Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Sono una ragazza di 28 anni, mi chiamo Giorgia Scataggia e sono immunodepressa.
 
Desidero esporre la mia opinione riguardo l'obbligo vaccinale, portando la mia testimonianza di persona con seria compromissione del sistema immunitario. Pur non avendo figli la questione mi sta particolarmente a cuore, in quanto ritengo che le persone nella mia particolare condizione vengano oggi estremamente strumentalizzate per giustificare una legge che ritengo essere ingiusta. Per questo, da qualche tempo, faccio attivismo nel mio piccolo, per offrire almeno un punto di vista diverso.

Essere gravemente immunodepressi è una condizione assolutamente invalidante: ciò che per gli altri è normale, per te diventa pericoloso. Ci sono tanti, tantissimi virus, batteri, funghi che possono causare seri problemi ad una persona immunodepressa e che con le vaccinazioni non c'entrano veramente nulla. Per una persona immunodepressa, spesso, anche i propri "commensali", che normalmente non sono ostili, possono diventare pericolosi. Parliamo quindi di un handicap serio.

La logica deduzione è che il fatto che ad un immunodepresso sia consigliato o meno di frequentare luoghi pubblici ed affollati dipende dallo stato di salute dell'immunodepresso, non certo dalla presunta eliminazione di 10 malattie... che sono sì pericolose se l'organismo non è in grado di combatterle, ma si tratta della minima percentuale di un mondo di microrganismi patogeni estremamente più ampio. In poche parole, per usare una similitudine, sarebbe come esporsi a raffiche di mitra con solo un elmetto in testa.
 
Naturalmente, non essendo un medico, non entro nel merito dell'efficacia delle vaccinazioni. Ma, come immunodepressa che ha rischiato più volte la vita e sempre per patologie non vaccinabili, posso sicuramente testimoniare che si sta veramente male... e che far passare il messaggio che gli immunodepressi siano al sicuro grazie alle vaccinazioni di massa per convincere le persone che l'obbligo è giusto, oltre ad essere moralmente discutibile, è disinformativo, in quanto la realtà dell'immunodepressione non è questa.
 
Questa è la mia esperienza. Ma ciò che di più mi preme, è la questione etica... perché credo che lo Stato, in questa vicenda, abbia toccato veramente il fondo. Lo Stato ha creato malati di serie A (gli immunodepressi) e malati di serie B (i danneggiati da vaccino), lo Stato ha messo i genitori gli uni contro gli altri, strumentalizzando l'immagine di un bimbo immunodepresso e malato, che giustamente suscita empatia, per far credere che eliminare diritti fondamentali sia giusto. Un paese civile ha ovviamente il dovere di tutelare le persone come me, le persone più fragili, questo è indubbio. Ma ogni essere umano, anche se sano, ha il sacrosanto diritto di ricevere trattamenti sanitari che siano adeguati alle proprie esigenze ed alla libertà di cura, dato che il rischio di effetti collaterali c'è sempre.
 
Nel momento in cui un genitore entra dal pediatra, deve avere il diritto di pensare prima di tutto a ciò che è meglio per suo figlio e non può essere costretto a basare le proprie scelte sui problemi dei figli degli altri. Ed è assurdo che questo, oggi, venga chiamato egoismo... quando si tratta semplicemente di diritti fondamentali, perché tutti desideriamo che la nostra salute venga tutelata e nessuno, giustamente, deve essere trattato come lo scarto della società che viene sacrificato per questo presunto "bene comune".
 
I bambini sono sacri, tutti. È vergognoso che lo Stato abbia creato questo clima di odio, strumentalizzando per scopi politici bambini e genitori che soffrono e mettendoli contro ad altri genitori che vogliono solo fare il bene dei loro figli... creando divisioni che non ci dovrebbero essere, perché noi tutti dovremmo lottare per un diritto alla salute che sia universale, non lottare gli uni contro gli altri cercando di togliere diritti al prossimo.
 
Io, a marzo scorso, mi sono auto-dimessa dall'ospedale contro parere medico, in quanto volevo assolutamente frequentare un corso al quale tenevo tantissimo. Sapevo perfettamente ciò che rischiavo... mi sono messa la mia mascherina, ho raccattato i miei due globuli bianchi sgangherati e sono andata. Non ho mai nemmeno pensato di violare la privacy dei miei compagni di corso, pretendendo di visionare i loro dati sensibili per sapere se fossero vaccinati o portatori di qualche patologia per me potenzialmente pericolosa. E mi sembra assurdo doverlo raccontare, oggi, come se avessi fatto chissà cosa... era lo loro privacy e non avevano colpe per la mia immunodepressione.
 
Mi dissocio e mi dissocerò sempre dalla strumentalizzazione degli immunodepressi come giustificazione dell'obbligo.
 
Non pretendo di avere la verità della giustizia in tasca, ma invito tutti gli immunodepressi e i genitori di bimbi immunodepressi che la pensano come me e che non vogliono essere involontariamente "complici" di un'ingiustizia, a non rimanere nell'ombra ed a fare sentire la propria voce.
 
L'unica cura per l'immunodepressione è non essere più immunodepressi!
 
Giorgia Scataggia
 
 
[Grazie a Al2012 per la segnalazione]
 

Aggiungi Commento   

frostyboy
#1 frostyboy 2018-03-13 22:44
Si ma non capisco. La signora può legittimamente essere contro l obbligo dei vaccini, ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi. E comunque se in questa situazione si è contro l obbligo vaccinale, tanto di cappello
etrnlchild
#2 etrnlchild 2018-03-13 23:02
Citazione:
Un paese civile..
.
Ecco appunto. Non essendolo, non si può pretendere più di tanto.
En.Ri
#3 En.Ri 2018-03-14 00:04
Citazione:
#1 frostyboy
ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi
Anche e soprattutto se vive in una comunità di vaccinati portatori sani......
vedi il caso della pertosse
www.comilva.org/.../
Al2012
#4 Al2012 2018-03-14 00:12
Bisogna sfatare il dogma che la vaccinazione obbligatoria per i bambini da 0 a 16 anni sia una valida protezione per gli immunodepressi.

La maggioranza dei vaccini imposti con l’obbligo non è progettata per impedire la propagazione della malattia:

(…) È necessario essere consapevoli che la natura della protezione offerta da molti vaccini moderni – e che comprende la maggior parte dei vaccini raccomandati dal CDC per i bambini – non è coerente con tale affermazione.

Qui di seguito sono descritti i vaccini raccomandati che non possono prevenire la trasmissione delle malattie, o perché non sono progettati per prevenire la trasmissione di infezioni [anzi, sono destinati a prevenire i sintomi della malattia], o perché sono destinati a malattie non trasmissibili.

Pertanto, le persone che non hanno ricevuto i vaccini indicati di seguito non costituiscono una maggiore minaccia per la popolazione rispetto a coloro che sono stati vaccinati, il che implica che non può essere giustificata la discriminazione nei confronti dei bambini non immunizzati in un ambiente scolastico pubblico. (…)”


Per approfondire:
autismovaccini.org/.../...
NRG
#5 NRG 2018-03-14 01:02
Citazione:

#1 frostyboy
ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi
ne corre più in una comunità che non è vaccinata dall'ignoranza e che viene trattata come un gregge di pecorone...

:pint:
Al2012
#6 Al2012 2018-03-14 01:18
Come si fa giustamente notare Giorgia i problemi relativi al contagio che devono affrontare i soggetti immunodepressi sono molteplici, le vaccinazione pediatriche non danno alcuna soluzione al problema, sia per la natura delle vaccinazioni stesse sia per la il numero limitato di patogeni.

Questa lettera mette in evidenza la strumentalizzazione che determinati organi sanitari statali. e personaggi meschini, fanno degli immunodepressi, con il solo fine di poter imporre le vaccinazioni facendo leva sulla empatia che può suscitare un bimbo immunodepresso per convincere i genitori alla vaccinazione istigando allo stesso tempo giudizi negativi per quelli che non accetto questa imposizione.

Lo stesso discorso va fatto anche per la pietosa sceneggiata che coinvolge i neonati, quelli di pochi mesi da 0 a 2/3 mesi che essendo troppo piccoli non possono essere vaccinati.

In questo caso bisogna ricordare che sono proprio le campagne di vaccinazione di massa che impediscono lo sviluppo di anticorpi duraturi, trasmissibili dalla madre ai figli.
Anticorpi utili alla protezione nei primi mesi di vita ed anni.

Tutti noi sappiamo che l’uso indiscriminato di antibiotici prova una maggiore resistenza dei batteri.
L’ipervaccinazione ci indebolisce ….

Citazione:
L'unica cura per l'immunodepressione è non essere più immunodepressi!
Bisognerebbe anche indagare e capire quali sono le cause che scatenano l’immunodepressione!

I vaccini con tutte le sostanze che contengono, gli adiuvanti sono certamente una delle cause dell’aumento delle patologie autoimmuni ….

Sindrome Autoimmune Indotta dagli Adiuvanti Vaccinali
autoimmunityreactions.org/2016/06/25/326-2/
Wally88
#7 Wally88 2018-03-14 07:01
"La logica deduzione è che il fatto [...] dipende dallo stato di salute dell'immunodepresso, non certo dalla presunta eliminazione di 10 malattie...[...]si tratta della minima percentuale di un mondo di microrganismi patogeni estremamente più ampio. [...]come esporsi a raffiche di mitra con solo un elmetto in testa."

Questo passaggio mi ha permesso di capire molto bene la questione.

" far passare il messaggio che gli immunodepressi siano al sicuro grazie alle vaccinazioni di massa per convincere le persone che l'obbligo è giusto, oltre ad essere moralmente discutibile, è disinformativo, in quanto la realtà dell'immunodepressione non è questa."

Questo in effetti è un sito di "controinformazione", Lc contro la disinformazione since 11/9.
Orgoglioso di far parte di questa ciurma.
Se ci fosse una barca direi... "benvenuta a bordoooooooooooooooooooooooooooooooooooo arhhh!"

Yo!Stay human! stay tuned!

"Lo Stato ha creato malati di serie A (gli immunodepressi) e malati di serie B (i danneggiati da vaccino), lo Stato ha messo i genitori gli uni contro gli altri, strumentalizzando l'immagine di un bimbo immunodepresso e malato, che giustamente suscita empatia, per far credere che eliminare diritti fondamentali sia giusto. Un paese civile ha ovviamente il dovere di tutelare le persone come me, le persone più fragili, questo è indubbio. Ma ogni essere umano, anche se sano, ha il sacrosanto diritto di ricevere trattamenti sanitari che siano adeguati alle proprie esigenze ed alla libertà di cura, dato che il rischio di effetti collaterali c'è sempre."

Fatelo leggere a quel guascone là... Tal di Maio... Se la deve studiare questa frase qua...
BASTA POLITICHE CRIMINAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAALIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
(se continua così ci scriverò sopra una canzone)

"[...] si tratta semplicemente di diritti fondamentali, perché tutti desideriamo che la nostra salute venga tutelata e nessuno, giustamente, deve essere trattato come lo scarto della società che viene sacrificato per questo presunto "bene comune"

(di maio stAtt accuort' tay tuned m'arraccmand')
(beethowen m'accompagna in questo post)
PAROLE SANTE


"I bambini sono sacri, tutti. È vergognoso che lo Stato abbia creato questo clima di odio, strumentalizzando per scopi politici bambini e genitori che soffrono e mettendoli contro ad altri genitori che vogliono solo fare il bene dei loro figli... creando divisioni che non ci dovrebbero essere, perché noi tutti dovremmo lottare per un diritto alla salute che sia universale, non lottare gli uni contro gli altri cercando di togliere diritti al prossimo."

STATO ITALIANO SE ANCORA CREDI NELLA TUA ESISTENZA FACCE LA GRAZIA DI NON CREARE PIU' UN SIFFATTO CLIMA DI TENSIONE GRAZIE
QUESTE DIVISIONI NON CI DOVREBBERO ESSERE CHIARO?

"Mi dissocio e mi dissocerò sempre dalla strumentalizzazione degli immunodepressi come giustificazione dell'obbligo."

NON MANCHERO' DI RICORDARLO A CHI DI DOVERE
CI PROVERO'
PROVERO' A RISCHIARE QUALCOSA ANCHIO
UN PO' DI TEMPO
UN PO' DI PAZIENZA
UN PO' DI CAPACITA' DI ASCOLTO
UN PO' DI VOGLIA DI ESSERE CAPITI

Amen

X Max
Questo articolo non mi ha lasciato indifferente...
Grazie
senza di te ... non ci voglio neanche pensare ...
zlatorog
#8 zlatorog 2018-03-14 07:10
Brava Giorgia!
Alla quale auguro con tutto il cuore di guarire dalla sua immunodepressione!

Citazione:
In poche parole, per usare una similitudine, sarebbe come esporsi a raffiche di mitra con solo un elmetto in testa.
è quello che ho sempre pensato...fra tutte le centinaia di patogeni potenzialmente pericolosi una pseudo protezione da 8 malattie (il tetano non è trasmissibile e l'epatite B a meno che i bimbi non si scambino siringhe o abbiano rapporti non protetti pure) serve a ben poco. Senza contare che le persone appena ricevuto il vaccino non dovrebbero stare a contatto con gli immunodepressi in quanto potenzialmente contagiose, particolare al quale la siringatrice non ha posto alcuna attenzione!
Shavo
#9 Shavo 2018-03-14 09:11
Sarà anche immunodepressa ma l'etica di questa ragazza è imperturbabile. Ammirevole.
tommy77
#10 tommy77 2018-03-14 09:30
scusate la ripetitività e l'O.T.

ALEDJANGO hai un PM

Ri-saluti
NRG
#11 NRG 2018-03-14 09:58
Sistema immunitario:

www.mednat.org/cure_natur/immunita.htm

Immunità naturale:

www.mednat.org/cure_natur/immunita.htm

sistema immunitario: immunità e vaccini:

www.mednat.org/cure_natur/immunita_vaccini.htm

Distruzione scientifica del Sistema immunitario con vaccini:

www.mednat.org/vaccini/distruzione_scientifica.htm

Immunodepressione da Vaccino 1:

www.mednat.org/.../immunodepressione_vaccino.htm

immunodepressione da vaccino 2:

www.mednat.org/.../immunodepressione_vaccino2.htm
Ghilgamesh
#12 Ghilgamesh 2018-03-14 10:17
Questa mail mi conferma che in sto mondo di merda, le persone migliori son quelle che hanno i problemi maggiori ...
franat
#13 franat 2018-03-14 10:27
GRAZIE GIORGIA PER LA TUA LUCIDA RIFLESSIONE.
IL PUNTO GRAVE E' APPUNTO LA TERRIBILE STRUMENTALIZZAZIONE CHE HA MESSO CONTRO I GENITORI CHE TUTTI ALLO STESSO MODO ADORANO E TUTELANO I PROPRI FIGLI. IN GIOCO PURTROPPO C'E' LA LIBERTA' CHE CI STANNO TOGLIENDO E MOLTI NON SE NE SONO ACCORTI
Oidualc
#14 Oidualc 2018-03-14 10:31
Non capisco tutte queste chiacchiere per arrivare alla conclusione del rasoio di Occam
OrtVonAllen
#15 OrtVonAllen 2018-03-14 10:44
Credo che se un vaccino abbia bisogno di una risposta immunitaria...sia ridicolo e stupido il suo obbligo...in tribunale secondo me sta storia può essere impugnata...

I viaggiatori affetti da malattie ematologiche (leucemie, linfomi), immuodeficienze acquisite di origine virale (infezione da HIV), o i pazienti che sono sottoposti a trattamenti con cortisonici (asma, malattie autoimmuni ecc.), chemioterapici (neoplasie) o terapie immunodepressive (trapiantati) possono non avere una risposta immunitaria valida alla somministrazione di vaccini. Questi pazienti possono ricevere senza pregiudizio per la salute vaccini ottenuti da microrganismi (virus, batteri) uccisi, da anatossine, da costituenti dei batteri o dei virus o immunoglobuline. Al contrario non dovrebbero ricevere vaccini contenenti organismi ancora vitali anche se attenuati nella loro virulenza.... www.ilgirodelmondo.it/.../


“Vi spiego perché è inutile (e costoso) imporre le vaccinazioni”
blog.ilgiornale.it/.../...
NRG
#16 NRG 2018-03-14 11:46
scrive Gianni Lannes sul suo blog:

Citazione:
La Relazione della Commissione Parlamentare datata 7 febbraio 2018 (Doc. XXII-bis numero 23) attesta che i vaccini somministrati ai militari italiani (adulti) sono pericolosi. A maggior ragione ben 10 vaccini obbligatori fanno male a neonati, bambini e adolescenti sani. Ma l'Istituto Superiore di Sanità (il controllore) che fa? Ha forse intascato denaro dalla Glaxo Smith Kline (il controllato)? A quando un processo stile Norimberga per i politicanti italidioti e i camici bianchi eventualmente svenduti?
fonte: sulatestagiannilannes.blogspot.com/.../...

a pag. 156 della relazione citata sopra si legge:
OrtVonAllen
#17 OrtVonAllen 2018-03-14 12:18
NRG ..Utile sono anche gli schiamazzi, Lannes "serve"...ma www.mednat.org/ è al limite della decenza..basta cercare in codesto sito una "banale" ernia inguinale e comprendi che "visione" si ha della salute!
Adesso ci manca Vaccaro e l'eventuale digiuno e poi diventiamo pallina da ping pong...

Ascoltare il proprio corpo è una sfida difficile, esso parla tante lingue, il dolore è la lingua più popolare, il riflesso al dolore poi, ...la sensazione di dolore e differenziarlo dalla fatica...è una lunga strada...ma non si parla solo di dolore...chi capisce cos'è un istinto domato, segue che l'intuizione può stupire e andar oltre il "previsto"..però tra intuirlo proprio o sfruttarlo in stile purificatori di rubinetti, ci passa il business...
Pavillion
#18 Pavillion 2018-03-14 12:50
Decalagon
#19 Decalagon 2018-03-14 13:00
Citazione:
Si ma non capisco. La signora può legittimamente essere contro l obbligo dei vaccini, ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi.
Quali, esattamente, dato che i vaccini non tutelano nessuna immunità di gregge? :-)

Oltretutto credo sia più pericoloso frequentare gente appena vaccinata che può trasmettere la malattia.
Gheli
#20 Gheli 2018-03-14 13:49
Le persone appena vaccinate, mi sembra di averlo letto da qualche parte, sono contagiose per qualche giorno.
Vorrei capire perché la gente oggi si spaventa all'idea di prendere una malattia esantematica che noi, di una certa età, abbiamo avuto e che non richiede un "richiamo" e dura per tutta la vita. Queste malattie infantili servono ad attivare il sistema immunitario ed a far diventare più forte il bambino.
Forse le mammine, ora come ora, non hanno più la possibilità di fermarsi e di accudire per qualche giorno il proprio figlio. Meglio vaccinare per togliere questo fastidio.
Inoltre mi chiederei a che cosa sono dovute tutte le nuove malattie e disturbi nell'uomo. Immunodepressione non è una rarità ed è stata in forte aumento.
Al2012
#21 Al2012 2018-03-14 16:01
Un articolo un po' lungo, ma che raggruppa molte delle tematiche relative alla convivenza tra vaccinati e non

COMUNITÀ SCOLASTICA: RISCHI DELLA CONVIVENZA TRA VACCINATI, NON VACCINATI E SOGGETTI A RISCHIO
www.comilva.org/.../

"Indice:
Introduzione
Comunità scolastica: rischi della convivenza tra vaccinati, non vaccinati e soggetti a rischio
I vaccinati con virus vivo attenuato possono trasmettere la malattia ai non vaccinati:
Cos’è un vaccino con virus vivo attenuato?
Foglietti Illustrativi virus vivo della varicella
Foglietto Illustrativo virus vivo della rosolia
Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto virus vivo del rotavirus
Anche la pertosse può essere trasmessa da individui vaccinati
Vaccini e difese immunitarie
La promiscuità tra vaccinati e soggetti a rischio
Efficacia dei vaccini La questione etico-morale"
Azrael66
#22 Azrael66 2018-03-14 17:12
Giorgia non so se mi leggerai ma godi della mia stima più profonda!

Immunodepressa si ma consapevole della strumentalizzazione messa in atto da chi come al solito sfrutta le disgrazie altrui per fare propaganda criminale.

#12 Ghilgamesh
Citazione:
Questa mail mi conferma che in sto mondo di merda, le persone migliori son quelle che hanno i problemi maggiori ...
Ahimè concordo.
ahmbar
#23 ahmbar 2018-03-14 17:25
frostyboy
Citazione:
Si ma non capisco. La signora può legittimamente essere contro l obbligo dei vaccini, ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi. E comunque se in questa situazione si è contro l obbligo vaccinale, tanto di cappello
Ti e' sfuggito proprio il punto dell'articolo, la strumentalizzazione del (falso, oltretutto) messaggio: se non sei vaccinato sei un pericolo per gli altri
Citazione:
"Ci sono tanti, tantissimi virus, batteri, funghi che possono causare seri problemi ad una persona immunodepressa e che con le vaccinazioni non c'entrano veramente nulla. Per una persona immunodepressa, spesso, anche i propri "commensali", che normalmente non sono ostili, possono diventare pericolosi. "
Sui bugiardini dei vaccini "in vivo" c'e' pure scritto a chiare lettere che per diverse settimane il bambino vaccinato e' sicuramente contagioso, mentre il messaggio arrivato al pubblico e' proprio l'opposto, e Giorgia ha sottolineato soprattutto la risibilita' dell'effetto vaccinazioni per cio' che riguarda la salute generale delle persone nella sua situazione

Aggiungi poi che i criminali hanno usato anche il senso di colpa, non solo le false asserzioni, per spingere i dubbiosi verso l'accettazione di questo abominio e stimolare all'azione anche coercitiva i facinorosi, sempre felici di avere qualcuno su cui sfogare i propri istinti di prevaricazione

In questo mondo sempre meno stabile vendere false certezze agli ignoranti (quindi alla stragrande maggioranza dei nostri connazionali, molti medici compresi) e' di una facilita' disarmante
Se poi lo fai indossando un camice bianco e contemporaneamente spaventi i suddetti ignoranti con falsissimi dati di pericolosita', fai anche accettare a questi milioni di genitori di offrire entusiasticamente i loro figli come cavie alla sperimentazione, dato che non esistono altri paesi al mondo dove i bambini abbiano subito tante vaccinazioni precoci,e che quindi la casistica mondiale per reazioni avverse, prolemi, dosaggii etc etc verra' scritta dall'analisi dei dati italiani

Anzi, non solo, li ha portati a RICHIEDERE (!!!!!) l'applicazione di una pratica medica sui loro figli di cui non si conoscono minimamente gli effetti nel breve, medio e , tantomeno, lungo periodo, ed a trovare lecito se lo stato la vuole imporre anche a chi, informato o semplicemente cauto, la rifiuta


Piu che immunita' di gregge (presunta e senza riscontri scientifici di nessun genere) direi che si tratta di palese "effetto gregge" :cry:
mike57
#24 mike57 2018-03-14 20:17
Giorgia sei una persona che sa "condurre" la propria vita affidatagli. Un abbraccio forte.

Citazione:
Si ma non capisco. La signora può legittimamente essere contro l obbligo dei vaccini, ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi.
Meglio non commentare.

Notizia dal regime di oggi:
'Una psico-setta attiva nel campo dell'alimentazione macrobiotica.'
Occhio vegani, vi verranno a prendere e vi porteranno nel Mcdonald piu vicino! State in campana ok?
NRG
#25 NRG 2018-03-14 22:07
Citazione:
#17 OrtVonAllen 2018-03-14 12:18
NRG ..Utile sono anche gli schiamazzi, Lannes "serve"...ma www.mednat.org/ è al limite della decenza..basta cercare in codesto sito una "banale" ernia inguinale e comprendi che "visione" si ha della salute!
Adesso ci manca Vaccaro e l'eventuale digiuno e poi diventiamo pallina da ping pong...
non so che farci se hai la visione limitata della medicina "ufficiale" sull'argomento salute... io sono un igienista convinto (convinto dallo studio con conseguente esperienza personale e non per fede cieca)... e tutto quello che trovi in quei links, sono saggi consigli e anche utilissime informazioni

vedi te di credere pure a ciò che vuoi, io non voglio convincerti di nulla, ma li ci sono informazioni utili sui vaccini...

Il proprietario del sito è un giornalista investigativo che ha anche zittito il burioni durante il loro lungo scambio via e-mail, poi reso pubblico su mednat.org ed anche su facebook stesso...

... mi spiace per te se le cose che vi trovi vanno così troppo lontano dalle tue "credenze" "scientifiche"

io di quelle info invece ne ho fatto tesoro da una vita... e l'esperienza mi ha insegnato molto più della teoria e della religione "scientifica" ufficiale

Non vorrei offenderti, ma al limite della decenza io invece ho trovato il tuo commento... come vedi, punti di vista... ;-)


PS: ho alle spalle parecchie esperienze di digiuno anche piuttosto lunghe... anche sull'alimentazione in rapporto alla salute ho esperienza da vendere... e ti posso dire che il sig. Valdo Vaccaro sta rendendo molto più aiuto lui da anni a migliaia di persone che lo hanno seguito sul suo blog che tutti i medici della casta iscritti all'albo...
NRG
#26 NRG 2018-03-14 22:58
Citazione:
Notizia dal regime di oggi:
'Una psico-setta attiva nel campo dell'alimentazione macrobiotica.'
Occhio vegani, vi verranno a prendere e vi porteranno nel Mcdonald piu vicino! State in campana ok?
ti faccio notare che la macrobiotica non è sinonimo di veganesimo... e che il veganesimo (nè tanto meno la macrobiotica) è necessariamente correlabile ad una buona salute... anche li (nel rapporto veganesimo e salute) ci sarebbero dei bei distinguo da fare...

Di vegani per scelta etica verso le sofferenze animali ce ne sono molti (tanto di capello per le loro nobili intenzioni), ma poi molti di questi non pensano alla propria di salute...esattamente come fa il resto del mondo non vegan...

Si può essere vegani anche mangiando al mcdonald, (coca cola, patatine fritte, hamburger di soia, insalate con pomodori e mais OGM seguiti da caffè sono tutti cibi "vegan", ma nulla di sano)...
;-)
zlatorog
#27 zlatorog 2018-03-15 00:57
NRG

La macrobiotica non mi sembra un regime alimentare poco sano. Molti anni fa per un periodo di qualche mese l'ho praticata e devo dire che ha giovato molto alla mia salute, sarà che avevo 20 anni, ma quando ho ripreso la mia abituale alimentazione "viziosa" ho notato la differenza.
NRG
#28 NRG 2018-03-15 03:02
Citazione:
NRG

La macrobiotica non mi sembra un regime alimentare poco sano. Molti anni fa per un periodo di qualche mese l'ho praticata e devo dire che ha giovato molto alla mia salute, sarà che avevo 20 anni, ma quando ho ripreso la mia abituale alimentazione "viziosa" ho notato la differenza.
la macrobiotica dal punto di vista igienistico ha molte pecche, seppur sicuramente è migliore della tipica cucina occidentale moderna per ovvi motivi...

ma stiamo andando ot... ;)
Al2012
#29 Al2012 2018-03-15 11:40
Mentre tutta l’attenzione mediatica è supina ad assecondare il tam tam dei vaccini, nessuno mette in evidenza la vera pandemia, che coinvolge tutti i paesi del mondo, che non è dovuta alle malattie infettive, ma riguarda patologie diverse non infettive che sono state denominate:
Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate (IMID).

(…) “Psoriasi, artrite e malattie infiammatorie intestinali sono sempre più diffuse nei bambini.
Si tratta di patologie diverse, ma con un denominatore comune: uno stato infiammatorio cronico a indicare che qualcosa nel sistema immunitario non funziona a dovere.

Oggi gli esperti le raggruppano sotto il nome di Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate (IMID) e nella stragrande maggioranza dei casi la causa resta ancora sconosciuta.
Le conseguenze possono essere rilevanti sia in termini di diagnosi, assistenza e qualità di vita che di impatto fisico e psicologico sui più piccoli e sulle loro famiglie.” (…)

Le Malattie Infiammatorie Immuno-Mediate – psoriasi, malattie infiammatorie croniche intestinali e artrite idiopatica giovanile – fino a pochi anni fa erano considerate rare in pediatria ma oggi colpiscono sempre più bambini, soprattutto nei paesi industrializzati, con conseguenze negative sulla qualità di vita e sui costi sociosanitari.

In Italia circa mezzo milione di persone ha ricevuto la diagnosi di psoriasi prima della maggiore età e circa 70 mila bambini soffrono di questa malattia.

L’età media d’insorgenza della Colite Ulcerosa è di 10 anni mentre quella della Malattia di Crohn è di 12 anni con un’incidenza che sembra essere raddoppiata nell’ultimo decennio.
Inoltre il processo infiammatorio può condizionare la crescita e lo sviluppo.

L’Artrite Idiopatica Giovanile, patologia che colpisce dai 50 ai 90 bambini ogni 100 mila, è oggi tra le malattie a decorso cronico più frequente in età pediatrica.

Sebbene queste patologie si manifestino con quadri sintomatologici eterogenei, tra loro apparentemente non correlati, numerose evidenze scientifiche hanno dimostrato che le IMID dipendono da meccanismi patogenetici comuni.

Una delle teorie più accreditate suggerisce che queste malattie siano dovute a una regolazione difettosa del sistema immunitario con un’esagerata risposta immunologica e conseguente sviluppo di infiammazione cronica.

Si tratta quindi di una produzione esagerata di molecole che accendono e mantengono l’infiammazione: le citochine, come il TNF-alfa.

Il motivo per cui questo accada non è ancora chiaro, anche se gli esperti parlano di una genetica sfavorevole, molto complessa, combinata a cause ambientali.”


Di solito quando non si capiscono le cause e non si vuol dire quali possono essere i fattori scatenanti si pone l’accento sulla genetica.

Che ci siano fattori genetici che possono favorire o ridurre certe patologie è innegabile, essendo noi esseri biologici e non macchine, ma la predisposizione genetica non è il fattore scatenante della infiammazione cronica!!

Le ovvie diversità genetiche possono dare indicazioni su chi è più o meno sensibile alle cause ambientali che possono scatenare la reazione infiammatoria che può diventare cronica.

Secondo voi, possiamo considerare come cause ambientali i vaccini pediatrici?

Secondo voi, il sistema immunitario di un neonato di 2/3 mesi può subire uno shock dalle vaccinazioni multiple di sei e quattro patogeni, più adiuvanti, parti di DNA animale o di feto umano?

Tale shock causato dalle vaccinazioni può scatenare reazioni di infiammazione che si cronicizzano?

Seguendo queste considerazioni è più che lecito applicare il principio di precauzione e scegliere di non vaccinare per non aggiungere volontariamente cause ambientali che possono scatenare infiammazioni croniche.

Fonte
Malattie infiammatorie auto-immuni nei bambini
www.mondopressingsalute.com/.../
OrtVonAllen
#30 OrtVonAllen 2018-03-15 12:18
NRGCitazione:
.. mi spiace per te se le cose che vi trovi vanno così troppo lontano dalle tue "credenze" "scientifiche"
Lontano~Vicino, comunque la salute è difficile ascoltarla, soprattutto quando il problema sono diverse interazioni..
..quali veleni (e con che frequenza/dose) in natura mi aiutano...Quali inquinanti aumentano l'immunodeficienza?..bel casino...
Il sole di oggi è cancerogeno, i filtri solari sterilizzano e poi c'è il titanio...

NRGCitazione:
 ho alle spalle parecchie esperienze di digiuno anche piuttosto lunghe... anche sull'alimentazione in rapporto alla salute ho esperienza da vendere..
Anch'io ho tanta esperienza da regalare..il digiuno manda in circolo tossine che se non "catturate" fan più danni che se fossero mantenute in "attesa", imbrigliate nel grasso...
Il digiuno per maculopatia&co. è fuorviante...Poi è vero, il "digiuno" (magari mangiando limoni...e la sera noci e crescione) già avrebbe senso, UN CORPO INDEBOLITO da nutrienti essenziali, visto il digiuno, NON POTRÀ MAI GUARIRE bene...

NRGCitazione:
Il proprietario del sito è un giornalista investigativo che ha anche zittito il burioni durante il loro lungo scambio via e-mail, poi reso pubblico su mednat.org ed anche su facebook stesso...
Beh..bene, ha zittito il corrotto, tanto di cappello! Rovesciato sembra che chiedo l'elemosina, ma in realtà, oltre ad essere un sito confuso...ci sono scritte cose stupide..più che nelle intenzioni di massificazione dei problemi, un sottolineare di non entrar nel merito! Pur sbagliando, perlomeno Big Pharma inventa la pasticca personalizzata, gli alternativi classici vanno giù a palettate di bicarbonato spiritualità e digiuno...secondo me, è il periodo sbagliato per far i mistici, sarebbe il caso di capire piuttosto se il microchip va in merda con una forte calamita..per evitare calamità e immunodeficiency...giusto per fare il "figo"!
Al2012
#31 Al2012 2018-03-15 12:26
La ministra, Iss e tutta la compagnia degli informatori compresi i solerti giornalisti sono tutti concentrati nell’assicurare il gregge belante degli ottimi risultati raggiunti del 95% dei vaccinati (0-16), quindi ora tutti gli immunodepressi potranno andare all’asilo o a scuola tranquilli, perché all’asilo ci saranno solo bambini vaccinati e a scuola bambini vaccinati o multati.

Quello che incontrano strada facendo è irrilevante, perché lo scopo commerciale è stato raggiunto.

A scuola oltre ai bambini vaccinati e non, si possono incontrare anche i bambini cosiddetti “diversante abili” ovviamente questi non rappresentano alcun pericolo sanitario essendo la loro disabilità non infettiva.

Anche questi soggetti meriterebbero una maggiore attenzione da un servizio sanitario che si dimostra così sensibile alle problematiche della salute dei bambini.
La santità, la scuola, la politica, dovrebbero porsi delle domande quando constatano che vi è un aumento della percentuale di disabilità che coinvolge l'infanzia!

Anche gli organi di stampa dovrebbero sottolineare il segnale, che sicuramente è allarmante, sollecitando l’opinione pubblica e quella politica e sanitaria ad indagare per poter comprendere le cause di questo peggioramento.

Secondo dati del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

“La presenza di studenti con disabilità nella scuola italiana ha subito un incremento di circa il 40% nell’arco di un decennio.
Secondo i dati dell’anno scolastico 2014/2015 gli alunni diversamente abili sono oltre 234.000.
Il 9,5% del totale sono alunni della scuola dell’infanzia; il 37% è nella primaria; il 28,5% è alle scuole medie; il 25% sono ragazzi delle scuole superiori.”


Quindi detto dal Miur:
la presenza di alunni disabili nelle scuole Italiane ha subito un incremento del 40% in un decennio!!??

Sarebbe molto interessante suddividere queste disabilità in modo da poter comprendere meglio i fattori scatenanti, per poter capire se ci sono fattori esterni, ma, a quanto pare, la cosa più importante da mettere in evidenza è stato che:

“nel 2016 l’Italia ha ricevuto a Vienna un importante riconoscimento da un organismo internazionale “Progetto Zero” per la capacità dimostrata, frutto anche dei provvedimenti della legge “La Buona Scuola”, nell’ integrazione degli alunni disabili.”

E’ questo quello che ci meritiamo?

Fonte:
LA SCUOLA ITALIANA IN 10 ANNI HA SUBITO UN INCREMENTO DI BAMBINI DISABILI DEL 40%
www.primapaginadiyvs.it/.../
NRG
#32 NRG 2018-03-15 12:31
#30 OrtVonAllen 2018-03-15 12:18


hai ragione. punto.
Raimondo11
#33 Raimondo11 2018-03-15 14:20
Un bel contributo al dibattito civile e democratico. Complimenti!
robertoz
#34 robertoz 2018-03-15 18:40
Si ma non capisco. La signora può legittimamente essere contro l obbligo dei vaccini, ma se vive in una comunità di non vaccinati credo che corra seri rischi.
Se non sbaglio, quella bambina/o malata di leucemia, morta/ causa morbillo contratto dai due fratelli non vaccinati, della quale la lorenzin si è affrettata a dire che sarebbe guarita se non avesse preso il morbillo, è risultato poi che i bambini l'hanno preso dopo di lei il morbillo, e che era più facile l'avesse preso dai vaccinati in reparto, visto che inizialmente il vaccinato è contagioso, visto che ha in corpo la malattia in forma blanda, ma ce l'ha.
Azrael66
#35 Azrael66 2018-03-15 19:19
Ho trovato una vignetta che illustra in una frase l'ipocrisia di chi impone la vaccinazione, ed escogita ogni modo possibile pur di estorcere denaro.
C'era una volta un anatema che recitava “speriamo che tutti i soldi ti finiscano in medicine”, oggi invece bisogna spendere soldi per stare lontano dai farmaci, il mondo alla rovescia.


Michele Pirola
#36 Michele Pirola 2018-03-15 19:25
@Azrael
No, ti sbagli. I non vaccinati, anche se pagano non possono iscriversi all'asilo e non possono frequentare le scuole.
ansa.it/.../...
Azrael66
#37 Azrael66 2018-03-15 19:28
Ho svegliato il pirola che dorme! :-D
mike57
#38 mike57 2018-03-15 20:25
@NRG
Citazione:
ti faccio notare che la macrobiotica non è sinonimo di veganesimo... e che il veganesimo (nè tanto meno la macrobiotica) è necessariamente correlabile ad una buona salute... anche li (nel rapporto veganesimo e salute) ci sarebbero dei bei distinguo da fare...
Non ce ne bisogno, queste cose le ho in casa.
Peccato che non hai colto cio che volevo dire.
NRG
#39 NRG 2018-03-15 20:34
Citazione:
#38 mike57 2018-03-15 20:25
@NRG
si avevo colto... ;-)
NRG
#40 NRG 2018-03-15 21:10
@mike 57:

avevo colto, ;-) e mi scuso se ho sorvolato, solo che ritenevo anche giusto che chi passasse di qui e che è a digiuno di informazioni su scelte alimentari meno convenzionali, sapesse che anche li ci sono differenze...

comunque chiuso il discorso alimentare che siamo completamente ot...
NRG
#41 NRG 2018-03-15 21:11
Citazione:
#36 Michele Pirola 2018-03-15 19:25
@Azrael
No, ti sbagli. I non vaccinati, anche se pagano non possono iscriversi all'asilo e non possono frequentare le scuole.
Ma informarsi prima di venire a sparare ste cagate?
da quale pulpito viene la predica!

Hai almeno letto e capito cosa vuol dire nel link che hai messo la frase:

"Niente nido o materna per chi non è vaccinato, anche se i genitori pagano la multa, "

in particolare le due parole che ho evidenziato in grassetto?

sai cosa è la scuola dell'obbligo?!?

Non esistono solo i nidi e le materne...

Sai che ci sono anche bambini e ragazzi dai 7 ai 16 anni che sono considerati dalla legge Lorenzin che se i genitori pagano la multa possono frequentare lo stesso?



Prima di dire agli altri di informarsi prima di sparare cagate, impara ad informarti meglio e meno superficialmente tu e sopratutto prova a fare un sforzo anche per capire ciò che leggi...

Citazione:
#37 Azrael66 2018-03-15 19:28
Ho svegliato il pirola che dorme! :-D
No, caro, questo non lo svegli neanche con le cannonate... :pint:
Michele Pirola
#42 Michele Pirola 2018-03-15 21:21
@NRG
Appunto, non possono frequentare l'asilo o il nido. So che esistono anche le scuole elementari e medie; per le elementari e medie non è specificato
Michele Pirola
#43 Michele Pirola 2018-03-15 21:27
@Azrael
Ti chiedo veramente scusa comunque. Non volevo offenderti col termine usato. Lo rimuovo subito
Azrael66
#44 Azrael66 2018-03-15 22:23
Nessun problema Michele Pirola, un po' c'ero rimasto male ma sei scusato, non ci sarebbe stato bisogno di scriverlo ma l'ho fatto ugualmente; la tua reazione è commisurata alla sensibilità che dimostri nei confronti delle vaccinazioni, sensibilità che hai più volte evidenziato nei tanti interventi sul forum. :-)
Michele Pirola
#45 Michele Pirola 2018-03-15 22:41
@Azrael
Scusami ancora. Ogni tanto mi succede di andarci giù troppo pesante o di non riuscire a controllarmi.
Il gesto di chiedere scusa era il minimo che io potessi fare
NRG
#46 NRG 2018-03-15 22:58
Citazione:
#42 Michele Pirola 2018-03-15 21:21
@NRG
Appunto, non possono frequentare l'asilo o il nido. So che esistono anche le scuole elementari e medie; per le elementari e medie non è specificato
appunto un corno... hai risposto ad Azrael66 che si doveva informare meglio sul fatto che lui aveva evidenziato un meme con una battuta sul pagamento della multa che permetteva di frequentare le scuole ed ora ci giri pure in torno facendo finta di nulla?

Mi stan bene le scuse che hai rivolto a lui per la frase poco felice che hai usato, ma non fare finta di non aver capito dove stia il punto e non il tuo appunto...

per le scuole dell'obbligo è specificato che se la cavano con una multa... amen
Michele Pirola
#47 Michele Pirola 2018-03-15 23:04
@NRG
Con Azrael ho sbagliato in pieno infatti. Chiedere scusa era il minimo che io potessi fare, dopo essermi comportato in quel modo. È stato meschino il mio atteggiamento. Ho rimosso la frase che gli avevo rivolto, però anche questo è poco, anzi, è niente. Non è neanche il minimo
Però non sto assolutamente girando in torno alla questione. Ho detto semplicemente che nell'articolo che io ho citato alcune cose non vengono specificate bene. Nient'altro
NRG
#48 NRG 2018-03-15 23:11
@Michele Pirola

il bello è che continui per la tua strada...

vabbè ci rinuncio... e passo...

:pint:
ahmbar
#49 ahmbar 2018-03-16 03:06
X Michele Pirola
Una cortesia che chiedo a te (ma non solo) potresti evitare di utilizzare il/i forum come fosse una chat?
Se devi chiarire qualcosa con chiunque, usa i PM

Si posta solo per dare contributi alla discussione, o la si appesantisce inutilmente
Michele Pirola
#50 Michele Pirola 2018-03-16 07:52
Ahmbar ok
Azrael66
#51 Azrael66 2018-03-16 22:47
La lorenzin non molla, è intervenuta in occasione dell'evento Inventing for Life - Health Summit tenutosi a Roma, ribadendo che negli anni a venire le vaccinazioni dovranno essere estese alla popolazione adulta; nell'articolo del Corriere della Sera si leggono alcune sue affermazioni:

«Il decreto vaccini ha avuto risultati positivi innalzando il numero di bambini vaccinati, ma negli anni a venire dovremo pensare anche alla popolazione adulta»

«Negli anni passati - ha sottolineato -, a causa delle scarse coperture vaccinali, abbiamo perso almeno 50mila persone per ogni coorte di nascita (ovvero di persone nate nello stesso anno, ndr)»

Cosa intenda per “perso” non l'ho capito, spero non si riferisca a persone adulte decedute perché non si sono vaccinate, ma non mi stupirei se avesse sparato un'altra delle sue “perle”.

Lascio il link all'articolo:

corriere.it/.../...
pippos
#52 pippos 2018-03-17 11:32
non ne arriveremo mai a una. Troppe informazioni inesatte e troppa incompetenza. Tutti parlano di cose che non conoscono dopo essersi innamorati di una tesi.
Azrael66
#53 Azrael66 2018-03-17 15:11
Potente articolo ad opera di Blondet nel quale evidenzia come il "governo zootecnico mondiale" (termine che mi sembra azzecatissimo) che ha dalla sua parte non solo im mass media ma anche i nostri simili, oramai proni e privi di capacità di ragionamento, continua imperterrito nella sua opera di vaccinazione, nonostante una valanga di dati che dimostrano come i legami tra le vaccinazioni e le malattie e le morti, siano legati indissolubilmente.
Per la verità niente che già non sapessimo, solo altri dati e conferme:

"Da qualche tempo ho sulla scrivania l’ultimo libro di Marcello Pamio, “Vaccinazioni – Armi chimiche contro il cervello e l’evoluzione dell’uomo” (Uno Editori, 187 pagine, 12,90 €) e non riesco a recensirlo. Tanto enorme la massa dei dati sulle patologie prodotto nei bambini, tanto schiacciante il capo d’accusa sui profitti oltraggiosi delle farmaceutiche, tanto odiose le prove della complicità anti-umana del governo Gentiloni-Lorenzini che Pamio raccoglie, che uno finisce per dubitare. Si ha un bell’aver avvertito, sulla scorta di Marco Della Luna, che la sedicente “democrazia” occidentale s’è mutata in “governo zootecnico” di popoli che il potere considerano ormai “superflui”. Quando ci si trova di fronte a queste prove anti-umano dominio su masse cieche e irresponsabili (anzi “favorevoli ai vaccini”), una “recensione” non potrebbe che concludersi con un appello alla rivolta di piazza e di strada, con barricate ed armi. Ovviamente si esita, anche perché si sa che a denunciarci alle autorità, e spararci addosso, avremmo non il Potere, ma i nostri simili “favorevoli ai vaccini” ossia al governo zootecnico mondiale.

Che vale ricordare con Pamio che l’imposizione obbligatoria dei vaccini a genitori e neonati “sta violando il Codice di Norimberga del 1947 – enunciato contro le sperimentazioni naziste su cavie umane – che proclama in modo solenne che “il consenso volontario del soggetto è assolutamente necessario” – assolutamente – quando la Lorenzin ha dalla sua i media e oltre metà della popolazione indotta a credere che “i bambini non vaccinati minacciano i vostri all’asilo” diffondendo epidemie? Importa poco sottolineare che è noto e comprovato il fatto che quando si iniettano “troppi” vaccini contemporaneamente, ciò che si ottiene è il contrario del proclamato “aumento di anticorpi”: si ottiene il fenomeno ben studiato della ”paralisi immunitaria”, dove “l’organismo non produce alcuna risposta immunitaria e rimane per sempre, o tempi molto lunghi, incapace di rispondere immunologicamente ad esso”.


Il resto qui: rischiocalcolato.it/.../...
Scataggia
#54 Scataggia 2018-03-22 09:10
Sono l'autrice dell'articolo. Grazie per averlo condiviso e grazie dei commenti sia favorevoli che contrari. Vorrei rispondere brevemente a chi ha scritto che dovrei comunque sentirmi maggiormente al sicuro in una comunità di vaccinati. Inizio con il ribadire che per me è una questione etica di diritti e di libertà di scelta. La libertà di cura è un diritto universale che non può essere soppresso. Io non nego che una malattia esantematica possa essere pericolosa per una persona come me, ma anche ipotizzando che le vaccinazioni siano efficaci realmente e su tutti, l'eliminazione di questi patogeni non costituirebbe comunque un fattore che mi permetterebbe di adottare uno stile di vita più "libero", perché i fattori di rischio sarebbero comunque troppi. Non posso essere favorevole all'eliminazione di un diritto fondamentale per togliere ipoteticamente (perché magari poi il vaccino nemmeno funziona) l'1% di rischio agli immunodepressi. Perché quell1% non mi cambia la vita. Non sono una santa che si vuole sacrificare, sono semplicemente realista. Io vorrei sopravvivere, poco importa se ad ammazzarmi è il morbillo o il Cytomegalovirus. Se in questo momento le mie condizioni fisiche non mi permettono una vita normale, ne prendo atto e stop. Non tolgo un diritto così importante alle persone come la libertà di scelta, per abbassare di una caccola il mio rischio. Sarebbe egoistico.
Questa è la premessa.

Il fatto, poi, che io sia più al sicuro frequentando vaccinati è tutto da verificare: io vivo con mia madre NON vaccinata, coperta da immunità naturale perché ha contratto tutte le malattie esantematiche in età pediatrica. Da questo punto di vista lei mi tutela molto di più di un vaccinato, il vaccinato potrebbe perdere immunità nel corso degli anni oppure potrebbe essere un non-responder. Mia madre è immune, punto. Quindi come vedete se si guardano le cose da altri punti di vista, le certezze crollano.
Inoltre non so se avete letto la relazione della Commissione Parlamentare d'Inchiesta sull'Uranio Impoverito. A pagina mi sembra 314-15 la commissione pone il problema dello stato di immunodepressione immediatamente successivo alla vaccinazione. Lo scrivono apertamente. È dichiarato che questo stato di immunodepressione può indurre il vaccinato a contrarre sia la stessa malattia per la quale si è vaccinato, sia un'altra malattia. Secondo ciò che dice la commissione quindi si può dedurre che una persona vaccinata da poco può essere pericolosa per un immunodepresso, a prescindere dal discorso virus attenuato o altra tipologia di vaccino, ma non mi sembra siano previsti periodi di quarantena ne per i bambini che vanno a scuola, ne per gli adulti che lavorano. Non capisco come sia possibile che una fonte attendibile dichiari apertamente simili cose, e contemporaneamente una manciata di medici vaccinisti continui a dire in TV che i vaccinati non sono pericolosi a differenza dei non vaccinati, senza che nessun giornalista abbia il coraggio di dire "mi scusi, ma i suoi colleghi della Commissione Uranio Impoverito scrivono questo, questo e quest'altro." Poi se diciamo che c'è qualcosa che non va nel sistema siamo complottisti?
Giorgia
Ghilgamesh
#55 Ghilgamesh 2018-03-22 10:07
Giorgia ... grazie
Azrael66
#56 Azrael66 2018-03-22 11:07
Innanzitutto benvenuta sul forum Giorgia!

Circa questa tua affermazione:
Citazione:
Il fatto, poi, che io sia più al sicuro frequentando vaccinati è tutto da verificare: io vivo con mia madre NON vaccinata, coperta da immunità naturale perché ha contratto tutte le malattie esantematiche in età pediatrica. Da questo punto di vista lei mi tutela molto di più di un vaccinato, il vaccinato potrebbe perdere immunità nel corso degli anni oppure potrebbe essere un non-responder. Mia madre è immune, punto. Quindi come vedete se si guardano le cose da altri punti di vista, le certezze crollano.
E' una frase da incidere nella roccia, bravissima!
redazione
#57 redazione 2018-03-22 12:41
Grazie Giorgia per il tuo intervento.

(Ti ho mandato una mail, vorrei chiederti alcune cose in privato).

Massimo Mazzucco
Aigor
#58 Aigor 2018-03-22 12:53
Grazie Giorgia

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO