Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

di Riccardo Pizzirani

C’è una notizia esplosiva che sta rimbalzando su tutti i media mondiali, ma che da noi rischia di essere messa in secondo piano dal giusto clamore del crollo del ponte di Genova: essa riguarda i ripetuti e sistematici casi di pedofilia nella Chiesa Cattolica statunitense della Pennsylvania, lo stato che si trova a 100 km a nord di Washington e a 100 km ad ovest di New York, nel cuore pulsante degli Stati Uniti d’America.

Lo scorso 14 agosto la Corte Suprema della Pennsylvania ha pubblicato infatti un corposo Report di 1300 pagine che descrive in dettaglio gli abusi sessuali nella Chiesa cattolica, accusando per nome oltre 300 sacerdoti.

Il gran giurì della Pennsylvania, che si è riunito nel 2016, ha intervistato decine di testimoni e ha esaminato più di 500.000 pagine di documenti interni da ogni diocesi dello stato eccetto Philadelphia e Altoona-Johnstown, che erano già stati indagati.

Questa storica inchiesta ha rilevato che più di 1.000 bambini sono stati abusati dai membri di sei diocesi nello stato della Pennsylvania negli ultimi 70 anni.

Gli investigatori dicono che l’inchiesta ha scoperto sistematici occultamenti da parte della Chiesa; dopo un'indagine di 18 mesi, "oltre mille bambini vittime erano identificabili, dagli archivi della chiesa", afferma il grand jury nel rapporto pubblicato martedì, “Crediamo che il numero reale - di bambini i cui record sono stati persi o che avevano paura di farsi avanti - è nelle migliaia".

Il documento afferma che sono stati abusati dal clero bambini, bambine e anche degli adolescenti,.

"Tutti questi casi sono stati messi da parte dai leader della Chiesa che hanno preferito proteggere soprattutto i colpevoli e la loro istituzione", si legge nel rapporto.

A causa dei presunti tentativi di copertura da parte degli alti funzionari della chiesa, la maggior parte dei casi sono troppo vecchi per essere portati a processo, ha osservato il gran giurì.

Ma gli investigatori hanno avvertito che potrebbero esserci ulteriori incriminazioni mentre l'inchiesta continua.

Il report infatti nomina centinaia di preti, ma alcuni nomi rimangono oscurati a causa delle affermazioni secondo cui nominarli violerebbe i loro diritti costituzionali; il procuratore generale dello Stato Josh Shapiro ha detto in una conferenza stampa che il suo ufficio sta lavorando per rimuovere tali censure.

"I funzionari della Chiesa descrivevano abitualmente e deliberatamente questi abusi come ‘giocare a cavalluccio’, o ‘fare wrestling’, o come ‘condotta inappropriata’. Non erano affatto quelle cose: erano abusi sessuali su minori, compreso lo stupro", ha affermato Shapiro.

Le vittime

Molte vittime hanno affermato di essere state drogate o diversamente manipolate. Alcuni hanno ricordato di essere stati picchiati da membri della famiglia che non credevano alle loro storie. Shapiro afferma infatti che “in Pennsylvania la fede è stata trasformata in arma per tenere le vittime in silenzio”.

"Ai bambini è stato insegnato che questo abuso non era solo normale ma che era sacro: erano abusi sessuali su minori, compreso lo stupro, commessi da uomini adulti - sacerdoti - contro i bambini. I preti stavano stuprando bambini e bambine. tutto per decenni. "

Gli abusi andavano dalla masturbazione allo stupro anale, orale e vaginale.

Un ragazzo fu costretto a dire la confessione allo stesso prete che lo abusava sessualmente. (4)

Un prete ha molestato cinque sorelle per un periodo superiore a 10 anni e in un accordo con la loro famiglia la diocesi ha richiesto un accordo di riservatezza.

In un altro caso un gruppo di preti di Pittsburgh è stato accusato di ordinare a un chierichetto di spogliarsi nudo e di posare crocifisso come Gesù sulla croce, mentre gli facevano foto. (2) Tali foto hanno poi circolato negli ambienti della Chiesa, dove la pornografia infantile veniva condivisa (4).

Il report afferma che un prete abbia stuprato una bambina di sette anni, mentre era in ospedale per farsi rimuovere le tonsille.

Un altro bambino è stato drogato con succo d'arancia e poi violentato. (2)

Un bambino di nove anni è stato costretto a praticare sesso orale, e poi il prete ha usato l'acqua santa per "purificare" la sua bocca (4).

Un gruppo di pedofili hanno frustato i ragazzini, permettendo ad altri uomini di violentarli a pagamento.

Un altro prete, che cercava di convicere gli studenti delle scuole medie a fargli sesso orale, insegnava loro di come Maria doveva leccare Gesù per pulirlo dopo che era nato.

I sacerdoti che avevano avuto figli, usavano croci d'oro per marcare chi di loro era stato maltrattato.

Un'altra giovane ragazza è stata violentata da un certo numero di sacerdoti, che in seguito le hanno detto che questo era il modo in cui Dio mostrava l'amore.

Un prete di Scranton ha aggredito sessualmente una ragazza minorenne, l'ha messa incinta nel processo, e poi le ha organizzato un aborto. (6)

Diverse presunte vittime sono state attirate con alcol o pornografia. In seguito si sono rifugiati nell'abuso di sostanze, e alcuni hanno persino ricorso al suicidio, per sfuggire al trauma persistente.

Una di queste vittime include Joey, un bambino di 7 anni che è stato più volte violentato da Padre Edward Graff ad Allentown. Graff, un uomo fisicamente imponente, ha usato tanta forza per sottomettere il ragazzo che ha danneggiato gravemente la spina dorsale della vittima, ha detto Shapiro. Per curare il dolore, i medici hanno somministrato al ragazzo antidolorifici. Il ragazzo divenne dipendente ed è finito morto di overdose.

Prima della sua morte, la vittima ha scritto alla diocesi di Allentown dicendo che Graff ha fatto di più che violentarlo: "Ha ucciso il mio potenziale e, così facendo, ha ucciso l'uomo che avrei dovuto diventare". (3)

La permanenza di Graff alla Diocesi di Allentown è durata 35 anni, ed egli è accusato di aver violentato decine di ragazzi (6).

Le responsabilità della Chiesa

"Sorprendentemente, la leadership della chiesa ha tenuto traccia degli abusi e della copertura: questi documenti, dagli ‘archivi segreti’ propri delle diocesi, hanno costituito la spina dorsale di questa indagine", ha detto Shapiro.

Il reverendo David A. Soderlund, è stato accusato di avere avuto rapporti sessuali con almeno tre giovani ragazzi all'inizio degli anni '80.

La diocesi di Allentown, di cui era sacerdote, conosceva le accuse, ma non le riferì alle autorità: “era un chierichetto di 7° grado (12 anni), e David aveva un rimorchio che teneva negli Appalachi Trail Sites a Shartlesville, lo ha portato lì quasi ogni settimana, per un periodo di circa 5 anni, dove si sono impegnati in rapporti sessuali” ha riferito alle autorità ecclesiastiche nel 1997 una delle presunte vittime di Soderlund; “La vittima ha detto che non partecipava di sua scelta, ma David ha minacciato di ferirlo o ucciderlo.
David ha anche fatto foto della vittima impegnata in atti sessuali e ha minacciato di usarle per metterlo in imbarazzo." (6)

Il rapporto ha anche apertamente criticato l'arcivescovo cardinale di Washington DC, Donald Wuerl, ex della diocesi di Pittsburgh, per il suo ruolo nel nascondere gli abusi.

Il cardinale di alto profilo si è difeso in una dichiarazione prima del rilascio del rapporto di martedì, affermando che "ha agito con diligenza, con preoccupazione per i sopravvissuti e per prevenire futuri atti di abuso".

Il mese scorso, il cardinale Theodore McCarrick, ex arcivescovo di Washington DC e leader cattolico di alto profilo, si è dimesso tra le accuse di aver abusato sessualmente di bambini e adulti per decenni. (1)

Shapiro ha detto che l'inchiesta ha confermato un "sistematico insabbiamento da parte di alti funzionari ecclesiastici in Pennsylvania e in Vaticano". (4) Lo schema era “abuso, negazione, e insabbiamento”, ha detto Shapiro (7). "I preti hanno violentato ragazzini e ragazzine e i loro superiori non solo non fecero niente, ma hanno nascosto tutto" (8)

I sacerdoti che avevano molestato i bambini venivano abitualmente trasferiti in parrocchia in parrocchia e rimanevano attivi fino a 40 anni, afferma il rapporto. (4)

Il gruppo di investigatori ha concluso infatti che una successione di vescovi cattolici e altri dirigenti diocesani ha cercato di proteggere la chiesa da cattiva pubblicità e responsabilità finanziaria. Non hanno denunciato il clero accusato alla polizia, hanno usato accordi di riservatezza per mettere a tacere le vittime e inviato preti colpevoli di abusi alle cosiddette "strutture di trattamento", che "riciclavano" i preti e "hanno permesso a centinaia di molestatori riconosciuti di tornare ad operare liberamente", dice il report. (5)

Un prete è addirittura andato a lavorare a Disney World utilizzando una lettera di accorata raccomandazione da parte della Chiesa, dopo che costui era stato costretto a lasciare la Chiesa dietro accuse di aver abusato di bambini (6).

La cospirazione del silenzio si è estesa oltre il terreno della chiesa: la polizia o i pubblici ministeri a volte non indagavano sulle accuse per deferenza verso i funzionari della chiesa o ignoravano le denunce affermando che esse fossero al di fuori dei limiti del loro statuto, ha detto il gran giurì. (5)

Il rapporto stesso ha fornito finora pochi dettagli sul ruolo del Vaticano, oltre a descrivere una serie di rapporti confidenziali che i vescovi hanno fatto al Vaticano sui preti molestatori. (4)

Fonti

1) BBC: https://www.bbc.com/news/world-us-canada-45190355

2) Telegraph: https://www.telegraph.co.uk/news/2018/08/14/us-priests-pennsylvania-abused-thousands-children/

3) NBC Philadelphia: https://www.nbcphiladelphia.com/news/local/Pennsylvania-Catholic-Church-Child-Sex-Abuse-Report-Grand-Jury-490837551.html

4) ABC News: https://abcnews.go.com/US/wireStory/deadline-looms-release-catholic-church-abuse-report-57161030

5) NY Times: https://www.nytimes.com/aponline/2018/08/15/us/ap-us-pennsylvania-dioceses-sex-abuse-investigation.html

6) Daily Mail: http://www.dailymail.co.uk/news/article-6060525/Pennsylvania-report-details-300-priests-sexually-molested-1-000-children-70-years.html

7) NY Post: https://nypost.com/2018/08/14/probe-finds-1000-children-in-pennsylvania-sexually-abused-by-catholic-priests/

8) ANSA: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2018/08/15/pennsylvania-abusi-su-migliaia-di-bimbi_f982990b-2185-4edc-a0e8-d8e6c8d4507e.html

Aggiungi Commento   

SuperGulp
#1 SuperGulp 2018-08-18 02:00
Mi son spesso chiesto perchè un uomo voglia farsi prete ed ho ipotizzato un paio di
possibilità:
1) tendenzialmente, tranne una minoranza, presentano disturbi della sfera
sessuale magari sia fisici che mentali.
2) Per chi ha un istinto pedofilo, non c'è miglior strada da intraprendere
che la carriera religiosa, nulla di meglio per aver tra le mani ragazzini
ed adolescenti a gogo.
JProctor
#2 JProctor 2018-08-18 02:28
Chissà perché questo fenomeno non ha la stessa incidenza tra i sacerdoti di ramo protestante?

Ahh, il prezzo della continenza perfetta...
starburst3
#3 starburst3 2018-08-18 06:51
Non c'e' mica bisogno di arrivare in pennsylvania per raccontare gli orrori commessi dai preti della chiesa cattolica,almeno li' i responsabili sono stati scoperti e adesso stanno subendo un giusto processo e speriamo delle condanne pesanti.
Qui nella cattolicissima italia e in specifico nella citta' che ospita uno stato straniero, un mistero che dura dal 1970,rimasto nella memoria di chi c'era per la barbarie con cui si e' svolto,perche' il bambino coinvolto purtroppo non potra' mai raccontare quello che gli e' successo.
Marco Dominici era un piu' piccolo di me all'epoca avevo 12 anni lui neanche 7, la sua grande "colpa" avere avuto dei genitori che si fidavano di quei preti del "borgo ragazzi di don bosco" un istituto nato per avviare i giovani al lavoro e poi diventato per il quartiere di Centocelle un punto ricreativo per i bambini e ragazzi del luogo.

Citazione:
Un mistero lungo quarant’anni: la scomparsa di Marco Dominici.
www.centocelleurbanmag.it/.../
www.quotidianpost.it/.../
Qui l'ennesima vergogna italiana:
rai.it/.../...

IN RED WE TRUST
fefochip
#4 fefochip 2018-08-18 09:06
SuperGulp
Citazione:
2) Per chi ha un istinto pedofilo, non c'è miglior strada da intraprendere
che la carriera religiosa, nulla di meglio per aver tra le mani ragazzini
ed adolescenti a gogo.
questa purtroppo è tristemente una considerazione innegabile
in questo senso anche le scuole sono un target preferenziale per i pedofili e tutti quei lavori con cui ci sei a contatto
quindi maestri/e, professori/esse, pediatri/e, ecc
tuttavia niente come il prete da così tanti margini di manovra per un pedofilo
gelu
#5 gelu 2018-08-18 09:13
Il libro di carmelo abbate, Gologota, è del 2012. Terribile. Italia.
Michele Pirola
#6 Michele Pirola 2018-08-18 10:36
Basterebbe togliere l'obbligo al celibato secondo me
Zina
#7 Zina 2018-08-18 10:55
Come ci diceva la mia cara nonna (che era una donna molto furba e sveglia pur essendo analfabeta): "Non mandate mai i vostri figli da soli dove ci sono dei preti perché quelli sono uomini come tutti gli altri e non vi dovete fidare". Nella mia famiglia questa è una regola inviolabile
fefochip
#8 fefochip 2018-08-18 12:51
#7 ZinaCitazione:
"Non mandate mai i vostri figli da soli dove ci sono dei preti perché quelli sono uomini come tutti gli altri e non vi dovete fidare"
generalizzando si compie sempre un errore tuttavia non generalizzerei così.
i preti non sono uomini come tutti gli altri , nel bene e nel MALE.
per dire che come ha giustamente considerato supergulp tra chi ha scelto di fare il prete in realtà si annidano (magari anche inconsciamente) un alta concentrazione di pedofili
perchè è lì che si hanno piu occasioni per mettere le mani sulla "carne fresca"
Zina
#9 Zina 2018-08-18 13:07
Si fefo ma tu non lo puoi sapere chi è buono e chi è cattivo quindi nel dubbio bisogna tenere sempre gli occhi aperti. Ci vai al catechismo o a giocare in oratorio, per dire, ma da solo nella stanza col prete non ci rimani
JProctor
#10 JProctor 2018-08-18 13:29
Sempre la stessa vexata quaestio che ritorna è sembra non trovare mai una soluzione dirimente. Ne abbiamo già trattato in tutte le salse; ricordo soltanto l'articolo di Mazzuco del 21 settembre 2017:

«[...] caro Bergoglio, è qui che ti sbagli. La Chiesa non ha affrontato proprio nulla, durante il tuo pontificato. Ha solo "preso atto" - a parole, nuovamente - che il problema esiste, ma non ha fatto assolutamente nulla per cercare di risolverlo. [...] Se davvero il Papa fosse interessato a fare qualcosa per combattere la pedofilia del clero [...] potrebbe leggersi, ad esempio, questo rapporto pubblicato la scorsa settimana dal Centre for Global Research dell'Università di Melbourne, [...] il rapporto giunge all'agghiacciante conclusione che ben il 7% dell'intero clero cattolico ha abusato di bambini, in una forma o nell'altra, fra il 1950 e il 2000. [...] La ragione principale di questa sistematica "devianza collettiva" - secondo il rapporto - è la cultura repressiva del celibato, imposta al clero dall'attuale dottrina cattolica, mescolata allo spirito di omertà e di segretezza che regna da sempre all'interno delle istituzioni cattoliche, dove i preti si trovano a stretto contatto con una popolazione di alunni esclusivamente maschile. [...] Ricordiamo che ai tempi dei Vangeli i vescovi (preti) potevano sposarsi regolarmente. Il celibato venne introdotto solo dopo l'anno mille, per [...] "proteggere" i beni della chiesa, che sarebbero altrimenti finiti "in mani laiche" - a causa delle pratiche di successione - se i preti avessero potuto sposarsi.»
luogocomune.net/.../...

Come si può apprendere dalla cultura lacedemone del VIII sec., una sovra-esaltazione del cameratismo maschile, unita a un contatto quasi esclusivo con individui dello stesso sesso, favorisce artificiosamente lo sviluppo spontaneo di inclinazioni pederastiche. Ciò naturalmente apre un vaso di pandora che farà drizzare i capelli ai propugnatori dell'omosessualità come tratto genetico innato, ma non è questo il tema.
Riguardo l'ultima frase invece non sono purtroppo riuscito a trovare riscontri, sarebbe bello poter disporre di fonti documentali per provarlo.
fefochip
#11 fefochip 2018-08-18 13:42
#9 Zina
Citazione:
Si fefo ma tu non lo puoi sapere chi è buono e chi è cattivo quindi nel dubbio bisogna tenere sempre gli occhi aperti. Ci vai al catechismo o a giocare in oratorio, per dire, ma da solo nella stanza col prete non ci rimani
sfondi una porta aperta,
era per puntualizzare che in realtà devi stare PIU attento del normale
perche statisticamente hai più rischi di incotrare un pedofilo tra i preti che ... che ne so, tra i cuochi
Adonis
#12 Adonis 2018-08-18 15:00
globalist.it/.../...

La chiesa cattolica è stata e rimane una fogna a cielo aperto....
paesenuovo
#13 paesenuovo 2018-08-18 16:42
Fino ad ora il Sistema è stato buono con Papa Bergoglio, queste notizie potrebbero significare un'inversione di tendenza.
BaBaJaN
#14 BaBaJaN 2018-08-18 22:45
tutta colpa dei novax
Sertes
#15 Sertes 2018-08-18 22:45
Se avete Netflix vi segnalo che è disponibile il film "il caso Spotlight" sul precedente scandalo, quello del 2002 di Boston

www.netflix.com/watch/80061341

Per l'Italia invece abbiamo l'inchiesta di Fanpage:

juss
#16 juss 2018-08-18 23:04
Pasolini la sapeva lunga....mediamente i preti sono persone poco affidabili che fanno leva sul terrore dell'inferno e della vergogna e ne ho un'esperienza diretta...non di pedofilia per fortuna ma:

decisi anni fa di inviare una raccomandata dove chiedevo di essere cancellato dal fanclub (più comunemente sbattezzo)

il prete, avvalendosi del segreto professionale, raccontò questo prima a mia madre dicendole, dichiarando il FALSO, di avermi chiamato ma io non rispondevo mai al telefono, e poi, udite udite, lo raccontò in omelia la domenica a messa e questo me lo raccontò una signora che mi fermò per chiedermi come mai.

meglio che non dico altro
JProctor
#17 JProctor 2018-08-19 02:45
Citazione:
Se avete Netflix vi segnalo che è disponibile il film "il caso Spotlight" sul precedente scandalo, quello del 2002 di Boston
Se avete Netflix... :perculante:
Già ragazzi, niente cineblog, combattiamo uniti la pirateria. :hammer:
Bendelcor
#18 Bendelcor 2018-08-19 19:59
Ricordo che negli anni '90 la Chiesa cattolica americana era giunta a minacciare uno scisma dal Vaticano. Erano uscite le gravi notizie sugli abusi e Roma continuava a soffocarle. C'era anche molto malcontento per la politica di Wojtyla. E poi... rieccoci di nuovo! Forse ci risiamo
eco3
#19 eco3 2018-08-20 13:35
Forse può essere di aiuto questa intervista al cardinale Raymond Leo Burke che denuncia il "tentativo studiato di ignorare o negare il rapporto degli abusi sessuali con l'omosessualità"

www.catholicaction.org/.../
krytron
#20 krytron 2018-08-20 21:48
Dove sono quelli che ancora pensano che la massoneria sia pappa e ciccia con la chiesa?
Sertes
#21 Sertes 2018-08-21 11:34
E anche oggi il sistema ha fornito un bersaglio per i due minuti d'odio: c'è tempo e tanto spazio per parlare dell'attrice Asia Argento che ha irretito un diciasettenne. Ma casualmente non c'è tempo e non c'è spazio per parlare dei 300 sacerdoti pedofili e molestatori sistematicamente coperti dai vertici della Chiesa.

Perché inventarsi nuovi trucchi quando quelli vecchi funzionano ancora?
starburst3
#22 starburst3 2018-08-21 11:43
#21 Sertes
Citazione:
Ma casualmente non c'è tempo e non c'è spazio per parlare dei 300 sacerdoti pedofili e molestatori sistematicamente coperti dai vertici della Chiesa.
Se hai letto il mio post (3),quel poveretto del papa' di Marco Dominici dal 1970 aspetta non solo giustizia ma non sa' se quelle ossa che lui ha deposto vicino alla tomba della moglie siano effettivamente del figlio. Per evitare che fossero buttate insieme alle altre nell'ossario Roberto Dominici ha dovuto sborsare 3000 euro, sta' raccogliendo i soldi per l'esame del dna perche' nessuno se ne fa' carico!!

IN RED WE TRUST
Sertes
#23 Sertes 2018-08-21 11:58
Ho capito starburst3, e mi dispiace, ma cosa possiamo farci per un singolo caso del 1970 quando il più grande scandalo di pedofilia ecclesiastica è stato scoperto da un gran jury appena una settimana fa e hanno il potere di far scomparire questo dai giornali e dai telegiornali?
E un paio di mesi fa erano stati costretti alle dimissioni tutti i vescovi del Cile, anche lì è passata come notizia standard.
E a luglio c'è stato quel prete 70enne di Firenze scoperto nudo in auto con una bambina di 10 anni, che si è difeso dicendo che era stata lei a provocarlo.

Niente, questo non solo è un problema di digital divide, cioè del fatto che le notizie non le hai.
Questo è un problema successivo, quello del muro psicologico, cioè le notizie le hai tutte ma non le affronti perchè affrontarle sarebbe troppo fastidioso.
Io non so come si può far breccia in questo modo di ragionare, mi rattrista solo vedere quanti vanno dietro alla minchiata del momento, cioè la storia di Asia Argento che molesta un diciasettenne, che per la carità, sarà grave, ma serve soprattutto come distrazione e per coprire cose molto, molto, molto più gravi.
starburst3
#24 starburst3 2018-08-21 12:23
23 Sertes
Citazione:
Ho capito starburst3, e mi dispiace, ma cosa possiamo farci per un singolo caso del 1970 quando il più grande scandalo di pedofilia ecclesiastica è stato scoperto da un gran jury appena una settimana fa e hanno il potere di far scomparire questo dai giornali e dai telegiornali?
Era solo per fare il paio con il tuo post e ribadire che l'oscuramento di certi fatti viene da lontano.

IN RED WE TRUST
flor das aguas
#25 flor das aguas 2018-08-21 14:18
Grazie Sertes, peccato che in pochi siano indignati da questa notizia, anzi alla maggior parte della gente non frega una mazza, e questo fa pensare a come ci abbiano manipolato per benino.
Gli orrori piu' tremendi abusi e rituali satanici sui bambini vengono fatti da "ministri di dio" e uomini potenti. In irlanda in un convento per ragazze madri, negli anni 70 furono ritrovati non so quanti centinaia di cadaveri seppelliti di bambini abusati in rituali, e non e' il primo e non sara' l'ultimo.
Poi c'e' quest'altra che procurava bambini ai trafficanti, ma e' solo un caso che fosse una missionaria di madre teresa, non preoccupatevi
davidicke.com/.../...
Come ho scritto nei cl, questi non sono i sacerdoti di dio, o almeno non di quel dio che pensiamo di onorare e santificare.
Basta dare un'occhiatina alle sale del vaticano per rimanere, diciamo, un tantinello basiti
kotaku.com/.../
Sornione
#26 Sornione 2018-08-21 19:15
La Chiesa è marcia da sempre. Il problema è che hanno talmente pervaso la mentalità collettiva che l'uscita continua di queste notizie -che vanno anche, seppur fugacemente, sul mainstream- non è ancora sufficiente a far trarre determinate conclusioni alle masse. Il soggetto medio -generalizzando- non prova mai ad avere una visione globale, e se per caso dovesse capitare, di solito non accetta la realtà per quello che è e sfugge in ogni modo. La frammentazione/disconnessione delle menti operata dai media in questo offre un aiuto decisivo.
peonia
#27 peonia 2018-08-27 17:12
BOOOM...

Pedofilia, monsignor Viganò: “Papa Francesco si dimetta. Ha seguito consigli dei perversi e operato il male”

"A La Verità l'ex nunzio apostolico negli Usa - allontanato da Benedetto XVI per volontà del cardinale Bertone - rivela di aver comunicato personalmente a Bergoglio, tre mesi dopo la sua elezione, gli abusi sessuali commessi dall’arcivescovo emerito di Washington Theodore McCarrick, al quale recentemente il Papa ha tolto la porpora

di Francesco Antonio Grana | 26 agosto 2018

www.ilfattoquotidiano.it/.../4582449
Sertes
#28 Sertes 2018-08-27 19:03
Grazie Peonia, oggi il Papa ha provato a coprire quella notizia sparando una boiata micidiale sull'omosessualità, dicendo che se si manifesta dopo i 20 anni è una cosa, ma se si manifesta da più piccoli è possibile ricorrere alla psichiatria!
polisblog.it/.../...

Purtroppo per lui, e per fortuna per noi, di quello se ne sono fregati praticamente tutti: la notizia dell'accusa diretta e personale al Papa è probabilmente troppo ghiotta per i media per essere lasciata perdere.
peonia
#29 peonia 2018-08-27 20:12
si sta preparando la tempesta finale...
eco3
#30 eco3 2018-08-27 20:24
#28 Sertes

Citazione:
...oggi il Papa ha provato a coprire quella notizia sparando una boiata micidiale sull'omosessualità... la notizia dell'accusa diretta e personale al Papa è probabilmente troppo ghiotta per i media per essere lasciata perdere.
Bada che Bergoglio la questione l'ha liquidata dicendo che non avrebbe detto una sola parola sull'argomento e invitando i giornalisti a dare il loro giudizio basandosi sulla documentazione già nota. Nessuno di essi ha insistito. Riguardo ai media non mi sembra che abbiano mostrato finora tutto questo interesse. Più che altro i giornalisti più introdotti nelle "cose" vaticane hanno battuto sul fatto che mons. Viganò agisca per risentimento, guardandosi bene dall'entrare nel merito.
Sertes
#31 Sertes 2018-08-29 19:04
Citazione eco3:
Riguardo ai media non mi sembra che abbiano mostrato finora tutto questo interesse.


Repubblica: Pedofilia, a San Pietro un coro per l'accusatore del Papa: "Viganò, Viganò"
Al termine dell'udienza papale da piazza San Pietro si alza un coro: "Viganò Viganò!". I fedeli si riferiscono all'ex nunzio negli Stati Uniti, Carlo Maria Viganò, che in un memoriale di 11 pagine accusa Papa Francesco di aver taciuto gli abusi del cardinale di Washington, Theodore McCarrick

video.repubblica.it/.../313881?ref=fbpr
eco3
#32 eco3 2018-08-29 20:18
#31 Sertes

Sì, l'avevo già segnalato nei "commenti liberi".
C'è però un'altra versione.

"...Completamente diversa l’interpretazione data dal Foglio che ha raccontato sì di un coro, ma interpretandolo come “Italo, Italo”. Dove l’Italo invocato sarebbe Italo Castellani, vescovo di Lucca acclamato dai suoi cresimandi."
www.ilfattoquotidiano.it/.../4588317
Ticaisem
#33 Ticaisem 2018-08-31 10:48
starburst3
#34 starburst3 2018-08-31 11:09
#33 Ticaseim

A fare il paio con il tuo post, eccone un altro che parla addirittura dello sdoganamento e della depenalizzazione della pedofilia a firma di E.Pietrobon, qui uno stralcio:

Prima di parlare di cosa stia succedendo a livello propagandistico e pubblico in tema di pedofilia, occorre ripercorrere le origini di un movimento ben definito, organizzato e diffuso capillarmente in tutto l’Occidente, che ambisce a normalizzare le relazioni sessuali tra adulti e minori, nel nome della libertà di scelta e di un presunto diritto dei bambini ad amare. I movimenti per la legalizzazione della pedofilia sorgono nel contesto della rivoluzione controculturale sessantottina che dilagò nei paesi occidentali fra gli anni ’60 e ’70, simultaneamente e nell’alveo delle lotte di liberazione femministe e omosessuali.

Nell'articolo pero' si tralascia quello che successe in italia con un certo m. mieli (eh si! Ancora un mieli fatale per il nostro paese), che spinse per la depenalizzazione della pedofilia anche qui colorandola di "controcultura", c'e' ancora un circolo dedicato a lui a Roma visto che si tolse dai gabbasisi molto presto.
libreidee.org/.../...

IN RED WE TRUST
Sertes
#35 Sertes 2018-08-31 11:36
#32 quando si dice "peggio la toppa del buco", ridicola la giustificazione de Il Foglio di Giuliano Ferrara, auto-riconosciuto agente CIA in Italia. Casualmente Italo lo sente solo lui, tutti gli altri giornali d'Italia sentono Viganò.

#33 Ticaisem puoi rimuovere quel video di disinformazione dai commenti? L'ha smentito pure bufale.net, un sito pietoso normalmente dedito alla caccia ai complottisti, che per una volta invece ha fatto un servizio pubblico nello spiegare che la International Common Law of Justice è un semplice blog anticlericale, e non un tribunale legale e legittimo. Non vorrei mai che qualcuno associasse i fatti reali e documentati del mio articolo con le minchiate espresse nel video che hai linkato. Grazie

#34 a dirla tutta anche i discorsi omofobici e contro le donne sono quantomai fuoriluogo in questo thread.
starburst3
#36 starburst3 2018-08-31 12:17
#35 Sertes
Citazione:
a dirla tutta anche i discorsi omofobici e contro le donne sono quantomai fuoriluogo in questo thread.
Dove sarebbero questi discorsi omofobici e contro le donne? L'hai letto l'articolo? La denuncia e' come le organizzazioni pedofile abbiano sfruttato la protesta sessanttottina per infiltrarsi in dette lotte,se poi tra la lgbt c'e' chi appoggia l'accettazione e la depenalizzazione della pedofilia allora ci vado contro eccome ,visto che per me la pedofilia e' un reato grave che andrebbe perseguito severamente,per non parlare di quella violenta che come quella cosidetta non violenta lascia segni psicofisici permanenti e che arriva addirittura all'assassinio del minore.

IN RED WE TRUST
eco3
#37 eco3 2018-09-01 16:15
Caso Viganò.

- Noi stiamo col Papa!
- Anch'io, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?
- È un vile attacco per invidia!
- Forse, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?
- Non dobbiamo attaccare il Papa!
- Certo, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?
- Cum Petro et sub Petro!
- Ok al 1000/1000, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?

Alfredo Maria Morselli

( Commento su chiesaepostconcilio.blogspot.com/2018/08/migliaia-di-donne-cattoliche-chiedono.html )
eco3
#38 eco3 2018-09-01 18:09
Anche "Libero" si unisce al coro:

"Viganò è un farabutto", la sorella Rosanna sputtana l'arcivescovo anti-Bergoglio

liberoquotidiano.it/.../...

Ne prendiamo atto, ma quello che ha detto Viganò è vero sì o no?
Sertes
#39 Sertes 2018-09-03 15:48
Le certezze solo degli ultimi tre mesi sono: 33 vescovi fatti dimettere in Cile, 300 sacerdoti sotto indagine in Pennsylvania, il viaggio di scuse per la pedofilia in Irlanda... il dubbio sulle parole di Viganò dovrebbe essere marginale, nel senso di ininfluente: alla fine Viganò potrebbe pure aver mentito su tutto, che con tutto quello che resta la condanna della Chiesa Cattolica sarebbe comunque completa ed ineluttabile.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO