Comunismo e Socialismo: ideologia confronto nazioni

Di più
26/03/2018 10:46 #15979 da Michele Pirola
Ciao Tommy.
Castro e Che Guevara si sono sempre battuti per i diritti.
Cuba ha fatto quasi quanto l'Europa in poco tempo (circa 50 anni). L'Europa in più di 100

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 15:02 #15989 da FranZeta

Michele Pirola ha scritto: Di Putin non se ne parla più in questo thread, avevo detto di rientrare in tema.
Che piaccia di più l'Urss possiamo discuterci, però basta parlare di Putin ok?

Michele, non so se ti rendi conto ma ogni tentativo di dialogo con te sfocia inevitabilmente nel surreale. Anch'io inizio a pensare che forse ci stai trollando allegramente, come qualcuno ha già ipotizzato. Ci provo un'ultima volta. Se ti dico che il candidato comunista ha preso meno del 12% dei voti, significa che l'affermazione che la maggior parte dei russi vorrebbe tornare all'URSS è una tua fantasia senza alcun contatto con nessuna realtà oggettiva. Mi sembra un concetto molto facile da capire, e Putin non c'entra una fava col discorso.

FranZη

Di più
26/03/2018 15:10 - 26/03/2018 15:15 #15991 da Michele Pirola

FranZeta ha scritto:

Michele Pirola ha scritto: Di Putin non se ne parla più in questo thread, avevo detto di rientrare in tema.
Che piaccia di più l'Urss possiamo discuterci, però basta parlare di Putin ok?

Michele, non so se ti rendi conto ma ogni tentativo di dialogo con te sfocia inevitabilmente nel surreale. Anch'io inizio a pensare che forse ci stai trollando allegramente, come qualcuno ha già ipotizzato. Ci provo un'ultima volta. Se ti dico che il candidato comunista ha preso meno del 12% dei voti, significa che l'affermazione che la maggior parte dei russi vorrebbe tornare all'URSS è una tua fantasia senza alcun contatto con nessuna realtà oggettiva. Mi sembra un concetto molto facile da capire, e Putin non c'entra una fava col discorso.

Fino a qui ho capito benissimo. Mi hai detto che il candidato del Partito Comunista ha preso circa il 12%. Ok, va bene. Che ci possiamo fare?
Ma questo non significa che la maggioranza dei russi non voglia per forza tornare all'Urss! A parte il fatto che bisognerebbe vedere anche il candidato, cioè, non è detto che tutti i comunisti russi votino per forza lui.
Se ti avanza tempo:
www.telesurtv.net/english/news/Poll-Most...m-20160420-0051.html

Cochi e Renato
Ultima Modifica 26/03/2018 15:15 da Michele Pirola.

Di più
26/03/2018 15:22 #15992 da FranZeta
Lo vedi che siamo nel surrealismo? Giusto per chiudere il discorso, peraltro inutile, cito dal tuo link:

Over 50 percent of Russian citizens believe the collapse of the Soviet Union was bad and could have been avoided.

Traduzione:

Oltre il 50% dei cittadini russi ritiene che il collasso dell'Unione Sovietica sia stato un male e che poteva essere evitato.

Dov'è che sarebbe scritto che vogliono tornare all'URSS? Tra l'altro l'articolo si chiude così:

Back in 2005, Vladimir Putin was reported to have said that the collapse of the Soviet Union was “the major geopolitical disaster of the (last) century."

Pensa un po'...allora secondo te anche Putin vorrebbe tornare all'URSS?

FranZη

Di più
26/03/2018 15:26 #15993 da Maksi

Il "dittatore repressivo" ha vinto le libere elezioni democratiche col 76,7% dei voti, il candidato comunista è arrivato secondo con l'11,8%. Mi pare indiscutibile che la maggior parte dei russi pensa che la fase comunista della loro storia appartenga al passato.

Penso piu' che un revival comunista vorrebbero un ritorno allo zarismo. Anche la nostalgia verso l'URSS non e' per la forma di governo che incarna, ma per la sua "grandiosita'" storica e geopolitica. Di fatto il comunismo russo era nazionalista e protezionista, nonche' culturalmente ortodosso, che non vedeva certo di buon occhio le "rivoluzioni culturali" promosse dai marxisti occidentali. A parte tutto una vera rinascita russa ha bisogno di un risveglio della parte germanica in essa.

Bellissima :clap:

Di più
26/03/2018 15:27 #15994 da Michele Pirola
@FranZeta

Nell'articolo che ho linkato c'è anche scritto:
"The majority of Russians polled in a 2016 study said they would prefer living under the old Soviet Union and would like to see the socialist system and the Soviet state restored."
Penso sia chiara la traduzione

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 15:40 - 26/03/2018 15:40 #15996 da FranZeta

Michele Pirola ha scritto: Nell'articolo che ho linkato c'è anche scritto...

Peccato che non abbia nessun riscontro nel sondaggio che loro stessi citano come fonte. Direi che siamo pienamente nel tuo standard di verifica oggettiva delle affermazioni. Riassumendo: i russi vogliono tornare all'URSS, ma siccome i candidati comunisti non li sfagiolano, allora votano in massa per Putin, che però è un dittatore repressivo anticomunista. Non fa una piega.

@Maksi

Concordo, tranne che sulla parte germanica.

FranZη
Ultima Modifica 26/03/2018 15:40 da FranZeta.

Di più
26/03/2018 15:44 #15998 da Maksi
Ma il buon Michele e' un trollone dai. Mi pare ovvio. :sos:

Di più
26/03/2018 15:46 #15999 da tommy77
MAKSI

Ma il buon Michele e' un trollone dai. Mi pare ovvio


O quello che hai detto tu....oppure c'è un'altra opzione.....che sicuramente è meglio non prendere in considerazione.....ahahahahahahahah:laugh: :laugh: :laugh:

quello che conta è solo LA PAROLA (dalla Lettera di San Pietro)

Di più
26/03/2018 15:49 - 26/03/2018 15:53 #16000 da Michele Pirola
@FranZeta
Se votino Putin o meno non ci possiamo fare molto e, detto sinceramente, non è che mi interessi più di tanto. Io ti ho linkato l'articolo di Telesur in cui afferma quello che ti ho detto. Volendo anche l'Express afferma qualcosa di simile:
www.express.co.uk/news/world/701026/russ...r-sixty-four-percent

Cochi e Renato
Ultima Modifica 26/03/2018 15:53 da Michele Pirola.

Di più
26/03/2018 16:04 #16003 da FranZeta
@Michele Pirola

Ho capito. Quando sono intervistati dai media britannici i russi dicono il vero, poi nel segreto dell'urna mentono a loro stessi e fanno l'esatto contrario. Mi pare che il quadro diventi di post in post sempre più logico e coerente. Certo che devi avere un'opinione davvero infima del popolo russo.

@Maksi

Sarebbe la spiegazione più ovvia, temo però che non sia così, anche per via di un recente scambio di PM.

FranZη

Di più
26/03/2018 16:11 #16004 da Michele Pirola
@FranZeta
No, non ho un'opinione infima.
Te l'ho già spiegata la storia delle urne. Mi sorprendo anche sulla "validità" del "candidato comunista".
Che lo abbiano votato in meno persone non significa nulla sull'Urss

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 17:55 #16009 da Nomit
L' "ostalgia" è un fenomeno diffuso anche negli altri paesi ex-socialisti. Il fatto che i risultati delle urne non combacino può significare quattro cose:

1) i risultati dei sondaggi sull'epoca socialista sono falsificati
2) i risultati elettorali sono falsificati
3) gli slavi non credono che i partiti che si dichiarano di sinistra siano realmente tali
4) la fiducia che gli slavi accordano ai partiti non dipende dalla loro ideologia

Visto che i russi nel 1991 votarono al 73% per la conservazione dell'Unione Sovietica e che la loro volontà venne violata pochi mesi dopo, direi che la risposta giusta è la 2, o perlomeno lo è stata per molto tempo.
Ringraziano per il messaggio: Michele Pirola

Di più
26/03/2018 17:57 #16010 da Michele Pirola
Ciao Nomit, grazie dell'aiuto nel trovare la risposta

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 18:41 #16011 da Maksi

L' "ostalgia" è un fenomeno diffuso anche negli altri paesi ex-socialisti.

Nei (ex)paesi sotto influenza sovietica non c'e' nessuna nostalgia di quel socialismo. In realta' si evidenzia un effetto contrario: hanno riscoperto un nazionalismo ancora piu' radicale (molte volte sfocia proprio nella "nostalgia" dei simboli runici :wink: ), che rigetta il comunismo ed ogni sua manifestazione (anche simbolica) come in occidente si fa col faasssio-nazzzzismo. Un po' diverso per quanto riguarda la Russia, perche' con l'URSS hanno esteso un impero e quindi la loro idea si socialismo e' quella. Ovvero: conservare un ordine politico.

Di più
26/03/2018 18:56 - 26/03/2018 19:00 #16015 da Michele Pirola

Nei (ex)paesi sotto influenza sovietica non c'e' nessuna nostalgia di quel socialismo

Sicuro?
"Respondents in oil-rich Azerbaijan - run by authoritarian president Ilham Aliyev who succeeded his father Heydar Aliyev - gave a crushing verdict with 69 per cent saying life was better in the USSR."

Fonte:
www.express.co.uk/news/world/701026/russ...r-sixty-four-percent

Cochi e Renato
Ultima Modifica 26/03/2018 19:00 da Michele Pirola.

Di più
26/03/2018 19:06 #16016 da Maksi

Sicuro?

Quei paesi non li considero nemmeno. Sto' parlando di Europa: Polonia, Cechia, Slovacchia, Ungheria, Romania, Ucraina, Paesi Baltici etc.

Di più
26/03/2018 21:07 - 26/03/2018 21:09 #16019 da mabel
E' una vita che cerco di trovare il motivo principale scatenante, in una gran parte delle persone, la reazione di ripudio verso il Comunismo.
Credo proprio che il motivo di fondo sia l'impossibilità dell'essere umano di accettare di togliersi qualsiasi proprietà individuale.
Sanno che sarebbe giusto farlo, che bisognerebbe distribuire comunemente tutti i beni, servizi ecc...
Sanno che la privatizzazione, il privato, fa esclusivamente i propri interessi a discapito del pubblico.
Ma è più forte di loro ammetterlo, figuriamoci attuarlo!
Quindi si nascondo dietro a scuse di principi fondamentalmente opposti al Comunismo.
Perchè è più forte di loro? Certo, per pura convenienza e individualismo...
Ma soprattutto perchè si tratti di natura, di evoluzione!
Si, credo proprio che il motivo di fondo sia l'evoluzione della specie umana...
Quelli che credono e accettano realmente il Comunismo sono più evoluti degli altri.
Il problema è che sono una stretta minoranza nel mondo!
Ultima Modifica 26/03/2018 21:09 da mabel.
Ringraziano per il messaggio: Michele Pirola

Di più
26/03/2018 21:13 #16020 da Michele Pirola

mabel ha scritto: E' una vita che cerco di trovare il motivo principale scatenante, in una gran parte delle persone, la reazione di ripudio verso il Comunismo.
Credo proprio che il motivo di fondo sia l'impossibilità dell'essere umano di accettare di togliersi qualsiasi proprietà individuale.
Sanno che sarebbe giusto farlo, che bisognerebbe distribuire comunemente tutti i beni, servizi ecc...
Sanno che la privatizzazione, il privato, fa esclusivamente i propri interessi a discapito del pubblico.
Ma è più forte di loro ammetterlo, figuriamoci attuarlo!
Quindi si nascondo dietro a scuse di principi fondamentalmente opposti al Comunismo.
Perchè è più forte di loro? Certo, per pura convenienza e individualismo...
Ma soprattutto perchè si tratti di natura, di evoluzione!
Si, credo proprio che il motivo di fondo sia l'evoluzione della specie umana...
Quelli che credono e accettano realmente il Comunismo sono più evoluti degli altri.
Il problema è che sono una stretta minoranza nel mondo!

Mabel, ti faccio i miei più sinceri complimenti!
Io sono comunista non da molto tempo. Qual è il personaggio comunista/socialista che più ti è piaciuto di sempre?
Io non saprei, però di sicuro fra i primi posti ci sono Chavez, Lenin e Che Guevara

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 21:33 #16022 da Maksi

Quelli che credono e accettano realmente il Comunismo sono più evoluti degli altri.
Il problema è che sono una stretta minoranza nel mondo!

Io invece vedo proprio che la maggior parte della gente segua la visione utopica del comunismo del materialismo egualitario dell'umanita' massificata , senza un'elevazione di nessun tipo. Subumanita' degenerata e omolgata agli standard meccanicistici della societa'. Un buco nero spirituale che ha inghiottito millioni e miliardi di uomini (degno erede di quell'altro virus semitico). Paradossalmente e' proprio l'occidente quello che piu' subisce questa piaga ideologica. Qui il comunismo si e' mosso piu' subdolamente e si e' integrato culturalmente (marxismo culturale), che ha prodotto il "progressismo" come lo conosciamo. In pratica i credenti (questo sono) del comunismo non sono piu' evoluti, ma solo intelettualemte piu' succubi di un ideologia/religione che gli vuole pecore. E sono felici di esserlo.

Se invece vogliamo parlare di comunitarismo, del socialismo Volkisch, allora e' tutta un'altra storia.

Di più
26/03/2018 21:36 #16023 da Nomit

mabel ha scritto: E' una vita che cerco di trovare il motivo principale scatenante, in una gran parte delle persone, la reazione di ripudio verso il Comunismo.
Credo proprio che il motivo di fondo sia l'impossibilità dell'essere umano di accettare di togliersi qualsiasi proprietà individuale.

Il socialismo non toglie qualsiasi proprietà, ma solo quella delle risorse e dei mezzi di produzione. Credo che la reazione di ripudio sia dovuta al modo in cui il comunismo viene rappresentato dai mass media e dai suoi presunti crimini.

Di più
26/03/2018 21:46 - 26/03/2018 21:48 #16025 da mabel
Maks
Attenzione, sto parlando dell'ideologia e non dell'impostazione statale.
Perchè allora cè comunismo e comunismo!
Forse quello migliore e Cuba che però non ha avuto modo di attuarlo realmente a causa dell'infame embargo dei soliti usa-canaglia!
Embargo infinito che mai toglieranno (anche con già 18 imposizioni dell'onu di toglierlo) perchè altrimenti Cuba dimostreberebbe al mondo intero
che il prorio sistema comunista è vincente, il migliore, il posto dove tutti vorrebbero vivere! Cuba sarebbe quel gioiello di vita che da sempre tutti vorrebbero.
Anche i non comunisti correrebbero a Cuba!
Questo per gli usa-caaglia sarebbe la disfatta peggiore di tutta la storia, non gli crederebbero più, la loro fasulla democrazia sparirebbe e con essa il loro stile di vita del "sogno-balla ameriano".
Anche i loro film non riuscirebbero più ad indottrinare le menti delle popolazioni mondiali.....
Ecco perchè non toglieranno mai l'embargo a Cuba
Quindi, scusami lo sfogo ma...... HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!

Michele Pirola
Sarei indeciso su chi scegliere! Perchè scegliere tra grandi risulta quasi fuoriluogo!
Ma credo che sceglierei Fidel Castro anche se il Chè è il Chè ma non ha potuto continuare a dimostrare il suo enorme valore nel tempo!
Castro invece ha combattuto sino alla fine, ho letto tanti libri e visto suoi comizi, conosco Cuba molto bene.....
Mi spiace ma è proprio vero, alla fine Castro aveva ragione e l'avrà ancora!
Ultima Modifica 26/03/2018 21:48 da mabel.

Di più
26/03/2018 21:48 #16026 da FranZeta

mabel ha scritto: Si, credo proprio che il motivo di fondo sia l'evoluzione della specie umana...
Quelli che credono e accettano realmente il Comunismo sono più evoluti degli altri.
Il problema è che sono una stretta minoranza nel mondo!

Ah ecco, siamo all'evoluzione della specie. Immagino che tu ti sia spogliato di tutti i beni materiali che possiedi donandoli alla comunità, oppure in attesa dell'avvento del socialismo reale in Italia hai tenuto il bancomat in tasca? Aspettiamo tempi migliori per evolverci? In alternativa c'è sempre l'altra opzione, la più comoda: i comunisti col culo degli altri, che poi è finora l'unica applicazione pratica del comunismo che pare aver retto alla prova della storia.

Senza contare che l'evoluzionismo corrente (neodarwinismo) non ha nessuna tendenza alla moralità, ma piuttosto al sopruso. Una vera, sana, collettiva e oggettiva evoluzione morale a mio avviso può tendere solo a qualcosa di simile all'anarchia, nel senso positivo del termine chiaramente.

FranZη

Di più
26/03/2018 22:03 #16028 da Michele Pirola
@mabel
Concordo!! A Cuba fu uno dei migliori, oppure quello di Lenin! Anche il Comunismo del grandissimo Mandela non è da meno! Il Governo socialista migliore invece a mio parere è in Venezuela, con ancora gli Usa che gettano fango su Chavez e su Maduro! Personalmente appoggio molto entrambi!! Chavez è amatissimo dai venezuelani!
Faccio notare che in Arabia Saudita "alleata" gli omosessuali sono puniti con la morte, mentre a Cuba "tirannia" sono tutelatissimi, tant'è che vi sono pure campagne contro l'omofobia e da almeno 10 anni si può cambiare sesso.
Altro che "Cuba tirannia".
Ps: a Cuba non si verificano esecuzioni capitali dal 2003 e sempre sotto il Governo Castro più di 10 anni fa venne attuata una moratoria ancora oggi presente e tutte le condanne vennero commutate in ergastolo. Oggi sono sempre più vicini all'abolizione definitiva

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 22:07 #16031 da captcha

Michele Pirola ha scritto:

Compro una vocale. Direi la o. :hammer:

Di più
26/03/2018 22:07 #16032 da mabel
Eccolo il solito jolly del "comunista col culo degli altri"..... o quello del "allora perchè non cominci tu a farlo?".
Purtroppo anche se lo facessi nei termini e modi che intendi tu, quindi totale magari come Gesù cristo, non servirebbe a farti cambiare idea.
Certo che no, la mia azione non ti sposterebbe minimamente dalla tua posizione perchè tanto tu saresti quello che non lo farebbe proprio per principio.
Quindi alla fine non cambierebbe nulla, mica ti avrei convinto.....no?
Non si vuol ancora capire che Comunismo non vuol dire povertà, il principio non lo implica.
Secondo te un comunista deve per forza essere un morto di fame per esserlo realmente?
Perchè non si può esserlo con le stesse comodità, tecnologie attuali? chi lo dice? L'ideologia forse? Proprio no!
Queste sono i soliti luoghi comuni sul Comunisào....
Anche perchè è facile dire sono ricco e non voglio diventare povero, proprio perchè si è ricchi.
Di conseguenza non riesci a capirlo realmente.
Come infatti dicevo prima, non lo si più ammettere perchè la cosa primaria è non perdere i propri possedimenti non capendo che basterebbe perderne un poco ma tutti quanti.
Ma allora entra in gioco l'evoluzione umana, quella che poi impone nella maggioranza della gente quel principio che non accetta di essere uguale all'altro.
Perchè quello non evoluto pretende di essere migliore, più potente, insomma più ricco rispetto all'altro!
Mi spiace ma è la natura umana, ci sono quelli che sono più evoluti e ci sono quelli che sono ancora più bestie e tengono stretto tra i denti l'osso!

Di più
26/03/2018 22:09 #16033 da Maksi
@mabel

Io sono contro tutti i comunismi, sia quelli statali che filosofici. Odio la retorica, l'estetica, la morale di questa corrente inquisitoria giudaica. Mi fa schifo solo vedere quelle bandiere orride di simbologia diabolica per schiavizzare i goym. E' una lotta di sangue e dell'archetipo. Se senti tanta vicinanza con certi precetti, allora ti consiglio di andare direttamente a Cuba e restarci (maagari lo facessero tutti i progressisti). Lo dico senza polemiche. Qui non e' il tuo posto.

Di più
26/03/2018 22:15 #16034 da Michele Pirola
@Maksi
Intanto i comunisti si sono sempre battuti per i diritti umani. I leader comunisti, o i filosofi comunisti, sono molto apprezzati nel mondo.
Si sono sempre scontrati contro l'imperialismo americano!
Se ci rifosse gente come Berlinguer in Italia!! Anche Gramsci mi piace molto, sempre parlando di italiani

Cochi e Renato

Di più
26/03/2018 22:21 - 26/03/2018 22:24 #16035 da mabel
Chè Guevara:

“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia, commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo. È la qualità più bella di un buon rivoluzionario.”

Una delle peggiori ingiustizie è quella che nel mondo esistono i ricchi e, quindi, i poveri.
Ultima Modifica 26/03/2018 22:24 da mabel.

Di più
26/03/2018 22:27 - 26/03/2018 22:28 #16036 da Michele Pirola
Mabel, hai perfettamente ragione!!
Pensa anche al povero Maduro che sta facendo i salti mortali col Venezuela che viene infestato da capitalisti (pro Usa) e fascisti di estrema destra.
Ringrazio tutti per l'interesse al Forum

Cochi e Renato
Ultima Modifica 26/03/2018 22:28 da Michele Pirola.

Tempo creazione pagina: 0.184 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO