Analisi crollo Ponte Morandi

Di più
02/11/2018 23:33 #22036 da Lucignolo80
Aigor hai perfettamebre ragione ma dimentichi un particolare. In quei casi sopratutto Cucchi i media erano dalla parte della sorella e le trasmissioni in tv mettevano sitto i riflettori il caso addirittura registi hanno fatto un film. Qui non c e uno straccio di giornalista nemmeno freelance che si interessi di manomissioni palesi. Chi ha titolo di parlare e intendo ingegneri e progettisti sta zitto tranne 2 veneti ma sono stati ridotti al silenzio. Rimangono le solite interviste dei soliti ingegneri che erano gli unici a dire che il ponte era marcio. Non c e um contraddititorio tecnico. Potrei linkarvi altri ingegneri del Mit o importanti che sono fuori dal coro ma appena gli viene chiesto allora cosa secondo lei perche è venuto giu tutti dicono la stessa cosa. Non posso parlare c e un indagine in corso. Ma come gli altri però che ci hanno fatto una testa tanta con sta rottura degli stralli quelli potevano parlare? Signori la cosa qui è grossa. enorme.

Di più
03/11/2018 00:31 #22038 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Lucignolo80 ha scritto: Aryanna sono argomenti complessi... bisogna vederne le eventuali implicazioni e conseguenze. All inizio anchio la pensavo come te... mi e bastato incontrare per strada il ragazzo che ha fatto il video (oh dio) e vedere come era "provato"per fare due ragionamenti in piu. Vorrei ricordare che l intera area del crollo era ed è tuttora presidiata dall esercito un po come nei film americani. Andatevi a vedere una sua intervista dove parla terrorizzato e spiega delle cose interessanti sul fatto che e stato interrogato e cercavano a tutti i costi il video integrale del crollo .perche anche la polizia sa che l originale comincia con l impalcato ancora in piedi.


Comprendo. Si chiama effetto mafia.

Di più
03/11/2018 00:44 #22039 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Lucignolo80 ha scritto: Aigor hai perfettamebre ragione ma dimentichi un particolare. In quei casi sopratutto Cucchi i media erano dalla parte della sorella e le trasmissioni in tv mettevano sitto i riflettori il caso addirittura registi hanno fatto un film. Qui non c e uno straccio di giornalista nemmeno freelance che si interessi di manomissioni palesi. Chi ha titolo di parlare e intendo ingegneri e progettisti sta zitto tranne 2 veneti ma sono stati ridotti al silenzio. Rimangono le solite interviste dei soliti ingegneri che erano gli unici a dire che il ponte era marcio. Non c e um contraddititorio tecnico. Potrei linkarvi altri ingegneri del Mit o importanti che sono fuori dal coro ma appena gli viene chiesto allora cosa secondo lei perche è venuto giu tutti dicono la stessa cosa. Non posso parlare c e un indagine in corso. Ma come gli altri però che ci hanno fatto una testa tanta con sta rottura degli stralli quelli potevano parlare? Signori la cosa qui è grossa. enorme.


Non c'è dubbio.
Se si è trattato di un festino rituale fra satanisti, come ritengo probabile, la cosa è indubbiamente abbastanza enorme da rimetterci la pelle se si fiata.
Ma sai, certi simpatici scherzi sono tipici di quella gente: li fanno in onore del loro Dio e li preparano per tempo, con un perverso senso dell'umorismo, come si vede qua:





Lo vedrebbe anche un cieco: come credere a simili "coincidenze"?
Ma nessuno sa essere più cieco di un tizio che se la fa sotto.
Ringraziano per il messaggio: ZakMCkracken

Di più
03/11/2018 01:18 - 03/11/2018 01:52 #22040 da italofranc
DAL 23 AGOSTO 2018 LA PROCURA DI GENOVA HA IN MANO QUESTO VIDEO! NON HA PIU' IL DIRITTO DI NASCONDERE QUESTO DOCUMENTO AI MEDIA. SE RIFIUTA DI MOSTRARLO POTREBBE DIVENTARE COMPLICE DI UN ORRENDO CRIMINE , UN DELITTO DI STRAGE AGGRAVATO DA PREMEDITAZIONE.



www.tg2.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/...72426304-tg2.html#p=

O:58
......NEL VIDEO DELLA FERROMETAL SI VEDE CROLLARE TUTTO INSIEME NEL GIRO DI POCHISSIMI SECONDI, DUE O TRE SECONDI, NON SI VEDE CROLLARE UNA PARTE PRIMA DELL'ALTRA..................
Ultima Modifica 03/11/2018 01:52 da italofranc.

Di più
03/11/2018 01:38 - 03/11/2018 01:39 #22041 da Lucignolo80
Mah mi sembra molto molto strano 2 3 secondi.(appena vedo la persona che lo ha visto crollare gli chiedo piu o meno quanto è durato) Volevo segnalarvi chevla ferrometal si trova praticamente sotto il ponte moncone ovest lato carreggiata sud quindi riprende il ponte per lungo...diciamo dovrebbe avere piu o meno la stessa inquadartura dell ultimo video rilasciato della telecamera dell autostrada solo un bel po piu vicina al punto del crollo e ovvismente ripreso dal basso
Ultima Modifica 03/11/2018 01:39 da Lucignolo80.

Di più
03/11/2018 01:43 - 03/11/2018 01:47 #22042 da Lucignolo80
Ma in quella zona sapete quante tekecamere ci sono? Ikea ferrometal vernazza ansaldo energia benzinai unieuro un paio di autosaloni e potrei continuare per molto solo lato ovest. Lato est per esempio liguria diesel ferrovia e le due viste di gdf e isola ecologica
Ultima Modifica 03/11/2018 01:47 da Lucignolo80.

Di più
03/11/2018 09:08 - 03/11/2018 17:15 #22043 da italofranc
ARYANNA

Se si è trattato di un festino rituale fra satanisti, come ritengo probabile, la cosa è indubbiamente abbastanza enorme da rimetterci la pelle se si fiata.
Ma sai, certi simpatici scherzi sono tipici di quella gente: li fanno in onore del loro Dio e li preparano per tempo, con un perverso senso dell'umorismo


Questa storia della Basco e del satanismo l'abbiamo già trattata due mesi fa . Quello che vi posso dire oggi è che l'autista della Basco secondo me non recita e non è in malafede (la storia che ha detto che ha lasciato il motore acceso con la marcia innescata non vuol dire niente, sfido chiunque ad essere intervistato improvvisamente e non lasciarsi scappare una cazzata). Ultimamente mi sono rivisto tutti i primi video apparsi su Luogocomune e posso dimostrare il seguente:
1)dichiarazioni autista del camion ESPERIA dietro Basco .

l'autista del camion che si è fermato dietro Basco ha visto che l'auto gialla precipitata in caduta libera inizio Gerber ha tagliato la strada a Basco e l'ha fatto frenare salvandogli la vita. Dichiara inoltre che si era creata una fila di camion e auto in quel tratto e quindi c'erano delle auto che sorpassavano i camion sulla corsia di sorpasso.
2)

al 0:48 si vede l'auto gialla uscire dalla galleria con un ritardo di 19 secondi da Basco. Vuol dire che l'auto gialla ha sorpassato il camion Esperia e Basco che stavano rallentando in fila. L'arrivo dell'auto gialla all'altezza del Gerber è l'INIZIO CROLLO una volta per tutte!
3) ora posso dirvi con esatezza l'ora esatta inizio crollo:

3:10 passaggio Basco sotto la telecamera; 3:29 passaggio auto gialla sotto telecamera = 19 secondi
secondi per percorrere tratto uscita galleria arrivo al Gerber in corsia di sorpasso senza rallentare 26''
ora esatta passaggio Basco : 11:35'34'' . ORA ESATTA INIZIO CROLLO GERBER : 11:35'34'' + 19'' + 26'' = 11:36'19''

ora esatta inizio SISMA : 11: 36'30'' dal sismografo
ora esatta nuovo Blackout videocamere : 11:36' 35''

QUESTI TEMPI DIPENDONO DALL'ORA ESATTA DICHIARATA DALLA QUESTURA PER L'INIZIO DEL VIDEO ''INTEGRALE'' REGISTRATO DALLA TELECAMERA USCITA GALLERIA LATO LEVANTE. SE HANNO MENTITO ANCHE SU QUESTA ORA SONO DEI CRIMINALI! SPERO PROPRIO DI NO.
Ultima Modifica 03/11/2018 17:15 da italofranc.

Di più
03/11/2018 09:56 - 03/11/2018 10:04 #22044 da Lucignolo80
tg.la7.it/cronaca/genova-una-testimonian...di-02-11-2018-132832
Depistaggi su depistaggi.... sembrava strano non facessero il culo all ultimo stronzo che passava di li.gia ci avevamo provato a dire che era colpa delle sue 44 tonnellate a fronte di un ponte che ne pesa qualche decina di migliaia. Ah vorrei sottolineare l ennesima cazzata dei giornalisti. Il rotolo il questione non pesa 3tonnellate razza di capre manco fisse una balla di fieno ma ne pesa circa 12.come mi fanno incazzare i giornalisti. Io li metto alla pari di chi l ha voluta quest a tragedia. Detto cio probabilmente sono arrivati i risultati dalla svizzera sul campione 132 oppure stanno vedendo che il 95% degli ingegneri coinvolti ha gia scartato l ipotesi degli stralli a priori
Ultima Modifica 03/11/2018 10:04 da Lucignolo80.

Di più
03/11/2018 10:20 - 03/11/2018 10:25 #22045 da italofranc
LUCIGNOLO80

Lascia stare la storia dei giornalisti. La piu' parte sono venduti. Possono scrivere tutto quello che vogliono riguardante il sovraccarico dovuto al traffico, possiamo dimostrare, con tutti i calcoli che sono stati fatti da ingegneri fino ad oggi, che il peso di qualsiasi grosso mezzo transitante sulla carreggiata non influisce un cazzo sulla resistenza alla rottura dell'opera.. Noi andiamo avanti anche con le loro cazzate, abbi fiducia.

Invece se qualcuno mi potrebbe aiutare ad individuare sui due ultimi video che ho appena scaricato il passaggio di quella volkswagen andata a finire nello scatolare dell'impalcato levante, mi sarebbe molto utile. Grazie.
Ultima Modifica 03/11/2018 10:25 da italofranc.

Di più
03/11/2018 10:59 #22047 da Lucignolo80
La tiguan di Capello suppongo. Anche quella storia è molto strana un .a me è arrivato l audio di Capello in ambulanza su un gruppo piu o meno 20 minuti dopo il crollo.possibile abbia fatto cosi presto a girare... mah di certo quel giorno i telefoni erano uno squillare continuo tra gente che mi chiedeva se stavo bene e io che cercavo di raggiungere per telefono tutti quanti potevo

Di più
03/11/2018 11:00 #22048 da Lucignolo80
Si ragazzi a andiamo avanti. Confido in voi.
Ringraziano per il messaggio: Ary_anna

Di più
03/11/2018 11:34 #22049 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Riguardo la ricostruzione di Staccanella

Ritengo la ricostruzione di Staccanella utile solo perché dimostra che il carico critico per gli stralli era talmente alto, anche in presenza di degrado, da eliminare (quanto meno ragionevolmente) l'ipotesi che siano stati loro a cedere e ad innescare il crollo. Stiamo parlando di 2400 tonnellate per strallo... altroché rotolo di metallo :hammer: :hammer: :hammer:
Tanto è vero che lui stesso, per arrivare a far sì che uno strallo si spezzi, deve ipotizzare due cose:
1) il pezzo finale di impalcato era a getto pieno
2) il gerber si è sfilato da un lato gravando così in toto su uno strallo solo

Riguardo il punto 1) sarebbe bastato esaminare le foto sul luogo del disastro per eliminare questa ipotesi.
Come potete vedere sotto l'impalcato nella zona che lui ipotizza a getto pieno le sezioni longitudinale sono CAVE, come in tutto il resto dell'impalcato. Fra l'altro arrivando alla giunzione con il gerber tendono ad unificarsi con il piano strada cedendo pertanto ancora più peso rispetto ad un tratto similare altrove.
Fra l'altro come sarebbe stato possibile progettare un carico del genere in un punto critico del ponte? Critichiamo Morandi quanto volete, ma mica era così rincoglionito...
File allegato:


Riguardo al punto 2) Staccanella deve spiegare come ha fatto il gerber a sfilarsi da un solo lato con una inclinazione tale da spezzare uno strallo e poi cadere in posizione orizzontale sul piano strada...

Spiacente Staccanella, ma non mi convinci: il gerber è ben attaccato al prosieguo del ponte prima di cadere, lo si vede in "oddio oddio" e se si fosse inclinato di lato per spezzare uno strallo avrebbe perso l'orizzontalità anche dall'altra parte... e sarebbe caduto in tutt'altro modo, come in effetti ha fatto l'impalcato caduto per traverso.

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)

Di più
03/11/2018 15:48 #22055 da italofranc
LUCIGNOLO80

Ma in quella zona sapete quante tekecamere ci sono? Ikea ferrometal vernazza ansaldo energia benzinai unieuro un paio di autosaloni e potrei continuare per molto solo lato ovest. Lato est per esempio liguria diesel ferrovia e le due viste di gdf e isola ecologica

Io ti credo. Quello che non riesco a credere che tutta questa gente che ha visto questi video, possibile che prima di consegnarli ai nostri bravi inquirenti (immagino che questi inquirenti, se sono in malafede, comincino ad aver paura di noi, sanno che o prima o dopo passeranno guai seri) non abbiano fatto delle copie? Possibile che nessuno, anche in incognito, non possa mandarci uno di questi video? Dai Genovesi! Vi ho sempre stimato. Non abbiate paura! Mandateci un piccolo video, poi ci pensiamo noi a fare un culo cosi' ai responsabili, quei bastardi!

Di più
03/11/2018 15:55 #22056 da italofranc
Riguardo la ricostruzione di Staccanella

Aigor, hai del buon senso!

Lucignolo80

Si, la Tiguan di Capello. Possibile che non possiamo reperirla nei miei due ultimi video? Se posso sapere quando è passato in rapporto a Basco, posso sapere quando l'impalcato di levante ha cominciato ad alzarsi e girare.

Di più
03/11/2018 16:27 - 03/11/2018 17:14 #22057 da FranZeta
Risposta da FranZeta al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Ancora a proposito del video dell'Architetto Steccanella, riguardandolo bene si nota subito questo:



Ora, io che non sono architetto, quando avevo in questo thread proposto un analogo calcolo, per prima cosa sono andato a cercarmi la sezione di un trefolo da mezzo pollice, perchè è evidente che non può essere la stessa di un cavo pieno di identico diametro. E infatti avevo trovato un valore prossimo a 1 cm2. Steccanella invece trova 1.27 cm2, che sarebbe per l'appunto l'area del cavo pieno. Con queste premesse non vedo come si possa ritenere attendibile il resto dell'analisi. Va però detto che considerando gli ulteriori 112 trefoli immersi nella guaina di cemento il risultato è praticamente uguale a quello di Steccanella, ma l'errore concettuale resta ed è evidente.

Per quanto riguarda il peso dell'impalcato a lui risulta questo:



Non si capisce bene se la responsabilità del calcolo sia sua o del CAD (ma qualcuno li avrà pure inseriti i dati nel programma...), quello che è certo è che se dividiamo le 83.5 tonnellate a metro lineare per i 18 metri di larghezza dell'impalcato otteniamo 4.64 tonnellate a metro quadro di impalcato, ossia l'equivalente di una soletta di cemento armato spessa quasi 2 metri. Mi sembra del tutto incompatibile con la struttura scatolare descritta da Morandi e con gli 1.88 m3/m2 da lui dichiarati come quantità di calcestruzzo per metro quadro di impalcato, cioè i dati forniti da Morandi dicono che l'intero volume di calcestruzzo per una pila (impalcato+cavalletto+antenna) era di 180*18*1.88=6091 m3, solo poco più di quello che ricava Steccanella per il solo impalcato. Insomma la stima del video è completamente sballata, l'impalcato era molto più leggero.

EDIT Mi sembra chiaro che Steccanella ha preso i dati della tabella di Morandi e li ha interpretati nel modo sbagliato:



Infatti la colonna Calcestruzzo m3/m2 non si riferisce alla quantità di calcestruzzo del solo impalcato, ma di tutta la struttura fuori terra che costituisce il ponte, come specificato nella nota evidenziata: se vengono escluse esplicitamente le fondazioni dal calcolo, significa che tutto il resto è incluso.

FranZη
Ultima Modifica 03/11/2018 17:14 da FranZeta.

Di più
03/11/2018 17:20 - 04/11/2018 01:10 #22060 da italofranc
3:10 passaggio Basco sotto la telecamera; 3:29 passaggio auto gialla sotto telecamera = 19 secondi
secondi per percorrere tratto uscita galleria arrivo al Gerber in corsia di sorpasso senza rallentare 26''
ora esatta passaggio Basco : 11:35'34'' . ORA ESATTA INIZIO CROLLO GERBER : 11:35'34'' + 19'' + 26'' = 11:36'19''

ora esatta inizio SISMA : 11: 36'30'' dal sismografo
ora esatta nuovo Blackout videocamere : 11:36' 35''

QUESTI TEMPI DIPENDONO DALL'ORA ESATTA DICHIARATA DALLA QUESTURA PER L'INIZIO DEL VIDEO ''INTEGRALE'' REGISTRATO DALLA TELECAMERA USCITA GALLERIA LATO LEVANTE. SE HANNO MENTITO ANCHE SU QUESTA ORA SONO DEI CRIMINALI! SPERO PROPRIO DI NO.


File allegato:
picture upload GRAZIE AIGOR!

Questo fotogramma che appare a 4'' secondi dall'inizio video è il medesimo che appare inizio video. Quindi forse mi hanno fottuto dei secondi con un taglio.

Rimane ancora una perplessità, quella che avete visto tutti voi e anche il bravo Massimo: al momento prima del Blackout le auto carreggiata nord continuano a passare. Come mai? Dove ci hanno fottuto altri secondi?
Ultima Modifica 04/11/2018 01:10 da italofranc.

Di più
03/11/2018 17:23 - 03/11/2018 17:46 #22061 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

italofranc ha scritto: ARYANNA
Quello che vi posso dire oggi è che l'autista della Basco secondo me non recita e non è in malafede (la storia che ha detto che ha lasciato il motore acceso con la marcia innescata non vuol dire niente, sfido chiunque ad essere intervistato improvvisamente e non lasciarsi scappare una cazzata).


Scusa italofranc, ma di quale autista stai parlando?
Quello del camion Basko non si sa chi sia, è sparito nel nulla!
Quello che si era spacciato per l'autista è stato sbugiardato dalla direzione della Basko.
Quindi, ti ripeto, non so di che autista stai parlando.



Ultima Modifica 03/11/2018 17:46 da Ary_anna.

Di più
03/11/2018 17:26 #22062 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

italofranc ha scritto: LUCIGNOLO80

Ma in quella zona sapete quante tekecamere ci sono? Ikea ferrometal vernazza ansaldo energia benzinai unieuro un paio di autosaloni e potrei continuare per molto solo lato ovest. Lato est per esempio liguria diesel ferrovia e le due viste di gdf e isola ecologica

Io ti credo. Quello che non riesco a credere che tutta questa gente che ha visto questi video, possibile che prima di consegnarli ai nostri bravi inquirenti (immagino che questi inquirenti, se sono in malafede, comincino ad aver paura di noi, sanno che o prima o dopo passeranno guai seri) non abbiano fatto delle copie? Possibile che nessuno, anche in incognito, non possa mandarci uno di questi video? Dai Genovesi! Vi ho sempre stimato. Non abbiate paura! Mandateci un piccolo video, poi ci pensiamo noi a fare un culo cosi' ai responsabili, quei bastardi!


Ti ricordi la nostra Rossella Fidanza?
Dice di avere fatto ALMENO 20 copie di quel video, ma non lo dà a nessuno.

La paura fa 90, carissimo.

Di più
03/11/2018 17:33 #22063 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

italofranc ha scritto: ......NEL VIDEO DELLA FERROMETAL SI VEDE CROLLARE TUTTO INSIEME NEL GIRO DI POCHISSIMI SECONDI, DUE O TRE SECONDI, NON SI VEDE CROLLARE UNA PARTE PRIMA DELL'ALTRA..................

Ma che cazzo dice costei?
La sua affermazione è ridicola e dimostrabilmente FALSA: nel video Di Giorgio (oh mio Dio) si vede nitidamente il pilone ancora in piedi quando l'impalcato di ponente era già crollato!
Quindi, ripeto: ma che cazzo dice questa giornalista?

Io ai giornalisti darei fuoco in blocco.

Di più
03/11/2018 18:05 - 03/11/2018 18:05 #22064 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
@ italofranc

Riguardo le immagini, ti conviene postare il penultimo link di postimag, quello che si chiama "Collegamento diretto per forum", basta inserirlo come se fosse testo, così l'immagine viene postata diretta:

File allegato:


Riguardo l'autista del Basko, se è vero che non era lui quello della foto, allora chi era che ha fatto un'intervista così dettagliata al posto di un altro?
Sarebbe da chiederlo alla direzione Basko...
Quanto meno il suo fratello gemello... a giudicare dalla somiglianza.

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Ultima Modifica 03/11/2018 18:05 da Aigor.

Di più
03/11/2018 19:10 #22066 da Lucignolo80
L intervista è stata fatta ad un altro dipendende del gruppo Damonte. Al vero autista è stato intimato/consigliato dal suo avvocato di non rilasciare alcuna dichiarazione.infatti nell intervista non dice mai di essere lui a guidare il camion e rimane sempre vago . Se notate nessun protagonista della vicenda rilascia piu interviste e o dichiarazioni. Quello che rischia di piu è di Giorgio l unico che ha pubblicato il video parziale del crollo con tanto di audio.l unico che ha messo dei dubbi alla versione ufficiale. Vorrei farvi notare una cosa di quel video. Il filmato inizia con un boato fortissimo che sembra provenire dai lampi. Nonostante il video risulti parziale se non fosse traslato l audio il video da un informazione in piu su quello che e successo prima. Contanto che di giorgio era a circa 6-700 metri dal ponte e che il suono viaggia a 340ms circa cio che si sente è il boato di qualcosa accaduto cirva 2secondi prima che inizi il video. Poi dopo i lampi dopo un altro paio di secondi si puo sentire un altro boato ma piu piccolo che corrisponde appunto a quei bagliori
Ringraziano per il messaggio: Ary_anna

Di più
03/11/2018 19:21 - 03/11/2018 19:37 #22068 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Aigor ha scritto: Riguardo l'autista del Basko, se è vero che non era lui quello della foto, allora chi era che ha fatto un'intervista così dettagliata al posto di un altro?
Sarebbe da chiederlo alla direzione Basko...
Quanto meno il suo fratello gemello... a giudicare dalla somiglianza.

Come fai a dire che gli assomiglia?
Noi la vera faccia del camionista Basko non l'abbiamo mai vista.
Abbiamo visto solo quel tizio con la faccia di plastica, sedicente Fiorillo o Fiorilli, che era una comparsa del teatrino che i media hanno montato a nostro uso e consumo. Questo tizio, insomma:



Un altro soggetto che sembra finto, clonato, come il "futuro papà" con la rosa rossa tatuata sulla spalla, ovviamente bene in evidenza durante l'intervista (chi conosce quella gente sa che comunicano attraverso simboli perché non si conoscono direttamente fra di loro).
Ultima Modifica 03/11/2018 19:37 da Ary_anna. Motivo: Inserita foto.

Di più
03/11/2018 19:25 #22069 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Lucignolo80 ha scritto: L intervista è stata fatta ad un altro dipendende del gruppo Damonte. Al vero autista è stato intimato/consigliato dal suo avvocato di non rilasciare alcuna dichiarazione.infatti nell intervista non dice mai di essere lui a guidare il camion e rimane sempre vago . Se notate nessun protagonista della vicenda rilascia piu interviste e o dichiarazioni. Quello che rischia di piu è di Giorgio l unico che ha pubblicato il video parziale del crollo con tanto di audio.l unico che ha messo dei dubbi alla versione ufficiale. Vorrei farvi notare una cosa di quel video. Il filmato inizia con un boato fortissimo che sembra provenire dai lampi. Nonostante il video risulti parziale se non fosse traslato l audio il video da un informazione in piu su quello che e successo prima. Contanto che di giorgio era a circa 6-700 metri dal ponte e che il suono viaggia a 340ms circa cio che si sente è il boato di qualcosa accaduto cirva 2secondi prima che inizi il video. Poi dopo i lampi dopo un altro paio di secondi si puo sentire un altro boato ma piu piccolo che corrisponde appunto a quei bagliori


Concordo su tutto.
Ma Di Giorgio, povero diavolo, il video completo lo avrà conservato?

Di più
03/11/2018 21:24 - 04/11/2018 01:28 #22072 da italofranc
aryanna Lucignolo

MA DI CHE AUTISTA STAI PARLANDO?

Poco importa quale autista, a me quello che interessa è il camion Basco. Se ne sono dette di tutti i colori, fatto sta che il camion non è precipitato grazie all'auto gialla che gli ha tagliato la strada. Chiaro?

Guardate intervista all'autista del camion Esperia. E non ditemi che quel autista non è il vero per piacere.

Ora aiutatemi per favore. Qualcuno sa se hanno bloccato il traffico carreggiata nord in tempo per salvare altre vittime, a parte i poveri napoletani che volevono raggiungere Nizza?
Ultima Modifica 04/11/2018 01:28 da italofranc.

Di più
04/11/2018 01:49 - 04/11/2018 02:17 #22075 da italofranc
Rimane ancora una perplessità, quella che avete visto tutti voi e anche il bravo Massimo: al momento prima del Blackout le auto carreggiata nord continuano a passare. Come mai? Dove ci hanno fottuto altri secondi?

Si, questo aspetto mi fa impazzire. I tempi che ho calcolato vanno perfettamente bene per la carreggiata sud ma non per quella nord. Perchè? Porca vacca!
Mi sono studiato bene cosa sono le microcariche e le implosioni. Presto vi faro' una sintesi delle mie ricerche. Quello che ne scaturisce da questo mio studio è questo: sono convinto ora che i 10'' di oscillazioni del sismografo apparsi nel grafico RNCA sono il crollo e non implosioni delle microcariche.
Quindi per il momento decido di prendere per l'ora esatta inizio crollo quella del sismografo. L'ora dichiarata dalle autorità con il loro cazzo di video non è attendibile e non ci aiuta a capire quello che è successo nella carreggiata lato nord.

Allora correggendo i tempi e ipotizzando che qualcuno avesse fermato il traffico a nord 25 secondi prima del blackout del video, abbiamo:

ora esatta inizio SISMA : 11: 36'30'' dal sismografo e ora esatta dell'arrivo dei primi detriti al suolo.
ora esatta (modificata) nuovo Blackout videocamere : 11:36' 35'' - 25'' = 11:36'10''

Con questi tempi si tiene conto di quello che puo' essere successo nella carreggiata nord.
Ultima Modifica 04/11/2018 02:17 da italofranc.

Di più
04/11/2018 02:18 - 04/11/2018 02:20 #22076 da Lucignolo80
Allora volevo precisare che il vero autista del camion basko non è stato mai intervistato. Idris invece l autista del camion precedente è stato intervistato e ha detto delle cose interessanti che poi sono state cancellate nei video cheb abbiamo a disposizione ora. Ritengo che delle microcariche in una parte sospesa del ponte non producano sufficenti onde sismiche da essere trasmesse al suolo ed essere poi rilevate dai sismografo .diverso è qualche migliaio di tonnellata di ponte che cade da 50-90 metri d altezza
Ultima Modifica 04/11/2018 02:20 da Lucignolo80.

Di più
04/11/2018 08:07 #22077 da Dipende
Risposta da Dipende al topic Analisi crollo Ponte Morandi
E questo chi è?

Di più
04/11/2018 08:26 #22078 da italofranc
Lucignolo80
Ritengo che delle microcariche in una parte sospesa del ponte non producano sufficenti onde sismiche da essere trasmesse al suolo ed essere poi rilevate dai sismografo .diverso è qualche migliaio di tonnellata di ponte che cade da 50-90 metri d altezza

Esatto! Sono arrivato alle stesse conclusioni. Bravo

Di più
04/11/2018 10:56 #22080 da italofranc
Demolizione controllata al giorno d’oggi (non è fantascienza).

Per una demolizione controllata evitando completamente i danni collaterali alle altre strutture che stanno attorno, si possono usare delle microcariche da taglio (tipo Rdx per esempio) per creare una implosione .
Per dare il via a un implosione senza che rimanga traccia dopo il crollo si possono usare dei detonatori telecomandati senza fili che esistono da anni, con un sistema a telecomando di tipo Hiex per esempio, innescato da un computer . L’involucro delle cariche si auto-consuma e non si vede piu’ niente dopo il crollo.
In ogni implosione non vi è mai solo una grande esplosione, ma delle ondate di esplosioni più piccole quando ogni punto della struttura minata viene progressivamente coinvolto».
Questi detonatori telecomandati costono molto caro ed erano tempo fa solo in dotazione alle forze armate o ai servizi segreti.
Dalla simmetria del crollo, dalla sua velocità e dal fatto che si verifica all’improvviso, qualsiasi esperto di esplosivi non ha nessun dubbio nel riconoscere una demolizione controllata per implosione mediante microcariche da taglio e detonatori telecomandati.
Le nostre autorità hanno chiamato degli esperti di esplosivi per chiedere il loro parere ? Figurati se ne hanno bisogno se sono in mala fede ; sanno già perfettamente quello che è successo . Per evitare che i nostri indizi si trasformino in accuse, devono al piu’ presto farci vedere il video del crollo integrale e non contrafatto.

Di più
04/11/2018 11:34 #22081 da Lucignolo80
Questo secondo me è un altro autista del gruppo Damonte .se venite a genova qui di camion della basko ne vedete girare un bel po. Sul tubo c era un intervista telefonica a una signora che spiegava che all autista vero era stato intimato(suggerito) il silenzio. Stessa cosa per l autista che portava il rotolo che dopo qualche breve dichiarazione scritta per giustificarsi e raccontare che il suo carico rientrava nei limiti di legge non rilascia piu alcuna dichiarazione come suggerito dai legali.

Tempo creazione pagina: 0.343 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO