Analisi crollo Ponte Morandi

Di più
11/12/2018 20:50 #23378 da Michele Pirola
@Ary_Anna
In verità le uniche persone che hanno interesse nell'accusare qualcuno di un complotto sono quelli di Autostrade.
Nonostante il loro menefreghismo su un ponte definito in pessimo stato, o addirittura che avrebbe potuto crollare, accusare gli altri enti di aver demolito loro il ponte è manna dal cielo. L'ipotesi della demolizione controllata non ha alcun fondamento

Cochi e Renato

Di più
11/12/2018 21:30 #23379 da Udria73
Risposta da Udria73 al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Ciao, volevo un parere legale sulla questione dello stato del ponte. Da quello che sono riuscito a capire pare che, dopo quello che è successo e sottolineo dopo, si scopre che tutti sapevano che il ponte non era "sicuro" e che c'era una certa urgenza nel metterlo in "sicurezza". Ragionando per assurdo e dando per buono il crollo come evento eccezionale, è possibile che non ci siano responsabilità da quando la relazione del 2017 o successiva ne ha "certificato" il cattivo stato? Volevo in sostanza capire se ci fossero gli estremi per un class action o qualcosa di simile perché molte persone, tra cui credo molti di questo forum, hanno rischiato (almeno nell'ultimo anno se non anche prima) di finire giù con la propria auto, perché se il collasso non era "prevedibile" vuol dire che sarebbe potuto crollare anche a giugno no? Non so se mi sono spiegato bene. Volevo un parere grazie!

Di più
11/12/2018 22:21 #23380 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Corrado-5834 ha scritto: "I risultati confermerebbero l'ammaloramento"
Ammazza che notiziona ... :woa: :zombie:

https://genova.repubblica.it/cronaca/2018/12/11/news/ponte_morandi_dalle_analisi_svizzere_la_conferma_dell_ammaloramento-214017009/

Scusa, ma sul serio non hai ancora capito che stanno tutti dalla stessa parte?
Ussignùr...

Di più
11/12/2018 22:23 #23381 da Corrado-5834
Ma certo, infatti il commento era ironico.
Forse ho scelto gli smilies sbagliati ...
Ringraziano per il messaggio: Ary_anna

Di più
11/12/2018 22:24 #23382 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Udria73 ha scritto: Ciao, volevo un parere legale sulla questione dello stato del ponte. Da quello che sono riuscito a capire pare che, dopo quello che è successo e sottolineo dopo, si scopre che tutti sapevano che il ponte non era "sicuro" e che c'era una certa urgenza nel metterlo in "sicurezza". Ragionando per assurdo e dando per buono il crollo come evento eccezionale, è possibile che non ci siano responsabilità da quando la relazione del 2017 o successiva ne ha "certificato" il cattivo stato? Volevo in sostanza capire se ci fossero gli estremi per un class action o qualcosa di simile perché molte persone, tra cui credo molti di questo forum, hanno rischiato (almeno nell'ultimo anno se non anche prima) di finire giù con la propria auto, perché se il collasso non era "prevedibile" vuol dire che sarebbe potuto crollare anche a giugno no? Non so se mi sono spiegato bene. Volevo un parere grazie!

Temo che anche questo mettere le mani avanti nel 2017 facesse parte del gioco.
Se non si fosse detto per tempo che il ponte era "degradato", non si sarebbe potuto far credere al crollo "per incuria".
Per il resto, ho l'impressione che la class action tu te la possa sognare: non lo vedi che la gente ha solo voglia di pensare ad altro, di farsi distrarre, di farsi convincere che è stato solo un tragico incidente, una fatalità etc., e che comunque va tutto avanti perché domani c'è la partita di Champions League?

Di più
11/12/2018 22:26 - 11/12/2018 22:49 #23383 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Michele Pirola ha scritto: @Ary_Anna
In verità le uniche persone che hanno interesse nell'accusare qualcuno di un complotto sono quelli di Autostrade.
Nonostante il loro menefreghismo su un ponte definito in pessimo stato, o addirittura che avrebbe potuto crollare, accusare gli altri enti di aver demolito loro il ponte è manna dal cielo. L'ipotesi della demolizione controllata non ha alcun fondamento

Michele, ma quante volte devo ripeterlo?
Dammi UNA SOLA RAGIONE per credere che quelli di Autostrade fossero estranei alla demolizione, se demolizione c'è stata.
Avevano parecchie ragioni per desiderare di demolire quel ponte (già ad agosto ci avevo fatto un post, vedo se lo ritrovo).
E se sono fra i responsabili, di quale cazzo di manna stai parlando?
Think, please.

EDIT: l'ho trovato.
Ma frugando tra le cose di agosto mi sono tristemente resa conto che ogni giorno che passa ci stiamo allontanando sempre di più dalla verità, che all'inizio era chiara a molte persone. Questi tre post sono tutti del 17 agosto. Comunque la pensiate, leggeteli (l'ultimo è il mio, ed è il meno importante): qui non è questione di essere o non essere complottisti, ma di scegliere se essere o non essere stupidi.





Ultima Modifica 11/12/2018 22:49 da Ary_anna.

Di più
11/12/2018 23:04 - 11/12/2018 23:05 #23384 da Michele Pirola
@Ary_Anna
Ho letto i """""moventi""""" di quel tipo che hai postato. La maggior parte sono ridicoli, massoneria, Tav (che non c'entra una mazza), bloccare i rapporti con la Francia e la Slovenia. Che c'entra tutto ciò?
Trovo estremamente ridicola anche la motivazione che siccome era in pessimo stato allora lo avrebbero demolito. Ragioniamo un attimo:
era a rischio crollo, quindi scarsamente controllato, ok? Non sarebbe stato più semplice lasciare che crollasse con un crollo naturale invece che incasinare tutto con demolizioni, esplosivi ecc.? Si sarebbero sbarazzati in modo semplicissimo, semplicemente lasciandolo crollare. Talvolta non fare nulla è comodo comodo. Incasinare il tutto con gli esplosivi sarebbe stato inutile, dato che stava già per crollare il ponte

Cochi e Renato
Ultima Modifica 11/12/2018 23:05 da Michele Pirola.

Di più
11/12/2018 23:11 #23385 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Michele Pirola ha scritto: @Ary_Anna
Ho letto i """""moventi""""" di quel tipo che hai postato. La maggior parte sono ridicoli, massoneria, Tav (che non c'entra una mazza), bloccare i rapporti con la Francia e la Slovenia. Che c'entra tutto ciò?
Trovo estremamente ridicola anche la motivazione che siccome era in pessimo stato allora lo avrebbero demolito. Ragioniamo un attimo:
era a rischio crollo, quindi scarsamente controllato, ok? Non sarebbe stato più semplice lasciare che crollasse con un crollo naturale invece che incasinare tutto con demolizioni, esplosivi ecc.? Si sarebbero sbarazzati in modo semplicissimo, semplicemente lasciandolo crollare. Talvolta non fare nulla è comodo comodo. Incasinare il tutto con gli esplosivi sarebbe stato inutile, dato che stava già per crollare il ponte

Scusa, rileggi con calma. Poi, se continui a non capire, mi arrendo.

Di più
11/12/2018 23:18 #23386 da Michele Pirola
@Ary_Anna
Ciao, ho letto. La sostanza rimane quella comunque. Come evidenziato da diversi studi, il ponte era già in pericolo di crollo e quindi, se proprio dovessi immaginare un complotto di soldi, sarebbe stato più logico lasciarlo cadere. Era già debole, stava già per crollare. Nessun motivo per indebolirlo ancora o per piazzarci esplosivi.
Quanto a sta storia della Tav, non si sapeva se si dovesse realizzare e allora avrebbero dovuto demolire un ponte? Anche il gasdotto Tap non si sa se si faccia, ma questo non c'entra col Ponte Morandi.
Il caso 11/9 è molto diverso. Le Torri Gemelle non potevano crollare e quindi avrebbero dovuto usare l'esplosivo per tirarle giù

Cochi e Renato

Di più
11/12/2018 23:36 #23387 da FZappa
Risposta da FZappa al topic Analisi crollo Ponte Morandi
E' sbagliata la citazione di Falcone che ha sempre detto:
"Segui il flusso di denaro e troverai la mafia"
E' molto diverso

Di più
12/12/2018 09:02 #23390 da Udria73
Risposta da Udria73 al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Ho capito che avevano messo le mani avanti, però secondo me è una aggravante dopo quello che è successo. Mi spiego meglio: dato che erano consapevoli delle condizioni precarie della pila 9, il fatto di non aver fatto nulla per evitare il disastro è un reato o no? Non possono dire che è stato un evento imprevedibile perchè ci sono le relazioni ed era programmato il rinforzo degli stralli. Significa che hanno rischiato e gli è andata male? Perchè non hanno chiuso il ponte la notte del 13 agosto? Quella notte sotto il diluvio, hanno cercato disperatamente di riparare/mettere in sicurezza in qualche modo o hanno danneggiato (involontariamente) e definitivamente la pila 9?

Di più
12/12/2018 10:15 #23391 da Michele Pirola
Udria73
Autostrade per l'Italia ha sempre sottovalutato i rischi di crollo del Ponte Morandi. È giusto che paghino per questi loro gravissimi errori.
Ma l'ipotesi della demolizione controllata continua a non avere il minimo fondamento

Cochi e Renato

Di più
12/12/2018 14:02 #23392 da macco83
Risposta da macco83 al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Michele Pirola

Le Torri Gemelle non potevano crollare e quindi avrebbero dovuto usare l'esplosivo per tirarle giù

e tu come fai a essere così certo che il ponte sarebbe crollato naturalmente col tempo? Non è che un ponte debba per forza crollare prima o poi solo perchè non si è mantenuto correttamente. Gli altri piloni sono sempre lì eh. Gli altri ponti anche.

Ad un certo punto la Storia diventò Mitologia.
Ringraziano per il messaggio: Ary_anna

Di più
12/12/2018 14:37 #23393 da Corrado-5834

Udria73 ha scritto: Ho capito che avevano messo le mani avanti, però secondo me è una aggravante dopo quello che è successo. Mi spiego meglio: dato che erano consapevoli delle condizioni precarie della pila 9, il fatto di non aver fatto nulla per evitare il disastro è un reato o no? Non possono dire che è stato un evento imprevedibile perchè ci sono le relazioni ed era programmato il rinforzo degli stralli. Significa che hanno rischiato e gli è andata male?


E certo che è così, è proprio la direzione che hanno preso le indagini, verso l'aggravante (non è un reato a se) della colpa cosciente.

https://it.wikipedia.org/wiki/Colpa_(diritto)#Colpa_cosciente_e_incosciente

Di più
12/12/2018 14:44 #23394 da Michele Pirola
Macco83

e tu come fai a essere così certo che il ponte sarebbe crollato naturalmente col tempo? Non è che un ponte debba per forza crollare prima o poi solo perchè non si è mantenuto correttamente. Gli altri piloni sono sempre lì eh. Gli altri ponti anche

Perché dalle perizie emerge che era in pessimo stato e a rischio crollo. Quindi sarebbe per forza crollato entro un tot di tempo. Ci sono testimoni che hanno sentito addirittura gli scricchiolii del ponte

Cochi e Renato

Di più
12/12/2018 14:57 #23395 da macco83
Risposta da macco83 al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Michele:
1 - se periziassimo tutti i ponti italiani quanti risulterebbero a rischio crollo? e rischio crollo non significa 100% che crollerà.
2 - ci sono parecchi testimoni che hanno sentito boati fortissimi.

Non è tutto così lineare..

Ad un certo punto la Storia diventò Mitologia.
Ringraziano per il messaggio: Ary_anna

Di più
12/12/2018 15:29 - 12/12/2018 15:45 #23396 da charliemike

Michele Pirola ha scritto: Perché dalle perizie emerge che era in pessimo stato e a rischio crollo. Quindi sarebbe per forza crollato entro un tot di tempo. Ci sono testimoni che hanno sentito addirittura gli scricchiolii del ponte

Quel ponte è rimasto in piedi per 50 anni. C'era il 50% di possibilità che potesse rimanere in piedi per altri 50 anni.

Il punto è che se, come dici tu, avessero voluto aspettare che crollasse naturalmente avrebbero dovuto attendere un tempo indefinito (e magari proprio quando per sfiga ci passava un dirigente di Autostrade).
Invece con una demolizione controllata, qualche complice automobilista sul ponte, si sarebbe potuto organizzare la cosa in modo da avere il minor numero possibile di vittime (magari zero), e in una data prestabilita senza dover aspettare che la natura facesse il suo corso.
(EDIT: Vorrei precisare per l'ennesima volta, che è crollato il pilone con al di sotto il nulla, a parte l'isola Ecologica dell'AMIU. Dove ci sono le case c'è ancora adesso il moncone a sbalzo che non ne vuole sapere di venire giù per incuria.)
E dato che il ponte era già sofferente, non sarebbe stato necessario mettere delle cariche troppo evidenti.


Quanto ai testimoni che hanno sentito gli scricchiolii, dico la mia opinione.
Io ho vissuto per 40 anni in prossimità del viadotto autostradale vicino a Bolzaneto (direzione Nord).
Dopo un po' (mesi, non anni) ti abitui e non senti più nemmeno il rumore delle macchine che passano.
Gli automobilisti che transitavano sul ponte erano chiusi nell'abitacolo e, complice il rumore del motore o l'insonorizzazione del veicolo, non potevano sentire nulla dall'esterno, altro che scricchiolii.
Inoltre il ponte era di cemento armato e non di legno.

Quella dei testimoni che hanno sentito gli scricchiolii proprio non regge.


Countdown to 1984
Ultima Modifica 12/12/2018 15:45 da charliemike.
Ringraziano per il messaggio: Ary_anna

Di più
12/12/2018 15:37 #23397 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Eh no, non tutto è così lineare in effetti.
Boati, crollo in 15 secondi, impalcato capovolto, video ufficiali taroccati al limite del ridicolo, menzogne continue, senza contare una serie di bazzecole...
Ma sono solo coincidenze, eh: niente di che.





@macco83
Desine, quaeso, tempus tuum perdere: numquam intellegent qui intellegere nolunt.

Di più
12/12/2018 15:47 #23398 da charliemike

Ary_anna ha scritto: Desine, quaeso, tempus tuum perdere: numquam intellegent qui intellegere nolunt.


Puoi tradurre per favore. Non tutti qui sanno l'inglese.
:laugh: :laugh: :laugh:


Countdown to 1984

Di più
12/12/2018 16:06 #23401 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
:woa: pensavo fosse tedesco...
:hammer:

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)

Di più
12/12/2018 16:16 #23402 da Corrado-5834
the heck you say! ... :hammer: :hammer: :hammer:

Di più
12/12/2018 16:31 - 12/12/2018 16:32 #23403 da Corrado-5834
E quindi ci siamo: ammaloramento, grave deterioramento, corrosione degli stralli.

http://www.genovatoday.it/cronaca/morandi-perizia-risultati.html

Bah,
non mi ricordo chi è che aveva detto che la sentenza era già stata scritta a ferragosto ... :blank:
Ultima Modifica 12/12/2018 16:32 da Corrado-5834.

Di più
12/12/2018 16:58 #23404 da charliemike

Corrado-5834 ha scritto: E quindi ci siamo: ammaloramento, grave deterioramento, corrosione degli stralli.

http://www.genovatoday.it/cronaca/morandi-perizia-risultati.html

Bah,
non mi ricordo chi è che aveva detto che la sentenza era già stata scritta a ferragosto ... :blank:


L'11/9 il NIST ha avvalorato la Versione Ufficiale.
Qui il laboratori svizzeri hanno fatto lo stesso.

E il parallelismo continua.


Countdown to 1984
Ringraziano per il messaggio: Corrado-5834

Di più
13/12/2018 08:30 #23405 da Udria73
Risposta da Udria73 al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Ciao, mi pare di aver letto che non si parla solo di stralli in cattive condizioni. Questo è importante, secondo me, perchè implicitamente sostiene che il crollo non è imputabile solo agli stralli. Gli interventi sulle pile 10 e 11, se non ricordo male, erano circoscritti agli stralli, giusto? Quindi, in teoria, se facessero saltare gli stralli dalla pila 10, ad esempio, si avrebbe un crollo simile alla pila 9 (dato che il resto della pila è in condizioni simili alla pila 9)?
Non so se il mio ragionamento è giusto.

Di più
13/12/2018 09:20 #23406 da Corrado-5834
Interessante commento in questo articolo

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2018/12/13/AD1LvS1C-slitta_morandi_abbattuto.shtml

Pare che il GIP abbia detto che l'esame delle macerie in Svizzera sia stato importante ma non risolutivo ...
Verità o distorsione giornalistica?

Di più
13/12/2018 09:26 - 13/12/2018 09:28 #23407 da Michele Pirola
Macco83
Beh, però era molto probabile che crollasse e complicare inutilmente le cose con una demolizione sarebbe stato illogico. Quanto alle esplosioni, dicono di aver sentito forti botti. Pioveva a dirotto quel giorno, inoltre un ponte che crolla mica cade in silenzio. Fa un rumore incredibile. Poi, avrebbero dovuto essere uditi sia prima sia dopo, non solo durante il crollo.
___
Charlie:
Dalle mie parti (Monza più o meno) c'è un ponte pericolante. Subito chiuso in attesa di accertamenti.
All'inizio il Ponte Morandi stava su, poi però la scarsa manutenzione e tutti gli altri problemi hanno permesso che cadesse. Sarà anche fatto di cemento armato, ma se poco controllato viene giù. Lo stesso Morandi diceva che sarebbe crollato entro un tot di tempo.

Dopo un po' (mesi, non anni) ti abitui e non senti più nemmeno il rumore delle macchine che passano.
Gli automobilisti che transitavano sul ponte erano chiusi nell'abitacolo e, complice il rumore del motore o l'insonorizzazione del veicolo, non potevano sentire

Li hanno sentiti nei giorni prima, non quando crollava. Inoltre, che ne sai che fosse la prima volta che transitavano lì? Magari non erano abituati ai rumori. Poteva essere che avessero percorso quel ponte solo un paio di volte

Cochi e Renato
Ultima Modifica 13/12/2018 09:28 da Michele Pirola.

Di più
13/12/2018 09:44 #23408 da Michele Pirola
Chiedo scusa, gli scricchiolii sono stati uditi dopo il crollo su altri piloni, non prima:
www.google.com/url?sa=i&source=web&cd=&v...ust=1544776978851095

Cochi e Renato

Di più
13/12/2018 10:12 - 13/12/2018 10:33 #23409 da Lucignolo80
Gli scricchiolii probabilmente erano una fase di assestamento del ponte su cui non gravava piu metà carico del gerber ne il traffico. Detto questo vorrei fare alcune co considerazioni sulle ulime notizie riguardanti il ponte. Allora le perizie hanno semplicemente catalogato e confermato un ammaloramento delle strutture esaminate ma non hanno, cosa importante, quantificato (probabilmente bisognerà aspettare un altro mese e mezzo) ne tantomeno stabilito la causa del crollo ne stabilito che la causa del crollo è da imputare agli stralli come sembra ci tenga magistratura e giornalismo. Intanto finalmente si delinea la strategia difensiva di aspi .dapprima sembrava quella di non rispondere ora invece tramite i loro controperiti stanno puntando a dimostrare che il crollo non e stato causato da incuria ne dalla rottuta improvvisa degli stralli e forniscono gia importanti motivazioni. Questo per chi crede al dolo come me è importantissimo perché smonteranno le tesi di cozzi e compagnia bella. Per loro basterà arrivare a meta.non sta a loro dimostrare le cause del crollo ma semplicemente dimostrare all opinione pubblica che non è caduto per incuria. Probabilmente il tutto si risolverà con un nulla di fatto.nessuno pagherà autostrade dimostrerà che il ponte era tenuto sotto controllo e non era così ammalorato da causarne il crollo la magistratura dovrà arrendersi all evidenza e ovviamente non riuscirà a trovare la causa del crollo(perché im realtà se e come penso io governo magistratura e aspi sono gia daccordo e l indagine serve solo per accontentare l opinione pubblica).l unico vantaggio è che almeno usciranno nuove informazioni interessanti che aiuteranno noi a vederci sempre piu chiaro e farci un opinione sempre piu motivata . Per quanto riguarda invece il video della ferrometal rassegnamoci non lo vedremo mai quantomeno non manipolato grossolanamente ne mi stupirei se uscisse un giorno il procuratore dicendo che aveva bluffato per far cagare sotto aspi e il video in realtà non è mai esistito
Ultima Modifica 13/12/2018 10:33 da Lucignolo80.

Di più
13/12/2018 10:19 #23410 da Michele Pirola
Ponte Morandi, chi sapeva del rischio crollo: una lista di quasi 30 nomi
www.google.com/url?sa=i&source=web&cd=&v...ust=1544779011464250

Cochi e Renato

Di più
13/12/2018 10:25 #23411 da Udria73
Risposta da Udria73 al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Qualche speranza di vedere un video "decente"?
Almeno la demolizione ce la faranno vedere? Giusto per farsi una idea.

Tempo creazione pagina: 0.284 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO