Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare

Di più
29/08/2017 02:57 #10553 da Human
Human RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
@charliemike

Secondo me l'ipotesi del pannello solleva più dubbi e interrogativi di quanti ne risolva.

Partiamo dall'inizio: gli USA decidono di mettere in scena gli allunaggi. E' di estrema importanza che siano il più possibile verosimili per essere creduti dal mondo intero, soprattutto dai sovietici. Immagino mesi, se non anni, di preparazione con budget illimitati. Vengono allestiti set di dimensioni impressionanti, tanto che dalle foto, con tecniche di fotogrammetria, si evince la presenza di massi distanti centinaia di metri. La cura dei particolari è così maniacale che, per dirne una, la Terra appare con le stesse formazioni nuvolose presenti all'ora ufficiale dell'allunaggio, confermate dai satelliti meteorologici (non ho idea di come sia possibile, comunque non è argomento di questo thread).

A questo punto mi immagino un dialogo di questo tipo:

Regista: Cosa c'è oggi in programma?
Assistente alla regia: Armstrong e Aldrin sulla Luna.
Regista: Bene ragazzi, oggi si fa la storia!
Direttore della fotografia: C'è un problema, le foto e le riprese TV vengono scure. La scaletta è completamente al buio! Non posso spostare il sole, è attaccato al soffitto. Dite allo scenografo di girare il LEM!
Segretaria di edizione: Non si può, la sceneggiatura parla chiaro! Per allunare, gli astronauti si sono regolati guardando l'ombra del LEM dai finestrini. Il LEM deve essere allunato col sole alle spalle!
Direttore della fotografia: Che ideona piazzare finestrini e portellone sullo stesso lato del LEM! Ma girarlo un pochino? Giusto per illuminare la scaletta di lato? In fondo gli atterraggi non sono mai precisi! E' credibile!
Attrezzista: Mi spiace, la gru è rotta, ce la riparano domani.
Regista: Non c'è tempo, procediamo. Per la ripresa TV meglio così, sarà trasmessa in mondovisione, meno si vede e meglio è. Le foto invece facciamole bene, prendi il pannellone, e se non basta usa il flash.
Direttore della fotografia: Ma con tutta quella stagnola riflettente si vedrà il trucco!
Regista: E' tutta spiegazzata, non se ne accorgerà nessuno!

Considerata la cura dei dettagli riservata ad altri aspetti, com'è possibile un tale pressappochismo? E com'è possibile che la stessa cosa sia accaduta in TUTTI E SEI gli allunaggi?
Secondo David Percy, gli errori sarebbero troppo evidenti per essere frutto del caso e dunque sarebbero stati fatti apposta da alcuni whistleblowers tra i membri della troupe, nella speranza che qualcuno là fuori potesse riconoscerli. Ma se sono così evidenti, come sono passati inosservati agli altri membri della troupe e a tutto il personale NASA?

Finora ci siamo concentrati sulla tuta, parliamo invece della "stagnola", i fogli di kapton alluminizzato che ricoprono il LEM. Nelle foto le sue pieghe appaiono in parte nere e in parte riflettono una luce non fortissima. Questo riflesso è compatibile con la scena lunare composta da cielo nero e suolo luminoso. In qualche foto si può addirittura intravedere il riflesso deformato di Armstrong che scatta la foto.
Ti dirò di più, prova a guardare le foto a risoluzione 4000x4000 e zoomma sui rivetti cromati della tuta di Aldrin: riflettono lo stesso cielo nero e suolo luminoso.
Cosa succede con un pannello riflettente? Guarda il tuo rendering, guarda il rendering di Kamiokande, guarda la foto di scena di Magnificent Desolation: il kapton è tutto uno sfavillio di luci, i razzi di manovra sembrano lampadine.

Un'ultima cosa e chiudo: la ripresa TV e le foto devono essere state eseguite contemporaneamente, perchè le posizioni che assume Aldrin sulla scaletta corrispondono a quelle delle foto. Tu, nel tuo rendering, hai piazzato il pannello 7x3 proprio dietro Armstrong. La telecamera era proprio opposta ad Armstrong, cioè TV - Aldrin - Armstrong. Se ci fosse stato un pannello dietro Armstrong si sarebbe certamente visto, ma nel video non c'è. Se non era dietro Armstrong doveva essere proprio dietro la schiena di Aldrin, ma allora cosa illumina il fianco destro di Aldrin?

Di più
29/08/2017 08:50 - 29/08/2017 09:41 #10554 da Sertes
Sertes RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare

E' di estrema importanza che siano il più possibile verosimili per essere creduti dal mondo intero, soprattutto dai sovietici

In questo tuo scenario ipotetico hai completamente sbagliato la premessa: i russi se la ridono fin da quando hanno sentito parlare gli americani di un propulsore monocamera con le caratteristiche del saturn V, figuriamoci se si sono bevuti queste foto con l'illuminazione e le ombre sballate.
Lo scopo era ingannare il pubblico americano e mondiale, ma ingannare gli esperti del settore non può essere mai l'obiettivo di nessun complotto.
Ultima modifica: 29/08/2017 09:41 da Sertes.

Di più
29/08/2017 11:15 #10556 da charliemike
charliemike RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
@Human
Premetto un paio di cose.
- Io sono entrato nella discussione solo per dare il mio contributo con un rendering che, alla luce dei fatti, non avendo utilizzato dei parametri realistici, non dà alcun contributo utile.
- Io non ho le competenze tue, di Kamiokande, Doctorenko, o altri, per cui non posso rispondere alle tue affermazioni.

Scopo del thread è l'analisi delle caratteristiche di luminosità della superficie lunare, in particolare la foto di Aldrin che scende la scaletta del LEM (che personalmente ritengo fatta in un set).
Si può discutere anche di altri argomenti, ma credo che 1) sono già stati affrontati su altri thread qui su LC; 2) ci sarebbero anche altri argomenti controversi, tipo le fasce di Van Allen, il LEM di "stagnola", le radiazioni, le temperature estreme, ecc.
Ma credo che per questo thread siano OT.

Ad ogni modo, perdonami, ma le tue argomentazioni mi ricordano quelle ormai vetuste dei debunker: gli americani non sono così stupidi da fare errori simili, non possono essere stati precisi da una parte e sbadati dall'altra, simili errori non sarebbero passati inosservati, ecc.

Ripeto: è mia opinione che quella particolare fotografia sia stata fatta con l'aggiunta di un rinforzo luminoso posteriore, schermo riflettente, flash, riflettore, non saprei dire cosa.

Per le altre situazioni non sono in grado di esprimere la mia opinione.

Di più
29/08/2017 13:02 #10558 da Human
Human RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
Charlie, sei stato tu a dirmi "spiega pure i tuoi dubbi sui pannelli" e io l'ho fatto. La premessa di carattere generale mi serviva per esprimere il mio dubbio sui pannelli, non ho parlato di "altri argomenti". Se ci tieni tanto al rispetto del topic, non scrivere più le parole pannello, riflettore e flash, anche quelle sono off-topic.
So bene che non hai le competenze mie e di Kamiokande ecc. infatti non ti ho detto nulla di tecnico, ti ho solo indicato cose che puoi controllare coi tuoi occhi, ma penso che oltre alle competenze ti manchi anche la curiosità, forse perché mi consideri un mezzo debunker, quindi automaticamente inattendibile.
Niente di personale ma finiamola qui, preferisco discutere con Kamiokande, almeno parliamo un linguaggio comune.
Ti interpellerò volentieri se ho bisogno di consigli su Blender.

P.S. A proposito, se non sbaglio avevi applicato la catarifrangenza alla tuta collegando la normale del nodo Glossy alla direzione di illuminazione. Ho provato ad applicarlo al suolo, non sarà preciso ma dà un'idea degli strani fenomeni che si verificano sulla luna, te lo consiglio.

Di più
29/08/2017 14:19 #10560 da matrizoo
matrizoo RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare

Human ha scritto: Secondo me l'ipotesi del pannello solleva più dubbi e interrogativi di quanti ne risolva.


quando l'ho chiesto io Mazzucco mi ha zittito subito, secondo lui era più importante che la foto venisse da copertina degli eventuali dubbi che avrebbe sollevato.
Visto che questa cosa è talmente spiazzante per chi non crede nell'allunaggio verrà sempre trattata in modo frettoloso e sbrigativo, meglio lasciar spazio al fumo di pagine e pagine di calcoli.

Di più
29/08/2017 15:52 #10561 da JProctor_911
JProctor_911 RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
@matrizoo
Le razionalizzazioni a posteriori non risolvono il problema delle foto. Non risolvono nessun problema in assoluto.
A me pare che questo sia il motivo per cui non può essere un argomento valido in questa discussione.
Si sprecano anni di speculazioni su quale possa essere stato il quadro di svolgimento di questa fantomatica operazione, quali le risorse economiche e quali i mezzi tecnici a disposizione.
Addirittura si ipotizzano le conversazioni fra gli addetti alle riprese su particolari problemi tecnici; supponendo naturalmente che questi ci siano stati e che siano stati visti necessariamente allo stesso modo anche dagli ignoti ed imprecisati membri di quella congetturata troupe.
La verità è che non sappiamo assolutamente nulla di come siano andate veramente le cose. Navighiamo alla ceca.
E nascendo queste speculazioni dalle incongruenze contenute sopratutto nelle fotografie bisogna prima di tutto risolvere questi problemi, e spiegare, se non hanno compatibilità con l'ambiente lunare, come siano state fatte.
Dopo si potranno ipotizzare scenari, che porteranno a degli indizi, che condurranno ad una strada, che forse ci avvicinerà di un passo alla realtà dei fatti.
Fino ad allora sono solo voli pindarici senza importanza.
Il lavoro fatto fin qui è molto confortante.

Di più
29/08/2017 19:50 - 30/08/2017 15:38 #10564 da charliemike
charliemike RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
@Human

Charlie, sei stato tu a dirmi "spiega pure i tuoi dubbi sui pannelli" e io l'ho fatto.

Non lo nego. Ma mi aspettavo una risposta tecnica, piuttosto di un "Considerata la cura dei dettagli riservata ad altri aspetti, com'è possibile un tale pressappochismo? E com'è possibile che la stessa cosa sia accaduta in TUTTI E SEI gli allunaggi?"
E' questo che mi ha fatto ricordare una risposta da debunker. Non che tu sia un debunker. Sia chiaro. Non l'ho mai pensato.. Anzi ho sempre avuto un gran rispetto per la tua cultura.

Si l'ho letto. Hai anche messo la risposta piu tecnica:

Cosa succede con un pannello riflettente? Guarda il tuo rendering, guarda il rendering di Kamiokande, guarda la foto di scena di Magnificent Desolation: il kapton è tutto uno sfavillio di luci, i razzi di manovra sembrano lampadine.

Ma la differenza fra questi rendering e la fotografia è dovuta alla evidente diversa spiegazzatura del kapton. Nei rendering, in particolare nel mio, la spiegazzatura è molto fitta e quindi si comporta come miriadi di piccoli specchietti, e quindi riflette di più.
Al contrario, sul LEM, la spiegazzatura è molto grande e quindi è come se ci fossero tanti specchi di grosse dimensioni: alcuni riflettono il cielo nero, altri il suolo chiaro. Ma nella "eventualità" di uno o più schermi riflettenti, visto che non sono stupidi alla NASA, potrebbero avere fatto in modo che non fossero visibili nei riflessi.
Ma sia nel mio rendering, che in quello di Kamiokande (più preciso), la versione senza pannello riflettente non somiglia affatto alla foto di Aldrin, al contrario delle simulazioni con pannello.
Anzi. Nella fotografia manca l'ombra sopra il polpaccio della gamba sollevata di Aldrin, che in quella posizione non può ricevere il riflesso del suolo, e si trova nell'ombra del LEM e riceve solo un parziale riflesso dello zaino.
EDIT: stesso discorso vale per la parte superiore dello zaino.
È rivolta verso l'alto e si trova anch'essa nell'ombra del LEM.
Non potendo ricevere la luce diretta del Sole, ne quella riflessa dal suolo, a rigor di logica dovrebbe essere piuttosto scura, come nel rendering di Kamiokande, invece nella foto di Aldrin è illuminata.
Il rendering di Kamiokande esprime chiaramente il mio concetto.




Quando ho scritto di "altri argomenti" era perchè hai parlato di "stagnola", i fogli di kapton alluminizzato che ricoprono il LEM, e "la Terra appare con le stesse formazioni nuvolose presenti all'ora ufficiale dell'allunaggio". Ho equivocato. Chiedo scusa.

Un'ultima cosa e chiudo: la ripresa TV e le foto devono essere state eseguite contemporaneamente, perchè le posizioni che assume Aldrin sulla scaletta corrispondono a quelle delle foto. Tu, nel tuo rendering, hai piazzato il pannello 7x3 proprio dietro Armstrong. La telecamera era proprio opposta ad Armstrong, cioè TV - Aldrin - Armstrong. Se ci fosse stato un pannello dietro Armstrong si sarebbe certamente visto, ma nel video non c'è. Se non era dietro Armstrong doveva essere proprio dietro la schiena di Aldrin, ma allora cosa illumina il fianco destro di Aldrin?

Questo non è necessariamente vero. I filmati erano in diretta, ma le foto "potrebbero" essere state scattate in un secondo tempo mantenendo le stesse pose.
Se foto e filmati non hanno la stessa inquadratura (correggimi se ho detto una fesseria), è difficile trovare delle differenze (e a Holliwood sono abituati a mantenere la coerenza tra una scena e l'altra anche in scene girate a diversi giorni l'una dall'altra, e pure con la stessa inquadratura).

Human ha scritto: penso che oltre alle competenze ti manchi anche la curiosità :question: , forse perché mi consideri un mezzo debunker :nono: , quindi automaticamente inattendibile :nono: .
Niente di personale ma finiamola qui, preferisco discutere con Kamiokande, almeno parliamo un linguaggio comune.
Ti interpellerò volentieri se ho bisogno di consigli su Blender.

Questa non l'ho capita. Quando ho detto che è mia opinione che quella particolare fotografia sia stata fatta con l'aggiunta di un rinforzo luminoso posteriore non significa per forza di cose che non posso cambiarla. Cosa c'entra la curiosità?
Non ti considero affatto inattendibile, anche se hai un opinione diversa dalla mia. Piuttosto hai dimostrato l'esatto contrario.

Liberissimo di preferire di discutere con Kamiokande, almeno parliamo un linguaggio comune. Se per parlare con me devi scendere dal piedestallo, potresti mettere un piede in fallo e farti male. Non sia mai detto.
Quanto a Blender, mi pare di avere capito che ne sai più di me. Quindi non credo di poterti aiutare più di tanto.

Niente di personale ma finiamola qui, vista la mia scarsa competenza su questi argomenti e mia la completa ignoranza dei fatti, ho difficoltà a discutere con chi ne sa più di me.
Starò a leggere i prossimi commenti: chissà che non imparo qualcosa.
:wave:
Ultima modifica: 30/08/2017 15:38 da charliemike.

Di più
30/08/2017 09:19 - 30/08/2017 09:36 #10569 da Redazione
Redazione RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
HUMAN:

Ma se sono così evidenti, come sono passati inosservati agli altri membri della troupe e a tutto il personale NASA?

In realtà gli errori sono diventati evidenti solo da quando c'è internet, ovvero da quando sono state messe online tutte le foto in alta risoluzione. Ma negli anni 70 c'era solo qualche fotografia pubblicata da LIFE magazine in bassa risoluzione, ed infatti nessuno notò nulla proprio per quello.

In ogni caso, quella del "perchè hanno fatto errori così grossolani" è una discussione sterile (come già hanno suggerito altri), in quanto nessuno di noi può sapere cosa passasse nella testa degli uomini della NASA in quegli anni.

Restiamo sul tecnico, perfavore. La psicologia spiccia lasciamola a Novella 3000.

Un'ultima cosa e chiudo: la ripresa TV e le foto devono essere state eseguite contemporaneamente, perchè le posizioni che assume Aldrin sulla scaletta corrispondono a quelle delle foto.

Questo è una valida obiezione, lo riconosco. Non è però necessario che le foto e la ripresa TV siano fatte "contemporaneamente", nel senso di "simultaneamente". Prima fai la ripresa TV, con Armstrong sullo sfondo che fa da comparsa. Poi, subito dopo, togli Armstrong dai coglioni e ci metti il tuo fotografo. Aggiungi pannelli e luci supplementari, e fai ripetere ad Aldrin la stessa discesa, rispettando gli stessi passi e gli stessi scalini.

Nel cinema lo si fa tutti i giorni. Quando vedi un dialogo fra due persone che mangiano al ristorante (campo e controcampo), secondo te è stato ripreso simultaneamente, con due cineprese? Ovviamente no. Prima inquadri un attore, e filmi tutto il dialogo da un lato, poi inquadri l'altro e fai il controcampo, facendo ripetere al primo attore (oltre alle stesse battute) gli stessi gesti (movimenti della mani, bicchiere pieno o semivuoto, quando beve e quando mangia, ecc) negli stessi momento del dialogo. Si chiama continuity. C'è una persona apposta sul set che segue questi dettagli, è la segretaria di edizione. Se fa bene il suo lavoro, non ci sarà nessuna differenza fra la prima ripresa e la seconda. In questo modo il montatore potrà tagliare da una scena all'altra in qualunque momento, senza nessuna discrepanza visiva.

(Comunque hai detto una cosa vera: il set delle fotografie è lo stesso delle riprese TV. Questo casomai aprirebbe una discussione sulla impossibilità che le foto lunari siano state replicate più tardi, dopo che le missioni Apollo erano già avvenute, che però qui non possiamo fare).

Ora torniamo a parlare dei rendering, grazie.
Ultima modifica: 30/08/2017 09:36 da Redazione.
Ringraziano per il messaggio: charliemike

Di più
05/09/2017 18:57 - 05/09/2017 19:16 #10603 da kamiokande
kamiokande RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
Scusate la mia scarsa presenza ma in questo periodo non ho avuto molto tempo libero. Ho aggiornato il modello dell'astronauta utilizzandone uno un po' più accurato, ed ho rifatto i rendering ad una risoluzione più consona (2160x2160). Al momento ho superato il gigabyte di dati quindi devo ridurne decisamente la mole se voglio creare un progetto git-hub.

@ khalid

Grazie per i complimenti, ma a parte il suolo che è stato decisamente complesso da creare (materiale e modello si sono presi l'80% del tempo complessivo), il resto l'ho cannibalizzato da risorse free on-line. Comunque, nonostante l'accuratezza dei dettagli dei modelli 3D lasci un po a desiderare (specie per il LEM), sia il LEM che gli astronauti fanno il loro sporco lavoro.

L'heiligenschein si vede bene nel rendering della foto AS11-40-5903 (che ho rifatto ora con il nuovo modello di astronauta più accurato) nel riflesso del casco di Aldrin; di fianco ho cambiato visuale per mostrarne il dettaglio dell'ombra.


@ Human in risposta al messaggio 10538

Ti ringrazio di avermi risparmiato il tempo per spiegare perché non sono d'accordo con la tua prima analisi, comunque ci sono altri punti importanti che spiegherò poco più avanti.

***

Riguardo al modello di NVIDIA sono riuscito ad estrarre dall'eseguibile modelli 3D e materiali, queste sono per esempio le texture usate per la tuta ed il suolo:

la tuta è lavata con dash (248 su 255), altro che 77% di riflettanza qui siamo al 98%, mentre il suolo è un perfetto grigio medio (152 su 255), quindi così a spanne per NVIDIA la differenza di lightness (intesa in senso di scala colore HSV) tra tuta e suolo è circa il 40% mentre in realtà dovrebbe essere circa il 70%. I risultati del modello NVIDIA li possiamo pure buttare.

***

Ho fatto una piccola analisi del mio rendering aggiornato, sia senza pannello riflettente che con pannello riflettente, rispetto alla foto originale AS11-40-5866 ottenendo diversi spunti di "riflessione" :hammer: . Ovviamente il modello rimane da verificare, e vorrei aggiungere altri modelli BRDF di suolo prima di fare affermazioni definitive. Piccola precisazione, ammesso che le foto siano state fatte in studio (come credo) con l'utilizzo di riflettori e sorgenti di luce secondarie, non sapendo la loro corretta ubicazione, colore e dimensione è molto difficile poter ottenere esattamente lo stesso risultato delle foto, ma si possono comunque osservare diverse analogie.

Partendo dai thruster laterali possiamo osservare la presenza nella AS11-40-5866 di due riflessioni, nel mio rendering con un riflettore argenteo di 7mx3m, posto di fronte al LEM e leggermente inclinato verso l'alto, se ne osserva solo una, mentre nel rendering con sola luce naturale non c'è alcun riflesso. È possibile quindi che abbiano usato più di un pannello. Le due riflessioni si notano in tutte le foto della discesa dalla scaletta di Aldrin presenti nel magazine "S".



Continuando con Aldrin che discende la scaletta si osserva che nella foto e nel rendering con il riflettore le ombre siano più chiare, ed il colore della tuta sia più uniforme rispetto al rendering con sola luce naturale. Da notare il dettaglio dello stivale che se illuminato solo con luce naturale mostra evidenti ombre nella suola, mentre nella foto e nel rendering con il riflettore il colore è più "piatto" poiché le ombre sono assenti.



ora ci manca solo l'occhio della madre e la carrozzina con il bambino e poi possiamo affermare che la corazzata Kotiomkin è una cagata pazzesca! ... :down: scusate ma dopo il dettaglio dello stivale un ricordo di Paolo Villaggio mi scappava proprio.

Venendo ai fogli di kapton (di cui vorrei trovare una bump map più realistica), possiamo osservare come nella foto e nel rendering con il riflettore ci siano dei riflessi di tipo "glossy", riflessi che invece sono quasi assenti nel rendering con la sola luce naturale.



E per concludere, osservando la scaletta possiamo vedere come nella foto e nel rendering con il riflettore ci sia un riflesso che corre orizzontalmente lungo tutti i pioli, che è però del tutto assente nel rendering con luce naturale.


"La stampa è morta" (Egon Spengler - Ghostbuster)
Ultima modifica: 05/09/2017 19:16 da kamiokande.
Ringraziano per il messaggio: khalid

Di più
06/09/2017 01:59 #10604 da Human
Human RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
@kamiokande

Ti ringrazio di avermi risparmiato il tempo per spiegare perché non sono d'accordo con la tua prima analisi

Figurati. Rispetto ai primi rendering con suolo lambertiano senza pannello, mi aspettavo che Aldrin apparisse più illuminato, e infatti così è stato, ma mi sono lasciato sopraffare dal bias di conferma. Starò più attento.

la tuta è lavata con dash (248 su 255), altro che 77% di riflettanza qui siamo al 98%, mentre il suolo è un perfetto grigio medio (152 su 255), quindi così a spanne per NVIDIA la differenza di lightness (intesa in senso di scala colore HSV) tra tuta e suolo è circa il 40% mentre in realtà dovrebbe essere circa il 70%. I risultati del modello NVIDIA li possiamo pure buttare.

Buttare? A me sembra più interessante di quanto pensassi.
Le texture della tuta in realtà includono un certo grado di ombreggiatura. Il 248 che hai trovato è probabilmente un massimo locale, la media è intorno a 200-205 e corrisponde a una riflettanza dell'80% circa, meglio di quello che pensavo (questo ammettendo che i valori siano lineari, se fossero in sRGB sarebbe ancora meno).
Invece la texture del suolo, se l'hanno veramente usata come colore (come suggerisce il nome del file) e non come bump map, allora hanno cannato di brutto. Tra l'altro sovrastimare il suolo è controproducente per chi vuole dimostrare la verità delle foto, perchè riduce in proporzione il seppur minimo apporto della tuta di Armstrong, rendendolo praticamente trascurabile. Bisognerebbe capire che BRDF hanno poi applicato, magari alla fine il risultato è corretto.

Ho fatto una piccola analisi del mio rendering aggiornato, sia senza pannello riflettente che con pannello riflettente, rispetto alla foto originale AS11-40-5866 ottenendo diversi spunti di "riflessione". Ovviamente il modello rimane da verificare, e vorrei aggiungere altri modelli BRDF di suolo prima di fare affermazioni definitive.

Appunto, perchè tanta fretta di fare le analisi se il modello non è definitivo? Ti ho forse incuriosito con le mie osservazioni sul kapton e sui thrusters? :wink:
Per esempio, ti avevo suggerito di "non mettere il pannello sulla luna", nel senso di cambiare la BRDF con quella della sabbia terrestre, ma non mi sembra tu mi abbia dato ascolto.
Ma soprattutto... Houston... abbiamo un problema:



Va bene che la Luna è piccola, ma quell'orizzonte non ce l'ha neanche un asteoride... :question:

Di più
13/09/2017 10:20 #10623 da Human
Human RE: Le caratteristiche di luminosità della superficie lunare
@kamiokande

Partendo dai thruster laterali possiamo osservare la presenza nella AS11-40-5866 di due riflessioni [...] È possibile quindi che abbiano usato più di un pannello

La teoria dei pannelli sta generando una proliferazione incontrollata di ipotesi ad hoc, tutte ovviamente indimostrate e forse indimostrabili. Ad oggi solo in questa discussione ne ho contate almeno sette.

Alla fine questa teoria sta in piedi solo per il fatto di essere alternativa alla versione ufficiale considerata impossibile.
Per questo ritengo che la priorità sia dimostrare che la versione ufficiale sia impossibile o meno, prima di imbarcarsi nella dimostrazione (più difficile secondo me) della teoria alternativa.
Anche perché la discussione va ormai avanti da 6 mesi, non vorrei ce ne volessero altrettanti per arrivare a un risultato.

Quindi metti pure da parte il mio suggerimento sulla sabbia terrestre e concentriamoci sul ricreare fedelmente l'ambiente lunare.

Se vuoi possiamo collaborare, anche in pvt.

Tempo creazione pagina: 0.329 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO