Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Che cos'è l'islam

Di più
16/07/2018 14:51 #18587 da salclem2
Che cos'è l'islam è stato creato da salclem2
L'islam è un culto fondato sull'inganno

• L'islam è incompatibile con le nostre leggi, con la nostra cultura e con la nostra Costituzione. E dovrebbe essere vietato in tutta Europa, come è vietato da noi il fascismo, in Germania il nazismo, etc etc. È inutile che i devoti si appellino alla libertà di culto.

• L'islam moderato non esiste, possono solo esserci islamici moderati. Se esistesse un islam moderato, dovrebbero esistere anche un Corano moderato e un Maometto moderato, il che è ovviamente impossibile. L'islam in sé è solo un'ideologia, un partito politico camuffato da religione, il cui "programma elettorale" è tutto scritto nel Corano, immutato e immutabile da almeno 1300 anni, e come tutti i partiti politici mira al potere, un potere simile al nazismo in quanto ideologia totalitaria.

Un culto autoreferenziale che si autoproclama religione di pace, ma che nello stesso tempo dichiara di essere l'unica vera religione (vedi Corano*) e superamento di tutte le religioni monoteiste, è evidente che sia un culto basato sull'inganno. È evidente perché se fosse religione di pace, le altre religioni non sarebbero trattate come illecite e superate, ma avrebbero pari dignità, ognuna nel suo proprio atto di fede. Mentre invece in ogni parte del mondo, con l'unica eccezione forse della Siria di Bashar al-Assad, quando vi è una presenza massiccia di adepti devoti di questo culto, gli adepti di altre religioni sono spesso bersaglio di maltrattamenti e atti di violenza, come se avessero un'origine inferiore e spregevole. Questo avviene sia in Occidente che nei luoghi di origine degli adepti di questo culto.

Al contrario, gli adepti di altri culti (cristiani, ebrei, etc.) non nutrono affatto questo particolare disprezzo verso gli islamici, con l'unica eccezione forse degli adepti del culto praticato in Giappone dove non accettano volentieri rifugiati islamici, piuttosto sono disposti a dare aiuti in denaro pur di non mettere a rischio la propria cultura.
(vedi: La Svezia ha aperto le porte all’immigrazione islamica, oggi è la capitale degli stupri dell'Occidente. Il Giappone no )

La massima aspirazione di questo culto è quella di diffondersi in tutto il mondo per coronare il sogno espresso dal loro profeta. Attraverso la hijra (l'emigrazione) e, successivamente, la dawa (il proselitismo), questo culto ha lo scopo di diffondersi come si diffonde, ad esempio, la gramigna in un campo incolto, fino a coprirlo del tutto. Senz'altro ci saranno anche i fedeli moderati e pacifici tra gli adepti, ma il culto in sé è per sua natura un'ideologia di conquista e di dominio politico. Attraverso questa ideologia inevitabilmente alla fine potranno essere coinvolti, volenti o nolenti, anche i fedeli moderati, pena le accuse di apostasia con il rischio di venire uccisi. Oltretutto questo culto, essendo nella sua essenza un'ideologia politica camuffata e non accettando nessun'altra religione, è come se fosse un partito unico totalitario, quindi non molto dissimile dal fascismo e dal nazismo.

Alla propaganda di questo culto si è aggiunto persino il capo della cristianità Bergoglio, dicendo che il Corano non si differenzia dal Vangelo, perché è anch'esso un libro profetico e di pace. Si vede che da certi poteri forti mondiali è arrivato l'ordine di facilitare la diffusione di questo culto, attraverso le accuse di fobia e di razzismo contro gli oppositori per zittirli. E questo spiegherebbe perché abbiamo due papi. L'antirazzismo è l'inganno principale che i poteri forti del mondialismo utilizzano, come una forma di lavaggio del cervello, per raggiungere i loro scopi personali, a discapito dei popoli e della democrazia. Un'altra strategia per diffondersi utilizzata da questo culto è ovviamente quella di minimizzare e denigrare la cultura e le tradizioni del popolo ospitante: così vengono tolti i crocefissi dalle scuole, vengono svilite e ridotte le celebrazioni del Natale e della Pasqua, viene richiesta ossessivamente la costruzione di più moschee, etc etc. Nelle moschee avviene il maggiore indottrinamento, e così viene tenuto vivo nei secoli un culto da medioevo.
(vedi: Papa Francesco: “Urge un’autorità politica mondiale” )

Dopo la moschea, la donna è un altro importante strumento di indottrinamento essendo il genitore che ha maggiori contatti con i figli durante la loro crescita; perciò sarà la mamma a insegnare le prime norme coraniche ai suoi bambini, maschi ma soprattutto femmine, per impedire che si possano integrare. Spesso le figlie femmine vengono ritirate dalla scuola appena adolescenti proprio per impedire loro di assorbire la nostra cultura. Allo stesso tempo, il velo islamico costituisce un mezzo per giustificare gli stupri commessi verso le donne infedeli dagli uomini devoti di questo culto, che in questo modo cominciano ad assumere il dominio ideologico sul territorio attraverso la sharia. Oltretutto le donne infedeli secondo il Corano (4:24*) possono essere catturate e abusate sessualmente, e nell'islam per donna si intende da 9 anni in su; infatti Aisha, una delle mogli di Maometto e figlia dell'amico Abu Bakr, fu scelta all'età di 6 anni e presa in sposa a 9 anni
(vedi: Sahih Muslim/Book-8/Hadith-3310 )

È chiaro che alle sinistre mondialiste fa comodo questo culto, perché lo potranno usare come un cavallo di Troia per raggiungere il loro scopo, cioè realizzare il nuovo ordine mondiale, con il probabile passaggio intermedio degli Stati Uniti d'Europa, o qualcosa di simile. Nello stesso schema si inserisce logicamente anche l'ossessione di voler approvare la legge sullo ius soli. Questo perché così gli adepti in Italia potranno aumentare di numero più facilmente e, visto il loro più alto tasso di natalità, poter diventare presto maggioranza. Così potranno arrivare al governo nazionale e magari proporre attraverso un referendum l'applicazione e la legittimazione della sharia, ed attuare pacificamente la loro massima aspirazione, cioè islamizzare lo stato.

I governi servi come quello di centrosinistra, sostenuti dai poteri forti e dalle élites finanziarie, così potranno dominare e arricchirsi, mentre il popolo, ridotto a semplice massa di consumatori e schiavi del capitalismo globalizzato, non potrà più nemmeno eleggere i suoi rappresentanti o, se glielo faranno fare, sarà una farsa. Alla democrazia potrà sostituirsi la teocrazia, e così il loro piano di mondializzazione sarebbe compiuto; ai musulmani devoti basta dargli la sharia e loro sono felici.

La democrazia è un lusso che i poteri forti non si possono più permettere. La direzione intrapresa più di 30 anni fa con lo SME è sempre stata quella. L'Unione europea oggi è la massima espressione di questo lento e inesorabile declino della democrazia. L'antropologa Ida Magli aveva già intuito tutto dopo la lettura del trattato di Maastricht e denunciato l'inganno nel 1997 con il suo libro "Contro l'Europa", e poi ribadito nel 2010 con il suo libro "La dittatura europea" . Questi politici praticamente si sono venduti ai poteri forti del mondialismo e del capitalismo finanziario, che vogliono prendere il potere su scala globale. Uno di questi è Gentiloni che nel maggio 2017 ha cordialmente ricevuto a Palazzo Chigi il boss mondiale dell'immigrazione clandestina, ovvero George Soros.

(*) Corano:
3:85, Chi vuole una religione diversa dall'Islam, il suo culto non sarà accettato, e nell'altra vita sarà tra i perdenti.
4:24, Vi sono ancora illecite le donne coniugate, fatta eccezione per quelle cadute nelle vostre mani come schiave. Così vi prescrive Allah; a parte queste, vi è lecito procurarvi col vostro danaro, a fine matrimoniale, non fornicatorio, ogni altra donna.
4:100, Chi emigra per la causa di Allah trova sulla terra grande spazio pronto a ospitarlo e abbondanza; chi, uscito dal suo paese per emigrare alla volta di Allah e del suo Messaggero, è colto dalla morte, Allah, che è perdonatore e misericordioso, prende su di sé il compito di ricompensarlo.
9:33, È Lui [Allah] che ha mandato il suo Messaggero con la buona direzione e la vera religione, per farla trionfare, a dispetto degli associatori, su ogni altra religione.
48:28, Egli è colui che ha mandato il suo Profeta con la buona direzione e la vera religione, per far trionfare questa sopra ogni religione. E come testimone basta Allah.
61:9, Egli è colui che ha inviato il suo Messaggero con la buona direzione e la vera religione, per farla prevalere su ogni forma di religione, a dispetto dei pagani.

Di più
16/07/2018 17:50 - 16/07/2018 17:53 #18588 da Wish You Were Here
Risposta da Wish You Were Here al topic Che cos'è l'islam
Visione quanto mai superficiale, distorta e lontana dalla realtà, a cominciare dal fatto che l'Islam sarebbe incompatibile con la nostra cultura e la nostra Costituzione. In Occidente vivono milioni di musulmani, i quali non sono tutti terroristi o integralisti. Molti, la stragrande maggioranza di essi, vivono perfettamente integrati nella nostra società, sono persone che lavorano e rispettano le nostre leggi, nonostante da buoni musulmani rispettino i 5 precetti islamici che sono la fede in Allah e nel suo profeta Maometto; le cinque preghiere al giorno rivolti verso la Mecca; l'elemosina verso i più poveri; il digiuno nel mese del Ramadan: e, per chi può permetterselo, il pellegrinaggio alla Mecca almeno una volta nella vita.

Anche la tua opinione secondo cui l'Islam è tutto uguale e non esiste un Islam moderato non ha nulla a che fare con la realtà: basti pensare ai diversi paesi del Medio Oriente, dell'Africa e dell'Asia dove l'Islam è religione di Stato o la religione principale, paesi che sono tutti molto diversi tra loro e nei quali la Shari'a viene applicata in modo diverso. Sono stato in diversi paesi arabi e musulmani, e lo so per esperienza diretta. In alcuni paesi musulmani, anche del Medio Oriente, per esempio puoi trovare femmine coperte da capo a piedi ma anche femmine con solo il velo sui capelli o addirittura senza velo, mentre in Arabia Saudita, paese fondamentalista per eccellenza (e guarda caso prezioso alleato dei governi occidentali) questo non è proprio possibile. L'Islam sciita è diverso dall'Islam sunnita, e all'interno dello stesso ramo sunnita esistono diverse correnti, come per esempio il malikismo, che non interpreta il Corano e la Sunna alla lettera. Senza contare il Sufismo, la corrente mistica dell'Islam.

Purtroppo il modello di Islam a noi occidentali più noto e quello che è riuscito ad imporsi (grazie ai nostri governi e ai Media) è quello esportato appunto dai sauditi, il modello wahhabita, ovvero quello più integralista e intransigente, questo sì veramente incompatibile non solo con l'Occidente e la Costituzione italiana, ma incompatibile con la vita e con tutto il mondo, perfino con gli stessi musulmani. Ma questo modello di Islam è nato molti secoli dopo il vero Islam, e poi è stato esportato solo negli ultimi anni in tutto il mondo grazie ai soldi dei sauditi e alla protezione di cui questi godono presso i nostri governi occidentali. Le madrasse (le scuole coraniche) e le mosche presenti in Europa sono infatti quasi tutte finanziate da Casa Saud e gli imam che vi insegnano e predicano hanno tutti studiato l'Islam integralista da loro. Prima dei sauditi si può dire che non esisteva un Islam fondamentalista. Studiare un poco la storia potrebbe aiutare a capire che il vero Islam è molto più pacifico e tollerante di quanto si creda comunemente.

Non sono andato oltre le prime righe del tuo intervento poichè viste le premesse...
Ultima Modifica 16/07/2018 17:53 da Wish You Were Here. Motivo: imprecisione

Di più
16/07/2018 18:50 #18589 da Ghilgamesh
Risposta da Ghilgamesh al topic Che cos'è l'islam
Scusa, ma tu parti da una discreta base di ignoranza ...

L'islam è scopiazzato dalla bibbia, che è scopiazzata dalla torah, che è scopiazzata ... ecc ecc.

Dato che la nostra "cultura" si basa sulla bibbia, non vedo il problema.

Se te la fossi letta, sapresti che anche la bibbia e il "dio buono e giusto" prevedono di UCCIDERE senza pietà tutti quelli che non credono nel dio buono e giusto.

Una volta cresimato, tu e tutti gli altri, diventate "soldati di Cristo" ... e dovreste fare quello che fanno i fanatici islamici

Fortuna che da noi la bibbia non la legge nessuno e dei precetti ve ne sbattete i coglioni, ma le cose che dicono sono fondamentalmente LE STESSE!

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Di più
16/07/2018 19:10 #18591 da salclem2
Risposta da salclem2 al topic Che cos'è l'islam
Anche io non sono andato oltre le prime fasi del tuo commento, abbastanza lontano dalla mia analisi. Non ha senso equiparare i fedeli devoti dell'islam ai governi islamici. Spesso, come in qualunque cultura (vedi Mafia nostrana), ciò che fanno i cittadini non è detto che sia nel pieno rispetto delle regole stabilite da un governo. Inoltre io non ho parlato di terroristi islamici, ma di semplici devoti all'islam. Se fosse vero ciò che affermi, non esisterebbero in Occidente le tristemente note "no-go zones" dove le autorità non riescono a imporre il rispetto delle leggi dello stato dato che sono a tutti gli effetti uno stato nello stato, in cui vige la sharia. Esempi: Svezia soprattutto, ma in parte anche Francia, Inghilterra, Belgio.
Se ti resta un briciolo di senso critico, vedi con i tuoi occhi
https://youtu.be/m-6BTV4mz_k

https://youtu.be/KXbmG7fjdYU

Di più
16/07/2018 19:20 #18592 da salclem2
Risposta da salclem2 al topic Che cos'è l'islam
Il tuo commento è abbastanza inutile da leggere dato che non dice nulla di significativo.
Anche quando fosse vero che il Corano sia una scopiazzatura della Bibbia, non significa che cristianesimo e islam debbano essere simili o uguali, al limite lo potrebbero essere islam ed ebraismo, perché la Bibbia (Vecchio Testamento) è il testo sacro degli ebrei. La religione cristiana, viceversa, nasce dal Vangelo (Nuovo Testamento), che con la Bibbia non ha quasi nessun legame. Mi risulta che gli ebrei tuttora negano che il Cristo sia il Messia profetizzato dalla loro Bibbia, sembra che attendono ancora la sua venuta. Spero di essere stato chiaro

Di più
16/07/2018 20:27 #18593 da Wish You Were Here
Risposta da Wish You Were Here al topic Che cos'è l'islam

Se fosse vero ciò che affermi, non esisterebbero in Occidente le tristemente note "no-go zones" dove le autorità non riescono a imporre il rispetto delle leggi dello stato dato che sono a tutti gli effetti uno stato nello stato, in cui vige la sharia. Esempi: Svezia soprattutto, ma in parte anche Francia, Inghilterra, Belgio.
Se ti resta un briciolo di senso critico, vedi con i tuoi occhi





Come ti ho già scritto, scuole islamiche e moschee in giro per il mondo sono per lo più finanziate dai sauditi e gli imam inviati in Europa hanno studiato l'Islam da loro. L'Islam degli esempi che mi hai riportato non è l'Islam vero, è l'ideologia malata, perversa di una setta, quella wahhabita, che grazie agli ingenti proventi del petrolio e la complicità dei governi occidentali e dei media ha potuto esportare piuttosto rapidamente e in modo indisturbato il fondamentalismo in Europa, radicalizzando l'enorme massa di giovani musulmani costretti a cercare rifugio in altri paesi, per colpa delle guerre fomentate quando non direttamente scatenate dall'Occidente. Se puoi vedere il fondamentalismo islamico in Europa devi ringraziare i governanti occidentali che a parole condannano il fondamentalismo ma nei fatti ci vanno a braccetto. Se ti resta un briciolo di senso critico, comincia ad usarlo.

Di più
16/07/2018 20:46 - 16/07/2018 20:47 #18594 da Ghilgamesh
Risposta da Ghilgamesh al topic Che cos'è l'islam

Mi risulta che gli ebrei tuttora negano che il Cristo sia il Messia profetizzato dalla loro Bibbia,


Gli ebrei si, gli islamici NO!

Infatti Cristo per loro è un profeta.

E tu ti stai lamentando degli islamici, mica degli ebrei!

Poi, sempre dall'alto della tua ignoranza (se anche fosse vero ... leggitele e scopri che E' vero! ^__^) dici che non ci son legami tra vecchio e nuovo testamento ... a parte il piccolo particolare che Gesù parla a nome del dio del vecchio testamento ... quello che, se adoravi un altro, ti sterminava il villaggio o ti bruciava i primogeniti finchè non tornavi all'ovile!

E' tutta la stessa monnezza .. .solo che loro credono più di voi, altrimenti, da bravi "guerrieri di Cristo", dovreste anche voi sgozzare gli infedeli ... o hai un altro significato per il termine "guerrieri"?

Il punto è che TUTTO quello che hai scritto, lo potresti riscrivere sostituendo cattolico a islamico ... solo che, presumo, per te i cattolici moderati esistono ... esiste forse una bibbia moderata?
O un dio moderato?

Questo dovrebbe cominciare a farti intuire la vastità delle fesserie che hai scritto ... poi studiando, potresti capire la cosa appieno ...

un potere simile al nazismo in quanto ideologia totalitaria.


I nazisti, nello specifico le SS, le unità più devote e crudeli, avevano copiato il loro giuramento dai GESUITI ... ordine di cui fa parte l'attuale Papa ... per dire ...

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
Ultima Modifica 16/07/2018 20:47 da Ghilgamesh.

Di più
16/07/2018 21:45 #18595 da Nomit
Risposta da Nomit al topic Che cos'è l'islam
Comunque massima solidarietà alle persone importunate dalle telecamere di Piazzapulita allo scopo di essere esposte al pubblico ludibrio, chissà quante volte succede, in quella periferia.

Di più
16/07/2018 23:38 - 17/07/2018 19:17 #18596 da salclem2
Risposta da salclem2 al topic Che cos'è l'islam
APPROFONDIRE LE INFORMAZIONI PRIMA DI PARLARE A VANVERA

Lettore del Corano ed autore di questa pagina telegram sono io stesso medesimo
1) Il Corano: alcuni passi fondamentali

Autore di questa pagina telegram sono io stesso medesimo
2) Teocrazia è dittatura - Notizie sull'islam

Il suggeritore di Bergoglio sui migranti è un Bilderberg di Goldman Sachs
Nei suoi discorsi ossessivi a favore dell’immigrazione senza limiti e il suo torvo, iracondo discorso di Natale a difesa postuma dello Jus Soli, Bergoglio “sembra ispirarsi più a Soros che a Cristo”, ha commentato il filosofo Fusaro, accusando El Papa di mettersi sempre più al servizio della “mondializzazione e dello sradicamento capitalistico”. Come mi ha ricordato un amico lettore, “Francesco” ha un ispiratore – o suggeritore o “gestore” – più diretto di Soros. Un personaggio cui El Papa ha dato in febbraio la presidenza della International Catholic Migration Commission, e che ha reso consigliere della Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (APSA). Un filantropo umanitario dell’abolizione dei confini che è anche, come dubitarne?, un banchiere d’affari. Ed è anche molto, molto di più.

S’introduca qui Peter Sutherland, da almeno 20 anni presidente non (più) esecutivo di Goldman Sachs ma ultra-esecutivo del Bilderberg (sta nello “steering committee, ossia nella direzione che del Gruppo elabora l’agenda politica e i fini da raggiungere); ebreo di madre, sionista, ex presidente della BP (British Petroleum) e contemporaneamente Rappresentante Speciale dell’ONU per le Migrazioni, tutte cariche che non ha lasciato quando”Francesco” lo ha incoronato presidente della Catholic Migration Commission.
3) Il suggeritore di Bergoglio sui migranti è un Bilderberg di Goldman Sachs

Papa Francesco: “Urge un’autorità politica mondiale”
Testo parziale dell’articolo 175, capitolo quinto, Enciclica Laudato Si’, 24 maggio 2015:

Il XXI secolo, mentre mantiene una governance propria di epoche passate, assiste ad una perdita di potere degli Stati nazionali, soprattutto perché la dimensione economico-finanziaria, con caratteri transnazionali, tende a predominare sulla politica. In questo contesto, diventa indispensabile lo sviluppo di istituzioni internazionali più forti ed efficacemente organizzate, con autorità designate in maniera imparziale mediante accordi tra i governi nazionali e dotate del potere di sanzionare. Come ha affermato Benedetto XVI nella linea già sviluppata dalla dottrina sociale della Chiesa, «per il governo dell’economia mondiale; per risanare le economie colpite dalla crisi, per prevenire peggioramenti della stessa e conseguenti maggiori squilibri; per realizzare un opportuno disarmo integrale, la sicurezza alimentare e la pace; per garantire la salvaguardia dell’ambiente e per regolamentare i flussi migratori, urge la presenza di una vera Autorità politica mondiale, quale è stata già tratteggiata dal mio Predecessore, [san] Giovanni XXIII». In tale prospettiva, la diplomazia acquista un’importanza inedita, in ordine a promuovere strategie internazionali per prevenire i problemi più gravi che finiscono per colpire tutti.
4) Papa Francesco: “Urge un’autorità politica mondiale”

In Svezia chi critica l’islam rischia il carcere
(...)Non è affatto un estremista di destra, anzi il suo passato politico lo vede militare nel KPML, l’acronimo che identifica il partito comunista svedese. Nonostante questo, ora il tranquillo pensionato rischia di andare in carcere per le sue opinioni sull’Islam. Lo scorso anno infatti ha pensato di postare dei commenti in un gruppo Facebook dove l’argomento di discussione era l’emergenza degli stupri in Svezia e l’aumento della criminalità nelle “zone proibite” delle città svedesi popolate dagli immigrati.

Per il signor Abrahamsson, il problema degli stupri in Svezia ha un legame con la religione dei suoi autori, spesso quella islamica, e per questo pensa di spiegare meglio il suo pensiero in due commenti del 16 marzo 2017. Il pensionato scrive che “per comprendere la mentalità degli stupratori musulmani è necessario studiare l’Islam.”

Il signor Abrahamsson aggiunge che “la pedofilia e i giochi sessuali con i bambini” sono parte della cultura dell’Islam ed è per questo che i responsabili di questi atti che praticano questa religione non provano nessun senso di colpa e spesso ridono delle loro azioni. “E’ un diritto che Allah e Maometto gli ha dato”.
(...)
Per quanto le opinioni del signor Abrahamsson possano essere condivisibili oppure no, a seconda della singola opinione che ciascuno può farsi autonomamente dalla consultazione dei testi sacri dell’Islam, questo è bastato a far scattare nei suoi confronti una denuncia penale per l’incitamento all’odio nei confronti di un gruppo di persone, i musulmani in questo caso, e per aver violato il 16esimo capitolo del codice penale svedese.
5) In Svezia chi critica l’islam rischia il carcere

In Germania c’è una legge vergogna che permette la poligamia islamica
(...)Qui, invece, sembra esserci qualcosa in più, un pericoloso salto di qualità. L'idea che l'integrazione debba portare con sé un cedimento culturale totale all'islam, la rinuncia a un perimetro di principi. Non si tratta - si badi bene - di pretendere che i princìpi religiosi giudaico-cristiani diventino automaticamente norma giuridica da imporre a tutti: il punto - al contrario - è evitare che sia proprio la sharia a farsi legge laica imposta all'intera cittadinanza tedesca, francese, e magari in futuro italiana.

È la trappola del multiculturalismo, in cui gran parte dell'Occidente è inesorabilmente caduto: l'errata convinzione che si possano integrare le comunità in quanto tali, recependone in toto i costumi, cedendo porzioni di territorio, ammettendo logiche normative confuse e - per così dire - «miste», illudendosi che questo arretramento occidentale sia funzionale al quieto vivere e alla convivenza.(...)
6) In Germania c’è una legge vergogna che permette la poligamia islamica

Le banlieue degli abusi: Parigi è capitale anche delle violenze sessuali
(...)Per capire l'evoluzione del fenomeno: se nel 1972 si registravano appena 1.400 denunce per stupro, nel 2014 erano invece 12.000. Si stima che ogni anno, in media, 84.000 donne siano vittime di stupri o tentativi di stupro in Francia, anche se solo il 10% di loro sporge denuncia. Come sempre accade in questi casi, ovviamente, non è facile capire quanto i numeri raccontino di un aumento delle violenze o quanto, invece, di un calo dell'omertà che da sempre circonda certi tipi di crimini, per non parlare del fatto che alcuni comportamenti, un tempo ritenuti innocenti, tendono oggi a essere considerati illegittimi. Ma, spiega Le Figaro, «l'ipotesi di un aumento oggettivo del fenomeno è ben lungi dall'essere fantasioso».

Pur con tutte le cautele politicamente corrette del caso, ovviamente, l'idea che questa impennata criminale sia dovuta anche e soprattutto alle periferie ormai abitate quasi solo da immigrati si fa strada anche tra le colonne del quotidiano liberale. «Tutti i professionisti della sicurezza», si legge su Le Figaro, «sono concordi nel dire che la violenza tende a "banalizzarsi" particolarmente in certi quartieri in cui lo status della donna resta un soggetto spinoso. Già tempo fa, per esempio, gli esperti della sicurezza pubblica avevano allertato sull'aumento degli stupri, delle molestie e di altre aggressioni sessuali nel dipartimento di Senna-Saint-Denis». Si tratta della regione a Nord di Parigi che è anche il dipartimento della Francia metropolitana con la più forte proporzione di immigrati. Qui il 64,9% dei nati nel 2011 ha almeno un genitore nato all'estero. (...)
7) Le banlieue degli abusi: Parigi è capitale anche delle violenze sessuali

Europa: La rapida espansione della dhimmitudine
Sebbene l'Europa non faccia parte del mondo musulmano, molte autorità europee sembrano tuttavia sentirsi obbligate a sottomettersi all'Islam in modi più o meno sottili. Questa sottomissione volontaria sembra essere senza precedenti: storicamente parlando, dhimmi è un termine arabo che designa un non musulmano conquistato, il quale accetta di vivere come un cittadino "tollerato" di seconda classe, sotto il dominio islamico, sottomettendosi a un insieme di leggi speciali e umilianti e di richieste degradanti da parte dei suoi padroni islamici.(...)
8) Europa: La rapida espansione della dhimmitudine

Belgio: Il primo Stato islamico in Europa?
L'acronimo francese del partito belga ISLAM sta per "Integrità, Solidarietà, Libertà, Autenticità, Moralità". I leader di questo partito sembrano voler trasformare il Belgio in uno Stato islamico. La chiamano "democrazia islamista" ed è stata fissata una scadenza: il 2030.

Secondo il magazine francese Causeur, "il programma è di una semplicità disarmante: sostituire il codice civile e quello penale con la legge della sharia. Punto e basta". Fondato alla vigilia delle elezioni comunali del 2012, il Partito ISLAM ha immediatamente incassato risultati impressionanti. I suoi numeri sono allarmanti.

Secondo l'esperto di Islam Michaël Privot e il politologo Sebastien Boussois, l'effetto di questo nuovo partito potrebbe essere "l'implosione del corpo sociale". Alcuni politici belgi, come Richard Miller, promuovono ora la messa al bando del Partito ISLAM.

Il settimanale francese Le Point spiega che il partito vorrebbe "prevenire i vizi vietando le case da gioco (casinò, sale da gioco e agenzie che si occupano di scommesse) e le lotterie". Oltre ad autorizzare l'uso del velo islamico a scuola e a firmare un accordo sulle festività religiose islamiche, il partito vuole che le scuole di ogni ordine e grado del Belgio introducano la carne halal nei menù delle loro mense. Redouane Ahrouch, uno dei tre fondatori del partito, ha inoltre proposto posti separati per uomini e donne sui mezzi di trasporto. Ahrouch, faceva parte negli anni Novanta del Centro islamico belga, un covo del fondamentalismo islamico dove venivano reclutati i candidati per il jihad in Afghanistan e in Iraq.

Il Partito ISLAM sa di avere la demografia dalla propria parte. Nelle parole di Ahrouch: "Tra dodici anni Bruxelles sarà abitata principalmente da musulmani". Alle prossime elezioni belghe, l'ISLAM è pronto a presentare i propri candidati in 28 municipalità. A primo impatto, questa sembra una percentuale irrisoria rispetto alle 589 municipalità belghe, ma è una dimostrazione dei progressi e delle ambizioni di questo neo partito. A Bruxelles, ISLAM sarà rappresentato in 14 delle probabili 19 liste.(...)
9) Belgio: Il primo Stato islamico in Europa?

Svezia in caduta libera
Nel 2017, un rapporto della polizia svedese, "Utsatta områden 2017", ("Aree vulnerabili 2017", comunemente denominate "no-go zones" o porzioni di territorio che sfuggono al controllo dello Stato stesso) mostrava che in Svezia c'erano 61 aree di questo tipo. Esse comprendono 200 reti criminali, di cui fanno parte circa 5 mila delinquenti. Ventitré di tali "no-go zones" erano particolarmente critiche: bambini di soli 10 anni sono stati coinvolti in gravi crimini, anche in reati legati al traffico di armi e alla droga. La maggior parte degli abitanti erano immigrati non occidentali, soprattutto musulmani.

Un nuovo report, dal titolo "I rapporti con la magistratura nelle aree socialmente vulnerabili", redatto dal BRÅ (Brottsförebyggande Rådet), il Consiglio nazionale svedese per la prevenzione della criminalità, mostra che più della metà degli abitanti di queste zone – circa 500 mila persone – ritiene che i criminali influenzino gli abitanti di queste aree esercitando intimidazioni nei loro confronti affinché non si presentino a testimoniare, non chiamino la polizia, non si muovano liberamente e non intervengano, se assistono ad atti di vandalismo. I residenti temono ripercussioni da parte dei criminali locali, non solo contro se stessi, ma anche contro i loro familiari.(...)
10) Svezia in caduta libera

Libro preso da me in prestito da una biblioteca, letto da me medesimo e trasferito in estratti in questa pagina Telegram
11) La dittatura europea - Ida Magli

BUONA LETTURA
Ultima Modifica 17/07/2018 19:17 da salclem2.

Di più
17/07/2018 09:08 #18599 da Ghilgamesh
Risposta da Ghilgamesh al topic Che cos'è l'islam

salclem2 ha scritto: APPROFONDIRE LE INFORMAZIONI PRIMA DI PARLARE A VANVERA

1) Il Corano: alcuni passi fondamentali


BUONA LETTURA


Premesso che da ste parti, non si posta UN link senza citare la parte interessante, figurati 10 ... come se io ti rispondessi: "ma informati tu" e linkassi wikipedia!
E tu dovessi studiartela tutta per capire gli sfondoni che spari ...
Capisci che non sarebbe corretto?

Chiarito questo, forse è il caso che li leggi tu, prima riga del primo link

La lapidazione: La lapidazione di una donna per adulterio, essendo prevista sin da prima che nascesse Maometto, fu presa a “prestito” dalla Bibbia.


Ops, proprio quello che avevo detto io!

E se vai avanti, io perdonami ma non l'ho fatto, noterai che le similitudini sono molte... quindi prima di dire che non possano coesistere, dovresti studiarti qualcosa sulla TEOCRAZIA che abbiamo in un''enclave vicino Roma.
Dicono le stesse cose ... sono presi dalle stesse cose, hanno solo cambiato nome al dio.

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Di più
17/07/2018 18:14 - 17/07/2018 18:39 #18615 da salclem2
Risposta da salclem2 al topic Che cos'è l'islam
Ghilgamesh non esiste l'equazione BIBBIA = CRISTIANESIMO, semmai VANGELO = CRISTIANESIMO.
Oltretutto sei solo al primo punto, se vuoi altre informazioni, altrettanto dirette e non faziose, dovresti proseguire fino alla fine, sempre che tu sia realmente interessato ad avere più informazioni sul tema islam e poteri forti. Viceversa se vuoi restare nella tua beata ignoranza, puoi ignorare il mio scritto e andare avanti per la tua strada. Nessuno vuole convincerti di niente. A chi, essendo l'amministratore del blog, si senta infastidito dal mio post, dico che lo può eliminare senza preavviso. Tranquilli, pensavo e speravo fossero di un qualche interesse le informazioni politicamente SCORRETTE in mio possesso. L'ignoranza d'altronde è dura da scalfire quando si crede di possedere la verità assoluta in tasca. Purtroppo, al contrario di alcuni di voi, io ho avuto l'umiltà di approfondire altrove l'argomento islam, perché ritenevo che non potevo accettare passivamente le dicerie che si sentono in giro sull'islam o fidarmi del mainstream mediatico che così tanto si affanna a decantare l'islam essere una religione di pace. E l'ho fatto studiando il tema islam sui testi originali, innanzitutto il Corano e alcuni testi di Storia delle Religioni, il cui autore fosse possibilmente imparziale. E' risaputo che in questo campo la faziosità è molto diffusa! Spero di essere stato chiaro. Non vi affannate a rispondere, non ho nessuna intenzione a confrontarmi con i soliti cliché che sanno di sudditanza culturale e di politicamente corretto, che io, al contrario di alcuni di voi, aborro profondamente. In buona sostanza mi fanno schifo! Perciò, arrivederci a mai più e buona prosecuzione!
Ultima Modifica 17/07/2018 18:39 da salclem2.

Di più
17/07/2018 18:38 #18616 da Ghilgamesh
Risposta da Ghilgamesh al topic Che cos'è l'islam

sei solo al primo punto


Pure troppo ... l'hai persa la parte in cui ti facevo notare che qui, si usa fare un sunto dei temi che si considerano fondamentali in quello che si linka?

Altrimenti io potrei risponderti: No, guarda che ti sbagli, è scritto qui: www.corano.it/corano.html

Quando te lo sei letto tutto ne riparliamo! :laugh:

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...

Di più
17/07/2018 19:42 #18618 da Wish You Were Here
Risposta da Wish You Were Here al topic Che cos'è l'islam

pensavo e speravo fossero di un qualche interesse le informazioni politicamente SCORRETTE in mio possesso.


Ma quali "informazioni politicamente scorrette", i tuoi sono i comunissimi stereotipi sull'Islam e sui musulmani che girano oggi per la maggiore in Occidente, banalità che eviteresti di dire se avessi una minima conoscenza dell'argomento.

Di più
17/07/2018 21:48 #18622 da Antdbnkrs
Risposta da Antdbnkrs al topic Che cos'è l'islam
Che cos'e' l'islam?

Un'altra inutile (per il popolo bue) religione creata dall' uomo che si basa sul nulla per rendere schiavi miliardi di persone.

La differenza tra un debunker e un ricercatore SERIO e' che il primo deve chiudere tutte le falle della VU mentre al secondo basta una sola prova INCONTROVERTIBILE per smontare tutto il caste!lo di bugie della VU :pint:

Di più
16/09/2018 01:29 #20989 da Mikahel
Risposta da Mikahel al topic Che cos'è l'islam
Prendiamo la radice della parola Islam, ovvero SLM ovver Salam ovvero Salem.
vi dice nulla?

Ora mi spiego meglio:

Islam significa pace e sottomissione insieme, sottomissione di cosa a chi?

Sottomissione del proprio io identificativo ad Allah swt, ovvero Dio l'unico e solo.
Quindi cosa significa questo? Che evidentemente l'Islam non è una religione, ma è la religione.

È la stessa che fù portata da Abramo per tutta la sua stirpe, ovveto tutti, la stessa di Mosè per gli ebrei, la stessa che Gesù ha riferito, ma di cui alcune parti [alcuni insegnamenti] sono totalmente mancanti dai vangeli, ma ricontrabili dal suo modo di vivere.

Ovviamente l'uoml ha difficoltà a sottomettersi se non segue il proprio insegnante ed i suoi insegnamenti, ecco che nessuno vuole accettare l'islam perchè nessuno segue il proprio insegnante.
Gli ebrei non seguono le orme di Mosè ed hanno alterato i "suoi" scritti, i Cristiani nin seguono Cristo ed hanno ricevuto degli scritti parziali.
Ma sia ebrei che cristiani hanno dal loro canto la possibilità di seguire i loro esempi, gli esempi degli insegnanti, se lo facessero alla lettera avrebbero meno difficoltà a riconoscere nell'islam come la stessa loro religione (anche pensando che se c'ò solo un Dio, c'è solo una religione).

Slm.

Di più
16/09/2018 14:42 #20998 da Alimento
Risposta da Alimento al topic Che cos'è l'islam

Amare Dio per tornare a casa con Dio
librolettura.altervista.org/
......................
Per capire meglio questi miei scritti si consiglia di iniziare dall'inizio in modo di evitare le stesse domande
www.luogocomune.net/LC/forum/miracoli-e-...nare-al-padre-dovete


Di più
16/09/2018 18:25 #21003 da Nomit
Risposta da Nomit al topic Che cos'è l'islam

Mikahel ha scritto: Prendiamo la radice della parola Islam, ovvero SLM ovver Salam ovvero Salem.
vi dice nulla?

Ora mi spiego meglio:

Islam significa pace e sottomissione insieme, sottomissione di cosa a chi?

Islam oggi significa "sottomissione". Salam, pace. L'ebraico shalom "pace, completezza, prosperità, ciao, arrivederci o stare bene".
Quindi questi termini non avrebbero nulla a che fare con SALMO, SALMODIA, SERMO, SERMONE?

La Bibbia contiene il libro dei Salmi. In questo testo compaiono dei versetti numerati con le lettere ebraiche. Ad esempio, il salmo 9

Attenzione: Spoiler! [Clicca per espandere]


Ma anche le sure del corano cominciano misteriosamente con delle lettere: alif, lam, mim, ra! Questo tradisce un'origine comune tra l' ISLAM e i SALMI :pint:

Di più
18/09/2018 21:22 #21038 da Nomit
Risposta da Nomit al topic Che cos'è l'islam
Questa ripresa dei temi concernenti l'islam e la religione in generale capita proprio a fagiolo, visto che non sapevo dove postare questo video https://www.youtube.com/watch?v=n1EfO8O87Ag

è di un terrapiattista che parla delle mitiche città di Jabulsa e Jabulqa, delle popolazioni nemiche di queste due città, i taris ed i taqil, e del monte di smeraldo.

Non ho capito se si tratta di leggende realmente islamiche o se sono contenute solo nelle religioni Bab e Bahai.
Quacuno ne sa qualcosa?

Di più
20/09/2018 05:01 #21049 da Mikahel
Risposta da Mikahel al topic Che cos'è l'islam

Nomit ha scritto:

Mikahel ha scritto: Prendiamo la radice della parola Islam, ovvero SLM ovver Salam ovvero Salem.
vi dice nulla?

Ora mi spiego meglio:

Islam significa pace e sottomissione insieme, sottomissione di cosa a chi?

Islam oggi significa "sottomissione". Salam, pace. L'ebraico shalom "pace, completezza, prosperità, ciao, arrivederci o stare bene".
Quindi questi termini non avrebbero nulla a che fare con SALMO, SALMODIA, SERMO, SERMONE?

La Bibbia contiene il libro dei Salmi. In questo testo compaiono dei versetti numerati con le lettere ebraiche. Ad esempio, il salmo 9

Ma anche le sure del corano cominciano misteriosamente con delle lettere: alif, lam, mim, ra! Questo tradisce un'origine comune tra l' ISLAM e i SALMI :pint:


Infatti come ho scritto, Islam, ha nella sua parola la radice Salam o Salem che poi ovviamente coincide con Shalom e tutte queste parole significano anche pace, inoltre Islam significa aanche sottomissione, in particolare è musulmano VERO colui che sottomette il suo ego a Dio (e cosi lo videro camminare sulle acque).

Chi non riesce a capire perchè il Corano ed i Salmi inizino con le STESSE lettere, evidentemente non è musulmano, altrimenti vorrebbe dire che il suo ego sarebbe sopito abbastanza da capire che Mosè e Mohammed, il Sole e la Luna, riflettono la luce dello,stesso Dio.
Inch'Allah avranno un eternità di tempo per capirlo. ;-)

Tempo creazione pagina: 0.144 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO