Film da vedere assolutamente?

Di più
27/12/2017 00:56 - 27/12/2017 01:11 #11878 da monsieur Verdoux
Un saluto a tutti.
Non ho trovato altro che la scena iniziale in inglese, un film che non si può non vedere, " Com'era verde la mia valle " 1941 John Ford.

Ultima Modifica 27/12/2017 01:11 da monsieur Verdoux. Motivo: errore

Di più
30/12/2017 10:51 #11932 da monsieur Verdoux
Il vaso di Pandora 1929 Georg Wilhelm Pabst, uno dei migliori film muti girati.

Di più
31/12/2017 16:21 #11947 da monsieur Verdoux
L'asso nella manica 1951 Billy Wilder, con uno stratosferico Kirk Douglas.
Ringraziano per il messaggio: saccente

Di più
04/01/2018 15:13 #11994 da monsieur Verdoux
Hinter der sieben gleisen 1959 di Kurt Früh ( Dietro il settimo binario )
Ci sono perle anche fuori dalle strade più battute.

Di più
05/01/2018 17:30 #12004 da Calvero
Risposta da Calvero al topic Film da vedere assolutamente?

monsieur Verdoux ha scritto: Un saluto a tutti.


Un saluto a Te, cugino di pellicola :blush:

(per chi sa decriptare il messaggio)

[Misti mi morr Z - 283] Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno.

Di più
05/01/2018 17:35 - 05/01/2018 17:39 #12005 da Calvero
Risposta da Calvero al topic Film da vedere assolutamente?

Starburst ha scritto: IL POSTO DELL'ANIMA

@Calvero ,in risposta alla tua disamina acuta di come un film possa essere deviante,ti propongo e propongo a tutti un film italiano appartenente al filone "l'ultimo dei mohicani",un film del famoso realismo fin de siecle che non ha mai visto la luce che meritava, IL POSTO DELL'ANIMA, un film su cui si puo' discutere della forza della sua trama che nonostante tutto viene sorretta da fior di attori (Paola Cortellesi, Claudio Santamaria,Silvio Orlando,Michele Placido) per citarne alcuni,qui davvero la realta' la fa' da padrona e il sopravvivere e' un'arte! Affanculo i film made in u.s.a., a mio parere uno dei migliori lavori del nostro scalcinato cinema nostrano.
P.S. Per chi l'ha visto e per chi ancora no, consiglio di tenere nel cuore e nei ricordi la scena finale,sorretta da una colonna sonora e da un paesaggio fuori dagli schemi!
Altro che grande bellezza,e si che sono di Roma!


T'ho beccato per caso, ero qui di passaggio. Ti farò sapere, appena riesco recupero alla lacuna. Thanks per la segnalazione.

Non te ne avere, ma ho delle riserve sulla Cortellesi

Affanculo i film made in u.s.a.


Affanculo il loro stradominio, questo Sì. Ci sono film USA notevoli. Lo sai anche Tu.

[Misti mi morr Z - 283] Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno.
Ultima Modifica 05/01/2018 17:39 da Calvero.

Di più
06/01/2018 09:26 #12009 da Dipende
Risposta da Dipende al topic Film da vedere assolutamente?
"Io, Daniel Bake" e "Il cittadino illustre"

Diversi nell'ambientazione (uno inglese, l'altro ispano/argentino) diversi nella trama, ma molto simili non solo perché entrambi i protagonisti si chiamano Daniel

Di più
06/01/2018 18:15 #12012 da monsieur Verdoux
Grazie Calvero.


Solaris 1972 Andrej Tarkovskij
Ringraziano per il messaggio: Shavo

Di più
07/01/2018 20:14 #12025 da monsieur Verdoux
Il settimo sigillo 1957 Bergman, brividi.

Di più
07/01/2018 23:00 #12027 da flor das aguas
"The young offenders" commedia irlandese brillante, decisamente lontana da hollywood.
Rispecchia perfettamente il panorama dei giovani cittadini di Cork. Linguaggio politicamente scorretto. Purtroppo non c'e' in italiano, e a meno che non abbiate familiarita' col gracchiante dialetto corkese, vi consiglierei i sottotitoli...
PS Da non lasciarsi sfuggire i panorami mozzafiato della costa sud -occidentale
Buona visione!

Di più
11/01/2018 10:35 - 11/01/2018 10:37 #12077 da polaris
Risposta da polaris al topic Film da vedere assolutamente?
Non so se sono nel forum giusto ma consiglio vivamente i due documentari di James Corbett "How Big Oil Conquered the World" e "Why Big Oil Conquered the World".





Raccontano la nascita e lo sviluppo dell'industria del petrolio e di come questa è diventata essenziale nel piano mondialista di dominio globale.
Ultima Modifica 11/01/2018 10:37 da polaris.

Di più
Di più
12/01/2018 11:05 #12094 da Calvero
Risposta da Calvero al topic Film da vedere assolutamente?

monsieur Verdoux ha scritto: Il settimo sigillo 1957 Bergman, brividi.


Se sei una donna ti sposo.

[Misti mi morr Z - 283] Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno.

Di più
12/01/2018 12:57 #12098 da miles
Risposta da miles al topic Film da vedere assolutamente?


l'ho già postato nella sessione dedicata a American Moon, ma lo aggiungo anche qui,
perchè è veramente ben fatto.



E' una serie tv ma, essendo ogni episodio una storia a sè, con unico tema dominante
le nefaste conseguenze che la tecnologia porterà all'umanità, possiamo considerare
ogni episodio come un film.
L'autore è charles brooker ( davvero un fottuto genio) e vale la pena di essere vista.

Di più
Di più
12/01/2018 17:03 #12102 da monsieur Verdoux

Se sei una donna ti sposo.


Il ruolo della scatoletta di tonno non mi si addice....
Comunque un altro film strepitoso con uno strepitoso Manfredi: " In nome del Papa Re " di Luigi Magni. sintetizzando si potrebbe riassumere nella differenza tra religione e spiritualità, la scena finale è semplicemente perfetta ed il " No, lei no " pronunciato da Manfredi apre la mente, proprio come una scatoletta di tonno.

Di più
12/01/2018 17:17 - 12/01/2018 17:18 #12103 da Calvero
Risposta da Calvero al topic Film da vedere assolutamente?

monsieur Verdoux ha scritto: Il ruolo della scatoletta di tonno non mi si addice....


Di tonna, casomai :woa:

Comunque un altro film strepitoso con uno strepitoso Manfredi: " In nome del Papa Re " di Luigi Magni.


Non aggiungo altro. Se parliamo del più grande (lo adoro) Manfredi, che, a mio avviso, dopo lui, Tognazzi (sottovalutato dove doveva essere considerato, e sopravvalutato, dove era semplicemente bravo), allora per Manfredi segnalo "Il giocattolo" ...

... che parte, signore e signori, che parte. Oltre il film stesso.

[Misti mi morr Z - 283] Una volta creato il manicomio, la ragione l'ha sempre il direttore; che l'abbia o meno.
Ultima Modifica 12/01/2018 17:18 da Calvero.

Di più
13/01/2018 18:21 #12120 da Marzo
Risposta da Marzo al topic Film da vedere assolutamente?
A proposito di black mirror io consiglio lo speciale natalizio "black christmas", inquitante a dir poco..

Di più
13/01/2018 21:13 #12124 da monsieur Verdoux
Un altro carico da 11: " La regola del gioco " di Jean Renoir 1939, come sempre dotato di una sardonica ironia, questo film è girato 2 anni dopo un altro capolavoro assoluto, " La grande illusione ".
Del resto Renoir è stato uno di quei pochi registi in grado di non sfigurare di fronte al Cinema assoluto, al secolo Charles Chaplin, per quantità e qualità dei suoi film.

Di più
13/01/2018 23:07 - 13/01/2018 23:09 #12127 da OrtVonAllen
Ho visto recentemente questo meraviglioso film, la bellezza sta nella duplicità/triplicità di ciascun personaggio, tutti ambigui ora belli ora brutti, beh senz'altro un capolavoro!


Poi è anche giusto esser nostalgici, dei: Godard Tarkovsky Kubrick Altman Chaplin ecc. mica sempre hanno eccelso pur distinguendosi, ma vale la pena di proporre delle nicchie e non parlo di Ferreri...
Ultima Modifica 13/01/2018 23:09 da OrtVonAllen.

Di più
14/01/2018 04:13 #12130 da monsieur Verdoux
Trovo una scelta infelice definire nostalgico chi guarda grandi film che hanno fatto e saranno per sempre ricordati e qualunquista dire che non sempre hanno eccelso, per il semplice motivo che oltre ad essere non vero, l'esprimersi oltre a dipendere anche dai gusti, dipende da molti fattori ed il regista non ha la mano libera.
Chaplin si è potuto permettere di girare film che hanno richiesto anni di lavorazione, il risultato è che sono tutti capolavori assoluti, tranne " La contessa di Hong Kong ", che rimane comunque un buon film.
Chi non può imporre queste condizioni e non può disporre di grandi cifre ( Bunuel in Messico ) fa quello che può ed i grandi registi del passato hanno comunque nonostante censure feroci potuto lasciare ugualmente la loro impronta e lasciarci opere straordinarie, perchè quello che conta è il pensiero che si sedimenta nell'animo e la concezione di vita e dei rapporti con tutto quello che ci circonda.
La differenza rispetto ai film di oggi, ( almeno quelli che escono dal ministero della propaganda ) è che la possibilità di esprimere un pensiero vero in realtà non esiste più, o sono film consolatori, o di propaganda e comunque servono a portarci poco alla volta a concepire una realtà completamente distorta, lo aveva capito bene Debord in " Urla in favore di Sade ", dove denuncia lo svuotamento dei significati nelle immagini come in ogni altro aspetto della vita, dalle parole ai rapporti sociali, tutto monetizzato, anche i figli. ( La società dello spettacolo )
Se di una persona mi sono formato una pessima opinione, non ho bisogno di verificare ogni volta quello che dice e quindi sono veramente pochi i film che conosco dopo gli anni 70, quando la stretta si è fatta sempre più forte, oggi non scappa nemmeno uno spillo.
Spacciano " Fahrenheit 9/11 " come un film rivelatore di chissà quale innominabile segreto e con quello hanno creato la categoria dei " Complottisti " e degli " Alternativi ", poi premiano con la nomina agli Oscar ( ne ha anche vinto uno ) film come " American Sniper ", la storia di un "signore" che va ad uccidere dall'altra parte del mondo altri esseri umani come fosse la cosa più normale del mondo, però nel film soffre, al peggio non c'è mai fine, riempe pure le sale e ci fanno un libro.
Ecco perchè nominerò sempre film che parlano di un mondo estinto, altri famosi ed altri un po' meno, ma comunque opere che parlano di uomini, delle loro debolezze e di come funziona quella cosa che non sappiamo nemmeno cosa sia e che convezionalmente chiamiamo realtà.
Per inciso ritengo la stagione del cinema muto quella che ha prodotto le opere più straordinarie, creando un nuovo linguaggio e compiendo una vera e propria rivoluzione, perchè al cinema non c'erano gli ingressi per la plebe e la nobiltà come in altre situazioni.
Vi lascio con un altro film del 1931 di Fritz Lang, " M il mostro di Dusseldorf ", all'epoca non era stato ancora costretto a vendere l'anima al diavolo ed aveva già girato una serie incredibile di film, su tutti la serie sul Dottor Mabuse.
Poi alternerò film meno conosciuti ad altri più famosi, certo la scelta è davvero vasta ed il numero dei film che ho visto è inferiore solo al numero di quelli che non ho visto.

Di più
15/01/2018 08:43 #12149 da monsieur Verdoux
Mata au hi made 1950 Tadashi Imai ( Fino al nostro prossimo incontro )
Una storia d'amore tragica ambientata in Giappone durante la seconda guerra mondiale.
Un ritratto toccante e delicato nella descrizione dei personaggi, una parabola che condanna senza mezzi termini la guerra ed è anche lo scontro tra due fratelli figli di un magistrato, il protagonista è contrario, mentre il fratello rappresenta un Giappone nazionalista.
Uno schema che verrà ripreso nel 1960 da Kinoshita nel bellissimo " Il fiume Fuefuki ".

Di più
15/01/2018 17:03 #12158 da Shavo
Risposta da Shavo al topic Film da vedere assolutamente?

monsieur Verdoux ha scritto: Solaris 1972 Andrej Tarkovskij

Io non so dove il regista abbia trovato la forza per girare questo film. Quale coraggio e determinazione ha dovuto maturare? Non me ne capacito...

Grazie, non conoscevo Tarkovskij. Ho provato una strana familiarità, di certo inaspettata.. cercherò altri suoi lavori

Di più
16/01/2018 07:59 - 16/01/2018 08:01 #12170 da monsieur Verdoux

Shavo ha scritto:

monsieur Verdoux ha scritto: Solaris 1972 Andrej Tarkovskij

Io non so dove il regista abbia trovato la forza per girare questo film. Quale coraggio e determinazione ha dovuto maturare? Non me ne capacito...

Grazie, non conoscevo Tarkovskij. Ho provato una strana familiarità, di certo inaspettata.. cercherò altri suoi lavori


Di film non ne ha fatti molti, ma potresti scegliere anche a caso che non sbaglieresti.
Rimango particolarmente legato a " L'infanzia di Ivan " e " Stalker ", da non sottovalutare nemmeno il suo primo cortometraggio ed i 2 mediometraggi, ho trovato particolarmente bello " Il rullo compressore e il violino ".
Difficile cogliere tutte le sfumature nei suoi film, troppi riferimenti a storia, pittura, poesia, io non ne sono in grado.
Ultima Modifica 16/01/2018 08:01 da monsieur Verdoux.
Ringraziano per il messaggio: Shavo

Di più
17/01/2018 11:09 #12203 da flor das aguas
What happen to monday "che fine ha fatto lunedi'", film che a me ha lasciato un po', tanto disturbata, sia per le scene cruente, sia per la trama che sembra quasi un'inevitabile capitolamento, ma vale la pena guardarlo. Io l'ho visto in inglese su Netflix.
Apprezzabilissimo l'impegno e il non darsi per vinto delle protagoniste che faranno di tutto per portare a galla la verita', con non poche perdite, ma questo e' fisiologico...
Non mi e' piaciuto l'action holliwodiana, e ci sono diverse forzature e non si puo' fare a meno di notarle, ma nel complesso consiglio la visione.

Di più
17/01/2018 14:07 #12207 da Ghilgamesh
Flor, il problema di quel film, secondo me, che lo ammetto, sono un pignolo del cazzo, è che ha premesse campate in aria.

Attenzione: Spoiler! [Clicca per espandere]

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Di più
17/01/2018 14:42 #12208 da flor das aguas
Ghilgamesh , beh sicuramente non e' Bergman... ;)
Ma che intendi esattamente? Lo trovi un tantinello fantascientifico?
A me sembra che ci muoviamo verso quella direzione, manco tanto lentamente...
Nel senso che il gregge non batteva ciglio (a parte qualche sommossa qua e la') a vedere le forze dell'ordine che portavano via i bambini alle famiglie per farli ibernare (beh, che poi pure di peggio facevano, ma quella era la scusa data al popolo...).
Un po' come adesso, la maggior parte della gente accetta le vaccinazioni obbligatorie, insomma da qui a la' il passo e' breve secondo me.
(scusate, forse sono andata un po' OT)

Di più
17/01/2018 14:49 - 17/01/2018 14:52 #12209 da flor das aguas
Edit:
ho visto solo ora il resto del messaggio
Hai pienamente ragione, me lo sono chiesto anch'io... E poi come alla fine la sorella coi capelli corti, tutta sudata e sporca di sangue, riesca a farsi il trucco e parrucca e vestito per vestire i panni del personaggio Karen (mi sembra si chiamasse cosi')
Pero' che ti devo dire, io ho un debole per Willem Dafoe:blush:
Ultima Modifica 17/01/2018 14:52 da flor das aguas.

Di più
17/01/2018 15:54 #12210 da monsieur Verdoux
La strada 1954 Fellini.
Uno dei miei preferiti, strepitosi la Masina e Quinn.

Di più
17/01/2018 16:31 #12211 da Ghilgamesh
Ahaha

Si si, ci sta di vedere dei film solo per gli attori che ci piacciono!

Solo che questo in particolare, mi ha ricordato un esempio fatto al corso di sceneggiatura di cosa da NON fare!

In dark angel, una serie del 2000 me sembra, in un futuro post apocalittico, in cui tutti muoiono di fame, la protagonista, donna potenziata e cazzutissima, per sfuggire ad un cane ... gli lancia due bistecche!
Il prof ci guarda inorridito e fa: ma come? Morite di fame e gli lanci il cibo che useresti in due settimane?! Sfondi il cemento a mani nude, tiragli un pungo!
Non vuoi ucciderlo?
Corri più veloce dee macchine ... corri! ^__^

Quando ci sono buchi così, da allora storco il naso ^__^

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Tempo creazione pagina: 0.275 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO