Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

I cosiddetti "difensori della democrazia" venezuelani - così vengono definiti dai media occidentali gli oppositori di Maduro - ricordano molto da vicino i famosi "ribelli moderati" finanziati dalla CIA per abbattere Assad in Siria. Quelli che si mangiavano il cuore degli avversari appena uccisi in battaglia, tanto per capirci.

Nel video, Orlando Figuera viene prima linciato e poi bruciato vivo dagli avversari di Maduro [IMMAGINI FORTI, ANCHE ALL'INTERNO].

di Attilio Folliero

Aveva finito la giornata di lavoro, tornava a casa, era di pelle oscura, un afro-venezuelano. Orlando Figuera  cercava  una stazione del metro. Dimentico di trovarsi nella zona chic di Altamira e Chacao, quella dei più benestanti e reazionari di Caracas. Lì vivono soprattutto i discendenti dei migranti Europei. Arrivarono con valigie di cartone e pantaloni rattoppati,  ora vedono come un pericolo tutto il resto dei venezuelani, vale a dire il 95% della popolazione.

Avevano le pulci, sono diventati una lumpen-borghesia improduttiva, però si credono discendenti diretti dell'aristocrazia spagnola. Quella che perse l'impero su cui non tramontava mai il sole, per mano di un certo Simon Bolivar e degli antenati di questo giovane vilmente sacrificato.

Questo lavoratore afro-venezuelano ha commesso il terribile errore di imbattersi in un assembramento di estremisti facinorosi dell'estrema destra razzista. Sono quelli che vorrebbero "buttar giù Maduro" a qualsiasi costo, compreso il linciaggio al più puro stile del Klu Klux Klan.

I "paradisi mediatici" delle due sponde dell'Atlantico insistono a dipingerli come ammirevoli "combattenti della libertà". Credono che siamo imbecilli? Cedono al richiamo del branco e rivelano le "affinità elettive" che uniscono le elites europee con il neo-pinochettismo delle oligarchie sudamericane? Nonostante tutto, la barbarie continua ad affratellarli.

Finora si erano contraddistinti per riconoscere validità solo alle elezioni in cui risultavano vincitori. Ora hanno notificato che anche il linciaggio è uno strumento congeniale, valido e necessario per difendere i loro privilegi.

Fonte

 

Aggiungi Commento   

Adonis
#1 Adonis 2017-08-07 13:09
Questo mondo sta precipitando gradualmente in un baratro dal quale sarà molto difficile venir fuori e, come sempre, venire a capo della” verità” (le virgolette sono d’obbligo) è impresa ardua perché bisogna districarsi in meandri dove verità e menzogne vengono sapientemente mescolate dai media, specialmente quelli più asserviti al sistema-potere. E guarda caso, ciò che ha subito questo povero cristo è passato totalmente inosservato, senza alcun commento, perché si è troppo impegnati a dire che Maduro è un dittatore farabutto, violento e ignorante…e la gente si beve di tutto per cui, come sempre, le notizie attendibili e serie sono solo quelle dei TG di stato.
Comunque c’è da chiedersi sul serio a chi sta giovando tutto sto casino che sta accadendo in Venezuela. E domandarsi anche perché non si fa assolutamente cenno a queste formazioni razziste, fatte di pidocchi rifatti, che si arrogano il diritto di vita e di morte su gente inerme.
starburst3
#2 starburst3 2017-08-07 13:59
Complimenti "zio sam" come al solito tieni fede al vecchio detto...sara' un mascalzone ma e' il nostro mascalzone,evidentemente il motto "forte con i deboli,debole con i forti " sta facendo proseliti in tutto il mondo,venezuela compreso.


IN RED WE TRUST
Shavo
#3 Shavo 2017-08-07 14:34
Un pugno nello stomaco. Lo vedo accadere anche da noi. ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico". Lo vedo accadere qui in Italia. Le colpe della Bonino le pagherà un negro a caso che si troverà nel posto sbagliato al momento sbagliato.
Rocky
#4 Rocky 2017-08-07 15:28
I criminali veri nazisti bancheri e del FMI, vincolano i loro prestiti agli stati al controllo delle nascite. Hitler in confronto era un sant'uomo.
Leggete e non aggiungo altro www.ninconanco.info/.../
michele.penello
#5 michele.penello 2017-08-07 15:44
Stranamente il Corriere da un leggero fiato anche all'altra faccia della moneta

corriere.it/.../...

"«Cari intellettuali e politici filo-chavisti, cosa dite delle malefatte di Maduro?». L’appello è caduto nel vuoto: «Bisogna avere in mano i dati dei morti, prima di parlare — eccepisce Minà — Io ce li ho questi dati e dicono che di morti ammazzati l’opposizione ne ha fatti molti più del governo. Intellettuali e combattenti come l’argentino Adolfo Pèrez Esquivel (premio Nobel per la Pace nel 1980) o il brasiliano Frei Beto hanno espresso solidarietà a Maduro: sono forse amici dei criminali? C’è un bel pezzo di propaganda dietro alla storia che Maduro affami il popolo."
angelo88
#6 angelo88 2017-08-07 15:48
Shavo
Citazione:
Un pugno nello stomaco. Lo vedo accadere anche da noi. ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico". Lo vedo accadere qui in Italia. Le colpe della Bonino le pagherà un negro a caso che si troverà nel posto sbagliato al momento sbagliato.
Mazzucco complimenti, da quando LG è diventato un covo di fascisti?
fefochip
#7 fefochip 2017-08-07 16:03
#3 Shavo
Citazione:
Un pugno nello stomaco. Lo vedo accadere anche da noi. ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico". Lo vedo accadere qui in Italia. Le colpe della Bonino le pagherà un negro a caso che si troverà nel posto sbagliato al momento sbagliato.
oppure le pagherà un militare?
napoli.repubblica.it/.../...

edit
warning
#6 angelo88
Citazione:
Mazzucco complimenti, da quando LG è diventato un covo di fascisti?
prima di commentare con termini come "fascista" accertarsi di aver connesso il cervello.
Redazione
#8 Redazione 2017-08-07 16:10
ANGELO88: Citazione:
Mazzucco complimenti, da quando LG è diventato un covo di fascisti?
Dal primo giorno che è stato fondato, LC è uno spazio aperto a tutti. Non lo sapevi?

Se hai qualcosa da ridire, rivolgiti a chi ha postato il commento, non a chi mantiene il sito.

E fallo in maniera specifica ed articolata, non in maniera generica, usando definizioni da collettivo d'antàn.
LICIO
#9 LICIO 2017-08-07 16:26
Citazione:
Un pugno nello stomaco. Lo vedo accadere anche da noi. ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico". Lo vedo accadere qui in Italia. Le colpe della Bonino le pagherà un negro a caso che si troverà nel posto sbagliato al momento sbagliato.
A Gioia del Colle in provincia di Bari uno di questi "piantoni" ha accompagnato una anziana di 76 anni alla propria abitazione; L'ha violentata, l'ha stuprata e l'ha lasciata mezza morta a terra...E' stata ricoverata nell'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti... :hammer:
Redazione
#10 Redazione 2017-08-07 16:58
Ragazzi, ricordo a tutti che l'argomento qui è il Venezuela. Evitate gli OT perfavore.
peonia
#11 peonia 2017-08-07 17:05
Non si può commentare..... :cry:
Pavillion
#12 Pavillion 2017-08-07 17:06
#8 Redazione 2017-08-07 16:10
ANGELO88: Citazione: Mazzucco complimenti, da quando LG è diventato un covo di fascisti?

Dal primo giorno che è stato fondato, LC è uno spazio aperto a tutti. Non lo sapevi?
Se hai qualcosa da ridire, rivolgiti a chi ha postato il commento, non a chi mantiene il sito.
E fallo in maniera specifica ed articolata, non in maniera generica, usando definizioni da collettivo d'antàn.


______
Grazie per l'aiuto con cui sei riuscito a "spedire all'inferno" angelo88, io non vi sarei mai riuscito.
ARULA
#13 ARULA 2017-08-07 17:24
Massimo che possiamo dire...?
A me sembra un copione già scritto.
La strategia è sempre la stessa e i risultati purtroppo idem.

Volevo aggiungere una cosa però:

Stamattina ho parlato con una mia vicina che ha la figlia in Venezuela e il nipote in Spagna. E mi diceva che tramite le ambasciate stanno facendo rientrare tutti i cittadini spagnoli, portoghesi ecc... nei paesi di origine vista la situazione.
Però l'Italia per i suoi sta facendo ostruzionismo. Non li favorisce per niente con file lunghissime e burocrazia pazzesca e rifiutando quando trova una minima possibilità. E la signora si chiedeva come fosse possibile che l'Italia rifiutava persone di origine italiana, ma accoglieva gli africani a braccia aperte?
So che per certi versi potrai considerarla un OT ma in fondo è una bella domanda...
eco3
#14 eco3 2017-08-07 17:48
Avvilisce, leggendo i commenti agli articoli sui principali quotidiani, l'accettazione acritica di quanto propagandato in questi giorni dai media. Tranne rarissime eccezioni nessuno avanza il benché minimo dubbio. Tutti a sostenere le regioni di questa opposizione senza considerare minimamente gli oltre 8 milioni di elettori che sono andati a votare.
Alla faccia dei democratici!
giu42su
#15 giu42su 2017-08-07 18:46
Vivo in un paese dell'Abruzzo dove non c'è famiglia che non abbia parenti in Venezuela e ho modo di osservare da vicino questi "discendenti dei migranti europei".
Quelli che partirono letteralmente "con valigie di cartone e pantaloni rattoppati", in realtà hanno poi insegnato agli oriundi l'arte dei mestieri (muratore, fabbro, meccanico...) e hanno tirato su (o contribuito a) il Venezuela come lo vediamo oggi. Gran parte delle costruzioni più alte che si innalzano tutt'oggi a Caracas, sono state tirate su da migranti abruzzesi. Contemporaneamente, molti paesi abruzzesi hanno vissuto per decenni grazie alle rimesse di quei migranti.
Detto questo vi racconto ciò che vedo dei discendenti di quelli che partirono con le pezze al culo.
Molti di loro non sono riusciti a mantenere con la stessa efficienza e produttività le aziende messe su dai loro padri. Ma vivono ugualmente al di sopra del livello medio e abitano nei quartieri più esclusivi delle città. Spesso hanno doppie e triple case al mare e in montagna. Altri hanno studiato e oggi occupano le posizioni più prestigiose: dottori, odontoiatri, avvocati, liberi professionisti. Sono sempre a lamentarsi di come siano diventati più poveri da Chavez in poi ma mentre i loro padri riuscivano a tornare in Patria una volta ogni tre-quattro anni, loro sono qui tre-quattro volte all'anno. Quando non passano l'estate in Italia, la passano negli USA, la loro meta preferita. Hanno una vera e propria ammirazione per gli Americani e il loro stile di vita. E' lì che guardano e che sperano di arrivare.
Difficile morir di fame in Venezuela. La Natura lì è talmente generosa che un qualsiasi albero da frutto italiano trapiantato produce dieci volte tanto che in Italia. Ma capisco che per molti è impossibile vivere di solo frutta. Specie per i Venezuelani che hanno una particolare predilezione per fritti e carne e bibite gasssattissime!!!
Quando sono in Italia passano il tempo tra scorpacciate e visite ai negozi. Ho avuto modo di accompagnarli a Roma, a Firenze, a Venezia, perchè gli piace girare per l'Italia... ma non gliene importa nulla di Arte e Bellezza, guardano solo vetrine e entrano ed escono da negozi. Danno sfogo a quello che non possono fare in Venezuela: lo shopping sfrenato di prodotti italiani e soprattutto americani. Quando ripartono hanno valigie piene di scarpe da passeggio italiane, scarpe e tute da ginnastica nike, adidas, occhiali ray ban, e quintalate di... Nutella. Vanno matti per la Nutella e la Ferrero. Non ho mai capito come mai, pur avendo un ottimo cacao, i Venezuelani non sono in grado di fare una cioccolata decente. Forse hanno un problema di latte?
Insomma il mio sospetto è che tutta questa voglia di democrazia e libertà che esprimono questi che "si credono discendenti diretti dell'aristocrazia spagnola" nasconda in verità solo una gran voglia di liberalismo e consumismo. Non li vedo molto sensibili ai temi della sostenibilità, dell'ecologia... e nemmeno della politica attiva. Mi ricordano gli Italiani di 20-30 anni fa, tutti shopping inutile e ostentazione. Naturalmente è legittima questa loro aspirazione, ma...
Redazione
#16 Redazione 2017-08-07 18:50
ARULA: Citazione:
E la signora si chiedeva come fosse possibile che l'Italia rifiutava persone di origine italiana, ma accoglieva gli africani a braccia aperte?
La risposta è semplice: gli italiani non rendono 35 euro al giorno, gli immigrati si. Se i nostri connazionali rientrassero dal Venezuela finirebbero per diventare solo una rottura di coglioni (per chi governa, intendo).
Lux-fiaba
#17 Lux-fiaba 2017-08-07 18:57
A me non mi stupisce né mi irrita il comportamento compatto dei media italiani a sostegno dei soliti "ribelli moderati", d'altronde è la stessa vecchia strategia usata contro l'afghanistan, iraq, siria ecc....ed immagino a suo tempo Vietnam Corea, il Cile di Allende, ecc.
Un po' mi avvilisce il fatto che la gente non abbia imparato nulla dal passato e si beve senza filtro tutto ciò che gli viene detto. Inutile dirgli, ad esempio, che Maduro non è un dittatore perché è stato democraticamente eletto con regolari elezioni ed addirittura ha il parlamento contro visto che le ultime elezioni le ha vinte la destra venezuelana quella che si diverte a "passare alla fiamma" i negri. Cosa che vedo anche qualche nostro "biancuccio" vorrebbe fare qui da noi. T.D.C. e vigliacchi i venezuelani ed anche i nostri "biancucci". Ma non vado OT.
Quello che veramente mi fa incazzare sono questi:
www.lantidiplomatico.it/.../6_20216

Cioè Amnesty International che a quanto pare ha anche lui (e da tempo) persone da salvare di serie A B e C. I morti Chavisti (e sono la maggioranza) sono eventualmente di serie C.
Ed ancora hanno il coraggio di mandare i ragazzetti a chiedere donazioni! Che mi tocca pure mandarli a col paese, che tanto non capiscono nulla, e non si rendono conto che feccia è diventata Amnesty. E purtroppo tante altre organizzazioni di questo genere.

Ma quando arriva Nibiru?
Tizio.8020
#18 Tizio.8020 2017-08-07 18:59
#13 ARULA
Citazione:
Però l'Italia per i suoi sta facendo ostruzionismo. Non li favorisce per niente con file lunghissime e burocrazia pazzesca e rifiutando quando trova una minima possibilità. E la signora si chiedeva come fosse possibile che l'Italia rifiutava persone di origine italiana, ma accoglieva gli africani a braccia aperte?
So che per certi versi potrai considerarla un OT ma in fondo è una bella domanda...
Per lo stesso motivo per cui se vivi già qui e hai bisogno, "ti attacchi"; se sali su un barcone in africa, e vieni qui, hai vitto & alloggio garantiti!
umax
#19 umax 2017-08-07 19:02
Americani di merda se le altre Nazioni non li boicottano ogni singolo cittadino del mondo che vuole potrebbe farlo, lo so che è difficile non più usare qualcosa di americano se si una un computer e internet, ma nel suo piccolo ognuno può fare quello che può fare
Tizio.8020
#20 Tizio.8020 2017-08-07 19:03
#15 giu42su

Poverini: si lamentano di pover stare in vacanza all'estero "solo" tre o quattro volte l'anno!
Ma non si vergogna, 'sta gente?
giu42su
#21 giu42su 2017-08-07 19:14
Citazione:
E la signora si chiedeva come fosse possibile che l'Italia rifiutava persone di origine italiana, ma accoglieva gli africani a braccia aperte?
Mi sembra una notizia piuttosto fake: la maggior parte di loro hanno la doppia cittadinanza e possono venire in Italia quando vogliono
Lux-fiaba
#22 Lux-fiaba 2017-08-07 19:15
Riguardo ai 5Stelle pare che anche loro si siano accodati alla solfa ufficiale dei media.
Questo articolo è apparso qualche giorno fa sul blog:
beppegrillo.it/.../...
Anche per questo per me i 5stelle possono andare a .....beh sapete dove!

Per giu42su
Non solo Abruzzesi anche Lucani. Sono di origine Potentina e mio padre è stato 14 anni in Venezuela. Avrei potuto nascere lì. E fa ancora più schifo pensare che questo oriundi italiani che poi hanno fatto i soldi erano dei pezzenti miserabili, trattati dalle compagnie americane (allora il Venezuela era americano praticamente) come straccioni da sfruttare a basso prezzo. Ma ora si sentono signori e superiori agli indio o ai negri.
ARULA
#23 ARULA 2017-08-07 19:53
21 giu42su

Citazione:
Mi sembra una notizia piuttosto fake: la maggior parte di loro hanno la doppia cittadinanza e possono venire in Italia quando vogliono
Io ho riferito solo quello che mi ha detto la signora. Sua figlia ha perso tre mesi solo per avere i documenti.
Pyter
#24 Pyter 2017-08-07 20:39
In Venezuela la crisi è talmente forte che non ci sono più ambulanze e il clima dittatoriale è talmente pesante che i moribondi di colore appena sbiancati vanno all'ospedale a piedi scortati dagli agenti.
Ksitigarbha80
#25 Ksitigarbha80 2017-08-07 21:36
Il fatto è che le notizie arrivano in Italia sempre in maniera distorta, per il 99% degli italiani Maduro è il cattivo e i filo cia-ammericani rivoluzionari sono i buoni.
Non ne sapevo nulla di questo "apartheid" venezuelano.
In realtà bisognerebbe indagare come si è arrivati a questo caos, purtroppo sono assolutamente ignorante sulla storia del Venezuela, ma di certo le politiche improntate al socialismo estremo (qualcuno qui su luogo comune li aveva paragonati ai cinque stelle) ha portato il paese alla rovina.
In ogni caso mi addolora vedere un uomo morire così, questo è la dimostrazione che gli esseri umani salvo rare individualità non sono pronti per la democrazia quella vera, che a mio avviso resta una pura utopia su questo pianeta.
Davide71
#26 Davide71 2017-08-08 00:25
Ciao a tutti:
dopo aver seguito le elezioni di Trump sono giunto alla conclusione che negli Stati Uniti il Partito Democratico é fascista e il Repubblicano leghista, e questi sono piú o meno i poli su cui si fisserá la politica nei Paesi "democratici" sotto la loro Egida.
hvsky
#27 hvsky 2017-08-08 01:23
Citazione:

Shavo
Un pugno nello stomaco. Lo vedo accadere anche da noi. ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico". Lo vedo accadere qui in Italia. Le colpe della Bonino le pagherà un negro a caso che si troverà nel posto sbagliato al momento sbagliato.
mi disgusta perfino risponderti.... ma mi tappo il naso e lo faccio x amor del bene e x amor proprio:

il pugno lo darei a te ma in faccia però.....

scusate ma quando ce vò ce vò

chiudo in attesa che il caldo finisca e che qualche cervello si riconetta......

se esiste la reincarnazione mi auguro che nella prossima vita tu possa essere quel "negro" nel posto sbagliato al momento sbagliato....

chiedo scusa alla Redazione e a tutti gli altri utenti tranne che a 1

P.S.

se pensi che sia colpa della Bonino di ciò che sta accadendo conviene che ti metti a leggere topolino....

per amore del thread ogni risposta a questo commento da parte di shavo resterà inascoltata !
Mrexani
#28 Mrexani 2017-08-08 02:13
Antdbnkrs
#29 Antdbnkrs 2017-08-08 06:28
Hvsky,
Mi unisco a te!
Mi ha fatto sempre schifo la presunta superiorità bianca!
Shavo
#30 Shavo 2017-08-08 07:53
hvsky chetati.

Un pugno nello stomaco è quello che ho provato a leggere l'articolo; non stavo fomentando violenza verso i negri - triste doverlo puntualizzare -

Lo vedo accadere anche da noi è un ammonimento, non un incitamento - triste doverlo puntualizzare -

hvsky:
Citazione:
se pensi che sia colpa della Bonino di ciò che sta accadendo conviene che ti metti a leggere topolino....
Le colpe della Bonino è una figura retorica, una sineddoche: la Bonino e le sue recenti dichiarazioni per riferirmi al governo di questo Paese - triste doverlo puntualizzare -

Non credevo d'esser stato così ermetico. E difatti non lo sono stato. E' bastato l'intervento di un troll (angelo88) per depistare con una banale provocazione e toccare le corde ipersensibili di chi ha il sangue al cervello solo a leggere "negro"


- Chiedo scusa per lo spazio rubato per puntualizzare; spero sia stato sufficiente -
SEBIN
#31 SEBIN 2017-08-08 07:58
Citazione:
Un pugno nello stomaco. Lo vedo accadere anche da noi. ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico". Lo vedo accadere qui in Italia. Le colpe della Bonino le pagherà un negro a caso che si troverà nel posto sbagliato al momento sbagliato
Questo è più che semplificato per dimostrare tale situazione che sta accadendo nel popolo italiano. Oltretutto in questa Italia DEMOCRATICA non vige manco la democrazia a mio parere, poichè i migranti che arrivano sono troppi, non è un caso notare tanta gente Pover a che, come hai detto tu, è possibile trovarla fuori da un supermercato.. evidentemente dobbiamo affrontare questo scenario di una realtà decisamente spaventosa. Io spero che alla Bonino la mandino a quel paese. Grazie PD
Adonis
#32 Adonis 2017-08-08 08:00
Questo quadro mi sembra alquanto esaustivo....e comunque gli AmeriCANI fanno sempre la loro sporca parte...

Come capire in 5 minuti cosa succede in Venezuela e in tre minuti il motivo per cui la destra venezuelana vuole far cadere con la violenza il Presidente Rivoluzionario Nicolás Maduro
Prensa Embajada de la República Bolivariana de Venezuela en Italia


nuestra-america.it/.../...
Redazione
#33 Redazione 2017-08-08 08:30
ADONIS: Citazione:
Come capire in 5 minuti cosa succede in Venezuela e in tre minuti il motivo per cui la destra venezuelana vuole far cadere con la violenza il Presidente Rivoluzionario Nicolás Maduro
Molto interessante, grazie.
Ksitigarbha80
#34 Ksitigarbha80 2017-08-08 09:00
Grazie per l'ottima sintesi, ameri cani è la giusta definizione. Speriamo che Maduro tenga duro scusate il gioco di parole.
giu42su
#35 giu42su 2017-08-08 09:10
Riguardo ai successi della riforma sanitaria riportati dall'articolo linkato da ADONIS: tutto ciò è stato reso possibile grazie alla collaborazione di Cuba.
Sono stati i medici cubani a insegnare la sanità ai Venezuelani.
La Sanità Cubana è ritenuta una delle migliori al mondo
fefochip
#36 fefochip 2017-08-08 10:10
#30 Shavo
Citazione:
Non credevo d'esser stato così ermetico. E difatti non lo sono stato.
no, non lo sei stato tuttavia certe volte bisogna imboccare le persone, perche partono a testa bassa imbufalite.

e qui prosueguo la tua spiegazione sul termine "negro" che a mio avviso fa parte dell'equazione di fraintendimento.

per come la vedo io (ma chissà perche immagino che anche tu la pensi cosi ...sbaglierò) è molto fastidioso sostituire la parola "negro" con "nero"
o "persona di colore" o altri termini della neolingua.

per come la vedo io i bianchi che hanno fatto gli assassini , gli stupratori e gli schiavisti ai danni dei negri adesso per darsi una ripulita e continuare a fare quello che
hanno fatto nella storia usano il termine "nero" , rendono taboo questa parola "negro" ma a mio avviso è solo un iperbole di ipocrisia.

fa parte di quelle ipocrisie con cui la società perbenista cerca di ripulirsi la coscienza dalle macchie del passato, per poi in realtà, ribadisco,continuare a fare quello che hanno sempre fatto.
la cosa triste è che le persone coinvolte si accontentano di questo e i perbenisti gridano allo scandalo se per caso non ti adegui alla loro neolingua.

cosi il cieco diventa "non vedente" l'handicappato diventa "diversamente abile" , il negro diventa "nero" e le guerre vengono fatte passare per "missioni di pace"
fefochip
#37 fefochip 2017-08-08 10:20
#35 giu42su

Citazione:
La Sanità Cubana è ritenuta una delle migliori al mondo
e sai perche? non certo per i mezzi a disposizione o per la cultura alle spalle di cuba.
la sanità a cuba persegue la salute delle persone come fine e non il profitto come invece ormai qualunque sanità occidentale fa
con tutte le collusioni delle case farmaceutiche.
fefochip
#38 fefochip 2017-08-08 10:32
#32 Adonis

grazie del link è molto esplicativo.

in una frase possiamo riassumere che la politica di maduro è la continuazione di quella di chavez spietatamente osteggiata dagli stati uniti & Co. per i soliti motivi di predazione di una terra e per sfruttare un popolo.

mi sono sempre chiesto in questi casi come sia possibile un cosi alto tasso di fessi che si schierano dall'altra parte contro i propri stessi interessi
Redazione
#39 Redazione 2017-08-08 10:45
FEFO: Citazione:
mi sono sempre chiesto in questi casi come sia possibile un cosi alto tasso di fessi che si schierano dall'altra parte contro i propri stessi interessi
11 settembre docet.
fefochip
#40 fefochip 2017-08-08 11:10
#39 Redazione
non è che mi stupisca meno

infatti vado da tempo predicando che sono due i peccati principali da cui discendono un po tutti i mali dell'uomo :la stupidità e la paura

forse la paura la capisco un po di piu, ma certi livelli di idiozia umana mi lasciano veramente basito.
Calipro
#41 Calipro 2017-08-08 12:09
Ma che bello...i capelli ignifughi! :-)

E io che ero rimasto ai passaporti antincendio delle torri gemelle!
peonia
#42 peonia 2017-08-08 12:53
Una piccola parte delle guerre e dei sabotaggi dei Governi da parte USA...
www.youtube.com/.../
Torrido
#43 Torrido 2017-08-08 13:09
Buongiorno e buone vacanze a chi ci va Volevo ribadire che la situazione Venezuelana e la fotocopia del nostro futuro in peggio perché noi codardi pantaloni non avremmo mai il coraggio di scendere in piazza non abbiamo abbastanza palle aspetteremo che ci affamino!
fefochip
#44 fefochip 2017-08-08 13:27
#41 Calipro
Citazione:
Ma che bello...i capelli ignifughi! :-)
E io che ero rimasto ai passaporti antincendio delle torri gemelle!
che facciamo? continuiamo la saga del "tutto falso"?
Lux-fiaba
#45 Lux-fiaba 2017-08-08 14:23
Guardate, questo è solo un esempio dell'informazione distorta e falsa che viene data dai nostri giornali, in questo caso repubblica.........
Praticamente il giornalista di repubblica afferma che la maggioranza dei giornali e televisioni venezuelani siano in mano al governo. Cosa che è risaputamente falsa, totalmente falsa.
www.lantidiplomatico.it/.../6121_21133
Teoclasto
#46 Teoclasto 2017-08-08 14:53
C'è bisogno di commentare l'ennesima operazione mediatica stile IRAQ/LIBIA/(UCRAINA)/SIRIA che porterà all'inevitabile "intervento umanitario" per "liberare" i poveri venezuelani dal "cattivo dittatore" di turno?
Il problema non sta negli yankees: sono così da sempre, e non cambieranno; ma in chi (per quanto ci riguarda, la maggioranza italiota che si beve i falsi... quotidiani) si ostina a ignorare l'evidenza dei fatti; stessa cosa per i vaccini: ci sono persone che, anche se glielo spieghi in tutti i modi, si ostinano perfino a negare i danni post inoculazione; più realisti del re... :-?
hvsky
#47 hvsky 2017-08-08 16:02
Citazione:
Fefo.
cosi il cieco diventa "non vedente" l'handicappato diventa "diversamente abile" , il negro diventa "nero" e le guerre vengono fatte passare per "missioni di pace"
Esempi che non calzano..... infatti :

Da qualche tempo gli abitanti di colore degli Stati Uniti rifiutano di essere chiamati con il termine «negro» (nigger), che viene quasi sempre usato in tono spregiativo (come in Italia purtroppo si fa spesso con il termine «terrone») e vogliono essere chiamati «neri» (blacks).

Non confondiamo un termine che nel tempo si è trasformato in vero e proprio insulto ( vai ad Haarlem e rivolgiti ad un astante con la parola nigger e poi me lo racconti..... anzi no perché ti sgobbano) con espressioni politicamente corrette da te sopra citate...... poi se vogliamo trasformare un post di cattivissimo gusto
iin un esercizio di sofismo forzato..... fate voi !
starburst3
#48 starburst3 2017-08-08 16:39
Condivisibilissimo articolo dell'ottimo F.Grimaldi,da leggere il post di un lettore (roberto).

fulviogrimaldi.blogspot.it/.../...


IN RED WE TRUST
Regom
#49 Regom 2017-08-08 16:42
@hvsky
Citazione:
Da qualche tempo gli abitanti di colore degli Stati Uniti rifiutano di essere chiamati con il termine «negro» (nigger), che viene quasi sempre usato in tono spregiativo (come in Italia purtroppo si fa spesso con il termine «terrone») e vogliono essere chiamati «neri» (blacks).
Con tutto il bene possibile... ti rendi conto della distanza che intercorre tra il "negro" italiano (usato tanto per dirne una negli elzeviri di gianni brera) e il "nigger" statunitense?
davvero non cogli l'enorme abisso che separa un paese colpevole di aver perpetrato il crimine della schiavitù dall'accezione con cui in italia si usa la parola "negro"?
qui non si tratta di razzismo, ma di semplici basi linguistiche.
Stiamo (non so perché) importando una colpa e una vergogna non nostra e giuro che non mi riesce di capirne la ragione.
io agli africani che ho al bar (e che i miei colleghi chiamano rispettosamente "neri"), li chiamo afroamericani.
Solo una persone ne ha colto l'ironia... gli altri mi hanno guardato un po' così e non credo che abbiano colto l'essenza del problema.

P.S. Massimo, dato che tu hai vissuto per anni negli USA, vorresti dare un tuo contributo alla dicotomia negro/nigger?
Grazie
hvsky
#50 hvsky 2017-08-08 17:17
Citazione:
Regom
Signori miei a mio Avviso le chiacchiere stanno a zero perché e cito:

ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico"

Mi sembra che un accezione più negativa della parola "negro" letta nel contesto di questa frase non può esserci....
Poi uno può cantarsela e suonarsela come vuole ma io l italiano lo conosco abbasta bene..... se poi vogliamo "buttarla" sul lato storico non è che noi europei siamo stati proprio degli stinchi di santo ( vedi colombo..... tra gli altri) ..... ogni tanto bisognerebbe assumersi la responsabilità di ciò che si scrive dicendo :
1) la penso così non rompete le balle
2) ero incavolato e d impulso ho scritto una cagata pazzesca

Ma arrampicarsi sugli specchi per favore NO !!!
kent12
#51 kent12 2017-08-08 17:27
Dovreste leggervi questo per capire meglio la situazione in Venezuela.

lariscossa.com/.../...
fefochip
#52 fefochip 2017-08-08 18:00
#47 hvsky
Citazione:
Non confondiamo un termine che nel tempo si è trasformato in vero e proprio insulto
so tutte cazzate bello
e infatti scrivo
Citazione:
la cosa triste è che le persone coinvolte si accontentano di questo e i perbenisti .....
quello che conta è quello che c'è dietro la forma di un termine ovvero la sostanza.
non è che di colpo diventi aperto e razzialmente neutro se chiami i negri "neri" ma se a loro piace così...contenti e coglionati

edit
Citazione:
Signori miei a mio Avviso le chiacchiere stanno a zero perché e cito:
ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico"
se avessi letto
ci son troppi neri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico"
non avresti potuto dire niente
quindi le tue di chiacchiere stanno a 0 per una "g" di colpo tutta la frase assumerebbe un connotato differente? ma per favore
Redazione
#53 Redazione 2017-08-08 18:26
Ho ricevuto questo messaggio da una persona che preferisce, per motivi suoi, non iscriversi al sito.

***

Ciao Massimo, leggo dal 2008 circa il sito anche se non mi sono mai registrato.
Ti scrivo perché non sono d'accordo con l'articolo sul Venezuela (fortunatamente non tuo) che hai pubblicato e soprattutto con la visione che una parte dell'opinione pubblica (quella in teoria più "sveglia" che non crede ai TG e si informa su internet, ossia i commentatori del tuo sito) sta sviluppando in Italia.
ho letto nei commenti delle cose che non corrispondono alla realtà
non si può ridurre tutto a americani cattivi fomentano le proteste vs maduro buono vittima del complotto mondialista.
Te lo dico perchè io vivo in Colombia a poche centinaia di km dal confine venezuelano e conosco molti immigrati venezuelani che sono i primi a dire che le condizioni critiche in cui versa il loro paese sono dovute all'incompetenza di Maduro. Nessuno di loro mi ha mai parlato male di Chaves o del Chavismo in se. Loro vogliono semplicemente che Maduro se ne vada, perché il vero fascista è lui che, alleato con i militari (gli unici a ricevere soldi e benefici economici oltre alla casta politica, anche se pochi giorni fa perfino un reparto dell'esercito si è ribellato) sta affamando la popolazione da anni. Prima di Maduro erano i Colombiani a emigrare in Venezuela, adesso in Venezuela non c'è cibo nei supermercati, la moneta non vale nulla e il mercato nero la fa da padrone. Se abbandoni la casa per emigrare ti rubano anche le porte e gli infissi (storia vera). Quindi, per favore, mettere sullo stesso livello chi protesta contro Maduro con i ribelli siriani armati dagli USA è una bestemmia. Non si può dire che quelli che protestano contro Maduro sono solo dei fascisti reazionari collusi con gli Usa. Ho visto che l'articolo porta la firma di Attilio Folliero, politologo italiano residente a Caracas quindi sicuramente più addentro ai fatti di me. Non metto in dubbio che realmente sia stato bruciato vivo un ragazzo (anche se la foto dell'articolo non mi convince molto) ma le cose non sono sempre bianco e nero, come sai c'è un mondo di sfumature in mezzo. In quest'intervista ai genitori del ragazzo per esempio la madre dice che a bruciarlo sono stati "Encapuchados" ragazzi di strada che si mettono in mezzo alle proteste solo per fare casino e alzare due soldi anche se poi ovviamente continua incolpando l'opposizione. ( noticiaaldia.com/.../... . senza contare che la Fiscalìa dice che il giovane è stato inizialmente picchiato perchè accusato di stare rubando durante la manifestazione (el-nacional.com/.../...).
Altra cosa non vera che ho letto nei commenti è che la televisione in venezuela è libera e indipendente. FALSISSIMO, il fatto che la maggior parte delle emittenti radio e tv siano private e non statali non significa che siano libere. Si vada a vedere chi sono i proprietari di queste emittenti e a quale parte politica sono affiliati. se vuoi ti posso dare il contatto di una giornalista Venezuelana costretta a emigrare in Colombia (perché minacciata di morte dai FILO GOVERNATIVI)che può dare una visione delle cose diciamo "meno politicizzata" rispetto a quella di Folliero.
Quello che non capisco poi è il motivo per il quale le menzogne della propaganda di stato di Maduro (al quale non credono più nemmeno gli stessi venezolani) sono prese come oro colato da alcuni "benpensanti" italiani , mentre tutto il resto dell'informazione che esce dai canali ufficiali di qualsiasi altro paese (inclusa la russia dello stimato Putin) vengono prese con le pinze o direttamente rifiutate perchè è risaputo che i media ufficiali mentono.
Concludendo, vorrei che ricordassi ai commentatori del blog che non si può giudicare una situazione cosi complessa solo in base a un articolo letto su internet, reputandolo verità assoluta solo perchè "in risonanza" con le proprie idee anti-USA (che tra l' altro condivido). Magari lo zampino USA c'è davvero ma ne abbiamo le prove?
Redazione
#54 Redazione 2017-08-08 18:30
REGOM:Citazione:
Massimo, dato che tu hai vissuto per anni negli USA, vorresti dare un tuo contributo alla dicotomia negro/nigger?
Veramente avevo chiesto di non andare OT, dopo i primi interventi palesemente fuorvianti. Ma evidentemente sul mio sito non vengo cagato.

E' chiaro che persino su luogocomune basta che venga uno ad usare la parola negro, e tutti gli vanno dietro come i topi col pifferaio magico.
eco3
#55 eco3 2017-08-08 18:30
Del politicamente corretto e soprattutto di chi lo propugna non se ne può proprio più.
Io italiano, qui in Italia, uso e userò sempre finché vivrò l'italianissimo e per nulla offensivo (se non preceduto o seguito da altri termini) NEGRO.
A qualcuno non sta bene? E chi se ne frega!
Riappropriamoci (almeno) del nostro linguaggio.
Sisifo358
#56 Sisifo358 2017-08-08 18:38
Come fanno a non capire di essere manipolati?

Questa è la domanda che mi viene in mente, e alla fine non riguarda solo il Venezuela e neanche la politica.

Ho parlato anni fa con una venezuelana, a quel tempo c'era con Hugo Chavez, lo definì un tiranno mascalzone, non entrammo nel merito, non volle ( o non seppe ) esprimersi oltre.
Nessuno è pulito, nessuno è perfetto, però...

Non mi spiego come vogliano per forza supposte di coca cola e panini imbottiti e il Paese depauperato delle proprie risorse e ricchezze.
La Storia si ripete ma non insegna.

Pace alla povera gente di buona volontà.
Spero che resistano agli attacchi degli USA imperialisti, infatti mi è piaciuto quando Maduro ha detto, quando ha usato la forza qualche giorno fa, che si è difeso dagli attacchi dei terroristi, difatti è così.
angelo88
#57 angelo88 2017-08-08 18:44
hvsky

Citazione:
Signori miei a mio Avviso le chiacchiere stanno a zero perché e cito: ci son troppi negri a chiedere l'elemosina fuori i supermercati, trentenni vestiti da clown che passano la giornata a dire "ciao amico" Mi sembra che un accezione più negativa della parola "negro" letta nel contesto di questa frase non può esserci.... Poi uno può cantarsela e suonarsela come vuole ma io l italiano lo conosco abbasta bene..... se poi vogliamo "buttarla" sul lato storico non è che noi europei siamo stati proprio degli stinchi di santo ( vedi colombo..... tra gli altri) ..... ogni tanto bisognerebbe assumersi la responsabilità di ciò che si scrive dicendo : 1) la penso così non rompete le balle 2) ero incavolato e d impulso ho scritto una cagata pazzesca Ma arrampicarsi sugli specchi per favore NO !!!
Lux-fiaba
#58 Lux-fiaba 2017-08-08 19:12
A me la lettera "dell'utente che non si vuole iscrivere" non convince molto.
Che Maduro abbia le sue colpe non c'è dubbio. Non ha il carisma e l'intelligenza di Chavez. Ha sicuramente sbagliato nella gestione economica del paese affidandosi solo sull'enorme ricchezza di petrolio che il Venezuela ha. Petrolio che per una serie di contingenze mondiali (casuali???) è calato enormemente di prezzo dai tempi di Chavez ed ha diminuito gli introiti dello stato. So anche che non è stata sviluppata una politica di auto produzione alimentare così ché la maggior parte dei generi alimentari viene dall'estero. Con l'aggravante che chi gestisce queste importazioni sono privati, che solitamente NON stanno dalla parte dei Chavisti.
E' vero questo visto che nelle ultime elezioni Maduro ha perso!

Ma è veramente tutta colpa di Maduro la situazione economica?

Non credo. Non è la prima volta che uno stato viene costretto alla fame per ingerenze estere così da provocare tensioni interne su cui approfittarsi. Il colpo di stato in Cile fu causato anche da questo. Storico è lo sciopero dei camionisti (pagati dalla CIA) che gettò il paese nel disastro economico. Ed Allende era un grande rispetto a Maduro.
Ma possiamo citare anche la storia di Cuba che si è salvata solo perchè Fidel Castro era una persona intelligentissima e dal pugno di ferro (anche perché aveva L'URSS dietro). A Cuba non c'è una democrazia. In Venezuela in 18 anni si è votato 22 volte. Alla faccia della dittatura.
Forse i dittatori li abbiamo in casa nostra.

Insomma a me sembra la solita storia di quello che, ad esempio, a scuola provoca, rompe in tutti i modi, fa dispetti e piccole angherie e quando qualcuno perde la pazienza e lo riempe di legnate, è quest'ultimo che viene additato come il cattivo!

Aggiungo che la storia del tizio dato alle fiamme è purtroppo vera, non è recente, è stata confermata da più fonti (almeno quelle che ho potuto visionare) ed anche se non fosse vera non conta perchè ci sono stati un centinaio di morti e la maggiorparte da parte dei "ribelli moderati" di turno. C'è stato un tentativo di colpo di stato, da parte di un personaggio che è scappato a Miami, protetto dagli USA dopo averci provato qualche anno fa.
C'è stato addirittura un elicottero militare rubato che ha aperto il fuoco, ora non ricordo bene dove, rischiando di causare una carneficina.

E non mi convince che le reti televisive e i giornali pur essendo privati parteggiano per Maduro. A me questo non convince proprio.

Per me Maduro e prima ancora Chavez hanno fatto un grande errore: le teste dell'Idra vanno tagliate senza remore! E' inutile che cerchi di fare il democratico, al mondo capitalista stai sul cazzo e sarai sempre un dittatore, qualunque cosa tu faccia.

"Abbiamo sempre saputo e sappiamo che l'avanzata delle classi lavoratrici e della democrazia sara' contrastata con tutti i mezzi possibili dai gruppi sociali dominanti e dai loro apparati di potere."
E. Berlinguer
hvsky
#59 hvsky 2017-08-08 19:20
Citazione:
Fefo
messaggio privato
Nomit
#60 Nomit 2017-08-08 20:46
in che modo Maduro starebbe affamando il suo popolo?
ARULA
#61 ARULA 2017-08-08 20:58
Io non me la sento di contestare la mail perché potrebbe anche essere una situazione di incapacità di Maduro e di interferenze pesanti degli USA.

Anche se chi ha scritto la mail non è proprio in Venezuela è sempre un'altro punto di vista da tenere in considerazione.

E poi questa mail mi ha fatto pensare a quello che mi disse un avvocato che conoscevo anni fa. Era una Persona che lavorava per viaggiare e viaggiava appena aveva un pò di tempo a disposizione. Era un appassionato di viaggi avventurosi e aveva girato letteralmente il mondo e io gli chiedevo qualunque curiosità su posti che avrei voluto visitare, praticamente ogni volta che lo incontravo gli facevo il terzo grado :-D ( si lo so...sono una rompiscatole).
Una volta gli chiesi se aveva mai avuto paura nei suoi viaggi e dove e lui mi disse che era stato in posti veramente assurdi senza problemi, ma non sarebbe mai più tornato in Venezuela perché lì se l'era vista davvero davvero brutta. Io pensavo che esagerasse e vista la nomea gli chiesi se fosse mai stato in Colombia (uno pensa: droga, cartelli, guerriglia ecc...) e lui mi disse che al confronto del Venezuela la Colombia era stata una passeggiata.


Quindi forse noi dall'esterno abbiamo una visione piena di preconcetti ed è forse meglio considerare tutti i punti di vista.
eco3
#62 eco3 2017-08-08 21:47
#61 ARULA

D'accordo, ma prima bisognerebbe chiarire quali ambienti frequentasse in Venezuela questo avvocato e per quale motivo, non ti pare?
ARULA
#63 ARULA 2017-08-08 21:53
@62 eco3

Me lo sono chiesta anch'io, ma non sembrava un tipo estremo.
Il suo sogno era quello di scrivere guide per viaggiatori... poi non so.
eco3
#64 eco3 2017-08-08 22:06
#63 ARULA

Bè... allora nulla esclude che possa essere stato preso di mira da gestori di alberghi e ristoranti per le valutazioni ricevute e che Maduro non c'entri niente... :roll:
ARULA
#65 ARULA 2017-08-08 22:13
@eco3

ah ah ah! :-D

Certo, tutto è possibile.
Shavo
#66 Shavo 2017-08-08 22:16
Pm a chi di dovere, pietra sopra :-)

peccato perchè le osservazioni di Regom #49 erano interessanti... ma a ben vedere Regom scrisse abbastanza :idea:

pietra
sopra
Biacco
#67 Biacco 2017-08-08 22:48
Ciao, mi sono appena iscritto, sono io che ho mandato la mail a Massimo dalla Colombia.
Mi sono iscritto dopo tanti anni di sola lettura(vincendo perfino la paranoia di finire schedato in qualche "registro dei complottisti" hahaha :) ) perchè il tema del venezuela mi tocca da vicino. I venezolani stanno emigrando in massa in colombia (piu di 47000 persone emigrate LEGALMENTE, solo nel mese di giugno 2017, piu del doppio dell anno prima, senza contare quelle illegali) e si adattano a fare qualsiasi lavoro legale o criminale (un po come gli africani da noi) pur di racimolare due spicci da mandare alle loro famiglie . in venezuela si vive male, o meglio non si vive proprio, la moneta locale il bolivariano non vale nulla e i beni di prima necessità sono razionati, tutto questo mentre i politici e i militari vivono nel lusso. questo è quello che sento dire dai venezolani emigrati, non dalle tv che siano di stato o meno. io non capisco nulla di economia e potrebbe essere che realmente ci siano gli USA o il FMI dietro al tracollo economico che però Maduro non è palesemente in grado di gestire.
Poi quando leggo articoli come questo : lariscossa.com/.../... in cui una persona che si trova sul posto dice che in realtà in Venezuela si vive bene e la gente non capisce perchè sui media esteri il loro paese viene dipinto come l inferno in terra, non so se ridere o piangere. L'ideologia veramente offusca la vista delle persone o chi scrive è in totale malafede pur di "spingere" la sua ideologia??. Quindi ricapitolando, anche ammettendo una ingerenza USA (su cui effettivamente mi piacerebbe sapere di più) secondo me non si deve simpatizzare per Maduro solo perchè è "contro" e poi ridurre a propaganda del sistema (o fake news come si dice ora) tutte le notizie riguardo alle sofferenze del popolo venezuelano e alle nefandezze del suo presidente/dittatore. teniamo gli occhi aperti e le antenne dritte, non ci adeguiamo a quello che secondo il nostro modo di pensare sarebbe logico perchè non sempre è cosi.
redribbon
#68 redribbon 2017-08-08 23:46
Ma chi sono questi manifestanti violenti?

Secondo Attilio Folliero si tratta di:

Citazione:

I responsabili di questo orribile omicidio sono tutti pienamente identificati e identificabili. La maggioranza di questi “pacifici manifestanti” - come vengono definiti anche dai media nostrani – provengono dalle classi bene, dalle classi ricche del Venezuela e sono tutti giovani viziati, che vivono nei migliori quartieri di Caracas, studiano nelle migliori scuole private, frequentano i circoli e club più esclusivi della città, sono abituati ad ottenere tutto e fanno vacanze all’estero.

Accanto a loro anche manifestanti provenienti dalle classi povere, generalmente retribuiti per compiere atti violenti. Spesso tutti questi manifestanti agiscono sono sotto l’effetto di droghe.

In Venezuela c’è profonda indignazione per questo atto di inaudita violenza e si spera che i responsabili siano catturati al più presto. Purtroppo bisogna aggiungere che sono ormai tanti, attorno a settanta, le vittime di questa follia.
vocidallastrada.org/.../...

L'idea che mi sono fatto è che sia in atto un tentativo di destabilizzazione del Venezuela da parte degli USA e della destra che "non ci sta",
rivogliono privatizzare l'industria petrolifera nazionale per prendersi gli enormi profitti,
annullare o limitare le conquiste sociali di Chavez e rimandare la gran parte del popolo venezuelano al suo posto:
quello di poveri cronici.
A questo scopo conducono una guerra economica per inginocchiare il paese e giungere ad un regime change che possa portare ad un Macri qualunque che attui politiche liberiste (e quindi antipopolari).
Sono tecniche studiate ed attuate con lucidità criminale per il gretto egoismo delle elite.

Anche in Italia quando la sinistra è andata avanti ed ha iniziato ad ottenere buone leggi in favore del popolo sono cominciate a scoppiare le bombe:
è la destra che non ci sta, niente altro, ed usa tutte le tecniche possibili per impedire l'emancipazione del popolo e continuare a dominarlo,
proprio come dice Lux-fiaba riportando la citazione di Berlinguer:

Citazione:
"Abbiamo sempre saputo e sappiamo che l'avanzata delle classi lavoratrici e della democrazia sara' contrastata con tutti i mezzi possibili dai gruppi sociali dominanti e dai loro apparati di potere." E. Berlinguer
ARULA
#69 ARULA 2017-08-09 07:44
Benvenuto Biacco!
Antdbnkrs
#70 Antdbnkrs 2017-08-09 08:59
Biacco, quando ci sono di mezzo gli ameriCani....io sto con i dittatori...Assad,Kim e adesso maduro. Magari sbaglio MA considero gli ameriCani i più grossi figli di puttana della storia quindi tutti gli altri sono il male minore ;-)
fefochip
#71 fefochip 2017-08-09 09:28
#70 Antdbnkrs
Citazione:
Biacco, quando ci sono di mezzo gli ameriCani....io sto con i dittatori...Assad,Kim e adesso maduro. Magari sbaglio MA considero gli ameriCani i più grossi figli di puttana della storia quindi tutti gli altri sono il male minore
magari c'è anche l'opportunità di non dover per forza schierarsi.

spesso tra due persone che si picchiano tutti e due hanno i loro torti e le loro ragioni,
mica è detto che ci deve essere per forza uno che ha il 100% della ragione e l'altro torto no?
fefochip
#72 fefochip 2017-08-09 09:29
#67 Biacco
grazie del punto di vista.
è molto difficile farsi un opinione quando tutti mentono in vari gradi
Nomit
#73 Nomit 2017-08-09 10:45
Certo che in Venezuela i beni di prima necessità sono razionati, ma perché i produttori stanno boicottando il governo, non per colpa di Maduro. Oltre alle persone, in Bolivia si stanno spostando proprio i beni di prima necessità venezuelani, esportati illegalmente dai produttori, per poi rientrare prezzati in dollari e sfuggire alle regolamentazioni dei prezzi.

Come si legge in questo articolo anti-Maduro di Repubblica:

"Entro in un supermercato statale, il Bicentenario: scaffali vuoti, niente uova, carne o caffè; solo quantità industriali di crema da barba e fazzolettini di carta. Al Gama Express, che è privato, si trova tutto: vino, liquori, persino il panettone di Natale. A prezzi impossibili."

... quindi in realtà i beni ci sono, solo che i capitalisti alla fine sono riusciti a dirottarli dalla distribuzione statale.

Se Maduro ha attuato delle politiche sbagliate che hanno contribuito a causare la penuria di beni, dite chiaramente quali sarebbero queste politiche e in che modo avrebbero portato a quelle conseguenze, così possiamo discutere di qualcosa.
flor das aguas
#74 flor das aguas 2017-08-09 12:01
#71 fefochip
Concordo. E' ovvio che maduro non e' uno stinco di santo, e in parte i ribelli che genuinamente si oppongono hanno ragione di farlo. Ma in mezzo a sto marasma e malcontento generale i potenti hanno trovato un'ottima scusa per fomentare il caos con piu' caos. Non dimentichiamoci qual'e' il loro obbiettivo, e il Venezuela potrebbe servirgli da trampolino di lancio per destabilizzare tutto il sud america. Anche quello che ci ha detto biacco riguardo alla massiccia migrazione di disperati venezuelani in Columbia dovrebbe far riflettere. Questo vuoi o non vuoi avra' un effetto in Columbia!
Haytham
#75 Haytham 2017-08-09 15:15
"Il miserabile strattagemma adottato, per proporre alle masse questa turpe commedia, è quello di disintegrare ideologicamente il fenomeno del fascismo, enucleando il termine stesso dalle varie dottrine degli anni ’20 e ’40 per ampliarne l’interpretazione stessa, estendendola arbitrariamente e manipolandola fino a privare la definizione di qualsiasi significato, ma accompagnandola da così tante allusioni traumatiche per la coscienza europea dei buoni democratici che è impossibile resistere ad usarla come etichetta infamante, buona per demonizzare qualunque avversario. Chiama il tuo nemico ideologico “fascista” e le masse saranno al tuo fianco. E anche se nessuno capirà, sarà sufficiente urlare la parola maledetta e ottenere per questo la complicità mediatica e una sovvenzione dal grande capitale e dalla macchina statale."

ereticamente.net/.../...
Lux-fiaba
#76 Lux-fiaba 2017-08-09 15:54
Nessuno mette in dubbio le difficoltà economiche del Venezuela. Poco prima ho elencato alcuni dei motivi endogeni al Venezuela. Ma ritengo importante ribadire che anche se l'effetto è uguale o sembra esserlo sono le cause che contano veramente. Un conto è che il Venezuela sia in crisi per l'inettitudine di una classe dirigente, una cosa è che questa crisi sia alimentata da contingenze esteriori che hanno volutamente gettato benzina sul fuoco al fine di creare un rovesciamento del governo legittimamente eletto!
Non sono la stessa cosa. E questa è logica, cosa che manca a moltissimi. E vale per moltissime altre cose.
Io sono evidentemente propenso più a credere all'ingerenza esterna, semplicemente perché questo copione l'ho visto in applicazione decine e decine di volte. Ho già citato il Cile di Salvador Allende, ma senza andar tanto lontano la "strategia della tensione" attuata negli anni 70-80 qui in Italia come già sottolineato dall'amico qualche post sopra.
E vorrei ricordare a tutti che questi "cani" del potere (se non piace il termine fascismo andrà bene "cani" ma ricordo che il fascismo c'è stato non è un'invenzione retorica) sono la feccia dell'essere umano, capaci delle peggior nefandezze e dei peggior delitti. E la storia ne è piena di esempi. Tutti i mezzi sono leciti per i loro sporchi fini!
Quindi io propendo più a credere a una parte, e sono di parte, per i motivi appena descritti. E devo dire che se buona parte del popolo venezuelano sta ancora resistendo e dando l'appoggio al governo, vuol dire che qualche beneficio lo ha avuto dal "dittatore"....Oh no!

Mi piace questa lista dei paesi che osteggiano il Venezuela in Centro e Sud America...Uno peggio dell'altro in primis Colombia e Messico che fanno tanto i democratici e che pare siano in combutta con gli USA per un colpo di stato in Venezuela:

A denunciare "l'interruzione dell'ordine democratico" sono Honduras (colpo di stato contro il legittimo governo di Zalaya), Paraguay (colpo di stato contro il legittimo governo di Lago), Brasile (colpo di stato contro il legittimo governo Rousseff), Colombia (ambientalisti, sindacalisti e attivisti uccisi all’ordine del giorno; 220 mila morti almeno e 6 milioni di colombiani fuggiti in Venezuela in seguito alla guerra civile interna); Messico (43 famiglie cercano ancora giustizia per i loro giovani figli martoriati e seviziati per il crimine più odioso della storia recente. Ambientalisti, sindacalisti, giornalisti e attivisti morti all’ordine del giorno); Argentina (della prigioniera politica Milagro Sala, del primo desaparecido Santiago Maldonado e della brutale repressione contro ogni forma di dissenso della polizia di Macri); il Cile (della brutale repressione contro gli studenti che rivendicano il diritto allo studio pubblico che in Venezuela è già garantito), Guatemala (indice Gini tra i peggiori al mondo).
Outlaw
#77 Outlaw 2017-08-09 16:17
Io vivo a Lima,Peru parecchi mesi l'anno (mia moglie e'di li'), e posso raccontarvi che le strade ormai sono piene di immigrati venezuelani che vendono arepas ...non c'e' ombra di dubbio che una grossa fetta della popolazione non riesce piu a vivere in Venezuela,ma bisognerebbe anche specificare che questo succede soprattutto a Caracas e nelgli altri centri urbani
Finche' Chavez era in vita il paese era bene o male sotto controllo (pero' gia' con un enorme problema di delinquenza....ma non per colpe sue assolutamente)....Poi Chavez assassinato e con Maduro la situazione e' precipitata nel caos invece.
Credo sia stato necessario fare fuori Chavez avvelenandolo, troppo sveglio,troppo rivoluzionario mentre Maduro preferiscono farlo morire poco per volta con il consenso popolare e mediatico.
Purtroppo pochi riescono a vedere oltre la coltre di menzogne dei media, anche qua a Lima, dove il socialismo e' visto come un terribile mostro e c'e' un Mcdonald o un KFC ogni angolo....il consumismo piu' sfrenato ha vinto.....per arrivare a questo hanno fatto passare ai peruviani oltre un quarto di secolo di atrocita' contro il popolo(Sendero Luminoso , terroristi made in CIA, e poi il governo Fujimori ,etc) .
mabel
#78 mabel 2017-08-10 08:51
I soliti usa-canaglia! Eccoli ancora imperterriti a cercare di rovesciare altri paesi sovrani con lo scopo di impadronirsi delle risorse e il controllo geopolitico! Rivolte e manifestazioni sempre più violente che sono sempre progettate, foraggiate e attuate dai fottuti yankees e le loro vigliacche pedine compiacenti sparse nel territorio venezuelano. E i media italiani continuano da anni a dar voce allo zio sam con le solite balle che disegnano il venezuela come uno stato oppresso dalla dittatura ridotto alla fame sull'orlo di una guerra civile ecc.. Mentre il venezuela è uno stato sovrano, il suo parlamento è sempre stato eletto democraticamente. E democraticamente Maduro ha vinto le elezioni e ha pieno diritto di governare il paese! Ma la regia dei media del fottuto zio sam fa credere qui in italia che Maduro sia al governo senza averne diritto e che l'attuale caos sia la conseguenza dell'insoddisfazione del popolo stretto nella morsa della solita menzogna della mancanza di libertà! I soliti usa-canaglia!
fratetac
#79 fratetac 2017-08-17 20:41
Trovo che il titolo non sia corretto. Viene sempre usato un po' a sproposito il termine fascismo, capita anche a me, lo ammetto.
Purtroppo ce l'hanno scolpito nel cervello un certo concetto di fascismo atto a definire l'essenza della brutalità e della prevaricazione e persino di un capitalismo dispotico. Eppure dovremmo sapere che non è così.
Spesso purtroppo si confonde il liberismo brutale e il capitalismo finanziario con il fascismo.
Se si va a studiare la storia vera, non quella che l'ANPI ha autorizzato sui libri di scuola, si scopre subito una realtà totalmente diversa riguardo al ventennio "e dintorni", per non parlare della Repubblica Sociale.
E dato che ci sono voglio riferirmi anche a quella associazione maligna e fuorviante tra fascismo e nazismo, il cosiddetto nazi-fascismo. Fascismo e nazismo erano due realtà completamente diverse. Il contesto e certe "spinte" li hanno messi uno con l'altro. Ma considerarli simili è come considerare simili gli alleati di allora e l'Unione Sovietica perché combattevano dalla stessa parte.
fratetac
#80 fratetac 2017-08-17 20:46
..ah, giusto per completezza, il 25 aprile io ho "commemorato" i 72 anni di occupazione USA. Dopo 1 o 2 anni di occupazione tedesca ci hanno "liberati" per iniziare la loro occupazione. L'unico che ha avuto il coraggio di alzare un po' la testa con Sigonella è stato Craxi. Abbiamo visto come è finita...
Nomit
#81 Nomit 2017-08-17 21:23
@ fratetac

In questo caso credo che il termine fascismo sia corretto, perché si riferisce al fatto che esponenti della borghesia ricorrono alla violenza per fermare l'avanzata del socialismo. Fascismo e nazismo furono sostanzialmente questo.

Citazione:
L'unico che ha avuto il coraggio di alzare un po' la testa con Sigonella è stato Craxi. Abbiamo visto come è finita...
Ritengo più probabile l'ipotesi che tangentopoli sia avvenuta per liberarsi di una classe politica troppo keynesiana. Con Sigonella successe che Craxi si fece perdonare da Reagan con la concessione della base siciliana per l'aggressione alla Libia. Deve averlo fatto controvoglia, visto che sarebbe stato proprio lui ad avvertire Geddafi dell'attacco.
gino sighicelli
#82 gino sighicelli 2017-10-13 23:24
alcuni commenti sono particolarmente interessanti: #15 #67 #77

ma il più interessante è senz'altro il #41

complimenti all'autore del commento #41, io non me ne ero accorto

mi chiedo come mai nel sito che può pregiarsi del merito di aver analizzato lucidamente la fake 911, nessuno (a parte una non risposta) appaia ben disposto in relazione alla questione sollevata con il #41: possibilità/eventualità (a mio parere verosimile) che le foto nel post pubblicate appartengano ad un fake documento: la prima della sequenza di tre non pare poter andare molto d'accordo con le due successive

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO