Informazioni sul sito
Se vuoi aiutare LUOGOCOMUNE

HOMEPAGE
INFORMAZIONI
SUL SITO
MAPPA DEL SITO

SITE INFO

SEZIONE
11 Settembre
Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego.
 American Moon

Il nuovo documentario
di Massimo Mazzucco
 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
 Menu principale
 Cerca nel sito

Ricerca avanzata
 La voce del sito
A comandare nella testa della gente è la scatola chiamata televisione. Il popolo è disinformato e di conseguenza stupido. L'unica medicina è l'informazione.

Alby-LatoB
 Luogocomune On Air




 Indice SEZIONI




























 Sponsor
Sai come creare un sito web? Prova ora con EditArea!

TUTTI I DVD DI LUOGOCOMUNE IN OFFERTA SPECIALE


RSS

(1) 2 3 4 ... 34 »
politica italiana : La televendita Expo 2015 chiude in profondo rosso: ecco i conti
Inviato da Redazione il 6/11/2015 21:00:00 (6895 letture)

E’ finita, finalmente la smetteranno di triturarci i cabbasisi h24 con Expo 2015. Con il televenditore nr. 1 impegnato in prima persona, vero patrigno politico dell’evento.

E dietro i proclami trionfali della cerimonia di chiusura, con retorica e demagogia a volumi inauditi, l’Expo si è rivelato quello che temevano tutti i cittadini di buon senso: un fiasco colossale pagato dai contribuenti italiani. Cittadini che ricorderanno per molto tempo questa Expo 2015. Memorabile per molti versi, ad esempio:

- Terreni agricoli pagati 7 volte il loro valore di mercato;
- Subappalti mafiosi – presunti per ora – e commissariamenti di imprese;
- Arresti a non finire, da Gianstefano Frigerio e Primo Greganti ai vertici di Infrastrutture Lombarde;
- Interessi di cosche calabresi;
- Ritardi causati dall’infingardia dei politici recuperati ricoprendo di denaro pubblico le imprese, per pagare turni notturni e straordinari;
- Biglietti Expo abbinati alla tessera del PD (“due pacchi al prezzo di uno”)
- Affidamento dell’intera ristorazione a Eataly: ottomila metri quadrati, 20 ristoranti e circa 2,2 milioni di pasti da distribuire, senza gara e a condizioni da amico (ben il 95% dei ricavi restano a Farinetti); [...]

Voto: 7.00 (6 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5984 bytes | 71 commenti OK Notizie
politica italiana : Il terminator Nato a casa nostra: gettiamo le basi
Inviato da Redazione il 22/10/2015 21:10:00 (3323 letture)

AVVISO: Domenica a Roma Barbara Honegger. Lunedì a Roma Convegno "No guerra no NATO" - Info qui

***

di Fulvio Grimaldi

Ma se a all’infinita serie di massacri operati nel quadro della reaganiana, bushiana, obamiana e Nato “Guerra al terrorismo” si devono aggiungere anche l’ecatombe splatter compiuta dai mercenari Isis e Al Nusra (questi ultimi ora rivalutati in “ribelli moderati”, da sostituire ad Assad, idea a cui si è allineata addirittura Assopace), non è che la Nato non si curi anche dei luoghi in cui opera, o utilizza basi, servitù militari e poligoni. Gli Usa sono il più grande proprietario immobiliare del nostro paese. E qui, in Italia, offriamo occasioni d’oro con quelli tra 70 e 90 basi, campi d’arme, stazioni di sorveglianza e comunicazioni, di cui gli Usa possono usufruire sulle 900 basi che gestiscono in tutto il mondo e, in particolare, tutt’intorno a Russia e Cina (la quale Russia ne ha solo una fuori dai propri territori, in Siria).

E di gran parte, soprattutto in Sardegna e Sicilia, ne sta facendo uso in queste settimane, per, appunto, la più grande esercitazione Nato dai tempi della temporanea fine della guerra fredda, la Trident Juncture 15. A cui si stanno opponendo capillarmente e con coraggio i movimenti anti-guerra sardi e siciliani, questi ultimi capitanati dai No Muos e di cui ci occuperemo nel convegno internazionale “per un Italia Neutrale e un’Europa Indipendente” a Roma, il 26 ottobre. [...]

Voto: 10.00 (8 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5097 bytes | 27 commenti OK Notizie
politica italiana : Ignazio Marino tenta la supercazzola
Inviato da Redazione il 20/10/2015 14:00:00 (4140 letture)

Ignazio Marino deve essere seriamente coinvinto che il resto dell'umanità sia costituito esclusivamente da fessi come lui. Non si spiegherebbe altrimenti il suo patetico tentativo di riabilitarsi in extremis sulla faccenda degli scontrini, proponendo una tesi "gombloddista" che non sta nè in cielo nè in terra.

Ricordate i famosi giustificativi nei quali si leggeva "Io sottoscritto Ignazio Marino... dichiaro di aver cenato con Gesù Cristo, la Madonna e San Giuseppe ... per motivi istituzionali"? Ebbene, sentito ieri in procura, Marino ha dichiarato: "Le firme sui giustificativi delle spese sono false e alcune sono state fatte mentre ero all’estero."

Ad aggiungere peso alle sue dichiarazioni si è messo anche il suo avvocato, Musco, che ha chiarito meglio il meccanismo con cui venivano generati quei giustificativi: “Nella quasi totalità dei casi”, ha detto Musco, “i giustificativi alle spese ricollegano la causale della cena alla tipologia dell’ultimo appuntamento della giornata programmato nell’agenda del sindaco“.

In altre parole, se per caso l'ultimo appuntamento della giornata era stato con San Giuseppe, ...

Voto: 9.00 (4 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3033 bytes | 40 commenti OK Notizie
politica italiana : Movimento 5 Stelle: la trappola di Roma
Inviato da Redazione il 9/10/2015 9:30:00 (7910 letture)

Ora che il sindaco Marino si è disciolto nell'acido della propria stupidità, a Roma si apre una voragine più grande di tutte le buche della città messe insieme: chi sarà il prossimo uomo a governarla?

I 5 Stelle scalpitano. Sentono di avere a portata di mano un'oppurtunità storica, per dimostrare al paese che loro sono profondamente, sostanzialmente ed effettivamente diversi da tutti gli altri: loro sono persone oneste. Ma non "oneste" nel senso che semplicemente non mangiano al ristorante a spese del cittadino, ma oneste in quanto concepiscono la politica come un servizio per il cittadino - il che di per sè esclude e combatte a priori qualunque tipo di corruzione, malaffare o ruberia che si possano immaginare.

E Roma è proprio la culla universale della corruzione, del malaffare e della ruberia. Roma, semplicemente, è la corruzione.

A Roma non c'è ente, ministero, associazione o corporazione che non sia corrotto. A Roma non ti muovi se non "conosci qualcuno". A Roma nulla accade senza il beneplacito trasversale di qualcuno. A Roma la legalità è un'optional, più spesso fastidioso che non benvenuto. Figuriamoci l'onestà, che della legalità fa la propria bandiera.

Andare a governare una città del genere implica automaticamente una scelta irrevocabile: [...]

Voto: 8.00 (27 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5018 bytes | 122 commenti OK Notizie
politica italiana : 100 teatri per un solo pagliaccio
Inviato da Redazione il 27/8/2015 21:30:00 (9044 letture)

Non sazio di recitare la sua cantilena quotidiana in televisione - 80 euro, toglieremo la tassa sulla casa, andremo tutti in paradiso - ora Renzi ha annunciato che farà il giro di 100 teatri, "per raccontare agli italiani che cosa ha fatto il suo governo in tutti questi mesi".

E' il segnale che ogni cosa sta tornando al suo posto: il teatrante sceglie il palcoscenico, in una squisita ridondanza narrativa, che lo ricolloca esattamente nel suo luogo di appartenenza: il cabaret.

Questa scelta, naturalmente, è anche un segnale che Renzi ha capito benissimo che al 2018 non ci arriverà mai, e si prepara quindi ad una estesa campagna elettorale, in vista delle elezioni anticipate.

A questo punto vorrei chiedere agli utenti del sito di darmi una mano nel compliare una lista di tutte le promesse mancate, di tutte le bugie raccontate, di tutte le scappatoie utilizzate, ...

Voto: 9.00 (12 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 1501 bytes | 64 commenti OK Notizie
politica italiana : Problema immigrazione. Cui prodest?
Inviato da Redazione il 17/7/2015 22:20:00 (10089 letture)

Fa male vedere la polizia che carica donne e cittadini anziani disarmati che si ribellano all'arrivo di nuovi migranti, come è successo oggi nella periferia di Roma.

Fa male vedere intere famiglie che decidono di lasciare le proprie abitazioni e di accamparsi nel prato di fronte a casa per protestare contro l'arrivo di un centinaio di migranti nel loro condominio, come è successo ieri in Veneto.

Fa male vedere cittadini esasperati perché al mattino non riescono nemmeno ad aprire i propri negozi a causa degli immigrati che dormono accatastati sul marciapiede, come sta succedendo in questi giorni a Milano.

Ma fa ancora più male constatare la completa assenza delle istituzioni, che paiono chiaramente incapaci di gestire una situazione che presto o tardi - e sicuramente più presto che tardi - rischia di sfuggire di mano.

Ed è qui che sta il cuore del problema. Siamo semplicemente di fronte ad una incapacità conclamata, oppure c'è dietro qualcosa di più, che non riusciamo a vedere? [...]

Voto: 9.00 (16 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2893 bytes | 243 commenti OK Notizie
politica italiana : Je suis cujùn
Inviato da Redazione il 20/6/2015 21:30:00 (8417 letture)

Spararsi nei coglioni è un'arte, bisogna saperlo fare. È in questo Matteo Renzi si sta rivelando un vero professionista.

Soltanto un genio con 8 premi Nobel, diventato primo ministro, poteva riuscire in un solo anno ad alienarsi l'intera categoria dei sindacati, l'intera categoria dei pensionati, ed infine l'intera categoria degli insegnanti (senza peraltro rendere davvero felice nessun altro).

Ed ora che ha preso sberle da tutte le parti, a causa degli errori commessi, il nostro bulletto da discoteca dimostra di quanta saggezza disponga il suo grandioso intelletto: invece di fare una saggia marcia indietro, e di recuperare il terreno perduto, lui sceglie di raddoppiare la posta, e prima "punisce" il corpo insegnanti con un vergognoso ricatto ("Ah sì, non vi piace la legge? E allora niente assunzioni!"), poi torna al decisionismo prima maniera e minaccia di far passare anche questa legge con un voto di fiducia, mettendosi nuovamente contro la sinistra del partito.

E intanto i suoi consensi calano. Perché gli italiani sono pecore sì, ma non sono stupidi. Ormai lo hanno capito tutti ...

Voto: 8.00 (11 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2465 bytes | 76 commenti OK Notizie
politica italiana : A volte rimangono
Inviato da Redazione il 31/5/2015 21:40:00 (11308 letture)

Finalmente l'Italia si è svegliata! Con un vigoroso colpo di reni nelle regioni più importanti (Liguria e Campania), gli italiani hanno mostrato di saper prendere in mano le redini del proprio destino, ed hanno capovolto a proprio favore delle situazioni decisamente insopportabili: in Liguria hanno scelto un uomo di Forza Italia, e in Campania hanno votato un candidato ineleggibile, oltre che "impresentabile" secondo la commissione antimafia.

Oppure, detta in altre parole: in Liguria i cittadini si sono liberati di una giunta di centro-sinistra votandone una di centro-destra, e in Campania si sono liberati di una giunta di centro-destra, votandone una di centro-sinistra.

Coglioni. Coglioni all'ennesima potenza.

Ora finalmente abbiamo capito perché ambedue i raggruppamenti ritengano "estremamente importante che esista una alternanza": in questo modo il controllo del potere non gli sfugge più. In questo modo si evita il rischio di uno pericoloso sfilacciamento a destra, ...

Voto: 9.00 (9 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2307 bytes | 642 commenti OK Notizie
politica italiana : Euroscettico? No, Europessimista
Inviato da Redazione il 27/5/2015 15:40:00 (6539 letture)

Vorrei proporvi un giochino: leggete queste frasi, e indovinate chi le ha scritte prima di arrivare alla fine (non è difficile).

"La pace [che] si organizza con la cooperazione, la collaborazione, il negoziato e non con la spericolata globalizzazione forzata. Ogni Nazione ha una sua identità, una sua storia, un ruolo geopolitico cui non può rinunciare. Più Nazioni possono associarsi, mediante trattati per perseguire fini comuni, economici, sociali, culturali, politici, ambientali. Cancellare il ruolo delle Nazioni significa offendere un diritto dei popoli e creare le basi per lo svuotamento, la disintegrazione, secondo processi imprevedibili, delle più ampie unità che si vogliono costruire. Dietro la longa manus della cosiddetta globalizzazione si avverte il respiro di nuovi imperialismi, sofisticati e violenti, di natura essenzialmente finanziaria e militare."

"Non contenti dei risultati disastrosi provocati dal maggioritario, si vorrebbe da qualche parte dare un ulteriore giro di vite, sopprimendo la quota proporzionale per giungere finalmente alla agognata meta di due blocchi disomogenei, multicolorati, forzati ed imposti. Partiti che sono ben lontani dalla maggioranza assoluta pensano in questo modo di potersi imporre con una sorta di violenta normalizzazione."

"Il regime avanza inesorabilmente. Lo fa passo dopo passo, facendosi precedere dalle spedizioni militari del braccio armato. La giustizia politica è sopra ogni altra l'arma preferita. Il resto è affidato all'informazione, in gran parte controllata e condizionata, alla tattica ed alla conquista di aree di influenza. Il regime avanza con la conquista sistematica di cariche, sottocariche, minicariche, e con una invasione nel mondo della informazione, dello spettacolo, della cultura e della sottocultura che è ormai straripante."

"Sono oggi evidentissime le influenze determinanti di alcune lobbies economiche e finanziarie e di gruppi di potere oligarchici. A ciò si aggiunga la presenza sempre più pressante della finanza internazionale, il pericolo della svendita del patrimonio pubblico, mentre peraltro continua la quotidiana, demagogica esaltazione della privatizzazione. La privatizzazione è presentata come una sorta di liberazione dal male, come un passaggio da una sfera infernale ad una sfera paradisiaca. Una falsità che i fatti si sono già incaricati di illustrare, mettendo in luce il contrasto che talvolta si apre non solo con gli interessi del mondo del lavoro ma anche con i più generali interessi della collettività nazionale." [...]

Voto: 7.00 (5 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 5282 bytes | 151 commenti OK Notizie
politica italiana : Movimento 5 Stelle: qualcosa sta cambiando
Inviato da Redazione il 13/5/2015 19:50:00 (8821 letture)

Chi segue con attenzione il ciclo televisivo avrà certamente notato che da qualche settimana è in corso un cambio di atteggiamento da parte dei media mainstream verso il Movimento 5 Stelle.

È un cambiamento lento e sottile, ovviamente, poiché nasconde conflitti, ipocrisie e malafede in quantità industriali, ma è tuttavia un cambiamento innegabile: lentamente - e loro malgrado - i media mainstream stanno iniziando ad accettare l'idea che Movimento Cinque Stelle sia una realtà ormai permanente, con la quale sarà necessario fare i conti fino in fondo, e della quale non sarà più possibile liberarsi con una semplice mitragliata di etichette e di battute preconfezionate.

Si nota infatti nei media mainstream - lo ripeto, loro malgrado - una forma progressiva di rispetto per i vari esponenti dei 5 Stelle che da qualche mese ormai si presentano con regolarità a tutti i talk-show più importanti, e con grande umiltà e chiarezza espongono al pubblico le loro posizioni.

Che poi questa forma di rispetto sia soltanto una paura mascherata fa poca differenza: il succo è che le idee del Movimento Cinque Stelle cominciano a circolare a livello mainstream, e quando queste idee vengono messe a confronto con i farfugliamenti fantapolitici degli altri partiti, la differenza diventa evidente anche per un pubblico meno preparato.

Il picco di questa evoluzione si è certamente avuto lunedì sera, ...

Voto: 8.00 (11 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 3435 bytes | 153 commenti OK Notizie
politica italiana : La disoccupazione "non può" scendere sotto il 12%
Inviato da Redazione il 6/5/2015 19:50:00 (11148 letture)

Se c'è ancora qualcuno che si illude che le intenzioni del nostro governo siano quelle di far calare la disoccupazione, ascolti con attenzione le dichiarazioni di D’Attorre (PD) alla trasmissione Omnibus del 1° maggio scorso. A partire dal minuto 7:30, D'Attorre dichiara apertamente che "il vero obiettivo del Jobs Act, imposto da Draghi a Renzi la scorsa estate, è quello della deflazione salariale", e che "Bruxelles ci impone un tasso di disoccupazione minimo, sotto il quale non possiamo scendere per non far aumentare l'inflazione." In altre parole, quella che ci appare come una "croce da sopportare" non sarebbe altro che il risultato di una necessità imposta dall'alto. E quella che sembra, agli occhi degli italiani, una sconfitta per Renzi (la disoccupazione al 13%), rappresenta invece per lui un successo agli occhi di Bruxelles.



Da notare anche la reazione della Sardoni, che appena capisce dove D'Attorre stia andando a parare cerca subito di sviare il discorso.

Siamo davvero in buone mani, ragazzi.

Voto: 9.00 (11 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | 325 commenti OK Notizie
politica italiana : Da grande voglio fare il #BlackBloc
Inviato da Redazione il 4/5/2015 21:18:15 (8068 letture)

di Marco Travaglio

Salve, sono un black bloc. Vengo da fuori, ma non vi dico da dove, tanto lo sapete benissimo (mi riferisco all'intelligence italiana, che è sempre molto intelligente). E niente, vorrei parlarvi un po' del mio lavoro, che mi dà tante soddisfazioni, soprattutto in Italia. È un bell'impiego, non c'è che dire, specie con questi chiari di luna. Ben pagato, anche.

Io peraltro sono una vocazione precoce: sognavo di spaccare tutto fin da piccolo. I miei matusa, ingenui, mi dicevano: "Così non vai da nessuna parte, devi smetterla di sfasciare ogni cosa che vedi, fatti una posizione". Ho fregato anche loro: mi son fatto una posizione sfasciando tutto. Sono richiestissimo, indosso una divisa strafica (il nero della tuta mi slancia e acchiappo un casino), giro il mondo.

Prima, ai tempi del G8 di Genova, avevo un contratto Co.Co.Co (acronimo di Cosa Colpire a Cottimo), poi trasformato in Co.Co.Pro (Cosa Colpire a Progetto). Ora invece, grazie al Jobs Act, mi han fatto un tempo indeterminato a tutele crescenti: più vetrine sfascio, più macchine incendio, più negozi devasto, più poliziotti meno, più le autorità italiane mi proteggono.

Avete mai visto un black bloc manganellato o arrestato in Italia? Io mai (parlo di noi col marchio Doc, diffidate dalle imitazioni e dai franchising). È una sensazione eccitante: accendi un fumogeno, ti cambi d'abito nella nuvola di gas, metti a ferro e a fuoco la città, e sfili indisturbato fra due ali di folla, di polizia, di cameramen e di fotografi professionisti e dilettanti: nessuno ti tocca, neppure una pieghina sulla tuta, bello lindo e liscio come l'olio. Meglio di Mosè tra le acque del Mar Rosso. [...]

Voto: 8.00 (18 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 6022 bytes | 81 commenti OK Notizie
politica italiana : Migranti: esiste una soluzione?
Inviato da Redazione il 20/4/2015 19:17:15 (9903 letture)

Il problema dei migranti - che muoiono ormai ogni giorno a centinaia, nel mediterraneo - sta ponendo l'Italia ed il mondo di fronte ad una questione che sembra irrisolvibile: come fare a fermare questa carneficina?

I leghisti, come sempre, la fanno cruda e semplice: "fermiamoli a casa loro", dicono. Poi però nessuno di loro sa spiegare come si possa effettivamente andare ad arrestare questo flusso impazzito all'origine, visto che la Libia in questo momento non è esattamente un paese con cui avere "relazioni diplomatiche".

Renzi ed i piddini, che cominciano solo ora a rendersi conto delle dimensioni del problema, dicono che "bisogna andare in Europa a discuterne, perchè questo è un problema che riguarda tutti gli europei". Ma è soltanto un modo elegante per scaricarsi di dosso il problema, visto che l'Europa se ne fotte allegramente della questione migranti. A loro interessa solo riscuotere in tempo i saldi del debito greco: [...]

Voto: 3.00 (1 voto) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 2007 bytes | 178 commenti OK Notizie
politica italiana : Campagna per l'uscita dell'Italia dalla NATO
Inviato da Redazione il 13/4/2015 21:28:37 (9467 letture)

L’Italia, facendo parte della Nato, deve destinare alla spesa militare in media 52 milioni di euro al giorno secondo i dati ufficiali della stessa Nato, cifra in realtà superiore che l’Istituto Internazionale di Stoccolma per la Ricerca sulla Pace quantifica in 72 milioni di euro al giorno.

Secondo gli impegni assunti dal governo nel quadro dell’Alleanza, la spesa militare italiana dovrà essere portata a oltre 100 milioni di euro al giorno.

È un colossale esborso di denaro pubblico, sottratto alle spese sociali, per un’alleanza la cui strategia non è difensiva, come essa proclama, ma offensiva.

Già il 7 novembre del 1991, subito dopo la prima guerra del Golfo (cui la NATO aveva partecipato non ufficialmente, ma con sue forze e strutture) il Consiglio Atlantico approvò il Nuovo Concetto Strategico, ...

Voto: 9.00 (8 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 8000 bytes | 155 commenti OK Notizie
politica italiana : Discorso di Paolo Bernini (M5S) sulla proroga delle missioni internazionali
Inviato da Redazione il 1/4/2015 22:00:00 (6162 letture)

Qui il video dell'intervento.

"SE ORA NOI SIAMO A QUESTO PUNTO DI DESTABILIZZAZIONE A LIVELLO INTERNAZIONALE, DOBBIAMO SOLO GUARDARCI ALLO SPECCHIO PERCHE' E' LI' CHE SI TROVA IL COLPEVOLE"

di Paolo Bernini

Questo è il mio discorso in dichiarazione di voto sulla proroga delle missioni internazionali.

Colleghi, Colleghe, Presidente,

Questo Decreto missioni prorogherà le missioni internazionali che proprio missioni non sono ma sono azioni per difendere gli interessi strategici ed economici italiani all’estero per un costo complessivo di quasi 1 miliardo di euro.

Queste azioni militari che l’Italia esercita all’estero sono occupazioni di territorio condizionate dall’influenza degli Stati Uniti sul nostro Paese.

Questo decreto dimostra quanto gli Usa siano influenti nell’attuazione della politica estera e militare italiana.

In poche parole l’italia continua ad essere una Colonia degli Stati Uniti e pensare che l’America dopo essere stata scoperta dai vikinghi fu riscoperta da un italiano e ora sono gli italiani i sudditi di una terra scoperta da un nostro connazionale. I paradossi della vita. [...]

Voto: 9.00 (11 voti) - Vota questa news - Leggi tutto... | altri 11173 bytes | 103 commenti OK Notizie
(1) 2 3 4 ... 34 »

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project
Sponsor: Vorresti creare un sito web? Prova adesso con EditArea.   In cooperazione con Amazon.it   theme design: PHP-PROXIMA