La storia nascosta

Di più
13/06/2019 22:37 #28888 da Nomit
Risposta da Nomit al topic La storia nascosta
@ ahmbar - anche le foglie in autunno sono perlopiù gialle nelle specie europee e rosse in quelle americane, anche tra gli stessi generi, per esempio, querce europee e quercia rossa americana, oppure aceri europei e acero da zucchero

Di più
13/06/2019 22:37 - 13/06/2019 22:45 #28889 da charliemike
Risposta da charliemike al topic La storia nascosta

Nomit ha scritto: Si vede che sulla roccia o sotto di essa c'era del materiale infiammabile.

A Zena se dixe: Dagghene di nummi!. (trad. "Dagliene di nomi!")
(per i non genovesi significa: lo stai chiamando in tanti modi diversi per non chiamarlo con il suo vero nome.)


Countdown to 1984
Ultima Modifica 13/06/2019 22:45 da charliemike.

Di più
13/06/2019 23:12 #28891 da macco83
Risposta da macco83 al topic La storia nascosta
@ahmbar
ma basta vedere i cani..nessuno si sognerebbe di dire che un alano e un maltese si sono generati casualmente..il dna è talmente flessibile che generare diversi pigmenti è un'inezia per chi lo sa fare..

Ad un certo punto la Storia diventò Mitologia.

Di più
13/06/2019 23:25 #28892 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic La storia nascosta

il dna è talmente flessibile che generare diversi pigmenti è un'inezia per chi lo sa fare..

Intendi la natura, ovviamente

:laugh: :laugh:

Di più
13/06/2019 23:49 - 13/06/2019 23:58 #28893 da macco83
Risposta da macco83 al topic La storia nascosta

ahmbar ha scritto:

il dna è talmente flessibile che generare diversi pigmenti è un'inezia per chi lo sa fare..

Intendi la natura, ovviamente

:laugh: :laugh:

su quello possiamo disquisire..per me è naturale anche un computer :-)

Inoltre vorrei aggiungere nelle stranezze tipiche solo nel sapiens, la sproporzionata pancia della donna gravida rispetto a quella degli altri mammiferi..per di più molti mammiferi ne fanno più di uno di figlio..

Ad un certo punto la Storia diventò Mitologia.
Ultima Modifica 13/06/2019 23:58 da macco83.

Di più
13/06/2019 23:55 - 13/06/2019 23:58 #28894 da Tonki
Risposta da Tonki al topic La storia nascosta
@nomit

Si può pensare anche, ovviamente, che nessuno abbia giocato con i geni. Però, di corollario, bisogna smettere di credere anche che ci sia una logica nell'evoluzione delle specie e che senz'altro non è legata all'adattamento all'ambiente. I fenotipi ne sono l'esempio più visibile, non servono.
Pensare che all'"origine della specie" esistesse già raccolta tutta la varietà esistente oggi, in un non so quale melting pot, direi che è improbabile. Anche perchè dagli studi mitocondriali parrebbe che la popolazione umana 75mila anni fa fu ridotta a poche migliaia di individui ( eruzione di Toba ), ed è difficile pensare che una così ampia varietà originaria si sia conservata.
Ma può darsi.

@quilicado

Castaneda non è un testo antico, per cui non lo prendo a eventuale testimonianza di cosagli uomini poterono o non poterono fare. Tuttavia che il modo giusto per rapportarsi con il dna e la sua malleabilità non è certamente il nostro, è abbastanza intuitivo. E dai testi antichi se ne può dedurre che è tramite un utilizzo mentale o comunque un tirocinio interiore che si può avere accesso a una serie di funzioni ( simboliggate con chakra, sephirot o altro, a seconda della cultura di riferimento ) che di norma sono disattivate. Accedere una funzione significa far mutare dei geni, attivarli, materialisticamente parlando, senza inserire niente di necessariamente mistico o esoterico. D'altro canto già adesso sappiamo da analisi da laboratorio che la meditazione o altre pratiche di intervento sullo stato coscienziale ordinario, producono modificazioni elettro-chimiche in tutto il corpo, quindi variazioni delle onde celebrali e della produzione ormonale. E tutto questo, nel lungo periodo, è causa di alterazioni genetiche. Chi vi ha dedicato una vita, magari sotto guida esperta, come un monaco induista del 2 millennio a.c, ha sicuramente variazioni e abilità che noi non abbiamo. Che il dna sia un destino è un dogma vecchio, smentito migliaia di volte. Se nell'uomo inconsapevole è modificato solo da ambiente e alimentazione e stile di vita, in chi è più consapevole è sicuramente modificato - pur se involontariamente: cioè pur mirando ad altri obbiettivi, magari spirituali - anche tramite un autointervento.
Ultima Modifica 13/06/2019 23:58 da Tonki.
Ringraziano per il messaggio: macco83

Di più
14/06/2019 00:30 #28895 da Nomit
Risposta da Nomit al topic La storia nascosta
La carnagione dipende dall'esposizione al sole. Il colore del manto in almeno una specie di scimmia ( il presbite di Francois ) segnala i cuccioli. Ha effetto anche sulla quantità di luce riflessa e può essere più o meno mimetico con l'ambiente naturale.

Di più
14/06/2019 06:50 - 14/06/2019 06:52 #28896 da Roberto70
Risposta da Roberto70 al topic La storia nascosta
LA SCRITTURA HARAPPA E L’ISOLA DI PASQUA, UN ENIGMA SENZA TEMPO!

Il rongorongo praticamente uguale alla scrittura della civilta Harappa


L’oscurità più completa regna sulla scrittura della civiltà Harappa. Indecifrata e indecifrabile da oltre 5000 anni è stata rinvenuta su sigilli e lamine di rame in tutto il bacino della Valle dell’Indo, giungendo fino in Mesopotamia e in Egitto, evidentemente attraverso attività commerciali durante la prima metà del III millennio a.C.

Questa lingua è stata riconosciuta come parte integrante e probabile capostipite del sanscrito, un proto-brahmi, ma la brevità delle iscrizioni rappresenta uno dei più grandi ostacoli per la sua decifrazione.

A distanza di quasi un secolo dalla sua scoperta non esiste accordo tra gli studiosi nemmeno sul numero dei segni da cui sarebbe composta; taluni ne contano 400 altri soltanto 150[1].

Per lo più, si suppone, che siano costituiti da una combinazione di ideogrammi e segni fonetici, propriamente dei segni sillabici. Gli scritti più antichi risalgono a 5500 anni[2] fa e sono stati effettuati tentativi per stabilire una relazione fra la scrittura di Harappa e quella delle civiltà minoica, cananea e ittita. Nel difficile compito di decifrazione si cimentarono luminari come Piero Meriggi e ‪Bedrich Hrozny ottenendo scarsi risultati.

Lo studioso ungherese Guillaume De Hevesy, nel 1932, identificò[3] invece una curiosa coincidenza, una convergenza che sembrava legare la scrittura Harappa con quella di una civiltà distante ben 20.000 km e separata da quasi 3500 anni di storia. Era il Rongorongo dell’Isola di Pasqua, situata nell’estrema parte orientale dell’arcipelago polinesiano, che dimostrò possedere una somiglianza impressionante con la scrittura della Valle dell’Indo. Anche in questo caso tale scrittura risulta, ad oggi, indecifrata e, per quanto siano stati compiuti numerosi sforzi per rompere il suo silenzio, ogni tentativo, come nel caso dell’Indo, è stato vano.

La scrittura rongorongo fu incisa su tavolette di legno che si iniziò a rinvenire dal 1870 ma, già a quell’epoca, nessuno degli indigeni era più in grado di leggerle. In questo caso sono stati contati circa 500 segni.



www.enricobaccarini.com/la-scrittura-har...-enigma-senza-tempo/


Un' isola che, partendo dall' india, si farebbe molta fatica a trovare con mappe e gps e' stata trovata dagli abitanti di harappa che sono probabilmente scappati via prima della distruzione di mohenjo daro e delle altre citta della valle dell' indo nel 2000 a.c.
Ultima Modifica 14/06/2019 06:52 da Roberto70.

Di più
14/06/2019 09:15 #28898 da Nomit
Risposta da Nomit al topic La storia nascosta

Un' isola che, partendo dall' india, si farebbe molta fatica a trovare con mappe e gps e' stata trovata dagli abitanti di harappa che sono probabilmente scappati via prima della distruzione di mohenjo daro e delle altre citta della valle dell' indo nel 2000 a.c.

L'Isola di Pasqua fu colonizzata dagli austronesiani e gli austronesiani in teoria provengono da Taiwan e si spinsero anche ad ovest fino al Madagascar, è possibile che siano passati anche dall'India.

Di più
14/06/2019 10:47 - 14/06/2019 11:02 #28900 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
Se ho ben capito, ma penso di no, il ragionamento: degli alieni non meglio precisati vengono sulla Terra, vedono che siamo una specie (non razza) primitiva, ci buttano in vena un qualcosa che modifichi il DNA e ci rendono più forzuti e intelligenti per lavorare. Noi, da matti come siamo poi divenuti, non paghi di lavorare da soli abbiamo rotto le balle anche agli animali che se ne stavano da milioni di anni per i beati affari loro con la loro evoluzione per far trasportare anche carichi pesanti.
Ricorda vagamente, quest'ultima parte, il film Stargate e 10.000 a.C.

PS le razze canine di oggi sono il frutto dell'accoppiamento voluto dagli umani nel corso dei secoli. Ci sono alcuni cani che sono ancora simili nel dna ai lupi. Accoppiamenti che magari in Natura non potevano verificarsi data la distanza geografica fra i due animali. Ma siccome l'uomo non si fa i cavoli suoi, li hanno presi, gli hanno fatto fare l' "amore" ed ecco lì una razza nuova. Ma sempre di animali si tratta, ergo dovrebbero essere rispettati.
Poveri asinelli e muli che gli hanno anche fatto fare le guerre, ed i cavalli...
Ultima Modifica 14/06/2019 11:02 da Marci2.

Di più
14/06/2019 11:33 - 14/06/2019 11:38 #28901 da charliemike
Risposta da charliemike al topic La storia nascosta

Marci2 ha scritto: Se ho ben capito, ma penso di no, il ragionamento: degli alieni non meglio precisati vengono sulla Terra, vedono che siamo una specie (non razza) primitiva, ci buttano in vena un qualcosa che modifichi il DNA e ci rendono più forzuti e intelligenti per lavorare. Noi, da matti come siamo poi divenuti, non paghi di lavorare da soli abbiamo rotto le balle anche agli animali che se ne stavano da milioni di anni per i beati affari loro con la loro evoluzione per far loro trasportare anche carichi pesanti.
Ricorda vagamente, quest'ultima parte, il film Stargate e 10.000 a.C.

PS le razze canine di oggi sono il frutto dell'accoppiamento voluto dagli umani nel corso dei secoli. Ci sono alcuni cani che sono ancora simili nel dna ai lupi. Accoppiamenti che magari in Natura non potevano verificarsi data la distanza geografica fra i due animali. Ma siccome l'uomo non si fa i cavoli suoi, li hanno presi, gli hanno fatto fare l' "amore" ed ecco lì una razza nuova. Ma sempre di animali si tratta, ergo dovrebbero essere rispettati.
Poveri asinelli e muli che gli hanno anche fatto fare le guerre, ed i cavalli...


Ci sei quasi, anche se l'hai buttata sull'ironico, ma ci sta. :ok: :wink:

Premesso che è comunque oltremodo egoistico pensare di essere l'unica civiltà intelligente nell'intero Universo, ma anche solo nella nostra galassia, chi ci fosse sulla Terra milioni di anni fa non è dato sapere.
Alieni? Una precedente civiltà? Non ci sono certezze per stabilire se si tratta degli uni o dell'altra.

Quello che ci raccontano i testi antichi (e che ci raccontano tutti la stessa storia, presi con la dovuta cautela in quanto nei millenni sono stati modificati e adattati secondo le esigenze del tempo) è che una civiltà, che la Bibbia Ebraica chiama Elohim (di cui nessuno conosce il significato esatto della parola), ha abitato la Terra.
Questa civiltà si è servita degli ominidi autoctoni per realizzare dei lavoratori per i propri laboratori, e per fare in modo che potessero comprendere ed eseguire correttamente gli ordini impartiti li hanno modificati geneticamente.
Il risultato è stato l'Homo Sapiens Sapiens, completamente diverso dall'ominide Neanderthaliano di origine, che era molto più simile ad uno scimmione per corporatura e intelligenza.

Successivamente, quando questi ominidi modificati, gli Adamiti, che in origine erano sterili in quanto non c'era bisogno che si riproducessero (a questo ci pensavano gli Elohim per mezzo della clonazione quando era necessario), hanno iniziato a riprodursi per via di un Elohim che ha trasgredito un ordine, sono stati preventivamente allontanati in quanto giudicati troppo pericolosi (potevano pure scoprire le tecniche genetiche per l'allungamento della vita) e lasciati in balia di loro stessi.

Grazie alla loro intelligenza potenziata e alla loro istruzione ricevuta questi Adamiti sono riusciti a sopravvivere e a moltiplicarsi, anche grazie all'unione con le altre specie umane autoctone.
Avendo lavorato nei centri degli Elohim, gli Adamiti conoscevano le tecniche agricole e dell'allevamento, e quindi hanno pure sfruttato gli animali per i loro scopi.


Voglio rivedere il film Stargate, ma da quello che ricordo, penso che gli sceneggiatori abbiano preso spunto dai testi antichi.

Tra l'altro è scritto nei testi antichi (ma non ho fonti, l'ho sentito da Biglino), che Ra attraversasse due portali, uno di partenza e uno di arrivo, viaggiasse a una velocità altissima indipendente dalla sua volontà, per arrivare in un luogo non conosciuto (Olam in ebraico biblico).
Lo stesso lo faceva Yahweh.


Countdown to 1984
Ultima Modifica 14/06/2019 11:38 da charliemike.

Di più
14/06/2019 11:40 - 14/06/2019 11:48 #28902 da Tonki
Risposta da Tonki al topic La storia nascosta

Marci2 ha scritto: Se ho ben capito, ma penso di no, il ragionamento: degli alieni non meglio precisati vengono sulla Terra, vedono che siamo una specie (non razza) primitiva, ci buttano in vena un qualcosa che modifichi il DNA e ci rendono più forzuti e intelligenti per lavorare. .



I moventi sono ipotesi, difficile pensare che sia legato al lavoro. Dai tavolette e/o testi antichi da cui alcuni lo hanno dedotto, è stata fatta un interpretazione dei perché certe cose sono state fatte. Potrebbe anche essere un semplice esperimento di biodiversità, anche nel mondo vegetale. O mille altre cause. Io ci andrei piano, difficile anche che qualcuno che ha redatto una tavoletta sumerica fosse in grado di comprendere i moventi o quello che accadeva esattamente. Sempre dando credito a queste ipotesi.

Ma i dubbi ci sono, e sono tantissimi. Ad esempio, c'é chi si stupisce di come sia possibile che sequenze genetiche dell'agrobacterium siano entrate nelle patate diecimila anni fa circa, rendendole di fatto quello che sono ora, apportanto aspetti positivi. E' una mutazione transgenica, praticamente quello che si fa ora in laboratorio per creare un ogm. www.pnas.org/content/early/2015/04/14/1419685112

Qualcosa di simile è avvenuto ai cereali. Suona strano che fatti assurdi come questi possano avvenire "spontaneamente". E quelle porzioni di dna del Agrobacterium di cui stiamo parlando, vengono usate proprio per i trasferimenti genici nell'ingegneria genetica moderna.

In quanto all'uomo, la fusione dei due cromosomi da parte di più membri maschi e femmine senza morire nello stesso punto del pianeta è un ipotesi statisticamente assurda. Ma gli studi mitocondriali, e la storia genica, presentano molti interrogativi. Ripeto, l'evoluzionismo, almeno quello classico, mentre decifriamo il codice biologico, a me lascia perplesso.

Certo ci si può rispondere dicendo che allora anche gli ogm sono "naturali", e che ogni tipo di aberrazione genetica può avvenire in natura. E' un modo di rispondersi: tutto è possibile. Buttiamo via però le scienze statistiche ( la storiella neowarwinista che una scimmia che salta abbastanza a lungo su una tastiera può scrivere la divina commedia senza errori ortografici non regge. E le sequenze del dna sono altrettanto complesse, forse di più. Anche ammettendo sia "possibile", servirebbe un tempo superiore all'età dell'universo, un tempo tendente all'infinito. ) e non colleghiamo in alcun modo l'evuluzionismo all'adattamento all'ambiente ( sono cambiamenti non adattivi ). Non ci si può sedere su tre sedie.

Pietro Buffa, pur tra divagazioni personali di ogni tipo, è un biologo molecolare che si pone domande sensate. Espone in modo abbastanza semplice, e può essere un utile approfondimento per chi non ci capisce molto.
Ultima Modifica 14/06/2019 11:48 da Tonki.

Di più
14/06/2019 11:48 - 14/06/2019 11:49 #28903 da Roberto70
Risposta da Roberto70 al topic La storia nascosta
L’oro dei Sumeri: Sudafrica, una metropoli di 200.000 anni

Una civilta' precedente che prima era venuta dallo spazio :wink:

L’area è importantissima, per un aspetto che colpisce subito: l’oro. «Le migliaia di antiche miniere d’oro, scoperte nel corso degli ultimi 500 anni, indicano una civiltà scomparsa che ha vissuto e scavato per l’oro in questa parte del mondo per migliaia d’anni», dice Tellinger. «E se questa è in realtà la culla del genere umano, forse stiamo osservando le attività della più antica civiltà sulla Terra». Se si compie una “ricognizione aerea” con Google Earth (secondo le coordinate fornite da Dan Eden) il risultato è stupefacente. Prima domanda: l’oro ha giocato un certo ruolo sulla densità di popolazione che un tempo viveva qui? Il sito si trova a circa 150 miglia da un ottimo porto, il cui commercio marittimo potrebbe avere contribuito a sostenere una popolazione così importante. Ma stiamo parlando di quasi 200.000 anni fa.

Chi cercava l'oro 200.000 anni fa?
Cosa ci facevano dei cavernicoli con l'oro?

www.libreidee.org/2018/09/loro-dei-sumer...oli-di-200-000-anni/
Ultima Modifica 14/06/2019 11:49 da Roberto70.

Di più
14/06/2019 11:52 #28904 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
La storia evolutiva dell'essere umano è sì complessa, ma io non scomoderei gli alieni e mutazioni genetiche, figuriamoci la Bibbia. La scienza, quella vera e non la fantascienza o fanta-archeologia da delle risposte, come dice che il discorso evoluzione è ancora sotto lo studio degli scienziati.
Il tutto mi ricorda Biglino che, a quanto pare, è stato smontato dagli Ebrei stessi in diversi siti ebraici fra l'altro.
Comunque ognuno la pensa a modo suo

Di più
14/06/2019 11:55 #28905 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
PS la Bibbia è un racconto. Stargate un film. Non altro, sono finzioni

Di più
14/06/2019 11:59 - 14/06/2019 12:00 #28906 da Roberto70
Risposta da Roberto70 al topic La storia nascosta
Il tutto mi ricorda Biglino che, a quanto pare, è stato smontato dagli Ebrei stessi in diversi siti ebraici fra l'altro.

smontato? :laugh:

Biglino ha fatto una conferenza a milano dove gli ebrei e tutte le altre religioni presenti (mancava, guarda caso, solo la nostra) si sono smontati da soli



Gli ebrei del forum fanno tenerezza
Ultima Modifica 14/06/2019 12:00 da Roberto70.

Di più
14/06/2019 12:02 #28907 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
la Bibbia, quindi anche la storia ebraica ma antica in generale, non parla di alieni. La gente guardava al cielo da molto prima, come divinizzava animali e fiumi perché era quello ciò che avevano. Se vedevano delle cose "strane" ma scientificamente normali pensavo agli dèi perché si parla di gente di millenni fa. I Greci credevano che Ade era risalito sulla terra per rapire Persefone, pensa te? C'è del vero anche in ciò?

Di più
14/06/2019 12:03 #28908 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
questi testi sono tutti ad interpretazione

Di più
14/06/2019 12:09 #28909 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
per forza l'uomo deve discendere dagli alieni o che ci sia la mano "divina" o manipolatrice di una "razza" superiore? Solo per sentirci superiori noi?
Siamo una specie animale, fra le tante fra l'altro.

Di più
14/06/2019 12:16 #28910 da Satirus
Risposta da Satirus al topic La storia nascosta
Credere che Biglino possa interpretare la Bibbia meglio dei rabbini è come credere che lo possa fare un americano di nome Charles.

Flop del corteo di anarchici, ognuno è partito quando e per dove ha voluto.

Di più
14/06/2019 12:17 - 14/06/2019 12:19 #28911 da Roberto70
Risposta da Roberto70 al topic La storia nascosta
la Bibbia, quindi anche la storia ebraica ma antica in generale, non parla di alieni

Evidentemente non hai mai letto la bibbia!

La bibbia è piena di "alieni". Ci sono centinaia di versetti che parlano di tecnologie impossibili

La bibbia non è esplicita come il mahabaratha dove ti dicono pure le zone del cielo da dove arriverebbero, ma chissa' magari in uno (o piu' di uno) degli 11 libri mancanti (tipo le guerre di javhe) trovi anche riferimenti diretti
Ultima Modifica 14/06/2019 12:19 da Roberto70.

Di più
14/06/2019 12:26 - 14/06/2019 12:26 #28913 da Satirus
Risposta da Satirus al topic La storia nascosta
Centinaia ... migliaia ... bastoni che si trasformano in serpenti, mari che si aprono, bastoni che fioriscono e che fanno sgorgare l'acqua dalle rocce.

Flop del corteo di anarchici, ognuno è partito quando e per dove ha voluto.
Ultima Modifica 14/06/2019 12:26 da Satirus.

Di più
14/06/2019 12:27 #28914 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
è un libro, sono dei libri...se dovessimo credere a dei libri fantastici e teologici allora crediamo anche ai draghi di Trono di Spade e che Gesù (con il massimo rispetto per chi crede nella sua figura) resuscitava i morti

Di più
14/06/2019 12:31 - 14/06/2019 12:33 #28915 da Tonki
Risposta da Tonki al topic La storia nascosta

Marci2 ha scritto: La storia evolutiva dell'essere umano è sì complessa, ma io non scomoderei gli alieni e mutazioni genetiche, figuriamoci la Bibbia. La scienza, quella vera e non la fantascienza o fanta-archeologia da delle risposte, come dice che il discorso evoluzione è ancora sotto lo studio degli scienziati.
Il tutto mi ricorda Biglino che, a quanto pare, è stato smontato dagli Ebrei stessi in diversi siti ebraici fra l'altro.
Comunque ognuno la pensa a modo suo


Io le mutazioni genetiche le scomoderei eccome, essendo un evidenza scientifica. Ed è la scienza, quella vera, che le ha trovate. Mica biglino.
Biglino interpreta un testo scritto da chissa chi da un popolo allora insignificante. Potrebbero essere tutte cazzate sia in senso teologico, mitico o storiogorafico: si può anche lasciarlo da parte, sebbene siano interpretazioni curiose.
Ma gli studi genetici sono li, le mutazioni ci sono state, e non sono riconducibili al'evoluzionismo classico. Non è che si può far negazionismo. Si può fare due cose e basta: dire che è un caso o dire che è un intervento. In entrambi i casi però bisogna poi spiegare perché sarebbe un caso o un intervento. Ognuno i relazione al suo modo di ragionare può tendere per una o l'altra, ma i dati di fatto rimangono.
Ultima Modifica 14/06/2019 12:33 da Tonki.
Ringraziano per il messaggio: charliemike

Di più
14/06/2019 12:35 - 14/06/2019 12:37 #28916 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
se te lo spiega un Ufologo ti dirà che ovviamente è tutto di mano aliena, se te lo spiega un teologo è per mano di Dio, se uno scienziato vero che è l'evoluzione naturale. Io sono propenso per la scienza. Senza scomodare i cari alieni. Meglio credere nella scienza che si è evoluta in millenni, che agli ufologi o paleoastronauti e fanta-archeologia.
La Bibbia è un romanzo pari al fantasy per alcune cose. Il roveto ardente è il calore di Dio, la forza di Dio. Non un laser che spara chissà che.
Ma tanto chi vuol vedere gli alieni li vedrà sempre e comunque.
Sono stati trovati dei batteri al di fuori della Terra. Ecco gli alieni
Ultima Modifica 14/06/2019 12:37 da Marci2.

Di più
14/06/2019 13:22 #28917 da Falchetto
Risposta da Falchetto al topic La storia nascosta
E se chiedi a un gufologo ti dice che sono stati i gufi... :peace:

Di più
14/06/2019 13:37 - 14/06/2019 15:05 #28918 da charliemike
Risposta da charliemike al topic La storia nascosta
Mai parlato di alieni.
Chi ci fosse sulla Terra migliaia di anni fa non si può sapere.

Ma leggendo i testi antichi, si scopre che tutti descrivono le stesse cose e stesse civiltà.
Con nomi diversi, sia chiaro, ma con le stesse abitudini e i modi di vita.
E la cosa dovrebbe fare riflettere dato che migliaia di anni fa viaggiare non era così facile come lo è oggi.

La Bibbia NON è un libro di religione.
I teologi sono le ultime persone che si devono occupare della Bibbia.
La Bibbia NON parla di Dio.
Il "dio" descritto nella Bibbia, NON è Dio ma un essere vivente in carne e ossa.
Il "dio" descritto nella Bibbia non é neppure l'unico.
(... e qui mi fermo perché sono già abbondantemente O.T.)

La Bibbia non è altro che un libro di storia che parla di una famiglia, neanche tutti gli ebrei: la famiglia di Giacobbe / Israele.

Purtroppo le diverse esegesi, per motivi vari specialmente politici, l'hanno modificata e riscritta nei secoli, e l'unica certezza che abbiamo è che non c'è scritto quello che c'era scritto in origine.
Possiamo solo fare finta che dica il vero e vedere cosa ne viene fuori.

Tuttavia quello che ne viene fuori facendo una lettura puramente letterale è incredibilmente coerente se viene considerata l'influenza di una civiltà evolutivamente superiore che abitava il nostro pianeta a quel tempo.

La Bibbia al confronto di altri testi antichi è un bignamino, ridotto a forza per venire incontro alla politica del cattolicesimo.
Molti altri testi antichi indiani, cinesi, maya, ecc. (scusate ma non conosco oi nomi originali) sono molto più corposi e descrittivi.
Nei testi indiani si parla liberamente senza censure di decine di veicoli volanti diversi.

D'accordo che le popolazioni ignoranti attribuivano a divinità gli avvenimenti che non riuscivano a spiegare, ma che popolazioni distanti migliaia di kilometri fra loro, separate da oceani descrivessero le stesse divinità con le stesse abitudini è quanto mai curioso.

P.s.:
Leggendo la Bibbia si scopre che non si parla affatto del Mar Rosso.
Il popolo che Mosè si è tirato dietro aveva attraversato il mare di canne di una palude, che ancora oggi, in certi periodi, si prosciuga permettendone il passaggio.
La Bibbia è stata trasformata dai teologi per farle dire cose che non ha mai detto, spesso inesistenti.


Countdown to 1984
Ultima Modifica 14/06/2019 15:05 da charliemike.

Di più
14/06/2019 15:11 - 14/06/2019 15:20 #28920 da Pyter
Risposta da Pyter al topic La storia nascosta

Marci2 ha scritto: è un libro, sono dei libri...se dovessimo credere a dei libri fantastici e teologici allora crediamo anche ai draghi di Trono di Spade e che Gesù (con il massimo rispetto per chi crede nella sua figura) resuscitava i morti



Infatti Gesù non risuscitava i morti, riciclava i millenni. Lazzaro viene da L'Hazar, il regno di mille anni, detto chiliasmo. Gesù è nato nell'anno zero, e il primo chiliasmo è il famoso anno mille, che tutti aspettavano con grande trepidazione, preoccupazione e inquietudine ma che poi è passato liscio grazie all'intercessione di Draghi e Monti.
Si è da poco concluso il secondo passaggio con tanto di millennium bug, passato liscio grazie al Santo Patrone della Microsoft Community.

Fonte primaria:
Il Giudeo, invece, mercé un senso profetico, che fa talvolta il semita meravigliosamente idoneo a scoprire le grandi linee dell'avvenire, compenetrò nella religione la storia.
Forse ciò lo deve un poco alla Persia. La quale, da evo antico, immaginava la storia del mondo come una serie di evoluzioni, a ciascuna delle quali presiede un profeta.
Ogni profeta ha il suo Hazar, o regno di mille anni (chiliasmo); e di queste età successive analoghe a milioni di secoli
devoluti a ogni Budda dell'India, è composta la trama degli avvenimenti che preparano il regno di Ormuzd. Alla fine dei tempi, esaurito il circolo dei chiliasmi, verrà il definitivo paradiso e allora gli uomini saranno felici; la Terra sarà come una pianura, con una sola legge, una sola lingua, un governo per tutti gli uomini.

(Ernst Renan, Vita di Gesù, pag 31, lire 2000, I,00I548 euro).

Come può l'acqua memoria serbare se dalle nuvole cade? (poeta del dugento)
Ci sposiamo sessiamo insieme sessista bene perché no (progetto anti gender 2016)
Ultima Modifica 14/06/2019 15:20 da Pyter.
Ringraziano per il messaggio: Nomit

Di più
14/06/2019 15:22 - 14/06/2019 15:28 #28921 da ahmbar
Risposta da ahmbar al topic La storia nascosta
Marci2 ha scritto:

La storia evolutiva dell'essere umano è sì complessa, ma io non scomoderei gli alieni e mutazioni genetiche

Non e' complessa, e' senza spiegazione: non esiste altro esempio in natura in cui la massa cerebrale ed il cranio di una specie abbiano subito un cosi' marcato incremento in tempi assurdamente brevi (evoluzionistacamente parlando)

Inoltre le mutazioni genetiche ci sono state, come gia' Tonky ti ha ricordato,, non solo quelle fisiche, sei costretto a..... scomodare qualcosa per giustificarle, perche sono li', provate dalla scienza a cui fai /facciamo riferimento
E richiedono una spiegazione che l'evoluzione non e' assolutamente in grado di fornire

Non abbiamo che ipotesi sulla genesi della vita, ma abbiamo le prove che essa e' in grado di riapparire (almeno qui sulla terra) ogni volta che le condizioni climatiche lo permettono, a dimostrazione che e' in atto un qualcosa di "previsto" a livello di rigenerazione universale di cui iniziamo a vedere gli schemi nella diffusione delle basi dela vita, comete ed asteroidi sembrano i postini della societa' "universo"

E puo' certo essere che la nostra nascita stessa (esseri di grado superiore) sia un processo che la natura ha codificato in un secondo tipo di "software", uno di livello superiore a quello della rigenerazione della vita vegetale ed animale , una specie di codice che si attiva al raggiungimento di determinate condizioni e/o determinati livelli di comprensione/intelligenza di una specie, ma personalmente ritengo piu' probabile un intervento esogeno, almeno per cio' che riguarda noi umani

Cosa che pero' sposta solo il problema, come ho gia' fatto notare in precedenza:: se siamo il frutto di altri esseri, chi e' intervenuto in precedenza su questii esseri, per renderli capaci di trasformare altri esseri? :woa:

Piu' penso a questo enorme mistero, , e piu' aumenta la curiosita':question:
Ultima Modifica 14/06/2019 15:28 da ahmbar.

Di più
14/06/2019 15:22 #28922 da Marci2
Risposta da Marci2 al topic La storia nascosta
molto "fomenkiana" recentista la cosa :)

Tempo creazione pagina: 0.156 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO