A proposito di Aldrin sulla scaletta

Di più
28/06/2018 15:12 #18230 da Michele Pirola
HumanClone, ciao, grazie per la risposta. I retroriflettori non sono una prova (lo ammette pure Attivissimo) perché nel 1966 venne fatto riflettere un raggio laser sulla Luna senza bisogno di riflettori. Le rocce lunari si trovavano anche in Antartide. Le missioni delle sonde che rilevavano un'altimetria uguale a quelle delle Missioni Apollo è perché negli anni 60 una sonda era già andata sulla Luna ad esplorare il satellite e a rilevare l'altimetria. Le fotografie in ultravioletto sinceramente non capisco quale sia la prova. L'unica sono i sismografi che non riesco a spiegare

Cochi e Renato
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/06/2018 16:11 - 28/06/2018 19:52 #18231 da ahmbar

@ahmbar

La tua memoria selettiva ha bisogno di una rinfrescata. In quel thread non è stato dimostrato niente di niente, la questione è rimasta aperta. Da allora siete regrediti da simulazioni al computer con modelli complicatissimi a numeri buttati a caso. Complimenti.

Ti riferisci ai render che dimostravano l'impossibilita' di riprodurre le foto Apollo utilizzando i dati Nasa? Quelli a cui sono stati applicati i tutti i parametri consciuti quando dici "numeri buttati a caso? O a qualcuno di questi dati?

La luce incidente della foto AS11-40-5853 e' equivalente alla luce riflessa (impossibilita' fisica )
Il terreno lunare ha un albedo del 7% (trattiene il 93% della luce che lo colpisce)
L'angolo di incidenza della luce nella foto in questione e' ca il 14% (la maggior parte della luce prosegue e viene riflessa nella stessa direzione da cui proviene, solo una minima parte puo' influire)
La luce riflessa si attenua in modo proporzionale al quadrato della distanza (ad 1,5 mt cala del 75%)

Due esempi fra le centinaia di quanto la teoria della "grande retrolilluminazione lunare dovuta alla regolite " sia inconsistente con la realta' osservabile in altre foto

cit. Kamiokande
la retro illuminazione non appare nelle zone d'ombra ne quando il Sole è a 20° o a 30°, e per di più il suolo appare uniformemente illuminato allo stesso modo, sia che il sole colpisca di lato (fase a 90°) sia con fasi più basse 45° in zone (come i crateri ed le valli). Le stesse considerazioni valgono anche per l'Apollo 12 dove il Sole varia tra i 7° e i 18°.
https://www.hq.nasa.gov/alsj/a14/AS14-64-9133HR.jpg[


Se rapportiamo i dati disponibili a quanto osserviamo negli esempi sopra, abbiamo una piena corrispondenza con cio' che si dovrebbe vedere:
luce incidente 100 --- luce riflessa 14% di 100=14
di questo 14 il terreno assorbe il 93%, quindi la luce riflessa totale ( bisognerebbe considerare solo la parte riflessa verso i soggetti della foto, ma ignoriamo questo particolare) disponibile diventa ca 1 (0,98)

Ed infatti la parte in ombra, ricevendo solo l'1% max di luce, appare completamente scura

Nella nostra foto iApollo nvece questo misero 1% e' capace di compiere un vero e proprio miracolo : ritorna = a 100 in quanto a capacita' di illuminazione, tanto da farti scrivere
cit. " la luce riflessa da dietro fosse abbastanza da illuminare Aldrin a quel modo, rimane nel campo delle opinioni. La mia è che è possibile ma non so dimostrarlo"

Temo che nessuno tranne Harry Potter potrebbe mai dimostrare questo, in special modo in una foto esposta contemporaneamente per luci E ombre quando un video dimostra cosa succede invece nella realta': o scegli 1o scegli 0


edit:
la luce riflessa non e' solo "abbastanza da illuminare Aldrin a quel modo", che sarebbe una cosa certamente possibile, ma e' equivalente a quella incidente

Matemagica
Ultima Modifica 28/06/2018 19:52 da ahmbar.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/06/2018 16:12 #18232 da Ghilgamesh

Michele Pirola ha scritto: HumanClone, ciao, grazie per la risposta


Michè, ti faccio notare che quel cialtrone vigliacco, NON ti ha risposto!

Ha linkato a un sito di stronzate ... non ti ha risposto, perchè di PROVE, lo sa perfettamente pure lui che NON ce ne sono!

Almeno in base alla definizione che lui stesso ha dovuto scrivere qua sopra ... dopo mesi che cercava di svicolare e che io insistevo per saperla.

Capisci quindi perchè, dopo un pò, la pazienza si perde?

E' chiaramente un cialtrone in malafede, non va trattato bene, va trattato per quello che è ... e andrebbe raccolto con la paletta dopo averlo infilato nel sacchettino! ^__^

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/06/2018 17:00 - 28/06/2018 17:01 #18234 da Ghilgamesh

perché nel 1966 venne fatto riflettere un raggio laser sulla Luna senza bisogno di riflettori. Le rocce lunari si trovavano anche in Antartide.



Aggiungo un altro paio di cose, il problema non è che il laser si riflette lo stesso, perchè si riflette molto peggio e che ci siano riflettori è CERTO ... il problema è che ci sono pure quelli Russi!
E i Russi sulla Luna, NON ci sono mai stati!
Quindi NON è una prova!

Le rocce, trascurando il non trascurabile particolare che oggi nessuno può andare a prelevare dei campioni per fare il confronto, la verificabilità NECESSARIA per una prova ... altre nazioni che non ci sono mai andate, HANNO prelevato dei campioni, QUINDI anche questa non è una prova!

E si può fare con TUTTO quello che qualsiasi sito o cialtrone come clone, si possono INVENTARE!

E ogni volta che piove, come i vermi, riescono fuori, per fare clamorosi autogol come in questo caso, dove la loro ignoranza (o malafede) gli fa vedere una prova a favore, quando è l'ennesimo indizio contro (perchè come detto, di prove NON CE NE SONO!)

Ma ste cose le abbiamo ripetute fino all'inverosimile, clone lo sa, pure l'altro ... ma ancora insistono con queste BUGIE, chissà come mai ...

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
Ultima Modifica 28/06/2018 17:01 da Ghilgamesh.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/06/2018 01:08 #18242 da HumanClone
@Michele Pirola

Dalle tue risposte è evidente che hai letto solo i titoli dei paragrafi... e li hai debunkati quasi tutti in 4 righe! Grande! Mi hai convinto!


@ahmbar

Breve rassegna delle tue cazzate:

Ti riferisci ai render che dimostravano l'impossibilita' di riprodurre le foto Apollo
Quei render non dimostravano nulla perchè erano SBAGLIATI. E comunque non hai capito una verga, mi riferivo alle percentuali sparate da Kamiokande qualche post fa.

La luce incidente della foto AS11-40-5853 e' equivalente alla luce riflessa (impossibilita' fisica )
Questa frase non significa nulla, te ne rendi conto? Parla come mangi (tanto, visto quello che ti fumi) e smettila di fare citazioni sbagliate di frasi sbagliate di Mazzucco!

Il terreno lunare ha un albedo del 7%
St'albedo ogni giorno la fate scendere di un punto percentuale. Fra una settimana al posto della luna avremo un buco nero.

luce incidente 100 --- luce riflessa 14% di 100=14
Adesso l'albedo è raddoppiata, miracolo!

di questo 14 il terreno assorbe il 93%
Cioè dopo aver riflesso la luce, il terreno se la riassorbe. Tu la regolite la sniffi, vero?

No, sul serio, volevi veramente darmi una lezione di fisica o solo trollarmi? Spero la seconda, lo spero per te.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/06/2018 18:42 - 29/06/2018 18:58 #18266 da ahmbar
Ti riferisci ai render che dimostravano l'impossibilita' di riprodurre le foto Apollo

Quei render non dimostravano nulla perchè erano SBAGLIATI.

Sono andato a rileggermi la discussione, purtroppo le fotografie non sono piu' disponiibili, ma gli scritti sono ancora li'
E non ci si legge che erano SBAGLIATI, ma che sono stati via via corretti sino ad inserire tutti i parametri conosciuti (lavoro di Kamiokande), con i rilsultati descritti : i valori delle foto Nasa non vengono nemmeno avvicinati


La luce incidente della foto AS11-40-5853 e' equivalente alla luce riflessa (impossibilita' fisica )

Questa frase non significa nulla, te ne rendi conto?

Mio errore la frase corretta e' " la luce riflessa e' pari alla luce incidente" (impossibilita' fisica), sorry

Riguardo a tutto il resto vediamo, puo' anche darsi che abbia commesso degli errori, se ci sono sottolineali

Ho considerato il valore 100 per l'intera luce disponibile
Nel luogo dove e' stata scattata la foto l'inclinazione del sole era a 14°, per effetto di questa bassa inclinazione la maggior parte dei raggi prosegue nella stessa direzione da cui proviene , e solo una minima parte puo' essere riflessa in altre direzioni,(nei miei calcoli appunto il 14% del totale)
Secondo il mio modo di interpretare questo, significa che solo il 14% della luce inizialmente disponibile puo' illuminare in direzioni diverse da quella di provenienza
Corretto?


L'albedo della luna sai benissimo che varia , nella zona dell'allunaggio Apollo 11 era ca il 7%, (ma puo' essere che la mia memoria mi giochi strani scherzi, correggimi se ricordo male ed inserisci il dato giusto)
Come hai capito benissimo, il valore 14 non era riferito all'albedo magicamente raddoppiato, ma alla quantita' di luce riflessa totale rimasta disponibile
Di questa quantita' totale disponibile, per effetto del'lalbedo del suolo lunare che trattiene la luce, , ho dedotto che solo il 7% (di questo 14% riflesso in direzioni diverse) puo' illuminare
Corretto?

dato che scrivi

No, sul serio, volevi veramente darmi una lezione di fisica o solo trollarmi?

pare di no, , attendo di leggere quali passaggi del mio modo di procedere mi hanno portato sulla via della perdizione, dato che continuo a considerare una sciocchezza il sostenere che una minima parte di luce riflessa sia in grado di illuminare tanto quanto la luce incidente
In special modo quando e' noto anche a me che la luce riflessa perde di intensita' con l'aumentare della distanza dal punto di contatto (- 75% ad 1,5mt) e ci sono molteplici esempi dove si dimostra che la teoria della "grande retrolilluminazione lunare dovuta alla regolite " , condizione necessaria ed indispensabile per rendere possibile quella foto, sia una pura illazione non dimostrata

Uno fra i tanti esempi le foto postate da Kamiokande

la retro illuminazione non appare nelle zone d'ombra ne quando il Sole è a 20° o a 30°, e per di più il suolo appare uniformemente illuminato allo stesso modo, sia che il sole colpisca di lato (fase a 90°) sia con fasi più basse 45° in zone (come i crateri ed le valli). Le stesse considerazioni valgono anche per l'Apollo 12 dove il Sole varia tra i 7° e i 18°.
www.hq.nasa.gov/alsj/a14/AS14-64-9133HR.jpg [


Io cerco di imparare,, e considero i fatti conosciuti per trarre la mia opinione, tu, a giudicare da cio' che scrivi, ho gia' sottolineato, parti invece dal fatto che la foto e' autentica, e da li' cerchi di trovare la/le spiegazioni alle varie anomalie riscontrate
Anche inventando proprieta' e capacita' indimostrate della luce e del suolo lunare e/o contestando i miei dati come "frutto di cannabis"

Puo' certamente essere che io stia sbagliando per ignoranza, ma se lo sostieni inventando o schernendomi senza aggiungerne il motivo non e' che ci fai una gran figura


Editato per correzioni varie, ultima 6,58
Ultima Modifica 29/06/2018 18:58 da ahmbar.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/06/2018 21:52 - 29/06/2018 21:56 #18268 da kamiokande
Essendomi stufato di discussioni al vento, riporto qui di seguito alcuni dati di fatto poi ognuno tragga le sue conclusioni come preferisce.

Parte 1 : I risultati del modello 3D.

Il modello 3D creato dal sottoscritto, disponibile su git-hub ( Apollo Soil Brightness Project ), ha dimostrato che non esiste attualmente alcun modello di suolo lunare in grado di replicare le foto Apollo. Nel modello 3D sono implementati materiali reperibili nella libreria MERL (ottenuti da misurazioni sperimentali goniofotometriche ), mentre per simulare il suolo lunare sono stati implementati diversi modelli, il più recente è il modello sviluppato da Bruce Hapke ( professore emerito nell'Università di Pittsburgh ) sulla base dei parametri misurati dalla sonda LRO ( "Resolved Hapke parameter maps of the Moon", Sato et. al., 2013 ). Il suolo così modellato è perfettamente in grado di replicare lo shadow hiding/back scattering (ovvero l'heiligenschein) come si può vedere da questo rendering



La differenza di luminosità del suolo tra i punti A e B è di circa 110% , ma arriva fino al 130% (quindi più di un f-stop), mentre dai fotogrammi del filmato è di circa il 65% (ricavato nel mio post precedente dall'analisi dei frame del filmato originale di Apollo 11). Aumentando di 3.5 f-stop l'esposizione si ottiene qualcosa di estremamente simile a quanto visto nel filmato



Nonostante ciò il suolo non è sufficiente ad illuminare Aldrin come nella foto AS11-40-5868



AS11-40-5868Render
A - B = 20%A - B = 60%
A - C = 24%A - C = 74%
A - D = 30%A - D = 106%

Le immagini sono riportate in toni di grigio per renderne più evidenti le differenze al netto del differente colore del suolo. Quindi non solo nel rendering la tuta è almeno 3 volte più scura del suolo rispetto alla foto, nonostante il maggiore effetto heileigenschein, ma nella foto la tuta appare uniformemente illuminata, al contrario di quanto accade nel rendering, mostrando che la luce non arriva solo dal suolo alle spalle ma anche dalla direzione di osservazione.

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 29/06/2018 21:56 da kamiokande.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/06/2018 21:53 - 29/06/2018 22:18 #18269 da kamiokande
Parte 2 : Effetto della tuta ed la visiera riflettente di Armstrong nell'illuminazione globale della scena.

A parte che è evidente ai più che Armstrong è troppo piccolo e troppo lontano dalla scena per poterne influenzare l'illuminazione globale, a smentire questa sciocchezza abbiamo sia prove fotografiche che il modello 3D sviluppato dal sottoscritto. Prendiamo ad esempio la foto AS11-40-5862



La differenza di luminosità tra tuta è suolo è praticamente nulla ma in questa foto Armstrong è completamente in ombra. A conferma dell'ininfluenza di Armstrong sull'illuminazione in generale, come se ce ne fosse davvero bisogno, c'è anche il modello 3D fisicamente consistente



L'unica differenza tra i due rendering messi in sequenza è la presenza o meno di Armstrong nella scena, risultato: nessuna differenza apprezzabile.

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 29/06/2018 22:18 da kamiokande.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/06/2018 21:53 - 29/06/2018 22:00 #18270 da kamiokande
Parte 3 : Le analisi del suolo nei filmati e nelle foto

A parte il modello 3D, che mostra come anche la particolare caratteristica di scattering del suolo lunare non è in grado di spiegare le foto, vediamo cosa ci dice il materiale fotografico sul comportamento suolo. Partiamo dalle foto fatte da Armstrong, nel magazine 40/s ce ne sono una serie scattate in sequenza a diverse orientazioni rispetto al Sole, tipo la AS11-40-5857 e AS11-40-5858 che, quando sovrapposte per far combaciare il suolo, ci mostrano questo



ovvero che, esaurito l'heiligenschein, la luminosità del suolo di fianco e subito dietro al LEM non cambia. Un'altra cosa importante che si ricava dalle foto incriminate (quelle cioè con Aldrin che scende dalla scaletta) è che sono state fatte tutte con la stessa apertura di diaframma, e queste sono le prove di quel che dico





Dove si vede chiaramente che sia il suolo che il LEM si presentano immutati (stessa luminosità e contrasto) nei diversi scatti. Ma ora veniamo al filmato: mettendo a confronto due spezzoni differenti, rispettivamente a 21:46 (quando Armstrong sta incominciando a scendere dalla scaletta, magazine J) ed a 37:45 (quando sno rientrati nel LEM, magazine K).



Si può affermare che essi siano stati filmati con la stessa apertura di diaframma (la pellicola è la stessa, a SO-168 16mm). Confronto altri due spezzoni differenti ma dello stesso magazine (K), rispettivamente a 37:45 ed a 37:51



Si nota un cambio di apertura del diaframma di 1 F-Stop (nel video è evidente un taglio), infatti aprendo il diaframma di 1 F-Stop l'immagine di destra i due fotogrammi diventano pressoché uguali.



Confrontando ora il fotogramma di destra con il fotogramma di Armstrong che scende la scaletta



osserviamo che dobbiamo aprire ancora il diaframma di un altro F-Stop, infatti



L'apertura del diaframma in più passaggi è evidente anche dal filmato. Aprendo però di due F-Stop il diaframma il suolo di lato al LEM risulta completamente sovraesposto



ovvero non si può ritrarre un Armstrong così



senza sovraesporre completamente il suolo intorno al LEM (anche dietro), e che quindi non ha alcuna magica proprietà che lo rende molto più scuro ai lati di quanto non sia di fronte al LEM di quel tanto che basta a rendere possibili le foto.

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 29/06/2018 22:00 da kamiokande.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 10:26 - 30/06/2018 10:29 #18274 da HumanClone
@kamiokande, ora sì che fai sul serio, sui tuoi dati di fatto ci torno dopo.


@ahmbar

Ammesso e non concesso che il render è corretto, dimostra solo che "non esiste attualmente alcun modello di suolo lunare in grado di replicare le foto Apollo" (cit. Kamiokande). Se dimostrasse, come dici tu, che le foto sono impossibili sulla luna, Kamiokande avrebbe già vinto il premio Nobel.

Mio errore la frase corretta e' " la luce riflessa e' pari alla luce incidente" (impossibilita' fisica), sorry

Cambiando l'ordine dei fattori il risultato non cambia. La frase è corretta estrapolata dal contesto, ma è nel contesto della foto che non ha senso.
Come cavolo fai a sapere che la luce riflessa dalla tuta di Aldrin è uguale alla luce incidente alla tuta stessa? Tu vedi solo la luce riflessa, non la luce incidente. Se pensi che la luce incidente alla tuta sia uguale alla luce riflessa dal suolo che vediamo, stai facendo un salto logico triplo carpiato con avvitamento. Ti ho già dimostrato che il suolo alle spalle è più luminoso, quindi l'equivalenza di cui parli non c'è, sono stanco di ripeterlo.

solo una minima parte puo' essere riflessa in altre direzioni,(nei miei calcoli appunto il 14% del totale)

Non ho idea di che calcoli tu possa aver fatto, ma non ti ha sfiorato l'idea che se Kamiokande ha fatto un render, che significa miliardi di operazioni al computer, forse non è un problema affrontabile con carta e penna?
Ultima Modifica 30/06/2018 10:29 da HumanClone.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 12:14 #18276 da HumanClone
@kamiokande

Il suolo così modellato è perfettamente in grado di replicare lo shadow hiding/back scattering (ovvero l'heiligenschein) [...]
Aumentando di 3.5 f-stop l'esposizione si ottiene qualcosa di estremamente simile a quanto visto nel filmato

Ammesso e non concesso che il tuo render sia corretto (e non lo è, quella luna color caramello nun se po' guardà), se il filmato fosse un falso, come avrebbe fatto la NASA a replicare le caratteristiche di riflessione della regolite in modo "estremamente simile" a quelle del modello lunare? Sulla terra non esiste un suolo così.
Ma soprattutto perchè avrebbe dovuto, se tutto è stato fatto per motivi propagandistici? La stragrande maggioranza del pubblico non aveva e non ha la minima idea di cosa sia l'heiligenschein, chi ne avrebbe notato l'assenza?
Tutto questo realismo estremo e poi piazzano un pannellone riflettente perchè le foto di Aldrin vengono scure. Siete davvero così ingenui da non capire quanto sia campata per aria la teoria complottista?

La differenza di luminosità del suolo tra i punti A e B è di circa 110% , ma arriva fino al 130% (quindi più di un f-stop)

Ripeto, i tuoi numeri sono sbagliati, ma non mi hai ascoltato. Il rapporto A/B è 4.61 o, se preferisci, la "differenza" A-B è 361%, cioè 2.2 stop.
Se vuoi ti spiego come fare in pvt. Non è il caso di annoiare gli altri con i tecnicismi.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 14:06 #18277 da Schnibble
Annoia pure. È molto interessante.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 14:07 #18278 da finzi78
"Ammesso e non concesso che il tuo render sia corretto (e non lo è, quella luna color caramello nun se po' guardà")

Scusami, ma porre a base di una tesi (non correttezza del rendering) una valutazione soggettiva (il color "caramello" che non ti aggrada) non mi sembra molto scientifico.
Se poi parli di formule e calcoli, come fai più sotto, alzo le mani: ti risponderà giustamente il diretto interessato.

In the land of the blind, the one-eyed man is king
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 14:44 - 30/06/2018 15:27 #18279 da ahmbar
la luce riflessa e' pari alla luce incidente" (impossibilita' fisica),

Come cavolo fai a sapere che la luce riflessa dalla tuta di Aldrin è uguale alla luce incidente alla tuta stessa
Ti ho già dimostrato che il suolo alle spalle è più luminoso, quindi l'equivalenza di cui parli non c'è, sono stanco di ripeterlo


Siamo tornati daccapo?, "dimentichi" che la foto in esame e' stata analizzata con diversi programmi, il cui risultato e' sempre stato identico?

Se qualcuno ha il diritto di essere stanco di controbattere alle negazioni della realta' non sei certo tu

Mi hai "dimostrato" che il suolo alle spalle e' piu' luminoso ? E quale sarebbe la dimostrazione, la presenza della foto?
Nei millemila esempi che possiamo osservare il terreno e' sempre simile ed ha le stesse proprieta' (e ci mancherebbe che cosi' non fosse,) la mancanza della magica rifrazione in grado di illuminare quanto lo stesso sole e' una costante con qualunque inclinazione dei raggi solari
Oltre alle tue personali teorie puoi fornire esempi dove si riscontri l'effetto lampadina che possiamo osservare nella foto in esame?


solo una minima parte puo' essere riflessa in altre direzioni,(nei miei calcoli appunto il 14% del totale)

Non ho idea di che calcoli tu possa aver fatto, ma non ti ha sfiorato l'idea che se Kamiokande ha fatto un render, che significa miliardi di operazioni al computer, forse non è un problema affrontabile con carta e penna?


Non hai idea dei calcoli che io posso aver fatto, ma ti senti ibero di dire che sono un demente che scrive sotto gli influssi della droga....che dire, complimenti, la classe dello scienzato che liquida le questioni a seconda di dove arriva la contestazione non la possiedono tutti

Detto questo io conosco i miei limiti e non sono sicuro di non aver preso una cantonata, non per niente i conteggi li ho riscritti proprio sotto il tuo post, passaggio per passaggio, e ti ho chiesto di indicarmi gli errori che la mia ignoranza favorita dall'erba ha partorito
E' sbagliato considerare solo il 14% della luce incidente come luce riflessa disponibile? Se si, perche'?
E' sbagliato considerare che di questo 14% riflesso il terreno ne trattiene il 93% a causa dell'albedo del suolo lunare? Se si, perche'?

Il render ha necessita' di precisione, ogni minima variazione prevede aggiustamenti in ogni punto, io mi accontento di evidenziare le anomalie macroscopiche
Albedo 7% = luce totale disponibile 1% di quella incidente --- albedo 15% = luce totale disponibile 2,1% di quella incidente
Fotografia : luce iriflessa 100% di quella incidente

Tutto questo realismo estremo e poi piazzano un pannellone riflettente perchè le foto di Aldrin vengono scure

.
Nel video, per vedere Alrmstrong , e' stata necessaria l'apertura del diaframma, con il risultato di bruciare il terreno
Nella foto il diaframma resta chiuso (il terreno rimane perfettamente visibile) ma Aldrin appare magicamente lo stesso in ogni particolare

Siete davvero così ingenui da non capire quanto sia campata per aria la teoria complottista?

Mi sentirei decisamente piu' idiota a sostenere la veridicita' di quanto non puo' esistere, o a negare un'evidenza che chiunque puo' confermare, ma e'questione personale
Ultima Modifica 30/06/2018 15:27 da ahmbar.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 15:00 - 30/06/2018 15:20 #18280 da kamiokande
@ Humanclone

Davvero vuoi sostenere che nel rendering la luminosità relativa del punto A sia 4.61 volte quella del punto B? A parte che anche ad occhio direi che c'è qualche problema in questa tua affermazione, prendendo dal render la componente luma così definita

Y = 0.2126R + 0.7152G + 0.0722B WiKi

ma potremmo prendere una qualunque definizione di brightness, purché si usi sempre la stessa , otteniamo



A = 114 e B = 53

A me risulta che A/B = 2.15, ovvero una differenza del 115% .

Riguardo al colore del suolo ti devo fare i miei complimenti, "è sbagliato perché è sbagliato e nun se po vedè" è un approccio molto rigoroso e difficilmente confutabile, anche se quasi quasi preferisco l'espressione algebrica di Pierino. Comunque questa è la riflettanza spettrale misurata dal campione 10084 (suolo maturo)



mentre queste sono le misure della sonda Clementine (fonte Integrated Spectral Analysis of Mare Soils and Craters:Applications to Eastern Nearside Basalts )



mettendo questi valori in un software come Mitsuba o PBRT, che accertano come input la riflettanza spettrale, si ottiene



Quindi non prendertela con me ma con i dati riportati in letteratura. Sul fatto poi che "il color caramello nun se possa vedè", queste sono le foto scattate dalla sonda sovietica Zond 7




e questi sono i campioni del Mare Fecunditatis recuperati dalla sonda Luna 16




che in effetti "nun se possono vedè".

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 30/06/2018 15:20 da kamiokande.
Ringraziano per il messaggio: Ghilgamesh, finzi78
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 19:41 #18283 da Michele Pirola
Buonasera a tutti, anzi buon pomeriggio perché dove vivo c'è ancora il sole. Detto questo, rispondo a Ghilgamesh e a HumanClone (vi chiedo scusa se negli altri giorni non vi avevo risposto, però ero concentrato più sui temi di politica).
HumanClone:
Ciao, non ho letto solo i titoli dei paragrafi. Le rocce lunari, i riflettori laser e le recenti immagini delle sonde sulla Luna vengono spiegate nel film di Massimo. In particolare i retroriflettori ammette pure Attivissimo che non sono una prova poiché, secondo lui, avrebbero potuto essere stati lasciati lì dalle sonde.
Ghilgamesh:

E' chiaramente un cialtrone in malafede, non va trattato bene, va trattato per quello che è ... e andrebbe raccolto con la paletta dopo averlo infilato nel sacchettino! ^__^

Non penso e non ho mai pensato che i nessuno dei sostenitori della "versione ufficiale" (se così vogliamo chiamarla) delle Missioni Apollo sia in malafede; semplicemente sono persone che la pensano in modo diverso dal nostro. La malafede è un'altra cosa.

Aggiungo un altro paio di cose, il problema non è che il laser si riflette lo stesso, perchè si riflette molto peggio e che ci siano riflettori è CERTO ... il problema è che ci sono pure quelli Russi!
E i Russi sulla Luna, NON ci sono mai stati!
Quindi NON è una prova!

Su questo sono d'accordissimo.

Le rocce, trascurando il non trascurabile particolare che oggi nessuno può andare a prelevare dei campioni per fare il confronto, la verificabilità NECESSARIA per una prova ... altre nazioni che non ci sono mai andate, HANNO prelevato dei campioni, QUINDI anche questa non è una prova!

Pensa che settimana scorsa ho provato a scrivere sotto ad un post del blog di Attivissimo e gli ho fatto notare che anche i sovietici avevano prelevato delle rocce dalla Luna. Lui mi ha risposto che avevano portato sulla Terra dalla Luna solo granelli e polvere. La discussione è abbastanza breve:
attivissimo.blogspot.com/2018/06/ci-vedi...i-sera-macerata.html
Fra l'altro non posso più scrivere sotto a quel thread mi sa. Ho provato due volte, ma mi ha respinto i commenti in cui provavo a dare una risposta ad altri utenti che mi ponevano delle domande (non sono riuscito a rispondere loro, vorrà dire che lo farò in altri thread quando si riparlerà di moon hoax). Fra l'altro non ho mai offeso nessuno, i commenti da me scritti in quella discussione sono scritti in modo calmo ed educato

Cochi e Renato
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 21:45 #18284 da finzi78
Michele Pirola
"Pensa che settimana scorsa ho provato a scrivere sotto ad un post del blog di Attivissimo..."

Scusami, ma non pensi sia una perdita di tempo postare commenti sul blog di un personaggio che é stato capace di chiedere alla gente durante un convegno sull'11/9 (a proposito della velocità del crollo di una delle due torri) di contare per misurare la lunghezza del rumore del crollo, durante la proiezione di un video e concludere dicendo "Se avete contato con me, sono più di dodici secondi, quindi questo chiude la questione".
Agghiacciante. Questo ha chiuso la questione Attivissimo, per me.
Perdonate l'ot

In the land of the blind, the one-eyed man is king
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 22:03 #18285 da Michele Pirola

finzi78 ha scritto: Michele Pirola
"Pensa che settimana scorsa ho provato a scrivere sotto ad un post del blog di Attivissimo..."

Scusami, ma non pensi sia una perdita di tempo postare commenti sul blog di un personaggio che é stato capace di chiedere alla gente durante un convegno sull'11/9 (a proposito della velocità del crollo di una delle due torri) di contare per misurare la lunghezza del rumore del crollo, durante la proiezione di un video e concludere dicendo "Se avete contato con me, sono più di dodici secondi, quindi questo chiude la questione".
Agghiacciante. Questo ha chiuso la questione Attivissimo, per me.
Perdonate l'ot

Ah sì, ho presente l'episodio che descrivi. Era alla conferenza con Tom Bosco. Comunque ogni tanto scrivo sul suo blog quando si parla di Missioni Apollo. Penso sia giusto dialogare pacificamente con tutti

Cochi e Renato
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/06/2018 23:31 - 30/06/2018 23:42 #18286 da HumanClone
@kamiokande

Riguardo al colore del suolo ti devo fare i miei complimenti, "è sbagliato perché è sbagliato e nun se po vedè" è un approccio molto rigoroso e difficilmente confutabile

Eh già, perchè c'è bisogno di un approccio rigoroso per alzare gli occhi al cielo e constatare che la luna è grigia.
Anche guardando questa foto:



si vede che il suolo è grigio con una LIEVISSIMA tendenza al marrone, dovuta all'ossido di ferro. Ma il Mare Tranquillitatis è ricco di biossido di titanio, che lo rende ancora più grigio.
E qui invece cosa c'è?



Un render un po' fru fru, tutto rosa pallido.
Ti faccio io i complimenti per l'approccio rigoroso "la luna è rosa perchè nel render è rosa" e anche per il cherry picking su Google Immagini per dimostrare a tutti i costi che hai ragione tu, propinandomi foto dai colori evidentemente alterati.

Davvero vuoi sostenere che nel rendering la luminosità relativa del punto A sia 4.61 volte quella del punto B?

Davvero, e te lo dimostro.
Attenzione: Spoiler! [Clicca per espandere]
Ultima Modifica 30/06/2018 23:42 da HumanClone.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 01:45 #18288 da HumanClone
@ahmbar

E' sbagliato considerare solo il 14% della luce incidente come luce riflessa disponibile? Se si, perche'?

La luce incidente non è quello che pensi tu.
La luce che arriva su una superficie si chiama luce incidente.
La luce che parte da una superficie si chiama luce riflessa.
Per poter parlare di luce incidente o riflessa devi dire a quale superficie ti riferisci, se no non capirò mai che cavolo vuoi dire.
Adesso che hai capito (lo spero), puoi gentilmente riformulare la tua teoria? Grazie.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 10:41 #18291 da Michele Pirola
@HumanClone
Ciao, devi considerare che sulla Luna l'atmosfera non c'è, per cui solo la sabbia può riflettere la luce, oppure la tuta bianca di un astronauta che però è troppo lontana

Cochi e Renato
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 12:13 - 01/07/2018 14:52 #18292 da ahmbar

la luce incidente non è quello che pensi tu.
La luce che arriva su una superficie si chiama luce incidente.
La luce che parte da una superficie si chiama luce riflessa.

Non si finisce mai di imparare, ero convinto che la luce incidente fosse generata dal rover quando sbatteva contro un sasso

Per poter parlare di luce incidente o riflessa devi dire a quale superficie ti riferisci,

In effetti, data la domanda "Cosa illumina Aldrin"?, scrivere

Ho considerato il valore 100 per l'intera luce disponibile
Nel luogo dove e' stata scattata la foto l'inclinazione del sole era a 14°, per effetto di questa bassa inclinazione la maggior parte dei raggi prosegue nella stessa direzione da cui proviene , e solo una minima parte puo' essere riflessa in altre direzioni,(nei miei calcoli appunto il 14% del totale)
Secondo il mio modo di interpretare questo, significa che solo il 14% della luce inizialmente disponibile puo' illuminare in direzioni diverse da quella di provenienza

non permette assolutamente di capire che mi sto riferendo alla luce solare come "luce incidente" ed a quella conseguentemente proveniente dal terreno intorno al Lem come "luce riflessa"
Ma dimenticavo che tu non leggi i miei post



Ghilgamesh di te ha scritto

E' chiaramente un cialtrone in malafede, non va trattato bene, va trattato per quello che è

Tu come definiresti chi non legge le risposte, fa' il finto tonto, accusa gli altri di prendere per il culo (mentre LUI sta prendendo per il culo), nega le evidenze etc etc?


Edit
L'incongruenza fra la luce riflessa secondo il mio ragionamento e quella che e' presente anche nei render e' talmente grande che sto certamente sbagliando in qualche passaggio, ma proprio non riesco a capire dove
Se Kamiokande potesse dedicarmi qualche minuto...
Ultima Modifica 01/07/2018 14:52 da ahmbar.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 15:49 #18293 da HumanClone
@ahmbar

non permette assolutamente di capire che mi sto riferendo alla luce solare come "luce incidente" ed a quella conseguentemente proveniente dal terreno intorno al Lem come "luce riflessa"

No non si capiva assolutamente, soprattutto dopo che, per dimostrarmi che "la luce riflessa è pari alla luce incidente", mi hai depistato mostrandomi questa immagine:



Questa mostra che la luce riflessa dal suolo è pari alla luce riflessa dalla tuta. Dov'è la luce incidente? Vedi un valore di luce incidente? Io no.
Se fai degli svarioni così, poi non ti lamentare se uno ti fa la lezione.

Nel luogo dove e' stata scattata la foto l'inclinazione del sole era a 14°, per effetto di questa bassa inclinazione la maggior parte dei raggi prosegue nella stessa direzione da cui proviene

Quindi stai dicendo che la luce del sole, quando arriva sulla luna, prosegue nella stessa direzione, cioè se ne sbatte e tira dritto attraversando la luna?
Perchè la tua frase in italiano non ha altri significati.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 15:57 - 01/07/2018 15:59 #18294 da HumanClone
Grandi luminari della scienza, che mi dite di queste?



Aldrin è in controluce, ma sia lui che lo sfondo non solo sono correttamente esposti, ma hanno praticamente la stessa luminosità.
Un altro "controluce impossibile", ma mi spiace, pannello non pervenuto.
Ultima Modifica 01/07/2018 15:59 da HumanClone.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 19:28 - 01/07/2018 19:54 #18296 da finzi78
É vero, ma Aldrin ha di fronte a sè una zampa del Lem bella grossa, ricoperta di materiale molto riflettente. Se é vero che é sufficiente la visiera di un casco ad illuminare di riflesso, come ho letto altrove relativamente ad un'altra foto, figuriamoci quell'affare

In the land of the blind, the one-eyed man is king
Ultima Modifica 01/07/2018 19:54 da finzi78.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 21:30 #18298 da ahmbar
Nel luogo dove e' stata scattata la foto l'inclinazione del sole era a 14°, per effetto di questa bassa inclinazione la maggior parte dei raggi prosegue nella stessa direzione da cui proviene

Quindi stai dicendo che la luce del sole, quando arriva sulla luna, prosegue nella stessa direzione, cioè se ne sbatte e tira dritto attraversando la luna?
Perchè la tua frase in italiano non ha altri significati.

Naturalmente e' un caso che tu abbia dimenticato di quotare anche "e solo una minima parte puo' essere riflessa in altre direzioni," o la stronzata non avrebbe molto effetto

Ok, mi prendi per il culo, basta saperlo
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 21:40 #18299 da Ghilgamesh
Penso che dietro al nick di humanclone si nasconda Zichichi ... cioè, per dimostrare che la foto falsa di Aldrin non è falsa, ce ne fa vedere un'altra probabilmente falsa di Aldrin!

Genio!

Se Wanna Marchi gli fa vedere due disegni di un drago, lui comincia a credere esistano!

Genio!

Tra l'altro fa anche lo spocchioso dicendo che il pannello non è pervenuto ... come se lui fosse li o se potesse andare a verificare!

Genio! :hammer:

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 21:50 - 01/07/2018 21:53 #18301 da Michele Pirola
Comunque non si tratta di vedere l'astronauta nella foto, si dovrebbe vedere infatti anche senza pannelli riflettenti da cinema. Il problema è il bilanciare la luce della sabbia con quella dell'astronauta che, nella foto originale, sembrano avere la stessa intensità di luce

Cochi e Renato
Ultima Modifica 01/07/2018 21:53 da Michele Pirola.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
01/07/2018 23:19 #18302 da finzi78
HumanClone
Peraltro non mi sembra corretto definire Aldrin "in controluce" in quelle foto. Basta vedere l'angolazione delle ombre per determinare la posizione della sorgente luminosa e capire che non si trova alle spalle dell'astronauta (e di fronte al fotografo). Solo in quest'ultimo caso si sarebbe trattato di controluce.
Direi invece che Aldrin si trova parzialmente rivolto verso la fonte luminosa e di conseguenza ne viene parzialmente illuminato.Non si può certo dire in controluce.
Non credo che in queste foto un pannello sarebbe stato necessario.

In the land of the blind, the one-eyed man is king
L'argomento è stato bloccato.
Di più
02/07/2018 00:55 #18304 da HumanClone
@finzi78

Peraltro non mi sembra corretto definire Aldrin "in controluce" in quelle foto. Basta vedere l'angolazione delle ombre per determinare la posizione della sorgente luminosa e capire che non si trova alle spalle dell'astronauta (e di fronte al fotografo). Solo in quest'ultimo caso si sarebbe trattato di controluce.

Può darsi che tu abbia ragione, ma anche Mazzucco parla di controluce in questi casi.
Comunque sia, ti risulta che nelle foto di Aldrin sulla scaletta, la sorgente luminosa sia di fronte al fotografo? No di certo, c'è sempre una certa angolazione.

Direi invece che Aldrin si trova parzialmente rivolto verso la fonte luminosa e di conseguenza ne viene parzialmente illuminato.Non si può certo dire in controluce.
Non credo che in queste foto un pannello sarebbe stato necessario.

Non ce ne frega niente della parte illuminata dalla fonte luminosa, è stra-ovvio che per vedere quella non c'è bisogno di pannelli.
Stiamo discutendo della parte di tuta NON illuminata dalla fonte luminosa che, come nel caso di Aldrin sulla scaletta, risulta uguale alla sabbia sullo sfondo.

É vero, ma Aldrin ha di fronte a sè una zampa del Lem bella grossa, ricoperta di materiale molto riflettente. Se é vero che é sufficiente la visiera di un casco ad illuminare di riflesso, come ho letto altrove relativamente ad un'altra foto, figuriamoci quell'affare

Ho negato che fosse sufficiente una visiera e nego che sia sufficiente una zampa del LEM.
Sì, la zampa contribuisce e anche notevolmente, si vede dalla tuta che, alla nostra destra, assume una tinta gialla, perchè la zampa è ricoperta da materiale riflettente giallo. Ma non basta.
Se la fonte di luce riflessa fosse solo la zampa, la parte sinistra dello zaino sarebbe completamente in ombra, invece è luminosa quanto il suolo sullo sfondo.

In questo dettaglio, aree segnate col punto interrogativo non possono essere raggiunte dalla luce riflessa dalla zampa:



Se ci fosse un pannello, si vedrebbe riflesso nella visiera. E non si può pensare che l'abbiano nascosto da qualche parte per evitarne il riflesso: la visiera è curva e riflette tutta la scena presente per 180°, non gli sfugge niente.

Anche qui, le aree laterali non sono raggiunte dalla luce della zampa, perchè Aldrin ce l'ha di fronte:



Qui nel riflesso della visiera si nota che Armstrong è quasi completamente in ombra, per cui si può escludere anche il riflesso della sua tuta.

Vediamo cosa vi inventate adesso per giustificare questi fatti.
L'argomento è stato bloccato.
Tempo creazione pagina: 0.176 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO