LE SERIE TV

Di più
25/12/2015 10:18 - 02/01/2016 11:30 #681 da Starburst
LE SERIE TV è stato creato da Starburst
Oggi consiglio due serie tv cancellate dai palinstesti di hbo e nbc, la prima e' THE BRINK trasmessa dalla tv hbo,pare a detta dell'attore principale tim robbins che la produzione abbia ricevuto delle "pressioni" per l'interruzione benche' detta produzione avesse gia' in programma una seconda stagione,cosa non marginale il produttore e'...morto.
La seconda serie e'AMERICAN ODYSSEY,anche lei non ha avuto vita facile,perche'? Ma perche' anche questa e' stata cancellata dal palinsesto della nbc per bassi ascolti,un consiglio, quando le serie vengono cancellate sono senz'altro buone,considerando il livello medio del pubblico televisivo occidentale.
Non ve le perdete, capirete poi perche'.


NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 02/01/2016 11:30 da Starburst.

Di più
29/12/2015 15:03 - 02/01/2016 11:15 #737 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Questa volta voglio proporre una serie tv rilassante ed indimenticabile..CHEERS ma qui in italia e' conosciuta come .CIN CIN ,una delle serie tv passate alla storia e ancora oggetto di studio di sceneggiatori e registi,il cast e' fatto da attori divenuti celebri.Ted Danson,ora in quota CSI,Woody Harrelson..Assassini nati,True detective,Rhea Perlman..coautrice della serie nonche' moglie del grande Danny De Vito,Shelley Long nel ruolo di Diane,George Wendt nel ruolo di Norm,poi Nicholas Colasanto nel ruolo dell'allenatore,purtroppo una malattia cardiaca lo ha portato via dopo solo tre stagioni di cheers,era un personaggio fantastico,ma Woody Harrelson lo ha sostituito degnamente.....sam malone (ted danson) a woody (woody harrelson)...e cosi' tu e l'allenatore eravate amici di penna,vi siete scambiati molte lettere? No,pero' ci siamo scambiati molte penne!!!:laugh:
A mio modesto parere si passano ancora dei momenti allegri e divertenti nonostante la prima stagione sia stata trasmessa negli usa nel lontano 1982.


NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 02/01/2016 11:15 da Starburst.

Di più
30/12/2015 02:48 #753 da Edmondo
Risposta da Edmondo al topic LE SERIE TV
Ciao Starburst, ammetto di non averle mai sentite (tanto meglio) e ti ringrazio, sto già provvedendo.
Al momento sto vedendo "the leftovers", fra le tante che ho visto (ultimamente) mi sembra "particolare" (se non l'hai vista evito spoiler). Ne ho viste altre tipo quella su Escobar ma non mi hanno preso, tanto che neanche le ho finite, una "carina" (giusto perchè si rifa al film) è 12 monkeys ma credo sia solo in inglese. Altre che mi sono piaciute sono ad esempio Silicon Valley, direi più che altro perchè sono molto attuali (per modo di dire ovviamente) e perchè trattano temi che "posso seguire" :).
Un saluto Ed

@MC
e The knick!?

Di più
30/12/2015 10:32 - 30/12/2015 10:46 #755 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Carissimo stay tuned, nei prossimi giorni arriveranno altri suggerimenti.

NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 30/12/2015 10:46 da Starburst.

Di più
30/12/2015 11:10 - 30/12/2015 11:20 #757 da invisibile
Risposta da invisibile al topic LE SERIE TV
Grazie Starburst per aver consigliato "The Brink". Mi sono divertito molto.

Per i malati compolttisti è in qualche modo "leggera", ma molto divertente.

Ovvio che l'abbiano cancellata, l'ironia sulla reale situazione del potere e con riferimenti di quel tipo non può arrivare al grande pubblico se non edulcorata abbondantemente.
Ultima Modifica 30/12/2015 11:20 da invisibile.

Di più
30/12/2015 11:48 #758 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Grazie a te per la considerazione,non so che musica ascolti ma i brani in coda ad ogni episodio di the Brink sono un po la storia del rock sopratutto anni 6o,forse anche per questo che e' stata sulle palle a molti in usa,se ti interessa in rete puoi trovare detti brani riuniti in ost.

NO FAITHS NO PAIN

Di più
30/12/2015 16:12 #762 da alroc
Risposta da alroc al topic LE SERIE TV
Ciao Starbust, seguo anch'io le serie tv, amo in particolar modo la fantascienza e ho saputo che 'battlestar galactica' è una serie molto bella ma non mi è riuscito di vederla in streaming. Conosci il motivo? Qualche link alternativo? Grazie per le segnalazioni precedenti, proverò a guardarle.

Tra le più divertenti ovvianente c'è 'big bang theory', ma credo sia una serie tv molto conosciuta ormai.

'Leftlovers' appartiene a quelle categorie "disturbanti" che vanno molto in questo periodo. Sono rappresentative di una ipotesi apocalittica che mostra una strisciante deriva psicologica ed etica. I personaggi, invischiati in un malessere interiore, danno esempio di azioni e scelte personali subnormali, spesso autodistruttive. L'ho seguita per un po' ma la ritengo espressione di uno stile distonico e poco solido dal punto di vista narrativo. Un po' come 'Lost' rischia di essere seguita per svariate stagioni per poi avere un finale non adeguato alle premesse.

Di più
30/12/2015 16:24 - 30/12/2015 16:29 #764 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
@Alroc, ti ho spedito un messaggio privato,leggendolo capirai perche' sul forum non si puo'.

Se sei per le cose "forti" a te in anteprima do' l'indicazione per la visione della serie "ray donovan" a giorni poi faro' la presentazione ufficiale,la trovi sulla tv streaming a pagamento netflix o.... torna al messaggio privato.

NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 30/12/2015 16:29 da Starburst.

Di più
30/12/2015 16:43 #765 da alroc
Risposta da alroc al topic LE SERIE TV
Grazie!

Di più
30/12/2015 18:24 #768 da Marzo
Risposta da Marzo al topic LE SERIE TV
Silicon Valley fa schiantare dal ridere, è come the Big bang theory ma più seria!

Io consiglio anche "House of Cards" con il magistrale Kevin Spacey, ed anche ovviamente "Better call saul", spinoff del famosissimo Breaking Bad.
Ringrazio comunque tutti per i consigli, appena ho un pò di tempo approfondisco le serie che non conosco.

Di più
30/12/2015 20:24 #769 da Anteater
Risposta da Anteater al topic LE SERIE TV
Mi ha colpito Mia and Me, un semi-cartone furbo, velatamente sessuale, pieno di messaggi nascosti...vagamente pericoloso...

Anteater

La speranza e la preghiera sono un chiedere...MEGLIO INVECE DARE! ...Slobbysta

Di più
31/12/2015 08:32 - 02/01/2016 11:11 #772 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Oggi e' il turno di una serie trasmessa dalla tv streaming a pagamento netflix, a proposito insieme alla tv hbo trasmette delle buone produzioni, dicevo della serie tv di oggi, "RAY DONOVAN", asciutta,cruda e realistica a differenza delle serie edulcorate trasmesse dalle tv mainstream, anche se le ultime notizie la danno in chiaro su rai4 non fidatevi, sara' certamente censurata, di pezzi "scabrosi" ce ne sono molti!Il cast e' di tutto rispetto: Liev Schreiber...in nomination proprio per la serie ,Jon Voight, ma anche gli attori meno conosciuti sono bravissimi, da vedere.

NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 02/01/2016 11:11 da Starburst.

Di più
02/01/2016 11:06 - 02/01/2016 15:33 #787 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Una delle serie tv piu' seguite degli ultimi anni,TRUE DETECTIVE, produzione hbo, due stagioni intense e realistiche, con un cast niente male, per la prima stagione due attori che conosciamo gia'..."Woody Harrelson" Cheers,Il fuoco della vendetta, "Matthew McConaughey" ottima la sua interpretazione nel film Interstellar
La seconda stagione vede tra i protagonisti "Colin Farrell" "Raquel McAdams""Vince Vaughn"

Filone poliziesco che rispecchia la realta',con pregi ma sopratutto difetti nei personaggi dei racconti, trame politically incorrect e finali non a lieto fine con i veri colpevoli che non vanno mai in galera...vi ricorda qualcosa?



NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 02/01/2016 15:33 da Starburst.

Di più
07/01/2016 07:52 - 07/01/2016 08:13 #886 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
THE BLACKLIST, serie tv incentrata sul filone thrilling,interpretata da un grande James Spader, con un cast di attori molto promettenti, unico neo il personaggio femminile interpretato da Megan Boone a detta di molti fuori ruolo e a mio parere fuori ruolo anche la sua doppiatrice italiana Gemma Donati.
Per il resto, mentre sta per iniziare la terza stagione , il personaggio Spader/Reddington continua la sua vendetta personale nei confronti della lista nera di elementi che ruotano attorno( guarda un po') ad una associazione occulta "La Congrega" nella versione inglese pero' "The Cabala" chissa perche' in italiano l'hanno modificata, formata da uomini e donne di tutte le razze uniti da un unico scopo : il potere ad ogni costo.



NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 07/01/2016 08:13 da Starburst.

Di più
12/01/2016 10:41 - 12/01/2016 11:17 #972 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Per chi ama Sir Arthur Conan Doyle e il suo personaggio piu' famoso Sherlock Holmes, ecco una serie tv veramente di classe,niente di trascendentale ma la trama come la sceneggiatura sono scritte in maniera ottima, gli interpreti bravissimi a cominciare dai due principali Jonny Lee Miller (Trainspotting) nei panni di Sherlock Holmes, Lucy Liu (Kill Bill Vol.1) versione femminile dell'inseparabile Dr. Watson,la serie in questione e' "ELEMENTARY" giunta alla sua quarta stagione. Per gli appassionati del giallo e degli intrighi.



NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 12/01/2016 11:17 da Starburst.

Di più
12/01/2016 10:58 #973 da mc
Risposta da mc al topic LE SERIE TV

@Edmondo
e The knick!?


...visto...visto...

Vista tutta la prima stagione (veramente eccelsa). Attendo che finisca la programmazione della seconda per spararmi tutti gli episodi in una o due "sedute" (o meglio: "sdraiate" sul divano :-) ).
Gia' recensita sul forum ("Film asolutamente...", etc nel vecchio sito... con tanto di incensamento dell'ottima regia, e qualche spunto sullo sviluppo dei personaggi), probabilmente dovresti spulciare all'indietro sul vecchio blog. ;-)

mc


Di più
12/01/2016 11:34 #974 da mc
Risposta da mc al topic LE SERIE TV

Ma perche' anche questa e' stata cancellata dal palinsesto della nbc per bassi ascolti,un consiglio, quando le serie vengono cancellate sono senz'altro buone,considerando il livello medio del pubblico televisivo occidentale.
Non ve le perdete, capirete poi perche'.

Concordo.
Non sono cosi' certo che valga per tutte le serie interrotte, ma la delusione per interruzioni analoghe in altre serie che ritengo molto valide e illuminanti (leggi "Mind Games" e "Lie to me", giusto per dirne un paio di diverso genere...) mi ha convinto che non si basino sugli ascolti, non sempre per lo meno, per terminare produzioni cosi' promettenti...

E' vero che sono considerazioni soggettive (a me piaciono, anche se potrei, tranquillamente, essere l'unico al mondo a cui piaciono!) ma ritengo, almeno su queste che ho nominato, che ci sia un ampia gamma di ragioni oggettive (soprattutto di genere informativo) per non stopparle (e molte di piu' per decidere di interrompere prima che gli spettatori capiscano che esiste tutto un "mondo" che lavora sulla manipolazione degli spettatori stessi).

Niente di cosi' esageratamente rivoluzionarie, queste serie (son pur sempre pordotti di intrattenimento televisivo! ... americani ... e ho detto tutto!!! ;-) ), ma conoscendo alcune di quelle pratiche relative alle argomentazioni trattate nei vari episodi, nonostante la licenza narrativa e l'adattamento del mezzo, entrambe le serie offrivano spunti e margini su cui ragionare approfonditamente, su media, politica, informazione, ma, soprattutto, psiche e meccanismi mentali innati.

(Aggiungo che entrambe erano egregiamente recitate! Christian Slater ed un incredibile Steve Zahn per "Mind Games"... e Tim Roth su tutti per "Lie To Me" fastidiosamente interrotta a meta' stagione ... che scazzo!!! anche se, penso, sopravvivero' ! ;-) ).

mc


Di più
12/01/2016 11:38 - 12/01/2016 11:52 #975 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV

Niente di cosi' esageratamente rivoluzionarie, queste serie (son pur sempre pordotti di intrattenimento televisivo! ... americani ... e ho detto tutto!!! ;-) ), ma conoscendo alcune di quelle pratiche relative alle argomentazioni trattate nei vari episodi, nonostante la licenza narrativa e l'adattamento del mezzo, entrambe le serie offrivano spunti e margini su cui ragionare approfonditamente, su media, politica, informazione, ma, soprattutto, psiche e meccanismi mentali innati.


(Aggiungo che entrambe erano egregiamente recitate! Christian Slater ed un incredibile Steve Zahn per "Mind Games"... e Tim Roth su tutti per "Lie To Me" fastidiosamente interrotta a meta' stagione ... che scazzo!!! anche se, penso, sopravvivero' ! ;-) ).

mc[/quote]

Ammetto che MIND GAMES non la conosco e quindi provvedero' immediatamente a colmare questa lacuna, su LIE TO ME concordo in pieno, aggiungo maliziosamente che essendo un convinto sostenitore della comunicazione non verbale ,reputandola piu' scienza della psichiatria,la produzione di lie to me abbia subito pressioni dalla lobby degli psichiatri u.s.a.

NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 12/01/2016 11:52 da Starburst.

Di più
12/01/2016 11:47 - 12/01/2016 14:43 #976 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV

MC ha scritto:

Niente di cosi' esageratamente rivoluzionarie, queste serie (son pur sempre pordotti di intrattenimento televisivo! ... americani ... e ho detto tutto!!! ;-) ), ma conoscendo alcune di quelle pratiche relative alle argomentazioni trattate nei vari episodi, nonostante la licenza narrativa e l'adattamento del mezzo, entrambe le serie offrivano spunti e margini su cui ragionare approfonditamente, su media, politica, informazione, ma, soprattutto, psiche e meccanismi mentali innati.

(Aggiungo che entrambe erano egregiamente recitate! Christian Slater ed un incredibile Steve Zahn per "Mind Games"... e Tim Roth su tutti per "Lie To Me" fastidiosamente interrotta a meta' stagione ... che scazzo!!! anche se, penso, sopravvivero' ! ;-) ).

mc


Ammetto che MIND GAMES non la conosco e quindi provvedero' immediatamente a colmare questa lacuna, su LIE TO ME concordo in pieno, aggiungo maliziosamente che essendo un convinto sostenitore della comunicazione non verbale ,(reputandola piu' scienza della psichiatria),sono sicuro che la produzione di lie to me abbia subito pressioni dalla lobby degli psichiatri u.s.a.
Visto che ci siamo ne approfitto per consigliare a chi ancora non l'avesse vista LIE TO ME serie ispirata dagli studi sulla comunicazione non verbale del Dr. Paul Ekman e dal suo libro..I Volti della Menzogna.
P.S. mc aspettiamo la tua recensione sulla serie MIND GAMES




NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 12/01/2016 14:43 da Starburst.

Di più
13/01/2016 10:05 - 15/01/2016 17:59 #986 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Prodotta dai fratelli wachowski ( Matrix, Cloud Atlas) e come biglietto da visita e' niente male! SENSE8 in onda sempre su netflix, spezza quel filo conduttore che vuol legare le serie tv a regie impostate e limitate all'apparecchio domestico, la trama basata sul legame psichico tra otto ragazzi dotati di poteri mentali al di fuori della norma si svolge tra molte location e situazioni movimentate, a meta' tra matrix ed i film di tarantino,lo spettacolo e' garantito.


NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 15/01/2016 17:59 da Starburst.

Di più
13/01/2016 17:45 #1003 da mc
Risposta da mc al topic LE SERIE TV
Vista Sense8.
Piaciuta. Attendo seconda stagione.... sempre che la mandino in onda....
**************
Mind Games:
e' una serie piuttosto standard riguardo la strutturazione del gruppo di persone e le loro mansioni: come al solito ogni personaggio e' peculiare e offre le proprie differenze per garantire al team di lavoro complementarita'. Classico (questo permette di solito alle produzioni di raggiungere piu' target diretti nella popolazione, o stereotipando e, cosi' facendo ammiccando agli analoghi nella popolazione dal punto di vista psicologico, i vari soggetti, o facendo in modo che in qualche modo possa risultare rappresentativo di una categoria-etnia-ideepolitiche---etc...).

Cio' che e' degno di nota e' che se questo format lo sviluppi parlando di una agenzia di spin doctor, la cosa diventa interessante.

In pratica e' un gruppo di professionisti (molto differenti tra di loro) che forniscono la possibilita' ai propri clienti di creare una rete manipolatoria attorno alle persone-gruppi-aziende che si devono convincere ad agire secondo i propri interessi/piani.
Il vero protagonista e' Zahn che interpreta uno studioso/scienziato che rinuncia alla propria carriera universitaria per perseguire questo nuovo progetto inseme al fratello Slater, con il quale ha ed ha avuto un passato non troppo roseo (precedenti penali per truffa in questa serie per l'attore "enfant prodige classe '80"... ).
Lo scienziato, perseguitato dai suoi problemi psicotico-comportamentali, avra' bisogno di contare nell'aiuto di cio' che rimane della sua famiglia e degli amici/colleghi per superare egli stesso e permettere a tutti, anche alle situazioni con i clienti ed i loro problemi, l'andare avanti.

Critiche:
ho trovato tutto molto credibile (grazie alla convincente recitazione soprattutto di Zahn) riguardo le dinamiche lavorative... i punti deboli sono questa tendenza a sfumare sull'umanitario (quasi in ogni episodio) a pie' sospinto, quasi a sentire il bisogno di edulcorare siffatte professionalita'. Un po' ingenuo se si conosco quel tipo di personaggi (di solito gentaglia senza scrupoli!!!!)
Un alone di alto altruismo che sinceramente trovo un po' forzato. Forse perche' nella realta' questi professionisti sono una categoria pessima ed estremamente pericolosa quando chiamati a creare propaganda ed a formare l'opinione pubblica di inventando tutto di sana pianta... per chi se li puo' permettere... !!

Punti a favore...
Una ricorrente esperienza avuta durante la visione di questi episodi e' la sensazione di trovarsi coinvolto emotivamente in cio' che accade (merito della recitazione, ma anche e principalmente delle sceneggiature...): magari usano i trucchi mentali che descrivono nelle varie storie per ottenerli! ;-)

Un appunto sulla situazione fragile dello scienziato: sembra un suggerimento sul come affrontare la realta' di queste teorie non dalla parte di chi le subisce:
infatti la fragilita' del personaggio sembra indicare la fragilita' di alcune pratiche che sono pericolose solo se chi le subisce non e' in grado di riconoscerle.
Non so se ci fosse un intento del genere, o me lo sono inventato io: ma preferisco pensare che sia un meta messaggio dell'autore, anche se con poca convinzione.

Intrattenimento Interessante:
sia per chi si approccia per le prime volte a queste tecniche, sia per chi ne e gia' interessato da tempo, come me.

Da godibile a molto godibile. Convincente.

Come si diceva, anche se nell'ultima puntata si abbozza una continuazione, purtroppo la serie e' rimasta al palo della prima stagione.

sob!

mc


Di più
15/01/2016 15:30 - 16/01/2016 10:00 #1028 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Burbero, logorroico a volte cattivo ma imbattibile nel suo lavoro,cosi' lo descrivono i pochissimi amici che ha il dott. John Becker, personaggio disegnato su misura per l'ottimo Ted Danson (Cheers,Tre donne al verde,CSI),la serie scivola via su battute divertenti e personaggi azzeccati, mai noiosa, la serie BECKER passo' quasi inosservata perche' quelli erano gli anni di FRIENDS , X-FILES ,C.S.I., FRASIER altro personaggio di CHEERS,anche se a mio parere gli autori di BECKER erano almeno una spanna sopra gli altri.




NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 16/01/2016 10:00 da Starburst.

Di più
17/01/2016 13:34 #1055 da yarebon
Risposta da yarebon al topic LE SERIE TV
do qualche consiglio dovuto a visioni recenti:

DOCTOR WHO (serie britannica quindi una garanzia): praticamente la serie fantascientifica più longeva ed antica della storia della tv, uscita persino prima di star trek, ha trovato una seconda vita con la nuova versione nata nel 2005 e che continua imperturbata tutt'oggi (siamo alla nona stagione). Essendo british è molto autoironica e spesso non si prende sul serio (nel senso più nobile del termine). Ora il produttore capo é uno degli sceneggiatori più dotati di tutto il regno Unito ed in genere della storia della tv attuale, ovvero Stephen Moffat. Per chi ama la fantascienza senza limiti (ma non rigorosa alla Clarke o Asimov) e soprattutto i viaggi del tempo è davvero un must pieno di sceneggiature notevoli.
Chi dovesse iniziare dai primissimi episodi della prima stagione la troverebbe un pò trash e stramba (che poi è ciò che mi ha attirato rispetto al politically correct e alla seriosità delle serie sci-fi americane), ma superato i manichini alieni o gli extraterrestri scorregioni (e già) vi troverete di fronte qualcosa di altissimo livello

BLACK MIRROR: la serie tv che farebbe la gioia di molti utenti di luogocomune, praticamente ogni episodio è una riflessione sui pericoli della tecnologia sulla vita di tutti i giorni. La maggioranza degli episodi sono del genere fantascienza distopica, ma potrebbe tutto avvenire oggi stesso. Sono episodi slegati, ovvero ogni episodio è un mini-film che praticamente annichilisce tutto il cinema di genere degli ultimi decenni. Il primo episodio e non scherzo è uno dei più disturbanti e provocanti della storia televisiva, roba che non credi a ciò che stai vedendo. Sono sicuro che piacerebbe assai a Calvero (se mi leggi vedila e mi ringrazierai)

Di più
17/01/2016 14:28 #1056 da perspicace
Risposta da perspicace al topic LE SERIE TV
Come serie tv consiglio per prima Walking Dead molti colpi di scena è splatterizzazioni a volontà.

Consiglio anche Hannibal molto bella specie il senso artistico che trasuda dalla maggior parte della serie.

Io non parlo come scrivo, io non scrivo come penso, io non penso come dovrei pensare, e così ogni cosa procede nella più profonda oscurità. Kepler

Di più
21/01/2016 20:03 #1125 da Marzo
Risposta da Marzo al topic LE SERIE TV
sense8 mi ispira grazie starbust!

Di più
27/01/2016 10:36 - 27/01/2016 16:03 #1332 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
X FILES RITORNA CON IL "BOTTO!!"

Per quelli come me che seguirono le vicende di mulder e scully, il ritorno di xfiles e' stato un tuffo nel passato prossimo, le prime due puntate sono iniziate con il botto, non voglio togliere curiosita' a chi non l'ha ancora viste,ma credetemi questo sito a confronto sembra un sito ufficiale dell'ansa, Massimo penso che i primi minuti della prima puntata ti riguardino direttamente.
Azzardo un ipotesi, forse Giole Magaldi nel suo primo libro sulle ur-lodge ha colto nel segno e' iniziata la guerra tra la massoneria progressista e quella reazionaria a colpi di propaganda e le serie tv sembrano uno dei campi di battaglia.


NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 27/01/2016 16:03 da Starburst.

Di più
27/01/2016 14:50 #1341 da mc
Risposta da mc al topic LE SERIE TV
Xfiles
Vista la prima ieri.
Che dire... boh...
E' pur sempre uno sceneggiato... non esageriamo riguardo le "verita'" o le "informazioni alternative"...
Che le teorie siano affascinanti, azzardate e spregiudicate, se ne puo' anche convenire, ma trattasi di storie inventate.

Detto cio', la prima puntata e' stata realmente esplosiva... eheheh... (per gli amanti delle serie sara' sufficiente a ridestare i propri interessi verso di essa?) ma e' proprio questa forse la chiave di lettura:
e' una serie di piu' di qualche anno fa.
Conclusa dopo tante stagioni (siamo alla 10°!) di successo.
Un successo dovuto prevalentemente alla novita' di alcune ipotesi fantascientifiche che, ad ampio raggio, abbracciavano parecchi ambiti sociali e politici:
possibile che ritentino con lo stesso format, o meglio, la stessa ricetta vincente (perche' il format sembra piu' dinamico, guerresco, militare... uno scenario da guerra civile moderna ...e molto meno dark di come me lo ricordassi)?.
Gia' nel primo episodio si spiattellano tanti di quegli ammiccamenti alla moltitudine delle teorie del complotto piu' in auge adesso che sembra di nuovo la serie "sforna teorie alternative". E' come se ritentasse di diventare un riferimento sul cosa e come pensare il presente e l'immediato futuro.

Doveva giocarsi tutto nel pilota e sembra averlo fatto...
Un inizio cosi' scintillante potrebbe rimanere stabile (e sara' dura, secondo me) oppure affievolirsi con il passare del tempo, avendo mirato troppo in alto allo scopo di dover rilanciare il nuovo esordio con un ... botto, appunto.


E' presto per dirlo... buona visione. :popcorn:

°°°°°°°°°°°°°°°°°
mc


Di più
27/01/2016 15:53 - 27/01/2016 17:04 #1346 da Starburst
Risposta da Starburst al topic LE SERIE TV
Citazione mc

Xfiles
Vista la prima ieri.
Che dire... boh...
E' pur sempre uno sceneggiato... non esageriamo riguardo le "verita'" o le "informazioni alternative"...
Che le teorie siano affascinanti, azzardate e spregiudicate, se ne puo' anche convenire, ma trattasi di storie inventate.


Certo che sono storie inventate, ma personalmente ho imparato a guardare dentro alle storie anche e sopratutto se sono "inventate", ci sono molti piu' messaggi di quanto immagini e questo vale anche per i film e qualsiasi altro veicolo di propaganda. L'invenzione della televisione e' stata come immaginava sulla striscia "sturmtruppen" il bravissimo e lungimirante bonvi ,l'arma finale del dottor goebbels.
Le guerre per la conquista delle coscienze passa anche per le serie tv dato che raggiungono milioni di persone, le stesse che seguono i notiziari mainstream , le stesse che seguono serie tv del tipo di criminal minds, quantico, hannibal, atte a far oltrepassare allo spettatore la linea che separa realta' e fantasia, ad instillare la paura del "diverso" e che solo il diverso sia capace di crimini efferati.Sto seguendo gli studi di un noto simbolista italiano Gianfranco Carpeoro e ti assicuro che dalle cose che ci sembrano piu' innocue a quelle sfacciatamente evidenti, il simbolismo ed i messaggi piu' o meno nascosti riempiono la nostra vita, il difficile sta nel riconoscerli. L'accenno che si fa all'11 settembre nei primi minuti della prima puntata di xfiles non e' cosa da poco visto che chi ne parla nella storia sono i personaggi chiave e quindi "credibili", il riferimento alla presa del potere da parte del complesso militare-industriale e politico riconduce a quello che realmente pavento' eisenhover nel suo discorso di commiato da presidente degli stati uniti nel 1961. Certo che sono storie inventate, quello che dobbiamo fare pero' e' imparare a riconoscere i messaggi che gli autori vogliono mandare, che sia una serie tv, un film , uno spettacolo teatrale, un brano musicale, del resto e' dalla notte dei tempi che l'essere umano comunica con simboli e messaggi.Tranquillo sei nel sito giusto.:ok:


NO FAITHS NO PAIN
Ultima Modifica 27/01/2016 17:04 da Starburst.

Di più
27/01/2016 16:03 - 27/01/2016 16:15 #1347 da Anteater
Risposta da Anteater al topic LE SERIE TV
Ai confini della realtà...



...che dire...serie TV capolavoro ..in simbiosi con le aspettative dell'umanità...come tante altre dell'epoca...dalla "stupida" Samanta la strega, Mamma a quattro ruote, tre nipoti un maggiordomo...UFO...Dallas...e tanti altri ...boh, che a confronto con oggi ...forse quel senso di vuoto..se non l'abisso...

...oggi..faccio una fatica boia ad affezionarmi ad una serie TV...forse l'ultima era Lost...con tutte le riserve del caso...

Ieri si aveva l'imbarazzo della scelta...oggi ogni entusiasmo, sembra solo il ricordo entusiasmico..di ieri..CSI...GREY'S ANATOMY...?..?..? Aiutoooo...!

Anteater

La speranza e la preghiera sono un chiedere...MEGLIO INVECE DARE! ...Slobbysta
Ultima Modifica 27/01/2016 16:15 da Anteater.

Di più
27/01/2016 17:01 - 27/01/2016 17:06 #1349 da yarebon
Risposta da yarebon al topic LE SERIE TV
Per me Antear è tutto il contrario, oggi c'é più scelta perché c'è più qualità, perchè gli sceneggiatori migliori spesso si trasferiscono in tv e non ad Hollywood dove (tranne rari casi) se non fai blockbuster, non sei nessuno, oltretutto hai preso come esempio due serie tradizionali come csi e greys anatomy più legate ad una visione di telefilm proveniente dagli 80 e 90 che attuale.
CSI è un procedurale (andavano molto forte negli scorsi decenni, ora finalmente stanno per scomparire) che oramai tranne a quelli da 40 anni in su, praticamente annoiano tutti, mentre greys anatomy è una specie di ER con molta più telenovela (ER aveva la sua dignità e complessità chiariamoci).
Ti consiglio (visto che è breve, tre episodi a stagione e ogni episodio ha una storia a se stante come "ai confini della realtà"), Black mirror, poi mi dirai.

Per il resto davvero contento delle vostre recensioni di X-files perché mi invogliano a vederlo.
Sono uno di quelli che non è mai stato un fan della serie, ma sicuramente uno che ha apprezzato ( e non poco) le prime stagioni, con episodi notevoli che riuscivano ad andare oltre al semplice episodio da serie tv. Oltre le prime tre stagioni non sono riuscito ad andare, non perchè la qualità si abbassava, ma perchè era sempre un ripetersi di "caso trucido ed oscuro da risolvere che poi si dimentica la prossima puntata". Molto belli diversi episodi slegati, ma quelli mitologici spesso facevano la differenza.
Intendiamoci a me piacciono le serie con episodi autoconclusivi (sono un estimatore di star trek ad esempio), ma se si è troppo monolitici nei temi e nelle atmosfere mi annoio e mi dispiace anche perchè ho sentito che x-files nelle successive stagioni ha giocato spesso anche con altri generi tipo commedia ecc.
Ultima Modifica 27/01/2016 17:06 da yarebon. Motivo: nuove informazioni

Tempo creazione pagina: 0.171 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO