Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?

Di più
01/07/2017 21:51 #9981 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
Su un messaggio privato:
Ughetta Pesavento
marted' 20 giugno 2017
Non conosco l'autore di questo brano, ma dato che sono un ITALIANO STERILIZZATO con i VACCINI:
"Ora però ti devo fare una domanda chiara: SAI PERCHE' SEI VENUTO AL MONDO?
Lo sai che il tuo passaggio su questa terra è perchè tu abbia modo di continuare la TUA SPECIE e quindi la SPECIE UMANA?
SIII?!?!?!? BENE, NE SONO FELICE.
Però ciò che purtroppo NON SAI e che invece devi sapere chiaramente, è che da questi "ALIMENTI ESSENZIALI" dipende questa tua possibilità, che tu sia maschio o che tu sia femmina. Lo scoprirai sotto, se avrai la voglia di ed tempo di capirlo. Scoprirai che l'ACIDO ASCORBICO è la BASE di quel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo chiamato SPERMA, Scoprirai che questo ACIDO ASCORBICO insieme a tutti gli altri"ALIMENTI ESSENZIALI" essi permettono di GENERARE quello spermatozoo dal quale tuo figlio nascerà e dandoti un nipote potrà continuare la tua specie e che da questi dipende la NOSTRA SALUTE, questo perchè SONO LA BASE DELLA NOSTRA VITA.
QUINDI AVVISO CHE SE CHI GUIDA LE REDINI DEL MONDO VOLESSE IMPEDIRTI DI INGOIARE NEI CIBI O A CUCCHIAINI COME FACCIO DAL 1992, SE I CIBI NE SONO CARENTI COME NEI MOMENTI ATTUALI, CAUSA LA RAFFINAZIONE INDUSTRIALE, QUESTI "ALIMENTI ESSENZIALI", EGLI TI IMPEDIRA' QUESTA TUA CONTINUAZIONE RENDENDO INUTILE LA TUA VENUTA AL MONDO, COME HA RESO INUTILE E VANA LA MIA, STERILIZZANDOMI CON I VACCINI NEGLI ANNI 60.
IN QUESTO CASO, LASCERAI FARE TERMINANDO LA TUA SPECIE O TI RIBELLERAI COME STO' FACENDO PERSONALMENTE OGNI GIORNO?
Eccoti chiaro il perchè della mia instancabile e continua INFORMAZIONE con ogni mezzo possibile a mia disposizione.
...sono stato sterilizzato CON I VACCINI DELLA INFLUENZA E DEL TETANO negli anni 60 come puoi rilevare dal video che dice:
"Non vi sono parole per descrivere quello che è scritto nel video, lascio l'interpretazione al lettore.
Da allora, il governo britannico è stato costretto a sospendere i vaccini relativi all'H1 N1 per i bambini al di sotto dei 5 anni, ammettendo che il vaccino avesse determinato una crescita di dieci volte di fenomeni quali violente convulsioni nei bambini.
...ed ancora....
Il governo della Finlandia si è esposto pubblicamente, ed ed ha affermato come quest'ultimo stia causando ogni genere di disordini neurologici, quali la stessa narcolessia.
...Altro pezzo importante.....
Signore e signori, noi abbiamo a disposizione i documenti delle Nazioni Unite, i documenti delle Fondazione Rochkefeller, risalenti agli anni '60, '70, '80 e '90, fino ai giorni nostri, ed è possibile leggere e rendersi conto di come ammettono di aver sviluppato vaccini per l'influenza o il tetano, all'interno dei quali hanno inserito elementi chimici ed ormoni per ridurre la vostra fertilità, o per sterilizzarvi.
...ed ancora....
Inviate tutti gli articoli mainstream che saranno sistemati in basso rispetto a questo video, in cui si parla di come governi tra i più importanti del pianeta siano stati costretti a sospendere le vaccinazioni perchè queste ultime stavano determinando un'incredibile devastazione, e avvertite tutti che i vaccini contro la influenza stagionale realizzati quest'anno conterranno anche il vaccino contro l'H1 N1, oltre naturalmente a tutti gli "extra" che loro inseriranno.
Avvertite tutti quelli che conoscete. Questa è una questione straordinariamente seria.
L'industria farmaceutica Bayer ha ammesso in tribunale di aver consapevolmente distribuito per oltre un decennio.
Lo hanno fatto a sangue freddo, si tratta di un elemento che è parte di un più ampio programma eugenetico.
I crimini delle grandi compagnie farmaceutiche sono "legioni", e (tali compagnie) dovrebbero essere messe sotto accusa, dovrebbero essere portate di fronte alla giustizia, anche perchè le loro condotte rappresentano l'elemento che pone in connessione le grandi compagnie farmaceutiche, gli organismi geneticamente modificati (OGM), e il governo.
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im.../vaccinispeciale.htm

...facendoci crescere volutamente con le VERGOGNE, in modo da avere la certezza di poterci dominare sessualmente, convincendoci che stiamo vivendo in "UN MONDO" cosidetto "CIVILE", mentre invece ci hanno usati e continuano ad usarci come CAVIE.
"Ciao, MOLTO VOLENTIERI. Per farlo ti chiedo se sei NATA NUDA. Scusami non voglio andare nel sesso, ma farti capire bene la verità inconfutabile. Ora anch'io sono nato nudo, come ogni persona al mondo. Ma chissà perchè ci siamo ritrovati le VERGOGNE!!!! Incredibile ma vero.
Ci dicono che lo fanno per non dare scandalo ai bambini ecc. FALSO, poichè sappiamo benissimo che i bambini sanno più di noi. Quindi capiamo che tutte le scuse sono buone, ma la verità purtroppo è un'altra e ben precisa. Da queste VERGOGNE chi le ha impostato ne trae PROFITTO E POTERE.
Non sono quì per cercare dei colpevoli, non è mia intenzione, ma farti capire cosa si nasconde dietro. Per farlo ti faccio un'altra domanda: SAI COSA CONTIENE IL LIQUIDO SEMINALE MASCHILE DI TUTTI I MASCHI ANIMALI AL MONDO detto SPERMA?
NO!?!?!?!?!? ma sei normale, lo sai? Lo era anche per me, finchè ho scoperto che la maggior parte di questo è ACIDO ASCORBICO, insieme la MAGNESIO; al POTASSIO, al FERRO, al CALCIO, alla vitamina A, al gruppo delle vitamine B, alla vitamina D.
So che sicuramente il tuo medico ti ha già fatto fare l'esame del sangue, e non ti pare che nella sua richiesta non scriva questi per vederne i valori che hanno dei valori di controllo più e meno. Ma non ti pare strano questo?
Allora se questi che personalmente ho chiamato "ALIMENTI ESSENZIALI" sono nello SPERMA maschile dove è stato generato quello spermatozoo che mi ha dato la vita ed è nel mio sangue, vuol proprio dire che questi sono scritti nel mio DNA a LETTERE DI FUOCO, vero?
Ora detto questo, sappiamo anche che la CARENZA di questi è causa delle nostre MALATTIE. Lo possiamo dedurre dall'esame del sangue prescritto dal medico, altrimenti che motivo avrebbe per farlo fare?
Ed ora l'ultima domanda: MI SAI DIRE SE ESISTE UN ESSERE VIVENTE CHE SI RECA DAL SUO SIMILE PER LA SALUTE? NO!?!?!?!?!?!, è vero, non può esserci altrimenti loro, senza i medici si sarebbero ESTINTI, ma questo non mi pare proprio, ti risulta?
E ma se non hanno bisogno del loro simile vuol proprio dire che il loro corpo coniuga un parola molto interessante e che non senti pronunciare MAI. SI AUTOGUARISCONO!?!?!?!?!? è innegabile, si autoguariscono TUTTI. E come potrebbe un pero andare da un altro pero, visto che sono nostri fratelli?
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...senzialicosasono.htm

L'articolo sotto ci informa di una realtà oltre che deludente, anche sicuramente molto NOCIVA alla salute degli italiani.
E' poi da tenere presente che chi si permette di nuocere alla salute degli italiani è un governo non votato dal popolo, quindi senza responsabilità, ma fatto per la LORO convenienza.
Non è mia intenzione fare politica, poichè questo è ben lontano dalla mia competenza, ma ora devo sottoporre quale ruolo ha avuto questa politica nella nostra vita passata che influenza ancora negativamente anche quella futura col suo comportamento irresponsabile proprio perchè senza impegno verso alcun elettore.
L'Italia pare sia stata e continua ad esserlo, la CAVIA delle case farmaceutiche, quindi un terreno di forte guadagno di queste.
Di conseguenza, come è comprensibile, peccato che questo sia fatto sulla SOFFERENZA delle persone!!!
Sì, perchè essere CAVIE, vuol dire incorrere nelle controindicazioni del "principio attivo" CHIMICO, che sia inoculato o ingoiato..
Lo dimostra il fatto che gli extracomunitari che sbarcano ogni giorno sulle nostre spiagge, che si dice siano incivili dato che non sanno cosa sia la civiltà, senza i supermercati, senza medici, di conseguenza senza farmacie, ma sopratutto senza le malattie infantili, quindi senza VACCINI ecc., sbarcano con bambini sanissimi e donne incinte che poi sistemate, comprano altri figli senza problemi.
Questo dimostra che loro non prendono la pillola e non avendo fatto vaccini, i maschi non sono stati STERILIZZATI.
Chi sarà quel politico che ci ha VENDUTI alle case farmaceutiche ed ha permesso loro che ci usassero come CAVIE?
Non importa il loro nome, ma importa averlo capito.
Si dice che TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE.
E' di questi giorni che l'ISTAT ha comunicato per l'ennesima volta che le nascite della popolazione italiana è in forte calo!!!
L'autore IPOCRITAMENTE che scrive l'articolo (non sò se per INCOMPETENZA o per DISINFORMAZIONE). riporta:
"Il fenomeno della denatalità non sembra episodico, ma perdura da anni e presenta un trend negativo. Da più parti si intravede la causa principale nella crisi economica, a cui si aggiunge la difficoltà per i giovani di un lavoro stabile, la mancanza di strutture del welfare destinate al sostegno della maternità, l’insufficienza degli asili nido e soprattutto la difficoltà per le donne di conciliare il lavoro in casa con quello retribuito.
Secondo me invece la causa principale consiste in un fatto culturale. La sfiducia nel futuro e soprattutto nella comunità, intesa come famiglia, scuola, società ha favorito un ripiegamento su se stessi, che induce ad una visione individualistica dell’esistenza ed alla creazione di nuovi valori, quali l’affermazione professionale, anche da parte delle donne, la libertà e l’indipendenza, intesa non tanto come non volontà o incapacità di assumersi delle responsabilità, quanto come desiderio di non avere legami duraturi.
Il fenomeno nuovo dell’invecchiamento della popolazione comporta il grave rischio dell’invecchiamento della società, con un peggioramento economico e culturale, con la mancanza di ricambio generazionale, oltre alla perdita di identità e di valori di un popolo e di una civiltà, in quanto destinati a sparire. Esso inoltre può generare nel medio periodo tensioni fra le varie generazioni, causate innanzitutto da una sproporzione tra i pochi che pagano i contributi, rispetto ai più che ricevono la pensione."
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...lazioneinvecchia.htm

dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...alianopastacerto.htm

Non posso quindi tramandare ai miei figli quanto mi dice sotto l'Italia, lo metto a disposizione di tutti, in modo che si ricordino che persone per bene, nel mondo, ve ne sono molte e non solo ITALIANE.

Difatti Mahatma Gandhi scrive:
Il mondo e' abbastanza grande per soddisfare i bisogni di tutti, ma non lo e' abbastanza per soddisfare l'avidita' di pochi.

Ed ancora:
Tutti gli eserciti del mondo messi insieme non potranno fermare l’avanzata di nuove conoscenze quando queste sono pronte per diffondersi.
Victor Hugo

La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Oster

Una frase del Dalai Lama recita: “Quello che mi ha sorpreso di più negli uomini dell’occidente è che perdono la salute per fare i soldi e poi perdono i soldi per recuperare la salute. Pensano tanto al futuro che dimenticano di vivere il presente, in modo tale che non riescono a vivere né il presente né il futuro. Vivono come se non dovessero morire mai e muoiono come se non avessero mai vissuto”.

L’arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre Madre Natura influisce sulla cura. (Voltaire)

Le sole conquiste che non lasciano nell’animo amarezza sono quelle che si vincono contro l’ignoranza. (Napoleone Bonaparte)

Potete ingannare tutti per qualche tempo, e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre.
Abram Lincoln

Concludo quindi, avendo la certezza di essere "UN CITTADINO DEL MONDO", di essere anche quella scintilla necessaria a quei cambiamenti indispensabili alla eliminazione delle anomalie sopra descritte, ritenendo che quello che dichiara Victor Hugo si potrà avverare nel tempo, e neanche troppo.
Questo perchè finalmente in questa nostra Italia, e non solo ma in tutto il mondo, si sono instaurate o si stanno instaurando quelle persone che daranno a breve, il modo di poterlo realizzare.
Ed ecco il brano che mi ha colpito particolarmente:

Ughetta Pesavento
Ciao, mi chiamo Italia. Sono un piccolo Paese nel Mediterraneo, considerato da molti, uno dei Paesi più belli del pianeta. Per molto tempo sono stato il punto di riferimento della storia, della civiltà, della moda, del design, del lusso, del cibo, della bella vita e chissà quante altre cose di cui, lentamente, mi sono dimenticato. Posso farVi una domanda? Da Paese a Cittadini, in totale confidenza, siate sinceri però, almeno con Voi stessi. "Ma non siete stanchi? Non siete stufi?". Quante parole buttate al vento, quante promesse mai mantenute, quanto fiato sprecato e quanta frustrazione. Io sono vecchio, quello che dovevo dimostrare l'ho dimostrato. Vi ho fornito i mari più belli, le montagne, le Alpi più invidiate, Vi ho dato un terreno fertile, da cui sono nati grandi vini, fonti di acque vendute in tutto il pianeta, verdure e frutta che avete esportato in ogni dove, senza calcolare i paesaggi e gli scorci che pochi altri Paesi nel mondo possono vantare. Ma non siete stanchi? Non siete stufi? E come se non bastasse, ho ospitato per svariati millenni, monumenti, artisti, poeti e filosofi che, ancora oggi, vengono citati nei libri di storia in tutte le lingue del pianeta. Insomma ... credo che come Paese, Vi ho dato tanto, forse, anche troppo. Già ... mi sa che Vi ho viziato, perché ultimamente non mi sento molto amato. Come avete fatto a portarmi fino a questo punto? Siamo passati dell'impero romano a Renzi, da Michelangelo a Favij, da Pirandello a Vendola, ma fosse solo questo il problema ... Vi siete fatti intortare così bene da un gruppo di vecchietti millantatori che, ormai, non avete neanche più il potere di decidere chi Vi rappresenta. Fanno tutto loro, senza chiederrVi nemmeno il permesso. Siete diventati schiavi dei vostri stessi dipendenti. Loro rubano e va tutto bene, Tu sopravvivi e loro Ti puniscono, perché, ormai, se osi cercare una vita dignitosa, se solo credi di meritarTi un lavoro, una casa o, addirittura, una macchina nuova, loro Ti chiedono di giustificare tutto, altrimenti Ti portano via tutto e Tu non puoi farci un bel niente. È il Tuo Paese che Ti parla ed esigo più rispetto per me, ma soprattutto, per Te. Si, perché, sei Tu il mio vero padrone, non questi cialtroni da quattro lire. Non dirmi che Ti fanno paura. Quattro vecchi, gran parte ignoranti, Ti fanno paura? Ricordati che io mi chiamo Italia e Tu sei Italiano. Questa terra l'ha creata Tuo nonno, magari perdendo la vita. Io sono di Tua proprietà e hai tutto il diritto di riprenderne il possesso. Te lo chiedo con la mano sul cuore. Aiutami a splendere di nuovo, non lasciare che questa gentaglia mi riduca ad un piccolo Paese svenduto agli stranieri, maltrattato da chiunque lo venga a visitare, denigrato e schifato da tutti, per colpa di pagliacci che non ci rappresentano. Riprendi il controllo, riprendi a vivere, riprendiTi il Tuo Paese ... il Tuo Paese. Firmato l' Italia.
Mar 19:26
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ughettapesavento.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
03/07/2017 18:28 #9995 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...imentiessenziali.htm
Tutto sulla vitamina D
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm
Prima di tutto devo informare che gli studi citati da questo articolo, sono stati fatti in CARENZA CERTA DI ACIDO ASCORBICO, quindi non possono essere reali in quanto gli "ALIMENTI ESSENZIALI2 lavoranop in sinergia.
Sottolineo la parte che ritengo più importante:
"Il Dott Schurgers precisa:
"Se si prendono anticoagulanti orali come il Coumadins e il Warfarins, bisogna fare attenzione con la K1 e la K2. Viene spesso consigliato di evitare tutto ciò che contiene la vitamina K, ed è una cosa su cui non concordo. Se vengono escluse del tutto la K1 e la K2 dalla dieta, ogni piccola interferenza quando si prende un minimo di vitamina K avrà un effetto fortissimo sul piano anticoagulante. Nel caso invece di un livello di assunzione costante di vitamina K1 o K2, o di entrambi, l'interferenza è minima e non è poi così dannosa. Quindi sostengo, di assumereere la vitamina K nella dieta di tutti i giorni, e di aggiungere l'anticoagulante in contemporanea, non vi è alcun reale beneficio nel prendere ulteriore vitamina K abbinata al Coumadin".
In altre parole, mentre si assume la vitamina K 1 e K2 con la dieta e l'anticoagulante orale si dovrebbe determinare la PT (protrombina). Il medico potrà aggiustare la dose dei un eventuale integratore in base ai risultati dell'analisi. E' comunque importante assumere la stessa dose di K1 e K2 con costanza, per tutto il tempo, diversamente, il farmaco potrebbe avere un'azione anticoagulante eccessiva.
I vantaggi della vitamina K vanno ben oltre la coagulazione del sangue
La vitamina K ha anche importanti benefici al di là della salutare coagulazione del sangue. Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.
Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K.

Quindi il CALCIO in eccesso viene trasmutato dal corpo in una altro elemento che questo corpo ritiene necessario, visto che NON E' STUPIDO, per evitare di subire dei danni alla propria SALUTE.
Però abbiamo notizia che con la vitamina D3 per le ossa è necessaria anche la vitamina K2.
Che se ne sia carenti non lo ritengo vero, in quanto il nostro corpo negli intestini, grazie a 3 (tre) componenti se la AUTOPRODUCE, usando i batteri ESCHERICHIA COLI, che in questo intestino ci vivono in simbiosi, l'ACIDO ASCORBICO ed il LATTOSIO.
"Per vitamina K s’intende una serie di composti che derivano dal 2-metil-1,4-naftochinone. Il nome di vitamina K deriva dal nome Koagulation vitamin con cui fu nominato uno di questi fattori allorché venne identificato nel 1935 da Henrik Carl Peter Dam. Negli anni successivi tale composto risultò essenziale nel mantenere i livelli di alcuni fattori della coagulazione e vennero identificati altri derivati dotati della stessa azione biologica. Nel 1974 venne scoperto il meccanismo di funzionamento della vitamina K.
Struttura del fillochinone (K1)
Struttura dei menachinoni (K2)
Struttura del menadione (K3)
Forme
Le vitamine K vengono suddivise in tre gruppi:
Vitamina K1 o fillochinone (2-metil-3-fitil-1,4-naftochinone) di origine vegetale e che costituisce la forma più presente nella dieta,
Vitamina K2 o menachinoni di origine batterica (sintetizzata dai batteri simbionti normalmente presenti nella flora intestinale umana, come quelli appartenenti al genere Escherichia (come E. coli); i menachinoni differiscono per il numero di unità isopreniche che si trovano nella catena laterale),
Vitamina K3 o menadione, liposolubile, di origine sintetica ed il suo derivato bisolfitico, idrosolubile.
Le diverse forme della vitamina K vengono assorbite in tratti differenti dell'intestino."
digilander.libero.it/genfranca/Immagini/vitaminakwiki.htm
Elenco degli alimenti che contengono Vitamina K, dal più ricco al meno ricco.
Il contenuto di Vitamina K si riferisce a 100 g di parte edibile di ogni alimento.
Alimento Categoria Vitamina K % RDA
Basilico essiccato Aromi e spezie 1714,5 µg 2449,29 %
Salvia Aromi e spezie 1714,5 µg 2449,29 %
Timo Aromi e spezie 1714,5 µg 2449,29 %
Prezzemolo Verdura 1640 µg 2342,86 %
Coriandolo ess.(foglie) Aromi e spezie 1359,5 µg 1942,14 %
Prezzemolo essiccato Aromi e spezie 1359,5 µg 1942,14 %
continua........
digilander.libero.it/genfranca/Immagini/vitaminakbasilico.htm
Questa pagina è dedicata a provare la essenzialità del LATTOSIO per il corpo umano, quindi del LATTE di origine animale, poichè il latte di origine vegetale il LATTOSIO non lo contiene.
Non ci è dato di sapere se questa essenzialità è stata impostata da >Madre >Natura o dalla EVOLUZIONE, e non lo ritengo importante, che il LATTOSIO è stato impostato per la AUTOPRODUZIONE di "ALIMENTI ESSENZIALI" come la vitamina K e non solo, ma che in effetti, non si sà di quali altri benefici è stato ancora impostato e che quindi è capace di dare al corpo umano per la sua SALUTE.
Questo adattamento è comprensibile in quanto l'uomo ha a disposizione da moltissimo tempo gli animali cosi detti "domestici", che producono questo LATTE come la mucca, la capra e la pecora.
E' vero che di questi tempi TUTTI i CIBI NATURALI come il LATTE e gli altri, sono DEMONIZZATI, quindi le persone credulone vedono negli specchietti per le allodole "pura verita" da seguire.
Mi auguro per il loro bene che queste persone riescano a capire l'INGANNO e si ravvedano provvedendo a fare il necessario per la loro SALUTE, poichè l'INGANNO porta solo alla MALATTIA come previsto da chi DEMONIZZA.
La pagina recita:
"Escherichia coli è un batterio di comune riscontro nell'intestino di uomini ed animali omeotermi. Gram negativo, asporigeno, aerobio - anaerobio facoltativo, di forma bastoncellare, l'Escherichia coli è un normale commensale del colon; ciò significa che vive a spese dell'organismo umano senza arrecare particolari danni o benefici. Si nutre di zuccheri come lattosio e glucosio, che fermenta originando acidi e gas, e contribuisce alla produzione di vitamina K. Per questa loro caratteristica e per la capacità di contrastare la colonizzazione intestinale da parte di patogeni, i ceppi innocui di Escherichia coli possono essere considerati addirittura simbionti; ciò significa che sia loro che l'ospite traggono reciproco vantaggio dalla convivenza.
Ceppi di Escherichia coli associati a patologie enteriche
Altri ceppi di Escherichia coli, invece, causano malattia, generalmente limitata ad episodi diarroici passeggeri. La diarrea del viaggiatore, ad esempio, è spesso causata da ceppi di Escheria coli enterotossigeni, che tra i bambini dei Paesi in via di sviluppo rappresentano la prima causa di diarrea batterica. L'incubazione è breve (12-72 ore) e la diarrea, francamente acquosa, si accompagna a dolori addominali crampiformi, talvolta a vomito, ma di norma non presenta tracce di muco o sangue.
Da notare, inoltre, che gli stessi ceppi commensali (normalmente innocui) in determinate condizioni possono dare malattia al di fuori del tratto enterico. Favoriti dalla debilitazione del sistema immunitario, dal diabete o dalla presenza di un calcolo o di un catetere urinario, questi batteri possono ad esempio risalire le vie urinarie e produrre fastidiose uretriti, cistiti, prostatiti e nei casi più gravi pielonefriti. Altri ceppi patogeni extraintestinali possono determinare meningiti neonatali, setticemie, peritoniti e infezioni di altri organi interni.
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/vitaminakcoli.htm
da questa pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...i/latteevitamine.htm









Quasi tutti apprezziamo l'importanza della vitamina D, così come molti medici.

Tuttavia, esiste un'altra vitamina che è praticamente equivalente in termini di benefici per la salute che è ancora sottovalutata ed è la vitamina K.

Si sa molto poco su questa vitamina che non ha una adeguata attenzione dei media.

Il Dr. Leon Schurgers, uno scienziato senior che ha svolto il suo lavoro di dottorato sulla vitamina K e che ha iniziato la sua ricerca sulla vitamina K circa 20 anni fa presso l'Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ed è attualmente uno dei principali ricercatori del mondo su questa vitamina ci spiega che la vitamina K può essere classificata come K1 o K2:

Vitamina K1: si trova negli ortaggi a foglia verde, va direttamente al fegato e aiuta a mantenere il sistema di coagulazione del sangue ottimale. La vitamina K1 aiuta anche a mantenere i propri vasi sanguigni liberi dalla calcificazione, e aiuta le ossa trattenere il calcio e sviluppare la corretta struttura cristallina.
Vitamina K2: sono i batteri che producono questo tipo di vitamina K si trova in elevate quantità nell'intestino ma, purtroppo, non viene assorbita e viene espulsa con le feci. La vit. K2 va direttamente sulle pareti dei vasi sanguigni, nelle ossa e nei vari tessuti diversi dal fegato. E' presente negli alimenti fermentati, in particolare nei formaggi e nel natto (cibo giapponese, che ne è di gran lunga la fonte più ricca).

Le funzioni di coagulazione del sangue della vitamina K

La vitamina K è ben nota per essere cruciale per una corretta coagulazione del sangue. Il dottor Schurgers chiarisce questo meccanismo sostenendo che ambedue - sia la vitamina K1 che la K2 - attivano alcuni fattori di coagulazione.

In particolare quattro fattori di coagulazione (fattore 2, 7, 9, e 10) che, nella coagulazione, vengono attivati in cascata dalle vitamine K1 e K2. Secondo il dottor Schurgers, non vi è il rischio di provocare una eccessiva coagulazione anche se si assume troppa vitamina K. In altre parole, i fattori di coagulazione non diventeranno iperattivi pur assummendo elevate quantità di vitamina K1 o K2. Dunque non ci sono rischi se non quando venga assuto contemporaneamente un farmaco anticoagulante per via orale.

Gli anziani con fibrillazione atriale (FA) o trombosi venosa sono spesso trattati con anticoagulanti orali, antagonisti della vitamina K, nel senso che bloccano il riciclo della vitamina, non solo la K1, ma anche la K2. In questo caso, occorre essere prudenti.

Il Dott Schurgers precisa:

"Se si prendono anticoagulanti orali come il Coumadins e il Warfarins, bisogna fare attenzione con la K1 e la K2. Viene spesso consigliato di evitare tutto ciò che contiene la vitamina K, ed è una cosa su cui non concordo. Se vengono escluse del tutto la K1 e la K2 dalla dieta, ogni piccola interferenza quando si prende un minimo di vitamina K avrà un effetto fortissimo sul piano anticoagulante. Nel caso invece di un livello di assunzione costante di vitamina K1 o K2, o di entrambi, l'interferenza è minima e non è poi così dannosa. Quindi sostengo, di assumereere la vitamina K nella dieta di tutti i giorni, e di aggiungere l'anticoagulante in contemporanea, non vi è alcun reale beneficio nel prendere ulteriore vitamina K abbinata al Coumadin".

In altre parole, mentre si assume la vitamina K 1 e K2 con la dieta e l'anticoagulante orale si dovrebbe determinare la PT (protrombina). Il medico potrà aggiustare la dose dei un eventuale integratore in base ai risultati dell'analisi. E' comunque importante assumere la stessa dose di K1 e K2 con costanza, per tutto il tempo, diversamente, il farmaco potrebbe avere un'azione anticoagulante eccessiva.

I vantaggi della vitamina K vanno ben oltre la coagulazione del sangue

La vitamina K ha anche importanti benefici al di là della salutare coagulazione del sangue. Nel 1980, si è scoperto che la vitamina K è necessaria per attivare una proteina, l'osteocalcina, che si trova nel midollo. Un decennio più tardi, un'altra proteina, vitamina K-dipendente, è stata scoperta: la proteina Gla (MGP), riscontrata nel sistema vascolare. Senza vitamina K, questa ed altre proteine, vitamina K dipendenti, restano inattivate e non possono svolgere le loro funzioni biologiche.

Un altro dato importante è che il MGP è un inibitore molto forte di calcificazione. Se viene inattivato il MGP, si rischiano gravi calcificazioni arteriose e questo è il motivo per cui la vitamina K è così importante per la salute cardiovascolare. Gli studi indicano che la vitamina K può anche far regredire la calcificazione arteriosa indotta dalla carenza di vitamina K.

Secondo il Dott Schurgers:

"C'è una forte correlazione tra l'MGP inattivo e le micro-calcificazioni. E' molto facile ipotizzare che la carenza di vitamina K è causa di micro-calcificazioni, che inducono, in cascata processi che portano all'aterosclerosi. "

Fino a pochi anni fa, il MGP era completamente sconosciuto il che sottolinea l'importanza per i medici di mantenersi aggiornati sulle ricerche che oggi si susseguono ad un ritmo molto rapido.

Differenze fondamentali tra le vitamine K1 e K2

La differenza tra le vitamine K1 e K2 è stata definita nel Rotterdam Study del quale il dottor Schurgers si è occupato.

Egli spiega:

"Abbiamo pubblicato questo studio nel 2004 ... abbiamo testato una varietà di prodotti alimentari per quanto riguarda il loro contenuto di vitamina K ... La vitamina K1 è molto disponibile negli ortaggi a foglia verde come spinaci, broccoli, cavoli, ecc.

Tuttavia, l'assorbimento della vitamina K1 dal cibo è estremamente basso. Solo il 10 per cento della vitamina K, che si trova negli ortaggi a foglia verde, viene assorbita nel nostro corpo ... E non c'è variazione o modifica del consumo che possa aumentarne significativamente l'assorbimento … Questo è stato scoperto quando abbiamo iniziato a misurare la vitamina K2 nei prodotti alimentari.

Abbiamo verificato che era presente solo negli alimenti fermentati. La vitamina K2 è prodotta dai batteri nel processo di fermentazione ...La quantità totale di vitamina K2 nei formaggi pur essendo inferiore alla K1 nelle verdure a foglia verde, questa viene viene quasi totalmente assorbita dal nostro corpo ...”

La vitamina K2 è importante per la salute cardiovascolare

Lo studio di Rotterdam ha riscontrato che coloro che assumono maggiori quantità di K2 hanno il più basso rischio di malattie cardiovascolari, minore rischio di calcificazione cardiovascolare, la più bassa probabilità di morte per malattie cardiache. Questa è stata una scoperta importante, perché in precedenza tale correlazione non esisteva. Più tardi, altri studi hanno anche dimostrato che è la vitamina K2 che apporta i benefici per la salute, non la K1.

Il Dr. Schurgers afferma: "Abbiamo dimostrato che se si assumono le vitamine K1 e K2, la K1 va principalmente al fegato rimanendovi ed ha relativamente una breve emivita. Dopo tre o quattro ore dall'ingestione non c'è più traccia. Viene catturata dal fegato. La K2 va anche al fegato, ma il fegato la ridistribuisce tramite la frazione di colesterolo delle lipoproteine a bassa densità (LDL), localizzate nei tessuti periferici, come nelle ossa e nel sistema vascolare.

Sia la K1 che la K2 sono liposolubili, ma la K2 è più solubile nei grassi, almeno per quanto riguarda i menaquinoni a catena lunga come il MK7 che viene trasferito per la maggior parte nel sistema vascolare. Abbiamo ipotizzato che questa sia una delle principali funzioni benefiche della K2 essendo la k1 maggiormente presente nel fegato.

Così, oltre ad attivare il POP che è un potente inibitore di calcificazione, la K2 aiuta anche a prevenire la calcificazione arteriosa trasportando il calcio lontano dalle zone dove non dovrebbe esserci (nel rivestimento dei vasi sanguigni) verso i punti dove è veramente necessario (per esempio nel midollo).

La vitamina K2 sembra essere importante per il flusso vascolare del cervello. Nelle autopsie, su soggetti con il morbo di Alzheimer sono stati riscontrati molti casi di degenerazione vascolare il che fa pensare che sia proprio questa degenerazione a produrre i sintomi del morbo di Alzheimer.

Anche se non c'è una ricerca specifica su questi aspetti, appare evidente che la vitamina K2 possa aiutare a prevenire la malattia di Alzheimer attraverso l'azione che tende ad evitare la formazione della placca. Secondo il dottor Schurgers, almeno uno studio ha dimostrato che la vitamina K2 ha un ruolo importante nel rilascio di energia cellulare nei pazienti con il morbo di Parkinson, e può risultare utile anche nel trattamento di questa grave malattia.

La vitamina K2 è fondamentale nella prevenzione dell'osteoporosi. Gli studi scientifici infatti confermano che la vitamina K2 è essenziale per la salute delle ossa.

L'osteocalcina è una proteina prodotta dagli osteoblasti (cellule responsabili della formazione ossea), ed è utilizzata come parte integrante del processo di formazione delle ossa. Tuttavia, l'osteocalcina deve essere "carbossilata" prima che possa essere attiva. La della vitamina K opera come cofattore per l'enzima che catalizza la carbossilazione della osteocalcina.

E' stato anche accertato come la vitamina K2 sia un "attivatore" molto più efficace di osteocalcina della K1. Notevoli sono state le ricerche sugli effetti protettivi della vitamina K2 contro l'osteoporosi:

Diversi studi giapponesi hanno dimostrato che la vitamina K2 inverte completamente la perdita di tessuto osseo e, in alcuni casi addirittura aumenta la massa ossea nelle persone con osteoporosi. (1)
Le prove di sette studi giapponesi indicano che la supplementazione di vitamina K2 produce una riduzione del 60 per cento delle fratture vertebrali e una riduzione dell'80 per cento di quelle dell'anca e di altre fratture non-vertebrali. (2)
I ricercatori dei Paesi Bassi hanno dimostrato che la vitamina K2 è tre volte più efficace della vitamina K1 nella formazione di osteocalcina, che controlla la costruzione delle ossa.(3)

Anche se il corpo può convertire la K1 in K2, gli studi dimostrano che la quantità di K2 prodotta da questo processo da sola è insufficiente. Se si assume abbastanza K1, il corpo utilizza la maggior parte di essa per i fattori di coagulazione, lasciando poco residuo per le ossa.

Gli effetti sinergici tra vitamina K e della vitamina D

E' importante sapere che la vitamina K non opera da sola ma ha bisogno della presenza di vitamina D. Queste due vitamine lavorano insieme per aumentare la proteina GLA, che è la proteina responsabile della protezione dei vasi sanguigni dalla calcificazione.

I risultati degli studi clinici confermano che l'uso contemporaneo di vitamina K2 e di vitamina D può ridurre sensibilmente la perdita di tessuto osseo.

Per la protezione delle ossa, è necessario bilanciare la seguente triade nutrizionale:

vitamina D

vitamina K

calcio

Aumentare il calcio fa bene alle ossa, ma non è così utile per le arterie che possono calcificarsi. La vitamina K protegge i vasi sanguigni dalla calcificazione quando vi è la presenza di elevati livelli di calcio.

Quindi è davvero necessario prestare attenzione alla sinergia di tutti e tre i nutrienti per ottimizzare le loro prestazioni.

Molto probabilmente vediamo solo la punta dell'iceberg quando parliamo di vitamina K e delle sue numerose funzioni per la nostra salute.

E 'veramente un settore appassionante della scienza nutrizionale di oggi.

Nel frattempo, da fonti attendibili giunge un forte incoraggiamento a trovare una qualche soluzione per assumere regolarmente la vitamina K2.

Come misurare la carenza di vitamina K

Così come è possibile misurare il livello sierico della vitamina D in modo da accertare l'eventuale carenza, si possono anche misurare i livelli di vitamina K1 e K2.

Il problema, è che, in realtà, l'analisi rivela solo la quantità assunta il giorno prima, il che rende molto difficile la valutazione della possibile carenza.

Secodo il Dr. Schurgers: "… per esempio, se misuriamo la vitamina K nel sangue e il giorno prima abbiamo mangiato un sacco di spinaci, il livello di vitamina K1 sarà alto. Se invece abbiamo mangiato un hamburger con bassa quantità di vitamina K, il livello di vitamina K sarà, con molta probabilità, decisamente basso. Quindi il dato analitico non rappresenta un buon indicatore per verificare lo stato della vitamina K ".

Per ovviare a questo problema, i ricercatori hanno sviluppato una analisi immunoenzimatica (ELISA). Questo tipo di esame del sangue misura le forme attive e inattive di MGP per cui è possibile determinare con maggiore precisione se siamo carenti di vitamina K. Questi test sono attualmente in commercio, e da quest'anno dovrebbero essere disponibili in Europa.

È interessante notare che, il Dr. Schurgers ha verificato che, in base a questi test, quasi tutti siamo clinicamente carenti in vitamina K. E' particolarmente degno di nota il fatto che, negli studi, i pazienti con i più alti livelli di MGP inattivo hanno avuto la più alta probabilità di mote per malattie cardiovascolari.

"C'è sempre una certa quantità di proteine Gla che circola in forma inattiva il che, in biochimica, significa che è necessaria più di vitamina K per la sua attivazione", spiega il Dr. Schurgers.

Dosaggi raccomandati

Per evitare la carenza di vitamina K1, Dr. Schurgers raccomanda di mangiare almeno 200 grammi di verdura ogni giorno. Suggerisce inoltre di assumere vitamina K2 su base giornaliera, il che significa che dovremmo mangiare degli alimenti fermentati.

Mentre il dosaggio ideale deve ancora essere determinato, gli studi indicano che abbiamo bisogno di circa 360-500 microgrammi (mcg) di vitamina K2 al giorno. Non ci sono effetti collaterali noti a dosaggi più alti, di conseguenza si ritiene che sia meglio eccedere. Come minimo, sono necessari 45 mcg al giorno per cercare di scongiurare le malattie cardiovascolari, così come evidenziato nello studio Rotterdam, il primo studio che dimostra l'effetto benefico della vitamina K2. In questo studio, le persone che hanno consumato 45 mcg di K2 al giorno sono vissute sette anni in più delle persone che ne hanno assunto quotidianamente solo 12 mcg.

I cibi ricchi di K2 includono i latticini crudi come i formaggi duri e molli, il burro crudo e il kefir, così come le verdure fermentate tipo i crauti. Teniamo presente che il contenuto di K2 dei latticini e dei prodotti alimentari pastorizzati e provenienti da animali allevati intensivamente, tipici della maggior parte delle fonti commerciali, non è elevato per cui dovrebbero essere evitati. Solo i prodotti da animali nutriti con erba (non granaglie) sviluppano livelli naturalmente alti di K2.

Fino ad oggi non si trovano dati scientifici sul contenuto in vitamina K2 nei vari alimenti. Di seguito viene esposta una tabella con valori stimati.

Cibo

Vitamina K2

Natto (100 grammi di soia fermentata)

1.000 mcg

Verdure fermentate (56,7 grammi)

400-500 mcg

Maionese di uova intere

197 mcg

Formaggio Brie (30 grammi)

75 mcg

Miso

10-30 mcg

Agnello o anatra (150 grammi)

6 mcg

Fegato di manzo (150 grammi)

5mcg

Tacchino, oca (150 grammi)

5 mcg

Fegato di pollo (150 grammi)

3 mcg

Da tenere presente che i cibi fermentati contengono una grande varietà di batteri diversi e solo alcuni, ad esempio il Bacillus subtilis, effettivamente producono la vitamina K2. È possibile aumentare il contenuto in K2 degli alimenti fermentati in casa propria, usando una coltura di avviamento specifica per ottimizzare il contenuto in vitamina K2.

Un messaggio...

L'ottimizzazione del livello di vitamina K ha un enorme potenziale per il miglioramento della salute, e si può raggiungere senza troppe difficoltà, soprattutto quando si opta per verdure fresche e alimenti fermentati.

Certo, si possono prendere integratori vitaminici, ma è molto più facile assumere la vitamina K2 dalle verdure fermentate. Credo che fare questo semplice passo sia una strategia nutrizionale davvero cruciale per l'ottimizzazione della propria salute.

Mentre la maggior parte, se non tutte le persone, in una certa misura possono essere carenti di vitamina K, quando è già stata loro diagnosticata una malattia cardiovascolare, si può essere assolutamente certi che vi è carenza, ed è necessaria l'adozione le misure adeguate per assumere molte vitamine K1 e K2 al per fare regredire alcuni dei danni subiti. Mangiare tanti ortaggi a foglia verde, in particolare cavoli, spinaci, broccoli e cavolini di Bruxelles, aumenterà i livelli di vitamina K1 naturalmente.

Per la vitamina K2, la ricotta è una fonte eccellente. È inoltre possibile ottenere circa 200 mcg di K2 mangiando 15 grammi di natto ogni giorno. Si tratta di una piccola quantità, poco costosa, ma molti occidentali non riescono a gradirne il gusto e la consistenza. Se non si sopporta il gusto di natto,oltretutto non facile da trovare in commercio, si può provare con verdure fermentate a base di Bacillus subtilis, che produce elevati livelli di K2. Come ultima risorsa, si può prendere un supplemento K2 di alta qualità.

Occorre ricordarsi di assumere eventuali supplementi di vitamina K abbinati a grassi dal momento che, essendo la vitamina k liposolubile, non verrebbe assorbita senza di essi. Anche in questo caso, 45 mcg al giorno è il minimo indispensabile, ma si può arrivare fino a 500 mcg o anche molto più, in quanto non è mai stata riscontrata alcuna tossicità o effetti collaterali negativi.
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Imm...k2calcificazione.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
06/07/2017 15:41 #10014 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
Testimonianza di Milena Milena in privato su messenger parlando della guarigione della sua schiena
Messaggio su messenger tra Milena Milena ed il sottoscritto.


MIO
Certo che non sembro un operato di tumore perchè mi stò riprendendo bene senza la CHEMIO.

OK ci risentiamo.....non credo di andare via...ma come stai adesso???

MIO
Continuo ad ingoiare con costanza le nostre cose e sono certo che ci vediamo ad agosto.
Mi sono appena fatto la doccia ti dirò che mi sento bene.
GRAZIE, ci si sente. Auguri a te e famiglia.... ciaooo Franco

Bene ! anche io ti devo ringraziare molto perché da quando ho cominciato a prenderle o quelle o la vita.D non so ma non ho avuto più male alla schiena

MIO
ne sono felice, ma non mi parli di BORO, quindi te lo riscordo e vedi che i dolori stanno lontano da te come stanno lontano da noi....

Facevo ogni 2 mesi infiltrazione di cortisone poi hanno cominciato con morfina ma stavo male....da quando prendo le nostre vitamine la dottoressa non mi ha più visto.. È un anno in luglio che ho cominciato e ti ringrazio tantissimo dei tuoi consigli.....ho fatto le analisi il colesterolo si è abbassato sono un po' sotto la minima con fT3...boh le rifaro'.. .

Si il boro l'ho aumentato a 2 misurini al giorno
La mia pressione è 90 | 60 e con sto caldo mi fa un po' tribolare.....sono a terra

MIO
BRAVA, continua così che vai bene. Co Franca ne ingoiamo solo mezzo cucchiaino, ma stiamo molto benissimo.

Mezzo la mattina e mezzo la sera?

MIO
no, mezzo al giorno...

Allora io ne prendo troppo!!!!!

MIO
NO; vai bene, continua così, perchè se ne ingoiassi tyroppo ti causerebbe subito raffreddore e te ne renderesti conto subito. Però se vuoi puoi abbassare a uno.
Ti metto ciò che ha scritto Marino Rossi:BORACE DOSE Marino Rossi Il cucchiaino piccolo di BORACE contiene 180 milligrammi (l ho pesato in farmacia). Il borace contiene 11,3% di boro. Per cui per ottenere 3 milligrammi di borace facendo la proporzione devi assumere 26,54 milligrammi di borace. Quindi quasi un settimo del cucchiaino piccolo, quindi più della metà, ma penso che mezzo vada bene Un altro sistema di assunzione per il borace (l'ho fatto per 6 mesi') è di riempire una bottiglietta da 500 ml di acqua e aggiungere 3 grammi di borace. Assumendo ogni giorno 1 cucchiaino della soluzione si assumeranno 3 milligrammi di boro puro. Se si ingoia 1 cucchiaio invece se ne ingoia 9 milligrammi di boro. Quest'ultimo dosaggio può andar bene per una dose di attacco al dolore (è comunque consigliabile partire da 1 cucchiaino al giorno e poi magari dopo una settimana aumentare). Per prevenzione invece va bene 1 cucchiaino al giorno ciaooo Franco
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...enamilenaschiena.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
13/07/2017 18:09 #10042 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ccinovideofiglio.htm
IL GRANDE INGANNO
Il video delle conseguenze di un vaccino.
"IO INVALIDO PER COLPA DEL VACCINO"
Si ammala di polio dopo vaccino anti-polio.
Ecco il video di un bambino che dopo il vaccino ne porterà le conseguenze per tutta la vita, può essere anche per tuo figlio:
www.facebook.com/Roxanpassiondominus/videos/501892530148245/

Da notifiche
Lucio Vantini ha condiviso il post di Laudato Rosaria Rossella.
10 luglio alle ore 23:54
Visualizzazioni: 592
Laudato Rosaria Rossella
1 luglio alle ore 9:34

Prendiamoci qualche minuto per ascoltare questo video fino in fondo la mia riflessione è che poteva essere mio figlio mia figlia mio nipote potrà essere il figlio di qualcuno il nipote di qualcuno siamo tutti interessati non ieri e non domani ma ora oggi qui e ora , prendiamo coscienza
Mi piace

7 Tu, Andrea Andulea, Fabio Vizzari e altri 4
Commenti
Genre Franco
Genre Franco Ciao Lucio Vantini, grazie, è una dimostrazione pratica che i VACCINI sono una invenzione umana per i soli umani, e solo per i profitti di Big Pharma cui il nostro governo ci ha venduti per usarci come CAVIE. Lo porterò a conoscenza di molti in modo che sappiano come comportarsi. ciaooo Franco
Mi piace
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ccinovideofiglio.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Ringraziano per il messaggio: Sisifo358

Di più
15/07/2017 15:03 #10048 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
Allora, questi vaccini possono causare i tumori, come lo dimostrano le vaccinazioni ai militari.
Come si possono giustificare altrimenti i tumori dei bambini?
La EREDITARIETA'?
E' FALSA, in quanto che se esistesse questa EREDITARIETA' non potrebbe esserci la EVOLUZIONE in quanto è la sua CONTRAPPOSIZIONE.
Vai alla raccolta di altre informazioni su quanto sotto,
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/vacciniabcd.htm

e questi i video:
Video testimonianza di una ragazza americana a cui è stata rovinata la vita dopo aver fatto la vaccinazione contro il PAPILLOMA VIRUS:


Vaccine Nation (documentario sui danni da vaccino):


Documentario Autismo MADE in U.S.A.:


Servizio sul GARDASIL andato in onda su una TV svizzera:


Intervista a Gabriele Milani (infermiere e padre di un bambino autistico):


Intervista alla dottoressa Forcades Vila sulla suina:
vimeo.com/7962812

IL GRANDE INGANNO
Il video delle conseguenze di un vaccino.
"IO INVALIDO PER COLPA DEL VACCINO"
Si ammala di polio dopo vaccino anti-polio.
Ecco il video di un bambino che dopo il vaccino ne porterà le conseguenze per tutta la vita, può essere anche per tuo figlio:
www.facebook.com/Roxanpassiondominus/videos/501892530148245/

Da notifiche
Lucio Vantini ha condiviso il post di Laudato Rosaria Rossella.
10 luglio alle ore 23:54
Visualizzazioni: 592
Laudato Rosaria Rossella
1 luglio alle ore 9:34

Prendiamoci qualche minuto per ascoltare questo video fino in fondo la mia riflessione è che poteva essere mio figlio mia figlia mio nipote potrà essere il figlio di qualcuno il nipote di qualcuno siamo tutti interessati non ieri e non domani ma ora oggi qui e ora , prendiamo coscienza
Mi piace

7 Tu, Andrea Andulea, Fabio Vizzari e altri 4
Commenti
Genre Franco
Genre Franco Ciao Lucio Vantini, grazie, è una dimostrazione pratica che i VACCINI sono una invenzione umana per i soli umani, e solo per i profitti di Big Pharma cui il nostro governo ci ha venduti per usarci come CAVIE. Lo porterò a conoscenza di molti in modo che sappiano come comportarsi. ciaooo Franco
Mi piace
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...ccinovideofiglio.htm
L'articolo sotto ci informa di una realtà oltre che deludente, anche sicuramente molto NOCIVA alla salute degli italiani.
E' poi da tenere presente che chi si permette di nuocere alla salute degli italiani è un governo non votato dal popolo, quindi senza responsabilità, ma fatto per la LORO convenienza.
Non è mia intenzione fare politica, poichè questo è ben lontano dalla mia competenza, ma ora devo sottoporre quale ruolo ha avuto questa politica nella nostra vita passata che influenza ancora negativamente anche quella futura col suo comportamento irresponsabile proprio perchè senza impegno verso alcun elettore.
L'Italia pare sia stata e continua a d esserlo, la CAVIA delle case farmaceutiche, quindi un terreno di forte guadagno di queste.
Di conseguenza, come è comprensibile, peccato che questo sia fatto sulla SOFFERENZA delle persone!!!
Sì, perchè essere CAVIE, vuol dire incorrere nelle controindicazioni del "principio attivo" CHIMICO, che sia inoculato o ingoiato..
Lo dimostra il fatto che gli extracomunitari che sbarcano ogni giorno sulle nostre spiagge, che si dice siano incivili dato che non sanno cosa sia la civiltà, senza i supermercati, senza medici, di conseguenza senza farmacie, ma sopratutto senza le malattie infantili, quindi senza VACCINI ecc., sbarcano con bambini sanissimi e donne incinte che poi sistemate, comprano altri figli senza problemi.
Questo dimostra che loro non prendono la pillola e non avendo fatto vaccini, i maschi non sono stati STERILIZZATI.
Chi sarà quel politico che ci ha VENDUTI alle case farmaceutiche ed ha permesso loro che ci usassero come CAVIE?
Non importa il loro nome, ma importa averlo capito.
Si dice che TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE.
E' di questi giorni che l'ISTAT ha comunicato per l'ennesima volta che le nascite della popolazione italiana è in forte calo!!!
L'autore IPOCRITAMENTE che scrive l'articolo (non sò se per INCOMPETENZA o per DISINFORMAZIONE).riporta:
"Il fenomeno della denatalità non sembra episodico, ma perdura da anni e presenta un trend negativo. Da più parti si intravede la causa principale nella crisi economica, a cui si aggiunge la difficoltà per i giovani di un lavoro stabile, la mancanza di strutture del welfare destinate al sostegno della maternità, l’insufficienza degli asili nido e soprattutto la difficoltà per le donne di conciliare il lavoro in casa con quello retribuito.
Secondo me invece la causa principale consiste in un fatto culturale. La sfiducia nel futuro e soprattutto nella comunità, intesa come famiglia, scuola, società ha favorito un ripiegamento su se stessi, che induce ad una visione individualistica dell’esistenza ed alla creazione di nuovi valori, quali l’affermazione professionale, anche da parte delle donne, la libertà e l’indipendenza, intesa non tanto come non volontà o incapacità di assumersi delle responsabilità, quanto come desiderio di non avere legami duraturi.
Il fenomeno nuovo dell’invecchiamento della popolazione comporta il grave rischio dell’invecchiamento della società, con un peggioramento economico e culturale, con la mancanza di ricambio generazionale, oltre alla perdita di identità e di valori di un popolo e di una civiltà, in quanto destinati a sparire. Esso inoltre può generare nel medio periodo tensioni fra le varie generazioni, causate innanzitutto da una sproporzione tra i pochi che pagano i contributi, rispetto ai più che ricevono la pensione."
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...lazioneinvecchia.htm
I vaccini sono formati da proteine decomposte che provocano un rapido avvelenamento del sangue.
Questo è già di per se molto grave ma i fabbricanti di vaccini aggiungono poi altri veleni drastici alla mistuta.
Come qualcuno possa essere indotto a pensare che questa massa di SOZZURA TOSSICA iniettata nel corpo non provochi dei danni seri, è veramente difficile da credere.
Herbert Shelton
E quindi come posso permettere che questi "PRINCIPI ATTIVI" entrino nel mio corpo?
E quali BENEFICI potranno mai apportare se non quello di riempire il mio corpo di VELENOSE TOSSINE? Ed cosa faranno mai gli "AROMI" o "AROMI NATURALI" o i CONSERVANTI o COLORANTI, anche lo CHIMICI, messi nei CIBI che ingoiamo ogni giorno o quelli che ci spalmiamo addosso o usiamo per le pulizie, sia personali che della casa, senza ricordare che questi entrano direttamente nel nostro sangue attraverso i PORI?
IL dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
"Sotto trovi il detto del dottor Wiliam Osler, considerato il capostipite moderno della medicina attuale:
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Osler
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...liamoslerdottore.htm
e se vuoi la sua scritta clicca sul link
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...iamoslerdottorea.htm
e ti salverai la vita con L'ACIDO ASCORBICO di cui ti parla Abram Hoffer, Linus Pauling, Irwin Stone e gli altri SCIENZIATI del secolo scorso che trovi su questa pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Immagini/scienziati.htm
Intanto il dottor Abram Hoffer in una sua intervista dichiara:
"AWS: Le vitamine sono state accusate di essere in qualche modo realmente pericolose.
AH: Sono veramente impressionato della preoccupazione di alcuni scienziati rispetto a queste "pericolose" vitamine. Vorrei che fossero più preoccupati per quei pericolosi veleni chiamati farmaci. Ogni flacone di pillole dovrebbero avere una etichetta veleno con teschio e ossa, e "veleno" scritto a grandi lettere."
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Imm...acinaabramhoffer.htm
il tutto da questo link
acidoascorbico.altervista.org/prova30/Im...i/esamedelsangue.htm
e da questo:
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...anogentiloniceta.htm

La commissione uranio ha trovato una nuova probabile causa dell'elevato numero di neoplasie registrate tra i nostri militari. L'audizione di un giovane caporal maggiore gravemente malato davanti ai senatori commossi. L'esperto: "Non sono sbagliati i protocolli, ma le modalità, i tempi e i controlli sulle somministrazioni". Dati impressionanti, ma l'esercito non riconosce il nesso causale
ROMA - Il caporal maggiore Erasmo Savino ha 31 anni, ha un cancro in fase avanzata, ma il 3 ottobre scorso si è alzato dal letto e non ha fatto la chemioterapia. Occhiaie profonde e fasciatura al braccio. E' seduto davanti al computer, emozionato e teso, collegato in videoconferenza col Senato della Repubblica. Col suo accento campano racconta alla Commissione parlamentare d'inchiesta per l'uranio impoverito di aver lavorato per 13 anni come maggiore dell'esercito. Spiega che adesso lotta contro un tumore maligno e afferma di averlo sviluppato a causa di un mix di vaccini fatti in poco tempo seguiti dall'esposizione all'uranio impoverito in Kosovo.

Parla lentamente per non sbagliare nessun dettaglio, accompagnato da un foglio scritto. Poi, davanti alle domande dei senatori, si lascia andare a una testimonianza più personale e drammatica: "Forse sono arrivato alla fine della mia vita... Certo sono un soldato, continuo a combattere, ma sono stato abbandonato dallo Stato". L'aula è ammutolita alcuni senatori sono visibilmente commossi. L'avvocato di Savino, Giorgio Carta, descrive le motivazioni scientifiche che portano a ritenere che ci sia collegamento tra i vaccini cui è stato sottoposto il giovane e il cancro che l'ha colpito. Non è il solo, molti sono già scomparsi, altri giacciono in un letto. Tutti giovani. Centinaia almeno, ma non è possibile avere dati certi... Anche perché, per il Ministero della Difesa questi casi non esistono, non sono collegati al lavoro.

Attorno al tavolo della commissione volti tirati e occhi lucidi. Il Senatore Giacinto Russo afferra il cellulare, scrive un sms al figlio militare che si trova in Afghanistan chiedendogli se anche lui ha fatto tutti quei vaccini in poco tempo. Arriva la risposta, il Senatore si porta le mani al viso. La risposta è un "sì". La seduta continua in apnea, si parla di un Paese in cui si è costretti a scegliere tra salute e lavoro, qualcuno dice "come a Taranto". Questi ragazzi sono precari, negare il consenso ai vaccini significa smettere di lavorare. Il senatore Gian Piero Scanu non riesce a finire il suo intervento, gli manca la voce, si piega su se stesso commosso.

Insomma, la commissione sull'uranio, dopo anni di stasi, ora ha trovato una nuova importante traccia da battere e gli studi scientifici in merito sembrano parlare chiaro. Sarebbero i vaccini numerosi, ripetuti, spesso fatti senza rispettare i protocolli, a indebolire ragazzi sanissimi, a tal punto da aprire la porta a malattie molto gravi, specialmente nel momento in cui vengono esposti a materiali tossici o sostanze inquinanti che possono essere l'uranio impoverito ma anche la diossina, le esalazioni di una discarica o agenti chimici fuoriusciti da una fabbrica.

L'85 per cento dei militari ammalati non è mai stato all'estero. Il problema è che non serve arrivare in Kosovo: la stessa Italia con tutti i suoi veleni rappresenta un pericolo mortale per chi ha un sistema immunitario impazzito a causa dei vaccini. Come accadde a Francesco Rinaldelli, alpino di 26 anni mandato a Porto Marghera e poi morto di tumore. Qualche numero negli anni però è venuto fuori.

Nel 2007, il Ministro della Difesa Arturo Parisi, riferì alla Commissione: "I militari che hanno contratto malattie tumorali, che risultano essere stati impiegati all'estero nel periodo 1996-2006 sono 255. Quelli che si sono ammalati pur non avendo partecipato a missioni internazionali sono 1427". Nel 2012 Il Colonnello Biselli, dell'Osservatorio epidemiologico della difesa, diede cifre raddoppiate: 698 malati che erano stati inviati all'estero e 3063 che avevano lavorato in Italia, 479 erano deceduti.

Lo Stato non riconosce quasi mai, però, a chi ha indossato la divisa, il riconoscimento né il risarcimento per le malattie contratte. Spesso viene negato che si tratti di cause di servizio. Così è in atto quasi una guerra fra vittime, tra chi vorrebbe essere risarcito per il danno da uranio impoverito e chi per quello causato da vaccini. "Al Ministero della Difesa conviene sostenere la causa dell'uranio impoverito perché questo è stato usato dall'esercito statunitense, non da quello italiano, quindi i nostri vertici non ne avrebbero colpa, mentre, ammettere che i danni derivano dalle modalità con cui vengono vaccinati i militari, significherebbe riconoscere una colpa interna, senza contare poi gli interessi milionari delle cause farmaceutiche" sostiene Santa Passaniti, madre di Francesco Finessi morto dopo essersi ammalato di linfoma di Hodgkin. Aveva ricevuto una dose tripla di Neotyf, un vaccino anti-tifo che poco dopo fu ritirato dal commercio. In molte schede dei militari ammalati si trovano vaccinazioni a brevissima distanza (anche nello stesso giorno) per la stessa malattia o somministrazione di preparati poi ritirati dal commercio. Non solo, secondo i parenti di vittime come Francesco Finessi, David Gomiero e Francesco Rinaldelli, i libretti vaccinali dei loro ragazzi, ottenuti dopo lunghe insistenze, riporterebbero anche visite mediche mai effettuate.

"Questo accade perché si cerca di far tutto velocemente - spiega Andrea Rinaldelli, padre di Francesco, morto nel 2008 - ad esempio, se devono partire per una missione 600 militari, seguire i protocolli e fare lo screening di tutti sarebbe difficile. Magari in base a un'attenta analisi 100 finirebbero per non partire". Così in alcuni distretti, fortunatamente non in tutti, i militari vengono vaccinati in serie quasi senza nessun controllo, senza andare troppo per il sottile: "Sono come prodotti di una catena di montaggio: stessa procedura per tutti e se qualcuno esce ammaccato, basta buttarlo via".

Il Ministero della Difesa sostiene da sempre di rispettare tutte le cautele necessarie, e che i ragazzi si sono ammalati per cause estranee al lavoro. Alle nostre domande, nessuno risponde, ci invitano a metterle per iscritto, ma ci fanno capire che ci vorranno mesi per avere una risposta. Un esame di coscienza però qualcuno se lo sarà fatto, se il protocollo vaccinazioni del 2003 era di appena tre pagine e quello del 2008 è arrivato a più di 200 e se alcuni documenti riservati trapelati, contengono la lista completa dei casi di militari ammalati dopo pratiche poco chiare di vaccinazioni.

"Il protocollo è scientificamente inattaccabile - sostiene il Prof di oncologia Franco Nobile considerato fra i massimi luminari della materia - il problema è che non viene rispettato. Per praticità e velocità si fanno vaccinazioni a tappeto uguali per tutti, senza controllare se qualcuno l'ha già fatta, se qualcun'altro non è in perfette condizioni di salute o ha ricevuto altre vaccinazioni pochi giorni prima. C'è superficialità, poca cura, non vengono considerate le conseguenze, spesso sono gli infermieri e non i medici a fare i vaccini".

I genitori di molte vittime, come Francesco Rinardelli, dimostrano che i figli erano stati vaccinati senza anamnesi, come sempre accade, ovvero senza indagare correttamente sul loro stato di salute, senza sapere se erano già immuni ad alcune malattie o domandarsi se fosse realmente necessario un vaccino in più. Sui loro libretti vaccinali sarebbero segnate visite mediche mai effettuate.

L'avvocato Giorgio Carta difende molti militari colpiti da tumore per esposizione a uranio o vaccini e sostiene: "la ricerca della verità è resa difficile da numerosi fattori e dalla scarsa trasparenza, inoltre i medici sono ufficiali, quindi superiori gerarchici, che non impartiscono cure, ma ordini militari ai sottoposti". Rifiutarsi o fare troppe domande non è consentito. Si rischiano sanzioni disciplinari e addirittura il carcere, come nel caso del Maresciallo dell'aereonautica Luigi Sanna che ha chiesto di rinviare i vaccini a quando avrebbe avuto risposte a una serie di domande sulla loro sicurezza e necessità.

A chi indossa la divisa non resta che sperare di essere fortunati, trovarsi davanti a un medico attento a rispettare i protocolli oppure che il mix di fretta, vaccini e sostanze ambientali tossiche, armi e prodotti chimici non abbia le conseguenze temute. Una roulette russa in cui si vince un lavoro o si perde la vita.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...inisoldatiuranio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
16/07/2017 11:09 #10050 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...eaanduleavaccini.htm

Riguardo ai vaccini l'avvocato Roberto Lonza scive:

Facebook © 2017

Roberto Ionta
13 giugno 2017 12:12

FATTA PEC AL COMUNE PER DEROGA ALLA VACCINAZIONE PER ISCRIZIONE AL NIDO E INFANZIA.
FATELA ANCHE VOI SE VOLETE AL VS SINDACO QUALE MASSIMA AUTORITA' SANITARIA E SCOLASTICA.
Oggetto: iscrizione al nido e all'infanzia in deroga al decreto Lorenzin in caso di mancata vaccinazione.
13-06-2017 12:07
Da:
ROBERTO IONTA
A:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Egr. sig. Sindaco di Napoli,
in riferimento al decreto legge sulla obbligatorietà vaccinale che introduce la preventiva vaccinazione (o la domanda e la successiva prova dell'avvenuta vaccinazione) per la iscrizione sia al nido che alla scuola della infianzia, con la presente e nella sua qualità di massima autorità sanitaria locale come previsto dall'art. 32 della legge n. 833/1978 e dell'art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998, che può emanare ordinanze contingibili ed urgenti, con efficacia estesa al territorio comunale, in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica
atteso
che ad oggi -a Napoli e provincia- non si ha alcuna grave e conclamata epidemia di una delle malattie ricollegabili alle 12 vaccinazioni di cui al decreto Lorenzin, epidemia di cui Lei nella sua sopra richiamata qualità dovrebbe essere al corrente con la presente
Chiede
di derogare al suddetto decreto legge per la iscrizione scolastica per i suddetti gradi di istruzione sia perchè atto governativo adottato senza alcuna necessità ed urgenza (epidemica) e anche perchè ancora non convertito e, pertanto, in attesa di una "legittimazione" anche dal parlamento.
Atteso
che l'Asilo Nido è un servizio educativo e sociale che favorisce, in collaborazione con la famiglia, l'armonico sviluppo della personalità del bambino, ne promuove l'autonomia e la socializzazione e che l'Asilo Nido è un luogo di accoglienza e di cura, di gioco e di apprendimento attivo. Offre, ai bambini e alle bambine cui è rivolto, un'opportunità unica di crescita e di stimolo alle potenzialità affettive, sociali e cognitive.
Atteso
che la Scuola dell'Infanzia del Comune di Napoli (riconosciuta paritaria dal Ministero dell'Istruzione), concorre a promuovere la prima alfabetizzazione culturale, lo sviluppo delle capacità di simbolizzazione e la maturazione delle componenti affettive, sociali e relazionali del bambino. La scuola dell'Infanzia promuove l'integrazione dei soggetti provenienti da altre etnie e riconosce la varietà delle culture come valori.
Premesso tutto quanto sopra la necessaria e preventiva vaccinazione (o la domanda) verrebbe a pregiudicare il servizio educativo che il comune deve garantire ai propri cittadini e che ad oggi non si evidenziano epidemie che rendano necessarie tali vaccinazione si
insiste
affinchè vengano accettate le domande di iscrizione senza la preventiva vaccinazione neanche in forma di domanda e senza alcuna conseguenza per i genitori inadempienti.
si attende gentile e sollecito riscontro anche se vi siano o meno epidemie oggi a Napoli e provincia.
distinti saluti
avv. Roberto Ionta
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...cinirobertolonza.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
17/07/2017 13:00 #10056 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
Tutto sulla vitamina D
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Immagini/vitaminadbase.htm
Tutto sul MAGNESIO
acidoascorbico.altervista.org/prova2/Immagini/magnesiobase.htm
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI
acidoascorbico.altervista.org/prova1/Imm...imentiessenziali.htm
L'articolo che riporto sotto conferma che a causare i tumori, sia della pelle che interni sono la CARENZA di vitamina D. Quella che ci autoprodurremmo se ogni giorno ci esponessimo al sole circa 20 minuti.
Ma questa non è la informazione del mio medico, anzi lui mi tiene inconsapevole della mia CARENZA.
Certo, lui ha bisogno della mia malattia per vivere, lui e tutto il suo staff, case farmaceutiche comprese, e ne sono TUTTI molto consapevoli di questo purtroppo.
Il titolo dell'articolo sotto recita:
"TI DICONO CHE ESPORSI AL SOLE PROVOCA IL CANCRO. MA E' ESATTAMENTE IL CONTRARIO!!!"
Quindi sappiti comportare in merito se vuoi la tua SALUTE come è per TUTTI gli esseri viventi al mondo.
Ormai sono tanti anni che ci prendono in braccio e ci portano dove gli pare, complici le industrie CHIMICHE che approfittando dei nostri PORI, si preoccupano attraverso questi di causarci le più nuove malattie di cui i loro soci hanno bisogno per vivere.
L'AIRC compresa, che dalle richieste di denaro si stanno arricchendo con la promessa di ricercare sul cancro, ma TUTTO FALSO, aiutano i loro SOCI nell'INGANNO a nostro danno.

L'importante e comunque dosare sempre il livello di vitamina D. Vanno dosati, devono essere non solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml serve e ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogLiamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
acidoascorbico.altervista.org/prova1/vitaminadcoimbraa.htm

Mentre il dr. Andrea Rizzo ci riporta questa tabella:
Per tutti questi valori oltre ad una sensibile esposizione al sole [30].
TABELLA 1
Recommended vitamin D intake levels of the Institute of Medicine vs. Endocrine Society [29,30].
Age.............Recommended Intake (IU/day)....Upper Limit (IU/day)
National Institute of Medicine
Children (0–18 years)....400–600...................2500 (1–3 years)
...................................................3000 (4–8 years)
...................................................4000 (13–18 years)
Adults (19–70 years).......600.....................4000
Older Adults (>70 years)...800.....................4000
Pregnancy/Lactation.......600......................4000
The Endocrine Society
Children (0–18 years)....400–1000..................2000–4000
Adults (19–70 years)....1500–2000...................10,000
Older Adults (>70 years).1500–2000..................10,000
Pregnancy/Lactation......600–1000 (14–18 years)
........................1500–2000 (19–50 years).....10,000

Un’altra area di dibattito tra i ricercatori di vitamina D sono i valori di riferimento utilizzati per definire gli ottimali livelli di ottimale di vitamina D, la carenza e l’insufficienza.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...naddrandrearizzo.htm

L'articolo in fine pagina riporta la data del 2014, ma niente e nessuno della medicina rileva questa importante informazione.
Vitamina D: l’80% degli italiani è carente
Roma, 17 novembre 2014 – In Italia l’80% della popolazione è carente di Vitamina D e ciò determina importanti ricadute sulla diffusione delle malattie dell’osso e sulla mortalità. La sua assunzione rimane quindi fondamentale per contrastare l’insufficienza diffusa e trasversale della “vitamina del sole”, che in Italia è allo stesso livello da 20 anni. È quanto emerso a conclusione del XIV Congresso della Società italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS).
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...nadcarenzatotale.htm

Prima di procedere nella conoscenza della vitamina D (ORMONE) consiglio di vedere questo video chiarificatore intitolato:
"Vitamina D, cosa fare quando è carente"
Di questo video mi permetto di modificare il valore nel sangue rilavato in ng/ml che ritengo ottimale non inferiore al 50 ng/ml e non 30 ng/ml come indica invece il dott. Giuseppe Varcasia.

DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
digilander.libero.it/anna945/Immagini/omocisteina.htm

e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE.
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 780 ng/ml (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)"
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Imm...samemariucciapal.htm

Quanta pazienza avete! scusate la mia sfacciataggine.
Invece personalmente NON MI STANCO MAI!!!
Difatti rieccomi a parlarvi della vitamina D, quella che per AUTOPRODURCI servono SOLO DUE COSE:
1) il COLESTEROLO dichiarato CATTIVO dalla medicina, ma che in effetti è anche lui già AUTOPRODOTTO e non riesco a capire che il mio corpo sia tanto STUPIDO DA AUTOPRODURSENE IN PIU' PER ARRECARSI DANNO, e voi?
2) il SOLE, sorgente DI VITA PER OGNI ESSERE VIVENTE.
Eppure ci hanno insegnato per molti anni che il COLESTEROLO ci causa gli ICTUS e gli INFARTI facendoci ingoiare pastiglie CHIMICHE, il cui "PRINCIPIO ATTIVO" nel nostro corpo NON CI DEVE STARE. Che presa in giro!
"Ed ancora altri se lo riterrà opportuno, ma a questo punto, tu innocentemente dovresti chiedergli di fare nel tuo sangue pure la ricerca del "principio attivo" (così viene chiamato l'agente del FARMACO che stai ingoiando, vero?).
A questo punto lui ti dirà sorridendo che non si può.
Allora tu dovresti chiedergli:
"scusi dottore, ma se non si può vuol dire che questo "principio attivo" NON DEVE ESSERE NEL MIO SANGUE, vero?
Ma se non deve essere nel mio sangue, cosa farà mai nel mio corpo? lei me lo sà dire e spiegare chiaramente?"
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/esamedelsangue.htm
Ora vuoi ovviare a queste FALSITA' dei "PROTETTIVI SOLARI" prodotti CHIMICI CANCEROGENI?
La pagina recita:
CREME SOLARI: VITAMINA A ,RETINILE PALMITATO CANCEROGENO,TOSSICO
"TRADUZIONE dall'inglese
Consumer Attenzione: cancerose Vitamina-A retinoidi si trovano in molti prodotti per la cura personale, oltre protezioni solari
Senatore Charles Schumer (D) ha recentemente sollecitato un'azione rapida da parte della FDA relativa alle nuove prove cliniche di un legame tra Palmitate Retinyl per uso topico e il cancro della pelle per le creme solari, giusto in tempo per l'estate. Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Centro Nazionale della FDA per la ricerca tossicologica e il National Toxicology Program hanno condotto studi che suggeriscono un possibile legame tra il cancro della pelle e palmitato retinile," Schumer ha detto nel corso di una recente conferenza.
Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Protezioni solari sono solo una piccola parte del mercato palmitato retinile. Ci sono centinaia di altri prodotti che lo utilizzano come ingrediente attivo tra sieri anti-età, creme per la pelle, cosmetici ed anche prodotti alimentari. Abbiamo sempre guidato lontano da usare palmitato retinile o qualsiasi suo contenuto di vitamina A sintetica parenti, perché le prove per i potenziali problemi è stato fuori per anni ", dice Wayne Perry, sviluppatore di prodotti di piombo per Greensations, una società naturale cura della pelle conosciuta per loro marchi ThermaSkin , ThermaScalp e tendenze giovanili .
digilander.libero.it/genfranco5/Immagini...almitatocremesol.htm

All'inizio delle assunzioni di ACIDO ASCORBICO può venire la diarrea, ma questa NON è il segnale della TI (Tolleranza Intestinale), come ERRONEAMENTE si può leggere sul web e riportato dal Linus Pauling, Cathcart e altri, poichè di questa vitamina D3 non ne erano al corrente visto che non ne parlano e quindi si sono dedicati all'ACIDO ASCORBICO, ma è il chiaro segnale di CARENZA di vitamina D3.
Sono certo che se l'individuo cui si presenta questo fatto, si fà fare l'esame del sangue il valore rilevato è sotto 15 con valore di riferimento 30-100.
Questa esperienza è di molti insieme a me.
Al mattino andavo anche 4-5 volte al bagno e quasi sempre liquido, a volte acqua, ed ho sempre pensato che fosse causato di un cibo contenente qualche tossina.
Per esempio se mangiavo cioccolato, oppure mi prendevo un gelato ecc.
Ora da quando sono passato a 40 gocce pari a 10000 UI in bagno vado una volta sola, al massimo due e sempre con feci fatte e mai liquide.
Mi sono stupito parecchio di questo fatto, tanto ero abituato come sopra.
Me lo ha fatto capire l'articolo con la descrizione delle eventuali controindicazioni scritto da Leonardo Rubini su questa pagina
digilander.libero.it/genfranca/Immagini/...ontroindicazioni.htm

Si è trovato questo articolo molto recente del sito Myersonaltrainer sulla vitamina D, che sinceramente mi lascia parecchio perplesso.
Ho sempre avuto un buon riscontro su queste pagine, quindi il massimo rispetto, ma oggi devo proprio dire che chi gestisce questo sito mi HA DELUSO nel vero senso della parola.
Mi permetto di dirlo in seguito ad alcune REALI CONSIDERAZIONI:
Prima di tutto non ho ancora capito se lo scrivente si è reso conto di quanto sia importante il SOLE per TUTTI gli esseri viventi poichè questo SOLE è sorgente di vita.
Fissato questo non riesco a capire il perchè le tabelle riportate.
Mi spiego meglio, noi abbiamo certezza che ognuno di noi è a sè, in quanto come LABORATORI CHIMICI ognuno di noi ha dei processi diversi, quindi anche dei fabbisogni diversi.
Non solo, ma abbiamo CERTEZZA che ognuno di noi ha delle CARENZE diverse quindi un fabbisogno diverso di ognuno di questi "ALIMENTI ESSENZIALI".
Però abbiamo anche CERTEZZA che per l'AUTOPRODUZIONE di vitamina D (ORMONE) è necessario il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO dal fegato, ma che per trasmutare questo in vitamina D (ORMONE) è indispensabile il SOLE con i suoi raggi UV.
Ho anche CERTEZZA che per questi "ALIMENTI ESSENZIALI" non si possa quantificare il fabbisogno proprio per questa differenza tra gli esseri viventi
Un'altra CERTEZZA è che per i bambini il SOLE sia ancora più necessario, quindi il fabbisogno di vitamina D, dato il suo legame alla crescita, quindi alla formazione delle ossa di cui conosciamo il RACHITISMO se in CARENZA:
"""la quarta è il RACHITISMO con la vitamina D (COLECALCIFEROLO)
"Il rachitismo è una malattia tipica dell'età pediatrica ed è causato da un difetto di ossificazione della matrice osteoide di nuova formazione, soprattutto a livello delle cartilagini di coniugazione e delle zone di calcificazione provvisoria. Il rachitismo colpisce sia gli uomini che gli animali nei primi mesi di vita. Il termine viene usato anche in botanica per descrivere le piante sviluppatesi irregolarmente a causa di parassiti o di carenza di elementi nutritivi.
Cause
Metabolismo della vitamina D
Al centro dell'eziopatogenesi del rachitismo si trovano alterazioni del metabolismo osseo e della vitamina D. La Vitamina D3 viene prodotta per il 90% a livello cutaneo dal colesterolo attraverso l'azione dei raggi UVA solari e solo per il 10% viene introdotta con la dieta. La vitamina D3 o Colecalciferolo deve subire alcune trasformazioni prima di essere attiva. La prima modificazione avviene a livello epatico dove subisce una prima idrossilazione in posizione 25 da parte di una 25-idrossilasi epatica. Il prodotto di questa idrossilazione è una 25-OH-vitamina D3 la quale non ha ancora alcuna attività se non quella di inibire, con un meccanismo a feedback negativo la 25-idrossilasi epatica. Questo permette di regolare le quantità circolanti di 25-OH-vitamina D3 indipendentemente dalla disponibilità di Vit D3."""
digilander.libero.it/genfranca/Immagini/vitaminadrachitismo.htm

Senza contare i danni che causa la CARENZA di questa "SPECIALE ORMONE" vitamina D.
La malattia più evidente è la OSTEOPOROSI di cui soffrono ormai, non solo gli anziani, ma anche alla media età, che se continuiamo ad esserne carenti ed usare le CREME SOLARI toccherà presto anche ai bambini.
"""Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA."""
digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/cremesolari.htm

Questo "apposito meccanismo" conferma che il corpo conosce molto bene la parola AUTOGUARIGIONE, che grazie a questi SENSORI che attivano i vari sistemi di prevenzione o di attivazione delle AUTOPRODUZIONE evitano il bisogno del proprio simile che funziona per TUTTI gli esseri viventi escluso l'Homo Sapiens. Si perchè anche il corpo dell'Homo Sapiens è in grado di AUTOGUARIRSI perchè ha perso SOLO la possibilità di AUTOPRODURSI l'ACIDO ASCORBICO e basta.
L'articolo scrive:
“L'Accademia Americana di Dermatologia e l'industria dei protettivi solari hanno svolto un trentennale lavaggio del cervello alla popolazione mondiale con l'incalzante messaggio che non ci si dovrebbe mai esporre alla luce solare diretta perché può causare il cancro della pelle e condurre alla morte.” (dr. Michael Holick)"
digilander.libero.it/genfraglo/Immagini/vitaminaD1.htm
Vuoi ovviare a queste FALSITA' dei "PROTETTIVI SOLARI" prodotti CHIMICI CANCEROGENI?
E' molto semplice, fai come noi Franca e me:
"Devo riportare una esperienza fatta da Franca e me. Siamo neri come il carbone!!! e sapete come abbiamo ottenuto questa abbronzatura? Facile. Franca si è procurata uno spruzzino ed ogni mattina preparavo 1/2 bicchiere di acqua di rubinetto con sciolto 2 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, oppure 1 bicchiere con 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, ed 1 cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, secondo se lo passavamo anche a qualche vicino. Appena distesi sul lettino ci spruzzavamo quel liquido su tutto il corpo e VIA!!! se capitava che si entrava in acqua si ripetevano gli spruzzi dopo esserci asciugati, e quindi lo lo ripetevamo, buttando l'avanzo prima di tornare in albergo. Il pomeriggio tornavo a prepararne un'altra dose che rispruzzavamo come se fossero micidiali creme ma senza il bisogno di spalmare. I risultati? Ieri il nostro amico Lucio, albergatore si è complimentato poichè eravamo i più abbronzati dell'albergo. Faccio presente che le persone che erano vicini di ombrellone e si sono scottate l'abbiamo spruzzato con profitto, difatti più nessun dolore e la loro pelle non ha sviluppato le classiche bolle. Provare per credere.
Questo il video che ti dimostra la mia salute attuale:
A Rimini la corsa sulla passerella:
www.facebook.com/photo.php?v=10201526855...5891408656788&type=3

Carole Baggerly, direttrice e la fondatrice del Grassroots Health, è tra i più importanti ricercatori al mondo sulla vitamina D. La sua passione per la vitamina D è nata da un’esperienza personale dato che è sopravvissuta al cancro al seno grazie alla vitamina D.
La vitamina D ha dimostrato la sua efficacia su molte malattie, tra cui malattie cardiache e il diabete, e può anche ridurre il dolore cronico [1] . E quando si tratta di cancro, la vitamina D è il suo peggior nemico! Le teorie che collegano la carenza di vitamina D al cancro sono stati testate e confermate in più di 200 studi epidemiologici, e la comprensione della sua base fisiologica nasce da più di 2.500 studi di laboratorio.
La vitamina D riduce del 77% il rischio di ogni tipo di cancro

Uno studio particolarmente degno di nota è stato completato da Joan Lappe e Robert Heaney, nel 2007 [2]. Un gruppo di donne in menopausa ha assunto un integratore di vitamina D per raggiungere i livelli ematici di 40 ng/ml. I risultati hanno mostrato che queste donne hanno avuto una riduzione del 77% in termini di incidenza di tutti i tipi di tumori dopo soli quattro anni [3]. 40 ng/ml di vitamina D è un livello relativamente medio, il livello ottimale di vitamina D è da 50 a 100 ng/ml. Ottenere tali risultati con soli 40 ng/ml sottolinea quanto sia potente e importante la vitamina D per il funzionamento ottimale del vostro corpo.
Possiamo prevenire del 90% il cancro al seno solo con la vitamina D?

La vitamina D ha effetti potenti quando si tratta di cancro al seno, proprio per questo motivo è stato descritto come una “sindrome da carenza da vitamina D”. Naturalmente, altri fattori nello stile di vita sono altrettanto importanti nella prevenzione del cancro:

Alimentazione (zuccheri e farine raffinate aumentano il rischio di cancro al seno)
Uso di cosmetici con ingredienti sintetici (in particolare i parabeni presenti nei deodoranti e creme)
Indossare un reggiseno stretto e/o per molto tempo
Dormire con la luce accesa

Dalle analisi di Carole Baggerly emerge che il 90% del cancro al seno ordinario è legato alla carenza di vitamina D, la quale è al 100% prevenibile!
La vitamina D può disintegrare le cellule tumorali del seno

Il Dr. Cedric F. Garland della University of California di San Diego è l’epidemiologo che ha collegato la carenza di vitamina D al cancro. Secondo Garland, in quasi tutte le forme di cancro al seno, la vitamina D influisce sulla struttura delle cellule epiteliali. Queste cellule sono tenute insieme da una sostanza simile a colla chiamata E-caderina, che fornisce la struttura alla cellula. L’E-caderina è costituita principalmente da vitamina D e calcio. [4]

Se non si dispone di adeguate dosi di vitamina D, la struttura si sfascia e quelle cellule fanno ciò che sono programmate di fare per sopravvivere – vanno avanti e si moltiplicano. Se questo processo di crescita (proliferazione cellulare) va fuori controllo, si può trasformare in cancro.


Se il cancro al seno è in corso, l’aggiunta di vitamina D può aiutare a far regredire le cellule tumorali agendo sull’E-caderina. Una volta rallentata la crescita del cancro, il sistema immunitario può cominciare a smaltire gli avanzi delle cellule tumorali.
L’ottimizzazione della vitamina D riduce il rischio di parto prematuro del 50%

Oltre a prevenire il cancro, la vitamina D offre molti vantaggi per quanto riguarda le donne incinte. Purtroppo, l’80% per cento delle donne in gravidanza sono carenti di vitamina D.


Carol Wagner e Bruce Hollis hanno studiato gli effetti dei livelli di vitamina D sulle donne in gravidanza, con risultati fenomenali. I ricercatori hanno dato 4.000 IU di vitamina D ad un gruppo di donne in stato di gravidanza, riducendo l’incidenza di parti prematuri del 50% per cento. Inoltre è risaputo anche che la vitamina D migliora una serie di problemi della gravidanza, tra cui il rischio di avere un bambino sotto peso.

Vitamina D 10.000UI 365 softgel 13,99€

Vitamina D 2500UI 60 compresse (vegan prodotta dai licheni) 13,81€

Come scoprire il proprio valore di vitamina D

Il fattore più importante è il vostro livello ematico di vitamina D. Non importa quanto tempo passiate al sole, o quanta vitamina D3 assumiate: se il livello è basso, allora sei a rischio. L’unico modo per determinare il livello di vitamina D è quello di fare gli esami del sangue su base regolare. Il valore da analizzare si chiama 25(OH)D.

Si consiglia di verificare il livello ogni 3-6 mesi, perché ci vogliono almeno tre mesi prima che si stabilizzi dopo un cambiamento di esposizione al sole o dopo la supplementazione.

La maggior parte delle persone hanno un livello di vitamina D inferiore a 30 ng/ml che è un valore basso. Per avere una prevenzione del cancro al seno il valore deve essere almeno superiore a 40 ng/ml. Per avere un’azione terapeutica per trattare un cancro o una malattia pesante ci servono valori pari a 80 ng/ml.
Aumentare la vitamina D con il sole

Il modo migliore per ottimizzare il livello di vitamina D è attraverso l’esposizione al sole che elimina virtualmente il rischio di sovradosaggio. Come guida molto generale, è necessario esporre circa il 40 per cento di tutto il corpo al sole per circa 20 minuti tra le ore 10 e le 14 del pomeriggio, quando il sole è allo zenit. Sembra che non ci sia alcun rischio di tossicità dalla vitamina D proveniente da esposizione ai raggi ultravioletti B. [5]

Se stai usando un integratore orale, studi recenti suggeriscono che gli adulti hanno bisogno di circa 8.000 UI di vitamina D3 per via orale giornalmente, al fine di ottenere livelli sierici al di sopra del 40 ng/ml. Tuttavia, ricordate che se assumete per via orale vitamina D, è anche necessario aumentare la vostra vitamina K2, sia attraverso le scelte alimentari che tramite supplemento. L’Istituto di Medicina Conservativa ha concluso che l’assunzione fino a 10.000 UI al giorno non ha alcun rischio di effetti avversi.

Il rapporto ideale o ottimale tra la vitamina D e la vitamina K2 è ancora da chiarire. La Dott.ssa Kate Rheaume-Bleue, autrice di Vitamina K2 e il paradosso del calcio. Come una vitamina sconosciuta può salvarti la vita, suggerisce che 150-200 microgrammi di K2 al giorno soddisferanno le esigenze di vitamina K2 della persona “media” in buona salute, se non stai assumendo un supplemento di vitamina D. Tiene a mente che la vitamina K2 è presente anche nelle verdure fermentate e nei cibi fermentati come natto e miso.
Il ruolo della vitamina D nella prevenzione delle malattie

Prove sempre più numerose dimostrano che la vitamina D svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie e nel mantenimento di una salute ottimale. Ci sono circa 30.000 geni nel nostro corpo, e la vitamina D ne influenza 3.000, così come i recettori della vitamina D si trovano in tutto il corpo.

Secondo uno studio su larga scala, i livelli ottimali di vitamina D possono ridurre drasticamente il rischio di cancro del 60%. Mantenere i livelli ottimali può aiutare a prevenire almeno 16 diversi tipi di cancro, tra cui pancreas, polmone, ovaie, prostata e tumori della pelle. [6]
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...itaminadedilsole.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Di più
25/07/2017 08:58 #10118 da genfranco
genfranco RE: Cosa è l'ACIDO ASCORBICO (vitaamina C)?
Prima di tutto devo giustificare il fatto che in Italia, gli impianti dell'acqua potabile sono obsoleti e trascurati, tanto che è di questi giorni che le perdite si acqua potabile sono di circa il 40% sull'intero territorio nazionale.
Ahahahahahah, mi viene da ridere!!!! Quanto è clientelare il SISTEMA italiano!
Negli abitati si sono eliminati le fontane pubbliche e i servizi pubblici! costano si dice! FALSO, conviene ai bar!!!
Questo non è che un esempio, ma quello più eclatante è questa perdita del 40% di acqua potabile che emerge senza ombra di dubbio.
A chi conviene che questo SISTEMA sia così perdente?
Ai bar ed alle industrie alimentari, e pare poco? e chi ci perde? e cosa ci perde?
L'abitante e la sua SALUTE! e pare poco?
Mi fermo e non vado oltre, ma mi auguro che questo SISTEMA cambi per il bene degli italiani.
E' migliore l'acqua di rubinetto o quella delle bottiglie?
Sono anni che bevo esclusivamente quella del rubinetto per ovvi motivi, ma questo articolo conferma appieno le mie convinzioni.
Sono certo che sarà una conferma anche per voi., certo, perchè nessun essere vivente usa l'acqua delle bottiglie. Anzi gli animali bevono anche nei rivoletti ed addirittura dalle paludi senza alcun problema.
Noi però abbiamo la fortuna dei rubinetti, ma ci dicono che ci causa danni, iniziando dal CLORO, ma è FALSO poichè anche il CLORO è un "ALIMENTO ESSENZIALE", come il BORO, che entrambi possono far male solo in grande quantità.
Ma il SISTEMA, formato da politici IMMONDI, hanno addirittura tolto le fontane dai nostri paesi e città, pur di assecondare i bar e le industrie alimentari.
Certo, tanto la vita umana vale meno di un euro!!!

Tranquilli, ormai il bisfenolo A (BPA) già lo conosciamo, vero?
Fin'ora abbiamo rilevato che i CIBI industriali contengono PRODOTTI CHIMICI NOCIVI alla nostra SALUTE, anche se, come detto dalla SCIENZA, e provate con le cosidette PROVE SCIENTIFICHE, in piccole o piccolissime parti, abbiamo certezza che ci causano le più disparate malattie. E sempre di più di nuove, iniziando dalla tenera età.
Mi permetto di ricordare gli "AROMI" o "AROMI NATURALI".
Svelato il segreto più gelosamente custodito dalle multinazionali alimentari
Tutte le aziende alimentari custodiscono gelosamente UN PICCOLO SPORCO SEGRETO e oggi voglio rivelartelo mettendo a nudo tutta la questione!
Molte persone parlano degli additivi chimici utilizzati come ingredienti, questo però non è il solo problema: le aziende alimentari inseriscono qualcos'altro negli alimenti, qualcosa che sfugge alle regolamentazioni qualcosa di DAVVERO MESCHINO.
Il problema principale di ogni azienda alimentare è vendere di più spendendo di meno.
Per far ciò le aziende nell'ultimo secolo si sono sempre più modernizzate, implementando sistemi di produzione ad alta resa e bassa spesa.
Questi sistemi di produzione sono stati applicati all'agricoltura, agli allevamenti e tutta la produzione successiva.
Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Ora però dobbiamo dedicarci a un qualcosa di più subdolo e sottilmente dannoso alla nostra salute:
LE BOTTIGLIE DI PLASTICA CHE TI RITIRANO PER POCHI CENTESIMI, MA CHE IN QUESTO MODO TI RENDONO SCHIAVO DEL SISTEMA .
MA NON SOLO DELLA BOTTIGLIA, MA ANCHE DELL'ACQUA CONTENUTA CHE CON ANALISI CHIMICHE TI ABBAGLIANO IN MODO DA DARTI LA CERTEZZA DELLA SALUTE.
Per arrivare questo però, hanno DEMONIZZATO per anni l'acqua PIU' CONTROLLATA E SICURA IN ASSOLUTO l'ACQUA DEL RUBINETTO.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/acquavelenosa.htm

E questa la pagina degli "AROMI":
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/aromia.htm
Prima di procedere nella informazione è consigliabile vedere questo video molto interessante ed istruttivo al riguardo dell'acqua in bottiglia e l'acqua del rubinetto:

ATTENZIONE, ATTENZIONE, ATTENZIONE IL PERICOLO E' REALE E GIA' LO TENIAMO IN CASA.
SI CHIAMA BISFENOLO A, UN PRODOTTO CHIMICO CANCEROGENO.
Gli " AROMI" o "AROMI NATURALI" li possiamo evitare lasciandoli sugli scaffali, ed è ANCORA PEGGIO della COCACOLA, in quanto anche questa se vuoi la eviti, ma il BISFENOLO A, NO, come fai?
Sei organizzato ad usare gli oggetti che lo contengono in ogni occasione della giornata sopratutto in casa!
CERTO E' NEGLI OGGETTI SI PLASTICA E PEGGIO ANCORA NELLE BOTTIGLIE DELL'ACQUA, LATTINE E BARATTOLI DI LATTA PER BEVANDE ED ALIMENTI.
NON HO PIU' PAROLE per descrivere il mio disappunto!
Lascio a voi capire il perchè di questa mia forte delusione nell'interpretare il comportamento così abominevole del mio simile nascondendosi dietro alla parola SCIENZA, quindi alle PROVE SCIENTIFICHE, VERE O FALSE.
Ecco perchè la STRAGE di TIROIDI nella popolazione IGNARA, ma poi dopo aver INCASSATO per l'asportazione, ecco l'"EUTORIX" A VITA con lauti guadagni garantiti.
"La scheda
Il Bisfenolo A (BpA) costituisce oltre il 70% del materiale plastico conosciuto con il nome di policarbonato, e per rendersi conto si tratta di una produzione annua pari a di 3 milioni di tonnellate nel mondo.
Si tratta del principale componente del policarbonato utilizzato per imballaggi e contenitori, ed è anche un componente delle resine epossifenoliche, impiegate nel rivestimento interno delle scatolette di metallo di alimenti e bibite, dei coperchi dei vasetti di omogeneizzati e di bottiglie di vetro. E’ anche presente nelle stoviglie di plastica e in diversi contenitori per alimenti nei serbatoi domestici dell’acqua potabile e nei tini per il vino ed è classificato come interferente endocrino ( ovvero sostanze che possono entrare in conflitto con le sostanze ormonali dell’uomo) e può interferire anche con la tiroide."
La parte la trivi sull'articolo sotto.
E non venitemi a dire che questo BISFENOLO A BPA non è messo nei prodotti di plastica per AMMALARE ED ELIMINARE LE PERSONE, COME PROGETTATO A TAVOLINO da scienziati SCELLERATI ED IMMONDI.
Basta cliccare sul link, leggere la tabella e giudicate voi stessi.
Non ci vuole molta cosidetta: SCIENZA per capirlo, vero?
digilander.libero.it/genfranco5/Immagini/bisfenoloAbpa.htm
01-03-11
SALUTE: DA OGGI STOP AL BISFENOLO A NEI BIBERON.
(ASCA) - Roma, 1 mar - Entra in vigore oggi 1° marzo il divieto alla fabbricazione nell'Unione europea di biberon contenenti Bisfenolo A (BPA), sostanza potenzialmente molto pericolosa. Il BPA e' ampiamente utilizzato nella produzione di biberon in plastica. Se il Divieto di fabbricazione parte dal 1° marzo il divieto di commercializzazione e importazione di biberon contenenti BPA scatta dal 1° giugno: lo stabilisce una direttiva Ue (2011/8/EU), adottata alla fine di gennaio.
''Oggi è una data molto significativa - afferma Eva Alessi, responsabile sostenibilità del WWF Italia - perché segna un traguardo importante anche per il WWF nella salvaguardia della salute pubblica e dell'ambiente.
L'obiettivo raggiunto è fondamentale perché riduce - ma non elimina - l'esposizione della parte più vulnerabile della nostra popolazione, i bambini, ad una sostanza di cui sono sempre più evidenti gli effetti avversi. Infatti nel valutare i rischi per i bambini, bisogna considerare, oltre alla contaminazione dovuta al contatto diretto del biberon con il latte, anche altri apporti derivanti dalla contaminazione ambientale dovuta all'uso del bisfenolo A come additivo delle plastiche in moltissimi altri oggetti''.
''Da anni il WWF, in accordo con la comunità scientifica, sollecita una regolamentazione più severa per gli interferenti endocrini (Ie) che impattano sulla vita dei bambini e degli adulti - aggiunge - e sono ormai considerati contaminanti ubiquitari. La lista degli Ie è lunga e comprende oltre al bisfenolo A anche, tra gli altri, le diossine, i ritardanti di fiamma utilizzati in apparecchiature elettroniche e nelle tappezzerie, nonché diversi pesticidi. Una crescente quantità di dati scientifici ritiene che il feto ed il bambino siano particolarmente a rischio anche in presenza di dosi di interferenti endocrini molto più basse di quelle che causano effetti nell'adulto e per questo urge che la UE metta in atto una regolamentazione più severa''.
Piccole quantità di BPA possono essere rilasciate dai biberon nel latte nel momento in cui questi contenitori vengono riscaldati a temperature elevate.
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Immagini/bisfenoloa.htm
Generalmente è sconsigliabile l’acquisto di acqua in bottiglie di plastica. Questo sconsiglio non deriva soltanto dall’aspetto ecologico, ma anche per il bene della nostra salute. Ormai anche i sassi sanno che l’uso indiscriminato della plastica ha causato (e causa) non pochi danni all’ambiente. La plastica è una sostanza che il nostro pianeta fà fatica a metabolizzare, più o meno come un alimento che facciamo fatica a digerire.
Nel caso comunque si decida di bere l’acqua nelle bottiglie di plastica sarebbe opportuno controllare prima le etichette.
Perché
Le lettere presenti nel simbolo del riciclo, come PP e HDP, ci dicono tanto sulla plastica stessa. Questo è quello che bisogna sapere:
Se nell’etichetta c’è scritto PET o PETE (Polietilene tereftalato), la plastica delle bottiglie può aver contaminato l’acqua con metalli e sostanze chimiche in grado di influenzare l’equilibrio ormonale nel vostro corpo.
Se nell’etichetta c’è scritto HDP o HDPE (Polietilene ad alta densità), l’acqua presente nella bottiglia molto probabilmente non è stata contaminata da nessuna sostanza nociva.
Se nell’etichetta c’è scritto 3V o PVC (Cloruro di polivinile), non bisogna assolutamente bere quell’acqua. Questo tipo di plastica rilascia sostanze chimiche tossiche che influenzano il nostro equilibrio ormonale.
Se nell’etichetta c’è scritto LDPE (Polietilene a bassa densità) è molto strano. Perché l’LDPE è usato soltanto per fare i sacchetti di plastica.
Scritto da: Alessandro Pecora
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...acquainplasticac.htm
L'acqua in bottiglia LEGGETE!!
L’acqua in bottiglia lasciata nella vostra automobile è molto dannosa!
È stata identificata come la causa più comune dell’elevato tasso di diossina nella formazione del cancro al seno. Un oncologo ha detto: “ le donne non dovrebbero bere l’acqua dalle bottiglie lasciate nelle automobili. Il calore reagisce con i prodotti chimici della plastica che libera la diossina nell’acqua.” La diossina è una tossina che trova un buon alloggio nel tessuto e genera il cancro al seno. Quindi dovreste essere molto prudenti e non bere mai l’acqua lasciata in automobile se c’è la bottiglia di plastica.
Fate passare il messaggio a tutte le donne che conoscete.
Abbiamo bisogno di diffondere queste informazioni che possono salvare delle donne! Utilizzate una borraccia in acciaio inossidabile o una bottiglia di vetro al posto di quella di plastica!
Fatelo sapere anche a chi una figlia o un figlio se vi pare!
Questa informazione circola dal centro medico dell’esercito. Non mettere i recipienti e gli imballaggi di plastica nel microonde. Né la bottiglia d’acqua nel congelatore. La diossina causa il cancro specialmente quello al seno. La diossina inquina tantissimo le cellule del vostro corpo. Non congelare le vostre bottiglie di plastica con l’acqua così che non liberi diossina dalla plastica.
Il primario della clinica del benessere nell’ospedale di Castle, Edward Fujimoto ha parlato della diossina ed è quindi malvisto. Egli ha detto non dovremmo mai riscaldare il nostro cibo nel microonde, soprattutto nei recipienti di plastica perché la combinazione delle alte temperature libera la diossina nel cibo e di conseguenza nel nostro corpo. Raccomanda invece di utilizzare recipienti di vetro come il pyrex o Corning o recipienti in ceramica, si ottiene lo stesso risultato ma senza diossina. La carne o le zuppe istantanee dovranno essere tolte dal recipiente e riscaldate con qualcos’altro. La carta non è malvagia ma non sapete cosa contiene. È più sicuro utilizzare il vetro soprattutto per riscaldare. Vi ricordiamo che i fast-food hanno modificato i loro imballaggi per diversi problemi di cui la diossina è una delle ragioni. È anche molto dannoso il film plastico (PVC) per rinvolgere e riscaldare il cibo nel microonde. È come una bomba atomica nel cibo, il calore eccessivo miscela la tossina velenosa del film ai cibi. È meglio coprire il cibo con un tovagliolo di carta.
Questo articolo dovrebbe essere inviato a tutte le persone importanti della vostra vita.
Postato 15th May 2011 da Patrizia Poliseno
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im.../acquainplastica.htm
L’acqua in bottiglia lasciata nella vostra automobile è molto dannosa!
È stata identificata come la causa più comune dell’elevato tasso di diossina nella formazione del cancro al seno.
Un oncologo ha detto: “ le donne non dovrebbero bere l’acqua dalle bottiglie lasciate nelle automobili.
Il calore reagisce con i prodotti chimici della plastica che libera la diossina nell’acqua.” La diossina è una tossina che trova un buon alloggio nel tessuto e genera il cancro al seno. Quindi dovreste essere molto prudenti e non bere mai l’acqua lasciata in automobile se c’è la bottiglia di plastica. Fate passare il messaggio a tutte le donne che conoscete.
Abbiamo bisogno di diffondere queste informazioni che possono salvare delle donne! Utilizzate una borraccia in acciaio inossidabile o una bottiglia di vetro al posto di quella di plastica!
Questa informazione circola dal centro medico dell’esercito. Non mettere i recipienti e gli imballaggi di plastica nel microonde. Né la bottiglia d’acqua nel congelatore. La diossina causa il cancro specialmente quello al seno. La diossina inquina tantissimo le cellule del vostro corpo. Non congelare le vostre bottiglie di plastica con l’acqua così che non liberi diossina dalla plastica. Il primario della clinica del benessere nell’ospedale di Castle, Edward Fujimoto ha parlato della diossina ed è quindi malvisto. Egli ha detto non dovremmo mai riscaldare il nostro cibo nel microonde, soprattutto nei recipienti di plastica perché la combinazione delle alte temperature libera la diossina nel cibo e di conseguenza nel nostro corpo. Raccomanda invece di utilizzare recipienti di vetro come il pyrex o Corning o recipienti in ceramica, si ottiene lo stesso risultato ma senza diossina.
La carne o le zuppe istantanee dovranno essere tolte dal recipiente e riscaldate con qualcos’altro. La carta non è malvagia ma non sapete cosa contiene. È più sicuro utilizzare il vetro soprattutto per riscaldare.
Vi ricordiamo che i fast-food hanno modificato i loro imballaggi per diversi problemi di cui la diossina è una delle ragioni. È anche molto dannoso il film plastico (PVC) per rinvolgere e riscaldare il cibo nel microonde. È come una bomba atomica nel cibo, il calore eccessivo miscela la tossina velenosa del film ai cibi. È meglio coprire il cibo con un tovagliolo di carta.
acidoascorbico.altervista.org/prova03/Im...acquainplasticab.htm
Acqua di Nepi (Nepi, Viterbo): per questa nota acqua minerale (gruppo San Benedetto) il valore anomalo riscontrato è stato quello del Berillio (una sostanza molto tossica, classificata tra le sostanze cancerogene di classe A dall’Environmental Protection Agency – USA – che non dovrebbe superare i 4 mcg/l), nella quantità di 4.69 mcg/litro (non esistono attualmente dei limiti per questa sostanza in Italia nè in Europa). A questo si aggiunge anche una eccessiva presenza di Alluminio (237 mcg/l contro i 200 mcg/l consentiti per le acque potabili) e di Fluoro (1.64 mg/l contro 1.5 mg/l consentiti per le acque potabili e per la prima infanzia). In questo caso non mancheremo di pubblicare, appena disponibili, le nuove analisi che il gruppo sta effettuando sull’acqua di Nepi e che verranno rese note in autunno.
Acqua Claudia (Anguillara Sabazia, Roma) Egeria, Lavaredo e Sandalia: come per l’acqua di Nepi (le due fonti si trovano a circa 30 km di distanza l’una dall’altra) anche nell’acqua Claudia è stata riscontrata una presenza eccessiva di Fluoro (1.52 mg/l contro 1.5 mg/l consentiti). Stesso discorso per la fonte romana dell’acqua Egeria (1.71 mg/l). 1.75 mg/l di Fluoro sono stati invece riscontrati nell’acqua Lavaredo (S. Candido, Bolzano). Ma il dato più ‘importante’ è stato riscontrato dall’acqua Sandalia (Villasor, Cagliari), con una presenza di Fluoro di ben 7.93 mg per litro.
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Imm...cquabtginquinata.htm
Ormai siamo abituati a bere acqua da bottiglie in plastica,sia per comodità,sia perchè ci viene maggiormente proposta. Ecco La verità che si nasconde dietro.
Quante volte siete fuori e pensate: “Vorrei proprio bere dell’acqua adesso”. Per cui entrate in un negozio e ne comprate una bottiglia, in genere una di quelle leggere in PET, anche perché spesso non se ne trovano altre. È semplice portarsele dietro mentre si corre o si viaggia. E proprio su queste bottiglie l’organizzazione Storyofstuff ha realizzato un video informativo. Viene fuori abbastanza chiaramente quale sia l’impatto delle bottiglie di plastica sulle nostre vite. Di seguito i punti salienti:
Una situazione che conosciamo molto bene e che possiamo definire l’altro lato della medaglia: un paesaggio meraviglioso come quello di una spiaggia, pieno di rifiuti e bottiglie di plastica. Un ambiente pericoloso anche per gli animali, che possono soffocare a causa di questi scarti abbandonati in giro.
Perché mai beviamo l’acqua nelle bottiglie di plastica? Al giorno d’oggi sono in molti a sapere che i residui di olio che si usano per produrre la plastica sono dannosi per la salute. Durante un test a Detroit, negli Stati Uniti, è stato scoperto che le costose bottigliette da 2$ contengono in realtà una qualità d’acqua inferiore a quella erogata dal rubinetto e persino il sapore è più scadente. Ma allora come mai la gente continua a preferirle?
I produttori vendono le bottiglie d’acqua a un prezzo di mercato che è 2.000 volte superiore al costo dell’acqua del rubinetto. Chi pagherebbe 10.000€ per un panino solo perché è confezionato nella plastica? Negli anni Settanta le società che ottenevano i ricavi maggiori in questo mercato erano quelle che vendevano bibite analcoliche, come la Coca Cola.
Ma quando si scoprì che queste bevande non facevano bene, si riprese a bere l’acqua del rubinetto. Per far fronte a questo cambiamento nel comportamento di consumo, queste stesse società iniziarono a vendere acqua in bottiglia. Ma la reazione non fu delle migliori, alla gente sembrava che provassero a mettere in vendita l’aria. Per cui la domanda venne creata artificialmente. Si iniziò a insinuare il dubbio che bere acqua del rubinetto non fosse salutare e che l’uso migliore restasse quello per l’igiene della casa e della persona. Poi vennero associate al prodotto immagini piene di colori, con montagne incontaminate.
Foto che suggeriscono la purezza dell’acqua. Da notare il paradosso, essendo quella in bottiglia, semplicemente acqua del rubinetto filtrata. Per non parlare del contenitore in cui viene venduta: la plastica è uno dei fattori di maggior rischio per l’ambiente. Non può essere distrutta. Il problema principale sta nella produzione delle bottiglie. Le grandi quantità di petrolio richieste corrispondono a quelle necessarie per le automobili negli Stati Uniti. La diffusione a livello internazionale è poi un altro fattore, viene fuori un numero pazzesco se si considera che si usa una bottiglia ogni 2 minuti.
Il problema successivo è lo smaltimento: anche se c’è un simbolo per il riciclo sulle bottiglie, questi prodotti non vengono rigenerati poi così spesso.
L’80% delle bottiglie finisce nella spazzatura e ci vogliono circa 1.000 anni prima che si decompongano. Nel caso vengano bruciate si creano ulteriori disastri ambientali. Quando i resti vengono gettati nei cassonetti per il riciclo, succede che interi carichi di bottiglie vuote vengano trasportate fino all’India e restino in cumuli insieme ad altre. Anziché essere riciclate, vengono declassate a prodotti di qualità più bassa che, ovviamente, in un secondo momento, finiranno a loro volta nei cassonetti.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook
Follow @JedaNews
Chi usa le bottiglie di plastica lo deve fare seguendo questi 3 passaggi: paura, tentazione e disinformazione. In molti posti, l’acqua del rubinetto (la peggior nemica dell’industria delle bibite) non si può bere, ma questo è causato, in parte, anche dalle fabbriche dove si processa l’imbottigliamento dell’acqua stessa. Eliminano i liquidi di scarto nei fiumi. Come si può fronteggiare quest’industria?
acidoascorbico.altervista.org/prova5/Immagini/acquavelenosa.htm

Tu non sei malato, sei assetato.
Pagina 4/13 che dell'originale è 8/262
L’incubo della vita e della morte in quel buco infernale perseguitava tutti e mise alla prova il coraggio e la resistenza sia dei forti che dei deboli. Fu allora che il corpo umano mi rivelò alcuni dei suoi maggiori segreti, segreti mai compresi dalla scienza medica.
Per la maggior parte dei prigionieri, di età dai 14 agli 80 anni, la pressione di questa vita eccezionalmente dura causò molto stress e malattie. Il destino deve avermi scelto per essere lì ad aiutare parte di questa gente disperata. Una notte, dopo circa due mesi dalla mia reclusione (avevo cominciato con 6 settimane di isolamento), quel destino si rivelò.
Erano circa le ore 23. Mi svegliai e mi resi conto che un mio compagno di cella soffriva di terribili dolori allo stomaco. Non riusciva nemmeno a camminare da solo. Gli altri lo stavano aiutando a stare in piedi. Egli soffriva di un’ulcera peptica ed aveva bisogno di un medicinale. Rimase malissimo quando gli dissi che non mi era stato permesso di portare con me in prigione scorte di medicinali.
Allora l’evento sorprendente si verificò !
Gli detti due bicchieri d’acqua.
Il dolore scomparve in pochi minuti ed egli poté stare in piedi da solo. Il suo sorriso andava da un orecchio all’altro. Non potete immaginare la gioia che provò per il sollievo, perfino in una situazione del genere.
“Che accade se il dolore ritorna?” mi chiese.
“ Bevi due bicchieri d’acqua ogni 3 ore”, risposi.
Fu libero dal dolore e dalla malattia per il resto della sua detenzione. La sua “cura dell’acqua” in quell’ambiente così inospitale mi stupì come medico.
Sapevo di essere stato testimone di un potere curativo dell’acqua che non mi era stato insegnato alla Scuola di Medicina. Mi sentii sicuro che una simile osservazione non era mai stata fatta nell’ambito della ricerca medica.
Se l’acqua poteva curare l’attacco di una malattia dolorosa in un ambiente così stressante, certamente ciò richiedeva ulteriore ricerca. Mi resi conto che il mio destino di terapeuta mi aveva condotto in quel “laboratorio di stress umano” per insegnarmi un nuovo approccio alla medicina e per rivelare molti altri segreti nascosti riguardanti il corpo umano. Aprii gli occhi.
Istintivamente mi resi conto del motivo per cui ero finito in prigione.
Smisi di pensare a me stesso ed incominciai a concentrarmi sulla ricerca medica. Iniziai a identificare i numerosi problemi di salute causati dallo stress della prigionia. Nella maggior parte dei casi essi implicavano dolori di natura ulcerosa. Io trattai quelli che venivano da me con ciò che aveva dimostrato essere il miglior “elisir naturale”: l’acqua. Scoprii che l’acqua poteva trattare e sanare più malattie di qualunque altra medicina che conoscevo.
Riusciva a curare persino qualcuno che stava letteralmente morendo di dolore ! Erano di nuovo le ore 23 circa.
Stavo andando da un compagno malato quando udii un lamento proveniente da una cella in fondo al corridoio. Seguii il suono e trovai un giovane arrotolato sul pavimento della sua cella. Sembrava totalmente incosciente ed emetteva
profondi, laceranti lamenti.
Gli chiesi cosa avesse. Non reagì.
Dovetti scuoterlo, prima che fosse in grado di rispondere che la sua ulcera lo stava uccidendo.
“Che cosa hai fatto per placare il dolore?”, gli chiesi.
Mi spiegò esitando.
“Sin dall’una...quando è iniziato, ho preso tre Tagamesh... un’intera bottiglia di antiacido... ma il dolore non ha fatto che peggiorare”. ( In quel periodo i prigionieri potevano ottenere medicinali dall’ospedale del carcere).
A quel punto avevo idee molto più chiare sul dolore da ulcera peptica. Ciò di cui non mi ero reso conto fino ad allora era la gravità che poteva raggiungere quando neppure forti calmanti riuscivano a fermarlo. Dopo aver esaminato il suo addome per verificare possibili complicazioni, gli detti due bicchieri di acqua del rubinetto – all’incirca mezzo litro. Lo lasciai per visitare
un altro compagno malato e tornai dopo dieci minuti. Le grida di dolore non risuonavano più nel corridoio.
“Come ti senti?” gli chiesi
“Molto meglio”, rispose, “ma provo ancora un po’ di dolore”.
Gli diedi un terzo bicchiere d’acqua ed il dolore cessò completamente entro quattro minuti.
Quest’uomo era stato semi-incosciente in punto di morte; aveva assunto un’enorme quantità di medicine per l’ulcera senza alcun risultato ed ora, dopo aver bevuto tre soli bicchieri di acqua del rubinetto, era senza dolori, in grado di stare seduto e di socializzare con gli amici.
Che scoperta umiliante! Ed io che credevo di aver ricevuto la migliore preparazione medica del mondo, a Londra!>
digilander.libero.it/genfranco/Immagini/corpoeacquabr.pdf
dalla pagina:
acidoascorbico.altervista.org/prova3/Immagini/corpoeacquabr.htm

Consumare acqua del rubinetto è un’ottima idea: è più controllata e ha meno rischi di quella in bottiglia, ed è una scelta più economica
Condividi su Facebook 61 +
I benefici dell’acqua: fitness, depurazione e massaggi

Siete fra le persone che bevono acqua del rubinetto o in bottiglia? Seppur si pensi che quella in bottiglia sia più salutare, ci sono tanti buoni motivi per bere acqua del rubinetto.

Controlli più severi
L’acqua del rubinetto ha limiti alle sostanze indesiderate più severi rispetto alle acque minerali in bottiglia. In particolare la soglia di tolleranza coincide nel caso di alluminio, arsenico e nichel, ma non per il manganese, dove il limite per le acque minerali è dieci volte superiore a quella dell’acqua del sindaco. Un problema però può derivare dallo stato delle tubazioni che portano l’acqua fino al rubinetto di casa: le vecchie tubature corrodendo rilascino alcune sostanze dannose, come il piombo. Verificate che le tubature del vostro edificio siano in buono stato.

Microbiologicamente sicura
L’acqua del rubinetto è microbiologicamente sicura perché trattata con cloro (che in modeste quantità non è pericoloso per la salute), e controllata periodicamente. Se avete dei dubbi, sappiate che online si trovano per ogni comune, i dati riguardanti l’analisi dell’acqua.

Contiene calcio
Ci si lamenta del fatto che l’acqua del rubinetto è più “dura” per via del calcare; è vero, ma può essere filtrata per evitare questo inconveniente e non tutti i mali vengono per nuocere: quest’acqua contiene calcio, microelemento che aiuta a mantenere in salute le ossa e non solo. Solo se si hanno reni malfunzionanti, la presenza di calcio può essere un problema, per una persona sana non ci sono controindicazioni.

Nessun rischio legato alla plastica
Le bottiglie di plastica usate per acqua sono generalmente fatte con un materiale comunemente detto PET il cui scorretto utilizzo o riutilizzo può portare alla formazione di sostanze pericolose. Diversi studi hanno infatti messo in luce che ci può essere il rilascio di molecole tossiche e cancerogene dai contenitori di PET all’acqua, soprattutto se le bottiglie sono esposte ai raggi solari o a fonti di calore.

Fa bene al portafoglio e all’ambiente
L’acqua del rubinetto è più economica di quella in bottiglia: evitare di acquistare acqua in bottiglia può comportare un risparmio di diverse centinaia di euro nell’arco di un anno. Non solo, l’acqua in bottiglia inquina, sia che si usino confezioni di plastica sia che si usino bottiglie di vetro. Nel primo caso per via della difficoltà di smaltimento della plastica, nel secondo perché il trasporto dallo stabilimento ai punti di vendita, le operazioni di imbottigliamento e il riciclo del vetro hanno un impatto sull’ambiente.
acidoascorbico.altervista.org/prova04/Im...acquadirubinetto.htm

ciaooo Genfranco
.
.
Ringraziano per il messaggio: Sisifo358

Tempo creazione pagina: 0.677 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO