Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Il Dott. Robb è un veterinario nello stato americano del Connecticut. Da diversi anni combatte una battaglia per far modificare la legge che impone la stessa dose di vaccino antirabbia per tutti i cani, qualunque sia la loro taglia. Il Dr. Robb infatti sostiene che spesso queste dosi, valide per cani più grandi, siano state letali per quelli più piccoli, o comunque ne abbiano danneggiato gravemente la salute.

A causa della sua battaglia il Dr. Robb è stato ripetutamente denunciato ed arrestato, e di recente la sua licenza di vaccinare è stata sospesa, per aver somministrato agli animali più piccoli soltanto la metà della dose prescritta. [...]


In questo video il Dott. Robb presenta la sua richiesta per modificare la legge sulle dosi antirabbia alla Commissione Parlamentare del Connecticut. La sala è vuota, e i pochi che ci sono non lo ascoltano nemmeno. [...]

 

 

Aggiungi Commento   

NRG
#1 NRG 2017-12-03 19:04
è un po come le dosi che somministrano ad un essere umano adulto di 80kg (vedi militari con danni da vaccino) che sono poi le stesse che somministrano ai neonati di 3kg
Tacchi
#2 Tacchi 2017-12-03 19:13
onore al veterinario, trasgredire come dice lui è un dovere. Io non sono medico ne veternario ma mi sembra una cosa ovvia e scontata che qualunque dose di qualunque cosa dipenda sicuramente dal peso... vedi alcool...
ARULA
#3 ARULA 2017-12-03 19:16
State scherzando...?
Io ho cercato di spiegarlo al pediatra e mi ha preso per pazza...
Calvero
#4 Calvero 2017-12-03 20:19
Dove ti giri giri, se non sostieni una cosa da sopra uno scranno investito dal Potere, non conti un cazzo. Punto. End Of Story. Questa è la verità, come è verità che se non voti pensi di non contare un cazzo. Questo è il baraccone messo in piedi che tutti criticano e quelli che lo criticano lo hanno messo in piedi. Inconfutabile.

I vaccini? Non avete forse visto il video di Mattei qui in homepage?

Andare a lamentare l'ingiustizia davanti a una commissione parlamentare? :-D

Che sarebbe come a dire di andare a lamentarsi col negoziante poiché ci sono troppi coloranti in una bibita :perculante:
peonia
#5 peonia 2017-12-03 21:39
bravo dott. Robb!
hvsky
#6 hvsky 2017-12-03 23:23
come al solito grande CALV

a proposito di Mattei.....

non lo conoscevo e sono rimasto ..... è una cosa strana da spiegare:

da un lato meravigliato e, contemporaneamente, dal altro come se sapessi già tutto.......

l'unica cosa che proprio ignoravo è che nessuno sa dove sia il megaserver che fa girare la rete.....
in questa epoca di """enorme informazione""" non si sa dove è il cuore di ciò che rende possibile tale informazione..... paradossale :hammer:

nell'età della pietra (oggi) non si prendono cura ne degli esseri umani ne dei loro animali...... una certa logica io la vedo e voi ? :-o
Adonis
#7 Adonis 2017-12-04 07:04
Quella dei farmaci veterinari è un’altra di quelle lobby che definire infame è poco. Basti pensare ai costi elevatissimi per la gestione di animali ammalati che hanno bisogno di cure mediche e/o farmacologiche. Il problema vero, però, è che è molto difficile imbattersi in veterinari “di coscienza”, onesti e che sanno fare bene il loro lavoro. Il più delle volte ci si impatta con una superficialità e con atteggiamenti pseudo-professionali che lasciano molto a desiderare. E ovviamente, quando arriva la solita voce fuori dal coro, apriti cielo… Quanto afferma il dott. Robb è sacrosanto, logico e ricco di buon senso. Dovrebbe essere chiaro che inoculare una certa dose di vaccino ad un animale di 70 chili è diverso che iniettarla a un chihuahua che arriva a stento ad un chilo…. Ma come sempre, l’importante non è la salute dei nostri pet ma il business che da questa deriva. Ormai gli interessi economici dominano su tutto e tutti…e comunque non dimentichiamoci l’humus nel quale si muove il dott. Robb, ossia quello edonistico e utilitaristico americano, dove già la salute umana conta poco ed ha prezzi esorbitanti…figuriamoci che cosa gliene può fregare alla gente se un cane rischia la vita per una dose eccessiva di vaccino antirabbica….
Michele Pirola
#8 Michele Pirola 2017-12-04 07:54
Onore a quest'uomo!! Come aveva postato ARULA qualche giorno fa, il vaccino per animali non è molto più sicuro
Torrido
#9 Torrido 2017-12-04 08:59
Buongiorno a tutti lo stesso vale per i vaccini non solo antirabbica ma pure gastroenterite cimurro epatite e leptospirosi ecc..si dà lo stesso vaccino a un cane pastore come pure a un York
mangog
#10 mangog 2017-12-04 09:19
Ho sempre chiesto al medico perché il dosaggio di un farmaco quasi sempre non è in relazione al peso.
Risposta: Hanno fatto dei trials...C'è un farmaco fluidificante il cui dosaggio è sempre la stessa pastiglia quotidiana sia che tu pesi 60 kg o 120 kg..
Per non sbagliare hanno considerato che tutti pesino 120 kg..
E ciò significa che le persone di 60 kg.. hanno il doppio del farmaco in circolo...

Premettendo che sono contro la pena di morte l'aborto ed anche l'eutanasia..ho alcune considerazioni sulla vita moderna..

La durata media della vita non è aumentata nell’ultimo ventennio, nonostante l’arsenale terapeutico a disposizione; quello che invece è aumentato è il periodo di degenza medio. Oggi non si vive più a lungo dei nostri padri, ma soffriamo di più, cioè trascorriamo più giorni in ospedale prima di morire (mantenuti in vita – se così si può chiamare – con flebo, trasfusioni, farmaci, polmoni artificiali, dialisi, trapianti, ecc.).

L'inno alla vita è l'inno alla pastiglietta che non manchi mai quotidianamente..

Io sono diventato vecchio da un anno all'altro .. anzi da un mese all'altro..

All'improvviso pressione alta colesterolo e sono qua che spero non arrivi il diabete..

Chi arriva ai 60 anni in stato giovanile ed in salute senza bisogno di farmaci è quasi una rarità.. Uno su tre..

Chi non prende niente a 65 anni molte volte è un malato inconsapevole di essere malato.

Dall'altra parte ci sono anche 70enni che sembrano 50enni ma quelli liberi da farmaci a 70 anni sono fortunatissimi.

Che tristezza invecchiare.. già io adesso non mi spingo oltre i 10 anni nel futuro..

Tra poco festeggio 11 anni di iscrizione in questo sito.. Mi sembra ieri.. sono passati così velocemente gli anni che mi vengono i brividi..

Non se ne scappa! per non invecchiare bisogna morire giovani..

Non ho bisogno di fare le lodi o le critiche a nessuno.. ma sento doveroso ribadire che il proprietario del sito ( M.M.) ha una bella qualità: la coerenza e non fidarsi ( a volte la posizione del dubbio è necessaria se non c'è l'evidenza della certezza.. ) delle apparenze senza prima avere una propria convinzione.
kempis
#11 kempis 2017-12-04 10:56
Citazione:
#7 Adonis
Quella dei farmaci veterinari è un’altra di quelle lobby che definire infame è poco
Confermo: tempo fa al mio cane si era infettata una ferita. Quando sono andata in farmacia con la ricetta preparatami dal veterinario, ho dovuto tirare fuori 70 €! Tornata a casa ho verificato in internet cosa avevo comprato, me ne sono ritornata in farmacia, ho restituito tutto, e ho comprato gli stessi principi attivi, tra cui gli antibiotici, per esseri umani. Ho speso 25 euro. Scioccante il disinfettante: 20 €, il prezzo era giustificato perché sulla scatola c'era la foto di un cane... Lo ho sostituito con acqua ossigenata presa al supermercato: 89 centesimi.
LoneWolf58
#12 LoneWolf58 2017-12-04 11:13
Citazione:
Tornata a casa ho verificato in internet cosa avevo comprato, ...
Ma come anche tu ti rivolgi a Dr.Google?
f_z
#13 f_z 2017-12-04 12:04
Citazione:
#10 mangog

All'improvviso pressione alta colesterolo e sono qua che spero non arrivi il diabete..

Chi arriva ai 60 anni in stato giovanile ed in salute senza bisogno di farmaci è quasi una rarità.. Uno su tre..
Balle: nessuno ha "bisogno" di farmaci, perche' i "farmaci" servono solo a far ammalare le persone, in modo da poterle diventare pillole-dipendenti (tossico-dipendenti!).
Uno stile di vita sano e alimentazione sana sono la chiave per la salute.

Leggiti questo su come siamo arrivati a questo punto:
disinformazione.it/Dittatura_sanitaria.htm

E questo su "ipertensione" e altre cazzate simili:
disinformazione.it/ipertensione_valori.htm
OrtVonAllen
#14 OrtVonAllen 2017-12-04 12:12
Da parte del potere è un atteggiamento stupido e controproducente, primo perché potrebbero far pagare un vaccino uguale, abbassando la dose.
Secondo, il protocollo per una "dormia" è assai SEVERO! bada a età, peso, uso di farmaci che possono interagire e sopratutto se il cane, è fumatore accanito! a parte l'ultimo dettaglio sarcastico, io come esperienza personale ho avuto veterinari "compiacenti" (il microchip in dogana glielo imboscavo tra il pelo, visto che ero riuscito ad evitare un innesto sottocutaneo)

Certe cose vanno fatte in modo lungimirante rendendosi "contro", che qualcuno può avversare! Se suddetto veterinario avesse mandato una lettera a chi produce il farmaco, citando il pericolo di esser denunciati, per la disparità di peso tra un San Bernardo ed un Maltese con la "stessa dose"...Quando con un/quinto del principio attivo si piglia lo stesso introito, beh, SAREBBE FINITA DIVERSAMENTE!
Rolly
#15 Rolly 2017-12-04 12:17
#10 mangog
Citazione:
La durata media della vita non è aumentata nell’ultimo ventennio, nonostante l’arsenale terapeutico a disposizione; quello che invece è aumentato è il periodo di degenza medio. Oggi non si vive più a lungo dei nostri padri, ma soffriamo di più, cioè trascorriamo più giorni in ospedale prima di morire
C'è un problema logico nel tuo ragionamento: la degenza media è aumentata perché mentre 30-40 anni fa si voleva morire nel proprio letto nella propria casa, ed anche nel proprio dolore intrattabile ed intrattato, ora si cerca di morire in ospedale cercando di dare terapie di supporto ed antidolorifici in modo che il trapasso sia più lieve. Se così si può dire.

Che, poi, la nostra salute stia peggiorando invece che migliorare è tutt'altro discorso.
Calvero
#16 Calvero 2017-12-04 13:24
Adonis:

Citazione:
Quella dei farmaci veterinari è un’altra di quelle lobby che definire infame è poco.
In queste funzioni - da e per - queste funzioni, le lobby non contemplano il concetto di veterinaria con la medicina per gli uomini. Non c'è differenza tra uomini e animali. Non è una battuta. E, sempre prima di essere fraintesi, non è che non vi sia differenza per loro, poiché cinicamente la speculazione gli abbia fatto venire il pelo sullo stomaco, no, non è così; è proprio perché non contemplano il concetto di essere umano.
Calvero
#17 Calvero 2017-12-04 13:26
Rolly:

Citazione:
C'è un problema logico nel tuo ragionamento: la degenza media è aumentata perché mentre 30-40 anni fa si voleva morire nel proprio letto nella propria casa, ed anche nel proprio dolore intrattabile ed intrattato, ora si cerca di morire in ospedale cercando di dare terapie di supporto ed antidolorifici in modo che il trapasso sia più lieve
Quoto
mangog
#18 mangog 2017-12-04 13:56
Citazione:

#15 Rolly 2017-12-04 12:17
#10 mangog


C'è un problema logico nel tuo ragionamento: la degenza media è aumentata perché mentre 30-40 anni fa si voleva morire nel proprio letto nella propria casa, ed anche nel proprio dolore intrattabile ed intrattato, ora si cerca di morire in ospedale cercando di dare terapie di supporto ed antidolorifici in modo che il trapasso sia più lieve. Se così si può dire.

Che, poi, la nostra salute stia peggiorando invece che migliorare è tutt'altro discorso.
Non so quanti anni tu abbia .. desumo che non arrivi a 45..perchè non ti ricordi che la gente negli anni 80 moriva ( in Italia ) in ospedale né più né meno di adesso.
Anche negli anni 70 era così..
E da quello che mi ricordo negli anni 60 in casa non moriva mica tanta gente.
Nel dopoguerra ( fine anni 40 ed anni 50 ) la gente moriva tante volte in casa..

Anzi oserei dire che qualche volta, per motivi di costo, gli ospedali sembrino suggerire la morte in casa in questi anni più che negli anni 70-80..

Allora non era consuetudine mandare a casa il prima possibile il paziente..

Comunque in 20 anni la vita media delle persone, nonostante gli "enormi" progressi della medicina, è aumentata di un paio di anni forse ( media aumentata in parte dalla riduzione della mortalità infantile e dalle morti per incidenti ed altre morti ).
Possono sembrare tanti anni di vita in media in più....anche se sono sempre 2 anni strappati alla morte a forza di medicine..

Si è allungata la vecchiaia... anche se per pubblicità fanno vedere gli "anziani" che saltano le ringhiere e che fanno le capriole....
Un contadino a 70 anni negli 50 anni zappava i campi 8 ore sotto il sole.. prendi un odierno fanatico 70 enne del fitness e al massimo zapperà 40 minuti sotto il sole..

L'istat che fa tanto comodo all'Inps.. può allungare-taroccare di qualche mese la vita media reale.. E così verrà spostata in avanti la finestra mobile per la pensione..
fefochip
#19 fefochip 2017-12-04 14:08
#10 mangog
Citazione:
Ho sempre chiesto al medico perché il dosaggio di un farmaco quasi sempre non è in relazione al peso.
neanche per sogno, altrimenti non ci sarebbero i pediatrici.
Citazione:
C'è un farmaco fluidificante il cui dosaggio è sempre la stessa pastiglia quotidiana
penso ti riferisca al warfarin che è un inibitore della vitamina k.
grande trovata della medicina. stai incasinato con calcificazioni da tutte le parti (in realtà il colesterolo è una bufala) e rendi piu fluido il sangue
per farlo transitare piu falcilmente.
ma leva le calcificazioni no?
la vitamina k2 deposita il calcio nelle ossa prelevandolo dal sangue ma se la inibisci acceleri il decorso in quanto
il calcio rimane nel sangue (ti dovrebbe venire in soccorso la vitamina a ma non è detto) bella idea eh?
e non lo dico io eh? ci sono degli studi della sapienza
Citazione:
La durata media della vita non è aumentata nell’ultimo ventennio, nonostante l’arsenale terapeutico a disposizione; quello che invece è aumentato è il periodo di degenza medio. Oggi non si vive più a lungo dei nostri padri, ma soffriamo di più, cioè trascorriamo più giorni in ospedale prima di morire (mantenuti in vita – se così si può chiamare – con flebo, trasfusioni, farmaci, polmoni artificiali, dialisi, trapianti, ecc.).
sono tristemente d'accordo

Citazione:
L'inno alla vita è l'inno alla pastiglietta che non manchi mai quotidianamente..
questo è quello che ti/vi hanno fatto credere
Citazione:
Io sono diventato vecchio da un anno all'altro .. anzi da un mese all'altro.. All'improvviso pressione alta colesterolo e sono qua che spero non arrivi il diabete..
se continuamente abbassi i valori soglia di colesterolo e di pressione stai pur certo che arrivi a essere malato.
f_z
#20 f_z 2017-12-04 14:12
La mia esperienza coi veterinari. Due anni fa il mio meraviglioso gatto (ovviamente mai vaccinato!), che allora aveva 4 anni, ebbe un brutto infortunio alla zampa posteriore sinistra. Il veterinario dice che probabilmente era stato morso malamente da un'altro gatto in una di quelle tipiche zuffe tra gatti maschi. Purtroppo questo accadeva mentre eravamo in vacanza, 3-4 giorni prima di rientrare, e mentre c'era qualcuno che gli dava da mangiare non c'era nessuno che potesse curarlo o portarlo dal veterinario per bloccare l'infezione.
La sera del rientro lo abbiamo trovato con la zampa enormemente gonfia e che aveva perso parecchio sangue, aveva la febbre ed era in stato confusionale, tanto che ha fatto la pipi' sopra un contenitore di pigne colorate prendendolo per una lettiera, cosa che non si era mai sognato di fare prima.
Lo abbiamo preso e portato subito all'ospedale per animali: erano circa le 10pm. Fortunatamente si salvo', ma da li' in poi mi toccava andare e tornare dal veterinario per controllarlo ecc.

Intanto lui continuava a zoppicare, anche se riusciva a muovere la zampa offesa e usarla per grattarsi. Ad un certo punto ho chiesto che probabilita' avesse di riavere la sua zampa funzionante e le opzioni che mi sono state prospettate erano: operazione ai legamenti, costosa e senza garanzia di miglioramenti, oppure...amputazione della zampa, con la stupefacente giustificazione che "tanto cosi' com'e' gli da' piu' intralcio che altro".

Ma se ci cammina (senza poggiarci troppo peso sopra) e ci si gratta pure con quella zampa?
E se mi morisse durante l'amputazione?

Insomma visto che l'infezione era rientrata ecc li' ho interrotto le visite dal veterinario e ho tenuto il gatto in casa per circa 4 mesi senza farlo uscire. Non e' guarito perfettamente ma usa la zampa per camminare senza zoppicare e per grattarsi, riesce a saltare il cancello e ad arrampicarsi sui muri e alberi, cacciare ecc.
Oggi e' felice di riavere la sua liberta' e spesso porta a casa uccelli, topolini e pure uno scoiattolo!

Per la cronaca questa storia mi e' costata oltre 500 sterline...e mi volevano spillare ancora piu' soldi con una amputazione che chiamare non necessaria era un eufemismo!
f_z
#21 f_z 2017-12-04 14:28
Citazione:

#18 mangog
Comunque in 20 anni la vita media delle persone, nonostante gli "enormi" progressi della medicina, è aumentata di un paio di anni forse
Falso, la vita media e' diminuita sicuramente, e proprio a causa dei "progressi della medicina" oltre che alla distruzione e avvelenamento dell'ambiente.

L'ultima generazione (relativamente) longeva e' quella di mio nonno, quella dei soldati sopravvissuti della WWII: se ne ando' a 88 anni e la sua "medicalizzazione" si limito' agli altimi 2 anni della sua vita.
Molto spesso i loro figli e nipoti muoiono prima di loro e vivono una "vita" entrando e uscendo da un ospedale !
frostyboy
#22 frostyboy 2017-12-04 14:39
Ok ma non mi pare che il dott Robb sia CONTRO i vaccini, ma contro la loro overdose.
In fondo anche l acqua , se bevuta in eccesso, può portare alla morte e non mi pare che si possa dire, per questo, che l'acqua faccia male! Come tutti i farmaci. Hanno una loro specifica posologia , se si esagera possono essere dei veleni, tipo i barbiturici e molti altri, utilizzati da sempre per suicidarsi
peonia
#23 peonia 2017-12-04 14:39
f_z cit: "Falso, la vita media e' diminuita sicuramente, e proprio a causa dei "progressi della medicina" oltre che alla distruzione e avvelenamento dell'ambiente.
L'ultima generazione (relativamente) longeva e' quella di mio nonno, quella dei soldati sopravvissuti della WWII: se ne ando' a 88 anni e la sua "medicalizzazione" si limito' agli altimi 2 anni della sua vita.
Molto spesso i loro figli e nipoti muoiono prima di loro e vivono una "vita" entrando e uscendo da un ospedale
!"

Esatto, concordo e lo dico da anni anche io ma la gente è intrippata dal mantra che la medicina ha allungato la vita! stica......
mia madre è morta a 93, mio padre a 91, mio fratello anche PER ERRORI MEDICI a 52 e mio figlio a 24!!!!!
Michele Pirola
#24 Michele Pirola 2017-12-04 14:49
@Peonia
Citazione:
mio fratello ANCJE PER ERRORI MEDICI a 52 e mio figlio a 24!!!!!
Avevi un figlio Peonia??? Seriamente a 24 anni???????? Comunque mio nonno ha 82 anni ed è vivo e vegeto
mangog
#25 mangog 2017-12-04 15:02
Citazione:

#23 peonia 2017-12-04 14:39
f_z cit: "Falso, la vita media e' diminuita sicuramente, e proprio a causa dei "progressi della medicina" oltre che alla distruzione e avvelenamento dell'ambiente.
L'ultima generazione (relativamente) longeva e' quella di mio nonno, quella dei soldati sopravvissuti della WWII: se ne ando' a 88 anni e la sua "medicalizzazione" si limito' agli altimi 2 anni della sua vita.
Molto spesso i loro figli e nipoti muoiono prima di loro e vivono una "vita" entrando e uscendo da un ospedale !"

Esatto, concordo e lo dico da anni anche io ma la gente è intrippata dal mantra che la medicina ha allungato la vita! stica......
mia madre è morta a 93, mio padre a 91, mio fratello anche PER ERRORI MEDICI a 52 e mio figlio a 24!!!!!
Tuo figlio ti sta aspettando senza metterti fretta..... Ciao un abbraccio..


Citazione:

21 f_z 2017-12-04 14:28

Citazione:



#18 mangog

Falso, la vita media e' diminuita sicuramente, e proprio a causa dei "progressi della medicina" oltre che alla distruzione e avvelenamento dell'ambiente.

L'ultima generazione (relativamente) longeva e' quella di mio nonno, quella dei soldati sopravvissuti della WWII: se ne ando' a 88 anni e la sua "medicalizzazione" si limito' agli altimi 2 anni della sua vita.
Molto spesso i loro figli e nipoti muoiono prima di loro e vivono una "vita" entrando e uscendo da un ospedale !
Tragedia... mi è rimasta una ulteriore vita media da vivere ancora più corta..
Volevo essere ironico per sottolineare il fatto che nonostante i miliardi su miliardi profusi per lo sviluppo di nuovi farmaci il guadagno è stato di pochi mesi di vecchiaia in più..
Guardiamo a qualcosa di positivo.... dopo la strage da infarti che colpisce la fascia d'età dai 50 ai 60... la vecchiaia non dovrebbe essere un sogno..
frostyboy
#26 frostyboy 2017-12-04 15:11
Scusate, ma sostenere cha la medicina abbia abbassato la vita media è poco credibile e non si possono certo portare come prova i casi singoli che non fanno statistica. Allora vi dico che mia nonna è morta a 36 anni perchè non c era la penicillina. Mio nonno a 52 per la pressione alta. E parlo degli anni 40'. Portatemi delle prove attendibili, delle tabelle affidabili. Ed anche negli ultimi 20 anni non penso che la vita media si sia accorciata. Io ho informazioni molto differenti. Queste teorie non fanno che delegittimare la giusta lotta contro l'obbligo dei vaccini che ha ben altri argomenti a supporto!
miles
#27 miles 2017-12-04 15:15
Un po' di considerazioni sparse:
Ho sei cani e (ora) cinque gatti, ma di gatti tre mi sono morti e due sono spariti.(loro lo fanno)
I cani li vaccino solo la prima volta.
E' un vaccino mi pare pentavalente da fare con due richiami a distanza di trenta giorni.
Riguarda le principali malattie del cane (cimurro epatite parainfluenza leptospirosi parvospirosi).
Poi anche se le veterinarie dicono che andrebbe fatto un richiamo ogni anno non li vaccino più.
Sono sani come pesci, e non si ammalano mai.Il vaccino antirabbia non è obbligatorio e di norma quasi nessuno lo fa, a meno che non si debba andare in qualche paese estero dove è richiesto. Lo stesso anche per la filaria, anche se nonostante i casi siano davvero rari, i veterinari tendono a convincerti a farlo.
Mi sono anche rifiutato di microcipparli.
I gatti non li ho mai vaccinati, e quelli che sono morti, purtroppo è stato per eventi traumatici, o per aver mangiato
cibarie tossiche o avariate(qualche carogna di topo o uccello)
Per il resto anche loro sono sani come pesci.Uno di loro, finito sotto ad un auto, è riuscito a tornare a casa in condizioni spaventose.
Lo hanno ricucito tutto, è stato trenta giorni chiuso in una gabbia(aveva il bacino rotto) e poi gli hanno dovuto tagliare la testa del femore, perchè a causa della lussazione che non poteva essere messa in trazione sarebbe rimasto zoppo. Ora è ritornato perfetto come prima.
Alcuni farmaci purtroppo pero' sono necessari, per esempio per i vermi, oppure le infezioni alle vie urinarie, che in definitiva sono le uniche cose
a cui sono soggetti. E questo perchè, mentre i cani non sconfinano mai, loro girano per le campagne circostanti, e quello che mangiano non è dato sapersi.

Per quello che riguarda le aspettative di vita, purtroppo vedo che nella mia famiglia, i più longevi sono stati quella della generazione dei miei nonni e dei miei prozii, nessuno sotto agli ottanta, e molti oltre ai novanta.
I miei genitori se ne sono andati molto prima, e nessuno dei miei zii c'è arrivato.
Temo quindi che le aspettative si stiano riaccorciando.
Michele Pirola
#28 Michele Pirola 2017-12-04 15:16
@frostyboy
Mi sento in dovere di condividere ogni singola parola che hai detto. La vita media nel corso degli anni sta solo aumentando, non diminuendo
Dusty
#29 Dusty 2017-12-04 15:37
Citazione:
è un po come le dosi che somministrano ad un essere umano adulto di 80kg (vedi militari con danni da vaccino) che sono poi le stesse che somministrano ai neonati di 3kg
Infatti le dosi non sono le stesse, per alcuni vaccini, le dosi per i neonati sono molto superiori a quelle per adulti perché, guarda un po', il sistema immunitario maturo di un adulto reagisce molto meglio alle stimolazioni, e quindi è sufficiente una dose molto minore.

Ah, ma come, non te l'hanno detto quando sei andato a vaccinare? Che birichini.
Dusty
#30 Dusty 2017-12-04 15:49
Citazione:
, ma sostenere cha la medicina abbia abbassato la vita media è poco credibile e non si possono certo portare come prova i casi singoli che non fanno statistica
Non solo la vita media sta diminuendo, ma (ancora più preoccupantemente) sta diminuendo la qualità della salute, che è un parametro difficilmente catturabile in una statistica di questo tipo: quindi si vive meno, e mediamente con gli ultimi anni della propria vita in condizioni peggiori (e spesso non autosufficienti).

Come se non bastasse, gli errori medici sono arrivati ad essere al terzo posto per cause di morte: www.bmj.com/content/353/bmj.i2139

Ti basta come prova attendibile uno studio fatto dai ricercatori della Johns Hopkins Medicine?
tommy77
#31 tommy77 2017-12-04 16:38
Quoto i vari F_z...Dusty...Fefo...purtroppo si va e l'intento è quello....verso la cronicizzazione delle malattie.....per svariati motivi...inutile elencarli....ciò che mi ha sorpreso + di tante altre cose...è un aneddoto che il pediatra a pagamento, amico di famiglia, mi raccontò tempo fa a cena......Mi disse....c'era una volta uno se non il migliore pediatra di tutta la città....che stava, a malincuore, per andare in pensione.......amava molto i bambini...erano la ''sua ragione'' di vita.... generazioni di bambini sono passati sotto le sue ''esperte ed amorevoli'' cure...e consigli.Allora...in prossimità del suo congedo...un giorno venne in Ospedale un emissario, non ricordo bene facente capo chi, direttamente da Roma.Ebbene...questo emissario...si mise a parlare e disse...a grandi linee...che da quel momento storico in poi....gli Ospedali avrebbero cambiato nome in : Aziende Ospedaliere ed i pazienti avrebbero, di conseguenza, dovuto essere chiamati....clienti.Allora....l'anziano medico....sali sul palco e disse....davanti tutta la platea riunita: Ringrazio...il tal..Dr....(L'emissario Romano)......perché prima di questa riunione non avevo alcuna intenzione e/o motivazione per andare in pensione.....ecco...ora...dopo l'esimio discorso....ebbene.....non ho + alcun dubbio......desidero di cuore andare in pensione per non dover vedere...di persona...il disastro che colpirà..la prossima generazione!!!
frostyboy
#32 frostyboy 2017-12-04 17:33
@ Dusty.
No non mi hai affatto convinto, nel senso che non hai indicato alcun elemento oggettivo a supporto della tua tesi. Se fai una ricerca trovi solo articoli e studi che dicono il contrario e poi in quanto agli errori medici ok ci sono . Ma vediamo anche quante volte un medico , un farmaco , una terapia o un intervento , hanno salvato la vita di un uomo. Quando mi darai dati obiettivi che contraddicono questo ti darò ragione.

Mio padre 40 anni fa è morto per un disturbo al cuore per il quale oggi non muore quasi più nessuno, sia grazie ai farmaci che agli interventi chirurgici. È così ovvio che mi sembra medievale contestare i progressi della medicina.

Comunque nessuno vi obbliga a curarvi , potete decidere di tenervi tumori, angine ed ipertensioni ed andare dagli sciamani o dai guaritori.Siete liberi. Diverso è il discorso dei vaccini obbligatori. Per questo consiglio di non mescolare le due cose, non farebbe che screditare il movimento no vax
fefochip
#33 fefochip 2017-12-04 17:50
#32 frostyboy
Citazione:
Ma vediamo anche quante volte un medico , un farmaco , una terapia o un intervento , hanno salvato la vita di un uomo. Quando mi darai dati obiettivi che contraddicono questo ti darò ragione.
guarda che basta che li cerchi e trovi studi che dicono chiaramente che tra le prime(se non la prima) cause di morte c'è la medicina.
poi puoi trovare tutti gli studi che ti pare che dicono il contrario , tanto ormai si dice tutto e il contrario di esso a seconda di come fa comodo.

il punto che non puoi negare è che il sistema medico occidentale sta in un conflitto di interessi immane. se stai male paghi se stai bene no
questo immenso conflitto di interessi , questo elefante nella stanza che da quello che leggo tu non vedi e tanti anche se lo ammettono continuano a dire le stesse cose,
è una realtà che porta a delle distorsioni e dei problemi INEVITABILI.
un malato è un cliente, una persona sana no.

la cosa piu brutta di tutti è che poi arrivano i deficenti alla attivissimo che ti sparano la cazzata del "ma allora tutti i medici sono d'accordo e è un complotto immenso".

io ti giuro non capisco cosa c'è di difficile nel capire che se un sistema non ha interessi per "produrre" gente sana , genererà ,mediamente, malati e non persone sane.

i dettagli li lascio a chi a tempo da perdere
flor das aguas
#34 flor das aguas 2017-12-04 18:26
Beh se non è un complotto questo, la chemio è uno dei più grandi killer. La maggior parte dei malati di tumori che guarisce sono quelli operabili.
www.naturalnews.com/.../
Al2012
#35 Al2012 2017-12-04 19:24
Vaccini contaminati, Codacons: 13 morti sospette di bambini
informasalus.it/.../...

"(...) Codacons e Covasi-Sicilia tramite l'avvocato Carmelo Sardella, dirigente dell'Ufficio Legale Regionale, hanno depositato l'esposto-denuncia alla Procura di Catania.

"L'esposto del Codacons e del Covasi-Sicilia - dichiara l'avvocato Sardella - ha quindi la finalità di indurre ad accertare e sanzionare le condotte penalmente rilevanti delle industrie farmaceutiche produttrici dei vaccini contaminati nonché di tutti i soggetti coinvolti negli omessi controlli dei vaccini".


Non credo che l'esposto porti a qualcosa di concreto, ma la speranza c'è sempre ...
Calvero
#36 Calvero 2017-12-04 19:44
AL2012:

Citazione:
Non credo che l'esposto porti a qualcosa di concreto, ma la speranza c'è sempre ...
No. Non c'è nessuna speranza: è un fatto.
Michele Pirola
#37 Michele Pirola 2017-12-04 19:44
@Al2012
Citazione:
Non credo che l'esposto porti a qualcosa di concreto, ma la speranza c'è sempre ...
La speranza è sempre l'ultima a morire! Grazie comunque della news
Michele Pirola
#38 Michele Pirola 2017-12-04 20:09
Prima si accennava ad errori medici o chirurgici, leggete un po' qua
firenze.repubblica.it/.../...
ARULA
#39 ARULA 2017-12-04 20:19
@36 Calvero
Almeno la speranza... :roll:
Calvero
#40 Calvero 2017-12-04 21:54
Arula.

Citazione:
Almeno la speranza...
Non c'è cattiveria nelle mie parole. C'è pragmatismo.
La speranza toglie il senso del reale.

Cosa ci dice quest'articolo? Quest'articolo corrobora quello che viene detto nell'articolo in Homepage di Mattei. E meno male che sta qui. Lo si è ascoltato attentamente? Avete sentito, dopo che Mattei ha dipanato per bene e ha argomentato eccellentemente il problema, come ha toccato e discusso la questione dell'INTERDISCIPLINARITÀ?

Se ne è colto il senso?
Avete letto tra le righe quello che comunque in parte ha dovuto dissimulare per non rischiare troppo?


No? A posto siamo. Bene. Riascoltatelo bene e riascoltatelo ancora, finché non la si capisce.

Il sistema non lo si può più combattere attraverso i canali che il sistema stesso telecomanda per sopprimere il dissenso. La vogliamo capire o no?

Quale atto concreto vorreste mai vedere discendere dal Sistema che lavora alacremente per far sì che la concretezza venga riconvertita in un'altra Legge - doppiamente lesiva nei tuoi confronti?

Quante prove volete ancora?

Se la speranza si associa allo stordimento, l'ho illustrato con un esempio prima, è pari a quella di pretendere che il negoziante dell'alimentari sotto casa tua si dia da fare per diminuire la dose di coloranti nella Coca Cola che ti vende. La chiameresti speranza o un atto di rincoglionimento?

La speranza è importante, nel momento che si sta puntando il dito verso l'obiettivo. Allora Sì, è sensato sperare che i propositi vadano in qualche modo a sensibilizzare chi di dovere. E il "chi di dovere" non c'è più. L'avete sotto al naso in ogni articolo, in ogni avvenimento qui discusso da dieci anni e più a questa parte; quelli che occupano le cosiddette poltrone, non sono più della nostra specie ...

... e più la crisi aumenterà, più chi è seduto su quelle poltrone aumenterà il suo grado di cinismo, è umano, è inevitabile, è quello che state vedendo esponenzialmente; perché non vorrà - men che mai - rischiare di ricadere tra i comuni mortali, perché ha capito che questo Potere deciderà capillarmente della sorte dei più deboli; e più la paura e le censure aumenteranno (è una Legge incontrovertibile della natura umana) più automaticamente e senza nemmeno il bisogno di complotti, la corruttibilità sarà la sola moneta di scambio a dettare Legge. E noi a prenderla in culo.
ARULA
#41 ARULA 2017-12-04 22:01
@40 Calvero
Lo so Calvero... lo so che siamo messi malissimimo. :cry:

edit:
ma...
"la speranza è l’unica risorsa di chi deve affrontare disarmato un destino avverso"

p.s. ma non ti eri preso una pausa? :-D
frostyboy
#42 frostyboy 2017-12-04 22:47
@fefochip
Scusa ma sei mai andato da un dentista? Non so quanti anni tu abbia e spero sia stato sempre in ottima salute, ma sei andato mai da un medico o al pronto siccorso? Io si, parecchie volte e mi hanno sempre guarito se non addirittura salvato la vita.

Sono cardiopatico, ho l ipertensione , il colesterolo alto, il mieloma indolente, e sono stato operato di ernia inguinale bilaterale. Sto bene grazie a medici, farmaci ed interventi chirurgici. E nella mia situazione, se non peggiore, ci sono un mare di miei coetanei (62 anni). Senza la medicina molti di noi sarebbero morti o invalidi permanenti. Che ne pensi?

Se tu fossi cardiopatico non andresti da un cardiologo? Non ci credo!
E poi, ripeto, ogni tanto qualche errore lo fanno anche loro, e sicuramente qualche volta sarà pure un errore fatale , ma è imparagonabile al numero di vite che salvano in tutto il mondo. Ed al numero di morti in tutto il mondo per mancanza di cure. Perchè secondo te l età media nel terzo mondo è molto più bassa rispetto ai paesi sviluppati (al vertice Italia e Giappone)? Ed i milioni di morti di malaria in paesi poveri , come te lo spieghi? Mentre da noi non si muore perchè abbiamo i famaci. Continuo?

Ripeto,continuate così e darete ghiotti e facili argomenti ai debunkers contro le tesi no vax.
zlatorog
#43 zlatorog 2017-12-05 00:40
Mah...visto che l'off topic sta diventando la norma di questo thread dico la mia anch'io.
Personalmente sono sempre più convinto che la scienza medica se da una parte ha contribuito ad allungare molte vite, da un'altra ha recato anche diversi danni.
Le statistiche non dicono nulla! A parte che per loro natura sono facilmente manipolabili, ma anche se fossero compiute con il massimo della correttezza non direbbero nulla ugualmente.
Ad esempio riguardo la durata della vita.
Se confrontiamo la durata media della vita agli inizi del secolo e la paragoniamo a quella di oggi è evidente che si è allungata, ma teniamo presente 2 guerre e la mortalità infantile!!! Se su un campione di 100 individui 50 vivono fino a 90 anni e gli altri 25 muoiono nei primi 6 mesi la media è di 45 anni...
Se azzeriamo la mortalità infantile e su quei 100 vivono tutti ma solo 50 anni ecco che l'asticella si alza, ma a questo non corrisponde un reale allungamento della vita, anzi il contrario. Se ci mettiamo tutti i morti in giovane età in seguito alle numerose conseguenze delle guerre che per forza di cose abbattono l' età media ecco come diventa facile far risultare che l'aspettativa di vita si è allungata, ma questo non dovrebbe influire sull'età della pensione...
Insomma...è evidente che la durata media della vita fra chi è nato nei primi anni dello scorso secolo e chi invece negli anni '60 risulta inferiore a svantaggio dei primi, ma se ci mettiamo dentro guerre, mortalità infantile, carestie, epidemie etc. è evidente che in realtà la vita si è accorciata.
Della scienza medica quello che ha fatto tanto è la chirurgia e la scoperta degli antibiotici, anche se purtroppo a causa di interessi economici la seconda la stiamo perdendo, ma tutto il resto mi sembra piuttosto inefficace, a cominciare dalle terapie oncologiche.
E la vita è cambiata soprattutto come qualità! Una mia nonna è vissuta 96 anni senza aver mai visto un medico e mai assunto un farmaco, senza alcuna attenzione alla sua alimentazione (mangiava zucchero a cucchiaiate, beveva vino, mangiava grassi senza preoccuparsene), però è stata una delle 2 uniche sorelle che hanno superato i 3 anni di vita su 5.
In sostanza quando la mortalità infantile era elevata c'era selezione e chi sopravviveva aveva buone possibilità di vivere a lungo.
Ora che si fanno sopravvivere quasi tutti, chiaramente si va incontro a un deterioramento della specie...certo chi ha un figlio malaticcio, debole o disabile è ovvio che fa il possibile affinchè sopravviva, ma è altresì evidente che così facendo ci saranno sempre più persone deboli e malate e che vivranno cmq poco. Non vorrei sembrare nazista con questo discorso eugenetico, ma la realtà è questa. Se avessi un figlio disabile ovviamente farei anch'io di tutto affinchè sopravviva...ma è giusto?
Personalmente non so darmi una risposta...
Posso solo dire quello che farei per me, ovvero se improvvisamente mi ritrovassi a cagarmi addosso e a perdere ogni autosufficienza, forse preferirei morire, ma chissà come ragionerei se mi ritrovassi davvero in quella condizione...
Mah...argomento molto complicato indubbiamente...
Bakunin
#44 Bakunin 2017-12-05 01:31
Ormai coi numeri, ma in fondo è così da sempre, si fa un pò quel che si vuole. Pia illusione che "i numeri hanno la testa dura", perchè le teste si fanno cambiare a seconda della convenienza.
Di sicuro alcuni dati incontrovertibili ci sono, dalle guarigioni dovute alla medicina moderna, così come alla bella sfilza di morti dovuti ad essa stessa. E quindi ? Quindi come al solito è bene usare la propria testa e la propria esperienza.

Mia moglie, venti anni fa, e sottolineo venti, praticamente un'altra epoca, condusse una gravidanza da vegetariana e allattò la nostra bimba (sanissima) fino ai suoi nove mesi. Non credo sia necessario spiegavi che cosa ci sentimmo dire, quali catastrofiche previsioni di sciagure ci "augurarono" anche parenti stretti, per questa folle incoscienza.

Come "conseguenza", invece, ottenemmo semplicemente che nostra figlia durante la sua infanzia, praticamente non vide che un paio di volte la pediatra, per problemi di otite. Stop.
Ovviamente ritardammo di un paio di anni le vaccinazioni obbligatorie, affrontando convocazioni e minacce di ogni genere, guardandoci bene dal sottoporla ad ulteriori richiami in seguito.

I nostri animali hanno sempre subìto la sola prima vaccinazione senza mai ulteriori richiami e hanno sempre vissuto in condizioni di salute ottime e mediamente superiori agli altri animali iper-vaccinati.

Tutti e tre, in famiglia, mai stati in ospedale nemmeno per mezzo secondo e, vi garantisco, siamo ancora ben lontani da una vero regime di vita salutare, solo qualche "piccolo" accorgimento.

Poi ci si guarda intorno e se non ci si accorge che, mediamente, la situazione di benessere generale è assolutamente catastrofica, o si è in malafede o si è, perdonatemi, un pochetto stupidi.
Se non ci si rende conto che la medicina che frostyboy ringrazia con tanto entusiasmo, è parte dello stesso sistema che fa in modo che ci si debba rivolgere ad essa, forse vi manca un pezzettino del quadro generale.
Se poi come già ben ricordato in precedenza, si fa un bel "due più due" con la vergognosa questione dell'aspettativa di vita (di per sè condizione già sufficiente per giustificare una Rivoluzione coi controfiocchi) e non si ottiene un bel "quattro", come risultato di questa serie di spudorate menzogne, è anche inutile stare qui a discutere, ci si trova su piani troppo differenti.

Mi tocca ancora una volta citare la cultura dei Nativi Americani e il loro concetto di Cerchio Sacro, ovvero, detto in parole poverissime, bisogna guardare "il tutto" nel suo insieme, sia ciò che è disarmonico, sia ciò che è armonioso. Entrambe le logiche e i sistemi, hanno un loro equilibrio (perverso, nel primo caso), all'interno del quale, tutto interagisce in conseguenza della matrice originaria.

Così, se decidete di affidarvi alla disarmonia o ne siete vittime senza rendervene conto, vi troverete spesso ammalati e ringrazierete coloro che vi fanno ammalare per avervi "salvato" con le loro cure, se sceglierete l'altro Cerchio, vi ammalerete molto meno e, quando capiterà, cure molto meno invasive ripristineranno più facilmente l'equilibrio iniziale.

Ovviamente vi è una zona grigia, entro la quale credo di trovarmi personalmente, dove si convive purtroppo con molti fattori di disarmonia, che piano piano vanno eliminati, ma che potrebbero fare considerevoli danni nel frattempo. Ecco che proprio qui, bisogna avere la forza di inserire i fattori di armonia per combatterli. Classico esempio in brevissimo: mi ammalo di cancro, mi curo con la chemio oppure (un'alternativa a caso) con l'alimentazione.

Guardatevi quindi attorno con la mente libera e scegliete, al di là di numeri e statistiche. Quello che si prova sulla propria pelle, non ha bisogno di grafici e tabelle, ascoltate di più il vostro cuore e la vostra umanità.
frostyboy
#45 frostyboy 2017-12-05 10:55
@zlatorog
Il tuo discorso fila ed è condivisibile tranne nei seguenti due punti
1) la vita media era bassa a causa di guerre, carestie ed epidemie
Ma dimentichi che le epidemie non ci sono più grazie alla medicina e che la guerra mieteva più vittime per mancanza di antibiotici. Bastava essere ferito per rischiare la vita. Idem per le carestie che oltretutto sono più rare per il progresso tecnico

2) se avessi un figlio disabile farei di tutto per aiutarlo, ma è giusto?

Ovvio che è giusto, vuoi mica buttarlo dal dirupo come nell' antica Sparta?

In quanto alle statistiche , io non so se gli errori medici siano tra le prime cause di morte semplicemente perchè non è riportato in nessuna statistica ufficiale, sono solo supposizioni o statistiche che non hanno basi scientifiche.

Io continuo a sostenere che la medicina ha salvato e continua a salvare miliardi di esseri viventi. Mentre è proprio la mancanza di assistenza sanitaria che provoca moltissimi morti nei paesi poveri. Se neghiamo questo sembriamo provenire dal Medioevo, e, insisto, screditiamo ogni altra nostra battaglia!
mik300
#46 mik300 2017-12-05 11:11
stavo pensando a sta cosa..
non è che non vogliono ridurre la dose vaccinale
per non perdere introiti?
cioè mezza dose, si paga metà,
giusto?
forse è semplicemente x quello che big pharma
si oppone alla giusta calibrazione del vaccino
in base al peso..
per non riscrivere i bilanci..
che poi i bonus dei manager vengono decurtati..
x cui 25 kg o 110 kg, la dose è quella..
PIDOCCHIOSI figli di tro.ia..

sul resto..
anche alla luce della cronaca quotidiana,
biotestamento, ecc.
avete presente matrix?
l'essere umano è come il maiale..
non si butta via niente..
dopo che ti hanno rovinato con le medicine,
quando il paziente (=vittima) non serve più,
non è più recettivo, non regge più la somministrazione di veleno,
insomma non è più utile e redditizio per il capitale,
allora è pronto..
per il grande viaggio o "rottamazione", fate voi..
"prego signore, vada pure a casa a suicidarsi..!
veloce e indolore..
e poi non si dimentichi di tirare lo sciacquone..!"

è tutta una presa x il kulo..
flor das aguas
#47 flor das aguas 2017-12-05 12:23
@frostyboy
la vita si sarà pure allungata, ma guardandosi intorno si vedono persone anziane che camminano malapena accompagnate da badanti, istituti pieni di persone che non sono in grado di badare a loro stessi e vivono attaccati a macchine e bisognosi di farmaci per tirare avanti.
Che salto di qualità! E' questo il progresso scientifico raggiunto?
La maggior parte delle malattie esistenti oggi sono manufatturate. Si creano disturbi per dare la cura che creerà altri disturbi.
In natura c'è una pianta per ogni disturbo per ogni male c'è una cura naturale. Solo che non le conosciamo più e con la vita intossicata che facciamo probabilmente non saremmo nemmeno più in grado di assorbirne le proprietà curative.
Se partiamo dal presupposto che il cancro è un fungo, come sosteneva Simoncini (ah già, ma quello era un ciarlatano) sappiamo che i frutti e vegetali si difendono da esso naturalmente e la stessa difesa che hanno contro di esso sarebbe in grado di guarire anche noi, (semplicemente mangiando frutta e verdura) peccato che i pesticidi inibiscono questa sintesi che le piante fanno naturalmente.
Un caso?
Poi c'è l'olio di cannabis, che cura il cancro (CURA IL CANCRO, senza se e ma), però non si può usare, ansi la cannabis è illegale, considerata una droga....
E allora???? Il mondo è sottosopra, funziona al contrario. E io dovrei avere fiducia nella medicina occidentale... Quando si preoccupano di curare solo il sintomo senza preoccuparsi minimanente di quale sia la causa? Hai un malditesta a settimana? Pigliati sto antidolorifico che passa tutto, e poi ti viene l'ulcera!
PS io sono guarita da allergia terribile invalidante che mi ha perseguitato per tutta l'infanzia adolescenza (causa vaccini) con l'agopuntura. Quindi sì, preferisco ricorrere allo sciamano di turno!
Poi sinceramente di quello che la gente pensa dei no-vax, free-vax, me ne frega meno di zero, roba da dibattito televisivo.
zlatorog
#48 zlatorog 2017-12-05 14:23
frostyboy

Citazione:
Io continuo a sostenere che la medicina ha salvato e continua a salvare miliardi di esseri viventi. Mentre è proprio la mancanza di assistenza sanitaria che provoca moltissimi morti nei paesi poveri.
Condivido ma solo in parte. Nel senso che la medicina sicuramente ha salvato e continua a salvare molte vite, però questo vale solo per alcuni settori di essa.
La chirurgia sicuramente ha fatto passi da gigante e salva vite.
Gli antibiotici sono sicuramente una delle più grandi conquiste della medicina, un tempo era comune morire per banali infezioni, oggi per fortuna (in occidente) è piuttosto raro. Certo che se si continua a bombardare di antibiotici il bestiame da allevamento la loro efficacia continuerà a ridursi e questo è da considerarsi un crimine gravissimo.
Anche gli strumenti diagnostici rappresentano una conquista molto importante, solo che purtroppo sono costretto a prendere atto che spesso nonostante i mezzi da fantascienza, le diagnosi non sono all'altezza degli strumenti a disposizione.
In molti casi i medici del passato (anni '60 - '80) con i pochi mezzi scientifici a disposizione ma la loro esperienza, il loro intuito, la conoscenza dell'anamnesi famigliare, azzeccavano le diagnosi forse meglio di oggi. Sarà che ormai si sceglie di fare il medico per ragioni più economiche che vocazionali?
Molto importante è però anche l' igiene, lo stile di vita, la disponibilità di cibo e acqua pulita.
Nei paesi poveri ricordiamo che si muore non tanto a causa della mancanza di assistenza sanitaria, quanto di CIBO e ACQUA!!!
Si muore di MISERIA! Miseria creata fra l'altro in buona parte dagli interessi occidentali.
E' evidente che fino a quando questa gente è costretta a bere fango e mangiare spazzatura, magari in zone inquinatissime dai nostri rifiuti tossici, non c'è assistenza sanitaria che possa salvare vite! Certo l'accesso agli antibiotici potrebbe migliorare qualcosa, ma il problema permarrebbe. Se i vari "filantropi miliardari salvatori dei bambini poveri" anzichè rifornire di vaccinazioni questi paesi si occupassero di provvedere al sostentamento di questa gente, magari solo smettendo di sfruttare loro e le loro risorse, sono convinto che si otterrebbero risultati assolutamente migliori, ma probabilmente non è questo il loro obiettivo.
Al2012
#49 Al2012 2017-12-05 14:40
#48 zlatorog

Ottima analisi che condivido totalmente.

Le epidemie non ci sono più grazie al miglioramento delle condizioni igieniche ed alimentari della comunità ed alla maggiore attenzione nell’isolare i focolari epidemici con la quarantena.
Del resto ci sono dati e grafici che dimostrano il sostenuto decrescere delle morti a causa di malattie infettive prima di qualsiasi intervento di prevenzione vaccinale.
zlatorog
#50 zlatorog 2017-12-05 14:47
Cmq rimane che la scienza medica oggi è ormai completamente nelle mani delle multinazionali del farmaco, che non hanno alcun interesse a distribuire salute (che rappresenterebbe il loro impoverimento), per cui le pur validissime scoperte e innovazioni, vengono inficiate dall'avidità.
Le aziende farmaceutiche ormai controllano TUTTO, la formazione dei medici (sempre meno medici e sempre più spacciatori di farmaci), i corsi di aggiornamento, la ricerca, le linee guida...in sostanza la scienza medica è completamente nelle loro mani.
Quando tutti i medici in età avanzata, quelli che si sono formati quando ancora la penetrazione delle farmaceutiche non aveva ancora pregnato completamente le università, smetteranno di lavorare o defungeranno cosa resterà della sanità?
Ci sono medici che denunciano la recente tendenza della gente ad autodiagnosticarsi tramite internet, pratica sicuramente pericolosa, ma ci si dovrebbe chiedere perchè questo accade. Ebbene questo accade perchè la gente non si fida più! Semplice!
Se non si provvede in tempi rapidi a risanare la scienza medica ritorneremo sicuramente al medioevo, per la gioia di santoni e guaritori tarocchi.
Io avrei un'idea... stipendi dei medici non più di 2 volte quelli di un operaio, così sceglierebbero di fare i dottori solo le persone motivate da vocazione anzichè da lucro. Defenestrazione delle multinazionali e dei loro tentacoli da tutte le università. Ricerca affidata a istituti PUBBLICI e indipendenti da big pharma.
Ecco, basterebbero queste 3 riforme e sono convinto che in pochi anni i tumori e le malattie croniche e degenerative si ridurrebbero moltissimo, così come gli errori e gli orrori dei medici...
Al2012
#51 Al2012 2017-12-05 15:44
Continuo a condividere pienamente :pint:

Citazione:
Cmq rimane che la scienza medica oggi è ormai completamente nelle mani delle multinazionali del farmaco
Vi segnalo un articolo che aiuta a comprendere come la pratica medica sia stata manipolata e condizionata dalla nascete industria chimica legata a potentissime organizzazioni come la Fondazione Rockefeller, la Fondazione Carnegie e JP Morgan ....

NASCITA DELLA DITTATURA MEDICA - Dal Rapporto Flexner alla vaccinocrazia
www.disinformazione.it/Dittatura_sanitaria.htm
Michele Pirola
#52 Michele Pirola 2017-12-05 19:19
Finché ci sarà Big Pharma la vera ricerca scientifica non ci sarà mai
Calvero
#53 Calvero 2017-12-05 20:10
Arula:

Citazione:
p.s. ma non ti eri preso una pausa?
L'avevo presa, Sì. Non avevo detto di quanto. Pochi giorni, mi bastavano, perché mi fumavano le tempie (e non solo) che avevo detto la mia a una serie di argomenti complessi senza poter tirare il fiato per una settimana.

__________

Zlatrog:

Citazione:
Cmq rimane che la scienza medica oggi è ormai completamente nelle mani delle multinazionali del farmaco
Beata ingenuità :-D

____________


Frosty:

Citazione:

Sono cardiopatico, ho l ipertensione , il colesterolo alto, il mieloma indolente, e sono stato operato di ernia inguinale bilaterale. Sto bene grazie a medici, farmaci ed interventi chirurgici. E nella mia situazione, se non peggiore, ci sono un mare di miei coetanei (62 anni). Senza la medicina molti di noi sarebbero morti o invalidi permanenti. Che ne pensi?
Nell'attesa che Fefo ti dica la sua, ti dico la mia.

Si dovrebbe comprendere che il sistema Medicina-moderna/umanità è entrato in un Loop autodistruttivo, e il Sistema Moderno è talmente fottuto, sostenuto e difeso per Legge (PS insieme alle troie di regime che ne controllano il giusto fluire) in nome di un'esistenza contro-natura che manda a puttane il nostro metabolismo e il nostro sistema psicofisico ove siamo obbligati a somatizzare uno stile di vita letteralmente malato ...

... non è che siccome il Pappone protegge e salva la Puttana dagli aggressori, lui si stia adoperando per il suo bene ;-)

_________

Mik

Citazione:
non è che non vogliono ridurre la dose vaccinale
per non perdere introiti?
No.

Si tratta semplicemente del principio mafioso per cui in un determinato ambito se si permette a qualcuno di alzare la testa, allora si indebolisce il meccanismo che è alla base dell'intero sistema di tutti gli ambiti.
ARULA
#54 ARULA 2017-12-05 20:41
@53 Calvero
Era solo curiosità. :-)
Comunque beato te che ti riprendi così velocemente... ;-)
flor das aguas
#55 flor das aguas 2017-12-05 20:47
@Calvero
Citazione:
... non è che siccome il Pappone protegge e salva la Puttana dagli aggressori, lui si stia adoperando per il suo bene ;-)
Un esempio perfetto ;-) Grazie!
fefochip
#56 fefochip 2017-12-05 21:26
#42 frostyboy
Citazione:
Non so quanti anni tu abbia e spero sia stato sempre in ottima salute, ma sei andato mai da un medico o al pronto siccorso? Io si, parecchie volte e mi hanno sempre guarito se non addirittura salvato la vita.
io ho 47 anni e ogni volta sono andato in ospedale non ci hanno capito un cazzo.
la prima volta per una colica renale. non hanno capito un cazzo e mi volevano aprire come un pollo. ho firmato e me ne sono andato.
sono andato in altro ospedale dove ,una volta già passato tutto, finalmente trovo un medico che mi fa una diagnosi corretta , ma semplicemente mi dice che non c'è niente da fare e mi rimanda a casa.
poi altra colica, ma per mia somma fortuna, prima stavo facendo un ecografia che mi evidenziò appunto un calcolo renale che era nell'uretere.
unica cosa da fare un antidolorifico e mi sono risparmiato ospedale.
poi sono andato in ospedale per una serie di dolori fortissimi (simili alla colica renale ma non lo era) , mi sentivo morire, fiato spezzato ,sudorazione.
vari check , elettrocardiogrammi ,ecografie ...tanto per cambiare non capiscono un cazzo e una volta passati i dolori me ne torno a casa.
esami di tutti i tipi ...nessuno mi sa dire perche avessi avuto questi dolori.
(oggi dopo tutto quello che ho studiato credo di aver capito)
torniamo ai tempi recenti. problemi che mi hanno portato a diventare praticamente uno specialista in salute di microbiota e dintorni.
ovviamente che capiva qualcosa qualcuno? no.
l'unica cosa mi volevano operare di calcoli alla cistifellea ma in realtà me li tengo e non ho nessun problema i miei problemi erano altri.
e ti ho risparmiato diverse altre volte che la medicina mi è stata meno utile di un culo senza buco come al militare, ma rischio di annoiarti.

a ME non mi hanno salvato un cazzo ANZI ho solo rischiato che mi facessero casini.

Citazione:
Sto bene grazie a medici, farmaci ed interventi chirurgici. E nella mia situazione, se non peggiore, ci sono un mare di miei coetanei (62 anni). Senza la medicina molti di noi sarebbero morti o invalidi permanenti. Che ne pensi?
ne penso che tanti altri li hanno ammazzati o resi inabili a vari livelli.
libreidee.org/.../...
è la propaganda a fare grande la medicina.
per una persona salvata con un trapianto cardiaco che sembra magia rispetto al secolo scorso, ne muoiono altre per interventismo chirurgico per operazioni che non dovevano essere proprio fatte
Citazione:
Se tu fossi cardiopatico non andresti da un cardiologo? Non ci credo!
probabilmente ci andrei ma il problema del cardiopatico è chiedersi come mai si è arrivati fino a quel punto.
io vedo mio padre (4 bypass coronarici) che si imbottisce di medicine e convinto come te che lo hanno salvato.
io mi chiedo sempre se non avesse fumato 40 sigarette ogni giorno per 40 anni e se non fosse pesato na piotta (100kg in romanaccio) per tutta la sua vita e praticato
un po di esercizio fisico magari non aveva bisogno ne di "essere salvato" ne di tutta la merda che prende.

Citazione:

E poi, ripeto, ogni tanto qualche errore lo fanno anche loro, e sicuramente qualche volta sarà pure un errore fatale , ma è imparagonabile al numero di vite che salvano in tutto il mondo.

queste sono chiacchiere da bar, devono parlare i numeri e i numeri sono chiari, ma se non si ha la volontà di leggerli è inutile.

Citazione:
Perchè secondo te l età media nel terzo mondo è molto più bassa rispetto ai paesi sviluppati (al vertice Italia e Giappone)?
per una serie di motivazioni ma al primo posto non c'è certo la medicina.
igene , alimentazione , confort (casa e lavori meno pesanti) ,acqua pulita , fogne, cultura e dopo in fondo alla classifica una assistenza sanitaria sicuramente piu evoluta.

Citazione:
Ed i milioni di morti di malaria in paesi poveri , come te lo spieghi? Mentre da noi non si muore perchè abbiamo i famaci. Continuo?
se ti fa piacere fallo ma a me personalmente non mi convinci.
la malaria l'avevamo anche noi e non è stata eradicata con i farmaci ma con le bonifiche dei terreni dal ristagno di acqua.
Citazione:
Ripeto,continuate così e darete ghiotti e facili argomenti ai debunkers contro le tesi no vax.
vuoi che ti spieghi quanto me ne frega se le persone non prendono atto (e mi pare che tu sei tra questi) che un sistema sanitario
(all'interno di un sistema capitalistico) basato sul fatto che se sei malato sei un cliente e se sei sano no è un sistema che
tenderà a generare malati?

è una questione elementare ma non ti posso costringere ad aprire gli occhi.
tu continui infantilmente (nonostante la tua età) a portare l'"argomento" dei debunker del complotto troppo grande per essere vero.
non è un complotto è un conflitto di interessi
non dico che TUTTI i medici preferiscono che tu stia male , dico che è il sistema che lo vuole NONOSTANTE che ci siano tante brave persone , qualificate e preparatissime che
lottano per la TUA salute.

io non posso farci niente se non prendi atto di questo elefante nella stanza, di questo conflitto immenso di interessi che gira che ti rigira
crea malati per alimentare un mercato.

poi se te ti salvi e se tu hai incontrato il dr house sono contento per te e ti auguro ogni bene ,
ma il panorama è quello che ti ho descritto.
Calvero
#57 Calvero 2017-12-05 21:50
@Fefo

Condivido tutto quello che hai scritto, senza contare che il mio intervento - in soldoni - è una sintesi del tuo discorso centrale.

Purtroppo è una situazione così delicata che non riesco a non dispiacermi di quei dottori che lavorano con una passione e un rispetto per il malato che a dire esemplari è veramente poco.

C'è di mezzo la privacy, e non si può divulgare, ma dalle mie parti mi sono mosso con un amico, firmando con nome e cognome e prendendoci le responsabilità, per denunciare un comportamento vigliacco dei piani alti verso un medico diciamo ai piani bassi (se lo vogliono inculare, scusa se traduco), e sai perché? Perché fa bene il suo lavoro.

Ora, qui è il dramma, qui è la tragedia greca, a dire poco; che in questo pentolone ci sono molte cose che dovrebbero essere risolte per gradi e magari degli addetti ai lavori, potrebbero contribuire al risveglio ... e cosa fai? Dovevo fottermene?

Sai benissimo che nel campo dell'emergenza i dottori salvano vite a gogò, pensa a un incidente stradale o agli incidenti domestici.

Il problema è che il Potere e la scienza hanno precluso in senso fascista la possibilità di poter discutere i casi per quello che sono. Qui sta l'atto fascista per antonomasia. Qualsiasi cosa tu rivelassi fallace, anche la più piccola, tu stai mettendo in discussione, in sostanza, l'universo intero :perculante: in nome della scienza e del progresso appunto ...

... ed è questa l'energia primaria che non permette di sfondare il muro di gomma. Tu dici che se tuo padre non avesse fatto questo o quell'altro ... vero ... eccetera .... giusto? Bene. Ed è la stessa cosa, abbiamo voluto un progresso contro-natura? E adesso paghiamo ... abbiamo creduto che il consumismo avesse a che fare col benessere? E adesso paghiamo. Abbiamo venduto l'anima all'illuminismo? E adesso ci illuminano. L'abbiamo firmato noi il patto col diavolo.
zlatorog
#58 zlatorog 2017-12-05 21:53
Calvero

Citazione:
Zlatrog: Citazione: Cmq rimane che la scienza medica oggi è ormai completamente nelle mani delle multinazionali del farmaco Beata ingenuità :-D
Capisco cosa intendi dire :-) diciamo che cerco di tenere un profilo basso perchè se mi metto a scrivere quello che penso potrei rischiare un TSO :-), e non vorrei apparire troppo "complottista" agli occhi dei possibili visitatori del sito allo scopo di non screditarlo :-).

Citazione:
Frosty: Citazione: Sono cardiopatico, ho l ipertensione , il colesterolo alto, il mieloma indolente, e sono stato operato di ernia inguinale bilaterale. Sto bene grazie a medici, farmaci ed interventi chirurgici. E nella mia situazione, se non peggiore, ci sono un mare di miei coetanei (62 anni). Senza la medicina molti di noi sarebbero morti o invalidi permanenti. Che ne pensi?
Diciamo che viviamo in un modo assolutamente snaturato che ci fa ammalare...aggiungiamo che molte delle patologie che hai elencato sono piuttosto sopravvalutate. Sappiamo che il colesterolo è stato dipinto come il "grande nemico" per motivi...diciamo commerciali, idem per l'ipertensione. (x rimanere in un profilo basso :-) ).
Ti posso dire che ho un'amica col mieloma multiplo che ha rifiutato le terapie, è diventata vegetariana, ha adottato uno stile di vita molto sano e a 15 anni dalla diagnosi sta benissimo.
Io non vado dal medico da ormai oltre 10 anni e respingo qualsiasi esame preventivo.
La mia filosofia è "se è arrivata la mia ora preferisco crepare in modo naturale piuttosto che sopravvivere qualche mese o qualche anno in più facendo la cavia, facendomi torturare e vivendo come uno zombie", tanto non ho figli. Questo è il mio modo di pensare, ovviamente ognuno è libero di fare le sue scelte.
Red_Max
#59 Red_Max 2017-12-05 23:20
Esatto anch'io penso che le dosi vadano in proporzione al peso.
E poi vengono fuori con la nuova medicina di genere o addirittura su base genetica.
Lo trovo incoerente.
mik300
#60 mik300 2017-12-06 13:05
@calve

Citazione:
Si tratta semplicemente del principio mafioso per cui in un determinato ambito se si permette a qualcuno di alzare la testa, allora si indebolisce il meccanismo che è alla base dell'intero sistema di tutti gli ambiti.
boh,
sarà come dici tu,
che è un fatto di principio, mafioso, ideologico, ecc.
ma la sensazione è che questa gente sta a cercare l'inghippo
pur di guadagnare mezzo euro in più che,
moltiplicato per milioni di utilizzatori*,
diventa un bel gruzzoletto..
così c'hanno bonus più pesante, mignotte e spese pagate..
insomma questi (pidocchiosi ragionieri) stanno attaccati al borsello..
come la cozza allo scoglio..

*vedi il pagamento della telefonia ogni 4 settimane..
"che cambia?" direte voi..
giorno più, giorno meno..
invece cambia eccome..
1 anno=52 settimane
52 : 4 = 13 "mesi"
capito la fregatura?
è come se pagassimo un mese in più all'anno..
moltiplicato x milioni di utenti
fate voi il conto totale..

ecc. ecc.
fefochip
#61 fefochip 2017-12-06 15:57
#57 Calvero

calvè ....che altro dire? la pensiamo uguale.

Citazione:
Sai benissimo che nel campo dell'emergenza i dottori salvano vite a gogò, pensa a un incidente stradale o agli incidenti domestici.
quoto in particolare giusta questa tua non tanto perche come ti ho detto non sono d'accordo con il resto è solo per sottolineare che so benissimo l'importanza dei medici per bene
tuttavia questo sistema è un sistema che appunto non li fa lavorare e rema verso la malattia.

la storia stessa di simoncini è emblematica.
a me è successa la stessa cosa con lui(piu o meno) che hai descritto. ho visto la buona fede, ho visto i risultati , ho visto la persecuzione ..mi dovevo girare dall'altra parte?
Citazione:
L'abbiamo firmato noi il patto col diavolo.
ecco io non lo firmo , non mi giro dall'altra parte ...ognuno pagherà per le proprie scelte .
solo in un mondo ideale esclusivamente le cattive azioni non passano impunite.
nel mondo reale invece nessuna buona azione rimane impunita
Pavillion
#62 Pavillion 2017-12-06 16:11
#60 mik300
ecc. ecc.

>>!
Feci presente la "teoria" sia al center rumeno che a quello italiano: signore non so cosa dirle la risposta rumena; quella italiana iniziò a pormi domande da terzo grado per ottenere quello che era davanti ai suoi occhi.
Calvero
#63 Calvero 2017-12-07 17:42
Mik300:

Citazione:
boh,
sarà come dici tu,
- è - voce del verbo essere

Citazione:

che è un fatto di principio, mafioso, ideologico, ecc.
Occhio a generalizzare, che è per due centimetri che la donna non partorisce dal culo

Citazione:

ma la sensazione
No, ora tu non stai parlando di sensazioni. Ma di fatti oggettivi. A me, che ho un debole per i neologismi, non devi certo convincermi, cosa questa che, quella volta, venne apprezzata da tutti sul Sito, compresi i miei detrattori, e cioè quando parlai di una distinzione da fare e chiamare le cose col loro nome. Quella che viene chiamata "medicina ufficiale" è una bufala della neolingua, poiché di fatto (non è un'opinione), di fatto e oggettivamente, trattasi di: «Medicina Commerciale» © ...

.. questo per dirti che sfondi una porta aperta.

Citazione:

è che questa gente sta a cercare l'inghippo
pur di guadagnare mezzo euro in più che,
moltiplicato per milioni di utilizzatori*,
diventa un bel gruzzoletto..
così c'hanno bonus più pesante, mignotte e spese pagate..
insomma questi (pidocchiosi ragionieri) stanno attaccati al borsello..
come la cozza allo scoglio..
Questi sono ragionamenti molto pericolosi e molto deleteri.
Presente il famoso saggio che indica la Luna e lo stolto guarda il dito? ecco ;-)
E non ti sto dando dello stolto, è solo per centrare il discorso.

Ovvio che tu stai dicendo come stanno le cose, ma tu stai parlando dei mezzi, non dello scopo. Tu stai parlando delle troie di regime. Non del Regime: dei moventi. Stai parlando delle possibilità che la penosa condizione psicologica umana concede al Regime. Dei soldi, a chi tira i fili: fotte una sega...

... se non capiamo una beata volta questa cosa, non ci sarà modo di contrastare le menzogne.

Se tu non attacchi il motivo per cui ti attaccano, non indebolirai la forza del nemico, anzi la renderai più efficiente. Come, infatti, sta accadendo. Fai solo un piacere a chi dispone di gestire queste nefandezze, quando "tu" punti il tuo dito sui corrotti e su cosa piace loro per essere corrotti.

Sveglia
Inverno
#64 Inverno 2017-12-15 14:14
#45
In quanto alle statistiche , io non so se gli errori medici siano tra le prime cause di morte semplicemente perchè non è riportato in nessuna statistica ufficiale, sono solo supposizioni o statistiche che non hanno basi scientifiche.
---------------------------------------

quotidianosanita.it/.../...

alla john hopkins university e di conseguenza al BMJ non la pensano proprio cosi

poi si puo discutere sul metodo di calcolo o altro ma che di medicina si muoia non è una cosa cosi folle

tra l'altro io faccio il soccorritore volontario e da un po di mesi a questa parte il termine "iatrogeno" (cioe di origine medica) sta iniziando a comparire relativamente spesso nella documentazione clinica dei pazienti; la mia sensazione è che i dati in tale senso siano oltretutto molto sottostimati

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO