A proposito di Aldrin sulla scaletta

Di più
13/07/2018 07:38 #18503 da Schnibble
@Ghilgamesh
www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a12/AS12-46-6729HR.jpg

@Charliemike
Per come è illuminata uniformemente la tuta di Al Bean (tranne la sommità del casco e la parte superiore dello zaino che indicano la direzione dal basso della luce) un eventuale pannello riflettente non sarebbe potuto essere nascosco alla destra del fotografo.

@Piero68
Tranne il fatto che siano stati alterati i valori di contrasto e luminositá e che sia sovraesposta, si, quella foto è vera. Ritrare la sonda cinese Chang’e 3 ripresa dal rover che ha appena partorito e che ha diverse analogie di quelle degli astronauti che scendono dai vari LM. Se la foto fosse falsa allora significa che oltre che i russi anche i cinesi (e i giapponesi con le loro sonde) sono tutti in combutta per farci le scarpe, vedi un po’ tu...
L'argomento è stato bloccato.
Di più
13/07/2018 08:51 #18505 da charliemike

Schnibble ha scritto: @Charliemike
Per come è illuminata uniformemente la tuta di Al Bean (tranne la sommità del casco e la parte superiore dello zaino che indicano la direzione dal basso della luce) un eventuale pannello riflettente non sarebbe potuto essere nascosto alla destra del fotografo.

Alan Bean ha il Sole alla sinistra, lo si deduce dall'ombra del LEM, che tra l'altro è completamente nera.
Inoltre Bean è nel cono d'ombra del LEM, per cui non può essere illuminato dal Sole.
Sotto i suoi piedi c'è l'ombra nera del LEM che non mi risulta possa generare luce.
Un pannello o un riflettore può, opportunamente direzionato, illuminare dal basso verso l'alto e, se sufficientemente potente, essere posizionato in modo tale da non essere visibile nel riflesso del casco.
Inoltre la luce "aggiuntiva" può essere di tipo diffuso, per non generare ulteriori ombre evidenti in senso opposto.

Ma sono ipotesi, ovviamente.


Countdown to 1984
L'argomento è stato bloccato.
Di più
13/07/2018 09:13 #18507 da Ghilgamesh
Dalla foto originale, si vede chiaramente che un pannello a sx del fotografo poteva benissimo esserci ... ogni volta che analizziamo qualcosa "in favore" della vostra tesi, o è una fesseria o non è possibile dimostrare il contrario.

Sta diventando ridicolo ... potreste metterci lo stesso impegno per dimostrare che le marmotte incartano la cioccolata.

E probbilmente otterreste risultati migliori!

Uno scettico dai piedi di balsa, inventore di una storia falsa ...
L'argomento è stato bloccato.
Di più
13/07/2018 14:21 #18510 da Crotti

Ghilgamesh ha scritto: Dalla foto originale, si vede chiaramente che un pannello a sx del fotografo poteva benissimo esserci ... ogni volta che analizziamo qualcosa "in favore" della vostra tesi, o è una fesseria o non è possibile dimostrare il contrario.

Sta diventando ridicolo ... potreste metterci lo stesso impegno per dimostrare che le marmotte incartano la cioccolata.

E probbilmente otterreste risultati migliori!

Ma infatti questa discussione è, parere mio, soltanto l'ennesimo modo di cazzeggiare sul nulla mischiato al niente...portata avanti come una maratona di arrampicata sugli specchi dai soliti noti. Che invece di rispondere alle domande vere, quelle "cocenti" , preferiscono rintanarsi in un nugulo di dettagli alla ricerca di un qualcosa a loro favore, che però, purtroppo per loro, non esiste.Sono veramente stucchevoli, e io ammiro chi si sbatte e perde il proprio tempo a rispondere a questi personaggi clowneschi.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
16/07/2018 07:17 - 16/07/2018 07:40 #18579 da HumanClone
@kamiokande

Aprendo però di due F-Stop il diaframma il suolo di lato al LEM risulta completamente sovraesposto



ovvero non si può ritrarre un Armstrong così



senza sovraesporre completamente il suolo intorno al LEM (anche dietro), e che quindi non ha alcuna magica proprietà che lo rende molto più scuro ai lati di quanto non sia di fronte al LEM di quel tanto che basta a rendere possibili le foto.

L'equazione tuta = suolo che vi piace tanto avviene solo quando l'astronauta è in cima alla scaletta. Man mano che scende, la tuta è sempre meno luminosa. A livello del suolo, la tuta è notevolmente meno luminosa del suolo circostante per cui è normale che, se aumenti l'esposizione come nel fotogramma qui sopra, sovraesponi il suolo tutto intorno.
Infatti se si prende la foto di Aldrin (AS11-40-5869) e si aumenta l'esposizione per rendere la tuta luminosa come quella di Armstrong nel video (+1.4 stop), il suolo va a farsi benedire.




Detto questo, confermo che non è importante come misuri la lightness, l'importante è che si applichi sempre lo stesso metodo, se un oggetto riflette più luce di un altro oggetto, il primo apparirà sempre più chiaro del secondo "no matter what", quindi quanto detto fino ad ora rimane tal quale.

Che un oggetto è più luminoso di un altro lo vedi a occhio, non servono le misure.
Le misure servono a trarre conclusioni aggiuntive, ma se sono sbagliate, anche le conclusioni sono sbagliate. Se sottostimi la differenza tra una zona a forte backscattering e una no, misurando meno della metà del valore reale, sottostimi notevolmente l'intensità del backscattering e la sua capacità di illuminare la tuta.
Ultima Modifica 16/07/2018 07:40 da HumanClone.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
27/07/2018 09:11 #19077 da Piero68

Schnibble ha scritto: @Ghilgamesh
www.hq.nasa.gov/office/pao/History/alsj/a12/AS12-46-6729HR.jpg

@Piero68
Tranne il fatto che siano stati alterati i valori di contrasto e luminositá e che sia sovraesposta, si, quella foto è vera. Ritrare la sonda cinese Chang’e 3 ripresa dal rover che ha appena partorito e che ha diverse analogie di quelle degli astronauti che scendono dai vari LM. Se la foto fosse falsa allora significa che oltre che i russi anche i cinesi (e i giapponesi con le loro sonde) sono tutti in combutta per farci le scarpe, vedi un po’ tu...



E allora qualcuno vuole essere così gentile da spiegarmi che razza di materiale sia quello che se sembra carta da forno, che si vede anche attorno ai LEM delle missioni sulla luna, capace non solo di resistere a temperature estreme sia sopra che sotto lo zero ma anche di isolare dagli sbalzi termici l'interno del modulo lunare e salvaguardare così uomini e mezzi?? Senza contare che dovrebbe isolare anche dalle radiazioni.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/07/2018 01:46 #19214 da stesala
@piero68
Mylar
Semplicissimo PET... o. Ero fogli di poliestere metallizzato color oro.

Non è deputato a fare barriera per le radiazioni.
Altre strutture hanno quella funzione
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/07/2018 16:13 - 28/07/2018 16:16 #19243 da Crotti

stesala ha scritto: @piero68
Mylar
Semplicissimo PET... o. Ero fogli di poliestere metallizzato color oro.

Non è deputato a fare barriera per le radiazioni.
Altre strutture hanno quella funzione

E quali, di grazia?Visto che nelle missioni Apollo non c'era alcuna protezione dalle radiazioni, per niente e per nessuno: ne per la navicella, ne per il LEM, ne per le tute degli astronauti. Ed infatti le prime navicelle con protezioni anti-radiazioni saranno quelle della missione Orion (quella che doveva portare uomini nello spazio, in orbita media, già nel 2014.Poi nel 2016.Poi nel 2019.Poi adesso l'hanno nuovamente spostata al 2021) e le prime tute spaziali con tecnologia anti-radiazioni, sono tutt'ora in fase di sviluppo, e chissà quando riusciranno a costruirle. Siamo nel 2018 e per colpa delle radiazioni cattive, non solo non riusciamo ad andare sulla luna, ma non riusciamo manco a staccare il culo dalla bassa orbita terrestre.Nonostante 50 anni di esperienza nello spazio, nonostante tecnologie, know-how e materiali costruttivi che negli anni 60 erano utopia/fantscienza....niente, tutto bloccato. Si continua tutte le volte a rimandare, rimandare, rimandare.....e NON è un problema di soldi, infatti la missione Orion continua ad essere molto ben foraggiata, come postato da un utente tempo fa che si rifaceva al bilancio annuale degli USA.
Aspetto che tu venga a spiegarci quali "Altre strutture hanno quella funzione", visto che come si vede dai dati costruttivi e dalla testimonianze oculari non esisteva nessuna schermatura anti radiazioni nelle varie missioni Apollo.Ma anche perchè, se questa tecnologia fosse esistita, gli USA ne sarebbero in possesso, e la missione Orion dovrebbe già essere partita da almeno 5 anni, altro che sperare di farcela entro il 2021 :laugh:
Ultima Modifica 28/07/2018 16:16 da Crotti.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/07/2018 17:12 #19248 da Schnibble
No Crotti, non hai capito un cazzo. La NASA ha già spiegato tutto sulla struttura del LM, nessun segreto. Se pensi che il modulo e le tute non siano in grado di proteggere il proprio contenuto dalle radiazioni allora vai a studiarti i progetti e le radiazione nello spazio e torna qui con i numerini.
Ma non vi rendete conto di quanto siete ridicoli quando parlate della carta argentata e dello scotch che avvolge il LEM senza sapere manco che cazzo è e a cosa serve?
Dimostra, dati alla mano, che quei materiali non possono sopportare le condizioni a cui sono stati esposti e avrai dimostrato il moon hoax. Semplice no?
Non basta dire che è impossibile o che lo ha detto Mazzucco. Usa la tua testa. Studia i progetti e torna con argomentazioni plausibili.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/07/2018 17:28 #19249 da stesala

Schnibble ha scritto: No Crotti, non hai capito un cazzo. La NASA ha già spiegato tutto sulla struttura del LM, nessun segreto. Se pensi che il modulo e le tute non siano in grado di proteggere il proprio contenuto dalle radiazioni allora vai a studiarti i progetti e le radiazione nello spazio e torna qui con i numerini.
Ma non vi rendete conto di quanto siete ridicoli quando parlate della carta argentata e dello scotch che avvolge il LEM senza sapere manco che cazzo è e a cosa serve?
Dimostra, dati alla mano, che quei materiali non possono sopportare le condizioni a cui sono stati esposti e avrai dimostrato il moon hoax. Semplice no?
Non basta dire che è impossibile o che lo ha detto Mazzucco. Usa la tua testa. Studia i progetti e torna con argomentazioni plausibili.


Lascia perdere Schnibble.
Come parlare a un muro. Non può capire.
Per lui andare in orbita è come entrare nel sarcofago di Chernobyl.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/07/2018 18:10 - 28/07/2018 18:43 #19258 da JProctor
@Schnibble

Se pensi che il modulo e le tute non siano in grado di proteggere il proprio contenuto dalle radiazioni allora vai a studiarti i progetti

Io credevo che i progetti originali del modulo lunare fossero stati distrutti dalla stessa ditta costruttrice perché "non avevano lo spazio sufficiente per conservarli" .
Ultima Modifica 28/07/2018 18:43 da JProctor.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
28/07/2018 18:20 #19260 da stesala

JProctor ha scritto: @Schnibble

Se pensi che il modulo e le tute non siano in grado di proteggere il proprio contenuto dalle radiazioni allora vai a studiarti i progetti

Io credevo che i progetti originali del modulo lunare fossero stati distrutti dalla stessa ditta costruttrice perché "non avevano lo spazio sufficiente per conservali" .

Te la diamo buona.
Bravo! Ci hai sgamato!
Diciamo che non è corretto parlare di progetti ma di descrizioni tecniche e disegni di assieme (tutto quanto in mano a NASA consegnatole da NG).
Li ci sono descritte le strutture del Lem e come è fatto.
Con un progetto lo costruisci vite per vite. Per sapere come è fatto non ti serve un progetto completo.

Ma poi, di quali radiazioni parliamo? Van Allen? Ammesso siano legali, cosa c’entra il LEM... mica c’era nessuno dentro li nel passaggio dalle VA belts....

Ci entravano dopo e ci uscivano prima di ripassarci....
dove sarebbe in ogni caso il problema...
Il mylar poi è un materiale magico !!! Se ci fai un palloncino vola via !!
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/07/2018 17:16 - 29/07/2018 17:36 #19354 da Crotti

Schnibble ha scritto: No Crotti, non hai capito un cazzo. La NASA ha già spiegato tutto sulla struttura del LM, nessun segreto. Se pensi che il modulo e le tute non siano in grado di proteggere il proprio contenuto dalle radiazioni allora vai a studiarti i progetti e le radiazione nello spazio e torna qui con i numerini.
Ma non vi rendete conto di quanto siete ridicoli quando parlate della carta argentata e dello scotch che avvolge il LEM senza sapere manco che cazzo è e a cosa serve?
Dimostra, dati alla mano, che quei materiali non possono sopportare le condizioni a cui sono stati esposti e avrai dimostrato il moon hoax. Semplice no?
Non basta dire che è impossibile o che lo ha detto Mazzucco. Usa la tua testa. Studia i progetti e torna con argomentazioni plausibili.

Devo correrti in soccorso, perchè sei in evidente difficoltà. E allora cominci ad inventare pesantemente di fantasia. E' già stato certificato, detto, ridetto, stabilito che nelle missioni Apollo NON era presente nessuna contromisura per le radiazioni, informati almeno.Oppure guardati American Moon, che fai prima.O meglio ancora, se secondo te la NASA ha spiegato tutto sulla struttura del LEM, postami i link di tali affermazioni, voglio vedere tutti i dati tecnici che illustrano quali erano le presunte schermature anti radiazioni e non solo per il LEM, anche per la navetta e le tute degli astronauti. Oppure illustrameli tu, che sicuramente li sai e li puoi spiegare essendo che sicuramente sarai andato a "studiarti i progetti e le radiazione nello spazio", a quindi avrai già tutti i "numerini" :excited: Ti avviso che qui la tecnica del "vai e cerca" NON funziona, tanto per capirci subito.Ma naturalmente non sei in grado di postare nulla a riguardo, e nulla posterai, per il semplice motivo che è impossibile andare a cercare qualcosa che non c'è, tipo le schermature antiradiazioni nelle missioni Apollo....visto che semplicemente NON esistono. Quindi smettila di fare disinformazione spicciola, che qui non attacca. Queste cretinate valle a pubblicare altrove, per esempio se andassi da Attivissimo a sostenere queste baggianate faresti sicuramente carriera :laugh: Direi proprio che fino a prova contraria quello che non ha capito un cazzo sei solo tu, almeno fin quando non mi dimostri le stupidaggini che sostieni. Ma io non ho fretta, aspetto....tu intanto vai a cercare o indicami i siti dove vengono spiegate e descritte le schermature anti-radiazioni presenti nelle missioni Apollo. Quando hai qualcosa da dire inerente alla faccenda,fai un fischio eh! :ok:
Ah, e buon ultimo: se nelle missioni Apollo ci fossero state queste fantomatiche protezioni contro le radiazioni di cui vaneggi, e che quindi avrebbero permesso lo svolgimento di ben 8 missioni Apollo senza alcun tipo di problema per gli astronauti, come mai nel 2014 Kelly Smith ci viene a raccontare che prima di poter mandare gente nello spazio, la sfida da vincere è consiste nel costruire delle schermature che consentano perlomeno di attraversare in sicurezza le radiazioni contenute nelle Fasce di Van Allen? Senza contare che dopo le Fasce di Van Allen, nello spazio cosmico, comincia un problema anche maggiore: i raggi cosmici ed i venti solari, costituiti da radiazioni ionizzanti intensissime e mortali. Basta anche solo andare su Wikipedia e c'è da ridere, ma di gusto proprio, a credere che quelli siano andati sulla luna e tornati indietro senza alcun problema, dopo essere stati sottoposti dagli 8 agli 11 giorni a quel genere di radiazioni, roba da matti anche solo anche il pensarlo! Ma naturalmente tu avrai la risposta anche a questo, corredata da fior di dati che dimostreranno che in fondo in fondo le Fasce di Van Allen, i venti solari, i raggi cosmici non sono niente di che, ci si può passare e rimanere dentro per quanto si vuole senza alcuna protezione, sono totalmente innocui. O no?Tu che dici?
Ultima Modifica 29/07/2018 17:36 da Crotti.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
29/07/2018 21:29 - 29/07/2018 21:36 #19374 da kamiokande

Schnibble ha scritto: No Crotti, non hai capito un cazzo. La NASA ha già spiegato tutto sulla struttura del LM, nessun segreto. Se pensi che il modulo e le tute non siano in grado di proteggere il proprio contenuto dalle radiazioni allora vai a studiarti i progetti e le radiazione nello spazio e torna qui con i numerini.

Interessante questa tua richiesta Schnibble, provvedo io darti i numerini, ma prima vorrei capire perché agli altri chiedi i numerini e quando tu, invece, te ne esci con teorie bislacche quali "l'espansione adiabatica reversibile nel vuoto" o "la balistica delle particelle di ossigeno che rimbalzano a 200 m di distanza per ritornare a muovere la bandiera" non porti una fonte che una per dimostrare le tue tesi. M veniamo ai numerini:

Da SPACE RADIATION BIOLOGY AND RELATED TOPICS pag. 50
The LM affords only ~0.16 g/cm² of shielding over a considerable solid angle. This is roughly equal to the shielding afforded by the space suit.

Quindi il LEM offre una schermatura grossomodo uguale a quella della tuta ovvero nulla, anzi la tuta, non essendo fatta di metallo, non produce la cascata di particelle secondarie e raggi gamma che invece ci sarebbe dentro il LEM, e quindi è in linea di principio più sicura dello stesso LEM.

stesala ha scritto: Per lui andare in orbita è come entrare nel sarcofago di Chernobyl.

Dipende dalla situazione, in condizioni normali siamo ben lontani da Chernobyl, ma in caso di Solar Particle Event (SPE) diciamo che ci si va vicini. In caso di SPE gli astronauti sulla luna sarebbero stati in grave pericolo sia fuori che dentro il LEM, come precisa anche il testo che ho quotato poc'anzi, ma tuttavia avrebbero avuto alcune ore per rientrare nel modulo di comando (CSM). Peccato che durante una SPE come quella avvenuta il 4 Agosto 1972, a cavallo tra Apollo 16 e 17, che per giunta non ha dato alcuna avvisaglia prima di manifestarsi, sarebbero morti anche sul CSM. Per fare un esempio pratico (fonte: Update on Radiation Dose From Galactic and Solar Protons at the Moon Using the LRO/CRaTER Microdosimeter) il 7 Marzo 2012 la sonda LRO ha incontrato una SPE con un flusso di particelle sopra ai 30 MeV pari a circa l'1% di quella dell'Agosto del 1972, che ha causato una dose di 10 rad sotto uno schermo di circa 4.4g/cm² (paragonabile a quello del CSM). Se la SPE fosse stata come quella del 1972 la sonda avrebbe raggiunto diverse migliaia di rad, dose che di sicuro l'avrebbe messa fuori uso (quindi anche degli eventuali poveri astronauti che si fossero trovati fuori dalle fasce se la sarebbero passata molto male anche all'interno del CSM). Di eventi come quello del 1972, anche se meno intensi, ne sono avvenuti parecchi nello stesso anno, uno anche il 18 Aprile (per fortuna di breve durata) mentre Apollo 16 era tra la terra e la luna , e per non farsi mancare niente si sono presi anche un gamma ray burst.

"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima Modifica 29/07/2018 21:36 da kamiokande.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/07/2018 01:13 #19388 da Schnibble
@kamiokande
Niente supercazzole con me. I tuo numerini non dicono un cazzo. Niente prove che gli astronauti sarebbero dovuti morire di radiazioni.
Parlare di SPE e come parlare di terremoti, si avverano e possono uccidere. Nessuno ha mai detto che quegli EROI non abbiano preso i loro rischi.

Ps. Sulla questione della bandiera di A14 ti ho risposto nell altro thred, e non mi rompere più i coglioni con la storia del rimabalzo, ho sbagliato una traduzione, ho ammesso l’errore e l’ho detto. Cose che voi non sapete manco dove stanno. Soprattutto tu che fai tanto il saputello e di cazzate ne spari a raffica.
L'argomento è stato bloccato.
Di più
30/07/2018 18:39 #19530 da redazione
Questa discussione è chiusa.
L'argomento è stato bloccato.
Tempo creazione pagina: 0.131 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO