Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

di Russia Today

Wikileaks ha pubblicato quella che sostiene essere la più grossa raccolta di documenti confidenziali sulla C.I.A., che rivelano le estese capacità di quest'agenzia di mettere sotto controllo gli smartphones e le più diffuse app di social media, come WhatsApp.

Un totale di 8761 documenti sono stati pubblicati all'interno di "Year Zero", una prima parte di documenti sequestrati che Wikileaks ha definito "Vault 7".

Wikileaks ha dichiarato che "Year Zero" rivela i dettagli di un programma segreto globale di hackeraggio della C.I.A., che comprende "operazioni armate" contro prodotti come l'iPhone della Apple, Android di Google, Windows di Microsoft e persino i televisori della Samsung [smart-TV]. Tutti questi sistemi possono essere convertiti e utilizzati come microfoni-spia.

Secondo i documenti appena pubblicati, il reparto di telefonia mobile della C.I.A. ha sviluppato svariati strumenti e sistemi che permettono di hackerare i più comuni smartphones, mandando istruzioni perché questi ritrasmettano sia informazioni sulla località in cui si trovano, sia comunicazioni audio e testo.

Anche le telecamere e i microfoni degli smartphones possono venire attivati a distanza.

Wikileaks ha dichiarato sul proprio sito che "questi strumenti e tecniche permettono alla C.I.A. di controllare a distanza piattaforme di social media come WhatsApp, Signal, Telegram, Wiebo, Confide e Cloackman, prima che venga applicato un metodo di criptazione del messaggio."

Il periodo di tempo coperto dai documenti della C.I.A. appena resi pubblici va da 2013 al 2016.

Wikileaks si domanda se le capacità di hackeraggio della C.I.A. superino il mandato che gli è stato conferito, e pongono il problema di un controllo pubblico sulla agenzia.

Julian Assange, il cofondatore di Wikileaks, ha detto che questa massa di documenti mostra i rischi di una proliferazione estrema nello sviluppo delle cosiddette armi cibernetiche. Il significato di "Year Zero" - ha aggiunto Assange - va ben oltre la scelta fra cyberguerra e cyberpace. Queste rivelazioni sono anche eccezionali da un punto di vista politico e legale".

In particolare, l'analisi di Wikileaks su "Year Zero" ha svelato l'esistenza di ‘Weeping Angel’, una tecnica di sorveglianza che riesce ad infiltrare le smart-TV, trasformandole in microfoni attivi.

Un attacco contro i televisori della Samsung, in cooperazione con l'MI5, ha utilizzato ‘Weeping Angel’, mettendo i televisori in falsa modalità "off", mentre registrava conversazioni anche quando il televisore sembrava spento.

Leggendo la documentazione di ‘Weeping Angel’ si scopre che "è possibile aprire dei portali di ascolto sui servizi utilizzati, oltre che estrarre le credenziali e la history del browser".

Qui l'articolo completo.

Traduzione di Massimo Mazzucco per luogocomune.net

Aggiungi Commento   

afabbri73
#1 afabbri73 2017-03-07 19:08
A me piacerebbe sapere come chi spia sistematicamente riesca a spiare sistematicamente chi spia sistematicamente chi spia sistematicamente chi spia sistematicamente chi spia.
Redazione
#2 Redazione 2017-03-07 19:10
Curioso, proprio ieri sera guardavo una puntata della serie "The good wife", dove si vedono agenti della NSA che attivano a distanza i cellulari dei vari personaggi per poterli ascoltare, e mi domandavo fino a che punto questo potesse essere vero. A quanto pare la realtà supera sempre la fantasia.
Shuran
#3 Shuran 2017-03-07 19:30
Citazione:
A me piacerebbe sapere come chi spia sistematicamente riesca a spiare sistematicamente chi spia sistematicamente chi spia sistematicamente chi spia sistematicamente chi spia.
Che al mercato mio padre comprò... :-D :-D :-D

Che gli smartphone siano il giocattolo preferito dall'élite globale proprio perché sono quanto di più vicino al grande fratello orwelliano non c'erano dubbi, l'idea dei televisori che ci spiano era presente nel libro 1984.

Quanto affermato da Snowden viene una volta di più confermato da Wikileaks, il famoso whistleblower aveva spiegato come funzionavano gli "smurfs", "nosey" e "sleepy" erano due dei nomi in codice dei trojan con cui la NSA aveva infettato, secondo Snowden, milioni di smartphone in tutto il mondo).

Credevate forse che la CIA, l'agenzia di "spioni" per eccellenza non avesse un suo sistema d'intercettazione e di monitoraggio ancor più avanzato? Questo sarebbe quello che in inglese si chiama "wishful thinking", ma credo che su LC, a parte casi isolati, parecchi siano coscienti dei metodi impiegati dalle agenzie USA a 3 lettere (CIA, FBI, NSA, DHS, etc.), per cui non dovrebbe essere una novità assoluta la notizia riportata da Russia Today.

Adesso sono davvero curioso di sapere se coloro i quali credevano che Assange e Wikileaks fossero degli asset della CIA si è ricreduto, o se costoro insisteranno a dire che si tratta dell'ennesima falsa pista lanciata al web per distrarlo da altre faccende che potrebbero rivelarsi, se scoperte, ancor più perniciose per la CIA (anche se stento a figurarmi uno scandalo più dannoso a livello mediatico di questo, ma si sa, la mente "complottista" è capace di partorire idee sempre nuove ed originali, e talvolta indovina).

EDIT Errore mio, il nome corretto è "dreamy smurf" (e non sleepy smurf), come viene riportato al seguente link dal noto canale complottista britannico BBC www.bbc.com/news/uk-34444233 :hammer:
Redazione
#4 Redazione 2017-03-07 19:47
SHURAN: Citazione:
Adesso sono davvero curioso di sapere se coloro i quali credevano che Assange e Wikileaks fossero degli asset della CIA si è ricreduto,
In tutta onestà, io ero uno di quelli. Di Assange infatti mi ha sempre insospettito il fatto che non abbia mai tirato fuori niente sul 9/11. Per quello lo consideravo un asset, travestito da "ribelle del sistema".

Ora però non saprei. Bisogna dire infatti che come "asset" gliele stanno facendo passare di tutti i colori. Forse lo era una volta, e poi le cose si sono incattivite fra di loro. (In fondo anche bin Laden era uno dei loro, e poi dall'oggi al domanm, quando non gli serviva più, è diventato il nemico pubblico numero 1).
Ghilgamesh
#5 Ghilgamesh 2017-03-07 20:39
Citazione:
Adesso sono davvero curioso di sapere se coloro i quali credevano che Assange e Wikileaks fossero degli asset della CIA si è ricreduto
Io ero uno d quelli ... sono uno di quelli.
In fondo non mi sembra che Assange abbia mai rivelato nulla di così sconvolgente.

Anche questo si sapeva da un pezzo ... almeno, io lo sapevo da un pezzo, se lavori nell'ambiente, è cosa nota. ^__^
Cominciarono col progetto Echelon negli anni sessanta ...

Discorso diverso è invece fra l'accesso ai dati e la possibile analisi.

L'accesso ai dati lo avevano, si sapeva, non lo avevano ad esempio su whatsupp, motivo per cui l'hanno fatta comprare a Zukeberg ... (o credete che a un dollaro a abbonamento possa rientrare dei 15 miliardi spesi?) ma appena esce qualcosa di nuovo fanno in modo di accedervi ... e se non ci riescono se lo comprano.

Il problema, che credo abbiano tutt'ora, è l'analisi di quei dati.

un conto è monitorare uno che pensi sia colpevole di qualcosa, un altro è monitorare il pianeta aspettando che qualcuno faccia o dica qualcosa che non ti piace.
Solo whatsupp sembra che gestisca un traffico intorno ai 50 miliardi di messaggi al giorno, aggiungici le mail, i commenti su fb, i messaggini normali ... e pure le conversazioni a casa ... dovresti avere miliardi di persone al controllo, una metà che spia l'altra metà, visto che i computer per ora non sono abbastanza evoluti per farlo (nonostante lo facciano con quelli) ^__^
fefochip
#6 fefochip 2017-03-07 21:17
Citazione:
un conto è monitorare uno che pensi sia colpevole di qualcosa, un altro è monitorare il pianeta aspettando che qualcuno faccia o dica qualcosa che non ti piace. Solo whatsupp sembra che gestisca un traffico intorno ai 50 miliardi di messaggi al giorno, aggiungici le mail, i commenti su fb, i messaggini normali ... e pure le conversazioni a casa ... dovresti avere miliardi di persone al controllo, una metà che spia l'altra metà, visto che i computer per ora non sono abbastanza evoluti per farlo (nonostante lo facciano con quelli) ^__^
hai centrato la questione.

il problema non sono i dati ma la loro elaborazione.

perche pensi che sia diano cosi da fare per ottenere l'intelligenza artificiale? i matti che la studiano vengono finanziati da gente molto meno matta e piu figlia di puttana e uno degli scopi è proprio questo.

per quanto riguarda assange ...cosa mai ha rivelato di cosi segreto che non si sapesse già?

per quanto riguada whazzup è stato un colpo di genio.
skype ci ha provato in mille modi a farsi dare un cellulare per "la sicurezza del tuo account" .
è arrivato whazzup e già il nome utente era il nostro cellulare e tutti contenti cosi.
afabbri73
#7 afabbri73 2017-03-07 21:32
@Redazione
Cit: "Curioso, proprio ieri sera guardavo una puntata della serie "The good wife", dove si vedono agenti della NSA che attivano a distanza i cellulari dei vari personaggi per poterli ascoltare, e mi domandavo fino a che punto questo potesse essere vero. A quanto pare la realtà supera sempre la fantasia." Domanda: la nostra realtà non è forse frutto della nostra fantasia? Il problema è che fantastichiamo talmente tanto che ci dimentichiamo di quel su cui fantastichiamo, e la nostra meraviglia sta provo nel ritrovarsi materializzato ciò che avevamo dimenticato, e su cui avevamo fantasticato.

Il fatto di riuscire ad accendere un dispositivo a distanza è cosa ormai vecchia, anche se non risaputa: basta che un dispositivo sia dotato di una batteria interna (quindi tutti), come quella che consente di mantenere gli orologi puntuali anche a dispositivo spento. Come mantiene puntuale un orologio, può mantenere acceso anche un altro dispositivo, tipo uno che ti consente dall'esterno di accedere alle funzioni di un qualsiasi apparecchio anche quando è spento.

Tornando al discorso degli asset di Shuran...: chi produce le serrature produce anche le chiavi, alla fine si forniscono tutti dallo stesso produttore. Spiare significa riuscire aprire delle porte che solo in molto pochi sanno come fare, si contano sulle punte delle dita di una mano alla quale di dita ne mancano 3, magari 4. Magari coloro i quali spiano chi spia - e che sono gli stessi dai quali vengono spiati da chi spiano -, sono attori differenti e indipendenti; ma sicuramente, per permettersi certe prestazioni e certi risultati, fanno uso delle stesse sostanze e quasi sempre della stessa marca.
mis-under-star
#8 mis-under-star 2017-03-07 21:34
Purtroppo..nulla di nuovo sotto il sole...Figurati se col nuovo Gatekeeper di TRUMP,stoppavano l'aerosol oppure gli spionaggi..Ma pensa te come in tanti avessero potuto ''pensare'' che TRUMP fosse il cambiamento..Si,il cambiamento di luchino visconti del Gattopardo...Tutto cambia affinchè nulla cambi :roll:
Sertes
#9 Sertes 2017-03-07 21:41
Citazione shuran:
Adesso sono davvero curioso di sapere se coloro i quali credevano che Assange e Wikileaks fossero degli asset della CIA si è ricreduto, o se costoro insisteranno a dire che si tratta dell'ennesima falsa pista lanciata al web per distrarlo da altre faccende che potrebbero rivelarsi, se scoperte, ancor più perniciose per la CIA (anche se stento a figurarmi uno scandalo più dannoso a livello mediatico di questo, ma si sa, la mente "complottista" è capace di partorire idee sempre nuove ed originali, e talvolta indovina).

sì, Assange è un gatekeeper, asset della CIA e no, non è una falsa pista ma l'ennesimo regalo a Trump: forse ricorderete che tre giorni fa il presidente Trump aveva accusato Obama di avergli messo sotto controllo il cellulare durante la campagna elettorale.

Quindi non è nemmeno il caso di fare 1+1=2, qua basta ricordare cos'è successo in settimana.

Steve Bannon, consigliere del Presidente e direttore della sua campagna elettorale, si è spinto ancora più in là: afferma che non sarebbe sorpreso se entro la fine del primo mandato di Trump ci fossero numerose persone dall'amministrazione di Barack Obama, se non proprio l'ex presidente stesso, a finire in una prigione federale. Il livello di corruzione che stanno scoprendo in questo momento scuoterà la nazione.



Semplicemente Trump non ha intenzione di fare JFK2 e sta mobilitando TUTTI gli asset a sua disposizione, compreso Assange che "rivela" cose che tutti sapevano da almeno 15 anni
Sertes
#10 Sertes 2017-03-07 21:42
Citazione Ghilgamesh :
un conto è monitorare uno che pensi sia colpevole di qualcosa, un altro è monitorare il pianeta aspettando che qualcuno faccia o dica qualcosa che non ti piace.
Solo whatsupp sembra che gestisca un traffico intorno ai 50 miliardi di messaggi al giorno, aggiungici le mail, i commenti su fb, i messaggini normali ... e pure le conversazioni a casa ... dovresti avere miliardi di persone al controllo, una metà che spia l'altra metà, visto che i computer per ora non sono abbastanza evoluti per farlo (nonostante lo facciano con quelli) ^__^

Guarda, non me ne volere, hai detto una cazzata madornale. Tutto il traffico occidentale è monitorato e c'è pienamente la potenza di calcolo per farlo, lo si sapeva da sempre e ce lo ha confermato Snowden 3 anni fa.
afabbri73
#11 afabbri73 2017-03-07 21:52
@Sertes
Vero. Un d-wave quantistico con sistema shor è in grado di decifrare in 10 minuti un protocollo di cifratura a chiave asimmetrica che un computer digitale "normale" decifrerebbe in un tempo determinato di 8/12 mesi dipendentemente dal tipo di protocollo. Questo significa che in un giorno (anche se volevo dire 1 ora) è in grado di elaborare un anno di dati raccolti da ogni singolo computer o dispositivo mobile, in tutto il mondo.
tonipos
#12 tonipos 2017-03-07 21:59
Ho fatto svariati corsi riguardanti la sicurezza dei dati. Vi sono norme ISO (internazionali) che regolano i sistemi di trattamento delle informazioni.
Mi è stato detto e confermato che, al tavolo ISO, sedeva sempre NSA, come standard body, e il tutto era (è) considerato normale.
Sertes
#13 Sertes 2017-03-07 22:00
Aggiungo infine che Assange ha lanciato anche una minaccia velata parlando della possibilità della CIA di pilotare e far schiantare le auto con controllo remoto, e quindi anche farle schiantare dove e come vuole. Basta una piccola rappresaglia e la fazione di Trump mette in piazza anche il pilotaggio remoto degli aerei, altra cosa ovvia e nota che però il grande pubblico non coglierebbe a meno che non glielo dicano esplicitamente, e magari con questo si riaprono alcuni casi abbastanza recenti che metterebbero ulteriormente in imbarazzo (o in galera) la passata amministrazione.
Mi riferisco soprattutto ad Andrea Lubitz, il co-pilota del volo Germanwings da Barcellona a Dusseldorf che è depresso e si vuole suicidare, quindi pianifica per due settimane la strage di 150 persone!! Un salto psicologico da un dolore interiore ad un inautida esplosione di violenza esteriore che manco sui fumetti si permettono di provare a raccontarti.
Ma ovviamente ce ne sono anche altri.
mis-under-star
#14 mis-under-star 2017-03-07 22:08
SERTES
Citazione:
Aggiungo infine che Assange ha lanciato anche una minaccia velata parlando della possibilità della CIA di pilotare e far schiantare le auto con controllo remoto,
Premesso che tt è possibile e considerando che la Fiat è amica delle amministrazioni americane da sempre,dai tempi in cui l'avvocato andava alle regate della America's Cup con il defunto Jfk e consorte.... 1+1 fa 2 ahahahah poveri itagliani,anche dalle macchine sono stati ''traditi'' ahahaha :hammer:

Scherzi a parte è un gran casino...
dav78LC
#15 dav78LC 2017-03-07 22:15
se fosse la prima finestra di Overton?
Sertes
#16 Sertes 2017-03-07 22:56
Sempre dalle rivelazioni Vault 7: ultimo ma non meno importante la CIA aveva raccolto le "digital fingerprints" di tutti i virus/exploit/worm esistenti, per poterli replicare, e quando entrava in un sistema remoto lasciare queste tracce e far ricadere la colpa su chi preferiva.
Sertes
#17 Sertes 2017-03-07 22:58
E anche Snowden ha detto la sua: adesso abbiamo la prima prova esplicita che il Governo degli Stati Uniti pagava i produttori di software statunitense per lasciare le falle nei loro sistemi, e poi queste falle venivano comunicate alla GCHQ inglese in modo che gli inglesi potessero legalmente spiare i giornalisti americani e i gruppi di diritti civili!



Fantastico.
afabbri73
#18 afabbri73 2017-03-07 23:36
@Sertes
Sì, ma i giornalisti di regime o quelli che si schierano apertamente contro il regime vengono spiati, non i massimo mazzucco: i massimo mazzucco non vengono spiati, vengono dati in pasto agli attivissimo; sono gli attivissimo che vengono spiati, per garantire che tengano a bada i massimo mazzucco. E i gruppi di diritti civili sono sempre organizzazioni vicine al governo quindi soggette alla loro influenza. Spionaggio e controspionaggio sono le facce di una stessa medaglia. I soggetti che solitamente vengono monitorati sono sempre soggetti con reciprocità di influenza con altri soggetti analoghi. Sono spiati tutti coloro i quali hanno la possibilità di entrare a palazzo, e chiunque è in prossimità di costoro, ma non chiunque passi davanti o in prossimità del palazzo. I governi fanno sempre in modo che i flussi di informazione non vengano mai interrotti, e pagano chiuqnue possa garantir loro questi flussi, compresi i produttori di software.
Sertes
#19 Sertes 2017-03-07 23:52
Son d'accordo afabbri73, io parlavo anche dei termini legali: c'è una legge americana che proibisce alla CIA di operare sul territorio nazionale. E' la quintessenza della separazione di potere CIA/FBI. Però la CIA comunica al GCHQ inglese le vulnerabilità che ha inserito nei sistemi statunitensi, e lascia che gli inglesi spiino gli americani legalmente. E altrettanto legalmente ottiene quei dati che direttamente non può avere.
Lo si sapeva dal luglio 2001 con la scoperta di Echelon, ora è ufficiale.
veritassaphinho
#20 veritassaphinho 2017-03-07 23:57
Niente di nuovo, già dal 2013 era di dominio pubblico Datagate, Antonio Nucci, Narus sussidiaria di Boeing, Mario Baldi, poi Hacking team
W.Snake8
#21 W.Snake8 2017-03-08 00:01
Max:
"In tutta onestà, io ero uno di quelli. Di Assange infatti mi ha sempre insospettito il fatto che non abbia mai tirato fuori niente sul 9/11. Per quello lo consideravo un asset, travestito da "ribelle del sistema".

Ora però non saprei. Bisogna dire infatti che come "asset" gliele stanno facendo passare di tutti i colori. Forse lo era una volta, e poi le cose si sono incattivite fra di loro. (In fondo anche bin Laden era uno dei loro, e poi dall'oggi al domanm, quando non gli serviva più, è diventato il nemico pubblico numero 1)."

Può essere come dici.
Ma potrebbe pure essere che Assange sappia bene che spifferare sull'11 settembre vuol dire morire all'istante. E visto che la realtà supera la fantasia, sai bene che trovano sempre un modo per "spegnere" un uomo quando è di vitale importanza. Forse lui è vivo perché i "cattivi" sanno che lui può spifferare sull'11/9 e lui sapendo questo si tiene questa carta per un memorandum post mortem. Finché si tratta di dire che siamo tutti spiati, la gente nemmeno si scompone più di tanto. Ma passare documenti incriminanti su un fatto così destabilizzante... sarebbe troppo. più tosto fanno saltare lui con tutta l'ambasciata solo se si accorgono che sta per fare una robe del genere.
Finché di inside job parlano i "complottisti", tutto ok, tanto la campagna diffamatoria è fruttuosa. Ma Assange o Snoden... destabilizerebbero il mondo in un modo tale che nemmeno i nemici o concorrenti degli Usa vorrebbero. In fondo, il risiko piace a tutti i gruppi di poteri, perché è un modo per competere tra loro usando il genere umano. Se cade il giochino salta il mondo.
afabbri73
#22 afabbri73 2017-03-08 00:17
@sertes
Cit. "Però la CIA comunica al GCHQ inglese le vulnerabilità che ha inserito nei sistemi statunitensi, e lascia che gli inglesi spiino gli americani legalmente. E altrettanto legalmente ottiene quei dati che direttamente non può avere...."; è legge Inglese, sotto la voce "possedimenti della regina al di là del mare", con "giurisdizione oltre il mare": gli Stati Uniti d'America sono, "giuridicamente" parlando, "possedimenti della Corona Inglese" in seguito alla stipula di una joint venture commerciale tra le ex-colonie e la Corona, dove la Costituzione ha riportato tutti gli Stati (come territori) sotto la proprietà delle leggi Britanniche. Il popolo Americano ha comunque mantenuto sovranità civile ed indipendentemente da ogni connessione con gli stati della Corona. Ma come "persone" rispondono alla legislazione britannica; prima attraverso il 14° Emendamento (una serie di emendamenti approvati dopo la guerra di secessione noti con il nome di emendamenti della "Ricostruzione". L'emendamento fu approvato con lo scopo di garantire "i diritti degli schiavi") e dopo tramite la registrazione del certificato di nascita e di proprietà personale. Tutti i tribunali in America sono tribunali di Vice-ammiragliato nell'ambito del commercio privato della Corona e l'uomo come "persona" rappresenta di fatto una entità commerciale, quindi legalmente spiabile. Diciamo che rientra tutto nella norma.
Shuran
#23 Shuran 2017-03-08 00:48
Citazione:
Bisogna dire infatti che come "asset" gliele stanno facendo passare di tutti i colori. Forse lo era una volta, e poi le cose si sono incattivite fra di loro.
@ Redazione

Condivido in pieno, è ovvio che Assange provenga dagli stessi ambienti dei servizi segreti, che è un mondo variegato e quantomai "penetrante" ogni aspetto della società civile, incluse decine di migliaia di società private nei soli USA.

Magari a volte bisognerebbe riconoscere che esistono sì degli interessi comuni tra le varie organizzazione (diciamo, una "policy" aziendale condivisa) ma gli interessi personali di ogni gruppo di potere sono quasi sempre in conflitto con gli interessi di altri players in gioco.

Somigliano tantissimo alle mafie di tutto il mondo (anzi, sono proprio loro che le mafie le organizzano tanto bene, CIA in testa, come al solito, sopratutto nel traffico di droga globale).
Traterraecielo
#24 Traterraecielo 2017-03-08 01:15
Estraggo dal mio blog quello che avevo trovato in rete nelle mie ricerche per una conferenza pubblica che avrei tenuto di lì a poco. Il testo è addirittura del 1971. Forse della tecnologia REALE non ci hanno detto tutto:

Questo esempio rende l’idea di quanto siamo sottoposti a sorveglianza diretta ed in tempo reale. Proprio come previsto nel 1971 dal consigliere per la sicurezza nazionale sotto il governo Carter, Zbigniew Brzezinski nel suo libro intitolato “Tra due età, il ruolo dell’America nell’era tecnotronica” (Between two ages: America’s rôle in the technotronic era).

“Allo stesso tempo, la capacità di affermare il controllo sociale e politico sulla volontà individuale sarà intensificato. Presto sarà possibile stabilire il dominio quasi continuo su ogni cittadino e tenere aggiornati i files che contengono anche i dettagli più personali sulla salute e sul comportamento di ogni persona, oltre alle informazioni più usuali”.

“Questi files saranno oggetto di tracciatura istantanea per opera delle autorità. Il potere è in mano a coloro che controllano le informazioni. Le nostre attuali istituzioni saranno sostituite da organi preposti alla gestione delle crisi, il cui compito sarà quello di individuare, in anticipo, probabili questioni sociali e di sviluppare programmi per affrontarle”.

“Questo incoraggerà le tendenze nel corso dei decenni successivi verso un’era tecnotronica, una dittatura, lasciando ancora meno spazio alle istituzioni politiche nel modo in cui le conosciamo. Infine, in vista della fine del secolo, la possibilità del controllo biochimico della mente, della manipolazione genetica dell’uomo, compresi gli esseri bionici che funzioneranno e ragioneranno come uomini, potrebbe dar luogo ad alcune difficili questioni”.

“Ciò che rende gli Stati Uniti d’America unici è la loro volontà di sperimentare il futuro, che si tratti di pop art o di LSD. Oggi, gli U.S.A. sono la società creativa; gli altri, più o meno consapevolmente, sono al rimorchio”.

Chi volesse leggere l'articolo esteso lo trova qui: traterraecielo.live/.../istigazione-alla-paura
Ghilgamesh
#25 Ghilgamesh 2017-03-08 01:29
Citazione:
Sertes Guarda, non me ne volere, hai detto una cazzata madornale. Tutto il traffico occidentale è monitorato e c'è pienamente la potenza di calcolo per farlo, lo si sapeva da sempre e ce lo ha confermato Snowden 3 anni fa.
Scusa, ma me sa che non hai capito il mio commento, puoi avere la capacità di calcolo che ti pare, il problema, come ha scritto fefo, è proprio l'intelligenza!
Anche un computer quantico, è un passo avanti, MA non è in grado di monitorare come un uomo.

Al momento sono ancora "costretti" ad usare le parole chiave per segnalare i messaggi "pericolosi", se un malintenzionato scrive "porta la torta" invece di "porta la bomba", coi "colleghi" si capisce, ma il computer non ci trova nulla di strano.
Invece molto probabilmente segnalerà questo di messaggio, che non ha nulla di preoccupante, solo perchè ho scritto quella parola.
Serve qualcosa in grado di capire se qualcuno parla in codice ... al momento possono farlo solo gli umani (e a fatica, se si usano bei codici), per questo vogliono l'intelligenza artificiale, con quello che hanno adesso possono raccogliere i dati, ma non analizzarli nel modo corretto.
Pavillion
#26 Pavillion 2017-03-08 02:10
Attenti al cellulare: la CIA vi ascolta

Wikileaks ha dichiarato che "Year Zero" rivela i dettagli di un programma segreto globale di hackeraggio della C.I.A., che comprende "operazioni armate" contro prodotti come l'iPhone della Apple, Android di Google, Windows di Microsoft e persino i televisori della Samsung [smart-TV]. Tutti questi sistemi possono essere convertiti e utilizzati come microfoni-spia.


La C.I.A. ha sviluppato svariati strumenti e sistemi che permettono di hackerare i più comuni smartphones, mandando istruzioni perché questi ritrasmettano sia informazioni sulla località in cui si trovano, sia comunicazioni audio e testo.
Anche le telecamere e i microfoni degli smartphones possono venire attivati a distanza.
_
Come analizzare questo dato di Wikileaks? sembra che manchi l'assenza di un trait d'union?
Forse che Assange abbia la certezza che non vi sia collaborazione alcuna e che le multinazionali siano esse stesse vittime di un ingranaggio a loro ignoto.
Cosa reciteranno le prossime pubblicità in merito alla scoperta di Year Zero?
Adonis
#27 Adonis 2017-03-08 07:53
Il fatto è che ora, con questi smartphone, ognuno è controllabile da chicchessia e non solo dai servizi segreti americani. Ci siamo dimenticati quanto successo qui in Italia con i fratelli Occhionero?
Non servono neanche software tanto sofisticati. Il problema, come qualcuno ha detto qui nel forum, è cosa se ne fa la CIA di questa valanga di dati che ricava nell’entrare nei cellulari altrui. Questo è il vero problema.
Ripeto, chiunque può spiarci ed è pura illusione pensare di andare in giro con lo smartphone e restare anonimi. Quindi quanto scoperto ora e diffuso da Assange è cosa risaputa, trita e ritrita. Di tanto in tanto tirano fuori questo tizio e vai col liscio.
Vi siete mai chiesti come fanno quei rompicoglioni dei call center o di varie aziende perlopiù dedite a frode ad avere il vostro numero di cellulare? Eppure il numero di un cellulare non è così facilmente ottenibile a meno che uno non lo dia di sua spontanea volontà. Quindi CIA o non CIA qui siamo tutti sotto tiro.
Golem
#28 Golem 2017-03-08 08:11
Redazione

Citazione:
Di Assange infatti mi ha sempre insospettito il fatto che non abbia mai tirato fuori niente sul 9/11. Per quello lo consideravo un asset, travestito da "ribelle del sistema. Ora però non saprei. Bisogna dire infatti che come "asset" gliele stanno facendo passare di tutti i colori.".
Mi sono forse perso qualcosa di particolarmente scottante? Io sinceramente preferisco restare fermo sulla posizione che ritiene che Assange sia solo un altro ganglio del sistema, quello che ha come scopo precipuo la rivelazione dei segreti di Pulcinella, in modo che la gran massa della gente possa pensare: "lo vedi? Sì, la CIA e compagnia bella sono un po' bricconcelli, ma non poi così tanto come questi quattro complottari li vogliono dipingere!" e continuare a fare così sonni tranquilli. Un ottimo cavallo di Troia, insomma!... Quelli con cui abbiamo a che fare sono dei geni, mia scherzi!

Sertes

Citazione:
Aggiungo infine che Assange ha lanciato anche una minaccia velata parlando della possibilità della CIA di pilotare e far schiantare le auto con controllo remoto, e quindi anche farle schiantare dove e come vuole
A me pare di ricordare - anche se non ci metterei la mano sul fuoco - di una testimonianza di Paolo Franceschetti (di cui ignoro per altro l'attendibilità, Massimo e tutti voi sicuramente ne saprete più di me, in proposito) nella quale affermava che nel periodo in cui lavorava su una delle sue tante indagini scottanti, si salvò per miracolo da un incidente mortale, proprio in quanto la macchina che stava guidando sembrava appunto pilotata da remoto. Ma non vorrei sbagliare: qualcuno ricorda la vicenda in modo più preciso?
part_time
#29 part_time 2017-03-08 09:06
Anche qua c'era puzza di auto pilotate in remoto : huffingtonpost.it/.../...
fabiomln
#30 fabiomln 2017-03-08 09:31
Citazione:
@Ghilgamesh un conto è monitorare uno che pensi sia colpevole di qualcosa, un altro è monitorare il pianeta
Citazione:
@Fefochip il problema non sono i dati ma la loro elaborazione.
Il mondo dell'analytics sta cambiando molto rapidamente.
La potenza dei computer cresce in maniere esponenziale e anche il sw per la gestione.
Oggi il big data è uno dei settori su cui le aziende di IT pensano di fare grandi fatturati.
Il settore è così in evoluzione che stravolgerà le vite (anche lavorative) di molte persone, 'colletti bianchi' inclusi.
Se avete voglia potete leggervi questo documento di McKinsey (io l'ho letto saltando qua e là):
www.google.it/.../
Oppure cercate con google: the age of analytics mckinsey
Vi riporto solo un estratto di un punto di particolare interesse:
Recent advances in machine learning can be used to solve a tremendous variety of problems—and
deep learning is pushing the boundaries even further. Systems enabled by machine learning can
provide customer service, manage logistics, analyze medical records, or even write news stories. The
value potential is everywhere, even in industries that have been slow to digitize. These technologies
could generate productivity gains and an improved quality of life—along with job losses and other
disruptions. Previous MGI research found that 45 percent of work activities could potentially be
automated by currently demonstrated technologies; machine learning can be an enabling technology
for the automation of 80 percent of those activities. Breakthroughs in natural language processing
could expand that impact even further.

I limiti più grossi non erano tanto nella potenza dei processori (che comunque cresce a dismisura in potenza e in capacità ... basti pensare che 10 anni fa un supercomputer aveva 32/64 core, oggi si può arrivare a diverse centinaia) ma nell'accesso ai dischi e nella ram.
I costi della ram sono calati drasticamente e oggi si possono avere sistemi con TB di ram a costi accettabili.
I dischi meccanici (estremamente lenti se paragonati alle cpu) stanno lasciando il posto ai dischi allo stato solido e presto alle memorie non volatili (con velocità simili alla ram).
Un buon disco meccanico fa circa 200 I/O sec, mentro un disco SSD (stato solido) arriva a fare anche 100.000 I/O al secondo. Metti insieme 100 SSD e hai 10 milioni di I/O al secondo.
Per non parlare dei sw 'in memory'. Alcuni sviluppatori di sw ormai portano tutto il DB in memoria. Qui la velocità cresce di altri ordini di grandezza.
... il grande fratello non ha mai avuto tanti mezzi come ora e ne avrà sempre di più!
Sertes
#31 Sertes 2017-03-08 09:43
Citazione ghilgamesh:
Al momento sono ancora "costretti" ad usare le parole chiave per segnalare i messaggi "pericolosi", se un malintenzionato scrive "porta la torta" invece di "porta la bomba", coi "colleghi" si capisce, ma il computer non ci trova nulla di strano.

hahahahahha!!

Gioacchino Genchi, già 10 anni fa, ha rivelato i traffici di mafiosi e politici senza fare 1 intercettazione che sia 1. Studiava solo i metadati, non ha mai ascoltato una comunicazione nel merito.
Lui guardava i tabulati e chi-chiamava-chi, e stabilite delle aree di conoscenza o di frequente scambio è arrivato a dimostrare che alcuni politici prestavano le loro sim a criminali e killer della mafia perchè così le telefonate che facevano non erano legamente utilizzabili se intercettate.

E' andato tutto nel dimenticatoio?

Citazione:
Invece molto probabilmente segnalerà questo di messaggio, che non ha nulla di preoccupante, solo perchè ho scritto quella parola.
Serve qualcosa in grado di capire se qualcuno parla in codice ... al momento possono farlo solo gli umani (e a fatica, se si usano bei codici), per questo vogliono l'intelligenza artificiale, con quello che hanno adesso possono raccogliere i dati, ma non analizzarli nel modo corretto.
Vabbè, mi sembra che tu stia emettendo giudizi (strampalati) in aree che non hai studiato nemmeno un pochettino.

Questa cosa è grande quanto il 9/11, non la approcciare con questo grado di sufficienza
Ghilgamesh
#32 Ghilgamesh 2017-03-08 10:13
Citazione:
hahahahahha!!

Gioacchino Genchi, già 10 anni fa, ha rivelato i traffici di mafiosi e politici senza fare 1 intercettazione che sia 1. Studiava solo i metadati, non ha mai ascoltato una comunicazione nel merito.
Lui guardava i tabulati e chi-chiamava-chi, e stabilite delle aree di conoscenza o di frequente scambio è arrivato a dimostrare che alcuni politici prestavano le loro sim a criminali e killer della mafia perchè così le telefonate che facevano non erano legamente utilizzabili se intercettate.
Fammi capire Sertes, io ti dico che il problema OGGI è l'elaborazione dei dati, che un computer NON può fare, ma l'uomo si ... e per dirmi che sbaglio tiri fuori Genchi ... un UOMO che fa il lavoro che il computer non riesce a fare?
Che, sempre come avevo detto, finchè devi controllare dei possibili sospetti è relativamente facile, MA se devi mandare Genchi a controllare tutto il pianeta, il discorso cambia ... boh, non credevo fosse così difficile da capire.

p.s. Sertes, ho scritto anche che lavoravo nell'ambiente, tra le varie cose, facevamo anche software di sicurezza per banche ... e io gestivo la sicurezza della mia azienda ... perdonami se penso di essere un filino più preparato di te sull'argomento.
Sertes
#33 Sertes 2017-03-08 10:23
Ma per te Genchi ha lavorato a mano????!!!!
afabbri73
#34 afabbri73 2017-03-08 10:52
i sistemi di monotoraggio delle informazioni sono probabilistici, prima si individua il traffico anomalo, poi lo si analizza. I computer quantistici sono stati fatti a posta, per utilizzare algoritmi probabilistici per l'analisi dei traffici e per ridurre in tempi polinomiali anzichè esponeniali la fattorizzazione di numeri ad alta densità di cifre, quei numeri che formano i protocolli di cifratura. Per analizzare un "porta la torta" non serve chissa quale tecnologia o metodo interpretativo, basta un digitale. L'attivita di spying è antilogica, dove la logica rappresenta l'assenza di attività intenzionale, ed è focalizzata su eventi solo apparentemente improbabili. La sicurezza è una cosa, l'attività di spionaggio è un'altra.
giu42su
#35 giu42su 2017-03-08 11:03
"Aggiungo infine che Assange ha lanciato anche una minaccia velata parlando della possibilità della CIA di pilotare e far schiantare le auto con controllo remoto" cit. Sertes

E' quello che potrebbe essere successo a Nizza....
zlatorog
#36 zlatorog 2017-03-08 11:19
Mah...che i cellulari siano una versione "evoluta" del famigerato microchip sottocutaneo molto caro alla cultura "complottista" non mi sembra una novità. Già quasi una ventina di anni fa in certe aziende, durante le riunioni di alto livello nelle quali si discutevano strategie di un certo rilievo era fatto obbligo ai partecipanti di appoggiare il telefono sul tavolo con la batteria estratta e in bella vista.
Già i telefoni di 20 anni fa erano privi di un vero interruttore, spegnerlo non significava staccare la corrente, erano dotati solamente di un pulsante che lo metteva in standby, per cui un comando software, e come tale attivabile da remoto e utilizzabile come microfono spia in modo assolutamente invisibile dall'utente.
Figuriamoci cosa si può fare oggi con gli smartphone...
E' curioso fra l'altro che nei modelli più recenti di IPhone la batteria non sia più accessibile all'utente...certo sarà anche questione di costringere il cliente a ricorrere all'assistenza (e quindi pagare) anche per una semplice sostituzione della batteria, ma viene da sospettare anche qualcosa di ulteriore.
Personalmente questi dispositivi cosiddetti "smart" siano in realtà un'evoluzione appunto "furba" del famigerato microchip.
Quest'ultimo ha come unico vantaggio la difficoltà a venire rimosso, ma teniamo presente che anche riguardo al telefonino sta diventando sempre più "obbligatorio" averlo sempre con se. In diversi paesi è diventato anche un metodo di pagamento ad esempio (altra utile conseguenza per il potere dell'eliminazione del contante), può diventare un documento di identità, un biglietto aereo e molto altro. Immagino un futuro imminente in cui potrebbe diventare obbligatorio portarlo sempre con se a pena di sanzioni, un po' come la patente quando si guida.
Il microchip può svolgere diverse funzioni, localizzarci, trasmettere alcuni nostri parametri biologici, i più fantasiosi possono immaginare un condizionamento emozionale radiocomandato (probabilmente possibile)...ma ahimè, esso si limita a questo.
Non è in grado di inviare immagini, suoni, di conoscere in dettaglio il nostro pensiero, i contenuti delle nostre conversazioni, i nostri gusti, le nostre opinioni politiche o religiose, né è in grado di pilotare il nostro pensiero in modo raffinato. Cero potrebbe essere possibile che ci induca delle emozioni, ma di certo non è in grado di farcele razionalizzare nella direzione voluta. X fare un esempio potrebbe farci provare una generica rabbia, ma non è certo in grado di darci indicazioni riguardo a dove rivolgerla...Il "nemico"? I terroristi? La moglie? Il capoufficio?
Lo smartphone risolve tutti questi problemi, aggiungendovi una più facile accettazione da parte della gente. Mentre un qualcosa di artificiale all'interno del proprio corpo può essere letto da molti come una forma di violenza o invasione, l'uso di un dispositivo comodo, utile, indispensabile, di moda, etc. non solo non viene considerato una violenza, bensì un qualcosa che tutti desiderano ardentemente. Un oggetto irrinunciabile!
In sostanza siamo già microchippati e pure per nostra scelta, ci siamo talmente abituati a questo infido "amico elettronico" sempre addosso che ad esso affidiamo ogni nostro dettaglio della vita, ogni nostro segreto, è diventato il nostro spazio più intimo e personale, e non ci rendiamo conto che per sua natura è quanto di meno privato possa esistere.
Se pensiamo a quanti dati possa contenere una banale micro SD facilmente acquistabile da ognuno di noi, e al fatto che la tecnologia a nostra disposizione è almeno di terza mano, è evidente che TUTTO quello che scriviamo, parliamo, filmiamo, fotografiamo con i nostri dispositivi viene registrato e conservato PER SEMPRE!
E un giorno o l'altro potremmo venir chiamati a rispondere di ciò che abbiamo scritto, detto o fotografato.
Quello che oggi non è un reato potrebbe diventarlo domani, i cambi di regime non sono un evento impossibile!
Provate a pensare quanto avrebbe fatto comodo ai grandi tiranni del passato possedere degli elenchi dettagliatissimi di tutti i dissidenti, intellettuali, omosessuali, razze inferiorii, controrivoluzionari, oppositori etc.
Siamo assai poco "smart" nell'usare tali dispositivi...infatti i "furbi" sono loro, i dispositivi e chi li produce-vende-controlla...mica noi :-).
Sertes
#37 Sertes 2017-03-08 11:24
Credo che l'argomento sia abbastanza vasto da poter portare avanti più discorsi importanti in parallelo. Per la questione schianti si potrebbe partire dall'elenco dei casi recenti in cui ci sono evidenti illogicità di fondo, o prove contrastanti, o viene a mancare in un incidente qualcuno che è opposto al sistema:

Volo Germanwings 9525 con il pilota suicida/stragista it.wikipedia.org/wiki/Volo_Germanwings_9525
Volo del Parlamento Polacco it.wikipedia.org/.../...
Incidente stradale di Haider dagospia.com/.../...
Incidente stradale di Buonanno ilgiornale.it/.../...
Incidente stradale di Danny Jowenko luogocomune.net/.../...
Volo del coro dell'Armata Rossa ansa.it/.../...
ecc...
Aigor
#38 Aigor 2017-03-08 11:35
@Golem

Ni...
Franceschetti si è salvato per miracolo da un incidente stradale dovuto al fatto che la sua moto e quella di Solange Manfredi erano state manomesse, e manomesse lo stesso giorno.
La guida da remoto non c'entra, in questo caso sarebbe dovuto essere un omicidio simbolico, ma... è andato a male.
E' che a volte anche a "loro" le cose vanno a buca (sul perché vadano a buca ci si potrebbe stare a discutere per ore).

Link: paolofranceschetti.blogspot.it/2008/03/io-speriamo-che-non-mi-suicido.html
Maksi
#39 Maksi 2017-03-08 11:49
Bravo, Assange!
Ha scelto l'altra sponda. Per soldi o per convinzione poco (mi) importa (magari faceva il doppio gioco fin dall'inizio).
Non è un rivelatori di chissà quali segreti, ma utile per fare propaganda anti-atlantica, della quale anche lo stesso Trump fa parte.
Sono manovre sempre geopolitiche dietro.

Che mi 'spiano' o meno il telefono mi frega poco (e non lo penso nemmeno... non si sbattono per certe cose). Spiavano quelli che volevano anche 2000 e più anni fa.

Diverso il discorso sul commando remoto, ma penso che abbiano uno spazio di manovra limitato. Nel senso che hannp bisogno di un target ben preciso.
Golem
#40 Golem 2017-03-08 12:19
Grazie, Aigor, d'avermi levato questo dubbio ;-)
hvsky
#41 hvsky 2017-03-08 12:56
Non vorrei fare il complottistissimo..... ma tutte le tecnologie che oggi abbiamo e utilizziamo quotidianamente sono nate o nella migliore delle ipotesi sono state cooptatate x controllare la massa..... in questo sistema nessuno ti "regala" nulla..... non è un caso che milioni di persone nel mondo sono ipnotizzate di fronte ai loro smartphone e simili...... io non mi meraviglio affatto!!!!!!
Calvero
#42 Calvero 2017-03-08 13:11
La CIA? Certo la CIA :-D
Ghilgamesh
#43 Ghilgamesh 2017-03-08 13:21
Citazione:
Ma per te Genchi ha lavorato a mano????!!!!
Boh, a volte non capisco se prendi per il culo ... te ne esci con discorsi estremamente intelligenti ... poi a volte co stronzate come questa!

Genchi usava un pc, MA il pc non lavorava da solo! Mettere Genchi a spiare mezzo pianeta, ho già spiegato perchè non si può fare.
Dovresti avere metà controllori e metà controllati.

Boh, me sembrava una cosa tanto normale ... è come dire che ancora i gran premi di formula uno non possono farli con i computer ... è chiaro che i computer li usano, MA non li usano per guidare, non sono i pc a pilotare!
Almeno, ancora no ... e pilotare è ENORMEMENTE più facile di carpire e capire informazioni.

Al momento non esistono computer in grado di analizzare da soli una simile mole di dati (non per la mole di dati, semplicemente non sanno "capirli") ... devi sempre metterci un "Genchi" a verificare le stronzate che fa il computer!
E non penso serva un genio per capire che finchè lo fai con dei mafiosi è fattibile, se vuoi farlo con tutto il globo ... si torna al fatto che dovremmo avere metà controllati e metà controllori.

Più chiaro di così, non so spiegarla ...
pensatore
#44 pensatore 2017-03-08 13:23
Come si diffondono le idee tra le singole persone? Con i moderni mezzi di telecomunicazione.
Se prima potevo raccontare la verità ad un po' di gente adesso i miei interlocutori (integrati nel sistema), sapendosi spiati non accetteranno di sentirmi parlare di argomenti che che vadano contro il sistema.
Oltre alla censura si arriverà all'autocensura, non certo da parte della minoranza che espone le proprie idee senza paura ma della maggioranza che rifiuterà di ascoltare perchè "non si sa mai!".
Sertes
#45 Sertes 2017-03-08 13:29
Certo ghilgamesh, rimani pure del parere che "non esistono computer in grado di analizzare da soli una simile mole di dati", nel frattempo lo stanno facendo, ma perchè mai inserire un fatto in un pregiudizio così ben formato?
Visto che su questo argomento ti stai invisibilizzando (opinioni>fatti) evito di continuare la discussione su questo tema. Ognuno resta della sua idea, amici come prima e parliamo d'altro.
yarebon
#46 yarebon 2017-03-08 13:34
Ricordo che sul comando remoto delle auto da parte di alcuni reparti governativi ne parlava diversi anni fa anche Wilcock con tanto di documentazione ed articoli scientifici, però i suoi articoli un pò new age e le sue strane idee hanno fatto si che quell'articolo fosse letto solo dai suoi simpatizzanti che non sono pochi comunque.
invisibile
#47 invisibile 2017-03-08 13:45
Citazione:
Sertes

... Visto che su questo argomento ti stai invisibilizzando (opinioni>fatti)...
:perculante:
Calvero
#48 Calvero 2017-03-08 13:49
Pensatore:

Citazione:
Come si diffondono le idee tra le singole persone? Con i moderni mezzi di telecomunicazione.
Se prima potevo raccontare la verità ad un po' di gente adesso i miei interlocutori (integrati nel sistema), sapendosi spiati non accetteranno di sentirmi parlare di argomenti che che vadano contro il sistema.
Oltre alla censura si arriverà all'autocensura, non certo da parte della minoranza che espone le proprie idee senza paura ma della maggioranza che rifiuterà di ascoltare perchè "non si sa mai!".
Ma allora c'è vita su questo pianeta :-D ;-)
Sertes
#49 Sertes 2017-03-08 13:51
Pterodactyl

Un programma sviluppato dall'Embedded Development Branch e di nome "Pterodattilo" (Pterodactyl), nome singolare che probabilmente fa riferimento a una tecnologia "dinosauro" come quella del floppy, ha l'obiettivo dichiarato di "permettere a un asset di copiare rapidamente e di nascosto un floppy da 3,5 pollici". Asset è un termine che nel gergo dell'intelligence indica una risorsa umana o tecnica che permette un'operazione di spionaggio: può essere un agente sul campo o anche un informatore che ha un accesso da insider a certo dati.

Pare curioso che nel ventunesimo secolo la Cia si preoccupi anche dei vecchi floppy disk, che sono tecnologie considerate così obsolete da essere liquidate come un relitto degli anni '80. E invece l'anno scorso un report del governo americano ha permesso di scoprire che i floppy sono ancora oggi usati per controllare gli arsenali nucleari Usa. Dai missili intercontinentali balistici ai bombardieri nucleari, le armi di sterminio più potenti che la razza umana abbia mai creato sono ancora gestiti attraverso l'uso di dischetti antiquati.

Tra i requisiti del programma della Cia "Pterodactyl", che ha come scopo di copiare rapidamente e di nascosto i floppy, c'è "la capacità di offuscamento": "per nascondere le attività che avvengono nell'apparecchio, quest'ultimo deve comportarsi più normalmente possibile sul filesystem", scrive l'Agenzia.

Fonte: repubblica.it/.../?ref=RHRS-BH-I0-C6-P6-S1.6-T1
Ghilgamesh
#50 Ghilgamesh 2017-03-08 14:21
Citazione:
Certo ghilgamesh, rimani pure del parere che "non esistono computer in grado di analizzare da soli una simile mole di dati", nel frattempo lo stanno facendo, ma perchè mai inserire un fatto in un pregiudizio così ben formato?
Quindi hanno i computer che possono analizzare i dati da SOLI, MA lo fanno fare a Genchi!

E fortuna mi sto invisibilizzando io!

Intendiamoci, ho smesso di lavorare da tipo 4 anni, 4 anni fa era IMPOSSIBILE, non posso metterci la mano sul fuoco per pggi ... ma mi serve qualcosa di più della tua parola o del fatto che un uomo fa quello che i pc non possono fare ... visto che è quello che avevo detto io!
Shuran
#51 Shuran 2017-03-08 14:23
@ Sertes
Citazione:
sì, Assange è un gatekeeper, asset della CIA e no, non è una falsa pista ma l'ennesimo regalo a Trump: forse ricorderete che tre giorni fa il presidente Trump aveva accusato Obama di avergli messo sotto controllo il cellulare durante la campagna elettorale.
Ma allora secondo te la CIA spalleggia Trump, oppure all'interno della CIA vi sono più fazioni? E se Assange è tuttora una risorsa della CIA, che vantaggio ne trae l'agenzia dalle sue rivelazioni?

Citazione:
Semplicemente Trump non ha intenzione di fare JFK2 e sta mobilitando TUTTI gli asset a sua disposizione, compreso Assange che "rivela" cose che tutti sapevano da almeno 15 anni
Sono convinto anch'io che The Donald non voglia essere la vittima sacrificale di quella fazione dello Stato Profondo USA che lo combatte e osteggia dal primo giorno, credo che abbia il sostegno di parte delle agenzie d'intelligence nazionali (FBI in primis, seppur non totalmente, e DHS in posizione "neutrale"), e mi sembra verosimile che Assange sia stato contattato per divulgare questi documenti come mossa atta a favorire l'amministrazione USA a guida Trump.

Ma resto perplesso sull'interpretare quale ruolo Assange svolga davvero. Non sono convinto che la CIA dia aiuto a Trump, anzi credo sia in netta opposizione alla nuova direzione annunciata in politica estera da Mr. T, e che farà di tutto per mettergli i bastoni fra le ruote.
LICIO
#52 LICIO 2017-03-08 15:07
I mafiosi erano e sono all'avanguardia...
LORO...
USANO I PIZZINI...
pensatore
#53 pensatore 2017-03-08 15:28
Insisto nella mia ipotesi secondo cui la "rivelazione" serva come deterrente al propagarsi della conoscenza della realtà di questo mondo facendo leva su paure inconsce, perché comunque sia è sempre meglio non farsi notare (è un istinto comune negli animali che vivono in branco).

Se fosse vero questo mostrerebbe una vulnerabilità del sistema che deve correre ai ripari con una "mossa in sacrificio" come dicono gli scacchisti.

Oppure il tutto rientra nella guerra tra due opposte fazioni dell'élite dominante.

Non vedo alternative non credendo nell'esistenza non di un singolo Robin Hood ma della possibilità che questo arrivi senza una adeguata organizzazione a farsi notare a livello mondiale.
fabiomln
#54 fabiomln 2017-03-08 15:56
Non è vero che i computer non possono fare alcune cose che fanno gli umani.
E' vero il contrario.

When humans make decisions, the process is often muddy, biased, or limited by our
inability to process information overload. Data and analytics can change all that by bringing
in more data points from new sources, breaking down information asymmetries, and adding
automated algorithms to make the process instantaneous.

Machine learning can help solve classification, prediction, and generation problems
CLASSIFICATION
Classify/label visual objects: Identify objects, faces in images and video
Classify/label writing and text: Identify letters, symbols, words in writing sample
Classify/label audio: Classify and label songs from audio samples
Cluster, group other data: Segment objects (e.g., customers, product features) into categories, clusters
Discover associations: Identify that people who watch certain TV shows also read certain Books
PREDICTION
Predict probability of outcomes: Predict the probability that a customer will choose another provider
Forecast: Trained on historical data, forecast demand for a product
Value function estimation: Trained on thousands of games played, predict/estimate rewards
from actions from future states for dynamic games
GENERATION
Generate visual objects: Trained on a set of artist’s paintings, generate a new painting in the same style
Generate writing and text: Trained on a historical text, fill in missing parts of a single page
Generate audio: Generate a new potential recording in the same style/genre
Generate other data: Trained on certain countries’ weather data, fill in missing data
points for countries with low data quality
invisibile
#55 invisibile 2017-03-08 16:04
Citazione:
Ghilgamesh

E fortuna mi sto invisibilizzando io!
:hammer:

Ma allora state proprio alla frutta eh... :perculante:
Ghilgamesh
#56 Ghilgamesh 2017-03-08 16:13
@fabiomln

A voler esssere precisi, ci sono alcune cose che i pc fanno molto meglio di noi e altre che fanno decisamente PEGGIO!

Oggi abbiamo i droni pilotati da remoto, NON quelli pilotati da pc ... SE i computer fossero migliori di noi, non li userebbero?
Ma è ancora dura far capire a una macchina chi è il "buono" e chi il "cattivo".
Oggi ancora non abbiamo le macchine pilotate dai computer ... stanno iniziando, MA la google car si è schiantata contro un camion bianco scambiandolo per "cielo" ... posso dire che gli umani guidano ancora meglio delle macchine?

E guidare, è enormemente più facile del capire le menzogne!

Ovviamente anche per quello, dipende dalla bravura del programmatore, ma alcune variabili, non sono contemplabili, potrebbe vederle solo un occhio umano attento.

Se io e te vogliamo scambiarci della droga, di persona, senza dispositivi, ci diamo alcune regole base, tipo la droga la chiamiamo "torta" e la quantità la stabiliamo con gli anni.

A questo punto, se voglio della droga da te, ti mando un messaggio con scritto "è il compleanno di Giulio, fa vent'anni e dobbiamo comprare la torta!"

Tu sai che io voglio 20 grammi di droga, MA un computer come cazzo lo capisce?

Se metti un umano e quello vede che festeggio un compleanno a settimana, potrebbe sospettare qualcosa ... ma un computer come fa?

Implementi algoritmi ... MA ancora non sono affidabili al 100%, non ci vanno manco vicini, per ora è sempre meglio l'essere umano.
(ribadisco che il mio "per ora" era riferito a 4 anni fa ... non credo siano avanzati così tanto ... ma se mi date qualche elemento a supporto, verifico.)
veljanov
#57 veljanov 2017-03-08 16:38
Sto con Ghilgamesh e aggiungo:

che dire delle intercettazioni telefoniche condotte dalla polizia verso indagati arabi, turchi...italiani!!!!

un po' debolucci questi fantomatici software di traduzione se si preferisce pagare gli interpreti...
fabiomln
#58 fabiomln 2017-03-08 16:59
@Ghilgamesh
questa è una tua opinione.
ma nel campo della elaborazione dati i computer uniti ai sw di intelligenza fanno cosa che un umano non si sogna nemmeno.

Un umano non è in grado di processare dati per, ad esempio:
1 Predict probability of outcomes: Predict the probability that a customer will choose another provider
2 Trained on certain countries’ weather data, fill in missing data points for countries with low data quality
3 Trained on historical data, forecast demand for a product
4 Discover associations: Identify that people who watch certain TV shows, also read certain Books

un umano non potrebbe mai processare tutti quei dati e tanto meno elaborare degli algoritmi mentali in grado di creare associazioni così precise.

Certo, gli umani posso sentire, amare, fare l'amore ... ma non è di questo che parliamo.

p.s. non stiamo parlando di PC, ma di supercomputer che macinano in pochi secondi gigabyte di dati
polaris
#59 polaris 2017-03-08 17:01
Moon of Alabama pone una domanda retorica "Gli hacker russi sono la CIA?".
veljanov
#60 veljanov 2017-03-08 17:05
Citazione:
Un umano non è in grado di processare dati per, ad esempio: 1 Predict probability of outcomes: Predict the probability that a customer will choose another provider 2 Trained on certain countries’ weather data, fill in missing data points for countries with low data quality 3 Trained on historical data, forecast demand for a product 4 Discover associations: Identify that people who watch certain TV shows, also read certain Books
la coperta dove la tiri la tiri... questo è il punto, il contributo umano è ad oggi ancora essenziale, diversamente credo che contro la dark web si sarebbe fatto (e voluto fare) di gran lunga assaion' di più :-D
Decalagon
#61 Decalagon 2017-03-08 17:32
Citazione:
Il problema, che credo abbiano tutt'ora, è l'analisi di quei dati.
Perché?
Calvero
#62 Calvero 2017-03-08 17:36
Citazione:
Ma allora secondo te la CIA spalleggia Trump, oppure all'interno della CIA vi sono più fazioni? E se Assange è tuttora una risorsa della CIA, che vantaggio ne trae l'agenzia dalle sue rivelazioni?
Dici? Sento dire in giro: niente di tutto ciò. La "CIA" (se mai esistesse in nome di ciò che millanta) è un'istituzione, che, conscia del suo scopo primigenio, sapeva - ha sempre saputo (e sa) che suo malgrado deve fare la puttana, a seconda del contesto. E, quanto ciò, possa, di volta in volta, avvantaggiare una fazione piuttosto che un'altra, è solo una conseguenza di cause/effetto e non un'intenzione diretta e/o mirata. A volte anche sconveniente - ma a breve termine e, MAI: a lungo termine. Che è quello che conta ed è al di là dei papocchi che, di volta in volta, la rappresentano.

JFK non è stato ammazzato perché dava contro a questa o a quella fazione di potere, fosse stato così, lui sarebbe stato comunque utile, come Trump ora, a portare avanti l'Agenda. Trump, non sta ostacolando l'Agenda, sta rompendo solo i coglioni a chi ambisce a delle fette di torta e adesso è probabile che debba rinunciarvi. L'operazione di sputtano mediatico verso Trumpino, preoccupa la nuova Religione, tanto quanto Berlusca poteva preoccupare l'imperialismo. E infatti Berlusca stesso non ha mai contrastato l'Agenda, bensì ha tentato una strada più indipendente. Il potere gli aveva dato, ovviamente, alla testa.

Kennedy, invece, minava i fondamenti della nuova religione, e qui casca l'asino o meglio: qui nasceva l'esigenza di fargli fare una visita guidata a Dallas con auto senza cappotta e capelli al vento. Kennedy denunciava le trame oscure del potere, e il Potere bancario alle basi, ben al di là - quindi - del concetto di "fazione". Trump, si tiene a misura da certe fondamenta. E i discorsi che fa, non mirano certo a un risveglio delle coscienze. Cosa, invece, che facevano entrambi i Kennedy, pericolosi quindi anche spiritualmente; ed entrambi seccati alla luce del Sole. Trump, almeno, sino ad ora è un uomo di Potere come tanti altri. Poi, sai tu, che un giorno decida veramente di fare l'eroe e, a quel punto, i mie rispetti.

Che per uno come Assange, oggi come oggi, nel 2017, dopo che senza battere ciglio e sempre alla luce del Sole, abbiano organizzato una demolizione controllata in centro a New York (simbolica a livello spirituale e sacrificale, cosa a cui la nuova religione tiene assai); inventato aerei sul Pentagono che non c'erano; altri che sparivano tra la sabbia come i giocattoli della Lego; nemici numero uno del Pianeta intero, che neanche Goldfinger con 007 e che, dopo essere morti per cazzi loro, sono resuscitati e ri-ammazzati e poi buttati in mare (in nome della dignità naturalmente), ecco, dopo tutto questo (e altre centinaia di omissis), ci si domandi sul perché sia ancora "vivo e pericoloso" un "Assange" dovrebbe far ridere chiunque. Ma invece, pare, crea dibattiti seriosi (non seri) se lui stesso faccia o meno il doppio-gioco, se sia o meno d'accordo, e chi sa quali altri misteri misteriosi su chi e cosa appoggi, quando dovrebbe essere chiaro come il Sole che c'era sopra l'undici settembre quel giorno maledetto, che se è vivo, è perché non può essere dalla parte dei comuni mortali ...

... e questo dovrebbe bastare a tutti i comuni mortali da sapere, e/o per capire che tipo di considerazione avere. Che, oltretutto, anche lo ammazzassero, spero di No, altro non potrebbe significare che ha smesso di fare quello che doveva fare.

Citazione:

Ma resto perplesso sull'interpretare quale ruolo Assange svolga davvero. Non sono convinto che la CIA dia aiuto a Trump, anzi credo sia in netta opposizione alla nuova direzione annunciata in politica estera da Mr. T, e che farà di tutto per mettergli i bastoni fra le ruote.
Precisamente non lo saprai mai. La CIA non aiuta nessuno, se non seguire lo scopo di contribuire al nuovo ordine e, se nel perseguirlo, un presidente piuttosto di un altro, ne sarà avvantaggiato o svantaggiato, sarà una conseguenza. Tempo al tempo, e verrà metabolizzata e re-indirizzata. Come sempre è avvenuto e avverrà.

Purtroppo, nel "73, quando ad Allende proposero un viaggio turistico su una decappottabile, capelli al vento, lui disse, testuali parole «UCCI UCCI SENTO ODORE DI STRONZUCCI» e così si andò a rintanare nel Palazzo de La Moneda ... ma poi, Pinochet, del tutto autonomamente e senza ingerenze politiche di sorta eh ... decise di andare a fargli visita ...

... in Cile era l'Undici Settembre ...

... medesimo giorno in cui è stata posata la prima pietra del Pentagono.
Redazione
#63 Redazione 2017-03-08 17:48
INVISIBILE: Citazione:
Ma allora state proprio alla frutta eh..
Sei sospeso da questo thread. Provochi, cercando di mettere zizzania fra due utenti, senza dare alcun contributo alla discussione.

La prossima volta sarai sospeso dal sito.
Sertes
#64 Sertes 2017-03-08 18:03
Massimo ti ho inviato una mail

- - -

Aggiungo un paio di contenuti e poi mi defilo per un po'

Mi riferisco ad altre 2 morti sospette che ho trovato in rete

1) La morte per schianto automobilistico di Paul Walker, l'attore di Fast and Furious, mai chiarito appieno. Fonti complottiste rimandano al fatto che sarebbe stato ucciso per una delle due ragioni: o perchè il loro film #7 stava per rivelare un po' troppo sui traffici di finanziamento occulto della CIA. Oppure perchè Paul Walker aveva investito 40 milioni di dollari in Bitcoin e rischiava di far troppa pubblicità alla moneta alternativa.

2) Il New Zeland Herald si chiede apertamente se il giornalista/blogger Michael Hastings non sia stato assassinato con questa tecnica dalla CIA. L'ultimo articolo pubblicato da Hasting era intitolato "perchè i Democratici amano spiare gli Americani", un articolo altamente critico del programma di spionaggio domestico del presidente Obama e del suo governo, che era stato appena rivelato da Snowden. Nella sua ultima email, poco prima di morire nello schianto, Hastings aveva detto che stava lavorando su qualcosa di grosso, ma siccome l'FBI stava interrogando i suoi amici forse era meglio togliersi di torno per un po'. Boom.

nzherald.co.nz/.../...
mis-under-star
#65 mis-under-star 2017-03-08 18:09
Condivido sostanzialmente l'analisi espressa da Calvero.

Aggiungo solo che il doppiogiochismo ai piani alti degli uomni di potere,che loro malgrado sono soggetti all'agenda del Nwo e in sostanza dell'unica religione mondiale con un unico concilio mondiale delle chiese con a capo.......non posso dirlo.....ma penso lo sappiate o lo avete capito....,è uno spirito ossia una condizione spirituale che ormai avvolge tutto il pianeta,ragion per cui le cose,purtroppo,peggioreranno ancora tramite tradimenti,inganni e boicottaggi vari....mala tempura currunt :roll:
Ghilgamesh
#66 Ghilgamesh 2017-03-08 18:11
Citazione:
@Ghilgamesh
questa è una tua opinione.
ma nel campo della elaborazione dati i computer uniti ai sw di intelligenza fanno cosa che un umano non si sogna nemmeno.
E' una mia opinione che al momento i droni siano guidati da UMANI?
O che le macchine guidate da computer facciano ancora SCHIFO?

A me sembrano FATTI.

Poi come ho scritto, per alcune cose sono migliori ... e stanno migliorando sempre di più.

Ma da quello che so, allo stato attuale non sono ancora in grado di fare determinate cose.

Tutti i calcoli predittivi, si basano sulla massa, ne abbiamo parlato anche nel topic sul computer che ha battuto gente vera a giocare a poker ... è una conquista notevole ... MA si basa su cose note.
Le cose non previste dai programmatori, i pc non possono ancora rilevarle ... e i programmatori possono entrare facilmente nella "testa" della massa ... vedendo la mole di dati, non ci vuole un genio a capire che se uno si è letto "il piccolo principe", poi magari si legge qualche altro testo buddista in modo da mandargli la pubblicità, e la mole di dati è chiaramente analizzata meglio e prima da un pc, MA entrare nella testa di persone "atipiche" è tutto un altro discorso.

Come diceva qualcuno, controllano mail e messaggi ... poi i mafiosi si mandano i pizzini!

O un altro ottimo metodo informatico, è di avere una mail condivisa coi complici, scrivi una mail, NON la invii e la lasci nelle "bozze" ... gli altri quando entrano nell'account condiviso, possono leggere e rispondere (lasciando sempre in "bozza") ... in questo modo la mail, NON essendo stata inviata, NON viene controllata.
A questo, i programmatori, non ci hanno ancora pensato!
(nota: Ora è un pò che lo scrivo, magari implementeranno anche questo ... solo che aumenterebbe ancora di più la mole di dati da controllare.)

Ma di trucchetti ce ne sono milioni.

Con un investigatore attento, con un "Genchi", forse li becchi, con altri metodi ancora no.

Edit: spero di aver risposto anche a Dec
umax
#67 umax 2017-03-08 18:48
Be se sei un criminale e usi il telefono per lavorare fanno bene ad arrestarti :-)
Michele Pirola
#68 Michele Pirola 2017-03-08 19:58
Ah sì Massimo, questa notizia l'ho sentita ieri sera al telegiornale ed è comparsa come notizia ufficiale, hanno detto anche che la CIA può spiare anche i computer e addirittura le televisioni
Michele Pirola
#69 Michele Pirola 2017-03-08 19:59
Ci sono documenti segreti che dicono come spiare cellulari, computer e televisioni hanno detto
Michele Pirola
#70 Michele Pirola 2017-03-08 20:03
Anche Trump ha accusato Obama and company di averlo spiato in campagna elettorale
Redazione
#71 Redazione 2017-03-08 20:35
INVISIBILE: SERTES mi ha spiegato che invisibile stava rispondendo ad una battuta sua.

Invisibile ti chiedo scusa, se riamesso alla discussione.
Michele Pirola
#72 Michele Pirola 2017-03-08 20:41
Ah menomale, Apple ha chiuso i buchi
www.lastampa.it/.../pagina.html
invisibile
#73 invisibile 2017-03-08 21:18
Scuse accettate e pietra sopra.

@Ghilgamesh

Per favore puoi evitare di usarmi in modo inopportuno in futuro di modo da evitare altre situazioni sgradevoli?

Grazie in anticipo
Anteater
#74 Anteater 2017-03-08 22:58
Dai è una vita che c'è il riconoscimento vocale figurati...avranno schedato pure il DNA...e chissà se sono in grado di crear feromoni personalizzati...

Poi diciamoci la verità quei "due" rivelatori di grandi verità (certe anche vecchiotte) a chi in realtà serve? Sembra il generale Mini che scorrazza libero di dire cose "scomode"...Mah
Il potere è talmente forte che deve sembrare vulnerabile altrimenti....

Slobbysta
Ghilgamesh
#75 Ghilgamesh 2017-03-09 00:03
Invisì, se vai a rileggere, non sono stato io il primo ... e non è certo colpa mia, se sei diventato un nome che può funzionare da sinonimo ... fossi in te mi farei qualche domanda. ^__^
Desertboy
#76 Desertboy 2017-03-09 00:06
Salve, la faccio molto breve...
Se qualcuno vuole fare un sondaggio, per qualunque argomento, diciamo in Italia, chiamano a casa 60 milioni di persone?
Ovviamente no, utilizzano un campione, che ha valore statistico.
Quindi per utilizzare le informazioni carpite, non servono enormi capacità di calcolo, perchè non serve (al momento), processare miliadi di informazioni, ma solo un suo campione.
Pavillion
#77 Pavillion 2017-03-09 02:35
#45 Sertes
Visto che su questo argomento ti stai °invisibilizzando (opinioni>fatti) evito di continuare la discussione su questo tema. Ognuno resta della sua idea, amici come prima e parliamo d'altro.

Invisibilizzando: il rivedersi in una immagine dedicata al visibile presente.

#64 Sertes
Massimo ti ho inviato una mail

Grazie Sertes.
invisibile
#78 invisibile 2017-03-09 08:27
Citazione:
Ghilgamesh

Invisì, se vai a rileggere, non sono stato io il primo ... e non è certo colpa mia, se sei diventato un nome che può funzionare da sinonimo ... fossi in te mi farei qualche domanda
Quindi non sei intenzionato a farmi il favore ed insisti con le denigrazioni gratuite.

Non volevo chiamare mammina, ma visto che nemmeno chiedendoti gentilmente di comportarti in modo normale funziona, mi vedo costretto a farlo.

Ti segnalo a Redazione.
Vapensiero
#79 Vapensiero 2017-03-09 08:35
Redazione - CIAo Max, sono anni che purtroppo la NSA ci spia. Pensa che quando uscì il cellulare con 'la doppia telecamera' (con la scusa dell'applicazione per le video conferenze) in realtà fu una mossa della NSA con la Apple, ma non solo, per poter avere eyes&ears as and when.
La cosa è risaputa da anni, da pochi però a quanto pare. Un'altro aspetto 'anomalo' dell'iPhone ad esempio, fu l'impossibilità di aprirlo ed accedere alla batteria, componente necessaria per inviare il segnale di triangolazione e quindi posizionamento geografico del malcapitato. In realtà il dispositivo si può aprire ma non è così intuitivo. Inoltre per un'isolamento completo del segnale andrebbe messo in una busta di stagnola (e magari mettendo la medesima dentro un'altra busta).

La cosa più allarmante sono le vetture che possono essere 'radiocomandate' tramite gli hardware/software dell'elettronica con le quali sono oggigiorno equipaggiate. In questa maniera, sembra che i servizi abbaino già eliminato personaggi scomodi grazie ad incidenti stradali anomali. Accelleratina? O sterzatina?
fabiomln
#80 fabiomln 2017-03-09 08:48
@Desertboy
Non stiamo parlando di fare sondaggi.
Stiamo parlando di intercettare i dati prodotti da miliardi di devises (smartphone, pc, televisori, GPS, carte di credito, telepass, ecc)
Prima bisogna raccoglierli (e ci vogliono migliaia di TB di capacità disco), poi bisogna elaborarli eventualmente mettendoli insieme, creando relazioni, facendo simulazioni. Con una base dati così ampia serve potenza elaborativa e velocità di accesso enormi ... ma che oggi sono ormai disponibili e lo saranno sempre più.
@Ghilgamesh
Si parla di intercettare dati e elaborarli. Non di condurre auto a distanza (per altro è già possibile farlo in modo totalmente automatico) o pilotare droni. Ribadisco, il tema è elaborare dati per capire cosa fanno le persone, cosa pensano, dove vanno, cosa mangiano, cosa guardano. Ciò, per chi possiede questi dati ed è in grado di elaborarli, offre un enorme vantaggio e può decidere politiche, anche repressive (magari mascherate). Può manipolare la gente, può indurre le persone a orientarsi politicamente, religiosamente. Può imporre programmi televisivi che riorientino le persone. E' il controllo delle masse. Oggi questo è possibile tecnicamente. Può fingere che ci siano emergenze sanitarie per far correre le persone a vaccinarsi.
Starebbe alla gente essere più presenti, controllare cosa fanno i politici, ecc. Ma la gente si accontenta della partita la domenica o di un paio di tette alla televisione (Berlusconi lo sapeva bene, questi erano i suoi mezzi di distrazione di massa).
Se queste informazioni non fossero così importanti credete che le catene di vendita spenderebbero milioni di euro per raccogliere i gusti, gli acquisti e i comportamenti dei clienti attraverso distribuzione di carte fidelity?
Pensate che qualcuno sarebbe interessato a comprare base dati raccolte da altri?
Tramite l'IOT (internet delle cose) tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo e genereranno sempre più dati che produrranno informazione. Si stima che ogni 2 o 3 anni la richiesta di capacità di archiviazione raddoppierà ... è una mole di dati enormi (come la scacchiera del faraone ... un chicco sulla prima casella della scacchiera, due chicchi sulla seconda, quattro sulla terza e così continuando e raddoppiando, fino alla sessantaquattresima casella ... fate il calcolo se riuscite!)
invisibile
#81 invisibile 2017-03-09 09:00
Citazione:
fabiomln

Si parla di intercettare dati e elaborarli. Non di condurre auto a distanza (per altro è già possibile farlo in modo totalmente automatico) o pilotare droni. Ribadisco, il tema è elaborare dati per capire cosa fanno le persone, cosa pensano, dove vanno, cosa mangiano, cosa guardano. Ciò, per chi possiede questi dati ed è in grado di elaborarli, offre un enorme vantaggio e può decidere politiche, anche repressive (magari mascherate). Può manipolare la gente, può indurre le persone a orientarsi politicamente, religiosamente. Può imporre programmi televisivi che riorientino le persone. E' il controllo delle masse
Esatto.
E' un modo per sapere le idee, tendenze ed eventualmente i processi che possono mettere in pericolo il sistema ed agire di conseguenza.
Lo spionaggio per fini di ''sicurezza'' esiste ovviamente, ma altrettanto ovviamente non riguarda le masse.
Redazione
#82 Redazione 2017-03-09 09:12
Il prossimo che farà un commento personale sarà sospeso.

Dio che noia.

(Ma esiste almeno un paradiso per i maestri elementari?)
Ghilgamesh
#83 Ghilgamesh 2017-03-09 09:12
Citazione:
Salve, la faccio molto breve...
Se qualcuno vuole fare un sondaggio, per qualunque argomento, diciamo in Italia, chiamano a casa 60 milioni di persone?
Ovviamente no, utilizzano un campione, che ha valore statistico.
Quindi per utilizzare le informazioni carpite, non servono enormi capacità di calcolo, perchè non serve (al momento), processare miliadi di informazioni, ma solo un suo campione.
La faccio ancora più breve ... Brexit, referendum, Trump ... sembra che i sondaggi, NON ci prendano sempre.
Puoi processare un campione ... MA il risultato potrebbe essere quasi casuale.

p.s. Aggiungo una cosa "doverosa", io parlo della tecnologia umana al momento nota, ma penso che quelli che comandano non siano umani, quindi non so di quale tecnologia dispongano, potrebbero anche avere i mezzi per controllare tutti da 50 anni. Ma le classiche agenzie, non dovrebbero ancora avere i mezzi per poterlo fare.
p.p.s. Invisì, fai quel cazzo che ti pare, ma almeno cerca di essere utile alla discussione più di quanto lo sia un terzo buco nel culo per la digestione ...che per ora hai sempre e solo chiamaato in causa me.
invisibile
#84 invisibile 2017-03-09 09:21
Citazione:
Ghilgamesh

Invisì, fai quel cazzo che ti pare, ma almeno cerca di essere utile alla discussione più di quanto lo sia un terzo buco nel culo per la digestione ...che per ora hai sempre e solo chiamaato in causa me.
Dici anche le bugie. Io non ero proprio intervenuto in questa discussione prima del commento personale di Sertes, e te a ruota. Siete voi che avete chiamato in causa me.

E rincari la dose.

Ti ho segnalato di nuovo.
veljanov
#85 veljanov 2017-03-09 10:07
Ok, la CIA mi ha sgamato, ascolto britnispirs. Ha sgamato i miei gusti musicali grazie a parametri azzeccati dai software mostruosi che utilizza, ma che non sono ancora abbastanza mostruosi da scoprire cosa c'entri la tasca destra della mia giacca fucsia con la sostanza che ho in mente di disperdere nel fontanone all'ora de punta.

troppe incognite richiedono ancora l'intervento dell'intelletto (umano).
Sertes
#86 Sertes 2017-03-09 10:28
La cosa migliore?? Con il rilascio dell'altro ieri Wikileaks ha pubblicato solo l'1% dei suoi documenti relativi a Vault7

L'un percento.

twitter.com/wikileaks/status/839475557721116672
invisibile
#87 invisibile 2017-03-09 11:00
E del restante 99% dicono qualcosa?
ELFLACO
#88 ELFLACO 2017-03-09 11:13
MI chiedevo cosa succederebbe se venisse fuori la notizia che gli hackers di Putin sono riusciti ad inserire dei malaware in facebook per spiare i cittadini europei .

Si scatenerebbe una guerra mediatica da paura su tutti i giornali e tv del mondo .

Invece con tutto quello che è venuto fuori da wikileaks,Snowden,ecc QUASI NIENTE !! NADA .

Tipo " ah ,la CIA e l'NSA ci spiano. si ?

Minchia che robba !!!

Ma il Barcelona a vinto 6-1 col PSG . Che forza !!! "" :-o

Secondo me ci va anche troppo bene! :-(
Redazione
#89 Redazione 2017-03-09 11:19
INVISIBILE - GILGAMESH: Siete sospesi per 3 giorni. Vedi mio post #82.

La gente è stufa di sentire le vostre menate.

(Se non mi ricordo di riammettervi fra 3 giorni mandatemi una mail).
Sertes
#90 Sertes 2017-03-09 12:31
Citazione invisibile:
E del restante 99% dicono qualcosa?

Sì, wikileaks afferma che la CIA ha perso il controllo di parecchie di queste "cyber-weapons" e che i vari operatori e i consulenti privati coinvolti avevano iniziato a far trapelare o addirittura a far commercio di alcuni di questi software o di queste conoscenze legate alle vulnerabilità. Dice wikileaks che è così che è venuta in possesso di tutto questo materiale, di cui ha rilasciato solo l'1% e solo dopo aver oscurato i nomi delle persone coinvolte e gli ip dei sistemi coinvolti. Quindi sappiamo che il restante 99% è materiale della stessa fonte e della stessa qualità del 1% rilasciato

Citazione elflaco:
Invece con tutto quello che è venuto fuori da wikileaks,Snowden,ecc QUASI NIENTE !! NADA .

Allora sta a noi produrre un infografica riassuntiva, concisa ed incisiva, da far girare su facebook e via mail a tutti quelli che conosciamo... per raggiungere anche quelli che su LC non verrebbero.
Non è che possiamo sempre aspettare il film o il video specifico di Massimo per aprire gli occhi alla gente. Se poi arriverà anche quello, tanto meglio, ma è importante battere il ferro finchè è caldo
Desertboy
#91 Desertboy 2017-03-09 13:51
Citazione:
Non stiamo parlando di fare sondaggi. Stiamo parlando di intercettare i dati prodotti da miliardi di devises (smartphone, pc, televisori, GPS, carte di credito, telepass, ecc)
Invece è proprio di questo che stiamo parlando. Sondaggi!
Mi dispiace dirvelo, anche perchè so, che molti di voi sono intimoriti e allo stesso tempo affascinati, di vivere in uno scenario Sci-Fi, ma la cruda e banale verità è che tutte queste informazioni, vengono usate, per la stragrarande maggioranza, per scopi commerciali.
Si è proprio così, la aziende, utilizzano risorse degli stati (soldi dei contribuenti), comprei servizi segreti, eserciti e ogni altro tipo di strumento pagato da noi, per fare SOLDI!
Quindi mettetevi l'anima in pace, perchè non frega assolutamente niente a nessuno, se davanti allo Smart Tv, fate godere vostra moglie o la fate addormentare...
Altra questione, è l'utilizzo di queste risorse, per colpire in modo mirato, o controllare quante più persone possibile, ma questo è diciamo, un piacevole (per loro) effetto collaterale.
Ultima cosa, lancio solo uno spunto...non hanno bisogno di ulteriori strumenti per controllare le masse, le masse sono già controllate, perchè siamo noi, i carcerieri di noi stessi, ognuno di noi.
Sertes
#92 Sertes 2017-03-09 14:07
Ecco qua, se avete 5 minuti fatemi sapere cosa ne pensate:

1drv.ms/b/s!AkMl9JSHfd9pgWwAn5A92zUlK9RX
Davide71
#93 Davide71 2017-03-09 14:44
Ciao a tutti:
devo ammettere che io non ho tutta questa paura della CIA perché dubito molto di essere in possesso di qualche cosa che possa essere di alcuna utilità per loro. A me fanno molta più paura le possibilità che la tecnologia offre legalmente.
Il tuo datore di lavoro, la tua scuola, il tuo partner, i tuoi genitori, il tuo padrone di casa, possono obbligarti a far loro sapere dove sei in qualunque momento della giornata, e in un immediato futuro potranno sapere anche come stai (se hai bevuto per es.) e cosa stai facendo, quanta ginnastica fai e bla bla bla.
Possono condizionare quello che posti sui social network, la tua vita sociale, e in definitiva qualunque cosa.
Secondo me la CIA non é il problema, perché loro non possono in qualche modo metterti nella condizione di dover cedere la tua privacy, al massimo la "rubano".
EDIT: OK. Possono rubarti i soldi, questo sì...
Shuran
#94 Shuran 2017-03-09 15:04
@ Sertes

Citazione:
Ecco qua, se avete 5 minuti fatemi sapere cosa ne pensate:
Davvero ben fatta, concisa ma completa. A mio avviso però per trasformarla in una "vera" infografica si dovrebbe scegliere dei dati e farli apparire sotto forma di grafici a torta o altri mezzi visivi di facile interpretazione (ricordiamoci che la maggioranza degli italiani è analfabeta funzionale, purtroppo).
Truth79
#95 Truth79 2017-03-09 18:56
Bravo Sertes!Parlando di controllo a distanza le macchine di oggi (i modelli più costosi da molti anni prima,probabilmente anche la Volkswagen Phaeton su cui è morto il politico austriaco sopracitato Jorg Haider...) per esempio hanno la frenata automatica il parcheggio assistito e l'acceleratore si attiva da solo mandando la macchina a una determinata velocità e mantenendola poi volendo.Quindi sia il volante che il freno che l'acceleratore si attivano "da soli" in certi momenti...Aggiungiamo un bel controllo satellitare et voilà...se loro riescono a passare sopra questi comandi e controllarli da remoto è già più che sufficente secondo me per creare un incidente mortale...Sui mezzi che non hanno già prima queste tecnologie è impossibile,li si và di sabotaggio... :-?
Michele Pirola
#96 Michele Pirola 2017-03-09 19:35
La Cia continua a negare tutto; ovviamente mica possono dirlo di aver spiato migliaia di utenti
social_observ
#97 social_observ 2017-03-09 20:19
Perchè fare a meno dei dei servizi gratuiti delle "big data" ? Basta usarli per le futilità.
I messaggi importanti vanno criptati.

Perchè non divertirisi a mandare nel pallone i sistemi di raccolta generando a caso messaggi
contenenti parole chiave.
mis-under-star
#98 mis-under-star 2017-03-09 20:39
Social_Observ
Citazione:
Perchè non divertirisi a mandare nel pallone i sistemi di raccolta generando a caso messaggi
contenenti parole chiave.
Ok,va bene,ma il problema è a monte...vallo a spiegare a tutti che al telefono o sui social delle tue cose lavorative,intime e personali non ne devi parlare,secondo te lo comprenderebbero? :hammer: :hammer:
Sertes
#99 Sertes 2017-03-09 21:03
Ho aggiornato il documento, direi che è nella sua versione finale: 1drv.ms/w/s!AkMl9JSHfd9pgW7gaBDM88ZZ_XNM
mis-under-star
#100 mis-under-star 2017-03-09 21:30
Interessante documento,complimenti Sertes.
La domanda sorge spontanea,partendo da qualche considerazione/constatazione:
1)Visto che ormai siamo Aerosolizzati dall'alto,
2)Visto che ormai siamo Controllati anche in casa,
3)Visto che ormai siamo Avvelenati e Spiati dappertutto,

DOMANDA:Cosa fate o avete pensato di fare per uscire o cercare di svincolarsi da cotesta TAGLIOLA a 360°???
yarebon
#101 yarebon 2017-03-10 10:13
Calvero ha scritto:

Citazione:
Che per uno come Assange, oggi come oggi, nel 2017, dopo che senza battere ciglio e sempre alla luce del Sole, abbiano organizzato una demolizione controllata in centro a New York (simbolica a livello spirituale e sacrificale, cosa a cui la nuova religione tiene assai); inventato aerei sul Pentagono che non c'erano; altri che sparivano tra la sabbia come i giocattoli della Lego; nemici numero uno del Pianeta intero, che neanche Goldfinger con 007 e che, dopo essere morti per cazzi loro, sono resuscitati e ri-ammazzati e poi buttati in mare (in nome della dignità naturalmente), ecco, dopo tutto questo (e altre centinaia di omissis), ci si domandi sul perché sia ancora "vivo e pericoloso" un "Assange" dovrebbe far ridere chiunque. Ma invece, pare, crea dibattiti seriosi (non seri) se lui stesso faccia o meno il doppio-gioco, se sia o meno d'accordo, e chi sa quali altri misteri misteriosi su chi e cosa appoggi, quando dovrebbe essere chiaro come il Sole che c'era sopra l'undici settembre quel giorno maledetto, che se è vivo, è perché non può essere dalla parte dei comuni mortali ...
Sostanzialmente d'accordo, infatti francamente wikileaks non ha provocato rivoluzioni, nascono spesso anche leggende metropolitane sul fatto che la Clinton se non ha vinto è grazie a wikileaks (quando lo scandalo mail non è partito da wikileaks, semmai wikileaks ha dato una spallata alla vittoria di Trump, questo indubbiamente), però sempre indubbiamente sta portando e descrivendo nel dettaglio un sistema di controllo spionistico mondiale che i debunker non potranno più deridere,portano nel mainstream cose su cui si rideva fino a poco tempo fa (controllo remoto tv e automobili). Questo è l'unico motivo che diciamo mi fa ancora evitare di dire se wikileaks è un abbaglio o meno.
Insomma d'accordo sul fatto che molto spesso è tutto fumo e niente arrosto e che quasi sempre da l'impressione di rivelare le cose quando già il terreno è stato preparato da altri (insomma il contrario che dovrebbe fare chi ha con se milioni di leaks segreti, dovrebbe creare le linee guida, non seguire le mode), ma prima di gettare la spugna vedrei come la storia va a finire ed avere elementi in più. Soprattutto a quei livelli rivelazioni importanti su l'11 settembre si possono fare solamente dopo che si è raggiunta una certa credibilità e visibilità mondiale, quando si hanno le spalle protette, Assange non scrive infatti su un blog, ma parla ad una platea mondiale, altrimenti wikileaks non sarebbe neanche nato e assange altro che esiliato nell'ambasciata ecuadoregna, quindi mancando elementi probanti gli concederei il minimo beneficio del dubbio, rimanendo per ora interessato ma certamente non impressionato.
La cosa su cui possiamo essere certi (visto le tante accuse che pendono nel suo capo e l'esilio nell'ambasciata dell'Ecuador) e che da fastidio ad alcuni, potrebbe essere la semplice lotta tra alcni poteri, ma come sappiamo quando due bestie lottano tra di loro, il vantaggio va sempre alle pecore sottomesse da quelle due bestie.
Aironeblu
#102 Aironeblu 2017-03-11 14:08
@Sertes
Citazione:
Aggiungo infine che Assange ha lanciato anche una minaccia velata parlando della possibilità della CIA di pilotare e far schiantare le auto con controllo remoto, e quindi anche farle schiantare dove e come vuole. Basta una piccola rappresaglia e la fazione di Trump mette in piazza anche il pilotaggio remoto degli aerei, altra cosa ovvia e nota che però il grande pubblico non coglierebbe a meno che non glielo dicano esplicitamente, e magari con questo si riaprono alcuni casi abbastanza recenti che metterebbero ulteriormente in imbarazzo (o in galera) la passata amministrazione. Mi riferisco soprattutto ad Andrea Lubitz, il co-pilota del volo Germanwings da Barcellona a Dusseldorf che è depresso e si vuole suicidare, quindi pianifica per due settimane la strage di 150 persone!! Un salto psicologico da un dolore interiore ad un inautida esplosione di violenza esteriore che manco sui fumetti si permettono di provare a raccontarti. Ma ovviamente ce ne sono anche altri.
Pienamente d'accordo.
Sertes
#103 Sertes 2017-03-13 12:38
Interessante articolo riepilogativo di WeAreChange

wearechange.org/.../
Anteater
#104 Anteater 2017-03-13 14:45
SertesCitazione:
Aggiungo infine che Assange ha lanciato anche una minaccia velata parlando della possibilità della CIA di pilotare e far schiantare le auto con controllo remoto, e quindi anche farle schiantare dove e come vuole. Basta una piccola rappresaglia e la fazione di Trump mette in piazza anche il pilotaggio remoto degli aerei, altra cosa ovvia e nota che però il grande pubblico non coglierebbe a meno che non glielo dicano esplicitamente, e magari con questo si riaprono alcuni casi abbastanza recenti che metterebbero ulteriormente in imbarazzo (o in galera) la passata amministrazione. Mi riferisco soprattutto ad Andrea Lubitz, il co-pilota del volo Germanwings da Barcellona a Dusseldorf che è depresso e si vuole suicidare, quindi pianifica per due settimane la strage di 150 persone!! Un salto psicologico da un dolore interiore ad un inautida esplosione di violenza esteriore che manco sui fumetti si permettono di provare a raccontarti. Ma ovviamente ce ne sono anche altri.
Sarà che io ho la fissa per le priorità...ma le scie chimiche..insomma sono di adesso! e insomma costui vomita roba pressapoco digerita...parlasse di nanotechnology cazzo...! Già abboccherei...mah...ma il riscaldamento climatico sdogana contro i nativi...non certo "verità"...Assange?

Poi si, anche in F1..si potrebbe crear l'anomalia via remoto...

Già verità..e quell'aereo germanico..forse il destino era un reattore francese "esausto"? Chissà se eroe oppure svirgolato?

Slob Slob
Redazione
#105 Redazione 2017-03-15 15:09
Scusate, qualche giorno fa qualcuno ha postato un link ad un articolo di Attivissimo, nel quale il nostro sosteneva che "non è vero che la CIA ci sta spiando" (caso Wikileaks).

Sapete aiutarmi a ritrovarlo? Grazie.
peonia
#106 peonia 2017-03-15 15:10
OK, TE LO RIMETTO...MO LO CERCO..
ECCOLO QUA'


Wikileaks gonfia la fuga di dati ''Vault 7''

No, la CIA non ti spia.

Leggi l'articolo originale su ZEUS News - www.zeusnews.it/n.php?c=25084

inoltre Sertes aveva aggiunto questo articolo di Attivissimo del 7 novembre 2014 :-D

attivissimo.blogspot.it/.../...
Redazione
#107 Redazione 2017-03-15 17:23
Grazie Peonia. Love ;-)
Rajo
#108 Rajo 2017-05-03 14:02
CERCARE UN HACKER ESPERIENZATO?

Hackitexture, un hacking indiano basato

Squadra, con record eccezionali in

Il nostro campo, offre servizi invidiabili. Noi

Offrono i seguenti servizi a prezzi accessibili

prezzi.
* Cancellare i record criminali
* Basi di dati hack
* Vendite di carte di scarto di ogni tipo
* Ip senza tracciabilità
* I singoli computer hack
* Siti web hack
* Facebook hack
* Dispositivi di controllo remotamente hack
* Numeri Burner hack
* Verificato Paypal Conti hack
* Qualsiasi account social media hack
* Android & iPhone Hack
* Word Stampa Blog hack
* L'intercettazione di messaggi di testo hack
* Intercettazione email hack
* Aumentare il traffico del blog
* Skype hack
* Conti bancari hack
Twitters hack
* Account di posta elettronica hack
* Scuola cambiamenti di gradi hack
* Sito web ha crollato hack
* Il server ha arrestato hack
* Recupero di file / documenti persi
* Carte di credito hacker
Possiamo anche insegnarvi a fare qualche tiro specifico ...

Contattaci a hackitexture@ gmail. com

NOTA: A TUTTI I NOSTRI CLIENTI PRECEDENTI, RIFIRE ALTRI AI DIRITTI E RIGUARDA QUALSIASI DUE PUNTI DI COLLEGAMENTO FATTI PER VOI GRATIS.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO