L'Epatite B è una malattia infettiva che si trasmette tramite lo scambio di sangue infetto, cioè sostanzialmente in due modi: o con i rapporti sessuali, o molto più raramente con le trasfusioni di sangue infetto. Perchè allora il legislatore ha deciso di includerla in lista come vaccinazione obbligatoria per gli infanti, con prima inoculazione al 3° mese di vita e con richiami al 5° ed 11° mese? La risposta è ufficiale ed acclarata anche dalle relative sentenze di tribunale, e val la pena ricordarla: perchè nel febbraio del 1991 l'allora Ministro della Sanità Francesco De Lorenzo in combutta con l'allora Responsabile del settore farmaceutico del Ministero Duilio Poggiolini intascarono una tangente di 600 milioni di lire dall'azienda farmaceutica Smith-Kline (Glaxo), unica produttrice del vaccino Engerix B, per renderlo obbligatorio in Italia, nonostante l'assenza di sufficienti sperimentazioni, cosa che fu poi attuata con la Legge De Lorenzo 165/91.
Condannato anche in cassazione, De Lorenzo si è fatto anche 5 anni 4 mesi e 10 giorni di galera per questa e per altre corruzioni di cui s’è reso partecipe (totale 9 miliardi di lire), ed è stato successivamente condannato per danno d’immagine nei confronti dello Stato Italiano assieme a Poggiolini, e dovrà pagare allo Stato una multa 5 milioni di euro.
Nonostante la palese inutilità e con tutte queste conferme riguardo alla forzatura relativa all'obbligo, il vaccino per l’epatite B rimane obbligatorio.
Nota a latere: Francesco De Lorenzo è attualmente presidente della Coalizione Europea dei Malati di Cancro (ECPC).


De Lorenzo - Poggiolini

Fonte (condanna De Lorenzo): La repubblica 15/6/2001 ricerca.repubblica.it/repubblica/archivi...ndra-in-carcere.html
Fonte (multa 5 milioni): Il fatto quotidiano www.ilfattoquotidiano.it/2012/04/12/lore...a-allo-stato/204037/

Di più
21/01/2018 16:47 - 21/01/2018 16:48 #12304 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini: documentazione contro
PERCHE' PAGARE TANGENTI PER RENDERE OBBLIGATORIO IL VACCINO EPATITE-B?

La risposta è nel video allegato (attivate i sottotitoli), che è stato trasmesso l’11 febbraio 2016 sulla tv pubblica francese France 2 e riguarda il colosso farmaceutico nonchè leader mondiale della vaccinazione Glaxo-Smith-Kline (GSK).
Come dice nella conferenza del giugno 2012 lo stesso Jean Stèphenne, da 23 anni direttore del settore vaccini e primo responsabile del successo economico dell’azienda, la GSK è riuscita a mettere sotto brevetto tutte e 28 le diverse formulazioni di vaccino anti epatite B, e quindi se i concorrenti avessero voluto competere con GSK nel settore epatite B avrebbero dovuto comprare la licenza di produzione da loro.
Inoltre, mettendo il vaccino anti epatite B solo in vaccini multipli e non come vaccino singolo, GSK è riuscita a metter sotto protezione anche gli altri suoi vaccini, ed in questo modo ha costituito di fatto un monopolio nel settore: se volevi ottemperare alle vaccinazioni obbligatorie per legge non solo dovevi comprare il loro prodotto, ma dovevi comprare 6 loro prodotti in uno: il vaccino esavalente.

Ultima Modifica 21/01/2018 16:48 da Sertes.

Di più
22/01/2018 12:36 - 22/01/2018 12:51 #12322 da qilicado
In Francia il professor Romain Gherardi è una delle figure di riferimento del fronte contrario all'estensione dell'obbligo vaccinale.
Come riporta un articolo di Liberation Gherardi non è un antivaccinista. Nonostante questo ha sempre sostenuto a partire dagli anno '90 una correlazione fra gli adiuvanti a base di alluminio contenuti nei vaccini e la miofascite macrofagica.

Romain Gherardi, piqûre de rappel
www.liberation.fr/france/2017/11/02/roma...re-de-rappel_1607460

Riporto un brano tradotto con google translate:

Spiega che i suoi tre figli e nipoti sono stati tutti vaccinati e non ha nulla contro l'obbligo. Il suo problema è che attraverso la sua ricerca, si è imbattuto in specifici disturbi muscolari che rivelano una patologia sconosciuta: la miofascite dei macrofagi. Una nuova malattia che ha affascinato molti ricercatori alla fine degli anni '90. Dopo le pubblicazioni nelle migliori riviste scientifiche, tutti si sono congratulati con lui. Fino al giorno in cui disse di aver identificato la causa presunta: i coadiuvanti di alluminio usati dall'industria dei vaccini. Quindi ipotizzò che tutto ciò sarebbe stato correlato alla "sindrome da stanchezza cronica", che sta causando il caos nelle nostre società.

In breve, un'ipotesi. Si può dubitarne, si può criticare, ma con l'annuncio da parte del Ministro della Sanità dell'obbligo di 11 vaccini nei neonati, il tono è cambiato, il passaggio non è più consentito. "Tutto è fatto in modo che non ci sia dibattito", lamenta il professor Gherardi, che aggiunge: "Ciò che mi sconvolge è la strumentalizzazione del dubbio. Non c'è scienza senza dubbio. "


Racconta la sua storia la Dott.ssa Emma Pistelli in questo articolo, nel quale riporta una sintesi di un suo articolo scientifico del 2016:

RIFLESSIONI SULLA SICUREZZA DELL’ALLUMINIO COME ADIUVANTE NEI VACCINI
www.assis.it/riflessioni-sulla-sicurezza...iuvante-nei-vaccini/

Nello studio si dice anche che non tutti quelli che sono vaccinati sviluppano una lesione MMF e la sindrome a essa collegata. Esiste una suscettibilità individuale.


Su pubmed ci sono 82 lavori in cui Gherardi ha collaborato:
www.ncbi.nlm.nih.gov/gquery/?term=romain+gherardi

La "pietra dello scandolo" per la sua carriera è questo:

Macrophagic myofasciitis lesions assess long-term persistence of vaccine-derived aluminium hydroxide in muscle.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Macrop...+hydroxide+in+muscle

We conclude that the MMF lesion is secondary to intramuscular injection of aluminium hydroxide-containing vaccines, shows both long-term persistence of aluminium hydroxide and an ongoing local immune reaction, and is detected in patients with systemic symptoms which appeared subsequently to vaccination.


Mentre l'ultimo articolo a cui ha collaborato, è una revisione critica di tre studi utilizzati solitamente per suggerire la sicurezza degli adiuvanti a base di alluminio:

Critical analysis of reference studies on the toxicokinetics of aluminum-based adjuvants.
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29307441

Both paucity and serious weaknesses of reference studies strongly suggest that novel experimental studies of Al adjuvants toxicokinetics should be performed on the long-term, including both neonatal and adult exposures, to ensure their safety and restore population confidence in Al-containing vaccines.


Questo, infine, è un breve CV del professor Gherardi:
www.vaccinssansaluminium.org/biographie-gherardi/

χιλικάδο
Ultima Modifica 22/01/2018 12:51 da qilicado.

Di più
23/01/2018 00:31 - 23/01/2018 19:42 #12350 da Polidoro
Libri - Storia della Vaccinazione
Libri e Pamphlets sulla Vaccinazione del Vaiolo
[Questi sono documenti (in gran parte libri) che fanno a pezzi e distruggono la vaccinazione del Vaiolo, ..... per risparmiare tempo si vada a vedere gli effetti della vaccinazione antivaiolosa nelle Filippine 1905-1920 Filippine 1905-1920

Il lavoro migliore con statistiche è Leicester: Sanitizzazione contro Vaccinazione di J.T. BIGGS
che si può leggere o scaricare da Archive.org [1912] LEICESTER: SANITATION versus VACCINATION

Altro Libro importante, con molti articoli ripresi da giornali d'epoca, foto antiche e documentazione sul periodo della nascita della pratica vaccinale:
Smantellare le superstizioni
Ultima Modifica 23/01/2018 19:42 da Polidoro.

Di più
25/01/2018 18:52 #12401 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
VACCINO CONTRO EPATITE B E SCLEROSI MULTIPLA

Vaccinazione di massa contro l’epatite B e casi di sclerosi multipla in Francia
www.assis.it/vaccinazione-di-massa-contr...multipla-in-francia/

“(…) Esistono meccanismi plausibili a supporto di questa correlazione.

Una prima ipotesi è la somiglianza tra la proteina S (utilizzata nel vaccino contro HB) e alcune proteine della mielina, come PLP (proteine proteolipidiche),

Un’altra la contaminazione con proteine della polimerasi del virus HB che condivide somiglianze significative di aminoacidi con la proteina basica della mielina umana.

Infine occorre tenere conto del metabolismo degli adiuvanti del vaccino nel corpo umano.
La persistenza a lungo termine dell’adiuvante alluminio nel sito di iniezione del vaccino è ben nota [36], così come il trasferimento di particelle di alluminio dal muscolo al cervello, che è stato dimostrato negli animali. (…)

Di più
26/01/2018 13:28 - 26/01/2018 13:46 #12416 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini: documentazione contro
INEFFICACIA DEL VACCINO ANTI-INFLUENZALE

Lo scorso 11 gennaio ben due quotidiani hanno riscoperto quello che tutti sanno già da tempo: il vaccino anti-influenzale semplicemente non funziona.




Lo aveva detto la stampa australiana qualche mese fa, pubblicando uno studio che certificava un 10% di efficacia del vaccino anti-influenzale; lo ha poi riportato anche la seconda fonte ufficiale in quanto ad autorevolezza: il CDC statunitense: www.cdc.gov/flu/about/season/flu-season-2017-2018.htm
E non potendo smentire l'informazione sull'efficacia del vaccino anti-influenzale 2017-2018, il cdc tenta maldestramente di dare qualche notizia positiva, ma finisce per certificare un'altro fallimento: la scorsa stagione, cioè l'inverno 2016-2017 il vaccino anti-influenzale distribuito negli stati uniti è stato efficace tra il 39% e il 32%.

Perchè questi fallimenti conclamati? Le spiegazioni ufficiali sono solo due, entrambe collegate al fatto che i vaccini anti-influenzali vengono studiati e preparati in autunno e sono pronti per la vendita in inverno: caso numero uno, il virus contro cui dovrebbero proteggere, nel frattempo muta; caso numero due, le considerazioni statistiche sulla diffusione di questo ceppo piuttosto che dell'altro si rivelano errate, cioè al CDC (Center for Disease Control) e alla WHO (World Health Organization - Organizzazione Mondiale per la Sanità) hanno sbagliato la scommessa su quale dei tanti virus sarà predominante.

Allora torniamo indietro di un altro anno ancora, all'inverno 2014-2015: il World Health Organization ha identificato ben 2193 virus diversi, di cui 1324 tipi di influenza A (H1N1), 810 tipi di influenza B e 59 tipi di influenza A (H1N1)pdm09. I dati provengono dal report ufficiale di “morbosità e mortalità” emesso dal Center for Disease Control (CDC) statunitense ( www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm6421a5.htm… ), che riconosce come la maggioranza dei virus dell’influenza A (H3N2) che stavano circolando erano differenti dal virus H3N2 che era stato scelto come componente nel vaccino stagionale 2014-15 per l’emisfero nord, così l'influenza stagionale colpisce negli Stati Uniti 17.911 persone nel periodo ottobre 2014 - aprile 2015. Siccome il CDC ha sempre sostenuto la raccomandazione di vaccinazione per tutte le persone con età superiore ai sei mesi, allo scopo di ridurre sensibilmente i casi di infezione, di ricovero ospedaliero, e di complicanze respiratorie o più gravi, questi casi vengono conteggiati: ed ecco che da questo abbiamo la conferma ufficiale che il vaccino contro l’influenza stagionale è stato efficace nel prevenire le visite per tutte le influenze in tutte le fasce d’età al 19%, e nello specifico è stato efficace al 18% contro l’influenza A (più diffuso) e al 45% contro l’influenza B (meno diffuso, ma comunque un risultato risibile).

Quattro su cinque fregati anche stavolta (fatto, non opinione)

All'epoca se n'è accorto qualcuno pure in Italia, quindi l'anno dopo si è provato a recuperare il recuperabile: nell'agosto successivo (2015) ci si avvicinava alla stagione delle febbri e quindi è partito il consueto markettone a favore delle vaccinazioni influenzali, ma questa volta si è calcata un po’ troppo la mano. O forse chissà, magari si è voluto rilasciare un dato che nei canali ufficiali non è stato riconosciuto.
Sta di fatto che su Repubblica esce il solito articolo ricorrente secondo cui il solito team di ricercatori all’avanguardia sta studiando la solita molecola rivoluzionaria, che come al solito ci deve rincuorare sui benefici della scienza anche se poi non è attualmente disponibile.
Questa volta un team di medici Californiano ed Olandese avrebbero scoperto un vaccino contro l’influenza, ma ad ampio spettro, definito nientepopodimeno che “il Santo Graal universale capace di sconfiggere tutti i ceppi di quel virus che ogni anno funesta il pianeta, uccidendo decine di migliaia di persone”.
Apperò! Rivoluzionario!
Perchè “finora i vaccini contro le stagionali epidemie d'influenza sono stati composti da molecole che s'attaccano a uno specifico tipo di virus. Ma queste molecole diventano inefficaci appena il virus muta il suo rivestimento per ingannare il sistema immunitario.”
Ed è qui l’articolista calca la mano: per vendere un prodotto uguale ogni anno, non è che si può sempre dire che quello nuovo è migliore. Alle volte, siccome comunque devi vendere, potrebbe venire la tentazione di dire non tanto che il prodotto di quest’anno è migliore… quanto di sminuire quello dell’anno prima!
Ecco quindi la frase:
“È successo anche l'anno scorso, quando i medici s'accorsero che il vaccino fabbricato con troppo anticipo contro l'influenza che stava per colpirci proteggeva solo il 3 per cento della popolazione.”

TRE PERCENTO

www.repubblica.it/salute/prevenzione/201...nfluenza_-121635745/

Ricordo che i farmaci non sono mai privi di effetti collaterali, e si assumono quindi solo in virtù di un vantaggioso rapporto tra i rischi e i benefici.
E se i benefici non ci sono? Rimangono solo i rischi.
E questo rimane vero comunque la pensiate sui vaccini.
Ultima Modifica 26/01/2018 13:46 da Sertes.

Di più
31/01/2018 00:31 #12526 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
PATOLOGIE AUTOIMMUNI

Facendo ancora riferimento al libro “Vaccines & Autoimmunity” (testo altamente referenziato e peer-reviewed) del professor Yehuda Shoenfeld:

“(…) Ciò che è evidente, tuttavia, è che una tipica formulazione vaccinale contiene tutti i necessari componenti biochimici per indurre delle manifestazioni autoimmuni.
Con questo in mente, il nostro obbiettivo principale è quello di informare la comunità medica per quanto riguarda i vari rischi di contrarre patologie autoimmuni connessi a diversi vaccini.
I medici devono essere consapevoli che, in alcuni individui, le vaccinazioni possono scatenare gravi e potenzialmente invalidanti (anche mortali) patologie auto immuni.
Ciò non significa che ci opponiamo alle vaccinazioni, in quanto è in effetti un importante strumento di medicina preventiva.
Tuttavia, dato il fatto che i vaccini sono somministrati prevalentemente a degli individui sani, gli sforzi dovrebbero essere fatti per identificare quei soggetti che potrebbero esser più a rischio di sviluppare malattie autoimmunitarie a seguito dell’esposizione vaccinale (…)”


I Vaccini Inducono Patologie Autoimmuni
autoimmunityreactions.org/2016/06/20/i-v...atologie-autoimmuni/

Di più
31/01/2018 01:12 #12527 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
VACCINAZIONI MULTIPLE

Troppi Vaccini, Stress Ossidativo, Lo Dice il Governo Italiano
www.primapaginadiyvs.it/troppi-vaccini-s...ce-governo-italiano/

“Troppi vaccini, fatti insieme, oppure a poca distanza gli uni dagli altri, sono in grado di provocare “stress ossidativo” e portare a gravi conseguenze.

Ad affermarlo una Commissione d’Inchiesta del Ministero della Difesa che nel 2011 ha portato alla conclusione il Progetto Signum, acronimo di Studio di Impatto Genotossico Nelle Unità Militari.

Questo studio, incentrato su circa 1.000 militari italiani di istanza in Iraq nel periodo 2005, ha preso in esame i possibili danni ricevuti dai nostri soldati. (…)”

Di più
02/02/2018 00:41 #12580 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
Da una segnalazione di (#200) Peonia su "commenti liberi"

“OGNI GIORNO CI DICONO CHE NON ESISTONO STUDI SCIENTIFICI SUL DANNO DA VACCINI”
www.maurizioblondet.it/giorno-ci-dicono-...i-sul-danno-vaccini/

"Dr. Luca Caristina, biologo (Post da suo account FB):

“Ogni giorno sento ripetere la storiella che non esiste alcun lavoro scientifico né documenti ufficiali, governativi che mostrino e riconoscano la causalità (relazione causa-effetto) fra vaccini e autismo. Allora, se vi va di approfondire un po’, ho pensato di condividervi qualcosa, ovviamente a proposito di autismo, ma non solo…” : (...)"

Di più
02/02/2018 22:20 #12631 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro


CDC admits 98 million Americans were given cancer virus via the polio shot
www.vaccines.news/2015-09-23-cdc-admits-...-the-polio-shot.html

La vera storia dell’SV40, il virus nascosto nei vaccini.
tuttacronaca.wordpress.com/2013/09/13/la...ascosto-nei-vaccini/

Di più
03/02/2018 23:41 - 03/02/2018 23:45 #12707 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
ALLUMINIO

“Nella tabella 4.1 vengono evidenziate le patologie demielinizzanti come:

La sclerosi multipla, indotta dai vaccini antiepatite di tipo A (HAV) e di tipo B (HBV), nonché dal vaccino antipapilloma virus (HPV);

La Encefalomielite Acuta Disseminata (ADEM) indotta dal vaccino antiepatite di tipo B (HBV), nonché dal vaccino antipapilloma virus (HPV);

La Sindrome di Guillain Barré, indotta dal vaccino antiepatite di tipo B (HBV), nonché dal vaccino antipapilloma virus (HPV);

La Mielite Trasversa, indotta dal vaccino antiepatite di tipo B (HBV), nonché dal vaccino Difterite-Pertosse-Tetano;

La Neuromielite ottica/Neurite ottica, indotte dai vaccini antiepatite di tipo A (HAV) e di tipo B (HBV), dal vaccino antipapilloma virus (HPV) nonché dal vaccino Difterite-Pertosse-Tetano, dal vaccino antipapilloma virus (HPV) e dal tossoide tetanico,

La Leucoencefalite demielinizzante, indotta dal vaccino antiepatite di tipo B (HBV).

Nella colonna di destra sono riportati i riferimenti bibliografici."






Per approfondire
Alluminio Vaccinale e Patologie Immuni Demielinizzanti
autoimmunityreactions.org/2016/07/24/all...uni-demielinizzanti/
Ultima Modifica 03/02/2018 23:45 da Al2012.

Di più
13/02/2018 12:08 #13043 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
Riporto in questo forum/archivio uno studio scientifico segnalo da Michele Pirola in commenti liberi (8 feb #116)

Desidero anche fare presente e ricordare che esiste questo forum/archivio creato espressamente per la raccolta di dati e studi in merito alla non sicurezza dei vaccini e reazioni avverse.


Trovato legame fra vaccinazione infantile negli Stati Uniti e l'aumento di autismo.
www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/21623535/

°°°

Tradotto con google:

Astratto

La ragione per la rapida ascesa dell'autismo negli Stati Uniti, iniziata negli anni '90, è un mistero.

Sebbene gli individui abbiano probabilmente una predisposizione genetica a sviluppare l'autismo, i ricercatori sospettano che siano necessari anche uno o più fattori ambientali.
Uno di quei trigger potrebbe essere la batteria di vaccinazioni che i bambini ricevono.

Utilizzando l'analisi di regressione e controllando il reddito familiare e l'etnia, la relazione tra la percentuale di bambini che hanno ricevuto i vaccini raccomandati per età 2 anni e la prevalenza di autismo (AUT) o disturbi della parola o della lingua (SLI) in ogni stato USA dal 2001 e Il 2007 è stato determinato.

È stata trovata una relazione positiva e statisticamente significativa: maggiore era la percentuale di bambini che ricevevano vaccinazioni raccomandate, maggiore era la prevalenza di AUT o SLI.

Un aumento dell'1% nella vaccinazione è stato associato ad altri 680 bambini con AUT o SLI.
Né il comportamento dei genitori né l'accesso alle cure hanno influenzato i risultati, dal momento che le proporzioni di vaccinazione non erano significativamente correlate (statisticamente) a qualsiasi altra disabilità o al numero di pediatri in uno stato americano.

I risultati suggeriscono che sebbene il mercurio sia stato rimosso da molti vaccini, altri colpevoli potrebbero collegare i vaccini all'autismo.
Ulteriori studi sulla relazione tra vaccini e autismo sono giustificati.
Ringraziano per il messaggio: Michele Pirola

Di più
18/02/2018 13:23 #13274 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
ALLUMINIO - AUTISMO

Aluminium in brain tissue in autism
www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0946672X17308763

Autismo, vaccini e alluminio: il silenzio del menefreghismo
autismovaccini.org/2018/02/04/autismo-va...o-del-menefreghismo/

"(...) La ricerca ha mostrato che le persone decedute con un Disturbo dello Spettro Autistico [DSA] avevano livelli molto elevati di alluminio nel loro tessuto cerebrale.
In particolare dallo studio emergeva che i bambini autistici hanno concentrazioni di alluminio nel cervello fino a 10 volte di più di quello che è considerato non patologico negli adulti.(...)"

Di più
20/02/2018 19:47 #13372 da Michele Pirola

Al2012 ha scritto: Riporto in questo forum/archivio uno studio scientifico segnalo da Michele Pirola in commenti liberi (8 feb #116)

Desidero anche fare presente e ricordare che esiste questo forum/archivio creato espressamente per la raccolta di dati e studi in merito alla non sicurezza dei vaccini e reazioni avverse.


Trovato legame fra vaccinazione infantile negli Stati Uniti e l'aumento di autismo.
www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/21623535/

°°°

Tradotto con google:

Astratto

La ragione per la rapida ascesa dell'autismo negli Stati Uniti, iniziata negli anni '90, è un mistero.

Sebbene gli individui abbiano probabilmente una predisposizione genetica a sviluppare l'autismo, i ricercatori sospettano che siano necessari anche uno o più fattori ambientali.
Uno di quei trigger potrebbe essere la batteria di vaccinazioni che i bambini ricevono.

Utilizzando l'analisi di regressione e controllando il reddito familiare e l'etnia, la relazione tra la percentuale di bambini che hanno ricevuto i vaccini raccomandati per età 2 anni e la prevalenza di autismo (AUT) o disturbi della parola o della lingua (SLI) in ogni stato USA dal 2001 e Il 2007 è stato determinato.

È stata trovata una relazione positiva e statisticamente significativa: maggiore era la percentuale di bambini che ricevevano vaccinazioni raccomandate, maggiore era la prevalenza di AUT o SLI.

Un aumento dell'1% nella vaccinazione è stato associato ad altri 680 bambini con AUT o SLI.
Né il comportamento dei genitori né l'accesso alle cure hanno influenzato i risultati, dal momento che le proporzioni di vaccinazione non erano significativamente correlate (statisticamente) a qualsiasi altra disabilità o al numero di pediatri in uno stato americano.

I risultati suggeriscono che sebbene il mercurio sia stato rimosso da molti vaccini, altri colpevoli potrebbero collegare i vaccini all'autismo.
Ulteriori studi sulla relazione tra vaccini e autismo sono giustificati.

Ciao Al, grazie mille. Mi sono accorto solo ora della tua risposta. Avevo fatto una ricerca su Pubmed scrivendo "Vaccines and Autism" e ho trovato tutto ciò che hai linkato

Brignano interrogato

Di più
26/02/2018 18:46 #13703 da Al2012
Risposta da Al2012 al topic Vaccini: documentazione contro
CONTAMINAZIONE DEI VACCINI.

Segnalo due articoli che mettono in evidenza la pericolosità delle varie contaminazioni che avvengono durante la produzione dei vaccini nelle varie colture sia di feti umani che di cellule animali.

Leggeteli per comprendere meglio il problema, ci sono anche sottolink che meritano….

La contaminazione con il DNA estraneo è la causa dei danni da vaccino?
autismovaccini.org/2012/09/07/la-contami...ei-danni-da-vaccino/

°°°

Secondo articolo

Vaccini: Impiego di Linee Cellulari Fetali Umane e ASD.
autoimmunityreactions.org/2016/06/15/vac...-fetali-umane-e-asd/

°°°

Di più
03/04/2018 14:42 - 03/04/2018 14:50 #16421 da Michele Pirola
Alcuni scienziati scoprono un'associazione fra vaccinazioni e anoressia, disturbo d'ansia e DOC (disturbo ossessivo compulsivo).
Astratto tradotto in italiano:
"I soggetti con recente diagnosi di anoressia nervosa avevano maggiori probabilità rispetto ai controlli di aver ricevuto una vaccinazione nei 3 mesi precedenti [hazard ratio (HR) 1.80, 95% intervallo di confidenza 1.21-2.68]. Le vaccinazioni antinfluenzali nei 3, 6 e 12 mesi precedenti erano anche associate a diagnosi incidentali di AN, DOC, e un disturbo d'ansia. Diverse altre associazioni si sono altresì rivelate significative con un HR maggiore di 1,40 (epatite A con DOC e AN; epatite B con AN; e meningite con AN and disturbo cronico da tic). Questa analisi pilota epidemiologica implica che l'insorgenza di alcuni disturbi neuropsichiatrici può essere associata temporalmente a precedenti vaccinazioni in un sottogruppo di soggetti."
Questo è quello che emerge da questa ricerca. La traduzione è del sito Informasalus.
Studio completo: vaccinesafetycommission.org/pdfs/01-2017-Frontiers-Temporal.pdf

Brignano interrogato
Ultima Modifica 03/04/2018 14:50 da Michele Pirola.

Di più
03/05/2018 20:17 #17450 da ARULA
Risposta da ARULA al topic Vaccini: documentazione contro
Documentazione sulle corrispondenze tra vaccini e autismo.
Questi documenti sembrano interessanti. Però sono in inglese e sono tanti.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=vaccine%20autism

Di più
03/05/2018 23:27 #17451 da mg
Risposta da mg al topic Vaccini: documentazione contro
Sulla tossicità dell'alluminio, studio del 2016 dimostra (anche se a dire il vero non ce ne era il bisogno) che è troppo semplicistico dire che la dose fa il veleno.

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0300483X16303043

An unusual neuro-toxicological pattern limited to a low dose of Alhydrogel® was observed. Neurobehavioural changes, including decreased activity levels and altered anxiety-like behaviour, were observed compared to controls in animals exposed to 200 μg Al/kg but not at 400 and 800 μg Al/kg. Consistently, microglial number appeared increased in the ventral forebrain of the 200 μg Al/kg group. Cerebral Al levels were selectively increased in animals exposed to the lowest dose, while muscle granulomas had almost completely disappeared at 6 months in these animals.

We conclude that Alhydrogel® injected at low dose in mouse muscle may selectively induce long-term Al cerebral accumulation and neurotoxic effects
. To explain this unexpected result, an avenue that could be explored in the future relates to the adjuvant size since the injected suspensions corresponding to the lowest dose, but not to the highest doses, exclusively contained small agglomerates in the bacteria-size range known to favour capture and, presumably, transportation by monocyte-lineage cells. In any event, the view that Alhydrogel® neurotoxicity obeys “the dose makes the poison” rule of classical chemical toxicity appears overly simplistic.

Tempo creazione pagina: 0.288 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO