Forum

Commenti Recenti

rss

La situazione dei migranti nel mediterraneo diventa ogni giorno più paradossale.

Tre anni fa i barconi carichi di migranti arrivavano fino alle nostre coste, e i pescatori locali uscivano in mare per andarli a prendere e portarli a  riva. Poi le navi hanno iniziato a salvarli in mezzo al mare. I barconi lanciavano un messaggio di S.O.S. dal mare aperto, e le navi delle ONG gli andavano incontro per recuperarli. Ultimamente le navi hanno iniziato a spingersi sempre più avanti, fino ad arrivare a prelevarli quando ancora si trovano nelle acque libiche. Mancava solo di stabilire un regolare collegamento di traghetti fra la costa libica e quella italiana, e il paradosso era completato.

Ma a questo punto qualcuno lancia l'allarme, insospettito da questa eccessiva premurosità nell'andarsi a cercare il naufrago a tutti i costi. Il procuratore di Catania Zuccaro accusa le ONG di essere finanziate direttamente dai trafficanti.

Apriti cielo! Insorgono i buonisti, dicendo che "non si può criticare chi salva delle vite in mare", e questo sdegno sproporzionato non fa che aumentare i sospetti che dietro a questi salvataggi ci sia un business estremamente lucroso.

Però i migranti che arrivano da noi stanno diventando troppi, e il governo rischia un contraccolpo di tipo politico.

A questo punto interviene Minniti, che cerca di mettere un freno alla situazione. Le navi delle ONG non potranno più andare a "ritirare" i migranti nelle acque della Libia, e non potranno più trasbordare il prezioso carico su altre navi di passaggio.

Insomma, il business dei taxi del mare sembra improvvisamente destinato a finire.

Ed ecco che nuovamente insorge il buonismo, questa volta nella figura del ministro Del Rio, che protesta nel nome dei soliti "motivi umanitari". Evidentemente, il buon del Rio rappresenta un ampio numero di cooperative rosse che vedono improvvisamente diminuire il quantitativo di merce umana su cui guadagnare 35 euro al giorno puliti puliti.

A tutto questo si aggiunga che negli ultimi giorni le ONG stanno progressivamente rinunciando al loro compito di "salvatori di vite umane". La scusa è quella che "ormai la situazione è troppo pericolosa", ma è chiaro che il motivo debba essere un altro. Altrimenti, potrebbero semplicemente rimettersi ad aspettare i naufraghi in mezzo al mare, e continuare a svolgere tranquillamente il loro compito umanitario.

Tutta questa faccenda dei migranti mette ancora una volta in luce la grande ipocrisia e il grande cinismo del mondo occidentale: andiamo in Africa a colonizzare, a uccidere e derubare, portando via tutte le ricchezze di quel continente e riducendo il suo popolo alla fame. E poi, quando questi scappano per venire a cercare un pezzo di pane, noi li trasformiamo in merce di scambio, e utilizziamo la scusa del "dovere umanitario" per mettere in piedi un meccanismo di supporto economico che permette alle cooperative legate ai partiti di guadagnare cifre spaventose.

E poi se qualcuno improvvisamente ci toglie il giocattolo, allora ci mettiamo tutti a urlare scandalizzati in nome dei diritti umani.

Massimo Mazzucco

 

Aggiungi Commento   

cheddyved
#1 cheddyved 2017-08-14 10:03
Lucidità e sintesi
edo
#2 edo 2017-08-14 10:27
Manca il "conto della serva" sarebbe opportuno quantificare quanto rende ogni ""migrante"" dalla partenza all'arrivo ma immagino che trattandosi di un sistema gestito dalle mafie, non abbia bilanci pubblicati...
Certo, la scusa "smettiamo perchè troppo pericoloso" è oltre l'indecenza.
redazione
#3 redazione 2017-08-14 10:29
EDO: Citazione:
Certo, la scusa "smettiamo perchè troppo pericoloso" è oltre l'indecenza.
E' proprio quella che svela l'ipocrisia. Com'è, fino a ieri rischiavi tranquillamente la vita in mare "per salvare vite umane", e oggi che non puoi più lucrarci sopra di colpo diventa tutto pericoloso? Il mare è quello di prima, le onde sono quelle di prima, e se stai lontano dalle coste libiche nessuno ti spara addosso.
pensatore
#4 pensatore 2017-08-14 10:58
Mi chiedo come mai questo rapido dietro-front della massa dei politicanti al potere, fino a ieri tutti ubbidienti agli ordini dei padroni che vogliono la distruzione delle identità nazionali e degli stati, e che agiscono attraverso Soros (il loro sicario tanto amato e onorato in questo disgraziato paese) e quella brutta gente delle ONG.
polaris
#5 polaris 2017-08-14 11:02
fabiomln
#6 fabiomln 2017-08-14 11:14
Se ci sono tanti soldi che girano allora ci sono conflitti di interesse.
I cosiddetti 'diritti umanitari' sparirebbero immediatamente se sparissero i soldi che alimentano il traffico di migranti.
Senza soldi nessuno muoverebbe un dito per salvare alcuno.
In molti casi chi interviene lo fa perché al posto di vedere il migrante vede un bel bigliettone attaccato sulla schiena del migrante, .... se solo potesse staccare il bigliettone abbandonando il migrante ...
flor das aguas
#7 flor das aguas 2017-08-14 11:42
Ci avete fatto caso, prima si parlava di accoglienza profughi, ora si parla di accoglienza migranti.... Un errore di forma? Ma se io emigro in Australia mi danno la disoccupazione? :roll:
angelo88
#8 angelo88 2017-08-14 11:51
Massimo

Citazione:
E' proprio quella che svela l'ipocrisia. Com'è, fino a ieri rischiavi tranquillamente la vita in mare "per salvare vite umane", e oggi che non puoi più lucrarci sopra di colpo diventa tutto pericoloso? Il mare è quello di prima, le onde sono quelle di prima, e se stai lontano dalle coste libiche nessuno ti spara addosso.
Ieri rischiavi la vita per salvare delle vite perchè NON era reato farlo. Oggi in Italia, la "legalità" vale più della vita umana, è inutile girarci attorno. In questo momento stanno morendo a migliaia, ma al popolino italiota basta sapere che è "illegale salvarli" per avere la coscienza a posto.
É incredibile come, in questo momento, TUTTA la stampa canta all'unisono: sia Travaglio sul FQ e sia Ferrara su Il Foglio sono UNITI a favore di Minniti da sponde relativamente diverse: curiosa eterogenesi dei fini!
Adonis
#9 Adonis 2017-08-14 11:52
Il buonismo becero è un classico della politica italiana pseudo-sinistrorsa. Si vede lontano un miglio che non si tratta di vera solidarietà ma di puri e semplici interessi politici. La solita tattica per accaparrarsi voti e simpatia da parte della gente.
Questa storia delle ONG è poco chiara sin dall’inizio e comunque non si capisce a chi giova veramente tutto questo traffico di esseri umani vaganti nel Mediterraneo perché sono sicuro che dietro tutto ciò c’è qualcuno che si riempie le tasche e fa la bella vita alla faccia di questi poveri disgraziati. Come sempre accade, la verità non la conosceremo mai, anche se tutti siamo sufficientemente intelligenti per capire che il fenomeno migratorio è solo un grosso infame business e una gran presa per il culo collettiva.
Hai ragione Massimo, ciò che emerge da tutta questa storia è intriso di ipocrisia e cinismo a oltranza. Ma finché avremo le Boldrini, i Del Rio, i Renzi e tutta quella pletora di personaggi affetti da carità pelosa, credo che venir fuori da queste situazioni ambigue e paradossali, ormai veramente al limite del tollerabile, sia alquanto difficile.
perspicace
#10 perspicace 2017-08-14 12:03
La questione è di facile soluzione, se lo scopo di queste ONG che lavorano per le cooperative rosse del PD che guadagnano miliardi di euro l'anno, è salvare i migranti in mare prima che affoghino, come mai li vanno a prendere a ridosso delle coste libiche è si stracciano le vesti se gli viene giustamente chiesto di scaricarli in Libia invece di portarli per forza in Italia?.

è chiaro che l'interesse di queste ONG è principalmente prendere i migranti dalla Libia e scaricarli in Italia alle cooperative rosse del PD. Non per niente il Re di queste cooperative rosse l'uomo da 14 figli di oppone con tutte le sue forze all'interruzione del flusso di clandestini.

I clandestini sono un business da miliardi di euro l'anno rendono molto più del traffico di droga.
NRG
#11 NRG 2017-08-14 12:05
Citazione:
#9 Adonis 2017-08-14 11:52
Il buonismo becero è un classico della politica italiana pseudo-sinistrorsa
hanno i loro maestri:



e a tal proposito consiglio a tutti la lettura di un libro pubblicato nel 1970 ma scritto nel 1944...

Le forze occulte che manovrano il mondo: ia902607.us.archive.org/.../lefocculte.pdf
Calipro
#12 Calipro 2017-08-14 12:07
C'è anche la questione politica da tnere presente. A quanto pare i sondaggi truccati.


www.youtube.com/watch?v=YtRF_D_t678
"I sondaggi sono truccati ed è in arrivo una rivolta contro il sistema?"

E, sempre tramite sondaggi rivelati verso la fine del video, si scopre che la democrazia comincia a non andare più tanto di moda.

Qui ne parlano:
it.blastingnews.com/.../...
" Infatti, secondo una stima effettuata in base ad un sondaggio, il 70% degli italiani sarebbe felice di un eventuale Colpo di Stato."
NRG
#13 NRG 2017-08-14 12:20
Guida per l'immigrato che vuole venire in Europa:

Adonis
#14 Adonis 2017-08-14 12:30
#11 NRG

Riguardo alla questione migranti, l’atteggiamento buonista è particolarmente insidioso a livello sociale perché produce effetti opposti a quelli che, virtualmente, vorrebbe ottenere: insofferenza, xenofobia, senso esagerato della “giustizia fai da te” e così via. L’eccessiva benevolenza scade spesso in un lassismo controproducente in cui anche la cosiddetta giustizia sociale perde il suo significato autentico, creando disordini notevoli a livello collettivo Il buonismo alimenta anche l’intolleranza agevolando la messa in atto di comportamenti aggressivi e facendo perdere decisamente la fiducia nelle leggi dello stato.
Il problema serio è che il buonismo praticato dai nostri politicanti rappresenta un altruismo esercitato rigorosamente a distanza, in modo da non comportare un loro reale coinvolgimento, in grado di gratificare soprattutto loro stessi e i loro interessi politici: tanta disponibilità e bontà d’animo sbandierata ai quattro venti, fino a quando qualcuno non la chiede davvero. Allora, improvvisamente, diventano irreperibili, oberati da impegni, coperti dagli alibi più improbabili.
notomb
#15 notomb 2017-08-14 12:36
Calipro hai fatto confusione con le righe, l'ultima riga andava subito dopo la prima.

C'è anche la questione politica da tnere presente. A quanto pare i sondaggi truccati.
" Infatti, secondo una stima effettuata in base ad un sondaggio, il 70% degli italiani sarebbe felice di un eventuale Colpo di Stato."
bushfamilyguy
#16 bushfamilyguy 2017-08-14 12:38
Citazione:
In questo momento stanno morendo a migliaia, ma al popolino italiota basta sapere che è "illegale salvarli" per avere la coscienza a posto.
In questo momento stanno morendo migliaia di persone che non scappano da nessuna guerra (se lo facessero si fermerebbero nel paese limitrofo) e da nessuna fame. Sono tutti e dico tutti uomini in forze. Rarissimo trovare una donna. Quasi impossibile un vecchio o un bambino.
Basta parlare con uno di loro o andare in uno di quei paesi per capire cosa vogliono queste persone. Lo stile di vita occidentale che vedono in tv.
Non ci vuole un genio a capirlo. Basta avere un cervello immunizzato dalle stronzate inculcate nel cervello ancora fresco dai professori sesantottini alle scuole superiori.

Se poi non ti vuoi girare dall'altra parte, potrai scoprire che tutte queste navi battono bandiera Soros. Da li in poi i puntini sono facilissimi da unire.
angelo88
#17 angelo88 2017-08-14 12:50
bushfamilyguy

Citazione:
In questo momento stanno morendo migliaia di persone che non scappano da nessuna guerra (se lo facessero si fermerebbero nel paese limitrofo) e da nessuna fame. Sono tutti e dico tutti uomini in forze. Rarissimo trovare una donna. Quasi impossibile un vecchio o un bambino.
No, ma hai ragione. Evidentemente sei scappato pure tu da una guerra. No ma di donne e bambini nemmeno l'ombra.
Avrai parlato per ore con loro, e ti avranno detto che sono qui perchè non hanno un cazzo da fare nel week end.

Citazione:
Basta avere un cervello immunizzato dalle stronzate inculcate nel cervello ancora fresco dai professori sesantottini alle scuole superiori.
Scusa, ma dopo aver letto questo risponderti seriamente è praticamente impossibile.

Adios
sybill
#18 sybill 2017-08-14 13:15
Come per i vaccini credo che ridurre il tutto ad una pura e semplice questione di soldi sia pericolosamente riduttivo.

Nel caso dell'immigrazione sono state coinvolte nei "salvataggi" anche navi militari straniere, addirittura norvegesi e si sa la Norvegia ha uno sbocco sul Meditarraneo.

Le ONG non sono legate (direttamente) alla criminalità organizzata ma ai mondialisti come Soros.

Da un punto di vista politico l'"accoglienza" indiscriminata e in aggiunta lo Ius Soli, che propugnava il PD erano e rimangono un suicidio politico in piena regola e ciò si può spiegare soltanto, esclusa la comoda ipotesi dell'idiozia, con precisi ordini arrivati dall'alto dei loro reali referenti politici, ossia l'elite finanziaria.

Poi c'è l'appoggio della Chiesa che è arrivata a parlare apertamente di sostituzione etnica.
Anche Bergoglio e cardinali vari sul libro paga delle mafie o fiancheggiatore delle cooperative?

No, i soldi non sono l'obiettivo principale ma solo il carburante che fa funzionare il motore.
Le vere motivazioni sono altre.
Francesco_1
#19 Francesco_1 2017-08-14 14:25
Redazione
Citazione:
andiamo in Africa a colonizzare, a uccidere e derubare, portando via tutte le ricchezze di quel continente e riducendo il suo popolo alla fame
"Luogocomune"
Citazione:
E poi, quando questi scappano per venire a cercare un pezzo di pane
Altro "luogocomune".
Non a caso il sito si chiama così.

Vengono a cercare un pezzo di pane con il telefonino in mano, un po' come si cercavano i pokemon l'anno scorso.
angelo88
#20 angelo88 2017-08-14 14:39
Francesco_1

Citazione:
Vengono a cercare un pezzo di pane con il telefonino in mano, un po' come si cercavano i pokemon l'anno scorso.
Bisogna spiegare a certa gente che il "telefonino" non è più uno status symbol; esistono centiania di famiglie, italianissime, che sono sotto la soglia di povertà e hanno anche loro il telefonino per ovviare al canone del telefono fisso: sono anche loro dei finti poveri? Di cellulari con connessione internet ormai te le tirano dietro, ovviamente se non sei un nerd e cerchi l'ultimo modello.
ARULA
#21 ARULA 2017-08-14 14:46
Lo ripubblico qui che è il posto giusto:

Guida per il migrante.
La conoscevate?
Io sospettavo ci fosse qualcosa di simile.

www.youtube.com/watch?v=wqMECrppH9k
Francesco_1
#22 Francesco_1 2017-08-14 14:48
angelo88
Citazione:
Di cellulari con connessione internet ormai te le tirano dietro
Dimmi chi li lancia, così vado a prenderli anche io questi cellulari con internet. A momenti sono io che non me lo posso permettere un cellulare con internet. A momenti.
Il buon senso imporrebbe di accettare l'idea che chi cerca il pane non ha nemmeno il cell con internet.
Tipo quei bambini africani pelle e ossa con le mosche che già girano intorno a loro. Tieni presente?
Secondo me quelli sono da aiutare.
ARULA
#23 ARULA 2017-08-14 15:15
Non dimenticate che Soros è a Roma proprio in questi giorni. Casualità? Io non credo proprio. Qualcosa cambierà ancora e dubito per il meglio.

Avete idea di come potrebbe evolversi la situazione?
aledjango
#24 aledjango 2017-08-14 15:42
Francesco1, Ognuno ha la sua idea ed è giusto così e la rispetto.... Ma il "tono" che hai usato dicendo che vengono a cercare il pane con il telefonino in mano.. Lo ritengo vergognoso,provocatorio e di cattivo gusto. Vuoi fare cambio con la vita di uno che arriva con un barcone? Se fosse così accomodati pure.. però con quel telefonino in mano.. Non chiamare la mammina per chiedere aiuto...
Adonis
#25 Adonis 2017-08-14 15:55
#24 aledjango

Aledjango sono d’accordo con te, però permettimi di dire che è abbastanza inspiegabile che persone spesso malconce, affamate, assetate, che vagano per la città, posseggano telefoni di ultima generazione.
Da dove arrivano sti smartphone? Li rubano? Glieli da qualcuno? Li comprano? Da qualche parte dovranno pure arrivare questi telefonini o no? Ti garantisco che queste domande sono in molti a porsele.
Ciò non toglie che se di solidarietà si deve trattare non bisogna tirarsi indietro, ma parlo di solidarietà vera e non di buonismo d’occasione.
Francesco_1
#26 Francesco_1 2017-08-14 16:12
aledjango

Ti stavo argomentando una risposta, ma pensandoci bene, uno che diceCitazione:
Vuoi fare cambio con la vita di uno che arriva con un barcone? Se fosse così accomodati pure
effettivamente non merita alcuna attenzione.
SEBIN
#27 SEBIN 2017-08-14 16:36
ma bah, e io che cosa ho sempre detto riguardo a questo argomento già di per se molto strano, per quanto riguarda il salvataggio di queste persone nei nostri mari e il loro accompagnamento nelle nostre coste? Io Facebook ho provato in moltissimi modi a spiegare che tutto questo traffico di migranti, che stanno intasando i nostri mari, è in realtà un business con lo scopo di lucro e come se non bastasse, le cose non sono terminate qua, su Twitter, la Boldrini aveva scritto questo: L'Italia è un paese a crescita 0, se volgiamo rientrare nei parametri, noi dovremo accogliere, da qua al 2055 miliardi di migranti. Ricordatevi bene una cosa, questo business, lo troviamo molto scomodo e pure io sto cominciando ad avere una paura impressionante e allucinante. Mi sono sempre chiesto se e quando queste persone, si impadroniranno della nostre abitazioni...il governo farebbe di tutto pur di dare le nostre case a queste persone...nei TG non si sente parlare di tutto questo, perché i media di regime, tengono nascosta la notizia agli eventuali cittadini. Oltretutto, il caos è sempre più intenso e la situazione sta solo degenerando. La nostra marina militare, secondo me, non deve fare da lecchino a questo governo di pagliacci. Non abbiamo nulla da perdere. Quando ci ribelleremo?

hvsky
#28 hvsky 2017-08-14 16:39
REDAZIONE
Citazione:
Tutta questa faccenda dei migranti mette ancora una volta in luce la grande ipocrisia e il grande cinismo del mondo occidentale: andiamo in Africa a colonizzare, a uccidere e derubare, portando via tutte le ricchezze di quel continente e riducendo il suo popolo alla fame. E poi, quando questi scappano per venire a cercare un pezzo di pane, noi li trasformiamo in merce di scambio, e utilizziamo la scusa del "dovere umanitario" per mettere in piedi un meccanismo di supporto economico che permette alle cooperative legate ai partiti di guadagnare cifre spaventose
Pochi periodi che racchiudono il problema alla perfezione.....

Io chioserei con una piccola appendice:

In paesi in cui comunque ci sono dei regimi e una certa mancanza di libertà, che sono comandati da "genti" con il timbro "APROVED" dell occidente..... levare la fetta di popolazione (uomini maschi dai 20 ai 40 anni) che potrebbe farsi carico di una qualsivoglia protesta o cambiamento significa eliminare la spina dorsale di una nazione e far sì che lo status quo resti inalterato..... visto che a grossi livelli i fini sono molteplici e apparentemente slegati, questo è un classico esempio di come il sistema tessa la sua ragnatela non scontentano nessun commensale..... dalla bassa manovalanza su su fino ai vertici..... ci avevate mai pensato ?
angelo88
#29 angelo88 2017-08-14 18:44
E niente, si viene a scoprire che l'indice per valutare un rifugiato da un "finto povero" è tutto in uno stramaledetto telefonino.
Secondo me tutte queste argomentazione da bar,e lo dico senza offesa, perchè sono le STESSE reazioni del beone dopo il secondo bicchiere.
Facciamo scali differenziati nelle coste. Lebbrosi e magri come fuscielli: ok, hai un telefonino? Mi spiace, sei troppo agiato. Tornaci a trovare quando sei in punto di morte.

Francesco_1
Citazione:
Tipo quei bambini africani pelle e ossa con le mosche che già girano intorno a loro. Tieni presente? Secondo me quelli sono da aiutare.
Quelli sono i tuoi preferiti, vero? Crepano e non mi rompono le balle a casa mia. Occhio non vede, cuore non duole.
Stuprati, violentati, gli bombardano casa, malmentati e stipati come mucche nei cpt: ma hanno il cellulare!
utrevolver
#30 utrevolver 2017-08-14 19:23
Citazione:
andiamo in Africa a colonizzare, a uccidere e derubare, portando via tutte le ricchezze di quel continente e riducendo il suo popolo alla fame. E poi, quando questi scappano per venire a cercare un pezzo di pane, noi li trasformiamo in merce di scambio
Scusa Massimo, ma se in Africa non sono capaci di autodeterminarsi con delle belle vere rivoluzioni (di quelle dove i dittatori vengono spazzati via dalla furia popolare), perché deve essere colpa nostra? Con la tua frase riconosci che, poveretti, sono dei minus habens genetici; paradossalmente hanno avuto più dall'epoca coloniale grazie alla quale hanno avuto infrastrutture e istituti giuridici piuttosto che dal buonismo di marca Unicef-Boldriniano che li ha resi degli straccioni; straccioni perché indossano i nostri abiti smessi e hanno perso le loro tradizioni.
Francesco_1
#31 Francesco_1 2017-08-14 19:33
angelo88
Citazione:
magri come fuscielli
Almeno fatti una ripassata di grammatica italiana elementare prima di parlare di etica e filosofia in generale. Poi se vuoi discutiamo.
Citazione:
Quelli sono i tuoi preferiti, vero? Crepano e non mi rompono le balle a casa mia.
Cose che non ho mai detto né pensato. Bisogna essere su di giri per pensare queste cose.

Comunque: grammatica italiana prima. Grazie.
redazione
#32 redazione 2017-08-14 19:38
UTREVOLVER: Citazione:
Scusa Massimo, ma se in Africa non sono capaci di autodeterminarsi con delle belle vere rivoluzioni (di quelle dove i dittatori vengono spazzati via dalla furia popolare), perché deve essere colpa nostra?
Ti confesso che non ho capito la tua domanda. Mi stai dicendo che siccome loro non sono in grado di autodeterminarsi, allora va bene andare a colonizzarli?
Citazione:

Con la tua frase riconosci che, poveretti, sono dei minus habens genetici
Veramente questo lo hai detto tu. Io ho solo detto che il colonialismo ha depredato la loro terra.

Citazione:
paradossalmente hanno avuto più dall'epoca coloniale grazie alla quale hanno avuto infrastrutture e istituti giuridici
Il problema non è tanto quello che hanno avuto, ma quello che gli è stato tolto. Senza che fossero loro a chiedere nè l'uno nè l'altro.
pensatore
#33 pensatore 2017-08-14 19:41
Ritengo anch'io che non sia solo questione di soldi e, come dice hvsky il sistema non scontenta nessun commensale: e questo è ovvio se appena si pensa che il potere esiste solamente se è il sottoposto a decidere di ubbidire.

Per ottenere l'ubbidienza con la forza il padrone dovrebbe avvalersi di altri sottoposti (i guardiani) che ubbidiscono volontariamente dietro cessione di parte del potere (o denaro che è la stessa cosa), come nelle dittature cattive.

Con miliardi di persone occorrono troppi guardiani per cui è più razionale ed economico in termini di potere (non tanto di denaro perché se lo stampano loro) fare in modo di avere l'ubbidienza spontanea che si può ottenere rincretinendo un popolo, rimescolando persone diverse con modi di pensare incompatibili per disgregare i legami sociali, inculcando dei bisogni facilmente soddisfacibili e dei falsi scopi, fornendo giocattoli che servono anche al controllo ed i circenses di antica memoria, portando il popolo alla schiavitù con l'abolizione del denaro contante (che è poi il potere di un singolo di ottenere merci e servizi) facendolo accettare volontariamente perché comodo e moderno.

Cosa si può fare? Aspettando la fine del kali yuga bisognerebbe almeno risvegliarsi, vedere la triste realtà e cercare di far risvegliare più persone possibile, poi ostacolare nel proprio piccolo il potere criminale che domina il mondo, non dico ribellarsi ma almeno mostrare i denti, non omaggiare gli aguzzini ma "sputtanarli" appena possibile, non ubbidire dove è possibile, non votare perché lavorano tutti per lo stesso padrone (anche se qualche anima candida non lo sa) e non riconoscere già proprio intimo il potere dominante.
Un gregge di milioni di pecore che hanno imparato a ringhiare può fare paura anche al pastore.
angelo88
#34 angelo88 2017-08-14 19:58
Francesco_1

Citazione:
Almeno fatti una ripassata di grammatica italiana elementare prima di parlare di etica e filosofia in generale. Poi se vuoi discutiamo.
Non sarà una "i" di troppo a giustificare l'indifendibile.

Ma passando alle cose serie...



Massimo:

Citazione:
Il procuratore di Catania Zuccaro accusa le ONG di essere finanziate direttamente dai trafficanti.
L'articolo del FQ recita per la precisione: "Migranti, il procuratore di Catania: “Ong finanziate dai trafficanti”. Dopo le critiche precisa: “Sono ipotesi, non prove”.
Si sta parlando di ipotesi di reato che, saranno sicuramente fondate su fatti, ma sempre ipotesi sono; e se si dovessero risolvere in una forma assolutoria il tuo ragionamento dovrebbe essere rivisto. No?

p.s: mi scuso per l'OT (forse) di prima ma come dicono a Roma "quando ce vò, ce vò!"
hvsky
#35 hvsky 2017-08-14 19:58
UTREVOLVER:

Citazione:
Scusa Massimo, ma se in Africa non sono capaci di autodeterminarsi......
perdonami ma a parter il fatto che il tuo discorso fà acqua un pò da tutte le parti.....

la mia domanda è la seguente:

perchè "noi" siamo capaci ad autodeterminarci ?

mi sembra un pò presuntuoso non credi ?

e poi mi auto-cito:

Citazione:
levare la fetta di popolazione (uomini maschi dai 20 ai 40 anni) che potrebbe farsi carico di una qualsivoglia protesta o cambiamento significa eliminare la spina dorsale di una nazione e far sì che lo status quo resti inalterato.....
è proprio questa fetta di popolazione, "benestante", acculturata, e "in forze" che stanno lasciando, e direi, incoraggiando ad andarsene..... il ceto medio.... guarda caso proprio l'identickit di chi dovrebbe fare le "vere rivoluzioni" di cui parli tu.....

non possono certo farle le donne, i bambini, gli anziani e i disgraziati che muoiono di fame che statisticamente sono quelli che rimangono a casa loro....

chiudo con una domanda:

siamo proprio sicuri che le persone che giungono qui da noi siano così contente e soddisfatte di vivere qui con 2 euro al giorno in tasca, vitto e alloggio ? come molte volte ho letto e sentito....
pensate che sia la loro massima aspirazione, la svolta della vita ?
O magari se ci fossero determinate condizioni preferirebbero restarsene a casa loro ?

tu cosa preferiresti fare ?

e qui torniamo a monte:

perche noi occidentali storicamente abbiamo fatto in modo che queste "determinate condizioni" non si potessero creare e sviluppare ?

se ci pensi un attimo e rispondi capirai il senso di ciò che è scritto nell'articolo:

Citazione:
andiamo in Africa a colonizzare, a uccidere e derubare, portando via tutte le ricchezze di quel continente e riducendo il suo popolo alla fame
redribbon
#36 redribbon 2017-08-14 20:21
Citazione:
#18 sybill 2017-08-14 13:15
Come per i vaccini credo che ridurre il tutto ad una pura e semplice questione di soldi sia pericolosamente riduttivo.

Nel caso dell'immigrazione sono state coinvolte nei "salvataggi" anche navi militari straniere, addirittura norvegesi e si sa la Norvegia ha uno sbocco sul Meditarraneo.

Le ONG non sono legate (direttamente) alla criminalità organizzata ma ai mondialisti come Soros.

Da un punto di vista politico l'"accoglienza" indiscriminata e in aggiunta lo Ius Soli, che propugnava il PD erano e rimangono un suicidio politico in piena regola e ciò si può spiegare soltanto, esclusa la comoda ipotesi dell'idiozia, con precisi ordini arrivati dall'alto dei loro reali referenti politici, ossia l'elite finanziaria.

Poi c'è l'appoggio della Chiesa che è arrivata a parlare apertamente di sostituzione etnica.
Anche Bergoglio e cardinali vari sul libro paga delle mafie o fiancheggiatore delle cooperative?

No, i soldi non sono l'obiettivo principale ma solo il carburante che fa funzionare il motore.
Le vere motivazioni sono altre.
Esemplare commento, condivido tutto.

>>>Poi c'è l'appoggio della Chiesa che è arrivata a parlare apertamente di sostituzione etnica.

Allora bisognerà sostituire questi rinnegati della Chiesa pro-sostituzione etnica.
La Chiesa dovrebbere essere la prima istituzione a difendere la vita e la famiglia, e quindi protestare per i giovani italiani o disoccupati o precari che non possono permettersi di mettere famiglia ed avere dei figli,
invece che incitare l'arrivo di stranieri al nostro posto ed al posto dei nostri figli che non nasceranno neanche.
Rinnegati, almeno si togliessero la tonaca per decenza :-x
flor das aguas
#37 flor das aguas 2017-08-14 21:21
@Angelo88, mi permetto, devi essere un bravo ragazzo dal cuore grande, e sti poveri disperati che arrivano rischiando LA vita come e' giusto che sia suscitano compassione nelle persone che compassione hanno. Ma a sti mostri sadici, tipo Soros &co, dell'africano che affoga per salvarsi la vita non gliene frega un cosidetto e fanno leva sulle emozioni della gente. E l'avete crocifisso Francesco co' sta storia dei cellulari! Che poi non c'ha manco torto... La domanda e' perche' la Merkel dice che dobbiamo accogliere tutti I MIGRANTI che prima erano profughi siriani? E allora perche' non I sud americani? Ma questo non si puo' dire, perche' per I politically correct sei bollato come razzista!
Jurij
#38 Jurij 2017-08-14 21:25
Va tutto bene il discorso a parte il "noi". Quelli che decidono queste operazioni non fanno parte di noi.
qilicado
#39 qilicado 2017-08-14 21:43
Siamo di fronte alla volontà di rimpiazzare delle popolazioni con delle altre: è il così detto "piano kalergi".
Io frequento sia gli immigrati - anche quelli "freschi di giornata" -, che i ventenni "italiani". Che dire di loro? Desolanti.
I primi hanno nella maggior parte dei casi una mentalità da colonizzatori: infatti è impossibile che non si rendano conto che il sistema è al collasso. Allo stesso tempo, però, pretendono un futuro migliore da una società che sta diventando come quelle da cui provengono. Questi ostentano spesso una falsa ingenuità che da lo sgomento.
I secondi, i ventenni nostrani, che si dichiarano tanto amanti della famiglia fin dai banchi di scuola, invece, rimandano la prole quando hanno compiuti i trenta anni in su. Invece questi ostentano una "ignoranza di ritorno" (G. Gaber) che lascia atterriti.
In conclusione aggiungo che ci sono sì le mafie che ci lucrano, ma ci sono anche i governanti dei paesi africani che hanno un grande interesse a mandar via dai loro paesi tutte queste persone. La storia in qualche modo si ripete: come durante lo schiavismo quando erano gli stessi sovrani africani che alimentavano la tratta degli schiavi. Infatti sarebbe stato impossibile sia per i nord africani prima, che per gli europei poi, mettere in atto quei traffici di esseriumani senza un supporto logistico.

A me non è tanto la nazione che mi preoccupa. Quella che rischia di scomparire, travolta da questa fiumana di gente è la libertà, ma sopratutto il pensiero libero, ossia lo spirito libero, il corpo libero.
Red_Max
#40 Red_Max 2017-08-14 22:19
In questo caso il TRUCCO consiste nel dare del razzista a chiunque si opponga al pensiero unico.
Come ho già detto più volte io penso che siamo tutti razzisti (noi e loro) è nella nostra natura il fatto di stare con i propri simili.
InFlames
#41 InFlames 2017-08-14 22:20
"Ipocrisia del mondo occidentale" con calma... Io e voi non ci abbiamo a che fare come tanti altri nel mondo occidentale, anzi, saremo noi a vedercela con tutto questo casino.
giu42su
#42 giu42su 2017-08-14 23:17
Se le ONG hanno davvero smesso di intervenire, allora la cosa puzza e non si prospetta niente di buono. Aspettiamoci, purtroppo, una nuova tragedia in mare e non escludiamo, purtroppo, l'idea che queste tragedie siano causate di proposito
Sertes
#43 Sertes 2017-08-14 23:33
Citazione sybill:
Come per i vaccini credo che ridurre il tutto ad una pura e semplice questione di soldi sia pericolosamente riduttivo.

Nel caso dell'immigrazione sono state coinvolte nei "salvataggi" anche navi militari straniere, addirittura norvegesi e si sa la Norvegia ha uno sbocco sul Meditarraneo.

Le ONG non sono legate (direttamente) alla criminalità organizzata ma ai mondialisti come Soros.

Da un punto di vista politico l'"accoglienza" indiscriminata e in aggiunta lo Ius Soli, che propugnava il PD erano e rimangono un suicidio politico in piena regola e ciò si può spiegare soltanto, esclusa la comoda ipotesi dell'idiozia, con precisi ordini arrivati dall'alto dei loro reali referenti politici, ossia l'elite finanziaria.

Poi c'è l'appoggio della Chiesa che è arrivata a parlare apertamente di sostituzione etnica.
Anche Bergoglio e cardinali vari sul libro paga delle mafie o fiancheggiatore delle cooperative?

No, i soldi non sono l'obiettivo principale ma solo il carburante che fa funzionare il motore.
Le vere motivazioni sono altre.

Quoto dalla cima a fondo, con l'unica osservazione che Massimo non si spreca a parlare di secondi livelli quando c'è gente che non ha capito nemmeno il primo.
Sarebbe come parlare di scie chimiche ad uno che è contento di vivere sotto un termovalorizzatore.
Davide71
#44 Davide71 2017-08-14 23:37
Ciao a tutti,
Citazione:
E poi se qualcuno improvvisamente ci toglie il giocattolo, allora ci mettiamo tutti a urlare scandalizzati in nome dei diritti umani.
Il diritto molto umano di vivere sulla pelle degli altri!
Stiamo vendendo agli Africani il Sogno Americano. Sai che notte però quando si svegliano!
aledjango
#45 aledjango 2017-08-15 00:29
Sono d'accordo con te Adonis, le domande senza una risposta sono ancora parecchie.
Diciamo però che noi occidentali facciamo la coda magari dormendo nel sacco a pelo dalla notte prima per acquistare l'ultimo iPhone... Mentre a loro serve per tenere i contatti con le persone care a casa. ( mi rendo conto che questa é una affermazione troppo buonista, ma sono sicuro che per qualcuno è l'unico appiglio alla loro vita) . Tranne per francesco1 che probabilmente starà cercando i pokemon...
Teoclasto
#46 Teoclasto 2017-08-15 02:20
Tranquilli: tanto ci aspetta, a breve, qualche sciagurato naufragio premeditato, con stavolta pure donne e bambini, con la conseguente sequela di articoli, prediche, servizi, programmi tv che accuseranno noi "egoisti" per quanto accaduto, instilleranno il senso di colpa, e magari equipareranno i "migranti" alle "vittime della shoah", con tanto di leggi "antirazziste" approvate a colpi di maggioranza per blindare queste "risorse" da ogni critica e santificarne l'"accoglienza" (per gli "accoglioni" autoctoni).
E ricomincerà la giostra.
Tutto secondo copione.
Le menti decerebrate sono state manipolate a tal punto (altro che "finestra di Overton!") che viene ritenuto "normale" che basti imbarcarsi su qualsiasi lido prospiciente lo stivale marcio per essere, di diritto, accolti nel paese dei balocchi! Follia! Eppure, se ascoltate le parole ciniche (ma sensate) di Feltri e la reazione "politically correct" del personaggio Migliore, e la conseguente zittita ritirata del giornalista, comprenderete cosa ci aspetta in termini di "pensiero unico" e "Ministero della Verità": www.youtube.com/watch?v=zvzKOSJ3WMA.

Gli italioti sono facili da manovrare, il loro punto debole è l'emotività: basta bypassare la razionalità critica per ottenere il risultato voluto, e così accadrà anche per l'invasione; e poi sarà la nostra fine...

P.S. off-topic Ricordo sempre che, miracolosamente, appena ottenuto quanto desiderato e approvata la legge sulle vaccinazioni, ora non muore più nessuno di morbillo, mentre fino a ieri sembrava di vivere nel terrore della "Morte Rossa" di Poe: ogni tanto provo a farlo notare ai "pro-vax" che conosco (e ho rimediato anche delle ... antipatie "a vita"), ma è come parlare con il muro: da una simile maggioranza di decerebrati, cosa vuoi mai sperare?
Alien2012
#47 Alien2012 2017-08-15 07:09
Citazione:
Scusa Massimo, ma se in Africa non sono capaci di autodeterminarsi con delle belle vere rivoluzioni (di quelle dove i dittatori vengono spazzati via dalla furia popolare), perché deve essere colpa nostra?
Concordo.
La mia opinione è che la geopolitica occidentale non ha capito una cosa fondamentale sia il medio-oriente, che l'Africa sono basate sulla cultura delle 'Tribu', che siano a tema etnico o religioso.
Quindi il cosidetto 'Dittatore' è colui che vince, con la sua tribù, e governa tenendo a bada le altre.
Obama (premio Nobel per la Pace) e Killary, anche Bush Jr. prima di loro, hanno fatto saltare, con le rivoluzioni colorate, questo delicato sistema.
Basta ricordare it.wikipedia.org/wiki/Genocidio_del_Ruanda tra le tribu tra i Tuszi e gli Hutu.
'Esportare la Democrazia', come diceva Bush, in realtà voleva dire:
- facciamo saltare tutto
- mandiamo il 'sistema industriale-militare' che distrugge tutto,
- poi quelli che ricostruiscono
- poi la Banca Mondiale presta i soldi
- la nazione s'indebita
- la nazione è poi costretta a vendere le sue risorse naturali (vedi Francia-Libia per rimanere nel recente)

poi i più 'pirla' (come si dice a Milano) si beccano i migranti.

Tutto già visto.
La Balcanizzazione della Jugoslavia (finanziata da Soros), gestita dalla Nato, è andata un po' meglio in quanto gli slavi erano già abbastanza avanti (avendo vissuto 2 guerre mondiali), anche l'unione delle due germanie non è poi stata una grande tragedia.
Ma far capire ai Tuareg, o alle tribù della Cirenaica, o a quelle dell'Afghanistan cosè la democrazia oggigiorno, dopo la globalizazione, è cosa molto complessa.
Guardate queste foto di ragazze che a Kabul, negli anni '60, aquistavano i LP, come noi, e andavano in giro in minigonna
www.google.it/.../
starburst3
#48 starburst3 2017-08-15 08:14
:-D
;-)
sono_io
#49 sono_io 2017-08-15 08:33
L’enorme ed incontenibile marea di profughi/migranti che arriva in tutto l’occidente è il 5% del totale; gli altri sono in paesi del terzo mondo.
La cattiva Germania ha il quadruplo dei profughi siriani dell’italia.
Non è ancora dimostrato nessun flusso economico fra chi accoglie, e riceve i famosi 35€, e chi soccorre.
Con questi dati l’articolo e molti dei commenti sarebbero da ripensare.
redazione
#50 redazione 2017-08-15 09:04
SONO_IO: Citazione:
Non è ancora dimostrato nessun flusso economico fra chi accoglie, e riceve i famosi 35€, e chi soccorre.
Non è nemmeno dimostrata l'esistenza della mafia, se è solo per quello.

A volte dovrebbero bastare semplici ragionamenti, per arrivare a certe conclusioni.

Comunque: il flusso di migranti genera migliaia di dollari a persona nel tratto subsahariano, e migliaia di euro al giorno per chi accoglie qualche decina di migranti in Italia. Se tu vuoi credere che l'unico segmento della tratta libero da corruzione sia il transitio nel mediterraneo, sei liberissimo di farlo.

A me la vita ha insegnato diversamente.
Polidoro
#51 Polidoro 2017-08-15 10:06

tradotto: € 17
Se più dell'80 % sono maschi, robusti, in buona salute, allora le parole usate e propagandate, migranti, richiedenti asilo, profughi, sono inadatte e fuorvianti ...
La foto di Aylan, morto, sulla spiaggia, messo li con la testa in direzione del mare, come dire "volevo scappare ma non ci sono riuscito", è illuminante (per me). Chi fa simili manipolazioni (e sono tante) è potente.
Teoclasto
#52 Teoclasto 2017-08-15 10:15
Due episodi temporalmente distanti:
1) circa 35 anni fa, un vicino di casa venne sorpreso a rubare nella fabbrica dove lavorava; risultato: processo immediato, condanna -reale- a due mesi di carcere, articolo sul giornale locale, foto, gogna di quartiere.
2) qualche giorno fa, in località balneare: sudamericano poco più che diciottenne viene scoperto mentre ruba una borsa ad una turista; rincorso, viene bloccato; si scopre che deteneva pure una modesta quantità di hashish, nonché un telefono cellulare rubato il giorno prima ad un'altra turista; risultato: viene rimesso in libertà poco dopo l'arresto e dovrà comparire nei prossimi giorni davanti al giudice per il processo, niente foto sul giornale e neppure identità.
Notizie come quest'ultima sono all'ordine del giorno, non fanno più effetto, vengono ritenute cose "normali".
Com'è potuto accadere che ci siamo ridotti in questo stato?
Di fronte a questo paese allo sbando su tutti i fronti, quello che mi atterrisce è che nessuno parli (anche perché sarebbe reato di gravissimo razzismo, quello sì punibile con carcerazione certa e millanta frustate!) di cosa significhi avere centinaia di migliaia di persone (e parlo solo dei "migranti" che arrivano con le barchette, mentre il fenomeno -nascostissimo- di quelli che arrivano comodamente con visto turistico o attraverso la porta slava a nordest viene totalmente ignorato, ma è pauroso!), spesso pure non identificate o con identità fasulla, disseminate per il territorio, nullafacenti, e incontrollabili, dal punto di vista dell'ordine pubblico, in caso di disordini.
Il numero dei carcerati "ospitabili" (e ospitati) è di circa 65.000, 24.000 dei quali sono stranieri; da decenni, non si è praticamente pensato di aumentare la capienza degli istituti di pena e la "risposta" dello "Stato" è stata quella di mettere in libertà delinquenti che un tempo sarebbero (giustamente) marciti in galera.
Di queste cose bisognerebbe discutere in un paese "normale", ma oramai... panta rei, tutti sappiamo che vi sarà presto un collasso, ma neanche si tenta di mettervi una pezza.
L'iniziativa di Minniti è temporanea è finalizzata a contenere la ricaduta elettorale imminente; lo ius soli è dietro l'angolo, con la sorpresina "surrettizia" (è proprio il caso di dirlo!) di apportare milioni di voti al PD; poi, ricomincerà tutto come prima...
umax
#53 umax 2017-08-15 10:39
È sempre una questione di soldi
Maksi
#54 Maksi 2017-08-15 10:48
L'articolo è superficiale, ricco di luoghi comuni sul rapporto primo/terzo mondo e condizionato dal materialismo dialettico.

Ad un Soros non interessa guadagnarci sui migranti. Magari i suoi soldi aiutano a corrompere qualcuno (anche organizzazioni e stati), ma i suoi propositi sono ben altri. La connessione è più profonda e si ricollega più con quello che sta succedendo a Charlottesville che con i soldi intascati da qualche magnaccia.
angelo88
#55 angelo88 2017-08-15 10:53
Massimo

Citazione:
Non è nemmeno dimostrata l'esistenza della mafia, se è solo per quello
Stai scherzando spero, allora la DIA con Falcone e Borsellino hanno e stanno combattendo una mera teoria? Mah...

Citazione:
A volte dovrebbero bastare semplici ragionamenti, per arrivare a certe conclusioni. Comunque: il flusso di migranti genera migliaia di dollari a persona nel tratto subsahariano, e migliaia di euro al giorno per chi accoglie qualche decina di migranti in Italia. Se tu vuoi credere che l'unico segmento della tratta libero da corruzione sia il transitio nel mediterraneo, sei liberissimo di farlo. A me la vita ha insegnato diversamente.
E ancora, il procuratore Zuccaro parla di "Ipotesi di reato"; a meno che tu non sei al corrente di cose che noi non sappiamo la logica impone, quantomeno, un po' di prudenza. Non credi?
Haytham
#56 Haytham 2017-08-15 11:48
Citazione:
Tutta questa faccenda dei migranti mette ancora una volta in luce la grande ipocrisia e il grande cinismo del mondo occidentale: andiamo in Africa a colonizzare, a uccidere e derubare, portando via tutte le ricchezze di quel continente e riducendo il suo popolo alla fame. E poi, quando questi scappano per venire a cercare un pezzo di pane, noi li trasformiamo in merce di scambio, e utilizziamo la scusa del "dovere umanitario" per mettere in piedi un meccanismo di supporto economico che permette alle cooperative legate ai partiti di guadagnare cifre spaventose.
In realtà, si esprime efficacemente in queste frasi il concetto di buonismo che, a parole, si vuol tanto condannare su questo portale. Si sberleffano sinistrorsi e giacobini assortiti, ma non vedo in fondo una grossa differenza di vedute con essi da parte dei brillanti commentatori di questo articolo. Ed è incredibilmente miope intravedere i risvolti economici in queste vicende, la partita si gioca su un piano vagamente più importante della carta straccia che si mette in tasca qualche parassita; ne va dell'esistenza stessa dell'Europa, intesa come civiltà. Quando lo realizzerete sarà troppo tardi, mentre quelli che denunciano la cosa sono da tempo bollati come fascisti, quando va bene.
Valdez
#57 Valdez 2017-08-15 12:52
Citazione:
#8 angelo88

Massimo
Citazione: E' proprio quella che svela l'ipocrisia. Com'è, fino a ieri rischiavi tranquillamente la vita in mare "per salvare vite umane", e oggi che non puoi più lucrarci sopra di colpo diventa tutto pericoloso?....


Ieri rischiavi la vita per salvare delle vite perchè NON era reato farlo. Oggi in Italia, la "legalità" vale più della vita umana, è inutile girarci attorno. In questo momento stanno morendo a migliaia, ma al popolino italiota basta sapere che è "illegale salvarli" per avere la coscienza a posto.
Ci dici quale legge adesso proibisce il salvataggio di gente in mare?
Il discorso è un altro, non si è reso illegale il salvataggio (quello vero), ma si è semplicemente regolamentato, per evitare il traffico di esseri umani, camuffato da salvataggio (finto).

Le navi ONG forti della protezione data dai loro finanziatori mondialisti erano abituati a fregarsene delle leggi, ovviamente tutto avveniva con la compiacenza del governo italiano.

Quando il fatto che questi “salvataggi” avvenivano troppo vicini alle coste libiche ha spinto il Procuratore di Catania C. Zuccaro ed ipotizzare il reato di traffico di esseri umani: telefonate dalla Libia avvertivano della partenza dei barconi e le navi ONG si facevano trovare sul posto (gli organi d’indagine ipotizzano le situazioni di reato in base alle loro conoscenze, i reati li accerta il Tribunale).

Sull’ondata dello sdegno che palesava ciò che fino allora si era supposto, e la dimostrazione della debolezza (o complicità) del Governo, il ministro Minniti ha dovuto emanare una legge che regolasse la condotta di queste ONG al fine dell’attracco delle loro navi nei porti italiani, oltre che velocizzare le procedure di rimpatrio di chi non ha diritto di asilo.

Le migliaia (?) di morti in mare le ha sulla coscienza chi garantisce i soccorsi sempre e comunque (per la soddisfazione del popolino buonista) e quindi spinge i migranti a provare la traversata, se domani sparissero tutte le navi di soccorso (militari e ONG), di fronte alla certezza del naufragio sparirebbero gradualmente anche i barconi.

Australia docet.
ilgiornale.it/.../...
raba1980
#58 raba1980 2017-08-15 13:25
Non mi reputo un razzista ma in fondo nessuno di noi crede di esserlo. Ho sempre considerato i flussi migratori come un qualcosa che è sempre successo ed è la logica conseguenza del progresso, ho sempre pensato che la nostra società avesse bisogno di una dose di immigrazione per essere rivitalizzata. Adesso che vedo tutto lo schifo e il falso buonismo attorno al problema immigrazione, credo di essere diventato un razzista, se così si può dire. Non sopporto più questa masnada di immigrati che ciondolano nei nostri comuni, perditempo senza nessun controllo e nessun futuro possibile di integrazione. Sono tutti giovani, maschi, fisicamente prestanti, nessun segno di sofferenza o disagio, probabilmente non hanno mai lavorato. Chi sono? Cosa vogliono? Chi controlla le loro identità? Non c'è dibattito, non esiste discussione che non sfoci in una settaria classificazione tra razzista e buonista.
Questa non è altro che una programmata invasione, lenta ed inesorabile con il beneplacito aiuto e consenso della nostra venduta classe politica. Tra poco questi sfaccendati, stanchi di bighellonare in giro, si organizzeranno in bande e poi come ci difenderemo? Chi ci difenderà? I nostri viziati ragazzotti ventenni che pensano solo a moto, iPhone e cazzeggi vari tra disco pub, birre e cazzate? Questi "immigranti" sono svegli, affamati ed arrabbiati, hanno chiaro il loro obiettivo e noi non abbiamo niente per fermarli. Fosse per me li affonderei in mare, loro e tutte le navi Delle cosiddette ONG. Un qualsiasi sistema si regge su un equilibrio, quando le tensioni sono eccessive c'è un brusco e violento ritorno all'equilibrio, vedremo quanto vorranno tirare la corda.
LICIO
#59 LICIO 2017-08-15 14:02
QUOTO AL CENTO PER CENTO !!!
Sertes
#60 Sertes 2017-08-15 14:22
Citazione raba1980:
Non mi reputo un razzista ma ... Fosse per me li affonderei in mare, loro e tutte le navi Delle cosiddette ONG.

:roll:
Teoclasto
#61 Teoclasto 2017-08-15 14:54
@#58 raba1980
Citazione:
Un qualsiasi sistema si regge su un equilibrio, quando le tensioni sono eccessive c'è un brusco e violento ritorno all'equilibrio, vedremo quanto vorranno tirare la corda.
Non sono così ottimista: nel pentolone della rana in bollitura ci siamo da tempo, e il fuoco che lo alimenta ha origini antiche e premeditate: concetti distorti di "uguaglianza", "razzismo", "accoglienza", (non)"confini", ecc. hanno obnubilato la capacità dei più di comprendere quanto sta realmente accadendo. Sistematicamente la finestra di Overton percettiva è stata lentamente spostata e ha portato, soprattutto nella nostra gioventù rammollita, a ritenere "normali" quelle che sono aberrazioni del più semplice buon senso (es. che se uno vuole venire a casa mia, non invitato e ospite non gradito, basta che si metta in una barchetta (*) diretta nel paese dei balocchi, e da ciò deriva il mio obbligo di andarlo a prendere!: follia pura!; oppure che si debbano sempre accettare usi e costumi altrui solo nel nome del "rispetto": grande imbecillità). Abbiamo perduto il buon senso di saper (e, con leggi fatte ad arte, pure di "poter") dire le cose per come stanno.
Riusciremo a saltar fuori dal pentolone in tempo?
Mi auguro che questa reazione avvenga, da parte degli italioti, quanto prima, anche se temo sia già troppo tardi...

(*) e comunque, anche questa è una strategia per distogliere l'attenzione: il prestigiatore abile dell'invasione attira l'attenzione verso il suo gesto più evidente (i barconi), mentre il trucco avviene altrove (l'invasione silenziosa, attraverso i canali soliti e i confini inesistenti, di miriadi di persone provenienti da ogni dove: ma vi guardate in giro? Non vedete che marea di pakistani e bangladesi, cinesi, gente dell'est, ... sta piano piano riempiendo questa fogna di paese?)
ARULA
#62 ARULA 2017-08-15 16:33
@61 Teoclasto

Onestamente no. Io vivo in Sicilia e qui vediamo solo Africani perché è qui che ce li portano.

Per il resto quoto. L'acqua del pentolone è già bollente e non si è visto niente.
Maksi
#63 Maksi 2017-08-15 16:42
Messaggio d'amore per stemperare i bollenti spiriti :-D

Teoclasto
#64 Teoclasto 2017-08-15 16:59
@#62 ARULA
Qui al nord invece va proprio così... :-(
Mi è capitato recentemente di vedere immigrazione anche in paesetti sperduti che mai avrei creduto appetiti dai newcomers...

@#63 Maksi
Ma l'hai messo tu il commento al filmato? Questo c'entra con l'Africa come il mio amore per la musica c'entra con il jazz...
Valdez
#65 Valdez 2017-08-15 18:15
Citazione:
#49 sono_io
Non è ancora dimostrato nessun flusso economico fra chi accoglie, e riceve i famosi 35€, e chi soccorre. Con questi dati l’articolo e molti dei commenti sarebbero da ripensare.
Molte ONG fruiscono del 5x1000, comunque se lo stato italiano da loro una parte delle nostre tasse loro le gestiscono come credono e non si discute, comunque è discutibile che questi finanziamenti vadano per azioni contrarie agli interessi dello stato (almeno quelli "ufficiali").

ilgiornale.it/.../...

Interessante notare come nell’articolo si evidenzia come con l’aumento del numero di navi delle ONG presenti nel mediterraneo abbia provocato un aumento della mortalità (più navi, più barconi).

Sicuramente anche senza accordi “commerciali” veri e propri gli uni si avvantaggiano degli altri: quando attraccano in Italia navi ONG cariche di persone, le cooperative (di qualsiasi colore) vedono accrescere i loro introiti.

Certo per le ONG qualche milione di soldi pubblici non guastano, tuttavia quelle finanziate dai grandi gruppi economici mondialisti questi sono briciole rispetto alla loro potenza economica, possono tranquillamente fare a meno dei 35€, anzi probabilmente il loro finanziamento supera quei guadagni. Che non sia dimostrato che ci siano flussi economici non è fondamentale, non è questo il loro obiettivo.

Evidentemente non mirano a vantaggi economici “immediati”, il loro è un progetto di lungo periodo, il loro scopo è diverso: è la destabilizzazione sociale dell’Europa, ovvero creare una serie di problemi per i quali loro già hanno pronta la “soluzione”.

La multiculturalità spacciata per conquista sociale non è altro che l’ANNULLAMENTO dell’identità individuale, della sua cultura, dei suoi valori, della sua storia (questo vale per gli immigrati ma soprattutto per gli autoctoni): un uomo che non ha conoscenza delle sue radici non ha ideali del suo futuro se non quello impostogli dalle istituzioni. Da qui deriva anche l’attacco frontale a tutte le istituzioni sociali tradizionali: famiglia, religione, diritto, etica, scuola, cultura, ecc.

Come diceva uno dei padri fondatori dell’ideale di (questa) Europa unita (con un fondo di razzismo), Kalergi, una popolazione meticcia “subumana” e senza riferimenti socio-culturali, è senza qualità e dedita più al soddisfacimento degli istinti che al raggiungimento degli ideali è più dominabile da parte di un gruppo dirigente politico-finanziario.
Pensoso
#66 Pensoso 2017-08-15 19:46
ritorna la storia dei telefonini;
è vero, ci sono telefonini di ultima generazione che costano poco, ci sono anche quelli che costano tanto, ma potete chiedere anche agli italiani: si possono comprare a rate.

ma soptattutto: cosa c'è di strano se una persona che paga migliaia di euro per emigrare si può permettere anche un telefonino?

poi sulla questione delle ONG, c'è molto da dire, ad esempio che li indirizza giustamente la Guardia Costiera italiana, e che più della metà dei salvataggi è fatta dalla guardia costiera, non dalle ONG; e che prima che arrivassero loro facevano tutto i militari italiani;

e che la situazione di pericolo spesso non è prevedibile, ed un salvataggio preventivo sicuramente è meglio di un salvataggio dopo la chiamata di aiuto, quando sicuramente quelli che non sanno nuotare sono già annegati, anche con l'acqua fermissima.

che ci sia un problema di diritti umani nel "accogliere" in Libia, invece che in Italia o altro paese europeo, mi pare evidente.
poi certo, con i diritti umani c'è chi si arricchisce, come c'è chi si arricchisce nel ramo alimentare, altrimenti la gente morirebbe di fame. L'importante è che non ci siano degli illeciti dietro, o dei comportamenti immorali. Ed anche se ci fossero comportamenti immorali, se poi almeno si accoglie meglio che in un lager, almeno si svolge un ruolo umanitario e si salvano alcune vite umane, in attesa del proprio miglioramento morale...
Pensoso
#67 Pensoso 2017-08-15 19:53
Identità individuale? forse si intendeva identità locale

poi possiamo anche parlare del fatto se non possano esistere gruppi dirigenti politico-finanziari che si richiamano all'identità tradizionale, dio, patria, famiglia... e se questi ideali non abbiano mai creato dei subumani (già usare questo termine, parlo della citazione, non dimostra una grande umanità)
Valdez
#68 Valdez 2017-08-15 22:24
Citazione:
#67 Pensoso
Identità individuale? forse si intendeva identità locale

poi possiamo anche parlare del fatto se non possano esistere gruppi dirigenti politico-finanziari che si richiamano all'identità tradizionale, dio, patria, famiglia...
Immagino ti riferissi a questo:

#65 Valdez
La multiculturalità spacciata per conquista sociale non è altro che l’ANNULLAMENTO dell’identità individuale, della sua cultura, dei suoi valori, della sua storia …
Da qui deriva anche l’attacco frontale a tutte le istituzioni sociali tradizionali: ...


I valori di una società sono locali, ma il senso di appartenenza è individuale.

Un individuo con una serie di valori che lo rendono “italiano” si sente “italiano” anche se “localmente” si trova all’estero; un individuo che “localmente” si trova in Italia ma cresciuto con una mescolanza di valori spesso in contraddizione tra loro non si sente “italiano” semplicemente perché non sa cos’è essere “italiano”.

Forse, ma attualmente i gruppi dirigenti politico- finanziari europei in nome del “politicamente corretto” e della “multiculturalità”, attuano strategie atte appunto a distruggere ogni riferimento alle tradizioni locali (matrimoni gay, teoria gender, simboli religiosi, immigrazione incontrollata, ecc.);

Citazione:
#67 Pensoso e se questi ideali non abbiano mai creato dei subumani (già usare questo termine, parlo della citazione, non dimostra una grande umanità)
E a questo

#65 Valdez
Come diceva uno dei padri fondatori dell’ideale di (questa) Europa unita (con un fondo di razzismo), Kalergi, una popolazione meticcia “subumana” ….


Non sono pensieri miei. Come ho detto è una citazione di Kalergi, e il termine “subumano” è esattamente quello riportato in un suo libro.
Ritenuto uno degli ispiratori dell’Unione Europea è celebrato tanto quanto sono tenuti occultati i suoi libri.
Ebola
#69 Ebola 2017-08-15 22:25
Ma poi non è molto chiara la posizione di chi piuttosto che firmare un codice di comportamento e continuare a salvare vite (forse un po' meno) preferisce non firmare un codice di comportamento cessando di salvare tutte le potenziali vittime
Teoclasto
#70 Teoclasto 2017-08-16 00:10
@#66 Pensoso
Citazione:
cosa c'è di strano se una persona che paga migliaia di euro per emigrare si può permettere anche un telefonino?
Che paghino veramente loro, è cosa da dimostrare: può darsi vi sia qualcuno che paga "per" loro, e vista la filantropia di tanti pescecani che, sorprendentemente, di fronte a nessuno scrupolo quando si tratta di speculare e rovinare stati interi, poi "generosamente" donano denaro per queste nobili cause...
Se poi veramente uno si può permettere migliaia di euro (che in quei posti non credo siano poco), che emigra a fare?
Citazione:
ed un salvataggio preventivo sicuramente è meglio di un salvataggio dopo la chiamata di aiuto
Resto basito di come il monopensiero accoglista abbia mietuto tante vittime nel campo di battaglia del buon senso: un conto è il (doveroso) soccorso in mare di imbarcazioni impegnate nel loro tragitto con meta/finalità "altra" rispetto a quella accogliona; tutt'altra cosa è dover sottostare alla logica che obblighi ad accogliere chi, non invitato né voluto, intraprenda un viaggio periglioso sapendo che, in ogni caso, l'essersi messo in una simile condizione gli permetterà di ottenere il suo scopo (essere recuperato dagli accoglioni). Senza contare la responsabilità del paese che permette le partenze: cosa da risolvere militarmente, se fossimo uno stato serio e non la barzelletta del mondo.
Non mi si venga a dire che i "migranti" non sanno i pericoli che corrono e non conoscono la loro meta, perché, come dimostrato anche da uno dei filmati pubblicati in questo blog, vi è chi li informa preventivamente e benissimo; inoltre, arrivati in loco si rivelano bravissimi nella navigazione in rete (ricordo una recente protesta per la sospensione del wireless libero in un centro di raccolta della mia regione... e pensare che stavano morendo di fame, secondo la vulgata accogliona...): siamo nel mondo globale, mica nell'oscurantismo... purtroppo! :-?
Tizio.8020
#71 Tizio.8020 2017-08-16 07:46
Io resto basito da certi ragionamenti!
Adesso mi vorreste venire a convincere che è "normale" avere un cellulare funzionante ed è "normale" che "ci debba essere" un segnale wireless libero funzionante" nei centri di accoglienza?
Io a casa mia NON ho la line atelefonica, e nemmeno c'è modo di poterla avere; devi navigare con sistemi come il Wi-Max ed i vari modem mobili.
Beh, io pago due di questi sistemi e non funzionano mai, e quando protesti ti dicono che "è così".
Questi lo vorrebbero funzionante e pure gratis!!!
Io ho un vecchissimo Nokia 1208, ma in famiglia abbiamo degli smartphone.
Su nove componenti, le connessioni dati funzionanti sono quattro, ma le ragazze se le pagano da sole.
Però le famiglie che conosco che hanno seri problemi di denaro, il cellulare ce l'hanno, ma senza avere l'adsl a casa.
Semplicemente non se la possono permettere: quando fatichi a mangiare, non ti preoccupi sicuramente di avere Internet.
Nemmeno hanno l'auto, se è per quello.

E parlo di gente, italiani e stranieri, che vivono qui da anni, nessun ente li aiuta (men che meno lo Stato), e veramente faticano.
E quindi per quale stracazzo di motivo mi dovrei preocupare di dare vitto, alloggio e wireless a dei giovani stranieri????
mabel
#72 mabel 2017-08-16 09:44
Certo che è una questione di soldi, lo è sempre stato, sempre lo sarà! In un mondo dove vige il potere del denaro è ovvio che sia così. E' dall'avvento dell'euro che è stato creato il business degli immigrati. Infatti quando vi era la lira i migranti, seppur in numero minore rispetto agli ultimi anni, arrivavano in italia ma vi transitavano! Vi transitavano solamente per andarsene negli altri paesi dell'europa dove la moneta era più forte. Non era affatto conveniente rimanere in italia con una moneta così debole. Detto dai lampedusani stessi, che ho avuto modo di conoscere andando a visitare l'isola per varie volte tra gli anni 90 e primi duemila, gli sbarchi ci sono sempre stati sull'isola e il traffico umano ed economico pure! Infatti basti pensare a come possano quei poveracci arrivare sull'isola e poi per incanto sparire nel nulla. Perchè il business creato tocca livelli altissimi dello stato. Perchè quei poveracci pagano per arrivare a lampedusa... ma come fanno poi ad arrivare in sicilia e perdersi nelle reti dello sfruttamento politico-mafisoso? Semplice, pagano pure quelli che li portano in sicilia e quelli che non possono pagare rimangono nel centro-lager di lampedusa. Quel centro di "accoglienza" che non ha i cessi funzionanti (2 o 3 per centinaia di persone è ovvio che si rompano di continuo e non funzionino) quando invece basterebbe mettere i cessi biochimci come ci sono nei concerti.... E chi li porta dunque in sicilia a lavorare nei campi spaccandosi la schiena sotto il sole cocente per 10 euro al giorno sottomessi al caporalato ben presente? LE FORZE DELL'ORDINE, si si signori miei, proprio loro! Stato e forze ordine colluse col traffico umano del business mafioso creato. E' sotto gli occhi di tutti ma nessuno lo dice. Ecco quindi che il popolo italiano in sè ha la carta perdente per il proprio futuro! Perchè l'italiano stesso non parla, non reagisce è addormentato e plasmato bene dal proprio status sottoculturale che da ormai più di vent'anni ha distrutto definitivamente l'italia, la sua cultura, la sua morale e i prorpi principi sui quali ergersi. Italia paese e popolo di merda!
Teoclasto
#73 Teoclasto 2017-08-16 10:11
@#71 Tizio.8020
Il mio riferimento al "wireless libero" richiesto dai "migranti" (ricercare -in rete- per credere!) si riferiva all'evidenza che queste "risorse" sapevano/sanno benissimo come vanno le cose e non giungono nel paese dei balocchi impreparati, e come possono vedere i loro predecessori festanti in qualche albergo riservato loro dalla carità accogliona, così possono vedere realtà meno gioiose -e qualche volta tragiche- riguardanti la terra promessa degli italioti.
[Sul "diritto" di accesso alla rete si potrebbe poi aprire una discussione a parte, slegata dall'argomento di cui stiamo parlando...]
Quello che comunque mi deprime è constatare come nel paese dei citrulli regni il caos perenne ad ogni livello della macchina amministrativo/giudiziaria che dovrebbe garantire un minimo d'ordine nella vita quotidiana degli italioti.
Un tempo (prima del 1989) almeno i danni erano limitati dall'esistenza certa di confini e nazione che rendevano il controllo del territorio e la gestione di giustizia ed ordine pubblico ancora possibili.
La valanga ha cominciato a muoversi dopo la sciagurata esplosione balcanica e con la prima invasione albanese; la maledetta Unione Europea, l'abolizione dei (sacrosanti) confini e la concomitante globalizzazione hanno fatto il resto, e siamo stati travolti (e seppelliti) da eventi assolutamente prevedibili e contro i quali -complice anche l'ideologia del "volemose bene" dominante- non si è voluta opporre alcuna resistenza sistematica.
Il codice penale è stato ammorbidito, i "diritti" dei delinquenti sono cresciuti a dismisura, non si sono costruite nuove carceri (guai punire!), e così la feccia matricolata di mezzo mondo è piombata nel belpaese-gruviera con diritto di impunità.
Tanti che un paio di anni fa si scagliavano contro il sottoscritto che denunciava l'evidenza di queste cose adesso tacciono perché sotterrati dai fatti di cronaca di ogni giorno, e non mi riferisco (solo) all'immigrazione dall'Africa e alle sue ricadute sociali...
Sono talmente disperato dalla situazione dell'Italia e dalla pochezza dei suoi governanti/politici, che mi viene da rimpiangere il cinghialone abbattuto con il colpo di stato camuffato del '92...
:-?
angelo88
#74 angelo88 2017-08-16 10:43
Tizio. 8020
Citazione:
Io resto basito da certi ragionamenti! Adesso mi vorreste venire a convincere che è "normale" avere un cellulare funzionante ed è "normale" che "ci debba essere" un segnale wireless libero funzionante" nei centri di accoglienza? Io a casa mia NON ho la line atelefonica, e nemmeno c'è modo di poterla avere; devi navigare con sistemi come il Wi-Max ed i vari modem mobili. Beh, io pago due di questi sistemi e non funzionano mai, e quando protesti ti dicono che "è così". Questi lo vorrebbero funzionante e pure gratis!!! Io ho un vecchissimo Nokia 1208, ma in famiglia abbiamo degli smartphone. Su nove componenti, le connessioni dati funzionanti sono quattro, ma le ragazze se le pagano da sole. Però le famiglie che conosco che hanno seri problemi di denaro, il cellulare ce l'hanno, ma senza avere l'adsl a casa. Semplicemente non se la possono permettere: quando fatichi a mangiare, non ti preoccupi sicuramente di avere Internet. Nemmeno hanno l'auto, se è per quello. E parlo di gente, italiani e stranieri, che vivono qui da anni, nessun ente li aiuta (men che meno lo Stato), e veramente faticano. E quindi per quale stracazzo di motivo mi dovrei preocupare di dare vitto, alloggio e wireless a dei giovani stranieri????
Resto basito pure io! Ma ti sei risposto da solo: SEI A CASA TUA!!

Allora, seguendo questo tuo ragionamento, VIA il wifi (e non wireless!) dagli ospedali, dai luoghi pubblici, dalle scuole..solo in luoghi privati.
Avete la concezione borghese della rete, come se l'unico uso è smanettarsi sui siti porno o ascoltare musica o vedere film. La rete serve per comunicare con chi magari è lontano da te; se sei lontano da casa e hai lasciato moglie o figli credo che sia un tantino importante, no?
Non è un caso che l'Onu ha ratificato che l'accesso alla rete è un diritto umano: è vietato vietare l'accesso.
www.ilfattoquotidiano.it/.../2878818

Ma tant'è... Certa gente sarà sempre gelosa del cellulare, e se non fosse per quello, dei vestiti e delle mutande.
La lotta tra poveri continua!
Teoclasto
#75 Teoclasto 2017-08-16 11:14
@ #74 angelo88
Citazione:
Non è un caso che l'Onu ha ratificato che l'accesso alla rete è un diritto umano: è vietato vietare l'accesso.
"Vietato vietare" (a parte l'antinomia) non significa obbligare uno stato a fornire wireless gratis...

Comunque, a parte la polemica sulle proteste dei "migranti", sulla questione strettamente "burocratica" legata all'accesso alla rete, lo Stato dovrebbe garantire, visto che oramai molte pratiche amministrative/fiscali/commerciali si possono espletare solo online, la possibilità a chiunque di accedere liberamente a questi servizi.
angelo88
#76 angelo88 2017-08-16 11:33
Teoclasto

Citazione:
"Vietato vietare" (a parte l'antinomia) non significa obbligare uno stato a fornire wireless gratis...
Aridaje, non wireless ma wifi gratis. :-) E sì, è obbligatorio in alcuni casi, al pari dell'acqua, luce e gas e dei mezzi di prima necessità.
Teoclasto
#77 Teoclasto 2017-08-16 16:02
@#76 angelo88
Citazione:
Aridaje, non wireless ma wifi gratis.
Già, hai ragione, l'età mi obnubila la mente... :-(

Che sia a causa di questo: www.youtube.com/watch?v=xTk5pKVR5mI ? :hammer:
Ciao!
ARULA
#78 ARULA 2017-08-16 17:23
Ok, adesso abbiamo capito, ufficialmente, come riescono ad avere lo smartphone.

Citazione:
Letizia Monaco, presidente della “Comunità accogliente” di Mercogliano, impegnata con il Centro Donna Avellino “Ni una menos” e l'associazione “Diritti del cittadino”, nell'organizzazione della manifestazione di martedì (alle 16, Villa Comunale di Avellino), a favore dell'accoglienza e della pace, non si trattiene più. E sulla questione “telefonino”, che agita il sonno di quanti sono contro i migranti a prescindere, spiega: «Li comprano grazie ai pocket money. O mettono i soldi da parte. O vengono trattenuti – due euro e cinquanta al giorno – dagli operatori dei centri.
Volete sapere perchè gli immigrati protestano per cose che secondo voi sono assurde?Secondo me il problema è nato a monte. Qualcuno da qualche anno gira per i villaggi e le città dell'Africa sud sahariana e propone come meta l'Italia promettendo i soldi del viaggio e una volta arrivati vitto e alloggio più vari benefit, che non vi sto' ad elencare perché sono mie speculazioni, compresa l'immunità.

Pensate che sbagli? Io non credo. Perché per quanto costa il viaggio (anche 2000 euro) il reddito minimo quanto dovrebbe essere da quelle parti? Chi si potrebbe permettere di pagarlo? Mio suocero è stato 10 anni in Nigeria e mi ha sempre raccontato che anche la vita umana lì non vale molto e niente può giustificare un capitale di migliaia di euro. Non hai modo di metterteli da parte né di sopravvivere se sanno che li hai.
Teoclasto
#79 Teoclasto 2017-08-16 17:36
@#78 ARULA
Citazione:
Qualcuno da qualche anno gira per i villaggi e le città dell'Africa sud sahariana e propone come meta l'Italia promettendo i soldi del viaggio e una volta arrivati vitto e alloggio più vari benefit
Appunto! :idea:
paeven
#80 paeven 2017-08-16 17:37
Il potere politico/legislativo non teme piu di essere bollato come anti-etico perchè tutti gli altri poteri (...fino al quinto) sono vicendevolemente collusi con questo status quo di "sfrutta la situazione e fatti soldi e potere a piu non posso". Penso che al fine di migliorare la visione delle fatti bisognerebbe guardare lo svolgersi degli eventi anche sotto il profilo massonico che da diversi autori (Ferruccio Pinotti, Giole Magaldi...) funge da effettivo palcoscenico degli eventi di grossa portata internazionale.
Tizio.8020
#81 Tizio.8020 2017-08-16 20:21
#76 angelo88
Citazione:
Teoclasto

Citazione:

"Vietato vietare" (a parte l'antinomia) non significa obbligare uno stato a fornire wireless gratis...

Aridaje, non wireless ma wifi gratis. :-) E sì, è obbligatorio in alcuni casi, al pari dell'acqua, luce e gas e dei mezzi di prima necessità.
E chi lo obbliga lo Stato a fornire Wi-Fi ovunque?
Ci pensi tu?
Forse non lo sai , ma nemmeno avere l'acqua "è obbligatorio".
Noi l'abbiamo avuta solo nel 1985, e stendendoci 1 km esatto di tubo da soli.
E ti posso garantire che diverse località ancora adesso non ce l'hanno.
Ma di che stai a parlare?
Nessuno ti "vieta l'accesso": semplicemente non c'è la linea telefonica.
Cavoli tuoi come fai.

E parlando di "Wi-Fi" o "Wireless: se non c'è il collegamento "wireless", mi dici come ti connetti con uno smartphone ad Internet?
Un cavo lan per ognuno????
redribbon
#82 redribbon 2017-08-16 22:18
Citazione:
#74 angelo88
Non è un caso che l'Onu ha ratificato che l'accesso alla rete è un diritto umano: è vietato vietare l'accesso
www.ilfattoquotidiano.it/.../2878818
Ah si, senti, siccome difetto della conoscenza delle risoluzioni ONU, sai o sapete se l'ONU ha fatto altrettanto per le cure mediche? Vale a dire, se ha stabilito che le cure mediche sono un diritto universalmente riconosciuto, per garantire il quale gli Stati non dovrebbero privatizzarlo?
Non ho sentito, ma può essere che sia perchè seguo pochissimo le news dei media distorti, l'ONU tuonare a più riprese contro il sistema di assicurazioni mediche private che c'è negli USA (vedere sicko di Michael Moore).

Poi, per accedere alla rete c'è bisogno di un computer o smarthphone,
questi, peraltro molti impegnati a estrarre il coltan dalle miniere per farci smarthphone e pc,
hanno tutti un pc in casa per navigare?



Ma ce l'hanno una casa?
E da mangiare?
Come vivono?
Mangiare, salute, casa, non sono diritti umani fondamentali che dovrebbero venire prima di internet?
Com'è che l'ONU se ne viene fuori blaterando su internet ma non su cose fondamentali che vengono prima?
Forse perchè qualcuno intende usare internet come uno strumento per veicolare la prospettiva sulla realtà all'occidentale, e quindi il giusto modo di pensare a cui tutti dovrebbero adeguarsi, o comunque assuefarsi?
Internet (che ha pure lati positivi) come arma per de-culturizzare ed omologare tutti?
Tizio.8020
#83 Tizio.8020 2017-08-17 07:33
Ma pensa te!
Non è vietato morire di fame, è vietato "non avere Internet" .
Questo o c'è o ci fa...
baciccio
#84 baciccio 2017-08-17 08:19
Posto un intervento di Gianfranco la Grassa pubblicato ieri su Facebook . Ecco come si va sviluppando sotto i nostri occhi la questione dei " migranti".

Gianfranco la Grassa
15 ore fa ·

Ho copiato e incollato da altra pagina. Mi pare giusto farne pubblicità, ma certamente occorrerà un supplemento di verifica, indagine o che so io. Perché è in effetti del tutto fuori misura il fatto denunciato. Se fosse vero, si dovrebbero veramente prendere i vari "buonisti accoglienti" e avviarli ad esecuzioni sommarie. Se nessuno lo facesse, vuol dire che questa popolazione è ormai andata. Tuttavia, lo ripeto, prima bisogna essere sicuri di una simile enormità; sembra eccessiva pur conoscendo cosa sono ormai certi degenerati di "sinistra". Teniamolo presente per il momento
***********
Stento a credere ma la lettera è firmata
"Un anno fa mi sono laureato in Viticoltura e enologia. Oggi sto facendo un tirocinio in provincia di Reggio Emilia, facendo molti sacrifici: percepisco 450 € di rimborso spese, nulla più.
Ieri, nell'azienda dove sto lavorando, è venuto un rappresentante di una cooperativa di accoglienza della zona. Voleva proporre 3 ragazzi, che grazie al progetto Lift possono essere assunti, con un contratto di tirocinio, con un rimborso spese di 450 € interamente corrisposto dallo Stato, non dal proprietario dell'azienda (come nel mio caso).
Quest'uomo ha aggiunto anche che i ragazzi usufruiscono di vitto e alloggio presso la struttura che lui rappresenta, e percepiscono anche un pocket money mensile di 75 € per le piccole spese.
Io sono in camper da 5 mesi perché con il "rimborso spese" riesco si e no a pagarmi il cibo, loro hanno una camera e gli viene fornito pranzo e cena, oltre alla colazione.
Ma la cosa più incredibile deve ancora arrivare...
Sono andato a leggermi le condizioni di questo "progetto Lift" e leggo che gli immigrati non possono lavorare per più di 30 ore settimanali... Io ne lavoro 40!
Siamo all"assurdo! Da domani chiunque abbia una ditta può avere manovalanza gratuita (che paghiamo noi cittadini) e non assumerà più nessuno, nemmeno un pulcioso neolaureato a 450 €, non gli conviene più. Paghiamo delle cooperative di accoglienza e gli immigrati che accolgono per prendere il nostro posto nel mondo del lavoro, e nessuno dice nulla?
Matteo Mattioli"
Valdez
#85 Valdez 2017-08-17 11:06
Citazione:
#84 baciccio

Posto un intervento di Gianfranco la Grassa pubblicato ieri su Facebook . Ecco come si va sviluppando sotto i nostri occhi la questione dei " migranti"
... Mi pare giusto farne pubblicità, ma certamente occorrerà un supplemento di verifica, indagine o che so io. Perché è in effetti del tutto fuori misura il fatto denunciato. Se fosse vero, si dovrebbero veramente prendere i vari "buonisti accoglienti" e avviarli ad esecuzioni sommarie. Se nessuno lo facesse, vuol dire che questa popolazione è ormai andata. Tuttavia, lo ripeto, prima bisogna essere sicuri di una simile enormità; sembra eccessiva pur conoscendo cosa sono ormai certi degenerati di "sinistra". Teniamolo presente per il momento...
Sì il “Progetto lift” esiste dal 2013 e probabilmente è stato rinnovato fino ad oggi.

E’ un progetto di una SPA del Ministero dell’Economia e Finanze

it.wikipedia.org/wiki/Italia_Lavoro

che col progetto “Lift” destina “fondi comunitari” attraverso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

prefettura.it/.../...

Credevo che l’accoglienza nell’immediato servisse solo per far guadagnare le coop, e che almeno finché i “Richiedenti asilo”, rimanevano nei centri non facessero concorrenza sleale ai nostri giovani. Purtroppo sembra che con le NOSTRE TASSE la nostra “bell’Europa”con la collaborazione del Governo Italiano toglie il futuro ai nostri figli.

Stando in Italia è d’uopo chiedersi, per mettere in moto tutto questo oltre all’immigrato chi ci guadagna? E quanto ci costa?
Carbonaro79
#86 Carbonaro79 2017-08-17 11:07
Sarò piu tranquillo quando vedrò dei rimpatri di massa, questi ghetti di uomini in età militare non mi piacciono per niente , io sono pronto e voi? Io li vedo alla sera che si allenano corsa esercizi in gruppo ecc.. (in autonomia senza controlli) ben nutriti e aggressivi basta vedere come reagiscono alla richiesta del biglietto del autobus.
Cosi non può continuare o scoppiano loro o qualcuno di noi manca solo la scintilla.
La colpa è della gestione sbagliata del flusso e gestione di queste persone, qui in Sardegna una bomba è già stata esplodere, per nessun motivo apparente, stiamo a vedere.
Tizio.8020
#87 Tizio.8020 2017-08-17 12:35
#86 Carbonaro79

La "colpa" non è della "gestione sbagliata del flusso".

E' una cosa voluta, mettiamocelo in testa.

Io non so più dove sbattere la testa per risolvere la storia dei vaccini ai figli; debbo pagare affitto, bollette e tutto il resto con la paga di un artigiano, quindi ben poca roba.
Poi, parli con stranieri residenti qui, e ti "sfottono" amichevolmente perchè tu, con nove perosne a carico, paghi 600 € di affitto.
"Loro" sono 5 fratelli tunisini, ognuno con famiglia, ed hanno ciascuno una caa affidata dal Comuneu,e pagano di "affitto" meno di 100 € al mese.
Ho chiesto come sia possibile che abbiano dato una casa ciascuno, dato il basso reddito che hanno.
Risposta: il Comune li aiuta dandogli qualcosa, oltre ad assegno per i figli, aiuto sulle bollette del gas/corrente/acqua...
Noi siamo in 9, mai ci hanno dato 1 centesimo, la casa dobbiamo pagarcela.
E posso garantire che se il mio reddito fosse stato appena appena inferiore, non avrebbero concesso a mia moglie di portare i figli qui.

CI STANNO PIGLIANDO PER IL CULO.


Mio figlio ha rifiutato un contratto da Norauto (ha il diploma di meccanico).
L'avrebbero assunto con la "Garanzia Giovani", doveva dare disponivbilità dalle 08,00 alle 20,00 sette giorni su sette,ma avrebbe lavorato "solo" 40 ore.
Le altre, doveva stare disponibile.
La paga?
I 470 € corrisposti dall'Europa grazie appunto alla "Garanzia Giovani".
Fammi capire: io mi tengo disponibile 12 ore al gionro per sette giorni (quindi stacchi, aspetti e rimonti), per 470 € al mese pagati da'Europa????
A raccogliere la frutta pagano mooolto di più.

Stanno ponendo le condizioni per una tremenda "guerra fra poveri", di modo da distrarre le incazzature ed incanalarle altrove.
Se ci si scanna fra poveri, non si dà l'assalto al Palazzo!!!!
ARULA
#88 ARULA 2017-08-17 14:51
87 Tizio.8020
Citazione:
CI STANNO PIGLIANDI PER IL CULO.
"Solo" questa è la verità. Il resto sono speculazioni.

Nessun problema è irrisolvibile.
Perché per quanto ci costa tenerli ci costerebbe di meno rimpatriarli.

Nelle procure dicono che non possono perché non dichiarano la nazionalità e l'identità. Benissimo: Se non so quale è la tua reale situazione per me non hai diritto all'asilo. E se continui a non dirmi chi sei ti lascio nel primo centro di raccolta profughi dell'Africa.

Ci vuole un anno di buon lavoro.
E quando se li vedono rimpatriare nei posti di origine possono fare tutta la propaganda che vogliono, non parte più nessuno.
Problema risolto per sempre.

E non uscitemi il problema dei diritti umani... In tutti i paesi del mondo che non vogliono i clandestini fanno così. Basta dimostrarlo a chiunque ti esce sta cretinata.

Se si vuole...
peonia
#89 peonia 2017-08-17 15:42
non so se Polaris lo ha pubblicato anche qui, ma l'ho preso dal suo post in Commenti Liberi e vale la pena di vederlo, ci sono molte risposte!

www.youtube.com/watch?v=bGbYhITYK9s
ARULA
#90 ARULA 2017-08-17 16:29
Si peonia, conferma molte cose che pensavamo anche noi.
Carbonaro79
#91 Carbonaro79 2017-08-18 10:01
Ma lo si nota proprio dal fisico che hanno per mantenerlo cosi devi dare un buon apporto di proteine e pochi carboidrati, questi la fame non sanno cosa sia
Quella della guerra tra poveri si concordo é evidente
Ma tendo a non accettare un declassamento dei miei diritti per livellarmi al loro standard
Voterò chi parlerà di rimpatri e per ora ho sentito solo di maio dire questa parolina magica (ammesso che voteremo)
Sertes
#92 Sertes 2017-08-18 10:12
Leggendo alcuni discorsi qui, tra richieste di affondamenti e di rimpatri forzati, succede una cosa che pensavo impossibilie: si rivaluta la Boldrini.
Voterei volentieri chiunque proponesse di togliere la casa ai razzisti italiani e darla agli immigrati.
Si potrebbe poi fare una norma relativa al fatto che chi ha scritto negli ultimi 2 anni sul web la boiata degli immigrati in albergo pagati 35 euro al giorno che vengano deportati in libia e costretti a rientrare col barcone. Con i db me ne intendo, posso aiutare nel trovare i nomi. Gratis, ovviamente.

E' un sogno, lo so, ma bisogna sognare in grande.
Decalagon
#93 Decalagon 2017-08-18 11:01
Citazione:
Voterei volentieri chiunque proponesse di togliere la casa ai razzisti italiani e darla agli immigrati.
Ti seguirei a ruota :-)
Carbonaro79
#94 Carbonaro79 2017-08-18 12:24
Ma poi la casa devi toglierla anche agli immigrati che sono razzisti anch'essi dato che non stanno arrivando educati svedesi o pragmatici crucchi
Ma africani che si distinguono e massacrano per tribù ed etnie
Fidati che la nostra è una pagliuzza rispetto alla trave nel loro occhio
Io ho sempre parlato di rimpatri legali di chi non ha diritto
flor das aguas
#95 flor das aguas 2017-08-18 12:34
ah beh, continuate a fare il loro gioco, immigrati si', immigrati no, italiani razzisti, africani delinquenti, fascisti, comunisti...
"che epoca terribile quella in cui degli idioti governano dei ciechi" Shakespeare
Haytham
#96 Haytham 2017-08-18 14:17
Citazione:
Leggendo alcuni discorsi qui, tra richieste di affondamenti e di rimpatri forzati, succede una cosa che pensavo impossibilie: si rivaluta la Boldrini.
Voterei volentieri chiunque proponesse di togliere la casa ai razzisti italiani e darla agli immigrati.
"Gli ideologi mondialisti dicono ai nuovi antifà che “fascisti” sono tutti quelli per cui lo spirito di emancipazione dell’illuminismo non è in alcun modo accettabile, che non vogliono rinunciare ad alcuna identità collettiva, alle loro radici nella Tradizione etnica, nazionale e religiosa, che credono che l’uomo sia un maschio e la donna una femmina e che il matrimonio sia l’unione di un uomo e una donna, che amano il loro popolo, la loro stirpe e la loro storia, che vedono nella cultura non solo nichilismo, ma anche i valori della continuità e il Logos.

In breve, i “fascisti” sono tutti quelli che non sono d’accordo nel riconoscere a tutte le possibili perversioni lo status di diritto individuale, garantito e imposto dalla imperatività di una norma sociale e di legge. Le farneticazioni in tema di omosessualità e immigrazione con cui, da alcuni anni, siamo bombardati da una indecente presidente della Camera, sono un esempio emblematico di tale ripugnante mentalità progressista e mondialista. Per un antifascista di professione, ogni persona sana, equilibrata e normale è un “fascista”. E con un fascista, come dicono gli antifascisti, niente complimenti.

L’unico fascista buono è il fascista morto. La damnatio memoriae del fascismo si vorrebbe abbattere anche sui monumenti e sui simboli di un passato che non si tollera, ma soprattutto con il quale è insostenibile e atterrisce qualunque confronto. Perciò contro il fascismo tutto diventa lecito e possibile, lo Stato democratico evapora immediatamente per trasmutarsi in un sistema di coercizione e repressione di ogni dissenso, di inibizione di ogni manifestazione non conforme, di ogni libertà di espressione e di pensiero alternativi. Le leggi diventano speciali, anche alcune parole sono messe all’indice e proibite, anche il solo pensiero viene demonizzato come crimine in sé. L’incitazione all’odio e la caccia alle streghe assumono forme parossistiche, ma sempre giustificate e proposte ipocritamente come una difesa della libertà e della democrazia. La ferocia dei più buoni è impietosa e a tratti tragicamente ridicola, spinta com’è dalla sua assillante e paranoica smania di reprimere e vietare tutto il possibile."

ereticamente.net/.../...
Teoclasto
#97 Teoclasto 2017-08-19 00:27
@#96 Haytham
Di fronte ad iniziative come questa:
www.occhidellaguerra.it/.../
(ho copiato il link dal post #7 di cocis nella discussione sui fatti di Barcellona)
capisci che c'è ben poco da sperare per l'Europa intera.
Probabilmente chi commenta come nella citazione che hai riportato fa parte della stessa mandria di vittime sacrificali pronte a farsi scannare da chi considera i cristiani, nel migliore dei casi, solo esseri da sottomettere.
Mi vanno bene tutte le ipotesi complottiste di questo mondo: sicuramente, come i polli di Renzo, c'è qualcuno che, nascostamente (anche se sappiamo benissimo chi è), tiene saldamente i capponi per le zampe; purtroppo, chi si limita a questa visione "top-down", non comprende che i contendenti, visti "bottom-up", sono pure diversissimi per evoluzione, storia, cultura, religione e tradizioni, e che se anche informati ("proletari di tutto il mondo, unitevi!) dell'esistenza di... Renzos, continurebbero a beccarsi perché incompatibili e necessitanti di vivere ben separati e lontani, con in mezzo confini invalicabili.
www.paolobarnard.info/.../
E' questo il limite di ogni utopia politica: l'incapacità di vedere le cose per come realmente sono e senza la deformazione delle lenti assiomatiche del "sogno".
Per gli illusi idolatri della distopia mondialista, si potrebbe ben affermare che: "il sogno della Ragione genera mostri".
marcofa
#98 marcofa 2017-08-19 09:22
#24 aledjango

Aledjango sono d’accordo con te, però permettimi di dire che è abbastanza inspiegabile che persone spesso malconce, affamate, assetate, che vagano per la città, posseggano telefoni di ultima generazione.
Da dove arrivano sti smartphone? Li rubano? Glieli da qualcuno? Li comprano? Da qualche parte dovranno pure arrivare questi telefonini o no? Ti garantisco che queste domande sono in molti a porsele.
Ciò non toglie che se di solidarietà si deve trattare non bisogna tirarsi indietro, ma parlo di solidarietà vera e non di buonismo d’occasione.


oppo modello cinese 17 dollari smartphone ultima generazione
i cinesi hanno invaso il mondo con i cellulari smartphone basterebbe che tu cercassi su www.taobao.com
troveresti anche "gommoni per migranti" ecc ecc
caro amico il mondo e` globalizzato non e` che se chiude UNIEURO finisce il mondo :-D
marcofa
#99 marcofa 2017-08-19 09:25
prova a vedere sul sito www.taobao.com cosa costano realmente le merci ,rimarrai esterrefatto , per tua informazione i prezzi sono espressi in RMB valuta cinese il cambio si aggira 1euro=7.6 rmb.
da italia per acquistare devi usare ALIEXPRESS mentre da africa e molti paesi arabi ci pensano le organizzazioni cinesi a fare arrivare le merci a destinazione con costi di spedizione irrisori .
poi esiste un mercato parallello di materiale informatico usato quali cellulari pc tablet ecc ecc ,tutte merci che hanno da 1 a 3 anni di vita roba veramente buona e bella a prezzi da un tot al kg ,questa merce va a finire quasi tutta in africa.
per quanto riguarda internet , ci sono diverse soluzioni, esempio ti colleghi a wifi liberi che mettono a disposizione anche in italia la maggior parte dei locali ,oppure utilizzi schede prepagate africane arabe o cinesi , ne ho una io cinese che non funziona per le telefonate dirette ma fa il traffico dati ,cioe` internet ,a quel punto telefonare diventa semplice con whatsapp ,skype,telegram ,wechat ecc ecc .
potrei continuare ma BENVENUTO NEL XXI SECOLO
marcofa
#100 marcofa 2017-08-19 09:52
Citazione:
Voterei volentieri chiunque proponesse di togliere la casa ai razzisti italiani e darla agli immigrati. Si potrebbe poi fare una norma relativa al fatto che chi ha scritto negli ultimi 2 anni sul web la boiata degli immigrati in albergo pagati 35 euro al giorno che vengano deportati in libia e costretti a rientrare col barcone. Con i db me ne intendo, posso aiutare nel trovare i nomi. Gratis, ovviamente.
No gli immigrati non prendono 35 euro giorno solo 2 euro gli altri 33 sono per le organizzazioni che li gestiscono.
se sono adulti ed in salute costano allo stato 35 euro giorno di diaria ,se donne con bimbo piccolo o gravide il costo e` di 110 euro


premesso che in questo gioco ci sono diversi attori tra cui uno e` l immigrato che e` la merce ,gli unici che ci rimettono sono solo due attori di tutta questa storia, il primo attore che ci rimette ancche la camicia e` l immigrato=merce su cui si specula anche a costo della vita ,poi vengono tutti i cittadini che non partecipano alla spartizione deo guadagni,attenzione ho specificato tutti i cittadini che non sono partecipi ai guadagni derivanti da questo business, quindi escludiamo da questi cittadini le ong e chi ci lavora ,le coop umanitarie e chi ci lavora e via di seguito . a tele proposito vi voglio annoiare con questa storia reale ,
si forma una coop di sana pianta "coop umanitaria" per avere questa definizione e` sufficiente che alcuni componenti della coop abbiano avuto trascorsi in organizzazioni di volontariato religiose ecc ecc , servono tre quattro di queste zucche vuote ,a cui o promettendo qualche vantaggio economico o per convinzione ideologica si portano dentro ,a quel punto si iscrive la coop ad una speciale lista regionale ,da qui si partecipa a dei bandi per ottenere dei lotti di immigrati ,chiaramente nella coop vi confluiscono persone che sanno come gestire la storia "gli squali" che hanno alberghi presi in affitto case ecc ecc , si ottiene quindi l assegnazione del lotto del tipo un paio di milioni di euro per l accoglienza di tot migranti per un anno , dopo di che il processo si rinnova e si amplia assecondo delle cpacita "dello squalo" della cooperativa. essendo una cooperativa non si distribuiscono gli utili , che solitamente infatti non vi sono ,ma si consumano i soldi in spese di affitto ecc ecc . ed il gioco e` fatto.
diciamo che e` il nuovo eldorado.
credete ancora che freghi un cazzo a nessuno degli immigrati??????
sybill
#101 sybill 2017-08-19 15:19
Identikit dell'immigrato secondo l'africanista Anna Bono:
www.youtube.com/.../

CV di Anna Bono
www.scipol.unito.it/index.php?page=54&s=1&iddoc=44
Pensoso
#102 Pensoso 2017-08-19 20:50
va bene: matrimoni gay, teoria gender, simboli religiosi, immigrazione incontrollata, ecc...

parliamo di come si sentiva l'individuo "locale" gay, trans, o non cristiano nel passato, quando la tradizione era rispettata da tutti, e la si faceva rispettare anche con la forza, con l'inquisizione, la persecuzione degli eretici e delle "streghe", lo stigma negativo anche nei gruppi familiari e di vicinato (quando non era come adesso che in linea di massima uno li considera delle merde, però dice cazzi suoi... e non si immischia, o non gli rovina l'esistenza).

e poi, è perchè esiste la teoria gender che le persone non sono più etero, o cambiano il proprio comportamento sessuale rispetto a quello "tradizionale"?
oppure chi vuole essere etero può continuare ad esserlo ed a sposarsi nel modo più tradizionale che crede, e contemporaneamente se si ritiene che la propria sessualità deve essere libera allora non è strano che esista anche una teoria gender?

poi l'immigrazione è aumentata, ma c'è sempre stata in varie forme, dai tempi della schiavitù; ma se è ora davvero "incontrollata" è perchè è più difficile controllare un flusso quando aumenta. Oppure si ritiene immigrazione controllata solo quella di chi arriva con carte in regola, lavoro già trovato a distanza, via regolare biglietto aereo o di treno, ecc... insomma solo quella dell'elite giovane che assomigli al nostro interrail o erasmus. Magari per mungere le mucche e pulire le stalle, o pulire i gabinetti o raccogliere pomodori?

quanto alla citazione, io stesso ho detto che era una citazione, mi sembrava che, a parte i toni, la si condividesse nel contenuto, altrimenti perché citarla senza sottolinearne la stupidità?

e poi, visto come anche l'UE ha vari padri con ideali molto diversi? chi contro la multiculturalità, chi a favore;
forse non c'era questo paventato piano monolitico al riguardo
flor das aguas
#103 flor das aguas 2017-08-19 22:38
#102 Pensoso
Citazione:
parliamo di come si sentiva l'individuo "locale" gay, trans, o non cristiano nel passato, quando la tradizione era rispettata da tutti, e la si faceva rispettare anche con la forza, con l'inquisizione, la persecuzione degli eretici e delle "streghe", lo stigma negativo anche nei gruppi familiari e di vicinato
Ogni epoca ha la sua "inquisizione", nella nostra i perseguitati sono i divulgatori della verita' che non si omologano al pensiero unico
Valdez
#104 Valdez 2017-08-20 10:18
Citazione:
#102 Pensoso
e poi, è perchè esiste la teoria gender che le persone non sono più etero, o cambiano il proprio comportamento sessuale rispetto a quello "tradizionale"? ...
Ciò che si oppone al mondialismo è la diversità. I confini europei sono stati eliminati, però ci sono barriere più difficili da abbattere rispetto ad una linea su una mappa: l’identità di un popolo, data dalla sua tradizione e dalla sua cultura. Nella logica dei mondialisti, il meticciato e la multiculturalità (tante culture = nessuna radice) sono il modo per abbattere i popoli e rendere le persone delle individualità senza alcuna comunità o cultura di appartenenza.

Un popolo lo si abbatte anche numericamente, come si fa adesso: rendendo un “lusso” ciò che è naturale, l’avere figli. Si abbatte numericamente anche promuovendo coppie che per natura NON POSSONO RIPRODURSI.

La teoria del gender si inserisce in questo contesto. Insegnata nelle scuole come “educazione sentimentale”, allo scopo di “educare al rispetto tra i generi per eliminare le violenze domestiche”, in realtà si promuove la teoria che il genere della persona non è più limitato dalle differenze naturali, ma che ciascuno può scegliere e/o cambiare a piacimento genere o non riconoscersi in quelli naturali, ovvero non si combatte l’omofobia ma si PROMUOVE la sessualità come SCELTA e non come condizione (insomma gli omosessuali (che rispetto) non lo sono per scelta ma per cause fisiologiche o sociali-ambientali in cui sono cresciuti).

Citazione:
#102 Pensoso
poi l'immigrazione è aumentata, ma c'è sempre stata in varie forme, dai tempi della schiavitù; ma se è ora davvero "incontrollata" è perchè è più difficile controllare un flusso quando aumenta….
Sicuro? Ho fatto l’esempio dell’Australia (se vuoi anche gli USA di Trump), se SI VUOLE l’immigrazione si controlla, coi respingimenti alla frontiera. Tutti i popoli del mondo hanno avuto i loro schiavi, la differenze è che gli schiavi si andavano a prendere per sopperire a mancanza di manodopera, non andavano di propria volontà ad “autoschiavizzarsi” come fanno oggi, soprattutto con manodopera in esubero.
Valdez
#105 Valdez 2017-08-20 16:58
Citazione:
#102 Pensoso
quanto alla citazione, io stesso ho detto che era una citazione, mi sembrava che, a parte i toni, la si condividesse nel contenuto, altrimenti perché citarla senza sottolinearne la stupidità?
Il sunto del “Praktischer Idealismus” di Kalergi l’ho messo per indicare la FONTE del pensiero mondialista citato nel paragrafo che precedeva, certo è criticabile, ma i libri di Kalergi non contengono solo stupidità, se vogliamo è una teoria criminale di lucida follia.

La multiculturalità ovvero la scomparsa di valori tradizionali per un popolo (lingua, diritto, etica, Patria, religione e cultura) e la scomparsa delle classi sociali sono ormai realtà: l’omologazione politico-culturale degli stati UE e la scomparsa della “coscienza di classe” e della “classe madia” sono un dato di fatto, ed è innegabile che non diano i loro risultati.

Però questo è solo il primo passo verso l’accettazione delle masse della nascita di un superstato europeo dove gli individui conteranno sempre meno e dove dominerà incontrastato un pensiero unico mondialista (basta considerare lo stato dell’informazione/propaganda attuale).

Se vogliamo la stupidità sta nel ritenere che l’assoggettamento definitivo degli individui, ovvero la loro incapacità di resistere ed organizzarsi sarà dovuto al meticciatto razziale che dara origine ad una razza “subumana” senza qualità e senza personalità o valori collettivi.

Kalergi espone nei suoi libri una teoria minuziosa di come ASSOGGETTARE la popolazione europea ad un’elité dominante, che ha riscosso l’attenzione (e i finanziamenti) dei potenti del suo tempo (anni ’20), attenzione che, visti i fatti, c’è ancora oggi (ci saranno stupidità ma per qualcuno non lo sono), ed il suo razzismo non gli ha impedito di essere considerato uno dei principali ispiratori dell’Europa unita.

Citazione:
#102 Pensoso
forse non c'era questo paventato piano monolitico al riguardo
Se intendi un documento ufficiale denominato “Piano Kalergi” o simile probabilmente no o non ci è dato sapere, però c’è un rapporto dell’ONU del 2001 che parla del declino della popolazione in Europa. Per porre una soluzione a questo non parla ad esempio di sostegno economico e di servizi per aumentare la natalità dei popoli europei, ma parla esplicitamente di “Replacement Migration” (IMMIGRAZIONE DI SOSTITUZIONE), di fatto l’applicazione di una condizione per realizzare le teorie di Kalergi). L’attuazione di questo report ha la Boldrini come la promotrice più attiva in Italia.

Ecco se vogliamo dare il nome di “Piano Kalergi” a qualcosa scritto nero su bianco, lo possiamo dare a questo report ONU.

www.un.org/.../Cover.pdf
mangog
#106 mangog 2017-08-21 11:11
Che ci sia bisogno di milioni di "stranieri" per bilanciare il tracollo demografico degli Italiani penso sia indiscutibile ( mentre centinaia di migliaia di laureati nostrani vanno in altri paesi con tanto di laurea, costata un occhio all'Italia ).
Gli immigrati che arrivano dall'Africa.. cosa sanno fare ? Nemmeno si degnano di imparare l'Italiano base... prima di imbarcarsi.
Vogliono tutti andare in Germania Svezia ed Inghilterra.
Non salvarli è da criminali e pretendere che imparino in 6 mesi, studiando 8 ore al giorno, la lingua Italiana penso sia il minimo della riconoscenza verso il paese che li mantiene.
Ho incontrato fuori dal supermercato un africano della Nigeria...: 2 anni che vive in una struttura pagata dallo stato.. Non riusciva ad articolare un Italiano parlato come quello dei bambini di 2 anni dei nostri asili.
( Gli ho chiesto delle cose "banali" .. ma è stato arduo capire le 4 parole che sapeva )
Con tutto il tempo libero che ha... Perché non sforzarsi un po'?
Teoclasto
#107 Teoclasto 2017-08-23 17:06
Ottima sintesi di quanto accaduto, e di quanto sta accadendo:

www.youtube.com/watch?v=lu9rvNGZ0dY

Certo, non mi illudo che questi partiti di riciclati del post-berlusconismo siano la soluzione del problema (anche perché hanno contribuito a crearlo, per incapacità e mancanza di polso, in illo tempore), posto il link solo perché spiega in maniera chiara e concisa quanto accaduto (e quanto accadrà).
Ghibellino
#108 Ghibellino 2017-08-26 07:58
Attenzione signor Mazzucco, la stragrande maggioranza di questi migranti non sono affatto profughi di guerra, ma appunto migranti economici! E comunque anche in quest'ultimo caso bisogna fare le dovute distinzioni: ci sono paesi africani che sono poveri; altri lo sono un po' meno e in via di sviluppo (vedi il Senegal). In realtà chi parte dall'Africa, è il meno povero tra tutti, poiché è in grado di pagarsi il viaggio, con una cifra che in Africa è una fortuna (fanno parte della piccola e media borghesia cittadina, che anche in Africa comincia ad esserci nei paesi non tanto poveri). Difficilmente un povero assoluto è in grado di sborsare una cifra simile! Quindi smettiamola di credere che questi siano dei poveracci assoluti, men che meno profughi di guerra! Il vero profugo in genere fugge nelle zone vicine, perché per lui è sufficiente salvarsi la pelle, e con l'idea di ritornare al più presto nella propria terra d'origine, in quanto che sovente chi va via dalla propria terra definitivamente, lo fa meditandoci sopra, mettendo in atto un'azione pensata a tavolino con calma, valutando i pro e i contro, non perché preso dal panico e dalla paura! Nessuno dall'oggi al domani va via in un altro continente, senza pensarci sopra! Ed il vero profugo in genere non ha tempo di pensare e non medita una fuga rocambolesca e precipitosa, sapendo che non potrebbe tornare mai più! Poi che siano quasi tutti giovani, maschi, in genere in buona salute (tranne che per la fatica del viaggio), con molti palestrati, non vi dice nulla?! I veri profughi hanno presso di loro la stragrande maggioranza di donne e bambini, non di giovani maschi aitanti, spesso finti minorenni: le prime e vere vittime di una guerra sono donne e bambini! Ma dove sono?! Questi sono bombardati da una propaganda che fa vedere loro l'Europa come un el dorado dove è facile arricchirsi, facile trovare fighe bianche da scopare, facile trovare casa, avere una macchina, trovare un lavoro ben remunerato! Questa è la verità! Altro che profughi di guerra e poveracci! Questo non vuol dire che l'Africa non sia sfruttata da quel capitalismo finanziario e massonico, che poi spinge queste masse umane verso l'Europa, ma bisogna fare i dovuti distinguo! Paradossalmente, lo ripeto, non vanno via profughi di guerra e poveracci, ma quelli che hanno una certa posizione e soldi da spendere per il viaggio: quella cifra solo in pochi, rispetto la popolazione, se la possono permettere! Viene pure il sospetto che questi cosiddetti "viaggi della speranza" siano anche pagati proprio dalle multinazionali, proprio per spostare masse di lavoratori a buon mercato, per soddisfare le esigenze economico-sociali dei paesi occidentali sempre più invecchiati ecc. (per risolvere tale problema basterebbe effettuare delle politiche sociali atte a favorire i giovani, le coppie ecc., evitando che molti giovani emigrino come camerieri e lava piatti all'estero; però per queste canaglie del mondialismo è più comodo e sbrigativo far arrivare orde di africani e asiatici che attuare politiche sociali per gli autoctoni) e delle loro piccole e medie borghesie sfruttatrici, con grande gioia di trafficanti, ONG, albergatori, centri di accoglienza e politici collusi, ecc., che si stanno arricchendo, per poi versare le mazzette ai partiti che vogliono tutto questo, che stanno riempiendo l'Italia di individui senza documenti con conseguente aumento della criminalità; con la trasformazione delle città in favelas caotiche, sporche e chi più ne ha più ne metta! Ma anche perché il grande capitale massonico possa imbastardire l'Occidente, togliendogli ogni identità etnica e storico-culturale (ciò che resta) per asservirlo meglio, come si fece con i Nativi Americani! Questo centro-sinistra con questo Alfano, Renzi, Gentiloni, Boldrini, Fiano ecc., sta portandoci alla rovina, non che il centro-destra sia diverso... tutt'altro! Sono due facce della stessa medaglia! Italiani sveglia o è la fine! Queste le verità! Meditate gente meditate!
Ghibellino
#109 Ghibellino 2017-08-26 08:25
MANGOG bisogna attuare politiche sociali per far aumentare la natalità ed evitare tra l'altro l'emigrazione degli Italiani di cui nessuno parla, non far venire a testa di cavolo milioni di africani!!! Oltre a essere confusionario e contraddittorio (ad esempio il vero problema non è se sappiano parlare italiano o meno, ma se la loro presenza è davvero utile e chi la vuole e perché!), vai a favore dell'Alta Finanza massonica!!! Basta con gli infiltrati che fingono di andare contro il mondialismo e poi dicono cose favorevoli al mondialismo!!! Poi 'sta litania che bisogna salvarli, come se ad ogni viaggio rischino davvero la vita con tutte 'ste ONG che li vanno a prendere fin quasi le coste libiche, non si può più sentire, è una vergogna!!! Basta!!! Avete rotto!!!

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO