Comunismo e Socialismo: ideologia confronto nazioni

Di più
26/03/2018 23:17 #16037 da Shavo
non lo so, son giovane, il comunismo che conosco io l'ha sintetizzato benissimo FranZeta: comunisti col culo degli altri. Questo vale in Italia. Chi ha vissuto il comunismo qui? Chi non è stato toccato dal miracolo economico, non è stato stordito da giocattoli e televisioni, da soldi che si materializzavano dalle banche dopo pochi anni di investimenti... però vuoi mettere il piacere di lavarsi la coscienza alle urne? di dire al mondo "sì, io sarei stato un comunista, ma è andata così"

Di più
27/03/2018 00:12 #16041 da FranZeta

mabel ha scritto: Eccolo il solito jolly del "comunista col culo degli altri"..... o quello del "allora perchè non cominci tu a farlo?".
Purtroppo anche se lo facessi nei termini e modi che intendi tu, quindi totale magari come Gesù cristo, non servirebbe a farti cambiare idea.

Più che due jolly direi che sono due scogli su cui si sono sempre infrante le utopie comuniste. E no, non servirebbe a far cambiare idea a me, ma piuttosto a te.

Anche perchè è facile dire sono ricco e non voglio diventare povero, proprio perchè si è ricchi.
Di conseguenza non riesci a capirlo realmente.
Come infatti dicevo prima, non lo si più ammettere perchè la cosa primaria è non perdere i propri possedimenti non capendo che basterebbe perderne un poco ma tutti quanti.

Siccome non sai proprio nulla del mio vissuto e delle mie idee direi che è un tantino pretenzioso immaginare cosa potrei o non potrei capire. Magari l'ho già capito molto prima di te e poi sono andato oltre, c'è anche questa possibilità. Poi in quanto a capire mi pare che la tua visione di comunismo sia alquanto ristretta: pensi che sia solo una qestione di proprietà privata? Che si tratti solo di una redistribuzione della ricchezza? Allora il comunismo c'è già dappertutto e noi in Italia siamo molto avanti su questa strada: le chiamano tasse.

Ma allora entra in gioco l'evoluzione umana, quella che poi impone nella maggioranza della gente quel principio che non accetta di essere uguale all'altro.
Perchè quello non evoluto pretende di essere migliore, più potente, insomma più ricco rispetto all'altro!
Mi spiace ma è la natura umana, ci sono quelli che sono più evoluti e ci sono quelli che sono ancora più bestie e tengono stretto tra i denti l'osso!

C'erano arrivati un po' prima di te i sovietici al concetto di uomo nuovo (homo sovieticus), solo che più pragmaticamente, invece di appellarsi ad una fantomatica evoluzione naturale (neodarwinista?), avevano pensato di plasmare l'individuo con metodi di ingegneria sociale, in modo da renderlo più adeguato alla società che avevano ideato. Il tuo invece direi che è razzismo di bassa lega: predichi l'uguaglianza, e al tempo stesso ritieni bestie nel senso spregiativo del termine chi non condivide le tue idee politiche. Tipico di una certa sinistra intellettualoide che fortunatamente sta scomparendo dalle pagine della storia.

Gli uomini non sono per niente tutti uguali. Uguali saranno le api operaie, o le formiche. Al contrario ogni essere umano è unico, peculiare e - soprattutto - è un individuo, prima di essere un componente della società. Quella che dovrebbe essere riconosciuta uguale invece è la dignità dell'individuo, in tutte le sue declinazioni. Ma questo è un altro di quegli scogli, o jolly se ti piace pensarla così, su cui il comunismo reale è sempre naufragato.

FranZη

Di più
27/03/2018 08:14 #16045 da Michele Pirola
Mabel, comunque vi sono stati anche presidenti Usa, o politici Usa, molto bravi e capaci. Un esempio sono RFK e JFK. Due miti! Se ci fossero stati loro altro che Cuba canaglia o Venezuela canaglia

Cochi e Renato

Di più
27/03/2018 08:43 - 27/03/2018 08:45 #16046 da mabel
FranZeta
Veramente non mi stavo riferendo a te, parlavo in generale.
Parlavo delle persone agiate che mai e poi mai permetteranno che gli si tolga anche solo un euro.
Comunque sei stato tu a dire che io sono uno di quelli che ha bancomat e fa il comunista col culo degli altri, che poi sarebbe "comunista coi soldi degli altri".
Quella frase a cui ti riferivi sarebbe invece " frocio col culo degli altri" ed è totalmente un'altra cosa.
E comunque non conosci quale sia la mia situazione economica, se sono o meno agiato o ricco o un semplice operaio che cerca di tirare a fine mese!
Non sto parlando di te, rispetto la tua opinione, ma se ti senti tirato in causa il motivo allora è un'altro!
Forse che sei accecato dall'odio ideologicamente contrario al Comunismo.
E chi se ne frega?
Il comunismo sarebbe già dappertutto? Dove scusa? Forse nella differenza abissale tra gli stipendi degli operai e quelli dei dirigenti?
Forse nel pagamento tasse che però non sono proporzionate a quanto uno percepisce di stipendio al mese?
Forse nelle privatizzazioni di tutte le risorse e ricchezze dello stato che provocano danni su danni alle strutture, carenze su carenze, licenziamenti di massa,
appalti su appalti su appalti che poi non si rintraccia mai il vero responsabile?
Forse nelle buone uscite milionarie dei dirigenti di azienda che hanno distrutto l'azienda e mandato a casa gli operai?
Cosa è un mondo dove si è tutti contro tutti nella corsa a scavalcare il prossimo?
Deve essere riconosciuta questa forma di individualismo estremo a discapito del prossimo?
Questa sarebbe la dignità umana, quella di essere liberi di e avere il diritto di prevalere sul prossimo?
No, mi spòiace, personalmente credo che questi principi siano tra i mali peggiori dell'umanità...
Perchè in realtà siamo tutti uguali, perchè ci nutriamo uguali, piangiamo e ridiamo uguali e soprattutto defechiamo uguali.

Michele Pirola

JFK?
Quello della baia dei porci?
Mi spiace ma nessun presidente usa-canaglia merita rispetto, nessuno!
Ogni presidente usa-canaglia ha sempre avuto la sua guerra.
I soliti usa-canaglia.
Ultima Modifica 27/03/2018 08:45 da mabel.

Di più
27/03/2018 10:17 #16050 da Michele Pirola
Mabel, ti sbagli. Se ci fossero stati i Kennedy presidenti avrebbero fatto una marea di cose buone. Per esempio riaprire i rapporti con Cuba, con l'Urss ecc.

Cochi e Renato

Di più
27/03/2018 15:36 - 27/03/2018 15:42 #16088 da FranZeta

mabel ha scritto: Non sto parlando di te, rispetto la tua opinione, ma se ti senti tirato in causa il motivo allora è un'altro!
Forse che sei accecato dall'odio ideologicamente contrario al Comunismo.

Se mi sento tirato in causa è perchè hai dato della bestia attaccata all'osso a tutti quelli che non concordano con la tua visione, peraltro molto ingenua, di comunismo. Che poi sia accecato dall'odio verso il comunismo è una stronzata. Da bambino (sottolineo bambino) servivo le salamine alle feste dell'unità, sono cresciuto in un quartiere proletario del mio paese, circondato da "compagni". Quegli stessi che "la collettività, la lotta di classe" ma poi quando si trattava di andare in pensione con 15 anni di contributi non si facevano molte domande su chi avrebbe pagato il conto. E lo paga tuttora. Oppure che si sono reinventati imprenditori gestendo le varie cooperative che sbrigano i servizi che erano in precedenza gestiti dagli enti locali. Pagano i loro operai la metà di quanto percepivano un tempo, d'altronde sono tutti precari e spesso disperati, rappresentanza sindacale zero, concorrenza zero (sono cooperative, si spartiscono il territorio sulla base di amicizie politiche). L'ebbrezza di essere "imprenditore" senza doversi assumere però quei fastidiosi rischi tipici dell'attività in proprio.

Questa la "specie evoluta" di cui decanti le lodi. Comunisti col culo degli altri (proprio il culo, non solo i soldi), è l'unica definizione accettabile, per quanto ti roda. D'altronde è sotto gli occhi di tutti cosa sono diventati gli ex compagni del PCI. Quei pochi che non si sono adeguati vagano spaesati davanti a circoli arci che non esistono più ripensando a un mondo che non è mai esistito. Dei sindacalisti neanche parlarne, salvo l'irriducibile Landini, al quale bisogna se non altro riconoscere il merito di non aver sfruttato la sua posizione politica per arricchirsi. Almeno finora. Quindi non sono per nulla accecato, se mai un po' disgustato.

Il comunismo sarebbe già dappertutto? Dove scusa? Forse nella differenza abissale tra gli stipendi degli operai e quelli dei dirigenti?
Forse nel pagamento tasse che però non sono proporzionate a quanto uno percepisce di stipendio al mese?
Forse nelle privatizzazioni di tutte le risorse e ricchezze dello stato che provocano danni su danni alle strutture, carenze su carenze, licenziamenti di massa,
appalti su appalti su appalti che poi non si rintraccia mai il vero responsabile?

Hai una vaga idea di come sia distribuita la tassazione in Italia? Della pensione che percepisce un autonomo in relazione ai contributi versati? Poi cosa c'entra lo stipendio dei dirigenti delle multinazionali, per quello basta una legge, non serve mica una rivoluzione bolscevica. Tanto sposteranno le sedi in un altro Paese e amici come prima. Tra l'altro forse ti sfugge che l'industria italiana è tenuta in piedi dalla piccola media impresa, quella dove l'imprenditore, che è anche l'amministratore, lascia in azienda l'80% dei ricavi. Prova a collettivizzare quella, vediamo in quanti anni, se non mesi, ne resterebbero solo macerie. E senza la PMI che razza di ricchezza pensi di redistribuire alla collettività?

FranZη
Ultima Modifica 27/03/2018 15:42 da FranZeta.

Di più
28/03/2018 09:02 #16157 da mabel

Se mi sento tirato in causa è perchè hai dato della bestia attaccata all'osso a tutti quelli che non concordano con la tua visione

il mio era un esempio, sarebbe meglio che ti rileggessi bene quello che ho scritto.
infatti, ma pensa un po, ho addirittura detto che siamo tutti quanti bestie ma ci sono quelli più bestie...
Quindi non fare la vittima che non ti sta attaccando nessuno e non usare questo metodo "pearl harbor" per accusarmi di cose inesistenti
e avere il pretesto di screditarmi per dimostrare che l'hai avuta vinta!
Perchè tanto ho capito che la tua discussione non porta a nulla di costruttivo,
quelli come te che reagiscono cosi e discutono in questo modo li conosco bene da tanti anni nei vari forums...
Per quanto riguarda tutto il resto della tua ciarlata posso solo dirti che mi fa davvero molto ridere!
Si, spassosissima!
...ma a chi credi di raccontarla? A me? Certo che no, a quelli che leggeranno...
Ebbene, per me finisce quì.
Divertiti pure con altri.
Buona vita.

Di più
28/03/2018 15:57 #16185 da FranZeta

mabel ha scritto: Quindi non fare la vittima che non ti sta attaccando nessuno e non usare questo metodo "pearl harbor" per accusarmi di cose inesistenti
e avere il pretesto di screditarmi per dimostrare che l'hai avuta vinta!


Ma infatti, in realtà mi hai annichilito con le tue argomentazioni. Buona evoluzione a te.

FranZη
Ringraziano per il messaggio: Pavillion

Di più
29/03/2018 21:10 #16257 da Michele Pirola
@FranZeta
Se ci fossero stati come premier in Italia o alcuni dei politici comunisti/socialisti la nostra nazione sarebbe MOLTO più pulita. Altro che NATO, Euro, guerre ovunque, corruzione ecc.

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 10:12 #16279 da Maksi

Se ci fossero stati come premier in Italia o alcuni dei politici comunisti/socialisti la nostra nazione sarebbe MOLTO più pulita. Altro che NATO, Euro, guerre ovunque, corruzione ecc.

Avete avuto un premier veramente socialista... si chiamava Mussolini :cheer:

Di più
30/03/2018 10:16 #16280 da Michele Pirola
Mussolini era socialista agli inizi, quando ha governato era diventato fascista. Vedi quanti danni ha portato all'Italia

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 10:38 #16281 da Maksi
Io non mi capacito che tu non sia un trollone Michele :cool:

Mussolini era socialista agli inizi, quando ha governato era diventato fascista. Vedi quanti danni ha portato all'Italia

Elencali... e non i soliti "ci hia portato alla guerra", legggggi razzzziali e blablabla. Che danni sociali ha effettivamente portato all'Italia e italiani. Elencali.

PS: io non sono fascista, che e' sostanzialmente poca roba per i miei gusti :cool:

Di più
30/03/2018 11:38 #16285 da Michele Pirola
Ha instaurato una dittatura, reprimeva gli scioperi, incarcerava, mandava al confino o addirittura uccideva gli oppositori politici, istituì il tribunale per giudicare gli oppositori del fascismo, istituì il culto della propria personalità, si alleò con Hitler, firmò il manifesto della razza, ci portò in guerra, stava instaurando un impero arrivando a sottomettere intere popolazioni, in particolare in Etiopia utilizzò il gas per uccidere i soldati avversari.
Ecco le bufale sul fascismo:

www.vice.com/it/article/d3894m/bufale-st...redicesima-terremoto

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 11:57 #16291 da Maksi

Ha instaurato una dittatura, reprimeva gli scioperi, incarcerava, mandava al confino o addirittura uccideva gli oppositori politici, istituì il tribunale per giudicare gli oppositori del fascismo, istituì il culto della propria personalità, si alleò con Hitler, firmò il manifesto della razza, ci portò in guerra, stava instaurando un impero arrivando a sottomettere intere popolazioni, in particolare in Etiopia utilizzò il gas per uccidere i soldati avversari.

Questa e' una TUA condanna politica (che e' poi piu' o meno quello che fecero pure i tuoi idoli Castro e Che... e certamente erano anche molto piu' repressivi). Non mi interessano questi discorsi da bimbominchia antifa (articolo di Vice dice tutto :down: ). Elenecami i disastri sociali che ha portato Mussolini all'Italia e perche' la gente (i proletari) soffriva nell'epoca fascista.

Di più
30/03/2018 12:14 #16293 da Michele Pirola
@Maksi
Di Mussolini ti ho già detto. Il video che ho linkato parla chiaro. Gli stipendi degli italiani erano 1/3 di quelli francesi.
Nel video vengono smontate molte delle bufale fasciste.
Mussolini non introdusse le pensioni ecc.
I partigiani liberarono l'Italia dall'oppressione fascista.
Visto che fai l'intellettuale, cosa fece di buono?
Castro e Che Guevara repressivi?? Ma stai scherzando?? Si sono battuti alla morte per i diritti umani a Cuba, con un notevolissimo progresso economico, la sanità è quasi come quella europea!
Sei un buffone

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 13:07 #16300 da gnaffetto
mi inserisco anche io in questo bel dibattito sulle "basi".

vorrei proporre delle chiavi condivise:

ideologia: è in sostanza l'organizzazione che si intende dare alla societa' per permettere la convivenza, che puo' essere pacifica o meno, condivisa o meno, che permette la riproduzione della societa'.
ci sono 2 grandi aree di una ideologia: quella economica (quella studiata ad esempio da marx o da keynes ) e quella culturale (imposta dalla religione o dalla battaglia dei diritti civili) ma spesso non viene sottolineata questa differenza generando confusione nel riconoscimento dei partiti che la portano avanti.

Il grande Pertini sintetizza cosi' come il socialismo le interpreta


Individuato il terreno dove ognuno puo' proporre le proprie idee , si individuano 2 grandi filoni di massima, delimitati , secondo il mio punto di vista, da come una persona considera l'eltro o gli altri. La conseguenza sia economica che culturale è quella dello sfruttamento (economico) o dipendenza (culturale) contrapposta all'idea di collaborazione (economica) e indipendenza (culturale). Potrebbero impropriamente essere visti come destra e sinistra questi atteggiamenti.
ma destra e sinistra si possono anche applicare genericamente tra chi deve difendere le proprie proprieta' (benestanti) e chi invece preme per avere un minimo di beni (indigenti) come ad esempio grandi proprietari terrieri e braccianti nel passato.
Indirettamente destra e sinistra si possono anche individuare nella contrapposizione padrone-dipendente

nei termini usati arriva anche la parola nazionalismo a complicare le cose, in realta' specificando che l'organizzazione sociale debba essere rivolta solo all'interno di uno stato o di un gruppo etnico. Ci puo' essere quindi il paradosso di uno stato nazional-comunista , dove ad esempio i cittadini hanno uguali risorse economiche e sociali (lavoro e liberta') ma che magari derivano da uno sfruttamento extraterritoriale, ad esempio colonie africane (nazismo sta per nazional-socialismo).

La genialita' (cattiva) di poche persone (unite all'uso di psicologia, tecnologia e informazione) riesce a tenere divise e in contrapposizione la maggioranza delle persone, che se si fermassero a discutere di un nuovo modello sociale (ideologia) nel quale ci perdesse solo l'attuale 1% probabilmente il mondo migliorerebbe nell'arco di pochi anni.

L'uso alla violenza non è sintomo di dittatura, anzi, in una societa' utopistica il neo "malato" dovrebbe essere estirpato immediatamente (non tenuto sotto controllo) per evitare il formarsi del tumore.

Di più
30/03/2018 13:09 #16301 da Michele Pirola
Ciao gnafetto, grandissimo Pertini! Uno dei Presidenti della Repubblica più amati e migliori di sempre a mio parere!

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 13:46 - 30/03/2018 13:49 #16306 da Maksi

Di Mussolini ti ho già detto. Il video che ho linkato parla chiaro. Gli stipendi degli italiani erano 1/3 di quelli francesi.

Si l'hai gia' detto... anzi no hai solo ripetuto le solite cose che girano, da perfetto autista (non nel senso di guidatore) quale sei.
Gli stipendi non vanno paragonati con quelli francesi, ma con quelli dell'epoca pre-fascista. Ma anche cosi' non sono del tutto paragonabili. Anche in Slovenia (dove vivo) lo stipendo medio e' quasi 50% in meno di quello italiano, ma non si vive peggio che in italia anzi.

Mussolini non introdusse le pensioni ecc.

Certo che non le introdusse (la povvidneza sociale e' praticamnte nata con Bismarck, non propriamente un comunista). Questo non significa che socialmente non provvedeva ai pensionati, famiglie e ai lavoratori. Lo stesso articolo di Vice, che tenta di sbufalare il fascismo, in realta' menziona proprio la volonta' del regime di provvedere socialmente agli Italiani.

I partigiani liberarono l'Italia dall'oppressione fascista.

Sono loro che ti hanno prortato la NATO, l'UE :beers: ... anzi ancora meglio, alcuni di loro (la maggior parte) volevano portare proprio il sistema sovietico staliniano in Italia. Allora si vedevi i progressi sociali e umanitari che tanto decanti.

Visto che fai l'intellettuale, cosa fece di buono?

Ha portato proprio il socialismo patriottico e fece progredire l'ordine sociale (socializzava quello che doveva socializzare) senza conflitti tra classi. Ne beneficiarono praticamente tutti, tanto che fino al 8 settembre '43 di antifascisti non se ne vedevano (tranne tra massoni, monarchici, i soliti comunisti fedeli ai soviet e anche la Chiesa). Hitler fece anche di piu', ma questa e' un'altra storia.

Castro e Che Guevara repressivi?? Ma stai scherzando??

Ma stai scherzando tu! Ma sei ritardato o cosa? Ogni regime comunista sulla faccia delle terra improgiono' o fece fuori tutti gli oppositori politici (o qualunque oppositore qualsiasi). Diverso il discorso sui diritti sociali garantiti a Cuba, che sicuramnte ha anche portato qualcosa di buono. I diritti umani a Cuba (nel senso che intendi te probabilmente: tolleranza, pluralismo, liberta' di espressione...) non esistono e non sono mai esistiti, ne' prima ne' dopo Castro.
Ultima Modifica 30/03/2018 13:49 da Maksi.

Di più
30/03/2018 14:07 #16308 da Michele Pirola
@Maksi
Beh, il video parla chiarissimo. Non penso ci sia da aggiungere altro. Non nego che Mussolini abbia fatto qualcosa di buono per l'Italia, però se dovessimo bilanciare le cose buone da lui fatte e le cose negative quest'ultime sarebbero di gran lunga maggiori. Disoccupazione a gogo' nel fascismo, gli operai avevano un misero stipendio e non avevano diritti. I partigiani liberarono l'Italia che diventò un paese civile. Nato ed Euro vengono dopo per colpa dei capitalisti.
Cuba è grazie a Che Guevara e a Castro che si vive bene e soprattutto è diventato un paese libero, non si è mai verificata alcuna tortura/esecuzione extragiudiziale e c'è la libertà di espressione. Idem il Venezuela, grazie a Chavez il Venezuela è diventato libero e grande. Oggi i fascisti e i capitalisti cercano a tutti i costi di spodestare il compagno Maduro! Questo per colpa degli americani e dei militanti di estrema destra venezuelani! Noi comunisti e socialisti invece appoggiamo pienamente Maduro , la democrazia e la rivoluzione bolivariana.
Un altro esempio di rivoluzione comunista che ha dato ottimi risultati è stata in Russia con Lenin, ma poi purtroppo è arrivato quel tiranno di Stalin che ha rovinato tutto, imprigionando nei gulag gli oppositori politici e moltissima altra gente.
Il vero Comunismo è quello dei grandissimi Engels e Marx, non quello di Stalin o di Mao! Quest'ultimo all'inizio era molto bravo, aveva attuato senza dubbio grandi progressi, però poi divenne molto autoritario. Si calcolano oltre 10 milioni di morti a causa sua o addirittura alcuni li fanno arrivare a 30 milioni. Questi due sono stati pessimi leader!
Come altri personaggi importanti ci fu Mandela che era un altra persona molto importante che ha dato la vita per il Sudafrica. Anche lui era comunista.
Ecc.,ecc. non sto a dirli tutti, anche perché furono tantissimi, però sappi che ebbero grandissima stima e alcuni (tipo il grande Che Guevara) sono diventate delle icone

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 14:16 #16311 da Maksi
Mamma mia Michele sei l'utente piu' ridicolo della storia di Luogocomune. Una commedia dell'assurdo :laugh:
Ogni tanto mostro i tuoi interventi a dei miei conoscenti (gente normale, non nazzzzzista come me) e non riesce a comprendere se sei serio o no. :decide:
Veramente.... roba allucinante. :question:

Vabbe stammi bene. :wave:

Di più
30/03/2018 14:28 - 30/03/2018 14:37 #16313 da Michele Pirola
@Maksi
Certo che sono serio, sono serissimo. Secondo te perché ho aperto questo thread sennò?
Non oso pensare ai tuoi amici, anche perché non li conosco (e non mi interessa conoscerli). Diverse persone su questo sito hanno idee su di me completamente diverse dalle tue e da quelle dei tuoi amici.
Se anch'io facessi quello che fai tu con i miei amici scommetto al 100% che riderebbero tutti. Eppure loro sono normalissimi come i tuoi e hanno idee completamente diverse dalle mie, tipo ho molti amici pro-vax (a differenza di me che sono un free-vax), che sostengono che sulla Luna ci siamo andati davvero (io e molti altri qui sul sito la pensiamo in modo completamente diverso) ecc. ecc.
Non sto qua a fare la lista della spesa, anche perché agli altri utenti non gliene frega niente delle mie faccende personali e non gliene frega niente dei miei amici.
Stammi bene pure tu. Ciao.
Tornando alle cose serie, l'inno dell'Urss ( a chi interessa):

Cochi e Renato
Ultima Modifica 30/03/2018 14:37 da Michele Pirola. Motivo: Aggiunta

Di più
30/03/2018 15:10 #16322 da Maksi
Non sei ridicolo nel tuo "essere comunista", ma nell'argomentare. Cioe' non vai oltre wikipedia e youtube. Sei intellettualmente di bassissimo livello e non te ne rendi nemmeno conto. Per questo sembri anche autistico.

Saluti.

Di più
30/03/2018 15:14 #16323 da Michele Pirola
Sisi certo. Guarda che leggo anche siti di controinformazione, sappilo.
Non credo alle tue scemate. Altro che "non vai oltre Wikipedia e Youtube".
Spero di non doverti rispondere più anche perché mi hai rotto le scatole.
Ciao, a non più rivederci

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 15:24 #16325 da Nomit

Si calcolano oltre 10 milioni di morti a causa sua o addirittura alcuni li fanno arrivare a 30 milioni.

Solo? In giro si legge anche 60 o 70 milioni...

Ringraziano per il messaggio: Michele Pirola

Di più
30/03/2018 15:37 #16327 da Michele Pirola
Hai ragione Nomit, mi ero sbagliato. Fatto sta che Mao è stato un pessimo esempio di Comunismo

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 16:20 #16329 da Nomit

Hai ragione Nomit, mi ero sbagliato. Fatto sta che Mao è stato un pessimo esempio di Comunismo

CHI, ha ragione? Chi dice 10 milioni? Chi dice 20? Chi dice 50? Perché i numeri sono così diversi?

"Se siamo attaccati dal nemico, è una buona cosa, poiché ciò dimostra che abbiamo tracciato una linea di demarcazione nettissima tra noi e il nemico. Se esso ci attacca violentemente, dipingendoci coi colori più cupi e denigrando tutto quello che facciamo, si tratta di una cosa ancora migliore, poiché ciò dimostra non solo che abbiamo stabilito una linea di demarcazione netta tra il nemico e noi, ma anche che abbiamo conseguito notevoli successi nel nostro lavoro"

Di più
30/03/2018 16:26 #16330 da Michele Pirola
@Nomit
Boh, non so come mai siano così diversi. Non è l'unico caso comunque

Cochi e Renato

Di più
30/03/2018 19:13 #16341 da horselover
hitler propugnava il nazional socialismo, stalin il socialismo nazionale

Di più
01/04/2018 11:55 #16375 da Michele Pirola
Buona notizia da Bologna (non è un pesce d'aprile): vietata la vendita di gadget fascisti a un commerciante. Era ora finalmente!
www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/01/bolo...sul-mercato/4264011/

Cosa ne pensate della Legge Fiano? Io sono assolutamente contrario, poiché troppo severa, però le persone come queste vanno fermate assolutamente!
Buona Pasqua a tutti :wink:

Cochi e Renato

Di più
01/04/2018 20:39 #16381 da Maksi
Sto cominciando anche io ad appoggiare questa forma di censura e repressione di un determinato concetto ideologico. La linea di demarcazione con la truffa democratica (con tutti gli accoliti liberali, comunistoidi, cattolici.... insomma tutta la putrida marmaglia prostrata al 6iudeo) deve essere netta. Facendo diventare un pensiero/simbolo vietato - o persino negarlo - si aquista piu' consapevolezza di esso. Viene negato alle masse e per le masse imbastardite e rincitrullite di oggi e' probabilmente meglio. Cosi' si puo' formare un "gruppo segreto" che conservi e tramandi in maniera esoterica questi simboli/archetipi per ripristinarli a tempo debito. In fondo e' la strategia del 6giudeo ed il Reich millenario e' appena agli inizi. :cool:

PS: gli auguri di pasqua alla fine sono un tocco di classe non comune :laugh:

Tempo creazione pagina: 0.177 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO