Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Brexit l'avevo sentita, e anche Frexit, Nexit e Grexit. Ma Calexit no, questa non l'avevo mai sentita, e per uno che ha vissuto 20 anni in California la cosa è abbastanza sorprendente.

A quanto pare infatti alcuni californiani sono stufi di fare parte degli Stati Uniti, ed hanno lanciato un'iniziativa, chiamata Calexit, che ha tutti i crismi della legalità per arrivare al successo.

L'iniziativa della Calexit si basa sul fatto che la California non è proprio uno staterello qualunque, ma che si può tranquillamente paragonarla a vere e proprie nazioni del vecchio e nuovo continente.

Dal loro sito leggiamo: "La California è la sesta potenza economica del mondo, e come tale ha un'economia maggiore di quella della Francia, o una popolazione maggiore di quella della Polonia. Punto per punto, la California si confronta e può competere con intere nazioni, e non soltanto con gli altri 49 stati [degli Stati Uniti]. E' ora che la California prenda il suo posto nel mondo, pari fra le pari con altre nazioni. Noi crediamo in due verità fondamentali: (1) La California esercita un'influenza positiva sul resto del mondo e, (2) la California può fare del bene più come nazione indipendente che come semplice stato degli Stati Uniti."

Secondo il progetto dell'iniziativa, un primo voto nelle elezioni "midterm" del 2018 potrebbe aprire la strada per un vero e proprio referendum nazionale sulla Calexit, da tenersi nella primavera del 2019.

L'iniziativa è appoggiata su diversi punti fondamentali, alcuni dei quali sono decisamente interessanti. Eccone alcuni (traduciamo dal sito):

PACE E SICUREZZA - Il governo americano spende di più per gli armamenti di quanto non facciano tutte le nazioni più potenti messe insieme. In questo modo la California è obbligata a finanziare con le tasse questa massiccia spesa militare, mentre i californiani vengono mandati a combattere guerre che spesso fanno di più per perpetuare il terrorismo invece che combatterlo. L'unico motivo per cui i terroristi potrebbero volerci attaccare è perché siamo parte degli Stati Uniti, e quindi "colpevoli per associazione". Non essere più parte degli Stati Uniti rende la California un bersaglio meno probabile per i suoi nemici.

ELEZIONI E GOVERNO - I voti elettorali della California non sono mai riusciti ad influenzare una elezione presidenziale da dopo il 1876. Perché mai dovremmo partecipare ad elezioni nelle quali non abbiamo alcun ruolo nella scelta del presidente, e nelle quali ci vengono imposti 382 deputati e 98 senatori per i quali non possiamo votare?

REGOLAMENTI COMMERCIALI - Il governo americano mantiene dei regolamenti commerciali che penalizzano decisamente la California rispetto agli altri stati dell'Unione. In questo modo non saremo mai in grado di capitalizzare sulle opportunità di investimento e di mercato che sarebbero invece disponibili se fossimo una nazione indipendente

DEBITO E TASSE - A partire dal 1987, la California è obbligata a supportare gli altri Stati con una perdita di decine, e a volte anche di centinaia di miliardi di dollari, per ogni singolo anno fiscale. Come conseguenza di questo siamo spesso obbligati ad aumentare le nostre tasse interne, e a fare debiti con il futuro per colmare la differenza.

IMMIGRAZIONE - La California è il più diversificato tra gli Stati Uniti, e questa è una cosa di cui noi siamo molto orgogliosi. Questa diversità è un punto centrale della nostra cultura, ed è un elemento indispensabile della nostra economia. Come stato dell'Unione, noi siamo legati alle leggi sull'immigrazione scritte dagli altri 49 stati una trentina di anni fa. Solamente con l'indipendenza potremo decidere quali leggi sull'immigrazione siano più convenienti per noi e quali no, restando sempre fedeli ai nostri valori di fondo.

RISORSE NATURALI - Certi minerali e altre risorse naturali come carbone, petrolio e gas naturale vengono estratti in California dalle corporation private, al di sotto dei prezzi di mercato. Mentre ci rimane solo una piccola quota dei guadagni, spesso le nostre quote vengono trattenute dal governo centrale per poter pagare i propri debiti. In altre parole, il governo centrale ripaga i suoi debiti con le royalties delle risorse naturali prodotte in California. Noi vogliamo riprendere il controllo delle nostre risorse naturali, ed essere gli unici beneficiari di ciò che viene estratto dal nostro territorio

AMBIENTE - La California è leader mondiale sulle questioni ambientali. Purtroppo però, mentre altri stati continuano a discutere se il cambiamento climatico è reale oppure no, continueranno a rallentare i nostri sforzi per ridurre le emissioni di carbonio. Indipendenza significherà che la California potrà negoziare liberamente i trattati non solo per ridurre l'impatto umano sul clima ma anche per aiutare a costruire una sostenibilità globale delle risorse.

Nonostante la sua piena legalità, è difficile che questa iniziativa possa arrivare fino in fondo, perchè se la cosa diventasse seria interverrebero sicuramente delle "forze ostili" per cercare di impedirlo. Però una cosa bisogna dirla: fra Europa e Stati Uniti, quello attuale non è certo un momento felice per la famosa "elite globalista".

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

peonia
#1 peonia 2017-02-26 18:39
Stanno perdendo terreno e se il Mondo si sveglia,sprofonderanno..... so che faccio sorridere ma è così...az

Inoltre mi pare giustissima la richiesta, nonchè le motivazioni, almeno ad una prima lettura...
kayjaykayjay
#2 kayjaykayjay 2017-02-26 18:50
Non è proprio una novità, Paolo Barnard accennava alla Calexit già un mese fa.

paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1624
peonia
#3 peonia 2017-02-26 18:57
Barnard ha meno da fare di Massimo :-P
Redazione
#4 Redazione 2017-02-26 19:04
kayjaykayjay: Citazione:
Non è proprio una novità, Paolo Barnard accennava alla Calexit già un mese fa
Barnard ne accennava, appunto, con un trafiletto di due righe. Io ho dedicato due ore a tradurvi quello che c'è scritto sul loro sito. Se la cosa non ti va bene dimmelo, che la prossima volta mi risparmio la fatica.
Nomit
#5 Nomit 2017-02-26 19:20
Avevo capito che era una specie di ritorsione contro la vittoria di Trump. Non credo sia possibile una cosa del genere.

Spero di non rompere le palle, ma c'è un piccolo errore:

IMMIGRAZIONE [...] Com'è stato dell'Unione
peonia
#6 peonia 2017-02-26 19:26
Grazie Max! :-)
Anteater
#7 Anteater 2017-02-26 19:26
Se il debito pubblico è di 20.000.000.000.000$ (debito in tempo reale www.usdebtclock.org/ )
e la California ha il 12% di popolazione...erediterebbe un bel mattone ricattatorio...e rinegoziare dubito sia al ribasso o con medesime condizioni...Mah tutto è possibile...come primo sarebbe non riconoscere un debito già in mano a chi manipola...

Mah uscire entrare...sembra un peacemaker per regolare il dualismo...

Slobbysta

Mica c'erano gli "indiani" ?
Redazione
#8 Redazione 2017-02-26 19:40
NOMIT: Citazione:
Spero di non rompere le palle, ma c'è un piccolo errore:
Non solo non rompete le palle, ma PERFAVORE segnalatemi gli errori, dovunque li vediate.

(Ho corretto, grazie).
polaris
#9 polaris 2017-02-26 19:43
Mi sembra l'ennesima mossa volta a mettere i bastoni tra le ruote a Trump.
Sertes
#10 Sertes 2017-02-26 21:41
La California è la sede dell'industria propagandistica americana, non la lasceranno andare tanto facilmente.
Al massimo questa iniziativa consentirà alla California di rammentare la propria importanza e salire uno o due gradini nella scaletta degli interessi di chi comanda davvero
Michele Pirola
#11 Michele Pirola 2017-02-26 21:53
Citazione:
Stanno perdendo terreno e se il Mondo si sveglia,sprofonderanno..... so che faccio sorridere ma è così...az Inoltre mi pare giustissima la richiesta, nonchè le motivazioni, almeno ad una prima lettura...
Sarebbe un colpo durissimo sia per la California, sia per gli Usa, io mi auguro altamente che non diventino indipendenti
stacchio
#12 stacchio 2017-02-26 23:04
Citazione:
La California è la sede dell'industria propagandistica americana, non la lasceranno andare tanto facilmente.
Può sempre lavorare in outsourcing...
Fabrizio70
#13 Fabrizio70 2017-02-26 23:11
Se la proposta è seria è un favore a Trump , l'ultima volta che qualche stato ha deciso di uscire dall'unione....

Maksi
#14 Maksi 2017-02-27 11:35
Haha, mi piace questo sabotaggio interno agli USA. Mi piace anche perché sono gli idioti liberals a darci una mano :-)
Se la California se ne andasse (a fanculo), sarebbe un pezzo di Judea particolarmente importante che abbandona gli USA. Non aspettiamo altro cari microcefali.
Poi vorrei vederli sprofondare nei loro Valori, magari accogliendo tutti gli immigrati respinti da Trump :perculante:
Magari così Trump si sbarazza pure delle insulse masse progressiste che vorrebbero vivere nell'Eden liberale. Si trasferiscono tutti lì (California): immigrati e radical chic ammassati insieme - un sogno erotico :-D
Redazione
#15 Redazione 2017-02-27 12:40
MAKSI: Citazione:
Haha, mi piace questo sabotaggio interno agli USA. Mi piace anche perché sono gli idioti liberals a darci una mano
Infatti, secondo me hanno fatto un gran pasticcio trasversale, dal punto di vista ideologico, che non li porterà da nessuna parte. Non puoi mescolare i (presunti) valori progressisti con il confederativismo.
Maksi
#16 Maksi 2017-02-27 13:23
Sul versante europeo c'è la Catalonia che vorrebbe la secessione da Madrid, per agganciarsi direttamente a Bruxelles. Coerenza al limite della schizofrenia. Questi coglioni sono pure scesi in piazza per 'chiedere' immigrati (è una mossa politica contro Madrid). Il loro indipendentismo è di natura puramente finanziaria e venderebbero la loro stessa identità per pagare meno tasse (chi l'ha detto poi?). Questi non sono anti-globalisti, ma anti-identitari, che seguono un certo pensiero di framnentazione etnica dello spazio europeo, esposto dal famigerato Kalergi.

Il bis-pensiero è molto presente nell'area progressista. Sono l'espressione orwelliana per antonomasia.
Escape2013
#17 Escape2013 2017-02-27 13:44
Intanto grazie a Massimo, senza di lui TANTE cosette mi resterebbero ignote.

Che dire?

Se i peggiori avessero l'intelligente umiltà di adattarsi ai migliori, e non pretendessero assurdamente il contrario, le pulsioni separatiste non esisterebbero.

E all'orizzonte s'intravvede il Leone Veneto svolazzare da solo....
Michele Pirola
#18 Michele Pirola 2017-02-27 15:14
Citazione:
Intanto grazie a Massimo, senza di lui TANTE cosette mi resterebbero ignote.
Parole sante! Senza di lui io non crederei a tante cose, ma siccome c'è lui che mi mostra le prove io ci credo
LICIO
#19 LICIO 2017-02-27 16:04
O T
QUESTO SUCCEDE QUANDO SU ANSA DICI QUALCOSA CHE DA FASTIDIO AL MAINSTREAM
Ti hanno bloccato temporaneamente
Ok
Anteater
#20 Anteater 2017-02-27 16:21
RedazioneCitazione:
Non puoi mescolare i (presunti) valori progressisti con il confederativismo.
...e perché mai simile sortita?... quando non è per forza così...un esempio?

it.m.wikipedia.org/.../...
it.m.wikipedia.org/wiki/Referendum_sull'indipendenza_della_Catalogna_del_2014

È triste riassumere parlando di valori progressisti e limitarsi a scartar il pacchetto completo...I liberali inizio secolo scorso erano altra cosa da adesso...
Il popolo quando è distratto e felice non ha bisogno di un'uniforme...quando è disperato nella sua identità esser riconosciuto come SA e mettere ordine ad esempio potrebbe gratificare...poi si sa la SStoria...

Slobbysta
Piero68
#21 Piero68 2017-02-27 16:38
Finalmente l'antiglobalizzazione si sta facendo strada nelle menti della popolazione. Non più un fatto ristretto ad un gruppo di esagitati (leggi NO-GLOBAL) ma una tematica concreta che si allarga a macchia d'olio.

Questo perchè - fortunatamente - la natura dell'uomo (o istinto di conservazione) è come la natura del nostro pianeta: prima o poi trova sempre la strada per prevalere sulle storture.

Hanno pensato che si potesse globalizzare tutto: il mercato, la moneta, la politica ecc. Ma quello di cui non hanno tenuto conto è che non si possono globalizzare le probematiche, le necessità e/o il sentire comune di popoli che sono diversi tra loro a seconda di latitudine, continente, reddito, razza, religione e di tutto ciò che ha a che fare col vissuto quotidiano di un gruppo di persone. Sia che siano le poche migliaia di un paesino sia gli svariati milioni di una nazione intera.

E secondo me sarà proprio questo a distruggere la globalizzazione da qui ad uno, due lustri.
horselover
#22 horselover 2017-02-27 17:42
fino a poco tempo fa l'immigrazione era gradita e favorita mentre si ostacolava in tutti i modi l'emigrazione. gli stati uniti sono fatti quasi interamente da immigrati, i leghisti nostrani sono discendenti di immigrati come anche i "puri ariani" ora vogliono chiudere le porte perchè sono egoisti oltre che stupidi
Nick_85
#23 Nick_85 2017-02-27 17:43
Citazione:
DEBITO E TASSE - A partire dal 1987, la California è obbligata a supportare gli altri Stati con una perdita di decine, e a volte anche di centinaia di miliardi di dollari, per ogni singolo anno fiscale. Come conseguenza di questo siamo spesso obbligati ad aumentare le nostre tasse interne, e a fare debiti con il futuro per colmare la differenza.
E poi qua in Europa si vogliono fare gli Stati Uniti D'Europa :hammer: :pint:
redribbon
#24 redribbon 2017-02-28 03:09
Citazione:
E poi qua in Europa si vogliono fare gli Stati Uniti D'Europa


Pure io ho pensato che mentre qualche idiota vorrebbe fare gli Stati Uniti d'Europa,
non considerando le profonde differenze culturali ed etniche degli europei che devono essere rispecchiate in Stati differenti, la California vorrebbe separarsi!

Citazione:
E' in arrivo la Calexit?
In realtà la California non può andare da nessuna parte senza SOVRANITà monetaria,
dovrebbe dotarsi di una zecca propria e di una nuova moneta,
altrimenti in un paio di decenni rischierebbe di fare la fine dell'Italia, strozzata dai privati, e costretta a chiedere 2 euro con sms per i terremotati, o a fare collette pubbliche per le scuole,
dal momento che lo Stato non può più emettere moneta a piacimento,
ad esempio per le calamità naturali, come ha fatto nel '76 col terremoto del Friuli quando si stima che stanziò una ventina di miliardi di euro,
www.retemmt.it/.../
ma ha abdicato alla sua funzione principale per volere degli squali privati,
e lascia il popolo in un odioso e perenne stato di carenza.

Quindi penso che le minacce della California siano solo un modo per rinegoziare alcune questioni col governo federale, ma non facciano sul serio, a meno appunto di volersi dotare della "stampante magica",
senza considerare le truppe che Washington le manderebbe contro prima di accettare una separazione.
afabbri73
#25 afabbri73 2017-02-28 06:01
Grande Louis! :D

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO