Forum

Commenti Recenti

rss

Nuovamente si è trovata una soluzione momentanea alla questione migranti, e nuovamente il governo italiano canta vittoria, come se il problema fosse stato risolto definitivamente.

Ieri si era cantato vittoria perchè la Spagna aveva deciso di accogliere la nave Aquarius, oggi si canta vittoria perchè i 450 di Pozzallo verranno smistati fra Francia, Germania, Malta, Spagna e Portogallo.

E' certamente un enorme passo in avanti - questo non lo nega nessuno - ma è assolutamente impensabile che ogni volta che arriva una nave carica di migranti il nostro primo ministro debba prendere carta e penna e mettersi a scrivere a tutte le cancellerie d'Europa per chiedere se "perfavore" possono prendersi una cinquantina di migranti.

A mio parere Conte dovrebbe approfittare della situazione odierna per chiedere una riunione urgente a Bruxelles, nella quale pretendere che ciò che oggi viene fatto come "gesto volontario" da domani diventi la regola per tutti.

Da domani, e non "in futuro".

Mi si dirà: "Non è facile far accettare a tutti queste condizioni", ma io rispondo "e allora che si metta in atto il ricatto più plateale": se le condizioni non vengono accettate, vuol dire che "Europa" è una parola assolutamente vuota, ed allora tanto vale uscirne.

Nessuno avrebbe da ridire, di fronte ad una posizione del genere.

C'è poi un secondo tema da affrontare, che è stato sollevato da diversi nostri utenti nei commenti liberi, e cioè che il vero problema non è la redistribuzione, ma il fenomeno stesso dell'emigrazione di massa dai paesi africani. Uno di loro ha scritto: "Ora ci sono gli immigrati e il cuore del problema è diventato: chi se li piglia ? dividiamoceli, come se fossero le caramelle che ti davano come resto dal droghiere.... mentre sarebbe molto più complesso, ma a mio avviso più costruttivo andare alla radice del problema.... cioè perche viviamo in un mondo dove il 90 % di poveracci deve schiattare a casa propria senza romperci gli zebedei ?? che razza di futuro possono avere questi disgraziati, anche se divisi equamente tra i grandi stati del unione ???? ma questo problema è stato completamente bypassato..... il main stream ci ha creato il problema e lo ha indirizzato solo ed esclusivamente sul......ora chi se li prende questi disgraziati ? e non su altre 101 domande che portali di contro informazione come questo dovrebbero invece anteporre a tematiche trite e ritrite e strumentalizzate che tanto cerchiamo di demonizzare.... ma alle quali continuiamo pedissequamente a fare riferimento !!!"

Poco tempo fa scrissi un articolo intitolato "La piramide del fenomeno migratorio", nel quale cercavo proprio di separare meglio i diversi livelli del problema, per evitare di fare confusione fra l'uno e l'altro.

E' verissimo che finchè non si allenta la spinta migratoria all'origine sarà impossibile risolvere definitivamente il problema, ma per fare questo occorre una tale trasformazione di tipo socio-culturale che ci vorranno diversi decenni - nella migliore delle ipotesi - per riuscirci.

Tenete presente solo una cosa: l'altra sera Claudio Messora ha partecipato ad una trasmissione di Rete Quattro sull'argomento migranti: non appena ha osato suggerire che "il vero problema è che nessuno si domanda perchè la popolazione del continente più ricco del mondo - hanno petrolio, oro, diamanti, uranio, ecc - sia costretta ad emigrare", il conduttore l'ha interrotto e ha riportato il discorso sui binari più conforevoli del dibattito attuale: "Ha fatto bene o no Salvini ad opporsi allo sbarco della nave Diciotti?"

E' chiaro che siamo di fronte ad una montagna di granito: l'ignoranza e l'egoismo dell'occidente che non vuole rinunciare ai propri privilegi, dei quali ovviamente i media sono i più strenui difensori. Ma non è che l'impossibilità di vincere oggi la guerra ci impedisca di lottare nelle singole battaglie. E, a mio parere, riuscendo a far accettare come regola quello che oggi ci viene concesso come un favore - lo smistamento dei migranti - si contribuirà certamente a far prendere coscienza all'intera Europa di un problema che per ora non vuole ancora essere accettato da parte dei paesi occidentali.

Una presa di coscienza collettiva passa anche dal fatto di doversi accollare personalmente le conseguenze delle nostre politiche predatorie verso il cosiddetto "terzo mondo". Cominciamo da quello, e una crepa nel muro di granito almeno si sarà aperta.

Massimo Mazzucco

Aggiungi Commento   

starburst3
#1 starburst3 2018-07-16 10:41
Citazione:
.ora chi se li prende questi disgraziati
Anche questo comincia a diventare un luogo comune,visto che un documento onu ribadisce quello che gia' era emerso da diversi studi,la maggior parte dei cosidetti migranti appartiene alla classe media africana!

"E’ curioso notare come questo studio provenga dalla maggior instituzione sovranazionale, l’Onu, e che questa per vocazione si prodighi per favorire l’integrazione e l’inclusione. Fonte non sospetta, insomma, ma i media si sono ben guardati dal reclamizzare il report, che però è chiaro e inequivocabile: i migranti provengono da fasce medie di ricchezza in Africa, dai centri urbani, e vengono convinti a migrare in Europa grazie a delle pubblicità organizzate ad hoc dai trafficanti.
M.Bordin

Appartenere alla merdle class africana significa essere almeno di tre spanne sopra al resto dei veri disgraziati,quelli che per pagarsi il viaggio si devono vendere la famiglia o un rene a magari una volta addormentati depredati di tutti gli organi e fatti sparire.
Detto questo sembra davvero un'invasione ma non nel senso sostitutivo del termine come vogliono farci credere ma un innesto di giovani virgulti con la vocazione imprenditoriale della merdle class,una merdle class disposta a tutto.
micidial.it/.../...

La spartizione sembra proprio rientrare nella logica,come il trasferimento di una specie moltiplicatasi troppo e stanziata in altri ambienti,magari non adatti e forieri di complicazioni date dalle forzature senza "disciplina" naturale,sembra proprio che per il momento "l'aiutiamoli a casa loro" sia stato accantonato,hai visto mai che a forza di aiutarli a casa loro l'africa diventa come la cina o l'india? Meglio il business della tratta dei migranti!

IN RED WE TRUST
Antdbnkrs
#2 Antdbnkrs 2018-07-16 10:43
Le ONG non mettono piu' "piede" in Italia.
Le navi militari italiane prima di far sbarcare i migranti devono attendere che gli altri paesi "volontariamente" si prendano una percentuale di "carico"
Gli scafisti libici stanno cambiando rotta...

ilgiornale.it/.../...

Con Gentiloni avremmo avuto altri migliaia di migranti da gestire... a me non sembra proprio un pareggio
onemanband
#3 onemanband 2018-07-16 11:13
Sicuramente il nuovo governo ha fatto grossi passi in avanti solo per il fatto di aver affrontato il problema.
Il problema vero e' che ha anche limitati margini di manovra.

Io vivo a Praga e qui, come in tutti gli altri paesi del cosidetto patto di Visegrad, di prendersi extraeuropei non ne hanno assolutamente intenzione.
Primo perche' non hanno nessun debito morale di colonialismo che devono sanare, secondo perche' sanno benissimo che sono comunita' che non si integreranno molto facilmente.
E siccome l'accordo e' di presa in carico solo su base volontaria tutto il resto sono chiacchiere a vanvera.

Salvini secondo me e' quello che fa la differenza: perche' il respingimento e' l'unica politica fattibile.
Conte fa il politico e media: ma qui ogni giorno attracchera' una nuova nave ed ogni giorno dovra' gestire esattamente lo stesso problema.
Questo fino a quando gli "amici" europei non gli diranno di nuovo "scusa ma stavolta no...".
Maksi
#4 Maksi 2018-07-16 11:16
Citazione:
Una presa di coscienza collettiva passa anche dal fatto di doversi accollare personalmente le conseguenze delle nostre politiche predatorie verso il cosiddetto "terzo mondo". Cominciamo da quello, e una crepa nel muro di granito almeno si sarà aperta.
Gia' cominciamo con i sensi di colpa.
Male.

Le vere politiche sono state quelle di far aumentare la popolazione africana in maniera consistente (grazie all'ONU, alla Chiesa e all'islam). Forse oggi e' piu' chiaro del perche l'hanno fatto.



Il petrolio, oro, diamanti... sono bisogni industriali e gli africani non hanno mai costruito nessuna industria di nessun tipo, perche' non sono ne' in grado di sviluppare infrastrutture ne' di gestirle. Quelle le gestiscono i "bianchi", i quali pagano profumatamente i vari dittatori corrotti sparsi nel continente pre proteggere le proprie risorse. Anche la gestione delle popolazioni africane e' gestita da """"bianchi"""", atraverso varie organizzaZIONi (laiche e religiose), aplicando programmi sanitari, educativi e alimentari. Con tale gestione la popolazione e' considerevolmente aumentata e non e' certamente casuale che il boom vero e proprio e' scoppiato priprio con la decolonizzazione (dagli anni '50 in avanti).

Quello che bisogna fare con l'Africa e': o la gestione completa del territorio, gestito magari una parte dall'Europa e una parte dalla Cina (che pure sanno come si gestisce demograficamente un territorio); oppure lasciarli al proprio destino, cioe' disinteressarsene e farli ritornare al loro vero stato naturale pre-colonizzazione.

Oggi ovvimente e' in atto la peggiore forma di assistenza , sotto forma di buonismo e senso di colpa. Anche perche' li stanno sradicando dal loro territorio e incentivano la rabbia verso l'uomo bianco che e' visto come il male. Questa e' stato imposto a loro dall'educazione 6iudea (che sono stati e sono tutt'ora dei grandi sfruttatori dei popoli africani in tutti i sensi).
Senna
#5 Senna 2018-07-16 11:43
Ottimo articolo!! Finalmente uno spiraglio di consapevolezza!!!
eco3
#6 eco3 2018-07-16 12:37
La prima presa di coscienza è quella di non potere accogliere tutta l'Africa in Italia.
Si dovrebbe quindi procedere, nel pieno rispetto dei trattati internazionali all'asilo, in attesa di successiva ripartizione con altri stati europei, degli aventi diritto (tutti: profughi da zone di guerra, perseguitati, ecc.) ed al respingimento - senza se e senza ma - di tutti gli altri (oltre il 90% degli arrivi).
Tenendo presente, nel caso di contestazioni, che la "volontarietà" sancita nell'ultimo vertice, se vale per gli altri vale anche per noi.
In attesa dell'istituzione nei luoghi di partenza dei centri dove verrebbe effettuato l'esame delle richieste, si potrebbe intanto istituirli sulle isole vicine alla costa libica: Lampedusa, Linosa, ecc. dove - obbligatoriamente - fare dirigere qualsiasi natante che per qualsiasi motivo abbia un carico di deportati, perché di deportati in realtà si tratta.
Pyter
#7 Pyter 2018-07-16 13:20
Giochiamo in Italia, quindi il pareggio è buonissimo perché ottenuto fuori casa.
Pyter
#8 Pyter 2018-07-16 13:51
In Francia i festeggiamenti per il mondiale vinto si sono trasformati in saccheggi e scontri tra tifosi.
Succede quando hai in squadra giocatori di di così tante tribù diverse.
fefochip
#9 fefochip 2018-07-16 14:00
#6 eco3
Citazione:
La prima presa di coscienza è quella di non potere accogliere tutta l'Africa in Italia.
ma nemmeno un pezzettino pena il disfacimento del tessuto sociale come sta già avvenendo

per una volta sono d'accordo anche io con maksi nel focus del suo intervento

il solito discorso trito e ritrito della visione dei bianchi cattivi che mettono le catene a negri che prima il hanno deportati poi li hanno sfruttati e infine adesso ne depredano le risorse nulla c'entra con questo fenomeno di immigrazione di massa degli ultimi 20-10 anni.
sarà tutto vero per carità ma gli immigrati che ci ritroviamo qui non sono i disperati che morivano di fame nelle pubblicità progresso di 20/30 anni fa quando di neri non se ne vedeva l'ombra se non qualche sparuto vucomprà.
come dice maksi delle risorse gli africani non sanno che farsene perche da una parte non hanno il know how tecnologico dall'altra gli egoismi regionali sono molto piu forti e
feroci che qui da noi. dittatori e capi tribù commettono gli eccidi piu atroci e si mettono d'accordo con il cattivo uomo bianco dalla notte dei tempi.
qualche resposabilità anche questi popoli se la prendono o facciamo solo la solita tiritera buonista del cattivo di turno?

l'attuale situazione non può che essere tamponata con una politica di respingimento RIGIDA altro che accoglioni.
nessuno deve mettere piede sul suolo italiano se non attraverso i canali regolari e legali... fine della questione.
chi favoreggia l'immigrazione clandestina va arrestato e processato e le navi senza bandiera affondate

si comprano dei mezzi da sbarco con i quali rimpatriare senza bisogno di porti i clandestini che partono dalle coste con i gommoni

se la libia o chi per lei protesta gli daremo volentieri una mano a contenere la pressione immigratoria alle frontiere in cambio di risorse che sicuramente non gli mancano.

poi quello che fa l'europa è del tutto secondario.
se vuole partecipare bene altrimenti sarà una scusa se vogliono i nostri cari politici per uscire da una comunità che aiuta solo banchieri e grandi imprese finanziarie.

agli accoglioni che tanto inneggiano alla diversità come arricchimento e non come minaccia rispondo che
la diversità culturale si può apprezzare quando esiste una identità culturale, cosa che sta sparendo


a proposito di questo tema "suggerisco" di vedere "contromano" l'ultimo film di albanese e di come la propaganda del cinema venga usata anche in italia
(sarà un caso che il film è uscito adesso?) complimenti ad albanese per la cagata radical chic
eco3
#10 eco3 2018-07-16 14:48
#9 fefochip

Sono ovviamnte d'accordo sia con te che con maksi.
Purtroppo il disfacimento del tessuto sociale è stato voluto, programmato ed attuato nel corso degli ultimi decenni mediante l'utilizzo di una classe politica nostrana traditrice del suo popolo e non certo dagli africani.
Ciò che intendevo è che la distribuzione in tutti i paesi europei dovrebbe riguardare solo ed esclusivamente i profughi e i perseguitati per motivi politici, religiosi, ecc., che rappresentano meno del 10% del flusso di arrivi.
Se ci si attenesse a questi principi, il fenomeno sarebbe agevolmente gestibile in attesa di soluzioni... a monte, senza le quali il blocco degli arrivi dovrebbe divenire, quali che siano le conseguenze, totale.
Importante che il controllo dei requisiti necessari per l'asilo avvenga subito e quindi o direttamente sulle imbarcazioni o su centri istituiti su isole vicine alla costa libica, controllo amministrativo senza possibilità di ricorsi se non dopo il rientro nei paesi di provenienza attraverso le ambasciate.
Per i respinti, immediato accompagnamento ai luoghi di partenza e di conseguenza fine della pacchia per cooperative ed avvocati.
Se qualcuno, all'interno o fuori dai confini avesse qualcosa da obiettare, fare presente il pieno rispetto sia delle convenzioni internazionali, sia di quanto recentemente stabilito nelle riunioni a livello europeo.
Non vedo in quale altro modo possa essere affrontato il problema se escludiamo, come ovvio, l'affondamento dei natanti col loro carico.

EDIT 15,32

Se quanto sotto risponde a verità, la risposta non può essere che una: blocco totale degli attracchi di navi cariche di deportati nei porti italiani, garantendo a quelle navi rifornimenti (pagamento a carico UE) e assistenza medica e farmacologica al costo dei ticket pagati dai cittadini italiani anche se indigenti.

"...Il ministro dell'Interno, nel corso di una conferenza stampa nella sede dell'agenzia Itar-Tass a Mosca, ha ribadito: "Dobbiamo cambiare la normativa e rendere i porti libici porti sicuri, c'è questa ipocrisia di fondo in Europa, in base alla quale si danno soldi ai libici, si forniscono le moto vedette e si addestra la Guardia costiera, ma poi si ritiene la Libia un porto non sicuro, questo bipolarismo europeo che va superato".

Ma dalla Ue la risposta non si è fatta attendere. "Nessuna operazione europea e nessuna imbarcazione europea riporta i migranti salvati in mare in Libia, perché non consideriamo che sia un paese sicuro", ha replicato la portavoce della Commissione, Natasha Bertaud
."

ilgiornale.it/.../...
ELFLACO
#11 ELFLACO 2018-07-16 16:53
Citazione:
sarà tutto vero per carità ma gli immigrati che ci ritroviamo qui non sono i disperati che morivano di fame nelle pubblicità progresso di 20/30 anni fa quando di neri non se ne vedeva l'ombra se non qualche sparuto vucomprà. come dice maksi delle risorse gli africani non sanno che farsene perche da una parte non hanno il know how tecnologico dall'altra gli egoismi regionali sono molto piu forti e feroci che qui da noi. dittatori e capi tribù commettono gli eccidi piu atroci e si mettono d'accordo con il cattivo uomo bianco dalla notte dei tempi. qualche resposabilità anche questi popoli se la prendono o facciamo solo la solita tiritera buonista del cattivo di turno?
Quindi potrebbe anche essere vero che i bianchi europei pagano i dittatori africani per poter avere le risorse a buon prezzo. E a sua volta i dittatori africani usano quei soldi per i cazzi suoi ma anche per poter mantenere il potere sul popolo facendo di tutto ,partendo dalla tortura,ecc .

Ma di questo noi ,quelli che usufruiscono dello sfruttamento sopra descritto, non siamo responsabile . ?

Non solo .Dato che prima i negri morivano a casa loro , in guerre combattute con le armi che noi li vendiamo ad esempio, senza venir a romperci il cazzo a casa nostra adesso dobbiamo andare là a controllare la situazione per far si che non vengano quà a romperci la minchia?

Come? Con quali criteri ed usando quali strumenti ?

Ps : C'è una cosa con la gente normale come noi no fa mai i conti è che a noi comviene molto di più questa situazione ,ci costa meno ,che non aiutarli a casa loro perchè non vengano quà .

Ce ne sono due possibili soluzioni per far si che loro non vengano quà.
Una è che possano sfruttare le loro risorse in maniera tale da alzare il livello di benessere da farli rimanere là .
Questa strada a noi non conviene per niente già che non solo ci ritroveremo a pagare di più le risorge che ci servono ma ci ritroveremo con nuovi competitori nel commercio . Cazzi da cagare per la nostra economia !

L'altra è cominciare ad ammazzarli in qualche maniera direttamente là, o sparare ai gommoni come qualcuno aveva proposto non molto tempo fa,ecc
alsecret7
#12 alsecret7 2018-07-16 17:05
I CASINI LI ANNO HANNO FATTI I FRANCESI! CHE SE LA VEDANO LORO CON I MIGRANTI. PERCHE' L'ITALIA DEVE SISTEMARE LE CAVOLATE CHE HANNO FATTO GLI ALTRI! BOMBARDANO I PAESI PER I LORO PORCI COMODI E TUTTI GLI ALTRI DEVONO PRENDERE LE CONSEGUENZE. L'EUROPA NON ESISTE! E UNA PRESA IN GIRO.
starburst3
#13 starburst3 2018-07-16 17:17
#12 alsecret7
Citazione:
I CASINI LI ANNO HANNO FATTI I FRANCESI! CHE SE LA VEDANO LORO CON I MIGRANTI.
Penso proprio che non ne abbiano nessuna voglia dato che:
Lo studio analizza 30 rotte che vanno dall’Africa all’Asia, dall’Europa all’America. Le rotte cambiano spesso ma gli hubs, dove si incontrano domanda e offerta, rimangono gli stessi. Centrale, ad esempio, Agadez in Niger.
Da un articolo di M. Bordin,le rotte principali dell'emigrazione,in Niger ci sono loro, i francesi!
Spiegato perche' preti e monache digiunano contro la chiusura dei porti italiani,visto che la caritas organizzazione "no profit" possiede dei centri "informativi e assistenziali" anche in Niger.

IN RED WE TRUST
eco3
#14 eco3 2018-07-16 17:18
#12 alsecret7
Citazione:
PERCHE' L'ITALIA DEVE SISTEMARE LE CAVOLATE CHE HANNO FATTO GLI ALTRI! BOMBARDANO I PAESI PER I LORO PORCI COMODI E TUTTI GLI ALTRI DEVONO PRENDERE LE CONSEGUENZE.
Forse perché nel 2011 c'era al governo dell'Italia un individuo ricattabile che non ha avuto ritegno di tradire un uomo col quale aveva stipulato un trattato di amicizia e che anche successivamente non ha mosso un dito per tentare di salvargli la vita danneggiando nel contempo in modo gravissimo tutti gli interessi italiani in Libia?
Maksi
#15 Maksi 2018-07-16 17:39
Citazione:
Ce ne sono due possibili soluzioni per far si che loro non vengano quà.
Una è che possano sfruttare le loro risorse in maniera tale da alzare il livello di benessere da farli rimanere là .
Questa strada a noi non conviene per niente già che non solo ci ritroveremo a pagare di più le risorge che ci servono ma ci ritroveremo con nuovi competitori nel commercio . Cazzi da cagare per la nostra economia !
Non si vuole proprio capire che il problema e' antropologico. Tuo non puoi insegnare ad un mulo a divenatere campione di corsa con cavalli di razza. Loro non sanno che farsene delle risorse, nemmeno saprebbero come affrontare una gestione di tale portata dell'intero apparato industriale. Ogni volta che ci provarono fallirono. Anzi pure loro hanno capito che pe far fruttare quelle terre hanno bisogno dell'uomo bianco: Zimbabwe, Mnangagwa riabilita i farmer bianchi: le terre per 99 anni
horselover
#16 horselover 2018-07-16 18:02
basterebbe dare a tutti una carta d'identità per andare dove vogliono
johncarpenter
#17 johncarpenter 2018-07-16 18:24
Questa gente che paga fior di quattrini non dovrebbe neanche entrare in acque italiane, vanno respinti una volta per tutte; non possiamo di certo farci carico di delinquenti e puttane che vogliono solo fare la bella vita a spese nostre.
Lupo Solitario
#18 Lupo Solitario 2018-07-16 18:26
Un paio di considerazioni :

Starburst 3
“Anche questo comincia a diventare un luogo comune,visto che un documento onu ribadisce quello che gia' era emerso da diversi studi,la maggior parte dei cosidetti migranti appartiene alla classe media africana!”

Da quando un documento ONU è attendibile ???????????
Mi chiedo se fai parte della fascia media di ricchezza in Africa che motivo hai di emigrare in Europa, cioè probabilmente hai una casa una famiglia e soprattutto un lavoro che ti rende abbastanza per sopravvivere decentemente e decidi di imbarcarti su un barcone per finire in un centro di detenzione per chissà quanto tempo e comunque in un paese che non ti offre nessun lavoro e nessuna sicurezza.
O queste pubblicità organizzate ad hoc sono veramente geniali o questi Africani sono veramente sprovveduti ( o meglio coglioni ) ??????

Maksi
“Quello che bisogna fare con l'Africa e': o la gestione completa del territorio, gestito magari una parte dall'Europa e una parte dalla Cina “

Scusa la domanda ma finora da chi è stata gestita l’ Africa ??????
Gestita e sfruttata.

Maksi
“Il petrolio, oro, diamanti... sono bisogni industriali e gli africani non hanno mai costruito nessuna industria di nessun tipo, perche' non sono ne' in grado di sviluppare infrastrutture ne' di gestirle.”

Forse bisogna precisare che non è mai stata data la possibilità agli Africani di costruire industrie e infrastrutture, quando ci hanno provato , vedi Gheddafi sono stati eliminati.
Quindi non possiamo dire se sono in grado o no.

Io personalmente provo un senso di colpa la “mia gente” ha colonizzato, sfruttato e ucciso solo a scopo di lucro, e mi sento in debito con chi ha sofferto per darmi il benessere che oggi ho.
Non è buonismo è solo la realtà.
P.S
Maksi
“Le vere politiche sono state quelle di far aumentare la popolazione africana in maniera consistente (grazie all'ONU, alla Chiesa e all'islam). Forse oggi e' piu' chiaro del perche l'hanno fatto. “

Senza malizia ma potresti spiegarmi quali politiche fanno aumentare la popolazione.
Io ho sempre pensato che la popolazione aumenta se c’è benessere e futuro ( non in Africa ) o mancanza di lavoro e intrattenimento cioè non ho niente da fare quindi ………….E’ un po’ naif ma ……
ARULA
#19 ARULA 2018-07-16 18:33
@15 Maksi
Mio suocero che è stato in Africa tanti anni mi dice la stessa cosa.
E in certo senso mi rendo conto che ha ragione.
Facevo un parallelismo (ora molti mi odieranno)con la fine dell'impero romano in certi punti dell'impero ad esempio l'Inghilterra. Finito l'impero hanno praticamente dimenticato tutto know how. L'architettura ad esempio tornando a fare postazioni militari in legno ed è rimasto così fino all'arrivo dei normanni. Cioè... non lo sapevano più fare come molte altre cose.
Ed un'altro più efficace parallelismo si può fare con le nostre ex colonie a cui contrariamente dagli altri noi abbiamo lasciato le strutture, le città. Se voi andate a vedere queste città sono rimaste come le abbiamo lasciate noi... non le riparano, non ne costruiscono di nuove. usano solo quello che c'è finchè non crolla.
Se fosse per me domani stesso farei sloggiare tutti i colonizzatori dall'Africa e gli lascerei tutte le risorse naturali, ma scommetterei qualunque cosa che si venderebbero queste risorse per finanziare nuove guerre tribali anche da villaggio a villaggio... lì funziona così.
O forse vi sfugge la situazione in Sudafrica dove Dall’avvento al potere di Nelson Mandela a oggi pare siano stati massacrati quasi 70.000 bianchi, per odio razziale.
ilgazzettino.it/.../...
Poi se vogliamo credere alle favolette che siamo tutti fratelli e non ci devono essere confini devo dire che l'indottrinamento neoliberista ha funzionato alla grande, ma la storia insegna altro e sfortunatamente la storia si ripete.
peonia
#20 peonia 2018-07-16 18:37
autorimosso ot
starburst3
#21 starburst3 2018-07-16 18:40
#18 Lupo Solitario
Citazione:
Da quando un documento ONU è attendibile ???????????
Mi chiedo se fai parte della fascia media di ricchezza in Africa che motivo hai di emigrare in Europa, cioè probabilmente hai una casa una famiglia e soprattutto un lavoro che ti rende abbastanza per sopravvivere decentemente e decidi di imbarcarti su un barcone per finire in un centro di detenzione per chissà quanto tempo e comunque in un paese che non ti offre nessun lavoro e nessuna sicurezza.
O queste pubblicità organizzate ad hoc sono veramente geniali o questi Africani sono veramente sprovveduti ( o meglio coglioni ) ??????
Se non e' attendibile l'onu:
formiche.net/.../...
Il paese che non ti offre nessun lavoro e nessuna sicurezza lo scoprono quando arrivano, mica li',come quelli dell'est che credevano l'italia quella delle tv mediaset.
Leggiti l'articolo o guarda il video, poi se li trovi inattendibili e' una tua opinione.

IN RED WE TRUST
ELFLACO
#22 ELFLACO 2018-07-16 18:47
Citazione:
Non si vuole proprio capire che il problema e' antropologico. Tuo non puoi insegnare ad un mulo a divenatere campione di corsa con cavalli di razza.
Curiosa analogia .
Ma " problema antropologico " per te cosa vuol dire di preciso??
ARULA
#23 ARULA 2018-07-16 18:53
Per me i problemi se li deve piangere chi li ha creati.

Breve storia non romanzata delle colonie francesi in Africa.
14 paesi africani costretti a pagare tassa coloniale francese
Quando Sékou Touré della Guinea decise nel 1958 di uscire dall’impero coloniale francese, e optò per l’indipendenza del paese, l’elite coloniale francese a Parigi andò su tutte le furie e, con uno storico gesto, l’amministrazione francese della Guinea distrusse qualsiasi cosa che nel paese rappresentasse quelli che definivano i vantaggi della colonizzazione francese.

Tremila francesi lasciarono il paese, prendendo tutte le proprietà e distruggendo qualsiasi cosa che non si muovesse: scuole, ambulatori, immobili dell’amministrazione pubblica furono distrutti; macchine, libri, strumenti degli istituti di ricerca, trattori furono sabotati; i cavalli e le mucche nelle fattorie furono uccisi, e le derrate alimentari nei magazzini furono bruciate o avvelenate.

L’obiettivo di questo gesto indegno era quello di mandare un messaggio chiaro a tutte le altre colonie che il costo di rigettare la Francia sarebbe stato molto alto.

Lentamente la paura serpeggiò tra le elite africane e nessuno dopo gli eventi della Guinea trovò mai il coraggio di seguire l’esempio di Sékou Touré, il cui slogan fu “Preferiamo la libertà in povertà all’opulenza nella schiavitù.”

Sylvanus Olympio, il primo presidente della Repubblica del Togo, un piccolo paese in Africa occidentale, trovò una soluzione a metà strada con i francesi. Non voleva che il suo paese continuasse ad essere un dominio francese, perciò rifiutò di siglare il patto di continuazione della colonizzazione proposto da De Gaule, tuttavia si accordò per pagare un debito annuale alla Francia per i cosiddetti benefici ottenuti dal Togo grazie alla colonizzazione francese. Era l’unica condizione affinché i francesi non distruggessero prima di lasciare.Tuttavia, l’ammontare chiesto dalla Francia era talmente elevato che il rimborso del cosiddetto “debito coloniale” si aggirava al 40% del debito del paese nel 1963. La situazione finanziaria del neo indipendente Togo era veramente instabile, così per risolvere la situazione, Olympio decise di uscire dalla moneta coloniale francese FCFA (il franco delle colonie africane francesi), e coniò la moneta del suo paese. Il 13 gennaio 1963, tre giorni dopo aver iniziato a stampare la moneta del suo paese, uno squadrone di soldati analfabeti appoggiati dalla Francia uccise il primo presidente eletto della neo indipendente Africa. Olympio fu ucciso da un ex sergente della Legione Straniera di nome Etienne Gnassingbeche si suppone ricevette un compenso di $612 dalla locale ambasciata francese per il lavoro di assassino. Il sogno di Olympio era quello di costruire un paese indipendente e autosufficiente. Tuttavia ai francesi non piaceva l’idea. Il 30 giugno 1962, Modiba Keita , il primo presidente della Repubblica del Mali, decise di uscire dalla moneta coloniale francese FCFA imposta a 12 neo indipendenti paesi africani. Per il presidente maliano, che era più incline ad un’economia socialista, era chiaro che il patto di continuazione della colonizzazione con la Francia era una trappola, un fardello per lo sviluppo del paese. Il 19 novembre 1968, proprio come Olympio, Keita fu vittima di un colpo di stato guidato da un altro ex soldato della Legione Straniera francese, il luogotenente Moussa Traoré. Infatti durante quel turbolento periodo in cui gli africani lottavano per liberarsi dalla colonizzazione europea, la Francia usò ripetutamente molti ex legionari stranieri per guidare colpi di stato contro i presidente eletti:


– Il 1 gennaio 1966, Jean-Bédel Bokassa, un ex soldato francese della legione straniera, guidò un colpo di stato contro David Dacko, il primo presidente della Repubblica Centrafricana.

– Il 3 gennaio 1966, Maurice Yaméogo, il primo presidente della Repubblica dell’Alto Volta, oggi Burkina Faso, fu vittima di un colpo di stato condotto da Aboubacar Sangoulé Lamizana, un ex legionario francese che combatté con i francesi in Indonesia e Algeria contro le indipendenze di quei paesi.

– il 26 ottobre 1972, Mathieu Kérékou che era una guardia del corpo del presidente Hubert Maga, il primo presidente della Repubblica del Benin, guidò un colpo di stato contro il presidente, dopo aver frequentato le scuole militari francesi dal 1968 al 1970.

Negli ultimi 50 anni un totale di 67 colpi di stato si sono susseguiti in 26 paesi africani, 16 di quest’ultimi sono ex colonie francesi, il che significa che il 61% dei colpi di stato si sono verificati nell’Africa francofona.
Maksi
#24 Maksi 2018-07-16 19:15
Citazione:
Ma " problema antropologico " per te cosa vuol dire di preciso??
Che non ne sono capaci per loro natura. Lo sanno benissimo anche loro e sofrono di grande complesso di inferiorita'.

Citazione:
Scusa la domanda ma finora da chi è stata gestita l’ Africa ??????
Gestita e sfruttata.
Si, ma e' gestita commercialmente (risorse naturali), con politiche di espansione demografica. Ci vorrebbe una gestione del territorio, oppure abbandonare tutto e lasciarli al loro destinto. Oggi e' in atto solo una prevvidenza sociale internazionale per questo continente. Altro che sfruttamento, siamo noi che paghiamo i costi alle organizzazioni che si occupano di "aiuti umanitari".

Citazione:
Forse bisogna precisare che non è mai stata data la possibilità agli Africani di costruire industrie e infrastrutture, quando ci hanno provato , vedi Gheddafi sono stati eliminati.
Quindi non possiamo dire se sono in grado o no.
Guarda il link che ho postato nell'ultimo commento. Ci hanno gia' provato, ma fu una catastrofe. L'hanno capito anche loro.
Gheddafi e' un'altra questione. Il Nord Africa non l'Africa sub-sahariana. Sono popolazioni molto diverse, anche se la compinente ne*ra importata dagli Arabi (schiavismo), ha fatto decadere civilta' avanzate pre-islamiche.

Citazione:
Non è buonismo è solo la realtà.
E' scemenza mi dispiace.

Citazione:
Senza malizia ma potresti spiegarmi quali politiche fanno aumentare la popolazione.
Io ho sempre pensato che la popolazione aumenta se c’è benessere e futuro ( non in Africa ) o mancanza di lavoro e intrattenimento cioè non ho niente da fare quindi ………….E’ un po’ naif ma ……
Con l'asistenza sanitari (vaccini), i programmi pe l'alimentazione e l'"educazuine sessuale" cattolica e la poligamia islamica. Questo non significa che hanno alzato il livello qualitativo della popolazione, ma quantitativo sicuramente.
horselover
#25 horselover 2018-07-16 19:36
la classe media occidentalizzata fugge dall' africa perchè la desertificazione spinge la popolazione rurale nelle città con la formazione di enormi bidonville e questa enorme massa di affamati rende la vita impossibile ai borghesi locali
Andoram
#26 Andoram 2018-07-16 19:37
L'idea un pò in generale che serpeggia tra noi "evoluti" occidentali, è un pò quella che è colpa degli africani che non sanno svilupparsi perchè incapaci di saper gestire e produrre ricchezza dalle loro immense risorse; parte dal presupposto ( a mio avviso sbagliato ) che siamo noi occidentali a decidere come gli africani debbano progredire e vivere.

A suo tempo anche i pellirossa sono stati annientati perchè selvaggi e incivili...

Dal sito:

www.instoria.it/home/relazioni_potere_africa.htm

Articolo molto lungo che rileva le situazione di strapotere dei bianchi sulle popolazioni africane.


relazioni di potere
peculiarità del caso africano

di Gianluca Seramondi



L’obiettivo di questo lavoro è individuare un modello tipico di relazioni di potere che concerne il rapporto tra le élite e il resto della popolazione in Africa. Preciso subito che l’Africa indagata è quella subsahariana e che il periodo di riferimento è quello che va dall’indipendenza ai giorni nostri. Nella prospettiva indicata e all’interno delle coordinate fissate, lo scopo di questo intervento è mostrare che al di sotto o nelle pieghe delle relazioni tra governanti e governati continua a vigere, informandole, un modello socio-culturale che deriva direttamente al continente africano dall’Occidente colonialista/imperialista e che gli africani stanno ancora oggi riproponendo soggiacendo, verrebbe da dire, ad una esiziale coazione a ripetere.
L’obiettivo di questo lavoro è individuare un modello tipico di relazioni di potere che concerne il rapporto tra le élite e il resto della popolazione in Africa. Preciso subito che l’Africa indagata è quella subsahariana e che il periodo di riferimento è quello che va dall’indipendenza ai giorni nostri. Nella prospettiva indicata e all’interno delle coordinate fissate, lo scopo di questo intervento è mostrare che al di sotto o nelle pieghe delle relazioni tra governanti e governati continua a vigere, informandole, un modello socio-culturale che deriva direttamente al continente africano dall’Occidente colonialista/imperialista e che gli africani stanno ancora oggi riproponendo soggiacendo, verrebbe da dire, ad una esiziale coazione a ripetere.
horselover
#27 horselover 2018-07-16 20:12
con le campagne di vaccinazioni che hanno contribuito a diffondere l'aids (i paesi che non hanno aderito alle campagne dell'oms sono rimasti immuni)hanno tentato di sterminare gli africani, ma non ci sono riusciti e ora ripropongono le care vecchie pallottole (e qualcuno si entusiasma)
Antdbnkrs
#28 Antdbnkrs 2018-07-16 20:20
La razza bianca "superiore" e' quella che ha sterminato il maggior numero di esseri umani sulla terra! Superiori de che? Di stupidita' sicuramente esattamente come sono stupidi i commenti razzisti dei soliti noti.
zlatorog
#29 zlatorog 2018-07-16 21:43
Quello che sta succedendo con gli africani è un po' la stessa cosa di quello che succede da noi.
Anzichè rimanere nel proprio paese a combattere l'ingiustizia si preferisce andarsene all'estero dove si può vivere meglio. Certo i nostri non se ne vanno coi gommoni ma il principio è lo stesso, conosco tanti giovani che sono andati a vivere in UK perchè li c'è il welfare, c'è lavoro, si guadagna di più...
Tanti se ne vanno con il sogno di diventare "qualcuno" facendo valere la propria laurea, le proprie competenze professionali o i talenti artistici, ma quasi tutti finiscono per fare lavori di merda forse peggiori di quelli che avrebbero potuto fare in Italia. Però vuoi mettere vivere in UK? Fa tanto più figo!
Credo che molto faccia la propaganda...come da noi ci hanno inculcato che il mondo anglosassone è più figo di quello latino, così in Africa dipingono l'Europa come se fosse il paese dei balocchi. E gli allocchi (scusate il gioco di parole) ci cascano.
Basterebbe creare dei film o documentari che descrivano la realtà in cui vivono gli immigrati qui da noi, a cominciare dal viaggio fino a lavorare per i caporali a 10 euro al giorno o a chiedere l'elemosina rompendo i coglioni alla gente che non se li incula più o peggio facendo i manovali della criminalità, ed esportare questi films (invece della democrazia) nei loro paesi.
Sono sicuro che il numero degli sbarchi diminuirebbe moltissimo...
Lupo Solitario
#30 Lupo Solitario 2018-07-16 22:52
Zlatorog

“Credo che molto faccia la propaganda…..”

da un punto di vista diverso :
la propaganda è reale, soprattutto reale per loro.

Quali e quante opportunità ha un africano di diventare ricco, di studiare nelle migliori scuole, di fare il lavoro dei suoi sogni ,di curarsi adeguatamente, in poche parole di realizzare il suo futuro in Africa?
Quante opportunità avrebbe in Europa o in America ????
Siamo sinceri non c’è paragone.
Povero o non povero il sogno e la speranza qui c’è laggiù no.
Tu personalmente andresti in Africa per costruire il tuo futuro……..no way !!!!
Meglio lavorare per 10 euro al giorno o chiedere l’elemosina sperando e sapendo che forse un giorno ci sarà un futuro migliore o insistere nel vivere in un paese senza futuro ?????
La speranza è l’ultima a morire, probabilmente in Africa è morta da tempo…..
miles
#31 miles 2018-07-16 23:38
C'è uno scrittore sudafricano, bianco, che si chiama Wilbur Smith, che ha scritto un sacco di libri di avventura, tutti ambientati in Africa.
Ora, bisogna sapere che Smith, è anche un grande esperto di storia africana, e molti dei suoi romanzi, attraverso le avventure dei protagonisti, ci raccontano come l'uomo bianco si sia impossessato di quei territori, e sopratutto come erano, e come vivevano prima del nostro arrivo.
Uno di questi parla proprio della conquista da parte nostra dell'Etiopoia.
Siccome poi mi sono documentato, le modalità con cui quella "conquista" si sono svolte, mi hanno fatto leggermente vergognare dei miei "connazzionali".
L'Africa prima dell'arrivo dell'uomo bianco, era una specie di paradiso terrestre.
zlatorog
#32 zlatorog 2018-07-16 23:38
#30 Lupo Solitario

Ma è reale anche per noi, di paesi nei quali si può vivere meglio che in Italia ce ne sono!
La speranza in Africa non è morta, deve ancora nascere, e sicuramente non potrà nascere sino a quando la gente scappa via.
E poi è anche una questione di sapersi accontentare di quello che si ha. Io da giovane avevo poco di materiale, ma avevo amici, donne, famiglia, interessi, un territorio che conosco, una lingua e tradizioni che conosco.
Certo se me ne fossi andato negli USA forse oggi sarei più ricco....forse. Ma sarei anche più felice?
Perchè dici che l'Africa non ha futuro? E' il continente più ricco del mondo quanto a risorse, ha una popolazione giovane e forte, un tasso di crescita demografica altissimo... alla faccia del non futuro!
E in ogni caso i paesi poveri al mondo sono tantissimi...in Africa, in Asia, in sud America...che facciamo? Ci prendiamo 4 miliardi di poveri del mondo tutti in Italia???
zlatorog
#33 zlatorog 2018-07-16 23:43
#31 Miles

Citazione:
L'Africa prima dell'arrivo dell'uomo bianco, era una specie di paradiso terrestre.
Sono assolutamente convinto di ciò.
Poi sono arrivati i "civilizzatori" e non hanno ancora smesso. Infatti anche quello che succede oggi è responsabilità dei civilizzatori.
Lupo Solitario
#34 Lupo Solitario 2018-07-17 00:52
#32 zlatorog

No non ci prendiamo 4 miliardi di persone ma capisco perché quei 4 miliardi vogliono venire qui.
Io sono andato in America da giovane e ho fatto abbastanza soldi più di quelli che avrei fatto qui, il sogno americano per me è esistito o almeno lo ho percepito, poi mi sono accorto che non era quello che volevo e ho scelto la qualità invece che l’abbondanza o ricchezza. L’Africa probabilmente è ancora un paradiso ma quelli che ci abitano non lo sanno.
angelo88
#35 angelo88 2018-07-17 01:03
@Mazzucco

Citazione:
Mi si dirà: "Non è facile far accettare a tutti queste condizioni", ma io rispondo "e allora che si metta in atto il ricatto più plateale": se le condizioni non vengono accettate, vuol dire che "Europa" è una parola assolutamente vuota, ed allora tanto vale uscirne. Nessuno avrebbe da ridire, di fronte ad una posizione del genere.
L'Europa non lascerà MAI che l'Italia esca dall'unione senza prima averla spolpata di debiti, del resto se ci hanno fatto cambiare il ministro dell'economia figurati se ci lasciano anadre via così..senza colpo ferire.

zaltorog

Citazione:
Ma è reale anche per noi, di paesi nei quali si può vivere meglio che in Italia ce ne sono! La speranza in Africa non è morta, deve ancora nascere, e sicuramente non potrà nascere sino a quando la gente scappa via. E poi è anche una questione di sapersi accontentare di quello che si ha. Io da giovane avevo poco di materiale, ma avevo amici, donne, famiglia, interessi, un territorio che conosco, una lingua e tradizioni che conosco. Certo se me ne fossi andato negli USA forse oggi sarei più ricco....forse. Ma sarei anche più felice? Perchè dici che l'Africa non ha futuro? E' il continente più ricco del mondo quanto a risorse, ha una popolazione giovane e forte, un tasso di crescita demografica altissimo... alla faccia del non futuro! E in ogni caso i paesi poveri al mondo sono tantissimi...in Africa, in Asia, in sud America...che facciamo? Ci prendiamo 4 miliardi di poveri del mondo tutti in Italia???
I commenti di LG stanno diventando pari al 90% con quelli che si leggono sui social :-?
hvsky
#36 hvsky 2018-07-17 01:20
prima di tutto grazie

visto che sono stato chiamato in causa da Massimo avendo citato parte del mio commento in "commenti liberi" , la cosa mi rende particolarmente felice perchè evidentemente una mia riflessione è stata, non dico intelligente, ma quantomeno stimolante.... e di questo, ripeto, sono veramente contento.

in secondo luogo io avevo chiaramente letto il sopra citato articolo pubblicato dal sito "La piramide del fenomeno migratorio" ed solo per amor di chiarezza ho cercato di sottolineare come il cuore del problema sia diventato..... ponendo l'accento sul fatto che da qualche tempo anche in certi ambienti il cuore della questione sia scivolato su certe soluzioni trascurando invece alcune premesse.

detto ciò continuo a leggere quelle che io chiamo un pò provocatoriamente "giustificazioni" tra quelle che mi colpiscono di più segnalo:

STARBURST

Citazione:
Anche questo comincia a diventare un luogo comune,visto che un documento onu ribadisce quello che gia' era emerso da diversi studi,la maggior parte dei cosidetti migranti appartiene alla classe media africana!
porre l'accento su questa questione, a mio modesto avviso, vuol dire sottovalutare un problema ancor più grave del fenomeno migratorio in se:
levare a un paese maschi adulti di ceto medio con risorse economiche significa levare la spina dorsale di quel paese, cioè quegli individui che hanno forza e capacità per cambiare le cose e porre le basi per la ricostruzione politica, economica e sociale del paese in questione..... e ciò può solo voler dire sottomettere una nazione sopratutto a livello economico e "dorsale" .....
cosa a mio avviso più grave delle imagini dei barconi in mezzo al mare.ù

MAKSI

Citazione:
Il petrolio, oro, diamanti... sono bisogni industriali e gli africani non hanno mai costruito nessuna industria di nessun tipo, perche' non sono ne' in grado di sviluppare infrastrutture ne' di gestirle
qui addirittura stiamo sostenendo che antropologicamente gli africani in quanto etnia non sono in grado di gestire e organizzare industrie e valorizzare risorse fondamentali che hanno in loco....

un discorso che non posso accettare ex ante, sorry visioni diverse e inconciliabili, quindi lasciamoli al loro destino come bambini down, incapaci di auto gestirsi..... serviva l uomo bianco, che ora passa anche dalla parte del cattivo...... poverino......

Citazione:
Quello che bisogna fare con l'Africa e': o la gestione completa del territorio gestito magari una parte dall'Europa e una parte dalla Cina (che pure sanno come si gestisce demograficamente un territorio)
perchè sono un pò tardi evidentemente.......no comment !

FEFO

Citazione:
il solito discorso trito e ritrito della visione dei bianchi cattivi che mettono le catene a negri che prima il hanno deportati poi li hanno sfruttati e infine adesso ne depredano le risorse nulla c'entra con questo fenomeno di immigrazione
questa è una premessa del tutto arbitraria e, a mio modesto avviso, priva di qualsiasi riscontro, come il parallelo con gli spot umanitari di 20/30 anni fà..... forse per mettere in ginocchio interi continenti serviranno un paio di decadi ?
quello che voglio dire è che non possiamo dimenticare che una porzioncina di mondo ha vissuto sulle spalle di un altro pezzo, più ampio, e noi non vogliamo accettare questa verità, ci sarebbe stato modo di gestire la cosa in termini più equi.... ma noi le multinazionali le vediamo solo quando producono i vaccini ..... gli sfruttamenti umani e di risorse perpetuate dalle stesse, quando potrebbero intaccare il nostro stile di vita sono come il fumo negli occhi..... che tendiamo a socchiudere.

MAKSI

Citazione:
Non si vuole proprio capire che il problema e' antropologico. Tuo non puoi insegnare ad un mulo a divenatere campione di corsa con cavalli di razza
speravo di aver male interpretato il tuo ragionamento, ma sbagliavo.....

ricapitolando gli africani sono muli e noi i cavalli di razza....... questo è bieco razzismo....... chissa che questi cavalli di razza non finiscano per fare un gran bordello!!!

io proporrei di tornare al feudalesimo..... mure di cinta intorno a piccoli centri organizzati da qualche "nobile cavallo di razza "...... la storia non ci ha proprio insegnato un c....zo !

POVERI NOI !!!!
Bakunin
#37 Bakunin 2018-07-17 06:33
E' incredibile leggere su un sito che in linea di massima promuove una visione diversa del modo di vivere basato sul mero consumismo, più pareri che contestano agli africani di non essere in grado di replicare il nostro sistema avanzato...si...ma DI SFRUTTAMENTO DELLE PERSONE ! Altro che diamanti e petrolio...
Alcuni celebrano "l'intelligenza superiore" dell'uomo bianco, che infatti ha creato società dove la gente si suicida, si imbottisce di psicofarmaci, si ammala e vive solo per lavorare, consumare e distruggere, senza farsi sfiorare il cervello (?), che forse ci sono modi differenti di vivere, magari meno tecnologici e luccicanti, ma più semplici e a misura d'uomo, che forse troverebbero la loro strada di realizzazione se noi occidentali non pretendessimo di imporre il nostro modello ovunque (o, meglio, di piegare chiunque al nostro modello).

Con ciò reputo inutile tornare ancora per la milionesima volta a discutere del rovescio della medaglia, che abbiamo ormai sviscerato in ennemila thread: questa immigrazione non risolve nulla, peggiora solo le cose sia per noi che per loro. Punto. E meno male che c'è un governo che finalmente qualcosina sta portando avanti.
starburst3
#38 starburst3 2018-07-17 07:05
#36 hvsky
Citazione:
porre l'accento su questa questione, a mio modesto avviso, vuol dire sottovalutare un problema ancor più grave del fenomeno migratorio in se:
levare a un paese maschi adulti di ceto medio con risorse economiche significa levare la spina dorsale di quel paese, cioè quegli individui che hanno forza e capacità per cambiare le cose e porre le basi per la ricostruzione politica, economica e sociale del paese in questione..... e ciò può solo voler dire sottomettere una nazione sopratutto a livello economico e "dorsale" .....
cosa a mio avviso più grave delle imagini dei barconi in mezzo al mare.ù
Infatti e' quello che riportano l'articolo e il video e cioe' le ricerche effettuate per capire da dove parte e come e' composta l'emigrazione,oltre le premesse bisognerebbe leggere anche le fonti e gli articoli postati altrimenti si rischia di non capirsi e di creare dei malintesi. Per quello che mi riguarda lo sviluppo del continente africano (sviluppo che dovranno decidere gli africani stessi) e' ostacolato dall'occidente che vedrebbe un potenziale concorrente economico affiancarsi alla cina e all'india rendendo il mercato mondiale piu' ristretto ai suoi interessi,ecco perche' secondo il mio parere l'immigrazione selvaggia fa parte del piano,uno dei motivi e' quello che hai postato tu e quello che riporta lo studio della dottoressa Bono.
P.S. Ribadisco la mia avversione per tutte le classi medie del mondo,che hanno anche promosso lo sviluppo dell'essere umano ma lo hanno e lo fanno in primo luogo per loro tornaconto e sono sempre pronte a voltare gabbana appena la situazione cambia correndo a sorreggere lo strascico della high class che decide le sorti del mondo,questo e' uno dei motivi per cui li inglobo tutti nella merdle class.

IN RED WE TRUST
Aironeblu
#39 Aironeblu 2018-07-17 07:13
eco3
Citazione:
PERCHE' L'ITALIA DEVE SISTEMARE LE CAVOLATE CHE HANNO FATTO GLI ALTRI! BOMBARDANO I PAESI PER I LORO PORCI COMODI E TUTTI GLI ALTRI DEVONO PRENDERE LE CONSEGUENZE.
Forse perché nel 2011 c'era al governo dell'Italia un individuo ricattabile
...
e forse perche' dopo questo individuo ricattabile in Italia ci sono stati al governo individui che non hanno avuto bisogno di essere ricattati per pugnalare alle spalle il proprio paese?
Aironeblu
#40 Aironeblu 2018-07-17 07:35
LupoSolitario
Citazione:
Io personalmente provo un senso di colpa la “mia gente” ha colonizzato, sfruttato e ucciso solo a scopo di lucro, e mi sento in debito con chi ha sofferto per darmi il benessere che oggi ho. Non è buonismo è solo la realtà.
Non e' realta', e' propaganda. La TUA gente non ha mai sfruttato, colonizzato o ucciso nessuno. A farlo sono stati francesi e inglesi, seguiti a ruota da olandesi, belgi e tedeschi. Questi sono i responsabili della depredazione africana, non l'Italia, che ha avuto un misero tentativo fallito durato 15 anni di conquista nel corno d'Africa (da dove peraltro non partono migranti).
Per cui i sensi di colpa lasciali a loro.


IMPERO COLONIALE INGLESE


IMPERO COLONIALE FRANCESE
eco3
#41 eco3 2018-07-17 08:25
#39 Aironeblu

Certo.
Individui spregevoli. Collaborazionisti della peggiore specie.
Farabutti che - anche se politicamente finiti - non solo non si vergognano del loro operato, ma osano rivendicarne la bontà criticando le scelte di coloro che, scelti dal popolo, cercano di porre rimedio alle loro malefatte.
ARULA
#42 ARULA 2018-07-17 08:31
@40 Aironeblu
Aggiungici Spagnoli

e portoghesi.

Rimane molto di libero???
Torrido
#43 Torrido 2018-07-17 08:39
Salve ci sono migranti economici che non hanno diritto ad accoglienza ma aggirano gli ostacoli come?iscrivendosi alla Arcigai possono rimanere essere accolti e mantenuti.
qilicado
#44 qilicado 2018-07-17 09:07
Non è una vittoria, però è un gran passo avanti.
Personalmente me lo sento proprio nelle vene che i futuri 20 anni saranno dominati da forze populiste. E come si suole dire, non ci sarà trippa per gatti per coloro che favoriscono questo esodo di massa in Europa.
A me è chiaro come il sole - sono proprio le idee pure a farmelo pensare - che la tendenza di fondo sia proprio quella di annientare non tanto il popolo italiano, o tutti i popoli del mondo, ma il concetto di popolo stesso. Vi sembra facile?
Non che sia un male in se e per se: io non sto dalla parte del popolo, neanche per sogno; solo ritengo i popoli una entità vivente vera propria, una sorta di animale, ma un animale strano: una sorta di chimera. Così, a differenza della tradizione di pensiero di sinistra, io lo ritengo un oggetto di interesse per capire il mondo, o se non addirittura una forza rivoluzionaria assai potente.
Quindi, il quadro generale è questo, il ciclo planetario è questo. Ma all'interno, secondo il principio di relatività, c'è un altro ciclo che vede la lotta continua tra fronti contrapposti che cambiano nel giro di pochi anni. Cambiamenti tanto veloci che non è più possibile organizzare guerre propriamente simmetriche, ad armi pari, come erano quelle fino alla IIGM.
Nel caso in questione è evidente una guerra asimmetrica fra ceti paesi africani e l'Europa, in cui i primi lanciano come mine vaganti i propri "figli" contro l'Europa.
Non so voi, ma a me lo scenario che appare è molto grottesco. C'è da una parte la componente marziale (che è in ognuno di noi) che di questi tempi asimmetrici declina nel ridicolo, con il becero squadrismo da bar, se non addirittura nel razzismo. E la parte venusina che degenera in aperto... non so come definirlo, non mi va di essere volgare. Da da una parte c'è, "io voto, basta che respira", e dall'altra "accogliamo tutti, però il nostro culo resterà chiuso, mentre quello delle prostitute nigeriane no" :-D .
Giano
#45 Giano 2018-07-17 09:55
Arula Citazione:
O forse vi sfugge la situazione in Sudafrica dove Dall’avvento al potere di Nelson Mandela a oggi pare siano stati massacrati quasi 70.000 bianchi, per odio razziale.
Sono del 1973, se fossi nato negro in Sudafrica sarei cresciuto in qualche bantustan e oggi, nel tempo libero, il mio hobby preferito sarebbe andare in giro a far saltare teste bianche. Non per odio razziale, per vendetta.
È la loro terra e se la riprendono, non come gli analfabeti in ciabatte (cit.) che scappano e vengono da noi, giusto? O forse non piacciono né quelli che scappano né quelli che rimangono a "combattere"? :roll:
robcoppola
#46 robcoppola 2018-07-17 10:02
Non credo che Conte, Di Maio, Toninelli, Salvini ... siano così stupidi da considerare soluzione questa prima distribuzione degli immigrati.

Penso che l'obiettivo sia invece più ampio: portare l'€uropa all'autodistruzione facendone emergere tutti gli egoismi presenti, nonché le sue politiche maligne mascherate di buonismo e ipocrisia.

La correttezza di questa ipotesi la verificheremo nei prossimi mesi con le trattative sulla politica economica. Se si spingeranno fino in fondo l'€uropa non potrà che frantumarsi.

Questa possibilità è rafforzata dal fatto che non godono più dell'appoggio americano, visto che Trump ha altri obiettivi ...
fefochip
#47 fefochip 2018-07-17 10:11
sta storia del continuo ricatto morale , del "peccato originale" dell'uomo bianco mi ha francamente un po rotto i coglioni

con la stessa tecnica israele continua a fare quello che vuole di un popolo ridotto allo stremo

penso che sarebbe arrivata l'ora di mettere una bandierina e ripartire con rapporti reciproci di trasparenza e reciprocità

anche nei rapporti singoli se si contina a dire "perche tu 5 anni fa , 10 anni fa o 20 anni fa ...." non se ne esce piu anche perche il piu delle volte
è tutto molto aleatorio e discutibile , faide infinite.
lo vedo chiaramente nelle riunioni condominiali ,
vivo in uno stabile da quando sono nato e la proprietà della casa è passata da mia madre a me .
riescono a rinfacciarmi scelte fatte nemmeno da mia madre (morta e sepolta da 20 anni) ma dal proprietario prima di lei

cosi non è possibile continuare
Maksi
#48 Maksi 2018-07-17 10:42
Questa storia dei ne*ri che vivevano in un paradiso terrestre prima che arrivasse l'uomo bianco demoniaco e' la cosa piu' infantile che una mente demo-sinistrorsa potesse concepire. Si ammazzavano fra loro come sempre, cosi come abbiamo fatto noi del resto... pero' noi, a differenza loro, qualche altre cosucce le abbiamo fatte.

E' ora di finirla di esaltare questa ideologia terzomondista, molto in voga nei salotti intelletualoidi marxisti del secolo scorso. Era solo una strategia comnunista di propagare le ribellioni marxiste in giro per il mondo e annettere territori sotto la loro influenza (sovietica di allora). Imperialismo, colonialismo... sono tutti termini inventati da loro, come omofobia e femminicidio.

Citazione:
qui addirittura stiamo sostenendo che antropologicamente gli africani in quanto etnia non sono in grado di gestire e organizzare industrie e valorizzare risorse fondamentali che hanno in loco....
Beh, puoi sempre sostenere une tesi diversa. Argomenta pero'.

Citazione:
Sono del 1973, se fossi nato negro in Sudafrica sarei cresciuto in qualche bantustan e oggi, nel tempo libero, il mio hobby preferito sarebbe andare in giro a far saltare teste bianche. Non per odio razziale, per vendetta.
È la loro terra e se la riprendono, non come gli analfabeti in ciabatte (cit.) che scappano e vengono da noi, giusto? O forse non piacciono né quelli che scappano né quelli che rimangono a "combattere"? :roll:
La questione boera e' molto piu' complessa. I Boeri hanno fatto la guerra anche contro gli Inglesi pe dire. La terra dove si sono insediati non era occupata da nessuna popolazione in particolare. Poi dopo hanno dovuto si combattere ed anche accordarsi con le popolazioni indigene. Sta di fatto che il Sud Africa e' diventato quello che e' (di sviluppo economico intendo) solo grazie alla popolazione bianca, che ha fatto fruttare quelle terre. L'apartheid, ovvero la separazione razziale (non schiavismo), che vigeva nel Sud Africa era il sistema piu' congeniale per definire il rapporto fra l'uomo bianco e l'uomo nero ( o vi piace il sistema multi-mix americano?) e ha dato i suoi frutti, anche per i ne*ri. Poi l'azione sovversiva di taluni agenti filo-sovietici - che erano collegati anche con agenti britannici, i quali volevano le terre boere da sempre - ha dato vita alla propagine marxista mandeliana, della conqista delle terre boere e la "nazioanlizzazione", che erano espropri veri e propri. C'e' l'Alta Finanza ovviamente diero - aka 6iudei - ed ovvaimente fiocca dapertutto la propagandda filo-mandeliana, come portatore di pace e fratellanza. Sono le solite menzogne dei nasoni, come sempre.
Giano
#49 Giano 2018-07-17 11:23
@Maksi
Ciao Maksi, se ricordi parlammo della questione sudafricana qualche anno fa nel topic su Mandela (cavolo, già cinque anni: luogocomune.net/.../...); ricordo le tue posizioni, vedo che non sono cambiate e non sono cambiate nemmeno le mie; come allora rispetto le tue idee ma non le condivido, e direi che è meglio non inoltrarci in questo ginepraio che in questa occasione sarebbe mega OT.
Ciao, alla prossima!
Tizio.8020
#50 Tizio.8020 2018-07-17 11:59
#31 miles

Aspetta e spera.
L' Africa prima dell'arrivo dell'uomo bianco ?
A che era ti riferisci?
L'Africa era abitata da Egizi, Fenici, Cananei, etc.
masuc
#51 masuc 2018-07-17 11:59
Ho un bel giardino, con terra molto produttiva.
Però a me piace stare sdraiato su una amaca e fare quello che mi va.
Il mio vicino, nel suo giardino, ha coltivato alberi da frutta, orti e altro. Per migliorare la produzione ha usato concime chimico e pesticidi; a lungo andare il suo terrenosi è impoverito.
Allora prende una spranga e viene nel mio giardino a coltivarlo, con la scusa che io non lo faccio produrre.
Per essere sicuro mi dà delle legnate con la spranga.
Di chi è la ragione?
Haytham
#52 Haytham 2018-07-17 12:12
@hvsky

Citazione:
qui addirittura stiamo sostenendo che antropologicamente gli africani in quanto etnia non sono in grado di gestire e organizzare industrie e valorizzare risorse fondamentali che hanno in loco....
Dimostra il contrario dal punto di vista storiografico; e buona fortuna!

La realtà, purtroppo, non si adatta alle vostre astrazioni egualitarie.
Tizio.8020
#53 Tizio.8020 2018-07-17 12:28
#18 Lupo Solitario



Quanto tempo serve ad un Paese per "creare infrastrutture" ?
L'Italia, uscita sconfitta e distrutta dalla 2° GM, nel 1960 era praticamente nuova.
La maggior parte dei Paesi Africani hano avuto l'indipendenza oltre quarantanni fa!
Credo abbiano avuto tutto il tempo necessario.
C'è poi un altro punto.
SE hai poche risorse, e le dai tutte ai ricchi, non ne esci.
Un certo Sankara ha dimostrato che anche il Paese più povero dle mondo può fare qualcosa, basta volerlo.
L'hanno fatto secco, e nessuno si è ribellato.

Il punto principale è la demografia.
Se hai poche risorse, fai solo i figli che sei cisuro di poter mantenere, ed anche così è difficile.

La Popolazione Africana è cresciuta del 56% in meno di ventanni, da 817 milioni, a 1,28 miliardi.

Accogliendone un numero uguale a quanti siamo noi, otterremo solo di morire tuti.
Noi, perchè l'Italia non è in grado di mantenere 120 milioni di persone.
Loro, perhè nel frattempo sarebbero aumentati di molto più di 60 milioni.

No, grazie.
Tizio.8020
#54 Tizio.8020 2018-07-17 12:29
Citazione:
#16 horselover
basterebbe dare a tutti una carta d'identità per andare dove vogliono
Dove, a fare cosa, mantenuti da chi?
eco3
#55 eco3 2018-07-17 12:38
Citazione:
mantenuti da chi?
Da horselover, ovviamente.
A meno che non abbia intenzione di fare il filantropo con i portafogli degli altri.
Aironeblu
#56 Aironeblu 2018-07-17 12:41
@Arula
Citazione:
@40 Aironeblu Aggiungici Spagnoli e portoghesi...
Non li aggiungeri invece, perche' e' stato un tipo di colonialismo del tutto diverso da quello predatorio ottocentesco di Francia e Inghilterra.
Gli spagnoli e i portoghesi, pur con tutte le schifezze che hanno combinato in nome di Dio, avevano messo in atto un tipo di colonizzazione di "popolamento" di grandi aree ricche di risorse e poco abitate, con l'assimilazione delle culture autoctone: gli spagnoli hanno fondato citta', hanno "ispanizzato" gli indigenilocali e si sono mischiati con loro, dando vita a Nazioni che sono cresciute economicamente e culturalmente fino ad ottenere l'indipendenza e la sovranita' e diventare a inizio secolo tra le nazioni piu' ricche e avanzate (vd Buenos Aires), fino all'arrivo degli yankees...
Inglesi e francesi invece hanno avuto un colonialismo ferocemente predatorio, dove le popolazioni locali non venivano integrate nella cultura francese o inglese, ma erano rigidamente mantenuti nello stato inferiore di sudditanza e schiavitu' per servire i loro padroni. E infatti dove sono passati loro hanno lasciato instabilita', poverta', e sfruttamento.
Haytham
#57 Haytham 2018-07-17 12:47
Citazione:
Quanto tempo serve ad un Paese per "creare infrastrutture" ?
Non serve tempo, ma potenziale umano, insito nelle peculiarità dei popoli. Alcuni hanno come orizzonte l'esplorazione spaziale, altri vivere nelle capanne. Come si diceva pochi interventi sopra… è una questione antropologica. Negarlo è rifiutare una verità naturale.
eco3
#58 eco3 2018-07-17 12:55
#56 Aironeblu
Citazione:
Inglesi e francesi invece hanno avuto un colonialismo ferocemente predatorio, dove le popolazioni locali non venivano integrate nella cultura francese o inglese, ma erano rigidamente mantenuti nello stato inferiore di sudditanza e schiavitu' per servire i loro padroni.
Per non fare torto a nessuno, va ricordato anche quel bel tomo di Leopoldo II, re del Belgio e proprietario del Congo.
Tizio.8020
#59 Tizio.8020 2018-07-17 12:56
Citazione:
#25 horselover
la classe media occidentalizzata fugge dall' africa perchè la desertificazione spinge la popolazione rurale nelle città con la formazione di enormi bidonville e questa enorme massa di affamati rende la vita impossibile ai borghesi locali
No.
Il deserto addirittura sta arretrando.
La "Classe Media" si sta spostando perchè ha i soldi per farlo, e vuole quel benessere che vede su Internet.
Che poi non esista, lo imparano qui...

Il problema è che se un territorio può sostenere 100 persone , tu non puoi farne nascere 1000.
Il Niger, che è quasi tutto deserto, negli anni '50 aveva pochissimi abitanti, mi pare poco più di 2,5 milioni.
Adesso ne ha nove volte tanto, cioè oltre 22 milioni ; le proiezioni per il 2100 dicono che ne avrà quasi 210 milioni.
In un territorio che al 66% è deserto???
Ma chi li nutre?
Tu?




popolazione.population.city/niger/


Credo che sia al 90% un problema loro.
Hanno il diritto di ribellarsi, ammazzare dittattori, dividersi le risorse, gestirle, vendercele a venti volte il prezzo...
Ma sia chiaro, che con questi ritmi di crescita, non c'è niente che li possa aiutare.
Tizio.8020
#60 Tizio.8020 2018-07-17 13:07
#45 Giano

Se invece fossi nato povero in India, dove saresti???

Hai scelto l'esempio peggiore.
In SudAfrica sono arrivati prima i Boeri, dei neri.
Giano
#61 Giano 2018-07-17 13:40
Tizio.8020Citazione:
Hai scelto l'esempio peggiore. In SudAfrica sono arrivati prima i Boeri, dei neri.
Dici?

it.wikipedia.org/wiki/San_(popolo)Popolo San (boscimani)
(...)L'irruzione nel mondo San degli agricoltori boeri e ugonotti ha peggiorato ulteriormente la situazione. Il conflitto con i bianchi è stato particolarmente cruento: i Boscimani, colpevoli di attaccare indiscriminatamente il bestiame d'allevamento come facevano tradizionalmente con gli animali selvatici, furono cacciati dai coloni alla stregua di bestie feroci.
[...]
Nonostante sia stata dimostrata la presenza nel loro territorio da almeno 20.000 anni, esistono resti di scheletri compatibili con questa popolazione ben più antichi risalenti addirittura a 100.000 anni fa (...)La cosa interessante di questi scheletri è il rapporto teorico tra il peso del cervello e del corpo, superiore ad ogni altro Homo sapiens esistito dal passato al presente[senza fonte]: i boscopoidi avevano una capacità del cranio superiore del 30% a quella dell'uomo moderno[senza fonte], su un corpo da pigmeo.


treccani.it/.../boscimani_(Enciclopedia_Italiana)/
A cominciare dal 1770 i Boeri condussero una brutale lotta di annientamento contro i Boscimani, giacché questi, che erano una volta i padroni del paese, reagivano con attacchi ostili, furti di bestiame e ruberie al crescente restringersi del loro territorio di caccia, provocato dai coloni che avanzavano noncuranti.

www.treccani.it/vocabolario/ottentotto/
Ottentotti, popolazione indigena dell’Africa australe, che all’epoca dei primi stanziamenti olandesi (sec. 17°) occupava in masse cospicue la regione del Capo di Buona Speranza, mentre oggi è ridotta a poche migliaia di individui (...)


www.homolaicus.com/.../sudafrica.htm
I primi che ne rivendicarono il possesso, costruendo una base fortificata, furono i coloni olandesi che arrivarono a Città del Capo nel 1652. Essi cominciarono subito a espropriare la terra agli indigeni (boscimani e ottentotti). Questi coloni con 200 ugonotti francesi formarono la comunità boera, che cercò l'indipendenza dall'Olanda.

A occhio e croce quando l' Olanda era ancora sott' acqua il Sudafrica era già popolato soltanto da qualche decina di migliaia di anni...
Mi dispiace per i colonizzatori ma i sudafricani non hanno fatto la fine dei pellerossa.
flor das aguas
#62 flor das aguas 2018-07-17 13:54
@Maksi
Perdonami ma ci sono alcune cose che non capisco. Voglio dire, la presunta superiorita' raziale dell'uomo bianco come verrebbe misurata? Su quali parametri?
Non sono una sostenitrice dell'ugaglianza, certo che siamo diversi, e' un'ovvieta', ma sostenere che una razza sia superiore ad un'altra mi pare un po' presuntuosetto e alquanto soggettivo.
Che gli africano storicamente non siano stati in grado di organizzarsi, creare infrastrutture e tutto l'ambaradan industriale e tecnico in cui l'uomo bianco e' maestro, ok, ci puo' pure stare, o meglio non so, mi fido di quello che dici, non ho mai approfondito. Ma questo secondo te renderebbe l'uomo bianco superiore? Magari secondo la TUA concezione di superiorita' e sempre la TUA concezione di cosa sia civilta' o meno
Gli africani hanno altre priorita', altri parametri di misura, altri modi di organizzazione sociale. Come molte altre culture che noi definiamo "primitive", loro si sono concentrati su aspetti diversi della vita, primo tra tutti quello spirituale.
Negare che l'uomo bianco abbia deliberatamente cancellato culture e civilta' (vedi indiani d'america) non ha senso. Certo, a mio avviso questo non giustifica il fatto che dobbiamo ora subirci il fardello dell'immigrazione di massa senza freni, pero' non si puo' nemmeno negare che siamo stati noi a destabilizzare e sfruttare quelle aree per secoli.
I bianchi hanno creato un modello sociale/organizzativo o come vogliamo chiamarlo che si e' autoimposto a livello mondiale, e qualsiasi cosa al di fuori di esso viene considerata inferiore, o barbarica o dio solo sa cosa. Sta tutto qui il punto.
Gli africano avevano conoscenze e rituali e organizzazioni diverse dalle nostre, che per loro hanno funzionato bene, non vedo come l'imposizione coatta della nostra cultura sulla loro debba necessariamente avergli portato dei benefici... anzi.
Ma capisco che non e' stato un caso, e si e' arrivati a questo tramite un disegno, un piano voluto e organizzato per bene.
mangog
#63 mangog 2018-07-17 14:30
Citazione:
Tenete presente solo una cosa: l'altra sera Claudio Messora ha partecipato ad una trasmissione di Rete Quattro sull'argomento migranti: non appena ha osato suggerire che "il vero problema è che nessuno si domanda perchè la popolazione del continente più ricco del mondo - hanno petrolio, oro, diamanti, uranio, ecc - sia costretta ad emigrare", il conduttore l'ha interrotto e ha riportato il discorso sui binari più conforevoli del dibattito attuale: "
Nessuno osa domandare perché sia costretta ad emigrare la popolazione del continente più ricco del mondo ( il petrolio lo scarterei....perché è diventato abbondantissimo con il fracking ) per il semplice motivo che una risposta potrebbe essere questa: Non sanno o non hanno voglia di lavorare.. Se sia giusta o meno la risposta dipende dai punti di vista di ognuno...Nel dubbio per evitare etichette razziste si preferisce dare altre risposte..

Non è mica scolpito sul marmo che per una vita decente bisogna avere l'auto il computer il telefonino una fiorente industria farmaceutica.. Ognuno può scegliere lo standard di vita che vuole... sperando che il cibo sia sempre abbastanza.
Tizio.8020
#64 Tizio.8020 2018-07-17 14:39
Citazione:
#61 Giano
Tizio.8020
Ok, ho sbgaliato.
Sono arrivati prima i neri.

E cosa hanno creato, in tutto quel tempo in cui l'uomo bianco non era presente?
Senza avere la scusa del bianco cattivo, hanno coltivato la terra, piantato alberi da frutto, estratto minerali?
In diversi secoli, anzi, diversi millenni, avranno fatto un eden...
Giano
#65 Giano 2018-07-17 14:47
@Tizio.8020 #64
Cosa hanno creato? Il loro mondo. Se questo mondo gli piacesse o meno però avresti dovuto chiederlo a loro, non a me, io sono cresciuto in un prospero villaggio di cemento, che ne so cosa vuol dire vivere di poco in natura?
Tizio.8020
#66 Tizio.8020 2018-07-17 15:05
Il "loro mondo" era regolato dalla "legge del più forte".
Assalivi un vilaggio, sterminavi gli anziani, stupravi le donne e deportavi tutti quelli che potevano essere venduti come schiavi.
La maggior parte degli schiavi, sia gli arabi che i bianchi, li acquistavano da altri neri!
Molto più semplice che doverli catturare da soli.



Stessa cosa per l'espansione territoriale.
Credi che gli Zulu abbiano conquistato il loro territorio convincendo gli altri?

Ti hanno fatto credere che in Sudafrica ci fosse una lotta "bianchi contro neri".
Bianchi cattivi, contro neri buoni.
Non è così: c'erano fazioni di neri, divisi sia per etnia che per appartenenze politiche, che si scannavano ferocemente.
Così come appunto si sono scannati i bianchi far loro.
La guerra "Anglo-Boera" è stata vinta con metodi che poi hanno usato i nazisti.
Solo che qui chi li ha usati ha vinto la guerra...
Giano
#67 Giano 2018-07-17 15:15
@Tisio.8020
Anche dopo l' arrivo dei bianchi vigeva la legge del più forte, tant' è che i vincitori rinchiusero gli sconfitti nei bantustan (a memoria l' 80% della popolazione dentro il 15% del territorio). Ora che la pacchia del segregazionismo è finita tocca fare i conti con chi ha visto i genitori, i fratelli, i figli rinchiusi in gabbia come le scimmie e, a Nemesi piacendo, ora sono i bianchi a dover vivere blindati in spazi ristretti. Il karma, no?
hvsky
#68 hvsky 2018-07-17 15:18
Non potrò mai argomentare sul fatto che i neri africani siano antropologicamente inferiori a noi bianchi pasciuti....... voi state fuori di testa....... è come dire che gli indiani d America essendo antropologicamente inferiori agli yenky è stato giusto sterminarli ed emarginarli perché,oltretutto, “tecnologicamente “ inferiori non sono stati capaci di creare la indian-monsanto e avvelenate mezzo pianeta...... ALLUCINANTE
Falchetto
#69 Falchetto 2018-07-17 15:22
Non posso credere che ancora stiamo discutendo la favola del "buon selvaggio" che prima che arrivasse l'uomo bianco viveva in pace coi propri vicini e in armonia con la natura.

Il fatto che l'uomo bianco debba farsi di più i cazzi suoi - per carità - non è in discussione.
flor das aguas
#70 flor das aguas 2018-07-17 15:27
#69 Falchetto
Se vivesse in armonia con la natura non lo so, pero' si faceva i cazzi suoi a casa sua, ma come al solito questo e' proibito, bisogna andare per forza a civilizzare tutto il pianeta, perche' noi siamo nel giusto, noi abbiamo la verita', il resto e' barbaria.
E la storia si ripete, solito copione, diversi i protagonisti, pero' sembra che ci si dimentichi.
Poi intendiamoci, non erano e non sono stinchi di santo, ma non mi sembra giusto demonizzare o santificare nessuna razza
Teoclasto
#71 Teoclasto 2018-07-17 15:28
Noto, non senza soddisfazione, che argomenti e interventi presenti in questa discussione sarebbero stati fino a pochi anni fa impensabili.
I pippaioli inveterati della "solidarietà ad ogni costo (altrui)" sono alle corde, incalzati dalla Realtà che li/ci sta travolgendo.
Anche gli irriducibili, messi alle strette, malgrado il disco rotto dell'ideologia che ancora gli batte in testa, confessano, a denti stretti, che reagirebbero contro chi volesse invadere la loro proprietà spaccando denti e/o impugnando pistole (sic! cito un post di qualche discussione fa...).
Ci hanno messo parecchio, effettivamente, ma ci sono arrivati anche loro (come si dice dalle mie parti: "ai comunisti è più facile metterlo nel culo piuttosto che in testa..."): finalmente si sono accorti che le città sono strapiene di gente venuta da ogni dove, con culture/credo/tradizioni diverse e ben più forti e radicate di quelle dell'occidente in putrefazione, e che MAI si integreranno con nostra civiltà ma, casomai, la disintegreranno definitivamente.
E adesso hanno paura, anche se non possono ammetterlo, non hanno il coraggio di affermare: "scusate, ho sbagliato tutto...", anche se incontrare oramai ad ogni ora e in ogni luogo gruppi di sbandati nullafacenti venuti da ogni dove e fuori controllo, effettivamente fa strizzare un po' il culo anche a loro.
E allora, segretamente, compresi quelli che pubblicamente (parlo dei "poveretti", non degli -interessati- "contestatori di professione") manifestano ancora oggi a Ventimiglia, cominciano a pensare: "meno male che c'è Salvini"!
Bentornati nella Realtà!
Falchetto
#72 Falchetto 2018-07-17 15:28
Flor ma questa parte l'hai saltata?

Il fatto che l'uomo bianco debba farsi di più i cazzi suoi - per carità - non è in discussione.


Poi non mi sembra di avere demonizzato né santificato nessuno, anzi direi proprio il contrario.
Mi sa che sono uno dei pochi che ha afferrato il concetto che il Sapiens è Sapiens, al di là del colore della pelle.
flor das aguas
#73 flor das aguas 2018-07-17 15:34
Falchetto, mi era sfuggita, ma mi sa che l'hai aggiunto dopo...
Comunque nell'ultima parte non mi riferivo a te, parlavo in generale, o a me stessa...
Falchetto
#74 Falchetto 2018-07-17 15:37
Può essere sono un editor compulsivo.
Antdbnkrs
#75 Antdbnkrs 2018-07-17 15:45
Non potrò mai argomentare sul fatto che i neri africani siano antropologicamente inferiori a noi bianchi pasciuti....... voi state fuori di testa.

Non sono fuori di testa, sono RAZZISTI e fanno schifo
Tizio.8020
#76 Tizio.8020 2018-07-17 15:50
#67 Giano

Se esistesse il Karma, i ricchi sarebbero già morti tutti.



Io non ho dati sull'incremento di popolazione, quindi è pure possibile che nei vari Bantustan non siano mai aumentati.
Ne dubito molto, però.


I neri Sudafricani ammazzano i neri di altri Paesi che entrano in Sudafica per cercar lavoro.
Questa in che casella la mettiamo?
O visto che si ammazzano fra loro, va tutto bene?

Tu la vuoi mettere per forza in termini di "bianchi contro neri".

Tutte cazzate!
Obama che per diversi anni è stato il POTUS, cosa ha fatto per i neri?
Un cazzo!

Un nero ricco se ne fotte degli altri neri, ma poveri, esatamente come un bianco ricco se ne fotte degli altri bianchi, ma poveri.

Se non fosse così, spiegami come mai i vari Soros e compagnia bella invece di far vivere bene i neri in Africa, fanno di tutto per mandarli qui da noi.
E sono neri anche tutti i dittatori che comandano in Africa, e tutti i soldati che li appoggiano, e tutti quelli che comunque ci mangiano sopra.
E sono parecchi.
Quindi, di che cacchio stiamo parlando?


Te lo ripeto: se pure regalassi tutta l'Europa agli Africani, non risolveresti nulla!
Stanno crescendo talmente in fretta, da bruciare tutto quello chepuoi pensare di regalargli.
La prima scelta è loro: devono scegliere se smettere di crescere, o arrangiarsi.
Giano
#77 Giano 2018-07-17 16:07
@Tizio.8020
Nella casella del saranno cazzi loro? :-D
Forse sono stato male interpretato, il fatto che siano stati segregati non ne fa certo un popolo migliore degli altri, giustificavo esclusivamente un po' di rivalsa verso i segregazionisti; ma sono/siamo uguali a tutti, così come i boeri, non è che perché hanno portato l' acqua potabile sono dei santi onnipotenti e hanno diritto di vita e di morte sugli altri!
La considerazione iniziale era questa: non ci piacciono gli analfabeti in ciabatte che arrivano da noi scappando dalla guerra (carestia, clima, quello che vuoi) e non ci piacciono neanche quelli che invece di scappare combattono; sarà che non "ci" piacciono e basta?

Ops! Vedo che hai esteso il commento, la risposta è per la prima parte. Sulla seconda sono d' accordo, se la devono sfangare da soli.
flor das aguas
#78 flor das aguas 2018-07-17 16:24
#75 Antdbnkrs
Su dai, non cominciamo a etichettare, ognuno e' libero di esprimere le proprie idee, se no qui finisce solo in caciara
ARULA
#79 ARULA 2018-07-17 16:30
@69 Falchetto
Concordo...
ARULA
#80 ARULA 2018-07-17 16:37
Leggendo invece molti post mi rendo conto che i libri di storia e i libri di scuola ormai da decenni li scrivono solo i comunisti (neoliberisti)... con le conseguenze che riscontriamo.
Il nostro cervello è oramai a compartimenti stagni, siamo talmente antirazzisti da essere auto-razzisti.
Niente di meglio se si programma di distruggere un continente. Il nostro.
Teoclasto
#81 Teoclasto 2018-07-17 17:00
@#80 ARULA
Concordo in pieno!
Tengo a precisare che, nel mio post precedente, i "comunisti" a cui mi riferivo non erano tanto quelli -decisamente ottusi ma non così coglioni da ignorare l'interesse nazionale - del dopoguerra fino agli anni '70, bensì quelli dagli anni '80 in poi, i "mondialisti" che, abbandonando il buonsenso modello Kruscev (mitica la scena della scarpa sbattuta sul banco, all'assemblea dell'ONU!),si sono consegnati alla logica del neoliberismo barattando i diritti "sociali" con quelli "civili", fino a diventare alfieri e paladini delle peggiori logiche turbocapitaliste che fino a qualche decennio prima avevano avversato!
Bisognerebbe -e subito!- cominciare a riscrivere i libri di scuola e a bandire l'auto-razzismo colpevolizzante che correntemente viene predicato dagli automi che formano il pensiero dei giovani.
Temo però che, anche facendo questo, e subito, sia oramai troppo tardi: la bomba demografica africana sta deflagrando, e misure drastiche dovranno essere adottate a stretto giro di posta, pena la nostra estinzione. Ma
già ci abbiamo pensato da soli con la denatalità...
Antdbnkrs
#82 Antdbnkrs 2018-07-17 17:00
Su dai, non cominciamo a etichettare, ognuno e' libero di esprimere le proprie idee, se no qui finisce solo in caciara

Fda, chi parla di superiorita' della razza bianca a me fa schifo anche perche' mi dovrebbe spiegare in COSA e' superiore.
flor das aguas
#83 flor das aguas 2018-07-17 17:05
#82 Antdbnkrs
Sono daccordo con te, ma uno che si sente superiore non e' che debba essere un razzista, sono due cose diverse.
eco3
#84 eco3 2018-07-17 17:12
@Antdbnkrs

Anziché prendertela con chi esprime opinioni prenditela con i veri razzisti, mi riferisco a coloro che da decenni, al governo del paese, hanno martirizzato il popolo italiano.
Quello è stato vero razzismo. Non certo espresso a parole ma concretizzato nei fatti.
Antdbnkrs
#85 Antdbnkrs 2018-07-17 17:40
Sono daccordo con te, ma uno che si sente superiore non e' che debba essere un razzista, sono due cose diverse.

Fda, no, chi GENERALIZZA dicendo che sono ANTROPOLOGICAMENTE inferiori e' RAZZISTA e fa schifo.

Anziché prendertela con chi esprime opinioni prenditela con i veri razzisti, mi riferisco a coloro che da decenni, al governo del paese, hanno martirizzato il popolo italiano. Quello è stato vero razzismo. Non certo espresso a parole ma concretizzato nei fatti.

Ma che discorso e'?
flor das aguas
#86 flor das aguas 2018-07-17 17:54
@Antdb
non la penso cosi', se lui la pensa cosi', per quanto possiamo non essere daccordo, questa e' la sua opinione, e rimane pur sempre un'opinione e lui ha il diritto di esprimerla. Razzismo significa perseguitare e discriminare coi fatti non con le opinioni, e spero che qui dentro nessuno arrivi mai a usare i fatti...
Parsifal79
#87 Parsifal79 2018-07-17 18:20
Roberto Saviano
1 h ·
ASSASSINI! Ministro della Mala Vita, sui morti in mare parla di “bugie e insulti”, ma con quale coraggio? Confessi piuttosto: quanto piacere le dà la morte inflitta dalla guardia costiera libica, sua (mi fa ribrezzo dire "nostra") alleata strategica? Lei che sottolinea continuamente di essere padre, "da papà" quanta eccitazione prova a vedere morire bimbi innocenti in mare? Ministro della Mala Vita, l'odio che ha seminato la travolgerà. Come travolgerà gli imbelli a 5stelle, e tra di loro l'impresentabile Toninelli, sodale del Ministro degli Interni in questa tetra esaltazione della morte degli ultimi della Terra.
E noi tutti, che oggi ci vergogniamo di vivere questi tempi per la nostra impotenza, abbiamo il dovere di ricordare i nomi di coloro i quali hanno legittimato questi assassini. Dobbiamo ricordare i nomi degli influencer cialtroni finanziati da Mosca, di quelli che all'occorrenza spacciano fake news ed elaborano teorie del complotto: i vostri nomi li conosciamo bene. Dobbiamo ricordarci dei giornalisti che hanno preferito cavillare per non prendere posizione, per calcolo o per mancanza di coraggio, e che magari tra qualche tempo diranno: "non ero io, non intendevo dire quello". Dobbiamo ricordare anche il nome di chi ha semplicemente preferito ignorare e odiare: non basta non essere nessuno o nascondersi dietro un nickname. La Storia ti insegue. La Storia non dimentica.

www.facebook.com/.../10155737750991864

Insomma è tutta colpa dei russi pure stavolta. :roll:
Tizio.8020
#88 Tizio.8020 2018-07-17 18:30
#77 Giano

Sì, scusa, l'ultima parte l'ho aggiunta in seguito.


Io non riesco a ragionare in termini di "saranno cazzi loro".
Proprio perchè mi rendo conto che sono pieni di risorse, ma ne usufruisce solo una minoranza.
Oltre ovviamente ai ricchi occidentali.
Che non siamo certo noi!
Come ho già detto, Sankara per me è un idolo, ha dimostrato con i fatti quello che si potrebbe fare.
Un paese disgraziato come il Burkina Faso, che però usa auto di lusso per i Politici: lui le fece vendere e al posto di quelle acquistò delle "Renault 5" .
Riuscì a garantire 7 litri di acqua potabile al giorno ad ogni persona.
Sono piccole cose, ma si vede che quelli di prima non facevano nemmeno questo.
Poi ovvio, si è messo a dire che il Debito non era da ripagare, e l'hanno fatto secco.
Ma non mi risulta che i Burkinabè si siano ribellati.
Vero, era un colpo di Stato militare appoggiato dagli occidantali, ma sono nache passati trentanni.
Impossibile che le nuove generazioni non cerchino di riscattarsi.



Su "Scenari economici" hanno pubblicato un bell'articolo sui due CFA, e spiegato le sue analogie con l'Euro.


scenarieconomici.it/.../

E già questa è una bella fregatura, ma riguarda solo 150 milioni di persone, su oltre 1,28 miliardi.


Allo stesso tempo, non credo che "i neri" siano genericamente incapaci di lavorare.


eholgersson.files.wordpress.com/.../...


Nel solito "Armi , acciaio, malattie", Jared Diamond ha spiegato come mai sono stati i "bianchi" a colonizzare i "neri" e non il contrario.
Allo stesso modo, da quando gli Europei ebbero raggiunto la assoluta superiorità militare (diciamo dalla battaglia di Omdurman), tutto il resto del mondo non ebbe più nessuna possibilità di opporsi.

Però almeno potrebbero provarci.
Adesso le armi ci sono, le hanno.
Invece sembra che facciano sempre comunella con chi li sfrutta, e mai fra di loro.
horselover
#89 horselover 2018-07-17 18:35
il sonno della ragione genera mostri
Pavillion
#90 Pavillion 2018-07-17 19:04
Chi potrebbe svegliarla?

! Un mostro che ragione non conosce,

?! Cosa.

Citazione:
"il sonno della ragione genera mostri"
eco3
#91 eco3 2018-07-17 19:11
Citazione:
il sonno della ragione genera mostri
Potevi aggiungere l'immancabile "restiamo umani" e la chiusura: non esistono più le mezze stagioni.
Pavillion
#92 Pavillion 2018-07-17 19:21
patriaindipendente.it/.../...


Il sonno della ragione genera mostri
ARULA
#93 ARULA 2018-07-17 20:31
Lo sterminio della Razza bianca è necessario, lo afferma Noel Ignatiev, ebreo “progressista”.
horselover
#94 horselover 2018-07-17 21:00
se proprio devo aggiungere qualcosa direi che la prima gallina che canta ha fatto l'uovo
eco3
#95 eco3 2018-07-17 21:03
"L'uomo del futuro remoto sarà meticcio. Le razze e le caste di oggi saranno le vittime del superamento di spazio, tempo e pregiudizio. La razza eurasiatica-negroide del futuro, simile nell'aspetto alla razza degli antichi Egizi, sostituirà la pluralità dei popoli con una molteplicità di personalità".
Richard Nikolaus Coudenhove-Kalergi, che la terra ti sia pesante.
horselover
#96 horselover 2018-07-17 21:13
l'uomo è già bastardo (più conosco gli uomini più amo le bestie)
horselover
#97 horselover 2018-07-17 21:17
bianco è un colore non una razza
Ticaisem
#98 Ticaisem 2018-07-18 00:01
Non è che si crea un falso campo di gioco, in cui due schieramenti creati ad hoc, si scontrano per un titolo di nessuna importanza?
Mi spiego..Tutto giusto, bene che l'Italia non ne ospiti più ( ha già dato). Ma siamo sicuri che la soluzione giusta sia la distribuzione nel resto dell'europa? E' una vittoria? Non sarebbe più logico, per i popoli europei impedire l'invasione e basta? Impedire gli sbarchi e addirittura le partenze?
Come può, per la lega, essere una vittoria ottenere che anche gli altri paesi comincino ad accogliere migiranti, al punto di criticare le sacrosante ragioni dei governanti di R.Ceca e Ungheria? In fin dei conti sempre in Europa vengono e se li accolgono gli altri paesi niente gli impedisce di venire in Italia, in un secondo momento. Mi pare, ma spero di sbagliarmi, che in modo molto sottile, la lega faccia gli interessi del piano Kalergi anche lei..forse inconsapevolmente..
Aironeblu
#99 Aironeblu 2018-07-18 02:39
Non abbocchiamo mettendo la questione in termini di bianchi contro negri... Altrimenti ci facciamo la guerra tra poveri per cui è stata pianificata questa invasione e questo scontro di culture.
Ci sono bianchi e bianchi riguardo all'Africa: Ci sono i bianchi ungheresi, cecoslovacchi, polacchi, che in Africa non hanno mai messo piede, i bianchi italici che in Africa hanno da sempre commerciato più o meno lealmente, e poi c'è il bianco-merda dei paesi colonizzatori (ancora una volta: Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda, Germania...) che in Africa hanno causato enormi tragedie.
Essere bianchi non vuol dire essere colpevoli: Se il prezzo delle porcate datte in passato dovesse essere l'accoglienza, allora i flussi dovrebbero essere tutti diretti verso i paesi responsabili dei loro crimini.
Ma siccome sono dei paesi criminali, non sono certo disposti ad assumersi responsabilità per i loro crimini, e fanno firmare al primo bischero di Pitignano che passa per Bruxelles il trattato Triton, che ha imposto dal 2014 fino a oggi che TUTTI i migranti raccolti da tutte le diverse nazioni finissero in Italia.
Naturalmente il tutto fa parte del piano criminale ancora più a monte per affossare l'Italia insieme ai vomitevoli PIGS.
La vera razza di merda non è bianca o nera, è quella con la faccia di Macron, di Obama o di Soros.
redribbon
#100 redribbon 2018-07-18 02:44
Citazione:
A mio parere Conte dovrebbe approfittare della situazione odierna per chiedere una riunione urgente a Bruxelles, nella quale pretendere che ciò che oggi viene fatto come "gesto volontario" da domani diventi la regola per tutti.
Articolo pessimo.
Brutto vizio quello di volere comandare in casa d'altri. Sa molto di dittatura imporre ai vari paesi
"tu devi accogliere 100 mila migranti, tu 400 mila, tu 900 mila e così via" .
Una nazione SOVRANA decide liberamente se e quanti migranti accogliere senza che gli venga imposto da una massa di burocrati a Bruxelles.
Inoltre questa è una questione che Europa o no, non deve essere di competenza dell'UE: che c'entra l'Europa per sindacare sulla composizione etnica interna delle varie nazioni? Perché è di questo che stiamo parlando: l'immigrazione come (ulteriore) arma per scardinare gli Stati nazionali ed i popoli relativi.
Piuttosto quello che bisogna fare è riconoscere lo status giuridico ai popoli, il popolo inteso come insieme di persone aventi comune storia, cultura, tradizioni, usi, costumi, discendenza, e altro, dovrebbe essere riconosciuto come bene giuridico da tutelare, e quindi salvaguardarlo legalmente dai tentativi di trasformazione, tra cui un eccesso di immigrazione. Si tratterebbe di redigere una dichiarazione universale dei diritti dei popoli, nella quale specificare, tra le altre cose, che l'immigrazione dalle altre nazioni non può superare una certa percentuale.


Citazione:
ma è assolutamente impensabile che ogni volta che arriva una nave carica di migranti il nostro primo ministro debba prendere carta e penna e mettersi a scrivere a tutte le cancellerie d'Europa per chiedere se "perfavore" possono prendersi una cinquantina di migranti.
Basterebbe un accordo internazionale per il quale la nazione che subisce il tentativo di invasione clandestina è autorizzata a riportare immediatamente i migranti nel paese di partenza, oppure che li riporta ai confini del paese di partenza e questo si occupa di ridistribuirli internamente.

Il Presidente Ceco ha risposto molto bene:

Citazione:
"Ho ricevuto la lettera del premier italiano Conte in cui chiede all'Ue di occuparsi di una parte delle 450 persone ora in mare.
Un tale approccio è la strada per l'inferno".
E' quanto scrive su Twitter Andrej Babis, il premier della Repubblica Ceca
"Il nostro Paese - prosegue - non riceverà alcun migrante.
L'unica soluzione alla crisi migratoria è il modello australiano, cioè non fare sbarcare i migranti in Europa".
www.huffingtonpost.it/.../?utm_hp_ref=it-homepage

Citazione:
l'ignoranza e l'egoismo dell'occidente che non vuole rinunciare ai propri privilegi, dei quali ovviamente i media sono i più strenui difensori.
Ma dove vivi? In una torre d'avorio?
L'immigrazione sta distruggendo l'Europa, come ha anche riconosciuto il magnifico "biondo" Donald:

Citazione:
Donald Trump torna ad attaccare i leader europei, accusandoli di essere responsabili della distruzione della cultura del continente e del collasso della civiltà europea, consentendo l’ingresso di milioni di immigrati.
voxnews.info/.../...

Citazione:
Una presa di coscienza collettiva passa anche dal fatto di doversi accollare personalmente le conseguenze delle nostre politiche predatorie verso il cosiddetto "terzo mondo".
Se sei preoccupato del destino dei "poveri" migranti, a cui gli occidentali (in realtà le multinazionali e la sete di profitto) hanno fatto e fanno male sfruttandoli,
la risposta non può certo essere quella di accogliere l'Africa ed il Medio Oriente in Europa,
ma quella di creare un sistema socio-economico sostenibile per tutti i popoli della terra.
In pratica si tratta di mettere alle corde il capitalismo.
E quindi si deve partire dal considerare il lavoro come un diritto GARANTITO, con cui la gente, tutti, possa avere di che vivere dignitosamente,
ma se invece questo non accade ed abbiamo invece la disoccupazione imposta per legge col nairu per non avere l'inflazione che può danneggiare chi vive di rendita e chi investe in finanza, dove vogliamo andare? Non solo non miglioreremo mai il nostro stato ma non saremo certo in grado di creare un modello che possa essere d'esempio per altri paesi.
Fare entrare qualche milionata di immigrati non è certo una soluzione ma un peggiorativo: si diventa tutti poveri, non solo materialmente ma anche culturalmente.
Aironeblu
#101 Aironeblu 2018-07-18 03:01
Tornando invece al tema principale dell'articolo, quello della mezza vittoria... L'Italia è sotto attacco dal '92, da quando con la complicità della magistratura è stato operato il colpo di stato giudiziario per rovesciare il sistema politico che aveva portato il nostro paese ad essere la quarta potenza economica mondiale, molte ma molte spanne sopra Francia e Germania. Poi nel 2000 la trappola euro le privatizzazioni, l'austerity, e dal 2011 il'invasione di clandestini, sottoscritta dai governi collaborazionisti Renzi-Gentiloni
Non possiamo pretendere che in un mese Salvini risolva un problema così enorme, ci vorranno anni e una costanza d'acciaio per salvare il paese.
Sono felice però di vedere che oggi al governo del nostro paese c'è qualcuno che ce la mette tutta per difendere i nostri interessi nazionali e che ha imboccato subito l'unica strada possibile: Il Blocco Totale dei porti italiani e il respingimento degli immigrati irregolari.
Poi le accuse di razzismo e disumanità lasciamole al viscido Saviano.
hvsky
#102 hvsky 2018-07-18 03:24
A tutti coloro che ingoiano il letamaio del mainstrarm, sentendovi “superiori” solo perché navigate in siti di vera controinformazione...... siate coerenti ..... non verso gli altri..... che alla fine chissenefrega..... ma con voi stessi...... siete razzisti e finti progressisti , le frustrazioni fate finta di scaricarle verso l alto, ma in realtà come piccoli uomini le scaricate sui lillipuziani.....
redribbon
#103 redribbon 2018-07-18 04:43
Citazione:
#93 ARULA
Lo sterminio della Razza bianca è necessario, lo afferma Noel Ignatiev, ebreo “progressista”.
A parte che non esiste LA razza bianca, ma sul punto gli ebrei sono divisi, in Europa propendono per il blocco dell'immigrazione:
«L'Europa è perduta, meglio andarsene» ha detto il Rabbino capo di Barcellona
www.agoramagazine.it/.../

Il rabbino capo di Roma: «Temo nuove ondate d’intolleranza. Mi chiedo: tutti i musulmani che arrivano qui intendono rispettare i nostri diritti e valori? E lo Stato italiano ha la forza di farli rispettare? Devo rispondere due no»
corriere.it/.../...

gli ebrei se ne vanno dalla Spagna e dalla Francia, in Germania non possono girare liberamente con la Kippah salvo accollarsi il rischio di essere attaccati a vista, non è un Europa per loro accogliente, salvo i paese più ad est come l'Ungheria
www.informazionecorretta.com/.../
anche Ugo Volli parlava chiaramente del pericolo dell'immigrazione islamica ricordando gli stupri a Colonia ed in Svezia:

Citazione:
E' possibile che fra qualche anno, non fra qualche decennio, ci troviamo costretti alla "scelta del diavolo" fra fascismo e islamismo (quest'ultimo appoggiato dalla sinistra).
Possiamo solo sperare che qualche politico intelligente e sicuramente democratico capisca che questo pericolo è anche un'opportunità, abbia il coraggio e la forza di cacciare le Merkel, gli Hollande, il PD in Italia e di chiudere questa sciagurata follia dell' "accoglienza".
www.informazionecorretta.com/.../
Teoclasto
#104 Teoclasto 2018-07-18 08:27
I "professionisti dell'accoglienza" (a carico nostro) sono passati al contrattacco:

www.ilfattoquotidiano.it/.../4498745

www.huffingtonpost.it/.../?utm_hp_ref=it-homepage

Ben conoscendo la frequenza di risonanza emotiva degli italici, cercano con tutti i mezzi di suscitare il senso di colpa e di mettere in croce il cattivo Salvini come "responsabile" delle presunte morti in mare.
Il pensiero di vedere i lauti guadagni in fumo (mica lo fanno gratis!) turba questa bella gente: ora che gli hanno chiuso i porti, come mangeranno?
E allora la controffensiva (per ora solo) mediatica ha inizio...
Attendiamoci di peggio: tipo un barcone con centinaia di persone che affonda e nessuno li soccorre, e conseguente "colpa" del solito Salvini e dell'Italia intera (magari pure con intervento dell'ONU e condanna del belpaese!).
Immagino già i titoloni dei giornali mainstream, gli articoli dei noti scrittori ottuagenari e rincoglioniti e di quelli esiliati negli attici d'oltremare, gli speciali televisivi dei soliti noti...
Speriamo che gli italiani, una volta tanto, non abbocchino alla solita esca preparata per incularli n+1 volte, e comprendano che NON possiamo accogliere più immigrati, altrimenti sarà la nostra fine.
Che l'aria sia cambiata è innegabile: molti hanno aperto gli occhi e si stanno svegliando (in questo caso, il sonno della ragione ha generato in passato accoglioni), ma è ancora poco e quanto guadagnato con fatica e in tanto tempo può essere perso in un attimo.
Purtroppo, i nemici degli italiani occupano ancora i gangli del potere e dell'informazione e rispondono a logiche che difficilmente l'italiano medio può concepire (pensiamo a come hanno avuto gioco facile con i vaccini, e a come sia quasi impossibile eradicare la convinzione dalle menti deboli dei più che vaccinare a manetta equivalga a più salute).
Stiamo a vedere; non sono ottimista sul futuro del belpaese...
mangog
#105 mangog 2018-07-18 08:42
Citazione:
#77 Giano 2018-07-17 16:07
@Tizio.8020
Nella casella del saranno cazzi loro? :-D
Cazzi loro = ignorare.... ovvero abbandonare.. Se stanno annegando perché il barcone affonda ? ma sono cazzi loro..
Zina
#106 Zina 2018-07-18 10:00
Nell'articolo di Massimo si parla di pareggio. In realtà direi che siamo più verso una sconfitta. Mi sono resa conto che non ci sono possibilità di vittoria su questo fronte. Un uomo solo come Salvini, seppur spero animato da genuini intenti, non può fermare un trend che è stato prestabilito secondo me anni fa. Non si tratta di situazioni casuali venutesi a creare in maniera spontanea. Questo è un disegno. Se così non fosse si troverebbe un modo per farlo cessare. Invece niente. Vorrei inoltre dire che non sono d'accordo sul fatto che noi italiani abbiamo un debito morale verso l'Africa. L'africano dovrebbe essere più cosciente delle sue risorse e smetterla di comportarsi come se tutto gli dovesse piovere dall'alto senza fatica. L'africano ti fa capire benissimo chi è quando prende in ostaggio i carrelli del supermercato e ti chiede i soldi per dartene uno. Appena gli dai dieci centesimi ti ride in faccia. Praticamente vogliono essere pagati per non fare niente. Questo è sottosviluppo mentale e mi ricorda molte persone dei quartieri popolari della mia città che vivono con le pensioni di invalidità, pretendono la casa popolare e pensano solo alle auto e alle TV giganti
renato99
#107 renato99 2018-07-18 10:08
ma io non capisco: basta dire che tutti i migranti non possono né sbarcare né rimanere in italia ma vanno divisi per tutta l'europa. qual è il problema? forse i trattati segreti firmati da chi ha preceduto questo governo? allora non rendiamoli più segreti e vediamoli. altrimenti se vogliono che ci teniamo tutti i migranti un bel bonifico di 100 miliardi di euro ogni anno dalla BCE.
Bakunin
#108 Bakunin 2018-07-18 10:30
Citazione:

#86 flor das aguas. non la penso cosi', se lui la pensa cosi', per quanto possiamo non essere daccordo, questa e' la sua opinione, e rimane pur sempre un'opinione e lui ha il diritto di esprimerla. Razzismo significa perseguitare e discriminare coi fatti non con le opinioni, e spero che qui dentro nessuno arrivi mai a usare i fatti...
Questa è veramente grossa !! Cioè uno può essere etichettato come razzista solo quando passa ai fatti ?? Quindi chi teorizza la superiorità della razza bianca e ciancia di razze inferiori, non sarebbe razzista ?
Come se anche un bambino dell'asilo non sapesse che sono le idee ad armare il braccio, sono davvero allibito !!

Ora, va bene che la cosiddetta sinistra ha combinato disastri inenarrabili, va bene che questo tipo di immigrazione va assolutamente contrastato, va bene che l'ipotesi della mescolanza di culture forzata sia irrealizzabile e dagli effetti devastanti, però da qui a sdoganare il più bieco e vergognoso razzismo, davvero ne passa un bel pò !
Considerando che su questo sito dovrebbe esserci una media culturale superiore alla media, c'è veramente da spaventarsi.
Altro che sonno della ragione, qui siamo al coma profondo...
starburst3
#109 starburst3 2018-07-18 10:44
#104 Teoclasto
Citazione:
Attendiamoci di peggio: tipo un barcone con centinaia di persone che affonda e nessuno li soccorre, e conseguente "colpa" del solito Salvini e dell'Italia intera (magari pure con intervento dell'ONU e condanna del belpaese!).
1997 Premier prodi,ministro della difesa andreatta,ministro dell'interno napolitano!!!
Cosa avvenne il 28 marzo del 1997
Pochi giorni dopo la promulgazione degli accordi una motovedetta albanese carica di donne e bambini, la Katër i Radës, fu speronata nel canale d’Otranto dalla Sibilla, una corvetta della Marina militare italiana che ne contrastava il tentativo di approdo sulla costa italiana. Si rovesciò in pochi minuti: morirono 81 persone, ne sopravvissero 32.
iltempo.it/.../...

IN RED WE TRUST
Bakunin
#110 Bakunin 2018-07-18 10:53
Ma se una notizia simile la reperisce in un amen il buon starburst3, possibile che al governo non ci sia nessuno in grado di gettarla in faccia a questi ipocriti vomitevoli alla Saviano ???!!
Antdbnkrs
#111 Antdbnkrs 2018-07-18 10:54
Bakunin,
gli italiani non sono razzisti e' una puttanata.
Gli italiani sono razzisti come tutti quelli che stanno bene e vengono coinvolti con quelli che stanno male. La cosa divertente e' che i piu' razzisti sono quelli "dell'altra guancia"
masuc
#112 masuc 2018-07-18 11:08
Citazione:
L'africano ti fa capire benissimo chi è quando prende in ostaggio i carrelli del supermercato e ti chiede i soldi per dartene uno. Appena gli dai dieci centesimi ti ride in faccia. Praticamente vogliono essere pagati per non fare niente. Questo è sottosviluppo mentale e mi ricorda molte persone dei quartieri popolari della mia città che vivono con le pensioni di invalidità, pretendono la casa popolare e pensano solo alle auto e alle TV giganti
Quindi esistono
Italiani
Francesi
Svizzeri
Americani
Malesi
russi
Polacchi
etc....
Africani
quando si dice fare di tutta l'erba un fascio
eco3
#113 eco3 2018-07-18 11:18
Citazione:
La cosa divertente e' che i piu' razzisti sono quelli "dell'altra guancia"
Quelli "dell'altra guancia" possono essere solo evocati. Una specie estinta. Aggiornati. :-)
Haytham
#114 Haytham 2018-07-18 11:24
@hvsky

Di fronte all'infondatezza delle tue posizioni (e dei tanti, troppi, che la pensano come te) puoi solo celarti dietro una moraleggiante indignazione, tipica di qualsiasi borghesuccio. Ma la realtà delle cose resta di fronte a chiunque la voglia vedere, e non adattarla alle proprie ideologie, peraltro assolutamente non genuine e inculcate dall'élite. Pensate di sostenere idee giuste e/o originali? Io mi preoccuperei di pensarla esattamente come Saviano su di un qualsivoglia argomento.
Bakunin
#115 Bakunin 2018-07-18 11:34
Citazione:
Africani
quando si dice fare di tutta l'erba un fascio
Ottima questa :-D :-D
Antdbnkrs
#116 Antdbnkrs 2018-07-18 11:43
Quelli "dell'altra guancia" possono essere solo evocati. Una specie estinta. Aggiornati.

Non mi sembra proprio...chiese ,piazza "san" pietro, "san" pio e tutte le altre vergognose menzogne millenarie testimoniano che "quelli dell'altra guancia" non si sono estinti. A meno che tu non intenda quelli realmente disponibili a porgere l'altra guancia :-D
Maksi
#117 Maksi 2018-07-18 11:43
@#61 Giano

I Boscimani e gli Ottentotti (Khoi) non erano gli Zulu, che arrivarono dopo e cacciaraono le stesse tribu' ne*re da quei territori. Gli Zulu sono oggi l'etnia dominante in Sud Africa e sono quelli che reclamano le terre boere. Anche i Boscimani non si puo' considerarli propriamente ne*ri, dato che sono abbastanza differenti dalle caratteristiche Congoidi (lo stesso Mandela era un meticcio boscimano-congoide). Le guerre i Zulu - anche coi Boeri - se le sono fatte per bene e ognuno vedeva queste guerre come di conquista. Storia abbastanza banale se vogliamo dirla tutta. Certamente il Suda Africa come potenza economica era frutto di gestione e organizzazione bianca (germanica se vogliamo essere precisi) e nessuna popolazione indigena poteva mai solo pensare ad una efficenza tale. Si sono arrricchiti? Beh, certo. Ma era frutto di lavoro e non era un risultato di parassitismo finanziario, come le altre colonie mercantili inglesi svolgevano (con i loro mentori sprepuziati ovvio). Anche i ne*ri con un briciolo di cervello da quelle parti l'hanno capito ed invocano il ritorno dell'uomo bianco.

@#62 flor das aguas
Sulla superiorita' della razza b****a possiamo parlarne in privato, qui' penso non sia il caso. Vorrei soffermari invece su una cosa che hai scritto: "Come molte altre culture che noi definiamo "primitive", loro si sono concentrati su aspetti diversi della vita, primo tra tutti quello spirituale." Pensi che vivere in capanne di sterco sia piu' spirituale che costruire cattedrali e templi? L'idea di spiritualita' non e' quella di vivere come degli animali randagi o vagabondando per i deserti (ogni riferimento e puramente "casuale"). La spiritualita' di per se' e' una sequenza mentale matematica: e' perfezionamento e purificazione. Quando costruisci o crei qualcosa, attarverso una sequenza precisa, allora elevi le energie spirituali a livelli piu' alti. Questo e' il compito dell'arte. Ogni civilta' deve avere questo compito e lo ha anche avuto. I ne*ri per dire non hanno costruito nessuna civilta' e non hanno elevato niente di niente. La loro spiritualita' e' tellurica, muove energie basse, fisiche, animalesche. Questa "energia" e' il cardine dell'era post-moderna, inizata con la musica rock (poi anche qui c'e' stata un'elevazione, ma solo da artisti bianchi).
flor das aguas
#118 flor das aguas 2018-07-18 12:01
#108 Bakunin
Io voglio dire che ci andrei piano con le offese e insulti e qui volano che e' una meraviglia, tanto per ingozzare il grande capo.
Certo che e' scioccante sentir parlare di superiorita' di razze, figurati, sfondi una porta aperta con me!
Ma penso che uno abbia il diritto di pensarla come cavolo vuole.
Nel momento in cui si attuano persecuzioni, allora si passa al razzismo. Se avesse detto gli africani non li lascio entrare nel mio ristorante, allora capisci che sarebbe stato un altro paio di maniche.
Poi smettiamola con le ipocrisie e scandalizziamoci di meno, perche' non molto tempo fa si diceva che gli inglesi sono sozzi, che c'hanno la moquet in bagno e non hanno il bidet, o che i francesi sono stronzi. E fin qui tutto bene, figurati, ci facciamo una risata sopra, ma quando si dice che gli africani sono o non sono.... OOHHH razzista!

Vogliamo la liberta' di pensiero ma circoscritta a determinati pensieri. Quindi se dico che l'uomo bianco e' una razza di merda perche' ha depredato e ucciso e sterminato popolazioni, tutto ok. Se dico che gli africani sono incapaci di costruire citta' e creare lavoro e infrastrutture e che ne so che altro ha detto.... Oddio! Razzista. Se dico che gli uomini sono bastardi, ok, giusto. Se dico che le donne sono troie, ecco che ti arriva l'accusa dalla psicopatica femminista di turno di femminicidio... e cosi' via discorrendo per tutte queste categorie "protette".
E' semplicemente ridicolo, a mio avviso, e sai perche', perche' questo autocensurarci tra di noi e' proprio c'ho che usano per azzittirci, per impedirci di avere opinioni. A noi non serve il cane pastore come per le pecore, noi abbiamo il giudizio altrui a castrarci e a ricordarci di seguire la linea di pensiero imposta e di stare in riga, come tante pecore e belare all'unisono.

Poi, lungi da me considerare una razza o un popolo superiore a un altro, ci tengo a precisarlo, sia mai che venga additata come razzista pure io...
flor das aguas
#119 flor das aguas 2018-07-18 12:26
#117 Maksi
Se vivere in capanne di sterco secondo te non fa di loro degli spirituali, ma solo il costruire meravigliose cattedrali gotiche su richiesta del dio satana, beh, non so... Di solito la meditazione riesce meglio a contatto con la natura che in palazzi lussuosi attaccati da wifi 5g...
In quanto agli sciamani africani ho poca conoscenza, ma non e' un segreto che avessero molta e molta piu' saggezza e conoscenza della magia e spiritualita', rispetto all'uomo bianco che non sa che cosa sia lo spirito e che non dedica un minuto del suo tempo a pensare alla vita dopo la morte, perche' in questo senso culturalmente ignorante nel senso che tale conoscenza e' stata spazzata via da lui.
Io ho conosciuto da vicino gli sciamani del sud america, in brasile e so quello di cui questi sono capaci, e certo vivono in poverta' e semplicita' nella foresta amazzonica, e non hanno cattedrali e chiese, ma tu prova a sfidarli nel loro campo, nessuno di noi "civilizzati" sarebbe in grado di sostenere tale forza e energia senza crollare a terra paralizzato.
Noi siamo bravi in altre cose, che loro non hanno o semplicemente non concepiscono come priorita'. Ma le chiese e le bellezze che abbiamo costruito in secoli di "illuminismo" (non in senso di corrente letteraria), sono nulla rispetto a quello che abbiamo perso a causa della nostra civilizzazione.
Vedi, per me questo aspetto (spirituale) e' molto importante, e in tal senso io ho rispetto per la loro conoscienza e cultura, cose che noi abbiamo dimenticato e ora si cerca di spazzarle via anche dalla loro cultura con campagne di civilizzazione, o trasferendoli a branchi in europa con la promessa di una vita migliore, cosi' un giorno non molto lontano saremo tutti uguali, uniformati, omologati, senza memoria del nostro passato e senza piu' conoscenze spirituali.
hvsky
#120 hvsky 2018-07-18 12:33
HAITHAM

Citazione:
puoi solo celarti dietro una moraleggiante indignazione, tipica di qualsiasi borghesuccio.
Ma quale borghesuccio faccio il pizzaiolo...... :hammer: poi se qualcuno (c’è chi mi paragona a Saviano) avesse letto la citazione dell articolo io parlo di PROBLEMA del immigrazione, ma questo non vuol dire sostenere tesi di superiorità di razza, di neri che prendono in ostaggio i carrelli della spesa..... dai siete ridicoli!
Teoclasto
#121 Teoclasto 2018-07-18 12:47
@#109 starburst3

Sì, ricordo l'episodio, il clamore e la puntata strappalacrime del vespone nazionale con superstite in studio.
Siamo fatti così, purtroppo, noi italiani: anteponiamo l'emotivita alla ragione, e così ci inculano perennemente.
E così continueranno a fare, e quando ci accorgeremo che il buonismo accoglione ha condotto ad una condizione senza ritorno, sarà troppo tardi per rimediare, perché verremo schiacciati dalla forza degli "inermi" che un tempo volevamo proteggere: va così, il più forte vince.
L'Adrianopoli dei tempi nostri...
Maksi
#122 Maksi 2018-07-18 12:50
@ flor das aguas

Non hai capito granche' di quello che ho scritto e ne prendo atto.

La Bellezza in se' e' gia forma spirtituale (anche di conteplazione). Il lusso non c'entra niente di quello ho scritto. La magia non e' necessariamente una forma spirituale alevata, anzi... E' una tecnica per smuovere energie sia basse che alte (sta a te come usarla).

Se poi parliamo di dottrine vere e proprie, con anche il concetto mitologico e archetipico della rinascita e ressurrezione... questa e' tutto roba Ariana e del concetto solare dell'uomo. L'arte piu' prossima ad questi concetti, rendeva l'uomo illuminato, ma non c'entra niente con l'illuminsmo, che divenne una degenerazione mentale, che rinnego' certi archetipi e abbandono' lo spirito. Viviamo in un mondo conseguente a questa degenerazione. Le energie basse telluriche sono state (im)portate da noi gia' molti secoli fa, la massa ne*ra e' pure un conduttore di queste energie che non sono compatibili con la nostra natura mentale. Pero' c'e' il 6iudeo che promuove questa assimilazione, in maniera dal punto di vista sia demogarfica che culturale (la musica ne*ra e' dapertutto).
masuc
#123 masuc 2018-07-18 13:01
Il senso del mio intervento non era di offendere, bensì di puntare il dito sul fatto che siamo bravi a distinguere gli stati europei ... ci sono inglesi differenti dai francesi differenti da italiani ecc.
per l'Africa invece no... sono tutti uguali!
Invece ci sono un bel po' di stati in Africa, popolosi o meno che secondo me hanno caratteristiche molto differenti.
Ricordo che l'Africa è un continente
Per non allungare il post nell'elenco che segue vi è solo una parte ma facilmente si possono trovare tutti gli stati...

Nigeria (154 milioni)
Etiopia (85 milioni)
Egitto (80 milioni)
Repubblica Democratica del Congo (71 milioni)
Sudafrica (47 milioni)
Tanzania (37 milioni)
etcetera
Teoclasto
#124 Teoclasto 2018-07-18 13:12
@#122 Maksi
Citazione:
(la musica ne*ra e' dapertutto)
Giusto: ora vado, per farti dispetto, ad ascoltarmi una fuga a 4 voci tratta dal "Bongo ben temperato" di quel famoso Maestro boscimano del passato: come diavolo si chiamava... ah, sì: Baku! (almeno mi sembra?!?) :hammer:
Tizio.8020
#125 Tizio.8020 2018-07-18 13:31
Citazione:
#124 Teoclasto
@#122 Maksi
Citazione:

(la musica ne*ra e' dapertutto)

Giusto: ora vado, per farti dispetto, ad ascoltarmi una fuga a 4 voci tratta dal "Bongo ben temperato" di quel famoso Maestro boscimano del passato: come diavolo si chiamava... ah, sì: Baku! (almeno mi sembra?!?) :hammer:
No, guarda: solo uno sarà in fuga.
Gli altri tre sono migranti economici...
flor das aguas
#126 flor das aguas 2018-07-18 13:36
@Maksi
Citazione:
La Bellezza in se' e' gia forma spirtituale (anche di conteplazione)
Vero, ma le cattedrali sono state erette per un falso dio, quindi seppure belle hanno un'energia negativa, perche' l'intento e' negativo.
Citazione:
La magia non e' necessariamente una forma spirituale alevata, anzi...
Assolutamente daccordo, grazie al "turismo spirituale" gli sciamani in amazzonia si fanno la guerra tra di loro per accaparrarsi piu' clienti possibili e quindi soldi, usando arti magiche non proprio per il bene della comunita'...
Citazione:
Se poi parliamo di dottrine vere e proprie, con anche il concetto mitologico e archetipico della rinascita e ressurrezione... questa e' tutto roba Ariana e del concetto solare dell'uomo
E qui devo ammettere che sono molto ma molto ignorante, quindi non ho idea dell'archetipo mitologico ariano, a forse a che fare con la mitologia scandinava? Ma poi credo c'entri poco, perche' allora ogni popolo ha il suo concetto mitologico, possiamo spaziare dai maia ai greci ai sumeri.... insomma io parlo di quello che rimane.
In occidente l'ultimo baluardo di spiritualita' rimasto o quantomeno conoscenza soprannaturale, o come la vogliamo chiamare e' stato spazzato via per sempre, cancellato per sempre. A parte la cultura new age fricchettona, e la chiesa cattolica dimmi che cosa c'e' rimasto qui? Nella nostra cultura certi discorsi sono considerati superstizioni, tutto quello che avevamo e' stato bruciato dalla santa inquisizione, la grande libreria di alessandria, le streghe (guaritrici), conoscenze tramandate a voce, non ve ne sono piu'. Questo intendo.
In alcuni paesi africani, o tra gli aborigeni australiani o gli sciamani della foresta amazzonica, ce l'hanno ancora una profonda conoscenza del soprannaturale, e in questo senso il rapporto con la natura e' essenziale.
Citazione:
Viviamo in un mondo conseguente a questa degenerazione.
Esatto, e' quello che intendo io
Citazione:
Le energie basse telluriche sono state (im)portate da noi gia' molti secoli fa, la massa ne*ra e' pure un conduttore di queste energie che non sono compatibili con la nostra natura mentale. Pero' c'e' il 6iudeo che promuove questa assimilazione, in maniera dal punto di vista sia demogarfica che culturale (la musica ne*ra e' dapertutto).
E qui perdonami, non ti seguo piu', perche' va oltre le mie conoscenze...
Zina
#127 Zina 2018-07-18 13:48
#112masuc
Credo che qui si stia cercando di analizzare un fenomeno sociale grave e preoccupante. Dare del fascista ad minchiam a chiunque solo perché usa la parola africano non mi sembra molto costruttivo. Anzi credo sia un modo subdolo per mandare la discussione in vacca. Ti spiego. Se io vado in Africa a rompere le balle di sicuro mi diranno come minimo "guarda quella bianca come rompe". Quindi tutti gli africani sono fascisti? Inoltre se proprio ti piace cercare il peletto nelle parole dagli altri anche dire "americani" è offensivo. Devi dire statunitensi, canadesi, ecc ecc.
Teoclasto
#128 Teoclasto 2018-07-18 13:49
@ #125 Tizio.8020
Accidenti, me la sentivo io, che prima dovevo fare una telefonata al Viminale... :roll:
Vabbè, allora mi accontento di una suite per bonghetto solo (se gli danno il permesso di soggiorno!)
www.youtube.com/watch?v=FMs3LTtgwY8
che libidine!... :-?
mangog
#129 mangog 2018-07-18 14:07
Citazione:

#117 Maksi 2018-07-18 11:43


@#62 flor das aguas
Sulla superiorita' della razza b****a possiamo parlarne in privato, qui' penso non sia il caso. Vorrei soffermari invece su una cosa che hai scritto: "Come molte altre culture che noi definiamo "primitive", loro si sono concentrati su aspetti diversi della vita, primo tra tutti quello spirituale." Pensi che vivere in capanne di sterco sia piu' spirituale che costruire cattedrali e templi? L'idea di spiritualita' non e' quella di vivere come degli animali randagi o vagabondando per i deserti (ogni riferimento e puramente "casuale"). La spiritualita' di per se' e' una sequenza mentale matematica: e' perfezionamento e purificazione. Quando costruisci o crei qualcosa, attarverso una sequenza precisa, allora elevi le energie spirituali a livelli piu' alti. Questo e' il compito dell'arte. Ogni civilta' deve avere questo compito e lo ha anche avuto. I ne*ri per dire non hanno costruito nessuna civilta' e non hanno elevato niente di niente. La loro spiritualita' e' tellurica, muove energie basse, fisiche, animalesche. Questa "energia" e' il cardine dell'era post-moderna, inizata con la musica rock (poi anche qui c'e' stata un'elevazione, ma solo da artisti bianchi).
I neri hanno avuto civiltà ed anche molto evolute come quella Etiope e Sudanese e quelle dell'Africa Occidentale.
La cultura Nok non è certamente da meno della civiltà scandinava dei Vikinghi...
Anzi...i Vikinghi sono stati "fortunati", nel cammino dell'evoluzione civile, ad abitare vicino al resto dell'Europa ( Cristianizzata )....Il contributo Scandinavo prettamente Vikingo alla "civiltà" Europea ha lo stesso peso "culturale sociale geografico" della loro "scoperta" del nord-america.... che non è servita a nulla...nemmeno a loro stessi..
I Vichinghi sono entrati nella "storia europea" quando si sono trasformati in Normanni adottando la civiltà degli altri..
I Vikinghi facevano affari d'oro con i mori islamici vendendo loro come schiavi i poveri tedeschi olandesi inglesi facile preda delle loro incursioni fulminee.
Un nazi-skin dovrebbe incazzarsi contro qualsiasi cosa che gli ricordi un Vikingo..

Invece agli antichi Romani non poteva fregar di meno del colore della pelle..
Non erano razzisti nel senso "moderno".. non esisteva il pregiudizio del "colore".. o eri cittadino romano.. o eri nulla.
La società Romana era una società multietnica .. poteva essere cittadino Romano chiunque abitasse ( non come schiavo ) nell'impero.
Germani Celti Britanni Daci Greci Turchi Egiziani Assiri Armeni Algerini Marocchini ..
Certamente i neri africani erano una rarità.. ma nonostante questo un generale Romano della legione Tebana (Egitto-Sudan ).. era un nero Sudanese.. quelli con la pelle nera nera..
Diventò Cristiano.. fu martire.. ed infine proclamato santo.
eco3
#130 eco3 2018-07-18 14:17
Questo mi sembra ben più di un pareggio.
Direi che finalmente si comincia a fare sul serio.

L'Italia sbarra i porti all'Ue: "Non è più applicabile Sophia"

La svolta del governo in una lettera alla Mogherini: da oggi non più applicabile il piano operativo della missione Sophia

ilgiornale.it/.../...
masuc
#131 masuc 2018-07-18 14:25
@Zina #127
Ok
Maksi
#132 Maksi 2018-07-18 15:07
@ flor das aguas

Si, si vede che non en capisci molto. Quindi, come detto, puoi contattarmi via PM.

Su una cosa devo pero' chiarire:
Citazione:
Vero, ma le cattedrali sono state erette per un falso dio, quindi seppure belle hanno un'energia negativa, perche' l'intento e' negativo.

Ma quale falso dio. Le cattedrali (gotiche) sono state progettate e costruite da menti sapienti e spiriti "pagani". Anzi, le cattedarli sono gia' state templi pagani, pero' hanno dovuto riformarle con espressioni cristiane, che tra l'altro simboleggiavano il Cristo Solare (Apollo, Horus, Odino...), mica quello desertico. Tra l'altro il canto gregoriano - instaurato da Gregorio Magno che era di gens romana - si formo' proprio come un mantra e le sue epsressioni sonore in combinazione con l'archittetura gotica, sprigionano potenti energie psichiche molto elevate.

E' scienza spirituale e terapeutica. Spiritualita' aria, come i poemi dei Minnesanger.

Sono i (soliti) 6iudei che ti hanno fatto credere a espressioni sataniche (come per le Rune).

@ #129 mangog

Vabbe, quelle civilta' sono strascicchi di quella egizia, che aveva i connotati molto "ariani". Tutankamon per dire apparteneva al ramo paterno di R1b, che e' propriamente indo-europeo, la mummia di Rasmete II aveva i capelli rossi ecv. L'Africa sub-sahariana non c'entra niente con la civilta di nessuna sorta, perche' appartenevano un concetto tribale di orgnazizzazione e non sono poi molto cambiati ad oggi.

Concordo in parte coi Vikingi, non sono loro il simbolo dell'arianita' primigenia. Certo pero' che si sono elevati dopo, magari proprio grazie a quella "scienza spirtuale ariana perduta", con la quale hanno potuto di nuovo attivare il loro spirito o sangue. Magari una parte dei Vikingi c'entra anche con gli Dei bianchi del sud-america, i Virakocha, con occhi azzurri e capelli e barba rossi.
flor das aguas
#133 flor das aguas 2018-07-18 15:32
Maksi
Io parlo delle cattedrali e chiese cristiane, ma non mi va di addentrarmi sul motivi per i quali il cristianesimo sia una religione pilotata e che si basi sul culto del male.
Io sono piu' una da pratica che da teoria. A me piace la scoperta interiore, piace provare cose diverse e andare oltre. Leggere e filosofeggiare sui libri di quello che sia giusto o sbagliato, vero o falso, non mi interessa, mi confonde, non mi appaga.
Devo vedere coi miei occhi, vivere con i miei sensi, scoprire attraverso il mio vero io.
L'unico veramente interessante e che io reputo VERO testo che abbia mai letto sono le "tavole smeraldine di toth", all'interno delle quali ho trovato molti riscontri con la realta' che ho vissuto.
La Verita' non ha razze o confini, non ci sono supremazie, siamo luce e da essa veniamo e a essa torneremo. Siamo coscienza, pura coscienza che si manifesta in un corpo fisico e fa esperienze diverse. Credere che vi sia una razza superiore o una inferiore, e' qualcosa che non ha riscontro ed e' puramente strumentale.
Calvero
#134 Calvero 2018-07-18 15:38
Questo Topic comprova tre cose, la prima è che la cosa più elementare della vita non la si è capita: che gli altri siamo noi.

La seconda, che i confini sulla terra sono la dimostrazione per eccellenza della stupidità umana e quindi difenderli, significa amare la stupidità.

La terza, che i comunisti sono comunisti fin quando non è comodo essere capitalisti :perculante:

NOTE FINALI DIVERTENTI:

Ora è partita la moda che se dimostri le fallace dei fascismi e dei fascisti e la sconfitta del concetto di Stato che funziona solo laddove depreda, allora sei buonista :perculante: :perculante:

Bella anche quella che si parlerebbe del peccato originale, quando in realtà è in questo preciso momento che l'occidente la sta mettendo in culo al terzo mondo con l'intenzione di farlo di continuare a farlo e di far finta di non averlo fatto ...

... ciliegina sulla torta:

... quella che siccome le colonie non erano Italiane, allora per magia il nostro modello esistenziale è autarchico.

E la marmotta ha raggiunto il premio premo produzione questo mese in catena di montaggio.
Pavillion
#135 Pavillion 2018-07-18 15:48
A qualsiasi livello il concettuale trovò più semplice dividere che unire, questo permise al protocollante di padroneggiare la divisione operata.
Purtroppo è una teoria che non ha fondamenta.
ARULA
#136 ARULA 2018-07-18 15:58
@132 Maksi
Anche questo ci hanno tolto con l'architettura moderna... che tutto è tranne che in qualche modo spirituale.
La degradazione è stata fatta su tutti i livelli e in ogni ambito... con la nostra inconsapevole complicità.
mangog
#137 mangog 2018-07-18 16:00
Citazione:
#132 Maksi 2018-07-18 15:07
@ flor das aguas

Si, si vede che non en capisci molto. Quindi, come detto, puoi contattarmi via PM.

Su una cosa devo pero' chiarire:

Citazione:


Vero, ma le cattedrali sono state erette per un falso dio, quindi seppure belle hanno un'energia negativa, perche' l'intento e' negativo.

Ma quale falso dio. Le cattedrali (gotiche) sono state progettate e costruite da menti sapienti e spiriti "pagani". Anzi, le cattedarli sono gia' state templi pagani, pero' hanno dovuto riformarle con espressioni cristiane, che tra l'altro simboleggiavano il Cristo Solare (Apollo, Horus, Odino...), mica quello desertico. Tra l'altro il canto gregoriano - instaurato da Gregorio Magno che era di gens romana - si formo' proprio come un mantra e le sue epsressioni sonore in combinazione con l'archittetura gotica, sprigionano potenti energie psichiche molto elevate.

E' scienza spirituale e terapeutica. Spiritualita' aria, come i poemi dei Minnesanger.

Sono i (soliti) 6iudei che ti hanno fatto credere a espressioni sataniche (come per le Rune).

@ #129 mangog

Vabbe, quelle civilta' sono strascicchi di quella egizia, che aveva i connotati molto "ariani". Tutankamon per dire apparteneva al ramo paterno di R1b, che e' propriamente indo-europeo, la mummia di Rasmete II aveva i capelli rossi ecv. L'Africa sub-sahariana non c'entra niente con la civilta di nessuna sorta, perche' appartenevano un concetto tribale di orgnazizzazione e non sono poi molto cambiati ad oggi.

Concordo in parte coi Vikingi, non sono loro il simbolo dell'arianita' primigenia. Certo pero' che si sono elevati dopo, magari proprio grazie a quella "scienza spirtuale ariana perduta", con la quale hanno potuto di nuovo attivare il loro spirito o sangue. Magari una parte dei Vikingi c'entra anche con gli Dei bianchi del sud-america, i Virakocha, con occhi azzurri e capelli e barba rossi.
Il Cristianesimo ( l'arianesimo per la precisione ) si diffuse velocemente tra i barbari fuori dai confini dell'impero Romano anche per un "semplice" motivo: .. Rimpiazzava una religione naturalista ( e sempliciotta ) che prevedeva una continuità di vita solo per i guerrieri morti con onore.
Per tutti gli altri non restava che l'annullamento totale e quella dissoluzione che fa tanto felici gli atei moderni..
Se me lo permetti solo i deficenti non avrebbero cambiato in fretta religione...
Ora ci sono gli ASATRU.. e la loro fonte di ispirazione è Stan Lee con i fumetti Marvel... Meglio Stan Lee che le vecchie saghe nordiche senza né capo né coda.. ( guardacaso scritte da monaci Cristiani )


Che differenza passa tra la civiltà degli Incas e quella NOK... Le costruzioni in pietra ? Allora in Cina, tolta la grande muraglia ( quello che si vede della muraglia di vecchio non ha niente ).. ops grande muro di fango...non ci sarebbe molto di civile risalente al passato.
La costruzione cinese più antica è del 8 secolo A.D... poco più che una pagoda di legno.. come una capanna qualsiasi della Nigeria di mille anni orsono..


Nell'antico egitto i neri africani c'erano eccome ..... perfino principi e principesse.

Le piramidi più antiche si trovano nel Sudan..

mathildasanthropologyblog.wordpress.com/.../...

Nubian prince Maiherpri, and the Lady Rai, both with more Afro hair. Maiherpri’s hair is actually a naturalistic wig


Perché la scienza ha fatto salti da gigante in Europa dal rinascimento in poi.. quando tutto il resto del mondo era cristallizzato da secoli ? Grazie alla Chiesa..
La matematica degli Arabi era più o meno la stessa matematica dei babilonesi-greci di 1500-2000 anni prima.. con il nuovo sistema posizionale Indiano.
Il salto in algebra capitò in Italia con i grandi tornei matematici tra Cardano Tartaglia Del Ferro Bombelli che riuscirono a trovare la formula risolutiva per le equazione di III- IV grado... impresa che aveva fatto venire il mal di testa ai matematici di tutto il mondo per 2000 anni.
Anche i numeri complessi furono "scoperti" dai matematici rinascimentali Italiani.

PS... Galileo è stato lussuosamente condannato perché la dimostrazione delle sue teorie, nonostante sapesse che la Bibbia si poteva contraddire solo con la evidente verità, era sbagliata.
Solo con la tecnica del parallasse stellare due secoli dopo.. si poteva dimostrare la teoria di Galileo..

Cristianesimo-università-matematici..... Questo è quello che ci ha differenziato dal resto del mondo..


I Vikinghi si sono evoluti perché i monaci cristiani missionari si sono fatti in 4 per insegnare loro qualcosa.. Se i monaci non avessero scritto con tanta fantasia ricamandoci sopra per dare fluidità ed omogeneità ad un mare di storielle leggende ricordi, spesso contrastanti.. nessuno nemmeno si ricorderebbe di Thor Odino..

Tacito e Giulio Cesare scrissero che i germani adoravano i fiumi gli alberi e che solo i guerrieri morti con onore avevano una continuità dopo la morte..
Bisogna dire che i romani in fatto di religione avevano bocca buona.. se conquistavano una tribù.. ed il capo tribù diceva loro che bisognava fare sacrifici di animali al dio del lago.. I romani li facevano..

L' Asatru cosa può vantare ? Il ritorno dell'uomo ragno n° 2 ?
Tianos
#138 Tianos 2018-07-18 16:39
@Calvero
L'unico punto su cui io non sono d'accordo è il secondo, visto che ho viaggiato molto e sopratutto amo la diversità dei popoli,per me togliere i confini porterà alla omogenizzazione delle culture. Già vomito a vedere i macdonald a dubai o qui in italia, gente che critica il velo mussulmano, e che si ispira ai monaci buddisti senza saperne na cippa.
Togliere i confini permetterà agli stupidi di etichettare stupido, quello che non è, solo per sentimenti di pancia o solo per il suo ristretto modo di pensare, per voler customizzare una società con costumi diversi, solo perchè non la sente propria.
Pavillion
#139 Pavillion 2018-07-18 16:45
Migranti e Affini Globali
L'io l'aveva detto ma non è che lo avessi detto io, avrei voluto lasciargli un impegno: Gentile Francesco sai a chi stai dando una mano?
Sai anche tu che non era una questione misericordiosa ma di assetto e riassetto inerente il Potere, questioni di potere, mi suona strano saperti all'oscuro.
Bakunin
#140 Bakunin 2018-07-18 17:45
@ flor guarda che io ho contestato la tua teoria che il razzismo diventi tale solo se messo in pratica e non se espresso nelle idee...e continuo a farlo con forza.
Non ho assolutamente fatto riferimenti su quali razze siano degne del concetto, né tantomeno ho alluso che tu sia razzista.
Il razzismo è tale sia per gli africani che per i messicani o gli italiani, il razzismo è sempre razzismo e va fermato, individuato, denunciato, ma...ben prima che venga attuato !!!
Qui si legge di gente che giustifica il regime dell'apartheid sudafricano, porca vacca, se non posso dare dei razzisti a questi gentiluomini, stiamo freschi ;-)
Maksi
#141 Maksi 2018-07-18 17:59
@ mangog

Non so se sei serio o cosa. Il Rinascimento era la riscoperta della classicita' e paganita'. Le forme esoteriche del sapere erano frutto della conservazione della scienza pre-cristiana, occultata con le arti e le scienze appunto. La Chiesa si e' solo trovata in un determianto punto storico, dove l'egemonia germanica limito' sua verve oscurantista di derivazioen semitica. Senza una aristocrazia di stampo indo-germanico (aihme', la gens romana vera era praticamente gia' estinta, una parte si era assimilata con l'elite germanica), l'Europa sarebbe arabizzata e semitizzata da millenni.

Il pagano non era naturalista come intendiamo oggi. Il suo fine era l'equilibrio tra natura e uomo e tra spirito e corpo, potenziando la mente. L'anima cosi' poteva esistere nel suo stato naturale, cioe' immortale. Ecco peche' dell'erosimo e l'immolazione sacrificale attraverso le battaglie e la guerra. La caduta in battaglia lo eleva spiritualmente, formando un archetipo, un ricordo eterno. E' la fedelta' dell'ariano ai suoi principi, alla sua anima: Il mio onore si chiama fedelta', dicevano alcuni. Fedelta' all'immortalita', all'A-mor - senza morte.
Falchetto
#142 Falchetto 2018-07-18 18:26
Il razzismo è tale sia per gli africani che per i messicani o gli italiani, il razzismo è sempre razzismo e va fermato, individuato, denunciato, ma...ben prima che venga attuato !!!

Sì ma come?
Non che io non sia d'accordo.
Ma come entri nella testa della gente per fargli cambiare opinione?

Dopo che hai individuato un razzista, o un fascista, o un coglione di qualsiasi altro tipo che fai? Lo rieduchi? :-D

Per esempio io non condividerò mai le idee di chi mi sta sopra, ma mai vorrei vederlo perseguito per quello che dice o scrive. Anche perché è fonte di intrattenimento. Cazzo dai si inventa delle robe che come fai a non ridere.
Certo se solo si azzardasse a FARE qualcosa... sarebbe diverso :-x .

Ma finché non agisce come pensi di fermarlo? Non ne faccio una questione etica ma pratica. Come fai a cambiare la sua testa?

Ma la mia non è una polemica, è una domanda.

Poi che il razzismo sia tale anche prima dei fatti è incontestabile.
Haytham
#143 Haytham 2018-07-18 19:00
Ormai sembra di assistere ai salotti televisivi di Corrado Augias...
Pavillion
#144 Pavillion 2018-07-18 19:10
..!..
horselover
#145 horselover 2018-07-18 19:13
quando si ripetono le stesse cose fino alla nausea (anche con l'uso di parole chiave) non sono più commenti, è propaganda
Aironeblu
#146 Aironeblu 2018-07-18 19:48
:http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/07/18/mattarella-accoglienza-irrinunciabile_67b0ec68-d45e-4c26-84ee-584e20afb626.htmlIl nemico N.1 dell'Italia è sempre al lavoro per il male del Paese:
Mattarella
L'accoglienza, la generosità e il confronto tra donne e uomini di culture, etnie e confessioni diverse costituiscono valori irrinunciabili, poiché solo coltivando il dialogo con l'"altro" siamo in grado di ampliare i nostri orizzonti, comprendere le sensibilità dei diversi popoli, riconoscere e affrontare le sfide, costruire il bene comune nelle nostre società
La distruzione delle culture mascherata da incontro dei popoli, la neolingua ai palazzi del potere.
Michele Pirola
#147 Michele Pirola 2018-07-18 19:49
@Bakunin
Citazione:
Il razzismo è tale sia per gli africani che per i messicani o gli italiani, il razzismo è sempre razzismo e va fermato, individuato, denunciato, ma...ben prima che venga attuato !!!
Qui si legge di gente che giustifica il regime dell'apartheid sudafricano, porca vacca, se non posso dare dei razzisti a questi gentiluomini, stiamo freschi 
Quoto, parole sante. Chiunque consideri un'etnia inferiore di un'altra è razzista (l'apartheid considerava i neri inferiori). Punto
Aironeblu
#148 Aironeblu 2018-07-18 20:16
Calvero: Citazione:
i confini sulla terra sono la dimostrazione per eccellenza della stupidità umana
A dimostrare la stupidità umana ci sono tante altre cose, i confini sono la convenzione geografica con cui popoli differenti si sono legati ad un territorio per sviluppare le proprie culture e vivere secondo princìpi e valori diversi da altri popoli.
Sai, gli uomini non sono tutti uguali tra di loro, e la diversità non è segno di stupidità, casomai è stupido pensare che dovremmo essere tutti uguali, in un mondo senza confini, sotto un governo unico mondiale, magari convinti di aver realizzato l'anarchia.

Citazione:

... ciliegina sulla torta:

... quella che siccome le colonie non erano Italiane, allora per magia il nostro modello esistenziale è autarchico.
Credo di averla messa io la ciliegina, la rispiego per chi non l'avesse colta: Le colonie, lo sfruttamento e tutti i disastri causati dall'Europa in Africa, sono stati fatti da Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda e Germania, per cui l'Italia, come la Grecia, come l'Ungheria o come la Polonia non ha nessun debito morale da riparare, perchè s differenza della Francia l'Italia si è sviluppata da sola, senza parassitare interi continenti, senza depredare selvaggiamente le risorse di nessun paese, senza ridurne in schiavitù la popolazione, senza riempire nessun paese di scorie nucleari e senza intascare ogni anno 500 miliardi di euro da 13 paesi africani come DEBITO COLONIALE, e vaffanculo a chi ripete a pappagallo che la situazione africana è colpa nostra.
Spero di aver chiarito.
Heitz
#149 Heitz 2018-07-18 20:19
Calvero 134 hai sintetizzato alla perfezione, mai stato cosi' d'accordo..

...ci sono commenti talmente zeppi di odio e ignoranza che sinceramente non ce la faccio a continuare a leggere..

buon proseguimento, io vado a vomitare..
Michele Pirola
#150 Michele Pirola 2018-07-18 20:27
@Heitz
Citazione:

...ci sono commenti talmente zeppi di odio e ignoranza che sinceramente non ce la faccio a continuare a leggere..
Già, giustificare l'apartheid è al limite della stupidità umana e del razzismo
Haytham
#151 Haytham 2018-07-18 20:28
Sulle questioni rilevanti, ci si uniforma ligi al pensiero dominante.
saccente
#152 saccente 2018-07-18 20:30
#134 Calvero
:-D

#mangog #Maksi
Erodoto confermerebbe il colore negro degli egiziani, usando lo stesso nome della pece per gli stessi, ed usando un altro nome per il colore della pelle olivastro,
ciò non toglie che possano anche aver avuto i capelli rossi.
Le popolazioni germaniche non avevano per niente sistemi religiosi semplici, ma piuttosto di una complessità incredibile.
Pultroppo gli esperti sono davvero pochi, è talmente difficile districarsi tra le minchiate scritte a proposito perchè i primi a scriverle sono loro ( non gli esperti).
Stessa cosa vale alla fine un po' anche per gli altri (africa, india, (sud) america).
Le vostre riflessioni sono punti di vista (tolte la cronaca), in gran parte anche condivisibili, ma eccepibili in senso ampio e culturale.
Se volessimo potremmo scorrere la storia delle conquiste tecnologiche e goderci lo spettacolo delle varie conquiste legate a questo.
E certo sarebbe come scorrere la storia della matematica, visto che nella guerra in gran parte è stata quella a fare la differenza maggiore.
Per esempio l'assedio romano di Siracusa è stato uno dei più difficili di quella storia militare, principalmente perchè era la città di Archimede,
che avendo già nozioni di balistica, riusci a tenere testa all'esercito più numeroso e potente di quel periodo, semplicemente con la precisione delle catapulte.
E proprio in quel caso per esempio la vittoria la ebbero i meno intelligenti, i Romani ( ndr. sbilanciamento ), rispetto ad una società, quella siracusana, che già
possedeva il calcolo combinatorio, come dimostrato qualche anno fa dopo il ritrovamento dell'ultimo palinsesto archimedeo,
e quindi cancellando completamente quell enorme avanzamento culturale che si era generato, per una dozzina di secoli.
Delle società del passato non possiamo permetterci di fare classifiche ne di spiritualità ne di progresso intellettuale, a meno di invertire il nostro.
Che poi una abbia per risorse, per armi, per tradimenti, o per culo, sopraffatto un'altra, non ci autorizzerebbe affatto ad affermarne la superiorità culturale o intellettuale.
Michele Pirola
#153 Michele Pirola 2018-07-18 20:31
Mandela insieme a Fidel Castro
Aironeblu
#154 Aironeblu 2018-07-18 20:33
Citazione:
buon proseguimento, io vado a vomitare..
Consiglio di non usare il cesso di Macron, è già occupato, magari prova da Saviano.
Antdbnkrs
#155 Antdbnkrs 2018-07-18 20:35
buon proseguimento, io vado a vomitare.

Hai ragione, fanno vomitare anche me.
Aironeblu
#156 Aironeblu 2018-07-18 20:40
:oops: Occhio, state intasando gli scarichi...
Maksi
#157 Maksi 2018-07-18 20:55
@ saccente

Uno sono la popolazione egiziana (dell'epoca), un'altra l'elite. Se vai pure in India, piu' alta e' la casta, maggiore e' lo "sbiancamento". Erodoto ha vissuto quando l'Egitto era gia' in una avanzata forma di decadenza. E' qui che si confermerebbe anche una ipotesi che la decadenza di una civilta' dipende dalla sua origine - di sangue - perduta. Di questo parla anche Platone della fine di Atlantide.

PS: Siracusa era sotto dominio greco. La civilta' greca e' stata formata dalle popolazioni indoeuropee dei Dori, Ioni, Achei... Invasero i Balcani e formarono l'elite ellenica. I Latini erano loro "cugini", di stirpe ariana. L'unione della stirpe aristocratica ellenica (Enea) e i patrizi romani sanci' la nascita dell'Impero piu' egemone della storia. Roma divenne eterna perche' a Roma dimora il mito di Ra, di Horus e di Osiride. La prosecuzione dell'impero passo' attraverso l'unione di altre due stirpi ariane, quella germanica e quella romana. Oggi probabilmente la prosecuzione dell'Impero proseguira' attraverso l'unione tra Slavi e Germani.
Maksi
#158 Maksi 2018-07-18 21:02
Io mentre mi danno del RAZZZZZISTAAHH!!

Michele Pirola
#159 Michele Pirola 2018-07-18 21:15
Il regime dell'apartheid è durato 46 anni! 46! Dal 1948 al 1994. Negli Usa la segregazione razziale è durata molto meno, però più di 10 anni. In Italia c'erano le leggi razziali nel 1938, in Germania qualche anno prima.
Oggi in alcune zone del mondo c'è ancora molta discriminazione verso gli altri purtroppo
Haytham
#160 Haytham 2018-07-18 21:17
Vi è andato di traverso il tè delle cinque a casa Lerner?
Aironeblu
#161 Aironeblu 2018-07-18 21:21
Visto che la discussione si è allargata su superiorità raziali, inferiorità antropologiche e conati di vomito, credo sia il caso di chiarire un pericoloso equivoco:
Da quanto si legge nei commenti "razzisti", direi che c'è stata un po' di confusione di termini tra le parole razza e cultura.
Affermare che gli individui soni geneticamente inferiori o superiori secondo il colore della loro pelle, questo è razzismo, e certamente é un'affermazione che nin condivido.
Affermare invece che ogni popolo ha una cultura e un livello di sviluppo differente secondo la sua storia, credo sia una delle verità più evidenti sulla specie umana.
Vi sono enormi differenze tra un nigeriano e un italiano, ma non derivano tanto dall'aspetto fisico, quanto piuttosto dalla diversità culturale dei popoli a cui essi appartengono.
E se l'Africa sib-sahariana è rimasta parecchio indietro quanto a sviluppo tecnologico, non è certo colpa del colore della pelle, ma di culture più "primitive" (tecnologicamente parlando) che sono rimaste isolate per millenni, fino al fatale incontro con civiltà molto più avanzate.

Il problema che si aggiunge all'invasione migratoria, è che le culture sono qualcosa di profondamente radicato dentro, che riceviamo dai nostri genitori, la nostra lingua, il nostro cibo, il nostro sapere, le nostre arti, religioni, filosofie... Formandoci con esse in maniera indelebile.

E quando due culture così lontane vengono costrette a convivere forzatamente, per di più nel territorio di una delle due, la sola possibilità di evitare lo scontro è quella di abolire tutte le culture, parlare tutti inglesi e diventare un'unica razza di suddito senza patrimonio culturale.

P.S. Se invece avesse ragione Icke sulle origini delle civiltà, cosa alquanto plausibile, la faccenda diventa più complessa.
Aironeblu
#162 Aironeblu 2018-07-18 21:28
Maksi Citazione:
Se vai pure in India, piu' alta e' la casta, maggiore e' lo "sbiancamento
Quella è una peculiarità di tutta l'Asia, ma non è una differenza razziale. È un fattore culturale probabilmente derivato dal fatto che le caste più basse vivono all'aperto e lavorano i campi sotto il sole, mentre le caste ricche vivono comodamente in casa e impallidiscono.
Una caratteristica che esisteva anche nell'Europa pre-industriale.
ARULA
#163 ARULA 2018-07-18 21:34
@152 saccente
Infatti Siracusa cadde per tradimento dopo tre anni di inutile assedio.
Siracusa possedeva tutto all'interno delle mura dionigiane anche campi da coltivare e terreni per il pascolo.
Forse l'unico errore che possiamo imputare ai siracusani dell'epoca è l'eccesso di sicurezza.
Pavillion
#164 Pavillion 2018-07-18 21:36
#148 Aironeblu
Sai, gli uomini non sono tutti uguali tra di loro, e la diversità non è segno di stupidità, casomai...




____
Dove si firma?
Magari la uso come firma: E' stupido pensare che dovremmo essere tutti uguali, in un mondo senza confini, sotto un governo unico mondiale, magari convinti di aver realizzato l'anarchia.
Michele Pirola
#165 Michele Pirola 2018-07-18 21:38
@Aironeblu
L'unica razza che esiste è quella umana, il resto al massimo puoi chiamarle etnie e tutte le etnie sono "pari", se così posso dire, nel senso che i neri non sono meno intelligenti dei bianchi e viceversa
Aironeblu
#166 Aironeblu 2018-07-18 21:39
:pint: Pavillon
(su come si faccia a firmare, sono analfabeta...)
Maksi
#167 Maksi 2018-07-18 21:40
@ Aironeblue

La cultura e' una conseguenza della natura genetica (ribadisco per gli anti-razzi: G-E-N-E-T-I-C-A) di una popolazione. Hanno instaurato un'ideologia mastodontica per occultare tale verita' storica, pero' non regge alla prova dei fatti, come dimostrato in questa discussione. Non sanno fare altro che indignarsi e andare vomitare, come se fossero stati messi sotto la Cura Ludovico. Vi ricordate Alex di Arancia Meccanica come fu rieducato? :oops:
Michele Pirola
#168 Michele Pirola 2018-07-18 21:40
In passato gli analfabeti tiravano una X quando dovevano firmare
Aironeblu
#169 Aironeblu 2018-07-18 21:44
La prossima volta metto una faccina ridente, così si capisce che era una battuta
Michele Pirola
#170 Michele Pirola 2018-07-18 21:46
Aironeblu, guarda che l'ho capito che fossi ironico
Pavillion
#171 Pavillion 2018-07-18 21:46
#166 Aironeblu 2018-07-18 21:39
:pint: Pavillon
(su come si faccia a fiemare, sono analfabeta...)


Lo so, Aironeblu lo dimostra, sa scrivere ma non sa leggere e ciò lo rende similare.
ARULA
#172 ARULA 2018-07-18 21:52
@158 Maksi
Mi aggrego.

Inoltre vorrei aggiungere, per gli altri, ma secondo voi chi ha creato questa invasione l'ha fatto per il nostro bene?
Ci sarà una ragione più profonda di quella economica. Secondo voi lo stanno facendo per elevare il nostro livello spirituale, culturale ecc... o il loro obiettivo è esattamente l'opposto?
E invece vi bevete tutta la propaganda del multiculturalismo e del mondo senza confini dove saremo tutti liberi e tutti uguali... Ogni tanto mi chiedo se sono solo io che vivo in un mondo diverso dove se dai la possibilità a qualcuno ti pianta una coltellata nella schiena appena ne ha l'occasione. Perchè nel caso vi fosse sfuggito non è che i centri di accoglienza siano gestiti da san francesco in persona, ma da gente senza scrupoli che ha approfittato dell'occasione per sfruttare questa gente, mafia compresa. Si, in effetti deve essermi sfuggito che nel frattempo ci siamo elevati spiritualmente o anche solo civilmente come abbiamo avuto modo di constatare negli ultimi anni.
L'ho detto... mi sa che io vivo in un altro mondo.
Maksi
#173 Maksi 2018-07-18 21:57
Citazione:
Quella è una peculiarità di tutta l'Asia, ma non è una differenza razziale. È un fattore culturale probabilmente derivato dal fatto che le caste più basse vivono all'aperto e lavorano i campi sotto il sole, mentre le caste ricche vivono comodamente in casa e impallidiscono.
Una caratteristica che esisteva anche nell'Europa pre-industriale.
Stai confondendo classe sociale e caste prima di tutto. Invece e' una differenza proprio razziale. Piu' alta e' la casta, meno tracce Dravidi o Veddoidi vedi. Che non significano solo un colore della pelle piu' bianco, ma una conformazioen fisica differente. Gli anti-razzisti ancora pensano che sia una questione di pigmento epidermico. Ma loro sono ignoranti e ottusi di natura.

I brahamini erano la casta piu' pura.




Citazione:
L'unica razza che esiste è quella umana, il resto al massimo puoi chiamarle etnie e tutte le etnie sono "pari", se così posso dire, nel senso che i neri non sono meno intelligenti dei bianchi e viceversa
Casomai esiste la specie umana, e le razze sono la classificazione piu' generale. L'etnia e' piu' un'identificazioen culturale di un popolo. Per esempio: io sono Sloveno tu Italiano, abbiamo una lingua e abitudini un po' differneti, ma geneticamente siamo della stessa razza.

Invece per quanto riguarda i neri e' stato dimostrato che hanno un IQ minore dei "bianchi", asiatici e... 6iudei. Non un paio di punti sotto, ma proprio decine di punti di media. Sara' una cosa non assoluta di per se, pero' e' congruo al loro livello evolutivo. Questo e' stato studiato da un genetista premio Nobel
James Watson, poi messo alla gogna mediatica per ovvi motivi.
ARULA
#174 ARULA 2018-07-18 22:01
@162 Aironeblu
Maksi ne sa più di me sull'argomento, ma credo, per quanto riguarda l'India che quelli più chiari discendano dagli ARIANI.
Antdbnkrs
#175 Antdbnkrs 2018-07-18 22:03
Ripeto, fate schifo!
Non e' solo questione di pelle, OVVIAMENTE, ma di ambiente.
Uno dei migliori analisti programmatori della mia azienda e' tanzanziano, nato a 300 km dalla capitale, in uno dei villaggi piu poveri della tanzania. Bene, questo antropologicamente inferiore ha una laurea in informatica in ITALIA (non con il massimo dei voti ma con un 104...voglio vedere voi a prendere una laurea in swahilii).
In passato ho conosciuto un altro antropologicamente inferiore che aveva circa 50 antropologicamente superiori alle sue dipendenze
Come dite? Ah si uno o due casi non fanno statistica E ALLORA NON GENERALIZZATE perche' GENERALIZZARE sul colore della pelle e/o sul luogo di nascita e' RAZZISMO e soprattutto STUPIDITA'!
ARULA
#176 ARULA 2018-07-18 22:05
@Maksi
Penso che il problema si crei per l'indottrinamento del darwinismo balla mondiale e smentita appena qualche anno dopo la sua pubblicazione. Ma è funzionale all'ideologia che vogliono inculcare. E come possiamo vedere funziona.
Michele Pirola
#177 Michele Pirola 2018-07-18 22:06
Concordo pienamente con Antdbnkrs, anch'io conosco gente di colore molto intelligente e preparata, che lavora e non rompe a nessuno.
flor das aguas
#178 flor das aguas 2018-07-18 22:06
#140 Bakunin
Non so, a me sembra che il termine "razzista" sia un po' troppo abusato, e sinceramente non credo che i veri razzisti esistano.
Io non condivido l'idea di superiorita' su una razza rispetto ad un' altra o su una cultura rispetto ad un' altra, credo che sia un punto di vista imparziale e miope, ma non riesco a vedere del razzismo in questo, solo un po' di superficialita' e presunzione, ma forse sono un po' naive...
Mi piacerebbe solo che prendessimo le opinioni altrui per quello che sono, opinioni diverse, a volte condivisibili, a volte no, ma pur sempre opinioni. Insomma, smettiamola di condannarci tra di noi, non facciamo un favore a noi stessi. Tutto qui.
Aironeblu
#179 Aironeblu 2018-07-18 22:08
Maksi

Allora nel tuo caso non si trattava di un equivoco... ^^
Sull'argomento non posso pronunciarmi, non per paura di infrangere il muro del ooliticamente corretto, ma perchè non ci ho mai riflettuto in maniera profonda.
Certamente le differenze genetiche tra razza e razza hanno un riscontro a livello culturale, certe razze sono più portate per certe cose, altre razze per altre... Le differenze antropologiche ci sono, e te lo dice uno con moglie vietnamita.
Che però possa essere tutto tradotto in termini di superiorità e inferiorità mi sembra una grande forzatura a meno che sia valida la tesi della nostra origine aliena. Ci mediterò.
horselover
#180 horselover 2018-07-18 22:11
gli achei e i dori erano dei selvaggi bene armati che hanno distrutto la meravigliosa civiltà preesistente. il palazzo di cnosso a creta non lo hanno costruito loro. gli antichi europei e i pelasgi non avevano fortificazioni perchè erano vissuti pacificamente per millenni . poi questi selvaggi ariani hanno assorbito un po' di civiltà dai popoli sottomessi. questo non si trova nei libri di storia "comunisti"
ARULA
#181 ARULA 2018-07-18 22:12
@178 flor das aguas
Ma io comprendo benissimo il vostro punto di vista perchè prima io la pensavo così.
horselover
#182 horselover 2018-07-18 22:14
brahma = abrham giove=geova
Michele Pirola
#183 Michele Pirola 2018-07-18 22:15
Watson ha detto anche una volta di abortire a chi scopriva che suo figlio era omosessuale, cosa folle. I neri sono intelligenti quanto i bianchi. Bambina afroamericana con intelligenza eccezionale:
neuropsicolab.blogspot.com/.../...
flor das aguas
#184 flor das aguas 2018-07-18 22:17
Ovviamente le razze non sono uguali, sarebbe ipocrita dire il contrario, ma e' il concetto di quella superiore e inferiore che non ha senso, perche' i parametri non possono essere super partes, oggettivi.
Quel nobel che cita Maksi, che ha fatto l'IQ... e' un po' riduttivo a mio avviso, bisognerebbe vedere se le persone coinvolte avevano lo stesso grado di cultura e istruzione, se no come si fa a fare un comparativo?
ARULA
#185 ARULA 2018-07-18 22:22
@184 flor das aguas
Ma qualcosa c'è... altrimenti i reali o i nobili o le caste perchè farebbero di tutto da millenni per non sposarsi o mischiare il loro sangue con altri???
Se leggi alcuni testi per iniziati, si parla proprio di razze distinte e create in maniera distinta.
Aironeblu
#186 Aironeblu 2018-07-18 22:24
Quando arriva Massimo mi sa che si incazza due righe a leggere che la discussione si è trasformata in un dibattito sul razzismo...
Mettiamola così: Differenze razziali o culturali che siano, è evidente che milioni di stranieri così diversi buttati a forza nel nostro paese non si integreranno mai, e daranno origine ad un conflitto sociale enorme.
Ragion per cui, chiudiamo i porti e rispediamo gli irregolari nell'ultimo paese da cui sono arrivati, la Libia. Che la Libia li spedisca a sua volta nel paese da cui li ha ricevuti e così via fino al paese di origine. E magicamente non partiranno più, con buona pace dei mondialisti sorosiani (ecco, quella sì, è una razza infima)
saccente
#187 saccente 2018-07-18 22:24
@arula
concordo, in effetti neanche l'ingresso in casa della milizia distolse il nostro mitico siracusano dal continuare i suoi calcoli..

@158 Maksi
in quella vastita c'e l'aria più buona :-D
@157
si non lo escludo neanche io per l'elite, c'è da dire che i genetisti indiani avrebbero confermato che la suddivisione in caste avrebbe circa 20.000 anni per cui la faccenda risalirebbe a qualcosa di talmente antico che ci complicherebbe il mazzo di carte. Probabilmente la società egizia era cmq un gran miscuglio di colori, in cui il bianco "spiccava" angelicamente. La tesi della società che decade
per la purezza del sangue non la condivido molto, ma avrebbe spunti interessanti. Di certo non valse per i romani, miscuglio sublime di 3 ceppi, Indoeuropeo (2° grande migrazione) Etrusco/Celtico, Italico Autoctono (lasciando perdere Enea, che mi risulta invenzione), non a caso il sistema religioso primitivo romano non ha uguali nei sistemi confinanti, esso si è poi sincretizzato, sia nell'espansione naturale che ha avuto, ma principalmente prima di diventare quello che consideriamo impero, grazie ai commerci e non alle conquiste che ancora non facevano ma subivano.
Lo stesso in parte avvenne in grecia dove troviamo invece una commistione molto particolare perchè in essa confluivano tutte le popolazioni che venivano sconfitte ( o migranti ) da oriente, che migravano dal sud (non a caso Danao è fratello gemello di Egitto),o che arrivavano da Nord, quindi la commistione poteva essere anche Indo/Celto/Ittita/Egizia. Interessante ovviamente è il mito di Deucalione il primo greco "fatto d'argilla" dagli dei come Adamo. Ma più interessanti sono ancora i miti preesistenti del serpente.
flor das aguas
#188 flor das aguas 2018-07-18 22:26
#181 ARULA
ma come si fa a dire chi e' superiore e chi inferiore? Queste sono opinioni, non sono dati oggettivi. Che cos'e' che determina la superiorita'? Secondo quali parametri possiamo definirla? Condivido quello che dice Aironeblu nel commento 179
Antdbnkrs
#189 Antdbnkrs 2018-07-18 22:26
Esatto, fda!
Non esiste una razza inferiore o una razza superiore, esistono delle persone piu' intelligenti e altre meno intelligenti....i razzisti.
Michele Pirola
#190 Michele Pirola 2018-07-18 22:32
@Antdbnkrs
Watson disse anche che le donne incinta che scoprivano che il loro figlio era omosessuale avrebbe dovuto abortire. Quando un Premio Nobel dice certe cazzate, cazzate rimangono, anche se l'ha detta un Premio Nobel
flor das aguas
#191 flor das aguas 2018-07-18 22:32
#185 ARULA
E qui io ti posso dire la mia. Sai che io la penso come Icke e credo che i reali non siano umani. Non si mischiano per non perdere la loro natura e le loro capacita', a volte devono mischiarsi ogni tot generazioni per poter tenere, diciamo cosi', sembianze umane. Ma questo non giustifica nessuna presunta superiorita'.
flor das aguas
#192 flor das aguas 2018-07-18 22:34
#190 Michele Pirola
Un vero genio, come cavolo si fa a vedere se il feto sara' omosessuale?!
ARULA
#193 ARULA 2018-07-18 22:40
@188 flor das aguas
Ma sai qui la questione si complica... io credo che, eccezioni a parte, ci sia una base genetica e poi è l'ambiente che fa il resto.
Anche Leonardo stesso avrebbe avuto difficoltà a diventare quello che era senza possibilità di sfruttare le sue capacità... anzi probabilmente non sarebbe stato migliore di altri.
Ma questa è una mia opinione... chi scrive questi testi fa delle distinzioni e delle classificazioni molto nette ed approfondire questi studi senza far parte di certi gruppi è impossibile. Anche all'università non mi facevano accedere a determinati testi in biblioteca. A me non mi facevano vedere nemmeno la copertina per essere precisi... "altri" so che potevano persino leggerli.
saccente
#194 saccente 2018-07-18 22:44
#189
Ma soprattutto non esiste un test di intelligenza. Del QI un saggio di Heidebberg ( non quello famoso )di qualche anno fa ne ha dimostrato l'inconsistenza..
E' abbastanza semplice: non esiste una definizione in partenza dell'intelligenza. (figurati una scienza) ed oltretutto è concetto che si morde la coda,
perchè bisognerebbe applicare il teorema di shannon. Per giudicare l'intelligenza ci vorrebbe un intelligenza almeno doppia di quella presa in esame.
Invece a livello antropogenetico possiamo parlare benissimo di specializzazione delle razze ( considerate come deviazione genomica del 4% all'interno della stessa specie ) .. in particolare a sparare minchiate.. o a farle.
Antdbnkrs
#195 Antdbnkrs 2018-07-18 22:47
fda,
questo video lo conosci?

I NOVE GUARDIANI DEL MONDO
www.facebook.com/.../10209094162151071
saccente
#196 saccente 2018-07-18 22:51
Consiglierei a tutti quelli che non lo conoscono di vedere lo splendido film "L'enigma di Kaspar Hauser", qualcosa suggerisce.. ed è una storia vera (rara, ormai)
Michele Pirola
#197 Michele Pirola 2018-07-18 22:53
#192 flor das aguas
È un pirla, semplicemente. Ha fatto la scoperta più importante della storia dell'umanità insieme a Crick (anche lui qualche cavolata l'ha detta, ma non razzista), però non lo autorizza a sparare stronzate.
Ps: il quoziente intellettivo è totalmente estraneo all'intelligenza:
scienzainrete.it/.../...
Calvero
#198 Calvero 2018-07-18 23:02
Citazione:
L'unico punto su cui io non sono d'accordo è :roll: il secondo, visto che ho viaggiato molto e sopratutto amo la diversità dei popoli,per me togliere i confini porterà alla omogenizzazione delle culture
Ma allora non mi segui, nel senso il discorso, non che non seguiresti me e dovresti farlo.

Ma che cacchio c'azzecca 'sto discorso??

C'era una bella perla nel vecchio LC che Mazzucco aveva messo tra "La voce del Sito" (che non esiste più :roll: ... Mazzucco per togliere quello che funzionava è uno specialista oramai :hammer: ) ...

... che non la ricordo ed era di un vecchio utente, ma comunque - parafrasandone il senso - in questo Topic, che: disegnare linee sulla terra serve a dividere i cuori e non a difendere le diversità. La si deve smettere con queste stronzate. Quello che vogliono fare adesso non è cancellare i confini come io da uomo lo intendo, ma mischiare le culture.

Rimaniamo sul focus, di cosa stiamo parlando? Nero su bianco, come già avevo detto, non solo è eufemistico considerarlo un pareggio, ma questa è semplicemente la vittoria di Pirro. La frittata è fatta e ora i migranti sono distrazione di massa perché politicamente tengono il popolino medio mongolo con l'entusiasmo acceso per la politica ...

... finché ci sarà entusiasmo per la politica e non per la verità, rimarremo sempre schiavi delle élite e ogni dotto discorso sarà semplicemente FUFFA.
Calvero
#199 Calvero 2018-07-18 23:04
Citazione:
A dimostrare la stupidità umana ci sono tante altre cose,
Tipo la politica

Citazione:
i confini sono la convenzione geografica con cui popoli differenti si sono legati ad un territorio per sviluppare le proprie culture e vivere secondo princìpi e valori diversi da altri popoli.
La convenzione geografica a cui devi obbedire, pena la galera :perculante:
Calvero
#200 Calvero 2018-07-18 23:07
Airone Bis:

Citazione:
Credo di averla messa io la ciliegina, la rispiego per chi non l'avesse colta: Le colonie, lo sfruttamento e tutti i disastri causati dall'Europa in Africa, sono stati fatti da Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda e Germania, per cui l'Italia, come la Grecia, come l'Ungheria o come la Polonia non ha nessun debito morale da riparare, perchè s differenza della Francia l'Italia si è sviluppata da sola, senza parassitare interi continenti, senza depredare selvaggiamente le risorse di nessun paese, senza ridurne in schiavitù la popolazione, senza riempire nessun paese di scorie nucleari e senza intascare ogni anno 500 miliardi di euro da 13 paesi africani come DEBITO COLONIALE, e vaffanculo a chi ripete a pappagallo che la situazione africana è colpa nostra.
Spero di aver chiarito.
Sì, hai chiarito. E Te le macchine francesi non le hai mai comprate, giusto?
Calvero
#201 Calvero 2018-07-18 23:09
Saccente:

Citazione:
Consiglierei a tutti quelli che non lo conoscono di vedere lo splendido film "L'enigma di Kaspar Hauser", qualcosa suggerisce..
Vuoi far fare cortocircuito a quanti utenti? :-D
Calvero
#202 Calvero 2018-07-18 23:16
Domandina, quanti sono i migranti in Europa?

Rispondete a questa domanda e capirete che - come sempre - quando ti permettono di dire basta, significa che la quota è stata raggiunta.

Quello che rimane sono scontri tra gang, fazioni, poltrone, mafia. La guerra dei poveri su due livelli, quello del teatrino della politica, che questo stesso articolo conferma implicitamente essere tale, e quello del cosiddetto popolino che si preoccupa di chi sta cagando davanti la porta della sua cabina, mentre il Titanic affonda.
Michele Pirola
#203 Michele Pirola 2018-07-18 23:19
Qualcuno ha citato Kaspar Hauser; conosco bene la sua storia. Nell'800 un tizio di nome Kaspar Hauser a 25/26 anni tipo disse di essere venuto dal nulla e di aver trascorso molti anni in una cella. Di lui non si seppe nulla, però venne pugnalato a morte qualche anno dopo
JProctor
#204 JProctor 2018-07-18 23:20
@michele pirola Citazione:
Watson disse anche che le donne incinta che scoprivano che il loro figlio era omosessuale avrebbe dovuto abortire.
Ma è falso.
Citazione:
Secondo il The Sunday Telegraph durante un'intervista, Watson avrebbe dichiarato «Se si potesse trovare il gene che determina la sessualità, e una donna decidesse che non vuole avere un figlio omosessuale, beh, io l'appoggerei». Il biologo Richard Dawkins, però, scrisse una lettera al The Independent in cui sosteneva che la posizione di Watson era stata travisata dal Sunday Telegraph, affermando che Watson avrebbe ugualmente preso in considerazione la possibilità di abortire un figlio eterosessuale, equiparando l'orientamento sessuale a una qualsiasi altra caratteristica del nascituro. In questo modo, Dawkins sottolinea che Watson non è omofobo, ma semplicemente a favore della scelta.
horselover
#205 horselover 2018-07-18 23:21
i partiti di governo si stanno esaltando per l'abolizione dei vitalizi ai parlamentari e per la chiusura dei porti alle ong, provvedimenti che all'atto pratico sono insignificanti. non si sa come pensano di risolvere il problema della redistribuzione dei profitti generati dall'automazione del lavoro che ha portato ricchezza a pochi e disoccupazione a tanti. (forse nemmeno si pongono il problema, tanto loro si sono sistemati)
Michele Pirola
#206 Michele Pirola 2018-07-18 23:35
#204 JProctor:
Ah ok, grazie mille, mi era sfuggita. Mi scuso per l'errore.
Quella che ha detto dei neri però è una cazzata.
Ps: il suo collega Crick (con cui ha scoperto insieme il Dna) disse che era necessaria una sperimentazione sui prigionieri e che il mondo è stato creato da alieni
JProctor
#207 JProctor 2018-07-18 23:46
@michele pirola
Io aspetterei di esaminare i test condotti prima di trarre conclusioni pregiudizievoli.
O ritieni che tratteresti in modo diverso un tuo amico nero se scoprissi che in media i congoidi hanno un QI basso?
Così come i caucasoidi sono più soggetti al melanoma.
saccente
#208 saccente 2018-07-18 23:54
#201 Calvero

giusto quelli con QI sopra il mio... :hammer:
saccente
#209 saccente 2018-07-18 23:58
cmq bisogna anche dire che all'inizio del novecento nella bergamasca dove la vitamina C scarseggiava il QI era più basso del basso, mica era colpa loro
Bakunin
#210 Bakunin 2018-07-19 00:07
@flor tanto per chiamare le cose col loro nome, per esempio maksi non divulga semplicemente tesi razziste, ma proprio naziste. Sono certo che non si offenderà, e tu non dovresti preoccuparti più di lui di questa "etichetta" ;-)
Ora possiamo scomodare tutte le tesi alternative che vogliamo, ma io coi nazisti proprio non voglio averci nulla a che fare e, per quanto mi riguarda, è una vergogna anche soltanto mettersi a discutere delle loro folli teorie di supremazia genetica. C'è da vomitare eccome !

E dovresti farlo anche tu, Aironeblu, che scrivi perfettamente il concetto esatto: siamo diversi, non ha senso la convivenza forzata fra culture diverse, ma ciò non deve portarci a discutere coi nazisti.

Ecco come si combatte il razzismo prima che venga messo in atto: delegittimandolo, isolandolo, denunciandolo. Il razzismo genetista è un orrore indifendibile.
mangog
#211 mangog 2018-07-19 08:32
Citazione:

#173 Maksi 2018-07-18 21:57

Citazione:


Quella è una peculiarità di tutta l'Asia, ma non è una differenza razziale. È un fattore culturale probabilmente derivato dal fatto che le caste più basse vivono all'aperto e lavorano i campi sotto il sole, mentre le caste ricche vivono comodamente in casa e impallidiscono.
Una caratteristica che esisteva anche nell'Europa pre-industriale.
Stai confondendo classe sociale e caste prima di tutto. Invece e' una differenza proprio razziale. Piu' alta e' la casta, meno tracce Dravidi o Veddoidi vedi. Che non significano solo un colore della pelle piu' bianco, ma una conformazioen fisica differente. Gli anti-razzisti ancora pensano che sia una questione di pigmento epidermico. Ma loro sono ignoranti e ottusi di natura.

I brahamini erano la casta piu' pura.





Citazione:


L'unica razza che esiste è quella umana, il resto al massimo puoi chiamarle etnie e tutte le etnie sono "pari", se così posso dire, nel senso che i neri non sono meno intelligenti dei bianchi e viceversa
Casomai esiste la specie umana, e le razze sono la classificazione piu' generale. L'etnia e' piu' un'identificazioen culturale di un popolo. Per esempio: io sono Sloveno tu Italiano, abbiamo una lingua e abitudini un po' differneti, ma geneticamente siamo della stessa razza.

Invece per quanto riguarda i neri e' stato dimostrato che hanno un IQ minore dei "bianchi", asiatici e... 6iudei. Non un paio di punti sotto, ma proprio decine di punti di media. Sara' una cosa non assoluta di per se, pero' e' congruo al loro livello evolutivo. Questo e' stato studiato da un genetista premio Nobel
James Watson, poi messo alla gogna mediatica per ovvi motivi.
I filosofi matematici scrittori fisici più importanti di razza caucasica erano prevalentemente "mori".... ovvero capelli scuri ed occhi quasi sempre scuri ( Beethoven Einsten Bohr Heisenberg Pascal Galileo Cavalieri Cardano Leibniz Cartesio ecc ecc )..
Questa constatazione fa intuire che l'intelligenza sia inversamente proporzionale ai tratti nordici della razza-specie caucasica.( i Vikinghi scandinavi sono mezzi mongoloidi.. in Svezia molti hanno occhi alla cinese..)
In sintesi.. quasi sempre un biondo con occhi azzurri con faccia da mezzo vikingo è potenzialmente più somaro del "moro" caucasico.
Quello che è difficile da capire è il fatto che i capi dei nazisti ( ideologia del nordico biondo ) più che Vikinghi sembravano i tipici napoletani.. ma molto meno fantasiosi e molto più cattivi..

Boh.. forse sapevano che i biondi nordici, potenzialmente più somari, non avrebbero fatto caso da quale pulpito venivano le prediche.. In altre parole.. anche un cinese furbetto avrebbe potuto far marciare milioni di crucchi biondicci in fila per tre..Un popolo in cui antenati pregavano davanti ai cespugli per farsi benvolere dallo spirito del cespuglio non potevano dare più di tanto alla civilità..

PS.. se fai la lista dei crucchi importanti.. scarta tutti quelli che non sono biondi e nordici.. Vediamo cosa resta..

Siccome siamo in Italia in questo forum i biondicci nordici dovrebbero essere il 4-5%... e loro sono ovviamente per educazione le eccezioni alla regola uomo-bianco-biondo = potenzialmente più somaro uomo-bianco-moro
:-D

Io ho capelli castani e gli occhi color "cacca.. ops nocciola" e tiro su la media dell'intelligenza Italiana :perculante:
Tianos
#212 Tianos 2018-07-19 09:38
@calvero
Sei un idiota! se io ti parlo di esperienze personali credi che ti stia raccontando fuffa giusto per passare il tempo?
porca puttana se c'è una cosa rognosa per me è postare, e posto solo quando per me sento delle enormi inesattezze.
Ho visto i confini scomparire...Ancor prima di quelle linee a cui tu ti attacchi tanto, per la maggior parte marocchini, arabi, egiziani turchi, che 30 fa avevano una loro cultura un loro modo di vivere, noi uno nostro, torni a visitare oggi gli stessi posti ed è come uscire in giardino...rimangono solo i monumenti che sono nient'altro che un parco a tema, l'unica barriera culturale che ancora tiene è la religione, non ti viene in mente da chiederti perchè tanto accanimento allora per distruggerla?
Quello che divide i cuori e il non accettare gli altri semplicemente per quello che sono e abbassarsi al piagni e fotti del buonismo dominante, di difendere minoranze estranee mentre la maggioranza MUORE (e sia inciso il discorso vale in entrambi i sensi, se io con la mia cultura vado in un altro posto non ho nessun diritto di esportarla, ma al massimo di esporla).
Chi parla come te è perchè non è mai stato (se non come turista) in un paese davvero straniero, portando rispetto per la tradizione del luogo, vedendo la madre che umilmente si mette il velo, togliendoci le scarpe per entrare in casa altrui, chiedere sommessamente se era possibile visitare una moschea prima di infilarsici a forza per il semplice fatto di credere che sia un proprio diritto. trovare famiglie che ti ospitano e cambiarsi doni chiedendo della cultura altrui parlare persino di religione senza animosità ma sopratutto senza le classiche e sempre presenti etichette.
Ora torni in quei luoghi ed è gia tanto che non senti "viè quà, compà" Tutto è stato corrotto dalla dannata esportazione di democrazia. Sembra tutto fatto solo per togliere quel senso di disagio che i mongoli hanno nell'adeguarsi alle tradizioni altrui, nel volere perforza coi soldi far di tutto anche in casa d'altri, peggio poi, che se fosse casa propria.

Quello che dovremmo smettere e di parlare sempre per politicamente corretto, senza mai soffermasi a ragionare se è veramente una cosa corretta. Quando saremo un unico popolo meticcio allora un unico virus ci sterminerà, e non avremo perso neppure perso niente, visto che non saremo già più nulla.
Michele Pirola
#213 Michele Pirola 2018-07-19 10:10
JProctor
Il problema è che non ha alcuna validità la sua affermazione sui neri. Il QI non ha nulla a che vedere con l'intelligenza:
scienzainrete.it/.../...
flor das aguas
#214 flor das aguas 2018-07-19 10:26
#195 Antdbnkrs
No, sembra interessante, sta sera me lo guardo, grazie
@Bakunin
non lo so, che ti devo dire, ognuno ha le sue idee, entrare nella testa di qualcuno non si puo' e non e' giusto. Io ho conosciuto gente con ideologie naziste, una donna, lavorava con me e ti assicuro che era una persona molto equilibrata e intelligente.Mi parlava di questo e quello, cercando di indottrinarmi e io la mandavo a quel paese, e ci si faceva una risata sopra. Insomma, non lo so, mi piace rispettare le idee altrui, nei limiti della liberta' altrui.
Io ho vissuto in germania, ho avuto un paio di amori tedeschi e ci credi che li' e' vietato persino nominare il nazismo. Mi ricordo si parlava tanto per curiosita', io la buttavo li' con battute, e loro si chiudevano a riccio, in estremo imbarazzo, evitando persino di nominarlo... Uno lo portai un finesettimana a roma dai miei, e mi chiese come fosse possibile che nelle bancarelle del centro vendessero calendari del duce, per loro era impensabile. Io gli risposi che erano semplicemente suovenir, con delle foto storiche, e lui mi disse che in germania era reato esporre foto del fuhrer... A quello che ho capito loro sentono un profondo senso di vergogna per la loro storia recente ed e' come se vivessero cercando di espiare un peccato indelebile.
Ora, secondo me e' ridicolo! Nessuno nega gli orrori nazisti, ma gli altri di orrori? Quelli non se li ricorda nessuno... E poi, tutto questo nascondere, negare, proebire, boh, forse crea e alimenta solo focolai di violenza.
Tizio.8020
#215 Tizio.8020 2018-07-19 11:17
Citazione:
#214 flor das aguas
#195 Antdbnkrs
Il problema con il "divieto di parlarne", è che poi pensi male!
Se tu sei sicuro di quanto affermi, a che scopo vietare di parlarne?

Succedeva la stessa cosa con il divieto di tradurre e stampare la Bibbia!
Il Clero poteva raccontare tutto quello che voleva, dal momento che ai fedeli non era nemmeno permesso leggerlo, 'sto libro sacro.
"ah, ma potevano imparare il latino".
Sì, certo.
Un Indio Amerindo o un Africano o un Asiatico o un Tedesco...per poter capire se gli raccontavi cazzate o se era la pura verità, doveva prima studiare il latino.

Dato che invece del Nazismo qualcosa sappiamo, e pianno piano la verità sta saltando fuori, ecco che si vieta pure il dialogo.
Michele Pirola
#216 Michele Pirola 2018-07-19 11:21
La Bibbia originale era in aramaico, poi ci sono state le versioni in ebraico e successivamente in greco. Poi quella in latino e di seguito in tutte le lingue del mondo nostrane, o meglio, quasi tutte. La Bibbia è il libro più tradotto del mondo, al secondo posto c'è Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes
slashrs
#217 slashrs 2018-07-19 11:26
Concordo con Maksi e Hatyam per certi versi anche con Airone blu ;-)

@ Tianos 212#
Stupendo. Condivido ogni singola lettera da te scritta perché come te viaggio e non da turista e vedo come la globalizzazione sta distruggendo tutto.

@ Tizio 8020 215#
Anche con te concordo tutto. Infatti pian panino datano verità supportati dai fatti sia sulla Bibbia che sul nazismo e pian panino la propaganda voluta dai soliti noti mette a tacere per mandare avanti l’agenda mondialista è salta fuori che i razzisti peggiori sono quelli che ti tolgono la parola. E sono frequenti i casi di scrittori andati sotto processo.
Haytham
#218 Haytham 2018-07-19 11:56
Il valore delle razze non è dato dal fenotipo, come ingenuamente continuate a travisare, ma da quello che hanno prodotto in termini di civiltà e di cultura nella loro storia: elementi questi, che sono sotto gli occhi di tutti. Le chiacchiere egualitarie restano onanismi. Continuate imperterriti a fare sfoggio di strafottente ignoranza, adesso che il mondo vi permette ancora di fare e di credervi i "buoni"; ma come si erode la roccia, alla fine verranno meno anche queste assurde convinzioni. Il problema è che per allora il destino dell'Europa sarà già segnato.
Maksi
#219 Maksi 2018-07-19 12:01
@ Haytham

Citazione:
Il problema è che per allora il destino dell'Europa sarà già segnato.
Guarda, ti diro'. Una scrematura di europei degeneri e ormai asuefatti da balle 6iudaiche non sarebbe tutta questa tragedia.
Aironeblu
#220 Aironeblu 2018-07-19 12:09
@Bakunin
Citazione:
C'è da vomitare eccome ! E dovresti farlo anche tu, Aironeblu, che scrivi perfettamente il concetto esatto: siamo diversi, non ha senso la convivenza forzata fra culture diverse, ma ciò non deve portarci a discutere coi nazisti. Ecco come si combatte il razzismo prima che venga messo in atto: delegittimandolo, isolandolo, denunciandolo. Il razzismo genetista è un orrore indifendibile.
No, mi sembra un atteggiamento profondamente sbagliato. Ci sono molte idee con cui non sono d'accordo, ma sono sempre disposto a discuterle con chi le sostiene, specialmente con persone che sanno argomentare con intelligenza e conoscenza come @Maksi e @Arula, senza per questo dovervi per forza aderire anch'io.
Ritengo sempre che ognuno abbia la piena liberta' di avere opinioni personali e di esprimerle liberamente, e che questo sia il cardine fondamentale per una convivenza civile e democratica. Poi chiaramente si puo' essere d'accordo o meno con tali opinioni, giudicare chi le esprime come un genio o come un deficiente, ma nessuno deve impedirti di avere il tuo punto di vista edi esprimerlo. Tutt'al piu' ci si confronta e si cerca di convincere l'altro della fallacia di certe opinioni, ma "delegittimare e isolare" chi ha opinioni diverse dalle tue puo' solo aprire la strada alle dittature da pensiero unico.
Haytham
#221 Haytham 2018-07-19 12:15
Citazione:
Nessuno nega gli orrori nazisti
Alla fine dei conti, siete totalmente indistinguibili dall'élite che vi preponete (a parole) di abbattere; al contrario, sulle questioni dirimenti, abbracciate il loro modello esistenziale senza esitazione alcuna.
Maksi
#222 Maksi 2018-07-19 12:29
Citazione:
Alla fine dei conti, siete totalmente indistinguibili dall'élite che vi preponete (a parole) di abbattere; al contrario, sulle questioni dirimenti, abbracciate il loro modello esistenziale senza esitazione alcuna.
Adesso ti diranno che con l'immigrazione stanno promovendo il razzismo e che i confini sono un chiaro segno di razzismo.
flor das aguas
#223 flor das aguas 2018-07-19 12:57
#221 Haytham
Dici? Cioe' fammi capire, io ho detto che non esistono solo quelli (nazisti) di orrori, ma che non si possono negare, poi non so, se per te uccidere delle persone in nome di un ideologia di supremazia non e' da considerarsi un orrore, non so, chiariscimi questa cosa, perche' mi sa che hai frainteso il mio punto di vista
Michele Pirola
#224 Michele Pirola 2018-07-19 13:00
Flor das aguas
Citazione:
se per te uccidere delle persone in nome di un ideologia di supremazia non e' da considerarsi un orrore
Concordo. I sovietici purtroppo fecero anche di peggio dei nazisti
Tianos
#225 Tianos 2018-07-19 13:04
@michele
Bolscevichi...precisa che è mooolto importante.
eco3
#226 eco3 2018-07-19 13:04
#210 Bakunin
Citazione:
Ecco come si combatte il razzismo prima che venga messo in atto: delegittimandolo, isolandolo, denunciandolo.
Non sono d'accordo.
Cosa è il "razzismo" se non una visione del mondo? In definitiva chi viene etichettato come "razzista" non fa altro che ricondurre il comportamento e il carattere degli uomini alla "razza" cui l'individuo o il gruppo appartiene.
Non sei d'accordo? Dimostra che questa opinione è errata.
Delegittimare, isolare, denunciare, invocare leggi che sanzionino in alcuni casi la manifestazione del proprio pensiero (come avviene riguardo a note questioni riguardanti gli ebrei), dimostra solo che non si hanno argomenti validi.
Michele Pirola
#227 Michele Pirola 2018-07-19 13:08
#225 Tianos:
Già i bolscevichi. Anche Mao e Pol Pot fecero come i nazisti però negli anni successivi
ahmbar
#228 ahmbar 2018-07-19 13:24
piccolo OT
Citazione:
brahma = abrham
Hai scoperto l'origine del mio nickname :-D

la prima volta che un amico mi convinse a giocare in un RPG, dovevo mettere il nome del mio personaggio, e scelsi Ahmbar
Il personaggio del mio amico si chiamava Brahma, e senza rendermene conto, il mio cervello fece un anagramma del suo nome

Ho sempre tenuto il nickname Ahmbar come promemoria del fatto che la stragrande maggioranza delle nostre azioni/scelte sono dettate dall'inconscio
Michele Pirola
#229 Michele Pirola 2018-07-19 13:30
Ahmbar, scusa l'ignoranza ma che sarebbe l'Rpg?
Haytham
#230 Haytham 2018-07-19 14:14
@flor

Il termine "nazismo" (che utilizzi nient'affatto a sproposito) riassume concettualmente la più gargantuesca opera di propaganda post-bellica e mistificazione storica mai concepita. Inutile sottolineare che nulla ha a che spartire col nazionalsocialismo, né con la realtà dei fatti. Bersi tali menzogne come acqua sorgiva, vuol dire aderire incondizionatamente all'attuale corso degli eventi.
Haytham
#231 Haytham 2018-07-19 14:27
E ci tengo a precisare che non sono un nazista della prima ora. Sono arrivato alle conclusioni suddette semplicemente studiando, partendo (come molti qui) dall'undici settembre e andando a ritroso nella storia.
JProctor
#232 JProctor 2018-07-19 14:30
@Michele Pirola
Citazione:
Il problema è che non ha alcuna validità la sua affermazione sui neri. Il QI non ha nulla a che vedere con l'intelligenza: scienzainrete.it/
Del fatto che il QI non sia un adeguato indice dell'intelligenza se ne può anche discutere, ma non si può con questo sostenere che l'affermazione di Watson secondo cui la razza congoide presenta in media un QI basso non abbia validità. L'affermazione si limita a dichiarare questo, poi ognuno può trarre le sue conclusioni. Come quella di non dargli importanza perché se anche fosse vero il QI non rappresenterebbe efficacemente l'intelligenza.
Strano però che tu per sostenere questa tesi mi abbia linkato un articolo di "scienzainrete" in cui si cita un articolo dell'"intelligence" di Richard Lynn, secondo cui le popolazioni dell'italia meridionale avrebbero un QI medio più basso di quelle del Nord perché mescolate con popoli del Nord Africa, e verso cui la critica migliore degli articolisti è stata: "ciò è seccante".
Michele Pirola
#233 Michele Pirola 2018-07-19 14:45
JProctor
QI ed intelligenza:
it.m.wikipedia.org/.../...
www.focus.it/.../il-qi-e-un-falso-mito
Quanto a Watson, lui affermava che i neri fossero meno intelligenti dei bianchi (cosa falsissima)
Bakunin
#234 Bakunin 2018-07-19 14:45
Quando qualcuno si ritiene superiore a qualcun altro, oltretutto raggruppando questo "altro" in un mazzo generico, è solo ignorante.
Chi teorizza che (tutti) i neri sono inferiori, è ignorante. Il razzismo è il giudicare a prescindere, ripeto e sottolineo, a prescindere, un individuo in base alla razza, gruppo etnico, religioso, culturale, mettetela come volete, ignorando la specificità dell'individuo.
Questa è ignoranza.
Anche se nascosta da dotte citazioni resta ignoranza.
Il pensare che la nostra "civiltà" sia l'unico modo degno di vivere è ignoranza.

Io posso discutere con chi cerca di capire, non con chi umilia l'intelligenza umana con gli argomenti di cui sopra. Lasciare spazio e legittimare queste idee, porta a soprusi e angherie.

Ripeto, io non sono un buonista egualitario, come vi piacerebbe etichettare chiunque non sia razzista, sono per la diversità e la salvaguardia del diritto di ogni popolo e di ogni cultura a gestirsi liberamente e senza ingerenze, sono profondamente contrario al mondialismo e alla globalizzazione, all'appiattimento e all'uniformazione. Ma non ritengo nessuno inferiore a me a prescindere.
Maksi
#235 Maksi 2018-07-19 14:57
Citazione:
Quando qualcuno si ritiene superiore a qualcun altro, oltretutto raggruppando questo "altro" in un mazzo generico, è solo ignorante.
Chi teorizza che (tutti) i neri sono inferiori, è ignorante. Il razzismo è il giudicare a prescindere, ripeto e sottolineo, a prescindere, un individuo in base alla razza, gruppo etnico, religioso, culturale, mettetela come volete, ignorando la specificità dell'individuo.
Questa è ignoranza.
Anche se nascosta da dotte citazioni resta ignoranza.
Il pensare che la nostra "civiltà" sia l'unico modo degno di vivere è ignoranza.

Io posso discutere con chi cerca di capire, non con chi umilia l'intelligenza umana con gli argomenti di cui sopra. Lasciare spazio e legittimare queste idee, porta a soprusi e angherie.

Ripeto, io non sono un buonista egualitario, come vi piacerebbe etichettare chiunque non sia razzista, sono per la diversità e la salvaguardia del diritto di ogni popolo e di ogni cultura a gestirsi liberamente e senza ingerenze, sono profondamente contrario al mondialismo e alla globalizzazione, all'appiattimento e all'uniformazione. Ma non ritengo nessuno inferiore a me a prescindere.
Capisco.

Comunque non hai afferrato in che cosa consiste tutto il discorso (dimostri un'idea molto parziale ed assolutista), perche' ti poni emotivamente su queste questioni (si vede da come ti proponi) e non ragioni in maniera libera. I tuoi ragionamenti a riguardo sono in media gli stessi che riprende la maggior parte delle gente, quando li poni davanti a certe questioni: piu' o meno si appellano ad una Morale superiore. Un classico per i credenti di qualunque sorta. Quando ci sono sentimenti (manipolati) in mezzo e' cosi'. E si, sei stato manipolato. Come ti senti a sapere cio'?
JProctor
#236 JProctor 2018-07-19 15:27
Michele Pirola
it.wikipedia.org/wiki/Frenologia
focus.it/.../...
Quanto a Watson, lui sosteneva che i test condotti dimostrassero il QI fosse più basso, e a differenza tua credeva che il QI fosse indice dell'intelligenza, che ciò sia "falsissimo" è solo un tuo wishful thinking: «tutte le nostre politiche sociali si basano sul fatto che la loro intelligenza sia pari alla nostra, mentre tutti i test lo smentiscono. Non c’è un valido motivo per prevedere che le capacità intellettive delle persone divise geograficamente al momento della loro evoluzione si siano esplicate in maniera identica. Il nostro desiderio di attribuire uguali capacità razionali come una sorta di patrimonio universale dell’umanità non è sufficiente per renderlo reale»
Tizio.8020
#237 Tizio.8020 2018-07-19 15:31
Citazione:
#229 Michele Pirola
Ahmbar, scusa l'ignoranza ma che sarebbe l'Rpg?
Miii!!!!

Tutto vi devo dire!!!!!!






:hammer:


No, sta per "Role Playing Game".
Genericamente "Gioco di Ruolo"

it.wikipedia.org/wiki/Gioco_di_ruolo
Michele Pirola
#238 Michele Pirola 2018-07-19 15:34
@Tizio.8020
Grazie mille :-) . Penso comunque che ahmbar intendesse il gioco di ruolo.
_____
@JProctor
Altro che pensiero illusorio, lui credeva che i neri fossero meno intelligenti dei bianchi, cosa non vera. Per dimostrarlo prendeva l'esempio del QI (che non ha nulla a che vedere con l'intelligenza). Fine
Maksi
#239 Maksi 2018-07-19 15:40
Citazione:
Altro che pensiero illusorio, lui credeva che i neri fossero meno intelligenti dei bianchi, cosa non vera. Per dimostrarlo prendeva l'esempio del QI (che non ha nulla a che vedere con l'intelligenza). Fine
Leggendoti forse anche io sto per cambiare idea riguardo all'intelligenza. :-D
Tianos
#240 Tianos 2018-07-19 15:44
@michele rpg o role-playing game, o meglio conosciuto qua in italia come gioco di ruolo, acronimo spesso associato a videogiochi è invece la classificazione di un tipo di gioco da tavola in cui le persone hanno come unici strumenti carta, matita, manuale delle regole, tanta fantasia e gli immancabili dadi.
La definizione che personalmente do al gioco di ruolo (sono trentanni che masterizzo, o per meglio descrivere, narro storie) è: una simulazione di vita reale in ambito totalmente o parzialmente irreale, in cui una persona mette di fronte ai giocatori una storia, in una determinata ambientazione (medioevo, spazio futuristico, '900 ecc ecc.) e sessione per sessione (una sessione di gioco dura dalle 3 alle 6 ore) i giocatori vivono i loro personaggi e a seconda del master hanno più o meno completa libertà di movimento (io preferisco l'ideologia di completa causa ed effetto)nel cerca di sbrogliare la matassa e disctricarne gli obiettivi.

Io personalmente ho scritto pure un libro sulla storia che si è creata con tre miei giocatori (e ne sto scrivendo pure un'altro).
JProctor
#241 JProctor 2018-07-19 15:45
@Michele Pirola
«cosa non vera»
...e questo è un wishful thinking basato sul nulla.
«che non ha nulla a che vedere con l'intelligenza»
...lo dici tu: it.wikipedia.org/wiki/Quoziente_d%27intelligenza
Fine.
Michele Pirola
#242 Michele Pirola 2018-07-19 15:54
@Tianos
Ciao Tianos, grazie mille. Hai scritto un libro? Seriamente? Comunque i giochi di ruolo so bene cosa sono, tipo le carte. Oppure anche Risiko, ci gioco ogni tanto con i miei amici o parenti. Non sapevo però che si potesse abbreviare con rpg.
Sono curioso di vedere il tuo libro.
_____
@JProctor
Ciao, comunque non è una mia personale opinione, tant'è che da Wikipedia viene scritto
"Gli studi dimostrarono che l'intelligenza umana generale risulta essere basata sul volume e la dislocazione del tessuto di materia grigia nel cervello. La distribuzione della materia grigia nel cervello umano è altamente ereditaria. Gli studi mostrano inoltre che solo il 6% della materia grigia sembra essere collegata al quoziente intellettivo.".
Ti faccio notare che Watson si è poi scusato:
www.repubblica.it/.../watson-mortificato.html
Quanto al QI:
it.m.wikipedia.org/.../...
www.focus.it/.../il-qi-e-un-falso-mito
Fine, ciao
Tizio.8020
#243 Tizio.8020 2018-07-19 16:13
#242 Michele Pirola

No, Michele.
Le carte ed i giochi da tavolo NON rientrano nei "Giochi di ruolo".
Lui parla dei vari "D&G" (Dungeons & Dragons), etc.

Leggi qui:

player.it/.../...


#228 ahmbar

#240 Tianos



Non si sa mai...

Io questi tanti anni fa li pagavo a peso d'oro, qui te li tirano dietro:


www.aliexpress.com/.../
Michele Pirola
#244 Michele Pirola 2018-07-19 16:16
Tizio, io sono ignorante su ste cose, forse perché sono giovane. Grazie mille per il link.
Ps: Risiko è un gioco di ruolo? Ci gioco qualche volta con amici
JProctor
#245 JProctor 2018-07-19 16:28
@Michele Pirola
Il paragrafo citato da wikipedia non smentisce in alcun modo la correlazione tra Quoziente Intellettivo e intelligenza, ma chiarisce semplicemente la natura ereditaria, e quindi genetica, della distribuzione di materia grigia nel cervello determinante il quoziente intellettivo. Confutando tra l'altro la tua stessa posizione di fondo. Ti sei dato la proverbiale zappata sui pedi.
Ti faccio notare che Watson si è scusato dopo aver subito un'attacco mediatico selvaggio che lo ha portato a perdere diverse collaborazioni scientifiche e divulgative in ambito lavorativo:
it.wikipedia.org/.../...'eugenetica_e_alle_razze
Quanto al citare argomenti senza spiegazione come se i link fossero garanzia di qualcosa:
it.wikipedia.org/wiki/Frenologia
focus.it/.../...
Fine, bye.
Michele Pirola
#246 Michele Pirola 2018-07-19 16:33
JProctor
In quel paragrafo non viene smentita, però viene detto che occupa solo il 6% della materia grigia responsabile dell'intelligenza.
Viene smentita qui:
www.focus.it/.../il-qi-e-un-falso-mito
Tizio.8020
#247 Tizio.8020 2018-07-19 16:33
#244 Michele Pirola

No.
Il "Risiko" è un "gioco da tavolo"; come il "Monopoli" e migliaia di altri.
I "Giochi di ruolo", in teoria, richiedono solo dadi, foglio, matita e fantasia.
Solo il narratore deve conoscere la storia, gli altri giocatori devono solo immedesimarsi.
Tianos
#248 Tianos 2018-07-19 16:37
@michele no risico è una strategico.
una lista dei migliori sono: d&d (fantasy medioevale)il richiamo di cthulu ('800 investrigativo del terrore), i manuali della wite wolf (compreso vampiri the masquerade, ambientato in diversi mondi di fantasia con regole molto semplici), dark heresy warhammer 41000 (fantasy futuristico con un'ambientazione eccezzionale) l'italiano nameless land (ispirato da fallout) ammo (fantasy futuristico) cyberpunk(futuristico alla bladerunner) e a chi piace creare gurps.
JProctor
#249 JProctor 2018-07-19 17:02
Michele Pirola
Citazione:
In quel paragrafo non viene smentita, però viene detto che occupa solo il 6% della materia grigia responsabile dell'intelligenza.
Specifica soggetto e complemento please, perché così com'è non si capisce.
Il paragrafo dice che solo il 6% di materia grigia è collegata al Quoziente Intellettivo, non che il Quoziente Intellettivo occupa solo il 6% dell'intelligenza. Il paragrafo usa i termini Intelligenza Umana e Quoziente Intellettivo come sinonimi.
La tua citazione non smentisce in alcun modo il nesso tra QI e intelligenza.
Citazione:
Viene smentita qui:
Continui a riproporre quell'articoletto su Focus, ma la credibilità di quel giornalino scritto da amatori te l'ho fatta presente più volte:
focus.it/.../...
Michele Pirola
#250 Michele Pirola 2018-07-19 17:09
Grazie Tizio.8020 e Tianos. Voi giocate a Risiko o Monopoli di solito? A Monopoli io poco. Poi io ho anche Futurisiko, però non ci so giocare, è tipo Risiko, ma con i sottomarini ecc.
_____
@JProctor
L'astratto di Wikipedia che avevo riportato era dalla pagina da te linkata.
La notizia di Focus è riportata anche qua:
www.meteoweb.eu/.../173236
corriere.it/.../...
JProctor
#251 JProctor 2018-07-19 17:24
@Michele Pirola
Non è una notizia, non è basata su prove e fatti, è un'opinione personale condivisa da altri articolisti.
E rifiutata da altri ancora:
www3.lastampa.it/cemedi-benessere/articolo/lstp/399575/
www.ilfattoquotidiano.it/.../295020

E non scordarti la tua grande zappata :hammer: :
"Gli studi dimostrarono che l'intelligenza umana generale risulta essere basata sul volume e la dislocazione del tessuto di materia grigia nel cervello. La distribuzione della materia grigia nel cervello umano è altamente ereditaria. Gli studi mostrano inoltre che solo il 6% della materia grigia sembra essere collegata al quoziente intellettivo."
Michele Pirola
#252 Michele Pirola 2018-07-19 17:39
JProctor:
Ma che opinione personale! È una notizia:
 il QI è una "leggenda" che sarebbe ora di sfatare. Parola di Adrian Owen del canadese Western's Brain and Mind Institute, che in uno studio pubblicato sulla rivista Neuron (dall'assai suggestivo titolo "Fractionating human intelligence") ha "fatto a pezzi" il mito del QI attraverso la più ampia indagine mai svolta sull'argomento
Quale zappata? Viene solo detto che il QI è ereditario. Quanto all'articolo del Fatto Quotidiano, viene detto che le donne hanno un QI superiore agli uomini.
Se vuoi:
telegraph.co.uk/.../...
io9.gizmodo.com/.../...
webmd.com/.../iq-test-really-measure-intelligence
Maksi
#253 Maksi 2018-07-19 17:49
Citazione:
@Michele Pirola
Non è una notizia, non è basata su prove e fatti, è un'opinione personale condivisa da altri articolisti.
E rifiutata da altri ancora:
Vedi come improvisamente l'IQ diventa un metro di giudizio affidabile ed assoluto quando si tratta di promuovere idee politicamente corrette (la "superiorita'" della donna in questo caso)?

Ho trovato un interessante articolo che riporta una ricerca sulle variazioni geografiche del DNA. Negli Africani (subsahariani) in media si riscontra una frequenza di mutazioni maggiore del genoma del 25% rispetto ai caucasoidi e mongolidi. Saranno queste mutazioni che fanno degradare certe funzioni ereditarie?
Maksi
#254 Maksi 2018-07-19 17:50
@ Michele Pirola

Citazione:
Quale zappata? Viene solo detto che il QI è ereditario.
Ti hanno mai detto che sembri autistico?

E' quello che stiamo dicendo dall'inizio.
Michele Pirola
#255 Michele Pirola 2018-07-19 17:52
Citazione:
Ti hanno mai detto che sembri autistico?
A me no, a te sicuramente l'hanno detto.
Citazione:
E' quello che stiamo dicendo dall'inizio.
No, JProctor sosteneva che dal QI dipendesse l'intelligenza.
Amen
Maksi
#256 Maksi 2018-07-19 18:01
@ Michele Pirola

Invece stiamo proprio sostenendo che il QI sia ereditario, quindi diversificato razzialmente. Questo e' stato scoperto. Che fare con questa informazione?

L'IQ non e' affidabile? Forse no. Secondo me invece una sua logica ce l'ha, pero' non penso che sia una formula completa che determini l'intelligenza in maniera totale. Pero' i risultati ci sono e l'IQ si puo' diversificare geneticamente. E questa e' gia' una cosa non marginale.
horselover
#257 horselover 2018-07-19 18:13
il q.i.dipende da chi ha ideato i test
Maksi
#258 Maksi 2018-07-19 18:19
Citazione:
il q.i.dipende da chi ha ideato i test
Dunque gli Asiatici, dato che hanno un IQ mediamente superiore agli Europei (2 punti se non ricordo male).

Ci sono anche 6iudei aschkenazi nell'elenco col piu' alto IQ.
horselover
#259 horselover 2018-07-19 18:22
il "potere" si serve delle cosiddette "forche logiche" cioè offre delle scelte apparenti, ad esempio tra nazional socialismo e socialismo in un solo paese (ossia nazionale) per qualunque delle due scelte vi schierate state giocando al suo gioco (anche se siete convinti di essere"contro")
JProctor
#260 JProctor 2018-07-19 18:24
Michele Pirola
Quella è un'opinione di Elena Meli, autrice dell'articolo, che per dare importanza alla sua idea personale travisa lo studio di Adrian Owen, il quale non dice che il QI non misuri l'intelligenza ma che non è sufficiente da solo per spiegare tutte le capacità cognitive di un soggetto. Nessuno degli articoli che hai citato dice quello che sostieni tu, che il QI non abbia nesso con l'intelligenza. Dicono tutti che il QI misuri soltanto una parte dell'intelligenza, quella relativa alle capacità analitiche e logico-matematiche, ma che esista anche un QE, Quoziente emotivo, che indica le capacità introspettive, intuitive e relazionali. Quindi ne fanno una questione semantica, su cosa per loro voglia dire strettamente "intelligenza", ma nessuno dice che il QI "non centra niente con l'intelligenza". E' una tua idea personale senza fondamento.
Citazione:
Quale zappata?
Quella dove per dimostrare che il QI non ha nulla a che vedere con l'intelligenza hai citato un passo da wikipedia in cui non viene detto che "il QI è ereditario" ma che "la distribuzione di materia grigia nel cervello su cui si basa l'Intelligenza Umana / Quoziente Intellettivo è ereditaria" :hammer:

Quanto all'articolo del Fatto Quotidiano, viene detto che le donne sono più INTELLIGENTI degli uomini IN QUANTO "a confermarlo sono i test sul QI".
Se vuoi:
www.sciencedaily.com/.../intelligence_quotient.htm
www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26381633
www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4664650/
Maksi
#261 Maksi 2018-07-19 18:26
@ horselover
Citazione:
il "potere" si serve delle cosiddette "forche logiche" cioè offre delle scelte apparenti, ad esempio tra nazional socialismo e socialismo in un solo paese (ossia nazionale) per qualunque delle due scelte vi schierate state giocando al suo gioco (anche se siete convinti di essere"contro")
Capisco.
horselover
#262 horselover 2018-07-19 18:33
nel momento attuale i due corni sono sovranismo e mondialismo, cioè un solo stato grandissimo o tanti stati più piccoli in ogni caso avremo uno stato ad opprimerci
Michele Pirola
#263 Michele Pirola 2018-07-19 18:46
@JProctor
Non si travisa nulla negli articoli da me citati, viene riportato l'esito dello studio cioè che il QI non misura l'intelligenza, opinione da me sostenuta.
omicrono.elespanol.com/.../...
Quanto ad un link da te citato, viene solo spiegato cos'è il QI. Grazie, lo so anch'io cos'è. Quelli di Pubmed non dicono nulla su QI e intelligenza
JProctor
#264 JProctor 2018-07-19 18:57
@Michele Pirola
Nell'articolo da te citato si travisa lo studio di Adrian Owen, il quale non dice che il QI non misuri l'intelligenza, ma che non è sufficiente da solo per spiegare tutte le capacità cognitive di un soggetto. Nessuno degli studi presentati sostiene la tua opinione secondo cui "il Quoziente intellettivo non ha nulla a che vedere con l'intelligenza". Repetita Iuvant.
Il QI non influenza l'intelligenza, il QI misura l'intelligenza (analitica). Nel link da me citato si attesta che il QI è un indice dell'intelligenza, cosa che non sai ma che dovresti sapere. :hammer:
Michele Pirola
#265 Michele Pirola 2018-07-19 19:03
JProctor:
But now the scale has been dismissed as a "myth" by scientists who found that our intelligence can only be predicted by combining results from at least three tests of our mental agility.
Scale=scala dei risultati del QI
telegraph.co.uk/.../...
Io ho detto questo:
Citazione:
 il QI non misura l'intelligenza
Haytham
#266 Haytham 2018-07-19 19:04
@Maksi
Citazione:
Capisco
:perculante:
JProctor
#267 JProctor 2018-07-19 19:14
Michele Pirola
An intelligence quotient or IQ is a score derived from a set of standardized tests developed to measure a person's cognitive abilities ("intelligence") in relation to their age group.
www.sciencedaily.com/.../intelligence_quotient.htm
Tu hai detto questo:
Citazione:
#238 - "QI (che non ha nulla a che vedere con l'intelligenza)."
Michele Pirola
#268 Michele Pirola 2018-07-19 19:19
JProctor
Lo so cos'è il QI, non serve che tu me lo dica
JProctor
#269 JProctor 2018-07-19 19:25
Michele Pirola
Sembrava di no dal momento che continuavi a ripetere che "non misurasse l'intelligenza" e che "non avesse nulla a che vedere con l'intelligenza". Lieto che alla fine tu ti sia ravveduto. Meglio tardi che mai.
Michele Pirola
#270 Michele Pirola 2018-07-19 19:29
@JProctor
Sono ancora convinto delle mie posizioni invece, lo so che secondo alcuni il QI in teoria dovrebbe misurare l'intelligenza intendevo dire.
Ps: ti ho mandato un PM
JProctor
#271 JProctor 2018-07-19 19:33
@Michele Pirola
Sapere una cosa e contemporaneamente negarla si chiama malafede.
Michele Pirola
#272 Michele Pirola 2018-07-19 19:40
JProctor:
Quello che intendo è che so che il QI dovrebbe misurare l'intelligenza secondo alcuni, ma io sono convinto dell'opposto. Non è che so che il QI misura l'intelligenza, ma lo nego. È come dire, tu sai che secondo i media i vaccini sono sicuri, ma tu lo neghi. Non significa essere in malafede, perché tu pensi che i vaccini possano essere pericolosi. Non è che sai che i vaccini sono sicuri e lo neghi.
Penso di essere stato chiaro. Alla prossima
horselover
#273 horselover 2018-07-19 19:44
chi teme che gli immigrati possano distruggere la "civiltà" europea evidentemente è convinto che siano portatori di una cultura superiore
JProctor
#274 JProctor 2018-07-19 19:46
@Michele Pirola
PM
ARULA
#275 ARULA 2018-07-19 20:23
E poi gli altri sono nazisti...
Michele Pirola
#276 Michele Pirola 2018-07-19 20:26
Citazione:
#274 JProctor2018-07-19 19:46

@Michele Pirola
PM
Letto, grazie. Ti ho risposto :-)
Ste_79
#277 Ste_79 2018-07-19 20:53
Citazione:
#188 flor das aguas 2018-07-18 22:26 #181 ARULA ma come si fa a dire chi e' superiore e chi inferiore? Queste sono opinioni, non sono dati oggettivi. Che cos'e' che determina la superiorita'? Secondo quali parametri possiamo definirla? Condivido quello che dice Aironeblu nel commento 179
Rilancio la domanda....
eco3
#278 eco3 2018-07-19 20:53
#275 ARULA

Ed è il nazismo (assieme al fascismo) ad essere considerato il male assoluto.
Bisognerebbe che chi ne è capace, coniasse nuovi vocaboli per descrivere l'abominio di questa epoca storica. Quelli esistenti non sono più sufficienti.
horselover
#279 horselover 2018-07-19 21:46
anche il comunismo. anche se non fosse il male assoluto non sarebbe certo il bene. tutte le nazioni (indo)europee hanno sostenuto che c'è una "razza" superiore, hanno rubato territori commesso genocidi e ridotto in schiavitù altri popoli. quello che non si perdona ai nazisti è di averlo fatto con altri bianchi
Bakunin
#280 Bakunin 2018-07-20 01:03
Citazione:
E poi gli altri sono nazisti..
Cosa vuol dire "gli altri" ? Il ragionamento è nazista, anche se fatto da un israeliano. Riconfermo il mio orrore verso questo tipo di approccio sulle presunte "superiorità". Atrocità e guerre partono storicamente da questi principi idioti, da dimostrare non c'è nulla !
Michele Pirola
#281 Michele Pirola 2018-07-20 09:37
@Bakunin
Citazione:
Riconfermo il mio orrore verso questo tipo di approccio sulle presunte "superiorità". 
Concordo pienamente, non esistono etnie o gruppi sociali superiori ad altri. Le cause dello sviluppo cognitivo sono dovute anche ad altri fattori importanti quali malnutrizione, malattie genetiche, malattie infettive come meningite, parassiti e malaria cerebrale, esposizione a droghe e alcol, asfissia neonatale, basso peso alla nascita, ferite alla testa e disturbi endocrini.
journals.lww.com/.../...
flor das aguas
#282 flor das aguas 2018-07-20 10:03
#279 horselover
Citazione:
quello che non si perdona ai nazisti è di averlo fatto con altri bianchi
... ebrei
Haytham
#283 Haytham 2018-07-20 11:16
@horselover

Citazione:
chi teme che gli immigrati possano distruggere la "civiltà" europea evidentemente è convinto che siano portatori di una cultura superiore
Sì, senz'altro. D'altronde alla cupola del Brunelleschi, un qualsivoglia popolo africano cosa propone da contraltare?

Quali, dei servizi, dei diritti, delle conquiste in qualsiasi campo di cui usufruisci sono da ascrivere a quei popoli?

Chiedo un misero esempio di contributo alla civiltà da parte loro...
Falchetto
#284 Falchetto 2018-07-20 11:48
Sì, senz'altro. D'altronde alla cupola del Brunelleschi, un qualsivoglia popolo africano cosa propone da contraltare?

E un qualsivoglia popolo europeo contemporaneo cosa propone da contraltare alla cupola del Brunelleschi?

Il ponte di Calatrava?

Chiedo un misero esempio di contributo alla civiltà da parte loro...

Se avessi studiato più di un Africano medio sapresti, per esempio, quanti dei classici greci sono stati preservati, studiati e rielaborati nelle scuole arabe.

Ma basterebbe anche andare in vacanza, che so, a Cordoba o a Granada.

Poi se quello che vuoi dimostrare è che "i negri non hanno mai costruito una cattedrale" la domanda sorge spontanea. Perché avrebbero dovuto?
A che scopo, a parte quello di entrare nella tua personalissima lista dei popoli "superiori" (quelli che costruiscono cattedrali)?
Maksi
#285 Maksi 2018-07-20 12:11
@ Falchetto

Citazione:
E un qualsivoglia popolo europeo contemporaneo cosa propone da contraltare alla cupola del Brunelleschi?

Il ponte di Calatrava?
Siamo in decadenza. Non si ragiona piu' su questi piani, ma su piani mercantili, utilitaristici e anche edonistici. Pero' il punto cardine del mondo rimane sempre la "civilta' occidentale", non cinese, araba o etiope.

Citazione:
Se avessi studiato più di un Africano medio sapresti, per esempio, quanti dei classici greci sono stati preservati, studiati e rielaborati nelle scuole arabe.

Ma basterebbe anche andare in vacanza, che so, a Cordoba o a Granada.
Esatto, gli Arabi quelli che i ne*ri li schiavizzavano.

La cultura araba - non civilta'.. loro la civilta' l'hanno appresa come tu stesso ammetti - e' stata portata alla ribalta o da Berberi (i Mori, che non c'entrano NINETE coi ne*ri... anzi sono caucasoidi alla Zidane per intederci) o Greci islamizzati. Anche il Feroce Saladino era Curdo.
Falchetto
#286 Falchetto 2018-07-20 12:13
La cultura araba - non civilta'.. loro la civilta' l'hanno appresa come tu stesso ammetti - e' stata portata alla ribalta o da Berberi (i Mori, che non c'entrano NINETE coi ne*ri... anzi sono caucasoidi alla Zidane per intederci) o Greci islamizzati. Anche il Feroce Saladino era Curdo.

E questo è incontestabile. Ma non era quello il punto.
Maksi
#287 Maksi 2018-07-20 12:15
@ Falchetto

Qual'e' il punto allora?
Falchetto
#288 Falchetto 2018-07-20 12:16
Che prima bisognerebbe definire la "superiorità" in modo obiettivo.
Ed è fondamentalmente impossibile.
E poi una volta dimostrata, che cosa ti sentiresti autorizzato a fare agli "inferiori"?
Haytham
#289 Haytham 2018-07-20 12:18
Gli arabi, evidentemente, non erano in discussione. Parliamo delle genti sub-sahariane.

Comunque... ormai vige la competizione verso il basso, quindi inutile proseguire oltre nella discussione.

Il meticciato universale, precipuo obiettivo dell'élite, determinerà la nostra fine. I mantra che recitate vi sono stati inculcati e vanno in questa direzione, che lo capiate o no.
Maksi
#290 Maksi 2018-07-20 12:18
Citazione:
Che prima bisognerebbe definire la "superiorità" in modo obiettivo.
Ed è fondamentalmente impossibile.
Penso che la storia sia un metro di giudizio piu' che obbiettivo... anzi e' la forma piu "democatrica" di giudizio che si possa utilizzare.
Falchetto
#291 Falchetto 2018-07-20 12:19
I mantra che recitate vi sono stati inculcati e vanno in questa direzione, che lo capiate o no.

Ecco appunto, a proposito di mantra, suonate sempre la stessa canzone.

Penso che la storia sia un metro di giudizio piu' che obbiettivo...

E come no! Infatti la scrivono i vincitori a loro uso e consumo. Proprio un metro di giudizio obiettivo.

Il punto è, Maksi, che la storia non è altro che una conseguenza della geografia. Non c'è superiorità di un popolo rispetto a un altro, c'è la fortuna di nascere in un luogo dove la civilità nel corso dei secoli si è sviluppata più facilmente.
Maksi
#292 Maksi 2018-07-20 12:24
Citazione:
E come no! Infatti la scrivono i vincitori a loro uso e consumo. Proprio un metro di giudizio obiettivo.
Non stiamo parlando di scrittura della storia (avoglia parlare a me di questo), ma dell'impronta storica.
Maksi
#293 Maksi 2018-07-20 12:30
Citazione:
Il punto è, Maksi, che la storia non è altro che una conseguenza della geografia. Non c'è superiorità di un popolo rispetto a un altro, c'è la fortuna di nascere in un luogo dove la civilità nel corso dei secoli si è sviluppata più facilmente.
Nessuna civilta' si e' sviluppata facilmente. Era sempre un conseguenza di conquiste su tutti i fronti. Se non hai le materie prime umane per sviluppare una forma elevata di Ordine superiore (Civilta'), allora soccombi, oppure ti assimili a quell'ordine superiore (tattica parassita di sappiamo chi).
Falchetto
#294 Falchetto 2018-07-20 12:31
Sono sicuro che capisci da solo la differenza tra "facilmente" e "più facilmente".

Ogni tanto leggi un libro diverso dai soliti, ti consiglio per esempio "Armi, acciaio e malattie".
Maksi
#295 Maksi 2018-07-20 12:43
Citazione:
Sono sicuro che capisci da solo la differenza tra "facilmente" e "più facilmente".
Penso che confondi causa e conseguenze. Noi non siamo nati in una civilta' "superiore" per caso, ma siamo i discendenti di quelli che l'hanno costruita. Se l'hanno costruita allora vuol dire che il popolo e' degno di essa ed e' l'unico in grado di sostenerla. Se gli altri (popoli) non sono capaci di costruire tale civilta', allora non sono in grado nemmeno di sostenerla.

L'unica razza che tende a conservare delle civilta' altrui, magari anche perfezionandole e' quella mongolide (Asiatici: sopratutto Giapponesi,i Cinesi gia' meno, sopratutto con la degenerazione comunista). La loro pecca e' che non sono creativi, ovvero non hanno capacita geniali creative, ma hanno certamemente una competenza sopra la media.
Falchetto
#296 Falchetto 2018-07-20 12:45
Penso che confondi causa e conseguenze.

Io invece sono sicuro che tu confondi cause e conseguenze, e ovviamente arrivi sempre alla stessa conclusione (la superiorità è della "razza" e non del "luogo"), per quello ti invitavo a considerare un punto di vista diverso.
Maksi
#297 Maksi 2018-07-20 12:55
Citazione:
Io invece sono sicuro che tu confondi cause e conseguenze, e ovviamente arrivi sempre alla stessa conclusione (la superiorità della "razza" e non del "luogo"), per quello ti invitavo a considerare un punto di vista diverso.
Il luogo. Se parliamo dell'Africa subsahariana, quando l'uomo bianco arrivo', c'era solo un mondo selvaggio. Quello stesso luogo e' stato "civilizzato" (non mi interessa discutere sui parametri morali). Oggi con la decolonizzazione sta tornando come prima, mentre qualcuno gia' tenta di richiamare l'uomo bianco. Proprio il Sud Africa e' l'esempio lampante che il luogo c'entra relativamente. Insomma si e' civilizzato pure la Siberia, l'Africa e' un luogo nettamente piu' ottimale per costruire quello che voi... se ne hai voglia e le capacita'.
Haytham
#298 Haytham 2018-07-20 12:55
Citazione:
Ecco appunto, a proposito di mantra, suonate sempre la stessa canzone.
Sicuramente il meticciato è promosso dall'élite e dalla cultura dominante per chiari intenti positivi.
Falchetto
#299 Falchetto 2018-07-20 12:56
l'Africa e' un luogo nettamente piu' ottimale per costruire quello che voi... se ne hai voglia e le capacita'.

Immagino tu abbia studiato anni per arrivare a queste granitiche certezze... tutto tranne la geografia però!!!

Oppure sei convinto che abbondanza di risorse equivalga automaticamente a sviluppo, e in questo caso non sei poi sveglio come ti credevo.
Maksi
#300 Maksi 2018-07-20 12:59
Citazione:
Immagino tu abbia studiato anni per arrivare a queste granitiche certezze... tutto tranne la geografia però!!!
Cioe', stai tentando di dire che l'Africa sia l'Inferno in Terra per gli uomini?
Falchetto
#301 Falchetto 2018-07-20 12:59
Cioe', stai tentando di dire che l'Africa sia l'Inferno in Terra per gli uomini?

No, cosa ti fa pensare che io lo stia facendo? Ragioni solo per iperboli?

Leggilo il libro poi magari ne parliamo.
Maksi
#302 Maksi 2018-07-20 13:01
No, spiegamo cosa dice il libro. Almeno un riassunto del perche' noi saremmo geograficamente avvantaggiati.
Falchetto
#303 Falchetto 2018-07-20 13:02
No, spiegamo cosa dice il libro. Almeno un riassunto del perche' noi saremmo geograficamente avvantaggiati.

E certo ti faccio un riassunto di un libro di boh 300 e più pagine.

La scheda di lettura, tipo alle medie.

Ok Maksi, io non ho altro tempo da buttare :-D

Se vuoi il libro è disponibile in pdf su queste pagine, mi sembra lo abbia postato Tizio, non devi neanche comprarlo!
Haytham
#304 Haytham 2018-07-20 13:13
@Falchetto

Bel modo di argomentare. Troppe letture dovremmo consigliarti noi piuttosto… se la metti su questo piano.
Falchetto
#305 Falchetto 2018-07-20 13:15
Ma guarda io sono in pausa pranzo (ho questo brutto vizio di lavorare per vivere) e il riassunto di un libro che non hai voglia di leggere non te lo faccio.
Non ne ho il tempo e la voglia e non mi sembra che dall'altra parte ci sia la disponibilità a mettere in gioco le proprie convinzioni.
Nell'epoca di internet il titolo dovrebbe essere più che sufficiente.

Poi fate vobis...
Haytham
#306 Haytham 2018-07-20 13:20
Beato te che hai la pausa pranzo, io lavoro su turni. Ho vinto io!
Michele Pirola
#307 Michele Pirola 2018-07-20 13:23
Falchetto scusami, ma lavori anche a fine luglio? E fai il giardiniere. Ma dove lavori? In Turkmenistan?
Falchetto
#308 Falchetto 2018-07-20 13:23
Michele secondo te a Luglio non si lavora? :-D
E gli impianti di irrigazione chi li fa?

Casomai il problema è che a Gennaio non si fa un cazzo.
Michele Pirola
#309 Michele Pirola 2018-07-20 13:26
Falchetto, io non lavoro, quindi non so. Ma dico, non vai da qualche parte in vacanza?
Falchetto
#310 Falchetto 2018-07-20 13:27
Beh se ti stai preoccupando per le mie vacanze, non preoccuparti, parto tra poco.
Guarda che Massimo si incazza e fa bene siamo OTissimi!
Michele Pirola
#311 Michele Pirola 2018-07-20 13:30
@Falchetto
Ah ok, capito. Buon lavoro
eco3
#312 eco3 2018-07-20 13:35
#309 Michele Pirola
Citazione:
io non lavoro, quindi non so.
Beato te. Hai per caso sposato una ricca ereditiera?
Maksi
#313 Maksi 2018-07-20 13:52
Citazione:
Ma guarda io sono in pausa pranzo (ho questo brutto vizio di lavorare per vivere) e il riassunto di un libro che non hai voglia di leggere non te lo faccio.
Non ne ho il tempo e la voglia e non mi sembra che dall'altra parte ci sia la disponibilità a mettere in gioco le proprie convinzioni.
Nell'epoca di internet il titolo dovrebbe essere più che sufficiente.

Poi fate vobis...
Capisco.
JProctor
#314 JProctor 2018-07-20 14:10
@ARULA
Citazione:
#275 "E poi gli altri sono nazisti..."
Menachem Begin ha detto che i palestinesi sono bestie bipedi, ha ammesso candidamente che la guerra dei 6 giorni fu un deliberato attacco israeliano improvocato, ma la citazione "Our race is the Master Race..." non l'ha mai pronunciata, è una fabbricazione volta ad avvelenare il pozzo:
reddit.com/.../...
Tizio.8020
#315 Tizio.8020 2018-07-20 14:58
it.wikipedia.org/wiki/Armi,_acciaio_e_malattie



Prima che qualcuno sviluppasse l'agricoltura, si viveva come cacciatori-raccoglitori, ed alcuni lo fanno ancor oggi.

Diamond sostiene che il successo delle civiltà europee, che hanno conquistato terre come l'America, l'Africa e l'Oceania, non è dovuto ad una loro presunta superiorità intellettuale. Gli europei non sono più intelligenti degli altri popoli, ma semplicemente hanno avuto la fortuna di vivere in un continente, l'Eurasia, le cui condizioni ambientali hanno favorito lo sviluppo e la diffusione degli elementi che hanno contribuito in maniera determinante alla loro supremazia sugli altri popoli: le armi (e più in generale la tecnologia) e le malattie.

Diamond spiega come lo sviluppo dell'agricoltura e la domesticazione degli animali sia stato un pre-requisito per giungere alle civiltà di armi e malattie. Tale sviluppo è stato più veloce in Eurasia per molti motivi:

in Eurasia, molto più che negli altri continenti, vivevano più animali selvatici che per le loro caratteristiche erano "facilmente" domesticabili.
in Eurasia, molto più che negli altri continenti, esistevano specie vegetali facilmente domesticabili, cioè da cui si potevano ottenere facilmente delle specie adatte ad essere coltivate e che apportassero un significativo contributo nutritivo.
in Eurasia, molto più che negli altri continenti, le caratteristiche geografiche del continente hanno favorito il diffondersi delle innovazioni tecnologiche. In altri continenti questa diffusione è stata rallentata dalla presenza di barriere geografiche (deserti, catene montuose).
L'Eurasia, inoltre, è l'unico continente che si sviluppa principalmente da est a ovest e non da nord a sud come Africa e Americhe. Pertanto specie animali e vegetali potevano essere spostate più facilmente lungo questo continente.




eholgersson.files.wordpress.com/.../...
Maksi
#316 Maksi 2018-07-20 15:37
@ Tizio.820

Certo, sopratutto la glacazione wurmiana ha semplificato di molto la vita da queste parti.

Ok, sono ipotesi piu' o meno rispettabili, anche se un po superficiali (e penso anche di parte). Sta di fatto che anche ora, con la possibilita' di uno sviluppo tecnologico (per esempio) in ogni parte del mondo in ugual misura, quelli che eccellono sono sempre gli sstessi.

PS: ho capito l'arcano. Sull'autore del libro Jared Diamond:
Diamond was born in Boston, Massachusetts, United States. Both of his parents were from East European Jewish families who had emigrated to the United States.
Elementare Watson. ;-)
Michele Pirola
#317 Michele Pirola 2018-07-20 16:23
Eco3:
Citazione:
Beato te. Hai per caso sposato una ricca ereditiera?
No, non sono sposato
Falchetto
#318 Falchetto 2018-07-20 17:07
PS: ho capito l'arcano. Sull'autore del libro Jared Diamond:
Diamond was born in Boston, Massachusetts, United States. Both of his parents were from East European Jewish families who had emigrated to the United States.
Elementare Watson. ;-)


E finalmente ti mostri per quello che sei, al netto delle tue strampalate teorie, un piccolo uomo ignorante che non legge un libro perché l'ha scritto un Ebreo. ;-)

Per carità non leggerlo, non coincide con la tua visione del mondo e potrebbe destabilizzarti.
Maksi
#319 Maksi 2018-07-20 17:22
Citazione:
E finalmente ti mostri per quello che sei, al netto dei tuoi strampalati studi, un piccolo uomo razzista che non legge un libro perché l'ha scritto un Ebreo. ;-)

Per carità non leggerlo, non coincide con la tua visione del mondo e potrebbe destabilizzarti.
Io ho letto una miriade di scrittori 6iudei, da Marx, Freud, Reich, Kafka, Popper, Adorno, Brecht, Arendt ecv... Mi sa tu sei quello che non ha letto, non dico Rosenberg, ma nemmeno un Hiedegger o un Konrad Lorenz. Proprio per questo so dove vogliono andare a parare. Infatti questa "ipotesi geografica" mi puzza lontano un miglio di chiaro sentore 6iudeizzante per discreditare ogni conquista dall'odiata (da loro) civilta' ariana. E lo dicono anche chiaramente. Infatti tutti questi "studi" hanno sempre molti finanziamenti e pubblicazioni, mentre altri (come esempio prioprio Lorenz) no. Se i goym sono ancora cosi' fessi da credergli, allora non bisogna lamentarsi se siamo in pieno Kali Yuga.
Falchetto
#320 Falchetto 2018-07-20 17:23
Poi dici perché nessuno vi prende seriamente... hai letto tutta sta roba ma non sei in grado di sostenere una discussione su un forum senza che diventi un delirio.
Maksi
#321 Maksi 2018-07-20 17:28
Citazione:
Poi dici perché nessuno vi prende seriamente... hai letto tutta sta roba ma non sei in grado di sostenere una discussione su un forum senza che diventi un delirio.
Io ho sempre argomentao tutte le tesi e controtesi. Mi dici quello che hai fatto te, tranne consigliarmi UN libro?
Falchetto
#322 Falchetto 2018-07-20 17:32
Il mio argomento è esposto chiaramente al post 291, in grassetto così non sfugge, poi se tu vuoi fare finta di non averlo letto sono problemi tuoi.

Il passo successivo sarebbe leggere il libro che ti ho consigliato, tanto per avere una tesi alternativa alla tua da discutere magari in un altro thread, ma anche qui non ti vedo molto disposto a metterti in gioco.

D'altra parte tu hai letto Kant mica puoi perdere tempo con me o con Jared Diamond, ciao bello!
Maksi
#323 Maksi 2018-07-20 17:40
Citazione:
# 291:

Il punto è, Maksi, che la storia non è altro che una conseguenza della geografia. Non c'è superiorità di un popolo rispetto a un altro, c'è la fortuna di nascere in un luogo dove la civilità nel corso dei secoli si è sviluppata più facilmente.
Si, ho capito che questa e' la tua tesi. Ho capito che da quel libro hai dedotto questo e ne sei convinto.

Quindi se cosi' fosse, e siamo stati cosi' casualmente fortunati da diventare un modello di sviluppo superiore... beh, allora siamo sempre la migliore forma evolutiva sulla terra fin ora conosciuta. Quindi tutti gli altri diventano involuti rispetto a noi piu' fortunati. Quindi il nostro modello di sviluppo e superiore a prescindere. Intelligenti o no, saremmo sempre i migliori in ogni caso... haha :pint:
Falchetto
#324 Falchetto 2018-07-20 17:41
Non la migliore, la più fortunata.

TU pensi di essere migliore, hai solo avuto culo, e il culo non è superiorità.

Tralaltro il nostro modello di sviluppo è quello che - salvo drastici cambi di direzione - più in fretta ci porterà al disastro.
horselover
#325 horselover 2018-07-20 17:45
l' unico settore in cui gli europei sono stati (e sono) superiori è quello militare. gli ariani erano selvaggi bene armati e se guardi senza pregiudizi ideologici sono molto simili (se non uguali) agli ebrei.
Maksi
#326 Maksi 2018-07-20 17:50
Citazione:
Non la migliore, la più fortunata.

TU pensi di essere migliore, hai solo avuto culo, e il culo non è superiorità.
Si ma quindi, adesso che le condizioni non sono come millenni fa e ogni popolazioni puo' prendere conoscenza e tecnologia da ogni dove (grazie anche noi fortunati), perche' solo alcune popolazioni hanno conservato queste capacita'? Insomma perche' al Cern e alla Nasa c'e' sempre una maggioranza di visi pallidi o musi gialli, nonostante possono attingere ad ogni popolazioni mondiale? Insomma - sopratutto negli USA - l'istruzione e' uguale per ogni ceppo razziale (anzi... le minoranze sono pure agevolate), pero' la percnetuale non cambia.
Falchetto
#327 Falchetto 2018-07-20 17:51
Si ma quindi, adesso che le condizioni non sono come millenni fa e ogni popolazioni puo' prendere conoscenza e tecnologia da ogni dove (grazie anche noi fortunati), perche' solo alcune popolazioni hanno conservato queste capacita'? Insomma perche' nel Cern e nella Nasa c'e' sempre una maggioranza di visi pallidi o musi gialli, nonostante possono attingere ad ogni popolazioni mondiale? Insomma - sopratutto negli USA - l'istruzione e' uguale per ogni ceppo razziale (anzi... le minoranze sono pure agevolate), pero' la percnetuale non cambia.

Oddio non so... è come se i rapporti di CAUSA e CONSEGUENZA nel tempo ti siano del tutto sconosciuti. Un concetto a te alieno.

Davvero non so come risponderti.

Sul serio pensi oggi sia tutto disponibile in egual modo per tutti?
eco3
#328 eco3 2018-07-20 17:59
Weekend in Italia

Saranno tutti rimpatriati “in tempi brevissimi” i 57 tunisini, e non 66 come comunicato in precedenza, che sono sbarcati nella notte a Trapani dopo essere stati soccorsi al largo di Pantelleria mentre la loro imbarcazione si trova in difficoltà. Secondo quanto si apprende al Viminale, le operazioni di rimpatrio – possibili grazie all’accordo in vigore tra Roma e Tunisi – cominceranno già lunedì.

www.ilfattoquotidiano.it/.../4504914
Maksi
#329 Maksi 2018-07-20 18:00
Citazione:
Oddio non so... è come se i rapporti di CAUSA e CONSEGUENZA nel tempo ti siano del tutto sconosciuti. Un concetto a te alieno.

Davvero non so come risponderti.

Sul serio pensi oggi sia tutto disponibile in egual modo per tutti?
Beh, se vuoi argomentare una tesi, devi saper rispondere a certe fallacie, senno' la tesi perde molto di valore.
Insomma non sai di preciso cosa abbia portato allo stato evolutivo attuale, pero' sei sicuro che sia stata solo fortuna e casualita'.

Capisco.

Non ho altre domande vostro onore. :pint:
Falchetto
#330 Falchetto 2018-07-20 18:15
Se sei disonesto a tal punto da negare l'evidenza del fatto che il passato ha conseguenze sul presente non c'è nulla che valga la pena discutere.
Maksi
#331 Maksi 2018-07-20 18:22
Citazione:
Se sei disonesto a tal punto da negare l'evidenza non c'è nulla che valga la pena discutere.
Abbiamo discusso, solo che hai perso. Ora cominci a fare la vittima di una presunta disonesta'.

Non hai solo letto il libro di un 6iudeo, hai proprio preso il suo vittimismo organico. :perculante:
Falchetto
#332 Falchetto 2018-07-20 18:24
Abbiamo discusso, solo che hai perso.

Aahahhahahah!
Tu sei un altro di quelli che "vince" le discussioni su Internet!

Ma giusto questo puoi vincere. :-D
Maksi
#333 Maksi 2018-07-20 18:27
Citazione:
Se sei disonesto a tal punto da negare l'evidenza del fatto che il passato ha conseguenze sul presente non c'è nulla che valga la pena discutere.
Ah, hai modificato il testo.

Certo che ha conseguenze. Quindi noi fortunati siamo sepmlicemente su un piano evolutivo superiore. In questo caso le altre popolazioni meno fortunate devono accetare le conseguenze del passato e sottostare ad una gerarchia evolutiva. Non se ne esce quindi.
Falchetto
#334 Falchetto 2018-07-20 18:29
No infatti non se ne esce si ritorna sempre ai deliri di superiorità (autoproclamata).

Un po' come quandi affermi di avere "vinto" la discussione.

E' tutto nella tua testa, ma per te è un fatto obiettivo.
horselover
#335 horselover 2018-07-20 18:29
chi è più intelligente, obama o trump?
Maksi
#336 Maksi 2018-07-20 18:31
Citazione:
Aahahhahahah!
Tu sei un altro di quelli che "vince" le discussioni su Internet!

Ma giusto questo puoi vincere. :-D
Internet o no, hai perso l'occasione di verificare la tesi su certe fallacie. Quindi hai perso in sostanza.

E' solo un'ipotesi abbastanza limitata e superficiale e alquanto lacunosa, che si appella alla fortuna e casualita'. Insomma il classico evoluzionismo banale accademico.
Maksi
#337 Maksi 2018-07-20 18:35
Citazione:
No infatti non se ne esce si ritorna sempre ai deliri di superiorità (autoproclamata).

Un po' come quandi affermi di avere "vinto" la discussione.

E' tutto nella tua testa, ma per te è un fatto obiettivo.
Sto commentando la "tua" tesi sulla casualita'. Questa tesi non nega la "superiorita'" odierna, ma solo le condizioni che avrebbero portato ad essa.
Falchetto
#338 Falchetto 2018-07-20 18:38
Nono.
Tu stai dicendo altro, tipo questo: In questo caso le altre popolazioni meno fortunate devono accetare le conseguenze del passato e sottostare ad una gerarchia evolutiva.

Che è qualcosa che va ben al di là della superiorità, che sia caso o merito.
Michele Pirola
#339 Michele Pirola 2018-07-20 18:39
Falchetto, ma mica dovevi lavorare? Hai già finito?
Falchetto
#340 Falchetto 2018-07-20 18:40
Eh si Michele inizio alle 8 finisco alle 4.30 anche perche ora ci sono tipo 50 gradi.
Michele Pirola
#341 Michele Pirola 2018-07-20 18:42
@Falchetto
Ah ok, 8 ore fai (togliendo pausa pranzo). Qui in Lombardia piove adesso, beato te che hai il sole e il caldo
Falchetto
#342 Falchetto 2018-07-20 18:44
Ne faccio quante ne servono, faccio i terrazzi, a volte lavoro tre ore a volte nove.
Maksi
#343 Maksi 2018-07-20 18:44
Citazione:
Nono.
Tu stai dicendo altro, tipo questo: In questo caso le altre popolazioni meno fortunate devono accetare le conseguenze del passato e sottostare ad una gerarchia evolutiva.

Che è qualcosa che va ben al di là della superiorità, che sia caso o merito.
Ma io nemmeno credo all'evoluzionismo. Sono quasi agli antipodi (niente a che vedere con un certo creazionismo eh). :roll:
Questa tesi """tua""" e' evoluzionista e conferma che il percorso evolutivo della razza bianca e' superiore o migliore. Quindi non nega una gerarchia, solo cambia i fatttori in campo: casualita' e fortuna.
Falchetto
#344 Falchetto 2018-07-20 18:45
Quindi non nega una gerarchia, solo cambia i fatttori in campo: casualita' e fortuna.

Ok ci sto.
Ne consegue che non hai nessun diritto di dominare il pianeta. Perché tra le righe si capisce che è questo che vuoi fare. :-D
Michele Pirola
#345 Michele Pirola 2018-07-20 18:45
Citazione:
#342 Falchetto2018-07-20 18:44

Ne faccio quante ne servono, faccio i terrazzi, a volte lavoro tre ore a volte nove
Quindi sei lavoratore indipendente?
Falchetto
#346 Falchetto 2018-07-20 18:46
Ma che sei un finanziere? Mandami un PM :hammer:
Michele Pirola
#347 Michele Pirola 2018-07-20 18:47
Ok, vieni in Pm
Ps: non lavoro
Maksi
#348 Maksi 2018-07-20 18:47
@ Michele Pirola

Ma ti sei innamorato di Falchetto? :perculante:

Come mai tutta questa premura sulla sua condizione lavorativa?
Vuoi andare in ferie con lui? :hammer:
Falchetto
#349 Falchetto 2018-07-20 18:48
Siamo pieni :-D
Michele Pirola
#350 Michele Pirola 2018-07-20 18:50
Ma che ahahahahahha :hammer: . Manco lo conosco. Semplicemente lui aveva detto che aveva la pausa pranzo e tempo fa aveva detto ad un utente su un forum che di lavoro faceva il giardiniere e allora gli ho chiesto qualcosa. Poi mi sembrava strano che scrivesse così tanto sul sito mentre era al lavoro (non sapevo avesse già finito)
Maksi
#351 Maksi 2018-07-20 18:51
Citazione:
Ok ci sto.
Ne consegue che non hai nessun diritto di dominare il pianeta. Perché tra le righe si capisce che è questo che vuoi fare. :-D
Io non sono fatto per dominare nessuno. Voglio solo un ordine superiore e la riconquista dei valori primigeni ariani. Prima deve passare il Kali Yuga, pero' e' importante mantenere uno spirito di conservazione, sbugiardando le balle dei 6iudei.
Maksi
#352 Maksi 2018-07-20 18:52
Anche io scrivo mentre sono al lavoro. :-D
Falchetto
#353 Falchetto 2018-07-20 18:53
Ma che ahahahahahha :hammer: . Manco lo conosco. Semplicemente lui aveva detto che aveva la pausa pranzo e tempo fa aveva detto ad un utente su un forum che di lavoro faceva il giardiniere e allora gli ho chiesto qualcosa. Poi mi sembrava strano che scrivesse così tanto sul sito mentre era al lavoro (non sapevo avesse già finito)

Considera che l'altro giorno ho fatto un'uscita in cui HO CAMBIATO UNA PILA a un'irrigatore. Totale boh forse 40 secondi di lavoro.

Pero Aprile Maggio Giugno mi spacco il culo.
Michele Pirola
#354 Michele Pirola 2018-07-20 18:55
Citazione:

#352 Maksi2018-07-20 18:52

Anche io scrivo mentre sono al lavoro
Ok, però lui scrive ogni minuto quasi
Michele Pirola
#355 Michele Pirola 2018-07-20 18:55
Falchetto:
Citazione:

Pero Aprile Maggio Giugno mi spacco il culo.
Sono i mesi peggiori
flor das aguas
#356 flor das aguas 2018-07-20 18:59
Michele Pirola, io l'ho sempre detto che sei surreale :hammer:
Questa discussione a 2 e' una goduria, col terzo "disturbatore" poi... sarebbe da riscriverla e metterla in scena, dico davvero, sembra un pezzo teatreale dell'assurdo. Falchetto, smetti di spaccarti il culo a 50 gradi all'ombra, forse hai un futuro come attore!
:hammer:
PS se a qualcuno interessa io scrivo mentre mangio, o forse mangio troppo spesso... :roll: scusate, volevo partecipare anch'io alla piece... :-(
Falchetto
#357 Falchetto 2018-07-20 19:04
Bisogna aprire una chat pre-serale.
Michele Pirola
#358 Michele Pirola 2018-07-20 19:06
:hammer:
Pavillion
#359 Pavillion 2018-07-20 19:11
Commenti liberi....
Bakunin
#360 Bakunin 2018-07-21 02:36
Michele è fan-ta-sti-co !! Senza offendere nessuno, tutt'altro, però un pò mi ricorda inevitabilmente Forrest Gump :-D

Per il resto, la pazienza di Falchetto ha dimostrato che non vale la pena discutere coi nazisti. Chi si ritiene superiore senza se e senza ma a prescindere, non merita alcuna attenzione e non può interloquire su un piano logico fattibile: è "fallace" in partenza :-D
Assolutamente comiche le autoproclamazioni di "dimostrazioni valide" e "vincite" delle discussioni, davvero uno spettacolo deprimente. Direi una chiara dimostrazione di inferiorità della razza ariana :hammer:
mangog
#361 mangog 2018-07-21 08:52
Citazione:
#326 Maksi 2018-07-20 17:50

Citazione:


Non la migliore, la più fortunata.

TU pensi di essere migliore, hai solo avuto culo, e il culo non è superiorità.
Si ma quindi, adesso che le condizioni non sono come millenni fa e ogni popolazioni puo' prendere conoscenza e tecnologia da ogni dove (grazie anche noi fortunati), perche' solo alcune popolazioni hanno conservato queste capacita'? Insomma perche' al Cern e alla Nasa c'e' sempre una maggioranza di visi pallidi o musi gialli, nonostante possono attingere ad ogni popolazioni mondiale? Insomma - sopratutto negli USA - l'istruzione e' uguale per ogni ceppo razziale (anzi... le minoranze sono pure agevolate), pero' la percnetuale non cambia
Il trauma della segregazione e del senso di inferiorità inculcato dal razzismo non si superano in 20-30 anni..
Ci vogliono 4 o più generazioni.
I "negretti" americani o sudafricani hanno ancora i nonni che si ricordano di Jim Crow o dell'apartheid o del colonialismo...
I loro ricordi e le loro storie influenzano sicuramente figli nipoti e pronipoti...indebolendo il senso di autostima personale. Un "bianco" si alza alla mattina ed non pensa alla "razza" ( tranne i fans della nuova versione ASATRU della religione Vikinga le cui radici sono in qualche saga romanzata con fantasia partorita da monaci Cristiani annoiati del medioevo.. Le uniche fonti serie sulla religione nordica sono le testimonianze di Tacito e Giulio Cesare... e sarebbe meglio che non ci fossero per i novelli nazistelli nordici.. ).. un "negretto" si alza alla mattina e subito qualcosa o qualcuno gli ricorda i tempi "bui"... e con i brutti ricordi che frullano nella testa è facile perdere la concentrazione matematica ( mi sembra che per te l'intelligenza sia qualcosa di "matematico"... )
Che solo la matematica sia sinonimo di intelligenza non lo credo proprio.
Forse solo Odifreddi non se ne rende conto..
Per me la bravura in matematica è da collegare quasi sempre alla buonissima memoria necessaria per fare "proprie" le varie regolette frutto del lavoro altrui. Niente di particolare a meno che tu non sia un novello Cartesio Newton con tanto di nuove scoperte matematiche. A proposito.. perché da cento anni o duecento passa anni.. non c'è stata più nessuna scoperta matematica veramente di peso ?


Citazione:

Voglio solo un ordine superiore e la riconquista dei valori primigeni ariani.
Semiti Sumeri Babilonesi Armeni Georgiani Iraniani Germani Celti Latini Greci ( un po' meno gli Slavi e Scandinavi ).. e perfino i berberi del nord-africa sono caucasaci.
Gli ariani dove li metti ?
I meno caucasaci in Europa sono gli Scandinavi.. Svedesi Finlandesi... Ogni 10 svedesi del posto che incontri.. uno sembra il cugino di Bruce Lee con i capelli biondicci..
Dipende
#362 Dipende 2018-07-21 10:06
Secondo me, avete ragione entrambi, dipende solo dal punto di vista radicale.

Cos'è la civiltà? Cos'è l'evoluzione?

C'è chi pensa che la civiltà/evoluzione dipenda da quanto grosso costruisci.
Da quanto consumi e di conseguenza da quanto sprechi.
Che dipenda da quante chiacchiere scrivi e dal potere che queste chiacchiere generano.
C'è chi pensa che la civiltà/evoluzione sia la capacità militare di difendere i propri confini, o di esportare il proprio punto di vista (stile di vita) all'estero.
...e allora qui ha ragione Maski

C'è invece chi misura l'evoluzione/civiltà con altri parametri.
C'è chi preferisce l'agorà al megacentrocommerciale, chi preferisce raccontare storie attorno ad un fuoco, alla TV governativa che racconta di quanto in gamba sia la tua razza
C'è chi preferisce vivere alla giornata, il più possibile al contatto con la natura...e allora la civiltà africana non sembra più così primitiva.

C'è soprattutto chi da valore ad una evoluzione materiale e chi ad una spirituale.

In effetti, io credo che sia proprio qui la grossa differenza fra queste due razze, fondamentalmente la bianca ha impiegato un mucchio di tempo ed energie a conquistare quanto più materialismo poteva, la nera no.

Citazione:

Michele è fan-ta-sti-co !! Senza offendere nessuno, tutt'altro, però un pò mi ricorda inevitabilmente Forrest Gump
:hammer:
Michele Pirola
#363 Michele Pirola 2018-07-21 10:09
Bakunin, non mi offendo tranquillo.
Comunque per il resto del tuo discorso sono d'accordo, comunque le razze esistono al massimo per i cani, cavalli, non per gli uomini. L'apartheid si basava sul concetto di superiorità, idem il KKK oggi. Nel 2018 ancora movimenti (tipo il KKK) che credono che i neri siano inferiori. È veramente deprimente
Teoclasto
#364 Teoclasto 2018-07-21 10:58
@#360 Bakunin

Citazione:
Senza offendere nessuno, tutt'altro, però un pò mi ricorda inevitabilmente Forrest Gump :-D
Secondo me, offendi il povero Forrest Gump...
Michele Pirola
#365 Michele Pirola 2018-07-21 11:01
Citazione:
Secondo me, offendi il povero Forrest Gump...
:hammer:
horselover
#366 horselover 2018-07-21 11:20
la "civiltà superiore" dell'uomo bianco ci ha portato al rischio di estinzione, mentre i "primitivi" sono andati avanti tranquillamente per migliaia di anni e probabilmente ci sopravviveranno
horselover
#367 horselover 2018-07-21 11:32
si festeggia un pareggio per propagandare un immagine di vincenti senza riscontri nella realtà (pd 18%, lega 17%)
saccente
#368 saccente 2018-07-21 14:14
Giusto per mandarvi in vacca il discorso..
l'uomo vissuto considerato più intelligente, a detta della Nasa (dai non scandalizzatevi, ci sono eccezzioni che confermano le regole) sarebbe il personaggio del film rainmain, raimond, ispirato a Kim Peek.. c'è un ottimo documentario che si chiama Brainman sugli studi fatti su di lui.
in pratica poteva leggere due libri contemporaneamente.. e inizio a leggere all'età di 6 mesi..
Non ci fu verso dalla nasa di farsi aiutare nei calcoli da lui, nonostante accetto di sottoporsi a degli esperimenti: ed è proprio questo l'aspetto incredibile (oltre ad aver corretto gli errori di armonia nelle partiture di Bach), il fatto che più cose capiva, leggeva, più avesse timore di rivelare alle persone "normali" anche quelle più "intelligenti" le sue personali conoscenze...
La sua stessa sindrome ovviamente la hanno anche persone di colore.. od animali.. ( Lorenz stesso racconta episodi di equazioni di secondo grado risolte da cavalli, lo so , con questa ultima , ho perso ogni credibilità ).
Teoclasto
#369 Teoclasto 2018-07-21 16:17
Continua l'offensiva dei soliti noti:

ilfattoquotidiano.it/.../...

www.ilfattoquotidiano.it/.../4507443

evidentemente, tutti questi giorni senza più pappa ha affamato i buoni samaritani (con il culo degli altri)...
ARULA
#370 ARULA 2018-07-21 16:25
@369 Teoclasto
Ma glielo mandiamo in Spagna il video dove si vedono i volontari di Open arms che tagliano il gommone??
Sono stati scoperti e non l'hanno capito? Si è capito subito che era una sceneggiata per costringere l'italia a togliere il blocco.

Ed inoltre c'è la testimonianza super partes della giornalista tedesca che di certo non si può considerare a favore degli italiani...
Schifosi ed infami.
ARULA
#371 ARULA 2018-07-21 16:55
Scusate, la mia non è una domanda ironica, ma non avendo mai approfondito queste tematiche, si può sapere quando dovrebbe finire questo Kali Yuga di cui tutti attendono la fine?
Cosa questa fine comporterebbe esattamente?
Se qualcuno è così gentile, e ha il tempo di spiegarmelo...
Teoclasto
#372 Teoclasto 2018-07-21 17:30
@#370 ARULA
Temo si stia preparando qualcosa di eclatante.
Sarebbe troppo bello pensare che i soliti noti si scoraggino di fronte ai divieti del buon Salvini.
Anche mettendo da parte la vera ragione di questa invasione progettata e voluta da tempo, troppi interessi toccati, troppe persone implicate direttamente nei guadagni samaritani, troppe complicità dentro il belpaese, a tutti i livelli, tese a perpetuare l'affare.
Gli attacchi mediatici sono quotidiani, è in corso un'azione di sfiancamento dell'opinione pubblica tesa a demolire il grandissimo consenso che Salvini ha raccolto con il suo modo di agire; per fortuna, per ora non sembrano aver sortito alcun apparente effetto, anzi, in alcuni caso hanno (giustamente) radicato le opinioni sul fronte anti-invasione.
E' per questo che temo qualcosa di brutto: il belpaese è una cloaca in cui i traditori dello Stato sono una specie purtroppo mai estinta...
ARULA
#373 ARULA 2018-07-21 17:55
@372 Teoclasto
Spero tu ti stia sbagliando, ma non credo che l'opinione pubblica cambi. Da troppo tempo gli italiani non hanno qualcuno che almeno tenti di fare i nostri interessi e che parli di quello che serve agli italiani e non al resto del mondo.
E poi mi baso sulla teoria di Marcello Foa: troppo spin uccide lo spin.
Più questi strepitano contro Salvini e più il consenso cresce.
Aveva ragione baffetto D'Alema, dopo l'ostruzionismo di Mattarella,che di politica qualcosina ne sa: se si torna al voto questi prendono l'80%.
Teoclasto
#374 Teoclasto 2018-07-21 18:06
@#373 ARULA

Citazione:
Spero tu ti stia sbagliando
Sono il primo a sperare di sbagliarmi, come puoi ben capire.
Di sicuro abbiamo ben pochi amici, anzi: nessuno...
Concordo con Salvini anche in queste dichiarazioni, che non credo siano gradite dai nostri "alleati" e dai loro (troppi) servi:

www.ilfattoquotidiano.it/.../4507676
ARULA
#375 ARULA 2018-07-21 18:21
@374 Teoclasto
Salvini ha fatto bene a fare quelle dichiarazioni, ma di quello che dicono i giornalai non ti devi preoccupare.
Trump ha tutta la stampa, tutti i media, tutta Hollywood, tutta la CIA, tutta l'NSA e va avanti con la protezione dell'esercito e di quella parte della massoneria che l'ha messo lì.
Di amici ne abbiamo pochi è vero e siamo solo all'inizio di quella che assomiglia sempre più ad una guerra, ma speriamo bene e poi ci sono persone in gamba al governo... almeno qualcuna.

Citazione:
@LucianoBarraCar
"soccombere ora cancellerà ogni traccia vitale residua della stessa democrazia costituzionale." O lottiamo ora per salvare il Paese e la Costituzione, o il nostro destino sarà quello di restare schiavi per il resto della nostra vita.
juss
#376 juss 2018-07-21 18:31
Citazione:
#369 Teoclasto 2018-07-21 16:17 Continua l'offensiva dei soliti noti: evidentemente, tutti questi giorni senza più pappa ha affamato i buoni samaritani (con il culo degli altri)...
cioè fatemi capire: l'italia sarà denunciata da una clandestina che si è affidata a dei trafficanti tramite ong di cui non si sa chi sia il finanziatore e che non rispondono di alcuna legge??

no ma si fa sul serio?
Tizio.8020
#377 Tizio.8020 2018-07-21 18:38
Certo.
E' giusto così.

La prossima volta , una banda di rapinatori ruberà un'auto per fare una rapina, e si ribalterà a causa dell'esplosione di uno pneumatico, ed ovviamente i rapinatori subiranno dei danni.
Altrettanto ovviamente, denunceranno la Ferrari per non avergli fornito gratuitamente, un veicolo adatto.
ARULA
#378 ARULA 2018-07-21 18:46
Ma perchè vi scandalizzate?
Perchè vi sono sfuggiti negli ultimi anni i risarcimenti che gli italiani derubati in casa o in negozio hanno dovuto pagare per aver ferito o ucciso i rapinatori? (da valutare caso per caso ovviamente)
E' con queste ingiustizie giorno dopo giorno che siamo arrivati a questo punto creando una visione distorta della legittimità.
Giano
#379 Giano 2018-07-21 18:58
JussCitazione:
cioè fatemi capire: l'italia sarà denunciata da una clandestina che si è affidata a dei trafficanti tramite ong di cui non si sa chi sia il finanziatore e che non rispondono di alcuna legge?? no ma si fa sul serio?
E non è tutto! La denuncia sarà presentata alla procura di Palma di Maiorca, una procura che fa capo a uno dei 27 stati che solo due giorni fa hanno risposto pernacchie alla richiesta di Conte per la modifica dell' operazione Sophia! Un delirio.
horselover
#380 horselover 2018-07-21 19:10
si dimostra molto adatta ad integrarsi in italia, il paese con più denunce, avvocati e cause civili e penali
Michele Pirola
#381 Michele Pirola 2018-07-21 20:15
@Arula
Veramente in Italia negli anni scorsi quando uno sparava ad un ladro veniva quasi sempre archiviata l'inchiesta o quando veniva rinviato a giudizio veniva assolto. Per esempio Stacchio, che sarebbe il benzinaio che qualche anno fa ha sparato a dei ladri che stavano rapinando la gioielleria davanti a lui, di recente l'inchiesta aperto a suo carico è stata archiviata. E succede quasi sempre così, tipo un signore che ha sparato a dei ladri che avevano legato sua moglie ad una sedia. Anche lì archiviata.
ARULA
#382 ARULA 2018-07-21 21:34
@Michele
Non sempre era così. Ci sono stati casi in cui il processo è andato avanti e hanno pure dovuto risarcire i ladri o le famiglie dei ladri.
Ed in ogni caso ti rendi conto cosa significa affrontare un processo e tutto il resto?
Ho anche il caso di un mio vicino di casa che si è trovato il ladro dentro ed è finita a rissa. Poi il ladro è riuscito a scappare ed è andato a denunciare il mio vicino per sequestro ed aggressione. Il processo è durato anni e si è dovuto vendere delle cose per pagare gli avvocati.
Come conseguenza abbiamo messo le telecamere in molti nel vicinato per sicurezza... almeno per un processo. Ai ladri le telecamere interessano poco.
Tizio.8020
#383 Tizio.8020 2018-07-21 21:45
Peggio ancora: ai clandestini o senza reddito, l'avvocato e le spese legali li paga lo Sato..
Michele Pirola
#384 Michele Pirola 2018-07-21 21:47
@Arula
Innanzitutto mi dispiace molto per il tuo vicino. Trovarsi i ladri in casa e vedere che ti picchiano sono cose che non auguro a nessuno. Però capisci che la reazione dev'essere proporzionata all'offesa ricevuta.
Uno dei casi di risarcimento ai ladri è stato il caso Ermes Mattielli. Dei ladri nel 2006 sono entrati in casa sua a rubare. Lui ha sparato e li ha feriti gravemente, senza che i malviventi lo aggredissero e non lo avevano neanche ferito in nessun modo, anzi, erano in fuga. Lui ha sparato una quindicina di colpi in tutto ai ladri. Non è finita, perché quando sono caduti per terra Ermes Mattielli ha continuato a sparare infierendo su due persone a terra.
I due che gli hanno rubato condannati per furto ed Ermes condannato per eccesso di legittima difesa + risarcimento ai malviventi, uno di loro divenuto invalido non so a che percentuale, però alta.
La condanna è stata assolutamente giusta secondo me, perché ha infierito su due persone a terra, oltretutto in fuga, senza mai essere aggredito continuando a sparargli
ARULA
#385 ARULA 2018-07-21 21:50
@384 Michele Pirola
Conosco il caso. Anche io lo avrei condannato.
Infatti nel mio primo post sull'argomento ho scritto: (da valutare caso per caso ovviamente)
Ma aggiungo che quella della reazione che deve essere proporzionata all'offesa ricevuta non mi piace granchè.
Metti caso che io(donna) vengo aggredita da un energumeno a mani nude. Giustamente a mani nude io non avrei scampo. Quindi se trovo qualcosa anche non convenzionale ( pezzo di legno, ferro o qualunque cosa serva allo scopo) per difendermi e lo neutralizzo per usare termini tecnici. Che fanno mi arrestano???
E che dovevo fare... dovevo morire per non incappare in un processo per eccesso di legittima difesa?
Sai cosa ti dico: meglio un brutto processo che un bel funerale.
Michele Pirola
#386 Michele Pirola 2018-07-21 21:52
@Tizio.8020
Guarda che funziona così anche per gli italiani. In questo servizio delle Iene si vedono vittime di aggressioni, molte delle quali da parte di italiani, non risarcite dallo Stato che dovrebbe risarcirli poiché gli aggressori sono nulla tenenti.
iene.mediaset.it/.../...
Michele Pirola
#387 Michele Pirola 2018-07-21 21:55
@Arula
Ah ok, ora ho capito. Comunque c'è stato il caso di un barista che per difendersi dai ladri ha sparato, non ricordo dove. Rinviato a giudizio, è stato condannato in Primo Grado, ma assolto in Appello
ARULA
#388 ARULA 2018-07-21 21:58
@Michele
Ho fatto un'aggiunta
Teoclasto
#389 Teoclasto 2018-07-21 22:01
@#382 ARULA
Il problema, la risoluzione del quale non so se sia contemplata nel progetto di legge proposto dalla Lega, non è solo l'auspicabile caso in cui ladro venga seccato, bensì quello -più insidioso ancora- in cui il delinquente riporti lesioni, anche permanenti (e ben gli starebbe), e chieda alla vittima malcapitata il risarcimento danni: bisogna modificare i codici affinché -come sarebbe normale- IL LADRO si tenga i danni e NULLA POSSA PRETENDERE e, anzi, sia diritto di chi subisce il furto chiedere un cospicuo risarcimento per i danni morali/materiali subiti. L'impossibilità di chiedere il risarcimento deve essere estesa anche ai parenti del delinquente. Inoltre, uno Stato serio premierebbe -in denaro- chi, in un modo... o nell'altro, assicurasse un malavitoso alla giustizia.
Questa è "normalità", non un paese dei balocchi in cui la feccia criminale ha sempre ragione. Non è un caso che, in innumerevoli casi di intercettazioni telefoniche, delinquenti stranieri incitassero i "colleghi" a raggiungerli nel belpaese di merda, sicuri al massimo, se incensurati e pur in arresto in flagrante, di qualche ora di gattabuia.
Michele Pirola
#390 Michele Pirola 2018-07-21 22:06
@Arula
Ok, quello ci può stare, per esempio se uno mi afferra il braccio e cerca di portarmi via e io gli tiro un pugno o anche un calcio sono perfettamente in regola perché mi difendo. Però metti che uno fa la stessa cosa, ma io esplodo una serie di colpi d'arma da fuoco contro di lui. In quel caso verrei condannato e anche giustamente
ARULA
#391 ARULA 2018-07-21 22:10
@Michele
Considera che anche conoscere la Box o le arti marziali è considerata un arma.
Quindi se uno ti aggredisce e tu ti difendi come sai fare... se gli fai male sono problemi.
Non mi pare tanto normale. Io faccio autodifesa e non la posso usare.
Non è normale.
Teoclasto
#392 Teoclasto 2018-07-21 22:10
@#387 Michele Pirola
Mi chiedo se ci fai o ci sei, e propendo per la seconda ipotesi: ma ti rendi conto di cosa significa subire la tortura, per anni, di un processo, di una richiesta di risarcimento da lastrico da parte del delinquente o della sua feccia familiare, di una gogna mediatica da parte dei "nessuno tocchi Caino" di turno?
Ma ci arrivi?
ARULA
#393 ARULA 2018-07-21 22:13
@389 Teoclasto
Fosse per me... sarei pienamente d'accordo.
Ogni situazione da valutare ovviamente per non diventare vero far west.
Michele Pirola
#394 Michele Pirola 2018-07-21 22:16
@Teoclasto
Io invece mi chiedo se tu abbia capito che molti dei casi di "legittima difesa" vengono archiviati. Sai cosa vuol dire? È italiano, non cinese.
______
@Arula
La puoi usare fino ad un certo punto. Se tu ti difendi regolarmente non subirai nulla
Tizio.8020
#395 Tizio.8020 2018-07-21 22:17
Citazione:
#386 Michele Pirola
@Tizio.8020
Se rileggi, vedrai che ho scritto "clandestini o senza reddito".
Ovvio che possono essere pure Italiani.
Il problema (e l'ho vissuto di persona) è che tu non avrai mai la possibilità di accedere al "gratuito Patrocinio": altrimenti, che ci venivano a fare a rubare?
Teoclasto
#396 Teoclasto 2018-07-21 22:20
@#393 ARULA
Certo: un po' di buonsenso ci vuole, per impedire che delitti premeditati vengano mascherati accampando ragioni di "autodifesa"; ma, esclusi queste deprecabili ipotesi, quello che deve essere cambiato in questo paese di merda è che, pregiudizialmente, la colpa venga accollata a chi invece è solo vittima e tenta di difendersi! Qui invece avviene esattamente il contrario di quanto si dovrebbe ritenere "normale": il delinquente ha tutti i diritti e la vittima, se gli va bene, (forse) può riuscire, dopo un girone infernale di sofferenza, a dimostrare la sua innocenza!!! Questa è la follia di questo paese! Basta!
Michele Pirola
#397 Michele Pirola 2018-07-21 22:23
@Tizio.8020
Sì, in generale i nulla tenenti. Grazie per la precisazione
horselover
#398 horselover 2018-07-21 22:49
forse dipende dal fatto che le leggi sono fatte da delinquenti e avvocati. in particolare i ladri sono utili al sistema economico per l' indotto che generano nel settore della sicurezza (antifurti, assicurazioni, vigilanza etc) e anche al sistema politico che ha la scusa per tenere in piedi apparati di polizia pletorici che all'occorrenza possono essere usati contro i cittadini dissidenti
Teoclasto
#399 Teoclasto 2018-07-21 22:54
Ricordiamo comunque che la VERA RAGIONE per la quale questo stato di cose della giustizia viene perpetuato è la necessità di garantire la pagnotta a una popolazione di "addetti ai lavori" che può contare, nella sola provincia di Roma, più "impiegati" di quanti ne ha la Francia!

Grillo ne parlava nel suo "Tsunami Tour" del 2013, ma poi tutto sembra essere stato dimenticato

youtu.be/hPSc8j31cdw?t=134

la stessa cosa denunciava Davigo in un'intervista sul Bolg di Grillo 7 anni fa!!!:

www.youtube.com/watch?v=hDZKeBBSXJE

Poiché le leggi necessarie per metter mano a questo stato di cose le fa il Parlamento, e poiché molti dei parlamentari sono pure avvocati, si spiega benissimo la ragione del cancro italiota...
Teoclasto
#400 Teoclasto 2018-07-21 22:57
@#398 horselover
accidenti: una volta tanto, siamo quasi in sintonia di vedute! ;-)
Pavillion
#401 Pavillion 2018-07-22 01:53
Vi sarà un argomento che veda tutti uniti?

#398 horselover 2018-07-21 22:49
forse dipende dal fatto che le leggi sono fatte da delinquenti e avvocati. in particolare i ladri sono utili al sistema economico per l' indotto che generano nel settore della sicurezza (antifurti, assicurazioni, vigilanza etc) e anche al sistema politico che ha la scusa per tenere in piedi apparati di polizia pletorici che all'occorrenza possono essere usati contro i cittadini dissidenti

Ecco, questo forse è uno di quelli.
saccente
#402 saccente 2018-07-22 05:42
stranamente a questo punto del discorso non si vedono i disfattitisti del voto, quelli che votare non serve a niente..
perche difatti non hanno neanche idea di quanto conti anche una semplice virgola nel sistema legale.
massi "votare a caso è uguale a non votare", "non votare non cambia niente, equivale a non votare"...e beh grandi capacita di gestire complessità intelletive..
Teoclasto
#403 Teoclasto 2018-07-22 07:48
Sull'argomento immigrazione, ecco un -condivisibilissimo- intervento della Dott.ssa Silvana De Mari:

www.youtube.com/watch?v=ptXllviA-FU

Ricordiamo anche quanto sta accadendo alla Dott.ssa De Mari:

www.maurizioblondet.it/.../
horselover
#404 horselover 2018-07-22 08:17
votare non è inutile, è dannoso
mangog
#405 mangog 2018-07-22 08:21
Citazione:
#390 Michele Pirola 2018-07-21 22:06
@Arula
Ok, quello ci può stare, per esempio se uno mi afferra il braccio e cerca di portarmi via e io gli tiro un pugno o anche un calcio sono perfettamente in regola perché mi difendo. Però metti che uno fa la stessa cosa, ma io esplodo una serie di colpi d'arma da fuoco contro di lui. In quel caso verrei condannato e anche giustamente
Se tu sei un comune cittadino che si accorge di essere stato alleggerito da una zingarella,
e la trattieni fino all'arrivo della polizia, e la zingarella dimenandosi per scappare via dalla presa d'acciaio del cittadino, si frattura il polso.... la reazione del main stream politically correct ( cosa c'è di più falso del politically correct ? Berlinguer borghese che si spacciava per comunista ? ) sarà di questo tipo: Maurizio scontanzo ( in cerca di malati terminali serial killer pedofili transessuali e gay da esibire di ogni sorta ) invita la zingarella e parenti per una trasmissione sul razzismo e per dimostrare il proprio appoggio alla povera zingarella vittima della cattiveria di un qualunque cittadino che invece di regalare anche l'orologio da polso, alla povera zingarella mendicante, crudelmente cerca di tenerla per consegnarla alla polizia...
Come se non fosse risaputo che la zingarella solitamente ride in faccia a vigili poliziotti...
Insomma ... rompere un polso per nulla è sempre una colpa...e questo ogni buon cittadino Italiano dovrebbe saperlo...
horselover
#406 horselover 2018-07-22 08:33
potresti riprenderti il portafogli e lasciarla andare
mangog
#407 mangog 2018-07-22 08:42
Citazione:
#406 horselover 2018-07-22 08:33
potresti riprenderti il portafogli e lasciarla andare
Come supponevo a te non viene in mente che un cittadino qualunque può essere anche la vecchietta che ha prelevato i 600 euro della pensione per arrivare a fine mese. Saresti un ospite perfetto per il Scontanzo show..una spalla ideale.. Il miliardario di sx Scontanzo non si sognerebbe mai di invitare la vecchietta derubata sul palco..
Io voglio al riformatorio a pane e acqua la zingarella.
Costringendo i genitori a tagliare l'erba delle rotatorie per 2 anni di fila .. ed inoltre citerei in causa lo Stato che ha coperto gli zingari ..

Mi sono sempre chiesto una cosa dai primi anni 70.. Come mai le persone di sinistra/marxiste convinte dei loro ideali non hanno mai pubblicamente disprezzato tutti gli intellettuali-attori-cantanti ricchissimi e famosi che si dichiaravano marxisti ? ( bella impresa.. il capo del PCI era ricco già di famiglia .
Gli attori-cantanti-intellettuali ricchi e famosi marxisti stanno al comunismo come i mafiosi stanno al partito dell'onestà...
horselover
#408 horselover 2018-07-22 09:45
meno di 14 anni non è perseguibile. zingari, comunisti, omosessuali, ebrei, immigrati, facciamo dei bei campi di concentramento (con le docce)
horselover
#409 horselover 2018-07-22 09:55
le idee vengono dal cervello, non dal portafoglio
mangog
#410 mangog 2018-07-22 11:01
Citazione:

#408 horselover 2018-07-22 09:45
meno di 14 anni non è perseguibile. zingari, comunisti, omosessuali, ebrei, immigrati, facciamo dei bei campi di concentramento (con le docce)
Che esagerato.. pisci sempre fuori dal vasetto.
Sotto i 14 anni possono venire prelevati ed allontanati dai loro vergognosi genitori ed affidati a chi sa tenerli in casa.
I comunisti possono esistere purché rispettino le regole democratiche e civili.. degli ebrei non mi interessa niente.. e per quanto riguarda i gay.. rivendico il diritto di ognuno all'omofobia.
Questa società tendente al politically correct .. esige giustamente che i bambini siano iperprotetti e tutelati ma nello stesso tempo lascia che in TV possano vedere violenza di tutti i tipi e perfino Lussuria.
Ti rendi conto del trauma di un bambino nel vedere uno che si trucca da donna e con la voce da uomo perché non ha avuto il coraggio di tagliarsi il pisello ?
eco3
#411 eco3 2018-07-22 11:14
#405 mangog
Citazione:
per dimostrare il proprio appoggio alla povera zingarella vittima della cattiveria di un qualunque cittadino
Ammesso che qualcuno, in assenza di sottotitolazione, riesca a comprendere cosa biascica.
horselover
#412 horselover 2018-07-22 11:21
fobia=paura
eco3
#413 eco3 2018-07-22 11:32
#412 horselover

Va bene lo stesso. Bello... DEMOFOBIA.
Bisogna diffonderlo questo termine, utilizzandolo in ogni occasione, a proposito e a sproposito, perché entri nell'uso comune.
horselover
#414 horselover 2018-07-22 11:44
le classi dominanti ne soffrono da sempre anche se proclamano di "servire il popolo"
Calvero
#415 Calvero 2018-07-22 14:58
Tianos l'inveperito:

Citazione:
@calvero
Sei un idiota! se io ti parlo di esperienze personali credi che ti stia raccontando fuffa giusto per passare il tempo?
No, non credo. Credo che sia il valore che tu dai alle tue esperienze a essere fuori portata, così come fuori portata è il tuo darmi dell'idiota, non ne vedo il senso.

Citazione:

porca puttana se c'è una cosa rognosa per me è postare, e posto solo quando per me sento delle enormi inesattezze.
Ho visto i confini scomparire...Ancor prima di quelle linee a cui tu ti attacchi tanto, per la maggior parte marocchini, arabi, egiziani turchi, che 30 fa avevano una loro cultura un loro modo di vivere, noi uno nostro, torni a visitare oggi gli stessi posti ed è come uscire in giardino...rimangono solo i monumenti che sono nient'altro che un parco a tema, l'unica barriera culturale che ancora tiene è la religione, non ti viene in mente da chiederti perchè tanto accanimento allora per distruggerla?
Ed è ora di finirla. O devo pensarla come Te se ho le basi per capire che sbagli? La cultura è una bufala; è la conocenza che evolve, la cultura ghettizza.

Citazione:

Quello che divide i cuori e il non accettare gli altri semplicemente per quello che sono e abbassarsi al piagni e fotti del buonismo dominante, di difendere minoranze estranee mentre la maggioranza MUORE (e sia inciso il discorso vale in entrambi i sensi, se io con la mia cultura vado in un altro posto non ho nessun diritto di esportarla, ma al massimo di esporla).
Veramente di dominante c'è il depredare, a cui devi rendere conto. Il buonismo e il problema morale o la cazzata del senso di colpa, non so neanche cosa siano e qual è lo sprovveduto che l'ha tirato fuori :perculante: ... qui si parla di cause ed effetti: che ti devi ciucciare, ti piaccia o meno.

Citazione:

Chi parla come te è perchè non è mai stato (se non come turista) in un paese davvero straniero, portando rispetto per la tradizione del luogo, vedendo la madre che umilmente si mette il velo, togliendoci le scarpe per entrare in casa altrui, chiedere sommessamente se era possibile visitare una moschea prima di infilarsici a forza per il semplice fatto di credere che sia un proprio diritto. trovare famiglie che ti ospitano e cambiarsi doni chiedendo della cultura altrui parlare persino di religione senza animosità ma sopratutto senza le classiche e sempre presenti etichette.
Intanto non sono cazzi tuoi di quello che io ho visitato o meno come turista, che non lo sai; e se ti piace dare dell'idiota agli altri quando la tua forma mentis ritiene accettabile in un contraddittorio il processo alle intenzioni, allora l'idiozia non credo che sia etichettabile dal tuo pulpito, diciamo che ti mancherebbe il minimo di autorevolezza. Sai com'è.

Per il discorso che fai, quindi? Dove sarebbe dimostrato che non dovresti pagare il Fio come occidentale?

Citazione:

Ora torni in quei luoghi ed è gia tanto che non senti "viè quà, compà" Tutto è stato corrotto dalla dannata esportazione di democrazia. Sembra tutto fatto solo per togliere quel senso di disagio che i mongoli hanno nell'adeguarsi alle tradizioni altrui, nel volere perforza coi soldi far di tutto anche in casa d'altri, peggio poi, che se fosse casa propria.
Hanno fatto il loro tempo. Come è giusto che sia.

Citazione:

Quello che dovremmo smettere e di parlare sempre per politicamente corretto, senza mai soffermasi a ragionare se è veramente una cosa corretta. Quando saremo un unico popolo meticcio allora un unico virus ci sterminerà, e non avremo perso neppure perso niente, visto che non saremo già più nulla.
Peccato che sulla Terra nasci senza bandierine su per il culo e codici a barre sulla fronte. Quando vedrò un neonato uscire dalla figa della madre con stampata la bandiera di una nazione sulla fronte, verrò a considerare le tue ideologie marciscenti ;-)
Calvero
#416 Calvero 2018-07-22 15:08
A quelli che dicono che il razzismo è una cosa deplorevole, certo che lo è. Ma se qualcuno argomenta civilmente l'antropologia delle razze comprese ipotetiche superiorità o inferiorità, non è additando di razzismo le argomentazioni, scandalizzandosi come delle verginelle che si dimostra qualcosa, ma smontando quelle argomentazioni.
eco3
#417 eco3 2018-07-22 16:55
#416 Calvero

Lo sostenevo sopra in #226 .
Ma è possibile?
Una curiosità: quando e da chi è stato utilizzato per la prima volta il termine "razzismo"?
Pensoso
#418 Pensoso 2018-07-22 22:33
La Francia, per esempio, è interessata da/a fenomeni migratori da decenni se non più di un secolo, ed ha senz'altro storicamente molti più immigrati che l'Italia (sia in termini assoluti che in termini relativi). Quante volte ci ha chiesto di prendersi un po' dei suoi immigrati?
Anche la Germania ha una grande immigrazione, e recentemente, col celebre corridoio di fuga dalla Siria in guerra, ha "accolto" alcune centinaia di migliaia di migranti, non un milione ma quasi. Quanti di quelli sono stati smistati all'Italia?
Questo per dire il punto di vista che può avere un francese, o un tedesco, contrario all'immigrazione, e non esservi contrario (con varie gradazioni), oggigiorno, è qualcosa che difficilmente un partito politico o governo può facilmente permettersi, per gli ovvi riflessi elettorali.

Poi l'Italia è un paese più piccolo e più povero dei due esempi qui sopra, e soprattutto non è in grado di organizzarsi come dovrebbe sia per l'accoglienza che per l'integrazione, quindi non può "tenerseli" tutti, ma la sua posizione non può nemmeno ignorare almeno la prima accoglienza, viste le rotte dei barconi, oltre che integrarne almeno una parte.
Poi il resto facciamolo fare ai paesi che sono più progrediti di noi, nel campo dell'immigrazione come in mille altri campi.
Tizio.8020
#419 Tizio.8020 2018-07-23 00:56
Citazione:
#418 Pensoso

La Francia, per esempio, è interessata da/a fenomeni migratori da decenni se non più di un secolo, ed ha senz'altro storicamente molti più immigrati che l'Italia (sia in termini assoluti che in termini relativi). Quante volte ci ha chiesto di prendersi un po' dei suoi immigrati?
La Francia ha avuto un enorme Impero Coloniale, ed anche ora sfrutta i 14 Paesi che adottano il CFA !
Parliamo di miliardi, non di bruscolini.
Ormai ne abbiamo parlato diverse volte, ho anche postato l'articolo sul CFA.
Come se non bastasse, la Francia è praticamente in guerra contro di noi da anni, la distruzione della Libia è solo l'ultimo esempio.
Come se non bastasse, tutti questi migranti ce li sta indirizzando lei...
Bakunin
#420 Bakunin 2018-07-23 06:40
Citazione:
#416 Calvero 2018-07-22 15:08 A quelli che dicono che il razzismo è una cosa deplorevole, certo che lo è. Ma se qualcuno argomenta civilmente l'antropologia delle razze comprese ipotetiche superiorità o inferiorità, non è additando di razzismo le argomentazioni, scandalizzandosi come delle verginelle che si dimostra qualcosa, ma smontando quelle argomentazioni.
Hai scritto bene (solo questo, in realtà): ipotetiche. Perchè l'intelligenza, le capacità fisiche o il diavolo che volete, che possa stabilire un qualunque tipo di "supremazia", possono essere viste da differenti angolazioni, tutte lecite, e che non fanno però riferimento ad un parametro comune.
L'esempio dell'intelligenza, che i filo-nazisti intendono sempre come di tipo tecnico-matematico, rispetto invece a chi la intende, tanto per dirne una, come di tipo "sociale", è palese.

Detto ciò, se sostenete che noi "verginelle" dovremmo dimostrare che giudicare a prescindere una persona, in base alla sua provenienza culturale/razziale, è un'aberrazione della logica e dell'umano sentire, dimostrate solo la vostra pochezza analitica. Perchè per arrivare ad una verità così banale, non servono chissà quali grandi costruzioni teoriche, eh...basta una sola eccezione, una sola persona che non corrisponda ai voluti clichè, che tutto crolla miseramente. Questo è il vero fulcro e quindi il vero fallimento del razzismo.

Per cui mettersi a discutere di "superiorità" è fallace in partenza, stupido di default e indegno di esseri civili moralmente.
Michele Pirola
#421 Michele Pirola 2018-07-23 11:05
@Bakunin
Concordo, inoltre la carenza di sviluppo cognitivo dipende molto anche da fattori quali malnutrizione, malattie genetiche, malattie infettive come meningite, parassiti e malaria cerebrale, esposizione a droghe e alcol, asfissia neonatale, basso peso alla nascita, ferite alla testa e disturbi endocrini.
journals.lww.com/.../...
saccente
#422 saccente 2018-07-23 23:48
dai su, un po di razzismo ( molto poco) non fa poi cosi male, da quel briciolo di competività..
e certo non si può negare quando si riferisce agli aspetti pratico materiali delle culture piuttosto che agli individui.. i genovesi sono tirchi.. che ci vuoi fare.. io sono genovese e avrei voluto hackerare il pc di massimo pur di non pagare il dvd..
ma il punto è un altro.. nonostante i fattori classici e “razziali” come per esempio la massa cranica ( che notoriamente influisce sulle capacità a parità di alimentazione etc, ) in realtà sono i fattori imprevedibili ad eccellere.
La prova neurologica è appunto che in ogni specializzazione intellettuale umana a primeggiare sono persone autistiche che hanno particolari “poteri”, che in sostanza sono particolari distribuzioni sinaptiche.
ehi mcfly?

Per postare dei commenti è necessario essere iscritti al sito.

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. INFO