Forum

    • Avatar di Aigor
    • Analisi crollo Ponte Morandi
    • @Fran Da Codacons una risposta automatica, dall'ing. Nazaria nulla… vabbè. Non so se era meglio non...
    • Autore Aigor
    • 20/03/2019 11:11
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • .. Alla fine MM, per contenere le spese, ha preferito organizzare un buffet in una delle sue...
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 22:18
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Attendo un report dal direttore dell'intelligence, mi fido solo del suo giudizio. :fedora: Quella...
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 22:06
    • Avatar di marocg
    • Prossimo Pretesto
    • I pizzinari: World for U.S.A. "Pay protection money", https://it.wikipedia.org/wiki/Pizzo_(mafia) ......
    • Autore marocg
    • 19/03/2019 20:00
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Perché dici così, non vedi che si tratta di un omone tutto d'un pezzo? :question:
    • Autore Nomit
    • 19/03/2019 16:28
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Tom El Busòn? :laugh: Non voglio nemmeno immaginare il genere di esplorazioni di Tom El Busòn. :axe:
    • Autore ZORG
    • 19/03/2019 14:53
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • Mi dicono che, al fine di tenere sotto controllo i costi ed incrementare l'efficienza delle esplorazione,...
    • Autore Nomit
    • 19/03/2019 10:54
    • Avatar di Aigor
    • Analisi crollo Ponte Morandi
    • @ iglobau Grazie per le immagini e soprattutto per i collegamenti a GoogleStreetView. Ho potuto constatare...
    • Autore Aigor
    • 19/03/2019 09:35
    • Cosa state ascoltando?
    • versione live di "little guns", pezzo presente nel secondo Lp degli Oingo Boingo. Cantante e unico...
    • Autore samseed
    • 17/03/2019 19:52
    • Avatar di ZORG
    • lc2mars
    • Si, ma ce ne vuole tanta! :hammer: La prima differenza ineludibile è che la cellula poi non mastella...
    • Autore ZORG
    • 17/03/2019 19:48
    • Avatar di Nomit
    • lc2mars
    • se i virus si sconfiggono con la vaccinazione gli uomini (in latino VIRI) si sconfiggono con la vaginazione?...
    • Autore Nomit
    • 17/03/2019 09:21

Commenti Recenti

rss

[Maurizio Blondet esplora il "lato B" del caso Finkielkraut]

di Maurizio Blondet

“Il più pericoloso antisemitismo è tornato nel cuore dell’Europa…E’ la stessa feroce dinamica da cui si originavano i pogrom in Russia ai tempi degli zar, in Germania al tempo dei nazisti, nei paesi arabi – da Baghdad a Tripoli – negli anni Quaranta e Cinquanta”.

Così il direttore della Stampa Maurizio Molinari ha voluto dedicare un fondo di suo pugno alla aggressione (verbalmente) antisemita che i Gilet Gialli hanno diretto ad Alain Finkielkraut, un nouveau philosophe che tiene una rubrica settimanale France Culture, radio pubblica, dove parla solo per difendere Israele ed attaccare, insultare e schernire i cittadini francesi di discendenza maghrebina.

L’anti-islamismo primario a sfondo razzista è la costante degli interventi di Finkielkraut. Si è detto urtato da “l’accent des beurs”, ossia dall’accento maghrebino (beur è una forma offensiva).

Ha proclamato che gli animali “sono più sensibili degli abitanti delle banlieues”, tra i quali imperano “il sessismo e l’antisemitismo”.

“Mettere milioni di musulmani su una nave” ed espellerli è un proposito enunciato da Eric Zemmour (un altro intellettuale…) su cui Finkielkraut si è detto “certamente non scandalizzato”

Insomma si capisca il tipo: un provocatore, un po’ sul modello da noi del vecchio Vittorio Feltri, su posizioni ultra-sioniste e islamofobe, che parla dalla radio pubblica.

Questo è importante per capire la cosiddetta “aggressione antisemita” che ha subito, in favore di telecamere, e che (sia detto tra parentesi) ha tutta l’aria di una scena artefatta: chiunque può indossare un gilet giallo e recitare una parte in commedia.

Così come sarà possibile dubitare dei “casseurs” che a Bordeaux, approfittando della fine della manifestazione dei Gilet Gialli nell’Atto 14mo, spaccano arredi urbani e rovesciano una Mercedes: in nero e faccia nascosta, tipici black bloc – pari a quelli che vedemmo a Genova in un luglio 2001. L’estrema sinistra sempre a servizio del capitalismo, o agenti del potere costituito.

Ma i media, Macron, il suo ministro degli interni, sono balzati su questo micro-episodio: l’identificazione dei Gilet Gialli con l’antisemitismo nazista serve a delegittimarli radicalmente, e giustifica che le loro richieste sociali e fiscali non vengano ascoltate. A vedere le tv francesi, i giornali francesi, gli intellettuali “moderati” – e al seguito La7, Il Foglio e La Stampa, ossia i mezzi neocon fra noi – sembrava che le SS del Quarto Reich stessero scatenando un pogrom nel centro di Parigi.

Gli stessi intellettuali che sostengono i Gilet Gialli si sono sentiti in dovere di prendere le distanze. “Cose simili sporcano il movimento, tradiscono il suo spirito originale e rendono impossibile il compito a quelli che si sforzano di difenderli”, ha scritto Coralie Delaume.

Per 24, 48 ore, unanime la condanna. Corale. Assordante. Totalitaria.

Anche se lo stesso Finkielkraut, intervistato a caldo, ha sminuito:”No, non ho sentito l’espressione sporco ebreo di merda [tutti i media l’hanno strillato] …a cominciare non è stato un Gilet Giallo ……Era un tipo con un po’ di barba, mi ha detto “Dio ti punirà”, una frase da retorica islamista…”

Fonte

Aggiungi Commento   

redazione
#1 redazione 2019-02-19 18:51
State attenti a quello che scrivete, mi raccomando.
ZORG
#2 ZORG 2019-02-19 18:56
#1 redazione
Stavo per condividere questo articolo, poi ho pensato: questo è un vespaio, meglio starne lontani! :-D

Mi limiterò a dire che stanno provando a spostare il campo di gioco, per poter "gestire" meglio la partita.
Se giocano in casa, hanno gli "spalti" dalla loro parte.
redazione
#3 redazione 2019-02-19 19:02
Di tutto si può parlare, con le dovute attenzioni.
Primadellesabbie
#4 Primadellesabbie 2019-02-19 19:06
Un giorno o l'altro bisognerà decidersi a fare un bello studio sui fenomeno transalpino definito, affrettatamente e con una certa leggerezza, dei "nouveaux philosophes".
bumax78
#5 bumax78 2019-02-19 19:20
Sarà merito vostro... ma mi sembra che ormai le false notizie siano sempre più evidenti e mal congegnate... e che ci credano in prevalenza i media e pochi altri.
ELFLACO
#6 ELFLACO 2019-02-19 19:23
Quando lo vidi su La7 questo micro-episodio ho pensato la stessa cosa di Blondet .

Colpa di Mazzucco che ci ha "inoculato" il vaccino per le false flag e le fallace logiche . :hammer: ;-)
ZORG
#7 ZORG 2019-02-19 19:55
“L’attacco ” contro Alain Finkielkraut rivela il nocciolo duro del potere sionista in Francia
www.controinformazione.info/.../
horselover
#8 horselover 2019-02-19 19:56
li hanno accusati di tutto, non poteva mancare l'antisemitismo
baciccio
#9 baciccio 2019-02-19 20:01
Io propendo per la "combine" televisiva. Non si è sempre letto che il movimento dei gilet Gialli sia un movimento piccolo borghese? Un movimento spontaneo i cui la gran parte sono autoctoni francesi? Il tipo che contesta il filosofo non ha né la fisionomia ne le movenze del francese tipo. Questa è una rivalsa su base etnica, ma che non ci azzecca con il movimento di protesta dei Gilet Gialli. E' il secondo tentativo di gettare discredito facendo leva sull' antisemitismo.
clausneghe
#10 clausneghe 2019-02-19 20:17
Cari,oggi il candidato (alla ghigliottina) Emmanuel Morton, figlio illegittimo di un Rothschild, ha visitato i morti ebrei di tanto tempo fa, vandalizzati nelle loro tombe, sembra, dai soliti ignoti (o noti?)
Un'ottantina di vittime ebree dei nazisti (su spiata dei collaborazionisti Francesi),dico io.
Naturalmente, aveva la kippà in testa ed era accompagnato dal rabbino capo Francese,oltre che dal solito nugolo di poliziotti che lo proteggono mentre fa il "bagno di folla" che magari lo annegano, dal tanto che gli vogliono bene.. :perculante:
Quindi, abbiamo un presidente dei Francesi, che nel mentre è impegnato a far cavare occhi, saltare denti e amputare arti ai suoi sudditi, trova il tempo di rendere un'ipocrita cortesia ai morti e stramorti di un popolo straniero, mentre non si degna di chiedere scusa agli amputati e ai feriti, tanti,tantissimi che lui stesso ha provocato al "suo" popolo.
Per non parlare delle migliaia di Francesi che ha fatto arrestare...
Credo che i suoi protettori kipputi, se il popolo Francese darà fuori di matto (e ne ha ben d'onde) non lo salveranno dalla fredda lama, che piace tanto ai Francesi incazzati :pint:
mik300
#11 mik300 2019-02-19 20:24
Ho sentito e visto iĺ video
Del presunto episodio antisemita
del gilet giallo..
Sapete come ha apostrofato
Sto filosofo ebreo?
"Sionista di merda, viva la palestina..!"
Di grazia dove kazzo sta il reato?
Che c'entra con l'antisemitismo?

Lo sapete no?
L'antisemitismo citato a sproposito
E' utilizzato per impedire
Qualsiasi tipo di critica a ebrei e israele..
Alla marchese del grillo..
E' quello che esacerba gli animi..
Si prendessero le critiche come tutti gli altri mortali
Tutto finirebbe li'..
Invece no..
Loro sono al di sopra, piu' uguali,
Ecc.
=intoccabili..

Sul resto condivido..
sta cosa delle tombe ebraiche profanate
Mi pare una sceneggiata organizzata a tavolino..
X la solita propaganda pro 1% organizzato che affama il restante 99%..

Tra parentesi macron era/e' il pupillo dei rotschild..
I protocolli dei savi di sion sono un falso,
Ma il fatto che i rotschild brigano x controllare il sistema bancario
E' abbastanza acclarato..

Non c'entrano niente razza, religione o etnia..
Quella e' tutta una bufala spacciata x confondere le acque
Trattasi di una rivolta del povero contro il ricco (e parassita)..
Tipo gli zulu contro i boeri del sudafrica..
(In palestina sta succedendo la stessa cosa)

Che poi se si discriminano gli islamici
X ebrei e sionisti va benissimo..
E' li' che casca l'asino..

Rispetto e pari diritti x tutti..
E' cosi' complicato?
Pasquino
#12 Pasquino 2019-02-19 20:35
Per cambiare paradigma la cosa migliore è, non posizionare la testa sotto la sabbia o si rischia che il vecchio risulti eternamente vincente.
odisseo
#13 odisseo 2019-02-19 20:42
Io non scrivo niente, va bene?
fefochip
#14 fefochip 2019-02-19 20:45
certo tocca che stare attenti per lo strapotere sionista che ha un ufficio preposto proprio al controllo di qualunque affermazione nel mondo che accusa degli ebrei a qualunque titolo
a torto o a ragione non importa, tanto l'ufficio si occupa di gridare all'antisemitismo comunque
e a seconda dei casi non si limitano a gridare
è una tecnica ormai nota
con la scusa dell'olocausto in pratica si arrogano il diritto di avere sempre ragione a prescindere

nessuno in nessun altro stato ha un ufficio che si occupa di una cosa del genere che io sappia
peonia
#15 peonia 2019-02-19 20:50
E' evidente che è una roba montata ad arte per distrarre..... :-(
ZORG
#16 ZORG 2019-02-19 20:52
#11 mik300
Citazione:
Ma il fatto che i rotschild brigano x controllare il sistema bancario
E' abbastanza acclarato..
Elenco completo delle banche possedute e controllate dai Rothschild
www.ninconanco.info/.../
NiHiLaNtH
#17 NiHiLaNtH 2019-02-19 21:07
e adesso anche le svastiche disegnate sulle tombe del cimitero ebraico

www.ilfattoquotidiano.it/.../4983429

L'appello del ministro per l'immigrazione israeliano agli ebrei: "Tornate a casa, immigrate in Israele"

comunque la svastica nazista di solito veniva messa in diagonale
LoneWolf58
#18 LoneWolf58 2019-02-19 21:08
Siete tutti degli sporchi complottisti...
:hammer:
paglia53
#19 paglia53 2019-02-19 21:16
sono i maestri del chiagni e fotti da secoli
si puo' dire :-D ?
ZORG
#20 ZORG 2019-02-19 21:19
#13 odisseo
Citazione:
Io non scrivo niente, va bene?
No non basta .. potresti ancora pensare, male! :hammer:
paglia53
#21 paglia53 2019-02-19 21:21
Citazione:
nessuno in nessun altro stato ha un ufficio che si occupa di una cosa del genere che io sappia
Jewish Internet Defense Force
it.wikipedia.org/.../Jewish_Internet_Defense_Force
ivi.72
#22 ivi.72 2019-02-19 21:38
Quando sono alla frutta iniziano le accuse di antisemitismo.

Ma perchè gli ebrei sani di mente non zittiscono la minoranza di minorati sionisti?
ZORG
#23 ZORG 2019-02-19 21:47
#22 ivi.72
Citazione:
Ma perchè gli ebrei sani di mente non zittiscono la minoranza di minorati sionisti?
Perchè sono proprio i secondi a fare l'embargo mediatico ai primi. ;-)
Mrexani
#24 Mrexani 2019-02-19 21:58
È inutile che state qui a psicodiscutere di psicofalsflag.
C'é un complotto millenario contro il popolo eletto. Punto.
Questo è l'unico complotto che non è sintomo di disturbo paranoide della personalitá.
Parsifal79
#25 Parsifal79 2019-02-19 23:04
E' il solito problema che un giornalista si inventa lo "scoop" e tutti i giornali rilanciano la finta notizia senza fare uno straccio di verifica prima di pubblicarla.

Un caso sintomatico di questo discutibile modo di fare è stato quello sulla bandiera del Kekistan:

NiHiLaNtH
#27 NiHiLaNtH 2019-02-20 00:15
si continua

Francia in piazza contro l'ondata di antisemitismo. Dito puntato sui gilet gialli

www.huffingtonpost.it/.../?utm_hp_ref=it-homepage

'...Ma tra i presenti c'è anche chi si mostra meno tenero verso il movimento. "I gilet gialli non posso certo essere considerati antisemiti, ma hanno una parte di responsabilità per quanto è accaduto sabato", spiega Jean mentre tiene un grande cartello dell'unione degli studenti ebrei di Francia...'

'..."In quanto ebreo sono venti anni che vedo aumentare in Francia il sentimento antisemita, da quando è scoppiata la seconda Intifada", afferma Raphael, parigino 31enne'
starburst3
#28 starburst3 2019-02-20 06:15
Cerco sempre di non commentare blondet ma questo signore continua a dare mezze notizie,cercando di smascherare le newsfk :
Citazione:
Così come sarà possibile dubitare dei “casseurs” che a Bordeaux, approfittando della fine della manifestazione dei Gilet Gialli nell’Atto 14mo, spaccano arredi urbani e rovesciano una Mercedes: in nero e faccia nascosta, tipici black bloc – pari a quelli che vedemmo a Genova in un luglio 2001
L’estrema sinistra sempre a servizio del capitalismo, o agenti del potere costituito.
L'altra meta' della notizia? L'estrema destra che su queste cose ci inzuppa il pane da sempre che fine ha fatto? Lo sa il signor blondet che la maggior parte degli agenti del potere costituito (infiltrati) lavora per ambienti golpisti di destra? Non ha imparato nulla dalla nostra strategia della tensione? Pensa lui che dalle scuole di addestramento della nato escano "compagni"?
Meno male che e' Grimaldi a essere di parte,lo ripeto ancora una volta la storia dei fatti va raccontata tutta anche se molte volte non ci piace, "caro" blondet!
P.S. La newsfk o false flag della settimana a dir la verita' l'aveva gia' data Francesco Santoianni riportata dall'antidiplomatico il 17/02/2019
www.lantidiplomatico.it/.../6119_27218
Qui invece un analisi molto approfondita del video sulla presunta aggressione a finkielkraut.
www.lantidiplomatico.it/.../82_27228


IN RED WE TRUST
ivi.72
#29 ivi.72 2019-02-20 06:30
#28 starburst3

Citazione:
Pensa lui che dalle scuole di addestramento della nato escano "compagni"?
Bhe Moro fu rapito da gente uscita dai campi addestramento NATO......e i compagni che comandavano lo sapevano.
starburst3
#30 starburst3 2019-02-20 06:40
#29 ivi72
Citazione:
Bhe Moro fu rapito da gente uscita dai campi addestramento NATO......e i compagni che comandavano lo sapevano.
Quali compagni? Moretti? Morucci? Oppure Curcio e Franceschini dal carcere? Se non lo hai letto ti consiglio.... che cosa sono la br, scritto da Franceschini e Fasanella, in cui Franceschini ammette di essere stato tradito da infiltrati tipo frate mitra, che dopo anni ha ringraziato per avergli evitato di partecipare a tutto quello che sono state le cosidette br e il tradimento di moretti,altro prezzolato dei servizi, quindi per favore riponiamo le magliette delle nostre squadre,anche perche'personalmente mi fanno schifo,avendo il coraggio di ammettere che anche chi ci e' simpatico ( Franceschini e' l'unico dei capi che ci credeva sul serio) commette atrocita'.
Casomai molti furono addestrati nelle scuole dei paesi dell'ex patto di varsavia, non e' mica un mistero, infatti ho scritto "la maggior parte degli infiltrati lavora per ambienti golpisti di destra", ma il resto no. Sul caso Moro ci fu convergenza di vedute tra nato e patto di varsavia e lui fu assassinato proprio da quelle che chiamava convergenze parallele (legge del contrappasso).
FINE OT

IN RED WE TRUST
Adonis
#31 Adonis 2019-02-20 07:56
Da sempre l’antisemitismo costituisce una modalità per gettare discredito su gruppi, associazioni, movimenti politici ecc… Se ci mettiamo poi anche il fatto che criticare la scellerata politica sionista equivale ad essere antisemiti (cosa assolutamente falsa), il gioco è fatto. E comunque ha ragione Massimo laddove esorta a stare attenti a ciò che si scrive. Quando si entra in certi ambiti (veri o falsi che siano) si rischia sempre di ricevere un marchio, fa parte del gioco. I gilet gialli bene o male stanno mettendo in ginocchio la Francia consacrando ogni sabato a manifestazioni più o meno vivaci. E ciò provoca non poche apprensioni al potere e a quel pupazzo di Macron. I Francesi saranno anche opinabili su tante cose ma quando si ribellano lo fanno sul serio e non mollano ce ben poco da dire e da fare…..
ivi.72
#32 ivi.72 2019-02-20 08:57
#30 starburst3

In via Fani agirono persone addestrate militarmente nei campi NATO.

Nessuna questione di tifo e magliette.....solo una semplice constatazione. I registi occulti non sono di destra o sinistra.
starburst3
#33 starburst3 2019-02-20 09:09
#32 ivi.72
Citazione:
In via Fani agirono persone addestrate militarmente nei campi NATO.
Nato e patto di varsavia, nel caso Moro volevano la stessa cosa,quindi anche se addestrati in campi nato il risultato e' stato lo stesso.
Citazione:
Nessuna questione di tifo e magliette.....solo una semplice constatazione. I registi occulti non sono di destra o sinistra.
Quoto. I colori politici servono al divide et impera, anche negli ambienti preposti alla destabilizzazione. La mia puntualizzazione era per le mezze notizie date da blondet, anche sulla notizia da lui riportata (francesco storace) dei suicidi nelle forze dell'ordine si e' dimenticato di aggiungere che una parte non indifferente di questi suicidi risulta per lo meno "strana".
www.maurizioblondet.it/.../

IN RED WE TRUST
Maksi
#34 Maksi 2019-02-20 11:06
Quando l'anti-giudaismo scoppiera' veramente in Europa non avranno il tempo per lamentarsi.

Le beghe tra islamisti e sionisti sono come tra cattolici e protestanti. Se si anientano tra loro tanto meglio.
zlatorog
#35 zlatorog 2019-02-20 12:21
E' evidente che in un gruppo numeroso ci sarà anche l'antisemita, il nazista, lo stalinista, il ladro e pure il pedofilo, ma di certo voler etichettare un intero movimento per una frase detta da uno (vero o falso che sia) mi sembra veramente troppo facile.
Se ci mettiamo a intervistare un gruppo di immigrati magari un po' incazzati quello pronto a dire "italiani di merda" e pure convinto lo troviamo sicuramente, e forse lo troviamo anche in un gruppo di italiani.
Il prossimo passo a questo punto sarà quello di far violentare un bambino a un omaccione con addosso il giubbino giallo :-)
Le strategie sono sempre le stesse, pochi che fanno danni o dicono cose discutibili per screditare moltitudini pacifiche. Quello che non capisco è come la gente che ormai dovrebbe essere vaccinata (ooops...diciamo consapevole) continui a cadere in queste trappolette.
mik300
#36 mik300 2019-02-20 12:22
comunque avete visto ieri le manifestazioni pro ebrei in francia..

lo schema è chiaro..

hanno provato a fermare i gilet gialli con l'attentato a strasburgo..
poi infiltrandoli con casseurs e black bloc (come il G8 di genova)
adesso ricorrono alla vecchia propaganda contro l'antisemitismo..
per opporre alla piazza dei contestatori la piazza degli attivisti dei diritti umani,
ecc. ecc.

la tesi è quella:
gilet gialli = nazismo. male
governo macron = pro minoranze/diritti(?), bene

sul fatto che l'antisemitismo è un teorema dei tanti
costruiti specificamente per permettere a una minoranza LOBBISTA organizzata
di controllare la maggioranza..
a proprio vantaggio, si capisce,
(l'intenzione è quella, se poi c riescono è tutto da vedere..)
ecc. ecc.
abbiamo già detto e stradetto..

che poi i primi a non volersi mischiare con il volgo sono proprio gli ebrei..
mi sono sempre chiesto..
mai avuto compagni ebrei alle elementari, medie, superiori..
perchè?
poi ho capito..
facendo una ricerca,
esistono scuole elementari ebraiche,
scuole medie ebraiche,
scuole superiori ebraiche..
(forse anche università ebraiche)
tra parentesi tutte cofinanziate dallo stato (cioè NOI)
cioè dalla nascita,
stanno sempre tra di loro..
non si mischiano con il volgo..
ci tengono a mantenersi omogenei e puri..
il multiculturalismo è per noi poveri scemi..
non per loro..

per me comunque possono fare quello che vogliono,
quando però pretendono di essere intoccabili,
allora no..
quella cosa si chiama dittatura..
cioè il sionismo possono giustificarlo con mosè e yawè
(il collega di milkom, luogotenente di elyon,
ecc, permettetemi di citare biglino)..
non tirare fuori il teorema dell'antisemitismo..
quello è scorretto..

rispetto e pari diritti per tutti, no?
fabiomln
#37 fabiomln 2019-02-20 16:51
Delegittimandoli, la gente ne prende le distanze e come minimo non si unisce a loro; così facendo si disinnesca gran parte del potenziale del movimento.
Ma poi, alla peggio, c'è sempre tempo di sopprimerli con la forza, ... in fondo erano dei terroristi.
horselover
#38 horselover 2019-02-20 17:53
questo metodo funziona sempre meno, troppi "nuovi hitler" hanno avuto un effetto imprevisto (o no?) cioè di suscitare una specie di rimpianto per l'originale, visto che tutti fanno come lui vuol dire che non era più cattivo di qualunque capo di stato che non piace agli usa. ed è proprio così perchè tutti governi e gli stati hanno agito e agiscono così. quindi sono tutti ugualmente criminali indipendentemente dal fatto che abbiano sterminato neri, rossi gialli o bianchi (cosa che a quanto pare è considerata più grave)
Nomit
#39 Nomit 2019-02-20 18:02
#22 ivi.72 - Citazione:
Quando sono alla frutta iniziano le accuse di antisemitismo.
è vero i fruttariani sono contrari al consumo dei semi hahahahahaha
zlatorog
#40 zlatorog 2019-02-20 19:57
#36 mik300

Non so che esperienze hai avuto, ma io ho avuto compagni di classe ebrei dalle elementari in poi, e pure un sacco di amici e qualche morosa. Sarà che vivo in una città che storicamente ha una forte presenza ebraica, ma rimane che questo elitarismo io non l'ho mai visto. Forse nei ceti sociali più alti ci sarà, (ma fra quelli non centra l'etnia) ma fra la gente comune almeno dove vivo io proprio non esiste.
PS: in compenso non ho mai avuto e non conosco nessuno che abbia mai avuto amici cinesi...eppure ce ne sono tantissimi..
mik300
#41 mik300 2019-02-20 20:53
@zlatorog

Io invece non ho mai avuto
Compagni di classe e d'istituto ebrei ( e nemmeno amici/conoscenti)
Boh..
Si vede che a Varese stanno tutti imboscati..
Viceversa di cinesi e islamici
Le scuole pubbliche sono piene..
E anche in giro..

E' chiaro che non tutti gli ebrei sono banchieri milionari..
Suppongo esista anche la gente normale..
Io comunque in fabbrica operai ebrei non ne ho mai visti..
Ne' fabbri, idraulici, ecc
Ma si vede come detto sopra che a varese vivono nelle catacombe..

A sto punto sono curioso..
Oltre al soggetto di cui sopra
Altri hanno avuto in classe, elementari, medie e superiori, compagni ebrei?
_IO
#42 _IO 2019-02-20 21:50
Un "uccellino" che ha il "nido" molto in "alto" e che vola molto in basso mi ha detto che coloro che sono in oggetto di discussione hanno fatto un grande errore e fra non molto si ritireranno in maniera composta, per prepararci altre grandi sorprese.

...si può trascrivere il commento di altro utente di altro blog?

... facciamo finta di sì, eccolo!
...RuRoc parlò così:
Citazione:
A proposito di dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti...
Come molti sapranno, la battaglia di Yorktown del 1781 è stata una pietra miliare della storia americana. E non solo americana.
Le truppe del generale George Washington, spalleggiate dai francesi, ebbero la meglio sulle truppe britanniche del generale Charles Cornwallis. Fu la sconfitta in questa battaglia che indusse i britannici a scendere a patti con le colonie americane, riconoscendone di fatto l'indipendenza.
Quello che non tutti sanno è quanto il generale Cornwallis, nell'atto stesso della resa, proferì al "confratello" Washington: «Le vostre chiese saranno utilizzate per insegnare la religione ebraica ed in meno di duecento anni l'intera nazione lavorerà per il governo divino del mondo. Quel governo che credono essere divino sarà l'impero britannico. Tutte le religioni saranno permeate di ebraismo senza nemmeno che le masse se ne accorgano, e saranno tutte sotto l'invisibile occhio onniveggente del Grande Architetto della Massoneria».
Chi è solito fare programmi che si realizzano nel lunghissimo periodo, misurabile non in decenni ma secoli, aveva per tempo compreso, o forse addirittura pianificato, che il successo politico, economico, militare e pure culturale di quella pur giovanissima nazione, che ancora oggi così fieramente ostenta la sua supposta superiorità, avrebbe radicalmente cambiato il Vecchio Mondo.
Diritto alla felicità, la chiamano.
Mai l'uomo europeo aveva preteso in precedenza un tale diritto, perché era essenzialmente un uomo cristiano. Ed il cristiano, se effettivamente tale, sa che il suo unico diritto è quello di poter diventare figlio adottivo di Dio. Ma per il resto, sono solo doveri, ivi compreso quello, in casi estremi, di morire come martire, sacrificandosi per il bene del suo prossimo.
Ma come vaticinato da Cornwallis, le nostre chiese ormai insegnano una religione che non è più quella cristiana, ma quella ebraica. E la nazione guida del mondo non è faro di Civiltà, ma lavora per il governo divino del mondo.
:-D
:-D
:-D
redribbon
#43 redribbon 2019-02-20 22:27
Citazione:
Il più pericoloso antisemitismo è tornato nel cuore dell’Europa…
Da un pezzo l'antisemitismo è tornato in Europa,
secondo l'ex premier francese Manuel Valls da almeno 20 anni, e per colpa essenzialmente dei musulmani, piuttosto che dell'estrema destra:

Citazione:
"Il problema", egli ha asserito, "è che oggi l'antisemitismo in Francia proviene non tanto dall'estrema destra bensì dagli individui di confessione o cultura musulmana".

E ha aggiunto che nel Paese, da almeno vent'anni, coloro che sono stati identificati come responsabili di attacchi contro la comunità ebraica erano musulmani, e così anche per le aggressioni più recenti.
it.gatestoneinstitute.org/.../...

Una delle abitudini meschine che accompagnano questa penosa realtà è che in Francia vige l'ipocrisia più subdola verso l'antisemitismo, dato il politicamente corretto che i politici devono seguire, per il quale quasi nessuno denuncia apertamente i veri motivi del ritorno dell'antisemitismo:
i musulmani, basterebbe, una volta tolte le legislazioni antirazziste, espellerli fuori dall'Europa per risolvere la questione,
ma qui siamo ancora a nascondere-omettere la realtà,
ad esempio il caso del medico in pensione ebreo, Sarah Halimi, defenestrata viva da un musulmano mentre gridava Allah u Akbar, di cui le autorità francesi non volevano prendere in considerazione la matrice antisemita del gesto fr.timesofisrael.com/.../
da qui il viscido tentativo di attribuire le parole antisemite ai Gilet Gialli, per sporcarne l'immagine, e per spostare l'attenzione dal fatto che l'antisemita è un musulmano, ed evitare così di dire la verità, la stessa detta da Manuel Valls, e cercare di affrontare il problema dei musulmani in Europa che odiano agli ebrei.
Cheto
#44 Cheto 2019-02-20 22:47
RT - La France va adopter une définition de l'antisémitisme intégrant l'antisionisme, annonce Macron
La Francia adotterà una definizione di antisemitismo che integri l'antisionismo, annuncia Macron
francais.rt.com/france/59326-france-va-adopter-definition-antisemitisme-integrant-antisionisme-annonce-macron

Ancora ieri Macron si era detto contrario alla penalizzazione dell'antisionismo (francais.rt.com/.../...), eppure, Emmanuel Macron, esprimendosi oggi in occasione della cena annuale del Consiglio di rappresentanza delle istituzioni ebree di Francia (Crif), ha fatto sapere che la Francia attuerà una "definizione dell'antisemitismo che integri l'antisionismo", secondo quanto riportato dall'AFP (Agenzia France-Presse).

Intanto, come accennato, i gilet gialli sono oramai dipinti come "antisemiti" in diversi telegionali e radiogiornali.

Quindi, se facciamo 1+1, che risultato otteniamo?

Chi dirà: "Ritengo necessaria una migliore ripartizione della ricchezza" si sentirà rispondere: "Sentilo! Il terrapiattista antisemita no-vax! (e via etichettando...)"
edo
#45 edo 2019-02-21 06:45
E' la societa' dell'ipocrisia, bellezza ;-)
Certo, fa schifo rendersi conto che limitare il pensiero sia considerato un progresso e un bene. Il male? E' tutto confinato entro il 1945... se non sei d'accordo sei antisemita. Mah!
mik300
#46 mik300 2019-02-21 12:38
@cheto

toh..!
ma che c'azzecca l'anti-sionismo con l'anti-semitismo??

tra parentesi non tutti gli ebrei
sono favorevoli al sionismo..
sono antisemiti anche loro??

mistero..

veramente non mi capacito..

Citazione:
RT - La France va adopter une définition de l'antisémitisme intégrant l'antisionisme, annonce Macron La Francia adotterà una definizione di antisemitismo che integri l'antisionismo, annuncia Macron
edo
#47 edo 2019-02-21 13:01
Informatevi sull'haawara' scoprirete che le basi piu' concrete dell'attuale stato ebraico sono state tessute tra sionisti e nazisti.
Il libro "l'asse roma berlino tel aviv" di giacobazzi lo dimostra con i documenti.
Fang
#48 Fang 2019-02-21 17:02
Da sapere.it leggo: "I popoli semitici sono suddivisi in tre gruppi: Semiti orientali, cioè Assiro-Babilonesi (o Accadi); Semiti nordoccidentali, cioè gli Amorrei del III-II millennio poi suddivisi in Cananei (Fenici, Ebrei e altri) e Aramei; Semiti sudoccidentali, cioè gli Arabi (dialetti nordarabici e sudarabici) e gli Etiopi (lingue etiopiche)." (...) "Il concetto di Semiti è puramente linguistico e la lingua si trasmette per apprendimento e non per ereditarietà ".
Ne consegue che anti-semita significa essere contro chi parla una lingua semitica. Per esempio l'arabo, o una lingua etiope (da qualche parte ho letto che anche il maltese è lingua semitica).
Riguardo all'ebraico antico (premetto che non sono un esperto) credo abbia fatto nei secoli la fine del latino. Ovvero si è trasformato adattandosi alle lingue dei popoli dove gli ebrei vivevano. In più consideriamo che (probabilmente la maggioranza) gran parte degli appartenenti attuali all'ebraismo moderno sono askenaziti, di origine non medio orientale. Insomma l'ebraico moderno sarebbe una lingua solo in parte coincidente con l'ebraico antico. Quindi non più semita al 100%. Ho sentito dire che gli ebrei palestinesi (ebrei arabofoni, pochi, ma esistono) fanno, o facevano molta difficoltà a capire la lingua degli ebrei che provenivano da altre parti.
Qualcuno ne sa di più e può eventualmente correggermi ? L'origine e la storia delle lingue mi ha sempre appassionato.
italofranc
#49 italofranc 2019-02-21 19:05
L'appello del ministro per l'immigrazione israeliano agli ebrei: "Tornate a casa, immigrate in Israele"


Magari!
Liviomex
#50 Liviomex 2019-02-22 13:45
#43 , scusa , ma forse ho capito male io : l' antisionismo transalpino sarebbe causato dai francesi di religione musulmana e che basterebbe espellere questi per ridurre il problema ?
A me sembra una sciocchezza per due motivi

1- l' antisionismo o meglio l' antisemitismo è un sentimento molto radicato in Francia al di la della religione professata .

2- Espellere dei cittadini francesi in base alle loro convinzioni religiose mi sembra inattuabile , un conto è negare aiuti a barconi fatiscenti pieni di sbandati come prima o poi dovremmo fare in Italia , un conto è prelevare i propri concittadini ed espellerli non si capisce bene dove.
redribbon
#51 redribbon 2019-02-22 20:24
Citazione:
1- l' antisionismo o meglio l' antisemitismo è un sentimento molto radicato in Francia al di la della religione professata .
Vuoi saperlo meglio di un ex premier francese come Manuel Valls? Non credi che avesse a disposizione dati chiari per affermare che le aggressioni antisemite in Francia sono fatte da musulmani?
Non bisogna lasciarsi confondere dall'antisemitismo di estrema destra o sinistra, questo è generalmente innocuo perché deriva da un ingnoranza-antipatia coltivata però da persone, si può dire, CIVILI, improbabile che questo tipo di antisemitismo porti a prendere a calci e sprangate un uomo che indossa una kippah,
al contrario, mettere di mezzo l'antisemitismo radicato nella società francese è un modo per non guardare in faccia la realtà che sono i musulmani ad aggredire gli ebrei ed a togliergli spazio vitale, e quindi a non affrontare il problema.
Pare che Macron voglia aumentare le pene per l'antisemitismo, anche sul web, ma non servirà a niente perché il problema non è certo la manifestazione di antipatia verso gli ebrei, ma i motivi che ne sono all'origine, anzi aumentando la repressione del libero pensiero si peggiorano le cose, perché poi chi si trattiene a lungo a causa di leggi che gli impediscono di dire ciò che pensa rischia di esplodere tutto d'un botto all'improvviso.

Citazione:
al di la della religione professata
Questo è un modo ingenuo, all'occidentale si potrebbe dire, e cieco, ma sbagliato di guardare all'Islam, e di come una buona parte dei musulmani interpreta la religione, che è un vero e proprio sistema di vita, non una semplice religione professata all'interno dei valori occidentali.

Citazione:
2- Espellere dei cittadini francesi in base alle loro convinzioni religiose mi sembra inattuabile
Ed è un sistema di vita che non si accorda ai valori cristiani o giudaici, ma che li vorrebbe convertire al proprio, cioè non si integra coi nostri valori, mantiene quello islamico, creando delle vere e proprie società parallele, fino all'assurdo come la nascita dei tribunali islamici in Europa che giudicano controversie riguardanti la sharia.
Il punto secondo me è che non deve esistere nessun tribunale islamico pro-sharia in Europa, GB compresa, né un sistema di vita islamico perché incompatibile col nostro.
Ho sempre pensato che le leggi antirazziste sono sbagliate e stupide, trovo assurdo proibire per legge le discriminazioni che invece ci sono già, sono insite, nelle differenze religiose (ma non solo religiose), ed inoltre sono una debolezza che spalanca le porte alla penetrazione islamica.
Infatti in Europa stanno crescendo i salafiti,
vedi la Svezia o la Catalogna
it.gatestoneinstitute.org/.../...
it.gatestoneinstitute.org/.../...
con le loro belle abitudini di vita:

Citazione:
Ci sono casi di "adolescenti che arrivano nelle moschee alla fine delle lezioni per 'lavarsi' dopo aver interagito con la società (non musulmana)
Se la donna alla cassa non indossa il velo, prendono ciò che vogliono senza pagare, chiamano la cassiera "prostituta svedese" e le sputano addosso", ha detto un poliziotto nello studio.
Un uomo, un certo Samir, ha detto: "Se non si segue l'Islam, le persone ti ostracizzano: ci sono dei genitori qui che fanno indossare il velo alle figlie di tre anni. È irreale. Non siamo in Iraq"
Se non si frena la presenza dei musulmani che non si integrano nel nostro sistema di vita in Europa, e la loro moltiplicazione a nostra sostituzione,
per loro "dopo il sabato c'è la domenica"
(cioè prima pensano a sistemare gli ebrei che festeggiano il sabato e poi pensano ai cristiani che festeggiano la domenica).
Liviomex
#52 Liviomex 2019-02-23 09:21
Io vengo da una famiglia di " pieds-noirs " per dirla alla francese sparsa tra Italia e Francia dopo essere andata via dalla Tunisia e ti garantisco che in quell' ambiente ( cioè quello dei rientrati dal nord Africa ) il sentimento antiebraico fa il paio con il logico sentimento antiarabo ( ergo possiamo parlare FI antisemitismo s tutto tondo :-) )

Ti dirò di più : per gli arabi vi è una sorta di disprezzo paternalistico .
Gli arabi generalmente sono considerati un popolo di buzzurri ( basta vedere che fine ha fatto la pagliacciata panarabista ) che si è fatto fregare da qualsiasi conquistatore passato da quelle parti : turchi , inglesi , francesi , italiani ed in ultimo dagli stessi ebrei .

Al di la dell' aspetto etnico riguardo invece la religione, personalmente sono troppo intriso di quella cultura occidentale che tu sembri ostracizzare : la religione è un velo di ignoranza che ottenebra la mente sia che la si voglia chiamare cristianesimo sopratutto nella sua declinazione più becera cioè cattolicesimo , sia che la si voglia chiamare sionismo , sia che la si voglia chiamare musulmanesimo ( si dice musulmanesimo ? ) .
La religione è uno scoglio dove aggrappare le proprie speranze e sopratutto il proprio desiderio di rivalsa : la riscoperta della religione musulmana nel sottoproletariato francese tanto ben descritto dal film L ' odio è la normale consequenza al vuoto lasciato dalle ideologie a base marxista che si sono perse negli anni ottanta.

Quella che chiami presenza musulmana in Francia non è altro che un modo apparentemente efficace per riaffermare il proprio io sbandierando un Dio riesumato dalla fossa dove duecento anni di filosofia occidentale lo aveva cacciato.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO