Forum

Commenti Recenti

rss

Se c'è una qualità che va riconosciuta alla Francia è quella di non essersi mai piegata ossequiosamente ai voleri degli Stati Uniti. Fin dai tempi di De Gaulle, che nel 1966 ritirò il suo paese dalla NATO, il nazionalismo francese è sempre stato una nota predominante nei rapporti con gli Stati Uniti.

Ed è soltanto di ieri la dichiarazione del ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire, che in un'intervista a Europe-1 ha detto che "l'Europa non dovrebbe accettare che gli americani siano i poliziotti economici del mondo".

Come sappiamo infatti, con la rescissione dell'accordo nucleare con l'Iran, gli USA non solo torneranno ad imporre dure sanzioni econoniche al paese degli Ayatollah, ma minacciano anche severe ripercussioni su tutte quelle società europee che non interrompessero immediatamente ogni relazione econonomica con Teheran.

Con conseguenti danni economici, quindi, anche per gli stessi europei.

Ed infatti Le Maire, a proposito di questo problema, ha dichiarato: "Dobbiamo essere dei vassalli che obbediscono ad ogni decisione presa dagli Stati Uniti, mentre restiamo aggrappati all'orlo dei loro pantaloni? Oppure vogliamo perseguire i nostri interessi economici, e pensare di continuare a fare affari con l'Iran"?

Di Maio e Salvini: fra tutti e due ce l'avrete almeno mezza palla, quando sarete al governo, per fare una dichiarazione del genere?

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

ELFLACO
#1 ELFLACO 2018-05-11 20:07
Citazione:
"Non siamo vassalli degli Stati Uniti"
Non è proprio uguale a questo :

Citazione:
"Dobbiamo essere dei vassalli che obbediscono ad ogni decisione presa dagli Stati Uniti, mentre restiamo aggrappati all'orlo dei loro pantaloni? Oppure vogliamo perseguire i nostri interessi economici, e pensare di continuare a fare affari con l'Iran"?
Makron .Merkel e May non hanno condannato la decisione di Trump hanno detto che erano preoccupati e costernati .
Calvero
#2 Calvero 2018-05-11 20:13
Citazione:
Di Maio e Salvini: fra tutti e due ce l'avrete almeno mezza palla, quando sarete al governo, per fare una dichiarazione del genere?
:-D questa m'è piaciuta
Maurizio Antolini
#3 Maurizio Antolini 2018-05-11 20:23
REDAZIONE
Citazione:
"Dobbiamo essere dei vassalli che obbediscono ad ogni decisione presa dagli Stati Uniti, mentre restiamo aggrappati all'orlo dei loro pantaloni? Oppure vogliamo perseguire i nostri interessi economici, e pensare di continuare a fare affari con l'Iran"?
www.youtube.com/.../
Tu che ne pensi Massimo? Mancava soltanto il lingua in bocca.
Adonis
#4 Adonis 2018-05-11 20:31
Citazione:
Di Maio e Salvini: fra tutti e due ce l'avrete almeno mezza palla, quando sarete al governo, per fare una dichiarazione del genere?
Questi due li sto attendendo al varco su varie cose. Grazie a te Massimo che mi hai offerto un altro tassello da inserire nel mosaico...
Staremo a vedere...
BELLINI
#5 BELLINI 2018-05-11 20:39
Salvini aveva promesso di togliere le sanzioni alla Russia. Resterà una promessa.
La Francia è il miglior alleato degli Usa da sempre. Gli Usa hanno ottenuto l'indipendenza dall'Inghilterra perché l'esercito francese si è schierato con Washington per indebolire l'Inghilterra che era il principale nemico.
La Francia ancora oggi resta saldamente legata agli Usa anche perché è terrorizzata dall'asse Berlino-Mosca.
Lo scontro è tra i 5 vincitori della seconda guerra mondiale che sono anche i 5 Paesi con seggio permanente all'Onu: Usa Francia e Regno Unito (come si è visto dall'attacco in Siria) contro Russia e Cina.
Gli altri vorrebbero tanto vivere su un altro pianeta.
Parsifal79
#6 Parsifal79 2018-05-11 20:58
Citazione:
Di Maio e Salvini: fra tutti e due ce l'avrete almeno mezza palla, quando sarete al governo, per fare una dichiarazione del genere?
non so cosa diranno quando saranno al governo, ma un anno fa Di Maio parlava di "sudditi":

"abbiamo sempre detto che per le politiche nei confronti degli Stati Uniti, noi vogliamo essere alleati, non sudditi".
lasicilia.it/.../...
horselover
#7 horselover 2018-05-11 21:30
i singoli paesi possono ben poco con gli usa, l'europa unita potrebbe fare di più, ma tutti preferiscono essere "padroni a casa propria" e per non cedere un po' di sovranità all'europa la cedono tutta agli usa
NRG
#8 NRG 2018-05-11 21:46
@ #7horselover

Do you remember?



all'europa abbiamo già ceduto ogni sorta di sovranità

vedi anche trattato di lisbona...
ARULA
#9 ARULA 2018-05-11 22:26
La lezione del professor Becchi a Mattarella dopo le sue esternazioni contro i partiti cosiddetti populisti e contro la volontà del popolo sovrano:
Citazione:
Mattarella è rappresentante di un potere neutro all’interno dello Stato. Se il governo Lega-M5S vuole assumere un’impronta “sovranista”, lui non può dire nulla. Anzi, dovrebbe riflettere, perché sovranismo significa difesa della sovranità popolare sancita dalla Costituzione.
www.tg-news24.com/.../amp
horselover
#10 horselover 2018-05-11 22:40
due personaggi da dimenticare
horselover
#11 horselover 2018-05-11 22:42
l'europa è rimasta in mezzo al guado, nè carne nè pesce. o vanno avanti facendo una federazione oppure meglio lasciare perdere
peonia
#12 peonia 2018-05-11 23:56
:-o

"Una fonte mainstream quale il Bloomberg dichiara ufficialmente morto il sogno americano di imporre il proprio sistema di controllo mondiale. La Russia, dopo essersi ripresa dal crollo dell’Unione Sovietica, assieme a una nuova potenza come la Cina, sono sfuggite alla guida statunitense creando poli alternativi di influenza. Naturalmente Bloomberg assume un punto di vista assolutamente favorevole e roseo sul nuovo ordine mondiale pacifico e collaborativo che gli Stati Uniti avrebbero tentato di perseguire e considera negativamente la sua fine, gettandone la responsabilità sull’autoritarismo e le mire di potenza di Cina e Russia. In sostanza però questa rinuncia ufficiale all’ambizione di integrare questi paesi sotto l’impero americano non significa pace: secondo Bloomberg la conseguenza sarà che gli USA dovranno impegnarsi in maniera sempre più aggressiva a difendere militarmente l’impero americano finora consolidato. "


vocidallestero.it/.../...
BELLINI
#13 BELLINI 2018-05-12 08:40
La Germania è propensa a cedere qualcosa dal punto di vista economico agli Usa anche perché il surplus commerciale tedesco è vistosamente esagerato. In cambio vorrebbe la libertà di allearsi con Russia e Cina.
La Francia è nella situazione opposta. Vuole schiacciare geopoliticamente la Russia che rischia di portarle via l'alleato tedesco e vuole schiacciare geopoliticamente la Cina che rischia di portarle via le colonie africane. Dal punto di vista economico è nei guai e non vuole cedere niente agli Usa mentre vuole più solidarietà economica dalla Germania e farle capire usando la forza militare che l'asse franco-tedesco è inscindibile.
fefochip
#14 fefochip 2018-05-12 09:44
Citazione:
Se c'è una qualità che va riconosciuta alla Francia è quella di non essersi mai piegata ossequiosamente ai voleri degli Stati Uniti.
"mai"? francamente mi pare un po troppo come affermazione
Giano
#15 Giano 2018-05-12 10:42
RedazioneCitazione:
Di Maio e Salvini: fra tutti e due ce l'avrete almeno mezza palla, quando sarete al governo, per fare una dichiarazione del genere?
Abbi fiducia, se (da questa mattina, con la notizia della ricandidabilità di Silvio il se è d' obbligo) il governo 5 stelle-Lega si farà, non dico che ne vedremo delle belle ma almeno ne sentiremo delle belle. Di Maio si è "ripulito la fedina" con la modifica delle posizioni antiatlantiste presenti nel vecchio programma e con dichiarazioni d' amore per l' Europa, ovvero l' unico modo che aveva per ottenere il via libera dal caro capo dello stato per tentare di formare un governo. Salvini in questi mesi non si è rimangiato nessuna delle sue posizioni ma nelle occasioni "istituzionali" ha giustamente tenuto in tasca le proprie idee più scomode. Una volta formato il governo vedremo la vera faccia dell' alleanza con la più classica delle tecniche cinematografiche: il poliziotto buono e quello cattivo: Salvini minaccia e Di Maio media.
Salvini farà l' incendiario e Di Maio andrà a Bruxelles vestito da pompiere; ovvero, verrà messo in atto l' unico modo per farsi sentire dagli amici europeisti: le minacce. Non si può sforare il 3%? Si, ma guardate che Salvini ha già raccolto mezzo milione di firme...ci sediamo a discutere? È così che forse otterremo un po' di libertà di movimento. Questo nei rapporti con l' Europa, mentre con gli USA la faccenda si sta facendo più semplice, la presenza di Trump alla casa bianca ha aperto un varco a tempo per slegarsi da alcune posizioni senza doversi sbattere più di tanto.
Perdonate l' incautissimo (quasi onirico) ottimismo. :-D
sartori
#16 sartori 2018-05-12 11:09
che fine hanno fatto padre e figlia SKRIPAL?
Giano
#17 Giano 2018-05-12 11:13
@Sartori
Qui qualche notizia: sakeritalia.it/.../...
halastor
#18 halastor 2018-05-12 11:16
Non sono d'accordo con la prima parte dell'articolo. Forse ai tempi di De Gaulle...ma nemmeno tanto!
Non accetto una affermazione del genere (o per lo meno non la capisco) da gente che ha eletto un banchiere riconosciuto alla guida della nazione. Adesso non lo vuole più nessuno perché gli sta distruggendo la democrazia. I francesi non li ho mai sopportati...snob e lecc...ni...tronfi e saccenti (peggio dei truffatori tedeschi). altro che nazionalismo!!! I vertici Germania - Francia - Inghilterra li scordiamo? E poi chi dovrebbero essere i poliziotti economici del mondo? Loro? Quelli che hanno destabilizzato la libia e tutto quel bacino e poi non si sono presi nemmeno carico dei migranti!!??
Ammanigliati con il potere neo-liberale EU - USA e GB?
La verità è che gli USA hanno tutto il vantaggio di destabilizzare ogni tanto parti del mondo già di per sé precarie....armi..rifornimenti ricostruzioni...carburanti ...mezzi (civili e militari)..petrolio greggio eccc....senza questo stile di comportamento l'economia neoliberista ad isola americana sarebbe fallita irrimediabilmente decenni fa. Israele è una scusa perfetta per gli USA!!!! Avranno 1000 anni (almeno!!!) di rientri economici importanti in quella zona....

si si.. sto esagerando ma il concetto è quello.

Ciao Francia...sarai la prima a cadere se continui così!!!
BELLINI
#19 BELLINI 2018-05-12 12:33
Basta guardare la foto.

www.ilnuovoberlinese.com/.../

Germania padrona di casa del G20.
Merkel al centro e alla sua sinistra Cina e Russia.
Trump nell'angolo dall'altra parte con Macron
gambero
#20 gambero 2018-05-12 15:24
adesso sappiamo il prossimo scandalo sessuale chi colpirà!!! aldilà della battuta piacerebbe anche a me che qualche nostro politico si esponesse un poco di più su questi argomenti criticando l'AMERICA o lo stesso ISRAELE quando commettono degli abusi( caspita se ne commettono).... ma a loro si perdona tutto!!!
redribbon
#21 redribbon 2018-05-12 17:20
La Francia non esiste, esiste un carrozzone europeo comandato da tecnocrati a cui l'ex Francia deve obbedire. Comunque avevo già preso appunti, ma non da un burocrate francese, francesi che non hanno esitato ad appoggiare i neonazisti in Ucraina, a bombardare la Siria e la Libia, a tenere le sanzioni alla Russia, a spolpare il popolo greco insieme ai tedeschi nell'interesse delle loro grandi aziende...
ma leggendo il discorso dell'Ayatollah Khamenei:
Citazione:
“Trump impartisce ordini, affermando che ‘devono’ fare come dice: vuole anche dare ordini agli iraniani. La nazione iraniana è indipendente e dignitosa. I precedenti governanti del nostro Paese privarono il popolo della dignità. Ora la Repubblica islamica e la rivoluzione islamica si sono imposte e gli USA non possono tollerarlo”.
Parlava Khamenei di come gli USA vogliono governi con persone da loro corrotte ed a loro fedeli, che possono cambiare quando vogliono.

aurorasito.wordpress.com/.../...
Maurizio Antolini
#22 Maurizio Antolini 2018-05-12 18:17
#20 gambero
Citazione:
piacerebbe anche a me che qualche nostro politico si esponesse un poco di più su questi argomenti criticando l'AMERICA o lo stesso ISRAELE quando commettono degli abusi( caspita se ne commettono)
Veramente ti aspetti che qualche nostro politico avanzi anche tiepidamente una critica verso l'ameriKa e israele????

Come no....E poi ti svegli tutto sudato.
starburst3
#23 starburst3 2018-05-12 20:03
Al che gentiloni e mattarella parlando a nome di tutto il popolo italiano hanno risposto seccati ma fieri...noi invece siamo i vassalli di tutti e c'e' ne vantiamo!! :-o :-D

IN RED WE TRUST
etrnlchild
#24 etrnlchild 2018-05-13 09:07
l'Italia non esiste, non ha voce in capitolo, non ha alcuna forza, storicamente non ha mai preso posizioni decise. Voltagabbana come nessun altro. Un vaso di coccio in mezzo a quelli di ferro. Un paese di campanili. Ma cosa volete che succeda? Quando non hai forza interna, quando non c'é un popolo, c'è poco da fare.
Calipro
#25 Calipro 2018-05-13 21:20
"Di Maio e Salvini: fra tutti e due ce l'avrete almeno mezza palla, quando sarete al governo, per fare una dichiarazione del genere?"

Alla fine gli attributi sembra che li abbiano tirati fuori:
www.ilfattoquotidiano.it/.../4352075
"Centinaio (Lega): “Il presidente? Decidono i due leader”"
"Nel tardo pomeriggio telefonata al Quirinale e la conferma: “Un solo nome, e sarà politico”"

Mi pare che delle opinioni di Re Sergio su chi debba o non debba essere il premier se ne infischino, come è sacrosanto che sia.
Fin qui debbo dire che apprezzo molto. Adesso vediamo che nome faranno.


C'è chi dice che abbiano reso il nano delinquente candidabile proprio per fare da premier:
www.maurizioblondet.it/.../
"
Il tribunale di sorveglianza di Milano: il venerdì pomeriggio. Con due mesi di anticipo rispetto al calendario (doveva decidere a giugno). Nel cuore delle trattative per il nuovo governo – che fa? Lava il Cavaliere da tutti gli effetti della condanna subita nell’agosto del 2013 per frode fiscale Mediaset.

“La clamorosa decisione – dicono i media – consente insomma a Berlusconi di tornare in campo a pieno diritto, candidandosi fin da subito se, per esempio, fallisse il nascente governo Lega-5Stelle e si andasse alle urne per luglio o settembre”.
Eccolo lì, l’uomo col profilo presentabile al prossimo G7, l’uomo con esperienza nei consessi internazionali, l’uomo col suo peso politico – anche se, oddio, noi vecchi ci ricordiamo che nei consessi internazionali la sua “esperienza” non fu memorabile"

A me sembra una barzelletta...i 5 stelle sono allergici al nano pederasta. Non vedo proprio come si possa pensare che possano indicarlo come premier.
Longoni
#26 Longoni 2018-05-14 00:55
"non essersi mai piegata ossequiosamente..". L'affare delle portaelicotteri Mistral?? Quanti milioni persi? Quanti posti di lavoro in tempo di crisi? E la credibilità della Francia come fornitore che onora i contratti.
mabel
#27 mabel 2018-05-14 20:46
Trump dovrebbe stare attento, molto attento!
Si avvicina sempre più il momento della nuova pearl harbor...
Un nuovo attentato al presidente usa-canaglia sarebbe un bel pretesto per scatenare la guerra...
E quando si gioca assieme ad isramerda bisogna stare molto attenti....
Maurizio Antolini
#28 Maurizio Antolini 2018-05-14 21:32
#27 mabel
Citazione:
E quando si gioca assieme ad isramerda bisogna stare molto attenti....
Trump e' veramente un idiota, per non dire di peggio, l'accopiata poi con israMERDA, (come giustamente la definisci tu), e' come mettere un fiammifero vicino alla benzina.
Questo ritardato pensa di stare a giocare a Risiko, non ha ancora capito forse che nella realta' dopo non rimetti tutto nella scatola, le cose stanno in modo totalmente diverso.
Calipro
#29 Calipro 2018-05-14 21:40
#27 mabel

Se avessero voluto, la guerra sarebbe già scoppiata senza alcun problema, come si è visto dalla pantomima dell'"attacco chimico" in Siria e bombardamento successivo.
Non hanno più alcun bisogno che la scusa ufficiale sia verosimile e del resto non ci crede ormai più nessuno, quindi è, diciamo, solo una proforma.

Il problema vero è che non sono sicuri di vincere, anzi ci sono ottime probabilità che perderebbero miseramente e certa gente non avrebbe più una tana sicura in cui rintanarsi.

E non è solo per la tecnologia militare russa che si dimostra sempre più soverchiante oppure per la sostenibilità di una guerra vera per degli indebitati fino al collo come gli yankee.

Il problema è che per TUTTO il mondo non anglosassone e non ebreo gli yankee ormai sono solo un costo. Tra l'altro sempre maggiore.
Perciò il pericolo che che i bullizzati colgano la palla al balzo per eliminare il bullo una volta per tutte è più che concreto.
Del resto c'è già la nuova coppia di bulli (Cina + Russia) che si comportano meno peggio e sono, insieme, più grossi. Perché non saltare sul carro del vincitore?
Tizio.8020
#30 Tizio.8020 2018-05-15 00:53
Citazione:
#9 ARULA 2018-05-11 22:26
La lezione del professor Becchi a Mattarella dopo le sue esternazioni contro i partiti cosiddetti populisti e contro la volontà del popolo sovrano:

Citazione:

Mattarella è rappresentante di un potere neutro all’interno dello Stato. Se il governo Lega-M5S vuole assumere un’impronta “sovranista”, lui non può dire nulla. Anzi, dovrebbe riflettere, perché sovranismo significa difesa della sovranità popolare sancita dalla Costituzione.
Becchi si sbaglia , e di grosso!
Mattarella è "rappresentante" sì, ma di un potere ESTERNO.
E se c'è una cosa che non permetterà mai, è proprio un Governo Sovranista...
Ghibellino
#31 Ghibellino 2018-05-18 21:54
Beh... certo non è l'Italia... ma dire che la Francia non è serva degli USA o non lo è mai stata, è troppo grossa! Diciamo che è una sciocca alleata! Sono dai tempi dell'indipendenza americana che le forze della massoneria americana e francese se la intendono! Senza il sostegno francese (vi ricordate di La Fayette?) difficilmente l'America sarebbe nata! Questa creatura (gli USA) massonica, ha usufruito del sostegno dei poteri forti, ben prima che questi scatenassero la Rivoluzione in Francia, anche se da un pezzo avevano fatto di essa, il loro centro di diffusione mondiale, forse meglio dell'Inghilterra stessa, che aveva dato i natali alla massoneria sovversiva!

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO