Vaccini e bambini: che fare?

Di più
07/03/2016 21:55 - 07/03/2016 21:56 #2590 da redazione
Apro questo thread per nome dell'utente Canguro, che cerca dei consigli su come comportarsi riguardo alle vaccinazioni di sua figlia.

***

Ciao, sono Giuseppe Scarpino (Canguro). Prossimamente mia figlia di 5 anni dovrebbe fare il richiamo dei vaccini, quelli che una volta erano obbligatori (polio, differite ecc). Ma sono indeciso sul da farsi.

In quest’ultimo anno, ho approfondito la conoscenza grazie anche ai mezzi d’informazione TV, internet e non ultimo LC e ho maturato, assieme a mia moglie, maggiore convinzione e determinazione a non fare piu’ somministrare nessun vaccino o richiamo a mia figlia. Credo che ormai solo chi non vuol “vedere” non noti qualcosa di strano sul mondo dei vaccini, chi dovrebbe fare campagna d’ informazione sui pro e contro esalta in realtà solo i pro perchè dietro si nascondono veri e propri interessi miliardari e a pagare le conseguenze sono i bambini. Vi ringrazio per il tempo dedicatomi, per le vostre opinioni o esperienze che vorrete raccontarmi che potrebbero servirmi per avere un riferimento in piu’ per questa importante scelta per il richiamo dei vaccini.
Ultima Modifica 07/03/2016 21:56 da redazione.
Ringraziano per il messaggio: SEBIN

Di più
08/03/2016 09:36 #2599 da giusavvo
Risposta da giusavvo al topic Vaccini e bambini: che fare?
"vaccini, quelli che una volta erano obbligatori (polio, differite ecc)."

Siamo proprio sicuri che non ci sia più l'obbligatorietà?
A me non risulta che la Legge 04/02/1966 n. 51 e la Legge 27/05/1991 n. 165 siano state abrogate o modificate riguardo l'obbligatorietà del vaccino rispettivamente contro la polio e l'epatite "B".
A beneficio dell'argomento riporto una massima della Cassazione Civile, sez. I, 18/07/2003, n. 11226:
"In tema di vaccinazioni obbligatorie, il genitore che intende tutelare la salute del minore non può semplicemente contrastare - per propria convinzione o per ignoranza - l'obbligo stabilito dalla legge, ma deve indicare le ragioni specifiche che rendono, nel proprio caso, sconsigliata o pericolosa la vaccinazione e allegare la prova, da un lato, della sussistenza, quantomeno fondatamente putativa, di specifiche controindicazioni e, dall'altro, dell'indifferenza della struttura sanitaria in occasione del contratto. (Fattispecie in tema di sanzioni amministrative irrogate nei confronti di un genitore che aveva contravvenuto all'obbligo, previsto dalla l. 27 maggio 1991, n. 165, e punito dall'art. 7 della medesima, di sottoporre la propria figlia alla vaccinazione obbligatoria contro l'epatite B, che invoca l'applicazione, nel suo caso, della scriminante di cui all'art. 4 l. 24 novembre 1981, n. 689). "
Questo significa che i genitori che voglio sottrarre i propri figli alla vaccinazione sono onerati dalla prova che, nella fattispecie, non è facile assolvere.
Nel caso di persistente rifiuto, poi, scattano le sanzioni amministrative (cfr. Cassazione civile, sez. II, 01/06/2010, n. 13346) e poi, ancora, l'eventuale trattamento sanitario obbligatorio.
La Corte costituzionale, infatti, con la pronuncia 27 marzo 1992, n. 132, ha affermato che la previsione di sanzioni amministrative, nel caso di inadempimento degli obblighi vaccinali da parte dei genitori, non preclude al giudice di intervenire ex artt. 333 e 336 c.c., adottando provvedimenti che assicurino la vaccinazione. In soldoni, questo significa che il Tribunale può adottare provvedimenti coattivi.
Insomma è una bella lotta.
In bocca la lupo.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Ringraziano per il messaggio: Canguro

Di più
08/03/2016 09:51 - 08/03/2016 10:05 #2604 da Nitpicker
Non sono un medico quindi posso riportare solo la mia esperienza e non dare consigli.

Parlo del mio terzogenito; mia moglie ed io non gli abbiamo fatto fare i booster dei 5 anni a causa di alcuni dubbi sui quali cui non abbiamo ricevuto risposte adeguate da parte degli operatori sanitari.

Primo dubbio: il vaccino acellulare antipertosse

Anche se in Italia non se ne parla, esistono molti interrogativi riguardo all’efficacia e alle conseguenze epidemiologiche della somministrazione di questo vaccino. Nei paesi dove la copertura è più alta (come gli USA dove supera abbondantemente l’85%) l’incidenza dei casi di pertosse sta aumentando e si ammalano anche e soprattutto i vaccinati. Vengono fatte ipotesi varie ma nella realtà sembra che non sia ancora stato capito il motivo di ciò che sta accadendo. Vedere ad esempio cosa dice l’FDA:
www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnn...ements/ucm376937.htm

Non essendo il vaccino in questione obbligatorio, abbiamo chiesto di poter somministrare solo i vaccini obbligatori ma la ASL aveva a disposizione solo il vaccino tetravalente (Polioboostrix) che lo conteneva.


Secondo dubbio: le lacune del protocollo pre-vaccinale

Prendiamo ad esempio cosa si dice nella scheda tecnica del vaccino tetravalente: “PolioBoostrix non deve essere somministrato in soggetti che hanno presentato trombocitopenia transitoria o complicanze neurologiche a seguito di una precedente immunizzazione contro difterite e/o tetano”, “La vaccinazione deve essere preceduta da una accurata anamnesi”.
www.torrinomedica.it/farmaci/schedetecni...ix.asp#axzz42IS8cMro

Qui c’è un problema: la trombocitopenìa (detta anche piastrinopenìa) transitoria è quasi sempre asintomatica ed è quindi riconoscibile solo con gli esami del sangue. Chi fa gli esami del sangue se non ci sono sequele? nessuno. L’operatore sanitario, in sede di anamnesi pre-vaccinale, non è quindi in grado di appurare la sussistenza o meno di una chiara controindicazione alla somministrazione del vaccino tetravalente non potendo escludere il conseguente rischio di gravi reazioni avverse.
Tra l’altro, l’anamnesi pre-vaccinale è regolamentata da un documento dell’Istituto Superiore della Sanità: la scheda anamnestica non riporta alcuna voce sulla trombocitopenìa transitoria (si potrebbe chiedere se in passato il bambino ha avuto la presenza anomala di lividi o ha avuto sanguinamenti particolari in caso di ferite, invece nulla).
www.iss.it/binary/publ/cont/09_13_web.pdf


Alla fine abbiamo rinunciato alla somministrazione. Per quanto riguarda le conseguenze legali minacciate dalle autorità in caso di mancate vaccinazioni obbligatorie, ad oggi nessuna notizia.
Ultima Modifica 08/03/2016 10:05 da Nitpicker.
Ringraziano per il messaggio: Canguro

Di più
09/03/2016 18:33 #2689 da redazione
Anch'io, non essendo medico, non posso darti consigli. Ti dico però che quando giunse il momento di fare i richiami per i miei figli, mia moglie ed io ci siamo opposti. La legge della California 20 anni fa permetteva di rifiutarsi. Oggi non è più possibile.
Ringraziano per il messaggio: Canguro

Di più
09/03/2016 19:08 #2691 da Franco893

Redazione ha scritto: Anch'io, non essendo medico, non posso darti consigli. Ti dico però che quando giunse il momento di fare i richiami per i miei figli, mia moglie ed io ci siamo opposti. La legge della California 20 anni fa permetteva di rifiutarsi. Oggi non è più possibile.


Verissimo; ma come fa a non essere incostituzionale? Il bill approvato dal senato, se non ho capito male, il 30 giugno scorso, cancella o ferma le leggi che prima invece permettevano un esenzione..giusto?
Riporto parte del bill ( tradotto con bing ) che si trova qui
leginfo.legislature.ca.gov/faces/billNav...ll_id=201520160SB277

[color=Esistente legge autorizza un'esenzione da tali disposizioni per motivi medici o a causa di convinzioni personali, se specificato forme vengono sottoposti all'autorità di governo. Diritto vigente richiede autorità regolatrici di una scuola o altra istituzione per richiedere documentazione che dimostra lo stato di immunizzazione di ogni partecipante. Esistente legge autorizza l'ente governativo di una scuola o altra istituzione per escludere temporaneamente un bambino dalla scuola o dall'istituzione, se l'autorità ha buon motivo di credere che il bambino è stato esposto a una di quelle malattie, come specificato. Questo disegno di legge eliminerebbe l'esenzione dai requisiti di immunizzazione specificato esistente basata su convinzioni personali, ma consentirebbe di esenzione dagli obblighi di immunizzazione futuro ritenuto appropriato da State Department of Public Health per ragioni mediche o convinzioni personali. Il disegno di legge avrebbe esentato alunni in una scuola privata domiciliare e gli studenti iscritti a un programma di studio indipendente e che non ricevono istruzione di aula, ai sensi della legge specificato dal divieto sopra descritto.][/color]
Ringraziano per il messaggio: Canguro

Di più
12/03/2016 13:51 - 12/03/2016 13:58 #2796 da Canguro
Risposta da Canguro al topic Vaccini e bambini: che fare?
E' davvero una "bella lotta"..
Di sicuro sto capendo che e' una scelta estremamente personale..
Penso che a volte ci si avvicini alle scelte piu’ giuste semplicemente escludendo quelle sbagliate.
I miei dubbi non sono pochi ed alcuni derivano da:
--inadeguate informazioni da parte degli operatori sanitari e dei distretti sanitari locali;
-- somministrazione dell’esavalente e non del quadrivalente, inoculando altri due vaccini non obbligatori;
-- testimonianze di medici che non vaccinano i propri figli;
--innegabili interessi miliardari delle industrie farmaceutiche e tutto il megagalattico indotto che ruota attorno, compresi ignari o compiacenti medici;
-- mancata effettuazione di test preventivi di tipo genetico, immunitario, allergologico e di ricerca di intolleranze alimentari su genitori e bambino, indispensabili per verificare una possibile idiosincrasia ai vaccini dell’organismo del soggetto ricevente;
-- presenza di quantita’,spesso tossiche, di metalli, per esempio la presenza di mercurio vietato dalle normative italiane. L'Infanrix Hexa (prodotto dalla Glaxo Smith Kline e somministrato ancora ai bambini in Italia) è stato messo al bando  in alcuni Paesi europei e non (Slovacchia, Spagna, Germania, Francia, Australia);
-- scandali della sanita’, esempio, ministro De Lorenzo condannato per aver intascato una grossa mazzetta;
-- i bambini vaccinati si ammalano con la stessa frequenza di quelli non vaccinati;
--sentenze di tribunali che riconoscono i danni da vaccino;
--spesso si vedono campagne pro vaccini grazie ai vari mezzi d’informazione di massa, dove si amplificano anche i casi di contagio di malattie come la meningite ed il morbillo, pero’ e’ strano che quasi mai si parli degli effetti collaterali delle vaccinazioni pediatriche che distruggono l’immunità naturale, spesso invalidano a vita i piccoli e a volte uccidono.

Non sono un medico (anche se non tutti i medici sono meritevoli di stima) ma non credo che centinaia di siti, che non parlano granchè bene dei vaccini e dei richiami, possano essere solo una coincidenza.
La "questione vaccini" mi ricorda tanti altri casi discussi su LC ed hanno in comune forse la stessa cosa: far impaurire la popolazione in modo "legittimo" per renderla mansueta ed ottenere il suo consenso.

.. “molti medici si nascondono sul fatto che non c'e' prova scientifica che i vaccini facciano male. Ma esiste la prova scientifica che non facciano male?”
M.M.

:-)
Ultima Modifica 12/03/2016 13:58 da Canguro.

Di più
12/03/2016 18:48 #2807 da Decalagon

Goku è Verità. Io sono la Via, la Verità, la Vita. E grazie a Shenron risorgo quando mi pare.
Ringraziano per il messaggio: Canguro

Di più
13/03/2016 07:25 #2821 da Antdbnkrs
Lei vuole vaccinare il mio bambino? Nessun problema, basta firmare questo modulo

risvegliodiunadea.altervista.org/?p=5563

La differenza tra un debunker e un ricercatore SERIO e' che il primo deve chiudere tutte le falle della VU mentre al secondo basta una sola prova INCONTROVERTIBILE per smontare tutto il caste!lo di bugie della VU :pint:
Ringraziano per il messaggio: cocis, Canguro

Di più
18/03/2016 17:09 #3090 da Healthdatabase
Ringraziano per il messaggio: Canguro

Di più
15/05/2017 11:55 - 16/05/2017 10:45 #9421 da vuotorosso
Ciao a tutti.

@Giusavvo
Ciao Giusavvo,
secondo te, l'onere della prova richiesto ai genitori, puó essere soddisfatto indicando nelle controindicazioni del farmaco la motivazione per cui non si vuole sottoporre il figlio alla pratica?
Trattandosi non di cura, ma di prevenzione, puó il trattamento sanitario non essere categorizzato come necessario e quindi non obbligato?

Si possono richiedere esami clinici specifici, a spesa di chi vuole forzare la vaccinazione, che dimostrino l'idoneitá o meno di un soggetto ad assumere determinati farmaci senza andare incontro alle reazioni averse, dichiarate nei fogli illustrative, e eventuali altre non doumentate da quei fogli?
Si puó ottenere un document che, preventivamente alla vaccinazione, indichi quali protocolli verranno eseguiti per detrminare la causalitá di danno all'insorgere di eventuali problem, inclusi e non limitati a quelli riguardanti lo spettro autistico e comunque anche non eventualmente dichiarati nel foglio informativo


Grazie mille se avrai la pazienza e il tempo di fornire un tuo parere in merito.
VR
Ultima Modifica 16/05/2017 10:45 da vuotorosso.

Di più
15/05/2017 22:46 #9432 da Gior-gio
Risposta da Gior-gio al topic Vaccini e bambini: che fare?
Premessa: è la prima volta che scrivo dopo anni che seguo Massimo e il suo sito, perciò mi scuso in anticipo se sbaglio qualcosa.

Volevo solo riportare la mia esperienza sperando che sia di aiuto: mio figlio è nato due anni fa e quando ho ricevuto la convocazione dell'ASL per la vaccinazione "obbligatoria" ho semplicemente mandato una raccomandata al direttore della ASL dicendo che non avevo intenzione di vaccinare mio figlio ritenendo che nel mio caso specifico (non va all'asilo, viviamo in un piccolo paese, non ho intenzione di viaggiare in luoghi esotici) i rischi fossero maggiori dei benefici. Risultato: mai più ricevuto nessuna lettera nè sentito nessuno. Il pediatra mi ha chiesto se l'avevo vaccinato, gli ho detto di no esponendo le mie ragioni, dicendogli che forse gli avrei fatto qualche vaccino in futuro. Lui ovviamente non era d'accordo, ha espresso le sue ragioni e anche in questo caso è fnita lì.
Morale: i vaccini saranno pure obbligatori ma in realtà mica gli li possono fare con la forza. L'importante è che capiscano che sei informato e che il fatto di non vaccinare il proprio figlio non è dovuto a incuria o disinteresse, ma ad una scelta consapevole e informata.
Molto dipende anche dalla regione in cui vivi: io sto in Piemonte.
Se posso consigliare un ottimo sito sul quale informarsi anche sugli aspetti legali e burocratici della questione: www.comilva.org

Di più
16/05/2017 08:55 - 16/05/2017 08:56 #9434 da giusavvo
Risposta da giusavvo al topic Vaccini e bambini: che fare?
Vuotrosso
Citazione:
"secondo te, l'onere della prova richiesto ai genitori, può essere soddisfatto indicando nelle controindicazioni del farmaco la motivazione per cui non si vuole sottoporre il figlio alla pratica?"

La risposta è si, tuttavia la motivazione deve avere un fumus boni iuris che, tecnicamente, vuol dire una parvenza di fondatezza e non di pretestuosità.

Citazione:
"Si possono richiedere esami clinici specifici, a spesa di chi vuole forzare la vaccinazione, che dimostrino l'idoneità o meno di un soggetto ad assumere determinati farmaci senza andare incontro alle reazioni averse, dichiarate nei fogli illustrative, e eventuali altre non documentate da quei fogli?"

Si, ma gli esami, le spese e le consulenze le deve effettuare chi si oppone (e le spese sarebbero veramente tante)

In ogni caso, a prescindere da quanto ho detto, consiglio di attendere visto che, a breve, ci sarà una legge che renderà obbligatori tutti i vaccini. Almeno così il governo ha annunciato.
Cosa che ritengo criminale e criminogena.
Caro Vuotorosso la giustizia in questo paese è per chi ha tanti soldi.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Ultima Modifica 16/05/2017 08:56 da giusavvo.

Di più
16/05/2017 10:49 - 16/05/2017 10:53 #9436 da vuotorosso
Ciao Giusavvo,
grazie per le risposte e per il tuo tempo (scusami, avevo scritto male il tuo nick prima, ho corretto, é successo per distrazione).
Purtroppo la questione del rapporto tra Giustizia e denaro é solo l'ennesima espressione della neolingua quando si usa la parola "democrazia".

La risposta è si, tuttavia la motivazione deve avere un fumus boni iuris che, tecnicamente, vuol dire una parvenza di fondatezza e non di pretestuosità.

Riguardo a questo penso che la fondatezza sia esplicita nella fonte del bugiardino stesso, quindi non sono sicuro di aver capito come avverrebbe la discriminazione tra fondatezza e pretestuosità, in particolare come si possa dimostrare un caso appartenente alla seconda ipotesi.

Grazie
VR
Ultima Modifica 16/05/2017 10:53 da vuotorosso.

Di più
16/05/2017 11:42 - 16/05/2017 11:44 #9437 da giusavvo
Risposta da giusavvo al topic Vaccini e bambini: che fare?
Vuotorosso
Io non sono un tecnico in materia medica e non conosco i bugiardini relativi ai vaccini, posso tuttavia dire che quando in diritto di parla di assolvere l’onere della prova e, nel nostro caso, di “indicare le ragioni specifiche che rendono, nel proprio caso, sconsigliata o pericolosa la vaccinazione e allegare la prova” (come nella sentenza che ho indicato sopra #2599), il bugiardino non basta dato che quest’ultimo, di solito, elenca solo le possibili controindicazioni.
Da ciò ne consegue che dovresti indicare, mediante C.T.P. (consulenza tecnica di parte a pagamento e sempre ammesso che trovi il medico disponibile a sostenere la tesi) che tuo figlio abbia qualche patologia o particolarità tale che quello specifico vaccino, secondo la miglior scienza ed esperienza del momento, lo renda altamente pericoloso.
Cos’è la “miglior scienza ed esperienza del momento”? E’ semplicemente il criterio attraverso il quale il giudice stabilisce il nesso di causalità, criterio che è dettato dalle teorie mediche al momento prevalenti secondo la scienza ufficiale.
Ora detto questo, non è difficile capire come si orienterà il giudice o, quanto meno, quale possa essere la tendenza dei tribunali in questo specifico momento di aspra critica del sistema nei confronti di chi è contro le vaccinazioni.
Se a questo aggiungiamo che, a breve, ci sarà un nuovo testo di legge che li renderà obbligatori, al momento sconsiglierei vivamente un’azione legale, non la riterrei proficua.

"L'uomo è misura di tutte le cose"
(Protagora)
Ultima Modifica 16/05/2017 11:44 da giusavvo.

Di più
16/05/2017 11:53 #9438 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini e bambini: che fare?
Il sito di disinformazione BUTAC - Bufale Un Tanto Al Chilo parla della recente inchiesta della procura di Torino relativa alla denuncia di Gatti/Montanari sulla presenza di metalli pesanti ed altro inquinamento nei vaccini, pubblicata sul International Journal of Vaccines and Vaccination.

Ecco la perla: nel commentare il documento segreto della Glaxo che cita 6 casi di autismo dopo 16000 vaccinazioni, si afferma che:

…lo studio non dimostra un bel niente, 6 casi di autismo su 16000 soggetti osservati sono 1 caso ogni 2600 circa soggetti, decisamente pochi, specie se confrontati su quanti in realtà siano i casi di bambini (vaccinati e non vaccinati) che hanno mostrato disturbi dello spettro autistico (1-2 ogni mille bambini). E difatti per mescolare le carte in tavola a questo punto viene tirato fuori un’altro documento, il foglietto illustrativo del vaccino, che continua a riportare gli stessi dati dello studio.

www.butac.it/vaccini-sotto-inchiesta-complotti/

Capito? Non dimostra un bel niente! Siccome i casi di autismo sono più di 1 su 2600, quei 6 direttamente imputabili al vaccino della Glaxo sono da tralasciare.

Ho consigliato a Maicol Angel, webmaster di Butac, di andarlo a spiegare direttamente ai genitori che la disabilità permanente dei loro figli è statisticamente insignificante.

Di più
16/05/2017 12:37 #9439 da Spiderman


Capito? Non dimostra un bel niente! Siccome i casi di autismo sono più di 1 su 2600, quei 6 direttamente imputabili al vaccino della Glaxo sono da tralasciare.


1 su 2600 in quello studio. Oggi 1 bambino su 65 è autistico, le stime sono 1 su 2 nel 2032. Quelli di Butac sono dei criminali.

Di più
16/05/2017 13:19 #9440 da Al2012

Di più
16/05/2017 13:45 - 16/05/2017 13:49 #9441 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic Vaccini e bambini: che fare?

consiglio di attendere visto che, a breve, ci sarà una legge che renderà obbligatori tutti i vaccini.


Ma lo stato ha il diritto di chiedere il consenso/liberatoria ai genitori se ti impone per legge il vaccino?
Non che un risarcimento compensi minimamente il fatto che vedi tuo figlio cambiato per sempre, ma almeno avere il diritto di far pagare economicamente chi ti ha IMPOSTO questa pratica aberrante....


1 su 2600 in quello studio. Oggi 1 bambino su 65 è autistico,


Perche' hanno diminuito l'eta' (ora li assalgono a 3 mesi) ed aumentato le inoculazioni 60(!!!!!!!!) nel solo primo anno di vita)

Non auguro (quasi ) mai il male a nessuno, ma per chi SA' quali danni sta arrecando, ma se ne frega perche' il portafoglio viene prima, faccio una doverosa eccezione
Ultima Modifica 16/05/2017 13:49 da ahmbar.

Di più
16/05/2017 14:44 #9442 da Plinio
Risposta da Plinio al topic Vaccini e bambini: che fare?
Intervista, lunga quanto interessante, allo scienziato Montanari in merito alla sua ricerca sui vaccini:

Di più
17/05/2017 02:03 #9443 da Human
Risposta da Human al topic Vaccini e bambini: che fare?
@Sertes

Capito? Non dimostra un bel niente! Siccome i casi di autismo sono più di 1 su 2600, quei 6 direttamente imputabili al vaccino della Glaxo sono da tralasciare.

Direttamente imputabili al vaccino? Nel documento della Glaxo sono denominati "adverse events", non "adverse effects". C'è una bella differenza fra un evento e un effetto.
Ma ammesso e non concesso che ci sia un rapporto di causa-effetto, se l'incidenza di autismo fra i vaccinati con Infanrix Hexa è inferiore a quella della popolazione generale, al massimo si può dire che quel vaccino protegge dall'autismo, non che lo causa.

Ho consigliato a Maicol Angel, webmaster di Butac, di andarlo a spiegare direttamente ai genitori che la disabilità permanente dei loro figli è statisticamente insignificante.

Quindi è tutta qui la storia: i vaccinisti sono materialisti e insensibili, voi anti-vax siete migliori, siete umani e sensibili, perchè date ai genitori la risposta che cercano, un capro espiatorio, un nemico verso il quale sfogare rabbia e frustrazione. E non vi chiedete nemmeno se quella risposta possa essere sbagliata e provocare più danni che vantaggi, perchè dovreste abbandonare la presunzione di essere migliori.

Di più
17/05/2017 10:07 - 17/05/2017 10:21 #9445 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini e bambini: che fare?

Human ha scritto: @Sertes

Capito? Non dimostra un bel niente! Siccome i casi di autismo sono più di 1 su 2600, quei 6 direttamente imputabili al vaccino della Glaxo sono da tralasciare.

Direttamente imputabili al vaccino? Nel documento della Glaxo sono denominati "adverse events", non "adverse effects". C'è una bella differenza fra un evento e un effetto.

Sì, sono direttamente imputabili al vaccino, salvo smentita. I 16000 bambini erano sani prima del vaccino e mostrano quegli effetti avversi dopo il vaccino: è piena responsabilità della casa farmaceutica investigare e fugare ogni dubbio.
Chiediti perchè non l'ha fatto, e ha invece insabbiato i 6 casi di autismo e gli altri 547 casi di infezione grave.

Ma ammesso e non concesso che ci sia un rapporto di causa-effetto, se l'incidenza di autismo fra i vaccinati con Infanrix Hexa è inferiore a quella della popolazione generale, al massimo si può dire che quel vaccino protegge dall'autismo, non che lo causa.

Non è che hanno preso 16000 bambini, li hanno lasciati in pace per 3 anni, e poi sono andati a verificare se magari è vera la teoria secondo cui l'autismo è genetico e quindi hanno rilevato che alcuni hanno sviluppato quelle patologie. Qui hanno preso 16000 bambini che prima erano sani, gli hanno fatto l'Infanrix Glaxo, e poi hanno raccolto l'elenco di tutte le controindicazioni, leggere, gravi, e tra le gravi ci sono queste 6 che io definirei disastrose, mentre la Glaxo non si premura nemmeno di indagare.

Ho consigliato a Maicol Angel, webmaster di Butac, di andarlo a spiegare direttamente ai genitori che la disabilità permanente dei loro figli è statisticamente insignificante.

Quindi è tutta qui la storia: i vaccinisti sono materialisti e insensibili, voi anti-vax siete migliori, siete umani e sensibili, perchè date ai genitori la risposta che cercano, un capro espiatorio, un nemico verso il quale sfogare rabbia e frustrazione. E non vi chiedete nemmeno se quella risposta possa essere sbagliata e provocare più danni che vantaggi, perchè dovreste abbandonare la presunzione di essere migliori.

No, guarda, qui non esiste nessun voi. Le cagate come queste te le puoi risparmiare, anzi ti avevano appena ripreso sul thread della luminosità lunare e quindi dovevi tenerlo a mente anche meglio.
Se poi hai finito gli argomenti e hai scelto la strada dell'attacco personale e della denigrazione pur di farti cacciare, affare tuo, ma allora non coinvolgermi nella tua autodeflagrazione.
Ultima Modifica 17/05/2017 10:21 da Sertes.

Di più
17/05/2017 11:07 - 17/05/2017 11:23 #9448 da Marauder
Risposta da Marauder al topic Vaccini e bambini: che fare?

Ma ammesso e non concesso che ci sia un rapporto di causa-effetto, se l'incidenza di autismo fra i vaccinati con Infanrix Hexa è inferiore a quella della popolazione generale, al massimo si può dire che quel vaccino protegge dall'autismo, non che lo causa.

Stai sostenendo che esiste un vaccino contro l'autismo?

Seguendo la linea di BUTAC per cui, secondo loro, la casistica dichiarata (coincide con quella reale e tu lo sai perché ...?) é statisticamente irrilevante per identificare nesso causale tra vaccinazione e reazione avversa, tu la elevi addirittura a protezione contro l'autismo?

Hai solo scritto male o stai davvero sostenendo questo? Perché "quel vaccino protegge dall'autismo" non ha piú di una interpretazione.

You'll not see this coming.
Ultima Modifica 17/05/2017 11:23 da Marauder.

Di più
17/05/2017 11:24 #9449 da Human
Risposta da Human al topic Vaccini e bambini: che fare?
@Sertes

Se avessi voluto attaccarti personalmente avrei usato il "tu" e non il "voi".
Sto cercando di capire perché gli anti-vax assumono posizioni che per me sono irrazionali, e ho descritto quello che secondo me, da quello che vedo, è il vostro modo di pensare.
Se ho detto una cagata tanto meglio, ma fino a prova contraria sono libero di pensarla così e di esprimere il mio pensiero.
Nell'altro thread il richiamo non era legato ad attacchi personali, non mischiare cose che non c'entrano.

Al resto rispondo dopo.

Di più
17/05/2017 11:39 #9450 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini e bambini: che fare?

Human ha scritto: @Sertes
Se avessi voluto attaccarti personalmente avrei usato il "tu" e non il "voi".

E invece l'hai fatto "inavvertitamente" creando un gruppo (anti-vax) e applicandogli caratteristiche denigratorie. E' pure peggio perchè così attacchi sia me che il sito.

Sto cercando di capire perché gli anti-vax assumono posizioni che per me sono irrazionali, e ho descritto quello che secondo me, da quello che vedo, è il vostro modo di pensare.
Se ho detto una cagata tanto meglio, ma fino a prova contraria sono libero di pensarla così e di esprimere il mio pensiero.

Sì, come tutti, tu sei libero di parlare di anti-vax ed io sono altrettanto libero di spiegarti che è una scorrettezza.
Oppure, se vuoi provarla sulla tua pelle così la capisci ancor meglio, diciamo che io "sto cercando di capire perché voi pro-autismo assumete posizioni che per me sono irrazionali, e ho descritto quello che secondo me, da quello che vedo, è il vostro modo di pensare."
Non è bello, vero?

Magari io non sono contro i vaccini, ma sono contro questi vaccini, fatti con questi ingredienti, con questa frequenza, e per malattie già debellate, eppure mi becco dell'anti-vax.

Di più
17/05/2017 12:07 - 17/05/2017 12:09 #9451 da Spiderman
L'autismo è il danno più grave che possono causare le particelle contenute nei vaccini, Montanari spiega bene quali possono essere gli altri problemi. Qua sotto il link al minuto dove ne parla.
Ultima Modifica 17/05/2017 12:09 da Spiderman.
Ringraziano per il messaggio: Sertes

Di più
17/05/2017 20:21 - 17/05/2017 20:23 #9461 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic Vaccini e bambini: che fare?

Ma ammesso e non concesso che ci sia un rapporto di causa-effetto, se l'incidenza di autismo fra i vaccinati con Infanrix Hexa è inferiore a quella della popolazione generale, al massimo si può dire che quel vaccino protegge dall'autismo, non che lo causa.


Non riesco a capire la logica che ti ha portato a scrivere unA simile sciocchezza : il mio bambino e' sano, gli fanno la vaccinazione e mio figlio diventa autistico
L'evento si e' verificato 6 volte durante la sperimentazione ed e' stato inserito come "documentata causa diretta nel provocare autismo"

Conosci il significato di "causa diretta"?



Il tuo commento somiglia molto all'autore di quell'articolo sulla polio, dove 3 bambini vengono vaccinati, sviluppano subito la malattia e quindi si lancia l'allarme "polio in aumento, 3 nuovi casi"

Con conseguente invito ad aumentare le vaccinazioni "per proteggere dalla malattia"


Mi auguro tu ne noti le somiglianze e ci rifletta sopra

E ti invito a perdere l'abitudine ad usare le etichette, perche' almeno qui stai discutendo con persone, non con tifosi

Se trovi cosi' tanti utenti contrari alla pratica vaccinale non e' perche' siamo in curva
Anzi, direi che ne trovi cosi' tanti perche' ne siamo usciti informandoci

Cosa che ti invito a fare
Ultima Modifica 17/05/2017 20:23 da ahmbar.

Di più
18/05/2017 09:42 #9465 da Human
Risposta da Human al topic Vaccini e bambini: che fare?
@Sertes @Ahmbar

Ok afferrato. Qui tutti siete più o meno contro i vaccini ma ognuno a modo suo. Niente anti-vax. Anche complottista è una parolaccia vietata, immagino.

Torniamo al caso Glaxo e andiamo con ordine. Perché io dico A e voi dite Z?
Il documento di cui stiamo parlando non è questo?
http://www.whale.to/vaccine/confid.pdf

Di più
18/05/2017 09:54 #9467 da Sertes
Risposta da Sertes al topic Vaccini e bambini: che fare?

Human ha scritto: Il documento di cui stiamo parlando non è questo?
http://www.whale.to/vaccine/confid.pdf

Sì, è quello

Di più
18/05/2017 10:00 - 18/05/2017 10:05 #9468 da Marauder
Risposta da Marauder al topic Vaccini e bambini: che fare?
@Human
Prima di avventurarti nella lettura delle 1000 pagine del documento Glaxo, puoi chiarire questa frase che hai scritto ieri?

Ma ammesso e non concesso che ci sia un rapporto di causa-effetto, se l'incidenza di autismo fra i vaccinati con Infanrix Hexa è inferiore a quella della popolazione generale, al massimo si può dire che quel vaccino protegge dall'autismo, non che lo causa.


Trovi i miei dubbi nel post fra quello di Sertes e quello di Ahmbar a cui hai risposto.
Chiarire quel passaggio probabilmente aiuterá anche a far luce sul perché ti chiedi

Perché io dico A e voi dite Z?


You'll not see this coming.
Ultima Modifica 18/05/2017 10:05 da Marauder.

Di più
18/05/2017 14:51 #9470 da Human
Risposta da Human al topic Vaccini e bambini: che fare?
@Marauder

Avevo letto il tuo post, ma speravo che il dubbio ti passasse da solo rileggendo la frase. È imbarazzante spiegarti che "ammesso e non concesso che" è l'inizio di un ragionamento per assurdo.

@Sertes @Ahmbar

Quel documento è un report di farmacovigilanza che tutte le case farmaceutiche sono obbligate a presentare periodicamente alle autorità regolatorie.
Che sia confidenziale non è un'eccezione, è la regola. Si può discutere se sia giusto o meno, ma sarebbe un discorso più ampio che esula dall'argomento vaccini.
In ogni caso, questi report possono essere desecretati su richiesta dei cittadini o dei giudici (a seconda della legislazione di ogni nazione).
Quindi nessun insabbiamento, nessuna spy story.

Il report elenca i 6 casi di autismo fra le segnalazioni di "eventi avversi" avvenuti successivamente al vaccino. Se due cose avvengono una dopo un'altra, la prima non è necessariamente la causa della seconda. Se non ci credete, vi consiglio di informarvi sulla fallacia logica post hoc ergo propter hoc .

Come facciamo a capire se il vaccino è la causa? Come prima cosa, deve esserci una correlazione tra il vaccino e un aumento di casi di autismo rispetto alla media. Nel report sono segnalati 6 casi a partire dal lancio, cioè dal 2000 al 2011, a fronte di 73 milioni di dosi distribuite. Considerando che lo stesso soggetto può assumere da 1 a 4 dosi, si tratta COME MINIMO di 18 milioni di soggetti vaccinati (Butac dice 16.000, errore madornale). Anche supponendo che siano stati segnalati solo l'1% dei casi, è comunque 1 caso su 30.000. Nessuna correlazione.

È tutto nel documento, non mi sono inventato niente.
Io al posto vostro mi chiederei se le mie fonti di informazione siano così attendibili.
Ma probabilmente contesterete ogni mia parola. Se lo fate, citate le fonti per favore.

Tra l'altro ho scoperto che il report successivo a questo è molto più interessante, ma adesso metterei troppa carne al fuoco.

Tempo creazione pagina: 0.161 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO