Comunismo e Socialismo: ideologia confronto nazioni

Di più
16/03/2018 14:30 #15261 da Michele Pirola
Buongiorno a tutti.
Ho deciso di aprire questo forum sul Comunismo e il Socialismo perché in questo periodo mi sto avvicinando moltissimo a entrambe le ideologie. Analizzeremo alcuni Stati con la politica Comunista/Socialista, partendo da alcuni filosofi storici, per esempio il mitico Karl Marx. Analizzeremo anche alcuni esponenti importantissimi Comunisti/Socialisti.
Alcuni sono senza dubbio mitici e ve ne sono stati alcuni anche in Italia, un esempio è Antonio Gramsci (Partito Comunista), Giacomo Matteotti (Partito Socialista), Enrico Berlinguer (Partito Comunista). In passato Giulietto Chiesa era iscritto al Partito Comunista e oggi è uno stimatissimo giornalista.
Negli altri Stati ha avuto un effetto molto positivo e anche numeri di consenso spaventosi. Nell'Urss negli anni 10 e 20 del Novecento è avvenuta la mitica rivoluzione del grandissimo Lenin che ha sollevato la Russia da un profondo periodo di crisi. Nell'Urss vi fu anche Stalin qualche anno dopo, Stalin divenne leader supremo. Approvo molte sue riforme (la collettivizzazione delle terre per esempio), ma condanno fermamente i suoi metodi repressivi. Nei gulag vi furono 20 milioni di morti circa.
La maggior parte dei russi, vorrebbe di nuovo l'Unione Sovietica oggi, preferendola al loro "Presidente" (ma di fatto dittatore repressivo) attuale che è Putin.
Sempre nell'Urss vi fu Trotsky, ossia un altro importantissimo politico comunista, anche se venne espulso negli anni '20 con la presa di potere di Stalin.
In altri Stati, per esempio a Cuba, il Comunismo e il Socialismo ebbero un grande numero di consensi e sempre maggiori effetti positivi.
L'Urss, insieme agli Usa, liberò l'Europa dall'ideologia più violenta e brutale di sempre, ossia il Nazismo. I campi di sterminio e di concentramento vennero liberati e migliaia di prigionieri vennero salvati. Anche se non bisogna dimenticare mai i crimini degli Alleati, per esempio Hiroshima o Nagasaki.
A Cuba con la rivoluzione di Castro e Che Guevara le classi più povere ebbero molti più diritti e i poveri divennero più ricchi e il loro guadagno diventò molto maggiore. Vennero nazionalizzate tutte le imprese sul territorio, garantendone maggiore produttività e guadagno. L'analfabetismo subì una botta incredibile, tant'è che venne dimezzato.
La sanità cubana divenne molto efficiente e molti la paragonarono a quella europea.
Moltissimi cubani oggi amano Castro e Che Guevara, anche se ve ne è una minoranza che li detesta.
Raul Castro nell'ultimo periodo sta facendo passi da gigante per la restaurazione delle relazioni diplomatiche con gli Usa e anche per i diritti umani. L'ambasciata Usa a l'Avana è stata riaperta e per me, e penso anche per tutti, è una notizia positiva. Raul Castro aveva firmato lo storico accordo con Obama nel 2014. Il Presidente Usa ha dimostrato quindi di essere molto intelligente e soprattutto di rivolere la pace fra i due popoli.
Trump purtroppo però ha stracciato questi accordi un annetto fa. Anche se l'ambasciata Usa a l'Avana, per fortuna, rimane aperta.
Anche in altri Stati venne molto gradito.
In Venezuela per esempio il Socialismo ha avuto moltissimi effetti positivi. Chavez fu un esempio. Sottrasse agli Usa il controllo delle imprese (un po' come fece il grandissimo Allende). Le aziende petrolifere divennero tutte venezuelane. Il ceto più povero ebbe la possibilità di curarsi, sempre il ceto più povero ebbe la possibilità di avere un'istruzione (diminuì molto l'analfabetismo) e soprattutto si potevano permettere una casa.
Oggi anche Maduro sta attuando questi cambiamenti. Il popolo vuole l'Assemblea Costituente, non la vuole solo Maduro. L'opposizione si è dimostrata anti-democratica quest'estate bruciando in piazza un manifestante pro-Chavez.
Questo è tutto, le regole che ci sono qua sono quelle del sito, quindi non aggiungo altro

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 15:17 #15266 da Michele Pirola
Per cominciare vi potrei consigliare di guardare alcuni video su Youtube di Diego Fusaro sull'introduzione al marxismo.
Personalmente non mi piace tanto Fusaro, non approvo molte sue idee, però sul Comunismo sono d'accordo.
Ricordiamo inoltre che il concetto di Comunismo è contro la religione, esprime molte critiche ben fondate sulle religioni e sostiene l'ateismo, che non significa per forza Ateismo di Stato (a Cuba per esempio dal 1992 non esiste più).
Io sostengo uno Stato Laico e sono ateo. I leader comunisti sono atei, come la maggior parte anche dei sostenitori dell'ideologia.
Ps: ringrazio molto la Redazione per avermi concesso di aprire questo Forum

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 15:20 #15267 da Giano
Mi piacerebbe seguire questo forum ma vedo che alcuni termini che hai adoperato non corrispondono ai significati che io normalmente gli assegno; discutere su queste basi è praticamente impossibile, non ci capiremmo mai, ma forse con uno sforzo riusciamo ad usare un linguaggio valido per entrambi e magari a dialogare.
Ad esempio, quando scrivi "...preferendola al loro "Presidente" (ma di fatto dittatore repressivo) attuale che è Putin.", cosa intendi col termine "dittatore"? Cosa dice il tuo vocabolario alla voce "dittatore"? E per "repressione"?
Ciao. :popcorn:

Di più
16/03/2018 15:28 - 16/03/2018 15:29 #15268 da Michele Pirola
Ciao Giano.
Tu puoi dire tutto quello che vuoi, basta che si rispettino le regole del sito. Puoi tranquillamente dire le tue opinioni, cercheremo di capirci.
Se non sei d'accordo con qualcosa puoi tranquillamente dirlo, nessun problema, ci mancherebbe.
Quello che intendevo dire è che molti russi oggi rivogliono l'Urss. Dunque preferirebbero l'Unione Sovietica alla Russia, governata oggi da Putin.
Con dittatore intendevo dire (questa è una mia opinione personale) che usasse spesso la forza, reprimendo il dissenso. Per esempio con Navalny, che gli viene impedito di partecipare alle elezioni per le sue idee.
Io sostengo l'Urss.
Stalin sappiamo che è stato anche un dittatore feroce, che pur avendo fatto opere positive non aveva nulla in comune con l'ideologia di Marx. Quest'ultimo (mi riferisco a Marx) non diceva di aprire i gulag, di mandare in Siberia gli oppositori, di reprimere i diritti di sciopero e di movimento.
Stalin ha interpretato molto male l'ideologia di Marx

Cochi e Renato
Ultima Modifica 16/03/2018 15:29 da Michele Pirola. Motivo: Errore di battitura

Di più
16/03/2018 15:47 #15271 da Giano
Michele Pirola ha scritto: "...Con dittatore intendevo dire (questa è una mia opinione personale) che usasse spesso la forza, reprimendo il dissenso. Per esempio con Navalny, che gli viene impedito di partecipare alle elezioni per le sue idee..."

Beh ma questo non è un dittatore, la tua opinione personale non la puoi appiccicare ad un termine per stravolgerlo secondo le tue intenzioni, sennò tutti potremmo attribuire significati arbitrari ad ogni termine: se io ti parlo di ciliegie e tu mi dici che sono rosse, secondo il tuo modo di fare io potrei ribattere che sono gialle e curve perché secondo me le ciliegie hanno un sapore simile alle banane (sai è un' opinione personale!).

Di più
16/03/2018 15:59 #15272 da Michele Pirola

Giano ha scritto: Michele Pirola ha scritto: "...Con dittatore intendevo dire (questa è una mia opinione personale) che usasse spesso la forza, reprimendo il dissenso. Per esempio con Navalny, che gli viene impedito di partecipare alle elezioni per le sue idee..."

Beh ma questo non è un dittatore, la tua opinione personale non la puoi appiccicare ad un termine per stravolgerlo secondo le tue intenzioni, sennò tutti potremmo attribuire significati arbitrari ad ogni termine: se io ti parlo di ciliegie e tu mi dici che sono rosse, secondo il tuo modo di fare io potrei ribattere che sono gialle e curve perché secondo me le ciliegie hanno un sapore simile alle banane (sai è un' opinione personale!).

Giano, Putin reprime il dissenso, impedisce di partecipare gli avversari alle elezioni. Voleva rendere illegali i Testimoni di Geova e gli omosessuali non vivono benissimo diciamo in Russia, vengono discriminati (anche se non esiste il reato di omosessualità).
Non sei fuori tema perché ero io che l'avevo citato, però rientro al discorso di Comunismo, di ideologia marxista e di rivoluzione comunista.
Interessanti le tue osservazioni comunque

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 16:17 #15273 da Giano
Michele Pirola ha scritto: Giano, Putin reprime il dissenso, impedisce di partecipare gli avversari alle elezioni. Voleva rendere illegali i Testimoni di Geova e gli omosessuali non vivono benissimo diciamo in Russia, vengono discriminati (anche se non esiste il reato di omosessualità)

Le leggi in Russia non le fa Putin: a Navalny non è stato vietato di organizzare manifestazioni, i suoi cortei "contro la corruzione" vengono regolarmente autorizzati ma capisci bene che un corteo con ventidue manifestanti non fa notizia; fa notizia invece quando l' organizzatore decide arbitrariamente e all' ultimo momento di deviare il corteo in zone non autorizzate così da poter essere arrestato davanti alle tv e poter così gridare che lui è una povera e perseguitata vittima (una vittima che non può partecipare alle elezioni perché è un pregiudicato). Sono le leggi della Russia democratica. Se Putin fosse un dittatore tu non saresti mai neanche venuto a conoscenza dell' esistenza di questo Navalny, che a quest' ora sarebbe solo sette lettere appiccicate ad una lapide in uno sperduto paesino siberiano.
Continuerò a seguire la discussione, a questo punto sono curioso di vedere che significati attribuisci ai termini "comunismo" e "socialismo".
Grazie per le risposte, ciao.

Di più
16/03/2018 16:20 #15274 da Michele Pirola

Giano ha scritto: Michele Pirola ha scritto: Giano, Putin reprime il dissenso, impedisce di partecipare gli avversari alle elezioni. Voleva rendere illegali i Testimoni di Geova e gli omosessuali non vivono benissimo diciamo in Russia, vengono discriminati (anche se non esiste il reato di omosessualità)

Le leggi in Russia non le fa Putin: a Navalny non è stato vietato di organizzare manifestazioni, i suoi cortei "contro la corruzione" vengono regolarmente autorizzati ma capisci bene che un corteo con ventidue manifestanti non fa notizia; fa notizia invece quando l' organizzatore decide arbitrariamente e all' ultimo momento di deviare il corteo in zone non autorizzate così da poter essere arrestato davanti alle tv e poter così gridare che lui è una povera e perseguitata vittima (una vittima che non può partecipare alle elezioni perché è un pregiudicato). Sono le leggi della Russia democratica. Se Putin fosse un dittatore tu non saresti mai neanche venuto a conoscenza dell' esistenza di questo Navalny, che a quest' ora sarebbe solo sette lettere appiccicate ad una lapide in uno sperduto paesino siberiano.
Continuerò a seguire la discussione, a questo punto sono curioso di vedere che significati attribuisci ai termini "comunismo" e "socialismo".
Grazie per le risposte, ciao.

Peccato che alcuni manifestanti vengano arrestati comunque, anche in manifestazioni autorizzate. Molte non vengono neanche autorizzate comunque.
Navalny viene continuamente arrestato e gli vengono tolti i mezzi di comunicazione. Viene censurato per le sue inchieste scomode a Putin.
Rientro in tema comunque. Cosa ne pensi di Lenin??

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 16:46 #15279 da Giano
Michele Pirola ha scritto: Peccato che alcuni manifestanti vengano arrestati comunque, anche in manifestazioni autorizzate. Molte non vengono neanche autorizzate comunque.

Un po' come succede in Italia, no? Definiresti l' Italia una dittatura per questo motivo?

Citazione: Navalny viene continuamente arrestato e gli vengono tolti i mezzi di comunicazione. Viene censurato per le sue inchieste scomode a Putin.

Viene arrestato ogni volta che non rispetta le leggi russe (e in carcere non può usare lo smartphone). Le inchieste scomode quali sarebbero, quelle sull' uso del gas nervino per eliminare uno 007 di cui non frega più nulla a nessuno perché tutto il mondo sa che era una spia doppiogiochista ormai "bruciata"? Altra robaccia simile?

Citazione: Rientro in tema comunque. Cosa ne pensi di Lenin??

Eh no, fare illazioni e spacciarle per fatti assodati non è propedeutico ad un dialogo costruttivo; non rispondo alla tua domanda perché (oltre a non essere sufficientemente preparato sul tema) potresti interpretare le mie parole attribuendogli significati buoni solo per te. Spiacente.
Buon proseguimento.

Di più
16/03/2018 16:51 - 16/03/2018 16:52 #15281 da Michele Pirola

Giano ha scritto: Michele Pirola ha scritto: Peccato che alcuni manifestanti vengano arrestati comunque, anche in manifestazioni autorizzate. Molte non vengono neanche autorizzate comunque.

Un po' come succede in Italia, no? Definiresti l' Italia una dittatura per questo motivo?

Citazione: Navalny viene continuamente arrestato e gli vengono tolti i mezzi di comunicazione. Viene censurato per le sue inchieste scomode a Putin.

Viene arrestato ogni volta che non rispetta le leggi russe (e in carcere non può usare lo smartphone). Le inchieste scomode quali sarebbero, quelle sull' uso del gas nervino per eliminare uno 007 di cui non frega più nulla a nessuno perché tutto il mondo sa che era una spia doppiogiochista ormai "bruciata"? Altra robaccia simile?

Citazione: Rientro in tema comunque. Cosa ne pensi di Lenin??

Eh no, fare illazioni e spacciarle per fatti assodati non è propedeutico ad un dialogo costruttivo; non rispondo alla tua domanda perché (oltre a non essere sufficientemente preparato sul tema) potresti interpretare le mie parole attribuendogli significati buoni solo per te. Spiacente.
Buon proseguimento.

Giano no, l'Italia non è una dittatura. In Russia è molto diverso. Quanto ai mezzi di comunicazione, gli vengono tolti per tappargli la bocca, idem il carcere. Le sue inchieste sono sulla corruzione del Governo e su molta altra roba riguardante Putin. In Russia sostanzialmente solo Putin partecipa alle elezioni, in pratica è così
A parte quello, bellissima slide che mostra l'efficienza di Lenin (del suo programma) negli anni '20 e '30.
slideplayer.it/12111573/70/images/10/L%E...%99URSS+di+Lenin.jpg

Cochi e Renato
Ultima Modifica 16/03/2018 16:52 da Michele Pirola.

Di più
16/03/2018 17:05 #15283 da Giano
Michele Pirola ha scritto: In Russia sostanzialmente solo Putin partecipa alle elezioni, in pratica è così.

Continui a spacciare le tue idee per fatti:
(...) I partiti che in questa legislatura sono presenti alla Duma possono liberamente presentare un loro candidato, mentre quelli rimasti fuori alle ultime elezioni hanno dovuto raccogliere 105.000 firme, un numero questo che sale a 315.000 per quanto riguarda gli indipendenti. (...)
Vediamo nel dettaglio tutti i candidati in lizza per questo voto del 18 marzo e da quali partiti sono sostenuti:

Sergej Baburin - Unione di tutto il popolo russo
Pavel Grudinin - Partito Comunista
Vladimir Zhirinivsky - Partito Liberal Democratico
Vladimir Putin - Indipendente
Ksenia Sobchak - Indipendente
Maxim Suraykin - Comunisti di Russia
Boris Titov - Partito della Crescita
Grigory Yavlinsky - Yabloko
(...)
www.money.it/elezioni-Russia-2018-data-candidati-sondaggi-Putin

Di più
16/03/2018 17:17 - 16/03/2018 17:17 #15286 da Michele Pirola

Giano ha scritto: Michele Pirola ha scritto: In Russia sostanzialmente solo Putin partecipa alle elezioni, in pratica è così.

Continui a spacciare le tue idee per fatti:
(...) I partiti che in questa legislatura sono presenti alla Duma possono liberamente presentare un loro candidato, mentre quelli rimasti fuori alle ultime elezioni hanno dovuto raccogliere 105.000 firme, un numero questo che sale a 315.000 per quanto riguarda gli indipendenti. (...)
Vediamo nel dettaglio tutti i candidati in lizza per questo voto del 18 marzo e da quali partiti sono sostenuti:

Sergej Baburin - Unione di tutto il popolo russo
Pavel Grudinin - Partito Comunista
Vladimir Zhirinivsky - Partito Liberal Democratico
Vladimir Putin - Indipendente
Ksenia Sobchak - Indipendente
Maxim Suraykin - Comunisti di Russia
Boris Titov - Partito della Crescita
Grigory Yavlinsky - Yabloko
(...)
www.money.it/elezioni-Russia-2018-data-candidati-sondaggi-Putin

Infatti ho detto in pratica, poiché un serio oppositore di Putin alle elezioni non c'è. Doveva esserci Navalny (che è il principale), ma glielo impediscono. Ora non scrivo più di Putin

Cochi e Renato
Ultima Modifica 16/03/2018 17:17 da Michele Pirola.

Di più
16/03/2018 17:25 #15287 da Michele Pirola
Sempre parlando di ideologie Comuniste, la Cina di Mao ne è un esempio. Personalmente appoggio moltissimo Mao per i suoi inizi, ma per come è diventato dopo assolutamente no.
All'inizio, a differenza di Stalin, era molto favorevole alla libertà, rese grande la Cina modernizzandola per esempio con la riforma agraria (che fece anche Castro a Cuba) che consentiva ai contadini di essere proprietari delle terre. Inoltre proibì l'infanticidio, pratica molto comune nella Cina di allora. Inoltre collettivizzò le terre, le industrie.
Istituì l'associazione culturale e molte altre misure.
Peccato però che ad un certo punto Mao si trasformò in un regime: repressione dissenso e lavori forzati per gli oppositori.
La Cina entrò in un periodo di carestia e ci furono milioni e milioni di morti.
Sostanzialmente alla fine Mao diventò come Stalin. Il primo era perfetto fino ad un certo punto, ma con il passare degli anni diventò autoritario

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 17:27 #15288 da Giano
Michele Pirola ha scritto: Infatti ho detto in pratica, poiché un serio oppositore di Putin alle elezioni non c'è. Doveva esserci Navalny (che è il principale), ma glielo impediscono. Ora non scrivo più di Putin.

Vabbè ho capito, o mi stai prendendo in giro oppure non c'è alcuna possibilità di comprendersi. Amici come prima. Scusa se ho fatto deragliare la discussione, buon proseguimento.

Di più
16/03/2018 17:31 #15289 da Michele Pirola

Giano ha scritto: Michele Pirola ha scritto: Infatti ho detto in pratica, poiché un serio oppositore di Putin alle elezioni non c'è. Doveva esserci Navalny (che è il principale), ma glielo impediscono. Ora non scrivo più di Putin.

Vabbè ho capito, o mi stai prendendo in giro oppure non c'è alcuna possibilità di comprendersi. Amici come prima. Scusa se ho fatto deragliare la discussione, buon proseguimento.

Tranquillo, guarda che puoi scrivere ancora.
Comunque non ti stavo assolutamente prendendo in giro, stavo dicendo che alcuni leader d'opposizione sono morti (molti anche in circostanze dubbie) e che ad uno dei principali (Navalny) viene impedito di partecipare per le sue idee.
Come se ci fosse Renzi e come avversari dei semi-sconosciuti e come se i principali dell'opposizione (Di Maio, ecc,) non potessero partecipare.
Quello intendevo, ciao

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 17:42 #15292 da Michele Pirola
Non vorrei postare a raffica, però c'è una bellissima immagine che ho trovato:
www.sinistra.ch/wp-content/uploads/2013/03/chavez_monti.jpg

Cochi e Renato

Di più
16/03/2018 17:52 #15294 da Maksi

L'Urss, insieme agli Usa, liberò l'Europa dall'ideologia più violenta e brutale di sempre, ossia il Nazismo.


Slovacchia, Ungheria, Bulgaria, Romania, Croazia (Jugoslavia prima del '41), Ucraina, Finlandia, Paesi Baltici... poi ci furono interi popoli tra i quali i Tatari e i Cosacchi, come altri 30 europei e piu' di 50 cinquanta nel mondo che aderirono trale fila dell'Asse (alcuni con divisioni SS apposite). Dimmi te se tutto questi vedevano le orde sovietiche come liberatori.

Tralascio la questione filosofica del comunismo perche' personalmente lo ritengo il punto piu' basso della degenerazione umana verso un prototipo sub-umano: un automa spiritualmente annichilito e mentalmente sterilizzato.

Il socialismo, come il buon Goebbels diceva, puo' essere solo nazionale (Comunita' di popolo). Tutto il resto diventa parassitismo. Guardando chi ha promosso e diffuso queste iedeologie marxiste, forse parassita diventa il termine giusto.

Di più
16/03/2018 18:35 - 16/03/2018 18:47 #15300 da Michele Pirola
@Maksi
E grazie, i tedeschi raggiunsero pure Stalingrado. Moltissimi altri stati si allearono con gli Alleati.
Non nego i crimini di Stalin. Ho citato i gulag anche.
Il Comunismo è un'ideologia fantastica a mio parere!
Stalin non ha capito niente di Marx!
Sono diventato comunista da poco, però sono felice di esserlo.
Di personaggi comunisti ve ne sono alcuni anche italiani. Berlinguer per esempio. Se fosse stato Leader Berlinguer avrebbe cambiato completamente l'Italia. Non ha mai rubato 1 centesimo in vita sua.
Approvo moltissimo le Rivoluzioni nell'Urss (quella di Lenin), a Cuba, in Venezuela ecc.
Comunque mi piacciono queste discussioni, dove si presenta anche gente che non la pensa come me.

Cochi e Renato
Ultima Modifica 16/03/2018 18:47 da Michele Pirola.

Di più
16/03/2018 19:34 #15310 da Tizio.8020
Ma ti rendi conto dell'assurdità di quel che dici?
Un oppositore ad una Dittatora che viene "continuamente arrestato" ???
Per poterlo fare, significa che subito dopo viene scarcerato.
Quindi, non si tratta di "Dittatura".
Nelle "Dittature" gli "oppositori" dopo essere statii arrestati, spariscono!

Di più
16/03/2018 19:36 - 16/03/2018 19:41 #15311 da Michele Pirola
Tizio, diversi sono già spariti in circostanze dubbie negli anni precedenti.
Però rientriamo in tema please

Cochi e Renato
Ultima Modifica 16/03/2018 19:41 da Michele Pirola.

Di più
16/03/2018 21:16 #15328 da Maksi
@Micehel Pirola io ho sempre un sospetto che tu ci stia trollando in maniera stratosferica. La tua forma pensiero e' cosi' contradittoria che sembra quella di un bambino. :question:

E grazie, i tedeschi raggiunsero pure Stalingrado. Moltissimi altri stati si allearono con gli Alleati.

Che c'entra Stalingrado. Le nazioni si schierarono volontariamente con il Reich. Anche Alleati certo avevano i loro... alleati. In realta' pero' se comprendiamo solo l'Europa, c'erano in definitiva solo Gran Bretagna e Unione Sovietica e mezza Francia. Piu' che nazioni possiamo parlare di imperi. Avevano i loro tornaconto certamente. Ovviamente non includo groppuscoli paramilitari e partigianeria varia (hai voglia avere imperi dietro che ti finanziano). Il punto e' che' non e' stata una guerra tra liberatori e schiavizzatori. C'erano due poli opposti ed ancora ci sono, solo che attualmente il dominio appartiene ad un polo soltanto. L'altro polo si e' ritirato e prepara il terreno.... ma arrivera' il momento. Oh, se arrivera! :handup: Niente sara' come prima.

Ma non avevo dubbi che ti potesse piacere il comunismo. Su questo sito il 90% degli utenti ha una visione utopica derivante da esso. La formazione culturale occidentale e' marxista e una Merkel e' piu' comunista di un Stalin. Il sociali-comunismo sudamericano e' un surrogato isterico, ideale forma per una umanita' meticcia.

Di più
16/03/2018 23:40 #15346 da Nomit
"Se siamo attaccati dal nemico, è una buona cosa, poiché ciò dimostra che abbiamo tracciato una linea di demarcazione nettissima tra noi e il nemico. Se esso ci attacca violentemente, dipingendoci con i colori più cupi e denigrando tutto quello che facciamo, si tratta di una cosa ancora migliore, poiché ciò dimostra non solo che abbiamo stabilito una linea di demarcazione netta tra il nemico e noi, ma anche che abbiamo conseguito notevoli successi nel nostro lavoro" - MAO

Questo per dire che ci sono altre campane su Stalin e su tutti i personaggi storici dipinti come criminali, quindi non solo su Hitler, Mussolini, Gheddafi, Chavez, Castro ed altri che vanno per la maggiore, ma anche su Mao, Pol Pot, Kim Jong-il e gli altri dirigenti socialisti; esistono altre versioni, oltre a quelle convenzionali, dei fatti storici (per esempio: l'erezione del muro di Berlino ); consiglio i siti Resistenze.org, Piattaformacomunista.com, PMLI.it e Pennatagliente. Nei gulag non vi furono 20 milioni di morti, e il numero di morti da solo non significa niente, bisogna vedere perché morirono, qual'era la differenza tra il tasso di mortalità dentro e fuori e quali crimini avevano commesso i morti.

Il problema dei comunisti è che sono spesso verbosi e retorici al massimo grado mai raggiunto dall'umanità e questo è un problema, quando si vogliono raccogliere delle informazioni contenute in un testo...

Di più
17/03/2018 08:07 - 17/03/2018 08:11 #15368 da Michele Pirola

Nomit ha scritto: "Se siamo attaccati dal nemico, è una buona cosa, poiché ciò dimostra che abbiamo tracciato una linea di demarcazione nettissima tra noi e il nemico. Se esso ci attacca violentemente, dipingendoci con i colori più cupi e denigrando tutto quello che facciamo, si tratta di una cosa ancora migliore, poiché ciò dimostra non solo che abbiamo stabilito una linea di demarcazione netta tra il nemico e noi, ma anche che abbiamo conseguito notevoli successi nel nostro lavoro" - MAO

Questo per dire che ci sono altre campane su Stalin e su tutti i personaggi storici dipinti come criminali, quindi non solo su Hitler, Mussolini, Gheddafi, Chavez, Castro ed altri che vanno per la maggiore, ma anche su Mao, Pol Pot, Kim Jong-il e gli altri dirigenti socialisti; esistono altre versioni, oltre a quelle convenzionali, dei fatti storici (per esempio: l'erezione del muro di Berlino ); consiglio i siti Resistenze.org, Piattaformacomunista.com, PMLI.it e Pennatagliente. Nei gulag non vi furono 20 milioni di morti, e il numero di morti da solo non significa niente, bisogna vedere perché morirono, qual'era la differenza tra il tasso di mortalità dentro e fuori e quali crimini avevano commesso i morti.

Il problema dei comunisti è che sono spesso verbosi e retorici al massimo grado mai raggiunto dall'umanità e questo è un problema, quando si vogliono raccogliere delle informazioni contenute in un testo...

Nomit, guarda che ti ho detto che Stalin non mi piace. Idem con Mao, alla fine è diventato autoritario. La Corea del Nord è finto socialismo. Apprezzo molto però Castro, Chavez, Che Guevara, Maduro ecc.

Cochi e Renato
Ultima Modifica 17/03/2018 08:11 da Michele Pirola.

Di più
17/03/2018 18:10 - 17/03/2018 18:10 #15427 da Michele Pirola
Altra bellissima slide che mostra la riforma Berlinguer in Italia:
www.google.it/imgres?imgurl=http%3A%2F%2...EwAQ&iact=mrc&uact=8

Cochi e Renato
Ultima Modifica 17/03/2018 18:10 da Michele Pirola.

Di più
17/03/2018 19:41 #15439 da Michele Pirola
Un altro fattore che caratterizza il Comunismo è il voler legalizzare le droghe leggere (cannabis ecc.).
Io sono d'accordissimo!
La Cannabis è un'ottima pianta che per uso terapeutico è ottima e per uso ricreativo non fa neanche male.
Non ha mai ammazzato nessuno nella storia, non dà dipendenza e soprattutto la legalizzazione vorrebbe dire toglierla alla Mafia

Cochi e Renato

Di più
20/03/2018 14:43 #15751 da Michele Pirola
Partito Comunista venezuelano sostiene Maduro alle presidenziali!!
Avanti tutta presidente!!!

Cochi e Renato

Di più
25/03/2018 16:32 #15946 da Michele Pirola
La Nuova Politica Economica del compagno Lenin!!
it.m.wikipedia.org/wiki/Nuova_politica_economica

goo.gl/images/vwfeX8
Stalin ovviamente fece l'opposto di ciò che voleva Lenin, arrivando addirittura a perseguitare i kulaki.

Cochi e Renato

Di più
25/03/2018 22:59 #15966 da FranZeta

Michele Pirola ha scritto: La maggior parte dei russi, vorrebbe di nuovo l'Unione Sovietica oggi, preferendola al loro "Presidente" (ma di fatto dittatore repressivo) attuale che è Putin.


Vorrei farti notare che giusto una settimana fa si sono tenute le elezioni presidenziali in Russia, questi i risultati:


Il "dittatore repressivo" ha vinto le libere elezioni democratiche col 76,7% dei voti, il candidato comunista è arrivato secondo con l'11,8%. Mi pare indiscutibile che la maggior parte dei russi pensa che la fase comunista della loro storia appartenga al passato.

FranZη

Di più
26/03/2018 08:08 #15972 da Michele Pirola

FranZeta ha scritto:

Michele Pirola ha scritto: La maggior parte dei russi, vorrebbe di nuovo l'Unione Sovietica oggi, preferendola al loro "Presidente" (ma di fatto dittatore repressivo) attuale che è Putin.


Vorrei farti notare che giusto una settimana fa si sono tenute le elezioni presidenziali in Russia, questi i risultati:


Il "dittatore repressivo" ha vinto le libere elezioni democratiche col 76,7% dei voti, il candidato comunista è arrivato secondo con l'11,8%. Mi pare indiscutibile che la maggior parte dei russi pensa che la fase comunista della loro storia appartenga al passato.

Di Putin non se ne parla più in questo thread, avevo detto di rientrare in tema.
Che piaccia di più l'Urss possiamo discuterci, però basta parlare di Putin ok?

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 10:41 #15977 da tommy77
Solo leggendo la ''tua'' ultima frase ''ispirata''...

Castro e Guevara per i diritti umani!


Dico....ma si può scrivere una ''STRONZATA'' si grande????
Se solo si riflettesse prima di postare SBRINCHIATE senza alcun senso logico......specie per quanto concerne il gesuita morto di fidel.........mah....non ho parole
e vorresti parlare di 2 ideologie che sono state scelte come strumento prediletto da chi comanda il mondo e per ingannare le persone e per distruggere i popoli??

:woa: :woa: :woa:

quello che conta è solo LA PAROLA (dalla Lettera di San Pietro)

Tempo creazione pagina: 0.195 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO