Forum

    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Io trovo un'incredibile somiglianza anche tra questi 2 individui :woa: Siamo accerchiati dai Busòn!...
    • Autore ZORG
    • 22/03/2019 18:01
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Non si chiama Tom Busoni, nessuno conosce il suo vero nome, ma aldiquà della fascia di asteroidi è...
    • Autore Nomit
    • 22/03/2019 17:56
    • Avatar di Cum grano salis
    • lc2mars
    • Ciao Calipro!! Grazie per l'interesse verso il nostro progetto. In questo momento non ho molto tempo, ma...
    • Autore Cum grano salis
    • 22/03/2019 11:44
    • Avatar di Calipro
    • lc2mars
    • Ragazzi ma avete pensato a come dividere lo spazio con Burioni e il suo equipaggio?
    • Autore Calipro
    • 21/03/2019 22:07
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Abbiamo perso Mc Kenzie, un valido collaboratore del progetto lc2mars. Era partito alla volta di Giove per...
    • Autore ZORG
    • 21/03/2019 21:40
    • Avatar di Cum grano salis
    • lc2mars
    • Eccomi qui, son tornato! Sono riuscito finalmente a liberarmi da una situazione complicata che mi...
    • Autore Cum grano salis
    • 21/03/2019 19:43
    • Avatar di Aigor
    • Analisi crollo Ponte Morandi
    • @Fran Da Codacons una risposta automatica, dall'ing. Nazaria nulla… vabbè. Non so se era meglio non...
    • Autore Aigor
    • 20/03/2019 11:11
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • .. Alla fine MM, per contenere le spese, ha preferito organizzare un buffet in una delle sue...
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 22:18
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Attendo un report dal direttore dell'intelligence, mi fido solo del suo giudizio. :fedora: Quella...
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 22:06
    • Avatar di marocg
    • Prossimo Pretesto
    • I pizzinari: World for U.S.A. "Pay protection money", https://it.wikipedia.org/wiki/Pizzo_(mafia) ......
    • Autore marocg
    • 19/03/2019 20:00
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Perché dici così, non vedi che si tratta di un omone tutto d'un pezzo? :question:
    • Autore Nomit
    • 19/03/2019 16:28
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Tom El Busòn? :laugh: Non voglio nemmeno immaginare il genere di esplorazioni di Tom El Busòn. :axe:
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 14:53

Commenti Recenti

rss

Sui media americani non si parla d'altro. Dall'oggi al domani, senza alcun preavviso e senza una dichiarazione formale, Trump ha annunciato che "è ora di ritirarsi dalla Siria". "Abbiamo sconfitto l'ISIS - ha detto il presidente - e quindi non abbiamo più motivo di restare in quel paese."

Le dichiarazioni di Trump hanno mandato su tutte le furie gli uomini del Pentagono, che evidentemente leggono la mossa come una chiara dichiarazione di sconfitta, visto che il loro scopo non era affatto quello di sconfiggere l'ISIS (che è in realtà una creazione dell'occidente) ma quello di rovesciare il governo di Assad. L'ISIS era soltanto il grimaldello architettato appositamente per avere la scusa di entrare militarmente in Siria.

Ma da quando la Russia è intervenuta nel conflitto, appoggiando il presidente siriano, è stato chiaro che rovesciare Assad sarebbe stato molto più difficile.

A Mosca però sono troppo saggi per abbandonarsi a festeggiamenti prematuri. Alcuni salutano positivamente la decisione di Trump, mentre altri temono che questa possa essere solo una mossa per permettere un plausible denial, ovvero una giustificazione plausibile per un colpo di coda da parte dei cosiddetti "ribelli moderati": in altre parole, finchè c'erano gli americani a controllarli, questi ribelli non potevano compiere azioni troppo scellerate - come ad esempio bombardare i siriani con un attacco chimico - senza che la responsabllità ricadesse sugli americani stessi. Ora invece, in assenza del controllo, questi potrebbero avere mano libera per compiere chissà quale strage contro i civili.

In ogni caso, la decisione di Trump va ad inserirsi nel quadro più vasto del disegno imperialista americano, e dimostra ancora una volta come l'attuale presidente non sia affatto asservito ai poteri forti, ma sia una mina vagante che gli stessi poteri forti cercano di tenere sotto controllo.

Nel frattempo il Pentagono ha un altro piccolo problemino da risolvere: al momento di fare i bilanci, risulta che manchino al saldo la bellezza di 21 trilioni di dollari (trillion dollars), di cui 6,5 per il solo anno fiscale 2015. Ventuno "trillion dollars" equivalgono a 21 milioni di milioni di dollari. Non si sa dove siano finiti.

Quando è l'ultima volta che avete "perso le tracce" di una cifretta del genere?

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

Carbonaro79
#1 Carbonaro79 2018-12-20 12:50
#redazione
Quando è l'ultima volta che avete "perso le tracce" di una cifretta del genere?

Al pentagono 11settembre? Mi sembra
BELLINI
#2 BELLINI 2018-12-20 12:51
Se Trump dice che si ritirano probabilmente stanno trovando una scusa per attaccare.
Insomma "volevamo ritirarci ma non possiamo".
La situazione finanziaria è drammatica e una possibile copertura militare è molto probabile.

21 trilioni per il SOLO 2015 a me sembra impossibile.
peonia
#3 peonia 2018-12-20 13:11
Per me Trump è sempre più indecifrabile..... un giorno ne pensi una cosa, il giorno dopo mischia le carte e te ne fa pensare un'altra..... e così da quando è stato eletto, beato chi ha certezze... non so come farà!
peonia
#4 peonia 2018-12-20 13:14
"In ogni caso, la decisione di Trump va ad inserirsi nel quadro più vasto del disegno imperialista americano, e dimostra ancora una volta come l'attuale presidente non sia affatto asservito ai poteri forti, ma sia una mina vagante che gli stessi poteri forti cercano di tenere sotto controllo."

vuoi vedere che c'aveva ragione Magaldi? cosa alla quale avevo creduto.... può darsi che il suo comportamento "bipolare" sia proprio per confondere! :-P
peonia
#5 peonia 2018-12-20 13:18
"21 trilioni per il SOLO 2015 a me sembra impossibile."

Il problema è che noi pensiamo di capire e sapere grosso modo le cose....ma non mettiamo mai in ipotesi che invece non sappiamo un bel niente! chissà come li hanno spesi quei soldi, per quali fottuti esperimenti o altro... c'è un mondo dietro l'apparenza
BELLINI
#6 BELLINI 2018-12-20 13:24
Secondo me Trump è il presidente perfetto.
Un outsider che si proclama contro i poteri forti per poi esserne una pedina totalmente sotto controllo.
Sì, ha le sue idee, sui vaccini come fa a non avere un'idea? Gli basta guardare suo figlio e sa ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
Però sa che il Presidente degli Usa ha un potere limitato e che tutte le decisioni vengono prese da altri.
Il Presidente è una maschera, non è la mente. Altri volevano essere la mente e sono finiti orizzontali.
Trump è un giocatore di poker. Bluffa continuamente, ogni tanto lascia intendere qualcosa, ma è dalla campagna elettorale che fa battute spiazzanti per poi seguire lo stesso percorso strategico che i poteri forti hanno deciso.
Mica voleva uscire dalla Nato? Ahahahah
Occhio che qua stanno preparando qualcosa di spaventoso.
BELLINI
#7 BELLINI 2018-12-20 13:31
Forse 21 trilioni fino al 2015
21 trilioni solo nel 2015 è impossibile perché il pil americano nel 2015 era meno di 21 trilioni e non è stato fatto al 100% da spese militari.
redazione
#8 redazione 2018-12-20 13:36
Chiedo scusa, avevo letto male:"The $21 trillion includes $6.5 trillion unaccounted for at the Pentagon in 2015 ALONE".

Ora correggo l'articolo.
BELLINI
#9 BELLINI 2018-12-20 13:42
Comunque un'altra spiegazione è la possibilità che Trump abbia fatto quella dichiarazione per strappare alla Francia un impegno più cospicuo o una contropartita.
È abbastanza consolidato che i più accaniti contro Assad siano i francesi.
Pavillion
#10 Pavillion 2018-12-20 14:01
Rimosso
Riportato in Commenti Liberi.
Marzo
#11 Marzo 2018-12-20 14:14
Penso che il clamoroso ammanco di soldi sia dovuto alla realizzazione di Quota 100 e reddito di americananza :)
Andoram
#12 Andoram 2018-12-20 14:20
Non si soffre di vertigini altrimenti saremmo da tempo precipitati nel baratro... siamo, e chissà fino a quando, pericolosamente sull'orlo.
Marzo
#13 Marzo 2018-12-20 14:38
Secondo Freedonia siamo molto vicini all'orlo.
afabbri73
#14 afabbri73 2018-12-20 14:38
Citazione:
Nel frattempo il Pentagono ha un altro piccolo problemino da risolvere: al momento di fare i bilanci, risulta che manchino al saldo la bellezza di 21 trilioni di dollari (trillion dollars), di cui 6,5 per il solo anno fiscale 2015. Ventuno "trillion dollars" equivalgono a 21 milioni di milioni di dollari. Non si sa dove siano finiti.
.
Difficile da spiegare ma non è strana come cosa. E' tipo il versamento di capitale: se io come privato verso soldi nelle casse della mia azienda, contabilmente risultano un debito. che diventa successivamente patromonio quando faccio rinucia di credito. Al Pentagono, purtroppo, non manca nulla.
E poi ricordati che periodicamente rinnovano gli armadi, e i vestiti vecchi li buttano, non li riciclicano, vedi ad esempio i raid in Siria. Anche il rinnovo degli armamenti ha un costo, oltre quello per l'acquisto anche quello per lo smalitmento.
Sertes
#15 Sertes 2018-12-20 14:50
Siamo alla tempesta perfetta, anche solo per gli eventi nel mondo industriale:

1) Trump fonda lo Space Command. In pratica regala ai militari la responsabilità unica delle azioni militari spaziali e quindi toglie la competenza agli affari in nero
2) I militari annunciano il ritiro unilaterale degli Stati Uniti dal trattato di non proliferazione nucleare
3) Putin annuncia che saranno costretti a prendere provvedimenti... e i russi non perdono occasione per illustrare i loro missili ipersonici
4) Trump annuncia il ritiro delle truppe dalla Siria, che ricordiamoci non dovrebbero nemmeno esserci
5) Saltano i conti del Pentagono, fin dai 2.3 trilioni irrintracciabili della vigilia del 9/11, siamo arrivati a 21 trilioni
6) Francia in fiamme, la presidenza rischia di capitolare
7) In Inghilterra in fortissimi contrasti sulla mancata brexit
8) I contrasti economici e militari USA - Cina sono sempre più serrati

Beh, buon natale e un sereno anno nuovo!!
starburst3
#16 starburst3 2018-12-20 15:27
Un ammanco di 21 trilioni di dollari?? A parte che sembra di sentire paperon de paperoni che conta i suoi soldi, per forza che l'isis e' stato sconfitto,con questi buffi (debiti) per quelli oltre il gra, il piu' potente degli eserciti o si inventa una guerra o si ritira su posizioni strategiche o addirittura cosa impensabile!!!Si sbarazza del suo presidente.
Ma forse il ritiro dell'esercito regolare nasconde, come dice anche l'articolo della redazione,la voglia di buttare tutto in "caciara" (confusione) per quelli oltre il gra e trasformare la guerra ufficiale in guerra per bande dove tutto e' permesso.
Putin dal canto suo manda a dire all'occidente e alla nato che le armi nucleari le ha anche lui,prorogando ancora una volta la fine del mondo, con tanto dispetto tra gli altri di marco sorcetto travaglio, il quale dopo avere sputato addosso e' il caso di dirlo al reporter Bianchi e alle sue domande piu' che leggittime sulla mancanza dal fatto quotidiano su cui scrive anche quel trotzkista rincoglionito di cannavo',di una seria informazione sulla politica internazionale ,ribadisce se ancora c'e' ne fosse il bisogno, specialmente a quelli che....ma no, in fondo e' buono qualcosa ogni tanto la pubblica,(tipo quello che si diceva di mentana prima che si schierasse apertamente con il mainstream), che lui sta' con la nato, con usa,gb,istraele,qualsiasi cosa decidano, del resto la fede e' fede,perbacco!!!!

IN RED WE TRUST
di gaia
#17 di gaia 2018-12-20 15:34
#Peonia: Trump è indecifrabile perchè TUTTO quello che sappiamo di lui viene filtrato e travisato dalla stampa mainstream
Roberto70
#18 Roberto70 2018-12-20 15:51
Putin dice all’europa di non lamentarsi troppo se gli arrivano i missili

Putin: 'Mondo sottovaluta rischio catastrofe nucleare'
Conferenza stampa a Mosca con 1.700 giornalisti accreditati



ansa.it/.../...
clausneghe
#19 clausneghe 2018-12-20 16:11
Beh, i Russi per bocca di Putin, che ha parlato per ore, nella tradizionale conferenza stampa di fine anno,mandano a dire che non si fidano.
In fin dei conti,ha detto Putin, sono 17 anni che dicono di ritirarsi dall'Afghanistan, ma sono ancora lì..
Putin ha anche detto che noi Europei prendiamo troppo alla leggera il rischio di una catastrofe nucleare che incombe su di noi. :-?
fringui87
#20 fringui87 2018-12-20 16:24
ma che dite il PIL USA e'

19,39 migliaia di miliardi USD (2017)
•Stati Uniti d'America
19,39 migliaia di miliardi USD

e la spesa militare annuale e' 610 miliardi

avranno perso 21 miliardi non diciamo sciocchezze
afabbri73
#21 afabbri73 2018-12-20 16:31
Citazione:
#20 fringui87 2018-12-20 07:24 ma che dite il PIL USA e' 19,39 migliaia di miliardi USD (2017) •Stati Uniti d'America 19,39 migliaia di miliardi USD e la spesa militare annuale e' 610 miliardi avranno perso 21 miliardi non diciamo sciocchezze
sono 21 trillioni, ergo 21 mila miliardi di dollari """in 11 anni""""
FranZeta
#22 FranZeta 2018-12-20 16:41
Citazione:
Nel frattempo il Pentagono ha un altro piccolo problemino da risolvere: al momento di fare i bilanci, risulta che manchino al saldo la bellezza di 21 trilioni di dollari (trillion dollars), di cui 6,5 per il solo anno fiscale 2015. Ventuno "trillion dollars" equivalgono a 21 milioni di milioni di dollari. Non si sa dove siano finiti.
La cifra in ballo è talmente fuori scala che ho controllato un po' meglio, e le cose effettivamente non stanno così. Vorrei infatti ricordare che "21 trillion dollars" sono precisamente il debito pubblico americano, mentre il bilancio annuale della difesa non supera i 700 miliardi di dollari (0.7 trillion). Questo il documento ufficiale che rappresenta la fonte originale:
media.defense.gov/.../DODIG-2016-113.pdf
Quello che risulta dal rapporto, che ho sfogliato velocemente e magari qualcuno si prenderà la briga di leggere meglio, è che al Army and Defense Finance and
Accounting Service Indianapolis (DFAS Indianapolis)
hanno fatto un gran casino col loro software gestionale. Questo dovrebbe raccogliere dati contabili da tutte le fonti della Difesa e metterli insieme in modo coerente, con la tracciabilità di ogni operazione. Quei 6.5 trillion dollars che mancherebbero per il solo anno fiscale 2015 non sono i soldi spariti, ma la somma aritmetica di tutte le voci che non sono adeguatamente importate dal loro sistema, a prescindere dal segno.

Cioè per esempio se una cifra X passa da un ufficio all'altro del Dipartimento della Difesa, ma il software non importa correttamente l'operazione, risulterà un "ammanco" di una cifra 2X, anche se nella realtà non è scomparso niente. Quindi immaginiamo cosa succede al budget iniziale che viene via via suddiviso e passa a sezioni sempre più piccole della Difesa, se ci sono problemi di importazione dati la stessa quantità di denaro viene contabilizzata n volte, ed è in questo modo che si arriva ai 21 trilioni di dollari (per il periodo 1998-2015).

Certo, con una revisione dei conti così è facilissimo far sparire i miliardi, però far sparire i trilioni è un po' fuori scala.
BELLINI
#23 BELLINI 2018-12-20 17:42
Non c'è niente da fare: Putin è ad un altro livello.
Sì siamo sull'orlo del baratro.
La più grande crisi economica dalla caduta dell'impero romano è alle porte.
Sì siamo sull'orlo del baratro, il rischio di un conflitto mondiale non è mai stato così alto dalla fine della seconda guerra mondiale
El_Barbudo
#24 El_Barbudo 2018-12-20 17:47
quindi, per riassumere:

gli Americani vanno da qualche parte per un qualche motivo e mezzo mondo chiede che se ne vadano perché ci sono dei dubbi sui loro motivi, poi, quando finalmente decidono di andarsene perché non hanno più motivo per stare lì, mezzo mondo pretende che rimangano perché ci sono dei dubbi sulle motivazioni del loro ritiro.
Certo che non siete mai contenti... e poi gli fate pure le pulci su quanto hanno speso per le vacanze!!! :hammer:
horselover
#25 horselover 2018-12-20 17:49
non ci credo che si ritirano, lo fanno solo quando qualcuno li caccia a pedate
starburst3
#26 starburst3 2018-12-20 17:49
#6 BELLINI
Citazione:
Però sa che il Presidente degli Usa ha un potere limitato e che tutte le decisioni vengono prese da altri.
Il Presidente è una maschera, non è la mente. Altri volevano essere la mente e sono finiti orizzontali.
Vuoi vedere che quello che conta veramente negli usa e' il segretario di stato? ;-)

IN RED WE TRUST
BELLINI
#27 BELLINI 2018-12-20 18:12
Ho solo un dubbio: assisteremo prima al collasso di Wall Street o all'avviso del conflitto bellico?

Paragone con la Seconda guerra mondiale
1929 crollo di Wall Street
1933 Hitler prende il potere
1937 in 6 mesi Wall Street perde il 50%
1939 Hitler incomincia la guerra per evitare l'insurrezione popolare

Chi ghigliottina ha paura di venire ghigliottinato al turno successivo.
ivi.72
#28 ivi.72 2018-12-20 18:57
#27 BELLINI


Citazione:
1939 Hitler incomincia la guerra per evitare l'insurrezione popolare
Hitler si riprese i territori tedeschi passati sotto il controllo polacco per difendere le popolazioni tedesche.

La seconda guerra mondiale però l'hanno iniziata francesi e inglesi.
ivi.72
#29 ivi.72 2018-12-20 19:00
Trump segue il suo programma elettorale che prevedeva il disimpegno dalle guerre inutili.

Rimane il dubbio se sia un genio o un scemo di guerra ma come fa notare qualcuno che ha postato prima di me noi vediamo Trump attraverso i filtri creati da chi non lo voleva alla casa bianca.
branzac
#30 branzac 2018-12-20 19:14
Citazione:
Franzeta

Quindi immaginiamo cosa succede al budget iniziale che viene via via suddiviso e passa a sezioni sempre più piccole della Difesa, se ci sono problemi di importazione dati la stessa quantità di denaro viene contabilizzata n volte, ed è in questo modo che si arriva ai 21 trilioni di dollari (per il periodo 1998-2015).
Abbi pazienza, stai praticamente dicendo che per la bellezza di 18 anni non sono riusciti a sistemare un problema a livello di software gestionale?

E soprattutto, se è un problema di software, come mai l ' aereo del pentagono ha fatto tutta quella manovra per centrare il famoso ufficio relativo all ' ammanco di 2,3 trilioni?
FranZeta
#31 FranZeta 2018-12-20 19:19
@braznac
Dai un'occhiata al documento linkato, che si riferisce al solo esercizio 2015. Mi spieghi come fa ad esserci un ammanco di 6 trilioni e rotti se l'intero budget per la difesa è un decimo di quella cifra? È chiaro che che quei numeri fuori scala non possono essere soldi spariti.
SLG
#32 SLG 2018-12-20 19:24
Trump = briscola, la matta
Tramp = vagabondo, barbone, girovago, pezzente

C'avrà pure un fottio di petroldollari ma resta pur sempre un pezzente vagabondo che mette i bastoni tra le ruote alla doomsday organization, perchè maldestro, non per altro.
Pensoso
#33 Pensoso 2018-12-20 20:17
anche secondo me è un bluff;
sicuramente queste dichiarazioni gli portano molte ulteriori simpatie dei suoi connazionali, poi bisogna vedere nei fatti come si comporta; inoltre, una cosa è lasciare un teatro di guerra come Iraq o Afghanistan, in cui c'è una sola coalizione internazionale (guidata proprio dagli Usa), altra cosa è lasciarne uno in cui si scontrano, più o meno direttamente, almeno tre coalizioni internazionali diverse.
sul fatto che Trump sia una mina vagante, sono d'accordo, ma non penso lo sia sempre ed in tutti gli ambiti, ma qualche volta, ed in qualche ambito
edo
#34 edo 2018-12-20 21:05
Ora ri-buttano giù le torri gemelle... tanto con i giornalisti-vermi in circolazione non è mica un problema mettere in circolazione balle e l'allenamento a crederci... c'è 8-)
redribbon
#35 redribbon 2018-12-20 21:24
Il piano di Washington e di Tel Aviv di rovesciare il governo siriano è fallito ed è andato a vuoto anche quello di creare un governo fantoccio come anche è stato mancato l’obiettivo di dividere la Siria, in particolare di creare uno stato sunnita (un califfato) nel nord dove ci sono i pozzi di gas e petrolio, tanto quanto la pretesa della creazione di una entità curda.
Gli USA avevano due alternative: continuare a proteggere Israele continuando ad appoggiare uno stato curdo che sarebbe stato attaccato dalla Turchia, oppure lasciare il campo. Hanno preferito la seconda ipotesi. Rischiavano un nuovo Vietnam con una fuga precipitosa, meglio sbandierare una presunta vittoria sull’ISIS a cui non crede nessuno.

www.controinformazione.info/.../
mg
#36 mg 2018-12-20 21:35
Fermi tutti! La versione di trombetta è già cambiata: twitter.com/.../.... Evidentemente l'ISIS in un giorno si è già ripresa. :perculante:

Comunque sembra che qualcosa stiano ritirando, si parla di un 150 camion di materiale passati in Iraq, c'è chi dice che SDF passerà sotto l'ombrello turco ma anche chi dice che dopo l'annuncio del ritiro vogliano iniziare a trattare con Damasco.

Difficile capire cosa c'è sottotraccia, come al solito c'è troppo fumo.
SLG
#37 SLG 2018-12-20 22:03
I soldi che ammancano ovviamente li hanno spesi per comprarsi la gente che decide, in patria, per il resto del pianeta sai che gli costa stampare moneta come dei falsari.
Primus eccetera
#38 Primus eccetera 2018-12-21 04:35
#28 ivi.72
Ma ti prego.
Citazione:
La seconda guerra mondiale però l'hanno iniziata francesi e inglesi.
Evitiamole, ste cazzate. Io sono anglofobo peggio di un idrofobo ma non si può distorcere la storia fino a questo punto.
La seconda guerra mondiale e' iniziata con la quarta spartizione della Polonia, che aveva poco e niente a che fare con le rivendicazioni tedesche sulle iniquità della pace di Versailles (corridoio di Danzica etc).
E' stata solo il logico complemento dell'alleanza tra nazisti e comunisti russi (patto Ribbentrop-Molotov). Che scocci alle sinistre pazienza. E' storia. E si è trattato di una duplice aggressione, da ovest e da est. (Incidentalmente: Ribbentrop ha perso ed e' stato impiccato a Norimberga. Molotov ha vinto e non è stato impiccato)
Che poi l'intesa (inglesi e francesi), tra le abiure dei rispettivi partiti comunisti,i ci abbia messo becco e cotenna, è un altro discorso.
Possibile che dopo ottant'anni si sia ancora così ignoranti della nostra storia? Studiatevela, cazzo.
Sertes
#39 Sertes 2018-12-21 06:07
Citazione ivi.72:
Hitler si riprese i territori tedeschi passati sotto il controllo polacco per difendere le popolazioni tedesche.

Povera stella, ha invaso la Polonia ma a fin di bene!!
starburst3
#40 starburst3 2018-12-21 07:24
#35 mg
Citazione:
Fermi tutti! La versione di trombetta è già cambiata: Difficile capire cosa c'è sottotraccia, come al solito c'è troppo fumo.
Bisognera' attendere le decisioni di pompeo, il vero comandante della politica estera degli usa, a mio avviso il vero presidente.(Come tutti i segretari di stato statunitensi) almeno da quando la politica estera degli states conta piu' di quella interna. :roll: Lui ha il dente avvelenato con l'iran,figurarsi se lascia campo libero agli ayatollah in Siria!

IN RED WE TRUST
starburst3
#41 starburst3 2018-12-21 08:09
#38 Primus eccetera
Citazione:
(Incidentalmente: Ribbentrop ha perso ed e' stato impiccato a Norimberga. Molotov ha vinto e non è stato impiccato)
Forse e' giusto cosi', hai mai sentito parlare di bottiglie ribbentrop? :-D

IN RED WE TRUST
GianRa
#42 GianRa 2018-12-21 08:35
L'idea che il mondo potesse essere unificato sotto la bandiera dell' ONU con gli USA a fare da Carabinieri e la massoneria finanziaria a fare da banca centrale si è spappolata , sta crollando su se stessa , come una costruzione di cartone che alle prime piogge si squaqquera riducendosi a poltiglia maleodorante.

Il mondo di cartastraccia costruito da Breton Woods in avanti sta finendo.

Finirà in una guerra colossale ?

Intanto chi può sta comprando case e terreni in Nuova Zelanda, cercando di scappare dall'imminente disastro che presumibilmente interesserà il vecchio e il nuovo mondo.

Io non voglio credere che succeda , ma gli psicopatici al potere non sono certamente un deterrente
mg
#43 mg 2018-12-21 11:31
#41 starburst3

Più che altro aspetto di vedere cosa succede sul campo, le chiacchiere pubbliche sono solo chiacchiere pubbliche.
Melville
#44 Melville 2018-12-21 11:40
Trump sarà anche ondivago, però non dimentichiamo che è sottoposto a una pressione e a dei veri e propri ricatti, di cui conosciamo solo la punta dell'iceberg, da parte dell'apparato intelligence e militare Usa
ivi.72
#45 ivi.72 2018-12-21 11:48
#38 Primus eccetera
#39 Sertes

Inglesi e francesi sarebbero intervenuti per salvare la Polonia, come vorrebbero farci credere i libri di scuola.

Che fine ha fatto la Polonia? eh niente i polacchi sono finiti nella merda (decenni di comunismo ti conducono nella merda) perchè si fidarono di inglesi e francesi.

Quindi sono francesi ed inglesi ad aver preso la Polonia a pretesto per scatenare la seconda guerra mondiale.
Pavillion
#46 Pavillion 2018-12-21 11:49
L'ora ti punta
Dopo la Siria l'Afghanistan.
Trump annuncia

repubblica.it/.../?ref=RHPPBT-BH-I0-C8-P9-S1.8-T1
saccente
#47 saccente 2018-12-21 11:57
#25 horselover
concordo

Trump è uno stratega, il "Mourinho" della geopolitica. Il ritiro era prevedibile, sono nati nuovi accordi di distribuzione del greggio e non può contare più sulla Turchia, come prima, l'investimento era già a rischio.
miles
#48 miles 2018-12-21 13:09
Mentre molti qui, sono predisposti per la complicazione endemica di qualunque sospiro o vagito di essere sulla terra,
io sono un semplificatore naturale.
Sicuramente molte faccende riguardanti il potere sono indotte, e controllate, sarebbe puerile pensare il contrario.
Però ce ne sono altre che sfuggono da ogni logica che noi vorremmo "razionale" e sono semplicemente conseguenziali delle situazioni
storiche, politiche ed economiche.
Che gli usa siano un impero allo sbando, non penso sia una novità di questi ultimi minuti, e uno come Trump, altri non è che la manifestazione
pratica di questa discesa.
Mi piace pensare agli usa,come l'evoluzione moderna dell'impero romano.
Le similitudini si sprecano, e la fine di Roma iniziò, con la difficoltà di controllare le regioni remote, e l'esigenza di insediare (con lo scopo poi miseramente fallito di controllarli) dei pazzoidi al comando della nave.
Il guaio è che, l'agonia sarà lunga e dolorosa.....
ivi.72
#49 ivi.72 2018-12-21 13:48
#48 miles

Citazione:
Mi piace pensare agli usa,come l'evoluzione moderna dell'impero romano. Le similitudini si sprecano, e la fine di Roma iniziò, con la difficoltà di controllare le regioni remote, e l'esigenza di insediare (con lo scopo poi miseramente fallito di controllarli) dei pazzoidi al comando della nave. Il guaio è che, l'agonia sarà lunga e dolorosa.....
L' impero romano crollò miseramente per colpa del cristianesimo che era in primis la religione delle elite romane che si fecero infinocchiare dai primi "cristiani" (cioè da giudei che avevano volgarizzato la loro religione razzista per adattarla ai gentili da sottomettere).
Il popolino non voleva il cristianesimo e qualcuno penso bene di sostituire quel popolino ottusamente politeista con le orde di barbari che, previa conversione al cristianesimo per entrarci, ne decretarono la distruzione in ogni senso (politico, culturale, economico, tecnologico).

Oggi abbiamo la globalizzazione, evoluzione del cancro cristiano, abbracciata dalle elite da qualche decennio ed imposta con la violenza a chiunque ovunque.
Ed abbiamo i nuovi barbari, i "migranti" (in Italia clandestini di ieri e di oggi + finti profughi).

Ma sui tempi non sono d'accordo con te.
L' impero romano impiego secoli per espandersi al suo massimo.
Gli americani ci hanno messo un secolo scarso per imporsi nel mondo.
L' impero romano caddè lentamente.
L' impero americano cadrà da un giorno all'altro, se cadrà come ci si augura per il bene del mondo.

Caduto l' impero romano nessuno costrui più strade, acquedotti ed altre infrastrutture di rilievo.
Oggi se cade lo zio sam, al netto di un eventuale guerra nucleare, il mondo continuerebbe ad avere tecnologie e uomini capaci per applicarle.
starburst3
#50 starburst3 2018-12-21 14:40
A proposito del "presidente" pompeo e della sua politica anti iran e anti venezuela...notizia che e' passata almeno per me in sordina...
Citazione:
Speciale difesa: Venezuela, ministero Esteri russo, paese oggetto di aggressione Usa
La Russia ha inviato 2 tu-160 come avanguardia per la difesa del venezuela, nel mirino di washington :

I due bombardieri Tu-160 sono parte di una squadriglia aerea russa atterrata lunedì all'aeroporto internazionale Simon Bolivar di Caracas e che parteciperà a esercitazioni congiunte per la "difesa" del suolo venezuelano. "Ci stiamo preparando a difendere il Venezuela fino all'ultimo palmo se necessario. Lo faremo con i nostri amici, che difendono le relazioni rispettose degli stati", ha detto il ministro della Difesa Vladimir Padrino Lopez accogliendo alla base aerea gli oltre cento membri dell'Aviazione militare russa. Le operazioni congiunte Russia-Venezuela 2018, ha segnalato il ministro, servono ad "elevare il livello di integrazione operativa dei sistemi di difesa aerospaziale di Russia e Venezuela". Due mesi fa, ha riportato Padrino Lopez citato dalla "Agencia venezolana de noticias" (Avn), Caracas ha ricevuto in visita ufficiale la "forza aerospaziale russa che ha combattuto il terrorismo in Siria".

La scacchiera e' in movimento,figurarsi se gli usa dopo la crisi dei missili a Cuba puo' permettere l'ingresso armato di altre potenze in quello che chiama il giardino di casa (sud America), forse il ritiro di truppe dal Medio Oriente presuppone un altro spiegamento?
Dopo la Siria Putin mostra i muscoli agli usa proprio sulla porta di casa.
Bisognerebbe preoccuparsi quando i contendenti non urlano e non minacciano via mainstream.

IN RED WE TRUST
Argo1
#51 Argo1 2018-12-21 15:39
Altra notizia passata in sordina, ma che trovo interessante, anche se non attinente al ventilato ritiro americano dalla Siria:
Israele darà in concessione il porto di Haifa ad una società di stato cinese, la Shanghai International Port Group.
Naturalmente questo non è stato molto gradito agli USA, anche perchè era proprio il porto dove ormeggiavano le navi militari americane.
jpost.com/.../...
El_Barbudo
#52 El_Barbudo 2018-12-21 16:26
@ Primus eccetera #38 et @ Sertes #39

Bah! Io una laurea in storia contemporanea ce l'ho e pure presa a massimi voti e non ci vedo niente di sbagliato nel dire che ad iniziare la II Guerra Mondiale siano state Francia ed Inghilterra. Tecnicamente è così.
La Germania ha invaso la Polonia mica il resto d'Europa; l'alleanza difensiva tra Inghilterra e Polonia era stata fatta apposta per scoraggiare i tedeschi dai loro propositi, e se magari vi riprendeste in mano un atlante storico magari notereste che qualche pretesa tedesca era anche legittima (secondo i canoni tracciati dalla società delle nazioni); poi magari potremmo anche discutere sul patto russo tedesco: pensate che c'è anche chi sostiene che sia stato una sorta di tranello orchestrato da Stalin per togliere ogni freno ad Hitler e spingere di conseguenza gli anglo-francesi ad entrare in guerra con la Germania (vedi "Storia del sistema sovietico" di Victor Zaslavsky ISBN 978-88-430-1911-3); si potrebbe dire in pratica che sarebbe stata la Russia ad iniziare la IIGM. Anche perché, piccolo dettaglio da non trascurare, anche a Stalin gli garbava di riprendersi la sua parte di Polonia, però a lui la guerra non gliela abbiamo fat... Ah no! noi sì, sono gli i gangli-francesi che non gliel'hanno fatta.
Insomma se ne possono dire di ogni a seconda dei punti di vista e degli ideali di partenza (e anche dei preconcetti).
Se vai a chiedere ai cinesi secondo me vi dicono che sono stati i giapponesi ad iniziare la guerra.
Poi, vediamo di non dimenticare qualche piccolo dettaglio di non secondaria importanza. I prodromi della IIGM stanno tutti proprio nel trattato di pace di Versailles che riconosceva la Germania come unica colpevole degli inizi della Prima Guerra Mondiale e perciò è stata severamente punita... per la serie: indipendentisti serbi "coadiuvati" dai servizi segreti di Sua Maestà, attentano alla vita dell'Imperatore d'Austria (molto probabilmente sono stati gli stessi servizi segreti inglesi), ma la colpa è della Germania (dove l'ho già sentita?). Anni fa lessi un articolo su un saggio storico degli anni '20 (o '30) che sosteneva che le responsabilità reali dell IGM fossero da imputare a Francia e Russia, purtroppo ho perso i riferimenti e non mi ricordo molto di quello che diceva (anzi se qualcuno mi potesse aiutare?), ma era una versione molto interessante.
Comunque, a Versailles, i Belgi e i Francesi spinsero per la pace cartaginese, gli Americani pretesero che gli europei sottostessero alla Società delle Nazioni da loro creata, ma alla quale essi non parteciparono*; imposero alla Germania perdite territoriali ed economiche tali che secondo gli Inglesi avrebbero portato alla ripresa della guerra. Li hanno portati alla fame, alla miseria più assoluta e l'hanno fatto con cognizione di causa e la colpa è di Hitler?! Dai! per favore, siate seri. Fra un po' ci verrete a dire che a riunificare l'Italia è stato Garibaldi?
Se volete parlare di storia, sarebbe meglio se metteste da parte pregiudizi e propaganda. Le responsabilità dell'inizio delal IIGM non risalgono solo a ciò che successe il primo settembre del '39, ma da molto più lontano, non a caso si parla di II Guerra dei Trent'anni (ed è una denominazione molto riduttiva).


* ci sarebbe da parlare anche del comportamento avuto nei confronti dell'Italia dagli Anglo-Americani giusto per ricordare che le responsabilità del ventennio fascista non risiedono tutte in casa nostra...
redazione
#53 redazione 2018-12-21 16:58
Sentite cosa dice Lindsey Graham sul ritiro delle truppe americane dalla Siria: "Sen. Lindsey Graham (R-SC), who sparred with Trump over the Syrian pullout, warned that an abrupt withdrawal is “a high-risk strategy” that could pave the way to “a second 9/11.”"

"Il Senatore Lindsey Graham (repubb.) che ha litigato con Trump sul ritiro dalla Siria, ha detto che un ritiro improvviso è una strategia ad alto rischio, che potrebbe spianare la strada ad un secondo 11 settembre".

rt.com/.../447093-us-troops-withdrawl-afghanistan

Se lo dice lui, possiamo stare certi che sa di cosa parla.
BELLINI
#54 BELLINI 2018-12-21 17:03
Eh sì, non credo che una mattina gli Usa si sveglino e dicano: "Abbiamo deciso di scatenare la terza guerra mondiale".
È certo che diranno: "Ci hanno attaccato, dobbiamo difenderci e salvare il mondo da questi bastardi (i russi magari)".
juss
#55 juss 2018-12-21 17:10
#redazione 53

Citazione:
#34 edo
2018-12-20 21:05
Ora ri-buttano giù le torri gemelle... tanto con i giornalisti-vermi in circolazione non è mica un problema mettere in circolazione balle e l'allenamento a crederci... c'è 8-)
prevedibili...già detto ieri qui passato in sordina...si apre ora il "tiriamo ad indovinare" su cosa troveranno dei futuri terroristi...passaporti, corani vari, allah non era al bar, testamenti, taxisti amici...
El_Barbudo
#56 El_Barbudo 2018-12-21 17:55
avete notato come il documento di identità di quello di Salisburgo non sia apparso magicamente, ma in compenso due giorni uno della banda che ha sgozzato quelle due scandinave in marocco si è miracolosamente perso il portafogli sul luogo del delitto? E' inutile, di Bossetti non ne fanno più...
horselover
#57 horselover 2018-12-21 18:01
stalin, che non si fidava di nessuno, incredibilmente si fidò di hitler di cui secondo me era un ammiratore, infatti dopo la fine della guerra stava preparando le purghe contro il cosmopolitismo (un altro modo per definire gli ebrei). del resto era un georgiano e per giunta venuto fuori da un seminario cristiano ortodosso quindi considerare gli slavi schiavi come teorizzava hitler (ma anche il resto degli anglosassoni) non lo disturbava. il suo "socialismo in un solo paese" è molto simile al "nazional socialismo"
horselover
#58 horselover 2018-12-21 18:03
i prossimi "terroristi" saranno russi o al massimo iraniani
starburst3
#59 starburst3 2018-12-21 18:47
Se fosse stato uno scambio di stati? Gli usa mollano la Siria i Russi abbandonano l'idea di mettere una base in Venezuela o in qualsiasi paese dell'America Latina che ne faccia richiesta?

IN RED WE TRUST
mike57
#60 mike57 2018-12-21 20:53
Probabilmente l'opinione che meglio si presta al motivo del ritiro USA

di Valentin Vasilescu

Una settimana fa sono state dispiegate a Deir Ez-zor, nella Siria orientale, due batterie di missili S-300. Subito dopo, nel nord-est della Siria l’intensità dei voli della Coalizione guidata dagli Stati Uniti è diminuita dell’80%. Dal 18 settembre nello spazio aereo siriano non ci sono stati raid dell’aeronautica militare israeliana.

Quali componenti della gestione automatizzata dello spazio aereo siriano impediscono le azioni israeliane e americane? La Siria ha ricevuto da 6 a 8 batterie S-300/PMU2, con raggio d’azione di 250 chilometri. I missili garantiscono la sicurezza degli aerei e degli obiettivi militari siriani. Queste batterie non sono però gli elementi più importanti.

La gestione è assicurata dal sistema di gestione automatizzato Polyana D4M1, imperniato su un’interfaccia che consente il funzionamento simultaneo di unità aeree e di difesa antiaerea siriane. Polyana D4M1 può coprire una zona di 800 chilometriquadri, seguire 500 obiettivi aerei e missili balistici e placcarne 250. Grazie a Polyana D4M1 i centri di comando dell’aereonautica militare ricevono anche informazioni esterne dall’aereo russo A-500 (AWACS) e dai satelliti di sorveglianza russi.

La memoria dei server di Polyana D4M1 immagazzina l’impronta radar di tutti gli obiettivi aerei, compresi i missili di crociera e l’aereo sedicente “invisibile” F-35. Quando un obiettivo aereo è intercettato da un radar in Siria, il sistema automatizzato Polyana mostra l’informazione su tutti i radar di rilevamento e i sistemi di guida degli aerei e dell’artiglieria antiaerea siriani e russi. Questo sistema automatizzato fa in modo che anche i missili siriani più vecchi, risalenti all’epoca sovietica (S-200, S-75, S-125, ecc.), diventino quasi altrettanto precisi degli S-300.

La rete Polyana D4M1 comprende anche il sistema Krasukha-4 per il disturbo degli apparecchi di navigazione NAVSTAR (GPS), di cui sono dotati i mezzi d’attacco (aerei, elicotteri, missili di crociera, bombe guidate ecc.).

Quale la conseguenza della messa in funzione di questa gestione automatizzata dello spazio aereo siriano?

Le basi militari USA in Siria sono formate soprattutto da truppe destinate a operazioni speciali, ossia da una fanteria leggera, senza blindati né sostegno d’artiglieria. Non potrebbero perciò resistere a un attacco terrestre dell’esercito siriano appoggiato dall’aviazione. Avendo acquisito la consapevolezza che l’aviazione USA non potrà superare la barriera antiaerea siriana senza perdite inaccettabili, ogni azione militare diventa inopportuna. Questa è la ragione che ha indotto gli Stati Uniti a dare l’annuncio del ritiro graduale dei suoi 2.000 soldati dalla Siria [1].

Contemporaneamente, la Turchia, sostenuta dalla Russia, si prepara a lanciare nel nord della Siria una nuova offensiva contro il YPG. Queste circostanze inedite faranno sì che l’esercito siriano combatterà a fianco dei turchi. Il YPG, addestrato e sostenuto dagli Stati Uniti, perderà rapidamente tutti i territori strappati allo Stato Islamico il quale, a sua volta, li aveva sottratti alla Siria.
www.voltairenet.org/article204434.html
BELLINI
#61 BELLINI 2018-12-21 21:03
google.com/.../...

Francia e Regno Unito resteranno impegnati in Siria
mg
#62 mg 2018-12-21 22:36
SDF chiede sostegno ai francesi e arrivano conferme del ritiro U.S. da Al-Tanf.

(fonti: prevalentemente southfront)
El_Barbudo
#63 El_Barbudo 2018-12-21 22:48
@ horselover

Stalin non si fidava di Hitler e viceversa, il sentimento era reciproco, anzi tutti e due erano ben consapevoli che lo scontro bellico tra i loro due paesi e le loro due ideologie era una cosa certa; semplicemente avevano due esigenze diverse con un punto di contatto. Hitler aveva bisogno di riprendersi lo spazio ad est, ovvero i vecchi territori dell'impero prussiano unito a quello austro-ungarico, Stalin rivoleva la Russia bianca (Polonia, bulgaria, Ucraina e così via), ma soprattutto assicurarsi la tranquillità sul fronte finlandese, entrambi avevano bisogno di non doversi scontrare tra loro per ottenere ciò che volevano. La Polonia era il punto geografico di scontro, Hitler aveva inoltre necessità di attaccare in fretta la Russia (un'attesa prolungata significava sconfitta certa, lessi una volta che Hitler fosse più che convinto che alla fine avrebbe prevalso il socialismo reale sul nazionalsocialismo), Stalin dal canto suo voleva rimandare lo scontro fisico più per opportunità politica che altro.
Il patto Ribbentrop Molotov va visto in quest'ottica. Poi si può discutere se si fosse trattato effettivamente di un bluff da parte di Stalin che ha fatto credere all'avversario di non essere pronto alla guerra o di una mossa azzardata da parte del tedesco che ha provato a mettere gli inglesi ed i francesi di fronte al fatto compiuto: "il vostro alleato mi ha dato via libera ad est, a voi il vostro alleato non piace, dei polacchi sappiamo benissimo che non ve ne frega una cippa lippa, volete davvero fare la guerra contro di me?"
starburst3
#64 starburst3 2018-12-22 07:18
#61 BELLINI
Citazione:
Francia e Regno Unito resteranno impegnati in Siria
Anche i contractors (mercenari) statunitensi resteranno per appoggio militare e logistico e dato che loro essendo molto numerosi e non essendo dell'esercito "regolare" possono fare quello che vogliono,soprattutto compiere false flag e scatenare una guerra per bande come quella che sta' insaguinando la Libia post Gheddafi.
Piu' che altro sembra un dispetto alla turchia per costringerla ad impegnarsi di piu' a livello militare cercando di farla scontrare con l'iran, cosa che non potra' accadere finche' al comando c'e' merdocan.

IN RED WE TRUST
redribbon
#65 redribbon 2018-12-22 10:58
@El_Barbudo

La II guerra mondiale è iniziata formalmente con l'invasione tedesca della Polonia,
politicamente i tedeschi l'avevano cominciata già da tempo, ad esempio il colpo di Praga di qualche mese prima.
Versailles non può essere la scusa per la guerra totale che i tedeschi hanno scatenato, perché si trattò da parte tedesca di una guerra per lo spazio vitale tedesco e quindi contro le popolazioni autoctone dei paesi invasi che dovevano essere spostate nel migliore dei casi o eliminate.

Le responsabilità occidentali diplomatiche,
oltre a quelle politiche cioè, Versailles, e, soprattutto, l'aver favorito l'insorgenza e la permanenza dei regimi nazisti e fascisti in chiave anti-socialismo che si andava diffondendo tra la gente,
consistono nell'aver rifiutato caparbiamente e continuativamente le pressanti richieste dell'URSS per un alleanza anti-tedesca, inoltrate e ricercate ripetutamente da Stalin per mezzo del ministro degli esteri Litvinov, ma anche dopo da Molotov,
finché l'URSS, non vedendosi garantita dagli occidentali rispetto ad un eventuale attacco tedesco, alla vigilia dello scoppio della guerra contro la Polonia, ha accettato l'offerta tedesca di non belligeranza, illudendosi che i nazisti potessero rispettare i patti.

a proposito dei tentativi di accordo con Gran Bretagna e Francia da parte dell'URSS, questi si possono leggere dopo
- Dal Patto di Monaco al Patto Ribbentrop-Molotov

www.resistenze.org/.../cust9m05-005777.htm
El_Barbudo
#66 El_Barbudo 2018-12-22 13:40
# redribbon #65

formalmente non abbiamo ancora una data certa sull'inizio del periodo di storia definito come moderna: 1453 con la caduta dell'Impero Romano d'Oriente o 1492 con la scoperta dell'America o 1448 con l'invenzione della stampa?.
Già il fatto stesso che mi utilizzi il termine formalmente dimostra che non hai inteso le obiezioni poste.
Il primo settembre 1939 è una data arbitraria usata convenzionalmente al fine di dare un percorso cronologico ai fatti avvenuti, in una chiave di lettura favorevole ai vincitori. Va bene a scuola, non in una discussione tra adulti. Teoricamente si sarebbero potute usare anche la data dell'Anschluss o addirittura la guerra civile in Spagna o anche il colpo di stato in Cecoslovacchia; magari anche l'inizio della guerra tra cinesi e giapponesi: se guerra mondiale deve essere, che guerra mondiale sia.
Invece di fermarti a quell'angolo di Europa, prova a guardare anche dalle parti dell'oceano Indiano e del Pacifico, là di tedeschi non ce ne erano, ma di inglesi e americani sì, entrambi alla ricerca del "loro" spazio vitale con i giapponesi "istruiti" nel modus operandi occidentali durante la restaurazione Meiji che pretendevano di fare uguale. O solo agli anglo sassoni è concesso di espandersi liberamente per il mondo?
L'invasione della Polonia fa parte di un unico percorso politico, ma è limitato alla Germania e ai paesi confinanti ad est. Un percorso che si fonda sui 150 anni di storia precedente. Pretendere che per queste pretese politiche, che ripeto, avevano un fondamento anche giuridico (secondo i dettami imposti dalla Società delle Nazioni) dimostrano solo faziosità e ignoranza: a Danzica c'erano tedeschi che parlavano tedesco, non c'erano polacchi, quelli furono fatti arrivare in massa più o meno come fece l'Italia in Libia.
Ma si sa, l'autodeterminazione dei popoli va bene solo quando fa comodo agli americani.
Ma avete tanta paura a prendere in mano un accidente di atlante storico?! Mai sentito parlare di Prussia? Ordine Teutonico (per andare un po' indietro)?
Davvero volete ignorare le responsabilità di Francia, Inghilterra, Russia e Stati Uniti riguardo alla ripresa dei combattimenti interrotti con un armistizio nel 1918 che non aveva risolto un bel niente se non porre le basi per la ripresa della guerra stessa?
Ma davvero ti credi che Stalin fosse una povera mammoletta spaventata da Hitler?
Stalin aveva capito che la Polonia sarebbe stato il passo successivo; lo sapevano anche FRA e ENG e per questo ci si erano alleate, speravano di mettere un freno alla GER, la quale se ne sbatteva di loro perché ingenuamente credeva di poter raggiungere degli accordi politici ad annessione avvenuta (in fondo ad Edoardo, Hitler gli garbava assai, Stalin no); chi la frenava era la RUS che aveva gli stessi obbiettivi: anche Stalin rivoleva il suo spazio vitale ad ovest che gli era stato tolto a Versailles, solo che lui non poteva rifarsi ai principi di autodeterminazione dei popoli.
Al che, gran mossa strategica di Stalin: si accorda per un patto di non aggressione con Hitler, in pratica gli da il via libera in Polonia e lascia che siano gli altri a scornarsi con la GER, tanto sa che è solo questione di tempo e poi dovranno scontrarsi tra di loro, ma a quel punto lo potrà fare con la "ragione politica" dalla sua parte.
Comunque, per ritornare a chi ha dichiarato guerra a chi, e quindi a chi ha iniziato la IIGM: 3 settembre 1939, Inghilterra, Australia, Nuova Zelanda e Francia dichiarano guerra alla Germania.
La Germania ha attaccato la FRA nel maggio del '40, 6 mesi dopo aver terminato le operazioni militari in Polonia, nel frattempo nessuno è intervenuto in aiuto dei polacchi, in compenso gli USA hanno cominciato a rifornire di armi a prezzo scontatissimo gli inglesi, ma è noto che gli americani risiedono tutti nei pressi di Gloucester...
Eh sì, la Germania ha iniziato la IIGM, un po' come dire che le responsabilità della guerra tra giapponesi e americani siano tutte dei giapponesi...
Si chiama Seconda Guerra Mondiale perché segue alla Prima e non vanno intese come due avvenimenti indipendenti: le ragioni della seconda risiedono nella conclusione della prima, al quale a sua volte vede le sue nella corsa al riarmo di fine XIX in seguito alla grande depressione economica e all'espansione coloniale delle grandi potenze europee al fine di accaparrarsi le risorse energitiche necessarie al progresso industriale del periodo. Separare i tre argomenti lo si può fare solo a scopo cronologico o ad utilità accademica per spiegare i fatti, ma se vuoi ricercare le responsabilità non puoi, parti sbagliato già in partenza. La Germania aveva le sue ragioni, l'Italia le sue, la Russia le sue e così via. Non c'erano dei fessi al comando o dei tiranni da B-movie hollywoodiano.
horselover
#67 horselover 2018-12-22 14:06
gli storici hanno cercato di far passare stalin come un grande stratega mentre è stato un pollo (senza offesa per i polli)
BELLINI
#68 BELLINI 2018-12-22 17:19
#66
Hitler ha incominciato la guerra ed Hitler aveva torto solo per un motivo: alla fine l'ha persa
Se l'avesse vinta saremmo qui a raccontare di come lui ha liberato il mondo dal colonialismo inglese e francese, di come ha reagito alla loro dichiarazione di guerra, di come ha messo in un angolo gli americani e i russi e la seconda guerra mondiale non esisterebbe nemmeno nei libri di Storia perché sarebbe semplicemente il secondo tempo della Grande guerra. La Germania non avrebbe perso mai una guerra nella sua Storia e i tedeschi sarebbero geneticamente superiori.
ivi.72
#69 ivi.72 2018-12-22 17:35
#68 BELLINI

Guardati questo video:

La strana cronologia della II Guerra Mondiale. G.P. Pucciarelli

www.youtube.com/watch?v=_vS-e1q7ASM
redribbon
#70 redribbon 2018-12-22 17:38
Citazione:
Il primo settembre 1939 è una data arbitraria
Il 1\09\1939 è la data di inizio delle operazioni militari con la guerra alla Polonia iniziata e portata avanti dai nazisti, poi coadiuvati dai sovietici una quindicina di giorni dopo.
Il fatto che i tedeschi potessero lamentare a ragione le condizioni dure di Versailles, e certi risultati sconvenienti del trattato come l'avere il territorio tedesco (la Prussia) diviso dal corridoio di Danzica, non giustificano minimamente la guerra contro la Polonia, tanto più che si trattò di una guerra di sterminio del popolo polacco! I tedeschi si occuparono di uccidere fisicamente gli intellettuali polacchi ed impedirne il riformarsi, i sovietici si occuparono di sterminare qualche migliaio di ufficiali militari a Katyn!
La questione del corridoio di Danzica fu usata da Hitler come mero pretesto, lui aveva già deciso che la questione andava risolta con la violenza ed annientando la Polonia come nazione, non era interessato a trattare la questione di Danzica, coi tempi della diplomazia, a trovare accordi futuri, voleva eliminarla e basta, la stessa cosa l'avrebbe fatta l'anno prima con la Cecoslovacchia se non fosse intervenuto Mussolini per mediare un accordo.
Hitler era specificatamente pericoloso, non era uno statista che faceva gli interessi della Germania e che si è trovato davanti la guerra come scelta inevitabile per la Germania, al contrario, ha portato coscientemente la Germania al disastro. Churchill l'aveva già inquadrato, bene, a differenza di Chamberlain che continuava a sperare e ricercare un accordo con Hitler piuttosto che con i bolscevichi, basti pensare che, ancora, il mese prima dell'attacco alla Polonia nei negoziati tra GB-Francia con l'URSS ricercati e voluti insistentemente dai sovietici, Chamberlain vi inviò personaggi secondari rispetto al ministro della Difesa e del capo di Stato Maggiore dell'URSS, che arrivarono lentamente, e con l'ordine di far procedere i negoziati molto lentamente,

Citazione:
La delegazione sovietica era guidata dal ministro della Difesa Voroscilov ed annoverava nelle sue file il Capo di Stato Maggiore, gen. Shaposnikov, a dimostrazione della serietà e dell’importanza che i russi attribuivano ai colloqui. Come è noto le delegazioni occidentali non erano rappresentate da figure d pari importanza. Il rappresentante inglese, Sir Reginald Drax, aveva ricevuto la precisa direttiva di far sì che i negoziati procedessero “molto lentamente” ed era stato spedito in Russia tramite un barcone merci preso in affitto che poteva avere la velocità di 13 nodi! L’ambasciatore russo a Londra, Maiski, non poté far altro che arrivare alla conclusione che “(Chamberlain) non vuole un patto tripartito. Gli servono solo dei negoziati sul punto di un’intesa, per vendere più care le sue carte ad Hitler”
la guerra non era inevitabile, è stata iniziata da quel pazzo megalomane di Hitler con la complicità dei militari ed industriali tedeschi.
Se la pensi diversamente dì un paio di ragioni per le quali la guerra nel 1939 era inevitabile per la Germania.
Haytham
#71 Haytham 2018-12-22 19:41
@redribbon

Citazione:
non giustificano minimamente la guerra contro la Polonia
Ti invito a leggere questo articolo ampiamente documentato. L'ignoranza non giustifica questo continuo recitare i mantra della propaganda post-bellica!

pocobello.blogspot.com/2014/09/lolocausto-di-58000-tedeschi-di-polonia.html
BELLINI
#72 BELLINI 2018-12-22 19:56
La guerra non era inevitabile per la Germania, ma lo era per Hitler.
Hitler non ha agito per incoscienza o per megalomania.
Hitler ha invaso la Polonia perché è stata la crisi del 1929 a portarlo al potere e sarebbe stata la crisi la crisi successiva ed imminente a fargli fare la fine che lui aveva fatto fare a suo predecessori.
E la situazione è molto simile a quella attuale.
Crisi del 2008 e la prossima crisi.
Se la Cina diventa LA superpotenza mondiale, che fine faranno gli Usa?
La guerra è inevitabile per gli Usa per mantenere l'egemonia
Haytham
#73 Haytham 2018-12-22 20:56
Citazione:
Hitler ha invaso la Polonia perché è stata la crisi del 1929 a portarlo al potere e sarebbe stata la crisi la crisi successiva ed imminente a fargli fare la fine che lui aveva fatto fare a suo predecessori.
Ma di che parli? La Germania si era slegata dal circuito finanziario capitalistico. O arriviamo persino a negare i freddi numeri del miracolo economico hitleriano? Su questo argomento si preferisce "giustamente" glissare, dacché la matematica non si disputa. *

Le uniche crisi sono quelle provocate ad arte dai soliti noti, nemici dei popoli e profittatori di guerra; come quella dei massacri dei civili tedeschi residenti in Polonia. Cos'era questa, se non una provocazione per gridare al mondo dell'invasione della Germania?

Guardate oggi: stanno provocando allo stesso modo la Russia con l'Ucraina e la Crimea. Il modus operandi è inconfondibile.

*altreinfo.org/.../...
BELLINI
#74 BELLINI 2018-12-23 08:44
#73
Il miracolo economico hitleriano era una bolla.
La gestione americana della crisi del 2008 e la politica economica e monetaria di Hitler dopo il fallimento dell'austerità post 1929 è identica.
Anche oggi in Usa parlano di disoccupazione ai minimi da 50 anni e bla bla bla ma è semplicemente una bolla e finirà col disastro economico o con una guerra per mascherare il disastro economico.
BELLINI
#75 BELLINI 2018-12-23 08:58
#73
Il miracolo economico hitleriano era una bolla.
La gestione americana della crisi del 2008 e la politica economica e monetaria di Hitler dopo il fallimento dell'austerità post 1929 è identica.
Anche oggi in Usa parlano di disoccupazione ai minimi da 50 anni e bla bla bla ma è semplicemente una bolla e finirà col disastro economico o con una guerra per mascherare il disastro economico.

Penso che dopo 80 anni, tutti possono riuscire a capire che la politica di Roosevelt non è stata altro che la riproposizione della bolla del 1929 come oggi negli Usa l'attuale ripresa è una riproposizione della bolla aggravata del 2008.
Perché la gente vota Trump? Perché l'attuale crescita è una falsa crescita
Provate a chiedere agli americani che hanno vissuto (ormai sono pochini) gli anni '30 e vi diranno che la crisi del 1929 è finita con la seconda guerra mondiale e non col New Deal di Roosevelt.
La politica di Hitler è stata quantitative easing (stampare denaro), aumento dell'indebitamento e spesa militare.
Che differenza c'è con quella degli Usa oggi?
redribbon
#76 redribbon 2018-12-23 10:09
Citazione:
Ti invito a leggere questo articolo ampiamente documentato.
Letto, vi è scritto che

Citazione:
Il picco della persecuzione ebbe luogo fra il 31 agosto ed il 6 settembre 1939.
cioè quando scoppiava la guerra contro la Polonia,
questo dimostra che le violenze contro i tedeschi in Polonia sono il risultato del risentimento dei polacchi contro la politica aggressiva della Germania,
e quindi una parte di colpa, oltre chiaramente alle autorità polacche se non hanno agito con fermezza per bloccarle, non può che ricadere proprio su Hitler ed i nazisti che hanno perseguito l'ostilità con la Polonia mettendo in pericolo i tedeschi ivi residenti,
anzi forse ai nazisti facevano comodo tali violenze per giustificare l'intervento militare teso a cancellare la Polonia.
L'articolo poi sostiene il falso quando afferma:

Citazione:
Nello stresso tempo, Hitler cercò di scongiurare un confronto militare,
chiedendo la riedizione di conversazioni dirette con il ministro degli esteri polacco. “In queste circostanze”, Hitler informò Sir Neville Henderson, l’ambasciatore britannico, “il Governo tedesco è d’accordo nell’accettare l’offerta inglese di buoni servizi nell’assicurare il viaggio a Berlino di un emissario polacco con pieni poteri.
Contiamo sull’arrivo del plenipotenziario per mercoledì 30 agosto”.
A parte che l'attacco alla Polonia sarebbe già dovuto scattare il 26 agosto e fu rimandato da Hitler, essendo in corso importanti scambi diplomatici con gli inglesi, Hitler doveva salvare la faccia per non passare come l'aggressore quale effettivamente egli era.
E a parte che l'allegato del patto Molotov-Ribbentrop stabiliva la spartizione della Polonia, il ché già concluderebbe il discorso sulle intenzioni criminali dei nazisti.

L'ambasciatore inglese Henderson fu informato della richiesta di far arrivare un plenipotenziario polacco a Berlino per il 30 agosto la sera del 29 agosto da Hitler! Non era realistico che questo avvenisse in così poco tempo, ed infatti la sera successiva, alle 24.00 del 30, quando Henderson veniva ricevuto da Ribbentrop, il quale chiedeva (ironicamente) dove era il plenipotenziario polacco, questi gli lesse sommariamente una serie di richieste tedesche che però non erano state consegnate precedentemente nè a lui (Henderson) nè alla Polonia, nè Ribbentrop gli consegnò il foglio con le richieste tedesche per trasmetterlo ai polacchi in quanto era già scaduto il tempo! Pare che l'atteggiamento di Ribbentrop avesse fatto infuriare l'inglese Henderson a tal punto che stessero per picchiarsi!
treccani.it/.../...
Chiaramente si trattava di una squallida trappola tedesca con la quale i nazisti fingevano di aver fatto il possibile diplomaticamente per evitare la guerra,
in realtà era già tutto deciso, tant'è che alla proposta italiana di una nuova conferenza di pace, avanzata il 31 agosto da Mussolini, Hitler rispondeva che era troppo tardi.

Inoltre il trattamento subito dalla Polonia, con l'uccisione in massa di preti, medici, artisti, scienziati, ecc. per poi procedere alla germanizzazione della Polonia tedesca non dovrebbe lasciare dubbi sulle reali intenzioni dei nazisti

www.gliscritti.it/blog/entry/4484
Michele Pirola
#77 Michele Pirola 2018-12-23 10:51
Trump in passato l'ho criticato diverse volte. Ma questa volta i complimenti non glieli leva nessuno! In un paio di giorni è riuscito a zittire tutti i suoi oppositori che lo davano per guerrafondaio.
Un applauso più che meritato secondo me!
Go Donald go!
Calchera
#78 Calchera 2018-12-23 12:36
Buongiorno a tutti, seguo da diverso tempo questo sito molto interessante ma non sono mai intervenuto.
Calchera
#79 Calchera 2018-12-23 12:46
Giusto per chiarire alcuni dubbi sulla denominazione dei numeri oltre il milione: nei paesi anglofoni è in uso la cosiddetta "scala lunga" in cui one trillion corrisponde e 1x10^18 (10 elevato alla diciottesima potenza). Nell'Europa continentale è in uso la "scala corta" in cui un trilioni corrisponde a 1x10^12.
In pratica "one trillion" corrisponde al nostrano un billione.
starburst3
#80 starburst3 2018-12-23 12:49
domenica, 23, dicembre, 2018
Turchia invia rinforzi militari a confine con la Siria, 100 veicoli in viaggio

Secondo “Dha”, il convoglio turco è diretto verso il distretto di confine di Kilis, situato nella provincia meridionale di Hatay, e comprende carri armati, artiglieria e veicoli da trasporto truppe. Parte del materiale e del personale militare è stato schierato lungo il confine, mentre altri uomini e attrezzature dovrebbero penetrare in Siria attraverso Elbeyli, distretto e città situata a 45 chilometri dalla città di Manbij, nel nord della Siria. La Turchia controlla tutta l’area a nord della Siria ad ovest del fiume Eufrate, tranne che la città di Manbij che è rimasta sotto il controllo curdo dopo la sua liberazione dallo Stato islamico nel 2017.
imolaoggi.it/.../...
Per i curdi schieratisi apertamente con la nato e armati da essa si sta' mettendo maluccio.

IN RED WE TRUST
El_Barbudo
#81 El_Barbudo 2018-12-23 14:17
Sono pronto a scommettere che alla prossima guerra, le responsabilità ricadranno tutte sui vinti. E' stata sicuramente colpa loro perché sono governati da un pazzo criminale.
Michele Pirola
#82 Michele Pirola 2018-12-23 14:42
Obama che ha mandato le truppe in Siria ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace.
Trump che ritira 7000 truppe dall'Afghanistan e tutte quante dalla Siria viene etichettato come guerrafondaio.
Obama per contrastare il problema delle armi non ha fatto nulla. Giudicato: buono.
Trump qualche giorno fa ha vietato i potenziatori delle armi. Giudicato: cattivo.
ansa.it/.../...
Ha stato Trump
paglia53
#83 paglia53 2018-12-23 15:22
Citazione:
Sono pronto a scommettere che alla prossima guerra, le responsabilità ricadranno tutte sui vinti. E' stata sicuramente colpa loro perché sono governati da un pazzo criminale.
Riprendendo la querelle sulla SGM spesso ci scordiamo che la Russia invase la Finlandia il 30 novembre del 1939; a rigor di logica seguendo le direttive della conferenza di Londra, questo sarebbe bastato ed avanzato per accusare i sovietici rispettivamente dei primi due capi di imputazione: Cospirazione per commettere crimini contro la pace e Aver pianificato, iniziato e intrapreso delle guerre d'aggressione; per non parlare degli altri due, Aver commesso crimini di guerra e Aver commesso crimini contro l'umanità.
mg
#84 mg 2018-12-23 15:30
Citazione:
….going to be there for three months, and that was seven years ago – we never left. When I became President, ISIS was going wild. Now ISIS is largely defeated and other local countries, including Turkey, should be able to easily take care of whatever remains. We’re coming home!

(Donald J. Trump (@realDonaldTrump) December 22, 2018)
#80 starburst3

Uomini e materiali affluiscono continuamente, ogni settimana escono video di convogli turchi.

Operation Delayed, But Not Canceled: Turkey Massing Forces North Of SDF-held Part Of Syria
(southfront.org/.../)

Iraqi Hezbollah Is Ready To Protect Syrian Kurds After U.S. Withdrawal (southfront.org/.../)
Citazione:
Kata’ib Hezbollah is ready to protect Syrian Kurds in cooperation with the Syrian Arab Army (SAA) after the withdrawal of all U.S. forces from the country
(...)
According to al-Husseini, the U.S. is planning to hand over its role in Syria to Saudi Arabia and the UAE. Both countries are already funding the US-led coalition operations against ISIS.
(...)
The surprise withdrawal decision has left the U.S. main proxy in the country, the Syrian Democratic Forces (SDF), defenseless in front of Turkey, which is threatening to invade northeastern Syria. Facing such a threat, the Kurdish-dominated group is considering to make a deal with Damascus and its allies.
starburst3
#85 starburst3 2018-12-23 15:57
#84 mg
Citazione:
Uomini e materiali affluiscono continuamente, ogni settimana escono video di convogli turchi.
La notizia e' tale perche' il dispiegamento e' fatto pochi giorni dopo l'annuncio del ritiro delle truppe usa,infatti anche i link che hai postato tu recano la data di oggi,inoltre la notizia e' tale per le sorti delle formazioni curde che sono state appoggiate dalla nato, la turchia ha soltanto rinviato l'attacco alle formazioni ypg.
L'accordo cercato da una parte politica curda sara' "sanguinoso",damasco non sara' ben disposta a dimenticare con chi si sono schierati.

IN RED WE TRUST
mg
#86 mg 2018-12-23 16:21
#85 starburst3

Chiaro che è una notizia, Il mio intervento non era certo per minimizzarla ma voleva porla piuttosto in un'ottica più ampia. ;-)
starburst3
#87 starburst3 2018-12-23 16:28
#86 mg

Pochi giorni fa sulla questione Siriana e sul ventilato ritiro delle truppe usa,almeno quelle regolari c'e' stato un summit tra Russia,Iran e Turchia
tpi.it/.../guerra-siria-comitato-costituzionale
Nelle cancellerie occidentali debbono girare le....alte sfere ;-)

IN RED WE TRUST
horselover
#88 horselover 2018-12-23 21:41
se l'esercito turco attaccherà le ypg se ne torneranno nelle montagne a continuare la resistenza come fanno da sempre (nel curdistan turco il controllo dello stato è solo nominale)
starburst3
#89 starburst3 2018-12-24 10:51
Evo Morales Presidente Boliviano :
«Trump canta vittoria nel momento del ritiro delle sue truppe che hanno invaso la Siria senza autorizzazione del suo Congresso né del Consiglio di Sicurezza dell’ONU. Ma la vera vittoria è del popolo siriano, degno e sovrano. Gli Stati Uniti devo imparare a rispettare la legge e ritirarsi da Iraq e Afghanistan».

Questo invece e' il titolo del manifesto,sedicente comunista:
"Trump (in accordo con le subdole Russia, Iran e il dittatore Assad) abbandona i curdi (che si erano messi con solerzia al servizio degli Stati Uniti) al loro tragico destino".
www.lantidiplomatico.it/.../82_26540
Fonte: lantidiplomatico.it
starburst3
#90 starburst3 2018-12-25 11:26
Le Monde: Siria verso un accordo tra il "grande vincitore" Assad e i curdi
Il secondo possibile scenario è il "compromesso politico con il regime": "è organizzato un ritorno negoziato dello stato siriano. I combattimenti su larga scala possono essere evitati. Damasco ha già comunicato le sue condizioni, drastiche. In una posizione debole, i margini negoziali della leadership curda sono singolarmente ristretti ", ha continuato.
www.lantidiplomatico.it/.../82_26547

I curdi non potevano aspettarsi degli accordi facili,visto che una buona parte di loro si e' schierata con la nato regista del tentativo di togliere il potere ad Assad e fautrice della guerra sanguinosa che devasta la Siria.

IN RED WE TRUST
Calchera
#91 Calchera 2018-12-25 22:38
Citazione:
Ventuno "trillion dollars" equivalgono a 21 milioni di milioni di dollari. 
Massimo, se sei d'accordo con il mio commento 79, dovresti correggere l'articolo con :

Ventuno "trillion dollars" equivalgono a 21 mila milioni di dollari.

Buone feste a tutto Luogocomune.
starburst3
#92 starburst3 2018-12-26 07:15
Azrael66
Citazione:
Nel giorno di Natale la pace in Siria è stata rotta da pesanti bombardamenti usraeliani, il cui scopo è stato quello di colpire obiettivi iraniani:
L'unica possibilita' di guerra rimasta in Siria sono le continue provocazioni tra israele e gli hezbollah alleati dell'iran,la differenza e' sostanziale..israele finanzia insieme ai sauditi e i monarchi degli stati del golfo,quei tagliagole prezzolati e collaborazionisti dell'isis, gli hezbollah li combattono appoggiando Assad.
Come e peggio degli usa israele si arroca il diritto di violare gli spazi aerei altrui e di bombardare,coperti dal silenzio occidentale in primis quello della nato.
In un intervista del novembre 2017, un esperto militare e strategico come il gen castagnetti delineava lo scenario piu' probabile per un escalation di guerra tra israele e iran.

Teme un’escalation militare in questa situazione?

Secondo me no, però ci sono episodi inquietanti e se non si alza la voce per dire a Israele che non può bombardare gli hezbollah in Siria, la crisi sarà sempre aperta. Quello che vedo è una serie di piccoli conflitti tra Israele e gli hezbollah.
www.ilsussidiario.net/.../793023

IN RED WE TRUST
BELLINI
#93 BELLINI 2018-12-26 11:01
#92
Da alcuni giornali la notizia sembra essere diversa.
La Repubblica: "Israele intercetta missile dalla Siria".
Ahahahah
starburst3
#94 starburst3 2018-12-26 11:07
#93 BELLINI

La repubblica pubblica solo mezza notizia (non puo' essere altrimenti,la sua posizione filo-israeliana e' nota da anni),infatti i missili dalla Siria sono stati la risposta al loro bombardamento, presumibilmente verso postazioni di hezbollah.La repubblica scrive invece che detto attacco e' di matrice sconosciuta :-D

IN RED WE TRUST
BELLINI
#95 BELLINI 2018-12-26 11:24
#94
Stavo pensando: "Vuoi vedere che Assad, visto che Trump ha detto ritira i suoi soldati, attacca Israele per convincerlo a far restare i soldati americani?".
Ahahahah
starburst3
#96 starburst3 2018-12-27 12:20
Israele ha cercato la strage di natale, praticamente hanno sparato facendosi scudo degli ostaggi,in questo caso 2 aerei civili che in quel momento incrociavano in zona, un po' come e' successo a Ustica,li' pero' sono stati meno fortunati.
Pensare che sono sempre gli altri "i cattivi" :-x
Il bombardamento di Israele in Siria è stato effettuato "sotto la copertura di aerei civili"
www.lantidiplomatico.it/.../82_26564

IN RED WE TRUST
Giano
#97 Giano 2018-12-27 12:42
@Starburst #96
Pensa che gran casino sarebbe successo se il giorno della pasqua ebraica due cacciabombardieri siriani avessero lanciato 16 missili su Telaviv. E se per sfuggire alla contraerea i due caccia si fossero nascosti dietro due aerei civili israeliani mettendo a rischio la vita dei passeggeri. Il giorno dopo tutti i giornali, i telegiornali, la rete intera sarebbero stati pieni degli strazianti latrati dei cani da guardia dello stato ebraico. Si sarebbe riunito nella notte il consiglio di sicurezza dell' ONU, tutte le cancellerie occidentali avrebbero condannato il vile attacco e avrebbero programmato una rappresaglia per punire "lo stato canaglia".
Sospetto che addirittura non avremmo neanche sentito parlare della nutella di Savini, pensate un po'.

E invece era "solo" il giorno di Natale, l' obiettivo dei missili israeliani era "solo" Damasco, dove dopo otto anni di guerra finalmente la comunità cristiana festeggiava il Natale, gli aerei civili usati come scudo dai pavidi piloti israeliani erano "soltanto" carichi di sacrificabili civili russi e quindi non gliene frega un cazzo a nessuno, anzi, poco ci mancava che descrivessero questo atto codardo come un generoso lancio di fuochi artificiali per sollazzare la popolazione siriana durante la festa.
Insomma, pane e nutella per tutti.
Michele Pirola
#98 Michele Pirola 2018-12-27 12:42
Trump è l'unico Presidente americano con le palle. Gli scorsi erano solo chiacchiere e false promesse.
Obama:
Afghanistan, Obama si rimangia le promesse: 5.500 soldati Usa resteranno dopo il 2016
www.ilfattoquotidiano.it/.../2130920
Articolo dell'ottobre del 2015

Mi stupisco che uno così abbia preso il Nobel per la Pace
starburst3
#99 starburst3 2018-12-31 11:51
I curdi trattano con Damasco :
Siria. Turchi e ribelli attaccano Manbij, ma al-Assad la occupa in sostegno ai curdi
Buona mossa dei curdi che ancora una volta devono scegliersi l'alleato per non essere palestinesizzati, sembra che questi siano meglio della nato.
Lavrov: Russia e Turchia accettano di coordinare gli sforzi in Siria :
I colloqui tra i massimi ufficiali russi e turchi sono stati necessari in seguito all'ingresso dell'esercito arabo siriano nella città di Manbij, precedentemente controllata dalle YPG curde

www.notiziegeopolitiche.net/.../
www.lantidiplomatico.it/.../82_26581

IN RED WE TRUST
starburst3
#100 starburst3 2019-01-07 07:33
Mentre i curdi continuano a trattare con Damasco:
Curdi e Damasco più vicini alla realizzazione di un accordo
www.lantidiplomatico.it/.../82_26625
Le alleanze in quella regione continuano ad avere sviluppi davvero inaspettati soprattutto per la nato:
Turchia. Erdogan non cede alle pressioni di Trump: acquista gli S-400 dai russi
www.notiziegeopolitiche.net/.../
Mentre la gran bretagna nelle prove di guerra contro la russia sotto il cappello nato , manda uno scemo nella stanza dei bottoni,quelli veri, quelli che fanno partire i missili!! :-o
Il principe Harry parteciperà alle più grandi esercitazioni di guerra contro la Russia
www.lantidiplomatico.it/.../82_26626

IN RED WE TRUST

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO