Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

La EFPIA (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations) è una associazione delle industrie farmaceutiche che incoraggia i propri affiliati alla trasparenza. Per ottemperare alle sue richieste, la Glaxo-Smith-Kline ha reso pubblici, fra le altre cose, anche gli elenchi dei medici italiani che nel 2015 hanno ricevuto finanziamenti dalla GSK. Questi finanziamenti appaiono sotto la voce generica di "consulenze", senza alcuna informazione specifica. Il totale elargito dalla GSK ai nostri medici nel 2015 supera gli 11 milioni di euro. Chissà a cosa servono tutti questi soldi?

Ecco il rendiconto completo di tutti i nominativi, scaricabile direttamente dal sito della GSK.

Chissà se fra i medici elencati c'è anche il vostro pediatra di fiducia? (I nominativi sono in ordine alfabetico, prima il nome e poi il cognome).

Fonte Marcello Pamio Facebook

.

 

 

Aggiungi Commento   

david
#1 david 2017-10-11 20:33
Un simpaticissimo ordine alfabetico!
aledjango
#2 aledjango 2017-10-11 20:50
Molto interessante!
aledjango
#3 aledjango 2017-10-11 21:06
Quelli che conosco io non ci sono... gli è andata bene! Altrimenti domani sarei andato a fare quattro chiacchiere.....
peonia
#4 peonia 2017-10-11 21:11
Notavo che a Roma sono stranamente meno di altrove...
aledjango
#5 aledjango 2017-10-11 21:14
Ah! Questo non l'ho approfondito.... Vado subito a vedere Torino....
f_z
#6 f_z 2017-10-11 21:43
Forse c'e' un errore nell'articolo riguardo il totale.
Alla fine del documento il "totale complessivo" dichiarato e' poco piu' di 11 milioni, non 25 come dice l'articolo.

Ho dato una occhiata sommaria e ho visto che c'e' uno di questi medici che ha ricevuto circa 43 mila in un anno, altri con numeri in doppia cifra. :-o
ByB
#7 ByB 2017-10-11 23:18
Rolly
#8 Rolly 2017-10-12 00:34
Citazione:
#6 f_z
Ho dato una occhiata sommaria e ho visto che c'e' uno di questi medici che ha ricevuto circa 43 mila in un anno, altri con numeri in doppia cifra.
Ce n'è uno che ha preso per le "consulenze" €53.500; cercate il suo curriculum... è anche un esperto del ministero della sanità.

Quello che mi fa - scusate se lo dico - ghignare son quei poveracci che hanno preso €80-€90... Dico... Vi sei fatto pagare un pranzo? Un viaggio in treno? L'iscrizione ad un congresso di serie B? (quelli "grossi" costano molto di più). In pratica vi "sputtanate" per due spiccioli? Poracci...

Per €80 fareste solo che più bella figura ad evitare, e magari iscrivervi alla associazione "No grazie pago io"
veritassaphinho
#9 veritassaphinho 2017-10-12 01:37
Non è' l' associazione di categoria a chiedere la trasparenza , ma una legge europea del 2016 che dava la redicontazione a partire dal 1.1.2015 ( quella pubblica nei siti delle aziende paesi EU e ALS) e quella dettagliata depositata presso il dipartimento europeo che si trova in Germania che è' accessibile alla giustizia, fisco, polizia tributaria, polizie criminali o polizie varie di 33 paesi aderenti , oltre gli altri 14 del trattato di libero scambio che come la banca dati Shengen (SIS) sono efficienti ed utili per combattere gli abusi e le violazioni. La maggior parte di frodi, reati fiscali, corruzione etc, vengono scoperti grazie a questo strumento. Comunque la notizia l' aveva data Peonia, che mai nessuno ringrazia per essere un topo di biblioteca sempre alla ricerca di notizie

OrtVonAllen
#10 OrtVonAllen 2017-10-12 05:45
Prevenire è meglio che curare

Futuri medici e "indignati"
a caccia dei trucchi di Big PharmaTre giorni di seminario autofinanziato per distinguersi dai costosi appuntamenti pagati dalle aziende. Al centro dei lavori le pressioni dell'industria, i conflitti di interesse nella pratica medica...
repubblica.it/.../...

UNIVERSITA' ha legami con BIG PHARMA
www.mednat.org/universita_big_pharma.htm
Adonis
#11 Adonis 2017-10-12 07:17
Amici miei guardate che il fenomeno del “comparaggio” è sempre esistito, è una vecchia forma di corruzione che ora appare oggi più chiara e visibile perché c’è internet e le informazioni viaggiano in tempo reale. L’elenco proposto raccoglie solo una minima parte di medici che sono asserviti alla Glaxo-Smith-Kline e da questa prendono bei soldini. Altre multinazionali farmaceutiche offrono viaggi, convegni in luoghi guarda caso appetibili a livello turistico…una volta facevano anche omaggio di orologi di pregio, arredi per studio, strumenti medicali e così via. Questa cosa ve la do per certa perché mio padre è stato una vita in mezzo a farmaci, medici e affini e tuttora, a 90 anni, prova ancora quello schifo che lo ha accompagnato durante tutto il suo iter lavorativo (e’ stato un collaboratore scientifico – leggi propagandista - di una casa farmaceutica). Un lavoro svolto sempre malvolentieri e con la nausea addosso proprio perché viveva di persona questa sorta di corruzione che infesta gran parte della classe medica italiana. Resta comunque il problema che tutti noi siamo in mano a gente corrotta, che prescrive farmaci più per compiacere il sensale di turno che non per prendersi cura della salute altrui.
Redazione
#12 Redazione 2017-10-12 08:33
Sorry Peonia, non avevo visto il tuo link. A me l'informazione è arrivata da Marcello Pamio. Mentre la cifra di 25 milioni l'ho presa qui:

disquisendo.wordpress.com/.../...

(Ho corretto l'articolo).
peonia
#13 peonia 2017-10-12 10:28
Prego Massimo, grazie Veritassiphinho, capita spesso :-P :-D

non ci facco caso..
peonia
#14 peonia 2017-10-12 10:29
Questo è forse più importante di quanto io abbia capito...

Nitpicker
#15 Nitpicker 2017-10-12 10:31
A me è saltato all'occhio ad esempio come uno dei superpaladini delle vaccinazioni di massa obbligatorie, Fabrizio Pregliasco, abbia ricevuto da Glaxo quasi 2.800 euro di cui quasi 2.400 per una "consulenza" e il resto spese logistiche. Tutto legale, per carità, ma io trovo la cosa comunque inopportuna e fastidiosa.
DanieleSpace
#16 DanieleSpace 2017-10-12 11:30
Grazie Peonia sei un mito !

Questa naturalmente è solo la lista GSK, ora attendiamo quella di Merck, Novartis, Pfizer.... :idea: :-D
jena130
#17 jena130 2017-10-12 12:21
Mi pare di notare che quelli in doppia cifra siano prevalentemente professori universitari.

A volte mi trovo a discutere con persone il cui pensiero sostanzialmente è questo: "se tutti gli specialisti di quel campo fanno in quella maniera ci sarà pure una ragione...".
Ci sarebbe da sbattergli in faccia centinaia di documenti come questi, e spiegargli che se le nuove leve in ambiente accademico "imparano" dagli anziani, e gli anziani sono a busta paga, la ragione per cui tutti seguono la stessa corrente è bella che spiegata.
veritassaphinho
#18 veritassaphinho 2017-10-12 12:58
Vediamo come vengono spesi questi soldi , oltre 500 milioni di euro in EU/ALS . Glaxo mette a disposizione meno di un cinquantesimo del totale annuo


Fonte :FSA dipartimento europeo regolamentazione parmaceutica

La parte più rilevante in ricerca perciò collegato al commento 17 e la sua considerazione
Una parte in formazione specialistica e borse di studio
Una altra parte in sostegno, sussidi ad eventi , perciò anche per le cifre irrisorie può essere che siano soldi anche per patrocini , per esempio un medico che chiede ad una azienda di sponsorizzare una partita di calcio pulcini del suo paese per stampare i Flyers per esempio, o che chiedesse lo sponsor alla banca per un concerto sarebbe la stessa cosa e funzionamento .

Il comparaggio non c'entra nulla, visto che la lista dettagliata farebbe scoprire subito gli abusi di aggiramento.

La fonte al #12 , caro Massimo sembra leggermente ambigua, si mette che i 25 milioni sarebbero il conteggio di un biennio e pone pure i links, ma alla fine mette la lista di medici che non compaiono, a quanto ne so Montanari è' uno scrittore ed un farmacista, ne un medico praticante e neppure gestisce ricerche visto che i finanziamenti li riceve la moglie al limite o la società di cui lui è' presidente. Mentre i nomi di due dei 3 assistenti della signora gatti ci sono, che può darsi che facciano altre attività o ricerche in proprio, essere curiosi non è' un conflitto di interessi. Non è' una fake news, ma si tratta di una news ambigua parzialmente che chissà cosa vorrebbe dire se non ricevono soldi in ricerca o altro dei medici radiati dall' albo o altre figure che non c'entrano . Come in tutte le cose uno manda una candidatura , allega una richiesta o il suo progetto, non danno finanziamenti a pioggia
Nitpicker
#19 Nitpicker 2017-10-12 14:19
Comunque si tratta di una finta trasparenza. Infatti il medico ha facoltà di non dare il permesso di pubblicazione e l'az farmaceutica butta le spese sostenute in un calderone chiamato in gergo "trasferimenti di valore aggregati". Può essere che quelle dichiarate nominalmente siano solo le briciole....
DaemonZC
#20 DaemonZC 2017-10-12 17:40
Stupendo ahahahaah

Ma le avete viste le Università quanto prendono? Le aziende ULSS, le Onlus!, le fondazioni ahahah

roba di 30.000 40.000 e 60 mila euro l'anno. E parliamo solo della Glaxo. Cioè le università di medicina e tutto l'apparato medico si regge sui finanziamenti di coloro che producono farmaci.

Ma come al solito in Italia l'unico conflitto di interessi che riusciamo a comprendere è quello di Berlusconi, e che oggi non c'è più, tutti gli altri sono santi.
fefochip
#21 fefochip 2017-10-12 17:48
#19 Nitpicker
Citazione:
Comunque si tratta di una finta trasparenza. Infatti il medico ha facoltà di non dare il permesso di pubblicazione e l'az farmaceutica butta le spese sostenute in un calderone chiamato in gergo "trasferimenti di valore aggregati". Può essere che quelle dichiarate nominalmente siano solo le briciole....
molto interessante.....se è come dici saranno sicuramente solo briciole
hai link a corroborare le tue parole?
DaemonZC
#22 DaemonZC 2017-10-12 17:55
Scusate mi sto scompisciando dalle risate,

guardate SIC Sanità in Cifre Srl (società di sondaggi medici) quanto prende: 376 980 euro (quasi mezzo milione di euro ciccibelli)

indovinate un pò cosa ne pensano sui vaccini per senior :D

118 000 euro all'Università di Genova, et voilà, ecco cosa ne pensa l'ateneo ligure dei vaccini unige.it/newsletter_uff/articoli/n64_art1.shtml

Conflitto di interessi? naaaa, sei un brutale hater :)

141 690 euro alla Società Italiana di Neonatologia poi, evvai
Scott La Frouche
#23 Scott La Frouche 2017-10-12 21:32
Sono quasi tutti urologi e pneumologi.......
probabilmente hanno partecipato a qualche congresso o viaggio a spese della Glaxo e sono stati inseriti in questa lista.
i prof universitari si fanno sponsorizzare i loro studi e\o convegni.
e' una situazione vantaggiosa sia per i medici che per l'azienda farmaceutica ed è legale!
Questo lo fanno tutte le aziende farmaceutiche comprese quelle omeopatiche o quelle di integratori multivitaminici !
hvsky
#24 hvsky 2017-10-12 22:36
PHARMA-CIA
angelo88
#25 angelo88 2017-10-13 00:42
Complimenti, una bella lista di proscrizione pronta per essere data in pasto al linciaggio dei perfetti ignoranti.
Django della mutua! :perculante:
Nitpicker
#26 Nitpicker 2017-10-13 08:06
#21 fefochip

devi scorrere il file della glaxo fino in fondo. lì trovi due diciture: trasferimenti di valore non rendicontati in forma individuale nominativa e rendicontazione aggregata per ricerca e sviluppo. non è dato sapere come sono stati spesi questi soldi.
Nitpicker
#27 Nitpicker 2017-10-13 08:12
qui il file relativo ai trasferimenti di valore del 2016:

efpiadisclosurecode.gsk.com/.../
Nitpicker
#28 Nitpicker 2017-10-13 08:20
Nitpicker
#29 Nitpicker 2017-10-13 08:22
chiedo venia, errore mio, questo è quello della merck:

public-disclosure.msd.com/.../...
fefochip
#30 fefochip 2017-10-13 09:59
#26 Nitpicker
grazie non ci avevo fatto caso.
comunque si vendono l'anima pe du spicci
ByB
#31 ByB 2017-10-13 11:34
poi c'è Burioni:
youtu.be/ZLN38jEWes0
illupodeicieli
#32 illupodeicieli 2017-10-14 13:31
Volevo commentare appena letto ,ma lo faccio oggi: sarei curioso di sapere se ,quanto è stato fatto da Glaxo con i pediatri, viene fatto dalla stessa o da altre multinazionali del farmaco con i veterinari. Le lobby so che arrivano dovunque, dai libri di testo alle auto che un ente deve acquistare, però almeno hai qualche informazione in più.

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO