Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?

Di più
16/12/2018 09:38 #23604 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...espositosiripete.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Lidia Carmen Esposito vuole confermare la sua esperienza già riportata, condividendo il post di Paola Mazzonello.

Lidia Carmen Esposito ha condiviso un post.
o4 dicembre 2018 11:10

Grazie a Genre Franco io le ho provate dal 2011 e continuo senza medicinali... Grazieeee FRANCO
Genre Franco ha condiviso un link nel gruppo: Cloruro di Magnesio, i veri amici.
9 h
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...zonelloringrazia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Lidia Carmen Esposito vuole confermare la sua esperienza già riportata, condividendo il post di Paola Mazzonello.

Lidia Carmen Esposito ha condiviso un post.
04 dicembre 2018 11: 10 ·

Grazie a Genre Franco io le ho provate dal 2011 e continuo senza medicinali... Grazieeee FRANCO


Genre Franco ha condiviso un link nel gruppo: Cloruro di Magnesio, i veri amici.
9 h

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...zonelloringrazia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm
Sono certo che bastano poche parole per dare un senso ad un fatto molto importante anche per voi, e Paola Mazzonello le scrive su questa pagina.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...eoporosiscorbuto.htm
ciaooo Franco

Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco Ciao Lidia Carmen Esposito, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco
Gestire

Mi piace
· Rispondi · 18 min
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...espositosiripete.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
18/12/2018 09:34 #23663 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...latteciboberrino.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Data la similitudine di questo articolo del dottor Berrino, che riporto su questa pagina e l'articolo del dottor Liborio Quinto su altra pagina, mi permetto di contrapporre delle verità dimostranti esattamente il contrario delle loro dichiarazioni, che ritengo siano fatte da loro con uno scopo ben preciso:
DEMONIZZARE del CIBO NATURALE DA SEMPRE a favore di CIBI INNATURALI.
Tra i due articoli però una differenza, il dottor Berrino ammette che i CIBI delle industrie sono INNATURALI, e scrive:
"Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!
Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...lsoliborioquinto.htm
PREMETTO CHE NON SONO QUI' PER GIUDICARE LE VARIE ALIMENTAZIONI, quindi condannare i VEGANI, i VEGETARIANI ecc. ma sono quì per riportare delle informazioni che ritengo siano importanti per ognuno di noi, quindi anche per le persone che seguono le alimentazioni diverse dalla ONNIVORA impostata da >Madre >Natura quindi parte della CATENA ALIMENTARE..
L'articolo del dottor Liborio Quinto riporta:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca.
Il dato, sembra strano, se si pensa che il latte è l'alimento più ricco di CALCIO.
Gli studiosi della nutrizione, chiamano questo fenomeno "il paradosso del CALCIO".
Ma perchè il latte, con tutto il CALCIO, favorisce l'indebolimento delle ossa?"
Su queste affermazioni devo dare la risposta precisa, ed è che per fissare il CALCIO alle ossa, non basta la vitamina D3 di cui TUTTE le persone al mondo ne sono CARENTI, ma ci vuole anche il CLORURO DI MAGNESIO.
La pagina di Leonardo Rubini che scrive del dottor Coimbra in proposito recita:
"Non voglio tenervi nascosta nessuna informazione che riguardi la vitamina D, soprattutto se ad alto dosaggio. Questa molecola è molto dibattuta e, in effetti, ha due grossi problemi: costa pochissimo e non è brevettabile! E questi sono effetti collaterali devastanti per un'Azienda come Big Pharma che fattura più di mille miliardi di dollari l'anno. Se la vitamina D fosse assunta da tutti nel giusto dosaggio, in pochi anni perderebbe un buon 70% dei suoi guadagni. Aggiungiamoci una corretta alimentazione, che non è vegetariana o vegana (chissà come mai è la più spinta nei media ultimamente, i cui spazi pubblicitari li pagano le aziende farmaceutiche in larga parte!), e il business del farmaco è F I N I T O!
Ora, come operano nella società e nella politica questi giganti economici è da tempo noto. Giusto ieri sera ho visto un bellissimo film documentario che vi consiglio, "Fed up", dove si spiega chiaramente come le lobbies siano in grado di influenzare le scelte governative e da decenni cooptino figure mediche di spicco, se non intere associazioni. Tutto questo accade perché le bugie che vendono sono scientificamente insostenibili, per cui comprano i supporti per raccontarle in modo credibile.
Uno dei modi classici per difendere il proprio business trilionario è quello di smontare terapie alternative che funzionano e che non sono brevettabili. E' successo decine di volte nella storia, uno dei casi più eclatanti e recenti è il metodo Di Bella. All'epoca, così accusava il Procuratore di Torino Raffaele Guariniello, riferendo che erano stati usati farmaci scaduti o difettosi per la sperimentazione. Tutto ciò costruito ad arte per bocciare questa cura anti cancro che invece molto spesso dà degli ottimi risultati. Ma passiamo alla vitamina D...
Ad agosto 2014, un gruppo di neurologi brasiliani ha scritto una lettera al Journal of Neurological Sciences, lamentando che il protocollo Coimbra sarebbe uno specchietto per le allodole, senza alcuna base scientifica. A ottobre dello stesso anno pubblicai un articolo, su richiesta del Dr. Coimbra, con la sua risposta dettagliata. Ciò che fa rabbia e che fa ridere amaramente è che la sostanza dell'accusa dei neurologi verso Coimbra è che hanno potuto constatare 21 casi di pazienti che non hanno risposto come dovevano al protocollo (in 1 solo anno, cioè quando ancora il dosaggio non si è stabilizzato per tutti) o che hanno avuto problemi (rapidamente risolti) di ipercalcemia. 21 su 4.000 trattati in tutto il Brasile!!! Lo 0,5%!!! Ma io dico, ma prima di contestare questa misera percentuale di eventuale insuccesso a un medico, volete considerare il 70% di inefficacia totale o parziale dei farmaci che date ai pazienti per trattare le stesse malattie, nonché gli effetti collaterali spesso devastanti che gli stessi comportano?!"
Ed ancora:
"Per SINTETIZZARE vitamina D nel sangue, il tuo corpo deve utilizzare il magnesio. E una grande percentuale di persone è molto o moderatamente carente di magnesio (davvero?!). E quindi, alcune persone che prendono la vitamina D e credono di avere effetti collaterali, stanno invece avendo segni di carenza di magnesio!!"
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Imm...taminademagnesio.htm

Difatti CIBI contenenti il CLORURO DI MAGNESIO, come il grano ed il sale sono RAFFINATI e resi CIBI VELENOSI ed è per questo la frase:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca."
quindi nei paesi cosi detti CIVILI, abbiamo certezza che i CIBI RAFFINATI degli scaffali gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nei CIBI NATURALI questi non ne contengono più.
E sono quelli che stanno nel SANGUE e nel liquido seminale maschile, di cui la CARENZA causa la MALATTIA.
Altro che studiosi, non riesco a definire quali siano questi citati STUDI.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" siano nel SANGUE DI TUTTI gli animali al mondo, quindi anche nel SANGUE UMANO, la conferma ci viene, oltre la richiesta del medico di base con gli ESAMI DEL SANGUE, anche dalla pagina *.PDF del Ministero Della Salute con la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata), dove questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li elenca TUTTI, uno ad uno, stabilendo dei valori massimi da ingoiare giornalmente.
Eccone alcuni:
vitamina C mg 1000
vitamina D mcg 25
vitamina K mcg 105
acido folico mcg 400
vitamina B12 mcg 25
potassio NON DEFINITO
cloro NON DEFINITO
magnesio mg 450
boro mg 1.5
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Quindi posso concludere senza ombra di dubbio che il dottor Liborio Quinto, mancandogli la informazione da me sopra riportata, tira delle conclusioni che non possono che essere errate.
Come ho già riportato sull'articolo del dottor Berrino, questa parte la riporto anche per questo articolo del dottor Liborio Quinto, in quanto articoli SIMILI, poichè descrivono ed hanno lo stesso fine :
Per l'articolo di Berrino devo riportare quanto risulta essere stato fino a metà secolo scorso, che corregge quanto da lui dichiarato sul LATTE e sulla CARNE:
"Il cibo di origine animale
L’uomo, in realtà, ha sempre mangiato anche cibo animale, ma se si eccettuano alcuni popoli nomadi, o quelli che vivono in condizioni ambientali estreme per freddo o per altitudine, sono ben pochi gli esempi di alimentazione tradizionale con un’alta quota di cibo animale. Anche il latte, che oggi in Occidente è alimento quotidiano, dai più era consumato solo occasionalmente, perché non poteva essere conservato ed era facile veicolo di infezioni. È stato solo alcuni decenni dopo la scoperta della pastorizzazione, in pratica dopo la prima guerra mondiale, che ha cominciato ad essere distribuito nelle città. Ma molti popoli ancor oggi non bevono più latte dopo lo svezzamento."
Quella che gli adulti non bevono più latte lo ritengo FALSO, in quanto chi è nato ed ha vissuto col latte poichè contadino lo berrà, come me, per tutta la vita.
E quì emerge il suo pensiero, giusto o sbagliato che sia, di VEGETARIANO che non tiene conto che fino a metà del secolo scorso, il latte non aveva bisogno di essere PASTORIZZATO, in quanto era direttamente consumato dal produttore, o direttamente dai vicini di casa in quanto non vi erano quei condomini che sono stati costruiti con l'avvento delle industrie.
Ma non basta, purtroppo Berrino non tiene conto che fino a metà secolo scorso, di cui il CODICE CIVILE ne riporta le leggi in proposito, in Italia e non solo, non essendoci le industrie, le intere famiglie vivevano di MEZZADRIA lavorando i campi e curando gli animali della fattoria, che condividevano con i proprietari.
Questi animali erano cavalli, asini, mucche, capre, pecore, maiali, oche, galline, anatre e conigli per elencarne alcuni, dei quali le famiglie, senza l'uso dei frigoriferi, poichè non ancora inventati, ne ingoiavano le carni ed il loro latte e di conseguenza per non buttare il più, lo trasformavano in burro e formaggi. Senza contare la CARNE di cacciagione.
Questo latte era di uso giornaliero, poichè munto ogni giorno, quindi consumato FRESCO e quindi non c'era il bisogno della conservazione. Stessa cosa per il burro.
Così era anche per la carne, in quanto a quei tempi era libera la caccia e c'erano moltissimi animali selvatici in ogni angolo dell'Italia.
Quindi è facile dedurre che le persone ingoiavano sia la carne che il latte ed i relativi derivati, senza alcun problema.
Questa mezzadria è durata per moltissimo tempo e finì a metà secolo scorso con l'avvento delle industrie.
E' questo periodo che Berrino si dimentica di descrivere, volutamente o involontariamente in quanto come detto un VEGETARIANO, che come tale non può che consigliare le sue tendenze alimentari.
Ed è proprio per queste sue tendenza che ritengo che egli non sia obiettivo nei sui consigli, anche perchè si deve tenere conto che lui è un ONCOLOGO, quindi IN CONFLITTO DI INTERESSI.
Personalmente invece ritengo che questi CIBI fanno parte di quei CIBI NATURALI di cui hanno vissuto i nostri avi e che quindi restano CIBI NATURALI sopratutto oggi anche per noi, dato i CIBI INNATURALI delle industrie.

La dimostrazione pratica ce la descrive Lins Paulig due volte Premio Nobel, vissuto nel secolo scorso, nel suo libro e scrive:
"pagina 277/340
batterio ESCHERICHIA COLI e il LATTOSIO (LATTE) e i "GENI REGOLATORI"
Si tratta di un fenomeno ben noto nei batteri. Il comune batterio intestinale ESCHERICHIA COLI solitamente usa come sua fonte di carbonio il glucosio, che è uno zucchero semplice, ma può anche vivere di lattosio (lo zucchero presente nel latte), che è un disaccaride. Quando si trasferisce una coltura di E. COLI dal glucosio al lattosio, per un pò di tempo essa cresce molto lentamente, poi si sviluppa rapidamente. Per poter vivere di lattosio l'organismo deve contenere un enzima che lo scinde in due parti; l'E. COLI è capace di fabbricare questo enzima, la betagalattossidasi, perchè possiede il gene corrispondente nel suo materiale genetico; ma, quando vive nutrendosi di glucosio, ogni cellula della coltura contiene soltanto una decina di molecole di questo enzima; se lo si trasferisce in un mezzo che contiene lattosio, ogni cellula sintetizza qualche migliaio di molecole dell'enzima, permettendogli di UTILIZZARE BENE IL LATTOSIO.
Questo processo è chiamato "formazione enzimatica indotta"; è stato scoperto nel 1900 ed è stato studiato in modo approfondito dal biologo francese Jaques Monod, che nel 1965 ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina insieme con Francois Jacob e Andrew Lwoff.
Monod e i suoi colleghi dimostrarono che il tasso di produzione dell'enzima sotto controllo del suo "gene specifico" è a sua volta controllato da un altro gene, chiamato "gene regolatore". Quando, nel mezzo in cui vive la coltura, il lattosio è scarso o assente, il "gene regolatore" cessa la sintesi dell'enzima, allo scopo di alleggerire il batterio del compito non necessario di fabbricare un enzima utile. Quando invece è presente il lattosio, il "gene regolatore" avvia il processo di sintesi dell'enzima, per poter utilizzare il lattosio come nutrimento.
E' dimostrato che anche gli esseri umani hanno degli enzimi regolatori che controllano la sintesi degli enzimi implicati nella conversione dell'ACIDO ASCORBICO in altre sostanze. Queste altre sostanze, che sono prodotti di ossidazione, sono utili; è noto, per esempio, che riescono a tenere sotto controllo il cancro negli animali meglio dell'ACIDO ASCORBICO (Omura e colleghi, 1974 e 1975).
Ma l'ACIDO ASCORBICO è anch'esso una sostanza importante, direttamente implicata nella sintesi del COLLAGENE ed in altre reazioni dell'organismo umano.
Sarebbe catastrofico se gli enzimi dovessero svolgere il loro lavoro con tanta efficacia da convertire tutto l'ACIDO ASCORBICO e l'acido deidroascorbico in prodotti di ossidazione che non hanno le stesse proprietà biochimiche che ha la vitamina. Per questa ragione i "geni regolatori" arrestano o rallentano la produzione degli ENZIMI allorchè venga ingerita una bassa quantità di ACIDO ASCORBICO; ma quando tale quantità è grande, gli enzimi vengono prodotti in quantità maggiori, permettendo la conversione di una quantità maggiore di ACIDO ASCORBICO NELLE ALTRE SOSTANZE UTILI.
Conclusine: "se manca l'ACIDO ASCORBICO, viene rallentata la produzione di "geni regolatori" e quindi si diventa allergici al LATTOSIO"."
digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf
Quindi, come descritto dal libro di Linus Pauling, è chiaro che con il tempo e per mezzo della EVOLUZIONE ora il nostro corpo HA BISOGNO di questi CIBI NATURALI e non solo, che sono come ripeto, CIBI NATURALI, mentre i CIBI degli scaffali delle industrie SONO INNATURALI, quindi VELENO PURO per il nostro corpo.
Dell'articolo in oggetto devo ancora sottolineare questa frase:
"Recentemente si è scoperto che una delle possibili cause di indebolimento delle ossa, è un acido grasso TRANS contenuto nel latte dei ruminanti: l'acido vaccinico."
Ma questo acido vaccinico, è SEMPRE stato nel latte anche nel passato? oppure ha iniziato a formarsi solo in questo secolo?
Sicuramente è SEMPRE stato nel latte da quando esistono i ruminanti, ma dato che fino al secolo scorso, le persone NON avevano la rottura dell'anca, difatti non è da molto tempo che i chirurghi adottano questi interventi, allora è comprensibile che la VERA CAUSA NON E' IL LATTE o uno dei suoi componenti, ma la VERA CAUSA di questo problema dobbiamo ricercarla i altra direzione
Non sarà invece che SI VUOLE DEMONIZZARE IL LATTE?
Certo, è possibile, in quanto il latte è UN CIBO NATURALE che dà SALUTE, in quanto un CIBO ingoiato DA SEMPRE DAI NOSTRI AVI.
L'articolo inoltre dichiara:
"Il ricercatore giapponese Kei Hamazaki, et al, ha scoperto che l'acido vaccinico contenuto nel grasso del latte e dei latticini, può inibire la sintesi del COLLAGENE di tipo-1 e l'osseina, che sono due proteine importanti delle ossa."
lo ritengo ampiamente FALSO, in quanto che per AUTOPRODURRE ogni tipo di COLLAGENE sono indispensabili l'ACIDO ASCORBICO e la LISINA.
Ecco che mi permetto di dichiarare che questa ricerca è sicuramente condizionata, in quanto che per AUTOPRODURRE i vari tipi di COLLAGENE, quindi anche quello di tipo I delle ossa che tiene insieme il CALCIO ed i vari componenti delle ossa, sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ACIDO ASCORBICO e la LISINA, quindi la causa di questa mancata AUTOPRODUZIONE è la CARENZA di questi.
Quindi invece dell'acido vaccinico, la VERA CAUSA della CARENZA DI COLLAGENE, non sarà invece la CARENZA di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili allo scopo?
Una nostra pagina recita:
"Vorrei ora comunicarvi quanto ho scoperto sul COLLAGENE in relazione all'ACIDO ASCORBICO. Abbiamo capito che l'assunzione di ACIDO ASCORBICO è ESSENZIALE per il nostro corpo, ottenendone dei risultati a dir poco STUPEFACENTI, però se è ESSENZIALE assumere, è senz'altro INDISPENSABILE aggiungere una assunzione prima del giusto riposo. Questo l'ho rilevato da diversi siti ed eccovene la motivazione:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm.../collageneanagen.htm

Vuoi aiutare questo ACIDO ASCORBICO nella produzione di COLLAGENE? aggiungi la LISINA, che oltre ad aiutare questo, serve a bloccare l'eventuale tumore:

"Lisina
La lisina è un amminoacido essenziale dotato di un radicale con gruppo amminico, che le conferisce un comportamento basico.
Nella sua forma idrossilata, grazie all'intervento della vitamina C, rientra nella composizione del collagene. Insieme alla metionina rappresenta l'amminoacido precursore della carnitina.
La lisina favorisce la formazione di anticorpi, ormoni (come quello della crescita) ed enzimi; è inoltre necessaria allo sviluppo e alla fissazione del calcio nella ossa.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/lisina.htm
"In letteratura sono stati finora descritti 28 tipi di collagene. Tipo I: Rappresenta il 90% del collagene totale ed entra nella composizione dei principali tessuti connettivi, come pelle, tendini, ossa e cornea. Tipo II: Forma la cartilagine, i dischi intervertebrali ed il corpo vitreo. Tipo III: Grande importanza nel sistema cardiovascolare. È anche il collagene del tessuto di granulazione. Viene prodotto velocemente ed in grandi quantità prima del collagene di tipo I, più resistente, da cui è successivamente sostituito.....Tipo IX: Contenuto nella cartilagine, è associato a collagene di tipo II e XI. Tipo X: Contenuto nella cartilagine ipertrofica ed in mineralizzazione. Tipo XI: Contenuto nella cartilagine.....ecc. Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di COLLAGENE inizia ad essere inadeguata."
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/collagene.htm
"Il collagene è responsabile di:
stato della pelle e, indirettamente, di alcuni altri organi
protezione meccanica dell’organismo da parte della pelle
mantenimento della qualità strutturale della pelle – prevenzione della disidratazione, mantenimento dell’elasticità e della tonicità e riduzione al minimo delle rughe
funzione rinforzante del tessuto osseo dell’apparato scheletrico - la diminuzione della produzione di collagene dà inizio al processo di perdita della massa ossea, cioè all’osteoporosi
resistenza dei tendini"
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm...i/collageneosteo.htm
"Diversi fattori possono nuocere ed allo stesso tempo ridurre la produzione di collagene nell’organismo, tra cui il tabagismo, il consumo importante e regolare di alcolici, il CAFFE', lo stress e l’intenso allenamento fisico. Inoltre, le infezioni, l’inquinamento, le avverse condizioni climatiche e l’assunzione di diversi farmaci debilitano ugualmente l’organismo.
Dovremmo considerare ogni tipo di complemento alimentare in grado di aumentare la ricostruzione e la cura del corpo."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm...i/collagenecaffe.htm

Il collagene inoltre è composto da grandi famiglie di molecole che includono anche i glicosaminoglicani, detti GAG quali la glucosamina, il solfato di condroitina e l'acido ialuronico i quali svolgono funzioni di sostegno e protezione della maggior parte dei tessuti. Sono quelli che consentono l'idratazione dei tessuti, il mantenimento e rigenerazione delle articolazioni, dei tendini e della pelle, insomma di tutti i tessuti connettivi.
Tra l' 800 e la prima metà del '900 le proprietà della gelatina e certe sue componenti sono soggetto di moltissimi studi sugli effetti benefici riscontrati. Nel libro "Gelatin in Nutrition and Medicine" (6), il dottor Nathan Ralph Gotthoffer autore del libro, dopo una ricerca di oltre 10 anni raccoglie tutti questi studi e li discute in dettaglio.
Negli studi che ho esaminato i principali benefici del brodo di ossa sono: miglior crescita, mantenimento e rigenerazione dei tessuti connettivi (ossa, pelle, tendini, etc...), miglior digestione e metabolizzazione dei nutrienti, cura contro ulcere, malattie intestinali e processi infiammatori, e miglior gestione dello stress. Vediamo ora più in dettaglio ogni passo.
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/brododiossi.htm
Ci tengo a far notare che lo stile di vita è molto importante ma il solito CAFFE' (FLAGELLO UMANO) NUOCE sicuramente a tale produzione......
dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/collagenebase.htm

E recita ancora:
"Una pelle con poco COLLAGENE, è una pelle vecchia, poco elastica e piena di rughe."
A questo punto non riesco a spiegarmi il perchè la mia pelle, nonostante i miei 79 anni perchè nato nel 1940, NON E' RUGOSA, anzi è tirata e luminosa, benchè io viva di latte e latticini ed anche carne da SEMPRE
Faccio notare che la mia pelle NON PUZZA ed allungando il braccio, nel gomito non si formano quelle grinze tipiche delle persone della mia età.
Ed ora, come buon ultimo sulla carne riporto la alimentazione proposta dai fratelli Life 120 anni
"Naturalmente non ho mai lesinato con gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoiavo ed ingoio ancora 4 volte il giorno.
Ora in data 25 novembre 2016 ho toccato il fondo pensando che sarebbero stati i miei ultimi giorni, ma per mia immensa fortuna mi sono trovato sotto il mouse un video che mi ha dato una speranza di vita.
Naturalmente da un giorno all'altro ho cambiato completamente la mia alimentazione, iniziata il giorno 28 novembre 2016.
Dopo una settimana di questa, i dolori addominali si sono attenuati e continuano ad attenuarsi piano piano, tanto che a volte mi pare di essere guarito, anche se sento che il sintomo è pronto a farsi sentire. Sopratutto quando devo fare aria. Alla data odierna 24 dicembre 2016 sento che il dolore allo stomaco stà scomparendo, anche se sono parecchio debole, ma visto il video della guarigione dalla ULCERA DUODENALE, ho certezza di essere sulla buona strada.
Riporto sotto il primo video testimonianza che mi è capitato sottomano, e faccio seguire tutti gli altri che ho trovato in rete. A voi il vostro giudizio dopo averli visti:
Prima però conosciamo cosa sono dalla bocca di Adriano Panzironi....
I LEGUMI ED I CEREALI PER LA LONGEVITA'

Paura di INVECCHIARE? Ecco gli alimenti da evitare assolutamente

CARBOIDRATI= LEGUMI, CEREALI
Ecco perché FAGIOLI e LEGUMI fanno male al nostro intestino

dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/life120anni.htm
Quindi deduco che anche la carne è un CIBO NATURALE anche in questi gironi oltre che in passato, come abbiamo rilevato sopra, ed avendo ora le GIUSTE INFORMAZIONI posso concludere senza ombra di dubbio che le dichiarazioni del dottor Liborio Quinto come quelle dell'oncologo Berrino, sono fatte per confondere le già precarie informazioni del TUTTO con il loro CONTRARIO DI TUTTO.
Mi stò ripetendo, ma lo faccio a ragion veduta, per spiegare e capire il comportamento di certi personaggi. quindi perdonabile.
Ora mi spiego meglio:
Abbiamo capito tutti che sul web si trova di TUTTO ed il CONTRARIO DI TUTTO, vero?
Ora vediamo il perchè:
Se trovi il TUTTO senza questo CONTRARIO DI TUTTO è chiaro che il TUTTO è FALSO.
Un esempio? semplicissimo.
Parlando del CLORURO DI MAGNESIO chi non ha letto la famosa testimonianza di padre Beno J. Schorr, professore sessantenne del Collegio di Santa Caterina di fisica, chimica e biologia, riguarda sciatalgie al nervo della coscia destra dovute a calcificazioni progressive dette "becco di pappagallo" riportata da moltissimi articoli?
Con la scusa di questa storia vengono aggiunte dosi che iniziano dai 33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO da sciogliere in una bottiglia di acqua, poi secondo l'età, berne una tazzina da caffè o due.
Però guarda caso NON TROVI IL CONTRARIO DI QUESTO TUTTO".
Ma perchè?
Perchè chi consiglia queste dosi lo ha fatto sapendo che nessuno ha interesse a contrapporre il CONTRARIO DI TUTTO, Questo determina senza ombra di dubbio che questo TUTTO è FALSO.
Ma allora queste dosi sono FALSE, certo che sono FALSE, proprio perchè non vi è il CONTRARIO DEL TUTTO, e viene fatto affinchè queste dosi non portino dei VERI benefici. e che chi prova, poi smetta.
Lo dimostra il fatto controllabile che le bustine già pronte dei 33 grammi di CLORURO DI MAGNESIO le si trova in farmacia alla portata di tutti ed a prezzi sorbitanti.
A conferma che le dosi sono FALSE la pagina recita:
"Ansia e Magnesio sono due elementi di un legame conosciuto da tempo e vediamo subito da vicino come può il Magnesio e influire sugli stati di Ansia.
Il simbolo chimico del Magnesio è MG, il suo numero atomico è il 12 e questo elemento è veramente diffuso: il Magnesio compone ben il 2% del nostro pianeta, rintracciabile sopratutto nell’ acqua marina e, sebbene sia impossibile da trovare allo stato puro, in natura, è sempre presente legato ad altri elementi.
Pare che le origini del Magnesio e del suo nome ci riportino ad un paese in Anatolia, il cui nome era appunto Magnesio. Il Magnesio è presente nel corpo umano per un totale di circa 25 grammi, distribuiti nelle ossa, nel Cervello, nei testicoli nel fegato e nei reni.
Ansia e Magnesio sono spesso associati perché quest’ultimo agisce a livello del sistema nervoso autonomo e molti studi medici hanno evidenziato nel corso degli anni come la possa rivelarsi estremamente efficace in caso di Depressione e di comportamento Antisociale. Questo è quello che sembra risultare sul rapporto fra Ansia e Magnesio.
Effettivamente che si tratti di un elemento basilare per la nostra vita è cosa certa, e sembra anche provata la sua efficacia, ma quello che io mi chiedo è: il nostro disagio a seguito di un fatto traumatico avviene perché si è carenti di Magnesio o sono i livelli di quest’ultimo ad abbassarsi drasticamente per le condizioni psicofisiche conseguenti ad un evento traumatico o ad un contesto fortemente stressante?
Pensateci: l’esito di questa domanda potrebbe aprire numerose porte, sopratutto in termii di approccio e diagnosi nei confronti di tutti i fenomeni legati all?Ansia, compresa l’Ansia stessa."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i/magnesioeansia.htm

Quindi abbiamo certezza che nel corpo umano vi sono in circolo circa 25 grammi di MAGNESIO, quindi come potranno essere sostituite le parti che il corpo usa giornalmente per il suo fabbisogno con dosi così piccole?
Ora invece passiamo al TUTTO con il CONTRARIO DI TUTTO, il quale, proprio per la sua esistenza conferma che il TUTTO E' VERO!
E' la chiara dimostrazione che questo TUTTO tocca gli interessi di chi questo TUTTO porta dei danni.
Bene, arrivo al dunque:
Vi presento il CONTRARIO DI TUTTO, che inoltre, sono in CONFLITTO DI INTERESSI in quanto medici e ce la mettono tutta pur di raggiungere il loro scopo.
Ora lascio a Voi lettori tirare le Vostre personali conclusioni, poichè per me, come ho già detto, continuerò ad ingoiare i CIBI NATURALI ogni giorno della mia vita, CARNE, LATTE o DERIVATI che siano.

“Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!

Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL.

Guarda QUI il video delle agghiaccianti dichiarazioni del prof. Berrino.

“Mediamente quello che diamo da mangiare ai nostri malati negli ospedali è il peggio del peggio. Io ritengo che non gli faccia bene ma sa…io dico sempre che noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi…

Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo SPREAD.La sanità è la più grande industria nazionale ricordava il professor Monti.

Non c’è direttamente…non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione…che parola si potrebbe usare per definirla? Una gran commistione di ignoranza…di stupidità…e di interessi”

Ecco la dichiarazione del Prof. Berrino fatta alle Iene nella puntata su alimentazione e tumori. Nel suo libro Il Cibo dell’Uomo, partendo da considerazioni storiche, su come il cibo fosse considerato terapeutico dai nostri progenitori, giunge ai risultati odierni delle ricerche scientifiche in questo campo. Di seguito un estratto che mostra come l’alimentazione moderna non sia per nulla salutare e come andrebbe corretta.
Nel ricco occidente è cambiato lo stile alimentare

Nei paesi occidentali ricchi, soprattutto nel corso dell’ultimo secolo, lo stile alimentare si è progressivamente discostato da questo schema tradizionale dell’alimentazione dell’uomo per privilegiare cibi che un tempo erano mangiati solo eccezionalmente, come molti cibi animali (carni e latticini), o che non erano neanche conosciuti, come lo zucchero, le farine molto raffinate (come si riesce a ottenerle solo con le macchine moderne), gli oli raffinati(estratti chimicamente dai semi o dai frutti oleosi), o che addirittura non esistono in natura (come certi grassi che entrano nella composizione delle margarine, o come certi sostituti sintetici dei grassi che non essendo assimilabili dall’intestino consentirebbero, secondo la pubblicità, di continuare a mangiare schifezze senza paura di ingrassare). Questo modo di mangiare sempre più “ricco” di calorie, di zuccheri, di grassi e di proteine animali, ma
in realtà “povero” di alimenti naturalmente completi, ha contribuito grandemente allo sviluppo delle malattie tipiche dei paesi ricchi: l’obesità, la stitichezza, il diabete, l’ipertensione, l’osteoporosi, l’ipertrofia prostatica, l’aterosclerosi, l’infarto del miocardio, le demenze senili, e molti tumori, fra cuii tumori dell’intestino, della mammella, della prostata.
Il cibo di origine animale

L’uomo, in realtà, ha sempre mangiato anche cibo animale, ma se si eccettuano alcuni popoli nomadi, o quelli che vivono in condizioni ambientali estreme per freddo o per altitudine, sono ben pochi gli esempi di alimentazione tradizionale con un’alta quota di cibo animale. Anche il latte, che oggi in Occidente è alimento quotidiano, dai più era consumato solo occasionalmente, perché non poteva essere conservato ed era facile veicolo di infezioni. È stato solo alcuni decenni dopo la scoperta della pastorizzazione, in pratica dopo la
prima guerra mondiale, che ha cominciato ad essere distribuito nelle città. Ma molti popoli ancor oggi non bevono più latte dopo lo svezzamento. La cultura medica, giustamente preoccupata del grave stato di denutrizione che imperversava nelle nostre campagne e nei quartieri popolari delle città nei primi decenni del secolo, ha avuto un ruolo importante nella promozione del cibo animale, e la disponibilità di latte e di carne, insieme al miglioramento delle condizioni igieniche delle abitazioni, ha probabilmente contribuito a migliorare lo stato nutrizionale e a difenderci dalle malattie infettive. Ma poi siamo andati troppo avanti su questa strada e il consumo di cibi animali e di cibi raffinati è entrato in una spirale di interessi produttivi e commerciali che ha completamente sovvertito le tradizioni alimentari dell’uomo.Non vogliamo certo sostenere che si stava meglio quando si stava peggio, quando c’era la fame e la povertà, ma piuttosto che la nostra ricchezza ci consentirebbe una varietà di dieta sufficiente a soddisfare appieno sia le nostre esigenze fisiologiche e nutrizionali sia il piacere della buona tavola senza sovraccaricarci di prodotti animali e di cibi impoveriti dai trattamenti industriali, che solo il plagio della pubblicità televisiva riesce a farci sembrare buoni.

Franco Berrino è medico, patologo, ed epidemiologo. Per molti anni ha lavorato all’Istituto Nazionale Tumori di Milano, dove ha coordinato il progetto DIANA, sulla relazione tra alimentazione e tumori (in particolare al seno).
I suoi studi hanno analizzato lo sviluppo dei tumori in Italia e in Europa, e in particolare il rapporto fra stile alimentare, livelli ormonali e successiva incidenza del cancro. Oggi promuove la corretta alimentazione come prezioso strumento per prevenire l’incidenza del cancro e delle sue recidive.
E soprattutto, da sempre, ha a cuore la salute delle donne e degli uomini.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...latteciboberrino.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
20/12/2018 08:23 #23749 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...lsoliborioquinto.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Data la similitudine di questo articolo del dottor Liborio Quinto, che riporto su questa pagina e l'articolo del dottor Berrino su altra pagina, mi permetto di contrapporre delle verità dimostranti esattamente il contrario delle loro dichiarazioni, che ritengo siano fatte da loro con uno scopo ben preciso:
DEMONIZZARE del CIBO NATURALE DA SEMPRE a favore di CIBI INNATURALI.
Tra i due articoli però una differenza, il dottor Berrino ammette che i CIBI delle industrie sono INNATURALI, e scrive:
"Quello che diamo da mangiare ai nostri malati è il peggio del peggio, ma noi vogliamo bene ai nostri malati, VOGLIAMO CHE TORNINO. Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita. La Sanità è la più grande industria economica. Non c’è interesse economico per la prevenzione” !!
Il Prof. Berrino ci spiega come la sanità sia la più grande industria nazionale. Non c’è un reale interesse verso la prevenzione. Più ti ammali più cresce il PIL."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...latteciboberrino.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

PREMETTO CHE NON SONO QUI' PER GIUDICARE LE VARIE ALIMENTAZIONI, quindi condannare i VEGANI, i VEGETARIANI ecc. ma sono quì per riportare delle informazioni che ritengo siano importanti per ognuno di noi, quindi anche per le persone che seguono le alimentazioni diverse dalla ONNIVORA impostata da >Madre >Natura quindi parte della CATENA ALIMENTARE..
L'articolo del dottor Liborio Quinto riporta:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca.
Il dato, sembra strano, se si pensa che il latte è l'alimento più ricco di CALCIO.
Gli studiosi della nutrizione, chiamano questo fenomeno "il paradosso del CALCIO".
Ma perchè il latte, con tutto il CALCIO, favorisce l'indebolimento delle ossa?"
Su queste affermazioni devo dare la risposta precisa, ed è che per fissare il CALCIO alle ossa, non basta la vitamina D3 di cui TUTTE le persone al mondo ne sono CARENTI, ma ci vuole anche il CLORURO DI MAGNESIO.
La pagina di Leonardo Rubini che scrive del dottor Coimbra in proposito recita:
"Non voglio tenervi nascosta nessuna informazione che riguardi la vitamina D, soprattutto se ad alto dosaggio. Questa molecola è molto dibattuta e, in effetti, ha due grossi problemi: costa pochissimo e non è brevettabile! E questi sono effetti collaterali devastanti per un'Azienda come Big Pharma che fattura più di mille miliardi di dollari l'anno. Se la vitamina D fosse assunta da tutti nel giusto dosaggio, in pochi anni perderebbe un buon 70% dei suoi guadagni. Aggiungiamoci una corretta alimentazione, che non è vegetariana o vegana (chissà come mai è la più spinta nei media ultimamente, i cui spazi pubblicitari li pagano le aziende farmaceutiche in larga parte!), e il business del farmaco è F I N I T O!
Ora, come operano nella società e nella politica questi giganti economici è da tempo noto. Giusto ieri sera ho visto un bellissimo film documentario che vi consiglio, "Fed up", dove si spiega chiaramente come le lobbies siano in grado di influenzare le scelte governative e da decenni cooptino figure mediche di spicco, se non intere associazioni. Tutto questo accade perché le bugie che vendono sono scientificamente insostenibili, per cui comprano i supporti per raccontarle in modo credibile.
Uno dei modi classici per difendere il proprio business trilionario è quello di smontare terapie alternative che funzionano e che non sono brevettabili. E' successo decine di volte nella storia, uno dei casi più eclatanti e recenti è il metodo Di Bella. All'epoca, così accusava il Procuratore di Torino Raffaele Guariniello, riferendo che erano stati usati farmaci scaduti o difettosi per la sperimentazione. Tutto ciò costruito ad arte per bocciare questa cura anti cancro che invece molto spesso dà degli ottimi risultati. Ma passiamo alla vitamina D...
Ad agosto 2014, un gruppo di neurologi brasiliani ha scritto una lettera al Journal of Neurological Sciences, lamentando che il protocollo Coimbra sarebbe uno specchietto per le allodole, senza alcuna base scientifica. A ottobre dello stesso anno pubblicai un articolo, su richiesta del Dr. Coimbra, con la sua risposta dettagliata. Ciò che fa rabbia e che fa ridere amaramente è che la sostanza dell'accusa dei neurologi verso Coimbra è che hanno potuto constatare 21 casi di pazienti che non hanno risposto come dovevano al protocollo (in 1 solo anno, cioè quando ancora il dosaggio non si è stabilizzato per tutti) o che hanno avuto problemi (rapidamente risolti) di ipercalcemia. 21 su 4.000 trattati in tutto il Brasile!!! Lo 0,5%!!! Ma io dico, ma prima di contestare questa misera percentuale di eventuale insuccesso a un medico, volete considerare il 70% di inefficacia totale o parziale dei farmaci che date ai pazienti per trattare le stesse malattie, nonché gli effetti collaterali spesso devastanti che gli stessi comportano?!"
Ed ancora:
"Per SINTETIZZARE vitamina D nel sangue, il tuo corpo deve utilizzare il magnesio. E una grande percentuale di persone è molto o moderatamente carente di magnesio (davvero?!). E quindi, alcune persone che prendono la vitamina D e credono di avere effetti collaterali, stanno invece avendo segni di carenza di magnesio!!"
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Imm...taminademagnesio.htm

Difatti CIBI contenenti il CLORURO DI MAGNESIO, come il grano ed il sale sono RAFFINATI e resi CIBI VELENOSI ed è per questo la frase:
"Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca."
quindi nei paesi cosi detti CIVILI, abbiamo certezza che i CIBI RAFFINATI degli scaffali gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nei CIBI NATURALI questi non ne contengono più.
E sono quelli che stanno nel SANGUE e nel liquido seminale maschile, di cui la CARENZA causa la MALATTIA.
Altro che studiosi, non riesco a definire quali siano questi citati STUDI.
Che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" siano nel SANGUE DI TUTTI gli animali al mondo, quindi anche nel SANGUE UMANO, la conferma ci viene, oltre la richiesta del medico di base con gli ESAMI DEL SANGUE, anche dalla pagina *.PDF del Ministero Della Salute con la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata), dove questi "ALIMENTI ESSENZIALI" li elenca TUTTI, uno ad uno, stabilendo dei valori massimi da ingoiare giornalmente.
Eccone alcuni:
vitamina C  mg  1000
vitamina D  mcg 25
vitamina K  mcg 105
acido folico mcg 400
vitamina B12 mcg 25
potassio  NON DEFINITO
cloro       NON DEFINITO
magnesio mg  450
boro  mg 1.5
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Quindi posso concludere senza ombra di dubbio che il dottor Liborio Quinto, mancandogli la informazione da me sopra riportata, tira delle conclusioni che non possono che essere errate.

Quindi posso concludere senza ombra di dubbio che il dottor Liborio Quinto, mancandogli la informazione da me sopra riportata, tira delle conclusioni che non possono che essere errate.
Come ho già riportato sull'articolo del dottor Berrino, questa parte la riporto anche per questo articolo del dottor Liborio Quinto, in quanto articoli SIMILI, poichè descrivono ed hanno lo stesso fine :
Per l'articolo di Berrino devo riportare quanto risulta essere stato fino a metà secolo scorso, che corregge quanto da lui dichiarato sul LATTE e sulla CARNE:
"Il cibo di origine animale
L’uomo, in realtà, ha sempre mangiato anche cibo animale, ma se si eccettuano alcuni popoli nomadi, o quelli che vivono in condizioni ambientali estreme per freddo o per altitudine, sono ben pochi gli esempi di alimentazione tradizionale con un’alta quota di cibo animale. Anche il latte, che oggi in Occidente è alimento quotidiano, dai più era consumato solo occasionalmente, perché non poteva essere conservato ed era facile veicolo di infezioni. È stato solo alcuni decenni dopo la scoperta della pastorizzazione, in pratica dopo la prima guerra mondiale, che ha cominciato ad essere distribuito nelle città. Ma molti popoli ancor oggi non bevono più latte dopo lo svezzamento."
Quella che gli adulti non bevono più latte lo ritengo FALSO, in quanto chi è nato ed ha vissuto col latte poichè contadino lo berrà, come me, per tutta la vita.
E quì emerge il suo pensiero, giusto o sbagliato che sia, di VEGETARIANO che non tiene conto che fino a metà del secolo scorso, il latte non aveva bisogno di essere PASTORIZZATO, in quanto era direttamente consumato dal produttore, o direttamente dai vicini di casa in quanto non vi erano quei condomini che sono stati costruiti con l'avvento delle industrie.
Ma non basta, purtroppo Berrino non tiene conto che fino a metà secolo scorso, di cui il CODICE CIVILE ne riporta le leggi in proposito, in Italia e non solo, non essendoci le industrie, le intere famiglie vivevano di MEZZADRIA lavorando i campi e curando gli animali della fattoria, che condividevano con i proprietari.
Questi animali erano cavalli, asini, mucche, capre, pecore, maiali, oche, galline, anatre e conigli per elencarne alcuni, dei quali le famiglie, senza l'uso dei frigoriferi, poichè non ancora inventati, ne ingoiavano le carni ed il loro latte e di conseguenza per non buttare il più, lo trasformavano in burro e formaggi. Senza contare la CARNE di cacciagione.
Questo latte era di uso giornaliero, poichè munto ogni giorno, quindi consumato FRESCO e quindi non c'era il bisogno della conservazione. Stessa cosa per il burro.
Così era anche per la carne, in quanto a quei tempi era libera la caccia e c'erano moltissimi animali selvatici in ogni angolo dell'Italia.
Quindi è facile dedurre che le persone ingoiavano sia la carne che il latte ed i relativi derivati, senza alcun problema.
Questa mezzadria dura da moltissimo tempo e fini a metà secolo scorso con l'avvento delle industrie.
E' questo periodo che Berrino si dimentica di descrivere, volutamente o involontariamente in quanto come detto un VEGETARIANO, che come tale non può che consigliare le sue tendenze alimentari.
Ed è proprio per queste sue tendenza che ritengo che egli non sia obiettivo nei sui consigli, anche perchè si deve tenere conto che lui è un ONCOLOGO, quindi IN CONFLITTO DI INTERESSI.
Personalmente invece ritengo che questi CIBI fanno parte di quei CIBI NATURALI di cui hanno vissuto i nostri avi e che quindo restano CIBI NATURALI anche per noi.

La dimostrazione pratica ce la descrive Lins Paulig due volte Premio Nobel, vissuto nel secolo scorso, nel suo libro e scrive:
"pagina 277/340
batterio ESCHERICHIA COLI e il LATTOSIO (LATTE) e i "GENI REGOLATORI"
Si tratta di un fenomeno ben noto nei batteri. Il comune batterio intestinale ESCHERICHIA COLI solitamente usa come sua fonte di carbonio il glucosio, che è uno zucchero semplice, ma può anche vivere di lattosio (lo zucchero presente nel latte), che è un disaccaride. Quando si trasferisce una coltura di E. COLI dal glucosio al lattosio, per un pò di tempo essa cresce molto lentamente, poi si sviluppa rapidamente. Per poter vivere di lattosio l'organismo deve contenere un enzima che lo scinde in due parti; l'E. COLI è capace di fabbricare questo enzima, la betagalattossidasi, perchè possiede il gene corrispondente nel suo materiale genetico; ma, quando vive nutrendosi di glucosio, ogni cellula della coltura contiene soltanto una decina di molecole di questo enzima; se lo si trasferisce in un mezzo che contiene lattosio, ogni cellula sintetizza qualche migliaio di molecole dell'enzima, permettendogli di UTILIZZARE BENE IL LATTOSIO.
Questo processo è chiamato "formazione enzimatica indotta"; è stato scoperto nel 1900 ed è stato studiato in modo approfondito dal biologo francese Jaques Monod, che nel 1965 ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina insieme con Francois Jacob e Andrew Lwoff.
Monod e i suoi colleghi dimostrarono che il tasso di produzione dell'enzima sotto controllo del suo "gene specifico" è a sua volta controllato da un altro gene, chiamato "gene regolatore". Quando, nel mezzo in cui vive la coltura, il lattosio è scarso o assente, il "gene regolatore" cessa la sintesi dell'enzima, allo scopo di alleggerire il batterio del compito non necessario di fabbricare un enzima utile. Quando invece è presente il lattosio, il "gene regolatore" avvia il processo di sintesi dell'enzima, per poter utilizzare il lattosio come nutrimento.
E' dimostrato che anche gli esseri umani hanno degli enzimi regolatori che controllano la sintesi degli enzimi implicati nella conversione dell'ACIDO ASCORBICO in altre sostanze. Queste altre sostanze, che sono prodotti di ossidazione, sono utili; è noto, per esempio, che riescono a tenere sotto controllo il cancro negli animali meglio dell'ACIDO ASCORBICO (Omura e colleghi, 1974 e 1975).
Ma l'ACIDO ASCORBICO è anch'esso una sostanza importante, direttamente implicata nella sintesi del COLLAGENE ed in altre reazioni dell'organismo umano.
Sarebbe catastrofico se gli enzimi dovessero svolgere il loro lavoro con tanta efficacia da convertire tutto l'ACIDO ASCORBICO e l'acido deidroascorbico in prodotti di ossidazione che non hanno le stesse proprietà biochimiche che ha la vitamina. Per questa ragione i "geni regolatori" arrestano o rallentano la produzione degli ENZIMI allorchè venga ingerita una bassa quantità di ACIDO ASCORBICO; ma quando tale quantità è grande, gli enzimi vengono prodotti in quantità maggiori, permettendo la conversione di una quantità maggiore di ACIDO ASCORBICO NELLE ALTRE SOSTANZE UTILI.
Conclusine: "se manca l'ACIDO ASCORBICO, viene rallentata la produzione di "geni regolatori" e quindi si diventa allergici al LATTOSIO"."
digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/originalelp.pdf
Quindi, come descritto dal libro di Linus Pauling, è chiaro che con il tempo e per mezzo della EVOLUZIONE ora il nostro corpo HA BISOGNO di questi CIBI NATURALI e non solo, che sono come ripeto, CIBI NATURALI, mentre i CIBI degli scaffali delle industrie SONO INNATURALI, quindi VELENO PURO per il nostro corpo.

Dell'articolo in oggetto devo ancora sottolineare questa frase:
"Recentemente si è scoperto che una delle possibili cause di indebolimento delle ossa, è un acido grasso TRANS contenuto nel latte dei ruminanti: l'acido vaccinico."
Ma questo acido vaccinico, è SEMPRE stato nel latte anche nel passato? oppure ha iniziato a formarsi solo in questo secolo?
Sicuramente è SEMPRE stato nel latte da quando esistono i ruminanti, ma dato che fino al secolo scorso, le persone NON avevano la rottura dell'anca, difatti non è da molto tempo che i chirurghi adottano questi interventi, allora è comprensibile che la VERA CAUSA NON E' IL LATTE o uno dei suoi componenti, ma la VERA CAUSA di questo problema dobbiamo ricercarla i altra direzione
Non sarà invece che SI VUOLE DEMONIZZARE IL LATTE?
Certo, è possibile, in quanto il latte è UN CIBO NATURALE che dà SALUTE, in quanto un CIBO ingoiato DA SEMPRE DAI NOSTRI AVI.
L'articolo inoltre dichiara:
"Il ricercatore giapponese Kei Hamazaki, et al, ha scoperto che l'acido vaccinico contenuto nel grasso del latte e dei latticini, può inibire la sintesi del COLLAGENE di tipo-1 e l'osseina, che sono due proteine importanti delle ossa.
che è FALSO, in quanto che per AUTOPRODURRE ogni tipo di COLLAGENE sono indispensabili l'ACIDO ASCORBICO e la LISINA.
Quindi invece del latte, la VERA CAUSA non sarà la CARENZA di questi "ALIMENTI ESSENZIALI"?

Una nostra pagina recita:
"Vorrei ora comunicarvi quanto ho scoperto sul COLLAGENE in relazione all'ACIDO ASCORBICO. Abbiamo capito che l'assunzione di ACIDO ASCORBICO è ESSENZIALE per il nostro corpo, ottenendone dei risultati a dir poco STUPEFACENTI, però se è ESSENZIALE assumere, è senz'altro INDISPENSABILE aggiungere una assunzione prima del giusto riposo. Questo l'ho rilevato da diversi siti ed eccovene la motivazione:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm.../collageneanagen.htm

Vuoi aiutare questo ACIDO ASCORBICO nella produzione di COLLAGENE? aggiungi la LISINA, che oltre ad aiutare questo, serve a bloccare l'eventuale tumore:

"Lisina
La lisina è un amminoacido essenziale dotato di un radicale con gruppo amminico, che le conferisce un comportamento basico.
Nella sua forma idrossilata, grazie all'intervento della vitamina C, rientra nella composizione del collagene. Insieme alla metionina rappresenta l'amminoacido precursore della carnitina.
La lisina favorisce la formazione di anticorpi, ormoni (come quello della crescita) ed enzimi; è inoltre necessaria allo sviluppo e alla fissazione del calcio nella ossa.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/lisina.htm

"In letteratura sono stati finora descritti 28 tipi di collagene. Tipo I: Rappresenta il 90% del collagene totale ed entra nella composizione dei principali tessuti connettivi, come pelle, tendini, ossa e cornea. Tipo II: Forma la cartilagine, i dischi intervertebrali ed il corpo vitreo. Tipo III: Grande importanza nel sistema cardiovascolare. È anche il collagene del tessuto di granulazione. Viene prodotto velocemente ed in grandi quantità prima del collagene di tipo I, più resistente, da cui è successivamente sostituito.....Tipo IX: Contenuto nella cartilagine, è associato a collagene di tipo II e XI. Tipo X: Contenuto nella cartilagine ipertrofica ed in mineralizzazione. Tipo XI: Contenuto nella cartilagine.....ecc. Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di COLLAGENE inizia ad essere inadeguata."
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/collagene.htm

"Il collagene è responsabile di:
stato della pelle e, indirettamente, di alcuni altri organi
protezione meccanica dell’organismo da parte della pelle
mantenimento della qualità strutturale della pelle – prevenzione della disidratazione, mantenimento dell’elasticità e della tonicità e riduzione al minimo delle rughe
funzione rinforzante del tessuto osseo dell’apparato scheletrico - la diminuzione della produzione di collagene dà inizio al processo di perdita della massa ossea, cioè all’osteoporosi
resistenza dei tendini"
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm...i/collageneosteo.htm

"Diversi fattori possono nuocere ed allo stesso tempo ridurre la produzione di collagene nell’organismo, tra cui il tabagismo, il consumo importante e regolare di alcolici, il CAFFE', lo stress e l’intenso allenamento fisico. Inoltre, le infezioni, l’inquinamento, le avverse condizioni climatiche e l’assunzione di diversi farmaci debilitano ugualmente l’organismo.
Dovremmo considerare ogni tipo di complemento alimentare in grado di aumentare la ricostruzione e la cura del corpo."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm...i/collagenecaffe.htm

Il collagene inoltre è composto da grandi famiglie di molecole che includono anche i glicosaminoglicani, detti GAG quali la glucosamina, il solfato di condroitina e l'acido ialuronico i quali svolgono funzioni di sostegno e protezione della maggior parte dei tessuti. Sono quelli che consentono l'idratazione dei tessuti, il mantenimento e rigenerazione delle articolazioni, dei tendini e della pelle, insomma di tutti i tessuti connettivi.
Tra l' 800 e la prima metà del '900 le proprietà della gelatina e certe sue componenti sono soggetto di moltissimi studi sugli effetti benefici riscontrati. Nel libro "Gelatin in Nutrition and Medicine" (6), il dottor Nathan Ralph Gotthoffer autore del libro, dopo una ricerca di oltre 10 anni raccoglie tutti questi studi e li discute in dettaglio.
Negli studi che ho esaminato i principali benefici del brodo di ossa sono: miglior crescita, mantenimento e rigenerazione dei tessuti connettivi (ossa, pelle, tendini, etc...), miglior digestione e metabolizzazione dei nutrienti, cura contro ulcere, malattie intestinali e processi infiammatori, e miglior gestione dello stress. Vediamo ora più in dettaglio ogni passo.
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/brododiossi.htm
Ci tengo a far notare che lo stile di vita è molto importante ma il solito CAFFE' (FLAGELLO UMANO) NUOCE sicuramente a tale produzione......
dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/collagenebase.htm

E recita ancora:
"Una pelle con poco COLLAGENE, è una pelle vecchia, poco elastica e piena di rughe."
A questo punto non riesco a spiegarmi il perchè la mia pelle, nonostante i miei 79 anni perchè nato nel 1940, NON E' RUGOSA, anzi è tirata e luminosa, benchè io viva di latte e latticini da SEMPRE
Faccio notare che la mia pelle NON PUZZA ed allungando il braccio, nel gomito non si formano quelle grinze tipiche delle persone della mia età.
Ed ora, come buon ultimo sulla carne riporto la alimentazione proposta dai fratelli Life 120 anni




Nei paesi con maggior consumo pro capite di Latte e e formaggi, si riscontra una maggior incidenza di fratture all'anca.

Il dato, sembra strano, se si pensa che il latte è l'alimento più ricco di CALCIO.

Gli studiosi della nutrizione, chiamano questo fenomeno "il paradosso del CALCIO".

Ka perchè il latte, con tutto il CALCIO, favorisce l'indebolimento delle ossa?

Alcune ricerche puntano il dito contro le proteine acidificanti del latte. Altre ricerche credono che sia il rapporto CALCIO/FOSFATI del latte a favorire l'indebolimento osseo.

Probabilmente hanno ragione entrambi.

Ma adesso, a rafforzare questo paradosso, c'è una novità!

Recentemente si è scoperto che una delle possibili cause di indebolimento delle ossa, è un acido grasso TRANS contenuto nel latte dei ruminanti: l'acido vaccinico.

Il ricercatore giapponese Kei Hamazaki, et al, ha scoperto che l'acido vaccinico contenuto nel grasso del latte e dei latticini, può inibire la sintesi del COLLAGENE di tipo-1 e l'osseina, che sono due proteine importanti delle ossa.

In pratica, l'eccessiva assunzione di acido vaccinico tramite latte e formaggi riduce la produzione di COLLAGENE-1 ed osseina nel tessuto osseo. Ciò rende il tessuto osseo meno flessibile e più rigido e fragile, predisponendo le persone alle fratture.

L'acido vaccinico è un acido grasso TRANS contenuto nel grasso del latte, ci sono circa 2-6% di acidi grassi TRANS. di cui la metà è costituita dall'acido vaccinico.

L'acido vaccinico è simile all'acido oleico, l'unica differenza sta nella conformazione: l'acido oleico si trova in conformazione Cis, mentre l'acido vaccinico si trova in conformazione TRANS.

Un mio parere sulla ricerca del dottor Kei Hamazaki:

Se è vero che l'acido vaccinico del latte inibisce il collagene del tipo-1 delle ossa. rendendolo fragile, probabilmente per la stessa ragione, l'abuso dei latticini può indebolire la pelle e le CARTILAGINI. Il COLLAGENE di tipo-1 infatti è diffuso un pò in tutto il corpo, compresa la pelle. Una pelle con poco COLLAGENE, è una pelle vecchia, poco elastica e piena di rughe.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...lsoliborioquinto.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
22/12/2018 07:46 #23850 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...stantinimagnesio.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Ylenia Costantini fà presente che il CLORURO DI MAGNESIO è ancora sconosciuto, nonostante sia l'artefice di molti benefici sulla salute umana.

acidoascorbico.altervista.org/…/Immagini/magnesioeti…

ciaooo Franco
.
.
acidoascorbico.altervista.org
Benefici del Magnesio sulla tiroide
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme viso, pelle, vertigini, vertisec, esperienze, acido ascorbico esperienze, chimica, me...
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco
Genre Franco Ciao Ylenia Costantini, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 14 min

Ylenia Costantini
Ylenia Costantini E di che...ho condiviso il post proprio perché ne ho fatto uso di magnesio ha molti benefici e purtroppo è molto sottovalutato dalla popolazione..
1

Mi piace
· Rispondi · 08 dicembre 2018 19:55
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...stantinimagnesio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
24/12/2018 07:14 #23867 da genfranco
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Questo post deve essere molto breve, ma molto esplicativo, perchè lo ritengo molto informativo, quindi invito a TUTTI alla sua lettura.
Inizio col comunicare che i principali "ALIMENTI ESSENZIALI" sono:
ACIDO ASCORBICO cui la medicina lo chiama vitamina C
COLESTEROLO
vitamina D
CLORURO DI MAGNESIO.
Si, anche il COLESTEROLO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", e lo dichiaro in quanto circola nel sangue ed è anche nel liquido seminale maschile.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi.
Ora parto dal principio che i primi tre e cioè:
ACIDO ASCORBICO
COLESTEROLO
vitamina D
SONO AUTOPRODOTTI.
Nessuno lo può contestare, vero?
Quindi è facile capire che se sono AUTOPRODOTTI è perchè >Madre >Natura vuole che con questa AUTOPRODUZIONE, essi NON MANCHINO MAI, IN NESSUNA OCCASIONE, poichè in caso sarebbero guai grossi, quindi non posso che dedurre che dalla loro CARENZA non ne può venire nulla di buono.
Mi permetto di citare un detto della "medicina":
"Se vuoi aumentare le "DIFESE IMMUNITARIE" devi ingoiare vitamina C", sapendo che la vitamina C è l'ACIDO ASCORBICO.
Quindi è facile dedurre che questo "ALIMENTO ESSENZIALE", insieme agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" quali i sopracitati COLESTEROLO, vitamina D, CLORURO DI MAGNESIO, ecc. SONO INDISPENSABILI A FORMARE QUELLE "DIFESE IMMUNITARIE" NECESSARIE PER MANTENERE LA SALUTE ALL'INDIVIDUO DI OGNI SPECIE VIVENTE, HOMO SAPIENS COMPRESO.
Al contrario non si potrà che AUTOPRODURRE MALATTIE.
A questo punto è facile capire che a dare la VERA SALUTE all'uomo come è per ogni altro animale al mondo, sono li "DIFESE IMMUNITARIE" e NON i "principi attivi", PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, anche solo per il fatto stesso di essere PRODOTTI CHIMICI che non potranno mai essere riconosciuti dalle "DIFESE IMMUNITARIE" dell'individuo che li subisce.

Dimostrerò con chiarezza che la "medicina", invece di FAVORIRE QUESTE SOPRACITATE INDISPENSABILI AUTOPRODUZIONI PREVISTE DA >Madre >Natura e la EVOLUZIONE, ne impedisce in tutti i modi a sua disposizione il NATURALE SVOLGIMENTO, andando così addirittura CONTRO NATURA, sbandierando "RICERCHE" fantomatiche con le quali "non potranno scoprire MAI NULLA" ma che anzi potranno causare SOLO MALATTIE anzichè guarirle.
Non riesco proprio a capire, quindi a giustificare un comportamento così platealmente illogico da parte di questi personaggi che dicono di aver fatto passi da giganti verso la guarigione delle malattie, mentre invece le malattie sono diventate: ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono le origini.
Mi chiedo quindi il perchè di questo comportamento.
Ora vediamo sotto i dettagli:
La riprova di queste AUTOPRODUZIONI ci vengono da tutte le altre specie animali.
Mentre per il CLORURO DI MAGNESIO la pagina recita:
"Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante del pianeta.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...nesiocloruromare.htm
Ora il primo e più importante "ALIMENTO ESSENZIALE":
l'ACIDO ASCORBICO
del quale l'Homo Sapiens ha perso nel tempo la AUTOPRODUZIONE, ed è proprio da questa perdita che sono iniziati i PROBLEMI DI SALUTE. Lo dimostra il fatto che TUTTI gli altri esseri viventi, vegetali compresi, la cui fortuna è di non aver perso questa AUTOPRODUZIONE, ecco che loro non hanno i nostri problemi. Anche perchè se li avessero si sarebbero ESTINTI DA SEMPRE.
Ce lo dice lo SCIENZIATO Irwin Stone con un disegno:
link sulla pagina originale

Ed è questa la prima AUTOPRODUZIONE che la medicina vuole VOLUTAMENTE IGNORARE.

E perchè la vitamina D?
Semplicemente perchè OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE vivente in queste acqua è OBBLIGATO A SUBIRE I RAGGI UV DEL SOLE PER TUTTA LA SUA VITA E DATA LA AUTOPRODUZIONE NON POSSONO FARE A MENO DI AVERNE IN ABBONDANZA, QUINDI ANCHE PER NOI INGOIANDOLI..

E' facile capire che TUTTA la vita marina, ANIMALE o VEGETALE, in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCE CI VIVE E CI MUORE e se dovesse essere ALLERGICO o soffrisse di IPERMAGNESIEMIA le specie si sarebbero estinte da sempre, quindi come è possibile che questi problemi li abbiano SOLO le specie viventi sulla terra, ma specialmente l'HOMO SAPIENS?

Passiamo ora al COLESTEROLO, per il quale la medicina ne combatte la AUTOPRODUZIONE con le MICIDIALI STATINE, cui le controindicazioni di questi "principi attivi" sono descritte sui BUGIARDINI (foglietti illustrativo).
Ne riporto un esempio:
"Effetti indesiderati - Effetti collaterali
Le reazioni avverse descritte in seguito alla somministrazione di LESCOL ® si sono rilevate, nella maggior parte dei casi, clinicamente non significative e transitorie. Gli effetti più comunemente osservati sono stati dolori addominali, dispepsia, cefalea, insonnia e vertigini.
Decisamente più rare sono state le reazioni di ipersensibilità, prevalentemente a carattere dermatologico (rash ed eritemi) o edematoso, e le azioni dannose sul tessuto muscolare (mialgia, miopatia, rabdomiolisi) ed epatico.
In ogni caso tutti i suddetti effetti collaterali si sono rapidamente risolti con la sospensione della terapia.
link sulla pagina originale

EVITANDO così VOLUTAMENTE la naturale AUTOPRODUZIONE.adducendo INVENTATI motivi che agiscono sul terrore del malcapitato.
Presentare alti livelli di colesterolo “cattivo” aumenta le probabilità di insorgenza di aterosclerosi, il processo di restringimento del lume delle arterie per via dell’accumulo dei depositi di grasso lungo le loro pareti. L’aterosclerosi è una malattia che danneggia le coronarie e che pertanto può gravemente pregiudicare la salute del cuore, pertanto è necessario contrastarla puntando alla riduzione del colesterolo LDL.
La prima linea di intervento prevede la modifica dello stile di vita, con la prescrizione di una dieta più sana, dell’attività fisica e con il divieto di fumare. Se questo non dovesse bastare allora si passa al trattamento farmacologico: «Le statine vengono prescritte ai pazienti a rischio cardiovascolare medio-alto e alto che già hanno modificato il proprio stile di vita senza risultati sufficienti, che presentano livelli di colesterolo LDL almeno pari a 130 mg/dL. La loro ipercolesterolemia può essere associata o meno alla familiarità», sottolinea la dottoressa.
link sulla pagina originale

Uova, bene due a settimana all’interno di dieta equilibrata
«Il loro utilizzo viene giustamente scoraggiato», dice la dottoressa Maddalena Lettino, responsabile dell’Unità operativa di Cardiologia dello Scompenso di Humanitas.
link sulla pagina originale
Mentre il sottoscritto ingoio 2 (DUE) uova complete ogni mattino dal fine 2016. In data 24/01/2017 avevo un valore del COLESTEROLO di 216 mg/dl:
link sulla pagina originale

mentre il 19/10/2017 il valore del mio COLESTEROLO è 168 mg/dl, MAI AVUTO COSI' BASSO IN TUTTA LA MIA VITA.
link sulla pagina originale

però ho capito che il mio corpo, data la AUTOPRODUZIONE, varia questo valore secondo del SUO FABBISOGNO, data la AUTOGUARIGINE, quindi per fare le varie riparazioni dove vi sia bisogno di questo COLESTEROLO. Ecco la VERA RAGIONE della AUTOPRODUZIONE.
Difatti in data 18/01/2018, quindi tre mesi dopo, rifatto l'esame il valore di questo mio COLESTEROLO è stato rilevato 182 mg/dl:
link sulla pagina originale

Da controllare la DOCUMENTAZIONE su questa pagina:
acidoascorbico.altervista.org/VolontariW...om_files/esamisu.htm

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i/uovaognigiorno.htm

Infine su questo COLESTEROLO, data la CERTA AUTOPRODUZIONE nel fegato, non riesco ad ammettere che il mio corpo SIA TANTO STUPIDO da AUTOPRODURSENE DI PIU' per AUTOLESIONARI, che se così fosse dovrei chiedermi cosa ha fatto la EVOLUZIONE fin'ora per me e che quindi avrei le ragioni di dubitare della sua esistenza.

Su questi valori, complici le industrie che vendono TANTO FUMO E NIENTE ARROSTO, ci giocano con la loro PUBBLICITA' SPAZZATURA.

Ora passiamo alla vitamina D la cui AUTOPRODUZIONE viene fatta dai raggi UV del sole che trasmuta il già AUTOPRODOTTO .COLESTEROLO nel fegato. Quindi il mio corpo si mantiene in SALUTE sfruttando la presenza di un altro "ALIMENTO ESSENZIALE" che data la AUTOPRODUZIONE NON DOVREBBE MANCARE MAI, che se in caso non potrebbe AUTOPRODURRE questa INDISPENSABILE vitamina D.
Sfido chiunque che non abbia problemi di salute a farsi fare dal suo medico di base la richiesta per un esame del sangue onde poter avere sottomano la eventuale CARENZA nel sangue.
Difatti i medici di base definiscono queste richieste "l'esame della vitamina D è diventato di MODA" rifiutando di farlo fare.
Ma in proposito la pagina recita:
"IL FALSO MITI DELLA TOSSICITA' DELLA VITAMINA D
Ora torniamo alla strana storia della vitamina D e, in particolare, ai tentativi di renderla illegale da parte delle lobby farmaceutiche e della FDA degli Stati Uniti (l'agenzia regolatrice per farmaci ed alimenti).
Dopo la scoperta di un metodo per produrre in modo semplice ed economico grandi quantità di vitamina D2 irradiando di luce UV sulla materia organica, l'America di fine anni Venti iniziò a consumarne a palate. Decine di alimenti, compresi gli hot dog e la birra, venivano arricchiti con la vitamina D attraverso l'irraggiamento. Gli articolo di giornale parlavano del "miracolo del sole" e ne enumeravano i tanti benefici per la salute.
Secondo il resoconto di uno scienziato, fra la fine degli anni Venti ed i primi anni Trenta, una persona media assumeva 20 mg di vitamina D2 al giorno, e gli ospedali si erano rapidamente svuotati. Nessuno si ammalava più. Gli ospedali stavano andando in bancarotta, insieme ai medici ed alle case farmaceutiche. Più o meno in questo periodo, vari ricercatori stavano intraprendendo degli studi somministrando ai cani un dosaggio di gran lunga maggiore dell'equivalente umano di 20 mg al giorno. Alcuni studi indicavano che si riscontrava una leggera tossicità per dosi maggiori ai 20 mg al giorno, ma questa era per lo più causata da impurità nel processo di preparazione. In seguito, attraverso l'uso di metodi migliori, si riuscì a produrre della vitamina D2 teoricamente priva di tossicità (comunque assumere livelli molto superiori ai 20 mg come per quasi tutte le sostanze ingerite in quantità davvero eccessive, può essere pericoloso ed anche tossico. quindi occorre sperimentare con cautela).
Insomma, una versione degli eventi è che alcune figure del settore farmaceutico/medico si siano aggrappate all'idea della tossicità della vitamina D per cercare di metterla al bando. La loro prima azione fu di cambiare l'unità di misura della vitamina D2 dai milligrammi alle unità internazionali (UI) che usiamo attualmente rendendo la misurazione il più possibile confusa.
link sulla pagina originale

Non avendo ragioni valide da sbandierare onde creare la paura ed il panico nelle persone, affinchè NON LA INGOINO ecco che per la vitamina D si è INVENTATO una TOSSICITA', stabilendo dei valori di riferimento scritti addirittura sul foglietto fornito dal laboratorio analisi del malcapitato cliente.
Questi i valori di riferimento:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
creando la VOLUTA PAURA in chi legge questa tabella.
Non solo, ma agendo sulla paura delle persone che fin da bambini si portano dietro i vari "babau", "il buio", "i maghi", "l'orco" ecc. basta loro ben poco per farci ricadere in queste paure.
Difatti la medicina ha fissato anche per il COLESTEROLO dei valori adducendo che se maggiori di questo valore si rischia la SALUTE.

E' chiaro che quanto sopra è fatto VOLONTARIAMENTE da chi gestisce la MEDICINA UFFICIALE MONDIALE, ente preposto a guidare i vari Ministeri Della Salute di TUTTE le nazioni della terra, la quale dovrebbe CURARE le varie malattie dell'Homo Sapiens mentre invece mette in campo ogni mezzo possibile per rendere CARENTE il corpo dell'individuo umano, infischiandosene altamente del fatto che se >Madre >Natura ha messo in campo le AUTOPRODUZIONI dei sopra citati "ALIMENTI ESSENZIALI" denominati dalla stessa MEDICINA: "integratori", con l'intento preciso di sottovalutare questo inconfutabile fatto. >Madre >Natura non l'ha sicuramente fatto per AUTOPRODURRE delle quantità giornaliere stabilite dalla MEDICINA attraverso il file *.PDF denominato RGR (Razione Giornaliera Raccomandata).
A riprova di quanto descritto, la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) riporta come quantità massima consentita come supporto giornaliero, per questi "ALIMENTI ESSENZIALI", come si può rilevare dal link, i valori sotto descritti.
Si potrà anche rilevare che nelle diverse date queste quantità sono state aumentate di valori che ritengo irrisori rispetto ai valori che >Madre >Natura ha sicuramente previsto per la AUTOPRODUZIONE.
vitamina C - ACIDO ASCORBICO, nella prima tabella il valore è di 0.60 mg, nella seconda di 500 mg e nell'ultima attuale 1000 mg.
vitamina D, nella prima tabella il valore di 5 mcg, nella seconda 7.5 mcg e nell'ultima attuale 10 mcg.
MAGNESIO, mantenendo sempre il valore di 450 mg.
COLESTEROLO, non è previsto nella tabella, in quanto non si ha mai avuto un segnale di CARENZA, ma sempre solo di ABBONDANZA, quindi mai prevista la necessità di ingoiarlo. Anzi viene consigliato di evitare i cibi che lo contengono.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
La prima conseguenza delle sopra descritte CARENZE, da noi accertata, è la mancata AUTOREGOLAZIONE quindi l'AUMENTO della GLICEMIA, causata dalla diminuzione dall'AUTOPRODUZIONE dell'ORMONE INSULINA dal pancreas, INDISPENSABILE per evitare il DIABETE. Ecco che allora anzichè REGOLARIZZARE le AUTOPRODUZIONI dei citati "ALIMENTI ESSENZIALI", la medicina si è da fare a procurare al malcapitato DIABETICO, che da queste perdite ha avuto danni maggiori, l'apparecchio per il rilevamento dei valori onde regolarsi ed iniettarsi la quantità di INSULINA che dovrà iniettarsi per tutta la vita, con l'unica prospettiva di peggiorare ulteriormente.
Faccio presente che una delle funzioni dell'ORMONE INSULINA è quello di stimolare la produzione endogena del COLESTEROLO, quindi ecco spiegato il perchè dell'alto valore del COLESTEROLO nelle persone con il DIABETE.
Un giro veramente diabolico, studiato a tavolino, grazie alle loro esperienze fatte sulla pelle delle persone.
A riprova ecco i valori della mia glicemia negli anni:
15-11-94
90
24-07-97
81
21-07-99
90
02-07-01
96
13/10-03
92
18-08-08
98
02-02-10
110
21-04-11
117
29-05-12
119
17-09-14
107
16-06-16
106
04-08-16
105
27-12-16
116
24-01-17
104
13-02/18
105
link sulla pagina originale

Visti gli esami, mi chiedo:
Come mai, ingoiando giornalmente questi "ALIMENTI ESSENZIALI" questa GLICEMIA non mi ha MAI dato alcun problema?

Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi la SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono i SALI MINERALI E LE VITAMINE. La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE:
IL MOVIMENTO.
Parleremo del più importante tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
L'ACIDO ASCORBICO
definiremo senza ombra di dubbio, cosa unisce gli ANIMALI ai VEGETALI.
Parleremo del primo ANTICIBO, che danneggia giornalmente la SALUTE UMANA, in quanto DROGA-INSETTICIDA:
IL CAFFE'
Continueremo con quanto causa le più disparate malattie:
LA STITICHEZZA
Troveremo conferma di quanto sia importante liberare il corpo dai rifiuti, quindi evitando questa sopracitata STITICHEZZA.
Parleremo delle CELLULE di cui il corpo animale è composto, e di quanto sia importante che queste cellule siano liberate da questi scarti.

Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO DI "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sotto la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
A riprova ancora la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) che li elenca TUTTI i conosciuti e riporta come quantità massima consentita da ingoiare giornaliero, per questi "ALIMENTI ESSENZIALI", come si può rilevare dal link, i valori massimi sotto descritti.
Si potrà anche rilevare che nelle diverse date queste quantità sono state aumentate di valori che ritengo irrisori rispetto ai valori che >Madre >Natura ha sicuramente previsto per la AUTOPRODUZIONE.
vitamina C - ACIDO ASCORBICO, nella prima tabella il valore di 0.60 mg, nella seconda 500 mg e nell'ultima attuale 1000 mg.
vitamina D, nella prima tabella il valore di 5 mcg, nella seconda 7.5 mcg e nell'ultima attuale 10 mcg.
MAGNESIO, mantenendo sempre il valore di 450 mg.
COLESTEROLO, non è previsto nella tabella, in quanto non si ha mai avuto un segnale di CARENZA, ma sempre un segnale di ABBONDANZA, quella che si dovrebbe avere per ognuno di questi grazie alla AUTOPRODUZIONE.
link sulla pagina originale

Ecco per cui accettare che vi sia differenza fra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti dai CIBI NATURALI e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" prodotti sinteticamente, non è possibile, in quanto entrambi sono riconosciuti SOLO CON UNA FORMULA CHIMICA, sia dal laboratorio analisi disciolti nel sangue, che quelli nella confezione prodotti sinteticamente, per essere ingoiati, quindi senza alcuna differenza, in quanto NON SONO varietà di mele o di pere.
Questa differenza viene inventata dalla medicina onde evitare che se ne ingoi tanto da ottenere la SALUTE, che sarebbe con questa per loro, una perdita in denaro, e non solo in denaro ma in prestigio.

L'articolo riporta ancora:
"Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!".
Questa parte conferma chiaramente che i CIBI degli scaffali sono da evitare come la peste in quanto ANTICIBO contenente PRODOTTI CHIMICI VELENOSI consigliati dalla medicina attraverso le tanto pubblicizzate "prove scientifiche".
Non solo i CIBI ANTICIBO degli scaffali proposti dalle industrie alimentari, ma parlando dei "principi attivi", quale di questi potranno guarire UNA CELLULA MALATA che insieme ad altre CELLULE uguali MALATE formano UN ORGANO MALATO? Come potranno guarire queste CELLULE MALATE, le quali hanno necessità di "ALIMENTI ESSENZIALI" e NON SONO IN GRADO DI RICONOSCERE PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Dell'articolo riporto nuovamente:
"Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni."
... quindi intende i PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, frutto della "ricerca scientifica" della SCIENZA, aggiunti a ciò che dovrebbe essere UN CIBO NATURALE, ma che di NATURALE non ha più nulla.
Come faccio a dichiarare che sono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Solo per il fatto che se fossero CIBI NATURALI NON CI SAREBBE IL BISOGNO DELLE "prove scientifiche", vero?
Quindi anche i "brevetti" dei "principi attivi" SONO IL FRUTTO DELLE "ricerche scientifiche".
Come abbiamo visto però, che le nostre cellule vivono di "ALIMENTI ESSENZIALI" è chiaro che i "principi attivi" non riusciranno mai a guarire le cellule malate.
Comprensibile vero?
Lascio quindi a voi la vostra personale conclusione.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ngoianopervivere.htm

Non riesco proprio a capire le scritte "la integrazione non deve sostituire la dieta bilanciata e variata", che si trovano nei vari articoli della MEDICINA UFFICIALE, pur sapendo che i CIBI MODERNI degli scaffali, causa la raffinazione e l'aggiunta di PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, SONO PRIVI di TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che si trovano nei CIBI NATURALI ingoiati da ogni altra specie animale per la loro SALUTE, provocando nell'Homo Sapiens la conseguente CARENZA foriera di malattie.
Anzi, è per me incomprensibile che questa MEDICINA UFFICIALE, con la parola "ricerche scientifiche" frutto della parola SCIENZA, appoggi invece le industrie alimentari ad aggiungere a questi CIBI MODERNI quei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, che ormai conosciamo molto bene, i quali nel nostro corpo non hanno nulla a che fare, se non essere la vera causa di MALATTIA CERTA.


Altro fatto per me incomprensibile ò che adducendo che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" di dintesi sono diversi da quelli che si trovano nei CIBI, mentre è chiaro che anche i laboratori preposti al rilevamento delle quantità di ognuno di questi nel sangue del paziente, possono farlo SOLO con formula chimica, unico mezzo che si ha per riconoscerli anche nei cibi, quindi estratti per ingoiarli singolarmente a parte.
Quindi se si vuole convincere la persona che invece i prodotti siano diversi è UN VERO E CHIARO IMBROGLIO.
In proposito il dott.. Marco Rho sul suo libro scrive:
"pagina 5/8
naturale o sintetico
Da un punto di vista chimico non c'è differenza.
Non vi è, quindi, nessuna controindicazione all'uso quotidiano e prolungato delle forme raffinate. Quasi sempre, proprio a causa del processo farmaceutico di raffinazione, questi prodotti garantiscono per iscritto livelli di impurità bassissimi.
Ciò è richiesto ai prodotti naturali, ma estremamente importante in quanto l'integrazione avviene in grammi al giorno invece che in milligrammi al giorno. L'ACIDO ASCORBICO, usando fonti naturali richiederebbe, per esempio l'uso di 100-200 kg di arance al giorno (contenuto medio fra i 15 ed i 50 mag. per arancia)!
Pertanto una maniera pratica e poco costosa di integrare ACIDO ASCORBICO è quella di prenderlo in forma sintetica raffinata, il che permette ampi dosaggi, e di prendere separatamente, poi, le sostanze nutrienti che si ritengono opportune.
Dubito che l'ACIDO ASCORBICO da fonte naturale abbia una maggior "biodisponibilità". Vi possono comunque essere altre sostanze nutrienti antiossidanti (bioflavonoidi e,,) che migliorano la complessiva capacità antiossidante conferita al corpo.
pagina 8/8
differenza tra sintetico e naturale
Il nostro corpo non può rilevare una differenza tra la versione "sintetica" e quella prodotta dalla natura in piante ed animali. Noi riteniamo che la forma "sintetica" di ACIDO ASCORBICO che è esattamente quella prodotta dai reni e dal fegato dei mammiferi, Gli animali non producono bioflavonoidi o rosa canina."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/...corbicosintnatur.pdf

E' quindi chiaro che, questo ente MEDICINA UFFICIALE, dovrebbe essere guidato nel mondo, da persone perlomeno COMPETENTI mentre ne abbiamo un esempio nelle ministra Lorenzin che ha avuto l'incarico di gestire questo ente Italiano per un periodo non breve nel Governo precedente, che anzi ha addirittura varato il dl per i VACCINI OBBLIGATORI, anche se senza quel requisito che ritengo minimo indispensabile come titolo di studio che è una laurea, per poterlo fare.

Non riesco proprio a capire l'operato di questa MEDICINA UFFICIALE che ignora VOLUTAMENTE queste CERTE E PROVATE AUTOPRODUZIONI, anche solo per il fatto che queste AUTOPRODUZIONI dal corpo dell'individuo Homo Sapiens le ha stabilite la EVOLUZIONE, vantando invece quei "principi attivi" ricavati dai PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
Non è questo un segnale certo che questo SISTEMA E' MARCIO FINO IN FONDO?
La pagina recita:

Quindi concludo che la MEDICINA UFFICIALE dei 4 (QUATTRO) "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI all'individuo per AUTOPRODURSI poi le DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla propria SALUTE, dei quali 3 (TRE) addirittura AUTOPRODOTTI ha trovato il modo di DEMONIZZARLI TUTTI, lo farà per la nostra SALUTE?
Personalmente mi chiedo:
DOVE VORRA' MAI PORTARCI CON TUTTE QUESTE FALSITA'?
Dopo aver esposto la ragioni di questa mia pagina, lascio tirare ad ognuno di voi le proprie personali conclusioni.

Il titolo dell'articolo dice: Nobel 2018: "Così abbiamo capito come battere il cancro".
L'articolo recita:
"Che hanno scoperto COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO contro i tumori. E cambiato la storia della guerra al cancro."
Ecco che allora essi stessi DICHIARANO che fin'ora, e da molti anni, le loro RICERCHE NON SONO SERVITE A NULLA! Ma solo contro il cancro? Risulta che ciò sia per TUTTE LE MALATTIE.
Prima di tutto devo far notare un fatto importantissimo al riguardo, quindi riporto ancora la parole:
"COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO".
e NON HANNO DETTO "abbiamo ottenuto dalla RICERCHE come combattere il cancro"
CHE VERGOGNA!!!!!!
Allora mi chiedo:
MA COSA AVRANNO MAI PENSATO FIN'ORA QUESTI "Premio Nobel" se riescono a capirlo solo ora?
Come giustificano TANTA SOFFERENZA E TANTE MORTI PER MANCANZA DEL LORO SUPER CERVELLO?
Oh, ma allora non dicendo "abbiamo ottenuto dalla RICERCHE SCIENTIFICHE", vuol dire che non potranno usare i "principi attivi" che sono SCOPERTI SOLO con "RICERCHE SCIENTIFICHE", ma "COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO" che quindi per aumentare le "DIFESE IMMUNITARIE" dovranno usare gli "ALIMENTI ESSENZIALI". I soli artefici di questa parola, poichè sono già nel nostro sangue, quindi nel nostro corpo, che sono ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO, BICARBONATO DI POTASSIO, vitamina D ecc., e che sono ciò che ha impostato >Madre >Natura e la EVOLUZIONE allo scopo dall'inizio della vita sulla terra.
Quindi a cosa sono valse le famose "RICERCHE" sbandierate per anni???? SOLO A RITIRARE DENARO!!!! Per farne cosa???? Mi dispiace solo che l'hanno fatto sulla pelle altrui!!!! Quindi ANCHE SULLA TUA....
Ma questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono quelli che personalmente ingoio da anni e dei quali informo da anni in ogni luogo possibile e coi quali, ingoiandoli costantemente ogni giorno dalla loro mia scoperta, sono uscito dal tumore al colon!!!
Insieme agli esami sotto documentati, questo video è la riprova della mia attuale SALUtE.
Il video:
www.facebook.com/genre.franco/videos/2196585237020894/
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm
dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...eimmunitarie.htm.htm

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ialiautoprodotti.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
26/12/2018 10:57 #23894 da genfranco
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi la SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono i SALI MINERALI E LE VITAMINE. La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE:
IL MOVIMENTO.
Parleremo del più importante tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
L'ACIDO ASCORBICO
definiremo senza ombra di dubbio, cosa unisce gli ANIMALI ai VEGETALI.
Parleremo del primo ANTICIBO, che danneggia giornalmente la SALUTE UMANA, in quanto DROGA-INSETTICIDA:
IL CAFFE'
Continueremo con quanto causa le più disparate malattie:
LA STITICHEZZA
Troveremo conferma di quanto sia importante liberare il corpo dai rifiuti, quindi evitando questa sopracitata STITICHEZZA.
Parleremo delle CELLULE di cui il corpo animale è composto, e di quanto sia importante che queste cellule siano liberate da questi scarti.

Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO DI "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sotto la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
A riprova ancora la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) che li elenca TUTTI i conosciuti e riporta come quantità massima consentita da ingoiare giornaliero, per questi "ALIMENTI ESSENZIALI", come si può rilevare dal link, i valori massimi sotto descritti.
Si potrà anche rilevare che nelle diverse date queste quantità sono state aumentate di valori che ritengo irrisori rispetto ai valori che >Madre >Natura ha sicuramente previsto per la AUTOPRODUZIONE.
vitamina C - ACIDO ASCORBICO, nella prima tabella il valore di 0.60 mg, nella seconda 500 mg e nell'ultima attuale 1000 mg.
vitamina D, nella prima tabella il valore di 5 mcg, nella seconda 7.5 mcg e nell'ultima attuale 10 mcg.
MAGNESIO, mantenendo sempre il valore di 450 mg.
COLESTEROLO, non è previsto nella tabella, in quanto non si ha mai avuto un segnale di CARENZA, ma sempre un segnale di ABBONDANZA, quella che si dovrebbe avere per ognuno di questi grazie alla AUTOPRODUZIONE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ecco per cui accettare che vi sia differenza fra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti dai CIBI NATURALI e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" prodotti sinteticamente, non è possibile, in quanto entrambi sono riconosciuti SOLO CON UNA FORMULA CHIMICA, sia dal laboratorio analisi disciolti nel sangue, che quelli nella confezione prodotti sinteticamente, per essere ingoiati, quindi senza alcuna differenza, in quanto NON SONO varietà di mele o di pere.
Questa differenza viene inventata dalla medicina onde evitare che se ne ingoi tanto da ottenere la SALUTE, che sarebbe con questa per loro, una perdita in denaro, e non solo in denaro ma in prestigio.

L'articolo riporta ancora:
"Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!".
Questa parte conferma chiaramente che i CIBI degli scaffali sono da evitare come la peste in quanto ANTICIBO contenente PRODOTTI CHIMICI VELENOSI consigliati dalla medicina attraverso le tanto pubblicizzate "prove scientifiche".
Non solo i CIBI ANTICIBO degli scaffali proposti dalle industrie alimentari, ma parlando dei "principi attivi", quale di questi potranno guarire UNA CELLULA MALATA che insieme ad altre CELLULE uguali MALATE formano UN ORGANO MALATO? Come potranno guarire queste CELLULE MALATE, le quali hanno necessità di "ALIMENTI ESSENZIALI" e NON SONO IN GRADO DI RICONOSCERE PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Dell'articolo riporto nuovamente:
"Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni."
... quindi intende i PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, frutto della "ricerca scientifica" della SCIENZA, aggiunti a ciò che dovrebbe essere UN CIBO NATURALE, ma che di NATURALE non ha più nulla.
Come faccio a dichiarare che sono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Solo per il fatto che se fossero CIBI NATURALI NON CI SAREBBE IL BISOGNO DELLE "prove scientifiche", vero?
Quindi anche i "brevetti" dei "principi attivi" SONO IL FRUTTO DELLE "ricerche scientifiche".
Come abbiamo visto però, che le nostre cellule vivono di "ALIMENTI ESSENZIALI" è chiaro che i "principi attivi" non riusciranno mai a guarire le cellule malate.
Comprensibile vero?
Lascio quindi a voi la vostra personale conclusione.
Questo post deve essere molto breve, ma molto esplicativo, perchè lo ritengo molto informativo, quindi invito a TUTTI alla sua lettura.
Inizio col comunicare che i principali "ALIMENTI ESSENZIALI" sono:
ACIDO ASCORBICO cui la medicina lo chiama vitamina C
COLESTEROLO
vitamina D
CLORURO DI MAGNESIO.
Si, anche il COLESTEROLO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", e lo dichiaro in quanto circola nel sangue ed è anche nel liquido seminale maschile.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi.
Ora parto dal principio che i primi tre e cioè:
ACIDO ASCORBICO
COLESTEROLO
vitamina D
SONO AUTOPRODOTTI.
Nessuno lo può contestare, vero?
Quindi è facile capire che se sono AUTOPRODOTTI è perchè >Madre >Natura vuole che con questa AUTOPRODUZIONE, essi NON MANCHINO MAI, IN NESSUNA OCCASIONE, poichè in caso sarebbero guai grossi, quindi non posso che dedurre che dalla loro CARENZA non ne può venire nulla di buono.
La riprova di queste AUTOPRODUZIONI ci vengono da tutte le altre specie animali.
Mentre per il CLORURO DI MAGNESIO la pagina recita:
"Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante del pianeta.
il link sulla pagina originale

E perchè la vitamina D?
Semplicemente perchè OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE vivente in queste acqua è OBBLIGATO A SUBIRE I RAGGI UV DEL SOLE PER TUTTA LA SUA VITA, E DATA LA AUTOPRODUZIONE NON POSSONO FARE A MENO DI AVERNE IN ABBONDANZA, QUINDI ANCHE PER NOI INGOIANDOLI..

E' facile capire che TUTTA la vita marina, ANIMALE o VEGETALE, in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCE CI VIVE E CI MUORE e se dovesse essere ALLERGICO o soffrisse di IPERMAGNESIEMIA le specie si sarebbero estinte da sempre, quindi come è possibile che questi problemi li abbiano SOLO le specie viventi sulla terra, ma specialmente l'HOMO SAPIENS?

Passiamo ora al COLESTEROLO, per il quale la medicina ne combatte la AUTOPRODUZIONE con le MICIDIALI STATINE, cui le controindicazioni di questi "principi attivi" sono descritte sui BUGIARDINI (foglietti illustrativo).
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ialiautoprodotti.htm
Il titolo dell'articolo dice: Nobel 2018: "Così abbiamo capito come battere il cancro".
L'articolo recita:
"Che hanno scoperto COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO contro i tumori. E cambiato la storia della guerra al cancro."
Ecco che allora essi stessi DICHIARANO che fin'ora, e da molti anni, le loro RICERCHE NON SONO SERVITE A NULLA! Ma solo contro il cancro? Risulta che ciò sia per TUTTE LE MALATTIE.
Prima di tutto devo far notare un fatto importantissimo al riguardo, quindi riporto ancora la parole:
"COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO".
e NON HANNO DETTO "abbiamo ottenuto dalla RICERCHE come combattere il cancro"
CHE VERGOGNA!!!!!!
Allora mi chiedo:
MA COSA AVRANNO MAI PENSATO FIN'ORA QUESTI "Premio Nobel" se riescono a capirlo solo ora?
Come giustificano TANTA SOFFERENZA E TANTE MORTI PER MANCANZA DEL LORO SUPER CERVELLO?
Oh, ma allora non dicendo "abbiamo ottenuto dalla RICERCHE SCIENTIFICHE", vuol dire che non potranno usare i "principi attivi" che sono SCOPERTI SOLO con "RICERCHE SCIENTIFICHE", ma "COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO" che quindi per aumentare le "DIFESE IMMUNITARIE" dovranno usare gli "ALIMENTI ESSENZIALI". I soli artefici di questa parola, poichè sono già nel nostro sangue, quindi nel nostro corpo, che sono ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO, BICARBONATO DI POTASSIO, vitamina D ecc., e che sono ciò che ha impostato >Madre >Natura e la EVOLUZIONE allo scopo dall'inizio della vita sulla terra.
Quindi a cosa sono valse le famose "RICERCHE" sbandierate per anni???? SOLO A RITIRARE DENARO!!!! Per farne cosa???? Mi dispiace solo che l'hanno fatto sulla pelle altrui!!!! Quindi ANCHE SULLA TUA....
Ma questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono quelli che personalmente ingoio da anni e dei quali informo da anni in ogni luogo possibile e coi quali, ingoiandoli costantemente ogni giorno dalla loro mia scoperta, sono uscito dal tumore al colon!!!
Insieme agli esami sotto documentati, questo video è la riprova della mia attuale SALUtE.
Il video:
il link sulla pagina originale
dalla pagina:
il link sulla pagina originale
Fin'ora ci siamo dedicati a conoscere gli "ALIMENTI ESSENZIALI" comprendenti l'ACIDO ASCORBICO, il primo di loro ed il maggiore che formano il liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo, ma che NON stà nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo, ma prodotto dalle prime cellule che germogliano. Ce lo dice lo SCIENZIATO del secolo scorso Irwin Stone scrivendolo su un suo libro:
"pagina 1/10
solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10
alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali."
il link sulla pagina originale
poichè GERME=SPERMA, seguiti dalle VITAMINE e dai SALI MINERALI INDISPENSABILI PER L'INIZIO DI TUTTA LA VITA SULLA TERRA, SIA ANIMALE CHE VEGETALE, quindi SCRITTI A LETTERE DI FUOCO NEL LORO DNA, ma a questo punto è chiaro che conoscere come e dove questi vengono assorbiti dal corpo umano, diventa una necessità.
Ed ecco che dopo ricerche in questo senso, posso sottoporvi una pagina che ci informa, senza ombra di dubbio poichè viene da descrizioni di "consigli dietologici".
Tra l'altro, che ritengo molto importante, la pagina scrive:
"Anche il tempo di transito intestinale è un fattore che può influenzare l’assimilazione di alcuni nutrienti ed è ridotto da alcune droghe comuni come il CAFFE'."
Quindi questo CAFFE', altro che "aiutare la digestione e dare energie"!!! invece IMPEDISCE L'ASSORBIMENTO DELLE VITAMINE E DEI SALI MINERALI CHIAMATI "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI PER IL BUON FUNZIONAMENTO DEL CORPO CHE NON VUOLE LE MALATTIE.
Quindi QUANTO DANNO ALLA SALUTE NE VIENE a chi lo beve?
Questa è la VERA VERITA', in quanto che il CAFFE' sia DROGA, lo conferma questa pagina redatta da DIETOLOGI.
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo io titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?

Sul CAFFE', lascio ad ognuno le sue personali conclusioni.
La pagina descrive con precisione il punto preciso dell'intestino dove i vari "ALIMENTI ESSENZIALI" vengono assorbiti dal sangue onde distribuirli nel punto del fabbisogno.
Questo conferma senza ombra di dubbio che gli intestini SONO IL CENTRO DEL CORPO e quindi NON lo è il cuore come descritto dalla voluta DISINFORMAZIONE.
Non dobbiamo dimenticarci però del MOVIMENTO, che insieme ai CIBI NATURALI contribuisce a tutti quei processi indispensabili, sia per l'ASSORBIMENTO degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che a produrre ENERGIE, senza le quali non può esserci la vita.
Che il MOVIMENTO sia importante per TUTTI gli animali, è ormai ampiamente dimostrato . A conferma quest'altro articolo del fondo pagina che riporta.
"La sola attività fisica è in grado di modificare il microbiota intestinale dell’uomo in termini di composizione e funzionalità. È quanto hanno osservato Jacob M. Allen e il suo gruppo di ricerca, soprattutto in soggetti normopeso e in relazione all’esercizio continuato nel tempo, attraverso uno studio recentemente pubblicato in Medicine & Science in Sports & Exercise.
Nonostante infatti l’attività fisica fosse stata più volte associata ad alterazioni nella composizione batterica dell’intestino, non era stato ancora approfondito, almeno fino a questo studio, il suo contributo nel tempo oltre che il suo effetto in soggetti normopeso vs obesi.
A questo proposito, i ricercatori hanno voluto determinare l’impatto che l’esercizio fisico continuativo ha riportato sulla composizione, sulle capacità funzionali e sulla produzione di particolari metaboliti del microbiota intestinale di 32 individui sedentari, dei quali 18 normopeso (gruppo 1) e 14 obesi (gruppo 2).
Dai 30 ai 60 minuti di attività fisica tre volte alla settimana"
Quindi mi permetto di insistere nell'informazione che sono certo aiuterà molte persone che di questo MOVIMENTO non ne hanno mai sentito parlare.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...mentoedintestini.htm
La STITICHEZZA è la malattia più grave di cui soffre la umanità, in quanto è dagli intestini che iniziano TUTTE le malattie possibili. La causa vera di questa STITICHEZZA è la CARENZA certa di ACIDO ASCORBICO. Difatti quando si parla di ACIDO ASCORBICO viene immediatamente collegata la DIARREA. La prova semplice è che nessun essere vivente soffre di STITICHEZZA. Loro non hanno gabinetti e sono certo che non si curano di dove depositano le loro feci liberando i loro intestini.
Questo semplice fatto anche da solo dimostra senza ombra di dubbio che liberare gli intestini è un fatto IMPORTANTISSIMO.
Questi CIBI INNATURALI degli scaffali, quindi delle industrie alimentari, sono la prima causa di STITICHEZZA, la malattia più grave per l'uomo ed è la causa di TUTTE le malattie conosciute e sconosciute poichè è dagli intestini che hanno l'inizio.
La medicina non la considera tale, poichè i suoi interessi sono tutt'altro che la SALUTE UMANA.
La dimostrazione pratica è che molti di noi, camminando per strada hanno avuto la disavventura di trovarsi le feci di un colombo o di un altro uccello sul vestito.
LE FECI NON DEVONO ESSERE DURE, MA MORBIDE, ED A VOLTE ANCHE LIQUIDE poichè dipende sopratutto dal CIBO che si è ingoiato il giorno precedente. Sì perchè questi scarti non devono stare giorni dagli intestini, ma devono essere subito ELIMINATI.
LE FECI DURE E LA STITICHEZZA SONO LA CAUSA DELLE EMORROIDI, QUINDI LAVORO PER LA CLASSE MEDICA, MA QUANTA SOFFERENZA PER L'INDIVIDUO.
DEVO SFATARE LA CONVINZIONE CHE LE DONNE INCINTE DEBBANO SOFFRIRE DI EMORROIDI, IN QUANTO E' FALSA LA CONVINZIONE CHE SIANO CAUSATE DAL LORO STATO.
Difatti non mi risulta che le femmine delle altre specie soffrano di EMORROIDI, e a voi?
Un altro fatto incontestabile però è che TUTTE le specie, sia animali che vegetali hanno la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stitichezza.htm

Che sia IMPORTANTISSIMO eliminare gli scarti dal corpo lo conferma il dottor Alexis Carrel, un francese Premio Nobel. La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
il link sulla pagina originale

Quindi come per tutti gli esseri viventi, queste cellule per vivere, hanno bisogno di liberarsi dei loro scarti.
Ce lo riporta anche Linus Pauling, altro Premio Nobel per ben due volte. Il suo libro recita:
"pagina 271/340
la stitichezza può causare l'innalzamento del COLESTEROLO oltre a provocare altri danni
Un trattato medico molto noto afferma che non si hanno gravi conseguenze se non si và di corpo per tre o quattro giorni, e che è meglio cercare di far funzionare l'intestino senza ricorrere ai lassativi. Penso che si tratti di un'opinione errata, per parecchie ragioni. Sappiamo dal lavoro del dottor Robert Bruce, direttore della sede di Toronto del Ludwing. Cancer Research Institute, che il materiale fecale umano contiene presumibilmente delle sostanze cancerogene.
Se il tratto inferiore dell'intestino viene continuamente esposto a queste sostanze, aumenta la probabilità della formazione di un cancro del retto e del colon; inoltre, aumenta la quantità di acidi biliari che vengono riassorbiti nel flusso sanguigno dal quale sono riportati al fegato e riconvertiti in colesterolo, facendo così innalzare il livello del colesterolo e la conseguente probabilità di disturbi cardiaci. Anche altre sostanze tossiche di cui l'organismo dovrebbe liberarsi al più presto possibile vengono riassorbite.
Talvolta la loro presenza può essere rilevata dall'alito di una persona, cosa che può costituire un incentivo in più, a chi tiene al rapporto con l'altro sesso, per liberarsi rapidamente dei materiali di scarto. Si può conseguire questo obbiettivo ricorrendo all'azione lassativa di una sostanza naturale, l'ACIDO ASCORBICO. Potete prenderne una bella quantità 3,5,8 o 10 grammi quando vi alzate la mattina.
Determinerete voi stessi la quantità giusta, facendo varie prove fino a trovare quella che provoca un movimento intestinale di espulsione dopo la prima colazione, cosa che risolverà il vostro problema per tutto il giorno.
In base alle mie osservazioni, sono giunto alla stima approssimativa che questa procedura accelera l'eliminazione dei rifiuti organici di circa ventiquattrore, o anche più."
il link sulla pagina originale

Quindi, ora che hai certezza che la STITICHEZZA è foriera di malattie, quando il tuo corpo non si libera dello scarto di quanto ti sei cibato, non devi andare dal tuo medico in quanto egli non ti propone altro che PRODOTTI CHIMICI e questi non possono che essere DANNOSI, ma rivedere la tua ALIMENTAZIONE ed ingoiare SOLO CIBI NATURALI E NON GLI INNATURALI. Devi evitare come la peste i cibi degli scaffali e le bevande proposte dagli stessi scaffali..
Mi permetto di dirlo in quanto questi prodotti sono degli ANTICIBO e non contengono più quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" che aiutano il tuo corpo nei sui bisogni NATURALI come la AUTOGUARIGIONE e molte altre AUTOPRODUZIONE indispensabili alla sua salute come la vitamina K AUTOPRODOTTA negli intestini.
Avendo la illusione che un qualche sindaco legga questa mia pagina e vuole la SALUTE dei suoi cittadini, mi permetto di consigliare loro di tenere efficienti sia i gabinetti pubblici che le fontane, in quanto sono entrambi il primo bisogno fisiologico a cui non si dà più peso affidandosi clienteralmente ai bar, ma che per evitare l'individuo preferisce trattenere causandosi un grande danno alla SALUTE.

A conferma molti medici, ma in particolare 6 di loro riportati da questo articolo:
"Sei 6 medici testimoniano la degenerazione della razza umana causata dall'alimentazione moderna

Quasi un secolo fà il dottor Alexis Carrel nel suo trattato "Man, the Unknown" (L'uomo questo sconosciuto) affermava:
"La medicina è ben lontana dall'aver diminuito così tanto le sofferenze umane così come tenta di farci credere. In realtà il numero delle morti causate dalle infezioni è gradualmente diminuito, ma lo stesso si muore in misura ancora maggiore a causa delle malattie degenerative. (cancro)

Nel seguito egli afferma che, benchè siano diminuite le morti causate dalle malattie infettive la salute dell'uomo moderno è sempre più malferma ("l'uomo moderno è fragile") e, a parte l'aumento dei casi di malattie degenerative come il cancro, si ammala molto più spesso a causa di malanni gravi.

Uno dei più importanti dirigenti del sistema sanitario nazionale statunitense, il dottor Parran, in un rapporto del 1938 (1.PRRAN, T "Sickness survey" Time 31 22. 1938) ci informa che:
Pare che la dieta inadeguata, le abitazioni scadenti, i problemi di instabilità lavorativa creino immediati problemi di salute. (.....) i più anziani cha passano 35 giorni all'anno a letto malati, si trovano in tale condizioni per il decimo del loro tempo. (.....) Il problema del progressivo aumento percentuale degli individui afflitti da malattie cardiache aumentano percentualmente degli individui afflitti da malattie cardiache e cancro è una comprensibile fonte di allarme. Sono state pubblicate delle statistiche dal Dipartimento della Sanità Pubblica di New York City che mostrano come l'aumento dell'incidenza di problemi cardiaci è aumentata in maniera progressiva e continua durante gli anni che vanno dal 1907 al 1336. Le cifre fornite dai loro rapporti rivelano un aumento da 203.7 morti ogni 100.000 abitanti nel 1907 a 327.7 morti ogni 100.000 abitanti nel 1936. Questo significa un aumento del 60 per cento. I casi di cancro sono aumentati del 90 per cento dal 1907 al 1936.

Su Arbuthnot Lane, eminente chirurgo inglese ha affermato (nella Prefazione al libro "Maori Symbolism" di Ettie A. RoutLondra, Paul Trench, Truner, 1926).

Una lunga esperienza come chirurgo, mi ha dato la certezza che c'è qualcosa di radicalmente e fondamentalmente errato nello stile di vita civilizzato, e credo che, a meno che vengano riorganizzate le abitudini alimentari delle Nazioni Bianche, il decadimento sociale ed il deterioramento della razza sono inevitabili.

Ancora più approfondita è l'analisi contenuta nel libro "Nutrition and Physical Degeneration of Primitive and ModernDiets and Theeir Effects" scritto dal dentista statunitense Weston A. Price (autore anche del libro:
"Dental Infection, Oral and Systemic" ovvero "Infezioni dentali, orali e sistemiche"). Questo medico ha compiuto, durante gli anni '30 del secolo scorso, un'estesa indagine sullo stato di salute delle popolazioni native da una parte e degli occidentali dell'altra, partendo dalla conformazione dei denti e del viso per poi indagare sullo stato di salute generale. Già allora (quasi un secolo fà) questa indagine mostrava le prove di una degenerazione dello stato di salute delle persone che vivevano (e sopratutto mangiavano) secondo le usanze della moderna società occidentale.

Il paragone tra le persone dell'occidente moderno e le popolazioni indigene che avevano ancora conservato uno stile di vita tradizionale ha lasciato il dentista Weston A. Price senza alcun dubbio sul fatto che la dieta sempre più artificiale (per esempio farina raffinata e consumata settimana dopo la macina, consumo di zucchero raffinato) abbia causato una degenerazione che, in maniera preoccupante, peggiora di generazione in generazione ad un ritmo crescente. L'osservazione dei popoli cosidetti "primitivi" è particolarmente indicativa quando si confrontano i membri di tali popolazioni che hanno ceduto alle lusinghe della società e dell'alimentazione occidentali con quelli che invece hanno mantenuto uno stile di vita e di alimentazione tradizionale, basato su una tradizione millenaria e su una saggezza sedimentata nel corso dei secoli: se i primi manifestano presto carie, deformazione dell'arcata dentaria, affollamento dei denti, degenerazioni a livello scheletrico e salute malferma, i secondi hanno una dentatura ancora perfetta, una perfetta conformazione scheletrico ben visibile anche a livello del volto, ed una salute invidiabile. Le foto incluse nel libro del resto parlano da sole.

Non deve meravigliare il fatto che lo sviluppo mentale segue di pari passo quello fisico, e se le popolazioni che seguono ancora le consuetudini alimentari tradizionali hanno capacità intellettive ottimali, non altrettanto si può dire delle popolazioni che seguono uno stile di vita ed un'alimentazione tipica della società occidentale moderna:
Applicando questi metodi di studio alle nostre famiglie americane, scopriamo prontamente che una considerevole percentuale delle nostre famiglie mostrano lo stesso deterioramento nei membri più giovani. La percentuale degli individui così colpiti nelle nostre comunità americane nelle quali ho condotto i miei studi variano entro un range piuttosto vario, dal 25 al 75 per cento. Una percentuale di questo gruppo non solo presenta queste evidenze di danni a livello fisico, ma anche disturbi della personalità, il più comune dei quali è una efficienza ed acutezza mentale più bassa del normale, principalmente osservata come cosidetta ritardo mentale che include quel gruppo di bambini che a scuola non sono in grado di stare al passo coi propri compagni di classe. I loro quozienti intellettivi sono generalmente più bassi del normale che originano dal loro handicap. In questo gruppo e parallelamente ad esso una certa percentuale sviluppa disturbi della personalità che trovano principalmente la propria espressione nei tratti asociali. Questi includono i delinquenti che di questi tempi stanno causando così tanti problemi a causa dell'evidenza del loro aumento. La spiegazione per la presenza di questo gruppo di individui era stata sopratutto che ci fosse stata qualche esperienza condizionante.

Lo stesso tipo di osservazioni sono state fatte indipendentemente dalla dottoressa Kousmine appena qualche anno più tardi (vedi per esempio il libro "Salvate il vostro corpo". Catherine Kousmine infatti, dopo aver scoperto che il cancro e le altre malattie degenerative erano causate da una scorretta alimentazione è riuscita a curare tantissimi pazienti orientandoli verso un'alimentazione naturale (assieme alla pulizia dell'intestino con clisteri alla camomilla e iniezione rettale di olio di semi di girasole spremuto a freddo, ricco di vitamina F). Nel corso della sua lunghissima carriera la dottoressa Kousmine non solo ha visto come è possibile curare le malattie croniche degenerative che si manifestano sempre più spesso nella nostra società moderna (e che sono assenti nei popoli primitivi che ancora seguono uno stile di alimentazione tradizionale) ma che lo stato di salute degenera rapidamente passando da una generazione all'altra, anche perchè i figli prodotti dall'unione di due genitori malati hanno già dei deficit congeniti; per non parlare di un'alimentazione la cui qualità peggiora nel corso degli anni, sempre più orientata verso il cibo processato, confezionato, pre-cotto, dolcificato, ossidato, con additivi chimici conservanti e pesticidi.

In tempi più recenti la dottoressa Natasha Campbell-McBride ha notato a sua volta una simile degenerazione che progredisce nel passare da una generazione all'altra. Il suo campo di osservazione è la disbiosi intestinale come causa di moltissime malattie fisiche e mentali. Anche lei sostiene che un'alimentazione sempre più artificiale ha condotto al crescente diffondersi di malattie degenerative, disturbi dell'apprendimento e disturbi mentali. Nel suo libro Gut and psychology dercrive come la flora microbica dell'uomo in buona salute venga alterata dall'azione di molti farmaci (antibiotici, anticoncezionali, anti-infiammatori, antidolorifici, anti-tumorali, neurolettici) e dall'adozione di un'alimentazione sbagliata. Questi fattori portano alla carenza dei batteri e degli altri microbi benefici ad alla proliferazione di quelli patogeni (apportatori di malattie) e se a causare questo squilibrio possono bastare poche settimane o pochi mesi, recuperare lo stato di salute è difficilissimo se non impossibile fintanto che si continuano ad assumere gli alimenti sbagliati (sopratutto cibi innaturali a base di farine processate).

Di conseguenza, dal momento che è la madre a fornire al figlio la flora batterica intestinale attraverso l'allattamento, i figli ereditano spesso il cattivo stato di flora della madre e poi, nel corso degli anni, a causa degli stessi fattori (alimentazione e farmaci) non possono che peggiorarlo a meno che decidano di operare un cambio drastico delle abitudini alimentari. E così se una nonna può avere solo qualche problema digestivo, la mamma magari sviluppa qualche forma di allergia, ed il bambino può ammalarsi di asma, eczema, o peggio diventare autistico.

Il dottor Wiston A. Price ha notato non solo che una buona salute dei genitori (sopratutto delle madri) è indispensabile affinxhè si generino figli sani, ma che le popolazioni native che ancora conservano le abitudini alimentari dei loro antenati sono ben coscienti di questo fatto. Egli ha infatti scoperto che in molti gruppi le razze prima di sposarsi devono sottostare ad un periodo di speciale alimentazione, che in alcune tribù dura sei mesi, che serve a preparare la donna a generare figli in buona salute."
il link sulla pagina originale

E' quindi altrettanto comprensibile che è in questo inizio che viene scritto a quelle dette LETTERE DI FUOCO il loro DNA, che sarà per TUTTA la loro vita.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm

Riguardo alle cellule sappiamo che una pagina recita: "Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie."
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im...potassiofunzione.htm

Quindi è comprensibile che alla cellula, per mantenersi in vita, servono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sopratutto SODIO - POTASSIO - CALCIO e MAGNESIO che ne sono la base.
L'Homo Sapiens, che ritengo la specie più perfetta il suo portamento è eretto, che da questo ne trae sicuramente un maggiore beneficio rispetto alle altre specie animali.
Ora, sappiamo che per gestire al meglio la complessità della sua macchina, >Madre >Natura e la EVOLUZIONE hanno provveduto a fargli avere il cervello più grande delle altre specie animali.
Purtroppo questo cervello è anche il più stupido. Lo dimostra chiaramente e senza ombra di dubbio che basta un elettrodomestico, una TV a confondere e DISINFORMARE questo cervello.
Ora noi sappiamo che ogni macchina meccanica complessa, per lavorare e procedere nelle sue fasi successive, deve avere un nastro trasportatore, oppure un pistone ad aria od elettrico che provveda a questo continuo procedere.
Mentre per la macchina vivente questo non è possibile:
Al riguardo la pagina recita:
"pagina 62
La vita, ogni forma di vita, è nata nel mare tanti milioni di anni fa. Il DNA di esseri viventi per conservarsi e moltiplicarsi ha deciso, nel salgemma marino cristallizzato, di costruire una macchina basata su un unico programma di fondo, "il mantenimento dei sani livelli di MAGNESIO nei vari androni della cellula".
Il nostro corpo è quella macchina
Abbiamo sempre bisogno, sopratutto nelle strutture di basi cellulari, di attingere al sale più prezioso di cui è prodigo l'oceano. Il nostro cordone ombellicare con l'oceano è solo apparentemente spezzato.
La salinità dell'interno della cellula dipende dal MAGNESIO, non solo perchè esso è guardiano dei canali ionici della cellula, ma anche perchè il passaggio diretto attraverso la pareti (che riguarda l'acqua ed in maniera notevolmente più ridotta altre sostanze) dipende dal contenuto di MAGNESIO della cellula, cioè da quell'esercito di "soldati semplici" che nella descrizione precedente poteva sembrare avere un ruolo marginale. E invece l'organismo umano è tutto un gioco di micro-processi osmotici ed è per questo che la supplementazione di CLORURO DI MAGNESIO in un organismo carente, spesso si traduce in un sostanziale ringiovanimento.
L'acquisizione di acqua e la ritenzione al livello giusto nella cellula è una questione di presenza di forze osmotiche, cioè di MAGNESIO. Il CLORURO DI MAGNESIO ha un rapporto particolare con l'acqua, tanto è vero che, potete vederlo con i vostri occhi, attirerà acqua dall'aria in breve tempo. Cambiando la situazione osmotica di una cellula, gli scienziati sono riusciti ad ottenere un afflusso corretto di acqua al suo interno e dunque un flusso rigenerativo in cellule precedentemente invecchiate. Alterazioni della situazione osmotica si verificano man mano che un organismo subisce un impoverimento di MAGNESIO."
Ma anche la macchina vivente animale procede in fasi susseguenti l'una all'altra. Per farlo però, dato che non è previsto alcun aggeggio estraneo a questa macchina, ecco che allora per l'essere vivente >Madre >Natura si è affidata al MOVIMENTO rendendolo l'artefice della vita animale.
Alcune specie usufruiscono della posizione eretta solo in alcune occasioni della loro vita. mentre l'Homo Sapiens passa la sua vita in questa posizione, come detto sopra.
Sono certo che è stata la EVOLUZIONE a provvedere giorno dopo giorno, offrendo quindi a questa specie un beneficio ancora maggiore rispetto alle altre specie.
Ora cerchiamo di capire l'entità di questo beneficio tanto importante.
E' comprensibile che il primo fattore è l'ALIMENTAZIONE, senza la quale non può esistere la vita, e questo è per ogni individuo di qualsiasi specie vivente.
Guardando l'Homo Sapiens rileviamo che la bocca, dove ha inizio il ciclo della ALIMENTAZIONE è il punto più alto.
Che importanza può avere questo fatto?
Grazie a questo è quindi comprensibile che il CIBO NATURALE, il prodotto più importante della sua vita, e che deve essere ingoiato per tutta la durata di questa, introdotto in questa apertura, dopo le fasi di masticazione, per CADUTA attraverso il canale previsto, viene portato allo stomaco.
In questo organo avviene quindi la digestione.
Come possiamo rilevare, il tutto avviene grazie alla posizione eretta ed alla legge di gravità che sostituiscono gli aggeggi nominati per le macchine meccaniche complesse.
Però dopo lo stomaco, questo CIBO viene immesso negli intestini, che però non possono usufruire di questa gravità per procedere nel logico avanzamento verso la fine del suo percorso in quanto disposti orizzontalmente rispetto all'asse verticale normale..
Ed ecco che in questa fase, per procedere senza intoppi, la EVOLUZIONE ha previsto che subentrasse il MOVIMENTO.
Ed è questo MOVIMENTO che provvede a che tutte le specie animali, senza l'aggiunta di aggeggi alternativi, favorisce a che avvengano tutte quelle fasi necessarie al completamento di ogni indispensabile ciclo per il sostentamento.
Ecco che allora la mancanza di MOVIMENTO nella giornata, mancando il procedere naturale previsto del CIBO, questo CIBO non può essere sfruttato come previsto, causando danni al corpo dell'individuo.
Infatti i consigli degli esperti, sono di fare una passeggiata veloce di almeno mezz'ora dopo ogni pasto
Questo però per moltissime persone il consiglio rimane un semplice consiglio.
Ecco allora comprensibile che la prima causa di malattie, come la OBESITA', il DIABETE e molte altre, è con certezza la mancanza di MOVIMENTO.
Ho anche certezza che se si inceppa il trasportatore che sulla macchina complessa sposta alla fase successiva il materiale, tutto si blocca intasando le stazioni.
Questa certezza mi viene dal fatto che ho dato la mia assistenza tecnica nel campo per molti anni della mia vita.
QUINDI RITENGO CHE LA PRIMA CAUSA DI PROBLEMI PER L'INDIVIDUO UMANO SIA LA MANCANZA DI "MOVIMENTO", RITENENDO LA "SEDENTARIETA?" LA PRIMA CAUSA DI MALATTIE IN QUANTO LA BASE DELLA SALUTE DI OGNI ESSERE VIVENTE.
RITENGO INOLTRE CHE QUESTO DOVREBBE ESSERE INSEGNATO NELLE SCUOLE, MA RICORDATO COSTANTEMENTE DAI MEDICI DI BASE.
Naturalmente a concorrere nel causare le malattie, sono i PRODOTTI CHIMICI, di qualsiasi provenienza, ma sopratutto la CARENZA gli "ALIMENTI ESSENZIALI".

Il primo intasamento, come definito per le macchine meccaniche complesse, per la macchina umana avviene negli INTESTINI, che sono in verità inconfutabile il MOTORE di questa macchina umana.
E' in questi che avvengono TRASMUTAZIONI, AUTOPRODUZIONI e prelevamenti di sostanze indispensabili al sostentamento.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i/movimentoevita.htm
Senza contare la "terapia" del dottor Max Gerson.
Max Gerson
Nel 1945 venne pubblicato un articolo in cui veniva descritto un suo regime dietetico con alto contenuto di potassio e basso contenuto di sodio, privo di grassi (quindi verdure e succhi di frutta), integrato con minerali e vitamine e preparati a base di fegato. Successivamente, al trattamento si aggiunse una soluzione iodica ("Lugol"), estratto di tiroide, soluzione di potassio, pancreatina e vitamina C. Secondo l'opinione personale di Gerson, il cancro sarebbe infatti una malattia degenerativa causata da uno squilibrio metabolico, in particolare nel rapporto tra sodio e potassio.
Tale sua tesi soggettiva è, in realtà, in contrasto con l'evidenza scientifica verificata, che individua una serie di cause molto diverse per i vari tipi di processi tumorali.
Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Parte del suo trattamento privo di riscontri scientifici consisteva nella somministrazione di clisteri di caffè, a causa del ruolo riconosciuto alla caffeina per stimolare la produzione della bile, e ipotizzando lui di accelerare in tal modo l'espulsione delle tossine.
Gerson sostenne di aver ottenuto in tal modo positivi risultati terapeutici, ma la American Medical Association (AMA) stabilì ufficialmente nel 1949 che non esisteva alcuna evidenza scientifica che il metodo di Gerson avesse un qualche specifico valore nel controllo del cancro.
il link sulla pagina originale

...con lo stesso scopo di liberare gli intestini con questo clistere riscontrandone dei benefici certi. Certo li liberava dello scarto dei cibi ingoiati..

Parlando di Weston A. Price si scrive:
Un 1981 editoriale di William T. Jarvis pubblicato su Nutrition Oggi è stata più critica, individuando il lavoro di Price come un classico esempio del "mito del selvaggio sano", che sostiene che le persone che vivono in più tecnologicamente primitivo condizioni conducono una vita più sana rispetto a quelli che vivere in società più moderni. La revisione ha rilevato che il lavoro di Price è stato limitato dalla mancanza di analisi quantitativa della nutrizione delle diete studiate, e ha detto che ha trascurato spiegazioni alternative per le sue osservazioni, come la malnutrizione nelle società primitive e eccessi nella dieta occidentale, piuttosto che la dieta stessa , come causa di cattiva salute. La revisione fa l'affermazione che il prezzo aveva una nozione positiva preconcetta sulla salute di popoli primitivi, che ha portato i dati di valore discutibile e le conclusioni che ignorati importanti problemi noti ad affliggere le loro società, come la malattia parodontale. [26]
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/westonprice.htm

Concludendo, mi permetto di chiederti:
"se hai una macchia a benzina, metti il gasolio nel serbatoio?"
No, mi rispondi.
Bene altrimenti provocheresti la STITICHEZZA nel motore della tua vettura in quanto non scaricherebbe più nulla.
Spero di essere stato abbastanza chiaro.
Mi permetto di premettere che i valori consigliati dal FABBISOGNO GIORNALIERO, sono veramente irrisori, in quanto il corpo, data la AUTOGUARIGIONE se li sà gestire senza problemi.

L’assimilazione dei cibi ingeriti dipende da due processi fra loro strettamente correlati: la digestione (attuata con l’idrolisi enzimatica di carboidrati, proteine e lipidi) e l’assorbimento, che implica il passaggio di queste molecole dal lume intestinale al sangue e linfa.
Benché la digestione inizi già nella bocca, la sede principale di questo processo è rappresentata dall’intestino tenue.
Dal punto di vista anatomico, la mucosa del tenue forma una serie di pliche dalle quali protrudono nel lume intestinale i villi.
Le cellule epiteliali si originano nelle cripte e risalgono lungo il villo fino al suo apice, dimostrando una sempre maggiore differenziazione verso la funzione di assorbimento. L’epitelio colonnare si rinnova ogni uno o due giorni.
E’ stato dimostrato che la capacità di trasporto non è tanto legata alla posizione che gli enterociti occupano nel villo ma piuttosto alla loro età; da ciò si può dedurre che un aumento della proliferazione cellulare non necessariamente si traduce in aumento della capacità di trasporto. Tenendo conto, infatti, che la possibilità di questo maggior ricambio comporti una riduzione della durata della vita delle singole cellule, non è certo se queste ultime siano in grado di diventare funzionalmente mature in modo da potenziare l’assorbimento.
Fattori che influenzano la velocità di assimilazione
Lo svuotamento gastrico è legato a numerosi fattori quali il volume del contenuto dello stomaco, il pH e l’osmolarità dei cibi. Esso viene ridotto in modo direttamente proporzionale alla concentrazione acida. Per esempio, pasti troppo ricchi in carboidrati sono ipertonici, rallentano lo svuotamento gastrico e diminuiscono la velocità di assimilazione del cibo (così come i cibi ricchi in grassi).
Anche il tempo di transito intestinale è un fattore che può influenzare l’assimilazione di alcuni nutrienti ed è ridotto da alcune droghe comuni come il caffè.
Sedi di assorbimento
La maggior parte delle sostanze nutritive è assorbita a livello del duodeno e del digiuno prossimale, ad eccezione della vitamina B12 e dei sali biliari (che sono assorbiti a livello dell’ileo terminale).
Sede di assorbimento dei nutrienti:
- stomaco: alcool
- duodeno: ferro, calcio (se presente la vit. D), magnesio
- digiuno prossimale: acido folico
- digiuno: acqua, peptidi/aminoacidi, monogliceridi, acidi grassi, monosaccaridi, sodio, potassio, altri minerali e vitamine
- ileo: vit. B12, sali biliari
- colon: acqua, sodio, potassio, vit. K, acidi grassi a catena corta
Tabella 1: VITAMINE IDROSOLUBILI
VITAMINA
FONTI
FUNZIONI
SINTOMI DA CARENZA
FABBISOGNO GIORNALIERO

VITAMINA C
Acido Ascorbico
ortaggi verdi, agrumi, fegato, rene
assorbimento del ferro
irritabilità , stanchezza, insonnia, scorbuto
30 mg

VITAMINA B1
Tiamina
lievito di birra, legumi, frutta, rene, germe dei cereali
metabolismo dei carboidrati
fatica , irritabilità, inappetenza
0.40 mg/1000 kcal*

VITAMINA B2
Riboflavina
latte , uova, pesci, carni
metabolismo di proteine, grassi, carboidrati, protezione tessuti e vista
lesioni cutanee e alle mucose, lacrimazione, irritabilità
0.55 mg/1000 kcal*

VITAMINA PP
Niacina
carni magre, pesci, cereali
metabolismo
pellagra , astenia, cefalea, depressione
6.6 mg/1000 kcal*

VITAMINA B5
Acido Pantotenico
tuorlo d’uovo, rene, fegato, pappa reale, ortaggi
metabolismo
cefalea , stanchezza
4-12 mg
con una dieta di 2500 kcal*

VITAMINA B6
Piridossina
germe dei cereali, uova, latte, legumi, carni rosse
metabolismo di proteine
depressione , infiammazione delle mucose
0.7 mg/1000 kcal

VITAMINA B12
Cianocobalamina
carne , latte, uova, pesce, crostacei, frattaglie
formazione globuli rossi, sintesi acidi nucleici
anemia , anemia perniciosa
2 m g
Acido Folico
fegato , rene, uova, formaggi, ortaggi verdi, germe del frumento
formazione globuli rossi, sintesi acidi nucleici
anemia e disturbi neurologici
200 m g

VITAMINA H
Biotina
lievito , fegato, rene, latte, carni, tuorlo d’uovo
metabolismo
rari
150 – 300 m g

* questi valori sono rapportati alla quantità di kcal introdotte durante la giornata

Tabella 2: VITAMINE LIPOSOLUBILI

VITAMINA
FONTI
FUNZIONI
SINTOMI DA CARENZA
FABBISOGNO GIORNALIERO

VITAMINA A
Retinolo
latte , burro, formaggi, vegetali, olio, fegato, di pesce, fegato di mammifero
necessaria agli occhi, alla pelle, alla crescita
Pelle secca e rugosa, cecità notturna, cecità
750 – 900 mg

VITAMINA D
Calciferolo
latte, burro, tuorlo d’uovo, olio di fegato di merluzzo
regola il metabolismo del calcio e dei fosfati; necessaria ai denti, alle ossa, alla crescita
rachitismo, fragilità ossea
2.5 mg

VITAMINA E
Tocoferolo
Ortaggi verdi, olio di semi, olio di oliva
protegge i tessuti corporei dalle reazioni di ossidazione
molto rari, in corso di accertamento
3 – 15 mg
VITAMINA K
spinaci, cavoli, ortaggi verdi in genere
necessaria alla coagulazione del sangue
emorragie
1 mg
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...cibiassorbimento.htm

Questa é una domanda bellissima, che ognuno di noi dovrebbe farsi fin da bambino e almeno tre volte al giorno, dovete fare finta di avere per mano circa cento triglioni di piccole bambine e voi siete la loro mamma, loro dipendono da voi, ma anche voi dipendete da loro, perché loro, sono voi. SE LORO MANGIANO MALE, POI STANNO MALE, QUINDI ANCHE VOI STATE MALE. SE LORO INVECCHIANO, PERCHÉ NON BEVONO, ANCHE VOI INVECCHIATE!
Come fanno a nutrirsi le nostre cellule?

Tutte le volte che noi mangiamo, abbiamo bisogno di un partner che realizzi e trasformi il nostro cibo. se noi pensiamo ad un pezzo di pane o a qualsiasi altro cibo, dobbiamo immaginarci che per riuscire a raggiungere la “bocca” delle nostre cellule, deve “viaggiare”nel sangue. SECONDO VOI, UN PEZZO DI PANE ANCHE UN PO’MASTICATO, PASSEREBBE? ASSOLUTAMENTE NO! ABBIAMO BISOGNO DI UNA CENTRALE DI LAVORAZIONE, CHIAMATO APPARATO DIGERENTE CHE PRATICAMENTE SCIOLGA IL CIBO E DIVENTI TIPO DELLA CONSISTENZA DELL’ ACQUA.
Che “giro” fa il cibo?

Il cibo verrà trattenuto nello stomaco per diverse ore nel tentativo di essere sciolto. Modello lavatrice! Interverranno migliaia di complessissime operazioni ed enzimi per fare questo! Una volta sciolto, comincerà a transitare per i 10 metri circa del nostro intestino, per fare in modo che “ciglia” specializzate, i villi intestinali, possano assorbire le sostanze buone, se ce ne sono! Altrimenti farannno ciò che possono.

LO SCARTO ANDRÀ IN TOILETTE, MA NON SEMPRE! SE I VELENI FOSSERO TROPPI, VERREBBERO “STOCCATI” LADDOVE INGOMBRANO MENO. Tipo natiche, addome, braccia, glutei. Se ipoteticamente potessimo stendere il nostro “ apparato assorbente”, pensate che copriremmo una superficie di circa 400 mq!! Due campi da tennis! É molto importante tenere pulito questo “posto”. Le ciglia, cioé i potentissimi villi devono essere puliti per poterci assicurare un buon assorbimento .
Di tutto un po’ ?

Tutti gli animali, se ci pensate, mangiano una piccola varietà di cibo, eppure, ogni razza trova in “quel” cibo, nel suo cibo, tutto ciò che gli serve. La mucca mangia solo erba, il cavallo solo biada, il leone solo erbivori, il formichiere solo formiche. Questo pensiero é molto importante per toglierci dalla mante che dobbiamo mangiare di tutto un po’, come spesso asserisce chi di alimentazione ne capisce come un fagiano ne capisce di fisica quantistica!!

Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!

Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto vitamine e minerali, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico.

Poi, dopo un coloratissimo crudo possiamo mangiare del cotto e mi raccomando molto ben masticato, altrimenti il cibo non nutrirà le cellule ma rimarrà a fermentare nel vostro intestino, non nutrirà le vostre cellule e diventerà tutto “grasso”!!!
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ngoianopervivere.htm

ciaooo Franco
.
.

Di più
28/12/2018 10:57 #23921 da genfranco
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Il titolo dell'articolo dice: Nobel 2018: "Così abbiamo capito come battere il cancro".
L'articolo recita:
"Che hanno scoperto COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO contro i tumori. E cambiato la storia della guerra al cancro."
Ecco che allora essi stessi DICHIARANO che fin'ora, e da molti anni, le loro RICERCHE NON SONO SERVITE A NULLA! Ma solo contro il cancro? Risulta che ciò sia per TUTTE LE MALATTIE.
Prima di tutto devo far notare un fatto importantissimo al riguardo, quindi riporto ancora la parole:
"COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO".
e NON HANNO DETTO "abbiamo ottenuto dalla RICERCHE come combattere il cancro"
CHE VERGOGNA!!!!!!
Allora mi chiedo:
MA COSA AVRANNO MAI PENSATO FIN'ORA QUESTI "Premio Nobel" se riescono a capirlo solo ora?
Come giustificano TANTA SOFFERENZA E TANTE MORTI PER MANCANZA DEL LORO SUPER CERVELLO?
Oh, ma allora non dicendo "abbiamo ottenuto dalla RICERCHE SCIENTIFICHE", vuol dire che non potranno usare i "principi attivi" che sono SCOPERTI SOLO con "RICERCHE SCIENTIFICHE", ma "COME ATTIVARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO" che quindi per aumentare le "DIFESE IMMUNITARIE" dovranno usare gli "ALIMENTI ESSENZIALI". I soli artefici di questa parola, poichè sono già nel nostro sangue, quindi nel nostro corpo, che sono ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO, BICARBONATO DI POTASSIO, vitamina D ecc., e che sono ciò che ha impostato >Madre >Natura e la EVOLUZIONE allo scopo dall'inizio della vita sulla terra.
Quindi a cosa sono valse le famose "RICERCHE" sbandierate per anni???? SOLO A RITIRARE DENARO!!!! Per farne cosa???? Mi dispiace solo che l'hanno fatto sulla pelle altrui!!!! Quindi ANCHE SULLA TUA....
Ma questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono quelli che personalmente ingoio da anni e dei quali informo da anni in ogni luogo possibile e coi quali, ingoiandoli costantemente ogni giorno dalla loro mia scoperta, sono uscito dal tumore al colon!!!
Insieme agli esami sotto documentati, questo video è la riprova della mia attuale SALUTE.
Il video:
il link sulla pagina originale
In proposito la pagina recita:
"Questo post deve essere molto breve, ma molto esplicativo, perchè lo ritengo molto informativo, quindi invito a TUTTI alla sua lettura.
Inizio col comunicare che i principali "ALIMENTI ESSENZIALI" sono:
ACIDO ASCORBICO cui la medicina lo chiama vitamina C
COLESTEROLO
vitamina D
CLORURO DI MAGNESIO.
Si, anche il COLESTEROLO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", e lo dichiaro in quanto circola nel sangue ed è anche nel liquido seminale maschile.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi.
Ora parto dal principio che i primi tre e cioè:
ACIDO ASCORBICO
COLESTEROLO
vitamina D
SONO AUTOPRODOTTI.
Nessuno lo può contestare, vero?
Quindi è facile capire che se sono AUTOPRODOTTI è perchè >Madre >Natura vuole che con questa AUTOPRODUZIONE, essi NON MANCHINO MAI, IN NESSUNA OCCASIONE, poichè in caso sarebbero guai grossi, quindi non posso che dedurre che dalla loro CARENZA non ne può venire nulla di buono.
Mi permetto di citare un detto della "medicina":
"Se vuoi aumentare le "DIFESE IMMUNITARIE" devi ingoiare vitamina C", sapendo che la vitamina C è l'ACIDO ASCORBICO.
Quindi è facile dedurre che questo "ALIMENTO ESSENZIALE", insieme agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" quali i sopracitati COLESTEROLO, vitamina D, CLORURO DI MAGNESIO, ecc. SONO INDISPENSABILI A FORMARE QUELLE "DIFESE IMMUNITARIE" NECESSARIE PER MANTENERE LA SALUTE ALL'INDIVIDUO DI OGNI SPECIE VIVENTE, HOMO SAPIENS COMPRESO.
Al contrario non si potrà che AUTOPRODURRE MALATTIE.
A questo punto è facile capire che a dare la VERA SALUTE all'uomo come è per ogni altro animale al mondo, sono li "DIFESE IMMUNITARIE" e NON i "principi attivi", PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, anche solo per il fatto stesso di essere PRODOTTI CHIMICI che non potranno mai essere riconosciuti dalle "DIFESE IMMUNITARIE" dell'individuo che li subisce.

Dimostrerò con chiarezza che la "medicina", invece di FAVORIRE QUESTE SOPRACITATE INDISPENSABILI AUTOPRODUZIONI PREVISTE DA >Madre >Natura e la EVOLUZIONE, ne impedisce in tutti i modi a sua disposizione il NATURALE SVOLGIMENTO, andando così addirittura CONTRO NATURA, sbandierando "RICERCHE" fantomatiche con le quali "non potranno scoprire MAI NULLA" ma che anzi potranno causare SOLO MALATTIE anzichè guarirle.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ialiautoprodotti.htm

Ecco per cui accettare che vi sia differenza fra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti dai CIBI NATURALI e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" prodotti sinteticamente, non è possibile, in quanto entrambi sono riconosciuti SOLO CON UNA FORMULA CHIMICA, sia dal laboratorio analisi disciolti nel sangue, che quelli nella confezione prodotti sinteticamente, per essere ingoiati, quindi senza alcuna differenza, in quanto NON SONO varietà di mele o di pere.
Questa differenza viene inventata dalla medicina onde evitare che se ne ingoi tanto da ottenere la SALUTE, che sarebbe con questa per loro, una perdita in denaro, e non solo in denaro ma in prestigio.

L'articolo riporta ancora:
"Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!".
Questa parte conferma chiaramente che i CIBI degli scaffali sono da evitare come la peste in quanto ANTICIBO contenente PRODOTTI CHIMICI VELENOSI consigliati dalla medicina attraverso le tanto pubblicizzate "prove scientifiche".
Non solo i CIBI ANTICIBO degli scaffali proposti dalle industrie alimentari, ma parlando dei "principi attivi", quale di questi potranno guarire UNA CELLULA MALATA che insieme ad altre CELLULE uguali MALATE formano UN ORGANO MALATO? Come potranno guarire queste CELLULE MALATE, le quali hanno necessità di "ALIMENTI ESSENZIALI" e NON SONO IN GRADO DI RICONOSCERE PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Dell'articolo riporto nuovamente:
"Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni."
... quindi intende i PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, frutto della "ricerca scientifica" della SCIENZA, aggiunti a ciò che dovrebbe essere UN CIBO NATURALE, ma che di NATURALE non ha più nulla.
Come faccio a dichiarare che sono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Solo per il fatto che se fossero CIBI NATURALI NON CI SAREBBE IL BISOGNO DELLE "prove scientifiche", vero?
Quindi anche i "brevetti" dei "principi attivi" SONO IL FRUTTO DELLE "ricerche scientifiche".
Come abbiamo visto però, che le nostre cellule vivono di "ALIMENTI ESSENZIALI" è chiaro che i "principi attivi" non riusciranno mai a guarire le cellule malate.
Comprensibile vero?
Lascio quindi a voi la vostra personale conclusione.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ngoianopervivere.htm
Cosa sono e a cosa servono la "SCIENZA" e gli "STUDI SCIENTIFICI"?
non si riesce a capire che noi ora stiamo vivendo in attimo che non è neppure un puntino nella notte dei tempi?
Non si riesce a capire che invece il nostro corpo arriva dalla notte dei tempi, anche se rinnovato e rigenerato di generazione in generazione e variato quel tanto necessario dalla EVOLUZIONE?
Non si riesce a capire che invece il cervello è NUOVO ogni volta e continua ad essere pieno di paure e di INUTILI DOMANDE?
Dico INUTILI poichè ogni risposta, anche la più assurda è sempre buona per il cervello purchè ve ne sia una. Quindi non è importante quale sia la risposta, l'importante è averne una che aiuti a vincere la paura. Ma per fortuna non sono queste a cambiare il ciclo del corpo, il quale sà AUTOGURARSI, e gestire ogni evento, poichè se così non fosse ci saremmo estinti da subito, dall'inizio della vita.
Di questo ne abbiamo l'esempio ogni momento intorno a noi, da ogni animale che divide questo attimo insieme a noi.
Questo è importante capire
Ma..........
... ci mettono sia nei CIBI, quindi nel corpo, che negli ambienti in cui viviamo, quindi nell'aria, ed addirittura sulla pelle adducendo che sono utili alla nostra vita, PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, dichiarando questi prodotti PROGRESSO verso la CIVILTA' e quindi SCOPERTE SCIENTIFICHE.
Prima è da vedere questo video, è CHIARISSIMO.
il link sulla pagina originale
e da sentire questo
il link sulla pagina originale
Ringraziamo il Dott. Messora per l’ottima trasposizione video dell’articolo:
il link sulla pagina originale

Le parti più importanti che cita il video e quindi dell'articolo:
Per la scienza un esperimento deve dare lo stesso risultato anche se condotto da persone diverse in luoghi differenti. Ma cosa succederebbe se di colpo ci rendessimo conto che la maggior parte degli esperimenti su cui ci si basa per sviluppare nuove ricerche e nuovi farmaci non fossero riproducibili?
Non è l’inizio di un libro di fantascienza, questa è la pura realtà. Recentemente Nature, una delle più prestigiose riviste scientifiche al mondo, ha pubblicato un articolo nel quale si è dimostrato come più del 70% delle ricerche scientifiche prese in esame avesse fallito i test di riproducibilità1; nonostante ciò sono state pubblicate, diffuse e citate da altri ricercatori come base dei loro stessi esperimenti.
Per escludere ogni tipo di errore nella riproduzione delle condizioni sperimentali, spesso dovuti a problemi di manualità o di utilizzo di specifici reagenti, Bagely ed il suo team le hanno provate tutte a partire dall’incontrare direttamente gli autori degli studi originali, racconta «abbiamo ripercorso i lavori pubblicati linea per linea, figura per figura, abbiamo rifatto gli esperimenti per 50 volte senza riuscire a riprodurre quei risultati. Alla fine l’autore originale ci ha detto che lo aveva ripetuto sei volte ma gli era riuscito una volta sola e poi ha pubblicato nell’articolo scientifico solo i dati relativi a quella volta sola.»
Se un esperimento che riesce solo una volta vi venisse proposto come la base per investire milioni di dollari in ricerca e produrre un nuovo farmaco, voi investireste tutti quei soldi?
«Non vogliamo dire – spiega Freedman – che siano soldi buttati, in qualche modo contribuiscono all’evoluzione della scienza, si può però dire con certezza che dal punto di vista economico il sistema attuale della ricerca scientifica è un sistema estremamente inefficiente» 5.
Non è forse un caso quindi che i primi a far emergere il problema della riproducibilità siano ricercatori che lavorano presso multinazionali, sicuramente più attenti al bilancio e alla resa dell’investimento. Forse è grazie a ciò che la lista degli illustri ricercatori che denunciano questo “corto circuito” è in continua crescita.
Il dott. Khusru Asadullah, alto dirigente della Bayer, ha dichiarato come i ricercatori della multinazionale tedesca non erano riusciti a replicare più del 65% degli esperimenti su cui stavano lavorando per portare avanti nuove ricerche3.
La scienza è in crisi: non lo si vuole ancora ammettere pubblicamente ma è tempo che si inizi a stimolare un dibattito.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...cientifichevideo.htm
Chiedo scusa, ma approfittando di questi video che confermano il fatto che con COSTANZA e TENACIA, ci hanno messo in CASA e nei CIBI i più disparati VELENI, e da questo vorrei sottoporre un ragionamento molto importante, tanto importante da fare capire cosa può darela SALUTE e cosa la SALUTE può levarla disilludendo le persone dalla fregature delle parole "SCIENZA" e "PROVE SCIENTIFICHE".
Convivendo con questi, come potremmo non esserne contaminati, e dato che sono PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, come potremmo non ammalarci di questa malattia?
Il video ne elenca alcuni ed alcuni li aggiungo poichè aggiunti agli oggetti o contenitori che ci portiamo a casa convinti di ottenerne SALUTE, ed altri PRODOTTI CHIMICI (VELENO PURO) che sono aggiunti ai CIBI degli scaffali che inoltre NON CONTENGONO alcun sostentamento poichè RAFFINATI, quindi senza alcun sostentamento. Anzi sui prodotti degli scaffali, vengono dichiarate le calorie che apporta il prodotto perchè ca le mettono tutta per apportarne il meno possibile.
Mi chiedo come potranno fare il calcolo delle calorie gli altri esseri viventi.
Prima di tutto però vorrei determinare senza ombra di dubbio cosa vuol dire la parola:
"SCIENZA"
e di conseguenza che scopo hanno le RICERCHE SCIENTIFICHE, ma sopratutto perchè queste RICERCHE
La lista non finisce quì, ma personalmente mi fermo, in quanto sono CERTO che hai capito il mio messaggio e saprai comportarti riguardo alla "SCIENZA" ed alla "PROVE SCIENTIFICHE"d'ora in poi, se vuoi la SALUTE tua e di tutta la tua famiglia.
La conclusione mia, ma non sò se è la vostra: PRIMA CI TOLGONO I CIBI NATURALI, ED AL LORO POSTO CI FANNO INGOIARE DEI CIBI INNATURALI "PROVATI SCIENTIFICAMENTE" CHE CI CAUSANO LE MALATTIE, E POI SI APPELLANO ALLA "SCIENZA" DICHIARANDO DI FARE DELLE "RICERCHE SCIENTIFICHE" PER TROVARE LE CURE NECESSARIE PER RIDARCI LA SALUTE ATTRAVERSO LE VARIE ASSOCIAZIONI, dichiarate senza scopo di lucro: l'"AIRC", LA "FABBRICA DEL SORRISO" E CHI PIU' NE HA NE METTA.
Mi sento tanto preso per i fondelli da questo "SISTEMA", e voi?
il link sulla pagina originale
Dell'articolo del link sotto, ritengo molto importante sottolineare la parte che recita:
"Un Sistema, quello della ricerca accademica, che sta evidentemente trascinando la Scienza verso una crisi di identità e di credibilità. Nel 2009 il prof. Daniele Fanelli, dell’Università di Edimburgo, ha realizzato e pubblicato uno studio dal titolo emblematico: “Quanti scienziati falsificano i dati e fabbricano ad hoc le ricerche?”(6).
Quasi il 14% degli scienziati intervistati ha affermato di conoscere colleghi che hanno totalmente inventato dei dati, ed il 34% ha affermato di aver appositamente selezionato i dati per far emergere i risultati che gli interessavano.
A giugno 2017 il prof. Jonathan Kimmelmann, direttore del Biomedical Ethics Unit presso la
McGill University di Montreal ha pubblicato un nuovo studio che conferma questa crisi di
riproducibilità e cerca di mettere il luce su alcune delle principali cause quali la variabilità dei
materiali di laboratorio, problemi legati alla complessità delle procedure sperimentali, la
scarsa organizzazione nel team di ricerca, e la poca capacità di analisi critica.(7)"
e ne deduco che sono BELLE PAROLE, ma e se intanto il malato muore, grazie a questi fatti che ora sono diventati incontestabili?
Andiamo in paradiso a dire a quella persona:
"mi dispiace"?
Mi sento molto preso per i fondelli!!!!!!
e voi????? Ma stiamo scherzando sulla pelle altrui?
il link sulla pagina originale
Ora, a suo tempo e per necessità è stata INVENTATA la parola SCIENTIFICO che intende GARANTIRE alle persone della SERIETA' e la SICUREZZA di quanto proposto sul mercato, di qualsiasi origine siano, con delle dichiarazioni di PROVE SCIENTIFICHE scritte e riportate dagli informatori preposti.
Che queste dichiarazioni siano sempre limpide, ne ho moltissimi dubbi poichè la base di questa invenzione è il
LUCRO.
Chiedo scusa, ma approfittando di questi video che confermano il fatto che con COSTANZA e TENACIA, ci hanno messo in CASA e nei CIBI i più disparati VELENI, e da questo vorrei sottoporre un ragionamento molto importante, tanto importante da fare capire cosa può dare la SALUTE e cosa la SALUTE può levarla disilludendo le persone dalla fregature delle parole "SCIENZA" e "PROVE SCIENTIFICHE".
Convivendo con questi, come potremmo non esserne contaminati, e dato che sono PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, come potremmo non ammalarci di questa malattia?
Il video ne elenca alcuni ed alcuni li aggiungo poichè aggiunti agli oggetti o contenitori che ci portiamo a casa convinti di ottenerne SALUTE, ed altri PRODOTTI CHIMICI (VELENO PURO) che sono aggiunti ai CIBI degli scaffali che inoltre NON CONTENGONO alcun sostentamento poichè RAFFINATI. Anzi sui prodotti degli scaffali, vengono dichiarate le calorie che apporta il prodotto perchè ce le mettono tutta per apportarne il meno possibile.
Mi chiedo come potranno fare il calcolo delle calorie gli altri esseri viventi.
Prima di tutto però vorrei determinare senza ombra di dubbio cosa vuol dire la parola:
"SCIENZA"
e di conseguenza che scopo hanno le RICERCHE SCIENTIFICHE, ma sopratutto perchè queste RICERCHE
Per poterlo fare però, dobbiamo fissare dei PARAMETRI INCONTESTABILI. che per farlo devo porti delle domande:
Tu ingoi delle MELE?
Si dice che "una mela al giorno leva il medico di torno" vero?
ingoi delle NOCI?
ingoi dei CARCIOFI?
si dice che il CARCIOFO è indicato a risanare il fegato
ingoi della insalata?
ingoi dei fagioli?
ingoi dei piselli?
ingoi dei ceci?
ingoi dei finocchi?
non parlo della carne o delle uova, poichè qualcuno potrebbe contestare per i vari motivi che ormai conosciamo molto bene, ma se chiedo:
ingoi del latte animale o vegetale?
SONO CERTO CHE TUTTI RISPONDONO DI SI'.
Ma perchè si ingoiano questi CIBI NATURALI?
Semplice, perchè il nostro corpo senza questi CIBI NATURALI morirebbe per mancanza di sostentamento.
Bene, chiaro, vero?
Ma sapendo che questi CIBI NATURALI sono stati impostanti NATURALMENTE, avete mai sentito dire che una qualche casa farmaceutica abbia fatto delle ricerche su questi CIBI NATURALI per vedere se alcuni di loro potrebbero causare dei danni all'individuo?
Sul CAFFE' dicono di sì, ma il CAFFE' NON E' UN CIBO NATURALE, ma una DROGA-INSETTICIDA.
Cosa molto diversa dal finocchio o da una mela, vero?
Ma allora a che cosa si dedica la così detta SCIENZA se non si dedica alla ricerca per EVITARE LA CARENZA di questi CIBI NATURALI per dare la giusta informazione alle persone disinformate o per correggere gli eventuali errori delle persone?
Sì perchè noi sappiamo che questi CIBI NATURALI contengono gli "ALIMENTI ESSENZIALI" senza i quali è malattia certa.
Perchè è chiaro che questa CARENZA di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" è la prima causa delle malattie.
il link sulla pagina originale
Ora, a suo tempo e per necessità è stata INVENTATA la parola SCIENTIFICO che intende GARANTIRE alle persone della SERIETA' e la SICUREZZA di quanto proposto sul mercato, di qualsiasi origine siano, con delle dichiarazioni di PROVE SCIENTIFICHE scritte e riportate dagli informatori preposti.
Che queste dichiarazioni siano sempre limpide, ne ho moltissimi dubbi poichè la base di questa invenzione è il
LUCRO.
Dell'articolo, il pezzo che maggiormente mi ha colpito, non sò se lo sarà anche per voi, è questo in quanto il pezzo "La posta in gioco è la capacità di produrre evidenze mediche credibili e affidabili di cui la nostra società ha grande bisogno." pare che ci dica tutto, ma confermi la PIENA FALSITA' di TUTTA LA MEDICINA, vero?
"QUINDI: O CREDI O NON CREDI"
come è nella religione, per entrambe NESSUNA PROVA MAI.
L'unica differenza è che nelle confezioni dei "principi attivi" vi mettono il FOGLIO ILLUSTRATIVO o BUGIARDINO con descritto quanto costa IL CREDERE, mentre nella religione il CREDERE NON COSTA NULLA.
L'articolo continua:
"Questa non è una questione personale.
È una questione altamente politica, scientifica ed etica sul futuro di Cochrane.
Come molte persone sanno, gran parte del mio lavoro non è molto favorevole agli interessi finanziari dell'industria farmaceutica.
Per questo motivo Cochrane ha affrontato pressioni, critiche e lamentele.
La mia espulsione ne è uno dei risultati.
...............
La posta in gioco è la capacità di produrre evidenze mediche credibili e affidabili di cui la nostra società ha grande bisogno.

Peter C Gøtzsche
Professor, Director, MD, DrMedSci, MSc
Nordic Cochrane Centre
Rigshospitalet, Dept 7811

Fonte:
il link sulla pagina originale
dalla pagina:
il link sulla pagina originale
In proposito iL dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
"Sotto trovi il detto del dottor Wiliam Osler, considerato il capostipite moderno della medicina attuale:
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Osler
il link sulla pagina originale
e se vuoi la sua scritta clicca sul link
il link sulla pagina originale
e ti salverai la vita con L'ACIDO ASCORBICO di cui ti parla Abram Hoffer, Linus Pauling, Irwin Stone e gli altri SCIENZIATI del secolo scorso che trovi su questa pagina:.
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/scienziati.htm
Ci è noto che i PRODOTTI CHIMICI messi nei CIBI degli scaffali per i molteplici fini, che ormai conosciamo molto bene, ecco che per rendere CREDIBILE la salubrità di questi, lo fanno garantendo delle PROVE cosi dette SCIENTIFICHE le quali ci dicono di averle fatte con tutti crismi di GARANZIA. Ma ormai sappiamo anche che questi PRODOTTI CHIMI nel nostro sangue NON CI DEVONO STARE, quindi cosa faranno mai nel nostro corpo dato che noi siamo dal 70 al 90 % di acqua quindi di sangue? Tocca a noi capirlo, ed alla faccia delle PROVE SCIENTIFICHE, lasciare sugli scaffali i CIBI contenenti questi prodotti.
il link sulla pagina originale
Questa è la PURA VERITA' un di personaggio in CONFLITTO DI INTERESSI, quindi come potrà mai consigliare qualcuno senza ledere i suoi interessi privati?
Ma poi, perchè avrà mai studiato questo poverino?
Per la solita POSIZIONE NELLA SOCIETA', ed è riuscito a farsela molto bene, perchè perderla?
Alla faccia di chi?
...alla mia? alla tua?
...cosa conta la mia e la tua salute?
...e pensare che è TUTTO in nome della SCIENZA, quella che il Premio Nobel per la medicina 2013: Randy Schekman, descrive sotto.
"...questo il video:
il link sulla pagina originale
Interessante, veramente interessate ciò che dice il prof. Franco Berrino, Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, spiega come stanno le cose nella sanità.
“Mediamente quello che diamo da mangiare ai nostri malati negli ospedali è il peggio del peggio.
Io ritengo che non gli faccia bene ma sa… io dico sempre che noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi…
Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo SPREAD.
La sanità è la più grande industria nazionale ricordava il professor Monti."
Beh, non ha usato propriamente queste parole il Professor Franco Berrino, già Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.
Ma che questa sia la realtà dei fatti, lo scoprirete alla fine dell’articolo.
Intervistato da Le iene, comincia in modo un po’… diciamo… sottotraccia!?:
“io sono molto d’accordo che bisogna pensare e usare il cibo in senso terapeutico… sa perché un tumore nasca e cresca bisogna trovare un terreno favorevole e con l’alimentazione possiamo modificare il nostro ambiente interno” e aggiunge “ci sono indizi importantissimi che con l’alimentazione si può aiutare la guarigione del tumore”.
E precisa, badate bene, che sono però solo indizi e non prove solide.
Certo che, si fossero dati la pena di verificare le decine di migliaia di casi degli ultimi cento anni di igienismo, questi indizi, come li chiama lui, sarebbero diventati non prove solide, ma macigni pesanti come montagne, che li schiaccerebbero tutti.
“noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi… Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL… La sanità è la più grande industria nazionale… non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione
”La parte più interessante, quando comincia a parlare più chiaramente:
“Mediamente quello che diamo da mangiare ai nostri malati negli ospedali è il peggio del peggio.
Io ritengo che non gli faccia bene ma sa… io dico sempre che noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi…
Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo SPREAD.
La sanità è la più grande industria nazionale ricordava il professor Monti.
Non c’è direttamente… non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione… che parola si potrebbe usare per definirla?
Una gran commissione di ignoranza… e di stupidità… e di interessi”.
Fantastico! Una confessione in piena regola del vero scopo di questa falsa medicina.
Allora vi dico che, in base all’assurto...
“se non conosci, sei un ignorante,
se conosci e sostieni che non è vero, sei un delinquente”...
... il giudizio di cosa siano questi servi di Mammona, che lasciano morire tra le braccia dell’infame triade chemio-radio-chirurgia milioni di persone innocenti, datelo voi, io potrei usare dei termini troppo forti.
Francesca Salvador
E se vuoi il mio pensiero, lo puoi leggere sotto o sull'originale in fondo pagina come commento.
il link sulla pagina originale

Dell'articolo del link devo evidenziare questo scritto:
"Come possiamo riporre cieca fiducia in un sistema di valutazione spacciato per “verbo” e invece tale da evidenziare falle di queste proporzioni ?
Da anni si discute dell’ipotesi di rendere obbligatoria la registrazione in anticipo dei protocolli di ricerca, rendendoli controllabili on-line, al fine di non far cadere i ricercatori nella tentazione – molto più diffusa di quanto si pensi – di modificare la struttura dell’esperimento a metà strada per far apparire i risultati più significativi di quanto non siano in realtà. Ma neppure in medicina, dove in molti Stati questa prassi è formalmente obbligatoria, essa è applicata con rigore: prova ne sia che ben 1/3 degli studi finanziati dai National Institute of Health in USA non erano ancora stati pubblicati dopo ben 50 mesi dal loro avvio, e questo è statisticamente ancor più vero per tutte le altre discipline scientifiche."
ed ancora
"Gli ostacoli all’effettiva “ripetizione” degli esperimenti sono poi molteplici:
Da uno studio pubblicato pochi mesi fa su PeerJ emerge ad esempio che più del 50% degli articoli di biomedicina pubblicati su ben 84 riviste scientifiche non riportavano l’indicazione dei reagenti chimici necessari per ripetere l’esperimento e verificarne i risultati (!).
E in ogni caso, gli esperti e soprattutto gli enti finanziatori, ammettono che “la ripetizione di esperimenti già conclusi a scopo di verifica non rientra tra le prirorità”, come conferma Elga Nowotny, Presidente del European Research Council.
Anche le agenzie nazionali di controllo sanitario, percepite da molti come un importante baluardo dell’indipendenza scientifica, sono fonte di preoccupazione. Tralasciando il tema sempre attuale – e assai dibattuto – dei conflitti di interessi, limitiamoci ad esaminare quanto è accaduto circa il glifosfato, l’erbicida in assoluto più usato al mondo, sospettato di essere cancerogeno. La IARC – Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, ha recentemente conferrmato questi dubbi, in esito a un’analisi della letteratura scientifica durata un’anno, dalla quale sono emerse “prove convincenti” che il glifosfato causasse cancro alle cavie da laboratorio e“prove significative” che esso possa danneggiare il DNA e i cromosomi delle cellule umane.
La IARC – che ha tra i suoi compiti quello di fornire all’Organizzazione Mondiale della Sanità elementi solidi per formulare i propri pareri – è nota per il suo altissimo rigore scientifico e per la sua indipendenza, lavora con i migliori scienziati ed esperti di regolamentazione del mondo, e ha una politica sul conflitto di interessi severissima:
Il suo parere sta facendo molto discutere, soprattutto perché – sullo stesso tema – le più importanti agenzie di controllo sanitario del mondo – quella tedesca, anch’essa serissima, non più tardi di pochi mesi fa – avevano evidenziato risultati esattamente opposti, ovvero contrari a ogni ipotesi di pericolosità e mutagenicità della sostanza.
Il punto è che la maggior parte degli enti di regolamentazione è restia ad ammettere che le valutazioni scientifiche implichino comunque delle “scelte” – con riguardo ad esempio alla valutazione di prove contradditorie, o al grado di obiettiva affidabilità riconosciuto a uno studio, e questo per vari motivi:
Perché la scienza è un autorevole fonte di auto-legittimazione;
Perché il desiderio implicito della scienza stessa è che ogni valutazione basata su evidenze appaia sempre obiettiva, affidabile e consensuale;
Perché – infine – riconoscere questi bias equivarebbe a stendere un allarmante velo di dubbio su centinaia di migliaia di precedenti pareri, scenario rischiosissimo anche in termini di potenziale impatto sulla pubblica opinione.
Il dibattito sui “correttivi” da apportare al sistema è acceso, e i suggerimenti si sprecano:
Dalla pubblicazione obbligatoria dei risultati negativi, a linee di finanziamento finalizzate appositamente alla verifica dei risultati di precedenti studi
              A codici etici impegnativi per i ricercatori, a criteri più rigidi per le riviste scientifiche. Ma l’orizzonte di una scienza sempre davvero “credibile” pare ancora lontano."
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/scienzafalsa.htm
Non voglio esporre quì il MIO PERSONALE pensiero sulla parola SCIENTIFICO poichè temo che facendolo urterei la sensibilità di molte persone FIDUCIOSE su questa parola e questo sarebbe per me controproducente e deleterio poichè invece di informazione farei discussione. Anche perchè questa NON può essere la sede di una discussione così complessa ma che potrebbe essere comprensibile a tutti se bene illustrata. Se volete sapere il VERO significato di questa parola, come illustrato da WIKIPEDIA (e ve lo consiglio per vederci più chiaro) vi consiglierei di cliccare acidoascorbico.altervista.org/Immagini/scientifico.htm
e poi di leggere anche fra le righe. Dove troverete inoltre anche queste espressioni:
dell'approccio al metodo scientifico
In biologia e medicina molte leggi sono di tipo probabilistico e non  possono essere espresse con una formula matematica. Quindi, per riconoscere la scientificità di un discorso medico, si ricorre ad un controllo empirico basato sulla ripetibilità, statisticamente significativa, delle osservazioni da parte di altri ricercatori.
Il dibattito
Queste ed altre sfumature di significato legate al concetto di metodo scientifico sono il motivo per cui, o l'espressione del fatto che, su tale concetto si è discusso molto e non esiste (ancora) un accordo generalmente condiviso su una possibile definizione del metodo. Il dibattito è estremamente complesso e coinvolge non solo la pratica scientifica ma anche, o forse soprattutto, la speculazione filosofica.
Non voglio specificarvi il significato della parola SPECULAZIONE. Questo dovete capirlo da soli.
Poi ancora:
"Andrebbe sempre ricordato che dietro la parola scienza, un pò teorica e distante, si celano le attività, le vite, le emozioni e le inclinazioni più o meno etiche delle persone che chiamiamo scienziati. Come scrisse anni fa l’antropologo francesce Bruno Latour, per capire il vero valore della scienza bisognerebbe studiarla “in azione” e non solo nei suoi ordinati e puliti risultati finali. Primum non nocere, ci insegna Ippocrate."
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/s...ficomondoricerca.htm
La denuncia è grave, a maggior ragione perché è la cosa che ha pensato di dire Randy Schekman al Guardian il giorno stesso in cui ha ricevuto il premio Nobel e quindi non solo nel momento più importante per la carriera di un ricercatore, ma anche nel momento di massima visibilità. Ma non basta, la dichiarazione di Schekman era stata preceduta di un paio di giorni da quella di un altro autorevolissimo scienziato, Peter Higgs, notissimo teorizzatore del bosone di Higgs, che sempre al Gurdian aveva denunciato il sistema delle pubblicazioni scientifiche.
Ma se la dichiarazione di Schekman è clamorosa, altrettanto clamoroso è il silenzio con il quale è stata inghiottita dalle testate che si occupano di divulgazione scientifica, alcuni quotidiani le hanno almeno dedicato il “minimo sindacale” come Il Corriere della Sera “Schekman: «Le principali riviste scientifiche danneggiano la scienza»” (poco più che un trafiletto) e l’Unità “Il Nobel Shekman: “Boicottiamo Science e Nature”“, altri hanno però vistosamente dimenticato di pubblicarla. Ma ancor più vistosa è la “dimenticanza” da parte di soggetti che fanno della divulgazione scientifica il loro argomento centrale, non una parola sull’autorevole denuncia da parte delle solite testate come Le Scienze, Oggiscienza, Query, Pikaia e perfino Focus e Ocasapiens, in genere così attente a difendere la buona scienza scegliendosi però bersagli comodi e banali come i creazionisti della Terra giovane o qualche stravagante di turno.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/scienzamarcia.htm
Uno studio scientifico rivela che la scienza della nutrizione ufficiale si è fondata su una raccolta di dati falsata da metodi scorretti.
L'articolo che ha revisonato 39 anni di studi della scienza nutrizionista degli Stati Uniti, si intitola "Validity of U.S. Nutritional Surveillance: National Health and Nutrition Examination Survey Caloric Energy Intake Data, 1971–2010" ed è visionabile online al seguente link
il link sulla pagina originale
il link sulla pagina originale
A conferma ecco ciò che riporta:
UNA REGOLA AUREA
"Il Dr. Blair postula che un alto consumo di vitamina C (un complemento molto benefico nei trattamenti non tossici per il recupero dal cancro) possa in realtà causare una degenerazione del tessuto umano, che a sua volta può portare ad un maggior rischio di contrarre il cancro. Ed è qui che si arriva aduna prima regola aurea: quando si vuole accertare la veridicità di qualsiasi asserzione scientifica, si deve sempre leggere tra le righe, si deve cercare ciò che il rapporto non dice. Si deve specialmente stare all’erta per quel vecchio e risaputo ritornello altrimenti noto come"quali sono gli interessi in gioco"? Un manuale dell’Università di Manchester sulla metodologia della ricerca contiene questo valido consiglio: La scienza e la ricerca devono essere studiate nel contesto di tutte le parti interessate che vi sono coinvolte. Bisogna porsi domande che mirino a determinare il peso relativo dei vari alleati nel processo di creazione dei fatti, quali i finanziatori, le aziende, il Ministero dell’Interno, le professioni e gli altri scienziati. Nell’analisi dei dibattiti scientifici,ci si dovrebbe sempre chiedere quali interessi sociali, istituzionali,politici e filosofici si trovano dietro ad asserzioni che spesso appaiono neutre e tecniche. (Manuale di metodologia della ricerca, Istituto di Scienza e Tecnologia dell’Università di Manchester) (le sottolineature sono mie)."
il link sulla pagina originale
Quindi questo MANUALE è stato stilato per dare una GARANZIA al consumatore, senza tenere conto che NESSUN PRODOTTO CHIMICO DEVE ESSERE AGGIUNTO AI CIBI NATURALI di cui già >Madre >Natura nel tempo, ha fatto le SUE PROVE SCIENTIFICHE onde non causare danni agli esseri viventi.
Invece per permettere alle industrie, sia alimentari che farmaceutiche di spadroneggiare nel mondo, ad ancora di più con la globalizazzione, il loro commercio indiscriminato pur causando MALATTIE E SOFFERENZA che mai come ora abbiamo sotto gli occhi.
MA CI SARANNO SEMPRE DI PIU' MALATI, OGNI GIORNO DI PIU' SE NESSUNO LI FERMA.
Noi abbiamo una bella carta in mano però, LA NOSTRA SALUTE, evitando come la peste questi CIBI e lasciandoli sugli scaffali.
Ora dello scritto del MANUALE, mi permetto di sottolineare la parte che ritengo più importante ed INDICATIVA in merito alla NOSTRA SALUTE:
"La varietà dei prodotti e la complessità dei metodi impiegati per produrli impone l’uso di metodologie aggiornate, rigorose e soprattutto improntate a una totale trasparenza, onde permettere agli utenti interessati di ripercorrere il cammino metodologico che ha condotto alla stesura dei documenti.
E’ in questa ottica che l’Istituto superiore di sanità e l’Agenzia per i servizi sanitari regionali propongono questo manuale metodologico, guida sintetica ai metodi usati da prestigiose agenzie internazionali ed esplicitazione di quelli usati dal nostro Programma, frutto di un approccio collaborativo e interdisciplinare. "
che mi pare la dica LUNGA a cosa si riferisce, vero?
Non mi risulta che per ingoiare una CILIEGIA ci vogliano prima delle PROVE SCIENTIFICHE, poichè sono CERTO che >Madre >Natura queste prove le ha fatte dall'inizio del mondo, oppure per farti ingoiare una FRAGOLA MONTANA o il LATTE, ma sono fatte, GUARDACASO, per farti ingoiare dei CIBI trattati con PRODOTTI CHIMICI o con l'aggiunta di questi. Oppure per farti ingoiare DROGHE come il CAFFE' o il TE' in primis, ma seguiti da transene, valium ecc. e le altre DROGHE che consigliano gli psicologi, come è stato per me per 13 anni, ed altri che hanno messo nei MEDICINALI spacciandoli per PRODOTTI CURATIVI chiamandoli "PRINCIPI ATTIVI "che sono CERTO nessun altro animale LIBERO ingoia, MAI ED IN NESSUNA OCCASIONE.
Oppure per farti ingoiare PRODOTTI CHIMICI come l'ASPARTAME il DIETOR ecc. dichiarati DIETETICI, i CONSERVANTI, i COLORANTI, i DISERBANTI, i FARMACI ecc. TUTTI PRODOTTI CHIMICAMENTE, quindi come tali ben lontani dalla costituzione ANIMALE, che nell'esame del sangue NON CI DEVONO STARE, ma di cui con queste PROVE SCIENTIFICHE garantiscono che NON CAUSANO DANNI, dei quali però per i FARMACI aggiungono un FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO).
Vorrei vedere se alle CILIEGIE o alle FRAGOLE e LATTE aggiungono questo FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO, di cui la parola dice TUTTO).
Quindi posso dedurre senza ombra di dubbio che queste PROVE SCIENTIFICHE e chi di queste ne usufruisce, sono fatte ESCLUSIVAMENTE per l'interesse di qualcuno ma a DISCAPITO DELLA SALUTE DI TUTTI gli altri.
il link sulla pagina originale
da questa pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...cheprovegaranzia.htm
Il MANUALE METODOLOGICO

PNLG – Manuale metodologico
Presentazione
Nell’ultimo decennio le linee guida, intese come strumento di razionalizzazione del comportamento clinico-organizzativo, sono balzate prepotentemente alla ribalta sullo sfondo della notevole variabilità di erogazione di prestazioni sanitarie e dell’avvento della medicina basata sulle prove.
Una forte necessità di cambiamento è stata percepita anche nel nostro paese, specialmente nelle aree in cui permangono diseguaglianze e inefficienze del Servizio sanitario.
Per dare una risposta a questa esigenza di rinnovamento è stato avviato il Programma nazionale per le linee guida (PNLG) che ha come scopo la preparazione, la divulgazione, l’aggiornamento e l’implementazione delle linee guida intese come ausili razionali, etici ed efficienti, rivolti a decisori e utenti, per l’erogazione dei servizi sanitari.
I molteplici prodotti del PNLG comprendono linee guida vere e proprie, documenti di indirizzo, rapporti di technology assessment e revisioni sistematiche su argomenti specifici, che vanno dagli interventi preventivi o terapeutici a quelli di diagnosi e riabilitazione.
La varietà dei prodotti e la complessità dei metodi impiegati per produrli impone l’uso di metodologie aggiornate, rigorose e soprattutto improntate a una totale trasparenza, onde permettere agli utenti interessati di ripercorrere il cammino metodologico che ha condotto alla stesura dei documenti.
E’ in questa ottica che l’Istituto superiore di sanità e l’Agenzia per i servizi sanitari regionali propongono questo manuale metodologico, guida sintetica ai metodi usati da prestigiose agenzie internazionali ed esplicitazione di quelli usati dal nostro Programma, frutto di un approccio collaborativo e interdisciplinare.
Il Presidente dell’Istituto superiore di sanità
Enrico Garaci
Il Direttore dell’Agenzia per i servizi sanitari regionali
Laura Pellegrini
Questa sopra è solo una parte......
il link sulla pagina originale
dalla pagina:
il link sulla pagina originale
Uno straordinario articolo sul settimanale inglese “The Economist ” ha garbatamente spogliato, fino a renderlo quasi del tutto nudo, il paradigma della “scienza basata sulle prove di efficacia”, per difendere il quale non pochi ricercatori sarebbero probabilmente pronti a gettarsi nel fuoco.
E – sorpresa – l’ha fatto con metodo scientifico.
Negli ultimi secoli, la scienza ha prodotto innumerevoli scoperte che hanno di gran lunga migliorato la qualità della vita dell’uomo, ma ha anche generato un certo autocompiacimento tra gli addetti ai lavori.
Quante volte abbiamo letto in appassionati – a volte rabbiosi – thread di commento a qualche articolo sul web “…la scienza dice che”, o “ è ridicolo, non è provato scientificamente”, o ancora “se è scritto su PubMed è così ! ” …?
Sacrosanto. Se fosse tutto vero, e se il sistema fosse perfetto.
Ecco allora alcune riflessioni alla ricerca di nuove verità: nulla in realtà è veramente come sembra, in scienza.
Pillola blu: La tua vita resta tranquilla, le tue certezze incrollabili, la tua fiducia nella scienza assoluta, e ti assicuriamo anche l’immunità totale da ogni tipo di preoccupazione.
Pillola rossa: La tua vita cambia, non sai se in meglio o in peggio, ma ti diamo l’opportunità di metterti in gioco, abbandonando molte certezze e riacquistando la capacità di porti domande…
Iniziamo dal ricordare – come chiunque investa in biotecnologie sa bene – che almeno il 50% degli studi pubblicati in quel settore non è ripetibile, e questa potrebbe essere una stima ottimistica. Gli esempi non mancano: ad esempio, nel 2012 – ricorda un articolo di “Nature” – i ricercatori dell’azienda biotecnologica “Amgen” hanno scoperto non senza sorpresa che erano in grado di replicare solo 6 dei loro 53 studi oncologici definiti “ fondamentali ”.
Ma neppure nella medicina il paradigma della “ripetibilità” degli studi gode di buona salute:
L’inquietante dato è stato confermato dalla multinazionale farmaceutica Bayer, che – sulla base delle risultanze di una verifica pubblicata su “Nature Reviews Drugs Discovery” – è riuscita a ripetere solo il 25% di 67 esperimenti altrettanto importanti, sui quali aveva in parte basato le richieste di approvazione alla messa in commercio di una serie di farmaci.
Un’ulteriore ricerca ha dimostrato che – nel decennio 2000/2010 – circa 80.000 pazienti hanno partecipato a test clinici basati su studi che poi sono stati “ritrattati” a causa di errori o procedure inappropriate.
il link sulla pagina originale

Dell'articolo in oggetto, ritengo molto importante sottolineare la parte che recita:
"Un Sistema, quello della ricerca accademica, che sta evidentemente trascinando la Scienza verso una crisi di identità e di credibilità. Nel 2009 il prof. Daniele Fanelli, dell’Università di Edimburgo, ha realizzato e pubblicato uno studio dal titolo emblematico: “Quanti scienziati falsificano i dati e fabbricano ad hoc le ricerche?”(6).
Quasi il 14% degli scienziati intervistati ha affermato di conoscere colleghi che hanno totalmente inventato dei dati, ed il 34% ha affermato di aver appositamente selezionato i dati per far emergere i risultati che gli interessavano.
A giugno 2017 il prof. Jonathan Kimmelmann, direttore del Biomedical Ethics Unit presso la
McGill University di Montreal ha pubblicato un nuovo studio che conferma questa crisi di
riproducibilità e cerca di mettere il luce su alcune delle principali cause quali la variabilità dei
materiali di laboratorio, problemi legati alla complessità delle procedure sperimentali, la
scarsa organizzazione nel team di ricerca, e la poca capacità di analisi critica.(7)"
e ne deduco che sono BELLE PAROLE, ma e se intanto il malato muore, grazie a questi fatti che ora sono diventati incontestabili?
Andiamo in paradiso a dire a qulla pesrona:
"mi dispiace"?
Mi sento molto preso per i fondelli!!!!!!
e voi????? Ma stiamo scherzando sulla pelle altrui?
il link sulla pagina originale
“Le principali riviste scientifiche distorcono il processo scientifico e rappresentano una tirannia che va spezzata”. Questo è il giudizio del premio Nobel per la medicina 2013: Randy Schekman.
Randy Schekman biologoRandy Schekman, è il biologo americano che ha vinto il premio Nobel per aver scoperto il meccanismo che regola il trasporto delle molecole nelle cellule, ed è anche la nuova icona anti-casta che lancia accuse violente, su un problema di cui in realtà si discute da tempo. “La scienza è a rischio: non è più affidabile perché in mano a una casta chiusa e tutt’altro che indipendente”. La denuncia è grave, a maggior ragione perché è la cosa che ha pensato di dire Randy Schekman al “Guardian”, il giorno stesso in cui ha ricevuto il premio Nobel, e quindi non solo nel momento più importante per la sua carriera di ricercatore, ma anche nel momento di massima visibilità per lui. Ma non basta, la dichiarazione di Schekman era stata preceduta di un paio di giorni, da quella di un altro autorevolissimo scienziato, Peter Higgs, notissimo teorizzatore del bosone di Higgs, che sempre al “Guardian” aveva denunciato il sistema delle pubblicazioni scientifiche.
Ma se la dichiarazione di Schekman è clamorosa, altrettanto clamoroso è il silenzio con il quale è stata inghiottita dalla stampa. Alcuni quotidiani italiani le hanno almeno dedicato il minimo sindacale, come Il Corriere della Sera, che titola “Schekman: Le principali riviste scientifiche danneggiano la scienza” (poco più che un trafiletto) e l’Unità, “Il Nobel Schekman: Boicottiamo Science e Nature”, mentre altri hanno invece vistosamente dimenticato di parlarne. Ma ancor più vistosa è la “dimenticanza” da parte di soggetti che fanno della divulgazione scientifica il loro argomento centrale. Non una parola è stata spesa infatti, da parte di testate come Le Scienze, Oggiscienza, Query, Pikaia e perfino Focuse Ocasapiens, generalmente attente a difendere la cosiddetta buona scienza (quella sciorinata dal CICAP!) dalle idee magari un po’ stravaganti di qualche personaggio poco noto.
Le principali riviste scientifiche internazionali – Nature, Cell e Science – sono paragonate da Schekman a tiranni: “Pubblicano in base all’appeal mediatico di uno studio, piuttosto che alla sua reale rilevanza scientifica. Da parte loro, visto il prestigio, i ricercatori sono disposti a tutto, anche a modificare i risultati dei loro lavori, pur di ottenere una pubblicazione”.
“La tentazione di vedere i propri lavori pubblicati su quelle riviste spinge i ricercatori ad aggiustare i risultati, per renderli più accattivanti e “alla moda. Tutto questo ovviamente a discapito di scoperte magari meno trendy ma più importanti e determinanti per il progresso“. Non pago, Schekman attacca anche gli editori, che preferiscono pensare allo scoop piuttosto che al valore intrinseco di un lavoro. Come dire, prima i soldi poi la scienza.
Una tale accusa lanciata da un neo premio Nobel dovrebbe meritare la massima attenzione, ma la tecnica è sempre la stessa: ignorare per non dare visibilità a certe idee, considerate scomode. Ma Schekman aggiunge dell’altro: “Queste riviste, sono capaci di cambiare il destino di un ricercatore e di una ricerca, influenzando le scelte di governi e istituzioni. Sfruttano il loro prestigio, distorcono i processi scientifici e rappresentano una tirannia che deve essere spezzata, per il bene della scienza”.
“La scienza con le sue dichiarazioni è un’autorità in grado di influenzare le scelte di governi e istituzioni, e se è manipolabile da parte di chi detiene il comando delle principali testate scientifiche, è automaticamente vero che le affermazioni su temi sensibili possono essere orientate in base alle convenienze dei governi stessi o delle istituzioni”. Le dichiarazioni di Schekman supportano dunque indirettamente che su temi come il Global warming, la pandemia H1N1, l’eugenetica e tutte le implicazioni della visione malthusiana dell’evoluzione, la possibilità di orientare gli studi in un senso “conveniente” è reale.
L’episodio della dichiarazione di Schekman mostra che nemmeno per un Nobel è facile denunciare i problemi della scienza, figurarsi per soggetti enormemente meno visibili. La denuncia di Schekman rappresenta tuttavia un incentivo ad andare avanti per tutti coloro che ritengono la scienza una realtà preziosa, che deve essere difesa dalle strumentalizzazioni e da qualsiasi tentativo di piegarne i risultati a vantaggio di interessi particolari.
Rivisto da Fisicaquantistica.it
il link sulla pagina originale

A Stoccolma, sul podio il texano James Allison e il giapponese Tasuku Honjo. Che hanno scoperto come attivare il nostro sistema immunitario contro i tumori. E cambiato la storia della guerra al cancro
06 dicembre 2018

STOCCOLMA. Quando il texano Jim Allison, sorriso aperto sulla faccia tonda e sorniona, i capelli lunghi come un vecchio cantante country, e quella parlata strascicata a cui ci hanno abituato i Bush - mentre dice che "accidenti" dovrà pagare le tasse sui soldi degli svedesi-, e Tasuko Honjo, sottile, immobile, elegante, la testa inclinata come in un perenne rispettoso omaggio sono saliti sul palco del Nobel Forum al Karolinska Institutet per spiegare al mondo perché il prossimo 10 dicembre riceveranno dalle mani del re di Svezia il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia, si è visto plasticamente che la scienza o è universale o non è.
"E' un premio molto opportuno", dice Allison senza falsa modestia, "basta vedere i successi nella terapia di un male come il melanoma che usa il nostro check point". "Il lavoro di entrambi è stato complementare, come quello degli altri studiosi al lavoro sui check point", annuisce Honjo un po' più ecumenico.

Due scienziati così diversi, frutto di tradizioni accademiche così diverse, che si erano incontrati un paio di volte per caso prima di arrivare qui, eppure giunti alle medesime conclusioni; ad aprire, ognuno per suo conto, una nuova potentissima strada per combattere il cancro. Hanno capito che ci sono dei meccanismi molecolari che impediscono al nostro sistema immunitario di fermare un tumore, e che se si rimuovono questi blocchi si può tentare di arginare la malattia. Concetto complesso che l'Accademia di Svezia riassume con questa motivazione: "I Premiati hanno mostrato come diverse strategie capaci di inibire i freni del sistema immunitario possano essere usate nelle cure contro il cancro”. E Honjo commenta: "Questa è la strada più potente ora. Ogni speranza è plausibile. Ora: in futuro vedremo".

Scomparirà il cancro dal pianeta? E' la domanda che sembra obbligatorio porre a che vince il premio Nobel. "Alcuni tumori sono ormai curabili. Ma il cancro sarà sempre con noi", taglia corto il texano. Quello che possiamo dire, ragiona Honjo è che da qui a trent'anni arriveremo a curare il tumore, e poi a curarlo ancora quando si ripresenta, e poi ancora".
Allison e Honjo snocciolano alchimie immunitarie, cascate di dati su cascate molecolari: con le questioni tecniche se la cavano meglio che non con le domande epocali. E' l'eleganza della scienza blasonata. Che ha una magia irresistibile, che scalda il cuore, portatrice com'è di una visione del mondo che oggi non piace: universalità, condivisione, rigore, trasparenza, ma anche eleganza e sobrietà. E i malati che stanno meglio, a dimostrare che questi valori hanno un'interfaccia più che concreta.

Leggi anche: Il Nobel per la medicina a James Allison e Tasuku Honjo per la terapia anticancro

Oggi la conosciamo, è la immunoncologia, che è già realtà per molte patologie neoplastiche (il melanoma, il polmone, il rene e non solo), la quarta gamba della guerra al cancro, ma fino a qualche anno fa l'idea di usare il nostro sistema immunitario per fermare la malattia era un'utopia di pochi visionari in giro per il mondo che per decenni avevano lavorato intorno a questa idea, con diverse formule. Per primo ci aveva pensato il vecchio Steven Rosenberg nei suoi laboratori del National Cancer Institute a Bethesda, usava una strada del tutto diversa da quella percorsa oggi, ma il pioniere dei pionieri era stato lui che non ha mai avuto successo. Mentre camminava, invece, l'idea di Allison e Honjo e ci sono ormai migliaia di malati che vivono oltre il cancro grazie ai farmaci nati da lì. Anche se, racconta Allison: "Ci sono voluti anni per convincere un'industria a investire per portare in clinica la mia scoperta". Ma, scuotono entrambi la testa: "Mai pensato di lasciar perdere".
Guarda anche il know how con Giorgio Minotti, Giuseppe Novelli e Stefano Vella,

I successi dell'immunoncologia , e di certo gli entusiasmi che ha suscitato tra gli oncologi, sono tali che da qualche anno si aspettava che lo sguardo dell'Accademia si posasse sui cosiddetti checkpoint, gli ingranaggi molecolari che lasciano passare il cancro. Anche se, sorridevano gli addetti ai lavori, cercando di spegnere i nostri entusiasmi: l'Accademia ha tempi lunghi, è troppo presto perché premino i pionieri dell'immunoncologia. E invece quest'anno è accaduto.

Ma l'Accademia fa politica. E anche quest'anno non è venuta meno. Premiando le nuove armi contro il cancro, gli uomini e le donne del Karolinska hanno voluto dire due cose ai governi: innanzitutto che la ricerca e la scienza sono le uniche armi contro il grande male; e quindi che lasciare queste armi nelle mani della ricerca privata, come sta accadendo un po' ovunque coi tagli alla ricerca nelle pubbliche istituzioni, significa abdicare a un dovere fondamentale degli stati nei confronti dei cittadini.
Non è vero, sembrano dire gli accademici scandinavi, che la medicina è oggi appannaggio delle aziende e va avanti per i fatti suoi. Allison e Honjo sono due accademici che hanno pensato nei loro laboratori e avuto idee che poi, certamente, è toccato alle aziende sviluppare per far diventare farmaco; ma è nei liberi laboratori accademici che vengono le idee che cambiano il mondo: non c'è alternativa.

E poi, come corollario, il secondo messaggio ai governi: le terapie importanti e innovative ci sono, la guerra si può combattere e persino vincere, qualche volta: a nessuno venga in mente di negare i farmaci ai malati perché costano troppo o sono troppo complessi da maneggiare. I due player, governi e industrie, trovino una partnership virtuosa, è il monito del Nobel 2018: non c'è alternativa.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ifeseimmunitarie.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
30/12/2018 07:27 #23953 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...mirkadorigomamma.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Alberto El Giusto Vascotto ha condiviso nel nostro gruppo la esperienza di Mirka Dorigo, data la guarigione della mamma con endovene di ACIDO ASCORBICO (vitamina C), la quale con questa testimonianza festeggia la guarigione della sua mamma.
Ne approfitto per riportare quanto recita questa mia pagina:
"Questo post deve essere molto breve, ma molto esplicativo, perchè lo ritengo molto informativo, quindi invito a TUTTI alla sua lettura.
Inizio col comunicare che i principali "ALIMENTI ESSENZIALI" sono:
ACIDO ASCORBICO cui la medicina lo chiama vitamina C
COLESTEROLO
vitamina D
CLORURO DI MAGNESIO.
Si, anche il COLESTEROLO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", e lo dichiaro in quanto circola nel sangue ed è anche nel liquido seminale maschile.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi.
Ora parto dal principio che i primi tre e cioè:
ACIDO ASCORBICO
COLESTEROLO
vitamina D
SONO AUTOPRODOTTI.
Nessuno lo può contestare, vero?
Quindi è facile capire che se sono AUTOPRODOTTI è perchè >Madre >Natura vuole che con questa AUTOPRODUZIONE, essi NON MANCHINO MAI, IN NESSUNA OCCASIONE, poichè in caso sarebbero guai grossi, quindi non posso che dedurre che dalla loro CARENZA non ne può venire nulla di buono.
La riprova di queste AUTOPRODUZIONI ci vengono da tutte le altre specie animali.
Mentre per il CLORURO DI MAGNESIO la pagina recita:
"Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante del pianeta.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...nesiocloruromare.htm

Ora il primo e più importante:
l'ACIDO ASCORBICO
del quale l'Homo Sapiens ha perso nel tempo la AUTOPRODUZIONE, ed è proprio da questa perdita che sono iniziati i PROBLEMI DI SALUTE. Lo dimostra il fatto che TUTTI gli altri esseri viventi, vegetali compresi, la cui fortuna è di non aver perso questa AUTOPRODUZIONE, ecco che loro non hanno i nostri problemi. Anche perchè se li avessero si sarebbero ESTINTI DA SEMPRE.
Ce lo dice lo SCIENZIATO Irwin Stone con un disegno:
acidoascorbico.altervista.org/prova3/acidoascorbicomanca.htm

Ed è questa la prima AUTOPRODUZIONE che la medicina vuole VOLUTAMENTE IGNORARE.
E perchè la vitamina D?
Semplicemente perchè OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE vivente in queste acqua è OBBLIGATO A SUBIRE I RAGGI UV DEL SOLE PER TUTTA LA SUA VITA, E DATA LA AUTOPRODUZIONE NON POSSONO FARE A MENO DI AVERNE IN ABBONDANZA, QUINDI ANCHE PER NOI INGOIANDOLI..

E' facile capire che TUTTA la vita marina, ANIMALE o VEGETALE, in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCE CI VIVE E CI MUORE e se dovesse essere ALLERGICO o soffrisse di IPERMAGNESIEMIA le specie si sarebbero estinte da sempre, quindi come è possibile che questi problemi li abbiano SOLO le specie viventi sulla terra, ma specialmente l'HOMO SAPIENS?

Passiamo ora al COLESTEROLO, per il quale la medicina ne combatte la AUTOPRODUZIONE con le MICIDIALI STATINE, cui le controindicazioni di questi "principi attivi" sono descritte sui BUGIARDINI (foglietti illustrativo).
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ialiautoprodotti.htm

Dal gruppo
Acido Ascorbico Pregi e Difetti

Da notifiche
Alberto El Giusto Vascotto ha condiviso un post.
4 h ·
tag
Aggiungi argomenti

Mi permetto di divulgare questo post, perché lo vedo molto utile! ... una testimonianza diretta sull’efficacia della Vitamina C, anche in situazioni critiche ! Buona Lettura...

www.facebook.com/100001897093376/posts/2422549031151643/
L'immagine può contenere: una o più persone e testo
L'immagine può contenere: una o più persone
L'immagine può contenere: cibo e testo
Mirka Dorigo
Ieri alle 11:22

?????? BUONE INFO! ??????
OGGI FESTEGGIAMO ?? LA GUARIGIONE FISICA di mia Mamma, 81 anni (di pari passo con una sua evoluzione di consapevolezza) avvenuta grazie alla somministrazione di ACIDO ASCORBICO (VIT C) AD ALTE DOSI VIA ENDOVENA e per Os (x bocca)

Purtroppo la NORMALE MEDICINA DOGMATICA, non è più alla ricerca della MIGLIOR CURA per il cittadino, ma testardamente chiusa alle cure biologiche e naturali... come BigPharma vuole e comanda! Meravigliosamente invece con l'aiuto di MEDICI NON DOGMATICI MA CHE LAVORANO OLISTICAMENTE SULLA PERSONA si è arrivati alla guarigione di mia mamma che stava molto male a causa di una ostruzione arteriosa all'ultimo stadio agli arti inferiori (Arteriopatia Obliterante-ateroma femorale arto sx), erano già comparse numerose ulcerazioni alle dita dei piedi (causa ateroma che bloccava l'arrivo del sangue al piede - vedere foto), aveva dolore, non poteva più camminare... e correva il rischio dell'amputazione della gamba!!! Vari chirurghi vascolari avevano sentenziato che senza un difficile e rischioso (anche per l'età) intervento di by-pass NON CI SAREBBERO STATE SPERANZE. Ero pronta anche a questa estrema soluzione, ma confesso che questa loro modalità di intervento e "cura" NON MI HA SODDISFATTA NÉ CONVINTA, così durante la lunga attesa che la chirurgia chiamasse mia mamma per l'intervento (3mesi..lascio qui immaginare come sarebbero stati quei mesi x mamma con tutti i dolori che aveva, una degenerazione fisica annunciata e legalizzata), AFFIDANDOMI AL MIO SENTIRE INTERIORE HO SEGUITO UN'ALTRA STRADA, NATURALE E NON INVASIVA:

GRAZIE al Dott. Paolo Rossaro l'ho sottopposta a provare una CURA SCIENTIFICA ALTERNATIVA NATURALE con:
Acido Ascorbico (Vit C) via endovena in progressione da 25grammi al dì (1 endovena) a 75grammi al dì (3 endovene), associando nella fisiologica delle flebo: EDTA (chelante), Glutatione (antiossidante), Derivatio (Omeopatico).
Oltre ad Ascorbato di Sodio (Vit C tamponata) per os (x bocca)

ALIMENTAZIONE: eliminato i veleni bianchi -> farine raffinate, zucchero, latte (pane, pasta, prodotti da forno, formaggi ecc..) quindi riassetto alimentare equilibrato.
(Questo è stato il salto evolutivo di consapevolezza che la Coscienza di Mamma a 81 anni ha fatto, capendo la modifica, il cambio alimentare necessario per la sua sopravvivenza e permettendo così al suo corpo fisico/eterico di disintossicarsi e rinnovarsi. Ne è conseguito che anche i dolori di polimialgia reumatica e dolori cervicali le siano automaticamente scomparsi)

INTEGRAZIONE:
PROTOCOLLO DR RATH E DR. PAULING: con integratori a base di Lisina e Prolina più Vitamine gruppo B e Minerali.

SINERGIA con:
Vit E, Magnesio, enzima Serrapeptase, Acido Alfa Lipoico, Bioflavonoiodi, succhi di limone, di ananas, di carciofo.

La situazione iniziale di mamma era: molto dolore e molta fatica a camminare pochi metri, situazione degenerante giorno dopo giorno(vedi foto con necrosi ai piedi)
Dopo la cura con le endovenose di Vit C: guarigione completa delle necrosi (come da foto), assenza di dolore, ripresa a camminare e ballare (liscio).

I medici dogmatici che lavorano con i protocolli e i paraocchi, inizialmente, dopo visitata e medicata alle necrosi dolorose dei piedi, proponevano (come detto sopra) come UNICA e SOLA via di speranza, prima di amputare l'arto, un by-pass a livello femorale che non escludeva una serie di conseguenze, pure spiacevoli, tra le quali anche l'amputazione dell'arto.

In seguito all'infusione delle prime 2-3 endovenose di Acido Ascorbico (Vit C) (infuse SENZA l'appoggio di una struttura Sanitaria - perché è una lotta farsi appoggiare dalle strutture Sanitarie quando si seguono cure estranee ai loro protocolli) mamma riesce finalmente a dormire e non sentire dolore la notte, da una situazione in cui il dolore era forte e impediva il sonno oltre che il cammino.

I medici dogmatici che lavorano con i protocolli e i paraocchi, rivista la paziente a necrosi chiuse e guarite pur meravigliati della guarigione, non si sono minimamente interessati a capire in virtù "di cosa" assistevano a quel miracolo; anzi, quando ho provato a spiegar loro la terapia con Acido Ascorbico endovena ad alte dosi e tutto il resto.. l'hanno denigrata e ridicolizzata (senza capire che nel ridicolo cadevano loro). Per affrontare in qualche modo il discorso hanno tutti esordito più o meno con: "SIGNORA NON LA OPERO PIÙ, NON SERVE, NON LA TOCCO COSÌ, SI È CREATO UN BUON EQUILIBRIO, IN ASSENZA DI LESIONI E DOLORE NON INTERVENGO, È GUARITA".

Volendo scendere nel dettaglio uno di questi Medici Chirurghi Vascolari la guarigione se la spiega con la "fortuna" (da quando la scienzah si basa sulla fortuna?!) e dice che "può capitare a volte".. (ma come, prima diceva che l'unica e sola via di speranza era fare il by-pass altrimenti il peggioramento sarebbe stato inevitabile.. Ora si affida alla fortuna? Ma dov'è la Scienzahh qui? il riscontro razionale scientifico dove sta?!) conclude dicendo "Signora è guarita, se fossi in lei io oggi a casa festeggerei con una bottiglia di buon vino"!......

Un altro Medico Chirurgo Vascolare se lo spiega sapendo che mia mamma ora cammina, fa chilometri e balla, insiste che è stato il "camminare" il fattore di guarigione delle necrosi e della rivascolarizzazione dell'arto
(ma che ragionamento?? Mia madre PRIMA camminava e ballava il liscio, quindi se quella fosse stata la causa della attuale guarigione... non avrebbe dovuto neanche fermarsi a causa della malattia, o noo?!)
Inoltre mia mamma come avrebbe potuto camminare con quelle necrosi e dolori? La situazione prima della cura (su cui i medici dogmatici ridono.. ed io rido di loro) era un declino giorno dopo giorno.. È solo Grazie alla Vitamina C via endovena (e al resto degli integratori e alimentazione) che ha potuto avere una rivascolarizzazione migliore nell'arto con conseguente cicatrizzazione delle necrosi ai piedi e quindi la scomparsa del dolore che le ha così permesso (solo in seguito alla Vit C) di riprendere a camminare bene).

Anche il dopplerista ha "dopplerato" il medesimo commento, dicendosi pure lui convinto che l'esercizio fisico sia stata l'unica salvezza ahimé..

Se vogliamo invece parlare del Medico Chirurgo Vascolare che aveva detto che non c'era nulla da fare in questo caso, neanche il by-pass, (perché non era riuscito a leggere la Risonanza Magnetica al PC e si è basato solo sulla risposta cartacea della stessa) peggioro la visione di questi Medici dogmatici che hanno firmato il Giuramento di Ippocrate e dovrebbero lavorare per il bene del paziente senza nuocere.....

Consiglio a questi Medici di ripassarsi degli argomenti di fisiologia e di studiare meglio gli effetti della Vit C e le "nuove" scoperte/studi su di essa e non essere schiavi ed ingabbiati su ciò che le Multinazionali del farmaco propinano loro attraverso i vari aggiornamenti e meetings pilotati dai loro interessi...
Anche perché questi Medici sono coscienti dell'esistenza della Vit C ma ora sapendo che dopo 2-3 infusioni mamma non aveva più dolore la notte, hanno il DOVERE di prescriverla per migliorare la sofferenza della paziente anche solo in attesa (3mesi) di un intervento eventualmente!

Questi sono i fatti REALMENTE accaduti e ora non importa se questi Medici e questo Sistema Sanitario non vogliono vedere le evidenze, la Verità di ciò che è avvenuto e dare merito alla cura scientifica con Acido Ascorbico (Vit C) e integratori+alimentazione che è stata effettuata, faranno da soli i conti con la loro stessa Coscienza.

La parte bella di tutta la vicenda è questa :

Un GRAZIE INFINITO al VERO MEDICO CHIRURGO GUARITORE: il Dott. PAOLO ROSSARO per avermi suggerito la cura con endovenose di Acido Ascorbico (Vit C) ad alte dosi e aver seguito il caso.
Un GRAZIE a Marcello Pamio II per aver fatto da tramite con Paolo inizialmente e x i suggerimenti.
Un GRAZIE al Dott. Franco Trinca per i consigli costanti e integrazione con Serrapeptase, succhi e alimentazione.
Un GRAZIE al mio insegnante di Naturopatia Umberto Villanti per consiglio di iniziare con il protocollo del Dr. Rath e Pauling devo a lui un grazie anche x altri consigli, per la mia preparazione, oltre che l'avermi insegnato molto anche sui benefici delle endovenose di Vit C.
Un GRAZIE a Mara l'infermiera di fiducia che con gran coraggio si è assunta la responsabilità delle endovenose di Vit C (prima e dopo l'inserimento del midline esterno al braccio di mamma).
Un GRAZIE ad Ambra Fedrigo per aver fatto da tramite con l'infermiera dei "consigli" Federica Vida e GRAZIE anche a lei.
Un GRAZIE ad Adriano Panzironi che con le sue dirette TV e testimonianze, ha convinto definitivamente mia mamma nel cambio alimentare necessario per la sua evoluzione e guarigione spirituale (pensare che la ministra alla sanità attuale Giulia Grillo è contro Panzironi l'ha segnalato all'Agcom, lo vada a dire a mia mamma e a tutti quelli che Panzironi ha guarito...)
Un GRAZIE alla mia famiglia che mi ha supportata mentre in questo anno ho messo in pratica queste cure (ribadisco senza il supporto Sanitario) e le ho "organizzate" ponderandole e assemblandole secondo i miei studi e il mio sentire interiore.
Un GRAZIE a mamma per l'esperienza diretta di cura che mi ha permesso di fare appunto su di lei e per aver pazientemente sopportato per alcuni mesi, anche nel caldo agosto scorso, le tre endovene giornaliere (mattina, primo pomeriggio e sera) che con midline esterno le ho infuso, e aver diligentemente seguito (tutt'ora) lo schema terapeutico con integratori per lei appositamente studiato.
Un GRAZIE a tutti gli amici e amiche che sanno di essermi stati vicino in questo anno dedicato alla cura di mamma.

È stata, ed è, una grande e vera SQUADRA di lavoro/guarigione, questa sì che è VERA MEDICINA SCIENTIFICA volta al bene del paziente, rispetta il Giuramento di Ippocrate, oltrepassa i dogmi e le barriere che le multinazionali del farmaco hanno abilmente posto in campo sanitario per i loro avidi interessi, ma siccome questa vicenda è Verità, trova la Via, perché la Verità non verrà MAI fermata.??????

Ho fatto questo post perché spero venga divulgato e soprattutto arrivi alle persone bisognose, le quali possano venire a conoscenza dell'esistenza di queste cure alternative che il Sistema Sanitario dogmatico attuale e le lobby del Farmaco distorte abilmente occultano e denigrano, nonostante funzionino e migliorino la vita delle persone in maniera eccellente anche in situazioni estreme come questa.

La Verità va divulgata, è un Dovere Etico, Morale, Spirituale, sappiate che la Vit C può guarire un sacco di patologie cardiovascolari e tumorali, ma siccome NON È BREVETTABILE le multinazionali del farmaco non la considerano perché non potrebbero lucrarci.
Questa è la fredda Verità sulla nostra pelle.

Studi scientifici sulla Vit C e suoi benefici anche su PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI oltre che CANCEROSE si trovano su Pub Med.
Medici che hanno approfondito i poteri curativi della Vit C e l'hanno utilizzata sono il Dr Rath, Pauling, Pantellini,Di Bella e molti altri.
Un libro veloce ma prezioso su cui potete trovare molte info: "Guarire con la Vitamina C" di Stefano Pravato.

Links utili:

notizie.tiscali.it/…/vitamina-c-uccide-cellule-tum…/

www.disinformazione.it/vitaminac.htm

www.alleanzadrrath.it/chi-siamo/

shop.dr-rath.com/it-it/about-us

www-comemigliorare-com.cdn.ampproject.org/…/l…/amp/…

www-fondazioneveronesi-it.cdn.ampproject.org/…/la-v…
Commenti: 3
2Tu e 1 altra persona
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti
Franco Genre
Franco Genre Ciao Alberto El Giusto Vascotto, GRAZIE per questa importantissima testimonianza che mi permetterò di riportare in ogni gruppo e forum nei quali mi è permesso ed ho il piacere e la fortuna di poter postare. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 2 h
Maria Mari
Maria Mari Mah...
1
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 1 h
Franco Genre
Franco Genre Chiedo scusa se mi permetto, ma NON BASTA L'ACIDO ASCORBICO. in qualsiasi modo lo si usi: endovena, intramuscolo o bocca, anche se questo "ALIMENTO ESSENZIALE" è il più importante, ma dato che nel sangue essi sono TUTTI INSIEME e sono certo essi LAVORANO IN SINERGIA, ecco che aggiungendo anche altri si avrà un risultato migliore di molto. Almeno gli AUTOPRODOTTI cui la CARENZA è la causa di TUTTI i problemi. ciaooo Franco
Gestire
Mi piace
· Rispondi · 2 min · Modificato
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...mirkadorigomamma.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
01/01/2019 13:00 #23991 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...acciniavvertenza.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Ritengo che l'articolo non abbia bisogno di commenti da parte mia:
Link video

Prima però riporto con piacere la ALTERNATIVA AI VACCINI cui le MEDICINE, di qualsiasi branca siano. dell'era moderna nascondono da sempre a TUTTA LA UMANITA'.
Deve essere chiaro che a PREVENIRE o GUARIRE il corpo dell'individuo non può essere altro che ciò che è già dentro di lui, quindi per AUTOGUARIGIONE fatta dalle DIFESE IMMUNITARIE, e non possono essere MAI i PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) che con quel corpo non hanno nulla a che fare, ma proposte dalle RICERCHE SCIENTIFICHE.
Lo dichiaro in quanto i prodotti indispensabili a questo sono primi fra tutti l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO.
Entrambi sono degli "ALIMENTI ESSENZIALI" insieme a molti altri, che stanno, prima di tutto nel liquido seminale maschile di TUTTI I MASCHI ANIMALI al mondo dove in questo, il corpo di questo maschio, GENERA quello spermatozoo per la continuazione della sua specie. Di conseguenza stanno poi nel sangue di ogni specie animale al mondo, quindi scritti A LETTERE DI FUOCO nel loro DNA.
La riprova che siano nel nostro sangue ce la dà il medico di base con l'esame del sangue richiedendo al Laboratorio Analisi, i valori rilevati con i relativi valori di riferimento. Ma non basta, poichè la riprova inconfutabile ce la offre il Ministero Della Salute con un file *.PDF che li elenca uno per uno quelli attualmente conosciuti, fissandone un valore massimo giornaliero da ingoiare, denominandoli INTEGRATORI.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Ma non basta, stanno anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo dal quale inizia la vita vegetale, dandoci la certezza della FRATELLANZA tra i due REGNI:
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im...germegranosperma.htm
Cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm
Il CLORURO DI MAGNESIO è stato scoperto dal professor Pierre Delbet (1851-1957, 96 anni) nel 1915, ed usato da lui e dai suoi colleghi collaboratori come il dottor Neveu, per molti anni curando sopratutto le malattie dei bambini, ma anche quelle degli adulti.
La riprova è:
"La carenza di magnesio, un problema attuale
Magnesio e cloruro di magnesio per la salute.
La carenza di magnesio, così come per altri preziosi minerali, è sempre più evidente in una società indirizzata verso un sempre più diffuso costume di seguire una dieta povera di nutrienti.
Questo diffuso "malcostume" è supportato dalla pubblicità che invita a consumare piatti già pronti, sempre più industrializzati e raffinati. Ci ritroviamo così sulla tavola alimenti sempre più colorati, saporiti, veloci e facili da consumare ma, per contro,sempre più poveri dal lato nutrizionale:
Può raccontare, in due parole, la sconvolgente esperienza del dott. Delbet nell’utilizzo del cloruro di magnesio nella cura di malattie importanti come la Difterite? E, soprattutto, l’incredibile risposta dal Consiglio dell’Accademia di Medicina quando il professor Delbet propose la terapia magnesiaca per la cura di questa malattia?
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare.
Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che ‘Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse’
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/magnesio.htm
E' comprensibile che il SISTEMA ha interessi a PRODURRE E RICAVARE DAI VACCINI E NON CURARE LE PERSONE.
Ecco che prima però devo fare un ragionamento molto logico che rende la idea della INNOCUITA' di questo CLORURO DI MAGNESIO per TUTTI gli esseri viventi, compreso l'uomo, cui il dottor Virgini scrive sul suo libro:
"pagina 27/29
E´ un residuo eliminato e cio` spiega perche´ l’apporto di magnesio risulta spesso tossico; nelle cellule, a un dato momento, si superano i limiti di tollerabilita`». Meglio quindi ricercare l’apporto di magnesio attraverso elementi trasmutabili e lasciare fare la natura, a meno che non si tratti di un disturbo patologico … Ma abbiamo visto quanto sia delicato per un medico dosare questo apporto."
digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/magnesiovirgini.pdf

E' da chiarire però che questa INNOQUITA' è dovuta ad un fatto molto importante ed è la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO la cui CARENZA cambia tutto ciò che dovrebbe essere normale.
Quindi è altrettanto importante sapere che TUTTI gli esseri viventi, vegetali compresi, si AUTOPRODUCONO l'ACIDO ASCORBICO, che data questa AUTOPRODUZIONE vuol dire che nell'individuo questo "ALIMENTO ESSENZIALE" è IMPORTANTISSIMO, poichè è questo che permette la TRASMUTAZIONE da un elemento in un altro evitando così i possibili danni dalla ABBONDANZA di altri "ALIMENTI ESSENZIALI", mentre è altrettanto comprensibile che la CARENZA è causa di MALATTIE, dato che la AUTOGUARIGIONE è forte quanto sono forti le "DIFESE IMMUNITARIE" AUTOPRODOTTE

acidoascorbico.altervista.org/prova3/Imm...doascorbicomanca.htm

Ed ora il ragionamento incontestabile:
Sappiamo con certezza che la forma di magnesio: CLORURO DI MAGNESIO, la maggiori parte è nei mari e non sulla terra ferma. Infatti sappiamo che nel mare Mediterraneo ogni litro di questa acqua ne contiene 7 grammi. Ma questo mare Mediterraneo è collegato agli altri mari e quindi agli Oceani, quindi chissà quanto di questo CLORURO DI MAGNESIO vi è in ogni loro litro della loro acqua.
Sappiamo però anche che sul pianeta terra, la maggior parte della vita, sia animale che vegetale sono appunto nelle acque marine. Quindi sappiamo che OGNI INDIVIDUO di queste specie nel CLORURO DI MAGNESIO, CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA e CI MUOIONO, pertanto come potranno mai controllare la quantità di CLORURO DI MAGNESIO che possono ingoiare senza che questo causi dei danni al LORO CORPO?

Mentre l'ACIDO ASCORBICO, meglio conosciuto come vitamina C, è stato isolato dai peperoni piccanti nel 1931dal chimico Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986, 93 anni), che nel 1937 ottenne per questo il Premio Nobel per la medicina.
Quindi faccio notare che le esperienze del professor Pierre Delbet e dei sui colleghi tra i quali il dottor Neveu, curavano le persone con il CLORURO DI MAGNESIO, però SENZA l'ACIDO ASCORBICO che è stato isolato solo nel 1931, quindi su persone CARENTI di questi.
Concludo che nel 1943, data della proposta del Professor Pierre Delbet al Simposio delle cure scoperte dal dottor Neveu, onde ufficializzarle, essi erano già informati sulla esistenza dell'ACIDO ASCORBICO, quindi hanno fatto di tutto, lecito ed illecito, pur di raggiungere il loro scopo, GENERAZIONE DOPO GENERAZIONE DI MEDICI, e mantenere le VACCINAZIONI.

Gentile pro-vaxxer,

Come qualcuno che una volta credeva nei vaccini, che ha vaccinato suo figlio, ti sto chiedendo di ascoltarmi.

So che potresti pensare che io sia (1) stupido, (2) ignorante o (3) pazzo. So che pensi che mettere in discussione la sicurezza del vaccino sia come credere nelle teorie cospirative. So che sei irritato nel pensare che ci siano persone che mettono i bambini in pericolo a causa del crescente tasso di rifiuto del vaccino.

Lo capisco.

Apprezzo al 100% il fatto che ti interessi dei bambini, che ti interessi della salute e che desideri il meglio per la tua famiglia e per il resto di noi.

So che trovi che la pratica della vaccinazione è un incredibile progresso scientifico di cui sei profondamente grato. So che credi nella benevolenza e nella buona volontà di coloro che fanno parte della professione medica. So che credi che i benefici della vaccinazione superino il rischio di danni. So che credi che i vaccini salvino vite e che con loro abbiamo sradicato malattie orribili e reso il mondo un posto più sicuro, per tutti.

Quanto è veramente ISPIRANTE e assolutamente meraviglioso credere?

Credere che gli umani siano cambiati e possano continuare a cambiare il corso della storia, la minaccia di morbilità e mortalità per malattia, attraverso l'innovazione medica? Questa è un'idea incredibile e realtà che molti di noi VERAMENTE VOGLIONO credere ...

Quanto sarebbe difficile e frustrante allora avere queste convinzioni sfidate? E per i professionisti della medicina, avere uno dei principali principi della loro professione e dello scopo della vita essere messo in discussione e attaccato?

Sarebbe terribile, offensivo, e come tutto ciò che è giusto in questo mondo, tutto ciò che sai che esiste per proteggere i tuoi figli, è minacciato da idioti fuorviati e da coloro che vogliono vedere bruciare il mondo. Come potrebbe qualcuno voler vedere il ritorno della polio? Morbillo? Parotite? Pertosse? Per rendere tutti vulnerabili e inutilmente messi in pericolo, di nuovo?

Capisco. No davvero, lo so.

Credetemi, ci sono voluti anni di ricerche e ricerche quotidiane su questo argomento prima di iniziare a decidere che i potenziali benefici della vaccinazione non superano i costi. E questo era * dopo * vaccinare mio figlio e vederlo soffrire di ritardi neurologici e cognitivi. Questo è accaduto dopo che abbiamo iniziato a gestire le allergie alimentari che gli hanno causato costante mal di stomaco ed eczema.

Lasciatemi aggiungere che quando dico le parole "ricerca" e "investigare", non sto parlando di blog di mamma o di siti di notizie naturali senza fonti o riferimenti per le loro informazioni. Sto parlando di pubblicazioni scientifiche pubblicate su riviste peer reviewed. Sto parlando di dati e record dal sito Web di CDC che devi scavare per trovare. Sto parlando di informazioni importanti sulle epidemie e su come trattare il morbillo e la pertosse che non rendono le notizie locali o nazionali. Sto parlando di documenti storici e articoli archiviati. ... Una quantità significativa di queste informazioni si trova dietro i paywall. Non è facilmente reperibile o accessibile a meno che tu non sia venuto a sapere che cosa hai bisogno di cercare.

Aggiungerò anche che sono uno scienziato.

In particolare, un tossicologo - qualcuno che determina il livello al quale una particolare sostanza è tossica o mortale. (Per favore non tentare di ricordarmi che "la dose rende il veleno". Questo vale per le sostanze che non sono tossiche ai livelli più bassi che possiamo misurare). So leggere, capire e interpretare la ricerca scientifica. Quando si tratta di vaccini, cerco prove. Per solide prove scientifiche. Era ed è tuttora, della massima importanza per me, vedere la ricerca, e solo allora, giungere a una decisione informata. E alla fine, la schiacciante quantità di prove storiche e scientifiche imparziali era contro i vaccini.

Non prendo questo problema alla leggera. Il dibattito sui vaccini è così volatile, semplicemente perché siamo tutti CURA così tanto, dei bambini, delle nostre famiglie.

Persone da entrambi i lati di questo dibattito - la maggior parte di loro sono veramente BUONE persone. La differenza tra noi è che ritieni che i benefici della vaccinazione superino i rischi. E dopo anni di ricerche e / o testimonianze sui nostri bambini subiscono lesioni da vaccino, non lo facciamo. C'è passione e frustrazione da entrambe le parti, e veniamo dallo stesso posto con quella frustrazione. Semplicemente non siamo d'accordo su come proteggere al meglio i nostri figli.

Quello che spero è che tu possa solo prestare attenzione al nostro avvertimento e fare uno sforzo per approfondire la ricerca su questo argomento.

Quindi, sapete, sapete, e l'intero sistema medico e tutti questi grandi pediatri sanno che i vaccini sono "sicuri ed efficaci". E se non fosse in realtà ... vero?Cosa succede se i medici non imparano mai realmente sui vaccini, i loro ingredienti o eventi avversi nella scuola di medicina?

Cosa succede se i libri di medicina vengono scritti con un'enorme quantità di finanziamenti dall'industria farmaceutica? Cosa succede se il CDC possiede brevetti sui vaccini? Cosa succede se l'industria farmaceutica è corrotta e finanzia studi che smettono convenientemente di monitorare i soggetti del test prima che si manifestino effetti avversi? Cosa succede se i vaccini contengono sostanze tossiche a livelli che possono causare malattie croniche quando i bambini vengono ripetutamente iniettati con loro? Cosa succede se stiamo scambiando malattie temporanee per lo sviluppo di malattie autoimmuni e neurologiche più avanti nella vita? Che cosa succede se la minaccia e il pericolo di queste malattie "prevenibili" sono stati gonfiati per spingere più vaccini? Cosa succede se questi vaccini non sono nemmeno veramente efficaci come siamo stati portati a credere e avremo sempre bisogno di più colpi di potenziamento per cercare di compensare questo fatto? Cosa succede se ci sono prove per tutto il

Ascolta ... Se vuoi vaccinare, fallo.

Spero comunque che tu possa mantenere una mente aperta e prendere veramente del tempo per indagare su questo da solo, al di là delle affermazioni del nostro governo e del sistema sanitario che ignorano o ignorano l'enorme quantità di prove che contraddicono tali affermazioni. Si prega di fare attenzione e sapere che non lo faccio per essere popolare. Non lo faccio per fare amicizia.

L'unico motivo per cui parlo, è quello di proteggere i miei figli e i tuoi figli, da danni inutili. Veramente.

Con amore.

Tratto da: thestir.cafemom.com/baby/214868/scientist-mother-anti-vaccines

Ringraziamenti per aver scritto questo bellissimo post a Ashley Everly Cates medico Tossicologo presso Health Freedom Idaho.

Fonte originale post: il link sulla pagina originale

dalla fonte:
il link sulla pagina originale

Facebook © 2018

Segui
Ashley Everly
17 maggio ·

Dear pro-vaxxer,

As someone who once believed in vaccines, who vaccinated my child, I’m asking you to hear me out.

I know you might think I am either (1) stupid, (2) uneducated, or (3) crazy. I know you think questioning vaccine safety is akin to believing in conspiracy theories. I know you are angered to think that there are people putting children in harm’s way because of the increasing rate of vaccine refusal.

??? I understand that. I 100% appreciate the fact that you care about children, that you care about health, and that you want the best for your family and for the rest of us.

I know you find the practice of vaccination to be an incredible scientific advancement that you are deeply thankful for. I know you believe in the benevolence and good will of those in the medical profession. I know you believe that the benefits of vaccination outweigh the risk of harm. I know you believe that vaccines save lives, and that with them we have eradicated horrible diseases and made the world a safer place, for everyone.

? HOW truly INSPIRING and absolutely wonderful is that to believe? To believe that humans have changed and can continue to change the course of history, the threat of disease morbidity and mortality, through medical innovation? That is an incredible idea and reality that many of us REALLY WANT to believe...

How difficult and frustrating would it then be, to have those beliefs challenged? And for medical professionals, to have one of the main tenets of their profession and life purpose be questioned, and attacked?

It would feel terrible, insulting, and like all that is right in this world, everything you know that exists to protect your children, is being threatened by misguided idiots and those who want to watch the world burn. How could anyone possibly want to see polio return? Measles? Mumps? Whooping cough? To make everyone vulnerable and needlessly put in harm’s way, again?

—— I get it. No really, I do. ——

Believe me, it took years of daily research and investigation into this issue before I began to decide that the potential benefits of vaccination do not outweigh the costs. And this was *after* vaccinating my child and watching him suffer neurodevelopmental and cognitive delays. This was after we began to deal with food allergies that gave him constant stomach pain and eczema.

Let me add, that when I say the words “research” and “investigate”, I’m not talking about mom blogs or natural news websites with no sources or references for their information. I’m talking about published, peer reviewed scientific research from medical journals. I’m talking about data and records from the CDC website that you have to dig to find. I’m talking about important information about outbreaks and how to treat measles and whooping cough that doesn’t make the local or national news. I’m talking about historical records and archived articles... A significant amount of this information is behind paywalls. It’s not easily found or accessed unless you have come to learn what you need to search for.

???? I will also add that I am a scientist. Specifically, a toxicologist - someone who determines the level at which a particular substance is toxic or deadly. (Please don’t attempt to remind me that “the dose makes the poison”. This applies to substances that are not toxic at the lowest levels we can measure.) I know how to read, understand, and interpret scientific research. When it comes to vaccines, I search for proof. For solid scientific evidence. It was and still is, of utmost importance to me, to see the research, and only then, come to an informed decision. And in the end, the overwhelming amount of unbiased historical and scientific evidence - was against vaccines.

?? I do not take this issue lightly. The debate about vaccines is so volatile, simply because we all CARE so much, about children, about our families. People on both sides of this debate - the majority of them are truly GOOD people. The difference between us is that you believe the benefits of vaccination outweigh the risks. And after years of research and/or witnessing our children suffer vaccine injury, we do not. There is passion and frustration on both sides, and we are coming from the same place with that frustration. We simply disagree on how to best protect our children.

???? What I am hoping for, is that you might just heed our warning, and make an effort to dive deep into the research on this subject. So what, you know what you know, and the entire medical system and all of these great pediatricians KNOW that vaccines are “safe and effective”. Well what if that’s not actually... true?

What if doctors never actually learn about vaccines, their ingredients, or adverse events, in medical school? What if the medical textbooks are written with an enormous amount of funding from the pharmaceutical industry? What if the CDC owns patents on vaccines? What if the pharmaceutical industry is corrupt and funds studies which conveniently stop monitoring test subjects before adverse effects begin to manifest? What if vaccines contain toxic substances at levels which can cause chronic illness when children are repeatedly injected with them? What if we are trading temporary illness for the development of autoimmune and neurological disease later in life? What if the threat and danger of these “preventable” diseases has been inflated to push more vaccines? What if these vaccines are not even truly effective as we have been led to believe and we will always need more booster shots to try to make up for that fact? What if there is evidence for all of the above, you just haven’t seen it yet?

Listen.

...If you want to vaccinate, then do so. I hope though that you might keep an open mind and genuinely take time to look into this for yourself, beyond the claims of our government and medical system which ignore or are unaware of the massive amount of evidence that contradicts those claims. Please take caution and know that I don’t do this to be popular. I don’t do this to make friends.

The only reason I speak out, is to protect my children and your children, from unnecessary harm. Truly.

With love.

——————————

Unaired interview with local news station + sources:
il link sulla pagina originale

Critical Vaccine Studies:
il link sulla pagina originale

What doctors learn about vaccines in medical school:
il link sulla pagina originale

Conflicts of interest in medical education:
il link sulla pagina originale

Corruption in scientific research:
il link sulla pagina originale

As drug industry’s influence over research grows, so does the potential for bias:
il link sulla pagina originale

Harvard Medical School in Ethics Quandary:
il link sulla pagina originale

The CDC owns patents on vaccines (please check all of the sources in this article linking to the patents):
il link sulla pagina originale

Bad science:
il link sulla pagina originale

Cons of vaccinating [read the links contained within this article]:
il link sulla pagina originale

“Research indicates that patients with impaired kidney function, including premature neonates, who receive parenteral levels of aluminum at greater than 4 to 5 [micro]g/kg/day accumulate aluminum at levels associated with central nervous system and bone toxicity. Tissue loading may occur at even lower rates of administration.”
il link sulla pagina originale
>> And infants are receiving a lot more aluminum than this in their vaccines.

Nutrition was the biggest factor in the decline of disease mortality, not vaccines:
www.columbia.edu/…/clie…/readings/week_2/mckinlay.pdf

“Of the total fall in the standardized death rate between 1900 and 1973, 92.3 percent occurred prior to 1950."

Year vaccine was introduced:
Polio: 1955
Measles: 1963
Mumps: 1967
Rubella: 1969

Measles adverse event rate pre-1960s vs current rate of adverse events from the MMR vaccine:
il link sulla pagina originale

Measles, before the vaccine, and now:
il link sulla pagina originale

[ASIA] Autoimmune (auto-inflammatory) syndrome induced by adjuvants (e.g. Aluminum adjuvants in vaccines). Vaccination triggers rheumatoid arthritis, lupus, thyroid disease, and other autoimmune conditions:
il link sulla pagina originale

Macrophagic myofasciitis [MMF]: characterization and pathophysiology:
il link sulla pagina originale

MMF-associated cognitive dysfunction triggered by vaccination. “Affected patients usually are middle-aged adults, mainly presenting with diffuse arthromyalgias, chronic fatigue, and marked cognitive deficits…”:
il link sulla pagina originale

MMF has been found to be directly triggered by tetanus, Hep A, or Hep B vaccination. Long-term persistence of aluminum injected intramuscularly via vaccine eventually causes systemic symptoms, which can manifest 3-96 months (8 years) later. Median time to symptoms onset is 11 months post-vaccination:
il link sulla pagina originale

...And there’s so much more. This is but a glimpse of all the information out there that we aren’t being given.

Researching Vaccines: Where to Start.
il link sulla pagina originale

MedScienceResearch.com
Caro Pro-Vaxx,

Come qualcuno che una volta ha creduto nei vaccini, che ha vaccinato mio figlio, ti chiedo di sentirmi fuori.

So che potresti pensare che io sia o (1) stupido, (2) ignoranti, o (3) pazzo. So che pensi che mettere in discussione la sicurezza dei vaccini sia simile a credere nelle teorie di cospirazione. So che sei arrabbiato per pensare che ci sono persone che mettono i bambini in pericolo a causa del crescente tasso di rifiuto del vaccino.

??? lo capisco. Io al 100 % apprezzo il fatto che ci tieni ai bambini, che ci tieni alla salute, e che vuoi il meglio per la tua famiglia e per il resto di noi.

So che trovi la pratica della vaccinazione per essere un incredibile progresso scientifico di cui sei profondamente grato. So che credi nella benevolenza e nella buona volontà di chi nella professione medica. So che lei crede che i benefici della vaccinazione superino il rischio di danni. Lo so che credi che i vaccini salvano vite, e che con loro abbiamo debellato malattie orribili e reso il mondo un posto più sicuro, per tutti.

? quanto è veramente stimolante e assolutamente meraviglioso è quello da credere? Credere che gli umani siano cambiati e possano continuare a cambiare il corso della storia, la minaccia della morbilità e della mortalità delle malattie, attraverso l'innovazione medica? Quella è un'idea incredibile e la realtà che molti di noi vogliono davvero credere...

Quanto difficile e frustrante sarebbe allora, avere quelle convinzioni contestate? E per i professionisti medici, per avere uno dei principi principali della loro professione e scopo di vita essere interrogati, e attaccati?

Sarebbe terribile, insultare, e come tutto ciò che è giusto in questo mondo, tutto quello che sai che esiste per proteggere i tuoi figli, è minacciato da idioti fuorviati e quelli che vogliono guardare il mondo bruciare. Come potrebbe mai qualcuno voler vedere il ritorno della polio? Morbillo? Orecchioni? Tosse pertosse? Per rendere tutti vulnerabili e inutilmente messi in pericolo, di nuovo?

-- ho capito. No davvero, lo faccio. --

Credimi, ci sono passati anni di ricerche quotidiane e di indagini su questo tema prima di iniziare a decidere che i potenziali benefici della vaccinazione non superano i costi. E questo è stato * dopo * Vaccinare mio figlio e vederlo soffrire neuro e ritardi cognitivi. Questo è stato dopo che abbiamo iniziato ad affrontare le allergie alimentari che gli hanno dato costante dolore allo stomaco e eczema.

Mi permetto di aggiungere, che quando dico le parole " ricerca " e " indagare ", non parlo di blog di mamma o di siti web di notizie naturali senza fonti o riferimenti per le loro informazioni. Sto parlando di pubblicato, Peer Research Research Research da riviste mediche. Sto parlando di dati e dischi dal sito del Cdc che bisogna scavare per trovare. Sto parlando di informazioni importanti sui focolai e su come trattare il morbillo e la pertosse che non fa la notizia locale o nazionale. Parlo di dischi storici e articoli archiviati... una quantità significativa di queste informazioni è dietro baluardi. Non si trova facilmente o si accede a meno che tu non sia venuto a imparare quello che ti serve per cercare.

???? aggiungo anche che sono uno scienziato. Nello specifico, un tossicologo - qualcuno che determina il livello al quale una particolare sostanza è tossica o mortale. (per favore, non tenti di ricordarmi che "la dose fa il veleno". questo vale per sostanze che non sono tossiche ai livelli più bassi che possiamo misurare.) So come leggere, capire, e interpretare la ricerca scientifica. Quando si tratta di vaccini, cerco la prova. Per prove scientifiche solide. Era ed è ancora, di massima importanza per me, vedere la ricerca, e solo allora, arrivare ad una decisione informata. E alla fine, la schiacciante quantità di prove storiche e scientifiche imparziali - era contro i vaccini.

?? non prendo la questione con leggerezza. Il dibattito sui vaccini è così volatile, semplicemente perché tutti noi ci teniamo tanto, sui bambini, sulle nostre famiglie. Le persone da entrambe le parti di questo dibattito - la maggioranza di loro sono veramente delle brave persone. La differenza tra noi è che tu credi che i benefici della vaccinazione superino i rischi. E dopo anni di ricerca e / o di assistere ai nostri figli subiscono lesioni da vaccino, noi no. C' è passione e frustrazione da entrambe le parti, e stiamo arrivando dallo stesso posto con quella frustrazione. Semplicemente non siamo d'accordo su come proteggere al meglio i nostri figli.

???? quello che spero, è che tu possa solo ascoltare il nostro avvertimento, e fare uno sforzo per immergersi nel profondo della ricerca su questo argomento. Quindi cosa, sai quello che sai, e l'intero sistema medico e tutti questi grandi pediatri sanno che i vaccini sono "sicuri ed efficaci". beh e se non fosse in realtà... vero?

E se i medici non si imparare mai dei vaccini, dei loro ingredienti, o degli eventi avversi, nella scuola di medicina? E se i libri di testo medici fossero scritti con un'enorme quantità di finanziamenti dall'industria farmaceutica? E se il cdc possiede i brevetti sui vaccini? E se l'industria farmaceutica fosse corrotta e fondi studi che convenientemente smettere di monitorare i soggetti di prova prima che gli effetti avversi comincino a manifestarsi? E se i vaccini contengono sostanze tossiche a livelli che possono causare malattie croniche quando i bambini vengono ripetutamente iniettati con loro? E se stiamo scambiando malattie temporanee per lo sviluppo di malattie autoimmuni e neurologiche più avanti nella vita? E se la minaccia e il pericolo di queste malattie "Evitabili" sono stati gonfiati per spingere più vaccini? E se questi vaccini non fossero nemmeno veramente efficaci come siamo stati portati a credere e avremo sempre bisogno di più colpi di booster per cercare di fare pace per questo fatto? E se ci fossero prove per tutte le sopra, solo che non l'hai ancora visto?

Ascolta.

... se vuoi vaccinare, allora fai così. Spero però che tu possa tenere una mente aperta e prendere veramente il tempo di guardare questo per te stesso, al di là delle pretese del nostro governo e del nostro sistema medico che ignorano o sono inconsapevoli dell'enorme quantità di prove che contraddicono quelle affermazioni. Per favore, prendete cautela e sappiate che non faccio questo per essere popolare. Non lo faccio per fare gli amici.

L' unico motivo per cui parlo, è proteggere i miei figli e i vostri figli, da inutili danni. Veramente.

Con amore.

——————————

Onda intervista con stazione tg locale + fonti:
il link sulla pagina originale

Studi di vaccini critici:
il link sulla pagina originale

Quello che i medici imparano sui vaccini nella scuola di medicina:
il link sulla pagina originale

Conflitti di interesse per l'educazione medica:
il link sulla pagina originale

Corruzione nella ricerca scientifica:
il link sulla pagina originale

In quanto l'influenza dell'industria farmaceutica sulla ricerca cresce, così fa il potenziale di pregiudizi:
il link sulla pagina originale

Scuola Medica di Harvard in dilemma etico:
il link sulla pagina originale

Il Cdc possiede i brevetti sui vaccini (si prega di controllare tutte le fonti in questo articolo che si collegano ai brevetti):
il link sulla pagina originale

Brutta scienza:
il link sulla pagina originale

Contro la vaccinazione [Leggi i link contenuti all'interno di questo articolo]:
il link sulla pagina originale

" la ricerca indica che i pazienti con compromissione della funzione renale, compresi i neonati prematuri, che ricevono livelli parenterale di alluminio a maggiore di 4 a 5 [Micro] G / kg / giorno accumulano l'alluminio a livelli associati al sistema nervoso centrale e alla tossicità ossea . Il caricamento dei tessuti può verificarsi a tassi di amministrazione ancora più bassi."
www.accessdata.fda.gov/scripts/cdrh/cfdo...earch.cfm?fr=201.323
>> e i neonati stanno ricevendo molto più alluminio di questo nei loro vaccini.

L' alimentazione è stato il fattore più grande nel declino della mortalità delle malattie, non dei vaccini:
www.columbia.edu/itc/hs/pubhealth/rosner.../week_2/mckinlay.pdf

" della caduta totale del tasso di morte standardizzato tra il 1900 e il 1973, il 92.3 % si è verificato prima del 1950."

Il vaccino dell'anno è stato introdotto:
Polio: 1955
Morbillo: 1963
Orecchioni: 1967
Rosolia: 1969

Tasso di eventi avversi del morbillo pre-anni 1960 vs tasso attuale di eventi avversi dal vaccino trivalente:
il link sulla pagina originale

Morbillo, prima del vaccino, e ora:
il link sulla pagina originale

[Asia] SINDROME AUTOIMMUNE (auto-infiammatoria) indotta da coadiuvanti (ad es. Coadiuvanti in alluminio nei vaccini). La vaccinazione innesca l'artrite reumatoide, il lupus, la malattia tiroidea e altre condizioni autoimmuni:
il link sulla pagina originale

Veicolare Myofasciitis [Fcm]: caratterizzazione e fisiopatologia:
il link sulla pagina originale

Disfunzione cognitiva associata agli fcm innescata dalla vaccinazione. " i pazienti colpiti di solito sono adulti di mezza età, che presentano principalmente con arthromyalgias diffusa, stanchezza cronica, e marcati deficit cognitivi...":
il link sulla pagina originale

È stato riscontrato che gli fcm sono direttamente scatenati dal tetano, dall'epatite A, o dalla vaccinazione dell'epatite B. La persistenza a lungo termine dell'alluminio iniettato per via intramuscolare via vaccino alla fine provoca sintomi sistemici, che possono manifestare 3-96 mesi (8 anni) dopo. Il tempo mediano all'insorgenza dei sintomi è di 11 mesi dopo la vaccinazione:
il link sulla pagina originale

... e c'è molto di più. Questo è ma uno scorcio di tutte le informazioni là fuori che non ci vengono date.

Ricerca vaccini: da dove iniziare.
il link sulla pagina originale

MedScienceResearch.com
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...acciniavvertenza.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
03/01/2019 09:37 #24040 da genfranco
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Questa pagina è dedicata a Susanna, 15 anni, che scrive alla Grillo: ecco cos’è successo alla mia sorellina:
"Pubblichiamo la lettera che Susanna ha scritto alla ministra Giulia Grillo. Susanna è la sorella di Miriam, bambina danneggiata da vaccino.
Ringraziamo Susanna, Miriam e i loro genitori, che ci hanno dato il permesso di pubblicare la lettera, la foto e il video che trovate in fondo all’articolo. Grazie a genitori così coraggiosi, la verità non potrà che trionfare.
Carissima ministra Giulia Grillo,
oggi avrei potuto fare molte altre cose e invece ho deciso di scriverle due parole che per me sono importanti sperando che lo diventino anche per lei.
Il video:

altro video
il link sulla pagina originale
Prima però riporto con piacere la ALTERNATIVA AI VACCINI cui le MEDICINE, di qualsiasi branca siano. dell'era moderna nascondono da sempre a TUTTA LA UMANITA'.
Deve essere chiaro che a PREVENIRE o GUARIRE il corpo dell'individuo non può essere altro che ciò che è già dentro di lui, quindi per AUTOGUARIGIONE fatta dalle DIFESE IMMUNITARIE, e non possono essere MAI i PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) che con quel corpo non hanno nulla a che fare, ma proposte dalle RICERCHE SCIENTIFICHE.
Lo dichiaro in quanto i prodotti indispensabili a questo sono primi fra tutti l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO.
Entrambi sono degli "ALIMENTI ESSENZIALI" insieme a molti altri, che stanno, prima di tutto nel liquido seminale maschile di TUTTI I MASCHI ANIMALI al mondo dove in questo, il corpo di questo maschio, GENERA quello spermatozoo per la continuazione della sua specie. Di conseguenza stanno poi nel sangue di ogni specie animale al mondo, quindi scritti A LETTERE DI FUOCO nel loro DNA.
La riprova che siano nel nostro sangue ce la dà il medico di base con l'esame del sangue richiedendo al Laboratorio Analisi, i valori rilevati con i relativi valori di riferimento. Ma non basta, poichè la riprova inconfutabile ce la offre il Ministero Della Salute con un file *.PDF che li elenca uno per uno quelli attualmente conosciuti, fissandone un valore massimo giornaliero da ingoiare, denominandoli INTEGRATORI.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Ma non basta, stanno anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo dal quale inizia la vita vegetale, dandoci la certezza della FRATELLANZA tra i due REGNI:
il link sulla pagina originale
Cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm
Il CLORURO DI MAGNESIO è stato scoperto dal professor Pierre Delbet (1851-1957, 96 anni) nel 1915, ed usato da lui e dai suoi colleghi collaboratori come il dottor Neveu, per molti anni curando sopratutto le malattie dei bambini, ma anche quelle degli adulti.
La riprova è:
"La carenza di magnesio, un problema attuale
Magnesio e cloruro di magnesio per la salute.
La carenza di magnesio, così come per altri preziosi minerali, è sempre più evidente in una società indirizzata verso un sempre più diffuso costume di seguire una dieta povera di nutrienti.
Questo diffuso "malcostume" è supportato dalla pubblicità che invita a consumare piatti già pronti, sempre più industrializzati e raffinati. Ci ritroviamo così sulla tavola alimenti sempre più colorati, saporiti, veloci e facili da consumare ma, per contro,sempre più poveri dal lato nutrizionale:
Può raccontare, in due parole, la sconvolgente esperienza del dott. Delbet nell’utilizzo del cloruro di magnesio nella cura di malattie importanti come la Difterite? E, soprattutto, l’incredibile risposta dal Consiglio dell’Accademia di Medicina quando il professor Delbet propose la terapia magnesiaca per la cura di questa malattia?
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare.
Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che ‘Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse’
il link sulla pagina originale
E' comprensibile che il SISTEMA ha interessi a PRODURRE E RICAVARE DAI VACCINI E NON CURARE LE PERSONE.
Ecco che prima però devo fare un ragionamento molto logico che rende la idea della INNOCUITA' di questo CLORURO DI MAGNESIO per TUTTI gli esseri viventi, compreso l'uomo, cui il dottor Virgini scrive sul suo libro:
"pagina 27/29
E´ un residuo eliminato e cio` spiega perche´ l’apporto di magnesio risulta spesso tossico; nelle cellule, a un dato momento, si superano i limiti di tollerabilita`». Meglio quindi ricercare l’apporto di magnesio attraverso elementi trasmutabili e lasciare fare la natura, a meno che non si tratti di un disturbo patologico … Ma abbiamo visto quanto sia delicato per un medico dosare questo apporto."
il link sulla pagina originale

E' da chiarire però che questa INNOQUITA' è dovuta ad un fatto molto importante ed è la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO la cui CARENZA cambia tutto ciò che dovrebbe essere normale.
Quindi è altrettanto importante sapere che TUTTI gli esseri viventi, vegetali compresi, si AUTOPRODUCONO l'ACIDO ASCORBICO, che data questa AUTOPRODUZIONE vuol dire che nell'individuo questo "ALIMENTO ESSENZIALE" è IMPORTANTISSIMO, poichè è questo che permette la TRASMUTAZIONE da un elemento in un altro evitando così i possibili danni dalla ABBONDANZA di altri "ALIMENTI ESSENZIALI", mentre è altrettanto comprensibile che la CARENZA è causa di MALATTIE, dato che la AUTOGUARIGIONE è forte quanto sono forti le "DIFESE IMMUNITARIE" AUTOPRODOTTE

il link sulla pagina originale

Ed ora il ragionamento incontestabile:
Sappiamo con certezza che la forma di magnesio: CLORURO DI MAGNESIO, la maggiori parte è nei mari e non sulla terra ferma. Infatti sappiamo che nel mare Mediterraneo ogni litro di questa acqua ne contiene 7 grammi. Ma questo mare Mediterraneo è collegato agli altri mari e quindi agli Oceani, quindi chissà quanto di questo CLORURO DI MAGNESIO vi è in ogni loro litro della loro acqua.
Sappiamo però anche che sul pianeta terra, la maggior parte della vita, sia animale che vegetale sono appunto nelle acque marine. Quindi sappiamo che OGNI INDIVIDUO di queste specie nel CLORURO DI MAGNESIO, CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA e CI MUOIONO, pertanto come potranno mai controllare la quantità di CLORURO DI MAGNESIO che possono ingoiare senza che questo causi dei danni al LORO CORPO?

Mentre l'ACIDO ASCORBICO, meglio conosciuto come vitamina C, è stato isolato dai peperoni piccanti nel 1931dal chimico Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986, 93 anni), che nel 1937 ottenne per questo il Premio Nobel per la medicina.
Quindi faccio notare che le esperienze del professor Pierre Delbet e dei sui colleghi tra i quali il dottor Neveu, curavano le persone con il CLORURO DI MAGNESIO, però SENZA l'ACIDO ASCORBICO che è stato isolato solo nel 1931, quindi su persone CARENTI di questi.
Concludo che nel 1943, data della proposta del Professor Pierre Delbet al Simposio delle cure scoperte dal dottor Neveu, onde ufficializzarle, essi erano già informati sulla esistenza dell'ACIDO ASCORBICO, quindi hanno fatto di tutto, lecito ed illecito, pur di raggiungere il loro scopo, GENERAZIONE DOPO GENERAZIONE DI MEDICI, e mantenere le VACCINAZIONI.

Al riguardo dei vaccini di cui il TAMIFLU ne fà parte, mi permetto di sottolineare dell'articolo i oggetto:
"Così vanno le cose in medicina! La ragione è sempre dalla parte del più forte: se si muore o si rimane invalidi o il feto va incontro a malformazioni, che importa! Sono solo eventi avversi che vanno ad arricchire la scheda tecnica del farmaco imputato che è sempre assolto per insufficienza di prove! Non è noto il ruolo del Tamiflu in questi eventi avversi."
ed ancora:
"E QUANDO MAI LA NOSTRA MEDICINA HA IDENTIFICATO IL MECCANISMO CON CUI ARRIVANO LE MALATTIE? ALTRIMENTI NON PRENDEREMMO FARMACI PER TUTTA LA VITA! CHE NE DITE? NOI CURIAMO SOLO I SINTOMI, NULL’ALTRO!!!"

A conferma di quanto sopra, per evitare questi EVENTI AVVERSI ed ogni altro danno alla salute, riporto quanto recita la pagina:
"Ciao, dato che questo è il periodo delle influenze e molte persone sono a rischio mi permetto di riportare come facciamo con Franca al primo segno di questo STRESS. Tre cucchiaini di ACIDO ASCORBICO in mezzo bicchiere di acqua di rubinetto per almeno 4-5-6 volte di seguito, Di solito non viene la diarrea, ma se dovesse venire NON E' UN PROBLEMA. Inoltre questo articolo sconsiglia le MICIDIALI VACCINAZIONI che ormai conosciamo e di cui abbiamo certezza che NESSUN ANIMALE LIBERO SUBISCE, PUR MANTENENDOSI UNA SALUTE PERFETTA, pena la ESTINZIONE (i VACCINI ne causano la NOSTRA di ESTINZIONE), poichè in natura un vaccino fornito GRATUTAMENTE dal SOLE per TUTTI gli esseri viventi, ESISTE e lo riporta:
"Per decenni abbiamo aderito alla credenza che l’influenza arrivava in inverno a causa del clima più rigido. Ma numerosi studi hanno completamente falsificato una tale teoria, indicando come l’influenza si presenti ai tropici nel loro “inverno, quando è ancora abbastanza caldo (solitamente durante la stagione delle piogge). No, la ragione per cui l’influenza colpisce d’inverno è un’altra. E suggerisce una facile maniera per prevenirla. E non si tratta di farsi vaccinare. Lo sappiamo già che i nostri corpi producono molta meno vitamina D durante l'inverno. Ma è mai possibile che i livelli ridotti di vitamina D in inverno contribuiscano all’influenza?
Le prove sono evidenti. Anni fa, un attento medico generico inglese, R. Edgar Hope-Simpson, ha collegato le epidemie influenzali dell'emisfero nord con il solstizio invernale. Pertanto, l’influenza arriva proprio quando i livelli di vitamina D cominciano a calare. Finora, la medicina convenzionale ha in gran parte ignorato il suo lavoro.
Proprio questo anno, due importanti pubblicazioni mediche hanno pubblicato un report firmato dal Dott. John Cannell, uno psichiatra dello Atascadero State Hospital, California. Si tratta di una struttura di massima sicurezza riservata a criminali infermi di mente. Nel suo resoconto, il Dott. Cannell ha notato che gli altri reparti intorno al suo erano stati soggetti a un violento attacco d’influenza nell'aprile 2005. Ma nessuno dei suoi 32 pazienti ha preso l’influenza, sebbene si fossero anche mischiati con i reclusi infetti degli altri reparti."
il link sulla pagina originale
Ora però ti devo fare una domanda chiara: SAI PERCHE' SEI VENUTO AL MONDO?
Lo sai che il tuo passaggio su questa terra è perchè tu abbia modo di continuare la TUA SPECIE e quindi la SPECIE UMANA?
SIII?!?!?!? BENE, NE SONO FELICE.
Però ciò che purtroppo NON SAI e che invece devi sapere chiaramente, è che da questi "ALIMENTI ESSENZIALI" dipende questa tua possibilità, che tu sia maschio o che tu sia femmina. Lo scoprirai sotto, se avrai la voglia ed il tempo di capirlo. Scoprirai che l'ACIDO ASCORBICO è la BASE di quel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo chiamato SPERMA, Scoprirai che questo ACIDO ASCORBICO insieme a tutti gli altri"ALIMENTI ESSENZIALI" essi permettono di GENERARE quello spermatozoo dal quale tuo figlio nascerà e dandoti un nipote potrà continuare la tua specie e che da questi dipende la NOSTRA SALUTE, questo perchè SONO LA BASE DELLA NOSTRA VITA.
QUINDI AVVISO CHE SE CHI GUIDA LE REDINI DEL MONDO VOLESSE IMPEDIRTI DI INGOIARE NEI CIBI O A CUCCHIAINI COME FACCIO DAL 1992, SE I CIBI NE SONO CARENTI COME NEI MOMENTI ATTUALI, CAUSA LA RAFFINAZIONE INDUSTRIALE, QUESTI "ALIMENTI ESSENZIALI", EGLI TI IMPEDIRA' QUESTA TUA CONTINUAZIONE RENDENDO INUTILE LA TUA VENUTA AL MONDO, COME HA RESO INUTILE E VANA LA MIA, STERILIZZANDOMI CON I VACCINI NEGLI ANNI 60.
IN QUESTO CASO, LASCERAI FARE TERMINANDO LA TUA SPECIE O TI RIBELLERAI COME STO' FACENDO PERSONALMENTE OGNI GIORNO?
Eccoti chiaro il perchè della mia instancabile e continua INFORMAZIONE con ogni mezzo possibile a mia disposizione.
...sono stato sterilizzato CON I VACCINI DELLA INFLUENZA E DEL TETANO negli anni 60 come puoi rilevare dal video che dice:
"Non vi sono parole per descrivere quello che è scritto nel video, lascio l'interpretazione al lettore.
Da allora, il governo britannico è stato costretto a sospendere i vaccini relativi all'H1 N1 per i bambini al di sotto dei 5 anni, ammettendo che il vaccino avesse determinato una crescita di dieci volte di fenomeni quali violente convulsioni nei bambini.
...ed ancora....
Il governo della Finlandia si è esposto pubblicamente, ed ed ha affermato come quest'ultimo stia causando ogni genere di disordini neurologici, quali la stessa narcolessia.
...Altro pezzo importante.....
Signore e signori, noi abbiamo a disposizione i documenti delle Nazioni Unite, i documenti delle Fondazione Rochkefeller, risalenti agli anni '60, '70, '80 e '90, fino ai giorni nostri, ed è possibile leggere e rendersi conto di come ammettono di aver sviluppato vaccini per l'influenza o il tetano, all'interno dei quali hanno inserito elementi chimici ed ormoni per ridurre la vostra fertilità, o per sterilizzarvi.
...ed ancora....
Inviate tutti gli articoli mainstream che saranno sistemati in basso rispetto a questo video, in cui si parla di come governi tra i più importanti del pianeta siano stati costretti a sospendere le vaccinazioni perchè queste ultime stavano determinando un'incredibile devastazione, e avvertite tutti che i vaccini contro la influenza stagionale realizzati quest'anno conterranno anche il vaccino contro l'H1 N1, oltre naturalmente a tutti gli "extra" che loro inseriranno.
Avvertite tutti quelli che conoscete. Questa è una questione straordinariamente seria.
L'industria farmaceutica Bayer ha ammesso in tribunale di aver consapevolmente distribuito per oltre un decennio.
Lo hanno fatto a sangue freddo, si tratta di un elemento che è parte di un più ampio programma eugenetico.
I crimini delle grandi compagnie farmaceutiche sono "legioni", e (tali compagnie) dovrebbero essre messe sotto accusa, dovrebbero essere portate di fronte alla giustizia, anche perchè le loro condotte rappresentano l'elemento che pone in connessione le grandi compagnie farmaceutiche, gli organismi geneticamente modificati (OGM), e il governo.
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im.../vaccinispeciale.htm

..ma la cosa peggiore è che negli anni 70, circa 10 anni dopo, hanno istituito i Centri Sterilità per fingere di CURARE i malcapitati GUADAGNANDO. BELLA MOSSA, vero? così questi centri LAVORANO e nascondono le MALEFATTE. Ma non basta, poichè nel 1977 ad ottobre un medico del centro mi ha proposto di sezionare i testicoli per vedere se poteva fare qualcosa per farmi avere figli.
...difatti fui ricoverato all'ospedale Mauriziano di Torino per sottopormi alla operazione. Non ti dico i dolori sofferti al risveglio, che mi hanno tenuto in rianimazione per tre giorni. Non auguro a nessuno tale operazione. Ma la mia sorpresa è stata che quando sono stato dimesso, alcuni giorni dopo mi sono recato al Centro Sterilità di Torino e di questo medico neppure più l'ombra.
Mi fu consegnato un foglio quadrato con dei disegni colorati a cerchio. Ora però che ho visto i video che ti ho riportato sopra ho capito che quel dott. Jekyl mi ha USATO COME CAVIA per vedere i danni avuti. Ecco per cui la mia continua INFORMAZIONE. Qualcuno si è preso la responsabilità di STERILIZZARMI ed ora è ora che questi personaggi vengano scoperti poichè i VACCINI SERVONO SOLO A QUESTO.
Per tua principale informazione ti riporto che nel 2011 a novembre ho scoperto che l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" compongono quel liquido seminale di TUTTE le specie animale
il link sulla pagina originale
ma non basta, poichè nel 2015 a novembre ho scoperto che fuorchè l'ACIDO ASCORBICO, perchè la EVOLUZIONE lo ha sostituito con la vitamina E, TUTTI gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" stanno nel GERME di TUTTI I SEMI VEGETALI al mondo. Sì perchè il GERME non è solo nel grano ma in TUTTI i semi al mondo.
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio."
acidoascorbico.altervista.org/prova03/germegranosperma.htm
E come potrebbe essere diverso? difatti da questi SPERMA e GERME INIZIA LA NUOVA VITA.
Quindi è facile smentire chi dice che nei laboratori si è dato vita e dei virus. Per fortuna della umanità è IMPOSSIBILE in quanto il suo CERVELLO è troppo STUPIDO per poterlo fare, anche se con ARROGANZA si erge a dio per immagine e somiglianza.
Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
Questo è un esempio dei tanti.
il link sulla pagina originale
Questo post deve essere molto breve, ma molto esplicativo, perchè lo ritengo molto informativo, quindi invito a TUTTI alla sua lettura.
Inizio col comunicare che i principali "ALIMENTI ESSENZIALI" sono:
ACIDO ASCORBICO cui la medicina lo chiama vitamina C
COLESTEROLO
vitamina D
CLORURO DI MAGNESIO.
Si, anche il COLESTEROLO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", e lo dichiaro in quanto circola nel sangue ed è anche nel liquido seminale maschile.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi.
Ora parto dal principio che i primi tre e cioè:
ACIDO ASCORBICO
COLESTEROLO
vitamina D
SONO AUTOPRODOTTI.
Nessuno lo può contestare, vero?
Quindi è facile capire che se sono AUTOPRODOTTI è perchè >Madre >Natura vuole che con questa AUTOPRODUZIONE, essi NON MANCHINO MAI, IN NESSUNA OCCASIONE, poichè in caso sarebbero guai grossi, quindi non posso che dedurre che dalla loro CARENZA non ne può venire nulla di buono.
Mi permetto di citare un detto della "medicina":
"Se vuoi aumentare le "DIFESE IMMUNITARIE" devi ingoiare vitamina C", sapendo che la vitamina C è l'ACIDO ASCORBICO.
Quindi è facile dedurre che questo "ALIMENTO ESSENZIALE", insieme agli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" quali i sopracitati COLESTEROLO, vitamina D, CLORURO DI MAGNESIO, ecc. SONO INDISPENSABILI A FORMARE QUELLE "DIFESE IMMUNITARIE" NECESSARIE PER MANTENERE LA SALUTE ALL'INDIVIDUO DI OGNI SPECIE VIVENTE, HOMO SAPIENS COMPRESO.
Al contrario non si potrà che AUTOPRODURRE MALATTIE.
A questo punto è facile capire che a dare la VERA SALUTE all'uomo come è per ogni altro animale al mondo, sono li "DIFESE IMMUNITARIE" e NON i "principi attivi", PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, anche solo per il fatto stesso di essere PRODOTTI CHIMICI che non potranno mai essere riconosciuti dalle "DIFESE IMMUNITARIE" dell'individuo che li subisce.

Dimostrerò con chiarezza che la "medicina", invece di FAVORIRE QUESTE SOPRACITATE INDISPENSABILI AUTOPRODUZIONI PREVISTE DA >Madre >Natura e la EVOLUZIONE, ne impedisce in tutti i modi a sua disposizione il NATURALE SVOLGIMENTO, andando così addirittura CONTRO NATURA, sbandierando "RICERCHE" fantomatiche con le quali "non potranno scoprire MAI NULLA" ma che anzi potranno causare SOLO MALATTIE anzichè guarirle.
Non riesco proprio a capire, quindi a giustificare un comportamento così platealmente illogico da parte di questi personaggi che dicono di aver fatto passi da giganti verso la guarigione delle malattie, mentre invece le malattie sono diventate: ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono le origini.
Mi chiedo quindi il perchè di questo comportamento.
Ora vediamo sotto i dettagli:
La riprova di queste AUTOPRODUZIONI ci vengono da tutte le altre specie animali.
Mentre per il CLORURO DI MAGNESIO la pagina recita:
"Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante del pianeta.
il link sulla pagina originale

E perchè la vitamina D?
Semplicemente perchè OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE vivente in queste acqua è OBBLIGATO A SUBIRE I RAGGI UV DEL SOLE PER TUTTA LA SUA VITA E DATA LA AUTOPRODUZIONE NON POSSONO FARE A MENO DI AVERNE IN ABBONDANZA, QUINDI ANCHE PER NOI INGOIANDOLI..

E' facile capire che TUTTA la vita marina, ANIMALE o VEGETALE, in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCE CI VIVE E CI MUORE e se dovesse essere ALLERGICO o soffrisse di IPERMAGNESIEMIA le specie si sarebbero estinte da sempre, quindi come è possibile che questi problemi li abbiano SOLO le specie viventi sulla terra, ma specialmente l'HOMO SAPIENS?

Passiamo ora al COLESTEROLO, per il quale la medicina ne combatte la AUTOPRODUZIONE con le MICIDIALI STATINE, cui le controindicazioni di questi "principi attivi" sono descritte sui BUGIARDINI (foglietti illustrativo).
Ne riporto un esempio:
"Effetti indesiderati - Effetti collaterali
Le reazioni avverse descritte in seguito alla somministrazione di LESCOL ® si sono rilevate, nella maggior parte dei casi, clinicamente non significative e transitorie. Gli effetti più comunemente osservati sono stati dolori addominali, dispepsia, cefalea, insonnia e vertigini.
Decisamente più rare sono state le reazioni di ipersensibilità, prevalentemente a carattere dermatologico (rash ed eritemi) o edematoso, e le azioni dannose sul tessuto muscolare (mialgia, miopatia, rabdomiolisi) ed epatico.
In ogni caso tutti i suddetti effetti collaterali si sono rapidamente risolti con la sospensione della terapia.
il link sulla pagina originale

EVITANDO così VOLUTAMENTE la naturale AUTOPRODUZIONE.adducendo INVENTATI motivi che agiscono sul terrore del malcapitato.
Presentare alti livelli di colesterolo “cattivo” aumenta le probabilità di insorgenza di aterosclerosi, il processo di restringimento del lume delle arterie per via dell’accumulo dei depositi di grasso lungo le loro pareti. L’aterosclerosi è una malattia che danneggia le coronarie e che pertanto può gravemente pregiudicare la salute del cuore, pertanto è necessario contrastarla puntando alla riduzione del colesterolo LDL.
La prima linea di intervento prevede la modifica dello stile di vita, con la prescrizione di una dieta più sana, dell’attività fisica e con il divieto di fumare. Se questo non dovesse bastare allora si passa al trattamento farmacologico: «Le statine vengono prescritte ai pazienti a rischio cardiovascolare medio-alto e alto che già hanno modificato il proprio stile di vita senza risultati sufficienti, che presentano livelli di colesterolo LDL almeno pari a 130 mg/dL. La loro ipercolesterolemia può essere associata o meno alla familiarità», sottolinea la dottoressa.
il link sulla pagina originale

Uova, bene due a settimana all’interno di dieta equilibrata
«Il loro utilizzo viene giustamente scoraggiato», dice la dottoressa Maddalena Lettino, responsabile dell’Unità operativa di Cardiologia dello Scompenso di Humanitas.
il link sulla pagina originale
Mentre il sottoscritto ingoio 2 (DUE) uova complete ogni mattino dal fine 2016. In data 24/01/2017 avevo un valore del COLESTEROLO di 216 mg/dl:
il link sulla pagina originale

mentre il 19/10/2017 il valore del mio COLESTEROLO è 168 mg/dl, MAI AVUTO COSI' BASSO IN TUTTA LA MIA VITA.
il link sulla pagina originale

però ho capito che il mio corpo, data la AUTOPRODUZIONE, varia questo valore secondo del SUO FABBISOGNO, data la AUTOGUARIGINE, quindi per fare le varie riparazioni dove vi sia bisogno di questo COLESTEROLO. Ecco la VERA RAGIONE della AUTOPRODUZIONE.
Difatti in data 18/01/2018, quindi tre mesi dopo, rifatto l'esame il valore di questo mio COLESTEROLO è stato rilevato 182 mg/dl:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/esamegenn18.htm

Da controllare la DOCUMENTAZIONE su questa pagina:
il link sulla pagina originale

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i/uovaognigiorno.htm

Non solo il COLESTEROLO, ma anche il PSA è a valori da ragazzo, anche se sono nato nel 1940. La pagina recita:
"Certi siti non favorevoli all'assunzione insistono nell'informare che l'ACIDO ASCORBICO PURO non viene assorbito totalmente ma viene espulso con le urine. Sicuramente è vero, ma questo (essendo un conservante) gioca un ruolo molto importante nelle mie vie urinarie e genitali, visto che NON soffro e NON ho mai sofferto di alcuna patologia in questo senso. Alla mia età il 90% e forse anche più dei miei coetanei soffre di "prostatite". Quindi ben venga questa espulsione, perchè il costo di questo vale bene la mia salute in tale senso. E cosa ancora più importante NON ho mai dovuto usare il famoso VIAGRA pur mantenendo (come sopra descritto) una buona attività sessuale. Allego esame PSA
del 2010 con valore 0.300
il link sulla pagina originale
e del 2011con valore 0.347
il link sulla pagina originale
e del 2012 con valore 0.340
il link sulla pagina originale
e del 2013 con valore 0.320
il link sulla pagina originale
e del 2014 con valore 0.41
il link sulla pagina originale
e del 2015 con valore 0.48
il link sulla pagina originale
e del 2015 con valore 0.60
il link sulla pagina originale
e del 2016 con valore 0.529
il link sulla pagina originale
e del 2017 con valore 0.246
il link sulla pagina originale
e del 2018 con valore 0.361
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i/esamepsafebb18.htm
 con i valori di tutti gli esami nel tempo dal 1994:
acidoascorbico.altervista.org/VolontariW...om_files/esamisu.htm
Infine su questo COLESTEROLO, data la CERTA AUTOPRODUZIONE nel fegato, non riesco ad ammettere che il mio corpo SIA TANTO STUPIDO da AUTOPRODURSENE DI PIU' per AUTOLESIONARI, che se così fosse dovrei chiedermi cosa ha fatto la EVOLUZIONE fin'ora per me e che quindi avrei le ragioni di dubitare della sua esistenza.

Su questi valori, complici le industrie che vendono TANTO FUMO E NIENTE ARROSTO, ci giocano con la loro PUBBLICITA' SPAZZATURA.
il link sulla pagina originale
Dato che nel video si parla di FORMALDEIDE, ecco che mi permetto di informare che cosa sia e quali danni causa l'inalazione di questa, immaginiamo l'ingoiandola o iniettandola con i vaccini:
"La formaldeide è sostanza altamente cancerogena con cui abbiamo a che fare quotidianamente, è una delle principali cause di asma e di altri sintomi. Legambiente e l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (AIRC) lanciano l’allarme: la formaldeide è uno dei cancerogeni più letali per l’uomo!
Dopo vari studi condotti la AIRC sin dal 2004 ha inserito la formaldeide nell’elenco delle sostanze considerate con certezza cancerogene per la specie umana, sia per inalazione che ingestione. [1]
La cancerogenicità è stata accertata anche sui roditori, dove la formaldeide provoca un tasso di incidenza di cancro al naso ed alla gola superiori al normale; la formaldeide è in grado di interferire con i legami tra DNA e proteine.
Ma cos’è la formaldeide?
E’ un composto organico appartenente alla vasta famiglia degli aldeidi, presente sia in forma gassosa (a temperatura ambiente) che liquida (con trattamenti chimici). Molto utilizzata nell’industria (anche alimentare), solo recentemente – come spesso purtroppo accade – è stata scoperta la sua tossicità. All’olfatto si presenta con odore forte e pungente, a volte irritante per occhi, naso, gola e polmoni. Nonostante la nocività, tuttavia, il legislatore italiano tarda a riformare la normativa che, tranne per alcune sporadiche norme per pochi prodotti, continua ad ammetterne l’uso indiscriminato nella produzione di svariati beni.
A preoccupare oggi gli studiosi il fatto che mentre la scienza scopriva gli effetti dannosi sulla salute dell’uomo, la formaldeide viveva il suo massimo “periodo di diffusione” proprio grazie all’assenza di disposizioni che ne hanno consentito l’uso in molti prodotti.
Dove si trova?
La sua eccezionale caratteristica battericida, la sua solubilità e la capacità reattiva con altre sostanze, infatti, hanno sicuramente favorito la diffusione dell’utilizzo della formaldeide nell’industria: da anni è adoperata con larghissimo impiego nella fabbricazione di, resine sintetiche, colle, solventi, conservanti, disinfettanti e deodoranti, detergenti, cosmetici, tessuti.
Ma è soprattutto il suo utilizzo per la conservazione degli alimenti, che desta maggiore allarme. Percentuali di formaldeide si possono trovare negli alimenti che subiscono processi di conservazione o disinfezione: il suo uso viene consentito anche come conservante alimentare in alcuni cibi, dove viene immesso come “additivo” e la sigla di “conservante E240” (occhio all’etichetta) ed anche E239 (ottenuto dalla sintesi della formaldeide ed ammonio).
L’E239 si usa come conservante contro i funghi nel caviale, formaggio (sempre nel formaggio provolone), acciughe, conserve di pesce.
La formaldeide, insieme all’urea, è impiegata come vernice collante di pannelli in legno di truciolato, nobilitato o Medium-density fibreboard, è contenuta nei pannelli fonoassorbenti dei controsoffitti, nelle pareti divisorie degli uffici open space. Negli anni tende a volatilizzarsi nell’ambiente circostante. [2]
La formaldeide è presente in molti prodotti casalinghi. L’industria ne fa largo uso per la fabbricazione di colle, resine, solventi, vernici, tessuti, per la produzione di detergenti, saponi, detersivi per piatti e indumenti, per la produzione dei cosmetici (prodotti per le unghie, lozioni per capelli, fondo tinta, creme, mascara, colluttori), per la produzione di deodoranti e disinfettanti.
E’ spesso presente negli imballaggi, nella colla usata nel cartone pressato o nel cartone utilizzato per il rivestimento di libri, riviste, giornali; negli inchiostri e in alcune confezioni per alimenti (in genere, carta per alimenti, cartone e imballaggi provenienti da legno riciclato; in taluni casi anche lattine).
Una delle principali cause di produzione di inquinamento da formaldeide casalinga è tuttavia legata alle suppellettili: questo pericoloso composto viene infatti rilasciato da alcune suppellettili (soprattutto quando nuove di zecca) in legno pressato, dai mobili in truciolato, compensato o comunque multistrato, da alcune suppellettili in materiale composito a media densità di fibra (MDF) ed in generale da tutti i mobili sui quali vengono utilizzate colle e solventi con formaldeide.
Anche alcuni tipi di parquet sono causa di rilascio nell’aria di formaldeide. La formaldeide è usata altresì per l’isolamento di materiali, sotto forma di schiuma isolante (UFFI).
Come Difendersi?
Anche se nelle nostre case e negli oggetti di uso comune la formaldeide è presente spesso a basse concentrazioni, ciò non significa che circondati da una moltitudine di prodotti contenenti questo composto cancerogeno, con il tempo possono svilupparsi danni irreparabili.
I primi sintomi sono tosse, nausea, difficoltà respiratorie, asma, reazioni cutanee e reazioni allergiche.
Più che essere allarmisti, però, dobbiamo essere attenti e previdenti.
Considerata la normativa italiana, eccessivamente permissiva sull’uso industriale della formaldeide (c’è da registrarsi solo una più restrittiva misura per l’uso nel legno truciolare, che non può superare determinate dosi), l’unica difesa per l’uomo è la giusta informazione.
Legambiente da tempo promuove una campagna informativa per evitare il contatto con questo pericolosissimo inquinante, soprattutto in casa. Ecco i principali consigli:
Ventilare spesso i locali di casa, per evitare l’accumulo nelle stanze di formaldeide sprigionata dall’uso di detergenti, solventi, colle, mobili, ecc.
Chiudere bene i flaconi dei prodotti per la pulizia e la manutenzione, e confinarli in armadi ben chiusi e lontani dalle scorte alimentari.
Adornare la propria abitazione con piante d’appartamento: la loro presenza riduce la quantità di inquinamento.
Fumo: evitare di fumare in casa pulire la canna fumaria in modo che il fumo non si diffonda mai all’interno della casa. Utilizzare, quando si cucina, la cappa di aspirazione ed arieggiare i locali dopo aver cucinato. Infatti tra le sostanze contenute nel fumo del tabacco ci sono: il MONOSSIDO DI CARBONIO: ostacola l’azione dei muscoli e del cervello; La FORMALDEIDE è un gas irritante impiegato dalle industrie nella lavorazione delle stoffe, carta, legno e coloranti; Il CATRAME si deposita nei bronchi e nei polmoni e può provocare il cancro; Il POLONIO 210 è una sostanza radioattiva: fumare 20 sigarette al giorno equivale, in un anno, a 300 radiografie al torace [3] e altre [4].
Preferire mobili, parquet, vernici, solventi e colle per tappezzerie e mobili con l’etichetta Ecolabel (marchio convenzionale ecologico). Da evitare mobili di cartone pressato, in truciolare o con materiale multistrato e composito: se per necessità siete costretti ad acquistarli, esponeteli per qualche giorno all’aria aperta, prima di introdurli e sistemarli in casa.
Preferire sempre mobili in legno massiccio (costano di più) o in generale mobili contrassegnati con la classificazione E1 (a bassa emissione di formaldeide) o FF (senza formaldeide).
Se andate ad abitare in una casa mobiliata con suppellettili trattate con formaldeide, arieggiate per qualche giorno i locali oppure arieggiate la mobilia lasciandola per qualche giorno all’aperto, se possibile: il rilascio di formaldeide nell’aria è progressivo (in altissime percentuali quando i mobili sono nuovi), andando via via diminuendo col tempo (dopo due anni gran parte delle sostanze nocive sono state già rilasciate: ecco perché se dovete acquistare mobili in cartone pressato, truciolare o multistrato, preferite quelli usati).
Occhio ai cosmetici e ai deodoranti, soprattutto quelli per ambienti: la maggior parte contengono terpeni, sostanze che combinandosi con l’aria danno origine a formaldeide. Per l’igiene personale preferibile usare cosmetici con l’etichetta di garanzia europea Ecolabel.
Nella costruzione o nella ristrutturazione delle case, utilizzate sempre materiali naturali. Preferire sempre tessuti naturali per l’arredamento. Posare le moquette “tirate” piuttosto che con l’uso di colle."
il link sulla pagina originale

Pubblichiamo la lettera che Susanna ha scritto alla ministra Giulia Grillo. Susanna è la sorella di Miriam, bambina danneggiata da vaccino.

Ringraziamo Susanna, Miriam e i loro genitori, che ci hanno dato il permesso di pubblicare la lettera, la foto e il video che trovate in fondo all’articolo. Grazie a genitori così coraggiosi, la verità non potrà che trionfare.

Carissima ministra Giulia Grillo,
oggi avrei potuto fare molte altre cose e invece ho deciso di scriverle due parole che per me sono importanti sperando che lo diventino anche per lei.

Prima di iniziare però devo chiederle una cosa: liberi la mente, mandi via tutti i pensieri, le decisioni che dovrebbe prendere, dimentichi gli impegni.

Chiuda per un secondo gli occhi, lo faccia e si senta libera per un momento. Smetta di ricordare il mondo che la circonda.

Immagini il posto in cui le piace stare e finga di esserci. Poi apra gli occhi e inizi a leggere con il cuore. Inizi a leggere da mamma, da amica, da sorella e da figlia…

Era l’estate del 2009, Ferragosto, il giorno del mio onomastico. Quel giorno, come il resto degli anni passati, ho espresso un desiderio: avere una sorella.

Ho legato un piccolo biglietto bianco a un palloncino rosa; poi l’ho fatto volare e sono restata a fissarlo fino a quando era troppo lontano per poterlo vedere.

Ho sperato chissà dove arrivasse quel palloncino. Quanti anni che sono passati da quel giorno… ma che dico? VOLATI.

Per “passare” ci vuole tempo… per “volare” ci vuole un soffio o una spinta. Quante piccole differenze che ci possono essere tra due verbi… figuriamoci tra due vite.
Susanna e la nascita di Miriam

Sembra ieri il giorno in cui è nata ed io sono andata lì in ospedale per vedere la mia sorellina, la mia piccola frase scritta su un biglietto legato a un palloncino, il mio desiderio.

Andai lì e la vidi, piccola com’era. Già mangiava tanto, proprio come ora. La desideravo. Desideravo qualcuno che potesse restarmi accanto per una vita intera, che mi avrebbe aiutato ad affrontare i periodi difficili e che avrebbe fatto con me le esperienze più belle.

Desideravo lei, Miriam, la mia piccola grande sorellina, colei che avrebbe vissuto la mia vita con me e colei che io avrei fatto vivere.

Ricordo i primi mesi, quando giocavamo insieme sul letto di mamma e lei rideva, quasi le mancava il respiro. Ricordo quando la addormentavo la sera, perché solo con me si addormentava.

E ricordo tutte le volte che mi addormentavo prima io, nonostante provassi a rimanere sveglia. Avevo solo 8 anni e lei aveva solo 2 mesi. Era vivace.

Era una bambina, poi è diventata una bambola. Ho sempre amato le bambole, ma forse quei signori hanno un po’ frainteso. Non immaginavo così la nostra vita né una svolta così grande.

Né immaginavo di dover crescere così in fretta. Pensavo di poter giocare ancora per qualche anno.

Io che volevo essere una persona grande e importante, adesso vorrei essere superficiale senza pensieri troppo grandi per un corpo ancora piccolo.

Continui a leggere con il cuore perché ora è lì che voglio immaginare di poter scrivere e non su un foglio bianco. Immagini la mia realtà.
Svegliarsi ogni mattina senza sapere cosa mi aspetta ogni giorno

Lasciare da parte il dolore e osservare ogni crisi epilettica per vedere da che lobo del cervello proviene o guardare l’orologio per vedere se sono singoli episodi o ripetuti.

Premere con il pollice sotto il tallone del piede per vedere se è abbastanza rosa. Capire se ha mal di pancia, mal di testa o vuole semplicemente giocare.

Capire se e quando ha fame. Non sbagliare il dosaggio delle minimo dieci medicine che prende al giorno.

Starle vicino il giorno prima che inizi la scuola o quello prima di una gita anche se non te lo chiede, perché un altro bambino sarebbe emozionato o avrebbe paura di andarci senza la mamma.

Immagini ad alzarsi di notte mille volte per controllare se ha freddo dato che non è in grado di coprirsi.

Ad andare una volta al mese in Svizzera per capire il suo organismo come funziona e di cosa ha bisogno per stare meglio almeno un po’.

Ad andare in un centro di riabilitazione e sentirsi dire “questo metodo con sua figlia non funziona.” A scegliere il suo vestito di carnevale, i personaggi che potrebbero piacerle anche solo per comprare un quaderno.

A lavorare tutti i giorni per permettersi le cure. Immagini queste cose e inizi a pensare se la sua vita fosse questa. A cercare di capire cosa prova una madre, un padre o una sorella.
Io non immaginavo di crescere così tanto alla mia età

E non voglio immaginare né pensare che un’altra ragazza di sedici anni, proprio come me, debba vivere una vita come la mia, perché proprio non lo auguro a nessuno.

Forse in una vita parallela, adesso sta correndo, sta giocando con i suoi amici, sta mangiando da sola, sta guardando i cartoni, sta litigando con me o con i nostri genitori perché le piace di più quella maglia.

Forse in una vita parallela, mi avrà detto almeno cento volte in questi 8 anni che mi vuole bene, perché spesso uno ha bisogno di sentirselo dire.

Ma non ci sono vite parallele. Questa è la storia mia e quella di Miriam, una bambina affetta da encefalopatia post vaccinale.

Ci resta la realtà. E confondere un modello con la realtà sarebbe come andare in un ristorante e mangiare il menù.

Metà della difficoltà di questa vita possono essere ricondotte al dire sì troppo in fretta e al non dire di no abbastanza presto.

Le chiedo un’ultima cosa, continui a tenere gli occhi chiusi e tenga aperto il cuore. Forse c’è qualcun altro come me che vorrebbe scriverci un po’ di cose.

Non le rubo più tempo, perché è importante averne. E come disse uno scrittore: “Il tempo non va misurato in ore e minuti, ma in trasformazioni.” Buon lavoro ministro, conto su di lei. Susanna Capasso

Ti potrebbe interessare anche: Madre scrive a Grillo: ‘Mio figlio nato sano, danneggiato dopo vaccino Mpr’
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inosusannagrillo.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
07/01/2019 07:00 #24202 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...landomiringrazia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Rolan Do mi ringrazia per il recupero della salute di sua Mamma:

Rolan Do Rolan Do Franco a proposito di battaglie,grazie a teio ne ho vinta una,anche se sono passati circa 5 mesi ora ho la certezza che una battaglia è stata vinta tra qualche giorno darò le prove certe di risultati delle anlisi che riguardano mia madre di 87 anni quando lei mi ha comunicato i nuovi risultati,tu conosci i vecchi, sono stato invaso da tanta gioia,puoi immaginarequanta,questo grazie a Te e nn smetterò mai di ringraziarti per quello che fai per farci mantenere in salute e farci tenere gli occhi aperti sugli inganni che ci propinano ogni giorno.>Dirti grazie è poco,ma sò che questo è quello che in questo momento posso dirti e chi lo dice sono due cuori pieni di amore nei tuoi riguardi,il mio e quello di Mamma.
GRAZIE
31 ottobre 2015 16:57
Gestire

Mi piaceVedi altre reazioni
· Rispondi · 3 a
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...landomiringrazia.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
09/01/2019 07:03 #24298 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stomia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

In questo articolo voglio parlare di una mia personale esperienza MOLTO NEGATIVA, la:
COLOSTOMIA che AVREI POTUTO TANTO FARE A MENO DI VIVERLA, MA NON E' DIPESO DA ME PERCHE' DISINFORMATO.
INFORMO SUBITO CHE IN SPAGNA LA COLOSTOMIA NON E' DI MODA, QUANTO INVECE LO E' IN ITALA.
Perchè scrivo MODA?
Lo scrivo perchè ho forti dubbi della sua utilità, quanto invece, dato i danni che causa questa STOMIA al malcapitato, ne elenco dettagliatamente sotto quelli che ho rilevato personalmente, onde poter quantificare i relativi costi per il Servizio Sanitario, che dal tutto gli unici a guadagnare siano SOLO gli addetti ai lavori iniziando dai chirurghi, dato che sono certo che il costo maggiore è proprio loro.
Ma infine i medici chirurghi guadagnano SOLO se fanno degli interventi chirurgici. O NO?
Voglio dimostrare che questa STOMIA è il più GRANDE IMBROGLIO del secolo, ma che è una grande resa, sia per chi la applica al malcapitato, sia per le ditte che fabbricano questo "sacchetto", e per contro SOLO DISGRAZIA IN TUTTI I SENSI E TANTA SOFFERENZA PER CHI LA SUBISCE.
Amici che vivono in Spagna ed hanno subito il mio stesso problema, TUMORE MALIGNO al colon non hanno dovuto subire la STOMIA e sono guariti in breve tempo senza i problemi che mi permetto di riportare sotto.
Ad uno di questi miei amici, hanno levato la maggior parte del colon discendente e del colon sigmoide rimanendogliene solo circa 5 centimetri, avendone quindi molte evacuazioni nella giornata.
Per cominciare partirò dal giorno che prima dell'intervento il chirurgo che mi doveva operare mi ha informato che mi sarei svegliato con un sacchetto alla pancia chiamato STOMIA e mi ha chiesto l'autorizzazione a poterla applicare e mi ha fatto firmare una impegnativa.
Naturalmente questa STOMIA per me era una novità, quindi mancandomene la necessaria informazione ho dato il consenso, non immaginando il mio errore.
E di lì sono iniziati i miei guai che ora, a fine 2018, non sono ancora finiti e ci vorrà ancora almeno 6 (sei) mesi.
In merito all'inizio di questa mia esperienza, la pagina recita:
"Abbiamo assoluta certezza che nessun essere vivente si reca dal suo simile per la salute.
Abbiamo quindi assoluta certezza che per evitare la ESTINZIONE essi si AUTOGUARISCONO.
Quindi TUTTI gli esseri viventi hanno la possibilità di curarsi dalle eventuali malattie, però anche l'Homo Sapiens.
Questo lo dimostra apertamente anche la chirurgia, parte della medicina.
Difatti dopo un intervento di appendicite, trascorso il tempo necessario di osservazione, la persona viene dimessa senza alcuna terapia del caso.
Questo perchè anche la medicina sfrutta questa AUTOGUARIGIONE lasciando che siano i CIBI a provvedere..
Personalmente ne sono una prova vivente, poichè dal 23 marzo 2016, primo intervento di laparoscopia,
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...irenimiasinistra.htm

il 5 luglio 2016, secondo intervento di laparoscopia.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...eairenimiadestra.htm

Ogni volta senza alcuna terapia da seguire.
Dal 3 agosto 2016 una infezione terribile che mi ha reso difficile la vita.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...llicodimenticato.htm

Per mio personale vissuto DOCUMENTATO, devo denunciare un PROTOCOLLO MEDICO che ritengo sia tutt'altro che seguito per aiutare i malati di tumore verso una eventuale guarigione, dimostrando invece che la guarigione del paziente valga meno degli introiti ottenuti dall'impiego della chemio o radio.
I fatti:
In data 25 marzo 2017 sono stato operato con l'asportazione del tumore, poi dimesso il 7 aprile 2017 come da documento allegato:
documento sotto
In data 14 aprile 2017, esattamente 20 giorni dopo l'intervento, sono stato convocato dal S.O.C. di Oncologia come da documento allegato:
documento sotto
Nella occasione mi è stato proposto una cura preventiva di CHEMIO e come si potrà rilevare, al mio rifiuto la dottoressa ha scritto:
"...che il paziente RIFIUTA in modo categorico."
Quindi ho continuato ad ingoiare SOLO gli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui il più importante ACIDO ASCORBICO.
A seguire, e dato che era mia intenzione farmi levare la STOMIA il più presto possibile, ho dovuto fare gli esami consigliati dal seguente documento:
documento sotto
dove dice:
VISITA:
C.E.A ad ogni visita
Emocromo ad ogni visita
documento
Dato che il chirurgo, da me interpellato onde fissare la data per questo intervento mi ha chiesto la visita di controllo dal S.O.C. di Oncologia, al mio medico curante ho richiesto di farmi fare questi sopra richiesti esami, di cui i risultati in data 5 giugno 2017 come da documenti allegati:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ollomedicochemio.htm
L'unica terapia gli antibiotici che NON HO INGOIATO MAI.
Quindi è l'AUTOGUARIGIONE sostenuta dai CIBI a prevalere su ogni altra invenzione umana.
dalla pagina:
:http://acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/ricanalizzazione.htm
Il cancro al colon asportatomi in data 25 marzo 2017 con la applicazione della STOMIA, ragione di una RICANALIZZAZIONE come sotto descritto.
Ed ora ecco gli eventi di questo quarto stress, il più debilitante poichè durante il quale, rilevando un tumore maligno al colon, questo è stato asportato.
I dolori di pancia sono iniziati il giovedì 23 marzo 2017, il peso è di 76,3 kg., ma non riuscivo a mangiare normale.
Il sabato mattina 25 non potendo più sopportare il dolore mi recai al pronto soccorso.
I raggi alla pancia segnalarono una ostruzione intestinale. Nel pomeriggio la TAC e la decisone dei medici di un intervento di urgenza che è iniziato verso le 17 dello stesso giorno.
Giorno dopo giorno lo stress che causa un intervento chirurgico. Tanta debolezza e perdita di peso. Alle dimissioni il mio peso è risultato 70,3 kg. Oggi è di 71 kg, segnale che il mio corpo stà recuperando, ma le forze rimangono latitanti.
Ho scoperto alcuni giorni dopo che durante l'intervento mi è stato tolto un carcinoma del colon stadio II.
Mi è stato comunicato che era ben localizzato come è stato ben localizzato la infezione da punto metallico, quindi sono certo che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" hanno avuto il loro peso al riguardo.
Non ho ingoiato gli "ALIMENTI ESSENZIALI" per i primi due giorni dopo l'intervento, ma dandone informazione ai medici ed agli infermieri sono stato costante nell'ingoiare le mie solite dosi.
La mia terapia è stata SOLO questa, poichè non ho mai assunto alcun farmaco, se non saltuariamente una pastiglia della pressione che ultimamente non ingoiavo più. Durante la degenza, questa pressione mi è stata rilevata ogni mattina insieme alla temperatura corporea con valori sempre nella norma.
Come da documento sono stato dimesso in data 7 aprile 2017, con colostomia autonoma ed una unica terapia:
NESSUNA
MIA PERSONALE: solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI".
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/tumorealcolon.htm

Quindi come da documentazioni, il mio problema è iniziato il giorno dopo la applicazione di questa STOMIA, il giorno 26 marzo 2017. Non avevo più stimoli di evacuazione, ma le feci uscivano senza preavviso e dovevo stare attento che se erano abbondanti avrebbero potuto staccare il "sacchetto" inondandomi la pancia, in quanto non ero in grado di alzarmi dal letto, data la debolezza.
La mia degenza è durata fino al 07/04/2017, quindi 14 giorni e per tutto il periodo il personale della struttura fu sempre sollecita alla mie chiamate.
Mi fu comunicato che il mio colon era stato chiuso come da disegno in sezione A-A ed applicata la STOMIA come da cerchio pieno in rosso, sul fondo del colon rimasto.
Quindi parte del mio COLON DISCENDENTE ad il COLON SIGMOIDE sono stati resi INATTIVI, ma mi chiedo: "quale danno subirà questo organo nel tempo?'
Il terzo giorno però, ricordo che successe l'inaspettato e staccatosi il "sacchetto" le feci schizzarono tutto intorno, oltre che nel letto.
In questa occasione ho capito cosa voleva dire avere la STOMIA.
Il giorno prima della dimissione, una infermiera mi ha insegnato come provvedere autonomamente alla sostituzione di questo "sacchetto", poichè non volevo dare questo incarico a mia moglie Franca.
Me ne vergognavo.
Ho appreso molto facilmente, tanto che il giorno dopo, quello della dimissione ho fatto tutto da solo.
Dal reparto ho avuto la mia prima fornitura di questi "sacchetti", e mi hanno fornito anche di un foglio da compilare e consegnare all'INPS, che mensilmente di questi "sacchetti" me ne forniva una quantità definita. Questa fornitura era fatta mensilmente e sarebbe stata solo per 6 (sei) mesi, poi sarebbe stata a mio carico.
Faccio presente che ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" il mio corpo non è più soggetto alla STITICHEZZA, anzi, ha bisogno di liberarsi delle feci molte volte al giorno, sempre solo di mattino. Vi sono giorni che è anche di 5-6 volte.
Il costo di questi "sacchetti" supera i 2 euro, quindi, oltre alle beffa, anche il danno, che, trascorsi i 6 (sei) mesi, può essere anche di 12 euro al giorno.
Un bell'incasso per le ditte che producono questo sacchetto, sulla disgrazia altrui, vero?
Dall'INPS la prima fornitura e dopo alcuni giorni, con Franca abbiamo deciso di andare in una qualche località lontani da casa per 15 giorni, e così abbiamo fatto.
Ero molto debole ed il mio stomaco faceva le bizze e dato il soggiorno in albergo avevo il terrore di sporcare il letto.
Fortunatamente non è mai successo nulla, ma non trovavo il cibo adatto al mio stomaco che mi pareva di non riuscire a digerire con conseguenze debilitanti.
Ho capito col tempo che non era lo stomaco ma il mio colon a fare le bizze, in quanto non era pronto per le sue originali funzioni.
Intanto avevo perso kg. ed il mio corpo doveva recuperare.
Ma le conseguenze peggiori avevano ancora da arrivare e la prima non si fece attendere molto.
Passato del tempo, circa un mese, tornando a casa, il mio corpo col CIBO NATURALE ingoiati nell'albergo, e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoiavo con costanza, senza ingoiare alcun "principio attivo" in nessun caso, piano piano si stava riprendendo, ed ecco che sentendomi più forte ho cominciato a camminare, l'unico modo per fare MOVIMENTO che è il terzo fabbisogno per la SALUTE di tutti gli animali, quindi anche per la mia.
Purtroppo però dopo alcuni giorni di camminate ecco che durante una di queste un pò più lunga, mi si presenta un forte dolore alla parte bassa destra della pancia, che visto sul disegno corrisponde alla parte bassa dell'ascendente al collegamento con il cieco in prossimità dell'appendice che non ho più, data la asportazione all'età dei 16 anni.
Subito mi sono preoccupato di questo dolore improvviso e duraturo, e non sapendo cosa fosse, me ne sono tornato a casa.
Mi sono allungato sul sofà ed il dolore è scomparso, ma la fifa mi è rimata. Ecco quindi un'altra sofferenza inaspettata
Il giorno dopo ho riprovato con la camminata, ma il dolore si è ripresentato ancora, che però facendo aria è scomparso.
Mi sono recato dal mio medico di base per avere delle delucidazioni in merito, che palpando il punto esatto del dolore che in quel momento non avevo, mi ha informato che probabilmente era una ERNIA.
Sul disegno è tracciato il punto preciso.
Mi ha informato che più in là, se continuava questo dolore mi avrebbe fatto fare una ecografia per stabilire così il da farsi. Ma secondo lui per eliminare la causa era necessario un piccolo intervento.
Per saperne di più lui mi ha proposto una visita da un chirurgo, che io ho rifiutato.
Anche perchè grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI", che ho ingoiato ogni giorno, ma sopratutto l'ACIDO ASCORBICO e la LISINA, avevo certezza che il COLLAGENE che mi facevano AUTOPRODURRE, avrebbe provveduto a risolvere questo problema.
Intanto ho capito anche la causa di questa ERNIA,
Guardando il disegno sopra si può rilevare che, dato che le feci, con la STOMIA, escono solo col sistema del TROPPO PIENO, ecco che queste feci fanno peso sul punto più basso, vista la uscita in un punto più alto.
Quindi è facile capire che questo peso caricando il punto più basso causava il rigonfiamento del colon in quel punto causando il dolore e la fuoruscita della ERNIA.
Ho anche scoperto che quando avevo il dolore, spingendo con le dita verso l'interno il punto, questo rigonfiamento ed il dolore scomparivano e per un periodo indeterminato non si presentavano più.
Ma sopratutto spariva se facevo aria. Quale miglior riprova cha la ERNIA era causata dal troppo peso delle feci o dal rigonfiamento causato dall'aria nell'intestino?
Ho provato a mangiare meno, ma la cosa non è cambiata in quanto ci voleva più tempo ad avere il carico necessario, ma il problema si ripresentava.
Ormai avevo capito come comportarmi, quindi non mi sono preoccupato più, anzi avevo la certezza che col tempo il mio corpo si sarebbe AUTOGUARITO come è naturale che sia.
Anticipo che in data odierna, questa ERNIA, grazie alla cura NATURALE CHE SEGUO SIA IN CIBI NATURALI CHE IN "ALIMENTI ESSENZIALI", OGNI GIORNO CON COSTANZA, ora a fine anno 2018, è sparita completamente.
Però in caso contrario, quanto sarebbe costata al Servizio Sanitario? Ma sopratutto quanto sarebbe stata la mia SOFFERENZA AGGIUNTA?
Intanto ho fatto molte ricerche sul web, dove ho trovato dei blog dove i membri raccontano la loro personale esperienza in merito a questa STOMIA.
Ho capito che molte persone dopo l'intervento della RICANALIZZAZIONE che rimetteva in funzione il loro colon, dopo molte peripezie hanno deciso di farsi rimettere la STOMIA in quanto il loro colon non rispondeva più alle sue originali funzioni, quindi causava loro sofferenze e disguidi debilitanti e continuati.
Certo, sono tutte persone, ed anche persone giovani, che questa STOMIA l'hanno tenuta per molto tempo, anche di un anno e più. Quindi è comprensibile che al loro colon serve MOLTO TEMPO per rimettersi a funziona normalmente, ed è comprensibile che nel frattempo può creare molte difficoltà.
La pagina recita:
"quindi, come la maggior parte della gente, fino a poco fa, non sapevo che fosse una stomia.
che cos’è?
è un “buco” sulla pancia. ne esistono di vari tipi e sono dei “salvavita” per un sacco di malattie.
la modella qui sopra ha il morbo di Chron e grazie ad una ileostomia può vivere… altrimenti sarebbe morta."
oltreilcancro.it/2016/02/18/la-mia-nuova-vita/

Questa dichiarazione è COMPLETAMENTE FALSA, ed è fatta in quanto così ci hanno insegnato.
Ma ci avranno insegnato BENE O PER LORO COMODO?
Questa domanda ce la dobbiamo porre, in quanto nessun medico ti dice chiaro:
TU TI AUTOGUARISCI. Parola che a lui NON E' STATA INSEGNATA o non ne conosce il significato.
Certo non lo dice perchè non glielo hanno insegnato.
MA LA AUTOGURIGIONE E' PER OGNI ESSERE VIVENTE, VEGETALI COMPRESI, quindi figuriamoci se non lo è anche per l'HOMO SAPIENS.
Personalmente ne sono un esempio vivente e sopratutto disponibile con tutti.
Ho dovuto notare che alla mia richiesta di eliminare questa STOMIA al chirurgo di turno, questi era restio a mettermi in lista e comunque doveva passare almeno 3 (tre) mesi dalla applicazione. Non capivo il perchè, ma questo perchè l'ho capito col tempo e la mia esperienza personale, motivo per il quale oggi sono quì a raccontarla a tutto il mondo poichè la GRANDE PORCATA DEVE ESSERE CONOSCIUTA DA TUTTE LE PERSONE ALLE QUALI QUESTA STOMIA VIENE PROPOSTA.
Per poter subire questo nuovo intervento di RICANALIZZAZIONE, mi hanno sottoposto a nuova COLONSCOPIA come da documentazione riportata sulla pagina relativa sotto descritta.
Quindi però, capito che questa STOMIA non era il massimo, specialmente tenerla per tutta la vita, ho usato tutti i mezzi a mia disposizione per farmela togliere, anche perchè piano piano, ingoiando SOLO CIBI NATURALI il mio corpo ha recuperato ed ero pronto a sopportare il nuovo intervento, il 4° (quarto) in questo ultimo anno. Intanto erano passati circa 3 mesi e mezzo.
In data 19 luglio 2018 la RICANALIZZAZIONE, intervento con cui finalmente mi hanno tolto la STOMIA.
La pagina recita:
"Per informazione, l'intervento della "ricanalizzazione" è stato rimandato al 19 luglio 2017, grazie al dottor Valente, primario del reparto di chirurgia e da lui effettuato, ed effettuata con successo.
"In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ricanalizzazione.htm
Che sollievo ricominciare ad avere quel desiderio di eliminare gli scarti dal solo buco possibile e NATURALE!
Non ebbi problemi, neanche il giorno successivo all'intervento, in quanto non lesinavo con gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dei quali i primi ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO, dai quali ho avuto un valido aiuto. Sia nella evacuazione che nella attenuazione dei dolori, in quanto non ho mai chiesto degli antidolorifici.
Infatti sul foglio delle dimissioni a conferma:
"Dimesso il 24 luglio 2017 con la seguente diagnosi di dimissione:
ESITI DI RESENZIONE SEC, HARTMANN.
MOTIVO DEL RICOVERO:
Ricanalizzazione colostomia (19/7)
DECORSO:
Regolare, buon controllo della sintomatologia dolorosa, ripresa della canalizzazione d'alvo e dell'alimentazione per via orale, ferita chirurgica in ordine, mobilizzazione autonoma.
TERAPIA DURANTE IL RICOVERO.
Antibiotica - antodolorifica - eparinica.
INTERVENTO CHIRURGICO
Ricanalizzazione colostomia (19/7)
TERAPIA CONSIGLIATA
- Fluxon 0.4 1fl sc/die per 6 giorni (fornito alla dimissione.
- Antidolorifici al bisogno
- Riprendere terapia domiciliare.
QUESTA SOPRADESCRITTA E' STATA LA TERAPIA degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che inoltre ingoio costantemente ogni giorno, ed alcuni di loro da ormai 26 anni, ora fine 2018.
Quindi mi ero tolto il problema del "sacchetto", ma non sapevo a quali problemi stavo andando incontro, ma sopratutto quanta sofferenza avrei dovuto sopportare ancora!
Certo, mi resi conto che se ti rompi un polso e ti ingessano, dopo il relativo periodo, tolto il gesso è necessario fare FISIOTERAPIA.
Compresi che per il mio colon valeva la stessa regola, con la sola differenza che la FISIOTERAPIA non era possibile in quanto è un organo interno.
Mi sono spiegato, vero?
Quindi quanto tempo era necessario al mio COLON per rimettersi nelle condizioni precedenti all'intervento del tumore data la lunga inattività?
Ma sopratutto, come sarebbe stata la mia vita SENZA LA STOMIA?
Sono certo che avrei risparmiato MOLTA SOFFERENZA, ma non basta, ho ancora un passaggio molto debilitante da raccontare.
Dopo la RICANALIZZAZIONE la ferita mi ha causato da sempre un dolore continuo alla pancia, naturalmente non negli intestini, ma sotto pelle, quindi dalla ferita..
Intanto mettendomi i pantaloni per uscire di casa, per tenerli a posto dovevo mettermi la cintura, ma guai a chiuderla, poichè la pancia era un dolore continuo, quindi la cintura faceva solo figura.
Passavano i giorni ma il dolore non si attenuava, anzi aumentava sempre di più. Passava solo se allungato sul sofà o nel letto a pancia in sù, ma come mi alzavo il problema era sempre tale e quale.
Ho sopportato per almeno 6 (sei) mesi, ma un giorno che nonostante l'essere allungato il dolore non passava, anzi era veramente forte, ecco che mi sono recato dal mio medico di base per informazioni in merito.
Spiegato il problema mi ha informato che quel dolore era causati dalle ADERENZE e mi ripropose un'altra visita chirurgica che rifiutai categoricamente
Oddio, si aggiungeva un altro problema e cercato sul web ho scoperto che per ovviare era necessario un altro intervento chirurgico.
E' inutile che descriva la SOFFERENZA vissuta giorno e notte, che in crescendo era insopportabile. Ore lunghe che nessuno può descrivere se non le vive. Fortunatamente ingoiando alte dosi di ACIDO ASCORBICO, di notte si attenuavano e potevo riposare tutte le ore necessarie al mio corpo onde AUTOGUARIRSI. Mai meno delle otto ore. Almeno un periodo di tregua.
Un'amica che ho trovato nel circolo per gli anziani del paese, mi ha confermato che avendo avuto il mio stesso problema del tumore al colon, ma senza la STOMIA, causa le ADERENZE ha dovuto subire l'altro intervento per la eliminazione di queste.
Intanto il tempo passava ed il dolore delle ADERENZE si attenuava sempre più, però nella settimana passavo alcuni giorni che il mio corpo non era in forma, come invece per altri giorni che stavo bene.
Però i giorni NO, erano sempre meno, intanto siamo arrivati alla data odierna, in cui la ERNIA non la sento più e le ADERENZE sono sparite del tutto ed i giorni NO sono molto rari.
Con Franca, siamo impegnati tutta la settimana. Il lunedì solo la corsa ed un giro in bici, il martedì in palestra, il mercoledì in piscina per acquagin, il giovedì in palestra, il venerdì la corsa ed il giro in bici, il sabato il ballo liscio con bughi-bughi, e la ripetizione alla domenica.
Le mie forze sono quasi come prima del tumore e corro ogni giorno per allenarmi, dimenticando i problemi passati e divertendoci anche per il brutto periodo trascorso.
A dimostrazione della mia SALUTE, ecco tre video di questo ultimo periodo:
La scala dell'albergo di Rimini
www.facebook.com/genre.franco/videos/2071527219526697/

La corsa sulla passerella:
www.facebook.com/genre.franco/videos/2196585237020894/

Il tutto in piscina:
www.facebook.com/genre.franco/videos/2312223465457070/
.. ed oggi 28 dicembre 2018 eccomi sulla pista ghiacciata insieme ai bambini. Eccomi sulla pista di ghiaccio di Bra sulla quale il mio collaudo alla resistenza
www.facebook.com/genre.franco/videos/2355738554438894/
Ora concludendo, ho dimostrato ampiamente che la STOMIA non è altro che UN GUADAGNO PER IL CHIRURGO E CAPISCO CHE LUI GUADAGNA SOLO SE FA' INTERVENTI CHIRURGICI.
Senza contare le ditte che di questa loro INVENZIONE vivono sulla SOFFERENZA ALTRUI.
Ora se non avessi avuto il vantaggio degli "ALIMENTI ESSENZIALI", che con la AUTOGUARIGINE fatta dalle mie DIFESE IMMUNITARIE, che sono certo, ognuno di voi ormai ha capito della loro GRANDE UTILITA', avrei subito i PREVENTIVATI INTERVENTI CHIRURGICI elencati senza contare la SOFFERENZA CHE NE AVREI SUBITO IN QUEL PERIODO.
Posso quindi dichiarare che il mio COLON ci ha messo 18 mesi per recuperare senza la dovuta FISIOTERAPIA ma sono altrettanto certo che per essere perfettamente in quadro dovranno trascorrere ancora altri 6 (sei) mesi.
Però quante persone avrebbero superato tutti questi passaggi?
PERSONALMENTE PERO' POSSO CONCLUDERE CHE SE MI AVESSERO EVITATO QUESTA STOMIA, AVREI SICURAMENTE AVUTO MENO SOFFERENZA, EVITANDO COSI' DI TOCCARE QUEL FONDO CHE HO INVECE TOCCATO IN QUESTI ULTIMI 17 MESI, E GLI ALTRI 6 MESI CHE DOVRO' ANCORA PASSARE, CON QUEI GIORNI CUI LA "FISIOTERAPIA" DEL MIO COLON DOVRA' ANCORA TRASCORRERE ONDE METTERSI A FUNZIONARE APPIENO. CAPISCO PERO' CHE SE COSI' FOSSE STATO PERO LE PERSONE IMPLICATE IN QUESTO AVREBBERO AVUTO MENO GUADAGNO. E POI SI PARLA DEI MAGHI E DELLE CHIROMANTI CHE APPROFITTANO DELLA SOFFERENZA ALTRI, MA QUESTI PERSONAGGI COME DOBBIAMO CONSIDERARLI?
Lascio ad ognuno di voi tirare le sue personali conclusioni e non intendo colpevolizzare nessuno, perchè questa è LA VITA CHE E' SOLO DEI FURBI.
Ora mi permetto di sottoporvi due pagine che ritengo molto importanti per capire i VARI INGANNI:
La pagina recita:
Questo post deve essere molto breve, ma molto esplicativo, perchè lo ritengo molto informativo, quindi invito a TUTTI alla sua lettura.
Inizio col comunicare che i principali "ALIMENTI ESSENZIALI" sono:
ACIDO ASCORBICO cui la medicina lo chiama vitamina C
COLESTEROLO
vitamina D
CLORURO DI MAGNESIO.
Si, anche il COLESTEROLO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", e lo dichiaro in quanto circola nel sangue ed è anche nel liquido seminale maschile.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi.
Ora parto dal principio che i primi tre e cioè:
ACIDO ASCORBICO
COLESTEROLO
vitamina D
SONO AUTOPRODOTTI.
Nessuno lo può contestare, vero?
Quindi è facile capire che se sono AUTOPRODOTTI è perchè >Madre >Natura vuole che con questa AUTOPRODUZIONE, essi NON MANCHINO MAI, IN NESSUNA OCCASIONE, poichè in caso sarebbero guai grossi, quindi non posso che dedurre che dalla loro CARENZA non ne può venire nulla di buono.
La riprova di queste AUTOPRODUZIONI ci vengono da tutte le altre specie animali.
Mentre per il CLORURO DI MAGNESIO la pagina recita:
"Il mare ci offre due "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimi:
Il CLORURO DI MAGNESIO
e la vitamina D.
Infatti in un litro di acqua del Mare Mediterraneo, vi sono 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO, poichè nel mare vi è la quantità più importante del pianeta.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...nesiocloruromare.htm

E perchè la vitamina D?
Semplicemente perchè OGNI INDIVIDUO DI OGNI SPECIE vivente in queste acqua è OBBLIGATO A SUBIRE I RAGGI UV DEL SOLE PER TUTTA LA SUA VITA, E DATA LA AUTOPRODUZIONE NON POSSONO FARE A MENO DI AVERNE IN ABBONDANZA, QUINDI ANCHE PER NOI INGOIANDOLI..
E' facile capire che TUTTA la vita marina, ANIMALE o VEGETALE, in questo CLORURO DI MAGNESIO CI NASCE CI VIVE E CI MUORE e se dovesse essere ALLERGICO o soffrisse di IPERMAGNESIEMIA le specie si sarebbero estinte da sempre, quindi come è possibile che questi problemi li abbiano SOLO le specie viventi sulla terra, ma specialmente l'HOMO SAPIENS?
Passiamo ora al COLESTEROLO, per il quale la medicina ne combatte la AUTOPRODUZIONE con le MICIDIALI STATINE, cui le controindicazioni di questi "principi attivi" sono descritte sui BUGIARDINI (foglietti illustrativo).
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ialiautoprodotti.htm
e questo:
"Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi la SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono i SALI MINERALI E LE VITAMINE. La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE:
IL MOVIMENTO.
Parleremo del più importante tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
L'ACIDO ASCORBICO
definiremo senza ombra di dubbio, cosa unisce gli ANIMALI ai VEGETALI.
Parleremo del primo ANTICIBO, che danneggia giornalmente la SALUTE UMANA, in quanto DROGA-INSETTICIDA:
IL CAFFE'
Continueremo con quanto causa le più disparate malattie:
LA STITICHEZZA
Troveremo conferma di quanto sia importante liberare il corpo dai rifiuti, quindi evitando questa sopracitata STITICHEZZA.
Parleremo delle CELLULE di cui il corpo animale è composto, e di quanto sia importante che queste cellule siano liberate da questi scarti.
Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano solo nella frutta e nelle verdure crude. Non sono in farmacia, non sono dentro gli integratori, sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO DI "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sotto la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
A riprova ancora la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) che li elenca TUTTI i conosciuti e riporta come quantità massima consentita da ingoiare giornaliero, per questi "ALIMENTI ESSENZIALI", come si può rilevare dal link, i valori massimi sotto descritti.
Si potrà anche rilevare che nelle diverse date queste quantità sono state aumentate di valori che ritengo irrisori rispetto ai valori che >Madre >Natura ha sicuramente previsto per la AUTOPRODUZIONE.
vitamina C - ACIDO ASCORBICO, nella prima tabella il valore di 0.60 mg, nella seconda 500 mg e nell'ultima attuale 1000 mg.
vitamina D, nella prima tabella il valore di 5 mcg, nella seconda 7.5 mcg e nell'ultima attuale 10 mcg.
MAGNESIO, mantenendo sempre il valore di 450 mg.
COLESTEROLO, non è previsto nella tabella, in quanto non si ha mai avuto un segnale di CARENZA, ma sempre un segnale di ABBONDANZA, quella che si dovrebbe avere per ognuno di questi grazie alla AUTOPRODUZIONE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ecco per cui accettare che vi sia differenza fra gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti dai CIBI NATURALI e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" prodotti sinteticamente, non è possibile, in quanto entrambi sono riconosciuti SOLO CON UNA FORMULA CHIMICA, sia dal laboratorio analisi disciolti nel sangue, che quelli nella confezione prodotti sinteticamente, per essere ingoiati, quindi senza alcuna differenza, in quanto NON SONO varietà di mele o di pere.
Questa differenza viene inventata dalla medicina onde evitare che se ne ingoi tanto da ottenere la SALUTE, che sarebbe con questa per loro, una perdita in denaro, e non solo in denaro ma in prestigio.
L'articolo riporta ancora:
"Innanzitutto cosa vuol dire di tutto un po’ ? Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni. Forse si potrebbe intendere di tutto un po’ di ciò che in una ipotetica foresta, luogo naturale di partenza, noi umani con i nostri mezzi naturali, potremmo mangiare! Ecco così sicuramente questa regola vale!".
Questa parte conferma chiaramente che i CIBI degli scaffali sono da evitare come la peste in quanto ANTICIBO contenente PRODOTTI CHIMICI VELENOSI consigliati dalla medicina attraverso le tanto pubblicizzate "prove scientifiche".
Non solo i CIBI ANTICIBO degli scaffali proposti dalle industrie alimentari, ma parlando dei "principi attivi", quale di questi potranno guarire UNA CELLULA MALATA che insieme ad altre CELLULE uguali MALATE formano UN ORGANO MALATO? Come potranno guarire queste CELLULE MALATE, le quali hanno necessità di "ALIMENTI ESSENZIALI" e NON SONO IN GRADO DI RICONOSCERE PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Dell'articolo riporto nuovamente:
"Intendono di tutto ciò che viene venduto in un moderno supermercato? Saremmo morti da 5 milioni di anni, visto che i supermercati esistono da pochi decenni."
... quindi intende i PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, frutto della "ricerca scientifica" della SCIENZA, aggiunti a ciò che dovrebbe essere UN CIBO NATURALE, ma che di NATURALE non ha più nulla.
Come faccio a dichiarare che sono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI?
Solo per il fatto che se fossero CIBI NATURALI NON CI SAREBBE IL BISOGNO DELLE "prove scientifiche", vero?
Quindi anche i "brevetti" dei "principi attivi" SONO IL FRUTTO DELLE "ricerche scientifiche".
Come abbiamo visto però, che le nostre cellule vivono di "ALIMENTI ESSENZIALI" è chiaro che i "principi attivi" non riusciranno mai a guarire le cellule malate.
Comprensibile vero?
Lascio quindi a voi la vostra personale conclusione.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ngoianopervivere.htm

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stomia.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
10/01/2019 13:35 #24349 da genfranco
Per misurare la resistenza che avevo perso causa gli interventi subiti
www.facebook.com/genre.franco/videos/2373892629290153/

La pista è vuota ed io mi diverto senza fretta al sole di gennaio.
Però, dove prendo tutte queste energie?
Dagli "ALIMENTI ESSENZIALI" chiamati INTEGRATORI dalla medicina allopatica.
Ma come posso io chiamarli INTEGRATORI se sò con certezza che sono nel liquido seminale maschile nel quale mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita?
La prima conferma me la dà il mio medico che mi fà fare gli "esami del sangue" per vedere il valore di ognuno di loro, cui il laboratorio analisi oltre ai valori rilevati ha stabilito anche i valori di riferimento.
Ma la conferma più grande di quanto sopra me la dà la RGR (Razione Gionaliera Raccomandata) stabilita dal Ministero Della Salute stabilendo dei valori massimi da ingoiare giornalmente.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Quindi come possono fare DISINFORMAZIONE affinchè NON SI INGOINO OTTENENDONE LA VERA SALUTE?
Certo, li hanno chiamati INTEGRATORI affinchè tu non possa sapere la verità
Il loro dominio e la loro FALSITA' è SUPERATA ed è ora che le cose cambino, in quanto noi ora sappiamo.
Fin'ora hanno puntato sul CREDERE o NON CREDERE, poichè di malattie NON NE HANNO MAI GUARITA ALCUNA.
Cosa dobbiamo sapere?
Clicca sul link e leggi con pazienza, capirai molte cose se sei disinformato
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm
e sono questi che ingoio giornalmente senza paura, poichè è sulla paura che è impostata la medicina.
ciaooo Genfranco
.
.

Di più
11/01/2019 07:41 #24403 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...itmiaalimentiess.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

L'articolo è molto strano, in quanto è la prima volta che leggo delle verità sulle cause della ARITMIA, la quale l'articolo la attribuisce alla CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI", citando la CARENZA di POTASSIO e di CALCIO.
La stranezza è che questo non l'ho mai sentito detto da un medico.
Che non lo sappiano?
Mi pare molto strano!!!
Però purtroppo, l'articolo non cita un'altra causa che è quella che elimina questi "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto DROGA-INSETTICIDA:
IL CAFFE'
Al riguardo la pagina recita:
"Ora riporto la parte dell'articolo in oggetto che recita:
"Inoltre, alcune persone sono particolarmente sensibili all’effetto stimolante del caffè: in questi casi si possono registrare TACHICARDIE, ipertensione, tremori e INSONNIA."
Quindi l'articolo cita la TACHICARDIA, ma allora l'articolo col video sulla TACHICARDIA per le donne verso la MENOPAUSA è FALSO, in quanto dà la colpa di questo disturbo a questa MENOPAUSA".
Non riesco proprio a capire un fatto così deleterio, in quanto il corpo di ogni individuo di ogni specie, sà eliminare con la EVOLUZIONE ogni disguido che può presentarsi nel tempo, senza naturalmente CAUSARSI DANNI, MAI, correggendo invece gli eventuali errori.
E' chiaro quindi che se il problema continua, e così è, tanto che l'articolo riporta questi sintomi che ritiene comuni alle donne di questa età, dobbiamo concludere che la causa non può essere che esterna al corpo.
Quindi, non è invece che verso la età della MENOPAUSA il corpo CEDE alla quantità accantonata di DROGA-INSETTICIDA CAFFE' (CAFFEINA) da una qualche parte, dato che nessuno e niente è in grado di eliminarla, visto la costanza di immagazzinamento, che è la VERA CAUSA di questo ed altri incontrollabili disturbi?
Personalmente non riesco ad ammettere che il corpo di un essere vivente si causi dei disguidi AUTONOMAMENTE, allora devo concludere che questa causa viene sempre da un qualcosa di esterno al corpo, ingoiato in qualche modo, sia attraverso i PORI che attraverso la bocca. Non parliamo poi se iniettati. Sono certo che sia il peggiori dei modi in quanto il corpo non ha difese immunitarie in questo caso, quindi subirà dei danni ancora maggiori.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...caffetachicardia.htm

Sempre parlando di CAFFE' e cioè CAFFEINA sulle pagine che descrivono le malattie cardiovascolari dichiarano:
"Extrasistoli
Sono le aritmie più comuni, quasi sempre del tutto innocue e spesso asintomatiche . Possono nascere negli atri o nei ventricoli. Si verificano anche nelle persone del tutto sane; sono frequenti in corso di alcune cardiopatie o provocate dallo stress, dall’eccessivo uso di bevande contenenti caffeina (caffè, energy drink)"
Perlando però di POTASSIO e CALCIO, questi due insieme al MAGNESIO ed al SIDO, compongono LA BASE DELLA CELLULA, la quale fà parte dei miliardi di cellule che compongono il corpo umano, quindi sono imòportantissimi per la loro SALUTE.
In merito la pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie."
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im...potassiofunzione.htm

Prima di tutto devo ricordare a TUTTI che gli individui di TUTTE le specie viventi si AUTOGUARISCONO, che se in caso contrario le specie si sarebbero ESTINTE. Ma anche l'individuo umano si AUTOGUARISCE. Infatti se pelando una patata uno si ferisce un dito, non và dal medico a chiedere un "principio attivo", perchè sà benissimo che col CIBO NATURALE ingoiato il suo corpo con il tempo necessario, la ferita se la chiude. Chi nella sua vita, specialmente da bambino, non si è ferito in un qualche modo? Eppure nessuno ha delle ferite aperte, quindi il loro corpo si è SEMPRE AUTOGUARITO, senza alcuna eccezione.
Però per poterlo fare il corpo dell'individuo ha bisogno delle DIFESE IMMUNITARIE.
La medicina, di una qualsiasi branca faccia parte, dice:
"Vuoi le DIFESE IMMUNITARIE alte? ingoia vitamina C".
Noi sappiamo che la vitamina C è l'ACIDO ASCORBICO, in quanto un prodotto chimico riconosciuto SOLO con una formula chimica, la formula è C6H8O6, che se si legge da una qualche parte che non siano la stessa cosa è scritto da persone INCOMPETENTI o se competenti lo fanno per creare DISINFORMAZIONE.
Se poi si legge da altre parti che il prodotto cosi detto naturale in quanto ricavato dalla rosa canina o dalla acerola ecc, è FALSO, questo viene scritto solo per aumentarne il costo, anzi questo prodotto ha la purezza SOLO al 70% dichiarato, mentre quello sintetico è puro al 99.7% minimo. Ma l'altro 30% di cosa è fatto?
Come abbiamo detto sopra, per PREVENIRE o CURARE le malattie sono importanti le DIFESE IMMUNITARIE, quindi più ALTE sono più presto le malattie esistenti vengono AUTOGUARITE.
Avete mai visto una persona con una ferita purulenta e che emette del liquido giallo?
Si dice che sia infettata, ma è FALSO, è invece perchè il corpo di quell'individuo ha la DIFESE IMMUNITARIE BASSE.
Però affinchè le DIFESE IMMUNITARIE siano ALTE è indispensabile fornire al proprio corpo TUTTO CIO' DI CUI HA BISOGNO per poterle mantenere forti e che sono scritte nel proprio DNA.
E di cosa ha bisogno?
Ha bisogno degli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui fanno parte, il primo e più importante l'ACIDO ASCORBICO, LA BASE DELLA VITA SUL PIANETA TERRA, (lo dimostra il fatto che OGNI INDIVIDUO VIVENTE SE LO AUTOPRODICE PER TUTTA LA SUA VITA, escluso l'uomo), il MAGNESIO, la vitamina D, il POTASSIO, il CALCIO, il gruppo delle vitamine B, la vitamina A, ecc........., insomma TUTTI I SALI MINERALI E LE VITAMINE che sono già nel sangue dell'individuo e quindi SCRITTI A LETTERE DI FUOCO nel DNA, di cui il medico, ne fà fare la ricerca tramite il laboratorio analisi che dopo aver prelevato il sangue e chimicamente averne rilavato i valori, li scrive su quel foglio con i relativi valori di riferimento che poi consegna per il medico di base, il quale dovrebbe provvedere in caso di CARENZA di uno di questi, a prescriverlo al malcapitato. Purtroppo, come sappiamo non è sempre così o ne prescrive TROPPO POCO.
Cosa dobbiamo fare allora?
Tenerci informati di cosa e di quali CIBI o BEVANDE (poichè SOLO QUESTI devono entrare nel copro dell'individuo, e SOLO PER BOCCA), possono renderci CARENTI di un qualche "ALIMENTO ESSENZIALE", tenendoci anche molto lontano dalle PUBBLICITA' poichè SONO SOLO SPAZZATURA, e dagli specchietti per le allodole cui è cosparso il nostro cammino.
Uno di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" importantissimo perchè il nostro corpo si tenga alte le DIFESE IMMUNITARIE è appunto quello di cui leggeremo sotto:
il POTASSIO.
Come faccia dirlo?
Semplicemente perchè è uno della BASE dei miliardi di cellule che formano il corpo animale, quindi anche il mio e che è chiamata POMPA SODIO-POTASSIO, ma chi in realtà è formata da 4 SALI MINERALI. Come già detto, il SODIO, il POTASSIO, il MAGNESIO ed il CALCIO.
In proposito la pagina recita:
"Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio. Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio. L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità - un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio - un sistema immunitario integro ed efficiente
Nell'organismo sano, secondo necessità, si producono, per azione degli enzimi, delle trasmutazioni di un elemento in un altro: il calcio in potassio o in magnesio, il sodio in potassio o magnesio, il magnesio in calcio, il potassio in calcio ecc.. In particolare, l'equilibrio della pompa sodio-potassio è salvaguardato dagli ascorbati dei quattro elementi, cioè dalla salificazione di questi ultimi operata dall'acido ascorbico.
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione. Essendo gli alimenti la fonte di approvvigionamento degli elementi necessari a produrre gli ascorbati, ed essendo i cibi odierni più poveri ed adulterati ed inquinati, essi stessi sono causa o concausa di tante patologie." acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im...potassiofunzione.htm

Oh, ma allora questi "ALIMENTI ESSENZIALI", oltre che essere la BASE O CIBO PER L'INTERNO DI OGNI MIA CELLULA, ho anche certezza che sono scritti nel mio DNA a LETTERE DI FUOCO, e sono parte integrante del mio sangue, ho anche certezza che LAVORANO IN SINERGIA, e la CARENZA DI UNO DI DI QUESTI E' CAUSA CERTA DELLA MIA MALATTIA.

Quindi concludo che la MEDICINA UFFICIALE dei 4 (QUATTRO) "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI all'individuo per AUTOPRODURSI poi le DIFESE IMMUNITARIE necessarie alla propria SALUTE, dei quali 3 (TRE) addirittura AUTOPRODOTTI ha trovato il modo di DEMONIZZARLI TUTTI, lo farà per la nostra SALUTE?
Personalmente mi chiedo:
DOVE VORRA' MAI PORTARCI CON TUTTE QUESTE FALSITA'?
Dopo aver esposto la ragioni di questa mia pagina, lascio tirare ad ognuno di voi le proprie personali conclusioni.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ngoianopervivere.htm

Detto questo, posso permettermi di dire che è da PAZZI regalare la propria SALUTE alle industrie alimentari ed alle compagne di merende, le industrie farmaceutiche, quindi è proprio ora che ci si tiri sù i pantaloni e si prendano quelle decisioni che permettano una vita come per è per TUTTI GLI ESSERI VIVENTI:
IN SALUTE fino alla morte NATURALE.
Dell'articolo in oggetto cito la parte che ritengo molto importante sull'impedimento della assimilazione da parte del corpo dell'ALIMENTO ESSENZIALE" denominato POTASSIO, che recita:
"Caffeina
Caffeina può essere trovata in tè, colas, caffè e caramelle. Consumando questi elementi in grandi quantità può causare i livelli di potassio a goccia. La caffeina inibisce l'assorbimento del potassio di "intasamento" i reni e il fegato. Il fegato è responsabile del rilascio di potassio nella vostra circolazione sanguigna dopo che esso è filtrato. Il fegato può essere visto come un grande filtro che ceppi di batteri cattivi dai buoni minerali che il corpo ha bisogno. Batteri cattivi va perduto; buone minerali ottenere distribuiti equamente. Se si prende in grandi quantità di caffeina, si è intasamento del filtro. I minerali buoni non possono ottenere attraverso, causando carenze."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...epotassiocarenza.htm
Ed ecco che dopo ricerche in questo senso, posso sottoporvi una pagina che ci informa, senza ombra di dubbio poichè viene da descrizioni di "consigli dietologici".
Tra l'altro, che ritengo molto importante, la pagina scrive:
"Anche il tempo di transito intestinale è un fattore che può influenzare l’assimilazione di alcuni nutrienti ed è ridotto da alcune droghe comuni come il CAFFE'."
Quindi questo CAFFE', altro che "aiutare la digestione e dare energie"!!! invece IMPEDISCE L'ASSORBIMENTO DELLE VITAMINE E DEI SALI MINERALI CHIAMATI "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI PER IL BUON FUNZIONAMENTO DEL CORPO CHE NON VUOLE LE MALATTIE.
Quindi QUANTO DANNO ALLA SALUTE NE VIENE a chi lo beve?
Questa è la VERA VERITA', in quanto che il CAFFE' sia DROGA, lo conferma questa pagina redatta da DIETOLOGI.
Il CAFFE' DROGA-INSETTICIDA. Questo io titolo del loro video di informazione come è fatto per il bugiardino e le scritte sulle sigarette:
"Una droga legale: il caffé (VIDEO)"
che è TUTTO UN PROGRAMMA, vero?

Sul CAFFE', lascio ad ognuno le sue personali conclusioni.
La pagina descrive con precisione il punto preciso dell'intestino dove i vari "ALIMENTI ESSENZIALI" vengono assorbiti dal sangue onde distribuirli nel punto del fabbisogno.
Questo conferma senza ombra di dubbio che gli intestini SONO IL CENTRO DEL CORPO e quindi NON lo è il cuore come descritto dalla voluta DISINFORMAZIONE.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...cibiassorbimento.htm
Dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...mentoedintestini.htm
Quindi è comprensibile che la CARENZA di questi è indiscutibilmente malattia certa.

Esistono varie tipologie di aritmia cardiaca. La più comune e innocua è l’extrasistoli, che indica un battito che avviene un po’ prima di quando dovrebbe, troviamo poi la fibrillazione atriale, in cui le pareti del cuore non si contraggono in coincidenza. Questa asincronia può rivelarsi pericolosa in alcuni casi poiché provoca un ristagno di sangue che può causare la formazione di trombi.

In presenza di un’eccessiva frequenza del battito cardiaco si parla di tachicardia parossistica, un evento che può essere il segnale di altre patologie più gravi, mentre la tachicardia ventricolare interessa i ventricoli ed è caratterizzata da un battito cardiaco eccessivamente rapido. Le forme più pericolose di aritmia cardiaca però restano la fibrillazione ventricolare e la bradicardia. Nel primo caso i ventricoli non riescono a contrarsi correttamente, per questo il cuore non pompa bene il sangue nel corpo. Si tratta di una condizione gravissima che può portare alla morte.

Nella bradicardia invece la frequenza cardiaca si abbassa moltissimo rispetto alla norma, arrivando a meno di 50 battiti al minuto. Di conseguenza tutti gli organi, compreso il cervello, non ricevono abbastanza sangue. Il rischio è quello di andare incontro ad una perdita di coscienza ed è una condizione che spesso colpisce chi pratica sport a livello agonistico.

Quali sono i sintomi dell’aritmia cardiaca? La maggior parte delle aritmie sono asintomatiche, altre volte il disturbo presenta dei chiari segnali. Solitamente si avvertono respiro corto, sudorazione eccessiva, oppressione al torace, palpitazioni, nausea, vertigini, mal di testa, stanchezza e minzioni abbondanti. Anche le cause possono essere varie ed è fondamentale individuarle per correre ai ripari e risolvere il problema.

A volte a provocare l’aritmia è uno squilibrio dei minerali nel sangue (soprattutto potassio e calcio), altre alla base del disturbo ci sono cardiopatie, scompensi cardiaci, pericarditi oppure miocarditi. Dovrebbero fare attenzione anche le persone che soffrono di ipertensione, ipertiroidismo, diabete e apnee notturne.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...itmiaalimentiess.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
15/01/2019 14:05 #24680 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ho certezza che, data la loro rilevanza nel sangue di ogni individuo animale, ESSI LAVORANO IN SINERGIA.
Partiamo ora dall'inizio, nel 1915 durante la prima guerra mondiale il professor Pierre Delbet scoprì invece che usando il CLORURO DI MAGNESIO come DISINFETTANTE, questo elimina ogni forma di virus e batteri guarendo le ferite al 100%, quindi a quei tempi guariva i soldati evitando le amputazioni che dovevano farsi prima di questa scoperta, usando come disinfettante i prodotti proposti dalla medicina di allora. Nessuno di loro si ammalava più di setticemia e di cancrena e le altre malattie conseguenti alla errata disinfezione.
Di lui si scrive:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/...lorurodimagnesio.pdf

La storia della scoperta della vitamina D parte nel 1919 quando venne evidenziato, da Huldschinsky, che bambini affetti da rachitismo guarivano se esposti alla luce ultravioletta. Un risultato simile lo si ottenne nel 1922 da A.F. Hess e H.B. Gutman usando, però, la luce solare e nello stesso periodo venne ipotizzata da Mc Collum l'esistenza di un composto liposolubile essenziale per il metabolismo delle ossa, studiando l'azione antirachitica dell'olio di fegato di pesce dal quale riuscì ad identificare una componente attiva. Già nel 1919-1920 Sir Edward Mellanby era pervenuto ad un'ipotesi simile studiando cani cresciuti sempre al chiuso. Nel 1923 Goldblatt e Soames riuscirono a dimostrare che quando il 7-deidrocolesterolo, presente nella pelle, viene colpito dai raggi ultravioletti esso dà origine ad un composto avente la stessa attività biologica del composto lipofilo di Mc Collum. La struttura della vitamina D venne identificata nel 1930 da A. Windaus.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...vitaminadluciano.htm

Passiamo ora alla scoperta dell'ACIDO ASCORBICO che avvenne "ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.
Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937."
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im...bertszentgyorgyi.htm

Ed infine cronologicamente, ecco arrivare la vitamina K2.
la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono problemi renali, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"
Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, vero?
Scusate, non vado oltre.....
Tutte queste informazioni le ho inserite l'una dopo l'altra in modo da capire esattamente dov'è questa mia dichiarata: "PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Come abbiamo potuto rilevare, cronologicamente l' "ALIMENTO ESSENZIALE" più giovane è appunto questa vitamina K2, stabilendo che tra il 1915 del CLORURO DI MAGNESIO al 1935 della vitamina K2 sono passati solo 10 anni, ma dal 1935 ad oggi 2018 ne sono trascorsi 88 di anni.
Stabilito questo posso quindi dire con certezza che molte persone, ricercatori o meno, in questo tempo hanno avuto modo di studiare e sperimentare i BENEFICI ottenuti ingoiando in qualche modo questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contenuti sia dai CIBI NATURALI che con prodotti di sintesi.
Ora sappiamo che l'"ALIMENTO ESSENZIALE" più conosciuto è la vitamina D, la quale è collegata alla OSTEOPOROSI, poi la vitamina C da noi denominato ACIDO ASCORBICO, poi il MAGNESIO, nella forma di magnesio supremo, ma pur sempre MAGNESIO. Ora però con la giusta informazione si è capito che il principe delle forme di magnesio è appunto il CLORURO DI MAGNESIO poichè già in natura sul pianeta terra nei mari e negli oceani, dove esiste la maggior parte delle specie viventi, sia animali che vegetali. Questo determina senza ombra di dubbio la sua importanza per la vita sul pianeta terra.
Dopo questa chiara informazione, ecco che mi chiedo:
PERCHE' NON SI E' MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA VITAMINA K2 SE NON NELL'ULTIMO PERIODO?
MA SOPRATUTTO, PERCHE' NON SI CONOSCONO I VERI BENEFICI GIA' RILEVATI DA RICERCHE CHE HANNO SPERIMENTATO QUESTA VITAMINA K2?
Sul web si trovano poche informazioni al riguardo e sempre molto vaghe.
Ora, prima di riportare questi dichiarati BENEFICI vorrei descrivere certi perchè di certe informazioni che troviamo abbondantemente sul web che personalmente ho potuto mettere insieme venendo a conoscenza di quanti vi stò riportando
Ho sempre pensato che i consigli che trovi sul web di non ingoiare la CARNE in quanto ecc. ecc. ecc. oppure di non ingoiare il LATTE ed i DERIVATI ecc. ecc. ecc., doveva avere un motivo molto valido per farlo e che quindi BEN REMUNERATI, ma non riuscivo a determinarne un motivo preciso. Quindi non riuscivo a metterlo a fuoco questo VERO MOTIVO di tanto accanimento, ma sapevo che era così, in quanto questi sono CIBI NATURALI a cui la EVOLUZIONE col tempo, ha adattato al corpo umano e che personalmente ingoio dalla mia nascita, sopratutto il LATTE ed sui derivati.
Scoprendo invece ciò che troverete sotto, ho capito esattamente quanto è importante per molte categorie la DISINFORMAZIONE che si legge sul web su questi CIBI NATURALI.
Iniziamo col dire che questi CIBI NATURALI contengono in maggior quantità quel sopra citato "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato vitamina K2, una vitamina liposolubile, quindi oleosa, quindi necessaria per la prevenzione o la MANUTENZIONE come lo sono TUTTO ciò che è un grasso o oleoso del corpo animale, della quale mi permetto di riportare parte dei suoi compiti DOCUMENTATI.
Prima però, mi permetto di elencare le CATEGORIE che da questa DISINFORMAZIONE ne traggono ENORMI PROFITTI:
LE INDUSTRIE DI BELLEZZA
I DENTISTI
LA MEDICINA
ED ALTRE CATEGORIE ANCORA CHE CONSIDERO MARGINALI.
A questo punto però devo elencare il perchè di questo profitti ed inizio riportando parti dell'articolo in oggetto che chiarirà, senza ombra di dubbio, quanto sopra dichiarato.
Naturalmente ho cercato conferme sulla vericidità di questo articolo e avendole trovate, riporterò delle conferme inconfutabili in merito con altri articoli, anche in inglese tradotti, come degli studi fatti da ricercatori. Tutto questo perchè ora sò COSA DEVO CERCARE.

La parte dell'articolo in oggetto che voglio citare scrive:
"1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione"

Sulla SOIA mi permetto di sottolineare la parola "FERMENTATA" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farli in quanto questo è la soia NON FERMENTATA ed usata dalle industrie alimentari:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soialatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soiaverita.htm

DALLA FORMAZIONE DELLE RUGHE, QUINDI ORA SAPPIAMO CHI DA QUESTA MANCATA INFORMAZIONE NE TRE ENORMI GUADAGNI.
Di questo ne chiedo conferma alle persone che usano le CREME ANTI-RUGHE che costano un occhio della testa, perchè se costassero meno non avrebbero il valore che gli si attribuisce, ma purtroppo queste creme non le mangerebbero, non immaginando che questi PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI entrano nel loro corpo dai loro miliardi PORI, che tra l'altro la pagina dice:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremeviso.htm

A conferma di quanto sopra, l'articolo in oggetto recita:
"La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.
La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa."
Ecco la conferma che la vitamina K2, oltre al resto, è importantissima per i denti, quindi per prevenire la carie, o magari anche eliminarla.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm
Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm
ED ORA PARLANDO DELLE FORMAZIONI DI CARIE, SI PUO' CAPIRE QUANTI DANNI AVREBBERO QUESTI DENTISTI CHE SAPPIAMO TUTTI BENISSIMO DI CHE CIFRE SI PARLA SE SI HA BISOGNO DEL LORO INTERVENTO CHE GUARDA CASO E': O CON IVA O SENZA IVA.
COME BUON ULTIMO LA MEDICINA CHE SE TI VENGONO I TUMORI DELLA PELLE O DEVI FARE DEI RAGGI ALLA DENTATURA O ADDIRITTURA TI RECHI DAL DENTISTA DELLA MUTUA, LA PARCELLA SE TI VA' BENE LA PAGA IL MINISTERO DELLA SALUTE, IN QUANTO QUESTO DENTISTA NON LAVORA GRATIS.

E come buon ultimo, vogliamo sapere in che CIBI NATURALI troviamo la maggior parte della vitamina K2 indispensabile a quanto descrive l'articolo?
La parte recita:
"COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)"

ED ORA, AVENDO INFORMAZIONE QUALI CIBI CONTENGONO QUESTA VITAMINA K2, DEDUCO CHE I CONSIGLI DI CERTI MEDICI SUL LATTE E SULLA CARNE; SIANO MOLTO INTERESSATI.
QUALCOSA DA AGGIUNGERE O DA TOGLIERE?
IN CONCLUSIONE E' FINALMENTE FACILE CAPIRE IL PERCHE' DELLA DISINFORMAZIONE SUI CIBI NATURALI E SULLA VITAMINA K2.

La vitamina K è una molecola liposolubile scoperta nel 1929 dallo scienziato danese Henrik Dam. Egli osservò che polli sottoposti ad una dieta inadeguata sviluppavano una particolare situazione clinica caratterizzata da bassi livelli di protrombina e spiccata tendenza emorragica. Successivamente gli stessi scienziati scoprirono che nutrendo questi animali con piante ricche di sostanze liposolubili (erba medica/medicago sativa) era possibile alleviare questi problemi. Questa sostanza che influiva sulla coagulazione (in danese : Koagulation) fu chiamata vitamina K. Negli stessi anni veniva anche scoperto che soggetti con gravi patologie epatiche ad impronta itterica avevano anch’essi bassi livelli di protrombina. Era stato chiarita la relazione tra vitamina K, adeguata funzione epatica e normale funzione coagulativa.
Formula chimica di varie molecole di Vitamina K
Quando si parla di vitamina K ci si riferisce non ad una singola molecola ma ad una famiglia di nutrienti, basilare è distinguere tra:
Vitamina K1 (o Fillochinone), sintetizzato da vari tipi di piante, si tratta di un’unica molecola.
Vitamina K2 (o Menachinone), sintetizzato da vari batteri della flora intestinale, in particolare Gram +, si distinguono qui vari gruppi di molecole in relazione alla catena laterale formata da un numero diverso di unità isopreniche:
– MK-4, menachinone a catena corta, meno attivo, presente soprattutto nei prodotti di derivazione animale, ottenuta comunque anche per via sintetica.
– MK- 7-13, menachinoni a catena più lunga, più attivi, presenti soprattutto in prodotti fermentati in particolare derivati dalla soia quali il Natto (MK-7). Più lunga è la catena isoprenica laterale, maggiore è la lipofilia della vitamina.
Vitamina K3 (o Menadione), molecola sintetica usata come sodio bisolfito nell’alimentazione di polli e suini, è idrosolubile ma poco stabile.
FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
La vitamina K2 agisce attivando una specifica proteina (Osteocalcina) che stimola l’incorporazione del calcio nelle ossa e nei denti. E’ stato dimostrato che la vitamina K2 riduce il rischio di frattura indipendentemente dai livelli di mineralizzazione ossea. L’associazione con la vitamina D crea una specifica sinergia per il miglioramento della densità ossea. La vitamina K2 agisce anche stimolando la calcificazione del tessuto cartilagineo e rinforzando la struttura degli anelli intervertebrali risultando utile pertanto nell’artrosi degenerativa in generale e nella spondiloartrosi in particolare.
Studi recenti hanno evidenziato come la vit.K2 sia il maggior fattore di mobilizzazione del calcio. I suoi livelli sono direttamente correlati con un calo della mortalità in generale e cardiaca in particolare.
Il 20% dell’Osteocalcina non è legata alle ossa e circola a livello sanguigno. Poiché è prodotta solo dagli osteoblasti, il suo dosaggio rappresenta un attendibile marker di metabolismo osseo e dei livelli di vitamina K. Livelli elevati di osteocalcina si riscontrano in adolescenza, nel morbo di Paget e in altre patologie caratterizzate da aumento della mineralizzazione-riassorbimento osseo quali l’iperparatiroidismo. La non carbossilazione dell’osteocalcina per carenza di vitamina K è associata ad aumentato rischio di fratture dell’anca. Recentemente si è valorizzato il ruolo metabolico dell’osteocalcina non attivata che sembra giocare una parte positiva nel metabolismo glucidico. Gli studi sono ancora in corso ed appaiono confusi perché prevalentemente fatti su roditori i quali, rispetto agli umani, hanno assai maggior percentuale di osteocalcina carbossilata, tuttavia sembra chiaro un ruolo della vitamina K e conseguentemente dell’osteocalcina nel diabete II e l’importanza di una supplementazione ragionata della vitamina K stessa.
PROTEINA GLA DI MATRICE ( MGP)
AZIONE ANTIDIABETICA
Il deficit relativo di vitamina K è associato con maggiori picchi glicemici postprandiali e la supplementazione con vitamina K2 migliora il diabete II. Bisogna ricordare che i picchi insulinici correlati ai momenti di iperglicemia sono uno dei maggiori fattori di invecchiamento tissutale. Il ruolo, non ancora definito, della vitamina K nel metabolismo del glucosio è spiegabile tramite la complessa inter relazione tra vitamina K ed osteocalcina. Dati recenti indicherebbero che bassi livelli di osteocalcina totale (dipendenti dalla vit. D) e di osteocalcina non carbossilata (dipendenti da bassi livelli di vit. K) possano essere in rapporto con esacerbazione delle alterazioni del metabolismo glucidico. Interessante è il rilievo che topi geneticamente carenti di osteocalcina manifestano insulino resistenza e la somministrazione a questi animali di osteocalcina stimola la secrezione insulinica da parte delle cellule b pancreatiche e l’espressione dell’adiponectina (ormone molto favorevole per un buon equlibrio del metabolismo gluco-lipidico e che controlla l’obesità); queste proprietà sono attribuibili all’osteocalcina non carbossilata. Questi rilievi sono in parte modificati nell’uomo nel quale anche l’osteocalcina carbossilata dalla vitamina K sembra avere questi effetti favorevoli nel diabete. Interessante è anche il fatto che nelle donne con diabete gestazionale c’è un aumento dei livelli di osteocalcina che sembra essere un positivo adattamento alla problematica di insulino resistenza frequente in questi soggetti.
PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE CARDIACHE
I livelli di assunzione di vitamina K2 sono inversamente correlati con morbilità e mortalità cardiovascolare. La supplementazione di tale vitamina, nell’animale da esperimento, riduce in 6 settimane del 50% le calcificazioni aterosclerotiche. Il meccanismo di azione è quello dell’attivazione di una specifica proteina (MGP) che rimuove gli accumuli di calcio dalle arterie e da altri tessuti molli, ove possa essere anomalamente accumulato. Questi stessi risultati non si ottengono impiegando vitamina K1. La calcificazione arteriosa è una delle più importanti cause di ipertensione sistolica senile, legata precipuamente alla diminuita elasticità dei vasi Anche le vene varicose possono essere di molto peggiorate da una calcificazione legata alla carenza di vitamina K.
Interessante è il recente rilievo che la vitamina K inibisce una proteina denominata aterocalcina, scoperta nei tessuti aterosclerotici calcificati e coinvolta nello sviluppo dell’aterosclerosi stessa.
Un buon apporto di vitamina K2 rende le arterie più elastiche e morbide rimuovendo gli accumuli di calcio
PREVENZIONE ANTINEOPLASTICA
La vitamina K2 regola una proteina coinvolta con la crescita cellulare, cosa molto utile per prevenire la proliferazione tumorale soprattutto a livello polmonare e prostatico, ma anche in caso di leucemia e mieloma. Tale nutriente si è rivelato utile anche per cancro al seno ed al fegato, in particolare la supplementazione di vitamina K2 appare capace di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con epatocarcinoma e di prevenire l’insorgenza di tale patologia nei pazienti con epatite C.
Studi recenti hanno approfondito i meccanismi con i quali la vitamina K esercita un ruolo antiproliferativo, essa induce differenziazione (quindi quanto meno riduce la malignità cellulare) e stimola l’apoptosi in maniera assai più lenta rispetto ai comuni chemioterapici. Viene stimolato, tramite la produzione di superossido, un cambiamento a livello della membrana mitocondriale con rilascio di citocromo C che induce l’apoptosi della cellula in maniera quasi fisiologica. Questi effetti della vitamina K sono inibiti dalla vitamina E e solo parzialmente dalla ciclosporina, farmaco normalmente usato per ridurre i livelli di apoptosi nei pazienti trapiantati o con patologie autoimmuni.
Nelle donne con pregresso cancro al seno in cura con anti estrogeni o inibitori dell’aromatasi il rischio osteoporotico è molto elevato. Ovviamente vanno evitate sostanze anche solo correlate con gli estrogeni (Boro ). La vit K ha un doppio ruolo in queste pazienti.
AZIONE ANTI AGING
E’ noto che l’incidenza di morbo di Alzheimer aumenta con l’età ed è maggiore nel genotipo con apolipoproteina E4. Un deficit relativo di vitamina K, che influenza le funzioni extraepatiche (coagulazione) della vitamina stessa, si verifica comunemente sia nell’invecchiamento maschile che in quello femminile. Le concentrazioni ematiche di vitamina K sono più basse nei soggetti con genotipo APOE4. Sono numerose le evidenze secondo le quali la vitamina K ha importanti funzioni a livello cerebrale inclusa la regolazione dell’attività sulfotransferasica e dei fattori di crescita correlati ai recettori fosfochinasici cellulari. L’ipotesi è che il deficit di vitamina K possa contribuire alla patogenesi del morbo di Alzheimer e che la sua supplementazione possa prevenire o ridurre il danno neuronale correlato a questa malattia o a fattori vascolari. La vitamina K2 si è dimostrata utile nella prevenzione del danno cerebrale da ictus e per antagonizzare l’invecchiamento
AZIONE SULLA FUNZIONE NERVOSA
Una proteina Gla vitamina K dipendente chiamata Gas6, simile alla vitamina S, ha attività neurotrofica a livello dei neuroni dell’ippocampo. Vari dati sperimentali dimostrano che questa proteina stimola la crescita e la sopravvivenza di molti tipi di cellule neuronali.
Il trattamento con inibitori della vitamina K riduce i sulfatidi e l’attività della glutatione-s-transferasi a livello cerebrale.
AZIONE ANTI INFIAMMATORIA
La vitamina K2 ha una potente azione anti infiammatoria (riduzione di PGE2, COX2, IL-6) e può essere molto utile in patologie quali l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In ogni caso la riduzione dei livelli di infiammazione è giovevole a tutti i livelli, tramite il beneficio anti neoplastico e cardiovascolare ed è una delle spiegazioni del fattore longevità correlato a buoni livelli di vitamina K2.
La supplementazione di 1mg di vitamina K, è stata vantaggiosa nel compensare i difetti di carbossilazione tipici della fibrosi cistica.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2antiaging.htm
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Osteoporos Int. 2013 Sep; 24 (9): 2499-507. doi: 10.1007 / s00198-013-2325-6. Epub 2013 23 marzo.
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Informazioni sull'autore
Astratto
Abbiamo studiato se supplementi di vitamina K2 a basso dosaggio (menachinone-7, MK-7) potrebbero influire positivamente sulla salute delle ossa. Accanto a un miglioramento dello stato di vitamina K, l'integrazione di MK-7 ha ridotto significativamente il declino legato all'età nella densità minerale ossea e nella resistenza ossea. Gli integratori a basso dosaggio di MK-7 possono quindi aiutare le donne in post-menopausa a prevenire la perdita di tessuto osseo.
INTRODUZIONE:
Nonostante i dati contraddittori sulla supplementazione di vitamina K e sulla salute delle ossa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha accettato l'indicazione sulla salute relativa al ruolo della vitamina K nel mantenimento dell'osso normale. In linea con l'opinione dell'EFSA, abbiamo dimostrato che la supplementazione di vitamina K1 (fillochinone) e K2 (menaquinone-4) a dosi elevate a 3 anni ha migliorato la salute delle ossa dopo la menopausa. A causa della maggiore emivita e della maggiore potenza della catena MK-7, abbiamo esteso queste indagini misurando l'effetto della supplementazione di MK-7 a basse dosi sulla salute delle ossa.
METODI:
Donne in postmenopausa in buona salute (n = 244) hanno ricevuto per 3 anni capsule placebo o MK-7 (180 µg MK-7 / giorno). La densità minerale ossea della colonna lombare, dell'anca totale e del collo del femore è stata misurata mediante DXA; sono stati calcolati gli indici di forza ossea del collo del femore. La valutazione della frattura vertebrale è stata eseguita mediante DXA e utilizzata come misura per le fratture vertebrali. Sono state misurate osteocalcina non carbossilata circolatoria (ucOC) e carbossilati OC (cOC); il rapporto ucOC / cOC serviva come marker dello stato di vitamina K. Le misurazioni si sono verificate al basale e dopo 1, 2 e 3 anni di trattamento.
RISULTATI:
L'assunzione di MK-7 ha migliorato significativamente lo stato di vitamina K e ha ridotto il declino correlato all'età in BMC e BMD alla colonna lombare e al collo del femore, ma non all'anca totale. La forza ossea è stata anche favorevolmente influenzata da MK-7. MK-7 ha diminuito significativamente la perdita in altezza vertebrale della regione toracica inferiore nel mid-site delle vertebre.
CONCLUSIONI:
I supplementi di MK-7 possono aiutare le donne in postmenopausa a prevenire l'osso
perdita. Se questi risultati possono essere estrapolati ad altre popolazioni, ad es. Bambini e uomini, è necessario un ulteriore approfondimento.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiopubmed.htm
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

La vitamina K2, scoperta negli anni '30 dal biochimico Henrick Dam, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono problemi renali, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017

Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:

1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione

3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.

4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare

COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
17/01/2019 09:24 #24771 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

A conferma di quanto sotto, l'articolo in oggetto recita:
"La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.
La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa."
Ecco la conferma che la vitamina K2, oltre al resto, è importantissima per i denti, quindi per prevenire la carie, o magari anche eliminarla.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI, cosa faresti?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ho certezza che, data la loro rilevanza nel sangue di ogni individuo animale, ESSI LAVORANO IN SINERGIA.
Partiamo ora dall'inizio, nel 1915 durante la prima guerra mondiale il professor Pierre Delbet scoprì invece che usando il CLORURO DI MAGNESIO come DISINFETTANTE, questo elimina ogni forma di virus e batteri guarendo le ferite al 100%, quindi a quei tempi guariva i soldati evitando le amputazioni che dovevano farsi prima di questa scoperta, usando come disinfettante i prodotti proposti dalla medicina di allora. Nessuno di loro si ammalava più di setticemia e di cancrena e le altre malattie conseguenti alla errata disinfezione.
Di lui si scrive:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/...lorurodimagnesio.pdf

La storia della scoperta della vitamina D parte nel 1919 quando venne evidenziato, da Huldschinsky, che bambini affetti da rachitismo guarivano se esposti alla luce ultravioletta. Un risultato simile lo si ottenne nel 1922 da A.F. Hess e H.B. Gutman usando, però, la luce solare e nello stesso periodo venne ipotizzata da Mc Collum l'esistenza di un composto liposolubile essenziale per il metabolismo delle ossa, studiando l'azione antirachitica dell'olio di fegato di pesce dal quale riuscì ad identificare una componente attiva. Già nel 1919-1920 Sir Edward Mellanby era pervenuto ad un'ipotesi simile studiando cani cresciuti sempre al chiuso. Nel 1923 Goldblatt e Soames riuscirono a dimostrare che quando il 7-deidrocolesterolo, presente nella pelle, viene colpito dai raggi ultravioletti esso dà origine ad un composto avente la stessa attività biologica del composto lipofilo di Mc Collum. La struttura della vitamina D venne identificata nel 1930 da A. Windaus.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...vitaminadluciano.htm

Passiamo ora alla scoperta dell'ACIDO ASCORBICO che avvenne "ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.
Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937."
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im...bertszentgyorgyi.htm

Ed infine cronologicamente, ecco arrivare la vitamina K2.
la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono problemi renali, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Tutte queste informazioni le ho inserite l'una dopo l'altra in modo da capire esattamente dov'è questa mia dichiarata: "PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Come abbiamo potuto rilevare, cronologicamente l' "ALIMENTO ESSENZIALE" più giovane è appunto questa vitamina K2, stabilendo che tra il 1915 del CLORURO DI MAGNESIO al 1935 della vitamina K2 sono passati solo 10 anni, ma dal 1935 ad oggi 2018 ne sono trascorsi 88 di anni.
Stabilito questo posso quindi dire con certezza che molte persone, ricercatori o meno, in questo tempo hanno avuto modo di studiare e sperimentare i BENEFICI ottenuti ingoiando in qualche modo questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contenuti sia dai CIBI NATURALI che con prodotti di sintesi.
Ora sappiamo che l'"ALIMENTO ESSENZIALE" più conosciuto è la vitamina D, la quale è collegata alla OSTEOPOROSI, poi la vitamina C da noi denominato ACIDO ASCORBICO, poi il MAGNESIO, nella forma di magnesio supremo, ma pur sempre MAGNESIO. Ora però con la giusta informazione si è capito che il principe delle forme di magnesio è appunto il CLORURO DI MAGNESIO poichè già in natura sul pianeta terra nei mari e negli oceani, dove esiste la maggior parte delle specie viventi, sia animali che vegetali. Questo determina senza ombra di dubbio la sua importanza per la vita sul pianeta terra.
Dopo questa chiara informazione, ecco che mi chiedo:
PERCHE' NON SI E' MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA VITAMINA K2 SE NON NELL'ULTIMO PERIODO?
MA SOPRATUTTO, PERCHE' NON SI CONOSCONO I VERI BENEFICI GIA' RILEVATI DA RICERCHE CHE HANNO SPERIMENTATO QUESTA VITAMINA K2?
Sul web si trovano poche informazioni al riguardo e sempre molto vaghe.
Ora, prima di riportare questi dichiarati BENEFICI vorrei descrivere certi perchè di certe informazioni che troviamo abbondantemente sul web che personalmente ho potuto mettere insieme venendo a conoscenza di quanti vi stò riportando
Ho sempre pensato che i consigli che trovi sul web di non ingoiare la CARNE in quanto ecc. ecc. ecc. oppure di non ingoiare il LATTE ed i DERIVATI ecc. ecc. ecc., doveva avere un motivo molto valido per farlo e che quindi BEN REMUNERATI, ma non riuscivo a determinarne un motivo preciso. Quindi non riuscivo a metterlo a fuoco questo VERO MOTIVO di tanto accanimento, ma sapevo che era così, in quanto questi sono CIBI NATURALI a cui la EVOLUZIONE col tempo, ha adattato al corpo umano e che personalmente ingoio dalla mia nascita, sopratutto il LATTE ed sui derivati.
Scoprendo invece ciò che troverete sotto, ho capito esattamente quanto è importante per molte categorie la DISINFORMAZIONE che si legge sul web su questi CIBI NATURALI.
Iniziamo col dire che questi CIBI NATURALI contengono in maggior quantità quel sopra citato "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato vitamina K2, una vitamina liposolubile, quindi oleosa, quindi necessaria per la prevenzione o la MANUTENZIONE come lo sono TUTTO ciò che è un grasso o oleoso del corpo animale, della quale mi permetto di riportare parte dei suoi compiti DOCUMENTATI.
Prima però, mi permetto di elencare le CATEGORIE che da questa DISINFORMAZIONE ne traggono ENORMI PROFITTI:
LE INDUSTRIE DI BELLEZZA
I DENTISTI
LA MEDICINA
ED ALTRE CATEGORIE ANCORA CHE CONSIDERO MARGINALI.
A questo punto però devo elencare il perchè di questo profitti ed inizio riportando parti dell'articolo in oggetto che chiarirà, senza ombra di dubbio, quanto sopra dichiarato.
Naturalmente ho cercato conferme sulla vericidità di questo articolo e avendole trovate, riporterò delle conferme inconfutabili in merito con altri articoli, anche in inglese tradotti, come degli studi fatti da ricercatori. Tutto questo perchè ora sò COSA DEVO CERCARE.

La parte dell'articolo in oggetto che voglio citare scrive:
"1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione"

Sulla SOIA mi permetto di sottolineare la parola "FERMENTAI" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farli in quanto questo è la soia NON FERMENTATA ed usata dalle industrie alimentari:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soialatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soiaverita.htm

DALLA FORMAZIONE DELLE RUGHE, QUINDI ORA SAPPIAMO CHI DA QUESTA MANCATA INFORMAZIONE NE TRE ENORMI GUADAGNI.
Di questo ne chiedo conferma alle persone che usano le CREME ANTI-RUGHE che costano un occhio della testa, perchè se costassero meno non avrebbero il valore che gli si attribuisce, ma purtroppo queste creme non le mangerebbero, non immaginando che questi PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI entrano nel loro corpo dai loro miliardi PORI, che tra l'altro la pagina dice:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremeviso.htm

ED ORA PARLANDO DELLE FORMAZIONI DI CARIE, SI PUO' CAPIRE QUANTI DANNI AVREBBERO QUESTI DENTISTI CHE SAPPIAMO TUTTI BENISSIMO DI CHE CIFRE SI PARLA SE SI HA BISOGNO DEL LORO INTERVENTO CHE GUARDA CASO E': O CON IVA O SENZA IVA.
COME BUON ULTIMO LA MEDICINA CHE SE TI VENGONO I TUMORI DELLA PELLE O DEVI FARE DEI RAGGI ALLA DENTATURA O ADDIRITTURA TI RECHI DAL DENTISTA DELLA MUTUA, LA PARCELLA SE TI VA' BENE LA PAGA IL MINISTERO DELLA SALUTE, IN QUANTO QUESTO DENTISTA NON LAVORA GRATIS.

E come buon ultimo, vogliamo sapere in che CIBI NATURALI troviamo la maggior parte della vitamina K2 indispensabile a quanto descrive l'articolo?
La parte recita:
"COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)"

AVENDO INFORMAZIONE QUALI CIBI CONTENGONO QUESTA VITAMINA K2, DEDUCO CHE I CONSIGLI DI CERTI MEDICI SUL LATTE E SULLA CARNE; SIANO MOLTO INTERESSATI.
QUALCOSA DA AGGIUNGERE O DA TOGLIERE?
IN CONCLUSIONE E' FINALMENTE FACILE CAPIRE IL PERCHE' DELLA DISINFORMAZIONE SUI CIBI NATURALI E SULLA VITAMINA K2.

Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:
1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età
2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione
3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.
4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare
COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm
La vitamina K è una molecola liposolubile scoperta nel 1929 dallo scienziato danese Henrik Dam. Egli osservò che polli sottoposti ad una dieta inadeguata sviluppavano una particolare situazione clinica caratterizzata da bassi livelli di protrombina e spiccata tendenza emorragica. Successivamente gli stessi scienziati scoprirono che nutrendo questi animali con piante ricche di sostanze liposolubili (erba medica/medicago sativa) era possibile alleviare questi problemi. Questa sostanza che influiva sulla coagulazione (in danese : Koagulation) fu chiamata vitamina K. Negli stessi anni veniva anche scoperto che soggetti con gravi patologie epatiche ad impronta itterica avevano anch’essi bassi livelli di protrombina. Era stato chiarita la relazione tra vitamina K, adeguata funzione epatica e normale funzione coagulativa.
Formula chimica di varie molecole di Vitamina K
Quando si parla di vitamina K ci si riferisce non ad una singola molecola ma ad una famiglia di nutrienti, basilare è distinguere tra:
Vitamina K1 (o Fillochinone), sintetizzato da vari tipi di piante, si tratta di un’unica molecola.
Vitamina K2 (o Menachinone), sintetizzato da vari batteri della flora intestinale, in particolare Gram +, si distinguono qui vari gruppi di molecole in relazione alla catena laterale formata da un numero diverso di unità isopreniche:
– MK-4, menachinone a catena corta, meno attivo, presente soprattutto nei prodotti di derivazione animale, ottenuta comunque anche per via sintetica.
– MK- 7-13, menachinoni a catena più lunga, più attivi, presenti soprattutto in prodotti fermentati in particolare derivati dalla soia quali il Natto (MK-7). Più lunga è la catena isoprenica laterale, maggiore è la lipofilia della vitamina.
Vitamina K3 (o Menadione), molecola sintetica usata come sodio bisolfito nell’alimentazione di polli e suini, è idrosolubile ma poco stabile.
FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
La vitamina K2 agisce attivando una specifica proteina (Osteocalcina) che stimola l’incorporazione del calcio nelle ossa e nei denti. E’ stato dimostrato che la vitamina K2 riduce il rischio di frattura indipendentemente dai livelli di mineralizzazione ossea. L’associazione con la vitamina D crea una specifica sinergia per il miglioramento della densità ossea. La vitamina K2 agisce anche stimolando la calcificazione del tessuto cartilagineo e rinforzando la struttura degli anelli intervertebrali risultando utile pertanto nell’artrosi degenerativa in generale e nella spondiloartrosi in particolare.
Studi recenti hanno evidenziato come la vit.K2 sia il maggior fattore di mobilizzazione del calcio. I suoi livelli sono direttamente correlati con un calo della mortalità in generale e cardiaca in particolare.
Il 20% dell’Osteocalcina non è legata alle ossa e circola a livello sanguigno. Poiché è prodotta solo dagli osteoblasti, il suo dosaggio rappresenta un attendibile marker di metabolismo osseo e dei livelli di vitamina K. Livelli elevati di osteocalcina si riscontrano in adolescenza, nel morbo di Paget e in altre patologie caratterizzate da aumento della mineralizzazione-riassorbimento osseo quali l’iperparatiroidismo. La non carbossilazione dell’osteocalcina per carenza di vitamina K è associata ad aumentato rischio di fratture dell’anca. Recentemente si è valorizzato il ruolo metabolico dell’osteocalcina non attivata che sembra giocare una parte positiva nel metabolismo glucidico. Gli studi sono ancora in corso ed appaiono confusi perché prevalentemente fatti su roditori i quali, rispetto agli umani, hanno assai maggior percentuale di osteocalcina carbossilata, tuttavia sembra chiaro un ruolo della vitamina K e conseguentemente dell’osteocalcina nel diabete II e l’importanza di una supplementazione ragionata della vitamina K stessa.
PROTEINA GLA DI MATRICE ( MGP)
AZIONE ANTIDIABETICA
Il deficit relativo di vitamina K è associato con maggiori picchi glicemici postprandiali e la supplementazione con vitamina K2 migliora il diabete II. Bisogna ricordare che i picchi insulinici correlati ai momenti di iperglicemia sono uno dei maggiori fattori di invecchiamento tissutale. Il ruolo, non ancora definito, della vitamina K nel metabolismo del glucosio è spiegabile tramite la complessa inter relazione tra vitamina K ed osteocalcina. Dati recenti indicherebbero che bassi livelli di osteocalcina totale (dipendenti dalla vit. D) e di osteocalcina non carbossilata (dipendenti da bassi livelli di vit. K) possano essere in rapporto con esacerbazione delle alterazioni del metabolismo glucidico. Interessante è il rilievo che topi geneticamente carenti di osteocalcina manifestano insulino resistenza e la somministrazione a questi animali di osteocalcina stimola la secrezione insulinica da parte delle cellule b pancreatiche e l’espressione dell’adiponectina (ormone molto favorevole per un buon equlibrio del metabolismo gluco-lipidico e che controlla l’obesità); queste proprietà sono attribuibili all’osteocalcina non carbossilata. Questi rilievi sono in parte modificati nell’uomo nel quale anche l’osteocalcina carbossilata dalla vitamina K sembra avere questi effetti favorevoli nel diabete. Interessante è anche il fatto che nelle donne con diabete gestazionale c’è un aumento dei livelli di osteocalcina che sembra essere un positivo adattamento alla problematica di insulino resistenza frequente in questi soggetti.
PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE CARDIACHE
I livelli di assunzione di vitamina K2 sono inversamente correlati con morbilità e mortalità cardiovascolare. La supplementazione di tale vitamina, nell’animale da esperimento, riduce in 6 settimane del 50% le calcificazioni aterosclerotiche. Il meccanismo di azione è quello dell’attivazione di una specifica proteina (MGP) che rimuove gli accumuli di calcio dalle arterie e da altri tessuti molli, ove possa essere anomalamente accumulato. Questi stessi risultati non si ottengono impiegando vitamina K1. La calcificazione arteriosa è una delle più importanti cause di ipertensione sistolica senile, legata precipuamente alla diminuita elasticità dei vasi Anche le vene varicose possono essere di molto peggiorate da una calcificazione legata alla carenza di vitamina K.
Interessante è il recente rilievo che la vitamina K inibisce una proteina denominata aterocalcina, scoperta nei tessuti aterosclerotici calcificati e coinvolta nello sviluppo dell’aterosclerosi stessa.
Un buon apporto di vitamina K2 rende le arterie più elastiche e morbide rimuovendo gli accumuli di calcio
PREVENZIONE ANTINEOPLASTICA
La vitamina K2 regola una proteina coinvolta con la crescita cellulare, cosa molto utile per prevenire la proliferazione tumorale soprattutto a livello polmonare e prostatico, ma anche in caso di leucemia e mieloma. Tale nutriente si è rivelato utile anche per cancro al seno ed al fegato, in particolare la supplementazione di vitamina K2 appare capace di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con epatocarcinoma e di prevenire l’insorgenza di tale patologia nei pazienti con epatite C.
Studi recenti hanno approfondito i meccanismi con i quali la vitamina K esercita un ruolo antiproliferativo, essa induce differenziazione (quindi quanto meno riduce la malignità cellulare) e stimola l’apoptosi in maniera assai più lenta rispetto ai comuni chemioterapici. Viene stimolato, tramite la produzione di superossido, un cambiamento a livello della membrana mitocondriale con rilascio di citocromo C che induce l’apoptosi della cellula in maniera quasi fisiologica. Questi effetti della vitamina K sono inibiti dalla vitamina E e solo parzialmente dalla ciclosporina, farmaco normalmente usato per ridurre i livelli di apoptosi nei pazienti trapiantati o con patologie autoimmuni.
Nelle donne con pregresso cancro al seno in cura con anti estrogeni o inibitori dell’aromatasi il rischio osteoporotico è molto elevato. Ovviamente vanno evitate sostanze anche solo correlate con gli estrogeni (Boro ). La vit K ha un doppio ruolo in queste pazienti.
AZIONE ANTI AGING
E’ noto che l’incidenza di morbo di Alzheimer aumenta con l’età ed è maggiore nel genotipo con apolipoproteina E4. Un deficit relativo di vitamina K, che influenza le funzioni extraepatiche (coagulazione) della vitamina stessa, si verifica comunemente sia nell’invecchiamento maschile che in quello femminile. Le concentrazioni ematiche di vitamina K sono più basse nei soggetti con genotipo APOE4. Sono numerose le evidenze secondo le quali la vitamina K ha importanti funzioni a livello cerebrale inclusa la regolazione dell’attività sulfotransferasica e dei fattori di crescita correlati ai recettori fosfochinasici cellulari. L’ipotesi è che il deficit di vitamina K possa contribuire alla patogenesi del morbo di Alzheimer e che la sua supplementazione possa prevenire o ridurre il danno neuronale correlato a questa malattia o a fattori vascolari. La vitamina K2 si è dimostrata utile nella prevenzione del danno cerebrale da ictus e per antagonizzare l’invecchiamento
AZIONE SULLA FUNZIONE NERVOSA
Una proteina Gla vitamina K dipendente chiamata Gas6, simile alla vitamina S, ha attività neurotrofica a livello dei neuroni dell’ippocampo. Vari dati sperimentali dimostrano che questa proteina stimola la crescita e la sopravvivenza di molti tipi di cellule neuronali.
Il trattamento con inibitori della vitamina K riduce i sulfatidi e l’attività della glutatione-s-transferasi a livello cerebrale.
AZIONE ANTI INFIAMMATORIA
La vitamina K2 ha una potente azione anti infiammatoria (riduzione di PGE2, COX2, IL-6) e può essere molto utile in patologie quali l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In ogni caso la riduzione dei livelli di infiammazione è giovevole a tutti i livelli, tramite il beneficio anti neoplastico e cardiovascolare ed è una delle spiegazioni del fattore longevità correlato a buoni livelli di vitamina K2.
La supplementazione di 1mg di vitamina K, è stata vantaggiosa nel compensare i difetti di carbossilazione tipici della fibrosi cistica.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2antiaging.htm
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Osteoporos Int. 2013 Sep; 24 (9): 2499-507. doi: 10.1007 / s00198-013-2325-6. Epub 2013 23 marzo.
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Informazioni sull'autore
Astratto
Abbiamo studiato se supplementi di vitamina K2 a basso dosaggio (menachinone-7, MK-7) potrebbero influire positivamente sulla salute delle ossa. Accanto a un miglioramento dello stato di vitamina K, l'integrazione di MK-7 ha ridotto significativamente il declino legato all'età nella densità minerale ossea e nella resistenza ossea. Gli integratori a basso dosaggio di MK-7 possono quindi aiutare le donne in post-menopausa a prevenire la perdita di tessuto osseo.
INTRODUZIONE:
Nonostante i dati contraddittori sulla supplementazione di vitamina K e sulla salute delle ossa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha accettato l'indicazione sulla salute relativa al ruolo della vitamina K nel mantenimento dell'osso normale. In linea con l'opinione dell'EFSA, abbiamo dimostrato che la supplementazione di vitamina K1 (fillochinone) e K2 (menaquinone-4) a dosi elevate a 3 anni ha migliorato la salute delle ossa dopo la menopausa. A causa della maggiore emivita e della maggiore potenza della catena MK-7, abbiamo esteso queste indagini misurando l'effetto della supplementazione di MK-7 a basse dosi sulla salute delle ossa.
METODI:
Donne in postmenopausa in buona salute (n = 244) hanno ricevuto per 3 anni capsule placebo o MK-7 (180 µg MK-7 / giorno). La densità minerale ossea della colonna lombare, dell'anca totale e del collo del femore è stata misurata mediante DXA; sono stati calcolati gli indici di forza ossea del collo del femore. La valutazione della frattura vertebrale è stata eseguita mediante DXA e utilizzata come misura per le fratture vertebrali. Sono state misurate osteocalcina non carbossilata circolatoria (ucOC) e carbossilati OC (cOC); il rapporto ucOC / cOC serviva come marker dello stato di vitamina K. Le misurazioni si sono verificate al basale e dopo 1, 2 e 3 anni di trattamento.
RISULTATI:
L'assunzione di MK-7 ha migliorato significativamente lo stato di vitamina K e ha ridotto il declino correlato all'età in BMC e BMD alla colonna lombare e al collo del femore, ma non all'anca totale. La forza ossea è stata anche favorevolmente influenzata da MK-7. MK-7 ha diminuito significativamente la perdita in altezza vertebrale della regione toracica inferiore nel mid-site delle vertebre.
CONCLUSIONI:
I supplementi di MK-7 possono aiutare le donne in postmenopausa a prevenire l'osso
perdita. Se questi risultati possono essere estrapolati ad altre popolazioni, ad es. Bambini e uomini, è necessario un ulteriore approfondimento.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiopubmed.htm
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

I farmaci comunemente usati per curare l’osteoporosi sono l’alendronato ed i bifosfonati; questi ultimi presentano, però, lo sfortunato effetto collaterale di aumentare il rischio di fratture.

La medicina convenzionale va, da sempre, dicendo che l’osteoporosi dipende da una mancanza di calcio e, per questo motivo, ne prescrive generose dosi quotidiane.

Ma spesso il calcio, specie se in eccesso, non va a depositarsi nelle ossa bensì nei tessuti molli specie le arterie.

Infatti, il fenomeno dell’aterosclerosi è aggravato da un eccesso di calcio.

La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.

Petanto la vitamina K2 è la migliore forma di prevenzione atta ad invertire la calcificazione dei tessuti e dei vasi sanguigni in seguito ad aterosclerosi.

La vitamina K2 agisce, pertanto, in sinergia con altre vitamina liposolubili come la vitamina D e la A.

Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.

La vitamina K2 viene prodotta fisiologicamente dai nostri batteri intestinali a partire dalla vitamina K1 contenuta e fornita all’organismo dai vegetali a foglia verde.

Purtroppo la disbiosi intestinale, frequentemente presente, ne altera la produzione rendendola insufficiente.

La vitamina K2 non viene immagazzinata nei tessuti se non in piccole quantità ; se ne ritrova nelle ghiandole salivari, nel pancreas, nel cervello e nello sterno.

Quando c’è un deficit di introduzione della vitamina K1 attraverso una alimentazione incongrua, esso si può ripercuotere anche sulla sintesi della vitamina K2.

Contenuto in vitamina K1 (philloquinone):
– Verdure a foglia verde
– Kiwi
– Oli vegetali

Contenuto in Vitamina K2 (menaquinone):
– Natto (fagioli di soia fermentati)
– Fegato di capra
– Alcuni formaggi
– Tuorlo d’uovo, burro e lardo di animali nutriti con erba.

Il sistema scheletrico è un tessuto dinamico rappresentato dall’equilibrio di 2 tipi di cellule , gli osteoblasti, che sono deputati alla costruzione dell’osso e gli osteoclasti, che favoriscono il rimaneggiamento osseo.

Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.

La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa.

Il calcio in eccesso, se non utilizzato, tende a depositarsi nei tessuti molli, comprese le arterie, dove contribuisce a formare la placca aterosclerotica e la vitamina K2 lo toglie dai tessuti molli per convogliarlo nelle ossa.

Per questo motivo tale vitamina è molto importante soprattutto in coloro che hanno una carente attività fisica e nei soggetti che assumono alte dosi di vitamina D a scopo terapeutico con assorbimento di grosse quantità di calcio e successiva corretta mobilizzazione dello stesso.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
19/01/2019 10:29 #24939 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
A conferma di quanto sotto, l'articolo in oggetto recita:
"La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.
La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa."
Ecco la conferma che la vitamina K2, oltre al resto, è importantissima per i denti, quindi per prevenire la carie, o magari anche eliminarla.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI, cosa faresti?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ho certezza che, data la loro rilevanza nel sangue di ogni individuo animale, ESSI LAVORANO IN SINERGIA.
Partiamo ora dall'inizio, nel 1915 durante la prima guerra mondiale il professor Pierre Delbet scoprì invece che usando il CLORURO DI MAGNESIO come DISINFETTANTE, questo elimina ogni forma di virus e batteri guarendo le ferite al 100%, quindi a quei tempi guariva i soldati evitando le amputazioni che dovevano farsi prima di questa scoperta, usando come disinfettante i prodotti proposti dalla medicina di allora. Nessuno di loro si ammalava più di setticemia e di cancrena e le altre malattie conseguenti alla errata disinfezione.
Di lui si scrive:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/...lorurodimagnesio.pdf

La storia della scoperta della vitamina D parte nel 1919 quando venne evidenziato, da Huldschinsky, che bambini affetti da rachitismo guarivano se esposti alla luce ultravioletta. Un risultato simile lo si ottenne nel 1922 da A.F. Hess e H.B. Gutman usando, però, la luce solare e nello stesso periodo venne ipotizzata da Mc Collum l'esistenza di un composto liposolubile essenziale per il metabolismo delle ossa, studiando l'azione antirachitica dell'olio di fegato di pesce dal quale riuscì ad identificare una componente attiva. Già nel 1919-1920 Sir Edward Mellanby era pervenuto ad un'ipotesi simile studiando cani cresciuti sempre al chiuso. Nel 1923 Goldblatt e Soames riuscirono a dimostrare che quando il 7-deidrocolesterolo, presente nella pelle, viene colpito dai raggi ultravioletti esso dà origine ad un composto avente la stessa attività biologica del composto lipofilo di Mc Collum. La struttura della vitamina D venne identificata nel 1930 da A. Windaus.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...vitaminadluciano.htm

Passiamo ora alla scoperta dell'ACIDO ASCORBICO che avvenne "ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.
Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937."
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im...bertszentgyorgyi.htm

Ed infine cronologicamente, ecco arrivare la vitamina K2.
la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono problemi renali, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Tutte queste informazioni le ho inserite l'una dopo l'altra in modo da capire esattamente dov'è questa mia dichiarata: "PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Come abbiamo potuto rilevare, cronologicamente l' "ALIMENTO ESSENZIALE" più giovane è appunto questa vitamina K2, stabilendo che tra il 1915 del CLORURO DI MAGNESIO al 1935 della vitamina K2 sono passati solo 10 anni, ma dal 1935 ad oggi 2018 ne sono trascorsi 88 di anni.
Stabilito questo posso quindi dire con certezza che molte persone, ricercatori o meno, in questo tempo hanno avuto modo di studiare e sperimentare i BENEFICI ottenuti ingoiando in qualche modo questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contenuti sia dai CIBI NATURALI che con prodotti di sintesi.
Ora sappiamo che l'"ALIMENTO ESSENZIALE" più conosciuto è la vitamina D, la quale è collegata alla OSTEOPOROSI, poi la vitamina C da noi denominato ACIDO ASCORBICO, poi il MAGNESIO, nella forma di magnesio supremo, ma pur sempre MAGNESIO. Ora però con la giusta informazione si è capito che il principe delle forme di magnesio è appunto il CLORURO DI MAGNESIO poichè già in natura sul pianeta terra nei mari e negli oceani, dove esiste la maggior parte delle specie viventi, sia animali che vegetali. Questo determina senza ombra di dubbio la sua importanza per la vita sul pianeta terra.
Dopo questa chiara informazione, ecco che mi chiedo:
PERCHE' NON SI E' MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA VITAMINA K2 SE NON NELL'ULTIMO PERIODO?
MA SOPRATUTTO, PERCHE' NON SI CONOSCONO I VERI BENEFICI GIA' RILEVATI DA RICERCHE CHE HANNO SPERIMENTATO QUESTA VITAMINA K2?
Sul web si trovano poche informazioni al riguardo e sempre molto vaghe.
Ora, prima di riportare questi dichiarati BENEFICI vorrei descrivere certi perchè di certe informazioni che troviamo abbondantemente sul web che personalmente ho potuto mettere insieme venendo a conoscenza di quanti vi stò riportando
Ho sempre pensato che i consigli che trovi sul web di non ingoiare la CARNE in quanto ecc. ecc. ecc. oppure di non ingoiare il LATTE ed i DERIVATI ecc. ecc. ecc., doveva avere un motivo molto valido per farlo e che quindi BEN REMUNERATI, ma non riuscivo a determinarne un motivo preciso. Quindi non riuscivo a metterlo a fuoco questo VERO MOTIVO di tanto accanimento, ma sapevo che era così, in quanto questi sono CIBI NATURALI a cui la EVOLUZIONE col tempo, ha adattato al corpo umano e che personalmente ingoio dalla mia nascita, sopratutto il LATTE ed sui derivati.
Scoprendo invece ciò che troverete sotto, ho capito esattamente quanto è importante per molte categorie la DISINFORMAZIONE che si legge sul web su questi CIBI NATURALI.
Iniziamo col dire che questi CIBI NATURALI contengono in maggior quantità quel sopra citato "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato vitamina K2, una vitamina liposolubile, quindi oleosa, quindi necessaria per la prevenzione o la MANUTENZIONE come lo sono TUTTO ciò che è un grasso o oleoso del corpo animale, della quale mi permetto di riportare parte dei suoi compiti DOCUMENTATI.
Prima però, mi permetto di elencare le CATEGORIE che da questa DISINFORMAZIONE ne traggono ENORMI PROFITTI:
LE INDUSTRIE DI BELLEZZA
I DENTISTI
LA MEDICINA
ED ALTRE CATEGORIE ANCORA CHE CONSIDERO MARGINALI.
A questo punto però devo elencare il perchè di questo profitti ed inizio riportando parti dell'articolo in oggetto che chiarirà, senza ombra di dubbio, quanto sopra dichiarato.
Naturalmente ho cercato conferme sulla vericidità di questo articolo e avendole trovate, riporterò delle conferme inconfutabili in merito con altri articoli, anche in inglese tradotti, come degli studi fatti da ricercatori. Tutto questo perchè ora sò COSA DEVO CERCARE.

La parte dell'articolo in oggetto che voglio citare scrive:
"1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione"

Sulla SOIA mi permetto di sottolineare la parola "FERMENTAI" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farli in quanto questo è la soia NON FERMENTATA ed usata dalle industrie alimentari:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soialatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soiaverita.htm

DALLA FORMAZIONE DELLE RUGHE, QUINDI ORA SAPPIAMO CHI DA QUESTA MANCATA INFORMAZIONE NE TRE ENORMI GUADAGNI.
Di questo ne chiedo conferma alle persone che usano le CREME ANTI-RUGHE che costano un occhio della testa, perchè se costassero meno non avrebbero il valore che gli si attribuisce, ma purtroppo queste creme non le mangerebbero, non immaginando che questi PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI entrano nel loro corpo dai loro miliardi PORI, che tra l'altro la pagina dice:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremeviso.htm

ED ORA PARLANDO DELLE FORMAZIONI DI CARIE, SI PUO' CAPIRE QUANTI DANNI AVREBBERO QUESTI DENTISTI CHE SAPPIAMO TUTTI BENISSIMO DI CHE CIFRE SI PARLA SE SI HA BISOGNO DEL LORO INTERVENTO CHE GUARDA CASO E': O CON IVA O SENZA IVA.
COME BUON ULTIMO LA MEDICINA CHE SE TI VENGONO I TUMORI DELLA PELLE O DEVI FARE DEI RAGGI ALLA DENTATURA O ADDIRITTURA TI RECHI DAL DENTISTA DELLA MUTUA, LA PARCELLA SE TI VA' BENE LA PAGA IL MINISTERO DELLA SALUTE, IN QUANTO QUESTO DENTISTA NON LAVORA GRATIS.

E come buon ultimo, vogliamo sapere in che CIBI NATURALI troviamo la maggior parte della vitamina K2 indispensabile a quanto descrive l'articolo?
La parte recita:
"COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che vitamina k2 dalle piante di tabacco)."
Tra l'altro la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono PROBLEMI RENALI, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
AVENDO INFORMAZIONE QUALI CIBI CONTENGONO QUESTA VITAMINA K2, DEDUCO CHE I CONSIGLI DI CERTI MEDICI SUL LATTE E SULLA CARNE; SIANO MOLTO INTERESSATI.
QUALCOSA DA AGGIUNGERE O DA TOGLIERE?
IN CONCLUSIONE E' FINALMENTE FACILE CAPIRE IL PERCHE' DELLA DISINFORMAZIONE SUI CIBI NATURALI E SULLA VITAMINA K2.

Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:
1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età
2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione
3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.
4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare
COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
La vitamina K è una molecola liposolubile scoperta nel 1929 dallo scienziato danese Henrik Dam. Egli osservò che polli sottoposti ad una dieta inadeguata sviluppavano una particolare situazione clinica caratterizzata da bassi livelli di protrombina e spiccata tendenza emorragica. Successivamente gli stessi scienziati scoprirono che nutrendo questi animali con piante ricche di sostanze liposolubili (erba medica/medicago sativa) era possibile alleviare questi problemi. Questa sostanza che influiva sulla coagulazione (in danese : Koagulation) fu chiamata vitamina K. Negli stessi anni veniva anche scoperto che soggetti con gravi patologie epatiche ad impronta itterica avevano anch’essi bassi livelli di protrombina. Era stato chiarita la relazione tra vitamina K, adeguata funzione epatica e normale funzione coagulativa.
Formula chimica di varie molecole di Vitamina K
Quando si parla di vitamina K ci si riferisce non ad una singola molecola ma ad una famiglia di nutrienti, basilare è distinguere tra:
Vitamina K1 (o Fillochinone), sintetizzato da vari tipi di piante, si tratta di un’unica molecola.
Vitamina K2 (o Menachinone), sintetizzato da vari batteri della flora intestinale, in particolare Gram +, si distinguono qui vari gruppi di molecole in relazione alla catena laterale formata da un numero diverso di unità isopreniche:
– MK-4, menachinone a catena corta, meno attivo, presente soprattutto nei prodotti di derivazione animale, ottenuta comunque anche per via sintetica.
– MK- 7-13, menachinoni a catena più lunga, più attivi, presenti soprattutto in prodotti fermentati in particolare derivati dalla soia quali il Natto (MK-7). Più lunga è la catena isoprenica laterale, maggiore è la lipofilia della vitamina.
Vitamina K3 (o Menadione), molecola sintetica usata come sodio bisolfito nell’alimentazione di polli e suini, è idrosolubile ma poco stabile.
FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
La vitamina K2 agisce attivando una specifica proteina (Osteocalcina) che stimola l’incorporazione del calcio nelle ossa e nei denti. E’ stato dimostrato che la vitamina K2 riduce il rischio di frattura indipendentemente dai livelli di mineralizzazione ossea. L’associazione con la vitamina D crea una specifica sinergia per il miglioramento della densità ossea. La vitamina K2 agisce anche stimolando la calcificazione del tessuto cartilagineo e rinforzando la struttura degli anelli intervertebrali risultando utile pertanto nell’artrosi degenerativa in generale e nella spondiloartrosi in particolare.
Studi recenti hanno evidenziato come la vit.K2 sia il maggior fattore di mobilizzazione del calcio. I suoi livelli sono direttamente correlati con un calo della mortalità in generale e cardiaca in particolare.
Il 20% dell’Osteocalcina non è legata alle ossa e circola a livello sanguigno. Poiché è prodotta solo dagli osteoblasti, il suo dosaggio rappresenta un attendibile marker di metabolismo osseo e dei livelli di vitamina K. Livelli elevati di osteocalcina si riscontrano in adolescenza, nel morbo di Paget e in altre patologie caratterizzate da aumento della mineralizzazione-riassorbimento osseo quali l’iperparatiroidismo. La non carbossilazione dell’osteocalcina per carenza di vitamina K è associata ad aumentato rischio di fratture dell’anca. Recentemente si è valorizzato il ruolo metabolico dell’osteocalcina non attivata che sembra giocare una parte positiva nel metabolismo glucidico. Gli studi sono ancora in corso ed appaiono confusi perché prevalentemente fatti su roditori i quali, rispetto agli umani, hanno assai maggior percentuale di osteocalcina carbossilata, tuttavia sembra chiaro un ruolo della vitamina K e conseguentemente dell’osteocalcina nel diabete II e l’importanza di una supplementazione ragionata della vitamina K stessa.
PROTEINA GLA DI MATRICE ( MGP)
AZIONE ANTIDIABETICA
Il deficit relativo di vitamina K è associato con maggiori picchi glicemici postprandiali e la supplementazione con vitamina K2 migliora il diabete II. Bisogna ricordare che i picchi insulinici correlati ai momenti di iperglicemia sono uno dei maggiori fattori di invecchiamento tissutale. Il ruolo, non ancora definito, della vitamina K nel metabolismo del glucosio è spiegabile tramite la complessa inter relazione tra vitamina K ed osteocalcina. Dati recenti indicherebbero che bassi livelli di osteocalcina totale (dipendenti dalla vit. D) e di osteocalcina non carbossilata (dipendenti da bassi livelli di vit. K) possano essere in rapporto con esacerbazione delle alterazioni del metabolismo glucidico. Interessante è il rilievo che topi geneticamente carenti di osteocalcina manifestano insulino resistenza e la somministrazione a questi animali di osteocalcina stimola la secrezione insulinica da parte delle cellule b pancreatiche e l’espressione dell’adiponectina (ormone molto favorevole per un buon equlibrio del metabolismo gluco-lipidico e che controlla l’obesità); queste proprietà sono attribuibili all’osteocalcina non carbossilata. Questi rilievi sono in parte modificati nell’uomo nel quale anche l’osteocalcina carbossilata dalla vitamina K sembra avere questi effetti favorevoli nel diabete. Interessante è anche il fatto che nelle donne con diabete gestazionale c’è un aumento dei livelli di osteocalcina che sembra essere un positivo adattamento alla problematica di insulino resistenza frequente in questi soggetti.
PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE CARDIACHE
I livelli di assunzione di vitamina K2 sono inversamente correlati con morbilità e mortalità cardiovascolare. La supplementazione di tale vitamina, nell’animale da esperimento, riduce in 6 settimane del 50% le calcificazioni aterosclerotiche. Il meccanismo di azione è quello dell’attivazione di una specifica proteina (MGP) che rimuove gli accumuli di calcio dalle arterie e da altri tessuti molli, ove possa essere anomalamente accumulato. Questi stessi risultati non si ottengono impiegando vitamina K1. La calcificazione arteriosa è una delle più importanti cause di ipertensione sistolica senile, legata precipuamente alla diminuita elasticità dei vasi Anche le vene varicose possono essere di molto peggiorate da una calcificazione legata alla carenza di vitamina K.
Interessante è il recente rilievo che la vitamina K inibisce una proteina denominata aterocalcina, scoperta nei tessuti aterosclerotici calcificati e coinvolta nello sviluppo dell’aterosclerosi stessa.
Un buon apporto di vitamina K2 rende le arterie più elastiche e morbide rimuovendo gli accumuli di calcio
PREVENZIONE ANTINEOPLASTICA
La vitamina K2 regola una proteina coinvolta con la crescita cellulare, cosa molto utile per prevenire la proliferazione tumorale soprattutto a livello polmonare e prostatico, ma anche in caso di leucemia e mieloma. Tale nutriente si è rivelato utile anche per cancro al seno ed al fegato, in particolare la supplementazione di vitamina K2 appare capace di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con epatocarcinoma e di prevenire l’insorgenza di tale patologia nei pazienti con epatite C.
Studi recenti hanno approfondito i meccanismi con i quali la vitamina K esercita un ruolo antiproliferativo, essa induce differenziazione (quindi quanto meno riduce la malignità cellulare) e stimola l’apoptosi in maniera assai più lenta rispetto ai comuni chemioterapici. Viene stimolato, tramite la produzione di superossido, un cambiamento a livello della membrana mitocondriale con rilascio di citocromo C che induce l’apoptosi della cellula in maniera quasi fisiologica. Questi effetti della vitamina K sono inibiti dalla vitamina E e solo parzialmente dalla ciclosporina, farmaco normalmente usato per ridurre i livelli di apoptosi nei pazienti trapiantati o con patologie autoimmuni.
Nelle donne con pregresso cancro al seno in cura con anti estrogeni o inibitori dell’aromatasi il rischio osteoporotico è molto elevato. Ovviamente vanno evitate sostanze anche solo correlate con gli estrogeni (Boro ). La vit K ha un doppio ruolo in queste pazienti.
AZIONE ANTI AGING
E’ noto che l’incidenza di morbo di Alzheimer aumenta con l’età ed è maggiore nel genotipo con apolipoproteina E4. Un deficit relativo di vitamina K, che influenza le funzioni extraepatiche (coagulazione) della vitamina stessa, si verifica comunemente sia nell’invecchiamento maschile che in quello femminile. Le concentrazioni ematiche di vitamina K sono più basse nei soggetti con genotipo APOE4. Sono numerose le evidenze secondo le quali la vitamina K ha importanti funzioni a livello cerebrale inclusa la regolazione dell’attività sulfotransferasica e dei fattori di crescita correlati ai recettori fosfochinasici cellulari. L’ipotesi è che il deficit di vitamina K possa contribuire alla patogenesi del morbo di Alzheimer e che la sua supplementazione possa prevenire o ridurre il danno neuronale correlato a questa malattia o a fattori vascolari. La vitamina K2 si è dimostrata utile nella prevenzione del danno cerebrale da ictus e per antagonizzare l’invecchiamento
AZIONE SULLA FUNZIONE NERVOSA
Una proteina Gla vitamina K dipendente chiamata Gas6, simile alla vitamina S, ha attività neurotrofica a livello dei neuroni dell’ippocampo. Vari dati sperimentali dimostrano che questa proteina stimola la crescita e la sopravvivenza di molti tipi di cellule neuronali.
Il trattamento con inibitori della vitamina K riduce i sulfatidi e l’attività della glutatione-s-transferasi a livello cerebrale.
AZIONE ANTI INFIAMMATORIA
La vitamina K2 ha una potente azione anti infiammatoria (riduzione di PGE2, COX2, IL-6) e può essere molto utile in patologie quali l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In ogni caso la riduzione dei livelli di infiammazione è giovevole a tutti i livelli, tramite il beneficio anti neoplastico e cardiovascolare ed è una delle spiegazioni del fattore longevità correlato a buoni livelli di vitamina K2.
La supplementazione di 1mg di vitamina K, è stata vantaggiosa nel compensare i difetti di carbossilazione tipici della fibrosi cistica.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2antiaging.htm
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Osteoporos Int. 2013 Sep; 24 (9): 2499-507. doi: 10.1007 / s00198-013-2325-6. Epub 2013 23 marzo.
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Informazioni sull'autore
Astratto
Abbiamo studiato se supplementi di vitamina K2 a basso dosaggio (menachinone-7, MK-7) potrebbero influire positivamente sulla salute delle ossa. Accanto a un miglioramento dello stato di vitamina K, l'integrazione di MK-7 ha ridotto significativamente il declino legato all'età nella densità minerale ossea e nella resistenza ossea. Gli integratori a basso dosaggio di MK-7 possono quindi aiutare le donne in post-menopausa a prevenire la perdita di tessuto osseo.
INTRODUZIONE:
Nonostante i dati contraddittori sulla supplementazione di vitamina K e sulla salute delle ossa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha accettato l'indicazione sulla salute relativa al ruolo della vitamina K nel mantenimento dell'osso normale. In linea con l'opinione dell'EFSA, abbiamo dimostrato che la supplementazione di vitamina K1 (fillochinone) e K2 (menaquinone-4) a dosi elevate a 3 anni ha migliorato la salute delle ossa dopo la menopausa. A causa della maggiore emivita e della maggiore potenza della catena MK-7, abbiamo esteso queste indagini misurando l'effetto della supplementazione di MK-7 a basse dosi sulla salute delle ossa.
METODI:
Donne in postmenopausa in buona salute (n = 244) hanno ricevuto per 3 anni capsule placebo o MK-7 (180 µg MK-7 / giorno). La densità minerale ossea della colonna lombare, dell'anca totale e del collo del femore è stata misurata mediante DXA; sono stati calcolati gli indici di forza ossea del collo del femore. La valutazione della frattura vertebrale è stata eseguita mediante DXA e utilizzata come misura per le fratture vertebrali. Sono state misurate osteocalcina non carbossilata circolatoria (ucOC) e carbossilati OC (cOC); il rapporto ucOC / cOC serviva come marker dello stato di vitamina K. Le misurazioni si sono verificate al basale e dopo 1, 2 e 3 anni di trattamento.
RISULTATI:
L'assunzione di MK-7 ha migliorato significativamente lo stato di vitamina K e ha ridotto il declino correlato all'età in BMC e BMD alla colonna lombare e al collo del femore, ma non all'anca totale. La forza ossea è stata anche favorevolmente influenzata da MK-7. MK-7 ha diminuito significativamente la perdita in altezza vertebrale della regione toracica inferiore nel mid-site delle vertebre.
CONCLUSIONI:
I supplementi di MK-7 possono aiutare le donne in postmenopausa a prevenire l'osso
perdita. Se questi risultati possono essere estrapolati ad altre popolazioni, ad es. Bambini e uomini, è necessario un ulteriore approfondimento.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiopubmed.htm
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

TRADUZIONE
Vitamina K2 e il paradosso del calcio: come una vitamina poco conosciuta potrebbe salvarti la vita
Vitamin K2 and the Calcium Paradox: How a Little-Known Vitamin Could Save Your Life Paperback


TRADUZIONE:
Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio

Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.

Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo

Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero.


ORIGINALE

The secret to avoiding calcium-related osteoporosis and atherosclerosis

While millions of people take calcium and Vitamin D supplements thinking they're helping their bones, the truth is, without the addition of Vitamin K2, such a health regimen could prove dangerous. Without Vitamin K2, the body cannot direct calcium to the bones where it's needed; instead, the calcium resides in soft tissue (like the arteries)--leading to a combination of osteoporosis and atherosclerosis, or the dreaded "calcium paradox." This is the first book to reveal how universal a Vitamin K2 deficiency is, and the risk (in the form of cancer and diabetes, among other ailments) the absence of Vitamin K2 poses.

Written by Dr. Kate Rheaume-Bleue, a popular health expert on Canadian television and radio, "Vitamin K2 and the Calcium Paradox" sounds a warning about the popularity of the calcium and Vitamin D craze, while illustrating the enormous health benefits of Vitamin K2 in making the body less susceptible to dental cavities, heart disease, prostate cancer, liver cancer, diabetes, wrinkles, obesity, varicose veins, and other ailments.The book demystifies this obscure supernutrient--a fat soluble vitamin that humans once thrived on, ignored by scientists for almost seventy yearsDetails how the consumption of grass-fed animals led to adequate Vitamin K2 intake--while grain-based animal feed helped eradicate Vitamin K2 from our dietsDescribes how doctors are raising recommended doses of calcium and Vitamin D--without prescribing Vitamin K2Details more damning facts about transfats--and how the creation of a synthetic Vitamin K interfered with the body's Vitamin K metabolism

An essential book for anyone interested in bone health, or maintaining their overall health, "Vitamin K2 and the Calcium Paradox" is the guide to taking the right combination of supplements--and adding Vitamin K2 to a daily regimen.


TRADUZIONE

Recensioni editoriali
Dalla copertina posteriore

Stai prendendo calcio o vitamina D? Questo libro potrebbe salvarti la vita!

Scopri il segreto per evitare l'osteoporosi e le malattie cardiache.

Milioni di persone assumono vitamina D e integratori di calcio per la salute delle ossa. Una nuova ricerca mostra che questo aumenta il rischio di infarto e ictus perché il calcio aggiunto si accumula nelle arterie - il paradosso del calcio. Il segreto per mantenere le ossa forti e le arterie chiare è la vitamina K2, un soprannaturale poco noto a cui un tempo gli esseri umani prosperavano e che è stato ignorato dagli scienziati per quasi 70 anni.

All'interno di questo libro troverai:

In che modo il consumo di animali nutriti con erba ci ha tradizionalmente fornito ampie quantità di vitamina K2 - mentre il mangime per animali a base di cereali ha contribuito all'eradicazione della vitamina K2 nella nostra dieta moderna

Come il K2 è il più importante nutriente anti-invecchiamento per combattere le rughe, l'Alzheimer, le malattie cardiache, l'osteoporosi e altro

I benefici per la salute K2 promuove denti dritti e privi di cavità e ossa forti nei bambini

Quali deliziosi cibi "peccaminosi" sono pieni di cuore-sano K2


ORIGINALE

Editorial Reviews
From the Back Cover

Are you taking calcium or vitamin D? This book could save your life!

Learn the secret to avoiding osteoporosis and heart disease.

Millions of people take vitamin D and calcium supplements for bone health. New research shows that this actually increases the risk of heart attack and stroke because the added calcium builds up in arteries--the calcium paradox. The secret to keeping bones strong and arteries clear is vitamin K2, a little-known supernutrient that humans once thrived on and that has been ignored by scientists for almost 70 years.

Inside this book, you'll find:

How consumption of grass-fed animals traditionally provided us with ample quantities of vitamin K2--while grain-based animal feed contributed to the eradication of vitamin K2 in our modern diet

How K2 is the most important anti-aging nutrient for fighting wrinkles, Alzheimer's, heart disease, osteoporosis and more

The health benefits K2 promotes for straight, cavity-free teeth and strong bones in children

Which delicious "sinful" foods are brimming with heart-healthy K2
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
23/01/2019 10:16 #25134 da genfranco
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
il link sulla pagina originale

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
A conferma di quanto sotto, l'articolo in oggetto recita:
"La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.
La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa."
Ecco la conferma che la vitamina K2, oltre al resto, è importantissima per i denti, quindi per prevenire la carie, o magari anche eliminarla.
il link sulla pagina originale
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI, cosa faresti?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
il link sulla pagina originale

Ho certezza che, data la loro rilevanza nel sangue di ogni individuo animale, ESSI LAVORANO IN SINERGIA.
Partiamo ora dall'inizio, nel 1915 durante la prima guerra mondiale il professor Pierre Delbet scoprì invece che usando il CLORURO DI MAGNESIO come DISINFETTANTE, questo elimina ogni forma di virus e batteri guarendo le ferite al 100%, quindi a quei tempi guariva i soldati evitando le amputazioni che dovevano farsi prima di questa scoperta, usando come disinfettante i prodotti proposti dalla medicina di allora. Nessuno di loro si ammalava più di setticemia e di cancrena e le altre malattie conseguenti alla errata disinfezione.
Di lui si scrive:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/...lorurodimagnesio.pdf

La storia della scoperta della vitamina D parte nel 1919 quando venne evidenziato, da Huldschinsky, che bambini affetti da rachitismo guarivano se esposti alla luce ultravioletta. Un risultato simile lo si ottenne nel 1922 da A.F. Hess e H.B. Gutman usando, però, la luce solare e nello stesso periodo venne ipotizzata da Mc Collum l'esistenza di un composto liposolubile essenziale per il metabolismo delle ossa, studiando l'azione antirachitica dell'olio di fegato di pesce dal quale riuscì ad identificare una componente attiva. Già nel 1919-1920 Sir Edward Mellanby era pervenuto ad un'ipotesi simile studiando cani cresciuti sempre al chiuso. Nel 1923 Goldblatt e Soames riuscirono a dimostrare che quando il 7-deidrocolesterolo, presente nella pelle, viene colpito dai raggi ultravioletti esso dà origine ad un composto avente la stessa attività biologica del composto lipofilo di Mc Collum. La struttura della vitamina D venne identificata nel 1930 da A. Windaus.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...vitaminadluciano.htm

Passiamo ora alla scoperta dell'ACIDO ASCORBICO che avvenne "ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.
Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937."
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im...bertszentgyorgyi.htm

Ed infine cronologicamente, ecco arrivare la vitamina K2.
la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono problemi renali, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"
Tutte queste informazioni le ho inserite l'una dopo l'altra in modo da capire esattamente dov'è questa mia dichiarata: "PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Come abbiamo potuto rilevare, cronologicamente l' "ALIMENTO ESSENZIALE" più giovane è appunto questa vitamina K2, stabilendo che tra il 1915 del CLORURO DI MAGNESIO al 1935 della vitamina K2 sono passati solo 10 anni, ma dal 1935 ad oggi 2018 ne sono trascorsi 88 di anni.
Stabilito questo posso quindi dire con certezza che molte persone, ricercatori o meno, in questo tempo hanno avuto modo di studiare e sperimentare i BENEFICI ottenuti ingoiando in qualche modo questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contenuti sia dai CIBI NATURALI che con prodotti di sintesi.
Ora sappiamo che l'"ALIMENTO ESSENZIALE" più conosciuto è la vitamina D, la quale è collegata alla OSTEOPOROSI, poi la vitamina C da noi denominato ACIDO ASCORBICO, poi il MAGNESIO, nella forma di magnesio supremo, ma pur sempre MAGNESIO. Ora però con la giusta informazione si è capito che il principe delle forme di magnesio è appunto il CLORURO DI MAGNESIO poichè già in natura sul pianeta terra nei mari e negli oceani, dove esiste la maggior parte delle specie viventi, sia animali che vegetali. Questo determina senza ombra di dubbio la sua importanza per la vita sul pianeta terra.
Dopo questa chiara informazione, ecco che mi chiedo:
PERCHE' NON SI E' MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA VITAMINA K2 SE NON NELL'ULTIMO PERIODO?
MA SOPRATUTTO, PERCHE' NON SI CONOSCONO I VERI BENEFICI GIA' RILEVATI DA RICERCHE CHE HANNO SPERIMENTATO QUESTA VITAMINA K2?
Sul web si trovano poche informazioni al riguardo e sempre molto vaghe.
Ora, prima di riportare questi dichiarati BENEFICI vorrei descrivere certi perchè di certe informazioni che troviamo abbondantemente sul web che personalmente ho potuto mettere insieme venendo a conoscenza di quanti vi stò riportando
Ho sempre pensato che i consigli che trovi sul web di non ingoiare la CARNE in quanto ecc. ecc. ecc. oppure di non ingoiare il LATTE ed i DERIVATI ecc. ecc. ecc., doveva avere un motivo molto valido per farlo e che quindi BEN REMUNERATI, ma non riuscivo a determinarne un motivo preciso. Quindi non riuscivo a metterlo a fuoco questo VERO MOTIVO di tanto accanimento, ma sapevo che era così, in quanto questi sono CIBI NATURALI a cui la EVOLUZIONE col tempo, ha adattato al corpo umano e che personalmente ingoio dalla mia nascita, sopratutto il LATTE ed sui derivati.
Scoprendo invece ciò che troverete sotto, ho capito esattamente quanto è importante per molte categorie la DISINFORMAZIONE che si legge sul web su questi CIBI NATURALI.
Iniziamo col dire che questi CIBI NATURALI contengono in maggior quantità quel sopra citato "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato vitamina K2, una vitamina liposolubile, quindi oleosa, quindi necessaria per la prevenzione o la MANUTENZIONE come lo sono TUTTO ciò che è un grasso o oleoso del corpo animale, della quale mi permetto di riportare parte dei suoi compiti DOCUMENTATI.
Prima però, mi permetto di elencare le CATEGORIE che da questa DISINFORMAZIONE ne traggono ENORMI PROFITTI:
LE INDUSTRIE DI BELLEZZA
I DENTISTI
LA MEDICINA
ED ALTRE CATEGORIE ANCORA CHE CONSIDERO MARGINALI.
A questo punto però devo elencare il perchè di questo profitti ed inizio riportando parti dell'articolo in oggetto che chiarirà, senza ombra di dubbio, quanto sopra dichiarato.
Naturalmente ho cercato conferme sulla vericidità di questo articolo e avendole trovate, riporterò delle conferme inconfutabili in merito con altri articoli, anche in inglese tradotti, come degli studi fatti da ricercatori. Tutto questo perchè ora sò COSA DEVO CERCARE.
La parte dell'articolo in oggetto che voglio citare scrive:
"1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età
2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione"
Sulla SOIA mi permetto di sottolineare la parola "FERMENTAI" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farli in quanto questo è la soia NON FERMENTATA ed usata dalle industrie alimentari:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
il link sulla pagina originale
La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
il link sulla pagina originale
DALLA FORMAZIONE DELLE RUGHE, QUINDI ORA SAPPIAMO CHI DA QUESTA MANCATA INFORMAZIONE NE TRE ENORMI GUADAGNI.
Di questo ne chiedo conferma alle persone che usano le CREME ANTI-RUGHE che costano un occhio della testa, perchè se costassero meno non avrebbero il valore che gli si attribuisce, ma purtroppo queste creme non le mangerebbero, non immaginando che questi PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI entrano nel loro corpo dai loro miliardi PORI, che tra l'altro la pagina dice:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremeviso.htm
ED ORA PARLANDO DELLE FORMAZIONI DI CARIE, SI PUO' CAPIRE QUANTI DANNI AVREBBERO QUESTI DENTISTI CHE SAPPIAMO TUTTI BENISSIMO DI CHE CIFRE SI PARLA SE SI HA BISOGNO DEL LORO INTERVENTO CHE GUARDA CASO E': O CON IVA O SENZA IVA.
COME BUON ULTIMO LA MEDICINA CHE SE TI VENGONO I TUMORI DELLA PELLE O DEVI FARE DEI RAGGI ALLA DENTATURA O ADDIRITTURA TI RECHI DAL DENTISTA DELLA MUTUA, LA PARCELLA SE TI VA' BENE LA PAGA IL MINISTERO DELLA SALUTE, IN QUANTO QUESTO DENTISTA NON LAVORA GRATIS.
E come buon ultimo, vogliamo sapere in che CIBI NATURALI troviamo la maggior parte della vitamina K2 indispensabile a quanto descrive l'articolo?
La parte recita:
"COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che vitamina k2 dalle piante di tabacco)."
Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Oggi 22 gennaio 2019, dopo avermi fatto fare ieri le richieste degli esami del sangue per Franca e per me, dal nostro medico di base, stamattina alle 7.30 ci siamo recati al laboratorio analisi per il giusto prelievo.
Dato che è dal 05/04/2018 che con Franca ingoiamo ogni giorno con costanza questa vitamina K2, quindi da quasi un anno, ho proposto al mio medico di richiedere anche i valori di questa. Al che, non avendo trovato gli estremi necessari mi ha comunicato che li cercava ed avremmo fatto questo esame un pò più in là.
Ebbene questa mattina alla impiegata che ha ritirato le richieste ho fatto la domanda logica per avere gli estremi necessari per questo esame e lei mi ha comunicato che il laboratorio questo esame lo fà, ma per la regione Piemonte non è mutuabile, quindi solo a pagamento ed al costo di
160.00 EURO
Mi permetto allora di comunicarvi il mio pensiero, e penso di non sbagliare.
Il tutto non può che determinare senza ombra di dubbio che vi è nel SISTEMA
LA MASSIMA MALAFEDE
in quanto oltre a non dare le GIUSTE INFORMAZIONI in merito a questa vitamina K2. si mette in condizioni il medico di base di NON FAR FARE QUESTO ESAME, in quanto che se uscisse CARENTE, è logico il DOVERE, da parte sua, di prescrivere questa vitamina come stà succedendo con la vitamina D.
Questo dimostra chiaramente che LA TUA, LA MIA, LA VOSTRA SALUTE PER IL SISTEMA SANITARIO NON E' LA PRIORITA', ANZI E' IL CONTRARIO.
Spero di non avervi tediato, in quanto non è la mia intenzione, ma farvi capire LE PURE VERITA'.
Per il resto degli esami del sangue, onde dimostrarvi la nostra SALUTE, posterò i risultati in altra settimana.
Questo post lo dedico ad una comunicazione per i VEGANI ed i VEGETARIANI.
Premetto che non ho nulla contro nessuno, tanto meno contro di voi, ma farvi parte di ciò che ho scoperto poco tempo fà.
Sappiamo tutti che chi si alimenta seguendo uno STILE DI VITA VEGETARIANO o VEGANO è facile che il loro corpo sia CARENTE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante:
la VITAMINA B12
Però come detto, sapendolo, è possibile correre ai ripari ingerendo giornalmente quel cosi detto "INTEGRATORE" che personalmente ho denominato "ALIMENTO ESSENZIALE", anche solo per il fatto che questi sono nel mio sangue, quindi segnati a LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, MA SOPRATUTTO PERCHE' NON AMMETTO DI ESSERE STATO "GENERATO" negli "INTEGRATORI", (e voi?) onde evitare sorprese di mancanza di salute.
Questo, come sappiamo è ammesso anche dai grandi sostenitori di questo STILE VEGETARIANO o VEGANO, ma nonostante questi sostenitori siano per la maggior parte di loro delle autorità mediche, che per nominarne alcuni:
come primo, l'oncologo Umberto Veronesi
seguito dall'oncologo Franco Berrino
seguiti da altri medici che ho sentito personalmente per radio, tv, ed altri mezzi di comunicazione per descrivere i vantaggi di questo STILE DI VITA.
Un altro personaggio molto conosciuto è Valdo Vaccaro, che inoltre gestisce un sito di informazione al riguardo della salute, dedicato ai VEGANI. ed ai VEGETARIANI, in quanto si dichiara VEGANO personalmente.
Ora, avendo personalmente scoperto la GRANDE IMPORTANZA della vitamina K2 per la VERA SALUTE, mi chiedo:
COME MAI TUTTI QUESTI PERSONAGGI NON VI HANNO INFORMATO DELLA IMPORTANZA DI QUESTA VITAMINA K2 PER LA SALUTE VOSTRA?
MI VOLETE CONVINCERE CHE LORO DI QUESTA VITAMINA K2 NON NE SANNO PROPRIO NULLA, DATO CHE CI SONO MOLTI STUDI CHE NE DIMOSTRANO LA IMPORTANZA?
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2vegetariani.htm
AVENDO INFORMAZIONE QUALI CIBI CONTENGONO QUESTA VITAMINA K2, DEDUCO CHE I CONSIGLI DI CERTI MEDICI SUL LATTE E SULLA CARNE; SIANO MOLTO INTERESSATI.
QUALCOSA DA AGGIUNGERE O DA TOGLIERE?
IN CONCLUSIONE E' FINALMENTE FACILE CAPIRE IL PERCHE' DELLA DISINFORMAZIONE SUI CIBI NATURALI E SULLA VITAMINA K2.
Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:
1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età
2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione
3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.
4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare
COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)
il link sulla pagina originale
La vitamina K è una molecola liposolubile scoperta nel 1929 dallo scienziato danese Henrik Dam. Egli osservò che polli sottoposti ad una dieta inadeguata sviluppavano una particolare situazione clinica caratterizzata da bassi livelli di protrombina e spiccata tendenza emorragica. Successivamente gli stessi scienziati scoprirono che nutrendo questi animali con piante ricche di sostanze liposolubili (erba medica/medicago sativa) era possibile alleviare questi problemi. Questa sostanza che influiva sulla coagulazione (in danese : Koagulation) fu chiamata vitamina K. Negli stessi anni veniva anche scoperto che soggetti con gravi patologie epatiche ad impronta itterica avevano anch’essi bassi livelli di protrombina. Era stato chiarita la relazione tra vitamina K, adeguata funzione epatica e normale funzione coagulativa.
Formula chimica di varie molecole di Vitamina K
Quando si parla di vitamina K ci si riferisce non ad una singola molecola ma ad una famiglia di nutrienti, basilare è distinguere tra:
Vitamina K1 (o Fillochinone), sintetizzato da vari tipi di piante, si tratta di un’unica molecola.
Vitamina K2 (o Menachinone), sintetizzato da vari batteri della flora intestinale, in particolare Gram +, si distinguono qui vari gruppi di molecole in relazione alla catena laterale formata da un numero diverso di unità isopreniche:
– MK-4, menachinone a catena corta, meno attivo, presente soprattutto nei prodotti di derivazione animale, ottenuta comunque anche per via sintetica.
– MK- 7-13, menachinoni a catena più lunga, più attivi, presenti soprattutto in prodotti fermentati in particolare derivati dalla soia quali il Natto (MK-7). Più lunga è la catena isoprenica laterale, maggiore è la lipofilia della vitamina.
Vitamina K3 (o Menadione), molecola sintetica usata come sodio bisolfito nell’alimentazione di polli e suini, è idrosolubile ma poco stabile.
FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
La vitamina K2 agisce attivando una specifica proteina (Osteocalcina) che stimola l’incorporazione del calcio nelle ossa e nei denti. E’ stato dimostrato che la vitamina K2 riduce il rischio di frattura indipendentemente dai livelli di mineralizzazione ossea. L’associazione con la vitamina D crea una specifica sinergia per il miglioramento della densità ossea. La vitamina K2 agisce anche stimolando la calcificazione del tessuto cartilagineo e rinforzando la struttura degli anelli intervertebrali risultando utile pertanto nell’artrosi degenerativa in generale e nella spondiloartrosi in particolare.
Studi recenti hanno evidenziato come la vit.K2 sia il maggior fattore di mobilizzazione del calcio. I suoi livelli sono direttamente correlati con un calo della mortalità in generale e cardiaca in particolare.
Il 20% dell’Osteocalcina non è legata alle ossa e circola a livello sanguigno. Poiché è prodotta solo dagli osteoblasti, il suo dosaggio rappresenta un attendibile marker di metabolismo osseo e dei livelli di vitamina K. Livelli elevati di osteocalcina si riscontrano in adolescenza, nel morbo di Paget e in altre patologie caratterizzate da aumento della mineralizzazione-riassorbimento osseo quali l’iperparatiroidismo. La non carbossilazione dell’osteocalcina per carenza di vitamina K è associata ad aumentato rischio di fratture dell’anca. Recentemente si è valorizzato il ruolo metabolico dell’osteocalcina non attivata che sembra giocare una parte positiva nel metabolismo glucidico. Gli studi sono ancora in corso ed appaiono confusi perché prevalentemente fatti su roditori i quali, rispetto agli umani, hanno assai maggior percentuale di osteocalcina carbossilata, tuttavia sembra chiaro un ruolo della vitamina K e conseguentemente dell’osteocalcina nel diabete II e l’importanza di una supplementazione ragionata della vitamina K stessa.
PROTEINA GLA DI MATRICE ( MGP)
AZIONE ANTIDIABETICA
Il deficit relativo di vitamina K è associato con maggiori picchi glicemici postprandiali e la supplementazione con vitamina K2 migliora il diabete II. Bisogna ricordare che i picchi insulinici correlati ai momenti di iperglicemia sono uno dei maggiori fattori di invecchiamento tissutale. Il ruolo, non ancora definito, della vitamina K nel metabolismo del glucosio è spiegabile tramite la complessa inter relazione tra vitamina K ed osteocalcina. Dati recenti indicherebbero che bassi livelli di osteocalcina totale (dipendenti dalla vit. D) e di osteocalcina non carbossilata (dipendenti da bassi livelli di vit. K) possano essere in rapporto con esacerbazione delle alterazioni del metabolismo glucidico. Interessante è il rilievo che topi geneticamente carenti di osteocalcina manifestano insulino resistenza e la somministrazione a questi animali di osteocalcina stimola la secrezione insulinica da parte delle cellule b pancreatiche e l’espressione dell’adiponectina (ormone molto favorevole per un buon equlibrio del metabolismo gluco-lipidico e che controlla l’obesità); queste proprietà sono attribuibili all’osteocalcina non carbossilata. Questi rilievi sono in parte modificati nell’uomo nel quale anche l’osteocalcina carbossilata dalla vitamina K sembra avere questi effetti favorevoli nel diabete. Interessante è anche il fatto che nelle donne con diabete gestazionale c’è un aumento dei livelli di osteocalcina che sembra essere un positivo adattamento alla problematica di insulino resistenza frequente in questi soggetti.
PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE CARDIACHE
I livelli di assunzione di vitamina K2 sono inversamente correlati con morbilità e mortalità cardiovascolare. La supplementazione di tale vitamina, nell’animale da esperimento, riduce in 6 settimane del 50% le calcificazioni aterosclerotiche. Il meccanismo di azione è quello dell’attivazione di una specifica proteina (MGP) che rimuove gli accumuli di calcio dalle arterie e da altri tessuti molli, ove possa essere anomalamente accumulato. Questi stessi risultati non si ottengono impiegando vitamina K1. La calcificazione arteriosa è una delle più importanti cause di ipertensione sistolica senile, legata precipuamente alla diminuita elasticità dei vasi Anche le vene varicose possono essere di molto peggiorate da una calcificazione legata alla carenza di vitamina K.
Interessante è il recente rilievo che la vitamina K inibisce una proteina denominata aterocalcina, scoperta nei tessuti aterosclerotici calcificati e coinvolta nello sviluppo dell’aterosclerosi stessa.
Un buon apporto di vitamina K2 rende le arterie più elastiche e morbide rimuovendo gli accumuli di calcio
PREVENZIONE ANTINEOPLASTICA
La vitamina K2 regola una proteina coinvolta con la crescita cellulare, cosa molto utile per prevenire la proliferazione tumorale soprattutto a livello polmonare e prostatico, ma anche in caso di leucemia e mieloma. Tale nutriente si è rivelato utile anche per cancro al seno ed al fegato, in particolare la supplementazione di vitamina K2 appare capace di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con epatocarcinoma e di prevenire l’insorgenza di tale patologia nei pazienti con epatite C.
Studi recenti hanno approfondito i meccanismi con i quali la vitamina K esercita un ruolo antiproliferativo, essa induce differenziazione (quindi quanto meno riduce la malignità cellulare) e stimola l’apoptosi in maniera assai più lenta rispetto ai comuni chemioterapici. Viene stimolato, tramite la produzione di superossido, un cambiamento a livello della membrana mitocondriale con rilascio di citocromo C che induce l’apoptosi della cellula in maniera quasi fisiologica. Questi effetti della vitamina K sono inibiti dalla vitamina E e solo parzialmente dalla ciclosporina, farmaco normalmente usato per ridurre i livelli di apoptosi nei pazienti trapiantati o con patologie autoimmuni.
Nelle donne con pregresso cancro al seno in cura con anti estrogeni o inibitori dell’aromatasi il rischio osteoporotico è molto elevato. Ovviamente vanno evitate sostanze anche solo correlate con gli estrogeni (Boro ). La vit K ha un doppio ruolo in queste pazienti.
AZIONE ANTI AGING
E’ noto che l’incidenza di morbo di Alzheimer aumenta con l’età ed è maggiore nel genotipo con apolipoproteina E4. Un deficit relativo di vitamina K, che influenza le funzioni extraepatiche (coagulazione) della vitamina stessa, si verifica comunemente sia nell’invecchiamento maschile che in quello femminile. Le concentrazioni ematiche di vitamina K sono più basse nei soggetti con genotipo APOE4. Sono numerose le evidenze secondo le quali la vitamina K ha importanti funzioni a livello cerebrale inclusa la regolazione dell’attività sulfotransferasica e dei fattori di crescita correlati ai recettori fosfochinasici cellulari. L’ipotesi è che il deficit di vitamina K possa contribuire alla patogenesi del morbo di Alzheimer e che la sua supplementazione possa prevenire o ridurre il danno neuronale correlato a questa malattia o a fattori vascolari. La vitamina K2 si è dimostrata utile nella prevenzione del danno cerebrale da ictus e per antagonizzare l’invecchiamento
AZIONE SULLA FUNZIONE NERVOSA
Una proteina Gla vitamina K dipendente chiamata Gas6, simile alla vitamina S, ha attività neurotrofica a livello dei neuroni dell’ippocampo. Vari dati sperimentali dimostrano che questa proteina stimola la crescita e la sopravvivenza di molti tipi di cellule neuronali.
Il trattamento con inibitori della vitamina K riduce i sulfatidi e l’attività della glutatione-s-transferasi a livello cerebrale.
AZIONE ANTI INFIAMMATORIA
La vitamina K2 ha una potente azione anti infiammatoria (riduzione di PGE2, COX2, IL-6) e può essere molto utile in patologie quali l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In ogni caso la riduzione dei livelli di infiammazione è giovevole a tutti i livelli, tramite il beneficio anti neoplastico e cardiovascolare ed è una delle spiegazioni del fattore longevità correlato a buoni livelli di vitamina K2.
La supplementazione di 1mg di vitamina K, è stata vantaggiosa nel compensare i difetti di carbossilazione tipici della fibrosi cistica.
il link sulla pagina originale
TRADUZIONE:
Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio
Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero.
TRADUZIONE
Recensioni editoriali
Dalla copertina posteriore
Stai prendendo calcio o vitamina D? Questo libro potrebbe salvarti la vita!
Scopri il segreto per evitare l'osteoporosi e le malattie cardiache.
Milioni di persone assumono vitamina D e integratori di calcio per la salute delle ossa. Una nuova ricerca mostra che questo aumenta il rischio di infarto e ictus perché il calcio aggiunto si accumula nelle arterie - il paradosso del calcio. Il segreto per mantenere le ossa forti e le arterie chiare è la vitamina K2, un soprannaturale poco noto a cui un tempo gli esseri umani prosperavano e che è stato ignorato dagli scienziati per quasi 70 anni.
All'interno di questo libro troverai:
In che modo il consumo di animali nutriti con erba ci ha tradizionalmente fornito ampie quantità di vitamina K2 - mentre il mangime per animali a base di cereali ha contribuito all'eradicazione della vitamina K2 nella nostra dieta moderna
Come il K2 è il più importante nutriente anti-invecchiamento per combattere le rughe, l'Alzheimer, le malattie cardiache, l'osteoporosi e altro
I benefici per la salute K2 promuove denti dritti e privi di cavità e ossa forti nei bambini
Quali deliziosi cibi "peccaminosi" sono pieni di cuore-sano K2
il link sulla pagina originale
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Osteoporos Int. 2013 Sep; 24 (9): 2499-507. doi: 10.1007 / s00198-013-2325-6. Epub 2013 23 marzo.
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Informazioni sull'autore
Astratto
Abbiamo studiato se supplementi di vitamina K2 a basso dosaggio (menachinone-7, MK-7) potrebbero influire positivamente sulla salute delle ossa. Accanto a un miglioramento dello stato di vitamina K, l'integrazione di MK-7 ha ridotto significativamente il declino legato all'età nella densità minerale ossea e nella resistenza ossea. Gli integratori a basso dosaggio di MK-7 possono quindi aiutare le donne in post-menopausa a prevenire la perdita di tessuto osseo.
INTRODUZIONE:
Nonostante i dati contraddittori sulla supplementazione di vitamina K e sulla salute delle ossa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha accettato l'indicazione sulla salute relativa al ruolo della vitamina K nel mantenimento dell'osso normale. In linea con l'opinione dell'EFSA, abbiamo dimostrato che la supplementazione di vitamina K1 (fillochinone) e K2 (menaquinone-4) a dosi elevate a 3 anni ha migliorato la salute delle ossa dopo la menopausa. A causa della maggiore emivita e della maggiore potenza della catena MK-7, abbiamo esteso queste indagini misurando l'effetto della supplementazione di MK-7 a basse dosi sulla salute delle ossa.
METODI:
Donne in postmenopausa in buona salute (n = 244) hanno ricevuto per 3 anni capsule placebo o MK-7 (180 µg MK-7 / giorno). La densità minerale ossea della colonna lombare, dell'anca totale e del collo del femore è stata misurata mediante DXA; sono stati calcolati gli indici di forza ossea del collo del femore. La valutazione della frattura vertebrale è stata eseguita mediante DXA e utilizzata come misura per le fratture vertebrali. Sono state misurate osteocalcina non carbossilata circolatoria (ucOC) e carbossilati OC (cOC); il rapporto ucOC / cOC serviva come marker dello stato di vitamina K. Le misurazioni si sono verificate al basale e dopo 1, 2 e 3 anni di trattamento.
RISULTATI:
L'assunzione di MK-7 ha migliorato significativamente lo stato di vitamina K e ha ridotto il declino correlato all'età in BMC e BMD alla colonna lombare e al collo del femore, ma non all'anca totale. La forza ossea è stata anche favorevolmente influenzata da MK-7. MK-7 ha diminuito significativamente la perdita in altezza vertebrale della regione toracica inferiore nel mid-site delle vertebre.
CONCLUSIONI:
I supplementi di MK-7 possono aiutare le donne in postmenopausa a prevenire l'osso
perdita. Se questi risultati possono essere estrapolati ad altre popolazioni, ad es. Bambini e uomini, è necessario un ulteriore approfondimento.
il link sulla pagina originale
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
il link sulla pagina originale
Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitoremolto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K.
Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Sia la K1 che la K2 sono liposolubili, ma la K2 è più solubile nei grassi, almeno per quanto riguarda i menaquinoni a catena lunga come il MK7 che viene trasferito per la maggior parte nel sistema vascolare. Abbiamo ipotizzato che questa sia una delle principali funzioni benefiche della K2 essendo la k1 maggiormente presente nel fegato.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 sembra essere importante per il flusso vascolare del cervello. Nelle autopsie, su soggetti con il morbo di Alzheimer sono stati riscontrati molti casi di degenerazione vascolare il che fa pensare che sia proprio questa degenerazione a produrre i sintomi del morbo di Alzheimer.
Anche se non c'è una ricerca specifica su questi aspetti, appare evidente che la vitamina K2 possa aiutare a prevenire la malattia di Alzheimer attraverso l'azione che tende ad evitare la formazione della placca. Secondo il dottor Schurgers, almeno uno studio ha dimostrato che la vitamina K2 ha un ruolo importante nel rilascio di energia cellulare nei pazienti con il morbo di Parkinson, e può risultare utile anche nel trattamento di questa grave malattia.
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa.
L'osteocalcina è una proteina prodotta dagli osteoblasti (cellule responsabili della formazione ossea), ed è utilizzata come parte integrante del processo di formazione delle ossa. Tuttavia, l'osteocalcina deve essere "carbossilata" prima che possa essere attiva. La vitamina K opera come cofattore per l'enzima che catalizza la carbossilazione della osteocalcina.
E' stato anche accertato come la vitamina K2 sia un "attivatore" molto più efficace di osteocalcina della K1.Notevoli sono state le ricerche sugli effetti protettivi della vitamina K2 contro l'osteoporosi."
Il Rotterdam Study è stato il primo a dimostrare che un’assunzione quotidiana di Vitamina K2, superiore a 32 mcg, riduce il rischio sia di calcificazioni arteriose, che di morte cardiovascolare, di ben il 50%, senza avere effetti collaterali.
Lo studio di Rotterdam ha riscontrato che coloro che assumono maggiori quantità di K2 hanno il più basso rischio di malattie cardiovascolari, minore rischio di calcificazione cardiovascolare, la più bassa probabilità di morte per malattie cardiache. Questa è stata una scoperta importante, perché in precedenza tale correlazione non esisteva. Più tardi, altri studi hanno anche dimostrato che è la vitamina K2 che apporta i benefici per la sanlute e non la K1.
Diversi studi giapponesi hanno dimostrato che la vitamina K2 inverte completamente la perdita di tessuto osseo e, in alcuni casi addirittura aumenta la massa ossea nelle persone con osteoporosi. (1)
Le prove di sette studi giapponesi indicano che la supplementazione di vitamina K2 produce una riduzione del 60 per cento delle fratture vertebrali e una riduzione dell'80 per cento di quelle dell'anca e di altre fratture non-vertebrali. (2)
I ricercatori dei Paesi Bassi hanno dimostrato che la vitamina K2 è tre volte più efficace della vitamina K1 nella formazione di osteocalcina, che controlla la costruzione delle ossa.(3)
Anche se il corpo può convertire la K1 in K2, gli studi dimostrano che la quantità di K2 prodotta da questo processo da sola è insufficiente. Se si assume abbastanza K1, il corpo utilizza la maggior parte di essa per i fattori di coagulazione, lasciando poco residuo per le ossa.
(1)Eur J Nutr. December 2004;43(6):325-335
(2)Arch Intern Med. 2006; 166: 1256-1261
(3)Blood. Apr 2007;109(8):3279-83
(nutrizionenaturale.org)
Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro.
Sempre dal sito nutrizionenaturale.org:
Dosaggi raccomandati
Per evitare la carenza di vitamina K1, Dr. Schurgers raccomanda di mangiare almeno 200 grammi di verdura ogni giorno. Suggerisce inoltre di assumere vitamina K2 su base giornaliera, il che significa che dovremmo mangiare degli alimenti fermentati.
Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere. Come minimo, sono necessari 45 mcg al giorno per cercare di scongiurare le malattie cardiovascolari, così come evidenziato nello studio Rotterdam, il primo studio che dimostra l'effetto benefico della vitamina K2. In questo studio, le persone che hanno consumato 45 mcg di K2 al giorno sono vissute sette anni in più delle persone che ne hanno assunto quotidianamente solo 12 mcg. (nutrizionenaturale.org)
Riportiamo di seguito alcuni abstract di studi sugli effetti della vitamina K2.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
25/01/2019 09:40 - 25/01/2019 15:09 #25282 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiopubmed.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Su questa pagina mi permetto di riportare in oggetto uno studio su questa eccezionale vitamina K2.
Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
A conferma di quanto sotto, l'articolo in oggetto recita:
"La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.
La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa."
Ecco la conferma che la vitamina K2, oltre al resto, è importantissima per i denti, quindi per prevenire la carie, o magari anche eliminarla.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI, cosa faresti?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ho certezza che, data la loro rilevanza nel sangue di ogni individuo animale, ESSI LAVORANO IN SINERGIA.
Partiamo ora dall'inizio, nel 1915 durante la prima guerra mondiale il professor Pierre Delbet scoprì invece che usando il CLORURO DI MAGNESIO come DISINFETTANTE, questo elimina ogni forma di virus e batteri guarendo le ferite al 100%, quindi a quei tempi guariva i soldati evitando le amputazioni che dovevano farsi prima di questa scoperta, usando come disinfettante i prodotti proposti dalla medicina di allora. Nessuno di loro si ammalava più di setticemia e di cancrena e le altre malattie conseguenti alla errata disinfezione.
Di lui si scrive:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/...lorurodimagnesio.pdf

La storia della scoperta della vitamina D parte nel 1919 quando venne evidenziato, da Huldschinsky, che bambini affetti da rachitismo guarivano se esposti alla luce ultravioletta. Un risultato simile lo si ottenne nel 1922 da A.F. Hess e H.B. Gutman usando, però, la luce solare e nello stesso periodo venne ipotizzata da Mc Collum l'esistenza di un composto liposolubile essenziale per il metabolismo delle ossa, studiando l'azione antirachitica dell'olio di fegato di pesce dal quale riuscì ad identificare una componente attiva. Già nel 1919-1920 Sir Edward Mellanby era pervenuto ad un'ipotesi simile studiando cani cresciuti sempre al chiuso. Nel 1923 Goldblatt e Soames riuscirono a dimostrare che quando il 7-deidrocolesterolo, presente nella pelle, viene colpito dai raggi ultravioletti esso dà origine ad un composto avente la stessa attività biologica del composto lipofilo di Mc Collum. La struttura della vitamina D venne identificata nel 1930 da A. Windaus.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...vitaminadluciano.htm

Passiamo ora alla scoperta dell'ACIDO ASCORBICO che avvenne "ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.
Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937."
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im...bertszentgyorgyi.htm

Tutte queste informazioni le ho inserite l'una dopo l'altra in modo da capire esattamente dov'è questa mia dichiarata: "PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Come abbiamo potuto rilevare, cronologicamente l' "ALIMENTO ESSENZIALE" più giovane è appunto questa vitamina K2, stabilendo che tra il 1915 del CLORURO DI MAGNESIO al 1935 della vitamina K2 sono passati solo 10 anni, ma dal 1935 ad oggi 2018 ne sono trascorsi 88 di anni.
Stabilito questo posso quindi dire con certezza che molte persone, ricercatori o meno, in questo tempo hanno avuto modo di studiare e sperimentare i BENEFICI ottenuti ingoiando in qualche modo questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contenuti sia dai CIBI NATURALI che con prodotti di sintesi.
Ora sappiamo che l'"ALIMENTO ESSENZIALE" più conosciuto è la vitamina D, la quale è collegata alla OSTEOPOROSI, poi la vitamina C da noi denominato ACIDO ASCORBICO, poi il MAGNESIO, nella forma di magnesio supremo, ma pur sempre MAGNESIO. Ora però con la giusta informazione si è capito che il principe delle forme di magnesio è appunto il CLORURO DI MAGNESIO poichè già in natura sul pianeta terra nei mari e negli oceani, dove esiste la maggior parte delle specie viventi, sia animali che vegetali. Questo determina senza ombra di dubbio la sua importanza per la vita sul pianeta terra.
Dopo questa chiara informazione, ecco che mi chiedo:
PERCHE' NON SI E' MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA VITAMINA K2 SE NON NELL'ULTIMO PERIODO?
MA SOPRATUTTO, PERCHE' NON SI CONOSCONO I VERI BENEFICI GIA' RILEVATI DA RICERCHE CHE HANNO SPERIMENTATO QUESTA VITAMINA K2?
Sul web si trovano poche informazioni al riguardo e sempre molto vaghe.
Ora, prima di riportare questi dichiarati BENEFICI vorrei descrivere certi perchè di certe informazioni che troviamo abbondantemente sul web che personalmente ho potuto mettere insieme venendo a conoscenza di quanti vi stò riportando
Ho sempre pensato che i consigli che trovi sul web di non ingoiare la CARNE in quanto ecc. ecc. ecc. oppure di non ingoiare il LATTE ed i DERIVATI ecc. ecc. ecc., doveva avere un motivo molto valido per farlo e che quindi BEN REMUNERATI, ma non riuscivo a determinarne un motivo preciso. Quindi non riuscivo a metterlo a fuoco questo VERO MOTIVO di tanto accanimento, ma sapevo che era così, in quanto questi sono CIBI NATURALI a cui la EVOLUZIONE col tempo, ha adattato al corpo umano e che personalmente ingoio dalla mia nascita, sopratutto il LATTE ed sui derivati.
Scoprendo invece ciò che troverete sotto, ho capito esattamente quanto è importante per molte categorie la DISINFORMAZIONE che si legge sul web su questi CIBI NATURALI.
Iniziamo col dire che questi CIBI NATURALI contengono in maggior quantità quel sopra citato "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato vitamina K2, una vitamina liposolubile, quindi oleosa, quindi necessaria per la prevenzione o la MANUTENZIONE come lo sono TUTTO ciò che è un grasso o oleoso del corpo animale, della quale mi permetto di riportare parte dei suoi compiti DOCUMENTATI.
Prima però, mi permetto di elencare le CATEGORIE che da questa DISINFORMAZIONE ne traggono ENORMI PROFITTI:
LE INDUSTRIE DI BELLEZZA
I DENTISTI
LA MEDICINA
ED ALTRE CATEGORIE ANCORA CHE CONSIDERO MARGINALI.
A questo punto però devo elencare il perchè di questo profitti ed inizio riportando parti dell'articolo in oggetto che chiarirà, senza ombra di dubbio, quanto sopra dichiarato.
Naturalmente ho cercato conferme sulla vericidità di questo articolo e avendole trovate, riporterò delle conferme inconfutabili in merito con altri articoli, anche in inglese tradotti, come degli studi fatti da ricercatori. Tutto questo perchè ora sò COSA DEVO CERCARE.

La parte dell'articolo in oggetto che voglio citare scrive:
"1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione"

Sulla SOIA mi permetto di sottolineare la parola "FERMENTAI" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farli in quanto questo è la soia NON FERMENTATA ed usata dalle industrie alimentari:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soialatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soiaverita.htm

DALLA FORMAZIONE DELLE RUGHE, QUINDI ORA SAPPIAMO CHI DA QUESTA MANCATA INFORMAZIONE NE TRE ENORMI GUADAGNI.
Di questo ne chiedo conferma alle persone che usano le CREME ANTI-RUGHE che costano un occhio della testa, perchè se costassero meno non avrebbero il valore che gli si attribuisce, ma purtroppo queste creme non le mangerebbero, non immaginando che questi PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI entrano nel loro corpo dai loro miliardi PORI, che tra l'altro la pagina dice:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/cremeviso.htm

ED ORA PARLANDO DELLE FORMAZIONI DI CARIE, SI PUO' CAPIRE QUANTI DANNI AVREBBERO QUESTI DENTISTI CHE SAPPIAMO TUTTI BENISSIMO DI CHE CIFRE SI PARLA SE SI HA BISOGNO DEL LORO INTERVENTO CHE GUARDA CASO E': O CON IVA O SENZA IVA.
COME BUON ULTIMO LA MEDICINA CHE SE TI VENGONO I TUMORI DELLA PELLE O DEVI FARE DEI RAGGI ALLA DENTATURA O ADDIRITTURA TI RECHI DAL DENTISTA DELLA MUTUA, LA PARCELLA SE TI VA' BENE LA PAGA IL MINISTERO DELLA SALUTE, IN QUANTO QUESTO DENTISTA NON LAVORA GRATIS.

Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Oggi 22 gennaio 2019, dopo avermi fatto fare ieri le richieste degli esami del sangue per Franca e per me, dal nostro medico di base, stamattina alle 7.30 ci siamo recati al laboratorio analisi per il giusto prelievo.
Dato che è dal 05/04/2018 che con Franca ingoiamo ogni giorno con costanza questa vitamina K2, quindi da quasi un anno, ho proposto al mio medico di richiedere anche i valori di questa. Al che, non avendo trovato gli estremi necessari mi ha comunicato che li cercava ed avremmo fatto questo esame un pò più in là.
Ebbene questa mattina alla impiegata che ha ritirato le richieste ho fatto la domanda logica per avere gli estremi necessari per questo esame e lei mi ha comunicato che il laboratorio questo esame lo fà, ma per la regione Piemonte non è mutuabile, quindi solo a pagamento ed al costo di
160.00 EURO
Mi permetto allora di comunicarvi il mio pensiero, e penso di non sbagliare.
Il tutto non può che determinare senza ombra di dubbio che vi è nel SISTEMA
LA MASSIMA MALAFEDE
in quanto oltre a non dare le GIUSTE INFORMAZIONI in merito a questa vitamina K2. si mette in condizioni il medico di base di NON FAR FARE QUESTO ESAME, in quanto che se uscisse CARENTE, è logico il DOVERE, da parte sua, di prescrivere questa vitamina come stà succedendo con la vitamina D.
Questo dimostra chiaramente che LA TUA, LA MIA, LA VOSTRA SALUTE PER IL SISTEMA SANITARIO NON E' LA PRIORITA', ANZI E' IL CONTRARIO.
Spero di non avervi tediato, in quanto non è la mia intenzione, ma farvi capire LE PURE VERITA'.
Per il resto degli esami del sangue, onde dimostrarvi la nostra SALUTE, posterò i risultati in altra settimana.

Questo post lo dedico ad una comunicazione per i VEGANI ed i VEGETARIANI.
Premetto che non ho nulla contro nessuno, tanto meno contro di voi, ma farvi parte di ciò che ho scoperto poco tempo fà.
Sappiamo tutti che chi si alimenta seguendo uno STILE DI VITA VEGETARIANO o VEGANO è facile che il loro corpo sia CARENTE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante:
la VITAMINA B12
Però come detto, sapendolo, è possibile correre ai ripari ingerendo giornalmente quel cosi detto "INTEGRATORE" che personalmente ho denominato "ALIMENTO ESSENZIALE", anche solo per il fatto che questi sono nel mio sangue, quindi segnati a LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, MA SOPRATUTTO PERCHE' NON AMMETTO DI ESSERE STATO "GENERATO" negli "INTEGRATORI", (e voi?) onde evitare sorprese di mancanza di salute.
Questo, come sappiamo è ammesso anche dai grandi sostenitori di questo STILE VEGETARIANO o VEGANO, ma nonostante questi sostenitori siano per la maggior parte di loro delle autorità mediche, che per nominarne alcuni:
come primo, l'oncologo Umberto Veronesi
seguito dall'oncologo Franco Berrino
seguiti da altri medici che ho sentito personalmente per radio, tv, ed altri mezzi di comunicazione per descrivere i vantaggi di questo STILE DI VITA.
Un altro personaggio molto conosciuto è Valdo Vaccaro, che inoltre gestisce un sito di informazione al riguardo della salute, dedicato ai VEGANI. ed ai VEGETARIANI, in quanto si dichiara VEGANO personalmente.
Ora, avendo personalmente scoperto la GRANDE IMPORTANZA della vitamina K2 per la VERA SALUTE, mi chiedo:
COME MAI TUTTI QUESTI PERSONAGGI NON VI HANNO INFORMATO DELLA IMPORTANZA DI QUESTA VITAMINA K2 PER LA SALUTE VOSTRA?
MI VOLETE CONVINCERE CHE LORO DI QUESTA VITAMINA K2 NON NE SANNO PROPRIO NULLA, DATO CHE CI SONO MOLTI STUDI CHE NE DIMOSTRANO LA IMPORTANZA?
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2vegetariani.htm
AVENDO INFORMAZIONE QUALI CIBI CONTENGONO QUESTA VITAMINA K2, DEDUCO CHE I CONSIGLI DI CERTI MEDICI SUL LATTE E SULLA CARNE; SIANO MOLTO INTERESSATI.
QUALCOSA DA AGGIUNGERE O DA TOGLIERE?
IN CONCLUSIONE E' FINALMENTE FACILE CAPIRE IL PERCHE' DELLA DISINFORMAZIONE SUI CIBI NATURALI E SULLA VITAMINA K2.

Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:
1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età
2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione
3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.
4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare
COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)."
Tra l'altro la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono PROBLEMI RENALI, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm

La vitamina K è una molecola liposolubile scoperta nel 1929 dallo scienziato danese Henrik Dam. Egli osservò che polli sottoposti ad una dieta inadeguata sviluppavano una particolare situazione clinica caratterizzata da bassi livelli di protrombina e spiccata tendenza emorragica. Successivamente gli stessi scienziati scoprirono che nutrendo questi animali con piante ricche di sostanze liposolubili (erba medica/medicago sativa) era possibile alleviare questi problemi. Questa sostanza che influiva sulla coagulazione (in danese : Koagulation) fu chiamata vitamina K. Negli stessi anni veniva anche scoperto che soggetti con gravi patologie epatiche ad impronta itterica avevano anch’essi bassi livelli di protrombina. Era stato chiarita la relazione tra vitamina K, adeguata funzione epatica e normale funzione coagulativa.
Formula chimica di varie molecole di Vitamina K
Quando si parla di vitamina K ci si riferisce non ad una singola molecola ma ad una famiglia di nutrienti, basilare è distinguere tra:
Vitamina K1 (o Fillochinone), sintetizzato da vari tipi di piante, si tratta di un’unica molecola.
Vitamina K2 (o Menachinone), sintetizzato da vari batteri della flora intestinale, in particolare Gram +, si distinguono qui vari gruppi di molecole in relazione alla catena laterale formata da un numero diverso di unità isopreniche:
– MK-4, menachinone a catena corta, meno attivo, presente soprattutto nei prodotti di derivazione animale, ottenuta comunque anche per via sintetica.
– MK- 7-13, menachinoni a catena più lunga, più attivi, presenti soprattutto in prodotti fermentati in particolare derivati dalla soia quali il Natto (MK-7). Più lunga è la catena isoprenica laterale, maggiore è la lipofilia della vitamina.
Vitamina K3 (o Menadione), molecola sintetica usata come sodio bisolfito nell’alimentazione di polli e suini, è idrosolubile ma poco stabile.
FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
La vitamina K2 agisce attivando una specifica proteina (Osteocalcina) che stimola l’incorporazione del calcio nelle ossa e nei denti. E’ stato dimostrato che la vitamina K2 riduce il rischio di frattura indipendentemente dai livelli di mineralizzazione ossea. L’associazione con la vitamina D crea una specifica sinergia per il miglioramento della densità ossea. La vitamina K2 agisce anche stimolando la calcificazione del tessuto cartilagineo e rinforzando la struttura degli anelli intervertebrali risultando utile pertanto nell’artrosi degenerativa in generale e nella spondiloartrosi in particolare.
Studi recenti hanno evidenziato come la vit.K2 sia il maggior fattore di mobilizzazione del calcio. I suoi livelli sono direttamente correlati con un calo della mortalità in generale e cardiaca in particolare.
Il 20% dell’Osteocalcina non è legata alle ossa e circola a livello sanguigno. Poiché è prodotta solo dagli osteoblasti, il suo dosaggio rappresenta un attendibile marker di metabolismo osseo e dei livelli di vitamina K. Livelli elevati di osteocalcina si riscontrano in adolescenza, nel morbo di Paget e in altre patologie caratterizzate da aumento della mineralizzazione-riassorbimento osseo quali l’iperparatiroidismo. La non carbossilazione dell’osteocalcina per carenza di vitamina K è associata ad aumentato rischio di fratture dell’anca. Recentemente si è valorizzato il ruolo metabolico dell’osteocalcina non attivata che sembra giocare una parte positiva nel metabolismo glucidico. Gli studi sono ancora in corso ed appaiono confusi perché prevalentemente fatti su roditori i quali, rispetto agli umani, hanno assai maggior percentuale di osteocalcina carbossilata, tuttavia sembra chiaro un ruolo della vitamina K e conseguentemente dell’osteocalcina nel diabete II e l’importanza di una supplementazione ragionata della vitamina K stessa.
PROTEINA GLA DI MATRICE ( MGP)
AZIONE ANTIDIABETICA
Il deficit relativo di vitamina K è associato con maggiori picchi glicemici postprandiali e la supplementazione con vitamina K2 migliora il diabete II. Bisogna ricordare che i picchi insulinici correlati ai momenti di iperglicemia sono uno dei maggiori fattori di invecchiamento tissutale. Il ruolo, non ancora definito, della vitamina K nel metabolismo del glucosio è spiegabile tramite la complessa inter relazione tra vitamina K ed osteocalcina. Dati recenti indicherebbero che bassi livelli di osteocalcina totale (dipendenti dalla vit. D) e di osteocalcina non carbossilata (dipendenti da bassi livelli di vit. K) possano essere in rapporto con esacerbazione delle alterazioni del metabolismo glucidico. Interessante è il rilievo che topi geneticamente carenti di osteocalcina manifestano insulino resistenza e la somministrazione a questi animali di osteocalcina stimola la secrezione insulinica da parte delle cellule b pancreatiche e l’espressione dell’adiponectina (ormone molto favorevole per un buon equlibrio del metabolismo gluco-lipidico e che controlla l’obesità); queste proprietà sono attribuibili all’osteocalcina non carbossilata. Questi rilievi sono in parte modificati nell’uomo nel quale anche l’osteocalcina carbossilata dalla vitamina K sembra avere questi effetti favorevoli nel diabete. Interessante è anche il fatto che nelle donne con diabete gestazionale c’è un aumento dei livelli di osteocalcina che sembra essere un positivo adattamento alla problematica di insulino resistenza frequente in questi soggetti.
PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE CARDIACHE
I livelli di assunzione di vitamina K2 sono inversamente correlati con morbilità e mortalità cardiovascolare. La supplementazione di tale vitamina, nell’animale da esperimento, riduce in 6 settimane del 50% le calcificazioni aterosclerotiche. Il meccanismo di azione è quello dell’attivazione di una specifica proteina (MGP) che rimuove gli accumuli di calcio dalle arterie e da altri tessuti molli, ove possa essere anomalamente accumulato. Questi stessi risultati non si ottengono impiegando vitamina K1. La calcificazione arteriosa è una delle più importanti cause di ipertensione sistolica senile, legata precipuamente alla diminuita elasticità dei vasi Anche le vene varicose possono essere di molto peggiorate da una calcificazione legata alla carenza di vitamina K.
Interessante è il recente rilievo che la vitamina K inibisce una proteina denominata aterocalcina, scoperta nei tessuti aterosclerotici calcificati e coinvolta nello sviluppo dell’aterosclerosi stessa.
Un buon apporto di vitamina K2 rende le arterie più elastiche e morbide rimuovendo gli accumuli di calcio
PREVENZIONE ANTINEOPLASTICA
La vitamina K2 regola una proteina coinvolta con la crescita cellulare, cosa molto utile per prevenire la proliferazione tumorale soprattutto a livello polmonare e prostatico, ma anche in caso di leucemia e mieloma. Tale nutriente si è rivelato utile anche per cancro al seno ed al fegato, in particolare la supplementazione di vitamina K2 appare capace di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con epatocarcinoma e di prevenire l’insorgenza di tale patologia nei pazienti con epatite C.
Studi recenti hanno approfondito i meccanismi con i quali la vitamina K esercita un ruolo antiproliferativo, essa induce differenziazione (quindi quanto meno riduce la malignità cellulare) e stimola l’apoptosi in maniera assai più lenta rispetto ai comuni chemioterapici. Viene stimolato, tramite la produzione di superossido, un cambiamento a livello della membrana mitocondriale con rilascio di citocromo C che induce l’apoptosi della cellula in maniera quasi fisiologica. Questi effetti della vitamina K sono inibiti dalla vitamina E e solo parzialmente dalla ciclosporina, farmaco normalmente usato per ridurre i livelli di apoptosi nei pazienti trapiantati o con patologie autoimmuni.
Nelle donne con pregresso cancro al seno in cura con anti estrogeni o inibitori dell’aromatasi il rischio osteoporotico è molto elevato. Ovviamente vanno evitate sostanze anche solo correlate con gli estrogeni (Boro ). La vit K ha un doppio ruolo in queste pazienti.
AZIONE ANTI AGING
E’ noto che l’incidenza di morbo di Alzheimer aumenta con l’età ed è maggiore nel genotipo con apolipoproteina E4. Un deficit relativo di vitamina K, che influenza le funzioni extraepatiche (coagulazione) della vitamina stessa, si verifica comunemente sia nell’invecchiamento maschile che in quello femminile. Le concentrazioni ematiche di vitamina K sono più basse nei soggetti con genotipo APOE4. Sono numerose le evidenze secondo le quali la vitamina K ha importanti funzioni a livello cerebrale inclusa la regolazione dell’attività sulfotransferasica e dei fattori di crescita correlati ai recettori fosfochinasici cellulari. L’ipotesi è che il deficit di vitamina K possa contribuire alla patogenesi del morbo di Alzheimer e che la sua supplementazione possa prevenire o ridurre il danno neuronale correlato a questa malattia o a fattori vascolari. La vitamina K2 si è dimostrata utile nella prevenzione del danno cerebrale da ictus e per antagonizzare l’invecchiamento
AZIONE SULLA FUNZIONE NERVOSA
Una proteina Gla vitamina K dipendente chiamata Gas6, simile alla vitamina S, ha attività neurotrofica a livello dei neuroni dell’ippocampo. Vari dati sperimentali dimostrano che questa proteina stimola la crescita e la sopravvivenza di molti tipi di cellule neuronali.
Il trattamento con inibitori della vitamina K riduce i sulfatidi e l’attività della glutatione-s-transferasi a livello cerebrale.
AZIONE ANTI INFIAMMATORIA
La vitamina K2 ha una potente azione anti infiammatoria (riduzione di PGE2, COX2, IL-6) e può essere molto utile in patologie quali l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In ogni caso la riduzione dei livelli di infiammazione è giovevole a tutti i livelli, tramite il beneficio anti neoplastico e cardiovascolare ed è una delle spiegazioni del fattore longevità correlato a buoni livelli di vitamina K2.
La supplementazione di 1mg di vitamina K, è stata vantaggiosa nel compensare i difetti di carbossilazione tipici della fibrosi cistica.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2antiaging.htm
TRADUZIONE:
Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio
Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero.

ORIGINALE
The secret to avoiding calcium-related osteoporosis and atherosclerosis
While millions of people take calcium and Vitamin D supplements thinking they're helping their bones, the truth is, without the addition of Vitamin K2, such a health regimen could prove dangerous. Without Vitamin K2, the body cannot direct calcium to the bones where it's needed; instead, the calcium resides in soft tissue (like the arteries)--leading to a combination of osteoporosis and atherosclerosis, or the dreaded "calcium paradox." This is the first book to reveal how universal a Vitamin K2 deficiency is, and the risk (in the form of cancer and diabetes, among other ailments) the absence of Vitamin K2 poses.
Written by Dr. Kate Rheaume-Bleue, a popular health expert on Canadian television and radio, "Vitamin K2 and the Calcium Paradox" sounds a warning about the popularity of the calcium and Vitamin D craze, while illustrating the enormous health benefits of Vitamin K2 in making the body less susceptible to dental cavities, heart disease, prostate cancer, liver cancer, diabetes, wrinkles, obesity, varicose veins, and other ailments.The book demystifies this obscure supernutrient--a fat soluble vitamin that humans once thrived on, ignored by scientists for almost seventy yearsDetails how the consumption of grass-fed animals led to adequate Vitamin K2 intake--while grain-based animal feed helped eradicate Vitamin K2 from our dietsDescribes how doctors are raising recommended doses of calcium and Vitamin D--without prescribing Vitamin K2Details more damning facts about transfats--and how the creation of a synthetic Vitamin K interfered with the body's Vitamin K metabolism
An essential book for anyone interested in bone health, or maintaining their overall health, "Vitamin K2 and the Calcium Paradox" is the guide to taking the right combination of supplements--and adding Vitamin K2 to a daily regimen.
TRADUZIONE
Recensioni editoriali
Dalla copertina posteriore
Stai prendendo calcio o vitamina D? Questo libro potrebbe salvarti la vita!
Scopri il segreto per evitare l'osteoporosi e le malattie cardiache.
Milioni di persone assumono vitamina D e integratori di calcio per la salute delle ossa. Una nuova ricerca mostra che questo aumenta il rischio di infarto e ictus perché il calcio aggiunto si accumula nelle arterie - il paradosso del calcio. Il segreto per mantenere le ossa forti e le arterie chiare è la vitamina K2, un soprannaturale poco noto a cui un tempo gli esseri umani prosperavano e che è stato ignorato dagli scienziati per quasi 70 anni.
All'interno di questo libro troverai:
In che modo il consumo di animali nutriti con erba ci ha tradizionalmente fornito ampie quantità di vitamina K2 - mentre il mangime per animali a base di cereali ha contribuito all'eradicazione della vitamina K2 nella nostra dieta moderna
Come il K2 è il più importante nutriente anti-invecchiamento per combattere le rughe, l'Alzheimer, le malattie cardiache, l'osteoporosi e altro
I benefici per la salute K2 promuove denti dritti e privi di cavità e ossa forti nei bambini
Quali deliziosi cibi "peccaminosi" sono pieni di cuore-sano K2

ORIGINALE
Editorial Reviews
From the Back Cover
Are you taking calcium or vitamin D? This book could save your life!
Learn the secret to avoiding osteoporosis and heart disease.
Millions of people take vitamin D and calcium supplements for bone health. New research shows that this actually increases the risk of heart attack and stroke because the added calcium builds up in arteries--the calcium paradox. The secret to keeping bones strong and arteries clear is vitamin K2, a little-known supernutrient that humans once thrived on and that has been ignored by scientists for almost 70 years.
Inside this book, you'll find:
How consumption of grass-fed animals traditionally provided us with ample quantities of vitamin K2--while grain-based animal feed contributed to the eradication of vitamin K2 in our modern diet
How K2 is the most important anti-aging nutrient for fighting wrinkles, Alzheimer's, heart disease, osteoporosis and more
The health benefits K2 promotes for straight, cavity-free teeth and strong bones in children
Which delicious "sinful" foods are brimming with heart-healthy K2.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

TRADUZIONE
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
ORIGINALE
Three-year low-dose menaquinone-7 supplementation helps decrease bone loss in healthy postmenopausal women.


TRADUZIONE
Osteoporos Int. 2013 Sep; 24 (9): 2499-507. doi: 10.1007 / s00198-013-2325-6. Epub 2013 23 marzo.
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Informazioni sull'autore
Astratto

Abbiamo studiato se supplementi di vitamina K2 a basso dosaggio (menachinone-7, MK-7) potrebbero influire positivamente sulla salute delle ossa. Accanto a un miglioramento dello stato di vitamina K, l'integrazione di MK-7 ha ridotto significativamente il declino legato all'età nella densità minerale ossea e nella resistenza ossea. Gli integratori a basso dosaggio di MK-7 possono quindi aiutare le donne in post-menopausa a prevenire la perdita di tessuto osseo.
INTRODUZIONE:

Nonostante i dati contraddittori sulla supplementazione di vitamina K e sulla salute delle ossa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha accettato l'indicazione sulla salute relativa al ruolo della vitamina K nel mantenimento dell'osso normale. In linea con l'opinione dell'EFSA, abbiamo dimostrato che la supplementazione di vitamina K1 (fillochinone) e K2 (menaquinone-4) a dosi elevate a 3 anni ha migliorato la salute delle ossa dopo la menopausa. A causa della maggiore emivita e della maggiore potenza della catena MK-7, abbiamo esteso queste indagini misurando l'effetto della supplementazione di MK-7 a basse dosi sulla salute delle ossa.
METODI:

Donne in postmenopausa in buona salute (n = 244) hanno ricevuto per 3 anni capsule placebo o MK-7 (180 µg MK-7 / giorno). La densità minerale ossea della colonna lombare, dell'anca totale e del collo del femore è stata misurata mediante DXA; sono stati calcolati gli indici di forza ossea del collo del femore. La valutazione della frattura vertebrale è stata eseguita mediante DXA e utilizzata come misura per le fratture vertebrali. Sono state misurate osteocalcina non carbossilata circolatoria (ucOC) e carbossilati OC (cOC); il rapporto ucOC / cOC serviva come marker dello stato di vitamina K. Le misurazioni si sono verificate al basale e dopo 1, 2 e 3 anni di trattamento.
RISULTATI:

L'assunzione di MK-7 ha migliorato significativamente lo stato di vitamina K e ha ridotto il declino correlato all'età in BMC e BMD alla colonna lombare e al collo del femore, ma non all'anca totale. La forza ossea è stata anche favorevolmente influenzata da MK-7. MK-7 ha diminuito significativamente la perdita in altezza vertebrale della regione toracica inferiore nel mid-site delle vertebre.
CONCLUSIONI:

I supplementi di MK-7 possono aiutare le donne in postmenopausa a prevenire l'osso

perdita. Se questi risultati possono essere estrapolati ad altre popolazioni, ad es. Bambini e uomini, è necessario un ulteriore approfondimento.


ORIGINALE
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Author information
Abstract

We have investigated whether low-dose vitamin K2 supplements (menaquinone-7, MK-7) could beneficially affect bone health. Next to an improved vitamin K status, MK-7 supplementation significantly decreased the age-related decline in bone mineral density and bone strength. Low-dose MK-7 supplements may therefore help postmenopausal women prevent bone loss.
INTRODUCTION:

Despite contradictory data on vitamin K supplementation and bone health, the European Food Safety Authorities (EFSA) accepted the health claim on vitamin K's role in maintenance of normal bone. In line with EFSA's opinion, we showed that 3-year high-dose vitamin K1 (phylloquinone) and K2 (short-chain menaquinone-4) supplementation improved bone health after menopause. Because of the longer half-life and greater potency of the long-chain MK-7, we have extended these investigations by measuring the effect of low-dose MK-7 supplementation on bone health.
METHODS:

Healthy postmenopausal women (n?=?244) received for 3 years placebo or MK-7 (180 µg MK-7/day) capsules. Bone mineral density of lumbar spine, total hip, and femoral neck was measured by DXA; bone strength indices of the femoral neck were calculated. Vertebral fracture assessment was performed by DXA and used as measure for vertebral fractures. Circulating uncarboxylated osteocalcin (ucOC) and carboxylated OC (cOC) were measured; the ucOC/cOC ratio served as marker of vitamin K status. Measurements occurred at baseline and after 1, 2, and 3 years of treatment.
RESULTS:

MK-7 intake significantly improved vitamin K status and decreased the age-related decline in BMC and BMD at the lumbar spine and femoral neck, but not at the total hip. Bone strength was also favorably affected by MK-7. MK-7 significantly decreased the loss in vertebral height of the lower thoracic region at the mid-site of the vertebrae.
CONCLUSIONS:

MK-7 supplements may help postmenopausal women to prevent bone loss. Whether these results can be extrapolated to other populations, e.g., children and men, needs further investigation.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiopubmed.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Ultima Modifica 25/01/2019 15:09 da genfranco.

Di più
27/01/2019 09:43 - 27/01/2019 11:09 #25349 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...uridiverticolite.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Debora Alabiso condivide il mio post della STOMIA ed io la ringrazio, ma al riguardo di questo post Paola Lauri ci fà parte della sua personale esperienza sulla diverticolite e la medicina.
Al riguardo dei CIBI NATURALI LATTE ED I SUOI DERIVATI che dice di aver eliminato, devo fare una dovuta correzione:
Che sia la eliminazione di questi CIBI NATURALI ad aver permesso la guarigione, è ASSOLUTAMENTE FALSO, in quanto ora sappiamo che la vitamina K2, tanto importante per il nostro corpo, contenuta in questi CIBI NATURALI, CARNE LATTE E DERIVATI, ecco che questa CONSIGLIATA PRATICA TANTO INTERESSATA ora sappiamo che è FALSA e fatta per la nostra MALATTIA.
Però al momento di questa testimonianza da parte di Paola Lauri questa informazione le era ancora mancante.
Fermo restando però l'implicito ingoiare degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che in effetti sono loro, sia per lei che per me, hanno fatto sì che le nostre DIFESE IMMUNITARIE fossero tanto forti da portarci alla guarigione dei nostri problemi.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Magia, esoterismo,mistero, per pochi intimi.

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/stomia.htm

ciaooo Franco
.
.
acidoascorbico.altervista.org
La mia esperienza con la STOMIA
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido…
11
Commenti: 3
Mi piace
Commenta
Commenti

Franco Genre
Franco Genre Ciao Debora Alabiso, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco

Mi piace

· Rispondi · 9 h

Paola Lauri
Paola Lauri Ciao franco una mia esperienza con la diverticolite acuta....dopo mesi di antibiotici etc etc...deve fare colonscopia a suo rischio e pericolo(gia una piccola perforazione c era). dunque potevo andare incontro ad una perforazione ed di conseguenza emorragia ti lascio immaginare il seguito........
Bene ho interrotto tutte le cure ho abolito alcuni alimenti tra cui il latte che io adoro.oggi devo dire che sto bene.
Ognuno di noi dovrebbe imparare a conoscere il proprio corpo, e tu sei stato bravissimo.

Mi piace

· Rispondi · 09 gennaio 2019 14:15

Franco Genre
Franco Genre Ciao Paola Lauri, GRAZIE per la tua testimonianza. E' per me molto importante, in quanto mi appoggia sulla inutilità della COLOSTOMIA e conferma i miei forti dubbi che venga fatta solo per un giro di affari, quindi PER IL LUCRO: ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...uridiverticolite.htm

ciaooo Franco
.
.
Ultima Modifica 27/01/2019 11:09 da genfranco. Motivo: Aggiunto spiegazione

Di più
29/01/2019 09:18 #25400 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...nnamariaparabita.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Annamaria Parabita riporta la sua esperienza ed Arabella Scavizzi consiglia, mentre Milena Bianchi ringrazia gli "ALIMENTI ESSENZIALI" attraverso me.
Dal gruppo
Acido Ascorbico Pregi e Difetti

ciaooo Franco
.
.
0:00
3Annamaria Parabita, Lidia Carmen Esposito e 1 altra persona
Commenti: 3Condivisioni: 1
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Annamaria Parabita
Annamaria Parabita Caro Franco grazie a te li ingoio anch'io... capelli stupendi niente herpes è mai più malanni! ????
1

Mi piace
· Rispondi · 10 gennaio 2019 11:28

Arabella Scavizzi
Arabella Scavizzi Anche io ringrazio Franco..anzi seguitelo!
1

Mi piace
· Rispondi · 10 gennaio 2019 12:25

Genre Franco
Scrivi una risposta...

Allega una foto o un video

Genre Franco
Genre Franco Ciao Annamari Annamaria Parabita ed Arabella Scavizzi, vi ringrazio entrambe per la vostra testimonianza, ma devo dirvi che il merito non è mio, ma vostro per aver avuto fiducia negli "ALIMENTI ESSENZIALI" come l'ho avuta personalmente. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · · 15 h

Marialucia Tummolo
Marialucia Tummolo
2

Mi piace

· Rispondi · 14 h

Hulea Gabriela
Hulea Gabriela Ciao Franco
2

Mi piace

· Rispondi · 12 h

Milena Bianchi
Milena Bianchi Grazie Franco per tutti i consigli che mi dai.......pensa che le mie amiche sono invidiose che ho ancora un po' di tintarella e mi dicono che faccio le lampade....noi sappiamo come si fa....ti auguro una buona notte!
1

Mi piace
· Rispondi · 11 gennaio 2019 00:15

Genre Franco
Scrivi una risposta...

Allega una foto o un video

Genre Franco
Genre Franco Ciao Milena Bianchi, è un onore parlarti di queste cose, però complice sei tu con la fiducia in loro.GRAZIE da parte mia. Buona Giornata. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...nnamariaparabita.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
31/01/2019 13:55 #25527 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ciniproveautismo.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

L'articolo in oggetto dimostra la relazione statistica tra AUTISMO e VACCINI.
Ritengo che l'articolo non abbia bisogno di commenti da parte mia:
Link video

Prima però riporto con piacere la ALTERNATIVA AI VACCINI cui le MEDICINE, di qualsiasi branca siano. dell'era moderna nascondono da sempre a TUTTA LA UMANITA'.
Deve essere chiaro che a PREVENIRE o GUARIRE il corpo dell'individuo non può essere altro che ciò che è già dentro di lui, quindi per AUTOGUARIGIONE fatta dalle DIFESE IMMUNITARIE, e non possono essere MAI i PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) che con quel corpo non hanno nulla a che fare, ma proposte dalle RICERCHE SCIENTIFICHE.
Lo dichiaro in quanto i prodotti indispensabili a questo sono primi fra tutti l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO.
Entrambi sono degli "ALIMENTI ESSENZIALI" insieme a molti altri, che stanno, prima di tutto nel liquido seminale maschile di TUTTI I MASCHI ANIMALI al mondo dove in questo, il corpo di questo maschio, GENERA quello spermatozoo per la continuazione della sua specie. Di conseguenza stanno poi nel sangue di ogni specie animale al mondo, quindi scritti A LETTERE DI FUOCO nel loro DNA.
La riprova che siano nel nostro sangue ce la dà il medico di base con l'esame del sangue richiedendo al Laboratorio Analisi, i valori rilevati con i relativi valori di riferimento. Ma non basta, poichè la riprova inconfutabile ce la offre il Ministero Della Salute con un file *.PDF che li elenca uno per uno quelli attualmente conosciuti, fissandone un valore massimo giornaliero da ingoiare, denominandoli INTEGRATORI.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
Ma non basta, stanno anche nel GERME di TUTTI i semi vegetali al mondo dal quale inizia la vita vegetale, dandoci la certezza della FRATELLANZA tra i due REGNI:
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im...germegranosperma.htm
Cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm
Il CLORURO DI MAGNESIO è stato scoperto dal professor Pierre Delbet (1851-1957, 96 anni) nel 1915, ed usato da lui e dai suoi colleghi collaboratori come il dottor Neveu, per molti anni curando sopratutto le malattie dei bambini, ma anche quelle degli adulti.
La riprova è:
"La carenza di magnesio, un problema attuale
Magnesio e cloruro di magnesio per la salute.
La carenza di magnesio, così come per altri preziosi minerali, è sempre più evidente in una società indirizzata verso un sempre più diffuso costume di seguire una dieta povera di nutrienti.
Questo diffuso "malcostume" è supportato dalla pubblicità che invita a consumare piatti già pronti, sempre più industrializzati e raffinati. Ci ritroviamo così sulla tavola alimenti sempre più colorati, saporiti, veloci e facili da consumare ma, per contro,sempre più poveri dal lato nutrizionale:
Può raccontare, in due parole, la sconvolgente esperienza del dott. Delbet nell’utilizzo del cloruro di magnesio nella cura di malattie importanti come la Difterite? E, soprattutto, l’incredibile risposta dal Consiglio dell’Accademia di Medicina quando il professor Delbet propose la terapia magnesiaca per la cura di questa malattia?
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare.
Dopo lunghe e accese discussioni gli viene concessa la parola ma la sua relazione non verrà mai pubblicata sul bollettino dell’Accademia. Alle proteste di Delbet viene risposto ufficialmente che ‘Facendo conoscere un nuovo trattamento contro la difterite verrebbero impedite le vaccinazioni, mentre l’interesse comune è di generalizzare le vaccinazioni stesse’
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/magnesio.htm
E' comprensibile che il SISTEMA ha interessi a PRODURRE E RICAVARE DAI VACCINI E NON CURARE LE PERSONE.
Ecco che prima però devo fare un ragionamento molto logico che rende la idea della INNOCUITA' di questo CLORURO DI MAGNESIO per TUTTI gli esseri viventi, compreso l'uomo, cui il dottor Virgini scrive sul suo libro:
"pagina 27/29
E´ un residuo eliminato e cio` spiega perche´ l’apporto di magnesio risulta spesso tossico; nelle cellule, a un dato momento, si superano i limiti di tollerabilita`». Meglio quindi ricercare l’apporto di magnesio attraverso elementi trasmutabili e lasciare fare la natura, a meno che non si tratti di un disturbo patologico … Ma abbiamo visto quanto sia delicato per un medico dosare questo apporto."
digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/magnesiovirgini.pdf

E' da chiarire però che questa INNOQUITA' è dovuta ad un fatto molto importante ed è la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO la cui CARENZA cambia tutto ciò che dovrebbe essere normale.
Quindi è altrettanto importante sapere che TUTTI gli esseri viventi, vegetali compresi, si AUTOPRODUCONO l'ACIDO ASCORBICO, che data questa AUTOPRODUZIONE vuol dire che nell'individuo questo "ALIMENTO ESSENZIALE" è IMPORTANTISSIMO, poichè è questo che permette la TRASMUTAZIONE da un elemento in un altro evitando così i possibili danni dalla ABBONDANZA di altri "ALIMENTI ESSENZIALI", mentre è altrettanto comprensibile che la CARENZA è causa di MALATTIE, dato che la AUTOGUARIGIONE è forte quanto sono forti le "DIFESE IMMUNITARIE" AUTOPRODOTTE

acidoascorbico.altervista.org/prova3/Imm...doascorbicomanca.htm

Ed ora il ragionamento incontestabile:
Sappiamo con certezza che la forma di magnesio: CLORURO DI MAGNESIO, la maggiori parte è nei mari e non sulla terra ferma. Infatti sappiamo che nel mare Mediterraneo ogni litro di questa acqua ne contiene 7 grammi. Ma questo mare Mediterraneo è collegato agli altri mari e quindi agli Oceani, quindi chissà quanto di questo CLORURO DI MAGNESIO vi è in ogni loro litro della loro acqua.
Sappiamo però anche che sul pianeta terra, la maggior parte della vita, sia animale che vegetale sono appunto nelle acque marine. Quindi sappiamo che OGNI INDIVIDUO di queste specie nel CLORURO DI MAGNESIO, CI NASCONO, CI VIVONO TUTTA LA LORO VITA e CI MUOIONO, pertanto come potranno mai controllare la quantità di CLORURO DI MAGNESIO che possono ingoiare senza che questo causi dei danni al LORO CORPO?

Mentre l'ACIDO ASCORBICO, meglio conosciuto come vitamina C, è stato isolato dai peperoni piccanti nel 1931dal chimico Albert Szent-Gyorgyi (1893-1986, 93 anni), che nel 1937 ottenne per questo il Premio Nobel per la medicina.
Quindi faccio notare che le esperienze del professor Pierre Delbet e dei sui colleghi tra i quali il dottor Neveu, curavano le persone con il CLORURO DI MAGNESIO, però SENZA l'ACIDO ASCORBICO che è stato isolato solo nel 1931, quindi su persone CARENTI di questi.
Concludo che nel 1943, data della proposta del Professor Pierre Delbet al Simposio delle cure scoperte dal dottor Neveu, onde ufficializzarle, essi erano già informati sulla esistenza dell'ACIDO ASCORBICO, quindi hanno fatto di tutto, lecito ed illecito, pur di raggiungere il loro scopo, GENERAZIONE DOPO GENERAZIONE DI MEDICI, e mantenere le VACCINAZIONI.

Tranquilli, non sono quì per allarmare le persone che vogliono vaccinare i loro figli, o quelle che devono farlo, ma solo per sottoporre loro un fatto che ritengo molto importante e che devono tenere presente subito dopo la vaccinazione, poichè il rischio lo ritengo GRANDE.
Premetto che non sono medico, quindi non sono in grado di dare consigli in merito, ma data la mia esperienza di molti anni, dal lontano 1992 quindi di 26 anni, che ingoio l'ACIDO ASCORBICO ed il SELENIO giornalmente, ed ho aggiunto nel tempo altri "ALIMENTI ESSENZIALI" quali il CLORURO DI MAGNESIO, il BICARBONATO DI POTASSIO, la vitamina D ed altri, che nonostante i 4 (quattro) interventi subiti dal 2016 al 2017, quindi nel giro di 12 mesi, con periodi di permanenza ospedaliera di regolari controlli mattutini, della pressione sanguigna, con valori regolari di 130-70, della Saturazione dell’ossigeno nel sangue con un valore mai sotto i 95, e naturalmente la febbre rilevata dall'orecchio MAI SOPRA I 36.5 gradi.
Questi sono dati che si possono controllare in ogni momento.
Ma non solo questo, è dal 1992 che non ho mai più avuto febbre, in nessuna occasione, nonostante che non mi sia mai vaccinato, non ho mai avuto l'influenza o altre malattie comuni alla mia età di 60 e ad oggi 78 anni.
Quindi ecco che con la mia esperienza vissuta e vissuta con molte altre persone giorno dopo giorno, che stanno facendo come me, come ad esempio mia moglie, mi permetto, oltre a portare a conoscenza del rischio di malattie che possono causare sia il VACCINO che la TACHIPIRINA (PARACETASMOLO) come descritto sotto, voglio anche portare a conoscenza che ingoiando l'ACIDO ASCORBICO o somministrandolo ai bambini vaccinati, questo evita loro questa febbre causata dai VACCINI appena subiti.
Tenendo presente quanto sopra detto da Irwin Stone, ora mi permetto di riportare le mie dosi di ACIDO ASCORBICO in caso di necessità, che sono di 3 cucchiaini in un dito di acqua di rubinetto ogni ora per 4-5-6 volte di fila e garantisco che i miei piccoli disguidi si sono sempre risolti in giornata.
Naturalmente la diarrea può essere un evento possibile, ma sò con certezza che questa NON CAUSA ALCUN DANNO.
Questo lo scrivo solo per informazione, ma non è un invito a fare come me.
Specificato questo, ecco che arrivo allo scopo di questa mia pagina che è di informare che sia i VACCINI che la TACHIPIRINA (PARACETAMOLO) hanno le medesime CONTROINDICAZIONI che sommandosi possono causare le malattie che gli articoli elencano sotto, ma sopratutto
AUTISMO
Quindi in casi di febbre conseguente alla VACCINAZIONE, EVITARE l'uso della TACHIPIRINA (PARACETAMOLO) per abbassare questa febbre, DEVE ESSERE UNA REGOLA, seguendo invece i consigli dei dottori riportati nella pagina in fondo, usando PRODOTTI NATURALI da loro nominati.

Dell'articolo in oggetto mi permetto di sottolineare questa parte che dice:
"Ecco i consigli del Dott. Claudio Sauro per abbassare la febbre troppo alta
Adulti: Se supera i 39° nell’adulto è sufficiente assumere 2 litri di acqua fresca di rubinetto con dentro spremuti 4 limoni , e la febbre si abbasserà come con il paracetamolo. Se proprio non si abbassa è consigliabile assumere 2 gocce di metamizlo sodico (novalgina) ogni mezz’ora, in modo da portare la febbre a 38,5, e non sotto i 38,5.
Bambini: Una goccia ogni ora si può dare anche nel bambino (di metamizolo sodico) e generalmente in tre ore la febbre si abbassa sotto i 38°. Nel bambino va tenuta più bassa che nell’adulto per il pericolo di convulsioni. Ma anche nel bambino funziona benissimo acqua e limone.
Inoltre non si ricorra agli antibiotici se non nei casi veramente necessari, spesso anche gli antibiotici abbassano le difese, fanno passare il mal di gola, ma puntualmente questo si ripresenta una settimana dopo. Ed allora bisogna agire in altro modo, stimolando le difese. Devo dire che io vedo moltissimi bambini, le mamme me li portano perché non guariscono con le cure del pediatra, ma in cosa consistono queste cure?? nella somministrazione di paracetamolo e di antibiotici. Quello che è più grave è che moltissimi bambini sono rachitici (torace a botte) e pochi pediatri hanno l’accortezza di prescrivere Vitamina D; ora il rachitismo predispone alle bronchiti inoltre determina una caduta del sistema immunitario. Vedo sempre, che tolto il paracetamolo, e somministrata Vit D i bambini guariscono, sempre e non si ripresentano le bronchiti o le tracheiti o le faringiti."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...rinaparacetamolo.htm
Per l'articolo sotto non servono parole:
LETTERE - NOTIFICHE .... da inviare alle ASL od altro ENTE - 1
per i Vaccini richiesti per proteggere dai Vaccini adulti e bambini e/o DIFFIDA di NON vaccinazione,
per i vaccini richiesti dalla ASL o da altri enti, anche per poter lavorare,
e/o richiesta di Dati Bibliografici Scientifici comprovante anche e non solo 'innocuità dei vaccini.
Corrispondenza intercorsa fra un cittadino e relativa ASL di riferimento)
Leggere prima di continuare, la pagina su: Scuola e Vaccinazioni
NON FIRMARE MAI questo e nessun altro Modulo !
(od i moduli che le ASL presentano quando vi convocano per le vaccinazioni)
Bioetica, Vaccinazioni ed aspetti medico-legali
RIFORMA SANITARIA con Proposta di LEGGE Regionale Italiana, per vaccinazioni FACOLTATIVE

USA, Dic. 2016: Il Presidente TRUMP si schiera a favore della Liberta' di scelta sui Vaccini:
www.vacciniinforma.it/2016/12/17/trump-s...ioni-coercitive/4870
...in Italia invece, la si e' IMPOSTA, alla faccia della liberta' di scelta e di cura !
La costrizione vaccinale e' imposta da Big Pharma con i suoi uomini,
immessi nei posti di potere e/o di chiave, delle e nelle nazioni del mondo...
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/vaccinistop.htm

Per quanto riguarda l’argomento vaccini è davvero strano come le notizie che vengono passate dai media più o meno seri non prendano in considerazione tutti gli studi a disposizione, anche quelli che pongono dei problemi legati alla salute dei bambini.
Aumento dell’autismo

Genetica? Maggiore capacità di diagnosi? Molte le ipotesi, inclusa quella che lega l’aumento delle percentuali dell’autismo ai vaccini. L’aumento riguarda molte aree del pianeta con una media stimata nei paesi sviluppati che si aggira intorno all’1,5% l’anno. Uno degli stati che presenta un tasso da capogiro è il Canada che nel 2018 conta un caso ogni 66 bambini.
Più bambini autistici dove c’è maggiore copertura vaccinale

Il Governo canadese ha anche rilasciato un importante documento mutuato dal National ASD Surveillance System che è preposto ad individuare il numero di giovani con diagnosi di autismo nelle regioni e nel tempo.

Il rapporto ha mostrato come aumenti costanti di autismo dal 2003 siano differenti tra le varie regioni del Canada. Perché in alcune regioni ci sono più casi di autismo?

I numeri mostrano come la prevalenza di autismo è più alta nelle province canadesi che hanno anche la più alta copertura vaccinale.

Il NASS ha raccolto dati provenienti dalle varie province su bambini dai 5 ai 17 anni con diagnosi confermata: British Columbia, New Brunswick, Terranova e Labrador, Nuova Scozia, Isola del Principe Edoardo, Quebe, Yukon.

I dati mostrano come nei territori di Terranova e Labrador nel 2015 era un bambino su 55 ad avere diagnosi di autismo, nel Prince Edward Island uno su 59, nel Quebec uno su 65, nello Yukon uno su 125.

Sorprendenti anche i tassi di crescita dell’autismo, nell’età compresa tra i 5 e i 14 anni dal 2003 al 2015 (per Newsfondland e Labrador dal 2003 al 2009)

Terranova e Labrador: da 6 a 19.6 per 1.000 (aumento del 227%)
Isola del Principe Edoardo: da 5 a 17.7 per 1.000 (aumento del 254%)
Quebec: da 3,5 a 15,7 per 1.000 (aumento del 349%)
Rapporto tra vaccini ed autismo

A scoprire un possibile rapporto tra vaccini e autismo è stato uno zelante operatore sanitario della Columbia Britannica: la prevalenza di autismo è più alta nelle province canadesi che hanno anche la più alta copertura vaccinale. Questa prova proviene da un sondaggio del 2013 realizzato dalla stessa agenzia di sanità pubblica del Canada, che ha esaminato la copertura vaccinale per provincia / territorio e il tipo di vaccino (vedi tabella divulgata da worldmercuryproject.org). Il sondaggio ha mostrato che la copertura entro i due anni era generalmente inferiore (con poche eccezioni) nel territorio dello Yukon rispetto alle tre province in cui il tasso di autismo è più alto. Per Terranova / Labrador e Quebec, la differenza percentuale nella copertura vaccinale era ovunque da cinque a quindici punti percentuali in più rispetto allo Yukon.

Pura casualità?

I dati in questione dovrebbero bastare a mettere sul piatto dei Governi dei paesi in cui il fenomeno autismo sta dilangando in modo preoccupante dei seri studi per individuarne anche le relazioni diretta di causa effetto, oltre a quelle statistiche.
Associazione medici e chiurughi americani ritengono necessari ulteriori indagini

A dare vigore alla relazione tra vaccino MMR e autismo è l’associazione di medici e chirurghi americani riferendosi allo studio già avviato nel 2001 che mostrava un aumento del tasso di diagnosi di autismo dopo aver ricevuto il primo vaccino contro morbillo-parotite-rosolia prima dei 36 mesi di età, rispetto a quanti lo ricevevano in seguito.

Lo studio è stato ritenuto essere falsato dalla scelta del CDC di aver escluso dalle statistiche alcuni bambini in base al certificato di nascita, riducendo la dimensione del campione di circa il 40% e facendo perdere il suo significato statistico.

L’alterazione dei dati è stata resa nota grazie ad un informatore del CDC (Centers for Disease Control and Prevention ) che aveva conservato le analisi originali prima che venissero distrutte al fine di occultare dati indesiderati.

Il dottor Brian Hooker (assistant professor of biology at Simpson University in Redding, Calif.) ha scritto un articolo sul numero invernale del Journal of American Physicians and Surgeons, affermando di aver rianalizzato lo stesso set di dati, includendo anche quel campione di bambini che era stato escluso.

In questo modo, il tasso di autismo è aumentato in modo allarmante, mostrando come sia del 25% più alto per i bambini neri e per i ragazzi in genere rispetto alle ragazze e mettendolo in relazione con il vaccino incriminato. La notizia è stata divulgata dall’agenzia di stampa americana APNews.

Secondo il dottor Hooker, il riesame dei dati fa concludere che il caso di relazione tra vaccini e autismo meriterebbe maggiori approfondimenti e che l’alterazione dei dati statistici ha fatto perdere una importante occasione di indagine sul dilagare dell’autismo.

Ricordiamo che la pubblicazione è avvenuta nel Journal of American Physicians and Surgeons, pubblicato dall’Association of American Physicians and Surgeons (AAPS) , un’organizzazione nazionale che rappresenta i medici in tutte le specialità dal 1943.


articolo originale
www.jpands.org/vol23no4/hooker.pdf
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ciniproveautismo.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
02/02/2019 10:35 #25653 da genfranco
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

L'articolo in oggetto riporta:
"Sanihelp.it - Mai più senza K2, consiglia Assolatte, perché è questa la vitamina-chiave per combattere gli effetti ell’invecchiamento: dalla pelle rilassata ai problemi cardiaci, dalle rughe alla carie dentaria, alle vene varicose. Inoltre, se i livelli sono troppo bassi le ossa faticano a mantenere un’adeguata mineralizzazione e cresce il rischio di fragilità ossea e osteoporosi.
È ampio, infatti, lo spettro d’azione della più giovane delle vitamine – perché scoperta molto tempo dopo le altre vitamine ­– e, ricerca dopo ricerca, si continuano a individuare nuovi benefici. Al punto da farla inserire tra i nutrienti indispensabili e da procacciarsi ogni giorno, scegliendo gli alimenti che la contengono naturalmente, come latte, yogurt, burro, formaggi freschi morbidi e fermentati, come Gorgonzola, Taleggio e Brie.
ed ancora:
"Per assumere i 25-50 microgrammi di vitamina K2 consigliati ogni giorno dai nutrizionisti, bastano 80 g di formaggio fermentato. Invece consumando le tre porzioni giornaliere di latte e yogurt consigliate dai Larn (pari a due bicchieri di latte e un di yogurt) si arriva già a coprire il 15% della rda consigliata. Se nel corso della giornata si consumano anche uova, carne o cereali si aumenta l’intake. Quella assunta tramite il consumo di alimenti lattiero-caseari (ossia il menachinone) viene lavorata dai batteri presenti nell’intestino, che la trasformano in una forma bioattiva.
A conferma di quanto sotto, l'articolo in oggetto recita:
"La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
Il calcio, pertanto, non è sufficiente a garantire una buona salute delle ossa.
La vitamina D provvede al suo assorbimento nel sangue dagli alimenti mentre la vitamina K2 provvede all’assorbimento del calcio nelle ossa."
Ecco la conferma che la vitamina K2, oltre al resto, è importantissima per i denti, quindi per prevenire la carie, o magari anche eliminarla.
I farmaci comunemente usati per curare l’osteoporosi sono l’alendronato ed i bifosfonati; questi ultimi presentano, però, lo sfortunato effetto collaterale di aumentare il rischio di fratture.
a medicina convenzionale va, da sempre, dicendo che l’osteoporosi dipende da una mancanza di calcio e, per questo motivo, ne prescrive generose dosi quotidiane.
Ma spesso il calcio, specie se in eccesso, non va a depositarsi nelle ossa bensì nei tessuti molli specie le arterie.
Infatti, il fenomeno dell’aterosclerosi è aggravato da un eccesso di calcio.
La vitamina K2, infatti, attiva una serie di speciali proteine che mobilizzano il calcio, promuove l’osteocalcina che attira il calcio nelle ossa e nei denti e attiva anche un’altra proteina chiamata MPG (Matrix GLA Protein) la quale mobilizza il calcio dai tessuti molli e dalle arterie, luoghi dove questo importante minerale può risultare dannoso.
Petanto la vitamina K2 è la migliore forma di prevenzione atta ad invertire la calcificazione dei tessuti e dei vasi sanguigni in seguito ad aterosclerosi.
La vitamina K2 agisce, pertanto, in sinergia con altre vitamina liposolubili come la vitamina D e la A.
Pare che la maggior parte delle persone soffra per una carenza di questa vitamina e pertanto ciò si ripercuote sulla deficitaria attivazione delle suddette proteine (osteocalcina e MGP) che proteggono ossa, vasi cuore e denti.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2dentigiorgi.htm
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI, cosa faresti?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Ho certezza che, data la loro rilevanza nel sangue di ogni individuo animale, ESSI LAVORANO IN SINERGIA.
Partiamo ora dall'inizio, nel 1915 durante la prima guerra mondiale il professor Pierre Delbet scoprì invece che usando il CLORURO DI MAGNESIO come DISINFETTANTE, questo elimina ogni forma di virus e batteri guarendo le ferite al 100%, quindi a quei tempi guariva i soldati evitando le amputazioni che dovevano farsi prima di questa scoperta, usando come disinfettante i prodotti proposti dalla medicina di allora. Nessuno di loro si ammalava più di setticemia e di cancrena e le altre malattie conseguenti alla errata disinfezione.
Di lui si scrive:
"Pierre Delbert: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico."
il link sulla pagina ooriginale

La storia della scoperta della vitamina D parte nel 1919 quando venne evidenziato, da Huldschinsky, che bambini affetti da rachitismo guarivano se esposti alla luce ultravioletta. Un risultato simile lo si ottenne nel 1922 da A.F. Hess e H.B. Gutman usando, però, la luce solare e nello stesso periodo venne ipotizzata da Mc Collum l'esistenza di un composto liposolubile essenziale per il metabolismo delle ossa, studiando l'azione antirachitica dell'olio di fegato di pesce dal quale riuscì ad identificare una componente attiva. Già nel 1919-1920 Sir Edward Mellanby era pervenuto ad un'ipotesi simile studiando cani cresciuti sempre al chiuso. Nel 1923 Goldblatt e Soames riuscirono a dimostrare che quando il 7-deidrocolesterolo, presente nella pelle, viene colpito dai raggi ultravioletti esso dà origine ad un composto avente la stessa attività biologica del composto lipofilo di Mc Collum. La struttura della vitamina D venne identificata nel 1930 da A. Windaus.
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...vitaminadluciano.htm

Passiamo ora alla scoperta dell'ACIDO ASCORBICO che avvenne "ai tempi del giovane Szent-Gyorgyi i suoi studi furono rivoluzionari: un ruolo importante nei fenomeni di ossidoriduzione aveva un certo acido esuronico il quale mostrò anche di possedere la proprietà di curare e di prevenire lo scorbuto. Durante i grandi viaggi oceanici, cominciati nel 1500, lo scorbuto mieteva molte vittime fra i marinai, fino a quando, nel Settecento, si vide che le morti diminuivano se le navi portavano a bordo delle scorte di agrumi che, apparentemente, contenevano qualche sostanza curativa. Szent-Gyorgyi scoprì che si trattava proprio dell'acido esuronico che egli ribattezzò acido ascorbico e che oggi è noto come vitamina C. Per proseguire gli esperimenti occorreva disporre di una certa quantità della sostanza e Szent-Gyorgyi scoprì che proprio i peperoni, coltivati su larga scala intorno a Szeged, dove insegnava, ne avevano una elevata concentrazione. Le prime prove di estrazione furono fatte nel 1931 quando la stagione di raccolta era alla fine e fornirono pochi grammi; l'anno dopo l'estrazione cominciò all'inizio della campagna agricola e fornì qualche chilogrammo di acido ascorbico che poté essere distribuito ad altri laboratori.
Per queste sue ricerche Szent-Gyorgyi ebbe il premio Nobel per la medicina nel 1937."
il link sulla pagina ooriginale

Ed infine cronologicamente, ecco arrivare la vitamina K2.
la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono problemi renali, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Tutte queste informazioni le ho inserite l'una dopo l'altra in modo da capire esattamente dov'è questa mia dichiarata: "PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Come abbiamo potuto rilevare, cronologicamente l' "ALIMENTO ESSENZIALE" più giovane è appunto questa vitamina K2, stabilendo che tra il 1915 del CLORURO DI MAGNESIO al 1935 della vitamina K2 sono passati solo 10 anni, ma dal 1935 ad oggi 2018 ne sono trascorsi 88 di anni.
Stabilito questo posso quindi dire con certezza che molte persone, ricercatori o meno, in questo tempo hanno avuto modo di studiare e sperimentare i BENEFICI ottenuti ingoiando in qualche modo questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contenuti sia dai CIBI NATURALI che con prodotti di sintesi.
Ora sappiamo che l'"ALIMENTO ESSENZIALE" più conosciuto è la vitamina D, la quale è collegata alla OSTEOPOROSI, poi la vitamina C da noi denominato ACIDO ASCORBICO, poi il MAGNESIO, nella forma di magnesio supremo, ma pur sempre MAGNESIO. Ora però con la giusta informazione si è capito che il principe delle forme di magnesio è appunto il CLORURO DI MAGNESIO poichè già in natura sul pianeta terra nei mari e negli oceani, dove esiste la maggior parte delle specie viventi, sia animali che vegetali. Questo determina senza ombra di dubbio la sua importanza per la vita sul pianeta terra.
Dopo questa chiara informazione, ecco che mi chiedo:
PERCHE' NON SI E' MAI SENTITO PARLARE DI QUESTA VITAMINA K2 SE NON NELL'ULTIMO PERIODO?
MA SOPRATUTTO, PERCHE' NON SI CONOSCONO I VERI BENEFICI GIA' RILEVATI DA RICERCHE CHE HANNO SPERIMENTATO QUESTA VITAMINA K2?
Sul web si trovano poche informazioni al riguardo e sempre molto vaghe.
Ora, prima di riportare questi dichiarati BENEFICI vorrei descrivere certi perchè di certe informazioni che troviamo abbondantemente sul web che personalmente ho potuto mettere insieme venendo a conoscenza di quanti vi stò riportando
Ho sempre pensato che i consigli che trovi sul web di non ingoiare la CARNE in quanto ecc. ecc. ecc. oppure di non ingoiare il LATTE ed i DERIVATI ecc. ecc. ecc., doveva avere un motivo molto valido per farlo e che quindi BEN REMUNERATI, ma non riuscivo a determinarne un motivo preciso. Quindi non riuscivo a metterlo a fuoco questo VERO MOTIVO di tanto accanimento, ma sapevo che era così, in quanto questi sono CIBI NATURALI a cui la EVOLUZIONE col tempo, ha adattato al corpo umano e che personalmente ingoio dalla mia nascita, sopratutto il LATTE ed sui derivati.
Scoprendo invece ciò che troverete sotto, ho capito esattamente quanto è importante per molte categorie la DISINFORMAZIONE che si legge sul web su questi CIBI NATURALI.
Iniziamo col dire che questi CIBI NATURALI contengono in maggior quantità quel sopra citato "ALIMENTO ESSENZIALE" chiamato vitamina K2, una vitamina liposolubile, quindi oleosa, quindi necessaria per la prevenzione o la MANUTENZIONE come lo sono TUTTO ciò che è un grasso o oleoso del corpo animale, della quale mi permetto di riportare parte dei suoi compiti DOCUMENTATI.
Prima però, mi permetto di elencare le CATEGORIE che da questa DISINFORMAZIONE ne traggono ENORMI PROFITTI:
LE INDUSTRIE DI BELLEZZA
I DENTISTI
LA MEDICINA
ED ALTRE CATEGORIE ANCORA CHE CONSIDERO MARGINALI.
A questo punto però devo elencare il perchè di questo profitti ed inizio riportando parti dell'articolo in oggetto che chiarirà, senza ombra di dubbio, quanto sopra dichiarato.
Naturalmente ho cercato conferme sulla vericidità di questo articolo e avendole trovate, riporterò delle conferme inconfutabili in merito con altri articoli, anche in inglese tradotti, come degli studi fatti da ricercatori. Tutto questo perchè ora sò COSA DEVO CERCARE.

La parte dell'articolo in oggetto che voglio citare scrive:
"1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione"

Sulla SOIA mi permetto di sottolineare la parola "FERMENTAI" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farli in quanto questo è la soia NON FERMENTATA ed usata dalle industrie alimentari:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soialatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soiaverita.htm

DALLA FORMAZIONE DELLE RUGHE, QUINDI ORA SAPPIAMO CHI DA QUESTA MANCATA INFORMAZIONE NE TRE ENORMI GUADAGNI.
Di questo ne chiedo conferma alle persone che usano le CREME ANTI-RUGHE che costano un occhio della testa, perchè se costassero meno non avrebbero il valore che gli si attribuisce, ma purtroppo queste creme non le mangerebbero, non immaginando che questi PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI entrano nel loro corpo dai loro miliardi PORI, che tra l'altro la pagina dice:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI".
il link sulla pagina ooriginale

ED ORA PARLANDO DELLE FORMAZIONI DI CARIE, SI PUO' CAPIRE QUANTI DANNI AVREBBERO QUESTI DENTISTI CHE SAPPIAMO TUTTI BENISSIMO DI CHE CIFRE SI PARLA SE SI HA BISOGNO DEL LORO INTERVENTO CHE GUARDA CASO E': O CON IVA O SENZA IVA.
COME BUON ULTIMO LA MEDICINA CHE SE TI VENGONO I TUMORI DELLA PELLE O DEVI FARE DEI RAGGI ALLA DENTATURA O ADDIRITTURA TI RECHI DAL DENTISTA DELLA MUTUA, LA PARCELLA SE TI VA' BENE LA PAGA IL MINISTERO DELLA SALUTE, IN QUANTO QUESTO DENTISTA NON LAVORA GRATIS.

Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....

Oggi 22 gennaio 2019, dopo avermi fatto fare ieri le richieste degli esami del sangue per Franca e per me, dal nostro medico di base, stamattina alle 7.30 ci siamo recati al laboratorio analisi per il giusto prelievo.
Dato che è dal 05/04/2018 che con Franca ingoiamo ogni giorno con costanza questa vitamina K2, quindi da quasi un anno, ho proposto al mio medico di richiedere anche i valori di questa. Al che, non avendo trovato gli estremi necessari mi ha comunicato che li cercava ed avremmo fatto questo esame un pò più in là.
Ebbene questa mattina alla impiegata che ha ritirato le richieste ho fatto la domanda logica per avere gli estremi necessari per questo esame e lei mi ha comunicato che il laboratorio questo esame lo fà, ma per la regione Piemonte non è mutuabile, quindi solo a pagamento ed al costo di
160.00 EURO
COSI' TANTO?
Quante persone avranno la possibilità di farsela controllare?
Da incompetente, che differenza può esserci nella ricerca tra la vitamina D e questa vitamina K2?
Sono entrambe liposolubili, quindi il lavoro da effettuare dovrebbe avere uguale.
Già la ricerca della vitamina D è dalla medicina: DEMONIZZATA, addirittura i medici dichiarano che il farla controllare è diventata una moda e non vogliono farla fare, adducendo mille scusa: sì perchè in caso di CARENZA si sentono obbligati a prescriverla, ed ecco che allora, onde evitare di prescrivere anche la vitamina K2, le quali, come abbiamo capito DANNO LA SALUTE specialmente quest'ultima, A CHI NON NE E' CARENTE, ecco che è indispensabile che questa non possa essere controllata da chi non ne ha le possibilità.
Mi permetto allora di comunicarvi il mio pensiero, e penso di non sbagliare.
Il tutto non può che determinare senza ombra di dubbio che vi è nel SISTEMA
LA MASSIMA MALAFEDE
in quanto oltre a non dare le GIUSTE INFORMAZIONI in merito a questa vitamina K2. si mette in condizioni il medico di base di NON FAR FARE QUESTO ESAME, in quanto che se uscisse CARENTE, è logico il DOVERE, da parte sua, di prescrivere questa vitamina come stà succedendo con la vitamina D.
Questo dimostra chiaramente che LA TUA, LA MIA, LA VOSTRA SALUTE PER IL SISTEMA SANITARIO NON E' LA PRIORITA', ANZI AL CONTRARIO, LA PRIORITA' E' IL LUCRO.
Spero di non avervi tediato, in quanto non è la mia intenzione, ma farvi capire LE PURE VERITA'.
Per il resto degli esami del sangue, onde dimostrarvi la nostra SALUTE, posterò i risultati in altra settimana quelli di Franca ed i miei.
Naturalmente con Franca questa vitamina K2 la ingoiamo dall'aprile 2018.
Devo quindi fare presente che all'atto del prelievo del sangue da parte del personale preposto del laboratorio analisi, di norma, finito il prelievo viene tolto l'ago e subito messo sul buco del cotone applicando uno scotck per tenuta e togliendolo poi dopo alcuni minuti. In passato, di solito togliendo questo cotone vi era del sangue e per Franca era normale che le venisse un piccolo ematoma blu.
Stranamente questa volta per entrambi, il cotone aveva appena una piccolissima macchia di sangue e per Franca niente ematoma.
Questo fatto ci ha confermato che la vitamina K2 in noi, NON CARENTI, stà facendo il suo lavoro di anti-emorragico e ne abbiamo avuto soddisfazione.
Questo post lo dedico ad una comunicazione per i VEGANI ed i VEGETARIANI.
Premetto che non ho nulla contro nessuno, tanto meno contro di voi, ma farvi parte di ciò che ho scoperto poco tempo fà.
Sappiamo tutti che chi si alimenta seguendo uno STILE DI VITA VEGETARIANO o VEGANO è facile che il loro corpo sia CARENTE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante:
la VITAMINA B12
Però come detto, sapendolo, è possibile correre ai ripari ingerendo giornalmente quel cosi detto "INTEGRATORE" che personalmente ho denominato "ALIMENTO ESSENZIALE", anche solo per il fatto che questi sono nel mio sangue, quindi segnati a LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, MA SOPRATUTTO PERCHE' NON AMMETTO DI ESSERE STATO "GENERATO" negli "INTEGRATORI", (e voi?) onde evitare sorprese di mancanza di salute.
Questo, come sappiamo è ammesso anche dai grandi sostenitori di questo STILE VEGETARIANO o VEGANO, ma nonostante questi sostenitori siano per la maggior parte di loro delle autorità mediche.
Ora, avendo personalmente scoperto la GRANDE IMPORTANZA della vitamina K2 per la VERA SALUTE, mi chiedo:
COME MAI TUTTI QUESTI PERSONAGGI NON VI HANNO INFORMATO DELLA IMPORTANZA DI QUESTA VITAMINA K2 PER LA SALUTE VOSTRA?
MI VOLETE CONVINCERE CHE LORO DI QUESTA VITAMINA K2 NON NE SANNO PROPRIO NULLA, DATO CHE CI SONO MOLTI STUDI CHE NE DIMOSTRANO LA IMPORTANZA?
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2vegetariani.htm
AVENDO INFORMAZIONE QUALI CIBI CONTENGONO QUESTA VITAMINA K2, DEDUCO CHE I CONSIGLI DI CERTI MEDICI SUL LATTE E SULLA CARNE; SIANO MOLTO INTERESSATI.
QUALCOSA DA AGGIUNGERE O DA TOGLIERE?
IN CONCLUSIONE E' FINALMENTE FACILE CAPIRE IL PERCHE' DELLA DISINFORMAZIONE SUI CIBI NATURALI E SULLA VITAMINA K2.

Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:
1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età
2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione
3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.
4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare
COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2 dalle piante di tabacco)
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm
La vitamina K è una molecola liposolubile scoperta nel 1929 dallo scienziato danese Henrik Dam. Egli osservò che polli sottoposti ad una dieta inadeguata sviluppavano una particolare situazione clinica caratterizzata da bassi livelli di protrombina e spiccata tendenza emorragica. Successivamente gli stessi scienziati scoprirono che nutrendo questi animali con piante ricche di sostanze liposolubili (erba medica/medicago sativa) era possibile alleviare questi problemi. Questa sostanza che influiva sulla coagulazione (in danese : Koagulation) fu chiamata vitamina K. Negli stessi anni veniva anche scoperto che soggetti con gravi patologie epatiche ad impronta itterica avevano anch’essi bassi livelli di protrombina. Era stato chiarita la relazione tra vitamina K, adeguata funzione epatica e normale funzione coagulativa.
Formula chimica di varie molecole di Vitamina K
Quando si parla di vitamina K ci si riferisce non ad una singola molecola ma ad una famiglia di nutrienti, basilare è distinguere tra:
Vitamina K1 (o Fillochinone), sintetizzato da vari tipi di piante, si tratta di un’unica molecola.
Vitamina K2 (o Menachinone), sintetizzato da vari batteri della flora intestinale, in particolare Gram +, si distinguono qui vari gruppi di molecole in relazione alla catena laterale formata da un numero diverso di unità isopreniche:
– MK-4, menachinone a catena corta, meno attivo, presente soprattutto nei prodotti di derivazione animale, ottenuta comunque anche per via sintetica.
– MK- 7-13, menachinoni a catena più lunga, più attivi, presenti soprattutto in prodotti fermentati in particolare derivati dalla soia quali il Natto (MK-7). Più lunga è la catena isoprenica laterale, maggiore è la lipofilia della vitamina.
Vitamina K3 (o Menadione), molecola sintetica usata come sodio bisolfito nell’alimentazione di polli e suini, è idrosolubile ma poco stabile.
FONTI ALIMENTARI DI VITAMINA K
Le maggiori fonti dietetiche di vitamina K1 sono le verdure di colore verde scuro e gli olii vegetali. La vitamina K2 alimentare deriva da 2 maggiori fonti:
grassi di origine animale quali uova e latte e derivati . Gli animali accumulano K2 nei loro tessuti in proporzione diretta con la ricchezza in vitamina K1 dei vegetali che assumono. Ovviamente la carne ed il latte di animali allevati al pascolo sono molto più ricchi in questa vitamina rispetto agli animali tenuti in stalla e nutriti a cereali. La stessa cosa del resto accade con l’acido alfa linoleico.
specifici alimenti fermentati, quali in particolare la soia (Natto) ed il formaggio Brie. In questi casi la vitamina K2 è prodotta dall’azione di specifici batteri.
La vitamina K2 agisce attivando una specifica proteina (Osteocalcina) che stimola l’incorporazione del calcio nelle ossa e nei denti. E’ stato dimostrato che la vitamina K2 riduce il rischio di frattura indipendentemente dai livelli di mineralizzazione ossea. L’associazione con la vitamina D crea una specifica sinergia per il miglioramento della densità ossea. La vitamina K2 agisce anche stimolando la calcificazione del tessuto cartilagineo e rinforzando la struttura degli anelli intervertebrali risultando utile pertanto nell’artrosi degenerativa in generale e nella spondiloartrosi in particolare.
Studi recenti hanno evidenziato come la vit.K2 sia il maggior fattore di mobilizzazione del calcio. I suoi livelli sono direttamente correlati con un calo della mortalità in generale e cardiaca in particolare.
Il 20% dell’Osteocalcina non è legata alle ossa e circola a livello sanguigno. Poiché è prodotta solo dagli osteoblasti, il suo dosaggio rappresenta un attendibile marker di metabolismo osseo e dei livelli di vitamina K. Livelli elevati di osteocalcina si riscontrano in adolescenza, nel morbo di Paget e in altre patologie caratterizzate da aumento della mineralizzazione-riassorbimento osseo quali l’iperparatiroidismo. La non carbossilazione dell’osteocalcina per carenza di vitamina K è associata ad aumentato rischio di fratture dell’anca. Recentemente si è valorizzato il ruolo metabolico dell’osteocalcina non attivata che sembra giocare una parte positiva nel metabolismo glucidico. Gli studi sono ancora in corso ed appaiono confusi perché prevalentemente fatti su roditori i quali, rispetto agli umani, hanno assai maggior percentuale di osteocalcina carbossilata, tuttavia sembra chiaro un ruolo della vitamina K e conseguentemente dell’osteocalcina nel diabete II e l’importanza di una supplementazione ragionata della vitamina K stessa.
PROTEINA GLA DI MATRICE ( MGP)
AZIONE ANTIDIABETICA
Il deficit relativo di vitamina K è associato con maggiori picchi glicemici postprandiali e la supplementazione con vitamina K2 migliora il diabete II. Bisogna ricordare che i picchi insulinici correlati ai momenti di iperglicemia sono uno dei maggiori fattori di invecchiamento tissutale. Il ruolo, non ancora definito, della vitamina K nel metabolismo del glucosio è spiegabile tramite la complessa inter relazione tra vitamina K ed osteocalcina. Dati recenti indicherebbero che bassi livelli di osteocalcina totale (dipendenti dalla vit. D) e di osteocalcina non carbossilata (dipendenti da bassi livelli di vit. K) possano essere in rapporto con esacerbazione delle alterazioni del metabolismo glucidico. Interessante è il rilievo che topi geneticamente carenti di osteocalcina manifestano insulino resistenza e la somministrazione a questi animali di osteocalcina stimola la secrezione insulinica da parte delle cellule b pancreatiche e l’espressione dell’adiponectina (ormone molto favorevole per un buon equlibrio del metabolismo gluco-lipidico e che controlla l’obesità); queste proprietà sono attribuibili all’osteocalcina non carbossilata. Questi rilievi sono in parte modificati nell’uomo nel quale anche l’osteocalcina carbossilata dalla vitamina K sembra avere questi effetti favorevoli nel diabete. Interessante è anche il fatto che nelle donne con diabete gestazionale c’è un aumento dei livelli di osteocalcina che sembra essere un positivo adattamento alla problematica di insulino resistenza frequente in questi soggetti.
PREVENZIONE E TRATTAMENTO DELLE PATOLOGIE CARDIACHE
I livelli di assunzione di vitamina K2 sono inversamente correlati con morbilità e mortalità cardiovascolare. La supplementazione di tale vitamina, nell’animale da esperimento, riduce in 6 settimane del 50% le calcificazioni aterosclerotiche. Il meccanismo di azione è quello dell’attivazione di una specifica proteina (MGP) che rimuove gli accumuli di calcio dalle arterie e da altri tessuti molli, ove possa essere anomalamente accumulato. Questi stessi risultati non si ottengono impiegando vitamina K1. La calcificazione arteriosa è una delle più importanti cause di ipertensione sistolica senile, legata precipuamente alla diminuita elasticità dei vasi Anche le vene varicose possono essere di molto peggiorate da una calcificazione legata alla carenza di vitamina K.
Interessante è il recente rilievo che la vitamina K inibisce una proteina denominata aterocalcina, scoperta nei tessuti aterosclerotici calcificati e coinvolta nello sviluppo dell’aterosclerosi stessa.
Un buon apporto di vitamina K2 rende le arterie più elastiche e morbide rimuovendo gli accumuli di calcio
PREVENZIONE ANTINEOPLASTICA
La vitamina K2 regola una proteina coinvolta con la crescita cellulare, cosa molto utile per prevenire la proliferazione tumorale soprattutto a livello polmonare e prostatico, ma anche in caso di leucemia e mieloma. Tale nutriente si è rivelato utile anche per cancro al seno ed al fegato, in particolare la supplementazione di vitamina K2 appare capace di prolungare la sopravvivenza nei pazienti con epatocarcinoma e di prevenire l’insorgenza di tale patologia nei pazienti con epatite C.
Studi recenti hanno approfondito i meccanismi con i quali la vitamina K esercita un ruolo antiproliferativo, essa induce differenziazione (quindi quanto meno riduce la malignità cellulare) e stimola l’apoptosi in maniera assai più lenta rispetto ai comuni chemioterapici. Viene stimolato, tramite la produzione di superossido, un cambiamento a livello della membrana mitocondriale con rilascio di citocromo C che induce l’apoptosi della cellula in maniera quasi fisiologica. Questi effetti della vitamina K sono inibiti dalla vitamina E e solo parzialmente dalla ciclosporina, farmaco normalmente usato per ridurre i livelli di apoptosi nei pazienti trapiantati o con patologie autoimmuni.
Nelle donne con pregresso cancro al seno in cura con anti estrogeni o inibitori dell’aromatasi il rischio osteoporotico è molto elevato. Ovviamente vanno evitate sostanze anche solo correlate con gli estrogeni (Boro ). La vit K ha un doppio ruolo in queste pazienti.
AZIONE ANTI AGING
E’ noto che l’incidenza di morbo di Alzheimer aumenta con l’età ed è maggiore nel genotipo con apolipoproteina E4. Un deficit relativo di vitamina K, che influenza le funzioni extraepatiche (coagulazione) della vitamina stessa, si verifica comunemente sia nell’invecchiamento maschile che in quello femminile. Le concentrazioni ematiche di vitamina K sono più basse nei soggetti con genotipo APOE4. Sono numerose le evidenze secondo le quali la vitamina K ha importanti funzioni a livello cerebrale inclusa la regolazione dell’attività sulfotransferasica e dei fattori di crescita correlati ai recettori fosfochinasici cellulari. L’ipotesi è che il deficit di vitamina K possa contribuire alla patogenesi del morbo di Alzheimer e che la sua supplementazione possa prevenire o ridurre il danno neuronale correlato a questa malattia o a fattori vascolari. La vitamina K2 si è dimostrata utile nella prevenzione del danno cerebrale da ictus e per antagonizzare l’invecchiamento
AZIONE SULLA FUNZIONE NERVOSA
Una proteina Gla vitamina K dipendente chiamata Gas6, simile alla vitamina S, ha attività neurotrofica a livello dei neuroni dell’ippocampo. Vari dati sperimentali dimostrano che questa proteina stimola la crescita e la sopravvivenza di molti tipi di cellule neuronali.
Il trattamento con inibitori della vitamina K riduce i sulfatidi e l’attività della glutatione-s-transferasi a livello cerebrale.
AZIONE ANTI INFIAMMATORIA
La vitamina K2 ha una potente azione anti infiammatoria (riduzione di PGE2, COX2, IL-6) e può essere molto utile in patologie quali l’artrite reumatoide e la sclerosi multipla. In ogni caso la riduzione dei livelli di infiammazione è giovevole a tutti i livelli, tramite il beneficio anti neoplastico e cardiovascolare ed è una delle spiegazioni del fattore longevità correlato a buoni livelli di vitamina K2.
La supplementazione di 1mg di vitamina K, è stata vantaggiosa nel compensare i difetti di carbossilazione tipici della fibrosi cistica.
il link sulla pagina ooriginale
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Osteoporos Int. 2013 Sep; 24 (9): 2499-507. doi: 10.1007 / s00198-013-2325-6. Epub 2013 23 marzo.
L'integrazione a tre anni con il trattamento con menzona-7 a basso dosaggio aiuta a ridurre la perdita ossea nelle donne sane in postmenopausa.
Knapen MH1, Drummen NE, Smit E, Vermeer C, Theuwissen E.
Informazioni sull'autore
Astratto
Abbiamo studiato se supplementi di vitamina K2 a basso dosaggio (menachinone-7, MK-7) potrebbero influire positivamente sulla salute delle ossa. Accanto a un miglioramento dello stato di vitamina K, l'integrazione di MK-7 ha ridotto significativamente il declino legato all'età nella densità minerale ossea e nella resistenza ossea. Gli integratori a basso dosaggio di MK-7 possono quindi aiutare le donne in post-menopausa a prevenire la perdita di tessuto osseo.
INTRODUZIONE:
Nonostante i dati contraddittori sulla supplementazione di vitamina K e sulla salute delle ossa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha accettato l'indicazione sulla salute relativa al ruolo della vitamina K nel mantenimento dell'osso normale. In linea con l'opinione dell'EFSA, abbiamo dimostrato che la supplementazione di vitamina K1 (fillochinone) e K2 (menaquinone-4) a dosi elevate a 3 anni ha migliorato la salute delle ossa dopo la menopausa. A causa della maggiore emivita e della maggiore potenza della catena MK-7, abbiamo esteso queste indagini misurando l'effetto della supplementazione di MK-7 a basse dosi sulla salute delle ossa.
METODI:
Donne in postmenopausa in buona salute (n = 244) hanno ricevuto per 3 anni capsule placebo o MK-7 (180 µg MK-7 / giorno). La densità minerale ossea della colonna lombare, dell'anca totale e del collo del femore è stata misurata mediante DXA; sono stati calcolati gli indici di forza ossea del collo del femore. La valutazione della frattura vertebrale è stata eseguita mediante DXA e utilizzata come misura per le fratture vertebrali. Sono state misurate osteocalcina non carbossilata circolatoria (ucOC) e carbossilati OC (cOC); il rapporto ucOC / cOC serviva come marker dello stato di vitamina K. Le misurazioni si sono verificate al basale e dopo 1, 2 e 3 anni di trattamento.
RISULTATI:
L'assunzione di MK-7 ha migliorato significativamente lo stato di vitamina K e ha ridotto il declino correlato all'età in BMC e BMD alla colonna lombare e al collo del femore, ma non all'anca totale. La forza ossea è stata anche favorevolmente influenzata da MK-7. MK-7 ha diminuito significativamente la perdita in altezza vertebrale della regione toracica inferiore nel mid-site delle vertebre.
CONCLUSIONI:
I supplementi di MK-7 possono aiutare le donne in postmenopausa a prevenire l'osso
perdita. Se questi risultati possono essere estrapolati ad altre popolazioni, ad es. Bambini e uomini, è necessario un ulteriore approfondimento.
il link sulla pagina ooriginale
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) come visto sopra.

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm
Sanihelp.it - Mai più senza K2, consiglia Assolatte, perché è questa la vitamina-chiave per combattere gli effetti dell’invecchiamento: dalla pelle rilassata ai problemi cardiaci, dalle rughe alla carie dentaria, alle vene varicose. Inoltre, se i livelli sono troppo bassi le ossa faticano a mantenere un’adeguata mineralizzazione e cresce il rischio di fragilità ossea e osteoporosi.

È ampio, infatti, lo spettro d’azione della più giovane delle vitamine – perché scoperta molto tempo dopo le altre vitamine ­– e, ricerca dopo ricerca, si continuano a individuare nuovi benefici. Al punto da farla inserire tra i nutrienti indispensabili e da procacciarsi ogni giorno, scegliendo gli alimenti che la contengono naturalmente, come latte, yogurt, burro, formaggi freschi morbidi e fermentati, come Gorgonzola, Taleggio e Brie.

L’attenzione a non farsi mai mancare la vitamina K2 diventa più importante dopo i 50 anni e in casi di menopausa precoce o amenorrea, quando la carenza è documentata. Ma anche l’assunzione prolungata di antibiotici, la malnutrizione, l’abuso di alcol e gravi patologie intestinali o epatiche possono comportare un deficit.

La principale funzione della vitamina K2 è quella di legare il calcio che circola nel sangue, evitando che si depositi nelle arterie e nei tessuti molli, e di dirottarlo nelle ossa. Con due risultati: diminuire il rischio che si formino placche di calcio nelle arterie e aumentare la calcificazione ossea, proteggendo sia dalle patologie cardiovascolari che da quelle legate all’osteoporosi.

La vitamina K2 è anche una garanzia di eterna giovinezza estetica perché contribuisce a mantenere la pelle tonica e senza rughe, come hanno rilevato gli studi condotti sulle popolazioni orientali che ne assumono molta con I cibi, come coreani e giapponesi.

Per assumere i 25-50 microgrammi di vitamina K2 consigliati ogni giorno dai nutrizionisti, bastano 80 g di formaggio fermentato. Invece consumando le tre porzioni giornaliere di latte e yogurt consigliate dai Larn (pari a due bicchieri di latte e un di yogurt) si arriva già a coprire il 15% della rda consigliata. Se nel corso della giornata si consumano anche uova, carne o cereali si aumenta l’intake. Quella assunta tramite il consumo di alimenti lattiero-caseari (ossia il menachinone) viene lavorata dai batteri presenti nell’intestino, che la trasformano in una forma bioattiva.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...minaK2giovinezza.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
04/02/2019 08:14 #25759 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...fredellagiudizio.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Voglio ringraziare Monica Fredella, che con le proverbiali quattro parole, oltre che darmi una infinita soddisfazione, mi fà capire che devo continuare con la informazione in quanto lei e persone come lei continuano a leggerle.

dal gruppo
Magia, esoterismo,mistero, per pochi intimi.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2dentigiorgi.htm

ciaooo Franco
.
.
acidoascorbico.altervista.org
IMPORTANZA DELLA VITAMINA K2
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido…
44
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Commenti

Franco Genre
Franco Genre Ciao David Balestri, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco

Mi piace

· Rispondi · 1 g

Monica Fredella
Monica Fredella Franco Genre articolo interessantissimo. Salvo tutti i suoi post. Grazie mille per queste preziose info
1

Mi piace

· Rispondi · 19 gennaio 2019 5:10


Franco Genre
Franco Genre Ciao Monica Fredella, cosa dirti? GRAZIE per il tuo giudizio che per me è un incoraggiamento a continuare su questa strada. Però, in coscienza devo dirti che il merito non è mio personale ma degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che mi danno la VERA SALUTE e mi aprono la mente, dei quali ti racconto. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...fredellagiudizio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
06/02/2019 08:30 #25973 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2vegetariani.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Oggi 22 gennaio 2019, dopo avermi fatto fare ieri le richieste degli esami del sangue per Franca e per me, dal nostro medico di base, stamattina alle 7.30 ci siamo recati al laboratorio analisi per il giusto prelievo.
Dato che è dal 05/04/2018 che con Franca ingoiamo ogni giorno con costanza questa vitamina K2, quindi da quasi un anno, ho proposto al mio medico di richiedere anche i valori di questa. Al che, non avendo trovato gli estremi necessari mi ha comunicato che li cercava ed avremmo fatto questo esame un pò più in là.
Ebbene questa mattina alla impiegata che ha ritirato le richieste ho fatto la domanda logica per avere gli estremi necessari per questo esame e lei mi ha comunicato che il laboratorio questo esame lo fà, ma per la regione Piemonte non è mutuabile, quindi solo a pagamento ed al costo di
160.00 EURO
COSI' TANTO?
Quante persone avranno la possibilità di farsela controllare?
Da incompetente, che differenza può esserci nella ricerca tra la vitamina D e questa vitamina K2?
Sono entrambe liposolubili, quindi il lavoro da effettuare dovrebbe avere uguale.
Già la ricerca della vitamina D è dalla medicina: DEMONIZZATA, addirittura i medici dichiarano che il farla controllare è diventata una moda e non vogliono farla fare, adducendo mille scusa: sì perchè in caso di CARENZA si sentono obbligati a prescriverla, ed ecco che allora, onde evitare di prescrivere anche la vitamina K2, le quali, come abbiamo capito DANNO LA SALUTE specialmente quest'ultima, A CHI NON NE E' CARENTE, ecco che è indispensabile che questa non possa essere controllata da chi non ne ha le possibilità.
Mi permetto allora di comunicarvi il mio pensiero, e penso di non sbagliare.
Il tutto non può che determinare senza ombra di dubbio che vi è nel SISTEMA
LA MASSIMA MALAFEDE
in quanto oltre a non dare le GIUSTE INFORMAZIONI in merito a questa vitamina K2. si mette in condizioni il medico di base di NON FAR FARE QUESTO ESAME, in quanto che se uscisse CARENTE, è logico il DOVERE, da parte sua, di prescrivere questa vitamina come stà succedendo con la vitamina D.
Questo dimostra chiaramente che LA TUA, LA MIA, LA VOSTRA SALUTE PER IL SISTEMA SANITARIO NON E' LA PRIORITA', ANZI AL CONTRARIO, LA PRIORITA' E' IL LUCRO.
Spero di non avervi tediato, in quanto non è la mia intenzione, ma farvi capire LE PURE VERITA'.
Per il resto degli esami del sangue, onde dimostrarvi la nostra SALUTE, posterò i risultati in altra settimana quelli di Franca ed i miei.
Naturalmente con Franca questa vitamina K2 la ingoiamo dall'aprile 2018.
Devo quindi fare presente che all'atto del prelievo del sangue da parte del personale preposto del laboratorio analisi, di norma, finito il prelievo viene tolto l'ago e subito messo sul buco del cotone applicando uno scotck per tenuta e togliendolo poi dopo alcuni minuti. In passato, di solito togliendo questo cotone vi era del sangue e per Franca era normale che le venisse un piccolo ematoma blu.
Stranamente questa volta per entrambi, il cotone aveva appena una piccolissima macchia di sangue e per Franca niente ematoma.
Questo fatto ci ha confermato che la vitamina K2 in noi, NON CARENTI, stà facendo il suo lavoro di anti-emorragico e ne abbiamo avuto soddisfazione.
Ora il post lo dedico ad una comunicazione per i VEGANI ed i VEGETARIANI.
Premetto che non ho nulla contro nessuno, tanto meno contro di voi, ma farvi parte di ciò che ho scoperto poco tempo fà.
Sappiamo tutti che chi si alimenta seguendo uno STILE DI VITA VEGETARIANO o VEGANO è facile che il loro corpo sia CARENTE di un "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante:
la VITAMINA B12
Però come detto, sapendolo, è possibile correre ai ripari ingerendo giornalmente quel cosi detto "INTEGRATORE" che personalmente ho denominato "ALIMENTO ESSENZIALE", anche solo per il fatto che questi sono nel mio sangue, quindi segnati a LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, MA SOPRATUTTO PERCHE' NON AMMETTO DI ESSERE STATO "GENERATO" negli "INTEGRATORI", (e voi?) onde evitare sorprese di mancanza di salute.
Questo, come sappiamo è ammesso anche dai grandi sostenitori di questo STILE VEGETARIANO o VEGANO, ma nonostante questi sostenitori siano per la maggior parte di loro delle autorità mediche, che per nominarne alcuni:
come primo, l'oncologo Umberto Veronesi
seguito dall'oncologo Franco Berrino
seguiti da altri medici che ho sentito personalmente per radio, tv, ed altri mezzi di comunicazione per descrivere i vantaggi di questo STILE DI VITA.
Un altro personaggio molto conosciuto è Valdo Vaccaro, che inoltre gestisce un sito di informazione al riguardo della salute, dedicato ai VEGANI. ed ai VEGETARIANI, in quanto si dichiara VEGANO personalmente.
Ora, avendo personalmente scoperto la GRANDE IMPORTANZA della vitamina K2 per la VERA SALUTE, mi chiedo:
COME MAI TUTTI QUESTI PERSONAGGI NON VI HANNO INFORMATO DELLA IMPORTANZA DI QUESTA VITAMINA K2 PER LA SALUTE VOSTRA?
MI VOLETE CONVINCERE CHE LORO DI QUESTA VITAMINA K2 NON NE SANNO PROPRIO NULLA, DATO CHE CI SONO MOLTI STUDI CHE NE DIMOSTRANO LA IMPORTANZA?
QUINDI MI CHIEDO: CI SONO O CI FANNO, DATO CHE QUESTI GIOCANO CON LA MIA SALUTE, L'UNICA CHE HO?
MA NON SOLO, ORA, AVENDO LA CERTEZZA PROVATA DELLA UTILITA' PER LA MIA SALUTE DELLA VITAMINA K2, E SAPENDO CON CERTEZZA CHE IL MIO SIMILE E' INFINGARDO E FALSO, MI E' VENUTO ANCHE IL DUBBIO CHE QUESTI STRACONOSCIUTI PERSONAGGI QUESTA ALIMENTAZIONE NON L'ABBIANO MAI SEGUITA NELLA LORO VITA, MA LO DICHIARANO PER IL LUCRO, COME FANNO I PERSONAGGI DELLO SPETTACOLO CON LA PUBBLICITA'.
PER IL DIO DENARO: IL PERNO ATTUALE DEL MONDO DI EGOISMO.
LA RIPROVA?
LA RICHIESTA CONTINUA DI DENARO, CON OGNI MEZZO, TV, RADIO, STAMPA, ADDUCENDO CHE SIA PER LA RICERCA SUL TUMORE, PRIMA ERA PER GLI ADULTI, ORA E' ANCHE PER I BAMBINI, MA COSA NE FARANNO DI TUTTI QUEI DENARI VISTO CHE I TUMORI CONTINUANO IMPERTERRITI SULLA LORO STRADA???
E' QUINDI COMPRENSIBILE CHE DIETRO A QUESTI FALSI COMPORTAMENTI E FALSE INFORMAZIONI GIRANO CIFRE ENORMI DI DENARO, QUINDI COME NON SI POTRA' CAPIRE L'INFLUENZA DI TUTTO QUESTO DENARO?
Inoltre mi permetto di riportare un esempio che evidenzia un fatto molto importante sulla durata della vita di Umberto veronesi:
la durata della vita, dell'oncologo, la rapporto con la durata della vita di personaggi che ritengo degli SCIENZIATI del secolo scorso, i quali hanno ingoiato con COSTANZA GIORNALIERA, l'ACIDO ASCORBICO per molti anni della loro vita. Uno di questi è Irwin Stone, il quale l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato e, che di conseguenza ed è comprensibile, lo studiato per più di 50 anni.
Riguardo alla durata della sua vita scrive:
"La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer."
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/irwinstone50anni.pdf

Quindi con i benefici apportati alla loro salute dall'ACIDO ASCORBICO, di cui ormai abbiamo i provati benefici questi SCIENZIATI hanno vissuto:
Albert Szent-Gyorgyi nato a Budapest, 16 settembre 1893 – Woods Hole, 22 ottobre 1986, lo scopritore di questo ACIDO ASCORBICO, nel 1931 cui ha ricevuto il Premio Nobel per la medicina nel 1937, ed ha vissuto 93 anni.
Linus Pauling, il due volte Premio Nobel, per la chimica e per la pace, è nato a Portland, 28 febbraio 1901 – Big Sur, 19 agosto 1994, ed ha vissuto 93 anni.
Frederick Klenner, medico, è nato a Pennsylvania 22 ottobre 1907 - Reidsville 20 maggio 1984, ed ha vissuto 77 anni.
Irwin Stone nato nel 1907 - Los Angeles 1984, ed ha vissuto 77 anni.
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/scienziati.htm

Quindi ora posso concludere che ho forti dubbi che il Veronesi ingoiasse anche lui, l'ACIDO ASCORBICO, in quanto potenzialmente in grado di aver avuto queste nostre informazioni.

Sugli inganni perpetrati da sempre, mi spiego meglio:
Dato che con la DISINFORMAZIONE ci guadagnano un sacco di categorie, come elencato sopra, da questa alimentazione, oltre queste però dobbiamo aggiungere anche le INDUSTRIE ALIMENTARI.
Certo, per esempio quelle della SOIA, cui da questi personaggi è consigliato il LATTE DI SOIA.
Al riguardo dobbiamo tenere presente che sui benefici della soia vi sono delle divergenze a livello mondiale sull'uso di questa, escluso le nazioni nelle quali la soia è un prodotto da sempre.
Sì perchè il "natto" è un formaggio ricavato da questa soia, ed abbiamo visto che è un ottimo apportatore di vitamina K2, PERO' E' RICAVATO DALLA SOIA "FERMENTATA", che quindi durante la fermentazione i prodotti controindicati alla salute umana se ne sono andati.
Al contrario del latte di soia e di tutti quei prodotti ricavati e venduti dalle nostre industrie, senza aspettare la "FERMENTAZIONE", in quanto questa è una perdita in denaro.
Dell'articolo sottolineo la parola "FERMENTATA" della frase: "assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto)".
Mi permetto di farlo in quanto le industrie alimentari usano per produrre i prodotti che propongono suglu scaffali, la soia NON FERMENTATA:
"Il latte di soia: la verità
"Anche in questo caso in letteratura sono presenti studi con risultati contrastanti. Tra i tanti, senza creare inutili allarmismi ma solo per dare un'idea di quanto delicata sia la questione, ve ne sono alcuni che sottolineano la capacità degli isoflavoni di favorire la crescita e la proliferazione delle cellule tumorali mammarie. In base ai risultati di questi studi, la soia ed i suoi derivati sarebbero controindicati alle donne con storia presente o passata di cancro al seno."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soialatte.htm

La soia: la verità
Il progresso tecnologico rende possibile la produzione di proteine di soia isolate da ciò che in passato era considerato un sottoprodotto — l’elevata proteina della soia priva di grassi — e di trasformare qualcosa che sembra orribile e puzza terribilmente in prodotti che possono essere consumati da esseri umani. Gli aromi, i conservanti, i dolcificanti, gli emulsionanti e le sostanze nutritive sintetiche hanno trasformato quello che era il brutto anatroccolo dei cibi lavorati, la proteina della soia, in uno dei cibi miracolosi della New Age.
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/soiaverita.htm

A questo punto, visto i risultati pro e contro la mia SALUTE di quanto sopra e sapendo quanto le persone umane sono attaccate al dio denaro, e non posso escluderne alcuna, sopratutto i personaggi di questa portata, posso concludere che la posta in gioco: LA MIA SALUTE, è troppo alta per potermi fidare delle loro dichiarazioni in merito a quanto fin'ora.
Vediamo ogni giorno in tv, personaggi molto conosciuti, che sicuramente non useranno MAI i prodotti che pubblicizzano, quindi che differenza ci sarà da questi sopraelencati personaggi?
Siamo quindi sicuri di questo dichiarano su queste ALIMENTAZIONI? oppure per loro è un mezzo di pubblicità?
Ora lascio ad ognuno di voi la GIUSTA PALLA affinchè possa decidere autonomamente sulla SUA SALUTE e per questa, quale strada deve prendere per mantenersela.
Da parte mia sono certo che ognuno di voi ha avuto sottomano le prove della MIA SALUTE, nel dubbio eccovela con l'ultimo mi video:
www.facebook.com/genre.franco/videos/2355738554438894/
La corsa sulla passerella con la descrizione DOCUMENTATA degli interventi chirurgici subiti in una anno: QUATTRO + INFEZIONE da punto metallico dimenticato + INTOSSICAZIONE involontaria da BORO.
www.facebook.com/genre.franco/videos/2196585237020894/

Inconfutabile vero?
Al riguardo di questa vitamina K nei vegetali si trova la vitamina K1, però purtroppo quella trasmutata in vitamina K2 negli intestini è troppo poca per uscirne dalla eventuale CARENZA come cita un articolo.
Al riguardo la pagina recita:
"L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Avere dei valori normali della K2, insieme alla OMOCISTEINA, probabilmente si potrebbe evitare la morte causata da infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K2 è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

Mi stò permettendo questa comunicazione in quanto per ingoiare NATURALMENTE questa vitamina K2 è indispensabile ingoiare i CIBI NATURALI da voi tanto demonizzati.
La pagina recita:
"Il libro della naturopata francese Kate Rhéeaume-Bleue con tante informazioni sulla riscoperta della vitamina K2. Ecco i buoni motivi per cui assumerla e come:

1 Previene e contrasta la formazione di rughe: Una ricerca coreana del 2008 pubblicata nella rivista "Nephrology" dimostra che l'aumento della rugosità facciale dipenda molto spesso da una diminuzione della corretta funzione renale (uno dei sintomi di scarsa assunzione di vitamina k2). Agendo su più fronti, attraverso l'assunzione di questa vitamina, non solo è più facile contrastarne la formazione, ma anche riportare indietro l'orologio biologico
Prove edimiologiche dimostrano che le donne giapponesi, assumendo grandi quantità di fagioli di soia fermentati (natto), fonte principale di vitamina k2, risultano avere una pelle molto più distesa rispetto alle donne nordamericane della stessa età

2.Preserva la salute dei denti: Tra tutti i benefici della vitamina k2, la salute dentinale è il beneficio oggetto di maggior ricerca e maggiori risultati. Sarebbe molto semplice, infatti, grazie ad un'assunzione costante di k2, riuscire non solo a prevenire la placca ma anche a guarire la carie
L'anatomia del dente è costituita da una struttura calcificata simile all'osso e dunque come per le ossa stesse, richiede una buona quantità di osteocalcina, per un buon funzionamento e una buona conservazione

3. Aumenta il livello di fertilità: è dato recente che oggi, circa il 10% delle coppie non riesce a concepire, neanche con la fecondazione assistita. Gli organi sessuali maschili e femminili sono tra i principali regolatori della crescita della densità ossea
una mancanza notevole di osteocalcina può dunque ridurre la produzione di estrogeni e testosterone. Una regolare assunzione di cibi provenienti da bestiame la cui alimentazione sia a base d'erba, risulta centrale per la capacità riproduttiva.

4. Contrasta le malattie ossee e arteriose (osteoporosi, artrite, ostruzione delle arterie): lo sviluppo dello scheletro e della massa ossea avviene dalla nascita fino a circa 20 anni. Gli esperti concordano sul fatto che più massa si riesce a costruire nei primi vent'anni di età, più risulterà possibile prevenire l'osteoporosi. Più in generale, col passare degli anni, i livelli di osteocalcina tendono a diminuire e se debitamente inclusi nella propria dieta alimentare, la qualità della vita può nettamente migliorare

COME ASSUMERLA: i cibi che più di altri aiutano a includere la vitamina K2 nella propria dieta sono tutti gli alimenti fermentati, come ad esempio i fagioli di soia (natto) dal sapore molto forte ma utili anche alla riduzione del colesterolo
il tuorlo d'uovo (soprattutto se proveniente da gallina ruspante) per i grassi insaturi che riducono il colesterolo e i nutrienti essenziali
i formaggi provenienti da bestiame alimentato a erba, i cosiddetti grass-fed
altra fonte di vitamina k2 è la selvaggina, in particolare le carni d'anatra, fagiano, coniglio, tacchino, cinghiale sono tra i maggiori integratori di menachione
anche il pollo è un ottimo integratore di vitamina k2, oltre ad avere un'altissima concentrazione di proteine di buona qualità
QUANTITÁ CONSIGLIATA: la quantità raccomandata varia in base al fabbisogno del corpo, che può essere maggiore o minore in base allo stato di salute personale. La quantità varia, inoltre, in base alla tipologia di integratore K2 assunto (da alimento o da integratori del tipo MK-4 che estrae la vitamina k2
dalle piante di tabacco)."
Tra l'altro la pagina in oggetto dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono PROBLEMI RENALI, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
L'articolo a conferma riporta:
"Sanihelp.it - Mai più senza K2, consiglia Assolatte, perché è questa la vitamina-chiave per combattere gli effetti ell’invecchiamento: dalla pelle rilassata ai problemi cardiaci, dalle rughe alla carie dentaria, alle vene varicose. Inoltre, se i livelli sono troppo bassi le ossa faticano a mantenere un’adeguata mineralizzazione e cresce il rischio di fragilità ossea e osteoporosi.
È ampio, infatti, lo spettro d’azione della più giovane delle vitamine – perché scoperta molto tempo dopo le altre vitamine ­– e, ricerca dopo ricerca, si continuano a individuare nuovi benefici. Al punto da farla inserire tra i nutrienti indispensabili e da procacciarsi ogni giorno, scegliendo gli alimenti che la contengono naturalmente, come latte, yogurt, burro, formaggi freschi morbidi e fermentati, come Gorgonzola, Taleggio e Brie.
ed ancora:
"Per assumere i 25-50 microgrammi di vitamina K2 consigliati ogni giorno dai nutrizionisti, bastano 80 g di formaggio fermentato. Invece consumando le tre porzioni giornaliere di latte e yogurt consigliate dai Larn (pari a due bicchieri di latte e un di yogurt) si arriva già a coprire il 15% della rda consigliata. Se nel corso della giornata si consumano anche uova, carne o cereali si aumenta l’intake. Quella assunta tramite il consumo di alimenti lattiero-caseari (ossia il menachinone) viene lavorata dai batteri presenti nell’intestino, che la trasformano in una forma bioattiva.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...minaK2giovinezza.htm
Quindi vi invito ad interessarvi seriamente su questa vitamina K2 di cui i sopra citati personaggi non hanno mai dato alcuna informazione sulla eventuale CARENZA nel vostro corpo, non vi sembra strano tutto questo?. Deduco senza ombra di dubbio che questa è una classica DISINFORMAZIONE che dato il ruolo di questi personaggi che dicono di dedicarsi alla salute umana, ritengo che sia molto fuorviante.
Infatti questi personaggi questa vitamina K2 come è per tutti gli altri da me denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" cominciando dall'ACIDO ASCORBICO li chiamano INTEGRATORI e conoscendo il significato di questa parola ci lasciano tutti in CARENZA.
Cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
La pagina recita:
"Domanda: mi puoi dire cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/sperma.htm
Per intenderci, sono parte di quei denominati "integratori", cui la medicina li ha radunati in un file PDF stabilendo dei limiti massimi giornalieri necessari al corpo umano per mantenerlo in salute (che ritengo ridicoli). C'è da chiedersi con che criterio questi limiti sono stati fissati. Però come posso chiamarli "integratori" se fanno parte del mio sangue e quindi segnati a LETTERE DI FUOCO nel mio DNA?
La medicina ha riunito nella parola "INTEGRATORI" molti prodotti, dei quali i prodotti DOPANTI che forniscono i clienti certe palestre per far venire loro dei muscoli incredibili, ed altri che usano i ciclisti per vincere delle gare, o altri sportivi che vogliono ottenere dei risultati fuori dalla norma. Ma come sappiamo nello sport si fanno i controlli per eliminare chi si DOPA. Ma questo viene fatto poichè ingoiando questi si rischia la vita. Ecco che per spaventare le persone, la MEDICINA ha furbescamente inserito gli "ALIMENTI ESSENZIALI" tra questi "INTEGRATORI" in modo che a nessuno venga in mente di ingoiarli, facendo credere che possono rischiare la vita.
Eccone la dimostrazione pratica:
La pagina recita: """Voglio riportare anche quì quello che è avvenuto nei giorni scorsi e cioè che la RGR Razione Giornaliera Raccomandata per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stata aumentata dal Ministero della Salute da (60x300%=) 180 milligrammi a 240 milligrammi variando addirittura il sistema di conteggio. Precedentemente se NON stavi accorto non ti accorgevi che potevi moltiplicare x 300%, quindi tutti continuavano ad interpretare 60 milligrammi anzichè 180 milligrammi come valore massimo (di questo me ne dovete rendere atto). D'ora in poi invece troveremo sempre 240 milligrammi. Quindi col metodo precedente avevano capito che ingerendone 180 milligrammi l'acido ascorbico ti poteva fare bene, allora imbrogliavano le carte per farti fare astinenza=malattia obbligata. Questo stà a dimostrare che finalmente qualcuno si è accorto che la Razione Giornaliera era troppo bassa e che il sistema di conteggio era fasullo quindi lascio a voi l'interpretazione. A buon intenditor poche parole. Quindi possiamo dire che dai 60 ai 240 milligrammi il COLPO è GROSSO!!!!! Cosa ne dite di integrare allora? Ora non basta più un frutto (magari conservato nei frigoriferi e raccolto 8 mesi prima, quindi scarsissimo se non privo di acido ascorbico) al giorno per arrivare alla raccomandazione di 240 milligrammi.
Il dicembre 2011 sono stati variati molti parametri e per la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) il parametro è stato portato a 500 mg.
Nell'aprile 2013 il valore del parametro della vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è stato portato a 1000 mg. e si è più che raddoppiato il valore della vitamina D.
Che si sia capito che questo ACIDO ASCORBICO (vitamina C) è' il maggior componente dello SPERMA, ma insieme a lui TUTTI gli altri componenti "ALIMENTI ESSENZIALI", regolati da questa molto discutibile tabella.
Spero che si rendano veramente conto che stanno andando CONTRONATURA."
ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE ED ANCORA A T T E N Z I O N E ! ? ! ? ! ?
Mi permetto di dirlo, in quanto ho scoperto e vi comunico la
PIU' GRANDE VIGLIACCATA DI TUTTI I TEMPI:
Mi spiego.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene la CARIE o addirittura te la ELIMINA, cosa faresti?
Dato che la CARIE è la SOLA CAUSA di spese folli dal dentista onde eliminare il dente incriminato e sostituirlo con un altro fittizio o addirittura farti montare un impianto onde poter masticare il cibo.
Ma non basta.
Se tu sapessi che esiste un prodotto che previene le RUGHE o addirittura te le elimina, cosa faresti?
E' inutile che parli delle creme CHE NON MANGERESTI poichè prodotti chimici, ma che spalmandole sulla pelle permetti ai tuoi PORI di immetterle nel tuo corpo.
Non parliamo poi del loro costo.
Cosa faresti se tu sapessi che esiste un prodotto che può farti evitare INCTUS ed INFARTO in quanto è in grado di farti evitare o è in grado di eliminare le CALCIFICAZIONI ALLE ARTERIE E VASCOLARE, e ti fà evitare la OSTEOPOROSI, cosa faresti?
Certo, i medici da queste malattie ne traggono enormi profitti quindi insieme alle categorie sopra elencate per trarne PROFITTO hanno bisogno che tu queste cose le sappia, vero?
Pensa che:
IMPUTATA LA VITAMINA K2
Un "ALIMENTO ESSENZIALE" per TUTTI gli esseri viventi dei quali i più importanti l'ACIDO ASCORBICO., il CLORURO DI MAGNESIO e la vitamina D e gli altri elencati nella RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) del Ministero della SALUTE.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm
dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Addirittura un libro dal titolo:
"Il segreto per evitare l'osteoporosi e l'aterosclerosi correlate al calcio"
riporta:
"Mentre milioni di persone assumono integratori di calcio e vitamina D pensando di aiutare le loro ossa, la verità è che, senza l'aggiunta di vitamina K2, un tale regime di salute potrebbe rivelarsi pericoloso. Senza la vitamina K2, il corpo non può dirigere il calcio alle ossa dove è necessario; invece, il calcio risiede nei tessuti molli (come le arterie) - portando a una combinazione di osteoporosi e aterosclerosi, o il temuto "paradosso del calcio". Questo è il primo libro a rivelare quanto sia universale la carenza di vitamina K2 e il rischio (nella forma di cancro e diabete, tra le altre malattie) l'assenza di vitamina K2.
Scritto dal Dr. Kate Rheaume-Bleue, un esperto di salute popolare sulla televisione e radio canadesi, "Vitamina K2 e il paradosso del calcio" lancia un monito sulla popolarità della mania di calcio e vitamina D, mentre illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi. Il libro demistifica questo oscuro supernutriente - una vitamina liposolubile che gli esseri umani una volta prosperavano, ignorati dagli scienziati per quasi settanta anniDettagli come il consumo di animali nutriti con erba ha portato ad un'adeguata assunzione di vitamina K2 - mentre il mangime a base di cereali ha aiutato a sradicare la vitamina K2 dalle nostre diete Descrive come i medici stanno aumentando le dosi raccomandate di calcio e vitamina D - senza prescrivere la vitamina K2Dettagli più dannosi su transfats - e come la creazione di una vitamina K sintetica interferito con il metabolismo della vitamina K del corpo
Un libro essenziale per chiunque sia interessato alla salute delle ossa o al mantenimento della loro salute generale, "La vitamina K2 e il paradosso del calcio" è la guida per prendere la giusta combinazione di integratori e l'aggiunta di vitamina K2 a un regime giornaliero."
Quindi mi permetto di sottolineare la parte:
"illustra gli enormi benefici per la salute della vitamina K2 nel rendere il corpo meno suscettibile a cavità dentali, malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro del fegato, diabete, rughe, obesità, vene varicose e altri disturbi."
che conferma quanto sotto degli altri articoli correlati sui DENTI e sulle RUGHE.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...i-invecchiamento.htm
Al di là delle FALSITA' ed alle BUGIE che ci propina il SISTEMA da sempre, usando anche la PUBBLICITA' SPAZZATURA e mai come in questi giorni nostri, pur di mantenerci in MALATTIA, eccomi a proporvi, oltre agli "ALIMENTI ESSENZIALI", un'altra realtà che è a portata di clic, senza scopo di lucro e senza un fine di ALIMENTAZIONE; come invece lo sono certe ALIMENTAZIONI che pur di ottenere il loro scopo recondito molto ben nascosto, agendo apertamente su parole come "ETICA" ecc. ed informazioni totalmente sbagliate, agendo anche sui sentimenti delle persone, le indirizzano verso una ALIMENTAZIONE che ritengo totalmente errata.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm

dalla èagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2vegetariani.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
08/02/2019 08:47 #26253 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...coronavitaminaK2.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Andrea Corona ingoia un "principio attivo" e teme che la vitamina K2 causi danni a questo, e di conseguenza al suo corpo.
Dato che la medicina non fà altro che DEMONIZZARE ciò che fà parte del corpo di ogni essere vivente, sia animale che vegetale, ecco che mi sono permesso di chiamarli "ALIMENTI ESSENZIALI", mentre allo scopo di DEMONIZZARLI la medicina invece li chiama INTEGRATORI, ecco che allora le persone hanno paura di questi che già sono nel suo corpo.
Ma la medicina riesce a sopravvivere proprio per la paura creata nelle persone, poichè vi è certezza che non ha mai guarito alcuna malattia, quindi non è per la bontà delle sue cure che viene seguita, ma perchè non ha alternative.

La pagina recita:
"Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/sperma.htm
confermata dalla RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) scritta dal Ministero della Salute, la quale riporta la lista completa degli "ALIMENTI ESSENZIALI", definiti dalla medicina INTEGRATORI, che personalmente, dato che sono nel mio sangue e nel liquido seminale maschile nel quale sono stato GENERATO, oh ma allora sono SCRITTI A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, QUINDI cCOME POSSO ACCETTARE DI ESSERE STATO GENERATO NEGLI INTEGRATORI? riportando dei valori massimi giornalieri consigliati (IRRISORI), che come abbiamo visto, oltre che essere nel liquido seminale maschile, sono anche nel sangue di TUTTI gli animali al mondo, quindi anche nel mio, dato che il medico ne richiede i valori facendomi fare l'esame del sangue.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...rkinsontiaminab1.htm

Ora tornando a parlare della vitamina K2, la pagina recita:
"Oggi 22 gennaio 2019, dopo avermi fatto fare ieri le richieste degli esami del sangue per Franca e per me, dal nostro medico di base, stamattina alle 7.30 ci siamo recati al laboratorio analisi per il giusto prelievo.
Dato che è dal 05/04/2018 che con Franca ingoiamo ogni giorno con costanza questa vitamina K2, quindi da quasi un anno, ho proposto al mio medico di richiedere anche i valori di questa. Al che, non avendo trovato gli estremi necessari mi ha comunicato che li cercava ed avremmo fatto questo esame un pò più in là.
Ebbene questa mattina alla impiegata che ha ritirato le richieste ho fatto la domanda logica per avere gli estremi necessari per questo esame e lei mi ha comunicato che il laboratorio questo esame lo fà, ma per la regione Piemonte non è mutuabile, quindi solo a pagamento ed al costo di
160.00 EURO
COSI' TANTO?
Quante persone avranno la possibilità di farsela controllare?
Da incompetente, che differenza può esserci nella ricerca tra la vitamina D e questa vitamina K2?
Sono entrambe liposolubili, quindi il lavoro da effettuare dovrebbe avere uguale.
Già la ricerca della vitamina D è dalla medicina: DEMONIZZATA, addirittura i medici dichiarano che il farla controllare è diventata una moda e non vogliono farla fare, adducendo mille scusa: sì perchè in caso di CARENZA si sentono obbligati a prescriverla, ed ecco che allora, onde evitare di prescrivere anche la vitamina K2, le quali, come abbiamo capito DANNO LA SALUTE specialmente quest'ultima, A CHI NON NE E' CARENTE, ecco che è indispensabile che questa non possa essere controllata da chi non ne ha le possibilità.
Mi permetto allora di comunicarvi il mio pensiero, e penso di non sbagliare.
Il tutto non può che determinare senza ombra di dubbio che vi è nel SISTEMA
LA MASSIMA MALAFEDE
in quanto oltre a non dare le GIUSTE INFORMAZIONI in merito a questa vitamina K2. si mette in condizioni il medico di base di NON FAR FARE QUESTO ESAME, in quanto che se uscisse CARENTE, è logico il DOVERE, da parte sua, di prescrivere questa vitamina come stà succedendo con la vitamina D.
Questo dimostra chiaramente che LA TUA, LA MIA, LA VOSTRA SALUTE PER IL SISTEMA SANITARIO NON E' LA PRIORITA', ANZI AL CONTRARIO, LA PRIORITA' E' IL LUCRO.
Spero di non avervi tediato, in quanto non è la mia intenzione, ma farvi capire LE PURE VERITA'.
Per il resto degli esami del sangue, onde dimostrarvi la nostra SALUTE, posterò i risultati in altra settimana quelli di Franca ed i miei.
Naturalmente con Franca questa vitamina K2 la ingoiamo dall'aprile 2018.
Devo quindi fare presente che all'atto del prelievo del sangue da parte del personale preposto del laboratorio analisi, di norma, finito il prelievo viene tolto l'ago e subito messo sul buco del cotone applicando uno scotck per tenuta e togliendolo poi dopo alcuni minuti. In passato, di solito togliendo questo cotone vi era del sangue e per Franca era normale che le venisse un piccolo ematoma blu.
Stranamente questa volta per entrambi, il cotone aveva appena una piccolissima macchia di sangue e per Franca niente ematoma.
Questo fatto ci ha confermato che la vitamina K2 in noi, NON CARENTI, stà facendo il suo lavoro di anti-emorragico e ne abbiamo avuto soddisfazione.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inaK2vegetariani.htm

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...itaminaK2giovinezza…

ciaooo Franco
.
.
acidoascorbico.altervista.org
Vitamina K2, molecola della giovinezza: ecco come assumerla 17-05-2018
Commenti: 3
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco
Genre Franco Ciao Andrea Corona, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 3 h

Andrea CoronaAttivo/a ora
Andrea Corona Genre Franco ciao ma dimmi una cosa, chi prende dei medicinali per fluidificare il sangue dalla cardioaspirina al cumadin possono assumere la K2 in sicurezza? Grazie
1

Mi piace
· Rispondi · 2 h

Genre Franco
Scrivi una risposta...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Andrea Corona, TRANQUILLO, come potrebbe esserci il caso come da te descritto, dato che la vitamina K2 è già nel tuo corpo contenuto nei CIBI NATURALI che ingoi? Ritengo però che tu di CIBI NATURALI ne ingoki, vero? In caso tu sia vegetariano, ingoi la vitamina K1 dalla frutta e dalla verdura, che negli intestini viene tramutata in piccole quantità in vitamina K2. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...coronavitaminaK2.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
10/02/2019 09:48 #26427 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...birolivitaminaK2.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Daniela Biroli, è nella norma, il risultato delle DEMONIZZAZIONI fatte dalla medicina su ciò che è LA BASE DELLA VITA sulla terra. Personalmente li ho chiamati "ALIMENTI ESSENZIALI" mentre la medicina per creare la paura li chiama INTEGRATORI, ecco che allora le persone hanno paura di questi che già sono nel suo corpo.
Ma la medicina riesce a sopravvivere proprio per la paura creata nelle persone, poichè vi è certezza che non ha mai guarito alcuna malattia, quindi non è per la bontà delle sue cure che viene seguita, ma perchè non ha alternative.

La pagina recita:
"Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/sperma.htm
confermata dalla RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) scritta dal Ministero della Salute, la quale riporta la lista completa degli "ALIMENTI ESSENZIALI", definiti dalla medicina INTEGRATORI, che personalmente, dato che sono nel mio sangue e nel liquido seminale maschile nel quale sono stato GENERATO, oh ma allora sono SCRITTI A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA, QUINDI cCOME POSSO ACCETTARE DI ESSERE STATO GENERATO NEGLI INTEGRATORI? riportando dei valori massimi giornalieri consigliati (IRRISORI), che come abbiamo visto, oltre che essere nel liquido seminale maschile, sono anche nel sangue di TUTTI gli animali al mondo, quindi anche nel mio, dato che il medico ne richiede i valori facendomi fare l'esame del sangue.
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...rkinsontiaminab1.htm

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici

acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...itaminaK2giovinezza…

ciaooo Franco
.
.
acidoascorbico.altervista.org
Vitamina K2, molecola della giovinezza: ecco come assumerla 17-05-2018
20Andrea Dalbuongrano Fazion, Fabio Vizzari e altri 18
Commenti: 4Condivisioni: 13
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Daniela Biroli
Daniela Biroli Ciao Franco, grazie di quanto sopra, non vedo scritto però se ci sono controindicazioni, c'è chi dice di si e chi dice di no.
1

Mi piace

· Rispondi · 02 gennaio 2019 14:12

Genre Franco
Scrivi una risposta...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Daniela Biroli, devi partire da un solo principio. Se ci fossero eccessi pericolosi sarebbe la fine del mondo vivente, in quanto nessun animale e nessun vegetale, in quanto entrambi i regni hanno bisogno degli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", quindi non hanno il bilancino per pesarli o si preoccupano di ingerirene di meno poichè contenuti nei CIBI NATURALI che ingoiano ogni giorno.
continua
>
1

Mi piace

· Rispondi · 3 h

Genre Franco
Genre Franco Quindi di PERICOLOSO E' SOLO LA CARENZA, CAUSA DI MALATTIE e lo stiamo vivendo. E' chi ti dice il contrario è perchè fà parte del CONTRARIO DI TUTTO, in quanto dal TUTTO GIUSTO ne ha dei danni finanziari. Questo deve essere per inciso. Quindi TRANQUILLA, poichè della innoquità lo dichiarano tutti gli studi ciaooo Franco
1

Mi piace

· Rispondi · 3 h · Modificato

Daniela Biroli
Daniela Biroli Grazie di fatti io la prendo da un anno e mi fa solo che bene, volevo una conferma anche da parte tua
1

Mi piace

· Rispondi · 3 h
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...birolivitaminaK2.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
12/02/2019 18:56 #26669 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ni/vitaminak2mk7.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Devo sottolineare quanto scrive dei prodotti alimentari delle industrie il dottor Weston Price:
Noi ormai abbiamo perso talmente memoria di tutto questo, che la dentatura storta è accettata come "normale" nei bambini e la carie attribuita alla scarsa igiene.
Gli esseri umani possono sviluppare una carenza di vitamina K2 in soli sette giorni di dieta con poca vitamina K; e questo è uno dei motivi fondamentali per cui livelli insufficienti di vitamina K2 sono tanto comuni. L’altro motivo principale della grande diffusione di carenza di vitamina K2 è che assumerla dalla nostra dieta è diventato estremamente difficile con i cibi moderni. Quali erano questi «cibi del commercio moderno», come li definì Price, che sembravano avere un effetto tanto nocivo su chi li mangiava? Cibo che poteva essere trasportato per lunghe distanze senza rovinarsi: farina bianca, zucchero bianco, riso bianco, grassi vegetali, prodotti in scatola e altri cibi lavorati, raffinati e privati di qualsiasi sostanza vitale. In altre parole: gli elementi che costituiscono il fondamento della nostra dieta industrializzata.
Quando abbiamo tolto gli animali dai pascoli, inconsapevolmente abbiamo rimosso la vitamina K2 dalla nostra dieta. Gli esseri umani non sono in grado di trasformare la vitamina K1 assunta dalle piante in vitamina K2. Gli animali possono farlo, innanzitutto se nella loro dieta ricevono abbondanti dosi di vitamina K1. I cereali contengono soltanto una parte del precursore della vitamina K2 che si trova nell’erba verde. Quando gli animali pascolavano sui prati, nel cibo a nostra disposizione la vitamina K2 era abbondante. I prodotti principali di una dieta comune, come burro, uova, formaggio e carne, anche se consumati in quantità relativamente esigue, erano in grado di soddisfare il nostro fabbisogno di menachinone. Da quando gli animali vengono nutriti nelle stalle con cereali, non sintetizzano più la vit. K2, di conseguenza noi ne siamo carenti (anche se la carne è "biologica"!).
Il grasso di animali alimentati a erba ha un alto contenuto di menachinone e tende ad avere un colore giallo o arancione più intenso rispetto al grasso di animali non alimentati a erba. Ecco una buona regola da seguire quando si scelgono i cibi ricchi di vitamina K2: in generale, più il grasso è giallo o arancione, maggiore è il contenuto di vitamina K2. Un’altra fonte di proteine grass-fed è la selvaggina. L’anatra, il fagiano, il coniglio, il cervo, il cinghiale (e così via) si nutrono naturalmente di vegetazione verde.

Weston Andrew Valleau Price [1] (6 set 1870 - 23 gen 1948) è stato un dentista conosciuto soprattutto per le sue teorie sul rapporto tra alimentazione, salute dentale, e la salute fisica. Ha fondato l'istituto di ricerca nazionale Dental Association, che divenne la sezione di ricerca della American Dental Association, ed è stato il presidente della NDA dal 1914 al 1928. [2] [3] [4]
Price inizialmente ha fatto la ricerca dentale sul rapporto tra terapia endodontica e denti pulpless e malattia sistemica più ampia, nota come teoria infezione focale, una teoria che ha portato in molte estrazioni di tonsille e denti. [5] teoria infezione focale cadde in disgrazia nel 1930 e è stato spinto ai margini della odontoiatria dal 1950. [6]
Nel 1930, Price aveva spostato il suo interesse per la nutrizione. Nel 1939, ha pubblicato la nutrizione e la degenerazione fisica, [7] in dettaglio i suoi viaggi globali studiando le diete e nutrizione di diverse culture. Il libro si conclude che gli aspetti di una moderna dieta occidentale (soprattutto farina, zucchero, grassi vegetali e moderni lavorati) causano carenze nutrizionali che sono una causa di molti problemi dentali e problemi di salute. I problemi dentali lui osservate includono il corretto sviluppo della struttura facciale (per evitare sovraffollamento dei denti) oltre alla carie dentale. Questo lavoro ha ricevuto recensioni contrastanti, e continua ad essere citato oggi da sostenitori di molte teorie diverse, tra cui l'odontoiatria controversi e teorie nutrizionali.
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/westonprice.htm
Tutto ciò sono esattamente gli stessi come segni di carenza di magnesio !! Mentre ci sono certamente andando sempre essere quelli che semplicemente non può tollerare l'assunzione di vitamina D Supplementi per un motivo o un altro, la buona notizia è che la stragrande maggioranza di questi problemi possono essere risolti o facilmente prevenuta essere sicuri di prendere cofattori sufficienti , con vitamina a e la vitamina K di essere altrettanto importante quanto prendere il magnesio in una dose sufficiente per risolvere qualsiasi carenza latente, come ad esempio, che viene disegnato sulla pagina di magnesio dosaggio, insieme con la vitamina d.
Come magnesio e vitamina D
Lavorare insieme
Dal momento che è necessario il magnesio per la conversione della vitamina D nella sua forma attiva, è anche vero che l'assunzione di vitamina D non può sollevare i livelli ematici di vitamina D in coloro che sono carenti di magnesio !! Assicurarsi di leggere questo nuovo e di capire questo magnesio e vitamina D interrelazione:
Il magnesio è 'consumata' quando la vitamina D viene convertita nella sua forma attiva nel sangue
Il magnesio è 'richiesto' per convertire la vitamina D nella sua forma attiva nel sangue
Funziona in entrambi i modi. Il magnesio non è solo esaurita, ma non permette di convertire la vitamina D se non si ha abbastanza magnesio, al fine di consentire la vitamina D da convertire !! In molti casi in cui grandi dosi di vitamina D sono prese, ma il livello di vitamina D non venire, sia per la persona carente e il loro medico credono che stanno avendo problemi di assorbimento della vitamina D. Questo finisce per provocare:
Un sacco di paura che un serio problema medico di base esiste
Inutilmente alti dosaggi di vitamina D sono spesso prese causando un peggioramento della carenza di magnesio
Migliaia e talvolta decine di migliaia di dollari vengono spesi in inutili test medici per trovare il problema 'assorbimento'
La carenza di magnesio sottostante è spesso mai trovato e affrontato, perché il test per i livelli di magnesio non è un test utile per determinare necessità di tale nutriente
A differenza dei farmaci, nutrienti sono 'sinergico' e interconnessi tra loro. Soprattutto nel caso di magnesio e vitamina D è estremamente importante che si prende il magnesio e vitamina D insieme quando si sta assumendo la vitamina D al fine di evitare questi problemi.
Un'altra ragione di questo è che il magnesio aiuta l'assorbimento del calcio, così, e molte donne che prendono vitamina D e calcio 'le mie ossa' non finire per prendere il magnesio insieme con questi due Fertilizzanti- e questo può compromettere l'efficacia costruzione osso del vitamina d e calcio.
Quindi, non farsi prendere l'assunzione di vitamina D senza prendere sia magnesio e vitamina D insieme! E 'davvero così importante! Continua a leggere per scoprire quali altri fattori possono influenzare l'assorbimento della vitamina D.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...gnesioevitaminaD.htm

Però abbiamo notizia che con la vitamina D3 per le ossa è necessaria anche la vitamina K2.
Che se ne sia carenti non lo ritengo vero, in quanto il nostro corpo negli intestini, grazie a 3 (tre) componenti se la AUTOPRODUCE, usando i batteri ESCHERICHIA COLI, che in questo intestino ci vivono in simbiosi, l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO.
"Escherichia coli è un batterio di comune riscontro nell'intestino di uomini ed animali omeotermi. Gram negativo, asporigeno, aerobio - anaerobio facoltativo, di forma bastoncellare, l'Escherichia coli è un normale commensale del colon; ciò significa che vive a spese dell'organismo umano senza arrecare particolari danni o benefici. Si nutre di zuccheri come lattosio e glucosio, che fermenta originando acidi e gas, e contribuisce alla produzione di vitamina K. Per questa loro caratteristica e per la capacità di contrastare la colonizzazione intestinale da parte di patogeni, i ceppi innocui di Escherichia coli possono essere considerati addirittura simbionti; ciò significa che sia loro che l'ospite traggono reciproco vantaggio dalla convivenza."
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/vitaminakcoli.htm

come si leggerà anche nell'articolo sotto:"Vitamina K2 o menachinoni di origine batterica (sintetizzata dai batteri simbionti normalmente presenti nella flora intestinale umana, come quelli appartenenti al genere Escherichia (come Escherichia coli)."
In proposito Linus Pauling ci spiega molto bene la funzione di questi batteri avendo a disposizione l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO:
"pagina 277/340
batterio ESCHERICHIA COLI e il LATTOSIO (LATTE) e i "GENI REGOLATORI"
Si tratta di un fenomeno ben noto nei batteri. Il comune batterio intestinale ESCHERICHIA COLI solitamente usa come sua fonte di carbonio il glucosio, che è uno zucchero semplice, ma può anche vivere di lattosio (lo zucchero presente nel latte), che è un disaccaride. Quando si trasferisce una coltura di E. COLI dal glucosio al lattosio, per un pò di tempo essa cresce molto lentamente, poi si sviluppa rapidamente. Per poter vivere di lattosio l'organismo deve contenere un enzima che lo scinde in due parti; l'E. COLI è capace di fabbricare questo enzima, la betagalattossidasi, perchè possiede il gene corrispondente nel suo materiale genetico; ma, quando vive nutrendosi di glucosio, ogni cellula della coltura contiene soltanto una decina di molecole di questo enzima; se lo si trasferisce in un mezzo che contiene lattosio, ogni cellula sintetizza qualche migliaio di molecole dell'enzima, permettendogli di UTILIZZARE BENE IL LATTOSIO.
Questo processo è chiamato "formazione enzimatica indotta"; è stato scoperto nel 1900 ed è stato studiato in modo approfondito dal biologo francese Jaques Monod, che nel 1965 ha ricevuto il premio Nobel per la Medicina insieme con Francois Jacob e Andrew Lwoff.
Monod e i suoi colleghi dimostrarono che il tasso di produzione dell'enzima sotto controllo del suo "gene specifico" è a sua volta controllato da un altro gene, chiamato "gene regolatore". Quando, nel mezzo in cui vive la coltura, il lattosio è scarso o assente, il "gene regolatore" cessa la sintesi dell'enzima, allo scopo di alleggerire il batterio del compito non necessario di fabbricare un enzima utile. Quando invece è presente il lattosio, il "gene regolatore" avvia il processo di sintesi dell'enzima, per poter utilizzare il lattosio come nutrimento.
E' dimostrato che anche gli esseri umani hanno degli enzimi regolatori che controllano la sintesi degli enzimi implicati nella conversione dell'ACIDO ASCORBICO in altre sostanze. Queste altre sostanze, che sono prodotti di ossidazione, sono utili; è noto, per esempio, che riescono a tenere sotto controllo il cancro negli animali meglio dell'ACIDO ASCORBICO (Omura e colleghi, 1974 e 1975).
Ma l'ACIDO ASCORBICO è anch'esso una sostanza importante, direttamente implicata nella sintesi del COLLAGENE ed in altre reazioni dell'organismo umano.
Sarebbe catastrofico se gli enzimi dovessero svolgere il loro lavoro con tanta efficacia da convertire tutto l'ACIDO ASCORBICO e l'acido deidroascorbico in prodotti di ossidazione che non hanno le stesse proprietà biochimiche che ha la vitamina. Per questa ragione i "geni regolatori" arrestano o rallentano la produzione degli ENZIMI allorchè venga ingerita una bassa quantità di ACIDO ASCORBICO; ma quando tale quantità è grande, gli enzimi vengono prodotti in quantità maggiori, permettendo la conversione di una quantità maggiore di ACIDO ASCORBICO NELLE ALTRE SOSTANZE UTILI.
Conclusine: "se manca l'ACIDO ASCORBICO, viene rallentata la produzione di "geni regolatori" e quindi si diventa allergici al LATTOSIO"."
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/originalelp.pdf

E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...itaminadcoimbraa.htm

Tra l'altro la pagina dichiara:
"La vitamina K2, scoperta nel 1935 dal biochimico Carl Peter Henrick Dam, per questo ebbe il premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1943, insieme allo statunitense Edward Adelbert Doisy che della vitamina K aveva realizzato la sintesi, sta attirando sempre più l'attenzione del mondo scientifico per via delle sue evidenti proprietà benefiche legate alla presenza di calcio nel nostro corpo. La K2 vitamin mette in azione una proteina nota come osteocalcina, che spazza via il calcio dai tessuti in cui potrebbe risultare dannoso (vene, arterie) spostandolo nelle ossa e nei denti. Un recente libro della dottoressa naturopata Kate Rhéaume-Bleue mette in evidenza le cause e gli effetti della vitamina K2, sostenendo che una corretta e costante assunzione, attraverso gli alimenti che ne offrono un maggiore apporto, non solo aiuta a contrastare la carenza di calcio ma contribuisce a migliorare la salute, contrastando patologie molto comuni. Tra gli indizi di una possibile carenza di vitamina K2 vi sono PROBLEMI RENALI, carie, osteoporosi e la formazione di rughe.
Scorri la gallery per scoprire i 4 buoni motivi per cui assumerla e dove trovarla
di Sara Rezk
16 Giugno 2017"

Oh, ma allora della CARENZA della vitamina K2, anche i reni ne soffrono e lavorano male, potendo quindi dare problemi, ma questo lo "specializzato" nefrologo lo sà? glielo avranno insegnato? Mi auguro tanto di sì, ma se così fosse avremmo saputo di questa vitamina K2, in quanto prescrivendola o facendone fare gli esami del sangue, nel tempo almeno qualcuno lo saprebbe.
SONO INVECE CERTO DI NO.
Quindi mi permetto di ricordare a chi ha problemi di reni di farsi fare l'esame della
VITAMINA K2
che da questi risultati può vederne il valore, avendo così il modo di correre ai ripari dandogliela al proprio corpo affinchè possa usarla per la sua AUTONOMA GUARIGIONE.
Scusate, non vado oltre.....
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...aminak2lungavita.htm
Oggi 22 gennaio 2019, dopo avermi fatto fare ieri le richieste degli esami del sangue per Franca e per me, dal nostro medico di base, stamattina alle 7.30 ci siamo recati al laboratorio analisi per il giusto prelievo.
Dato che è dal 05/04/2018 che con Franca ingoiamo ogni giorno con costanza questa vitamina K2, quindi da quasi un anno, ho proposto al mio medico di richiedere anche i valori di questa. Al che, non avendo trovato gli estremi necessari mi ha comunicato che li cercava ed avremmo fatto questo esame un pò più in là.
Ebbene questa mattina alla impiegata che ha ritirato le richieste ho fatto la domanda logica per avere gli estremi necessari per questo esame e lei mi ha comunicato che il laboratorio questo esame lo fà, ma per la regione Piemonte non è mutuabile, quindi solo a pagamento ed al costo di
160.00 EURO
COSI' TANTO?
Quante persone avranno la possibilità di farsela controllare?
Da incompetente, che differenza può esserci nella ricerca tra la vitamina D e questa vitamina K2?
Sono entrambe liposolubili, quindi il lavoro da effettuare dovrebbe avere uguale.
Già la ricerca della vitamina D è dalla medicina: DEMONIZZATA, addirittura i medici dichiarano che il farla controllare è diventata una moda e non vogliono farla fare, adducendo mille scusa: sì perchè in caso di CARENZA si sentono obbligati a prescriverla, ed ecco che allora, onde evitare di prescrivere anche la vitamina K2, le quali, come abbiamo capito DANNO LA SALUTE specialmente quest'ultima, A CHI NON NE E' CARENTE, ecco che è indispensabile che questa non possa essere controllata da chi non ne ha le possibilità.
Mi permetto allora di comunicarvi il mio pensiero, e penso di non sbagliare.
Il tutto non può che determinare senza ombra di dubbio che vi è nel SISTEMA
LA MASSIMA MALAFEDE
in quanto oltre a non dare le GIUSTE INFORMAZIONI in merito a questa vitamina K2. si mette in condizioni il medico di base di NON FAR FARE QUESTO ESAME, in quanto che se uscisse CARENTE, è logico il DOVERE, da parte sua, di prescrivere questa vitamina come stà succedendo con la vitamina D.
Questo dimostra chiaramente che LA TUA, LA MIA, LA VOSTRA SALUTE PER IL SISTEMA SANITARIO NON E' LA PRIORITA', ANZI AL CONTRARIO, LA PRIORITA' E' IL LUCRO.
Spero di non avervi tediato, in quanto non è la mia intenzione, ma farvi capire LE PURE VERITA'.
Per il resto degli esami del sangue, onde dimostrarvi la nostra SALUTE, posterò i risultati in altra settimana quelli di Franca ed i miei.
Naturalmente con Franca questa vitamina K2 la ingoiamo dall'aprile 2018.
Devo quindi fare presente che all'atto del prelievo del sangue da parte del personale preposto del laboratorio analisi, di norma, finito il prelievo viene tolto l'ago e subito messo sul buco del cotone applicando uno scotck per tenuta e togliendolo poi dopo alcuni minuti. In passato, di solito togliendo questo cotone vi era del sangue e per Franca era normale che le venisse un piccolo ematoma blu.
Stranamente questa volta per entrambi, il cotone aveva appena una piccolissima macchia di sangue e per Franca niente ematoma.
Questo fatto ci ha confermato che la vitamina K2 in noi, NON CARENTI, stà facendo il suo lavoro di anti-emorragico e ne abbiamo avuto soddisfazione.

Per rivedere il pensiero di questo FALSO articolo sotto citato, dobbiamo partire da una informazione molto precisa e valida che dice:
"Nel nostro organismo, normalmente avvengono fenomeni di natura elettrica e di natura atomica, sia negli interscambi fra cellula e cellula che all'interno della cellula stessa.
Ogni nostra cellula possiede un equilibrio fra il suo interno ed il suo esterno che si fonda sulla stabilità del potenziale di membrana e sulla regolarità del meccanismo della pompa sodio-potassio.
Tutti gli elementi leggeri (almeno 21) sono essenziali per la vita. Di questi in particolare sono quattro quelli fondamentali: Sodio, Potassio, Calcio e Magnesio.
L'individuo sano possiede:
- tutti gli elementi necessari nella giusta quantità
- un regolare potenziale di membrana e un regolare funzionamento della pompa sodio-potassio
- un sistema immunitario integro ed efficiente
NELL'ORGANISMO SANO, E SECONDO LE NECESSITA', SI PRODUCONO, PER AZIONE DEGLI ENZIMI, DELLE TRASMUTAZIONI DI UN ELEMENTO IN UN ALTRO: IL CALCIO IN POTASSIO O IN MAGNESIO, IL SODIO IN O MAGNESIO, IL MAGNESIO IN CALCIO, IL POTASSIO IN CALCIO ECC.. IN PARTICOLARE, L'EQUILIBRIO DELLA POMPA SODIO-POTASSIO è SALVAGUARDATA DAGLI ASCORBATI DEI QUATTRO ELEMENTI, CIOE' DALLA SALINIFICAZIONE DI QUESTI ULTIMI OPERATA DALL'ACIDO ASCORBICO
L'organismo equilibrato è in grado di mantenere attivo questo processo e di conseguenza il sistema immunitario preposto a combattere ogni forma di aggressione."
Quindi la parte iniziale dell'articolo non ha ragione di essere:
"Nonostante l’ossessione nella nostra società per assunzione di calcio, gli studi mostrano ripetutamente che le culture con il più elevato consumo di latte e prodotti caseari, e quindi con la più alta assunzione di calcio, presentano la maggiore incidenza di fratture osteoporotiche e di denti in cattive condizioni.
Questa osservazione ha dato origine a quello che viene chiamato il “paradosso del calcio”.
Come è possibile che nel mondo occidentale sono considerati necessari da 1000 a 1500 mg di calcio al giorno per mantenere la salute delle ossa mentre molte altre popolazioni mantengono forti le ossa e i denti in discrete condizioni con l’assunzione di 400 mg o meno di calcio?" "
quindi, NON CONTA la quantità di CALCIO, ma la quantità di ACIDO ASCORBICO ingoiato per la SALINIFICAZIONE di questo minerale se in eccesso per trasmutarlo negli altri minerali di cui in eventuale CARENZA.
Un esempio che dimostra chiaramente quanto sopra è quello di un COLOMBO che nel periodo invernale, carente di CIBO, trovandone uno SOLO contenente molto POTASSIO, sicuramente non sapendo che può causargli danni alla salute lo ingoia tranquillamente per mesi.
Naturalmente però tutto questo POTASSIO potrebbe arrecare danni a questo colombo, non solo ma se dipendesse dalla medicina dichiarerebbe questo colombo in IPERKALEMIA o IPERPOTASSEMIA, senza tenere conto che invece Madre Natura non vuole che questo succeda, altrimenti cesserebbe la vita sulla terra, ed ecco che allora questa Madre Natura e la EVOLUZIONE gli vengono in soccorso ed il FEGATO del colombo gli AUTOPPRODUCE dal concepimento alla morte la necessaria quantità di ACIDO ASCORBICO per ovviare e TRASMUTARE per mezzo della SALINIFICAZIONE tutto questo POTASSIO negli altri minerali ESSENZIALI, di cui è carente il CIBO e che ha bisogno per non ammalarsi e rischiare la estinzione.
Accertato che l'ACIDO ASCORBICO ingoiato in giuste dosi, gioca un ruolo molto importante con gli "ALIMENTI ESSENZIALI", equilibrandoli alle sue necessità, riguardo alla OSTEOPOROSI, della quale soffrono milioni di persone e di cui si colpevolizza il CALCIO, sono certo che si debba smettere di colpevolizzare questo MINERALE, ma che si debba rivolgere lo sguardo verso un "ALIMENTO ESSENZIALE" denominato vitamina D (un ORMONE), di cui vi è una CARENZA ACCERTATA su famiglie complete e quindi di tutta la popolazione umana. Per conoscere la CARENZA basta un semplice esame del sangue richiedendo i valori di:
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO (che sono CERTO lo si rileverà nel sangue SEMPRE NORMALE)
OMOCISTEINA
vitamina B12
e sono certo che se si ha il COLESTEROLO ALTO si ha CARENZA CERTA di vitamina D.
Questa vitamina D dovrebbe essere AUTOPRODOTTA dal corpo sotto la pelle, trasmutando il COLESTEROLO anch'esso AUTOPRODOTTO dal fegato con l'ausilio dei raggi UV del SOLE, che è fonte di vita per ogni essere vivente, ma a causa della mancata esposizione e della DEMONIZZAZIONE, VOLUTAMENTE si fà evitare la AUTOPRODUZIONE di questo INDISPENSABILE ORMONE vitamina D.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inak2paratormone.htm
Traduzione dall'inglese dell'articolo del dr. Mercola
Cosa devi sapere sulla vitamina K2, D e calcio
Storia a colpo d'occhio
La vitamina K2 è un'importante vitamina solubile in grassi che svolge un ruolo fondamentale nella protezione del tuo cuore e del cervello e nella costruzione di forti ossa. Essa svolge anche un ruolo importante nella protezione del cancro
Il ruolo biologico della vitamina K2 è quello di aiutare a spostare il calcio nelle aree corrette del tuo corpo, come le tue ossa ei denti. Aiuta anche a rimuovere il calcio da aree in cui non deve essere, come nelle arterie e nei tessuti molli
Le quantità ottimali di vitamina K2 sono ancora in fase di indagine, ma sembra probabile che 180-200 microgrammi di vitamina K2 potrebbero essere sufficienti per attivare le proteine K2 dipendenti del vostro corpo per trasferire il calcio nelle aree corrette
Se prendi la vitamina D orale, devi anche assumere la vitamina K2. La carenza di vitamina K2 è in realtà ciò che produce i sintomi della tossicità della vitamina D, che include una calcificazione inappropriata che può portare all'indurimento delle arterie
Se prendi un integratore di calcio, è importante mantenere il giusto equilibrio tra calcio, vitamina K2, vitamina D e magnesio. La mancanza di equilibrio tra queste sostanze nutritive è il motivo per cui gli integratori di calcio sono stati associati ad un aumento del rischio di infarto e ictus
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...vitaminak2storia.htm

E' però naturale che l'articolo di questo non ne parli, mancandogli questa informazione che però noi ora l'abbiamo.
Quindi spero che queste possano aiutarvi a difendervi da queste trappole.
Traduzione dall'inglese dell'articolo del dr. Mercola
Cosa devi sapere sulla vitamina K2, D e calcio
Storia a colpo d'occhio
La vitamina K2 è un'importante vitamina solubile in grassi che svolge un ruolo fondamentale nella protezione del tuo cuore e del cervello e nella costruzione di forti ossa. Essa svolge anche un ruolo importante nella protezione del cancro
Il ruolo biologico della vitamina K2 è quello di aiutare a spostare il calcio nelle aree corrette del tuo corpo, come le tue ossa ei denti. Aiuta anche a rimuovere il calcio da aree in cui non deve essere, come nelle arterie e nei tessuti molli
Le quantità ottimali di vitamina K2 sono ancora in fase di indagine, ma sembra probabile che 180-200 microgrammi di vitamina K2 potrebbero essere sufficienti per attivare le proteine K2 dipendenti del vostro corpo per trasferire il calcio nelle aree corrette
Se prendi la vitamina D orale, devi anche assumere la vitamina K2. La carenza di vitamina K2 è in realtà ciò che produce i sintomi della tossicità della vitamina D, che include una calcificazione inappropriata che può portare all'indurimento delle arterie
Se prendi un integratore di calcio, è importante mantenere il giusto equilibrio tra calcio, vitamina K2, vitamina D e magnesio. La mancanza di equilibrio tra queste sostanze nutritive è il motivo per cui gli integratori di calcio sono stati associati ad un aumento del rischio di infarto e ictus

Dott. Mercola
Che cosa è così speciale circa la vitamina K2?
La vitamina K è in realtà un gruppo di vitamine liposolubili. Tra i due principali, K1 e K2, quelli che ricevono la massima attenzione sono K1, che si trova in verdure a foglia verde e è molto facile da ottenere attraverso la vostra dieta. Questa mancanza di distinzione ha creato molta confusione ed è uno dei motivi per cui la vitamina K2 è stata trascurata per così tanto tempo.
I tre tipi di vitamina K sono:
La vitamina K1, o il fililoquinone, si trova naturalmente in piante, in particolare nelle verdure; K1 va direttamente al tuo fegato e ti aiuta a mantenere la coagulazione sana del sangue
La vitamina K2, chiamata anche menaquinone, è fatta dai batteri che allineano il tratto gastrointestinale; K2 va dritto alle pareti dei vasi sanguigni, alle ossa e ai tessuti diversi dal fegato
La vitamina K3, o menadione, è una forma sintetica che non consiglio; È importante notare che tossicità è avvenuta nei neonati iniettati con questa vitamina K3 sintetica
Esso svolge anche un ruolo nella rimozione del calcio da aree in cui non dovrebbe essere, come nelle arterie e nei tessuti molli.
"K2 è veramente critico per mantenere le ossa forti e le arterie chiare", dice Rheaume-Bleue.
Ora, la vitamina K2 può essere suddivisa in due categorie aggiuntive, chiamate:
MK-4 (menaquinone-4), una forma di vitamina K2 a catena corta trovata in burro, tuorli d'uovo e alimenti a base di animali
MK-7 (menaquinone-7), forme a catena lunga trovate in alimenti fermentati. C'è una varietà di queste forme lunghe, ma la più comune è MK-7. Questo è quello che vorrai cercare nei supplementi, perché in una forma supplementare, i prodotti MK-4 sono in realtà sintetici. Non sono derivati da prodotti alimentari naturali contenenti MK-4.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...vitaminak2storia.htm
Un nuovo studio suggerisce che la mancanza di matrice attiva Gla-proteica (MGP) è associata a calcificazione vascolare, rigidità vascolare e arteriosa.
L' attivazione del MGP dipende dalla vitamina K, per cui questi risultati possono quindi sottolineare l'importanza di un adeguato apporto di vitamina K per la salute cardiovascolare.
Hogne Vik, il medico che ha condotto lo studio ha detto che: "Il meccanismo di MGP che inibisce la calcificazione delle arterie è stato chiaramente comprovato nel cellule animali e umane".
"In effetti, una quantità adeguata di vitamina K è necessaria per attivare l' MGP ed è ampiamente riconosciuto che la vitamina K2 come menachinone-7 (MK7) è la forma più biodisponibile e bioattiva di vitamina K come supplemento alimentare disponibile al giorno d' oggi.".
Nel primo studio, pubblicato sulla rivista scientifica "Nefron"(1), sono stati inclusi 83 pazienti con malattia renale cronica (CKD), con un'età media di 62,9 +/- 13,9 anni.
I ricercatori hanno misurato la calcificazione vascolare e la rigidità vascolare misurando anche le lesioni delle calcificazioni nell'aorta addominale, e attraverso la valutazione dell' indice vascolare chiamato cardio-ankle e la velocità delle pulsazioni.
I livelli plasmatici ematici di MGP inattivi sono stati misurati con il metodo ELISA.
I ricercatori hanno provato che i livelli inattivi di MGP nel plasma sono aumentati a seconda della gravità della malattia renale cronica, e sono stati positivamente associati con una maggiore calcificazione vascolare.
Essi hanno concluso che alti livelli di MGP inattivi (noti anche come dp-ucMGP), possono anche " essere utilizzati come marker di una precoce calcificazione vascolare nei pazienti con Insufficienza Renale Cronica (IRC)"
Nel secondo studio, i due ricercatori hanno studiato i percorsi collegati alla rigidità arteriosa in un gruppo di 66 soggetti che avevano il diabete di tipo 2, con un'età media di 62 +/- 12 anni.
Scrivendo sul Journal of Hypertension, i ricercatori hanno utilizzato velocità delle pulsazioni per misurare la rigidità arteriosa attraverso a la tonometria arteriosa (Una tecnica per la misurazione della pressione sanguigna).
Essi hanno scoperto che i livelli di MGP inattivi circolanti era indipendentemente associata con velocità della pulsazione nei pazienti diabetici.
"Questo suggerisce che se la vitamina K2 è carente, la mancata attivazione del MGP può portare a calcificazioni importanti delle arterie e potrebbe essere corretta con la supplementazione di vitamina K2 nei pazienti con diabete", hanno concluso i ricercatori.
Questi studi confermano ancora una volta che la regolare supplementazione di vitamina K2 è essenziale per la salute cardiovascolare.
"Questi nuovi studi clinici hanno documentato correlazioni tra la calcificazione delle arterie e elevate quantità MGP inattivi, sia nei pazienti diabetici che nei pazienti con insufficienza renale cronica", spiega il Dott. Vik.
"La buona notizia è che la vitamina K2/MK-7 (come la Primal K2 1000) ha dimostrato di ridurre i livelli di matrice attiva Gla-proteica (MGP) e che la K2 ha dimostrato di ridurre la rigidità arteriosa in soggetti sani e in pazienti con malattie renali."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...2calcificazionea.htm
L'European Heart Journal ha pubblicato un importante studio che evidenzia il potenziale dell'integrazione di vitamina K2 per la stenosi della valvola aortica calcifica (CAVS), una condizione cardiovascolare comune nella popolazione anziana in cui attualmente non esiste alcuna terapia medica.
Secondo i ricercatori, una volta che la grave sintomatologia della stenosi della valvola aortica calcifica si è sviluppata, la prognosi senza intervento è deprimente.
Attualmente l'unico trattamento per stenosi della valvola aortica calcifica (CAVS) è la sostituzione della valvola aortica chirurgica o trans catetere (AVR), a cui non tutti i pazienti sono adatti.
Mentre numerosi studi hanno tentato di riutilizzare interventi farmacologici di uso comune per rallentare la progressione di CAVS, però ma non hanno finora alterato il corso della patologia.
La ricerca rileva che gli studi hanno dimostrato che le statine, ampiamente utilizzate per l'abbassamento dei lipidi nell'aterosclerosi e nell'infiammazione, non hanno alcun effetto sulla progressione o sugli esiti clinici della CAVS e potrebbero effettivamente esacerbare la condizione.
Tuttavia, i ricercatori hanno notato che la vitamina K2, in particolare i menachinoni a catena lunga (MK7), poiché sono trasportati efficientemente oltre il fegato.
"La supplementazione di vitamina K è un'opzione allettante per ricostituire le riserve vascolari di vitamina K per garantire un'inibizione ottimale della calcificazione", hanno scritto i ricercatori.
Questo studio è molto significativo, perchè riconoscendo che le terapie mediche si stanno rivelando inefficaci, i ricercatori stanno facendo luce su alternative efficaci efficaci, come appunto la Vitamina K2-MK7 ha già dimostrato ampiamente.
Per esempio, un precedente studio cardiovascolare triennale in donne sane in postmenopausa che assumevano solo 180 mcg al giorno di Vitamina K2-MK7 , che ha dimostrato una cessazione e persino una regressione nella rigidità arteriosa.
La rilevanza di questo studio di tre anni ha portato a diversi studi da parte della comunità medica per pazienti con calcificazione delle arterie coronarie esistenti, calcificazione della valvola aortica e calcificazione delle arterie periferiche.
Lo studio dell’ European Heart Journal conclude:
"I meccanismi fisiopatologici coinvolti nell'avvio e nella progressione di stenosi della valvola aortica calcifica vengono rapidamente chiariti e includono infiammazione, fibrosi e calcificazione.
Con questa nuova conoscenza, abbiamo identificato nuovi bersagli terapeutici come la vitamina K2-MK7 e nuove tecniche di imaging che possono essere utilizzate per testare l'efficacia di nuovi agenti e per approfondire ulteriormente la nostra comprensione fisiopatologica."
Per l' ennesima volta è stata comprovata l' inutilità delle statine, cioè dei farmaci anticolesterolo, a favore di sostanze più naturali come la K2.
Ricordo che la Vitamina K2 è contenuta nella carne allevata ad erba oppure negli integratori come ad esempio la "Primal K2 1000"
Evitate comunque quelli estratti dalla soia perchè possono dare allergie e problemi intestinali.
Bibliografia:
Knapen MHJ, et al. Menaquinone-7 supplementation improves arterial stiffness in healthy postmenopausal women: double-blind randomised clinical trial. Thrombosis and Haemostasis (2015) 19;113(5).
Peeters FECM, et al. Calcific aortic valve stenosis: hard disease in the heart. Euro Heart J (2017) 0,1-8.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...2calcificazioneb.htm
L'articolo riporta:
"Sanihelp.it - Mai più senza K2, consiglia Assolatte, perché è questa la vitamina-chiave per combattere gli effetti ell’invecchiamento: dalla pelle rilassata ai problemi cardiaci, dalle rughe alla carie dentaria, alle vene varicose. Inoltre, se i livelli sono troppo bassi le ossa faticano a mantenere un’adeguata mineralizzazione e cresce il rischio di fragilità ossea e osteoporosi.
È ampio, infatti, lo spettro d’azione della più giovane delle vitamine – perché scoperta molto tempo dopo le altre vitamine ­– e, ricerca dopo ricerca, si continuano a individuare nuovi benefici. Al punto da farla inserire tra i nutrienti indispensabili e da procacciarsi ogni giorno, scegliendo gli alimenti che la contengono naturalmente, come latte, yogurt, burro, formaggi freschi morbidi e fermentati, come Gorgonzola, Taleggio e Brie.
ed ancora:
"Per assumere i 25-50 microgrammi di vitamina K2 consigliati ogni giorno dai nutrizionisti, bastano 80 g di formaggio fermentato. Invece consumando le tre porzioni giornaliere di latte e yogurt consigliate dai Larn (pari a due bicchieri di latte e un di yogurt) si arriva già a coprire il 15% della rda consigliata. Se nel corso della giornata si consumano anche uova, carne o cereali si aumenta l’intake. Quella assunta tramite il consumo di alimenti lattiero-caseari (ossia il menachinone) viene lavorata dai batteri presenti nell’intestino, che la trasformano in una forma bioattiva.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...minaK2giovinezza.htm
L'articolo in oggetto, molto informativo riporta:
"Gli effetti benefici della vitamina K2 sono stati ampiamente documentati in anni di ricerca e dalla comparazione tra Vita K1 e K2 è emerso che solo quest’ultima produce effetti positivi sulla salute. Ciò è coerente con quanto evidenziato da importanti studi, che hanno rilevato la superiorità in termini di benefici sulla salute della K2.
Citiamo quanto segue dal sito nutrizionenaturale.org, che ringraziamo calorosamente:
Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K."
Quindi la medicina ufficiale non ha scusanti, poichè informata sull'importanza di questa vitamina K2 e non ha mai fatto nulla, La dimostrazione è che non si parla mai di esami del sangue in merito per conoscerne i valori ed eventualmente provvedere, ma non solo, questo vale anche per la vitamina D in quanto entrambe fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nell'elenco della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata)
acidoascorbico.altervista.org/Immagini/razionerg.htm

Avere dei valori normali, probabilmente si potrebbe evitare la morte di infarti ed ictus per molte persone.
Sappiamo che la prima causa di morti al mondo sono proprio gli ictus e gli infarti.
Ed ancora:
"Secondo il Dott Schurgers:
"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "
Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.
Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.
Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).
La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa."
Quindi la malattia ARTEROSCLEROSI potrebbe essere prevenuta ed addirittura anche guarita, ma da parte della medicina non succede proprio nulla.
A cosa servono le RICERCHE in merito se alle persone manca addirittura la informazione di base?
Non dimentichiamoci che:
"Nel Prospect Study, in cui 16000 persone sono state seguite per 10 anni, i ricercatori hanno osservato che ogni dose supplementare di 10 mcg di K2 nella dieta, ha permesso una riduzione del 9% del rischio di malattia coronarica, mentre la vitamina K1 non ha ottenuto gli stessi i risultati.
Uno studio epidemiologico che ha seguito ben 11.000 uomini ha scoperto che un elevato apporto di vitamina K2 è positivamente correlato con un rischio più basso del 63% di cancro alla prostata avanzato.
Sono stati studiati una serie di diversi tipi di cancro, compresi Glioblastoma, cancro epatocellulare, tumore del polmone e cancro alla prostata.
Sulla base di questi risultati viene raccomandata vitamina K2 come prevenzione del cancro o per evitare una ricaduta dopo il trattamento del cancro."
Addirittura questa vitamina K2 è contro il cancro, ma chi informa di questo?
Ma perchè si dovrebbe informare? ormai certi tipi di cancro vengono fatti con la laparoscopia, una rendita per certi medici.
Concludo:
"Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere."
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...naK2studiclinici.htm

Da "La vitamina che ti farà vivere 100 anni. Il miracolo della vitamina K2" di Kate Rhéaume-Bleue (2017)
Weston Price (un dentista americano) nei primi decenni del '900 studiò la dentatura e la morfologia della mandibola dei popoli primitivi e la mise in relazione con l'alimentazione.Nel praticare la sua professione di odontoiatra, si accorse che nelle nuove generazioni le affezioni dentali erano più frequenti di quelle che lui aveva riscontrato nella generazione precedente e che addirittura alcuni disturbi erano del tutto nuovi. Oltre ad avere più carie, molti bambini avevano arcate piccole e conseguentemente denti storti. Ragionando sulle possibili cause, il sospetto cadde sull’alimentazione. Egli notò che le condizioni dei denti riflettevano la salute generale del soggetto. Si fece strada nella sua mente che forse la moderna alimentazione era povera di qualche fattore. Ai suoi tempi, esistevano già eccellenti testimonianze di antropologi sulle perfette dentature della gente appartenente a culture non ancora “intaccate” dalla civiltà. Fu allora, che decise di partire alla ricerca delle ultime popolazioni “primitive” del Pianeta o di quelle comunità che ancora si attenevano ad un’alimentazione tradizionale. Egli voleva valutarne lo stato di salute, soprattutto da un punto di vista odontoiatrico. È così che fece più volte il giro del mondo, visitando gli angoli più remoti del pianeta (isole del Pacifico, Alaska, Africa e gli ultimi “paleolitici” dell’Australia). Poté constatare e documentare con eloquenti fotografie che dove questi popoli erano rimasti fedeli alla loro dieta tradizionale, le carie e i denti storti erano praticamente inesistenti; la mandibola era ben sviluppata e le tre parti della faccia ben proporzionate. Studiando invece gli indigeni che avevano iniziato a consumare gli alimenti raffinati e ricchi di zuccheri dei coloni occidentali, egli accertò un notevole aumento del decadimento dentale. Oltre ad un aumento delle carie, i giovani avevano, con sorprendente frequenza, un viso che tendeva ad essere triangolare e questo comportava arcate dentali più strette, poco spazio per i denti che quindi crescevano storti. Questo aspetto del viso strideva, se paragonato ai visi più ovali e alle mandibole più possenti e squadrate degli indigeni che seguivano ancora la dieta tradizionale. Inoltre, gli indigeni che avevano abbandonato i loro alimenti nativi, erano molto meno resistenti alle malattie.
Price riuscì a comprendere che responsabile dell’inevitabile declino fisico non era la presenza di qualche «fattore dannoso»; piuttosto, era «l’assenza di alcuni fattori essenziali». Per dimostrare questa teoria fece analisi chimiche su migliaia di campioni di cibi tradizionali per stabilirne il contenuto nutrizionale, e confrontò i dati con i campioni della dieta americana dei suoi tempi. Scoprì che le diete delle persone sane appartenenti alle culture tradizionali contenevano almeno quattro volte i minerali e le vitamine idrosolubili e almeno dieci volte più vitamine liposolubili rispetto alla media della dieta industrializzata. Price capì che le vitamine liposolubili avevano il ruolo di «catalizzatori» e «attivatori», poiché l’organismo ne ha bisogno per poter utilizzare tutti gli altri nutrienti ricavati dall’alimentazione. In particolare un nutriente, che definì semplicemente «Attivatore X», era diverso dalle altre vitamine liposolubili conosciute, e aveva chiaramente profondi effetti sulla salute dei denti e delle ossa. Price scoprì quella sostanza nelle uova di pesce, nei tuorli d’uovo e nella carne, ma soprattutto nel grasso butirrico delle mucche che mangiavano erba verde che cresceva rapidamente. Fu da quest’ultima fonte che Price creò un olio ricco di attivatore X, col quale formulò un protocollo nutrizionale per la cura delle carie.
Dopo qualche anno due scienziati scoprirono che "l'attivatore X" era la vitamina K (e presero il Nobel).
Noi ormai abbiamo perso talmente memoria di tutto questo, che la dentatura storta è accettata come "normale" nei bambini e la carie attribuita alla scarsa igiene.
Gli esseri umani possono sviluppare una carenza di vitamina K2 in soli sette giorni di dieta con poca vitamina K; e questo è uno dei motivi fondamentali per cui livelli insufficienti di vitamina K2 sono tanto comuni. L’altro motivo principale della grande diffusione di carenza di vitamina K2 è che assumerla dalla nostra dieta è diventato estremamente difficile con i cibi moderni. Quali erano questi «cibi del commercio moderno», come li definì Price, che sembravano avere un effetto tanto nocivo su chi li mangiava? Cibo che poteva essere trasportato per lunghe distanze senza rovinarsi: farina bianca, zucchero bianco, riso bianco, grassi vegetali, prodotti in scatola e altri cibi lavorati, raffinati e privati di qualsiasi sostanza vitale. In altre parole: gli elementi che costituiscono il fondamento della nostra dieta industrializzata.
Quando abbiamo tolto gli animali dai pascoli, inconsapevolmente abbiamo rimosso la vitamina K2 dalla nostra dieta. Gli esseri umani non sono in grado di trasformare la vitamina K1 assunta dalle piante in vitamina K2. Gli animali possono farlo, innanzitutto se nella loro dieta ricevono abbondanti dosi di vitamina K1. I cereali contengono soltanto una parte del precursore della vitamina K2 che si trova nell’erba verde. Quando gli animali pascolavano sui prati, nel cibo a nostra disposizione la vitamina K2 era abbondante. I prodotti principali di una dieta comune, come burro, uova, formaggio e carne, anche se consumati in quantità relativamente esigue, erano in grado di soddisfare il nostro fabbisogno di menachinone. Da quando gli animali vengono nutriti nelle stalle con cereali, non sintetizzano più la vit. K2, di conseguenza noi ne siamo carenti (anche se la carne è "biologica"!).
Il grasso di animali alimentati a erba ha un alto contenuto di menachinone e tende ad avere un colore giallo o arancione più intenso rispetto al grasso di animali non alimentati a erba. Ecco una buona regola da seguire quando si scelgono i cibi ricchi di vitamina K2: in generale, più il grasso è giallo o arancione, maggiore è il contenuto di vitamina K2. Un’altra fonte di proteine grass-fed è la selvaggina. L’anatra, il fagiano, il coniglio, il cervo, il cinghiale (e così via) si nutrono naturalmente di vegetazione verde.
PROBLEMI LEGATI A CARENZA DI VITAMINA K2
osteoporosi
aterosclerosi
aumento del rischio di cancro (tra cui quelli al seno, alla prostata e al fegato)
diabete
vene varicose
cavità dentali
malattia di Crohn
problemi renali
arcata dentaria stretta e denti accavallati
problemi adolescenza
malattie del sistema nervoso e del cervello
In base a ricerche recenti risulta che la carenza di vitamina K2 riguarda la maggior parte delle persone. Uno studio del 2007 ha rivelato che la maggior parte delle persone non ha livelli sufficienti di vitamina K2 per attivare completamente le proteine necessarie a una ottimale salute delle ossa e del cuore. Secondo le attuali conoscenze su come e perché invecchiamo, la mancata percezione di una carenza di vitamina K2 oggi avrà conseguenze nel prosieguo della vita. La carenza di vitamina K2 deve essere considerata un fattore di rischio serio per l’aumento della perdita ossea in postmenopausa, la calcificazione delle arterie, il diabete, l’insufficienza renale in stadio terminale e l’invecchiamento stesso.
Quando c’è abbondanza di vitamina K2, le ossa restano forti e le arterie pulite
La vitamina K2 convoglia il calcio nelle ossa, aumentandone la densità minerale e ostacolando le fratture, e al tempo stesso previene e rimuove la pericolosa calcificazione delle arterie. La vitamina K2 attiva un numero di proteine speciali che spostano il calcio all’interno del corpo. In particolare, la vitamina K2 mette in azione una proteina chiamata osteocalcina, che lega il calcio nelle ossa e nei denti, dove c’è bisogno di calcio. La vitamina K2 attiva un’altra proteina, nota come proteina GLA della matrice (o MGP, dall’inglese Matrix GLA protein), che spazza via il calcio da tessuti come le arterie, le vene e la pelle, dove il minerale è sgradito e dannoso. La vitamina K2 non solo previene l’aterosclerosi, ma distrugge le placche nelle arterie che mettono in pericolo la nostra vita. Alcuni studi condotti sugli animali mostrano una diminuzione del 37 per cento del calcio presente nelle arterie dopo sole sei settimane di dieta ricca di vitamina K2.
Vitamina K2 per l’artrite
L’artrite reumatoide si ritiene di natura autoimmune. Gli adulti con l’artrite reumatoide hanno un altissimo rischio di sviluppare l’osteoporosi e malattie cardiovascolari, e l’aumento del rischio non è totalmente spiegato dai tradizionali fattori di rischio per quelle malattie. Forse perché la carenza di vitamina K2 deve ancora manifestarsi come fattore di rischio ufficiale. La classica distruzione ossea e delle articolazioni visibile nell’artrite reumatoide è causata dall’attivazione degli osteoclasti. La sinovia – lo spazio pieno di fluido tra le articolazioni – contiene le stesse cellule che demoliscono l’osso durante il processo di rimodellamento. Nell’artrite reumatoide, le cellule causano più distruzione di quanta il corpo sia in grado di ripararne, portando al decadimento delle articolazioni. Esperimenti clinici mostrano che la vitamina K2, da sola o in combinazione con i farmaci per l’osteoporosi, tiene sotto controllo gli osteoclasti indisciplinati per prevenire danni alle articolazioni in pazienti con l’artrite reumatoide. Gli studi in vitro – cioè, gli esperimenti in laboratorio – mostrano che la vitamina K2 inibisce la proliferazione di altre cellule malate osservate nell’artrite reumatoide. Questo rende il menachinone un nuovo agente promettente per la cura dell’artrite reumatoide, con o senza altri farmaci antinfiammatori.
K2 per un parto più facile
Apparentemente, il viso stretto che simbolizza la carenza prenatale di vitamina K2 è associata anche a un bacino stretto. Il fatto che, come popolazione, stiamo diventando mediamente più alti probabilmente non è indice di un’alimentazione migliore, ma di un suo peggioramento. Una carenza di vitamine liposolubili genera corpi più alti e magri, ma i nostri geni sono predisposti a proporzioni del corpo ottimali, che stanno diventando distorte. La percentuale di parti cesarei in Nord America è al suo massimo storico, con circa il 30 per cento dei bambini che nascono in questo modo. Molti studi mostrano che le donne con una carenza di vitamina D hanno quattro volte più possibilità di partorire con taglio cesareo rispetto alle donne con maggiori livelli di vitamina D al momento del parto. Se c’è di mezzo la vitamina D dovremmo chiederci se sia coinvolta anche la vitamina K2.
Price dimostrò che è possibile accorciare i tempi del travaglio con la stessa cura che favorisce arcate dentarie più ampie e denti dritti. Egli infatti notò che in genere le difficoltà del parto diminuiscono, e la forza e la vitalità del bambino aumentano, quando la madre ha un’alimentazione adeguatamente rinforzata durante il periodo di formazione del bambino. Egli aveva osservato che in molti gruppi di indigeni passati all'alimentazione "industriale", il parto era diventato più lungo e difficile. Egli collegò questo problema al fatto che erano venute meno le speciali pratiche alimentari riservate tradizionalmente agli uomini e alle donne che si avvicinavano all’età della procreazione, oltre ai bambini in età di sviluppo.
Vitamina K2 per il diabete
Nel 2007, una ricerca rivoluzionaria sconvolse la comunità scientifica rivelando che il nostro scheletro, tramite la proteina osteocalcina vitamina K2-dipendente, ha un’influenza notevole sulla produzione di insulina da parte dell’organismo e su una sensibilità a essa. Quella scoperta fondamentale fece fare un salto dimensionale alla nostra percezione dello scheletro, che da impalcatura inerte passò a essere considerata una ghiandola endocrina dinamica. In un articolo comparso sulla prestigiosa rivista «Cell», i ricercatori spiegarono che l’osteocalcina, prodotta all’interno delle ossa, ha la capacità di favorire la tolleranza del corpo al glucosio. E questo rende la vitamina K2 fondamentale per la prevenzione di una malattia che ha raggiunto proporzioni epidemiche: il diabete insulino-resistente. La seconda più alta concentrazione di vitamina K2 nel corpo si trova nel pancreas: l’organo che produce l’insulina e regola i livelli di zucchero nel sangue. Negli animali e negli esseri umani, sembra che una carenza di vitamina K influenzi negativamente la produzione di insulina da parte del pancreas. La somministrazione di un integratore di vitamina K2 per una sola settimana nei soggetti sani e non diabetici sottoposti agli studi ha dimezzato la produzione di insulina a due ore di distanza dopo i pasti. Il fatto che gli integratori di vitamina K2 abbassino i livelli di insulina a lungo termine (due ore dopo il pasto) indica che il menachinone aiuta l’insulina a lavorare con più efficacia.
Il diabete di tipo 2 ha un paio di amici famigerati: le coronaropatie e l’osteoporosi. I diabetici insulino-resistenti hanno un’alta probabilità di sviluppare queste malattie dovute alla carenza di vitamina K2. In base alle evidenze che stanno emergendo in vari settori scientifici e al fatto che i diabetici di tipo 2 sono molto a rischio di sviluppare due malattie molto radicate legate alla carenza di menachinone – l’osteoporosi e l’aterosclerosi –, consiglio ai miei pazienti diabetici, prediabetici e sovrappeso 240 microgrammi di MK-7.
Vitamina K2 per la salute neurologica e del cervello
La vitamina K2 ha un ruolo nelle malattie, compreso l’Alzheimer, che colpiscono il sistema cognitivo e il sistema nervoso centrale. Il cervello è la sede di una delle più alte concentrazioni di vitamina K2 all’interno del corpo dopo il pancreas, le ghiandole salivari e lo sterno , e fornisce una riserva utile di vitamina K2 per il cuore e le arterie maggiori. La straordinaria capacità del menachinone di prevenire il danneggiamento dei neuroni da parte dei radicali liberi è una buona ragione perché il cervello faccia incetta di questo nutriente. Oltre a questa notevole azione di tipo antiossidante, la vitamina K2 nel cervello contribuisce alla produzione di mielina. La sclerosi multipla (SM) è una malattia dovuta al danneggiamento di alcune parti di mielina nel cervello e nel midollo spinale. La SM è stata a lungo messa in relazione con l’amica liposolubile della vitamina K2: la vitamina D. Il succo della ricerca sui benefici della vitamina K2 al cervello è che la chiave è la prevenzione: la vitamina K2 deve essere presente prima dell’attacco dei radicali liberi. Nutrite il cervello con cibi ricchi di vitamina K2 grass-fed, prodotti caseari fermentati o integratori.
Vitamina K2 per la prevenzione del cancro
L’azione anticancerogena della vitamina K è stata osservata sia in studi condotti sugli animali che in studi in vitro su tessuti cellulari umani. I risultati del primo grande studio dedicato al nesso tra apporto alimentare di vitamina K e rischio generale di cancro furono pubblicati nel 2010. Un maggiore apporto di vitamina K2 è associato a una riduzione del rischio di sviluppare il cancro e della morte per cancro in generale, con quest’ultima ridotta di circa il 30 per cento. Mentre una carenza di vitamina K2 non provoca il cancro di per sé, è però maggiormente associata alle forme di cancro più aggressive e fatali.
Leucemia
Il menachinone induce l’apoptosi – o morte cellulare – di tutti i tipi di cellule leucemiche utilizzate negli esperimenti. In sostanza, stimola l’autodistruzione dei globuli bianchi presenti in quantità eccessiva all’interno del sangue. L’effetto benefico si riscontra tanto nelle cellule cancerose coltivate in laboratorio quanto in quelle appena isolate da campioni di sangue di pazienti affetti da leucemia. La vitamina K2, inoltre, si allea con la vitamina A aumentando la capacità di distruggere il cancro rispetto all’utilizzo di uno solo dei due nutrienti. Anche se raggirare le cellule cancerose per indurle al suicidio è già un risultato notevole, la vitamina K2 non spazza via tutte le cellule maligne. In altre parole, non cura il cancro. Alcuni tipi di cellule della leucemia sembrano essere particolarmente resistenti agli effetti della vitamina K2, e il menachinone ha soltanto una leggera o moderata capacità di distruggere queste cellule. Tuttavia, nel 2001, i ricercatori scoprirono che il menachinone ha un altro asso antitumorale nella manica per combattere queste cellule ribelli. Piuttosto che eliminare le cellule resistenti, la vitamina K2 ne stimola la differenziazione facendole trasformare in innocui globuli bianchi del sangue. Il livello di differenziazione è la misura della progressione del cancro: meno le cellule sono differenziate, più il cancro è sviluppato. Spronando le cellule cancerose a differenziarsi o morire, la vitamina K2 ha una doppia azione sui pazienti affetti da leucemia.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ni/vitaminak2mk7.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
14/02/2019 06:10 #26747 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...iacarmenesposito.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Monik Lorillo e Lidia Carmen Esposito scrivono:

01 febbraio 2019 19:10·

Ciao Monik Lorillo, grazie per l'amicizia. Avrei dovuto metterti un lungo messaggio, ma facebook me lo ha bloccato poichè non piace al SISTEMA. Dato l'argomento sulla SALUTE che trattiamo, puoi capire il perchè, vero? Per te invece potrebbe essere molto importante. Scusami.
Il messaggio è su questo link:
acidoascorbico.globalfreeforum.com/viewtopic.php…
Per la pagina odierna che viene sostituita dalla nuova ogni tre giorni, quindi stesso link
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Immagini/afissapagina.htm
ciaooo Franco
acidoascorbico.globalfreeforum.com
il forum dell'acido ascorbico - Leggi argomento - Benvenuto nuovo amico su facebook
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Commenti

Monik Lorillo
Monik Lorillo Grazie genre franco per tutti le tue informazioni e tua disponibilità.
2

Mi piace
· Rispondi · 10 h

Lidia Carmen Esposito
Lidia Carmen Esposito Ciao Monik, spero che riesci a capire quanto è importante vivere senza medicinali che hanno controindicazioni, e persone come Franco Genre ce ne vogliono... Ciao cognata ci sentiamo
1

Genre Franco
Genre Franco Ciao Monik Lorillo e Lidia Carmen Esposito, GRAZIE ci cuore, per me è un onore, quindi la mia vita leggere le vostre parole. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...iacarmenesposito.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
16/02/2019 08:50 #26775 da genfranco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...onellovitaminak2.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...pagineprecedenti.htm

Con piacere riporto quanto scrive Paola Mazzonello e non ho nulla da aggiungere.

Paola Mazzonello Io la prendo da anni... e da almeno 7 anni non vado da 1 medico ( a parte l’oculista) e prendo una grande varietà di Alimenti Essenziali- lavoro come un mulo ( ho aperto un ristorante 6 mesi fa) ho 62 anni e ringrazio TUTTI I GIORNI GIANFRANCO - per le inestimabili info che mi hanno rimesso AL MONDO-
Sono anche reduce di 2 tumori al seno -
Mai stata meglio in vita mia
2

Mi piace
 · Rispondi
 · 902 febbraio 2019 23:35


Genre Franco Ciao Paola Mazzonello, GRAZIE, sono felice che stai bene, ma questo lo devi a te stessa in quanto come è stato per me, hai capito la importanza degli "ALIMENTI ESSENZIALI", non lasciandoli più. In quanto a tumori, ti faccio compagnia, poichè per me è stato quello al colon. Per l'oculista, dovresti farti il collirio poichè è fantastico. ciaooo Franco