Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

L'incontro tra Trump e Putin, accompagnati dai rispettivi ministri degli esteri, avrebbe dovuto durare circa mezz'ora, e invece si è protratto per oltre due ore.

Questa potrebbe sembrare una bella notizia, nel senso che sapere che i leader delle due superpotenze desiderano parlare fra loro dovrebbe tranquillizzare gli animi di tutti coloro che temono una escalation di tensione a livello internazionale.

Ma basta leggere un articolo apparso oggi sulla CNN per capire come la pensi veramente l'establishment americano, riguardo a questa apparente armonia fra Putin e Trump.

Come sappiamo infatti gli organi di stampa come la CNN e le altre grandi testate sono solo dei megafoni di propaganda dei poteri forti: CIA, banchieri, petrolieri, e soprattutto il famoso complesso militare-industriale, individuato da Eisenhower già negli anni '50.

Ebbene, questi poteri forti non vogliono che ci siano una equivalenza di fondo ed un rispetto reciproco fra Stati Uniti e Russia, e lo fanno dire chiaramente al proprio portavoce (l'autore dell'articolo, Edward Lucas):

"L'incontro fra Trump e Putin è durato più del previsto - scrive Lucas - Due ore e mezzo invece dei trenta minuti programmati. Questa sembrerebbe essere una buona notizia, ma io non sono d'accordo. Mezz'ora sarebbe stata più che sufficiente per mandare il messaggio necessario, che avrebbe dovuto essere all'incirca: "Signor Putin, sappiamo bene quali sono i suoi trucchi. La smetta". E se fosse stato necessario aggiungere qualcosa, avrebbe dovuto essere: "Sappiamo dove tu e i tuoi complici teniate i vostri soldi. Se volete rivederli, fate un passo indietro"."

"Invece - continua l'articolo - sembra che Trump abbia deciso di trattare Putin come un suo pari. Questo è un grosso errore. La popolazione della Russia è circa la metà di quella degli Stati Uniti, e il suo prodotto interno lordo è meno di quello di un qualunque Stato americano di una certa dimensione. Hanno molte armi atomiche, è vero, ma la maggior parte di queste sono obsolete. La modernizzazione del sistema di difesa russo è ambiziosa, ma mancano i soldi per realizzarla. L'unico vero vantaggio che hanno loro è che Putin è in grado di decidere rapidamente - alcuni direbbero in modo scriteriato - in politica estera, ad esempio come ha fatto con l'invasione dell'Ucraina o con il supporto al regime della Siria."

Quindi, mentre il presidente americano cerca di trovare il modo di raffreddare le tensioni con l'altra superpotenza, a casa sua i media martellano la popolazione con una propaganda incessante contro la Russia. Il nemico di sempre, quelli "più brutti, più piccoli e più sporchi di noi", quelli che un giorno - se Dio vorrà -  riusciremo finalmente a schiacciare per sempre.

E' ovvio che finchè non cambierà questo atteggiamento nel modo di pensare americano, che gli Stati Uniti si trascinano dietro fin dai tempi del maccartismo, niente sul panorama internazionale potrà veramente cambiare.

Massimo Mazzucco

 

Aggiungi Commento   

fefochip
#1 fefochip 2017-07-08 19:07
a proposito dell'incontro tra trump e putin segnalo questo video di giulietto chiesa in cui ci racconta la sua telefonata con GORBACIOV subito dopo l'incontro


www.pandoratv.it/?p=17232

IN SECONDA BATTUTA
vorrei segnalare il particolare nella stretta di mano.
osservate come porge la mano trump a putin con il palmo rivolto completamente verso l'alto

messaggio del corpo sincero o volutamente artefatto?
perche il segnale di sottomissione è lampante
Giano
#2 Giano 2017-07-08 19:15
L' unica cosa che fa affievolire il ribrezzo verso questi giornalisti pezzenti (moralmente) è la divertente certezza che se Putin fosse il presidente degli USA lo venererebbero come una divinità.
starburst3
#3 starburst3 2017-07-08 19:32
Edward lucas? Somiglia terribilmente a edward luttwak e da come scrive o e' lui o un suo "seguace" devoto...anche troppo, come diceva il buon Leonardo..."tristo e' quel discepolo che non avanza il suo maestro" ;-)
P.S. Ma lucas non e' un cognome ebreo? Come luttwak del resto.Vuoi vedere che abbiamo trovato un altro "talmudista"? :-D

IN RED WE TRUST
SEBIN
#4 SEBIN 2017-07-08 20:40
Io, sono molto favorevole a questo buon inizio delle trattative tra Mosca e Washington (Pitin-Trump) comunque per come la vedo io, il nemico maggiore, era, è e sarà sempre solo il mainstream e non solo. I poteri forti americani, lobbisti e altro, non sono per niente d'accordo con questo susseguirsi dei fatti e sono rimasto molto interessato quando l'articolo aveva detto a riguardo l'incontro (durava più del previsto). Stavo riflettendo più che altro sulla futilità della CNN e dei poteri americani che purtroppo non fanno altro che soffiare sul collo del presidente. Mi chiedo come potranno andare avanti i loro accordi. Per ora, c'è solo da preoccuparsi. Quello che vuole il presidente non vogliono i suoi nemici piccoli e oscuri che sono i media naturalmente.

Citazione:
SEBIN
#5 SEBIN 2017-07-08 20:44
# Giano

Citazione:
L' unica cosa che fa affievolire il ribrezzo verso questi giornalisti pezzenti (moralmente) è la divertente certezza che se Putin fosse il presidente degli USA lo venererebbero come una divinità
I media rimangono dello schifo con cui essi sono stati creati ma anche se il presidente Putin potrebbe diventare il presidente USA, mi spieghi per quale motivo dovrebbero venerato come se fosse un onnipotente? Perché è l'uomo più potente del mondo?! Ironicamente, Putin il più favorito.
fefochip
#6 fefochip 2017-07-08 20:56
#2 Giano Citazione:
L' unica cosa che fa affievolire il ribrezzo verso questi giornalisti pezzenti (moralmente) è la divertente certezza che se Putin fosse il presidente degli USA lo venererebbero come una divinità.
lo sai che nemmeno io ho capito cosa vuoi dire con questa tua considerazione fantapolitica?
Anteater
#7 Anteater 2017-07-08 22:01
In fondo l'articolo di Lucas tira fuori retorica e anche non, ed è pure blanda su certi punti...Sul "tempismo" russo in Siria mi verrebbe da disperarmi...ma preferisco fregarmene..così raccontata mi sentirei "maltrattato" come il ragionamento in se..

Faccio fatica a immaginare quelle persone in TV decidere qualcosa...sono l'ultimo anello del lobbysmo...e tutta quella confusione una volta andava di moda il CFR poi la "tri~bild~bank"...chissà chi decide..il "Grande Vecchiaccio"...

Nulla è andato in stand by nello spazio dopo diverse tensioni tra le parti...e poi Putin non è "immediatamente" sostituibile..anzi...serve a rendere credibile il tutto...chi era Napoleone se non un "militare"...

Poi Polendina vale qualsiasi altro che segue un copione..ci scarabocchierà pure ma in Fondo la Lagarde lavora "meglio"...

Slobbysta

 Direttrice della Comunicazione della Casa Bianca, Jen Psaki, ritiene che i russi hanno giocato con il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e lui lo ha permesso.
www.lantidiplomatico.it/.../82_20788
Giano
#8 Giano 2017-07-08 22:24
@Sebin e Fefo

Scusate, cerco di esprimermi meglio.
Intendevo dire che i giornalisti statunitensi, e non solo, sono riusciti a far diventare degli eroi personaggi deplorevoli e dubbi come Bush e Obama, tanto per fare due nomi; immaginavo a che punto di adorazione potrebbero arrivare se il loro presidente, invece di un Bush o di un Obama, fosse una persona molto più degna di rispetto, tipo Putin. Lo tratterebbero come una divinità.
Questo mi fa sorridere e smorza lo schifo che provo leggendo questo tipo di giornalismo.
Spero sia più chiaro. :-D
Blade1960
#9 Blade1960 2017-07-09 00:10
Il presidente russo , Vladimir Putin, ha dichiarato che Rex Tillerson, segretario di Stato USA e l’attuale Amministrazione USA, in generale, non possono essere loro a determinare il futuro politico della Siria.

A margine del vertice del G 20 di Amburgo, Vlady Putin ha risposto in modo netto alle affermazioni fatte da Rex Tillerson, il segretario di Stato USA il quale, a proposito della Siria, aveva dichiarato che, secondo lui “il presidente Bashar Assad non avra’ un futuro nell’assetto politico della Siria”.

www.controinformazione.info/.../#

tutto cambia....niente cambia,quindi aquila sulla roccia e orso nei boschi
SEBIN
#10 SEBIN 2017-07-09 03:54
#8 Giano

Citazione:
Scusate, cerco di esprimermi meglio.
Intendevo dire che i giornalisti statunitensi, e non solo, sono riusciti a far diventare degli eroi personaggi deplorevoli e dubbi come Bush e Obama, tanto per fare due nomi; immaginavo a che punto di adorazione potrebbero arrivare se il loro presidente, invece di un Bush o di un Obama, fosse una persona molto più degna di rispetto, tipo Putin. Lo tratterebbero come una divinità. 
Questo mi fa sorridere e smorza lo schifo che provo leggendo questo tipo di giornalismo.
Spero sia più chiaro. 
Ho letto, e ho pure visto ma io ti posso assicurare, che dal canto mio questi media patetici possono e devono rimanere nello schifo con cui essi sono stati creati. I media statunitensi li hanno fatti diventare così perché avevano fatto il loro dovere (rappresentare 2 idioti). E poi, domanda: se negli USA i media hanno messo sotto i riflettori i presidenti Obama e Bush, è possibile fare lo stesso paragone con Renzi in Italia? Anche se stava Putin al posto di uno dei due, il giornalismo mondiale, CNN, New-York times, BBC... Rimangono solo parte integranti di un regime marcio senza informazioni veritiere e non c'è alcun tipo di affidabilità nei confronti di questo giornalismo. L'altra faccia della medaglia...
Condor96
#11 Condor96 2017-07-09 06:44
Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato di aver discusso sulle crisi in Ucraina e Siria, la lotta al terrorismo e ai cyber crimini insieme alla sicurezza informatica nei suoi colloqui con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

albainternazionale.blogspot.it/.../...
SEBIN
#12 SEBIN 2017-07-09 10:11
Guardate cosa ho trovato su Facebook.

Citazione:
MILITARI, ITALIA, CON IL PENTAGONO MA POVERI / LE FORZE ARMATE HANNO SUBITO FORTI TAGLI ECONOMICI, IL PERSONALE E’ MALPAGATO E DEMOTIVATO, LA TECNOLOGIA NON SI SA COSA SIA DA NOI E ORA IL MINISTRO VUOLE REALIZZARE UNA SORTA DI PENTAGONO ITALIANO? E CHI PAGA?

Roma, 8 lug 2017 – ITALIA POVERA, MA VOGLIONO UN FAC-SIMILE DI PENTAGONO! L’ambizione di potenza militare e di spesa di un Ministro, gli Italiani poveri in “canna”, stipendi da fame, cittadini supertassati. E’ questa la fotografia di un’italia prossima alla bancarotta. Gli americani spendono, hanno fondi enormi. Noi abbiamo difficolta’ anche con il rifornimento delle mimetiche o la benzina per le auto dei poliziotti. Pero’ c’e’ chi vuole fare le cose in grande, senza le basi economiche di un paese che ormai rasenta la stessa situazione greca. Personale militare che lavora anche a 1000 km da casa pagato 1.300 euro al mese. E’ dignita’ questa?
Tianos
#13 Tianos 2017-07-09 12:41
sono cuiroso di vedere il documentario-intervista di Oliver Stone su putin.
peonia
#14 peonia 2017-07-09 13:24
Fefo, nella pagina della foto con Putin, a destra c'è una fotina di Trump che stringe la mano alla Merkel totalmente opposta...è lei che sta sotto e lui sopra...:-D avrà un senso? inoltre se noti l'altra mano di Trump sorregge il braccio di Putin,,,
fefochip
#15 fefochip 2017-07-09 14:26
#14 peonia
Citazione:
Fefo, nella pagina della foto con Putin, a destra c'è una fotina di Trump che stringe la mano alla Merkel totalmente opposta...è lei che sta sotto e lui sopra...:-D avrà un senso? inoltre se noti l'altra mano di Trump sorregge il braccio di Putin,,,
il gesto che compie trump porgendo la mano completamente con il palmo in su è un gesto di sottomissione completa.
equivale al cane che si mette a panza all'aria come sottomissione
stiamo parlando di linguaggio del corpo roba che non può mentire a meno che sei addestrato a farlo.
ora tutto è possibile e figuriamoci se non può essere addestrato trump.
bisognerebbe capire cosa si stanno dicendo in quell'esatto momento per avere un quadro piu preciso
insomma i casi sono due: o trump lo sta prendento per il culo in maniera premeditata attraverso il linguaggio del corpo oppure siamo di fronte ai sentimenti di trump di fronte a putin ovvero come a un nanerottolo davanti a un gigante.

anche ad analizzare chi sta di fronte donald trump (un volgare signore dell'economia americana con ancora il cappello da vaccaro in testa pronto a comprarsi il colosseo come ha fatto con la moglie) e un big assoluto della politica mondiale probabilmente l'uomo che tra esperienza, potere e sangue freddo non ha nessun rivale suo pari.
stesso dicasi tra rex tillerson e sergei lavrov

insomma il linguaggio del corpo (a meno di sofisticazioni volute) racconta piu o meno quello che ha detto gorbaciov a giulietto chiesa nella telefonata : si è stabilito un filo , molto sottile perche le politiche del presidente trump non possono prescindere dai poteri forti dietro di lui tuttavia l'apertura di trump c'è e ha dimostrato con questo gesto (sempre nell'ipotesi che sia genuino e non mimato appositamente ma non vedo il senso di farlo francamente) di tenere fede a quell'impressione pre-elettorale che trump aveva fatto a tutti considerando la russia e putin.

se noti poi le posizioni sulle poltrone sono coerenti ancora con la mia analisi.
putin ha un netto atteggiamento di forza e potere , trump sembra uno scolaretto rimproverato dalla maestra che un altro pò si mette a pregare.

la differenza di statura politica tra i due è eclatante,
putin lo sa ma quello che è piu importante trump lo ammette, insomma c'è un ottima finestra di dialogo tra i due il problema sarà la politica dietro trump (dietro putin non c'è problema perche il popolo russo è compatto dietro di lui) che ormai è allo sbando: schizofrenica , autorefernziale e ormai completamente incompetente.
a forza di comportarsi da idioti si stanno trasformando in idioti completi.
fefochip
#16 fefochip 2017-07-09 14:53
#8 Giano

adesso è piu chiaro quello che intendevi dire tuttavia sono di altro parere:
i giornalisti sono i pifferai magici dei poteri forti ,quindi non suonano meglio se i loro padroni sono bravi politici.

loro suonano comunque le lodi di chi paga loro lo stipendio che poi sia un idiota o un venduto poco importa
roberto f.
#17 roberto f. 2017-07-09 15:44
Che Putin e Trump si parlino è un bene, sicuramente, ma per loro e i loro amici. Forse in questo modo potranno opporsi meglio ai loro nemici interni che vogliono mettersi al loro posto, come è normale che sia in tutte le bande di potere. Francamente cosa possa cambiare per la grande maggioranza di oppressi nel mondo non riesco a vederlo, in Russia continueranno a esserci gli oligarchi rimasti della banda Putin e i salariati a 300 € al mese se va bene, negli USA la banda di Wall Street e i milioni che dormono nei parchi delle metropoli. Questo finto scontro usa russia mi sembra proprio, in scala ridotta, il finto scontro PD M5S in Italia. Fa comodo soltanto a prendere tempo e non cambiare niente.
saccente
#18 saccente 2017-07-09 16:25
@fefochip
non mi sembra un nanerottolo Trump, ne Putin un gigante. Poi ognuno ha il suo punto di vista. Trump, per me, ha avuto le palle, vicendo contro ogni potere mediatico e contro ogni sostegno lobbististico ( killary e il su mezzo miliardo di campagna elettorale, contro i 50 milioni personali ). Spero che Putin sia in grado di fare di meglio, anzi lo spero per entrambi. Trump è stato il primo presidente a dire alla Cia che ha perso ogni credibilità dopo le fantomatiche armi di massa di Saddam, ha sfidato l'organizzazione più mafiosa del globo e la più potente. ( sempre che non sia solo un film )
Putin anche.
Se andassimo oltre? beninteso che l'analisi sul linguaggio del corpo é interessante, e andrebbe sviluppata.. grazie Peonia.
SEBIN
#19 SEBIN 2017-07-09 16:43
#16 fefochip

Citazione:

adesso è piu chiaro quello che intendevi dire tuttavia sono di altro parere:
i giornalisti sono i pifferai magici dei poteri forti ,quindi non suonano meglio se i loro padroni sono bravi politici.

loro suonano comunque le lodi di chi paga loro lo stipendio che poi sia un idiota o un venduto poco importa
Era quello che intendevo dire pure io con il semplice fatto che i giornalisti sono una parte integrante dei poteri forti capaci di prendere il primo idiota che crede alle loro notizie. Ci deve solo essere mancanza di affidabilità riguardo questi giornalisti da strapazzo, poiché la verità la troveremo sempre ma non in mezzo alle righe di uno stupido giornale. È celata diciamo. Sono d'accordo anche su quella definizione che azzecca proprio: sono come dei pifferai. Solo le persone con i tappi alle orecchie non possono essere contagiati da questa "musica". Odio la falsità dei media.
SEBIN
#20 SEBIN 2017-07-09 16:47
#18 saccente

Citazione:
non mi sembra un nanerottolo Trump, ne Putin un gigante. Poi ognuno ha il suo punto di vista. Trump, per me, ha avuto le palle, vicendo contro ogni potere mediatico e contro ogni sostegno lobbististico ( killary e il su mezzo miliardo di campagna elettorale, contro i 50 milioni personali ). Spero che Putin sia in grado di fare di meglio, anzi lo spero per entrambi. Trump è stato il primo presidente a dire alla Cia che ha perso ogni credibilità dopo le fantomatiche armi di massa di Saddam, ha sfidato l'organizzazione più mafiosa del globo e la più potente. ( sempre che non sia solo un film )
Putin anche.
Se andassimo oltre? beninteso che l'analisi sul linguaggio del corpo é interessante, e andrebbe sviluppata.. grazie Peonia.
Io stimo Trump, personalmente proprio perché è ha avuto il coraggio di affrontare il falso mondo dei media, ribadendo che c'è mancanza di credibilità delle notizie; come persona e come presidente, Trump non abbocca all'amo come gli altri "pesci". Putin e Trump restano quello che restano, ossia potenti ma noi tutti vogliamo che possano migliorare con il resto del tempo e che sopratutto mandino a quel paese i media e lo schifo da essi creato.
fefochip
#21 fefochip 2017-07-09 16:51
#17 roberto f.Citazione:
Francamente cosa possa cambiare per la grande maggioranza di oppressi nel mondo non riesco a vederlo,
eppure è molto semplice vederlo.
la continua escalation militare sia in termini di minacce che in termini di manovre militari e di operazioni condotte su territori come la siria ha portato il mondo mai cosi vicino a uno scontro diretto come ai tempi dei missili di cuba.
ecco cosa cambia per tutti

#18 saccente
Citazione:
Trump è stato il primo presidente a dire alla Cia che ha perso ogni credibilità dopo le fantomatiche armi di massa di Saddam, ha sfidato l'organizzazione più mafiosa del globo e la più potente.
e questo non fa di lui un politico ma un bullo come d'altronde è.
se non riesci a vedere la differenza di statura POLITICA tra un putin e un trump non credo che potrò essere io a spiegartela.
Citazione:
Se andassimo oltre? beninteso che l'analisi sul linguaggio del corpo é interessante, e andrebbe sviluppata.. grazie Peonia.
l'analisi del linguaggio corporeo l'ho proposta io nel primo post di questo tread e sviluppata sempre io.

vai pure oltre ma per ora non so cosa possiamo dirci fino a che non saranno resi noti i contenuti di tali incontri.

gli americani continuano presuntuosamente a dire che per Assad non c'è futuro nella siria, e i russi hanno continuato ribadire che non saranno loro a decidere del futuro di Assad ma il popolo siriano.
ma queste erano posizioni ben note prima degli incontri.

per ora sembra che stia passando la versione russa della soluzione anche perche la disfatta sul campo dei cosi detti oppositori di assad (in pratica i terroristi dell'isis finanziati dagli usa e tirapiedi)è sempre piu profonda anche grazie alla decapitazione del n#1 dell'isis nella figura di al zarqawi recentemente morto.
per quanto riguarda il fronte ucraino la disfatta delle sanzioni alla russia è ormai eclatante.
la russia si sta adoperando per produrre internamente quei prodotti che importava e quindi tutto sommato sta facendo un favore alla russia alla quale non mancano certo le materie prime , territorio e know how.
il fronte orientale della corea vede cina e russia compatte nel giudicare il comportamento degli stati uniti ingiustificato (tanto non è certo della corea che gli frega qualcosa agli stati uniti ma è un modo per mettere lo zampino dall'altra parte del globo per accerchiare la russia in modo da arrivare alla cina) e quindi unite dal nemico comune.

come dice giulietto chiesa quello che l'america vuole che sia il nuovo secolo americano sarà una grossa delusione per chi l'ha pensato.
saccente
#22 saccente 2017-07-09 17:50
@sebin
Trump dantro canto ha appena venduto a quei Beduini così tante armi, che non si capisce quante guerre debbano combattere. Putin puree vende armi a mezzo mondo guerrigliero e mafioso. Boh per fare dei bilanci è presto, secondo me ci tocca solo essere quantomeno neutrali e stare a vedere che piega prendono le cose. Momenti piacevoli ce ne sono tipo il video in cui prende a pugni la CNN o i vari remix su youtube. Poi i tweet sono uno spasso. Putin messo all'angolo tira fuori la statura di uomo di stato come ce ne vorrebbero, e denuncia l'inciucio mondialista. Entrambi sono tra le incudini e i martelli dei burattinai mondiali.
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=yDIlQ3_lsKE[/youtube]
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=SAxQVx9X-DE[/youtube]
saccente
#23 saccente 2017-07-09 18:01
@fefochip
scusa caro, punti di vista sulle figure politiche, sono d'accordo con te che Trump è un bullo :D, un po lo è stat anche Putin quando faceva la sua propaganda alla Nanerottolo di Arcore ( uccideva 2 tigri in bermuda in siberia mentre giocava a scacchi ).
perdona anche la svista dell'analisi del corpo, hai ragione. grazie a te prima di peonia :D (grazie anche a tutti i commenti delucidatoti, già che ci sono)
sono d'accordo sui tuoi altri punti di vista, a cui contribuirei , ora debbo scappare, a presto ciao
NoPlace
#24 NoPlace 2017-07-09 19:45
Per chi era a Pesaro, avete visto il tizio con la foto di Putin e un cartello con scritto, Putin salvaci tu?
peonia
#25 peonia 2017-07-09 20:02
Fefo sono d'accordo, ma io dicevo se hai visto la foto con la Merkel..

NoPlace c'ero ma non l'ho visto... il campo era vasto!
gparsifal
#26 gparsifal 2017-07-09 20:18
Secondo il loro ragionamento, allora, i cinesi, che sono oltre tre volte gli americani, o persino gli Indiani, dovrebbe trattare Trump con gli schiaffetti in testa modello "Bravo Benny?"
fefochip
#27 fefochip 2017-07-09 20:48
#25 peonia
Citazione:
Fefo sono d'accordo, ma io dicevo se hai visto la foto con la Merkel..
no , se mi dai un link ti posso dire la mia
peonia
#28 peonia 2017-07-09 21:00
allora Fefo, apri questo edition.cnn.com/.../index.html
scorri in giù e trovi la foto di Trump e Putin che si danno la mano, con l'altra mi pare che Trump sorregga il braccio di Putin, poi ci clicchi sopra e si apre altra pagina ma purtroppo l'hanno aggiornata e quella della stretta di mano Trump-Merkel non c'è più! :-(
però era Trump con la mano sopra a quella della Merkel come Trump con Putin,...
Carbonaro79
#29 Carbonaro79 2017-07-09 23:59
Il linguaggio del corpo sono l'ABC della comunicazione, non so se credere ad una gaffe, oppure è sincera, se fosse vera sarebbe la conferma che Trump è un alfiere di Putin ed in geopolitica o scacchi questo va oltre lo scacco matto.
Comunque avranno avuto molto da dirsi e spartirsi tra medio Oriente, zona baltica, penisola arabica, corea, iran, Cuba ecc..
Mi sono interessato alle interviste a Putin molte cose sono condivisibili, fece un analisi sulla fine del "comunismo" e dell' Urss direi sincera vista ovviamente da una prospettiva per me insolita da sentire, politicamente mi piace
Trump è un uomo di spettacolo non ci si può aspettare dei contenuti, meglio comunque rispetto ai Clinton e "fumo negli occhi" Obama
Personalmente sono in attesa dell'implosione della Cina, quella nazione che detiene il debito americano, entro il 2025 direi.
fefochip
#30 fefochip 2017-07-10 00:04
#28 peonia
allora per trump è un tentativo di ribaltare un rapporto di forza sfavorevole (siamo sempre nell'ottica dei messaggi non verbali)
che sia sfavorevole a trump devi sempre notare il palmo della sua mano che tendene verso l'alto.

ad esempio se trovi una persona che ti tende la mano per primo con il palmo verso il basso in maniera netta è un tentativo di dominio e sottomissione, come a dire "stai sotto di me" (in realtà bisognerebbe anche guardare a che altezza porge la mano perche se tende verso il basso anche il braccio è come ti ho detto altrimenti se il braccio è ad altezza normale piu che tentativo di sottomissione è un tentativo di nascondere le proprie intenzioni )
(nel caso di putin /trump , putin è stato costretto a mettere la mano completamente con il palmo verso il basso , in questo caso ovviamente non si può dire nulla su putin perche è stato obbligato dal gesto dell'altro ma se era lui che la dava in quella posizione porgendola per primo ....beh allora erano veramente dolori)
quando mi capita una persona che da la mano cosi anche io uso la tecnica della doppia mano ovvero gli porgo la mia mano,raddrizzo per quanto possibile la postura delle mani nel momento della stretta, e poi
lo tengo il gomito con la mia mano sinistra il che equivale a dire "con me, non ce provà bello"
cosa completamente diversa è la stretta doppia quando invece metti la seconda mano sopra le due mani che si stringono, quello invece è un segno di calore e apertura

per quanto riguarda la merkel valgono gli stessi discorsi d'altronde non c'è da stupirsi tra i due (considera anche la sessualità dei soggetti in questione)
in ogni caso la cosa fondamentale da notare è chi da la mano per primo in che modo la da
nel caso di trump con putin è stato un gesto veramente eclatante , tanto che viene da pensare che possa essere stato artefatto: la dai per primo
e in quel modo equivale a una resa completa
come ripeto si spiega con la differenza di statura politica abissale nota a entrambi gli attori.

con questo lungi da me dire che la russia è piu forte o altre amenità del genere è solo un analisi emotiva degli attori in quel momento.
il linguaggio del corpo racconta della parte non verbale che spesso è la maggior parte della comunicazione.

ad esempio pensate che vengono studiati accuratamente anche il posizionamento ad esempio quando si fanno le pose per le foto.
stare alla destra di qualcuno è una posizione di forza perche nel caso che i due si diano la mano quello a sx è piu scoperto mentre quello a dx si trova praticamente in una posizione di guardia destra (da pugile) e l'atto di darsi la mano naturalmente porra quello alla destra a dare la mano con il palmo verso il basso e l'altro con il palmo verso l'alto.

ovvio che poi la stretta di mano ha tutta un' altra serie di significati che tuttavia possono essere solo colti da chi vive quella stretta e non da chi la guarda.

la mano morta è una delle "strette" che detesto di piu mentre per mia indole gestisco meglio chi tenta di stritolartela perche se non altro è palese nel suo intento.
ovviamente la migliore è una stretta misurata all'intensità dell'altro e della durata "giusta" che di solito si misura in attimi letteralmente "magici" tra le due persone

tutti questi messaggi sono inconsci e conoscerne i significati vuol dire riuscire a dialogare correttamente anche a livello non verbale che è un livello importantissimo di comunicazione dove che ci crediate o no avviene la maggior parte della comunicazione delle cose veramente importanti tipo "mi piaci", "mi stai sul cazzo" ecc .
dei diplomatici che non conoscano cose di questo tipo li inviterei a cambiar mestiere per questo mi è sembrato un po strano il gesto di trump , veramente eclatante , ma data la sua "formazione" potrebbe anche essere genuino perche ovviamente bisogna tarare tutto sulla personalità dell'altro che si può conoscere per altre vie.

a questo link
www.rubricanews.com/.../
oltre a dare altre info ti da l'idea di una stretta paritetica
SEBIN
#31 SEBIN 2017-07-10 06:45
28 #Peonia

Ancora però non capisco per quale motivo TRUMP aveva allungato la mano a quella vipera della Merkel. Questo proprio non lo capisco. Ho visto l'incontro tra i due presidenti ma sorgono molti dubbi nella testa. Posso scriverti in privato?
saccente
#32 saccente 2017-07-10 08:36
@fefochip
rivendendo il filmato, secondo me la stretta è genuina, nel senso che butta la mano li ad aspettare quella di Putin, come un invito, aperta a ricevere l'altra, come potrebbe fare il papa quando accoglie le mani dei fedeli ( giusto come esempio azzardato ), Putin si sarebbe potuto rifiutare? no, infatti da una stretta di mano veloce, non sentita, ne rimarcata, senza enfasi.
In generale credo che Trump sia più abile di quello che lascia intendere, nel senso che avendo contro Cia e una parte dell esercito, si debba muovere con cautela: deve comunque ingraziarsi l'altra fetta di militari, circondato da nemici interni senza poter sfruttare la macchina propagandistica a disposizione normalmente dei capi di stato. Non si puó fidare dei dispacci interni, come nel caso degli ultimi bombardamenti in siria per il gas,
cosa puó fare di fronte a rapporti di intelligence taroccati ad arte, dire che sono falsi? no, ha bombardato avvisando i russi e accontentando un po tutti.
Ha fatto sedere ivanka al g20, avete visto sul corriere? credo che si fidi davvero di pochi.
NordholzHoya
#33 NordholzHoya 2017-07-10 09:47
A chi conviene un inasprimento delle ostilità, credo sia lampante anche ai più deboli di intelletto.
Finchè i presidenti eseguono ciò che è scritto nei pizzini, nelle veline che ricevono quotidianamente (vedi lo scemo del villaggio), alright. Invece, chissà perché, questo "strano" boss ha difficoltà ad adeguarsi ai parametri imposti dal governo non ufficiale, quello appostato nel sottobosco, sempre pronto, armi spianate per "correggere" eventuali "sbavature" (neocon per capirci meglio). Allora cosa fare, se non mettere in pratica certe regole di ingaggio previste unilateralmente da certe lobbies (discorso di commiato di Eisenhower). L'undici settembre insegna.
peonia
#34 peonia 2017-07-10 10:34
Sebin fa pure....
fefochip
#35 fefochip 2017-07-10 12:16
in questa foto
it.sputniknews.com/.../...
lavrov schifa trump con una stretta di mano che
"tiene lontano"

di trump possiamo dire che probabilmente da proprio la mano così
Redazione
#36 Redazione 2017-07-10 15:36
Guarda qui Fefo: anche in America parlano di body language durante l'incontro, ma in modo completamente opposto al tuo (e te pareva).

www.aol.com/.../23022687
fefochip
#37 fefochip 2017-07-10 23:36
#36 Redazione
Citazione:
Guarda qui Fefo: anche in America parlano di body language durante l'incontro, ma in modo completamente opposto al tuo (e te pareva).
si ho visto il doppio laccio del presidente trump che mostra voglia di dominio.
la cosa interessante è che ha stretto la mano in privato in un modo e in pubblico in un altro

come a dire che si caga sotto con putin da solo ma in pubblico cerca di metterci una pezza per non apparire debole come ha fatto prima.
il comportamento in pubblico è diverso da quello in privato (il fatto che ci siano le telecamere conta fino a un certo punto)

in ogni caso possono dire quello che vogliono , dare la mano mostrando il palmo della mano vuol dire avere intenzioni sincere ma come ha fatto trump è una sorta di resa visto che il palmo è completamente aperto e verso l'altro.
non ci possono essere dubbi di interpretazione.
al limite trump adotta quel tipo di stretta per fregarti , tutto può essere come ripeto si studiano queste cose e si possono ovviamente simulare per mandare messaggi corporei
per fregare l'altro (ma a che pro? davvero pensa che con un trucchetto del genere fa fesso putin?)

l'unica cosa che mi viene in mente alternativa vedendo altre strette di mano di trump sembra quasi voglia dire:"dai bello apri il portafoglio e paga!"
Giano
#38 Giano 2017-07-11 09:28
Fefochip Citazione:
adesso è piu chiaro quello che intendevi dire tuttavia sono di altro parere: i giornalisti sono i pifferai magici dei poteri forti ,quindi non suonano meglio se i loro padroni sono bravi politici.
loro suonano comunque le lodi di chi paga loro lo stipendio che poi sia un idiota o un venduto poco importa
Sono d' accordo con te. Non capisco, infatti, come hai desunto che io stessi sostenendo il contrario. Infatti non ho sostenuto che se i "presstitutes" avessero un buon presidente diventerebbero migliori, nono; semplicemente, per evitare di lanciare il telecomando verso la tv quando sento certe boiate (smorzare la rabbia), immagino quanto sarebbe divertente assistere ad un vero orgasmo della Bo...ri (tanto per fare un esempio) invece dei soliti orgasmi finti in cui si esibiva quando parlava di Obama. E la tv è salva.
Un antistress, niente di più. Ciao.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO