Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Forum

Commenti Recenti

rss

Charles Manson sta per morire, e così il suo nome ritorna alle cronache.

Per chi non conoscesse il suo nome, Charles Manson era il capo di una setta "satanica" di hippies che nell'agosto del 1969 fece una strage in una villa di Beverly Hills. Quella notte morirono, trucidati in modo cruento, l'attrice Sharon Tate ed alcuni suoi amici. Le vittime furono massacrate con decine di coltellate e persino forchettate al torace e al ventre, poi finite con un revolver ed impiccate. Orrore nell'orrore, si venne a sapere che Sharon Tate, che era la moglie di Roman Polanski, al momento di essere uccisa era incinta di otto mesi.

Charles Manson non partecipò fisicamente al massacro, ma venne condannato a morte per esserne stato il mandante. La sua condanna venne poi tramutata in ergastolo a vita, quando la California abolì la pena di morte, nel 1972.

Da allora, Manson è sempre stato dipinto come la quintessenza del male assoluto, come l'uomo capace di manipolare le menti dei suoi seguaci, fino a portarli a compiere degli omicidi così cruenti ed efferati.

Ma furono anche omicidi assolutamente inutili, nel senso che non è mai stato trovato un vero movente, che rendesse ragionevolmente plausibile una strage del genere.

Da allora i media si sono impegnati in tutti i modi per trovare una valida motivazione a questa strage apparentemente insensata, ma il meglio che sono riusciti a partorire è l'ipotesi che Manson volesse vendicarsi contro il proprietario della villa - il produttore discografico Terry Melcher - perché non aveva voluto pubblicare le sue canzoni (Manson era anche cantautore).

Naturalmente, questa è la tesi che viene riportata pedantemente da tutta la stampa mainstream. In proposito, La Stampa scrive senza esitazioni: "A ordinare la strage, solo perché abitavano nella casa di un produttore discografico che aveva rifiutato di incidere le sue sconclusionate canzoni, era stato Charles Manson."

In realtà è un po' pochino, per giustificare una strage che ha visto come vittime coloro che erano soltanto gli inquilini di quella villa, ma che nulla avevano a che fare in modo diretto con il suo proprietario.

C'è infatti un'altra teoria, leggermente più complicata, ma decisamente plausibile e sensata, vista specialmente l'epoca storica in cui si colloca: che Manson fosse un prodotto di laboratorio della CIA, un "controllato mentale" del programma MKULTRA, che sarebbe stato utilizzato per gettare discredito sull'intera comunità hippie dell'epoca, e quindi per estensione sulla pericolosissima e rivoluzionaria filosofia dei "figli dei fiori".

Ricordiamolo, era l'estate del 69, l'anno di Woodstock, e i cosiddetti figli dei fiori si stavano facendo conoscere a livello internazionale con una rivoluzione dei valori talmente radicale che certamente non poteva essere tollerata molto più a lungo dai membri dell'establishment politico di quell'epoca (solo pochi mesi prima Nixon era diventato presidente).

Sarà un caso, ma i delitti Manson segnano proprio, nella storia, la fine della percezione positiva e pacifista del movimento hippie, e l'inizio di una connotazione negativa, caratterizzata dai valori antisociali professati dalla setta di Manson, che non avrebbe più abbandonato il movimento fino alla fine dei suoi giorni.

In proposito Vincent Bugliosi, il procuratore che fece condannare Manson e i suoi seguaci, ha scritto : "Il mantra di quell'epoca era pace, amore e condivisione. Prima del caso Manson la gente non aveva mai identificato gli hippie con la violenza. Poi arrivarono i membri della famiglia Manson, che avevano un'aria da hippie, ma erano criminali omicidi. E' questo provocò uno shock in America. Come era possibile questo? [...] I delitti di Manson suonarono la campana a morto per gli hippie e per tutto quello che rappresentavano. Fu la fine di un'era. Gli anni '60, il decennio dell'amore, si consclusero quella notte del 9 agosto 1969".

Che dite, sarà stata solo una coincidenza?

Massimo Mazzucco

 

Aggiungi Commento   

ARULA
#1 ARULA 2017-11-16 21:50
Mi sembra una buona ipotesi.
Oltre la droga hanno sicuramente voluto dare un'altra connotazione negativa al movimento.
Non sapevo del movente che certamente fa pensare. Non avevo mai approfondito il caso tranne quello che penso sanno tutti.
Però a guardarlo Manson non sembra semplicemente una vittima del programma MK ultra... non lo candiderei certamente per la beatificazione... lo sguardo da schizzato ce l'ha.
bushfamilyguy
#2 bushfamilyguy 2017-11-16 21:52
Una banda di barboni scalzi che vivono mangiando i rifiuti di scarto nei cassonetti del Walmart, scannano in maniera chirurgica 5 persone + 2 il giorno seguente con ferite mortali profonde 13 cm con armi che non si sono portati ma che hanno trovato nella villa(posate in argento). Perche' anche io se voglio fare una strage inizio ad andare poi mi arrangio con quello che trovo.
Ah stiamo parlando di 3 ragazzine poco piu che maggiorenni grosse 40/50 kg perche' Manson li non c'era. E stiamo parlando anche di armi ipotetiche che non sono mai state trovate.

Se il progetto MK ultra c'entrava qualcosa, sicuramente riguardava la confessione, non certo per gli omicidi
Calvero
#3 Calvero 2017-11-16 22:13
Interessante che il prossimo film di Tarantino tratterà sociologicamente i '60 '70 e Manson avrà il suo ruolo nella sceneggiatura. Di Caprio è un candidato nel progetto (si legga propaganda riscaldamento globale) insieme a Brad Pitt (si legga propaganda di tutti i colori dell'America che salva il mondo in ogni dove) ...

... che vi sia il bisogno (in questi tempi di guerra e odio) di rinverdire nel subconscio che l'obiezione di coscienza è cosa deprecabile?

... oppure, il contrario?

In un caso o nell'altro, l'unica cosa certa, è che film del genere non sono certo un caso artistico.

Staremo a vedere.

Redazione:

Citazione:
Che dite, sarà stata solo una coincidenza?
Certo.

Poi la benzina serve a spegnere il fuoco, Stalin era un pacifista, Bin Laden lo hanno buttato in mare, Oswald è l'assassino di Kennedy e Benigni è un'artista.
fran67
#4 fran67 2017-11-16 22:57
E l'ipotesi satanista?
....totalmente non considerata?
Polansky non era li, chissá perché.
Su chi sia Roman Polansy non mi pronuncio, giá si sa chi sia attraverso le sue preferenze sessuali.
Per la cronaca ricordo che casualmente il polacco/ebreo aveva finito di girare Rosmary's Baby.
Qui più che Mazzucco ci vuole Paolo Franceschetti.

Non si parla di questi arcomenti per essere politically correct, Massimo?

saluti
maryam
#5 maryam 2017-11-16 23:31
Mi torna la tua ipotesi Massimo.
utrevolver
#6 utrevolver 2017-11-16 23:39
Manson ha scritto e interpretato belle canzoni. Artisticamente è stato sfortunato. Consiglio di vedere, per chi la trovasse in rete, la puntata di Mistero dedicata a quella strage condotta da Corrado Augias, stranamente equilibrato in quella serata.

@Massimo: Ma bugliosi non era quel "genio" che per incastrare manson ha costruito la teoria del Helter Skelter? Quella sì roba da Magistratura Psicopatica. Manson si è difeso bene in tribunale, ma quando contro hai un tipo come Bugliosi... mi ricorda Ingroia.
Dimanga
#7 Dimanga 2017-11-16 23:51
Interessante notare come nella prima stagione della famosa serie Stranger Things, 2016, il progetto MkUltra venga citato ripetutamente così come ripetutamente descritto con una certa nonchalance come "quella vecchia cosa hippie"
Red_Max
#8 Red_Max 2017-11-17 00:31
Sicuramente si è trattato di una coincidenza.
E John Lennon è morto di freddo...
NRG
#9 NRG 2017-11-17 02:00
Citazione:
Prima di scegliere Mia Farrow, Roman Polanski aveva originariamente previsto che fosse di sua moglie, Sharon Tate, il ruolo di Rosemary. Non è stata messa nel cast , ma ha fatto una apparizione non accreditata nel film, durante una scena di festa. Quattordici mesi dopo l’uscita del film, Tate (che era incinta di 8 mesi) è stata ritualmente uccisa dai membri della famiglia Manson. E’ stata accoltellata 16 volte e il suo killer ha scritto la parola “maiale” con il suo sangue sul muro della casa.

Charles Manson è descritto da Fritz Springmeier come “sia uno schiavo del programma Monarch sia come un Handler”. Secondo Springmeier, i suoi handlers sapevano in anticipo quali sarebbero state le sue mosse successive. Era fondamentalmente utilizzato dalle elite per eseguire gli omicidi rituali.

“(…) Gli omicidi attribuiti ai Figli di Sam, la Famiglia Manson, e numerosi altri omicidi collegati (tra cui forse gli omicidi Zodiac) non erano ciò che sembravano essere. Mentre queste uccisioni sembravano essere il lavoro casuale di assassini seriali, in realtà erano killer sotto contratto per scopi specifici da parte di una rete di culti satanici … In altre parole, questi sono stati colpi professionalmente orchestrati e fatti apparire come il lavoro di un pazzo serial killer solitario “.
– David McGowan, “There’s Something About Henry”

“Gli omicidi Manson suonano la campana da morto per gli hippies e per tutto ciò che simbolicamente gli rappresentava”, ha detto il Bugliosi Observer la settimana scorsa. “Hanno chiuso un’epoca. Gli anni ’60, il decennio dell’amore, si è concluso in quella notte, il 9 agosto 1969 “.
-The Guardian, “Charles Manson follower ends her silence 40 years after night of slaughter”

Secondo numerosi osservatori, gli omicidi Manson vennero programmati attraverso le canzoni dei Beatles (Manson stesso affermò che la canzone Helter Skelter contiene messaggi nascosti destinati alla sua famiglia).

“Gli omicidi Manson sono stati eseguiti secondo il rito antico con l’hoodwinks e le ” corde dell’iniziazione ” attorno al collo dei sacrifici. Una riga di una una canzone di John Lennon dei Beatles fù dipinta sulla casa della morte, “Helter Skelter”, che si trovava adeguatamente nel Cielo (spagnolo per “cielo”), Drive ( la casa di Sharon Tate e di Roman Polanski).

Quello a cui stiamo assistendo in seguito alla emanazione pubblica di questi psicodrammi alchemici, le cui conseguenze spirituali per l’umanità sono di gran lunga più importanti rispetto a qualsiasi previsione sia stata fino ad ora, è un processo di iniziazione occulta globale “.
– Michael Hoffman A., società segrete e guerra psicologica

A proposito del quale, la morte di John Lennon è un altro strano pezzo del puzzle. L’omicidio si è verificato mentre John stava camminando nei pressi del Dakota, il palazzo dove venne girato Rosemary’s Baby, e dove viveva in quel momento. Mark David Chapman, il “pazzo solitario” che ha ucciso Lennon è fortemente sospettato di essere uno schiavo mentale del programma Monarch.

Una folla di persone davanti al Dakota dopo la morte di Lennon

Chapman ebbe rapporti anche con handlers di alto profilo e con l’occulto circolo di celebrità.

“L’assassino di Lennon, Mark David Chapman, ha incontrato l’amico LaVey Kenneth Anger, un discepolo americano di Aleister Crowley, a Honolulu nel tardo 1970. Nel 1967 Anger aveva diretto un film intitolato Lucifer Rising, interpretato dal seguace di Manson Bobby Beausoleil. Un altro seguace e soprattutto assassina di Tate, Susan Atkins, apparve con LaVey in uno strip club nella zona di Los Angeles. “
– Ibid.

Perché venne scelta Sharon Tate? Non era una grande star di Hollywood e ha goduto solo di un limitato successo commerciale. E’ l’inevitabile risultato a cui sono destinate le star che si avventurano troppo oltre nel lato oscuro del mondo dell’intrattenimento? Tre anni prima della sua morte, la Tate aveva recitato il ruolo di una strega nel film Occhio del Diavolo. La conclusione del film: un sacrificio di sangue si rese necessario per “mettere tutte le cose apposto”.

L’occhio del diavolo, uno degli ultimi film della Tate, un altro caso di un’attrice che appare in un film simbolico prima di morire in circostanze anomale

Roman Polanski sacrificò sua moglie (allo stesso modo in cui Guy ha sacrificato Rosemary) per ottenere favori da Hollywood? Poco dopo la morte, egli si lasciò fotografare dalla rivista Life nel soggiorno dove era morta Tate. Il sangue secco era ancora ben visibile sul pavimento di fronte a lui. Il servizio fotografico costò lui pesanti critiche.

Altri eventi non hanno aiutato la sua credibilità. Sette anni dopo l’omicidio di Tate, Polanski è stato arrestato con l’accusa di una serie di reati nei confronti della 13enne, Samantha Geimer, tra cui stupro con l’aggravante degli stupefacenti, perversione, sodomia, atti osceni e lascivi su una minore di 14 anni. Secondo la testimonianza della Geimer al gran giurì, Polanski aveva chiesto alla madre di Samantha (una attrice televisiva e modella) se potesse fotografare la figlia come parte del suo lavoro per l’edizione francese di Vogue (possiamo tutt’ora vedere le inclinazioni malate della rivista che pubblica photoshoot di bambini in pose e comportamenti adulti). Secondo l’autore Michael A. Hoffman, Polanski aveva prodotto un film snuff che coinvolgeva minori per la vendita sul mercato privato, ma queste accuse restano senza prove. Nonostante tutte queste accuse, Polanski resta un uomo libero.

Sono tutte strane coincidenze o parte di un disegno più grande? E’ qualcosa nel mezzo? Qualunque sia il caso, sono sintomatici di una forza nascosta che ha influenzano la cultura pop americana.
leggete per approfondimenti l'intero articolo qui:

IL LATO OSCURO DI HOLLYWOOD: RoseMary Baby - Nastro Rosso a New York:
neovitruvian.wordpress.com/.../...
JProctor
#10 JProctor 2017-11-17 03:31
Mah... la seconda teoria mi suona altrettanto strana.
Un controllato mentale che è in grado di plagiare altri soggetti?
Controllati di controllati? Controllati di 2° grado? :-?
Tutto può essere... sicuramente i fatti straordinari non succedono per caso. Il pazzo solitario, che si organizza in modo razionale per sfogare un istinto irrazionale, è una bella favola. Che oltretutto ciò vada coincidenzialmente a risolvere problemi enormi di una terza parte, con means, motive & opportunity (come dicono nei polizieschi), è semplicemente offensivo nei confronti dell'intelligenza.

Ma rifiutare uno scenario non significa affermarne un'altro.
Che qualcuno sappia, le modalità di identificazione di Manson con il mandante del massacro quali sono state? (per tutti coloro che non abbiano potuto seguire la cronaca dell'epoca in diretta) Ci sono dei testi scritti, ha confessato di persona...?
Shiran Shiran non ricordava assolutamente nulla di ciò che aveva fatto, per esempio (per restare in tema di brainwashed).
Se Manson era cosciente, come ha potuto essere controllato?
Altrimenti cosa si ipotizza; che fosse un complice? Convinto a subire la pena di morte?
starburst3
#11 starburst3 2017-11-17 05:10
Manson un altro "utile idiota".
Un figlio di puttana,manovrato e guidato come tanti altri nella storia,seguito da uno stuolo di idioti e labili di mente come lui,pompati ad arte dall'informazione mainstream.
Sono d'accordo sulla teoria che prevedeva la messa in cattiva luce del movimento pacifista dell'epoca,(il resto lo fece la droga,eroina in primis),troppo fuori dagli schemi e pericoloso perche' andava ad intaccare la partecipazione u.s.a. alla guerra in vietnam,oltre a mettere in discussione valori e tradizioni vecchie di qualche secolo,retaggio inglese di epoca vittoriana.
Cosa non si fa per cinque minuti di notorieta'! Lui poi si e' fatto una vita in carcere per questo, il resto lo hanno fatto i "creatori" del personaggio,imbastendo un pippone storico clamoroso!!! Ci hanno e continuano a mangiare,scrittori,sceneggiatori,attori e registi,nonche' gli immancabili giornalisti e psichiatri in cerca di gloria.Secondo me si e' messo via un bel gruzzolo,che guarda il destino!! :-D Si pappera' una di quelle stronze che scrivono al mostro di turno,insoddisfatte sessualmente ed annoiate dalla loro inutile vita.
La strage nella villa sembra commissionata ed eseguita da certi squadroni della morte tristemente noti in Centro e Sud America,molto spesso addestrati a fort benning,crudeli e sanguinari come...serial killer!! :roll:
P.S. A proposito sta' per morire e speriamo molto lentamente e dolorosamente uno a cui manson non potrebbe neanche portare un bicchiere di acqua..(magari ha una sua foto in cella) toto' riina. :hammer:

IN RED WE TRUST
Adonis
#12 Adonis 2017-11-17 07:48
Non conoscendo bene il caso Manson sono andato a documentarmi in giro e ho trovato parecchi articoli in cui la versione dei fatti non collima assolutamente con quella ufficiale che i media dell’epoca diffusero creando ad hoc il mostro. Per chi volesse saperne di più un lavoro ben documentato l’ho trovato qui

petalidiloto.com/.../...

Personalmente mi ha colpito molto la parte finale dell’articolo che mi sembra riassuma bene il senso autentico di questa vicenda:

La vicenda Manson rappresenta in realtà anche una sorta di contrappasso della società verso il movimento hippie. Erano infatti gli anni della guerra in Vietnam, e il movimento hippie, che parlava di amore e libertà e che non si adattava alla società dei consumi, contestava duramente il sistema e la violenza di esso.
Ma il sistema non si lascia processare facilmente e, per contrappasso, processò il movimento hippie, dandogli un colpo mortale con la grandiosa messa in scena del caso Manson.


Un grazie a te Massimo che sei uno stimolatore e una fonte inesauribile per riflettere e conoscere pezzi di storia sconosciuta, sempre alterata nei fatti e comunque inattendibile.

#11 starburst3
PS: Ultim’ora Totò Riina è morto…..
starburst3
#13 starburst3 2017-11-17 07:52
#12 Adonis
Citazione:
PS: Ultim’ora Totò Riina è morto
Porca vacca!!!Un altro po' di sofferenza non avrebbe guastato :-x

IN RED WE TRUST
mabel
#14 mabel 2017-11-17 08:36
I soliti usa-canagla...le coincidenze non esistono, sono sempre la conclusione di azioni precedenti. Vorrei solo aggiungere che, negli stessi periodi, venivano sparsi attraverso i media i messaggi contro la marijuana che, attenzione attenzione, provocava reazioni omicide a chi la assumeva! I soliti usa-canalia!
peonia
#15 peonia 2017-11-17 09:26
Ipotesi azzeccata.... d'altronde sono maestri nella Fiction...... :-(
mangog
#16 mangog 2017-11-17 09:46
Mi ricordo bene il clamore di tale mattanza..
Manson era assolutamente pazzo di suo. La cosa più difficile è controllare un pazzo....che sarà sempre imprevedibile.
I serial Killer uccidono per uno scopo o anche per il solo gusto di uccidere.
La cosa strana è che un pazzo sia riuscito a trovare altri pazzi come lui.
Trovare persone disponibili ( pazze ) a compiere omicidi commissionati e senza senso è mica tanto facile.
Metteva gli annunci sul giornale Manson? " Pazzo cercasi"...
ARULA
#17 ARULA 2017-11-17 09:52
Citazione:
Ci sono strane analogie: Polansky termina di girare un film proprio sul satanismo, Rosemary’s Baby, film che in origine doveva essere interpretato dalla Tate, e nello stesso periodo questa rimane incinta come la protagonista del film. Viene uccisa da una presunta setta satanica, la quale il giorno dopo uccide un’altra donna con il nome Rosemary, e Mary era anche il secondo nome di Sharon.
Per chi volesse approfondire il caso.
whitewolfrevolution.blogspot.it/2014/07/sharon-tate-charles-mansontecniche-di.html#more
ARULA
#18 ARULA 2017-11-17 10:13
@16 mangog
Citazione:
Manson era assolutamente pazzo di suo. La cosa più difficile è controllare un pazzo....che sarà sempre imprevedibile. I serial Killer uccidono per uno scopo o anche per il solo gusto di uccidere. La cosa strana è che un pazzo sia riuscito a trovare altri pazzi come lui. Trovare persone disponibili ( pazze ) a compiere omicidi commissionati e senza senso è mica tanto facile. Metteva gli annunci sul giornale Manson? " Pazzo cercasi"...
Eppure... ti dirò...
Tempo fa, non ricordo per quale motivo, cercavo informazioni su un famoso serial killer e trovai un blog dove parlavano principalmente di questi argomenti, era scritto abbastanza bene e approfonditamente soprattutto sulle biografie di questi soggetti, alla fine li lessi praticamente tutti ed una cosa mi rimase impressa: diversi di questi soggetti dicevano che (considera che molti erano quasi dementi) dopo i primi delitti vennero contattati da strane persone che gli offrirono denaro per continuare i delitti in onore della loro "organizzazione" ed in alcuni casi venivano affiancati da "colleghi" che gli mostravano come dovevano essere eseguiti i delitti. Persone che a detta dei serial killer erano più pazzi di loro e che parlavano di aver eseguito numeri mostruosi di delitti e sempre protetti dall'organizzazione.
Capisco che può sembrare insolito che nessuno ci avesse fatto caso, ma il pensiero che ci fosse qualcosa di "mostruosamente strano" se non li leggevi tutti non ti veniva e poi considerate che i soggetti sono considerati pazzi e quindi non attendibili per certi versi. Anche se l'idea che ci fossero delle coperture ad alti livelli mi è venuta.
Mi spiego: questi iniziano la loro "carriera" e le autorità non sanno nemmeno della loro esistenza eppure ci sono soggetti che sanno chi sono, dove sono e cosa hanno fatto... Certo non penso bene.
Se ritrovo il link ve lo mando, ma non so è passato molto tempo. Vedo quello che trovo.
NRG
#19 NRG 2017-11-17 10:19
Citazione:
#17 ARULA 2017-11-17 09:52

Per chi volesse approfondire il caso.
whitewolfrevolution.blogspot.it/2014/07/sharon-tate-charles-mansontecniche-di.html
grazie... oltre all'articolo in se, direi che sono molto interessanti anche i commenti dell'anonimo che lo seguono
TdC Ghost
#20 TdC Ghost 2017-11-17 10:24
Non ho mai creduto alle coincidenze...!!! Ho sempre ritenuto questa storia un po sospetta...!!!
Redazione
#21 Redazione 2017-11-17 10:26
C'è un curioso parallelo fra Charles Manson e Sirhan Sirhan: ambedue (probabili) controllati dalla CIA, ambedue condannati a morte per qualcosa che non hanno commesso, ambedue graziati con la legge del 1972, ambedue detenuti nel carcere di Corcoran, in California, con le celle a poca distanza l'uno dall'altro.

Chissà di cosa hanno parlato, in tutti questi anni?
tommy77
#22 tommy77 2017-11-17 10:48
Dissento in toto dall'articolo Max..... :-) Mi sento di ''sposare'' la tesi di bushfamilyguy......poi magari l'MKULTRA centrerà.........ma questo passaggio che hai scritto invalida tutto il tuo ragionamento

Citazione:
Ricordiamolo, era l'estate del 69, l'anno di Woodstock, e i cosiddetti figli dei fiori si stavano facendo conoscere a livello internazionale con una rivoluzione dei valori talmente radicale che certamente non poteva essere tollerata molto più a lungo dai membri dell'establishment politico di quell'epoca (solo pochi mesi prima Nixon era diventato presidente).

Sarà un caso, ma i delitti Manson segnano proprio, nella storia, la fine della percezione positiva e pacifista del movimento hippie, e l'inizio di una connotazione negativa, caratterizzata dai valori antisociali professati dalla setta di Manson, che non avrebbe più abbandonato il movimento fino alla fine dei suoi giorni.
Mi dispiace massimo...ma è vero proprio l'esatto contrario.. :-) Dietro agli hippie/figli dei fiori....c'è proprio il NWO......altro che l'establishment era ''innervosito''........mi spiace hai fatto ''autogol'' te lo dico con il sorriso. :-)
Calvero
#23 Calvero 2017-11-17 11:02
Tommy77:

Citazione:
Mi dispiace massimo...ma è vero proprio l'esatto contrario.. :-) Dietro agli hippie/figli dei fiori....c'è proprio il NWO......altro che l'establishment era ''innervosito''........mi spiace hai fatto ''autogol'' te lo dico con il sorriso.
Nessun autogol, Tommy77, per comprendere questi fenomeni bisogna operare sulla nostra percezione della realtà in maniera forte e non facile.

Questo al di là di cosa pensi Massimo che, comunque, tu stai dando per scontato che lui creda "questo o quello" sul NWO e su cosa siano stati quei periodi ...

... e poi c'è quello che son adesso ;-) ...la storia contemporanea non andrebbe osservata a periodi, e già qui sbagliamo, ma come un continuum...

... e questo continuum devi immaginarlo come un mare dove le onde si creano e s'infrangono sulle spiagge, il vento le crea, le fa forti alte e potenti e poi andranno inevitabilmente a infrangersi.

Poi, non è che il NWO sia la CIA, non confonderti, così come chi ha fatto saltare in aria Borsellino non è quello che ordina di andare a spacciare droga con la protezione della Mafia. Ci sei? La questione, Sì, è articolata, ma infondo è semplice. Diventa difficoltoso coglierne i giochi, perché il nostro cervello è stato indottrinato a cogliere le vicende tragiche in modo schematico, ma non c'è nulla di schematico, lì dove per schema s'intende "Azionare il piano A" o "Distruggere il piano B" ... No, devi vederla come un'onda che travolge nel suo percorso qualcosa che deve travolgere, ma anche tiene in alto qualcuno o qualcosa sulla sua cima, chi deve elevare e/o mostrarlo più bello, e poi ... s'infrangerà.
gnaffetto
#24 gnaffetto 2017-11-17 11:05
woodstock come operazione di distruzione della cultura opolitica dei giovani anni 60

www.disinformazione.it/rock_satanico.htm

(10 anni piu' tardi operazione simile in italia: bluemoon www.youtube.com/watch?v=kywmDZVjTnw)

omicidio Tate come punizione per polanski per aver fatto il film rosemary che svelava i modus operandi delle elite, citando l'articolo postato da # NRG?

Citazione:
Distruggendo e corrompendo gli antichi insegnamenti esoterici per soddisfare le loro esigenze, i governanti si sono dati un codice morale inesistente per giustificare le loro azioni. Hanno usurpato la “vera scienza”, che fù ispirata dalle leggi della natura, per creare un sottoprodotto tossico che serve il potere e avidità. Le masse, considerate “profane” e indegne della verità, sono degli sconcertati spettatori in uno spettacolo malato di burattini, che non si rendono neppure conto di stare a guardare delle marionette.
poi naturalmente i patsy per distogliere l'attenzione ...
mik300
#25 mik300 2017-11-17 11:10
mi sono un pò informato,
wikipedia per la parte ufficiale e i link alternativi
per il resto..
questo manson aeva già una discreta carriera criminale,
furti, riformatorio, aggressioni,
sfruttamento della prostituzione,
infanzia difficile, personalità deviante,
ecc.
era sui database della polizia insomma..
in più si era fatto un discreto gruppo di svitati e sbandati
vaganti col classico piccolo e sgangherato pulmino passeggeri
(mi vengono in mente molti horror movie con storia simile,
chissà quanti ne ha ispirati la vicenda manson..)
dediti a piccoli e grandi crimini,
e pronti al peggio..
i criminali perfetti insomma.

quello che non capisco è :
"come sono arrivati alla banda..
per caso?"
nemmeno wikipedia specifica..

poi la seconda strage,
la coincidenza è ancora più incredibile..
la donna si chiamava rosemary,
come la co-protagonista del film di polansky,
marito della vittima della prima strage..
la cui moglie uccisa era incinta come la protagonista del suo film,
madre dell'anticristo..


la mia sensazione è che in quegli anni strani e drogati
giravano (come oggi del resto) teorie sballate anche a hollywood, ecc.
satanismo, ecc

(non è che quel mondo fosse composto da sobri
e soltanto gli hippies avessero l'esclusiva
delle droghe e viaggi astrali..)
può essere che polansky frequentava sette sataniche d'alto bordo
ed è rimasto fregato dal suo stesso gioco
(un patto rispettato o meno),
ha pagato pegno insomma..
la trama di rosemary babe sostanzialmente è che
l'attore esordiente fa accoppiare la moglie col diavolo
per ottenere successo..


da wikipedia it.wikipedia.org/.../...

. In un angolo della sala Rosemary nota una culla nera. Si avvicina. Guarda e nota un particolare che la sconvolge; in quel momento Roman Castevet le rivela compiaciuto che il bambino "ha gli occhi di suo padre", ossia Satana, e che Guy gliel'ha donato in cambio del successo[3].

e il piano B fu quello di incolpare una banda di hippy sballata
già conosciuta alle forze dell'ordine..
piuttosto che svelare il satanismo e la devianza di hollywood,
li hanno incastrati insomma..
e giacchè c'erano hanno approfittato per gettare discredito
su tutto il movimento..

i politici non aspettavano altro,
poteva essere manson o un altro..
il primo che sgarrava,
avrebbero montato tutta la campagna contro..

può essere che tutta la storia avvenne
come c è stato narrato (cioè per puro caso)
però accidenti !!
il disegno che si (intra)vede
è piuttosto chiaro e coerente !
ARULA
#26 ARULA 2017-11-17 11:13
@22 tommy77 e 23 Calvero
Io non ci vedo nulla di strano...
Un movimento o una corrente di pensiero può essere creata e può essere distrutta in funzione dell'obbiettivo generale... del fine ultimo.
Io creo il movimento hippie perché in quel determinato momento storico mi serve ed è funzionale al sistema e quando non mi serve più lo distruggo.
Per fare un brutto parallelismo l'ISIS serve e viene creata quando non servirà più saranno loro stessi a distruggerlo...
rafterry
#27 rafterry 2017-11-17 11:13
Citazione:
Chissà di cosa hanno parlato, in tutti questi anni?
SE è vera la storia che su questi due è stata adoperata una programmazione tramite uso di mentalismo e ipnosi, i soggetti non dovrebbero ricordare nulla o al massimo di aver operato in stato di incoscienza. Non ho letto i file dei processi, ma qualcuno dei due ha mai affermato di "non ricordare di aver sparato" o di "aver agito senza potersi opporre"?
Le programmazioni mentali sono armi micidiali: non lasciano tracce né ricordi nel soggetto.

vedere per credere: www.youtube.com/watch?v=pctbrnAOJAA
Pac Man
#28 Pac Man 2017-11-17 11:14
Ipotesi plausibile che si colloca in uno scenario coerente: il satanismo manipolato (e genuino), Huxley, Crowley e tutta la cultura magico- esoterica che influenzò la musica (Beatles, Rolling Stones, Led Zeppelin ecc...) e il cinema. Che un certo potere (al di sopra di quello governativo transitorio) sia riuscito a piegare con ogni mezzo lecito e illecito la cultura di quegli anni è innegabile, e attaccarne i simboli era il modo migliore. Pensiamo all'omicidio di Lennon, alla scomparsa di Jim Morrison e tanti altri (escludendo quelli che non ebbero bisogno di interventi esterni per autodistruggersi), come la CIA e l'FBI introducessero informatori e manipolatori all'interno del movimento. Come quando arrivò improvvisamente in Occidente (Italia compresa) l'eroina, che sostituì le droghe leggere (eliminate dal mercato appunto per fare spazio) e uccise una generazione con le sue speranze e tutto quello che il movimento rappresentava. Purtroppo è andata così, il potere ha capito come reagire, come attuare la Restaurazione. E da quel momento (complici i mass media e la tecnologia) nessuna rivoluzione culturale pacifica, radicale e creativa è più stata possibile. E secondo me il progetto MKULTRA non si è mai concluso.
ARULA
#29 ARULA 2017-11-17 11:34
@19 NRG
Ho letto ora i commenti di "anonimo" molto interessanti... si vede che è informato.
Calvero
#30 Calvero 2017-11-17 11:37
Pac Man:

Citazione:
il potere ha capito come reagire, come attuare la Restaurazione.
Il Potere non può non sapere come reagire, ecco perché "capisce" come reagire, perché è il potere che crea il problema, e questo è il motivo per cui lo può distruggere senza nessuna difficoltà quando il problema ha esaurito la sua funzione. Ripeto e come sempre non verrò ascoltato, il Potere ha la conoscenza; la cultura invece è solo una distorsione indirizzata della conoscenza, ecco perché la propaganda agisce attraverso l'arte, che è il primo veicolo della cultura, artisti, film, musica, canzoni, scrittori, in sostanza creano ambizioni che sono positive nell'uomo in sé e pericolose per il potere ...

... e queste ambizioni non possono essere estirpate dall'uomo, è impossibile, quindi si fa in modo che si manifestino in modo sconclusionato e teleguidato, cioè si manifestino - si legga - in maniera debole e priva della corretta consapevolezza. Quindi poi facili da distruggere ed etichettare in qualsiasi modo si voglia.

Il movimento dei figli dei fiori ha avuto la stessa funzione sociologica dei cinque stelle, anche se lavorano su piani diversi, il principio umano e di coscienza è il medesimo; sono cose cicliche, e nascono dalle pressioni sociali che sono monitorate dalle Agenzie; sono fenomeni che non possono essere contrastati direttamente, altrimenti avrebbero la meglio sul Potere, quindi vengono creati a tavolino e agevolati/guidati, la loro carica viene indirizzata in modo cretino, così come cretini sono diventati i figli dei fiori e così come cretini sono diventati i partiti politici che devono cambiare le cose e invece le peggioreranno; la carica si esaurisce, perché è stata negata la consapevolezza di un percorso auto-determinato, e vengono ri-metabolizzati dal sistema...

... sveglia


Citazione:

E da quel momento (complici i mass media e la tecnologia) nessuna rivoluzione culturale pacifica, radicale e creativa è più stata possibile. E secondo me il progetto MKULTRA non si è mai concluso.
Non per darti contro, che il tuo ragionamento è giusto, ma per imparare a distruggere la Neolingua (ma per noi è troppo tardi, si tratta di lasciare i semi) e bisogna comprendere che ...

... una rivoluzione culturale non potrai mai essere una rivoluzione se la si vuole culturale ;-)

L'unica rivoluzione possibile e pacifica sarà quella che non ammette alla cultura di intromettersi.
maryam
#31 maryam 2017-11-17 11:47
#9 NRG
Grazie
secondo link e commenti
c'è chi crede di sapere tante cose.
io non so.
yarebon
#32 yarebon 2017-11-17 12:00
Charles Manson fu uno degli strumenti per abbattere le varie controculture ed anche qualcosa in più.
Quattro interessanti articoli per inquadrare il contesto culturale in cui ruotava Manson e che ancora oggi influenza la nostra cultura:

mondo-simbolico.blogspot.it/.../...
OrtVonAllen
#33 OrtVonAllen 2017-11-17 12:11
Da non confondersi con Marilyn Manson, Diavolo&MK ultra.

Citazione:
 I delitti di Manson suonarono la campana a morto per gli hippie e per tutto quello che rappresentavano. Fu la fine di un'era. Gli anni '60, il decennio dell'amore, si consclusero quella notte del 9 agosto 1969".
Penso che i figli dei fiori erano comunque destinati ad estinguersi, da una parte droghe come acidi e dall'altra delle comuni che ricordavano i Kibbutz. Non che Easy Rider sia Bibbia d'ogni modo è pur sempre del '69

Citazione:
Ricordiamolo, era l'estate del 69, l'anno di Woodstock, e i cosiddetti figli dei fiori si stavano facendo conoscere a livello internazionale con una rivoluzione dei valori talmente radicale che certamente non poteva essere tollerata molto più a lungo dai membri dell'establishment 
Faccio fatica a crederlo, se vediamo già delle rivalità tra fan dei Beatles e dei Rolling Stones, il femminismo e la minigonna, piuttosto che l'analisi dei film stessi da Fragole e Sangue ai film francesi e il blasonato Zabriskie Point tutto farebbe comprendere che di Mk ultra non ce n'era proprio bisogno. Manson chi? Aveva più senso manipolare Sinatra lo stesso Kennedy, a me sembra che il satanismo o presunto, sia poi qualcosa che non arrivi spontaneamente, è un aspetto di debolezza psichica, e in un "leader" è difficile sia poi lungimirante.
giusepp81
#34 giusepp81 2017-11-17 12:21
buongiorno massimo,
mi è sorto un dubbio.
se è vero che Manson era controllato dalla Cia, chi controllava la mente dei suoi "seguaci"?
potresti approfondire questo aspetto? grazie mille
Redazione
#35 Redazione 2017-11-17 12:28
RAFTERRY: Citazione:
Non ho letto i file dei processi, ma qualcuno dei due ha mai affermato di "non ricordare di aver sparato"
Sirhan ha sempre sostenuto di non ricordare nulla dei dieci minuti nelle cucine dell'Ambassador. E svariati test psichiatrici, condotti sia dall'accusa che dalla difesa, hanno confermato che non mentisse, quando dichiarava di non ricordare.

Sirhan era CERTAMENTE un manchurian candidate. Su Manson invece non ci sono certezze.
utrevolver
#36 utrevolver 2017-11-17 12:46
Avevo scritto "Mistero" ma la trasmissione si chiamava "Enigma":

progettosteadycam.it/.../...

Prima di parlare di mk ultra e tutto il corredo annesso, per me sarebbe meglio partire dalle riflessioni di questa ottima puntata di Enigma. Una delle osservazioni più brillanti evidenzia che Manson era molto più grande dei balordi che gli si accodavano e che ne subivano il fascino. Anche un membro dei Beach Boys ebbe a che fare con Manson.
illupodeicieli
#37 illupodeicieli 2017-11-17 12:49
Ma anche i figli dei fiori sarebbero o farebbero parte di un programma della Cia: o mi sbaglio? Forse i figli dei fiori e/o alcune loro idee stavano sfuggendo al controllo, indirizzando i giovani o chi seguiva quei principi, in direzione non gradita e non prevista.
qilicado
#38 qilicado 2017-11-17 12:55
Man-son = figlio dell'uomo
Ovvero: questo è un omicidio rituale.
Bisognerebbe ragionare come fanno gli economisti. Loro pensano o in termini microeconomici o in termini macroeconomici. Questo delitto andrebbe visto, allora, in termini "macro" e quindi l'interpretazione di Redazione è la più corretta.
OrtVonAllen
#39 OrtVonAllen 2017-11-17 12:58
Manchurian candidate it.m.wikipedia.org/wiki/Va%27_e_uccidi con Sinatra.

La mente umana è strana c'è l'ipnotismo che reagisce non in tutti ma in tanti.
Diabolik usava l'atropina e il pentothal.
Ma sta roba funziona sempre uguale? per una serata si può azzardare..ma tener sotto controllo un tizio fin che poi va a sbranare, mi sembra piuttosto illogico e irrealistico come pianificazione !
Anche con i cani da combattimento non c'è questa "tattica"!
Condizioni un tizio "schiacci il bottone" e questo si scatena? mah..sembra un Bmovie con Franco e Ciccio.
ARULA
#40 ARULA 2017-11-17 13:11
Citazione:
Dopo l’arresto di Manson e degli altri componenti della Family nell’ottobre del ‘69, ci furono una serie di omicidi, di suicidi e di fortuiti incidenti di testimoni appartenenti alla Family, o amici di adepti della Family. Tutto questo segue un programma ben noto in certi particolari omicidi coperti (vedi in Italia Il Mostro di Firenze tra i tanti). Magicamente chi può testimoniare si uccide o ha un provvidenziale incidente
whitewolfrevolution.blogspot.it/2014/07/sharon-tate-charles-mansontecniche-di_74.html
Calvero
#41 Calvero 2017-11-17 13:31
Ort:

Citazione:
Condizioni un tizio "schiacci il bottone" e questo si scatena? mah..sembra un Bmovie con Franco e Ciccio
Di fronte alle argomentazioni che dimostrano come nel '69 sia stato giostrato un falso allunaggio, milioni, se non miliardi di persone, sostengono che sono cazzate da B-Movie.

Dipende sempre da quanto la propaganda ci abbia annebbiato il cervello. Che con annebbiato si intende quali valori la tua mente riesce ad accettare autorevoli o meno autorevoli.

Citazione:
Ma sta roba funziona sempre uguale?
La superficialità con cui stai affrontando il tema, dice che ci sono pregiudizi e non debite considerazioni. Non serve nemmeno conoscere il caso Manson per ravvisare quella che tu chiami roma da "B-Movie" e poi ti appropri dei medesimi stilemi, e non te ne accorgi nemmeno :-D

"Sta roba" intanto, ma che significa "sta roba"? La denigrazione di un concetto che nemmeno lo pesi con le parole con cui è stato affrontato. L'aria di sufficienza e l'ironia, è molto utile, ma sempre se hai prima portato una valida argomentazione che ne dimostri la ridicolaggine.

"Funziona sempre uguale?" dici ... certo che No, siamo mica nel famoso, appunto, "B-Movie" o, come lo chiamo io, nel mondo dei Pini Pony, infatti dietro queste manipolazioni c'è mica la Casalinga di Voghera o Piero Angela, neh ...

... ci sono agenzie governative e non governative che lavorano su studi/sperimentazioni che hanno, avevano già quella volta, decadi di esperienza, su sperimentazioni per il controllo sociale (eccetera) e individuale; che poi, secondo Te, gli esperimenti falliti, li riportavano sul New York Times? :perculante:

Ti consiglio di studiarti i casi e le informazioni, magari inizia col documentario di Mazzucco sul caso di Robert Kennedy e poi vieni a parlare seriamente di Franco & Ciccio, e vediamo se riesci a smontarlo come "cosa campata in aria".
Redazione
#42 Redazione 2017-11-17 13:40
GIUSEPPE81: Citazione:
se è vero che Manson era controllato dalla Cia, chi controllava la mente dei suoi "seguaci"?
IO credo che siamo di fronte ad un caso simile a quello di Jonestown. Jim Jones era controllato dalla CIA, e a sua volta controllava la sua setta di seguaci.

A proposito, domani è l'anniversario di quella strage. Se lo ritrovo ripubblico il video che avevo fatto.
AutminRic
#43 AutminRic 2017-11-17 14:57
Maurizio Antolini
#44 Maurizio Antolini 2017-11-17 15:42
Citazione:
Che dite, sarà stata solo una coincidenza?
Personalmente credo poco alle coincidenze, anche se in questo caso, forse, e dico forse questo programma MKULTRA potrebbe essere uno degli ingredienti. Riguardo al fatto che questo avvenimento avrebbe fatto suonare la campana a morto per gli hippie e per tutto quello che rappresentavano, scrivendo la parola fine ad un'era, questo mi sembra alquanto improbabile, un unico avvenimento per quanto scioccante possa essere per me non sarebbe stato sufficiente. Pensate alle stragi avvenute in America negli ultimi decenni, da persone che hanno sparato nelle scuole, nelle piazze al cinema uccidendo decine e decine di persone, (nessuno mi toglie dalla testa che molte di queste siano state pilotate ad arte per il controllo sulla vendita delle armi, interesse di una certa elite democratica), ciononostante poco o niente e' cambiato, figuriamoci se fosse stato un unico avvenimento come il caso in questione.
#11 starburst3
Citazione:
(il resto lo fece la droga,eroina in primis),troppo fuori dagli schemi e pericoloso perche' andava ad intaccare la partecipazione u.s.a. alla guerra in vietnam,oltre a mettere in discussione valori e tradizioni vecchie di qualche secolo,retaggio inglese di epoca vittoriana.
Questo secondo me e' stato il vero motivo della fine di un'epoca, l'uso di droghe e acidi, che hanno tolto ogni valore al movimento, inserendolo in un contesto puramente privo di dignita' e soprattutto di futuro. Su una cosa mi trovo d'accordo con Massimo, di sicuro non hanno fatto tutto da soli, sicuramente hanno ricevuto un "aiutino" dall'esterno, la posta in gioco era alta cosi' come pure gli interessi
Calvero
#45 Calvero 2017-11-17 16:00
Citazione:
se è vero che Manson era controllato dalla Cia, chi controllava la mente dei suoi "seguaci"?
Bada che psicologicamente [ed è l'abbiccì], le difficoltà di una manipolazione mentale, di qualsiasi grado e tendenza e formula, sono tali e complesse solo sul singolo, sull'individuo. Mentre il gruppo, la confraternita, il gregge, la cricca, la banda, chiamala come vuoi, è una cazzata controllarle... è solo un gioco di specchi ...

... quando hai scassinato e ti sei "appropriato" della mente del singolo, il resto è solamente in discesa in un meccanismo a cascata. Semi-automatico e auto-rigenerante. Che poi, sempre per non apparire dozzinali, questi singoli, sono inseriti come "virus" in un preciso contesto, mica messi "ad cazzum", come si diceva prima dalla casalinga di Voghera; un contesto che vivifica e corrobora l'ambiente e le suggestioni, in quel momento fortemente amplificate da determinate "morali sociali & ideologie" eccetera...

Non per niente, specularmente, a riprova di ciò, la cosa si riflette anche in negativo contro il Potere (negativo/positivo a seconda di dove moralmente è situata la tua posizione intellettuale) e cioè che: - il singolo è pericoloso per il Sistema, non la massa ;-) ... ma ovviamente il Potere non permetterà mai che il singolo acquisisca autodeterminazione, per questo esistono, soprattutto e in primis, il voto, la scuola e le università...

... it's propaganda, baby. Si chiama controllo sociale. Sempre non si desideri che te lo illustri il CICAP :-D

Fenomeni come questi, sono utilizzati sia come catalizzatori per imprimere all'immaginario, quindi all'inconscio collettivo, delle direttive morali; sia come "meri" strumenti d'azione, che sono i migliori per sganciare ogni responsabilità di risalire al controllore e dare ai moventi l'indefinibile realtà della "pazzia e/o della psicosi" ...

... così che si possa dire tutto e il suo contrario.

Così per Manson, così per Lennon, così per "l'assassino" di R. Kennedy
JProctor
#46 JProctor 2017-11-17 16:39
Quella di Jonestown è stata una faccenda più complicata. Leggendo fra le righe pare infatti che la comunità sia sorta autonomamente. E che poi la CIA sia intervenuta solo a posteriori per sabotare un pericoloso progetto socialista a poche miglia nautiche dalla Florida. Il suicidio di massa sarebbe stata una copertura per una marchiana fucilazione stile inglorius bastards. La maggioranza delle persone non stregate dal guru sarebbero state falciate durante il tentativo di fuga da colpi d'arma da fuoco e di balestra esplosi da un non meglio specificato contingente armato della comunità.
Non è chiaro a quale punto della storia Jones si sia fatto "hackerare" dalla CIA al fine di ottenere un facile capro espiatorio per giustificare la fine drammatica del progetto.
In ogni caso, così come fecero i gentili passeggeri dei voli dirottati l'11/9, Jones e i suoi hanno fornito una provvidenziale testimonianza audio delle loro intenzioni poco prima del gesto:
en.wikipedia.org/.../...

Massimo, tu che ha vissuto per anni in america e riconosci l'intonazione, hai mai notato passaggi inverosimili o artificiosi nel nastro di Jones?
stacchio
#47 stacchio 2017-11-17 16:54
Uno dei protagonisti del fenomeno hippy era un tale John Roberts.
Era un organizzatore di concerti, produttore musicale, dj e roba del genere, e anche di successo, se si pensa che aveva organizzato Woodstock.
La sua famiglia era proprietaria della Block Pharmaceutical, uno dei maggiori produttori di medicine all'inizio del 900, che più o meno all'epoca hippy stava per essere inglobato da quella che oggi è la Glaxo. La Block Drugs esiste ancora, come catena di farmacie nello stato di New York (e sempre a Woodstock si torna), questa qui:



Tirando le somme, una sottocultura giovanile passata alla storia per l'abuso di LSD,Qaalude, anfetamine e chissà cos'altro aveva tra i propri "promotori" il "rappresentante" di un colosso farmaceutico.


Ps, e qui si scivola nelle "coincidenze": John Roberts era in realtà (((John Roberts))), come del resto tutta Woodstock, cfr. en.wikipedia.org/wiki/Borscht_Belt

PPS: Bugliosi mica era in qualche modo rimasto coinvolto anche con Kennedy?
Michele Pirola
#48 Michele Pirola 2017-11-17 20:49
Qualcuno ha accennato della pena di morte abolita in California nel 1972. Nella verità era sì stata abolita, però venne reintrodotta diversi anni dopo
tommy77
#49 tommy77 2017-11-17 21:59
Max..mi spiace contraddirti...ma....per quanto riguarda jim jones e jonestown...il massacro....anche li non è vero che la CIA controllava l'ex comunista e massone farneticante del Jones...ma Jones...era un infiltrato....di ben altra ''superiore'' organizzazione....ed il massacro di Jonestown....non era minimamente stato preparato a tavolino...ma quando jones..venne scaricato da chi lo controllava...se ne andò nella guyana.....fino al tragico epilogo....

@Calvero...è proprio perchè la storia è un continuum,come dici tu, che la vicenda va vista in quel modo :-) Citazione:
Premesso che....ti contraddici da solo....la storia è un continuuum proprio perchè si ripete...
mentre tu nel thread precedente..negavi con tutte le forze questa grande ''verità''....per cui stai attento..vedi come è facile incartarsi e contraddirsi.. ;-)


@Arula nemmeno io ci trovo nulla di strano...nell'uso/sfruttamento e poi ''scarico''..del o dei tirapiedi/movimenti ecc.ecc....ma con quello che ha scritto max...e poi ho risposto io...non c'entra nulla :-)
Davide71
#50 Davide71 2017-11-17 23:54
Ciao a tutti:
ma perché avete scartato l'ipotesi per me più plausibile, cioè che Charles Manson fosse completamente estraneo ai fatti e debitamente "incastrato"?
Calvero
#51 Calvero 2017-11-18 00:11
Citazione:
Calvero...è proprio perchè la storia è un continuum,come dici tu, che la vicenda va vista in quel modo
Cioè?

Citazione:
mentre tu nel thread precedente..negavi con tutte le forze questa grande ''verità''....per cui stai attento..vedi come è facile incartarsi e contraddirsi..
Bada che non ti sei mica spiegato. Quale grande verità nego?
redribbon
#52 redribbon 2017-11-18 00:35
Citazione:
I delitti di Manson suonarono la campana a morto per gli hippie e per tutto quello che rappresentavano. Fu la fine di un'era. Gli anni '60, il decennio dell'amore, si consclusero quella notte del 9 agosto 1969
Che dite, sarà stata solo una coincidenza?
L'ipotesi presuppone un giudizio sostanzialmente positivo sugli hippie: leggendo l'articolo sembra quasi che se gli hippie fossero continuati e si fossero espansi fino ad oggi con la stessa imponenza degli anni '60 oggi vivremmo in un mondo migliore.
Non condivido questo giudizio sugli hippie:
se da una parte posso valutare positivamente la contestazione della società di allora, la ricerca e la volontà di renderla più vicina agli uomini, meno stressante, meno violenta, meno omologante, e così via,
non vedo però amore nel modo di vivere degli hippie,
può essere che mi sbaglio, ma non capisco cosa c'è di amore in orge e droghe,
nè capisco come si pensi di cambiare il mondo o la società lasciandosi andare al vizio ed alle egoistiche pulsioni dei desideri mentali,
se posso comprendere certe attività come temporanee (ok, si sono divertiti, ora testa a posto),
il fenomeno hippie assunto a modello di vita è una grossa opera di deresponsabilizzazione e perdita di disciplina, e responsabilità e disciplina sono proprio i due pilastri che dovrebbero avere le persone che intendono cambiare la società, infatti,
piuttosto che fuggire dalla realtà andando a vivere in tenda, suonando la chitarra e volendosi tutti bene,
sarebbe stato decisamente meglio continuare la solita vita cercando di importare il messaggio di amore, nonchè le altre esigenze, degli hippie nella società, e quindi nella politica e nelle leggi.
Insomma giudico quello degli hippie una reazione alla ricerca di fondametali esigenze umane (e fin qui è positivo), ma con una risposta che va nel verso sbagliato.

Riguardo Manson c'è da dire che come, se non tutti, la maggiore parte dei serial killer ha avuto problemi famigliari all'infanzia (madre prostituta),
quindi il curriculum da serial killr c'è tutto e non vedo necessario l'intervento della CIA,
dice che lui avrebbe studiato in prigione tecniche di ipnosi ed altro per controllare le menti altrui (che è effettivamente accaduto),
a questo punto diventa difficile ritenere che egli sia stato manipolato mentalmente dalla CIA,
e che lui abbia poi manipolato altri, una strana manipolazione a cascata,
per il semplice fatto che chi aquisisce la capacità di manipolare mentalmente altre persone ha anche difese mentali superiori alla norma che rendono assai arduo poterlo controllare mentalmente,
certo sempre che non si voglia credere ad una strana manipolazione a cascata del tipo "io CIA insego a te come fare e tu lo fai con altri".
Calvero
#53 Calvero 2017-11-18 00:53
Redri:


Citazione:
se da una parte posso valutare positivamente la contestazione della società di allora,
Che hai detto cazzi, come se non fosse il fulcro di tutto.

Ogni cosa buona ha una deriva che deve avere il suo tempo per affinarsi. Sono le cose cattive che non si affineranno mai in una cosa buona.

Citazione:

la ricerca e la volontà di renderla più vicina agli uomini, meno stressante, meno violenta, meno omologante, e così via,
Appunto

Citazione:

non vedo però amore nel modo di vivere degli hippie,
No, scherzi? :-D Diciamo che c'era solo qualcosa tipo che a livello di coscienza collettiva si poteva instaurare la consapevolezza che arruolarsi è sbagliato. Sai com'è, leva tu i militari alle braccia del potere, poi voglio vedere io come vanno in giro a cagare il cazzo con le guerre :perculante:

Citazione:
può essere che mi sbaglio, ma non capisco cosa c'è di amore in orge e droghe,
Ti sei mai fumato un cannone?

Di quali orge parli? Quelle dei film porno?

Tu pensi che un eroinomane di oggi corrisponda a quello che si intendeva con droga a quei tempi?

Piuttosto, dovresti provare che la droga è un male. Invece di farne una questione morale.

Perché? Vino e Birra non sono droga?

Citazione:

nè capisco come si pensi di cambiare il mondo o la società lasciandosi andare al vizio ed alle egoistiche pulsioni dei desideri mentali,
"Al vizio". Decidi tu cosa è vizio? Chi sei Tu? Fammi capire. Devi imporre il tuo modello di vita, perché? E oggi, drogati e idolatri del lavoro e del darwinismo sociale, cosa cambia? :perculante:

Citazione:

se posso comprendere certe attività come temporanee (ok, si sono divertiti, ora testa a posto),
E certo eh, "Testa a posto" - perché il mondo deve vederla come la vedi tu.

Citazione:
deresponsabilizzazione
"De-responsabilizzazione" rispetto a quale responsabilità? Sono realmente curioso. Nessuna ironia.

Citazione:

e perdita di disciplina,
Fanculo la disciplina.

Citazione:
e responsabilità e disciplina sono proprio i due pilastri che dovrebbero avere le persone che intendono cambiare la società,
A tua immagine e somiglianza, suppongo :-D

Citazione:

piuttosto che fuggire dalla realtà andando a vivere in tenda, suonando la chitarra e volendosi tutti bene,
uuuhhh, il caaooooss .... Sai che vergogna! :pint:
RiccardoM
#54 RiccardoM 2017-11-18 02:21
Calvero, se gli hippie avessero preso piede e il loro stile di vita avesse conquistato il mondo, diciamo a metà 800, oggi saremo ancora li come tecnologia e scienze... a spalare merda di cavallo dalle strade delle nostre città e morire di malattie anche stupide.. mortalità infantile enorme.. i cessi a bugliolo, niente acqua calda, ma nemmeno corrente nel 99% delle abitazioni..

Roba che l'Islam sembra un teno a vapore in confronto.

Perchè tutto ciò che è stato costruito, e dico tutto.. perfino in letteratura e filosofia, a parte inutili e dannosi pietismi e buonismi, costa ed è costato "lacrime, sangue e sudore" la disciplina (intesa come disciplina sociale e anche autodisciplina) sono l'ossatura di una società che vuole avanzare e crescere in qualunque aspetto.

Gli hippie erano lontani anni luce dal promuovere un simile modello.
Mi spiace ma, oggettivamente, ha ragione redribbon e mi dispiace se a te salta un paletto mentale (programato dal solito potere che ci si sta fottendo tutti) e ti inalberi subito a concetti quali vizio e disciplina che ti ricordano il colore nero.. a me invece certi concetti ricordano il rosso del sangue senza il quale non c'è vita umana..

Rassegnati alla realtà: il mondo moderno è complesso e complesse sono le tecnologie che usiamo in tutti i settori.. niente, ma davvero niente, di tutto questo sarebbe stato raggiungibile da "singoli" ma solo da "società" disciplinate e organizzate a suon di sforzi e sacrifici personali, questo si.. di singoli ma pur sempre inquadrati in una società che li mette in grado di raggiungere determinati obiettivi.

E non tirare fuori come esempio quei quattro stronzi miliardari "pseudo hippie" che si possono trovare tra i 50enni di successo della silicon valley.. che sono hippie come io sono Napoleone..

Tu guarda nel mondo quali civiltà hanno prosperato per secoli o millenni e trovane una che abbia promulgato idee e stili simili agli hippie.. nessuna. I più vicini sono rimasti a livello tribale.. vestiti di niente perchè dove sono fa caldo..


Gli hippie possono esistere fintanto che esistono come piccola minoranza. Se tutti facessero gli hippie non ci sarebbero più i presupposti necessari affinchè gli hippie possano fare gli hippie in modo tanto "cool" e love love..

I preservativi chi li fabbrica? e gli anticoncezionali? e tutto ma tutto quello che gli hippie usano con nonchalance e che permette al loro stile di vita di raggiungere quel comfort minimo..?? Ecco.. tutti a fare gli hippie e poi se ne riparla.

Vatti a rivedere la scena di "lo chiamavano trinità" oppure il sequel.. quado Terence Hill stava per sposarsi con le due tipe e il pastore fa il sermone.. Trinità scappa.. ma scappa dalla verità.. spirito libero si, anche simpatico, ma perchè è solo uno.. se fossero 1000 tutti insieme sarebbero una piaga peggio delle locuste.
MARCO M5S
#55 MARCO M5S 2017-11-18 02:41
OFF TOPIC:

Attentato Barcellona, El Pais: “L’imam che lo organizzò era un informatore degli 007 spagnoli”

I servizi di Madrid hanno "mantenuto i contatti" con Abdelbaki Es Satty, morto nell’esplosione della casa di Alcanar mentre preparava un attentato e considerata la mente della cellula jihadista degli attacchi di agosto. Non è stata chiarità però né la periodicità dei contatti, né la loro durata
di F. Q. | 17 novembre 2017

Abdelbaki Es Satty, l’imam di Ripoll che si ritiene essere stata la mente della cellula jihadista responsabile dell’attentato di Barcellona, è stato un informatore del Centro Nacional de Inteligencia, i servizi segreti spagnoli. A rivelarlo è stato El Pais, e la notizia è stata confermata a Efe da fonti degli 007, che non hanno precisato fino a quando si è prolungata la collaborazione. I servizi avevano avvicinato Es Satty mentre era in carcere nel 2014 per traffico di droga.



continua su:
www.ilfattoquotidiano.it/.../3985492
Tuareg69
#56 Tuareg69 2017-11-18 05:22
David McGowan scrisse un'interessantissima trattazione sul fenomeno hippie e su tutti gli artisti che contraddistinsero il periodo, da Frank Zappa a Jim Morrison, da Crosby a Stills, da Phillips allo stesso Manson: avevano tutti a che fare, per relazioni parentelari e altro, con i servizi segreti e con le forze armate...
horselover
#57 horselover 2017-11-18 08:00
incredibilmente gli hippies fanno ancora paura ai benpensanti
Redazione
#58 Redazione 2017-11-18 08:17
HORSELOVER: Citazione:
incredibilmente gli hippies fanno ancora paura ai benpensanti
Hai ragione.Mi sembrava di leggere dei commenti di 50 anni fa.
mangog
#59 mangog 2017-11-18 08:55
Citazione:

#28 Pac Man 2017-11-17 11:14
. Come quando arrivò improvvisamente in Occidente (Italia compresa) l'eroina, che sostituì le droghe leggere (eliminate dal mercato appunto per fare spazio) e uccise una generazione con le sue speranze e tutto quello che il movimento rappresentava.
La famosa cantante Billie Holiday era eroinomane come tantissimi altri cantanti blues e jazz degli anni 40 e 50.
Sembrava che fin dagli esordi ci fosse il connubio jazz ed eroina.

PS... Sono consapevole che dopo aver escluso il probabile resti l'improbabile..
giu42su
#60 giu42su 2017-11-18 09:06
Citazione:
OFF TOPIC: Attentato Barcellona, El Pais: “L’imam che lo organizzò era un informatore degli 007 spagnoli”
Non avevamo dubbi!
Pavillion
#61 Pavillion 2017-11-18 11:00
#57 horselover 2017-11-18 08:00
incredibilmente gli hippies fanno ancora paura ai benpensanti

Quoto
Stante predeterminato caos sembra di leggere pensieri parole e commenti espressi impressi,
una sorte di "apologetica" consumistica polluzione continua senza tempo.
Citazione: Che noia, che stress. Mondaini.
starburst3
#62 starburst3 2017-11-18 11:11
Citazione:
Redazione 2017-11-18 08:17
HORSELOVER: Citazione:

incredibilmente gli hippies fanno ancora paura ai benpensanti

Hai ragione.Mi sembrava di leggere dei commenti di 50 anni fa.
Se continua cosi' va a finire che se mandi a fanculo tuo padre o tua madre o entrambi, perche' rompono le palle,favorisci il nwo!! :-D

IN RED WE TRUST
Pavillion
#63 Pavillion 2017-11-18 11:24
#62 starburst3
Se continua cosi' va a finire che se mandi a fanculo tuo padre o tua madre o entrambi, perche' rompono le palle,favorisci il nwo!! :-D


-----
Dipende da quel che si legge.
starburst3
#64 starburst3 2017-11-18 11:30
#63 Pavillon
Citazione:
Dipende da quel che si legge.
In che senso?

IN RED WE TRUST
angelo88
#65 angelo88 2017-11-18 11:59
Emmecappadeche?
Calvero
#66 Calvero 2017-11-18 13:16
RiccardoM:

Citazione:
Calvero, se gli hippie avessero preso piede e il loro stile di vita avesse conquistato il mondo, diciamo a metà 800, oggi saremo ancora li come tecnologia e scienze... a spalare merda di cavallo dalle strade delle nostre città e morire di malattie anche stupide.. mortalità infantile enorme.. i cessi a bugliolo, niente acqua calda, ma nemmeno corrente nel 99% delle abitazioni..
Conquistaaaatoooo il mooondddoooooooo :perculante:

Spaaaaalaaare meeeerda di cavaaaaalllo

Moriiiireeeee di maaaallaaattiiie sttuuupideeee

Nieeeenteee acquaaaaa caldaaaaaaaa

Nieeeente coerrreeeeennteeee

E il bauuuuuu bauuuuuu?

:hammer:

Salutatemi Renzi e Monti ... che a questo livello di propaganda, non ci rimettevo piede da dieci anni prima che mi iscrivessi a LC (ed era il 2007)

Signore proteggici dal male della coscienza attiva :-D

Bye bye
Pavillion
#67 Pavillion 2017-11-18 14:05
#43 AutminRic 2017-11-17 14:57
centerforaninformedamerica.com/laurelcanyon/

(sempre grazie Paxtibi)

#56 Tuareg69 2017-11-18 05:22
David McGowan scrisse un'interessantissima trattazione sul fenomeno hippie e su tutti gli artisti che contraddistinsero il periodo, da Frank Zappa a Jim Morrison, da Crosby a Stills, da Phillips allo stesso Manson: avevano tutti a che fare, per relazioni parentelari e altro, con i servizi segreti e con le forze armate...

------
La strana ma vera storia di Laurel Canyon e la nascita della generazione Hippie
cieliparalleli.com/.../...
flor das aguas
#68 flor das aguas 2017-11-18 14:48
Non si tratta di difendere gli hippie (perchè non ho idea se dietro di loro ci sia stato o meno il nwo), ma l'idea che propagandavano. Parliamo di libertà ma non abbiamo la benchè minima idea di cosa significhi!
Se vogliamo rimanere incatenati alle nostre catene, anzi legarcele da soli e domandare sempre di più la nostra prigionia, beh, possiamo anche ritenerci fortunati del "progresso" in cui viviamo, cazzo, abbiamo pure l'acqua calda! ;-)
RiccardoM
#69 RiccardoM 2017-11-18 16:57
Calvero,
scrivo poco su LC in quanto voi raopresentanti dello "zoccolo duro" dei partecipanti attivi avete un forte bias ideologico.. e finite sempre per applicare le tecniche di debunking che tanto trovate odiose quando rivolte contro di voi.

In questo un pò come gli ebrei sionisti che tanto urlano contro i crimini del nazismo da povere vittime della shoa quali sono, che poi trucidano i palestinesi con una crudeltà di cui adolfo si sarebbe vergognato.

Certe dissonanze sono lampanti, è per questo che non scrivo e, nonostante tutto, resto sempre basito davanti a commenti come il tuo ultimo o quello del padrone di casa che si limita a constatare come sembra d'esser tornati indietro di 50 anni.

Bene, fate come vi pare, dopo tutto questa è casa vostra. Però non ho visto una singola argomentazione sulle questioni da me sollevate, solo palate di fango gratuito. Come dire, se non puoi attaccare gli argomenti attacca la persona.. nulla di nuovo sotto il sole se non che è da voi che ho appreso di certi metodi e di quanto siano meschini..

Fate pure come vi aggrada, se vivete bene con tali contraddizioni... però io so che quanto ho scritto lo potrei riscrivere cento volte e saprei ben difenderlo mentre non capisco su quali basi potreste riuscire a confutarlo.

E bada bene che sono nato e cresciuto con un sentire più vicino al vostro che a quello mio attuale, il mio aprire gli occhi, letteralmente, deriva dale mie personali esperienze di vita che pur non essendo eccezionali nemmeno possono dirsi comuni alla maggioranza.

La logica (pace all'anima sua..) vorrebbe che se davvero siete contro la propaganda e i metodi dei debunker, siate i primi a rifiutarne l'uso, e non solo quando vi pare opportuno ma anche quando ciò vi costasse un briciolo di pazienza.

Perchè se l'uso di certi metodi lo giustificate quando vi pare a voi (ad esempio l'attacco alla persona piuttosto che agli argomenti), per quanto in tali casi le ragioni possano apparirvi ovvie, allora siete uguali ai cicappini. Nel senso che, nel momento in cui un'ideologia vi terrà in ostaggio il cervello (magari siete già in questa condizione) userete a tappeto gli stessi metodi e sarete nel torto quanto lo sono loro oggi.

"disse la vacca al mulo..." cantava Elio.. spero di non trovarmi
starburst3
#70 starburst3 2017-11-18 17:08
#68 flor das aguas

Quoto ed aggiungo che personalmente ho avuto sempre problemi con l'autorita' e la gerarchia, con gli hippyes che qui si chiamavano frikkettoni non ho mai legato,troppo poco impegnati su qualsiasi cosa e troppo impegnati a sballarsi.

IN RED WE TRUST
RiccardoM
#71 RiccardoM 2017-11-18 17:19
@flor das aguas:

sarei curioso di conoscere in cosa consiste, per te, la libertà.
E in particolare quale sia secondo te la libertà propagandata dagli hippie.. con parole vostre e non copia-incolla che google lo so usare benissimo da solo, ma se perdo tempo a scrivere è perché voglio una risposta dal mio interlocutore...

Poi, sempre a rigor di logica, non si può scorporare un fenomeno da chi lo sostiene e/o supporta fino al punto da ritenere che idee pericolosamente antisistema possano essere portate "come cavallo di battaglia" da un gruppo sostenuto (quando non addirittura programmato) dal sistema stesso..

Il sistema è schizofrenico? Visti i passi da gigante fatti sul controllo totale, visto qunto è cresciuto, direi che tutt'altro.. piuttosto il sistema è un bravo scacchista.

Magari il sistema ha intorbidito le acque e favorito un gruppo con un'ideologia falsamente antisistemica... ma contenente le radici di concetti che voleva passare alle masse bovine/ovine alle quali apparteniamo noi tutti, concetti che avrebbero reso vita più facile al sistema.

Il sistema era pronto per una rivoluzione apparente.. "cambiare tutto per non cambiare niente"... quindi faccio crecere chi mi combatte sul piano sbagliato ma che ha idee a me comode.. e li combatto duramente.. santificandoli.

Poi finisco di appoggiarli e questi, dato che comunque erano portatori di idee estremiste, piano piano si estinguono da soli. Ma resta nella società il "santo ricordo" di pace ammore e libertà di quei poverelli combattuti dal potere reale... ricordo veicolante tutto il substrato di idee falsamente anti ma che invece gli fanno da lubrificante.. al sistema.
RiccardoM
#72 RiccardoM 2017-11-18 18:01
starburst, la gerarchia serve ed è inevitabile, checchè se ne dica in circoli utopistici che continuano a credere che si possa gestire anche solo una regione italiana come si gestiscono microsocietà tribali sparse in vari angoli del mondo.

La complessità del mondo e della società porta intrinsecamente delle problematiche per cui i singoli non possono riuscire se non inquadrati in organizzazioni che a loro volta non possono funzionare senza una gerarchia.

Il fatto è che le gerarchie da noi conosciute direttamente sono palesemente illegittime in quanto non assolvono al loro compito di servizio pubblico. Quindi l'insofferenza verso una struttura "naturale" è legittimata dai maiali che hanno occupato la struttura stessa e che la rendono inefficente.

Ma appunto.. se ti hanno fregato il motorino e ci fanno gli scippi.. cattivo non è il motorino, ma chi lo ruba e lo usa per scippare.. quindi se incontro gente che predica la cattiveria dei motorini, che il mondo sarebbe meglio senza motorini.. per me o sono scemi, o sono strafatti, o sono in cattiva fede.. oppure visti gli anni in cui viviamo, sono scemi strafatti e catechizzati da gente in cattiva fede. A protezione di chi il motorino lo guida negli scippi.
starburst3
#73 starburst3 2017-11-18 18:19
#72 RiccardoM

Vero, senza gerarchia il mondo non va avanti, ma se tu tieni alla catena un cane per tutta la sua vita e poi lo liberi non puoi pretendere che lui se ne vada felice. Insomma,che voglio dire,se tu ad un essere umano neghi la possibilita' di sapere che il suo orizzonte e' molto piu' vasto di quello che crede e poi improvvisamente lo metti di fronte alla realta' e' indubbio che nella maggioranza dei casi quello rimarra' dove era,perche' non sa assolutamente come gestire la nuova situazione.
Se inizi ad educare un essere umano alla sua liberta' personale e al rispetto della liberta'altrui,allora forse avremo persone nuove,sono illuso? Puo' darsi,ma il potere,qualsiasi sia,di questo ha paura,che un giorno non ci sia piu' bisogno di lui,che ci siano persone pronte a riconoscere quando subdolamente tenti di ripristinare le sue logiche,qualunque esse siano.

IN RED WE TRUST
horselover
#74 horselover 2017-11-18 19:05
i frkkettoni erano i reduci della sconfitta della cosiddetta autonomia operaia alla fine degli anni '70,stritolati dalla tenaglia fra lotta armata e riformismo del pci, esistono ancora e sono chiamati rimastoni. niente a che vedere con gli hippies
horselover
#75 horselover 2017-11-18 19:30
la gerarchia è indispensabile in una società basata sul controllo di preti e militari
RiccardoM
#76 RiccardoM 2017-11-18 22:35
horselover..
certo, non solo, ma direi di più: la gerarchia, come l'aria, è indispensabile a tutti.

A meno che tu non nasca da te stesso, già pronto come un pollo d'allevamento e come un pollo d'allevamento t'avvii placido verso l'inevitabile senza nemmeno sospettare che quella non sia l'unica realtà possibile.

Mi spiegate quale sarebbe una società che fa a meno di qualsiasi gerarchia e che funziona? un esempio uno eh.. me lo portate? Ma che siano in grado almeno di estrudere un tubo di rame, non dico di costruire un'automobile o una cazzo di lampadina a incandescenza di quelle ormai bandite... semplici semplici. Ah.. e prendere queste cose dal vicino, comprate o prestate poco importa, non vale.

Perchè a mio avviso gerarchia e disciplina, sono strumenti necessari e potenti. Concordo con voi nel fatto che siano stati usati male e non per quello a cui sarebbero dovuti servire. Ma è chi ha esercitato il potere ad averli usati male.

A me sembra una banalità: ma quando un assassino ammazza qualcuno, il processo lo fanno all'assassino o al fucile che ha usato?

Quello che invece capisco, e che ormai è lampante agli occhi di un osservatore che non sia accecato da appartenenze partitiche o ideologiche, ed è cosa molto triste, è come un disprezzo dilagante (tra le masse) di cose come gerarchia e disciplina (per non parlare del sacrificio personale o di obiettivi di vita) siano funzionali solo e soltanto a chi il potere lo ha già e lo esercita male con l'uso della repressione.

Come?? Ma è semplicissimo e non servono esercizi complicati.. voli pindarici assurdi... semplicemente prendete un milione di "dissidenti" frustrati e oppressi da un sistema che ritengono liberticida.. potrebbero prendere il parlamento e buttare i pagliacci fuori a calci nel culo. Ma se il milione di cui sopra è cresciuto nel pol-cor e vede con diffidenza "automatica" gerarchia e disciplina.. aborrisce aprioristicamente violenza e vede tutto in termini di peace&love, take a pill man, non costituiranno mai una massa sufficientemente organizzta e determinata da rappresentare un rischio concreto di qualsiasi tipo.

Ma non è quello che succede oggi?

Tutti qui a lamentarsi su internet in gruppetti frazionati e disorganizzati ..tutti contro tutti e tutti contro il sistema ...e quante energie si sono così dissipate in seghe mentali e attriti del cazzo? Quanto meno efficienti nella protesta anti sistema? come fa quella canzoncina terrona (e io amo il sud) che ho sentito passare e ripassare per i centri sociali (rossi) e non solo.. "ti lamenti ma che ti lamenti, pigghia lu bastone e tira fori li denti.." tutti saltellano, tutti ballonzolano -al centro sociale- e ridacchiano pensando a chi cercare di portarsi a letto.. o dove comprare un pò di qualcsa, qualunque cosa, che sia erbone, coca, ketamina o md, basta che sia qualcosa che sennò s'annoiano..

Perchè l'ideologia "antifa" e liberal a questo ha portato, ma uscite mai di casa? Io non sono un bacchettone, non dico queste cose con l'orrore di un perbenista che ha visto di lontano per la prima volta uno che si tira un rigo, non le dico nemmeno con orrore, sarei ipocrita. Ma le dico con la desolazionedi chi ha capito come vi e ci hanno convinti a segare il ramo su cui stavamo a sedere.

Oltretutto i sinistri stanno diventando più intolleranti dei fascinazisti che pretendono di combattere ... un pò come israele vittima-carnefice di palestinesi, direi isterici.. ma l'isteria viene dal rifiuto della realtà.

Ricapitolando vorrei sapere come credete possibile migliorare, non dico il mondo e la condizione umana, ma anche solo una provincia italiana, senza:

A) gerarchia
B) disciplina
C) spirito di sacrificio

Se rispondete solo con attacchi ad personam e frasi fatte, etichette e bandierine.. bè, allora implicitamente mi darete ragione. Perchè chi ha un argomento non fatica a scriverlo, chi no invece schiuma e si arrampica sugli specchi e al massimo cerca di schizzarti con la meda in cui, per un attimo, capisce di essere immerso.
RiccardoM
#77 RiccardoM 2017-11-18 22:49
Sicuramente sono io a sembrarvi naive..
redribbon
#78 redribbon 2017-11-19 05:33
Citazione:
53 Calvero
Ti sei mai fumato un cannone?
Dei cannini 20anni fa qualche volta d'estate all'anfiteatro alle cascine quando prima lo facevano, e poi s'andava a prendere le paste al retro del forno di una pasticceria la notte, ma finiva lì, in quelle (poche, 2-3) serate rilassanti, niente più, e certamente non mi è mai passato per la mente che quello potesse essere un modello di vita od una risposta alla società capitalista, ma solo un modo sporadico di rilassarsi.

Citazione:
"De-responsabilizzazione" rispetto a quale responsabilità? Sono realmente curioso. Nessuna ironia.
Premesso che il mio era un discorso abbastanza semplice, quasi banale, avendo in mente gli hippy del summer of love,
responsabilità, disciplina e testa a posto verso se stessi prima di tutto, secondariamente anche verso gli altri,
perchè senza responsabilità e disciplina non si impara neanche a guidare l'auto o a rispettare gli stop e le precedenze, la cui mancanza può costare molto cara.
Ma non si impara neanche un attività, che sia un lavoro, un interesse personale, uno studio, insomma si resta sconclusionati a vita ---> fuori goco anche senza l'uso della droga,
altro che cambiare il mondo.
Pensa invece quanto sarebbe stato meglio se quei giovani animati da spirito ribelle al sistema e portatori di messaggi come amore e solidarietà si fossero organizzati diversamente e perfettamente disciplinati ed *incazzati neri* fossero riusciti ad iniettarli nel sistema, anche solo in parte, nel lavoro, nella scuola, nelle leggi, nella politica,
ad esempio potevano puntare a smantellare il sistema delle assicurazioni sanitarie private e pretendere l'assistenza medica gratutita per tutti gli americani (e non solo) rivendicano la salute come un diritto universale che non deve essere soggetto al mercato nè al profitto,
allo stesso modo potevano pretendere che l'Università fosse gratuita per tutti, basta pagare e con queste differenze classiste nelle Università americane,
poi naturalmente potevano premere perchè il loro paese ricevesse il biasimo internazionale per aver condotto una guerra di aggressione in Vietnam e commesso crimini contro l'umanità, non dico che fosse processato come i nazisti al processo di Norimberga perchè sarebbe stata una verità troppo sconvolgente, anche solo per gli intellettuali liberal.
Ma ci sarebbero molte "belle" idee simili che non piacerebbero affatto al potere da proporre.
E continuo a non capire come si possa pensare di rivendicare queste cose girovagando tra concerti e festini, con droga, per mesi:

Citazione:
Dopo mesi di concerti, raduni, feste e spettacoli teatrali il quartiere di Haight-Ashbury sembrava aver perso il bagliore iniziale restituendo invece un'immagine di generale deterioramento: durante l'estate episodi di violenza e criminalità nonché uno stato di degrado derivato da un diffuso impoverimento e abuso di droghe avevano cancellato l'iniziale entusiasmo.
...
Inizialmente il movimento si costruì intorno a un sentimento di coesione principalmente culturale. L'obbiettivo della comunità di Haight-Ashbury era quello di rivoluzionare ogni aspetto del tradizionale sistema sociale, ricercare alternative rispetto al comune e cauto pensiero borghese: la creazione di nuove prospettive, di forme liberatorie di espressione, di una realtà basata sulla condivisione e la ricerca un nuovo stile di vita, rappresentavano gli ideali principali a cui aspirava il movimento.(2)

L'uso di droghe, come l'LSD, costituiva la porta d'accesso a un nuovo mondo di esperienze, alla spontaneità, alla scoperta di imprevedibili connessioni tra gli oggetti della realtà. Le immagini e visioni derivanti dall'esperienza di allucinogeni rappresentavano un'opportunità per rompere i confini dell'apparenza, un modo per esplorare i diversi livelli della percezione umana. La sensazione di vedere tutto fondersi in un un'unica realtà, di far parte di un unicum, segna la filosofia hippy che riconosce come fondamentali valori come quello dell'amore, della coesistenza pacifica, dell'armonia, della bellezza e della libertà.
it.wikipedia.org/wiki/Summer_of_Love

Citazione:
Dalla madre, trovata subito attraverso un'agenzia di servizi sociali, Matthew si è fatto raccontare tutta la storia: lei e Manson si conobbero nel 1967 a San Francisco durante la famosa Summer of Love e, nel corso di un'orgia dove furono consumate massicce dosi di droga, Terry rimase incinta.
it.wikipedia.org/wiki/Charles_Manson

Quei giovani non si sono forse esclusi? Non hanno fatto il gioco del potere pensando, invece, di essere contro?
horselover
#79 horselover 2017-11-19 06:02
abbiamo tubi e macchine,facciamo sacrifici, siamo sottoposti a disciplina e gerarchie quindi viviamo nel migliore dei mondi possibili
starburst3
#80 starburst3 2017-11-19 06:10
#74 horselover
Retrodaterei la cosidetta formazione dell'area frikkettona ad almeno 3-4 anni prima della fine dei 70,magari invece di frikkettoni si chiamavano indiani metropolitani,magari invece delle margherite si dipigevano la faccia come pellerossa,magari invece di sballarsi con gli acidi,usavano soltanto il "fumo",ma le parole d'ordine riguardo al pacifismo e alla non violenza erano simili.Fine post.

Altro post:Sinceramente mi sono stancato di stare a sentire lezioncine di vita dai cosidetti "realisti",che pretendono di "dimostrare" ogni volta quali danni irreparabili abbiano fatto le cosidette ideologie "liberal",mi sta sui coglioni il potere,quando purtroppo devo obbedire a qualcuno per necessita' pretendo che lo faccia con educazione altrimenti mi incazzo di brutto!
Continuero'ad odiare ed a scansare la gerarchia in tutti i modi,quali "danni" potrebbe comportare sono problemi miei,non debbo rendere conto a nessuno,specialmente a chi vorrebbe mettere al potere uno al posto di un altro,non ci sono poteri buoni,questo e' quello che penso e vale piu' del pensiero di altri,del resto e' quello che fanno tutti,altrimenti non ci sarebbero discussioni lunghe e molte volte noiose.
Allora visto che ci sono post di 200 righe e piu', posto un brano di Gaber che spiega in maniera per me, il per me e' d'obbligo senno' sai che palle!!Quale potrebbe essere l'uomo nuovo:
P.S.Per non restare troppo O.T.,manson e' e restera' sempre un figlio di puttana,servo e schiavo di qualche potere piu' o meno occulto. :-D




IN RED WE TRUST
mik300
#81 mik300 2017-11-19 10:22
Scusate,
Leggendo sopra le teorie/pippe sugli hippy,
io vedo il movimento
Semplicente come una reazione alla guerra in Vietnam e alle coscrizioni obbligatorie,
" make love not war.."etc
Insomma la gioventù si imboscava, giustamente, per non partire al fronte e ammazzare altra gente,
X questo dava fastidio..
Tutto qua..
Il resto delle ricostruzioni
"Connessioni, unicum astrale, nuove sensazioni "ecc
Era tutta panna montata, fuffa,
Lo scopo principale (legittimo) era sempre quello, disertare..
giu42su
#82 giu42su 2017-11-19 10:47
@#53Calvero
Citazione:
Fanculo la disciplina.
Calve, la disciplina è fondamentale!
flor das aguas
#83 flor das aguas 2017-11-19 12:25
#70 starburst3
idem, mai seguito un filone, hippie o fricchettone che fosse, ripeto, è per me l'idea base di slegarsi dall'autorità che mi piace, senza usare violenza e amando.

e qui mi aggancio a
#71 RiccardoM e cerco di risponderti, come meglio posso in sintesi, e tranquillo, non uso copia incolla di google, e te ne accorgi perchè non ho un modo di scrivere proprio brillante ;-)
Vediamo, io non credo in questa società o nella strutturarizzazione (spero di averlo scritto bene...) di ciò che siamo portati a credere sia la società, cioè un governo, una gerarchia (rigorosamente piramidale) e disciplina e leggi. No. In un mondo REALE tendente a ciò che REALMENTE siamo non esistono leggi, non esiste disciplina non esiste gerarchia, che a mio modesto parere è solo un modo per schiavizzarci.
IL NUOVO PARADIGMA e se sei un lettore di LC avrai una certa infarinatura. Ora potrei andare ot e quindi non mi dilungo. Libertà significa essere svincolati da credo, preconcetti, opinioni, gerarchie, seguire la propria COSCIENZA. Potrà sembrarti utopistico, ma fidati che se ascolti te stesso e segui la tua Coscienza, sai di cosa parlo.
Poi c'è il discorso, amore e non violenza propagandato dagli hippy, e anche questo è rivoluzionario se si vede il mondo e la nostra realta che ci circondano sotto un'ottica diversa. Noi siamo energia, la materialità come la vediamo e percepiamo è un'illusione. Premesso ciò, noi vibriamo, e più alte sono le nostre vibrazioni e meno ci lasciamo scalfire dal negativo che ha potere solo nelle basse frequenze perchè non riesce a reggere quelle alte dove vibra AMORE (ecco perchè si impegnano a inquinare il nostro mondo, con vaccini, scie chimiche, onde di frequenza, e paura e guerre e odio....)
Beh, spero di essere stata chiara e se questo concetto ti fa ridere, che ti devo dire, ridi che fa bene. Ma chiudo in bellezza citando qualcuno che sicuramente sapeva scrivere meglio di me
Amor che move il sole e le altre stelle
flor das aguas
#84 flor das aguas 2017-11-19 12:56
Autorimosso, avevo capito male
Calvero
#85 Calvero 2017-11-19 16:01
Risponderò a tutti. Ora non riesco. Il discorso si potrà approfondire, ma laddove esso non vada OT - giacché deve/dovrà essere connesso alle questioni sollevate dall'articolo. Le derive sono lecite esclusivamente in tal senso. Altrimenti saranno da glissare.
giu42su
#86 giu42su 2017-11-19 16:37
@#85 Calvero
Citazione:
ma laddove esso non vada OT
Non aver paura di andare OT, perchè i tuoi OT sono sempre IN.
Il discorso spazia, si allarga e comprende tutto.
Calvero
#87 Calvero 2017-11-19 18:34
RiccardoM:

Citazione:
Calvero,
scrivo poco su LC in quanto voi raopresentanti dello "zoccolo duro" dei partecipanti attivi avete un forte bias ideologico.. e finite sempre per applicare le tecniche di debunking che tanto trovate odiose quando rivolte contro di voi.
Il BIAS è una bufala che non ha nessuna comprova scientifica, questo per dire eh... che neanche nell'ambito positivista ha una oggettiva conferma, fai un po Te :-D e che negli stessi ambienti accademici, la cosa è semplicemente opinabile e valida quanto il suo contrario, cioè una formula sofistica, né più né meno del Rasoio di Occam; anche quella, senza nessuna informazione che possa far ritenere il principio/metodo come posato su dei fatti ;-)

Detto questo, per onore di cronaca, contro le dotte marachelle della psicologia d'avanguardia, che solo Socrate se le mangia a colazione in un sol boccone (e ce ne sono meglio di Socrate), la tua uscita è solo una svicolata e un attacco al messaggero e non al messaggio (non che mi sia offeso eh, sia chiaro ;-) comprendo il tuo disagio) ... che se avesse un senso quello che dici, allora, parimenti, quelli che intervengono poco, si poggiano sul BIAS che garantisce loro uno scudo e li renderebbe martiri e incompresi :perculante: ...

... quindi, fai poco l'intellettualoide e dibatti, che se intervieni poco, Dio ti benedica, sono solo cazzi tuoi, ti pare? Sta a vedere che invece chi è presente sul Sito da tempo, invece di essere naturalmente e semplicemente un appassionato attivo, per magia diventa "lo zoccolo duro imprigionato nel BIAS"" ... :-D di grazia, per chi o cosa? :-D per fare contento Te o quattro demenze psicologiche de no antri, che manca solo FREUD all'appello e chiudiamo il cerchio con le stronzate.
Calvero
#88 Calvero 2017-11-19 18:56
Redri:

Citazione:

Dei cannini 20anni fa qualche volta d'estate all'anfiteatro alle cascine ....
Bene, allora fumatene ancora e, soprattutto, puoi usare lo stesso equilibrio distensivo e umano che hai usato in questa risposta, mentre, chi sa perché, nell'altra, eri un'altra persona, oooops ...


Citazione:
non mi è mai passato per la mente che quello potesse essere un modello di vita od una risposta alla società capitalista
A qualcun altro Sì, guarda un po'

Citazione:


responsabilità, disciplina e testa a posto verso se stessi prima di tutto, secondariamente anche verso gli altri,
perchè senza responsabilità e disciplina non si impara neanche a guidare l'auto o a rispettare gli stop e le precedenze, la cui mancanza può costare molto cara.
Certo, un crogiolo di stereotipi, e di fanfallucchere talmente generalizzate, che non sono affatto lontane dallo spezzone della propaganda americana negli anni "50 della TV (Massimo, potresti ripostarlo?), che vedi gente che si butta dalla finestra dopo che si è fumata un po' di Maria :perculante:

Citazione:

Ma non si impara neanche un attività, che sia un lavoro, un interesse personale, uno studio, insomma si resta sconclusionati a vita ---> fuori goco anche senza l'uso della droga,
altro che cambiare il mondo.
Mi avete rotto il cazzo con le IPERBOLI - chi parla di cambiare il mondo? Chi lo ha detto? Per la madonna. Ma l'avete finita? Cosa siamo, all'asilo? Si parla dei processi sociologici che possono fungere da spartiacque e sdoganare l'inizio di qualcosa che, affinandosi, incrinerebbe le bufale del mito del progresso e della devozione della propria coscienza alle sovrastrutture ..

... degli Hippie di Forrest Gump o di Wikipedia, se permetti, si dovrebbe averne le palle piene, eppure vi piacciono :roll: It's propaganda baby, e ve la bevete e continuate a bervela...

... soprattutto nelle reazioni, con meccanismi mentali scolastici e illuministici, cioè le forme-mentis create a tavolino da quelli che hanno manipolato Hippie, il concetto di libertà, e impongono l'ingegneria sociale che è quella che vi fa rispondere come macchinette.

Ma basta. Ri bye bye
Calvero
#89 Calvero 2017-11-19 19:10
RiccardoM:

Citazione:
starburst, la gerarchia serve ed è inevitabile,
Dove sta scritto? Cos'è, il Verbo sceso dal Monte Sinai?

L'organizzazione serve, la gerarchia è una sovrastruttura ideologica, fascista.

Citazione:

checchè se ne dica in circoli utopistici che continuano a credere che si possa gestire anche solo una regione italiana come si gestiscono microsocietà tribali sparse in vari angoli del mondo.
Checché se ne dica, queste cose le hai studiate e sono state scritte dal Potere.

Presente i testimoni di Geova?

- La Bibbia è ispirata da Dio.
- E chi lo conferma, scusi?
- Ma la Bibbia, come? Non lo vede? è scritto qui.

:-D

Peccato che ti sei scordato quella cosuccia, che l'etichetta di utopia, è decisa arbitrariamente dagli intellettuali che non accettano un paradigma diverso da quello che non funziona, e dove funziona, funziona sulla pelle dei più deboli ...

... altrimenti si deve andare a spalare merda, giusto?

Citazione:

La complessità del mondo e della società porta intrinsecamente delle problematiche per cui i singoli non possono riuscire se non inquadrati in organizzazioni che a loro volta non possono funzionare senza una gerarchia.
Certo, e la marmotta confeziona la cioccolata.

Questo se, appunto, cretinamente, s'intendesse che il MONDO lo conquistassero gli Hippie, a suon di iperboli e intellettualismi infantili; peccato si parli di un ridimensionamento del concetto di Potere, e di obiezione di coscienza. Ma da questo orecchio, con la Legge de no antri, di fare il frocio col culo degli altri, non ci si sente. Chi sa perché, si deve avere il bisogno di dipingere il nemico a proprio comodo...

... e amplificarne in modo distorto le logiche, e far finta di non sapere perché al potere dessero fastidio, guarda Te che caso, altrimenti come poter controbattere onestamente? ;-)
Caminante
#90 Caminante 2017-11-19 19:24
#19 NRG Citazione:
whitewolfrevolution.blogspot.it/2014/07/sharon-tate-charles-mansontecniche-di.html
grazie... oltre all'articolo in se, direi che sono molto interessanti anche i commenti dell'anonimo che lo seguono
#29 ARULA Citazione:
Ho letto ora i commenti di "anonimo" molto interessanti... si vede che è informato.
Buonasera, avrei bisogno del vostro aiuto, potrei sapere esattamente cosa trovate interessante nei commenti di quell'articolo? Grazie mille!
Calvero
#91 Calvero 2017-11-19 19:38
Giu42:

Citazione:
Calve, la disciplina è fondamentale!
La disciplina è tutto, su se stessi.
Sugli altri, è fascismo.

E, se hai seguito i mie interventi, è quest'ultima che ho mandato a fare in culo
OrtVonAllen
#92 OrtVonAllen 2017-11-19 20:40
Citazione:
"Sta roba" intanto, ma che significa "sta roba"? La denigrazione di un concetto che nemmeno lo pesi con le parole con cui è stato affrontato. L'aria di sufficienza e l'ironia, è molto utile, ma sempre se hai prima portato una valida argomentazione che ne dimostri la ridicolaggine.
Non è finora chiaro come si manda uno "zombie" a commettere omicidi su commissione. Non devo dimostrare la ridicolaggine fin quando non si capisce quale combinazione di molecole prometterebbe la pillola del comando!

Citazione:
La superficialità con cui stai affrontando il tema, dice che ci sono pregiudizi
Sull' emmekappaultra in quanto studio non ho nessun pregiudizio, sulla sua efficacia direi che ho più pregiudizi di quelli che mi vengono in mente. Anche perché, superficialmente parlando, è più facile convincere al delitto in altro modo.

Citazione:
... ci sono agenzie governative e non governative che lavorano su studi/sperimentazioni che hanno, avevano già quella volta, decadi di esperienza, su sperimentazioni per il controllo sociale (eccetera) e individuale; che poi, secondo Te, gli esperimenti falliti, li riportavano sul New York Times? 
A vedere i risultati di decisivo, direi solo tre cose sono andate in porto.
Poi Dio è impagabile, garantisce pure il dollaro e va ancora di moda.
Piuttosto i "partiti" riescono "ancora meglio" di suddette agenzie di manipolazione come L'Istituto Tavistock.
Il controllo sociale diretto, è il popolo stesso, quello indiretto è l'hard disk col tuo codice.
ARULA
#93 ARULA 2017-11-19 20:59
@90 Caminante
Citazione:
potrei sapere esattamente cosa trovate interessante nei commenti di quell'articolo?
Per quanto mi riguarda è un 'argomento che sto cercando di approfondire (non facile per vari motivi soprattutto perché dopo un po' mi stanca) e un punto di vista in più è sempre utile giusto o sbagliato che sia per farmi poi un'opinione generale.
Caminante
#94 Caminante 2017-11-20 02:13
@ ARULA Grazie per la risposta. A mio avviso (che nessuno ha richiesto :-)) vale la pena leggerne giusto gli ultimi due, il resto è veramente tempo sprecato! Ciao!
Calvero
#95 Calvero 2017-11-20 02:26
ORT:

Citazione:
Non è finora chiaro come si manda uno "zombie" a commettere omicidi su commissione. Non devo dimostrare la ridicolaggine fin quando non si capisce quale combinazione di molecole prometterebbe la pillola del comando!
Cosa ti deve essere chiaro? Volevi assistere in diretta?

E nulla che possa fare scendere il discorso a "sta roba" - senti gente che ne sta discutendo con argomentazioni non campate in aria, sai delle indagini fatte, allora informati, prima.

Citazione:

Sull' emmekappaultra in quanto studio non ho nessun pregiudizio, sulla sua efficacia direi che ho più pregiudizi di quelli che mi vengono in mente. Anche perché, superficialmente parlando, è più facile convincere al delitto in altro modo.
Non hai nessun pregiudizio, però è più facile convincerlo in altro modo. Fai pace coi concetti.

Così tutte le prove e gli indizi di come una manipolazione possa portare (e ha portato) a migliori risultati (come di fatto è avvenuto) creando perfetti capri espiatori e allo stesso tempo, creando e sdoganando nell'immaginario collettivo come il pazzo di turno è sempre lì pronto a far fuori l'eminenza, dev'essere stata una mossa di qualche rimbambito che non sapeva quello che faceva.

Citazione:

A vedere i risultati di decisivo, direi solo tre cose sono andate in porto.
Poi Dio è impagabile, garantisce pure il dollaro e va ancora di moda.
Piuttosto i "partiti" riescono "ancora meglio" di suddette agenzie di manipolazione come L'Istituto Tavistock.
Il controllo sociale diretto, è il popolo stesso, quello indiretto è l'hard disk col tuo codice.
Fai così, guardati almeno il documentario di Mazzucco, uno sforzicino e passa la paura e probabilmente riesci a mettere ordine a una decina di contraddizioni.

Intanto io vado in un monastero, che non se ne può più.
DanieleSpace
#96 DanieleSpace 2017-11-20 08:34
Che tempismo Massimo ! :idea:
kempis
#97 kempis 2017-11-20 10:25
starburst3
#98 starburst3 2017-11-20 11:34
Quindi ripostandomi:manson e' e restera' sempre un figlio di puttana,servo e schiavo di qualche potere piu' o meno occulto. :-D
Essendo contento perche' c'e' un infame in meno:

E l'ultimo chiuda la...BARA :hammer:
IN RED WE TRUST
mangog
#99 mangog 2017-11-20 14:26
Ma gli hippy si potevano paragonare ai figli di papà ( quasi sempre benestante o ricco ) universitari e contestatori della fine anni 60 fino ai ridicoli indiani metropolitani degli anni 70 ?
TheNecrons
#100 TheNecrons 2017-11-20 14:42
Riposto qua quello che postato nell'altro articolo per sbaglio.

*****************************

Sulla linea di Calvero.

Riguardo agli "hippie". Bisogna considerare ciò che è buono. Altrimenti più che criticare qualcosa, la stiamo negando (in totò, negando sia gli aspetti positivi che negativi).

Non bisogna lasciarsi guidare da pregiudizi tipo: "sono drogati, nullafacenti, pensano solo al sesso", e neanche "sono bravissimi, sono dei geni intellettuali e filosofici, hanno trovato la via per la pace", perché entrambi sono dei pregiudizi facili, che danno conclusioni altrettanto semplici (semplicisitiche).

Tutti glli hippie sono diversi. Sono persone diverse, hanno obbiettivi diversi e attuano cose diverse. Di nuovo, non si può dare un giudizio basato su un pregiudizio.

Quando si sta affrontando il sistema, non conta che tu sia completamente "corretto" e neanche quasi completamente corretto*, ma conta che ci sia un qualche cosa di "corretto", una spinta, dal basso, che spinga verso il superamento del sistema. La spinta può anche essere poca, l'importante è che sia autentica e che provenga dal profondo.

Se c'è una spinta autentica che provenga dal basso, il resto di "negativo" è solo un contorno che può venir superato col tempo. E quella spinta, è una fortissima arma verso il sistema.

Non si pretende che si è perfetti, ma che ci sia un briciolo di onestà (autentica...anche se la parola onestà non ha bisogno di ulteriori aggettivi).

Molti hippie mica erano perfetti, o altro, ma avevano vari "modi di essere" profondi, e idee rappresentavano una "marcia", un continuo camminare avanti (una "spinta"...) verso l'affrontare il sistema. Ed erano una spina nel fianco per il sistema. Difatto, sono stati infangati.

La sparo. Bob Marley, mica era "perfetto" secondo le mie opinioni, io non condivido molte delle sue idee e modi di lavorare, ma avrei tantissimo da imparare da lui.

Ghandi. Non ritengo il suo lavoro "perfetto", ma cavolo, la sua "spinta" interiore (che non ha nomi, o ideali, e non fa parte di alcun orientamento politico) era così autentica e onesta, che ha portato grandi cambiamenti pratici.

Per cui bisogna cogliere ciò che è effettivamente utile e costruttivo negli altri.

*In base ai giudizi di ognuno...di questo però non stiamo trattando.
Ghibellino
#101 Ghibellino 2017-11-20 18:22
Sulla strage di Cielo Drive tutto può essere, compresa la versione ufficiale (in questo caso l'obiettivo non doveva essere la Tate né Polansky, ma Melcher, con il quale Manson aveva litigato, e la sua fidanzata di allora Candice Bergen, quella attrice del celebre western drammatico "Soldato Blu". I due infatti avevano abitato la villa fino a pochissimo tempo prima e ne erano i proprietari: i Polansky erano in affitto. Alla fine la Tate fu uccisa con gli altri solo perché comunque rappresentavano quel mondo luccicante di cui Manson voleva fare parte, ma che alla fine lo respinse). Grosso modo la storia ufficiale è questa, anche se sarebbe necessario fare alcune precisazioni in merito. Riguardo le versioni alternative, credo possa essere probabile quella legata al satanismo, non quello acido professato da Manson, ma quello altolocato legato a Hollywood, di cui probabilmente Polansky faceva parte (il film "Rosmarys' baby", che parla di satanismo, era stato girato da poco. Questo film ha alcune analogie con la storia capitata poi alla Tate e a Polansky, come un utente ha già sottolineato). Quanto avvenuto a Cielo Drive in realtà è stato lo scotto che Polansky, che non era presente al momento della strage, ha dovuto pagare per avere successo (come il suo personaggio)? Un sacrificio insomma, con Manson e company come copertura?! Può darsi.
Sull'altra ipotesi alternativa, quella socio-politica a cui fa riferimento Mazzucco, anche quella ha la sua ragion d'essere. Gli hippy e tutte le rivolte dell'epoca, anche se utopiche e comunque non corrispondenti a degli ideali autentici che avrebbero meglio intaccato il Sistema, ma piuttosto generate da ribellismo fine a se stesso, in qualche modo davano "fastidio" al potere, perché quanto meno ne criticavano, spesso in maniera blanda e utopica, alcuni aspetti palesi (guerra in Vietnam, consumismo, capitalismo, sfruttamento neo-coloniale ecc., ma senza davvero, lo ribadisco, cogliere il vero senso di tutto questo, gettando il tutto e gettandosi alla rinfusa nella mischia, senza principi superiori che avrebbero fatto davvero la differenza, e, spiace dirlo, per altri aspetti professando idee morali che poi sarebbero state strumentalizzate dal Sistema: pacifismo, omosessualità, sesso libero, religione universale e una pseudo-spiritualità vaga, che ad esempio usava l'Oriente senza davvero capirlo). Stando così le cose, è ovvio che ad un certo punto gli hippy ecc. sono stati infiltrati, manovrati, fatti scivolare in tutto in ciò che forse neanche loro volevano. E in piccolo il caso "Manson" ha dato il suo contributo per questo scopo. E se le due ipotesi alternative fossero contemporaneamente entrambe valide?! Non sempre una cosa esclude l'altra! Meditate gente meditate...
Michele Pirola
#102 Michele Pirola 2017-11-20 22:33
@kempis
E' vero, l'ho sentito anch'io stamattina. Mi dispiace sinceramente :cry: , sia per Manson che, come Sirhan, era una vittima innocente dell'MK ULTRA, sia per i morti seviziati in quella strage ad opera della CIA :cry:
NRG
#103 NRG 2017-11-21 00:01
“Il caso Manson. Le cose mai dette”:
petalidiloto.com/.../...

“I vostri bambini. La dichiarazione processuale di Charles Manson”:
petalidiloto.com/.../...
Bakunin
#104 Bakunin 2017-11-21 00:58
Nell'altro post sulla strage di Jonestown, mi sono un pò arrabbiato con il modo di porsi di Calvero, ma subito dopo mi ritrovo sul suo stesso lato della barricata, forse perchè questa volta, finalmente, i concetti espressi sono più diretti e comprensibili.

Trovo infatti davvero triste, su un sito di questo livello, leggere slogan fascistoidi in stile "Law & Order", ove si inneggia a disciplina, senso del dovere et simila, tutta la paccottiglia che è la base del controllo e dell'oppressione sociale.

Ma avete mai studiato l'organizzazione di alcune tribù (mica tutte, eh) dei Nativi Americani ? Lungi dall'essere perfette, alcuni valori "utopici" però li mettevano in pratica eccome ! Delle società realmente anticapitaliste come poche ne sono esistite, senza il concetto della monetizzazione del tempo, della proprietà privata e delle gerarchie piramidali, ricche invece di senso del "bene comune", di reale democrazia e di reciproca assistenza. Anche per questo sono state sterminate con una ferocia senza pari (altro che nazisti).

Inoltre che la storia dell'uomo sia finita, lo affermava la Propaganda dopo il crollo del muro di Berlino e spero che non serva spiegarne il perchè. Per cui, se finora non siamo stati capaci di trovare una organizzazione degna di quella che dovrebbe essere la teorica intelligenza umana, mica è detto che ci si debba fermare agli orrendi aborti partoriti finora, da madri violente e crudeli e padri sanguinari e disumani.
Personalmente non sono ottimista, ma se ci neghiamo anche solo il poter immaginare in partenza una società che non si debba per forza fondare sull'oppressione, siamo veramente fottuti !

Per finire, meglio vivere senza acqua calda e rifiutare di massacrare il prossimo, che essere dei begli ometti "responsabili" e "disciplinati", pronti a commettere le atrocità richieste dalle gerarchie.
Sono quindi lieto di citare una bellissima frase proprio di Calvero, che trovo splendida (del resto, col mio nickname come non potrei ?) e perfettamente riassuntiva di quanto detto finora : "La disciplina è tutto, su se stessi. Sugli altri, è fascismo."
Calvero
#105 Calvero 2017-11-21 03:26
Grazie Bakunin, per la tua franca riprensione. Apprezzo la tua nota.

Per il discorso, si pensi, non ci sono soltanto i casi conosciuti, quelli che hai qui riportato, anche se bisogna andare e tirarli fuori dalle pagine tenute in sordina dalla "storia"; ci sono stati anche periodi - sempre riscritti dai vincitori - che a scuola ti hanno inculcato come BUI - quando, invece, popoli e comunità hanno dato filo da torcere dimostrando la loro autodeterminazione, di là di regimi che erano della stessa pasta di quelli odierni. Poi, ogni volta, chi si sganciava dal teorema del "mondo migliore possibile" era messo a tacere, e oscurati dalla ragione di turno, e mistificati dalle nebbie degli intellettuali di turno; perché sia mai che l'uomo scopra che il nostro spirito può far inginocchiare gli Dei.

Mi piacerebbe aprire un discorso sull'utopia, così, una volta per tutte, liberare questo termine dalle più subdole mistificazioni e appropriazioni indebite e, soprattutto, dai maledetti dizionari. Ma so già che la maggior parte del tempo dovrei ribattere più su ciò che non ho detto, che su quello che direi. Basta.

Di passaggio, i miei concetti non miro mai (salvo quando mi sbaglio) a che siano diretti e comprensibili - se non per evidenze di fatto già assodate e di palese indirizzo.

Se si ha quella di convincere, bisogna essere comprensibili (non è il mio caso); se si ha quella di far maturare un percorso, per chi già lo possiede (oltretutto), nessuno insegna niente a nessuno, si tratta solo di essere in risonanza, bisogna spostare l'asticella delle elucubrazioni a un piano più intimo. O più alto, o più profondo, come volete chiamarlo, chiamatelo. Tutto ciò che ho imparato e ho disimparato, l'ho imparato e disimparato: distruggendo il concetto di razionalità [che è una bufala] per disimparare; per imparare, invece, bisogna essere umiliati.

Serve la ri-determinazione del linguaggio, e ci mancherebbe che dopo averlo scoperto, proprio io mi rifaccia agli stilemi del buon discorrere/disquisire. Le parole devono essere oneste, ma grezze, sporche, marchiate dall'istinto, e contro l'educazione che il potere gli ha imposto.

Che poi, la comprensibilità è solo uno stadio di una determinata frequenza e, questo [funziona così] non può permettere diplomazie. Vale per tutti.
starburst3
#106 starburst3 2017-11-21 09:24
# 102 Michele Pirola
Sul signor Shiran ne so' poco, ma per il "signor" manson eviterei di essere dispiaciuto, anche se non e' stato lui a compiere la strage o e' stata una vittima del controllo mentale,comunque era un "fior" di delinquente e forse fu' scelto proprio per le sue attitudini.
Che sia stata una strage ad opera della cia direttamente o a copertura di qualche setta di alto livello che fa' sacrifici umani (cercando di buttarla in caciara...sono stati i capelloni drogati) :-D ci sono serie possibilita',il modus operandi e' simile a quello degli squadroni della morte che agivano in centro e sud America.

IN RED WE TRUST
Michele Pirola
#107 Michele Pirola 2017-11-21 14:03
@straburst3
Citazione:
per il "signor" manson eviterei di essere dispiaciuto, anche se non e' stato lui a compiere la strage o e' stata una vittima del controllo mentale,comunque era un "fior" di delinquente e forse fu' scelto proprio per le sue attitudini.
Hai ragione, non ci avevo pensato! Comunque a mio parere non è stata neanche la mente di tutto ciò.
Quanto riguarda a Sirhan, Massimo aveva fatto un film nel 2008 che si chiama "L'altra Dallas-Chi ha ucciso Robert Kennedy?". E' molto interessante.
Ps: di solito per la morte dei criminali non mi dispiaccio, per esempio della morte di Riina penso che siano tutti più contenti. Però Manson non lo reputo un criminale spietato, quindi avevo detto che mi dispiaceva
Calvero
#108 Calvero 2017-11-21 19:05
Ghibellino:

Citazione:
non quello acido professato da Manson, ma quello altolocato legato a Hollywood
ooops, qualcuno che finalmente abbia nozione dei distinguo, era l'ora! :pint: ... bravo, 10 e lode! ...ma dovranno passare chi sa ancora quali stravolgimenti epocali o meno epocali per sospettare quanto ciò - comunque - non sia compreso e sia, tuttora, la punta dell'iceberg ...

... sai quanti coccoloni devono arrivare a chi ritiene il Potere domiciliato nelle stanze dei bottoni :-D

Citazione:
Sull'altra ipotesi alternativa, quella socio-politica a cui fa riferimento Mazzucco, anche quella ha la sua ragion d'essere.


Di cui a Mazzucco, sia fatto un inciso, in questo Topic, hanno appioppato idee che lui non ha sostenuto, o le hanno distorte, e alla fine lo illustrerò.

Citazione:

Gli hippy e tutte le rivolte dell'epoca, anche se utopiche e comunque non corrispondenti a degli ideali autentici che avrebbero meglio intaccato il Sistema,
Gli «ideali autentici» sarebbero e sono una contraddizione in termini, Ghibellino; non vi può essere autenticità nella ripresa/conoscenza della primigenia natura umana. CI sei? Il percorso, ogni percorso di verità/liberazione è da vedersi come uno spogliarsi dagli strati inquinanti sullo spirito umano, quindi è per forza di cose non-autentico ;-) è un work in progress sempre inquinato, cosa che chi detiene la conoscenza Sa; per questo il concetto di mistificazione è Legge nella propaganda, e non è MAI un concetto di menzogna.

Citazione:

ma piuttosto generate da ribellismo fine a se stesso,
Negativo. Non esiste il «fine a se stesso», esiste il «potenziale di un fine», e basta.

Citazione:

in qualche modo davano "fastidio" al potere,
Non «in qualche modo»: - davano fastidio, punto, è un fatto. Tra un po' lo dirai tu stesso:

Citazione:
perché quanto meno ne criticavano, spesso in maniera blanda e utopica,
Il Potere, con le questioni «blande e utopiche» non ha tempo da perdere, e neanche le contempla le cose blande/utopiche. Non c'era nessun'utopia nel movimento hippie ;-) Qui sta l'inganno. Altrimenti non le temerebbe. End of story

Citazione:
alcuni aspetti palesi (guerra in Vietnam, consumismo, capitalismo, sfruttamento neo-coloniale ecc., ma senza davvero, lo ribadisco, cogliere il vero senso di tutto questo,
Ma infatti, non potevano coglierlo. In questo consisteva la loro pericolosità. Poiché realmente dal basso. Poiché ogni formulazione nasceva dall'interiorità e dall'individualità, poi espansa «da una e per una» coscienza collettiva che stava entrando/allineandosi in comunione; che poi sarebbe esplosa su altri piani. Semplicemente è ciclico, è una peculiarità umana che è ineludibile e indistruttibile, per questo è necessario guidarla e aiutarla a formarsi, appena ne riappaiono i segnali. Per poi affossarla.

Citazione:

gettando il tutto e gettandosi alla rinfusa nella mischia, senza principi superiori che avrebbero fatto davvero la differenza, e, spiace dirlo, per altri aspetti professando idee morali che poi sarebbero state strumentalizzate dal Sistema: pacifismo, omosessualità, sesso libero, religione universale e una pseudo-spiritualità vaga, che ad esempio usava l'Oriente senza davvero capirlo).
Cazzate. Queste sono visioni dietrologiche. Il punto è la forza che avrebbero preso. Cadi tu stesso nel tranello della propaganda positivista/illuminista, quando senti il bisogno di dare/caricare i concetti, per essere validati, di principi superiori. It's propaganda Baby :-D ... è così che ci fotte ;-) Devi solo uscirne. Non sprecare il tuo potenziale.

Citazione:

Stando così le cose, è ovvio che ad un certo punto gli hippy ecc. sono stati infiltrati, manovrati, fatti scivolare in tutto in ciò che forse neanche loro volevano.
No. Come ti ho argomentato, non stanno proprio così le cose. Non confondere il senso di impotenza - non inferto dal potere, ai loro occhi, degli Hippie cioè; ma da una coscienza collettiva che li circondava, cioè dai loro simili, dal popolo, che mano mano li abbandonava. Il Potere non si prenderà mai la responsabilità di mostrarsi parte in causa, la farà prendere agli altri.

Funziona così, in maniera affinata e sempre più inattaccabile, dal 1789, ormai sono esperti a mettertela nel culo, più esperti ancora a farsi ringraziare dopo che te l'hanno spinto fino in fondo ;-)

Citazione:

E in piccolo il caso "Manson" ha dato il suo contributo per questo scopo.
E qui torno a quanto stavo dicendo all'inizio. L'articolo di Mazzucco, parlava di:

«...la fine della percezione positiva»

e di ....

«E' questo provocò uno shock in America»

e di ...

«I delitti di Manson suonarono la campana a morto»

... cioè, l'articolo, differentemente da diverse contestazioni fattegli, specifica il concetto di «percezione», qui bisogna meditare; è sempre il solito lavoro di fino, ma non così difficile: - quando hai tutto l'establishment a disposizione ;-) ci siamo? ... c'entra una beata fava l'ordine superiore di qualsiasi formula tu lo voglia vedere; ché non ci sarà mai nei risvegli della coscienza ... :pint:

Citazione:

E se le due ipotesi alternative fossero contemporaneamente entrambe valide?! Non sempre una cosa esclude l'altra! Meditate gente meditate...
Non serve meditare tanto, serve capire il CUI PRODEST ultimo: Il controllo.

Quindi, chi lo detiene ;-)

Tutto ciò che si incrocerà con gli eventi o si metterà a corollario o altre speculazioni e profittamenti di giochi di potere o sensazionalistici che dir si voglia, sono/saranno solo mera conseguenza di cui il Potere se ne sbatte alla grande e lascia che sia; anzi, tanto meglio! Perché questo aiuterà a confondere le acque.

Ma il motivo è sempre e soltanto: UNO
Ghibellino
#109 Ghibellino 2017-11-24 06:05
PER CALVERO
Io parlo di ideali autentici perché sono quelli in cui credo e sui quali non mi dilungo! Essi sono agli antipodi di quelli professati dagli hippy! Il loro ideale di un ritorno alla natura vissuto in modo fiabesco-animalesco è pura fantasia! Per me il loro ribellismo era fine a se stesso, perché, lo ripeto, mancavano di ideali solidi! Certo dipende dai punti di vista! A te i loro ideali possono piacere a me no! Non puoi combattere il comunismo facendo tuoi i loro ideali! Devi rompere sul serio! Non fare come quelli che parlano di combattere il sionismo e i Rotschild e poi si affrettano a dire che non sono anti-ebraismo, quando tutto è contornato dall'ideale talmudico! Intendi?! Davano fastidio al potere all'inizio, perché c'era una massa di giovani che potenzialmente incazzati che potevano fare qualcosa! Poi però si è visto come è finita! Le grandi rivoluzioni insegnano che con ciò che si vuole distruggere bisogna andare fino in fondo e non accarezzarlo con utopie o peggio fare proprie le idee del nemico! Si perde in partenza e/o si è strumentalizzati! Il '68 alla fine ha rafforzato il Sistema! Non lo ha davvero combattuto! No! Io parlo per ciò che rappresentavano in potenza (ribellismo) non per ciò che poi hanno rappresentato nella sostanza (si sono fatti fagocitare e digerire!). Non ha senso ribellarsi al Vietnam, condannare il consumismo ecc. e poi a livello morale approvare i disvalori della società globalizzata che già allora emetteva i primi vagiti! Ecco perché erano blandi al di là di un certo ribellismo poi alla fine neutralizzato! Mi dispiace ma io sono lontano anni luce dalle idee positiviste ecc.! I loro ideali erano questi! Altro che "cazzate"! E con ciò erano già persi in partenza! Il popolo non lo hanno conquistato, nel senso che non hanno fatto la loro rivoluzione, perché alla fine sono stati strumentalizzati e infiltrati e fatti deviare! Come un corpo malato il loro sistema immunitario non li ha difesi, semplicemente perché non avevano un sistema immunitario! Il 1789 di cui io sono un fiero oppositore proprio perché a differenza degli hippy ho altre vedute, e da cui parte il mondo contemporaneo, condivide gli ideali degli hippy; oggi i figli di quella maledetta Rivoluzione per distruggere la società, già di per sé malata come gli hippy, diffondono proprio molti ideali hippy! Sulla probabile funzione di Manson e di Cielo Drive ho già detto. Entrambe vere nel senso che Polansky in ossequio alle sue ambizioni potrebbe aver volutamente sacrificato la moglie, proprio come nel suo film "Rosemary's baby", per ingraziarsi i favori dei padroni di Hollywood, che si sa, almeno per chi ha gli occhi aperti, non solo essere un centro di propaganda politica, ma anche un luogo in mano a forze molto più sofisticate della semplice politica! Dall'altro il caso "Manson" potrebbe anche avere dato, che non esclude l'altra ipotesi, un contributo socio-politico di neutralizzazione di un qualcosa che potenzialmente poteva essere pericoloso, anche se poi non lo è stato perché manovrato dopo e deviato e cavalcato! Colpa anche degli hippy: non avevano con quegli ideali che si ritrovavano, un buon sistema immunitario! E alla fine hanno fatto, oltre che fallire, il gioco del Potere, di cui loro comprendevano una minima parte! Meditate gente meditate...

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO