Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Vaccini e bambini: che fare?

Di più
18/05/2017 15:09 - 18/05/2017 17:10 #9471 da Marauder
Marauder RE: Vaccini e bambini: che fare?
Imbarazzati pure, non ti preoccupare.

Avevo letto il tuo post, ma speravo che il dubbio ti passasse da solo rileggendo la frase. È imbarazzante spiegarti che "ammesso e non concesso che" è l'inizio di un ragionamento per assurdo.

L'ammesso e non concesso é relativo ad uno specifico rapporto di causa/effetto che é vaccinazione(causa)/autismo(effetto), non ad uno qualunque a piacere.
E la Glaxo é accusata di aver occultato il "rapporto di causa/effetto (sempre relativo a vaccinazione(causa)/autismo(effetto))", perché quello c'é scritto nel documento.

Comunque, visto che definisci ASSURDO il tuo stesso ragionamento allora va bene, la pensiamo uguale, quello che hai scritto é una cagata pazzesca.
Senza alcun imbarazzo :-)

You'll not see this coming.
Ultima modifica: 18/05/2017 17:10 da Marauder.

Di più
18/05/2017 15:13 - 18/05/2017 23:34 #9472 da ahmbar
ahmbar RE: Vaccini e bambini: che fare?

Ok afferrato. Qui tutti siete più o meno contro i vaccini ma ognuno a modo suo. Niente anti-vax. Anche complottista è una parolaccia vietata, immagino.


Proprio non riesci a evitare di appiccicare etichette ai tuoi interlocutori, vedo...

Complottista, per rispondere alla tua ultima frase, e' un termine con significato denigratorio coniato dal piccolo (ma proprio piccolo...) uomo di nome paolo e di cognome attivissimo, fatto con l'intento di sminuire (e screditare, ovviamente) il lavoro di chi si pone domande su svariati temi

Se vuoi chiamare cosi' i frequentatori del sito con l'intento di accomunarli ai reali psicopatici che credono (loro si) a qualunque sciocchezza provenga da fonti non "ufficiali", direi proprio che il termine e' denigratorio

Personalmente sono orgoglioso di sentirmi definito tale da una caricatura di essere umano come lui, ma se tu lo usi come filtro per valutare cio' che ti dice il tuo interlocutore o cio' che leggi qui sopra, piu' che una parolaccia direi che esplica un TUO preconcetto
E non ti pone certo in buona luce

Quindi è tutta qui la storia: i vaccinisti sono materialisti e insensibili, voi anti-vax siete migliori, siete umani e sensibili, perchè date ai genitori la risposta che cercano, un capro espiatorio, un nemico verso il quale sfogare rabbia e frustrazione. E non vi chiedete nemmeno se quella risposta possa essere sbagliata e provocare più danni che vantaggi, perchè dovreste abbandonare la presunzione di essere migliori.


Se tu leggessi davvero i commenti, ti renderesti conto di quanto sia sbagliata quella tua affermazione che ho evidenziato

E' esattamente il contrario, NOI ( so per certo di parlare a nome di molti altri che scrivono qui, perche' abbiamo seguito lo stesso percorso di conoscenza) ce lo siamo chiesti, eccome

Ed e' proprio dopo aver letto tanto sull'argomento che ci siamo accorti che sta succedendo esattamente il contrario di quanto propagandato: e' chi e' favorevole alle vaccinazioni ed al loro incremento continuo che non si pone la domanda rischi/benefici

Non conosco la tua eta', ma hanno trasformato le piu' salutari forme naturali di potenziamento del sistema immunitario (le malattie infantili), che MAI erano state un pericolo per la salute (se non per casi singoli) per tutta la mia infanzia, giovinezza e maturita', in nemici mortali che vanno combattuti con ogni mezzo

E per combattere questo "nemico", per pure ragioni economiche, hanno deciso di inoculare non solo QUEL vaccino, ma di accorparlo prima ad altri 2, ed oggi ad altri 5, alcuni certamente totalmente inutili per un infante

E questa operazione sicuramente invasiva dell'organismo di un neonato e' stata applicata malgrado
-Non risultano documentazioni di studi a breve, medio e (tantomeno) lungo termine sulle interazioni di cosi' diversi e simultanei vaccini nel corpo umano,
- non esistono studi di comparazione fra salute di vaccinati e non, (se facesssero tali studi il castello crollerebbe all'istante)
-non esistono studi a breve, medio ne' (tantomeno) lungo termine sulla cosiddetta "immunita' di gregge", scusa ufficiale per aumentare il numero di vaccinati
- nella sola America sono stati documentati migliaia di casi ogni anno (in aumento) di reazioni immediate gravi all'inoculazione, (i dati italiani di reazioni avverse non vengono raccolti, per trovarne alcuni sono diventato matto)
- etc. etc. etc.

Noi la tua domanda ce la siamo posta, tu sei sicuro di averci riflettuto davvero?
Ultima modifica: 18/05/2017 23:34 da ahmbar.
Ringraziano per il messaggio: Al2012

Di più
19/05/2017 10:15 - 19/05/2017 10:18 #9486 da Al2012
Al2012 RE: Vaccini e bambini: che fare?
Che fare prima di decidere se vaccinare o no il proprio figlio?

Il capire che questa decisione è una prerogativa del genitore è già un passo avanti, è sintomo dell’uscita da un automatismo indotto.
Molti genitori non si pongono dubbi, fanno quello che altri dicono che va fatto.

Questo è sicuramente molto meno impegnativo, niente da studiare o leggere, niente da capire, devi fare solo quello che ti dicono di fare.
Non hai oneri di responsabilità di una scelta, almeno così è quello ti sembra, ma se per un momento ti chiedessi per quale motivo devo firmare il consenso informato?
Informato di che cosa?

A questo punto il genitore deve chiedersi se realmente ha ricevuto una sufficiente informazione su quello che è un atto farmacologico rilevante, chiedersi se le precauzioni e analisi individuali sono sufficiente e soddisfacenti.
Iniettare un liquido che contiene diversi virus (e non si sa bene che cosa altro) con una iniezione intramuscolare in un neonato di 3 mesi è un atto farmacologico non privo di rischi , che può essere devastante nell’immediato, dare reazioni avverse che si manifestano durante la crescita.

Il fatto che diversi vaccini vengano ritirati dopo la commercializzazione, e dopo che ci si è resi conto che davano problemi, dimostra che prima della commercializzazione non sono stai fatti esami e controlli approfonditi, dimostra che la sperimentazione viene fatta con la commercializzazione e distribuzione del prodotto, dimostra che, inconsapevolmente, le cavie dei test siamo noi e i bambini.
Ironia della sorte (per non dire la presa per il culo) è che per fare questi test le multinazionali vengono pagate dallo stato, ma non solo, nel caso, non semplice, di riconoscimento di danno causato da vaccino, il risarcimento viene pagato dallo stato.
Ultima modifica: 19/05/2017 10:18 da Al2012.

Di più
19/05/2017 10:53 #9488 da Spiderman
Spiderman RE: Vaccini e bambini: che fare?

Al2012 ha scritto: Che fare prima di decidere se vaccinare o no il proprio figlio?


Non hai oneri di responsabilità di una scelta, almeno così è quello ti sembra, ma se per un momento ti chiedessi per quale motivo devo firmare il consenso informato?
Informato di che cosa?


Presentarsi con questo modulo e mettere il Dottore difronte alle proprie responsabilità, informare di essere informati. Link

Qua invece i dati delle analisi di Montanari Link

Qua le analisi di un laboratorio Tedesco Link

Di più
19/05/2017 12:13 - 19/05/2017 12:20 #9489 da Human
Human RE: Vaccini e bambini: che fare?
Vedo che il mio ultimo post è stato bellamente ignorato. Solo una svista?

Al2012 ha scritto: Iniettare un liquido che contiene diversi virus (e non si sa bene che cosa altro) con una iniezione intramuscolare in un neonato di 3 mesi è un atto farmacologico non privo di rischi , che può essere devastante nell’immediato, dare reazioni avverse che si manifestano durante la crescita.

Non vaccinare un bambino è un atto non privo di rischi , che può essere devastante nell’immediato, avere effetti avversi che si manifestano durante la crescita.
E il rischio è sia per il bambino che per la comunità.
Ultima modifica: 19/05/2017 12:20 da Human.

Di più
19/05/2017 12:26 - 19/05/2017 12:26 #9490 da Sertes
Sertes RE: Vaccini e bambini: che fare?

Human ha scritto: Vedo che il mio ultimo post è stato bellamente ignorato. Solo una svista?

Per me una scelta: non spreco altro tempo con chi insite più volte a provocare.
Bye!
Ultima modifica: 19/05/2017 12:26 da Sertes.

Di più
19/05/2017 13:20 #9491 da Pavillion
Pavillion RE: Vaccini e bambini: che fare?
Vaccini e bambini: che fare?
Human 19/05/2017 12:13 - 19/05/2017 12:20 #9489
Vedo che il mio ultimo post è stato bellamente ignorato. Solo una svista?


°
Credo che ti abbia risposto colui che hai bellamente ignorato: Ahmbar.
Ne riporto un taglio: Se tu leggessi davvero i commenti, ti renderesti conto di quanto sia sbagliata quella tua affermazione che ho evidenziato

Di più
19/05/2017 14:41 - 19/05/2017 15:15 #9493 da ahmbar
ahmbar RE: Vaccini e bambini: che fare?

Human ha scritto: Vedo che il mio ultimo post è stato bellamente ignorato. Solo una svist?


Vedo che il mio commento sul fatto che i post altrui non li leggi e/o comprendi era azzeccato

Non solo non ti ho ignorato (a differenza tua con me), ma ti ho spiegato perche' la tua posizione e' sbagliata sia nel pensare che anche in questo sito ci si comporti da tifosi e non da persone che nel supporre che si sia arrivati a conclusioni diametralmente opposte a quelle che tu pensi corrette non certo per presunzione, ma solo dopo aver studiato a fondo il problema

E mi permetto di aggiungere un'altra cosa al riguardo: sono le conclusioni a cui arriva chiunque si sia liberato dalla paura indotta artificialmente da chi della salute generale se ne frega assolutamente, (purche' il portafoglio si gonfi, naturalmente)

Mi auguro che i tuoi scritti (e le tue...dimenticanze di lettura/comprensione di quelli altrui) abbiano solo questa origine


Il fatto che diversi vaccini vengano ritirati dopo la commercializzazione, e dopo che ci si è resi conto che davano problemi, dimostra che prima della commercializzazione non sono stai fatti esami e controlli approfonditi, dimostra che la sperimentazione viene fatta con la commercializzazione e distribuzione del prodotto,


Hai letto questo commento di Al2012?
Esiste, secondo te, un motivo un che non sia prettamente economico e di totale disinteresse agli eventuali problemi che questi farmaci causano a migliaia di bambini che renda giustificabile un simile modus-operandi?
E se esiste, giustifica la clamorosa mancanza di studi scientifici sulle reazioni avverse che i vaccini scatenano?

Come ti ho gia' chiesto, chi e' davvero che ha mostrato disinteresse nel rapporto rischi/benefici?


Edit
E tutto questo partendo dal presupposto che le vaccinazioni abbiano davvero un effetto di protezione, cosa che piu' approfondisco l'argomento e meno credo vero
Ultima modifica: 19/05/2017 15:15 da ahmbar.

Di più
19/05/2017 15:27 #9494 da Plinio
Plinio RE: Vaccini e bambini: che fare?

Di più
19/05/2017 15:35 #9495 da Al2012
Al2012 RE: Vaccini e bambini: che fare?
Legge 210/92
INDENNIZZO A FAVORE DEI SOGGETTI DANNEGGIATI DA COMPLICANZE DI TIPO IRREVERSIBILE A CAUSA DI VACCINAZIONI OBBLIGATORIE, TRASFUSIONI
www.salute.gov.it/imgs/C_17_normativa_1556_allegato.pdf

ARTICOLO 7
1. Ai fini della prevenzione delle complicanze causate da vaccinazioni, le unità sanitarie locali predispongono e attuano, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, progetti di informazione rivolti alla popolazione e in particolare ai donatori e ai soggetti riceventi materiali biologici umani, alle persone da vaccinare e alle persone a contatto.

2. I progetti di cui al comma 1 assicurano una corretta informazione sull'uso dei vaccini, sui possibili rischi e complicanze, sui metodi di prevenzione e sono prioritariamente rivolti ai genitori, alle scuole ed alle comunità in genere.

3. Le regioni, attraverso le unità sanitarie locali, curano la raccolta dei dati conoscitivi sulle complicanze da vaccino, anche al fine di adeguare a tali dati i progetti di informazione e i metodi di prevenzione.


C’è una legge di uno stato democratico (Italia) che assicura ai genitori una corretta informazione sui possibili rischi e complicazioni dei vaccini, dopo di che c’è una legge che in sostanza dice che se vuoi fare iscrivere i tuoi figli a scuola devi fare i vaccini!!

E per andare a catechismo? Per andare al cinema? Per salire su un autobus?
Ma i portatori di virus sono solo i bambini?

Qualcuno mi aiuta a trovare una logica in questo?

Per mia fortuna mi ha aiutato l’onorevole Burtone (PD), che ispirato dalla stessa Corte costituzionale che considera i danneggiati dalla somministrazione di vaccini «come coloro che vanno in guerra e sacrificano la loro vita per il bene della popolazione» , aveva fatto una proposta di legge di cui all’art 1 comma afferma:

“1. La Repubblica dichiara il giorno 29 ottobre «Giornata in ricordo delle persone decedute o rese disabili a causa di vaccinazioni», al fine di onorare la memoria di quanti hanno contribuito, con il loro sacrificio, a tutelare il diritto alla salute dell’intera collettività.”

Ecco!! Cosa mi era sfuggito, siamo in GUERRA!!
Del resto tutti i genitori che hanno figli che partono per la guerra sanno che il loro caro può essere tra le vittime.
Un eroe che sacrifica la vita per il bene e l’integrità della nazione (W L’ITALIA). (Qualcuno potrebbe obbiettare e dire - Cazzo! A solo tre mesi di vita, e già gli facciamo fare la guerra!! -

Tutto questo sacrificio per la collettività per una ipotesi che è smentita da l’analisi dei dati disponibili in merito al diffondersi delle malattie infettive anche in popolazioni con copertura vaccinale superiore al 95%.

Una cosa è certa: il gregge c’è! E ci sono anche i cani pastori che lo conducono!

Nel caso delle infezioni di morbillo sarebbe interessante analizzare il ceppo del virus che causa il contagio, non è da escludere che sia lo stesso del vaccino, ma questo non si deve neanche pensare.

°°°

Copio/incollo la proposta di legge perché … merita di essere letta e riletta.

PROPOSTA DI LEGGE
www.camera.it/_dati/leg17/lavori/stampati/pdf/17PDL0008020.pdf

PROPOSTA DI LEGGE
D’iniziativa del deputato BURTONE

Istituzione della Giornata in ricordo delle persone decedute o rese disabili a causa di vaccinazioni

Presentata il 21 maggio 2013

ONOREVOLI COLLEGHI! —

Con la legge 25 febbraio 1992, n. 210, il Parlamento ha ritenuto di dover riconoscere un indennizzo a coloro che, a causa della somministrazione di vaccinazioni obbligatorie, hanno perso la vita o sono rimasti lesi in modo irreversibile e permanente.

Con la successiva legge 29 ottobre 2005, n. 229, il Parlamento ha inteso riconoscere un ulteriore indennizzo a coloro che, sacrificando la loro vita, hanno contribuito alla tutela della salute pubblica.
Non dimentichiamo, infatti, che queste vittime sono state o sono nella maggior parte dei casi bambini, «usati legittimamente» per preservare la salute della collettività.

Sono vittime le cui famiglie sono state tenute all’oscuro del rischio reale in cui i loro cari sarebbero incorsi.
Sono cittadini ai quali il diritto ad avere una vita normale è stato negato per tutelare il bene supremo della salute.
Ricordiamoci, inoltre, che se i danneggiati dalla somministrazione di vaccini si trovano in questa situazione la colpa è da ricercare in chi ha compiuto una valutazione degli interessi collettivi al limite di quelle che sono state denominate le «scelte tragiche del diritto».
Essi sono stati le vittime preventivabili in astratto di tali scelte, perché statisticamente rilevato.

La stessa Corte costituzionale ha considerato i danneggiati dalla somministrazione di vaccini «come coloro che vanno in guerra e sacrificano la loro vita per il bene della popolazione».

Per queste ragioni si ritiene di assumere il 29 ottobre, data in cui i familiari dei danneggiati dalla somministrazione di vaccini ricordano i loro cari deceduti o resi disabili a causa di vaccinazioni, quale giornata annuale della memoria collettiva.

La presente proposta di legge, già presentata nel corso della precedente legislatura dal sottoscritto e dai colleghi Codurelli e Duilio, è molto sintetica: un unico articolo che dichiara il 29 ottobre «Giornata in ricordo delle persone decedute o rese disabili a causa di vaccinazioni».

PROPOSTA DI LEGGE
__
ART. 1.

1. La Repubblica dichiara il giorno 29 ottobre «Giornata in ricordo delle persone decedute o rese disabili a causa di vaccinazioni», al fine di onorare la memoria di quanti hanno contribuito, con il loro sacrificio, a tutelare il diritto alla salute dell’intera collettività.

2. La giornata di cui al comma 1 non determina gli effetti civili previsti dalla legge 27 maggio 1949, n. 260.

Di più
19/05/2017 16:16 #9497 da Al2012
Al2012 RE: Vaccini e bambini: che fare?
L’ho sempre detto la democrazia è una cosa seria.
Se la vuoi devi pagare!
Se non hai i soldi, chiedi un prestito a qualche banca!

Se la banca non ti fa prestiti, ti meriti la dittatura, muto e vaccina!

Consoliamoci con un po’ ironia britannica del dot. Montanari:

Tra vaccini e collanine
www.stefanomontanari.net/sito/blog/3014-...ini-e-collanine.html

“Non cadete nel tranello: il signore che vedrete nel video

non è un comico e nemmeno un personaggio di Charles Schulz: si tratta di un serissimo bigiottiere o gioielliere (no so) la cui virtù preclara è di essere enciclopedico.

Dopo essersi espresso in passato per l’ammaestramento del volgo a proposito di tanti risvolti dello scibile umano e non solo, da qualche tempo questo luminare c’insegna tutto sui vaccini e, soprattutto, bacchetta i cattivacci ficcanaso che vanno a vedere che cosa c’è dentro.

Grazie all’amico medico che ci ha inviato il link, da lui apprendiamo che, a nostra insaputa, le indagini che abbiamo svolto negli ultimi 15 anni sono state ridicolizzate da scienziati di ben altra levatura che non sia la nostra e, a conforto di ciò, cita nomi che più luminosi non potrebbero essere: Roberto Burioni e (udite, villani!) Salvo di Grazia. (…)”

Di più
19/05/2017 17:25 #9498 da Sertes
Sertes RE: Vaccini e bambini: che fare?
Quello è proprio il tizio di cui parlavo sopra: Maicol Angel di BUTAC

Colui che è tutto scienza e appello all'autorità, fintanto che...

Di più
19/05/2017 18:12 #9500 da Marauder
Marauder RE: Vaccini e bambini: che fare?
Montagnier è del '32, Burioni del '62: rispettivamente, quale sarebbe la % di rincoglionimento in corso secondo gli accurati studi del tizio?

You'll not see this coming.

Di più
19/05/2017 18:37 #9501 da Paolab
Paolab RE: Vaccini e bambini: che fare?
qui www.scienzaespirito.it/files/aids_luc.html alcune affermazioni di Montagnier

Di più
19/05/2017 19:06 - 19/05/2017 19:08 #9503 da Marauder
Marauder RE: Vaccini e bambini: che fare?
@Human

Vedo che il mio ultimo post è stato bellamente ignorato. Solo una svista?

No, visto che per tua ammissione scrivi assurditá, peró forse una svista l'hai avuta tu.

Nel report sono segnalati 6 casi a partire dal lancio, cioè dal 2000 al 2011, a fronte di 73 milioni di dosi distribuite. Considerando che lo stesso soggetto può assumere da 1 a 4 dosi, si tratta COME MINIMO di 18 milioni di soggetti vaccinati (Butac dice 16.000, errore madornale). Anche supponendo che siano stati segnalati solo l'1% dei casi, è comunque 1 caso su 30.000. Nessuna correlazione.

Quello che hai scritto tratto dal documento é tutto corretto, ma non é tutto: nello stesso paragrafo da cui hai preso i 18 e i 73 milioni di dosi c'é chiaramente scritto che viene fatta l'assunzione che ogni dose distribuita viene considerata come iniettata.
Il che mi rimanda immediatamente a quando qualcuno ha comprato (sí anche con soldi tuoi, se paghi le tasse) cospicue dosi di vaccini H1N1, e che quindi sono state distribuite dalla azienda che li produce, ma non iniettate. Tutto a posto dunque, sí?

Quando citi una cosa é meglio se non fai omissioni: ce ne guadagna l'informazione che vuoi far passare.
Magari non se ne accorge nessuno, o puoi provare a farli passare come altri ragionamenti per assurdo, ma diciamo che ci perdi un po'.

You'll not see this coming.
Ultima modifica: 19/05/2017 19:08 da Marauder.

Di più
19/05/2017 19:41 #9504 da Al2012
Al2012 RE: Vaccini e bambini: che fare?
Per comprendere come la medicina sia diventata quella che è penso che sia utile guardare questo pezzo del film di Massimo “Cancro - Le Cure Proibite” (liberamente disponibile su youtube)


Cancro - Le Cure Proibite 2/14



La guerra tra i dottori
Minuto 2:05

Di più
19/05/2017 22:30 #9506 da Al2012
Al2012 RE: Vaccini e bambini: che fare?
Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Gran Bretagna, in questi 15 paesi europei non c’è alcun obbligo vaccinale.
In Belgio c’è l’obbligo solo per la polio.
In Francia il Consiglio di Stato mette al bando il vaccino esavalente, e abbassa l’obbligo vaccinale a sole tre vaccini, difterite, polio e tetano
In Svezia il parlamento ha respinto le proposte che volevano promuovere vaccinazioni obbligatorie affermando che la politica dell’obbligo vaccinale è contraria ai diritti costitituzionali.

In Italia …. con un decreto legge del governo riattiva l’obbligo vaccinale per accedere alla scuola.
Annullando di fatto il dissenso informato, portando l’obbligo a 12 vaccini, integrando anche quei due inseriti nell’esavalente, rendendolo legale, cosa che non era fino ad ora.

Decreto Legge:
“È un atto normativo avente forza di legge, adottato in casi straordinari di necessità e urgenza dal Governo.
Per essere emanato, il decreto ha comunque bisogno della firma del capo dello Stato.
In questa fase, il presidente della Repubblica può anche chiedere chiarimenti o un riesame del testo.

Gli effetti prodotti sono provvisori: il decreto entra in vigore immediatamente dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, ma se il Parlamento non lo converte in legge entro 60 giorni, decade.”


Atto normativo adotto dal governo in casi straordinari e urgenza!???

Firma del capo dello stato ….. capirai!!

Sono convinto che se c’era Rodotà alla presidenza tutte queste merdate non sarebbero avvenute a partire dalla censura avvenuta in senato per la proiezione Vaxxed.

Di più
19/05/2017 22:55 #9507 da Marauder
Marauder RE: Vaccini e bambini: che fare?
Human, metto di seguito il link a un articolo di Repubblica che tira le somme sul vaccino h1n1 in Italia:
www.repubblica.it/cronaca/2010/01/16/new...ino_virus_a-1966773/

Come puoi verificare tu stesso, a fronte di una produzione iniziale di 24 milioni di dosi dal costo complessivo di 184 milioni di euro, lo stato italiano ne ha ritirate solo 10 milioni, di cui ne ha inoculare 865.000; sono certo che riesci a calcolare da te la ridicola % che esce fuori.

Ma le dosi erano 24 milioni, giusto?
La % calcolata su quelle converrai che cala ulteriormente, per cui viene da chiedersi: ma il valore di 18 MILIONI MINIMO (l'avevi scritto maiuscolo, ne?) di vaccinati è un dato attendibile?
E chi lo sa. Di sicuro è molto vantaggioso per chi vuole fare certe letture alle statistiche, sei d'accordo?

Ma gli altri 14 milioni di dosi, che fine hanno fatto?
Non ho trovato le risposte, ma nell'articolo linkato ti accorgerai che ad un certo punto salta il nome di Sanofi.
Ora, facciamo un discorso ipotetico, ma tutt'altro che assurdo: Novartis prepara 24 milioni di dosi, e Sonafi le distribuisce. Di queste il governo italiano ne ritira solo 10 milioni e ne inocula, ti vengo in contro arrotondando a vantaggio della tua linea di pensiero, 1 milione.

Applicando l'assunzione fatta da Glaxo, quella che ti è sfuggita per svista, quante dosi considera inoculate Novartis, se ne ha consegnate (al suo distributore) 24 milioni?
Quante ne sono state inoculate nel mondo reale?

Fatti due conti, i numeri sono semplici, e ricordati che queste sono le persone con cui abbiamo a che fare.

Come bonus, ti metto anche il link all'articolo che descrive il contratto
www.repubblica.it/salute/medicina/2010/0...tto_segreto-5584674/

You'll not see this coming.

Di più
19/05/2017 23:09 #9508 da Marauder
Marauder RE: Vaccini e bambini: che fare?

Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Gran Bretagna, in questi 15 paesi europei non c’è alcun obbligo vaccinale.[...]

Chissà se a questi governi diranno:
"dobbiamo vaccinare tutti contro tutto, come hanno fatto in Italia. Ce lo chiede l'Europa" ...

Piccola aggiunta al post di prima: e poi c'è gente che sulla sua pagina Facebook ha la faccia di dire che i vaccini rendono poco, solo 300 mln di €.
Forse una manciata di vaccini, gli obbligatori, forse solo in Italiae forse solo ogni anno. Comunque in una sua apparizione precedente, mi pare alla trasmissione Virus, aveva detto una cifra molto più bassa, sugli 80 non.
Quindi un mercato che in poco tempo secondo i numeri che spara lui è cresciuto del 400%, solo in Italia, non è redditizio.
Vabbè.

You'll not see this coming.

Di più
20/05/2017 02:48 #9510 da Human
Human RE: Vaccini e bambini: che fare?
@Marauder

Quando citi una cosa é meglio se non fai omissioni: ce ne guadagna l'informazione che vuoi far passare.

Grazie del consiglio, lo terrò a mente la prossima volta.
Stavolta non ritenevo rilevante ciò che ho omesso. Il 18 milioni è già una stima molto prudenziale che comprende, ragionevolmente, anche la percentuale di dosi inutilizzate. Ma se riesci a dimostrare che i numeri di questo vaccino sono paragonabili a quel flop di H1N1, sono pronto a rifare tutti i conti che vuoi.

P.S. Continua pure a sfottere con la storia che dico assurdità. Stai dimostrando a tutti che non solo hai equivocato la mia frase, ma hai pure equivocato la mia spiegazione. Quindi dislessico o provocatore?

Di più
20/05/2017 09:39 - 20/05/2017 10:27 #9512 da Marauder
Marauder RE: Vaccini e bambini: che fare?

Stavolta non ritenevo rilevante ciò che ho omesso. Il 18 milioni è già una stima molto prudenziale che comprende, ragionevolmente, anche la percentuale di dosi inutilizzate. Ma se riesci a dimostrare che i numeri di questo vaccino sono paragonabili a quel flop di H1N1, sono pronto a rifare tutti i conti che vuoi.

Vedi Human, il problema è proprio quello: come faccio io a dimostrare quei numeri? Andrebbero riferiti in maniera trasparente dalle varie parti coinvolte, non credi? Invece è l'azienda che fa i report che li basa su delle assunzioni che vanno a invalidare i risultati, o pensi che vada bene un calcolo così? Se sì, perché?

Interessante che anche tu riconosca che h1n1 sia stato un flop che, considerati i dati sopra, risulta esclusivamente una mossa commerciale, a nostro danno economico sicuro, per quello sanitario l'abbiamo scampata visto che le dosi iniettate sono state molto poche.

Grazie per l'incitamento e permesso a sfotterti, lo terrò presente in futuro e negli altri casi dove inizi proponendo "sviste" degli altri o fai discorsi, come li definisci tu, assurdi.
Considerando i post sul tuo comportamento che hai collezionato fin qua da altri utenti e la chiusura del tuo post "dislessico o provocatore?" direi che senz'altro hai tolto tu i dubbi sulla tua natura, a tutti.
Passa una bella giornata :)

You'll not see this coming.
Ultima modifica: 20/05/2017 10:27 da Marauder.

Di più
20/05/2017 09:50 #9513 da Spiderman
Spiderman RE: Vaccini e bambini: che fare?

Di più
20/05/2017 12:03 #9514 da Pavillion
Pavillion RE: Vaccini e bambini: che fare?
Vaccini, il commissario Ue all’Italia: “Vergognatevi”

www.reggiosera.it/2017/04/vaccini-il-com...-vergognatevi/28692/

Tempo creazione pagina: 0.351 secondi

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO