Analisi crollo Ponte Morandi

Di più
28/10/2018 10:02 - 28/10/2018 10:35 #21922 da italofranc
Grazie Aigor

Poi anche io devo capire come ha dedotto la durata dei tagli... insomma, come al solito non è nè facile nè rapido, ma ci sto lavorando ;-)

Sinceramente io non ci riesco. So che tu puoi farcela. E' fondamentale verificare questo elemento che puo' confermare quello che abbiamo fatto fino ad ora.
PS: la presentazione o la pubblicazione del nostro lavoro lo considero un bel premio ma personalmente è piu' importante sapere la verità e esserne convinti. Dopo di che, una volta che sono convinto di sapere la verità, ho già ricevuto il piu' bel premio.
Ultima Modifica 28/10/2018 10:35 da italofranc.

Di più
28/10/2018 10:28 #21923 da italofranc
Giornale Genova24 31 Agosto 2018. La squadra mobile di Genova sta indagando sul blackout delle telecamere di Autostrade per l’Italia che non ha ripreso il crollo del ponte Morandi per verificare che non ci siano state manomissioni successive al crollo, ma c’è un’altra telecamera in possesso degli investigatori che ha ha ripreso il collasso del viadotto che ha ucciso 43 persone. La conferma arriva dalla Procura di Genova.

Il video è quello fornito dalle telecamere fisse dell’azienda Ferrometal che ha sede in corso Perrone non lontano da Ansaldo Energia. Il video è in possesso degli investigatori e non è stato ancora diffuso: “E’ estremamente utile che questo video non sia conosciuto o conoscibile da eventuali testimoni affinché non influenzi quello che un testimone oculare ha visto o meno. Questo nel contempo consente di ‘tagliare le gambe’ a persone che invece mitizzano ricostruzioni fantasiose, non vere, impossibili o altro. Diventa il test di verifica di credibilità in buona fede di una versione”.


Dunque la Aryanna ha detto il vero: il fatto che esistevano (spero che esistano ancora) almeno 2 video integrali e non tagliati del crollo in possesso alla squadra mobile di Genova, quello della Autostrade e quello della Ferrometal, era di dominio pubblico. Massimo ne era al corrente?

Di più
28/10/2018 11:07 - 28/10/2018 16:07 #21924 da gnaffetto
Sei stato espulso.

M.M.
Ultima Modifica 28/10/2018 16:07 da redazione.

Di più
28/10/2018 11:48 - 28/10/2018 12:07 #21925 da italofranc
Gnaffetto

Ritira le accuse a Massimo oppure vai fuori dalle palle e lasciaci lavorare, per cortesia.

Gnaffetto non può partecipare. Potrà tornare a farlo dopo che a) avrà ritirato le accuse contro di me, oppure b) avrà DIMOSTRATO che ha ragione lui, con un articolo da pubblicare in homepage.

Se poi Massimo accetta il tuo articolo, che lo pubblichi in homepage non qui. Questa pubblicazione non deve ostacolare e/o fermare il nostro lavoro, noi non abbiamo finito.
Poi Massimo non ho capito che cosa deve dimostrare Gnaffetto, che sei un gatekeeper ("perchè ignoravo intenzionalmente le prove a favore della demolizione") ? Siamo nei processi alle intenzioni? E' ridicolo!
Ultima Modifica 28/10/2018 12:07 da italofranc.

Di più
28/10/2018 12:36 #21926 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
@italofranc

PER CORTESIA
E' stato appena riaperto il forum, mi farebbe piacere vederlo rimanere aperto ancora un po' pertanto lascia che gnaffetto faccia quello che crede, nel bene o nel male è suo perfetto diretto farlo assumendosene le conseguenze.
La questione tra lui e Massimo riguarda, appunto, lui e Massimo MA DI SICURO NON RIGUARDA QUESTO FORUM che, ricordo, è "Analisi crollo Ponte Morandi", non dimentichiamolo per cortesia e rimaniamo in topic, grazie.

@gnaffetto
Per cortesia, se hai l'articolo pronto mandalo per mail all'indirizzo di redazione, Massimo deciderà che fare e se vorrà farà il resto. Come detto sopra qui discutiamo sulle dinamiche.

Inoltre, e mi sembra giusto rilevarlo, posso non essere d'accordo con gnaffetto sulle sue prese di posizione o altre cose, ma gli riconosco il merito di avermene mostrate molte altre che non sapevo/vedevo e di aver aperto il sito-contenitore su altervista che mi è stato molto utile in questi giorni e continuerà ad esserlo.
Non è mia abitudine criticare una persona "in toto": quello che non condivido non lo condivido, ma gli riconosco il contributo che ha dato.

Ora possiamo tornare in topic? Grazie

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)

Di più
28/10/2018 14:18 #21927 da italofranc
andiamo:shake: :shake:

Di più
28/10/2018 14:28 #21928 da Rebelde
Risposta da Rebelde al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Scusate, non ho avuto tempo per leggere tutto quanto.... e non so se ne avete già parlato....
Ma la tesi del fulmine, che avrebbe colpito il ponte pochi istanti prima del crollo, non può reggere.
Per il semplice fatto che i ponti, come ad esempio anche le case, hanno la messa a terra
proprio per gli eventuali fulmini che potrebbero colpirli nel tempo.
Proprio i piloni del ponte, alti e a punta, devono necessariamente avere un sistema parafulmine con messa a terra.
Immaginiamo per un attimo a quanti fulmini hanno colpito il ponte in tutti gli anni dalla sua costruzione....
E' praticamente impossibile che uno o più fulmini abbiano fatto indebolire la struttura e addirittura fatta crollare.
Nessun ponte è mai crollato a causa di fulmini.

Di più
28/10/2018 15:33 - 28/10/2018 15:34 #21929 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

Rebelde ha scritto: Scusate, non ho avuto tempo per leggere tutto quanto.... e non so se ne avete già parlato....
Ma la tesi del fulmine, che avrebbe colpito il ponte pochi istanti prima del crollo, non può reggere.
Per il semplice fatto che i ponti, come ad esempio anche le case, hanno la messa a terra
proprio per gli eventuali fulmini che potrebbero colpirli nel tempo.
Proprio i piloni del ponte, alti e a punta, devono necessariamente avere un sistema parafulmine con messa a terra.
Immaginiamo per un attimo a quanti fulmini hanno colpito il ponte in tutti gli anni dalla sua costruzione....
E' praticamente impossibile che uno o più fulmini abbiano fatto indebolire la struttura e addirittura fatta crollare.
Nessun ponte è mai crollato a causa di fulmini.


Questo è sicuro, carissimo. :ok:
Ma nell'ipotesi dell'ammiraglio Accame (che io non condivido) il fulmine sarebbe andato a colpire, guarda caso, proprio una delle mine del ponte, a suo dire "preminato".
Ultima Modifica 28/10/2018 15:34 da Ary_anna.

Di più
28/10/2018 15:36 - 28/10/2018 15:37 #21930 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

italofranc ha scritto: Dunque la Aryanna ha detto il vero

:stuckup:

il fatto che esistevano (spero che esistano ancora) almeno 2 video integrali e non tagliati del crollo in possesso alla squadra mobile di Genova, quello della Autostrade e quello della Ferrometal, era di dominio pubblico.

Perché dici almeno 2?
A me risulta uno solo.
Ultima Modifica 28/10/2018 15:37 da Ary_anna.

Di più
28/10/2018 15:55 #21931 da charliemike

il fulmine sarebbe andato a colpire, guarda caso, proprio una delle mine del ponte, a suo dire "preminato".

Ma secondo voi i ponti hanno preinstallate delle mine innescate da decenni con il rischio che possano esplodere da un momento all'altro?
Mi sembra un'ipotesi un po' troppo Hollywoodiana.


Countdown to 1984

Di più
28/10/2018 16:06 #21932 da Rebelde
Risposta da Rebelde al topic Analisi crollo Ponte Morandi

il fulmine sarebbe andato a colpire, guarda caso, proprio una delle mine del ponte, a suo dire "preminato".

Ma secondo voi i ponti hanno preinstallate delle mine innescate da decenni con il rischio che possano esplodere da un momento all'altro?
Mi sembra un'ipotesi un po' troppo Hollywoodiana.


Infatti, è un'ipotesi assurda.
Piuttosto sarebbe più plausibile che le cariche le abbiano messe la notte precedente durante i famosi lavori ripresi in un video.

Di più
28/10/2018 16:06 #21933 da charliemike

Massimo ne era al corrente?

Massimo ne aveva parlato a BorderNights, affermando che non c'era motivo di tenerlo nascosto per non influenzare i testimoni.
Anzi il video avrebbe reso obsolete tutte le testimonianze.


Countdown to 1984

Di più
29/10/2018 00:47 - 29/10/2018 09:29 #21934 da italofranc
Ho controllato nel sito facebook di Rossella Fidanza se rimaneva qualcosa del crollo Ponte Morandi. Ha cancellato tutto quello che riguarda il crollo, aveva ragione Aryanna. Stranamente ha lasciato il 18/8/2018 il video di Massimo Ponte Morandi un nuovo pentagono?. Lo stesso giorno un suo amico un certo Franco Elli scriveva a Rossella: ''Stanno facendo tabula rasa,sono spariti diversi video importanti e Facebook sta bloccando una marea di gente....stiamo in campana....''

Massimo, pensi che Facebook possa averlo fatto?Facebook puo' aver controllato dei video del crollo? ho già la risposta: Si! poteva farlo! Con questo non dico che l'ha fatto ma c'è la possibilità.
Esempio: Facebook blocca video della Meloni
Forse per Facebook è vietato pure definirsi di destra? "Samo alla follia - scrive la Meloni - Fin dove vogliono arrivare gli integralisti del mondialismo? Guardatevi il video, cercate contenuti "volgari o offensivi" e fatevi una idea di cosa sta succedendo nelle nostre società". Possibile che su Fb si possano sponsorizzare solo temi di sinistra? O che non parlino di patria?Non è la prima volta che il social network più famoso del mondo prende di mira certi contenuti. È già successo anche a Galeazzo Bignami, capogruppo di Forza Italia in regione Emilia Romagna. Più volte video o contenuti sono stati bloccati dalla sua pagina Fb, anche se non è ancora chiaro se per via di segnalazioni di qualche utente o se per una scelta di policy interna del social network. "Spero davvero non stia capitando quello che temiamo - attacca Bignami - cioè che per evitare che la gente possa sapere cosa sta accadendo in Italia si impedisca a notizie vere e a filmati reali di circolare per far si che le persone possano farsi una propria opinione libera e dirett"a.
Ultima Modifica 29/10/2018 09:29 da italofranc.

Di più
29/10/2018 13:00 - 29/10/2018 13:01 #21938 da DanieleSpace
@ Charliemike

Ma secondo voi i ponti hanno preinstallate delle mine innescate da decenni con il rischio che possano esplodere da un momento all'altro?
Mi sembra un'ipotesi un po' troppo Hollywoodiana.


In Italia non so, ma in Svizzera è certo che quasi tutti i ponti e le gallerie strategiche fossero minati. Questo fu fatto nel periodo di guerra fredda ma i manufatti contenevano queste mine fino a pochi anni fa.
Poi, in seguito al cambiamento del clima geopolitico e a forti pressioni internazionali, le mine sono state tutte rimosse a poco a poco.

www.cdt.ch/svizzera/cronaca/122360/tolti...-ponti-e-tunnel.html

Una teoria del complotto è ridicola solo quando sono ridicoli i suoi moventi.
Ultima Modifica 29/10/2018 13:01 da DanieleSpace. Motivo: corretto errore di battitura

Di più
29/10/2018 13:29 #21939 da charliemike

DanieleSpace ha scritto: @ Charliemike

Ma secondo voi i ponti hanno preinstallate delle mine innescate da decenni con il rischio che possano esplodere da un momento all'altro?
Mi sembra un'ipotesi un po' troppo Hollywoodiana.


In Italia non so, ma in Svizzera è certo che quasi tutti i ponti e le gallerie strategiche fossero minati. Questo fu fatto nel periodo di guerra fredda ma i manufatti contenevano queste mine fino a pochi anni fa.
Poi, in seguito al cambiamento del clima geopolitico e a forti pressioni internazionali, le mine sono state tutte rimosse a poco a poco.

www.cdt.ch/svizzera/cronaca/122360/tolti...-ponti-e-tunnel.html


Quindi staremo camminando su mine innescate vecchie di decenni che potrebbero esplodere alla prima scorreggia di mosca. Bella prospettiva. :omg:
Se questa fosse la causa del crollo del ponte, avrebbe potuto crollare in un qualunque momento nell'arco dei passati 50 anni e così tutti gli altri ponti italiani (senza esclusione di quelli svizzeri).

E poi per disinnescare una bomba a mano fanno evacuare una zona grossa come un campo da calcio per una intera giornata.:cry:


Countdown to 1984

Di più
29/10/2018 16:11 #21941 da DanieleSpace
@ CM

Quindi staremo camminando su mine innescate vecchie di decenni


No. Io ho voluto precisare che in Svizzera era prassi, in Italia non so, non mi risulta.
In Svizzera in teoria tutti gli ordigni sono stati rimossi pochi anni fa.

Fermo restando che per ora non è stato pubblicato alcun video che chiarisca la dinamica del crollo, oserei dire che se ci fosse stato uno (o più ) ordigni, avrebbe lasciato visibili segni di esplosione, schegge conficcate, crateri più o meno circolari e sopratutto tracce di composti chimici tipici degli esplosivi. Inoltre pezzetti di cemento e ferro sarebbero stati ritrovati a grande distanza dal ponte.
Non ho capito perché il reperto "chiave" hanno dovuto mandarlo in Svizzera per analizzarlo. Cos'è, avevano paura di manipolazioni ? :blank: :question:

Una teoria del complotto è ridicola solo quando sono ridicoli i suoi moventi.

Di più
29/10/2018 17:18 #21942 da charliemike

DanieleSpace ha scritto:
No. Io ho voluto precisare che in Svizzera era prassi, in Italia non so, non mi risulta.
In Svizzera in teoria tutti gli ordigni sono stati rimossi pochi anni fa.

Fermo restando che per ora non è stato pubblicato alcun video che chiarisca la dinamica del crollo, oserei dire che se ci fosse stato uno (o più ) ordigni, avrebbe lasciato visibili segni di esplosione, schegge conficcate, crateri più o meno circolari e sopratutto tracce di composti chimici tipici degli esplosivi. Inoltre pezzetti di cemento e ferro sarebbero stati ritrovati a grande distanza dal ponte.
Non ho capito perché il reperto "chiave" hanno dovuto mandarlo in Svizzera per analizzarlo. Cos'è, avevano paura di manipolazioni ? :blank: :question:


Non ti saprei dire se in Italia i ponti fossero o meno minati. Posso solo dire che se lo fossero stati le mine sarebbero vecchie di 50 anni e oltre, e noi cammineremmo su mine innescate. Non è una bella prospettiva.

Quanto al Morandi, se il crollo fosse dovuto proprio a quelle mine colpite da un eventuale fulmine (supponendo che il ponte fosse stato preventivamente minato), l'esplosione avrebbe dovuto vedersi e sentirsi, e le tracce sarebbero ben visibili.
Chi lo avrebbe minato di certo non si sarebbe premurato di nascondere l'esplosione.

Per cui scarterei a priori questa ipotesi.

Scarterei inoltre anche l'opzione fulmine che danneggia i tiranti o altro: i segni che lascerebbe sarebbero comunque simili ad una esplosione.


Probabilmente hanno mandato il "reperto chiave" in Svizzera per toglierlo da occhi curiosi.


Countdown to 1984

Di più
30/10/2018 02:12 #21944 da Ary_anna
Risposta da Ary_anna al topic Analisi crollo Ponte Morandi

charliemike ha scritto:

DanieleSpace ha scritto:
No. Io ho voluto precisare che in Svizzera era prassi, in Italia non so, non mi risulta.
In Svizzera in teoria tutti gli ordigni sono stati rimossi pochi anni fa.

Fermo restando che per ora non è stato pubblicato alcun video che chiarisca la dinamica del crollo, oserei dire che se ci fosse stato uno (o più ) ordigni, avrebbe lasciato visibili segni di esplosione, schegge conficcate, crateri più o meno circolari e sopratutto tracce di composti chimici tipici degli esplosivi. Inoltre pezzetti di cemento e ferro sarebbero stati ritrovati a grande distanza dal ponte.
Non ho capito perché il reperto "chiave" hanno dovuto mandarlo in Svizzera per analizzarlo. Cos'è, avevano paura di manipolazioni ? :blank: :question:


Non ti saprei dire se in Italia i ponti fossero o meno minati. Posso solo dire che se lo fossero stati le mine sarebbero vecchie di 50 anni e oltre, e noi cammineremmo su mine innescate. Non è una bella prospettiva.

Quanto al Morandi, se il crollo fosse dovuto proprio a quelle mine colpite da un eventuale fulmine (supponendo che il ponte fosse stato preventivamente minato), l'esplosione avrebbe dovuto vedersi e sentirsi, e le tracce sarebbero ben visibili.
Chi lo avrebbe minato di certo non si sarebbe premurato di nascondere l'esplosione.

Per cui scarterei a priori questa ipotesi.

Scarterei inoltre anche l'opzione fulmine che danneggia i tiranti o altro: i segni che lascerebbe sarebbero comunque simili ad una esplosione.


Probabilmente hanno mandato il "reperto chiave" in Svizzera per toglierlo da occhi curiosi.


Concordo con voi. L'ipotesi delle mine mi sembra fantascientifica, e poi c'è tutto quel bel contorno di preparativi così inconfondibilmente ironici (il murale di Nervi, il camion Basko, perfino il cartoon della Disney-Pixar) che con la storia del ponte pre-minato non c'entra un bel niente, ma in compenso c'entra moltissimo con le menti malate di certa massoneria.
Insomma, è un'ipotesi che non mi ha mai convinta.

Quanto al fatto che Facebook controlli e faccia sparire i video, non c'è il minimo dubbio in proposito: i social sono nelle mani dei soliti noti.
Pure YouTube censura i video scomodi (e toglie anche la possibilità di guadagnare agli youtuber sgraditi).
Insomma, per farli contenti bisogna assecondare le menzogne mainstream e lasciarci massacrare senza protestare. Che volete farci, sono fatti così.

Di più
30/10/2018 10:19 - 17/02/2019 00:18 #21947 da italofranc
Con il permesso di Gnaffetto (speriamo che non si incazzi!) ho copiato dal suo sito questa sequenza del crollo che mi sembra molto vicina a quella che abbiamo elaborato insieme.



Con gli ultimi dati che aspetto da Aigor (scomparso?) e con altre vostre eventuali segnalazioni cerchero' di migliorarla per la nostra sintesi finale.
Ultima Modifica 17/02/2019 00:18 da italofranc.

Di più
30/10/2018 15:32 #21948 da italofranc
Buongiorno Aryanna

Franco Elli scriveva a Rossella: ''Stanno facendo tabula rasa,sono spariti diversi video importanti e Facebook sta bloccando una marea di gente....stiamo in campana....''

Sto Franco Elli ti dice qualcosa? Chi è se non sono indiscreto?

Pensi che sia possibile risalire a qualcuno della ventina di persone a cui Rossella a mandato il video?

Di più
30/10/2018 17:18 - 30/10/2018 18:28 #21949 da italofranc
Roma, 14 set. (askanews) – Dopo l’esposto di Luciano Consorti presidente DESI ( Dipartimento Europeo Sicurezza Informazioni) presso la procura della Repubblica di Teramo riguardo la manomissione del Video del crollo del Ponte Morandi di Genova, emergono elementi nuovi.

A 30 giorni dalla tragedia, infatti – riferisce lo stesso Consorti – il settimanale Oggi riporta la dichiarazione del Dirigente della squadra mobile di Genova, Marco Calì il quale sottolinea che “d’intesa con l’autorità giudiziaria è stato diffuso un estratto breve per i servizi giornalistici, spiegando chiaramente che era stata fatta una collazione di spezzoni”. “Con questa dichiarazione – osserva Consorti – ipotizziamo che qualcuno voglia depistare le indagini per nascondere ulteriori dettagli su una eventuale o possibile esplosione come supportato dalla tesi del professor Enzo Siviero docente Universitario”.


A prescindere da questo Consorti che la mena un po' troppo anche secondo me, ma c'è un'altra testimonianza importante : Abbiamo visto un lampo e poi questo fumo salire dal ponte e poi .......... al punto 8:56 Non è una straniera ma una commerciante che non mi pare assolutamente cretina o una che recita. Sono troppe le testimonianze che dicono d'aver visto lampi e fumi prima del crollo, dire che sono tutti cretini e/o pagati e/o complottisti mi sembra insostenibile e senza alcun buon senso a questo punto.
https://youtu.be/62KNN0ANe1Y

In sostanza l'esposto della DESI alla Procura della Repubblica di Teramo è questa:
Come riportato dalle varie agenzie di stampa il 1 settembre 2018, dopo le attente indagini della squadra mobile di Genova, si è concluso che il presente video non è stato “manomesso” ma la registrazione si è interrotta per un black out elettrico senza registrare nessun crollo del ponte.
Come è possibile che la procura di Genova o perlopiu’ la squadra mobile di Genova che ha fatto le indagini proprio sul quel video, viene a raccontarci che non è stato manomesso alcunchè?,

Non ci sarà nessuna risposta , ci metto le palle!
Ultima Modifica 30/10/2018 18:28 da italofranc.

Di più
30/10/2018 17:48 - 30/10/2018 17:50 #21950 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
@italofranc

No non sono sparito :-D è solo che ho poco tempo... e ci sto lavorando sopra alla luce di tutti i nuovi dati usciti fuori.
Sto analizzando la ricostruzione che ha fatto quel tizio su tutti i filmati disponibili per cercare di capire come ha tirato fuori i 7 secondi di blackout, che in effetti lui dice essere "presunti": quindi li presume non sono certi.
I due secondi che mancano alla cam 2 invece sono corretti.
Nel corso dell'analisi che sto facendo (non ho mica finito, eh) ho però raggiunto le seguenti certezze.

Il video che analizzo è quello della guardia di finanza postato al link: video area ecologica 1 e 2
Potete verificare le mie conclusioni guardandolo anche voi, non posto immagini e gif animate per non appesantire il post, ma se necessario lo farò ;-)

1) al minuto 0'27" c'è il taglio al video della cam 1: si vede sparire la parte posteriore dell'auto e cambiare la luminosità di tutta la schermata
2) al minuto 0'44" ci sono i lampi (per esattezza secondi 0'44" - 0'45") - pertanto a 17 secondi dall'inizio del pezzo
3) al minuto 1'14" c'è il taglio al video della cam 2: è meno evidente di quello alla cam 1 ma si vede lo scatto dei fari del camioncino dei poveracci che finiranno sotto
4) al minuto 1'29" - 1'30" ci sono i lampi - pertanto a 15 secondi dall'inizio del pezzo
5) al minuto 1'28" (un secondo prima dei lampi) la camera 2 vibra in modo evidentissimo: due vibrazioni nell'arco di un secondo seguite da un ondeggiamento del palo che sostiene la telecamera
6) nel video della cam 1 un secondo prima dei lampi NON C'E' ANCORA NULLA A TERRA

Conclusioni:
1) i due tagli non sono stati fatti nello stesso momento, quello della cam 2 è più corto di 2 secondi
2) cosa ha fatto vibrare in quel modo il palo che sostiene la cam 2? Infatti inizialmente pensavo che avesse vibrato per colpa dell'impalcato ponente che arriva a terra, ma nel video l'impalcato arriva giù DOPO la vibrazione, più o meno in coincidenza con i lampi
3) hanno voluto nascondere qualcosa... perché i tagli sono stati fatti più o meno nello stesso periodo temporale. Cercherò di capire la faccenda dei 7 secondi

Per coloro che pensano che tutto questo sia masturbazione mentale, riconosco che sicuramente può anche essere vero, ma ognuno si masturba con quello che vuole: il forum presenta thread con elucubrazioni matematiche, fisiche, spirituali e chi più ne ha più ne metta... questo è solo uno dei tanti.
Pertanto, finché avrò lo spazio a disposizione e qualcuno che segue continuerò a... masturbarmi :hammer: quantomeno mentalmente :hammer:

Ovviamente siete liberi di leggere o fregarvene, non cerco la popolarità, solo la verità :cool: :wink:

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Ultima Modifica 30/10/2018 17:50 da Aigor.
Ringraziano per il messaggio: Azrael66

Di più
30/10/2018 18:06 - 30/10/2018 18:09 #21951 da italofranc
Aigor, meno male! Pensavo d'essere rimasto solo. Grazie per le risposte.

ognuno si masturba con quello che vuole : fortissimo! è proprio vero, noi ci masturbiamo con il Ponte Morandi e chi se ne frega? Piu' continuamo la nostra indagine e piu' arriveremo al massimo godimento : il video integrale!
Ultima Modifica 30/10/2018 18:09 da italofranc.

Di più
30/10/2018 18:42 - 30/10/2018 18:57 #21952 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Siccome mi è rimasta sul gozzo la pietosa giustificazione, riguardo il tratto di strada cancellato, che sia stata una semplice "riasfaltatura", posto qui sotto le ragioni per cui tale motivazione è TOTALMENTE ERRATA.

1) il tratto di strada, come visibile ancora oggi su Google Maps, era in via di ritinteggiatura con le nuove strisce bianche dipinte sopra le vecchie strisce gialle (cosa plausibile dato che, a meno di necessità di stesa di nuova mescola, si preferisce ritinteggiare piuttosto che scarificare, bitumare, stendere nuovo manto e pitturare, con disagi per il traffico molto superiori)
2) Il seguente video , girato a 24 ore dal crollo evidenzia che il tratto è stato cancellato e non rifatto, tanto è vero che è ancora presente la linea laterale che, in caso di riasfaltatura, sarebbe stata sovrapposta dal nuovo manto. Si vede addirittura ancora il tratto giallo passare al bianco di recente tinteggiatura

Secondo voi si riasfalta una carreggiata lasciando le strisce laterali intonse?

PERTANTO IL TRATTO NON E' STATO ASFALTATO MA CANCELLATO e, come detto più sopra:
1) coincide perfettamente con il tratto crollato
2) sono stati cancellati due ulteriori tratti uno subito prima del punto di crollo e uno 100/200 metri più distante

Se qualcuno ha qualche motivazione da proporre, sono disponibile a valutarla, ma deve essere logica non buttata lì tanto per dire.

EDIT: gnaffetto mi ha fatto notare che avevo sbagliato ad interpretare l'ultimo tratto, pertanto ho doverosamente corretto

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Ultima Modifica 30/10/2018 18:57 da Aigor.

Di più
31/10/2018 00:05 - 31/10/2018 15:42 #21953 da italofranc
AIGOR

PERTANTO IL TRATTO NON E' STATO ASFALTATO MA CANCELLATO

Va bene, cancellato e non asfaltato. Correggo la mia sintesi.

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

Il seguente video , girato a 24 ore dal crollo
Il tuo video mi ha anche permesso di calcolare quanti secondi in auto si impiega a percorrere il tratto che va dall'inizio strallo levante al fine strallo ponente, cioè tutto l'impalcato senza i Gerber. Bene la tua auto ha impiegato meno di 10 secondi.
Ora vi chiedo a tutti :
A)vi risulta vero quello che ho letto da qualche parte nel sito di Gnaffetto: tutti i veicoli caduti percorrevono il lato sud dell'autostrada, cioè andavano tutti verso Genova. Aigor, ti risulta vero?
Nessu veicolo che andava verso Savona è caduto?
B) a me risulta che alla fine del l'ultimo video rilasciato dalla Questura, quel video che poi è stato pulito con dei filtri speciali dove si vede che l'antenna è ancora su, si vedono ancora le auto percorrere l'autostrada lato nord verso Savona. La Questura ha sempre detto che dopo c'è stato il blackout dovuto al crollo. Se è vero che è il ponte crollato al blackout, come mai nessun veicolo è caduto lato nord? Per me anche questo fatto prova che il blackout non è stato a causa del crollo. Se nessun veicolo è caduto lato nord e se si impiega almeno 10 secondi a percorrere il tratto d'impalcato caduto, il crollo è avvenuto almeno dopo le 11:36 se l'ultimo veicolo (considerando che il traffico s'è fermato per qualche ragione dopo ques'ultimo) ha percorso indenne l'impalcato.
Ultima Modifica 31/10/2018 15:42 da italofranc.

Di più
31/10/2018 10:21 #21960 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
@italofranc

A) verifico, è un po' che rimando questa cosa, ora cercherò di definirla una volta per tutte
B) piano piano ci sto arrivando, anche questa cosa è da definire una volta per tutte. Di sicuro il ponte era ancora su al minuto 4,01 del filmato, esiste anche una ricostruzione con scomposizione in RGB che dimostra che il ponte era su anche alla fine del filmato. Controllo così archiviamo anche questa

Piano piano...

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)

Di più
01/11/2018 01:10 - 01/11/2018 01:39 #21963 da italofranc
Per ricordare a quelli che sono settici nell' accettare le testimonianze dei testimoni al crollo che parlano di esplosioni e fumo prima del crollo, ricordiamo quello che scriveva la Rapubblica il 23 Agosto 2018 : 10 (23?) secondi di tracciato sisma, mentre il crollo è durato solo 10''. Quindi bocciare le interviste dei testimoni che parlono di esplosioni non è logico.

"Il crollo del ponte Morandi ha generato un terremoto pari al primo grado della scala Richter": lo conferma il professor Mauro Mariotti, direttore del Dipartimento Distav dell'Università di Genova. "La nostra rete di sismografi ha registrato l'impatto", aggiunge e mostra i tracciati, con gli aghi inchiostrati che impazziscono in corrispondenza delle 11.36 del 14 agosto scorso. E Mariotti spiega: "Dal punto di vista sismologico, lo scuotimento registrato a causa del collasso del Ponte Morandi è del tutto comparabile, in termini di ampiezza massima del movimento del terreno, a quello generato da un terremoto di magnitudo Richter pari a circa 1". La magnitudo della scala Richter misura l'energia sprigionata da un evento sismico.

l'INGV non registra il sisma con orario e durata. Pare che registrino solo gli aventi naturali ???? Una barzelletta da una parte ma che ha senso dall'altra: non era un evento naturale. Coincidenza, il responsabile anticorruzione dell'INGV si dimette il 27/9 ma sembra che il crollo non centri. Comunque strano!
Infine esistono delle telecamere che mostrono il sisma.
Ultima Modifica 01/11/2018 01:39 da italofranc.

Di più
01/11/2018 03:34 #21966 da Lucignolo80
Ciao a tutti sono nuovo nel forum sono arrivato qui dopo 2mesi di ricerche personali sulla rete.dopo aver reperito molte informazioni e dopo averne fatto quasi una malattia di questa immane tragedia. Gia perché sono genovese e diciamo che il ponte lo conosco molto bene come tutto i genovesi avendolo percorso centinaia forse migliaia di volte.l ultima volta addirittura 16 ore orima del crollo e anche da un bel po di anni a questa parte vivendolo decisamente piu da vicino per motivi di lavoro( e per vicino intendo davvero vicino).Era un po che seguivo il forum ed a un certo punto mi sono detto iscriviamoci magari riesco a dare un mio contributo e insieme si riesce a capire cosa potrebbe essere successo visto che la verità pare voglia essere occultata dalle autorità . Avrei da scrivere parecchio. Mi limito rispondere al discorso terremoto ignv. Allora il terremoto c e stato ed e stato registrato da una delle 4 centraline di rilevamento di zona. Quella centralina si trova vicino al lato est del ponte .cosi ha detto il direttore ingv dell università di genova. Dalle due dichiatazioni stranamente è durato un paio di secondi. Rimane da capire da dove vengono fuori i 23 secondi. Probabilmente non sono molto distanti dall intera sequenza del crollo che potra essere durata 15 20 secondi. Sta di fatto che parlando con conoscenti quella mattina ka gente del quartiere certosa(lato est ponte) che nn sapeva ancora del disastro era scesa in strada e si chiedevano fra di loro se avevano sentito il terremoto. Mentre invece dall altro lato diciamo zona Ikea nessuno ha sentito nulla.almeno quelli con cui ho parlato. Solo un forte tuono uno piu forte degli altri che si sentivano quella mattina.

Di più
01/11/2018 08:51 - 01/11/2018 10:40 #21967 da italofranc
LUCIGNOLO80

Grazie per esserti unito a noi in questa ricerca. Abbiamo bisogno di te per chiarire certi punti e per concludere la nostra ricostruzione. Benvenuto.

Allora i 23 secondi sono venuti fuori dalla lettura del grafico del sisma apparso su Repubblica. Purtroppo sembrerebbe che INGV l'abbiano cancellato dai loro registri senza dirci l'ora esatta e la durata, una strana e vergognosa mancanza da parte di un laboratorio nazionale e non privato. Poi la storia riportata dalla stampa riguardante le dimissioni del responsabile anticorruzione INGV nei giorni seguenti il crollo lascia perplessi. Le oscillazioni piu' importanti nel grafico ci dicono che sia durato una decina di secondi, che corrisponde grossomodo al tempo di crollo della intera struttura. Ricordiamoci che se hanno usato microcariche per un implosione, quelle non fanno tremare la terra ma si sentono tuonare.

Qualcuno deve aver bloccato il trafico sulla carreggiata nord nel senso Genova-Savona giusto prima del Gerber una ventina di secondi prima del crollo. Questo spiegherebbe il fatto che nessun veicolo da quella carreggiata nord sia precipitato. Risulta anche a te?
Questo qualcuno come ha fatto a sapere che ci sarebbe stato un crollo se quest'ultimo è iniziato lato ponente 15-20 secondi dopo con il crollo del Gerber ponente e la caduta libera dell'auto gialla? Purtroppo non abbiamo ancora nessun video, tranne quello che fa vedere l'inversione di marcia di un autoarticolato sulla carreggiata nord e l'arrivo miracoloso della auocisterna bianca lato sud. Possibile che non ci sia un Genovese che collabori con noi e che ci spieghi cosa sia successo sulla carreggiata nord per non aver avuto nessuna vittima nel senso Genova-Savona?
E' molto imortante! Infatti se qualcuno ha fermato il trafico per non aver delle vittime su quella carreggiata senza aver ancora visto l'inizio crollo, questo prova che c'è stato un complotto e lui ne faceva parte.
Mi sembra che qualcuno ne aveva parlato tempo fa ma ho perso il commento. Qualcuno si ricorda?
Ultima Modifica 01/11/2018 10:40 da italofranc.

Di più
01/11/2018 11:28 - 01/11/2018 11:34 #21969 da Aigor
Risposta da Aigor al topic Analisi crollo Ponte Morandi
Segnalo un interessante video , anche se lunghissimo (4 ore) girato nella zona crollo.
Ricordate quando mi lamentavo di non aver avuto la possibilità di girare nella zona crollo con una macchina fotografica?
Bene, questo video è quasi una risposta alla mia lagnanza...

Ovviamente si può accelerare la visione alla ricerca di punti di vista interessanti :wink:

"La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" (I. Asimov - Il crollo della galassia centrale)
Ultima Modifica 01/11/2018 11:34 da Aigor.

Tempo creazione pagina: 0.324 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO